Page 1

AGOSTO 2012

SAS NOVAS DE SU COMUNU

EDITORIALE UNA SCELTA POLITICA IMPORTANTE

I M U: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

L’ imposta sulla prima casa che ha sostituito l’ I C I è stata argomento di discussione per mesi, obbligando gli italiani a seguire costantemente le notizie e le decisioni del governo Monti intento a presentare quotidianamente nuovi tagli e ad applicare nuove tasse per contenere la spesa pubblica. Le scelte fatte dal Governo Tecnico in fatto di tassazioni, dettate esclusivamente dall’esigenza del risparmio per l’abbattimento di un debito impazzito, vanno a scaricarsi in gran parte sulle autonomie locali con delle ripercussioni notevoli sui Comuni, soprattutto quelli più piccoli come il nostro, già gravati da enormi problemi quali la disoccupazione, lo spopolamento, la povertà. E’ chiaro che le politiche governative hanno suscitato non poche preoccupazioni in coloro che hanno responsabilità di governo negli Enti locali e sono chiamati ogni giorno a vagliare attentamente le spese, dando la priorità a quelle azioni e interventi mirati che possano soddisfare le richieste e i bisogni dei cittadini senza gravare sulla loro già precaria situazione economica. In Consiglio Comunale, convocato nel mese di giugno per l’approvazione del Bilancio preventivo 2012 e il rendiconto consuntivo 2011, ci si è scontrati con la dura realtà di vedersi sottratte ulteriormente

NUMERO 6

AUSTIS ingenti risorse finanziarie, sia regionali che statali, mettendo a serio rischio la possibilità di garantire ai cittadini i servizi essenziali. La differenza delle entrate in meno rispetto a quelle programmate, in base agli esercizi degli anni precedenti, si è verificata in modo consistente in quei capitoli di spesa che rappresentano le entrate provenienti da Stato e Regione, ma anche da altri Enti quali la Com. Montana e il BIM. Per contro le richieste provenienti dal Governo di dilatare la capacità di auto finanziamento dei Comuni, per la copertura di alcuni servizi, creano negli amministratori dotati di senso di responsabilità e serietà politica, non poche preoccupazioni sulla ipotesi di dover ulteriormente applicare delle tasse, aumentando le spese che i cittadini non possono sostenere. In questo scenario di grave crisi economica, si inserisce la scelta politica degli amministratori di non far

pagare l’ IMU sull’abitazione principale, in base alla tariffa stabilita dal Governo, utilizzando invece la facoltà di diminuire l’ aliquota, per non gravare ulteriormente sul già scarso bilancio delle famiglie. Siamo responsabilmente consci che questo significa minori entrate per l’Ente e di conseguenza una maggiore oculatezza e attenzione nel gestire le risorse finanziarie. “Sarà interessante vedere nel 2012, a seguito dell’ulteriore sforzo che è stato richiesto ai cittadini cosa resterà di una imposta che di municipale ha solo il nome visto che lo stato incamera il 50% delle entrate. La scelta di azzerare l’ IMU sulle prime case avrà certamente un impatto, ma abbiamo ritenuto fosse doverosa verso i cittadini in un contesto come questo.” (relaz. del Sindaco

sul consuntivo 2011)

Gli Amministratori . . .

UN PAESE CHE CAMBIA. . .Metamorfosi di una Piazza “Sa praza ’e zi’Antoni Arru”


AMBIENTE E TERRITORIO LILLOE’: un bEnE cOmunE DA SALVAGUARDARE

La difesa dei diritti di uso civico è un’azione importante che implica una conoscenza non superficiale del territorio, una sensibilità, competenza e determinazione nel voler perseguire l’obiettivo di stabilire regole certe e democratiche, nonché una seria politica di programmazione da parte di Amministratori Locali coscienti e onesti che fanno delle loro scelte di legalità, trasparenza e democrazia, i punti cardine del loro ideale politico–amministrativo, anche quando questo comporta, in diversi casi specifici, scelte impopolari, con probabile calo di consenso a livello elettorale. Un’ Amm.ne Comunale che si interroga sul grado di “cultura civica” dei suoi cittadini, non è raro che vi scopra nella realtà che amministra, evidenti deficit proprio di “Comunità Civica.” La mancanza di un senso civico diffuso può avere come conseguenza un allentamento di tensione da parte dei componenti di una comunità, nell’impegno di conservare dei beni comuni tramandati per secoli che pur avendo radici profonde rischiano di cadere nell’oblio. L’ impegno di un’ Amministrazione Comunale consapevole del suo ruolo che la pone al servizio del bene comune, si traduce allora

ATTI DELIBERATIVI

PAGINA 2

nell’ attivazione di percorsi di co- canze di tali gesti non sono postruzione o ricostruzione della Co- che, sia a livello sociale che politimunità civile e sociale. Il senso di co ed economico. Dal punto di tale impegno va anche nella dire- vista sociale questi fenomeni crezione di tenere viva la memoria ano nel suo tessuto il venir meno sociale quando essa tende ad affie- di una sicurezza e fiducia posta volire la coscienza identitaria di nelle regole sicure e condivisibili, appartenenza dei cittadini alla anche in quelle non scritte ma propria comunità, al proprio am- affermate solidamente per conbiente, al proprio territorio, a rico- suetudine accanto all’effetto neganoscerne i beni comuni identitari, tivo dato dalla presenza di modelli il loro uso, la loro condivisione. che tendono ad imporre comporL’ Amministrazione Comunale di tamenti in quei soggetti più deboAustis, consapevole di possedere li, compiendo così anche un’opera una immensa risorsa nelle sue di disgregazione sociale con conTerre Pubbliche - “SU CUMONALE”- seguenze disastrose. circa 2700 ettari di territorio, è Politicamente essi intaccano la determinata a difendere in modo fiducia e la stima nelle Istituzioni, serio e convinto questo patrimonio nello specifico le Amministrazioni di terre, riconosciute da decenni come terre di uso collettivo, bene comune dell’intera Comunità. Le persone più anziane di questo paese, avendo molto chiari i confini di tali terreni per aver fatto pascolare il proprio bestiame, per molto tempo, si mobilitavano in massa, quando avvertivano che tale diritto veniva compromesso. Questa conComunali, puntando a depotensapevolezza di un patrimonio comune da difendere, tutelare, valo- ziare il loro ruolo di garanti del rizzare e condividere sta scompa- bene pubblico, mentre spingono i singoli ad una delega totale alle rendo, forse per la mancanza di coloro che con la “Le terre comunali appartengono alla Comunità propria profonda locale; Il Comune garantisce l’uso delle medesime a tutti conoscenza ed i cittadini. Le forme d’uso, i modi, i rapporti tra amminiesperienza stratori Comunali e cittadini saranno disciplinati da apdell’uso di tale bene erano in posito regolamento, tenendo anche conto dei principi grado di testigenerali contenuti nei regolamenti d’uso esistenti e moniare e riagdelle prassi consuetudinarie.” ganciare alle ( Statuto Comunale,1991) proprie radici chi, con vari tentativi, in modo im- stesse, deresponsabilizzando ogni proprio tentava un possesso ille- singolo soggetto titolare di diritti gittimo. I non rari fenomeni priva- di quel bene . tistici, a cui stiamo assistendo in Sotto il profilo economico, essi questi ultimi tempi nel nostro Co- sottraggono ingenti risorse finanziarie alle casse del Comune, mune, tesi a compromettere i dirisorse che potrebbero essere deritti dei singoli cittadini e inibire l’uso delle terre pubbliche all’ inte- stinate ai numerosi servizi essenra Comunità, impegna l’Amm.ne ziali per i cittadini. Comunale con il suo Sindaco Lu- Nel nostro comune le cause giudiziarie in atto per la riappropriaziocia Chessa, ad intraprendere le dovute azioni in campo giudiziario ne di terreni comunali sottratti al a difesa e tutela di parti di territo- comune, sono più di una e comportano gravi spese a carico del rio occupati in modo indebito e arrogante da qualche privato citta- Bilancio comunale. dino. Constatiamo che le impli(continua a pagina 3)


“ . . . Il Municipio di Austis ammette la generalità dei suoi abitanti al godimento in natura dei suoi beni comunali , distinguendo il godimento in quattro diverse classi :

PAGINA 3

appelliamo al senso di responsabilità e di partecipazione attiva e Pascolo - seminario - ghiande e legnatico ” democratica di tutti i cittadini di Austis perché sentano “Su CoLa sola causa riguardante i care il territorio, dotandosi degli munale” come un bene apparteterreni di LILLOE’, in seguito strumenti necessari, rischiano di nente a tutta la collettività. alla chiusura indebita, alla re- essere vanificati da queste azioni alizzazione di lavori abusivi, o quanto meno rappresentano un e la conseguente rimozione del- ostacolo nel raggiungimento dell’ le recinzioni ad opera dell’Ente, obiettivo in tempi brevi. In attesa costa al Comune la somma di di una normativa regionale chiacirca 20.000 euro, senza con- ra e precisa che possa regolatare il dispendio di risorse umentare tale materia, dando rimane sottratte ad importanti sposte soddisfacenti ai Comuni, servizi. noi amministratori, in base al Gli sforzi che l’ Amministrazio- nostro ruolo, che ci deriva dal ne sta compiendo per pianifimandato ricevuto dagli elettori, ci

SICUREZZA E TUTELA DEI BENI PUBLICI grandi costi per la collettività. Si è consci che gli strumenti di video sorveglianza installati nei punti più a rischio e che verranno estesi, non sono sufficienti a bloccare le numerose azioni di distruzione e danneggiamento del patrimonio pubblico; esso rappresenta solo un deterrente; è chiaro che l’azione più efficace resta la presenza vigilante, ma soprattutto Il Consiglio Comunale con pro- l’azione pedagogico - educativa prio atto deliberativo ha prov- dell’intera comunità che si prenveduto ad approvare il regola- de cura dei suoi beni. mento che disciplina la video sorveglianza nel territorio comunale, dotando alcuni punti, in cui sono dislocate le strutture pubbliche, di sistemi di sicurezza e video sorveglianza. Questa scelta risponde ad un intento dell’ Amministrazione Comunale, in materia di sicurezza, conformemente alle funzioni istituzionali attribuite al Comune dalla legge. S.O.S. Emergenza danni e furti Dotandosi di uno strumento La denuncia fatta nel precedente attivo di protezione civile sul numero del “Notiziario” dagli opeterritorio, l’ Amministrazione ratori scolastici, dell’ assistenza Comunale intende vigilare e prevenire quegli atti di vandali- educativa, biblioteca e ludoteca, smo e danneggiamento ad im- con le immagini - denuncia assai mobili e beni pubblici del patri- significative e il messaggio forte monio comunale che vengono lanciato da chi ha un ruolo impurtroppo fatti oggetto di azio- portante nella trasmissione di ni vandaliche e distruttive con valori culturali e sociali, non è riuscito a frenare le azioni di

“teppismo”, vandalismo e furti nel paese di Austis. I vandali hanno colpito, strappando, la foto d’epoca, posta sul pannello del manufatto in granito che si trova sulla vecchia strada per Sant’ Antonio, sistemata di recente. Invece nel mini - parco di “Lotzorì”, l’area di fronte al cimitero, sono state asportate e portate via diverse lastre di granito che ricoprivano il muretto di recinzione. Sono solo alcuni dei tanti episodi. Che dire? Pensiamo sia una cosa che riguarda tutti? O preferiamo stare nell’indifferenza?


CULTURA

PAGINA 4

dalle note di Mozart, Mendhelsson regole, sfidando “su chintorzu” e e Boccherini nei bellissimi concerti sos “chintorzarios” . di musica classica; tra il barocco “SONOS DE SARDIGNA” settecentesco, brani di autori clasE “ MUSICA CLASSICA” sici e moderni, abbiamo ascoltato “La nostra vita dev’essere piena di musi- le belle esecuzioni degli strumentica in modo che la melodia pervada tutte sti ad arco; tra i brani anche alcule nostre azioni” (M.K.Gandhi) ne colonne sonore di film famosi. I Concerti di luglio sono stati quatSecondo appuntamento per la tro, eseguiti dall’ Ensamble “Rassegna dell’organetto” ed i concerti di musica classica nel no- “Ellipsis” costituita da violinisti dell’ Associazione culturale musistro paese di Austis. Organizzato cale “Ellipsis” di Sassari e dalla dall’ Amm.ne Comunale, con la Danza sarda, ma non solo; collaborazione degli affermati fi“la danza è una delle rare attività umane quest’estate abbiamo potuto gusarmonicisti austesi, Silvano, Roin cui l’uomo si trova totalmente stare anche una bella presentaberto e Fabio, la rassegna dell’ orimpegnato: corpo cuore e spirito.” zione di balli latino - americani ganetto, ha visto una grande par(M.Bèjart) eseguiti da alcune danzatrici e tecipazione di pubblico e gli danzatori di Olbia, che si stanno “Artisti musicali”, organettisti, fiAssociazione Culturale “Academia cimentando in questo genere artisarmonicisti, sonadores de laustico in cui hanno avuto una buoneddas e armonica a bocca, sono della Sardegna” di Oristano. La bellezza dei luoghi ha contribuito a na affermazione in varie gare a stati veramente numerosi, proverendere più suggestivi i concerti e carattere regionale e nazionale. nienti dai vari paesi della SardeAppartenenti alla Scuola “New gna. Tra loro la presenza di un di- favorire l’ascolto. Infatti essi si sono svolti tutti all’aperto: nella Dance JA” di Olbia con i suoi screto numero di fisarmoniciste piazza della Scuola Media il primo maestri Jessica e Antonio e con donne, tra cui Monica Carta che una piccola rappresentanza di ha avuto l’onore di aprire la sera- e i successivi nella piazza della ta. Ci sono stati anche giovanissi- chiesa, piazza Cavour, e piazzetta giovani artisti, ha voluto essere della fontanella. A dimostrazione presente ad Austis per un breve mi suonatori d’organetto, il più saggio di danza latino-americana, giovane, Mattia Morisano di Olzai, che questo genere di musica sta conquistando anche molti nostri dando prova della loro bravura. compaesani, c’è il fatto che la pre- DULCIS IN FUNDO … IL TEATRO senza di uditori è andata crescen- una vera e propria sintesi di mudo da una settimana all’altra; si è sica, poesia, movimento e danza. iniziato timidamente con un picco- In una calda giornata di Giugno, lo gruppo di persone amanti di al tramonto del sole, nello spazio questo genere musicale ma nell’ esterno del complesso di S. Antoultima serata il pubblico ha riem- nio, le attrici dell’Associazione tepito la piazza. atrale “Sas Maschingannas” Un buon risultato!!! hanno rappresentato l’opera: ...E CON LA MUSICA ...LA DANZA “Al gran sole”, l’esito finale del Si sa che la musica, ogni genere di laboratorio teatrale sui riti del ha appena 11 anni; ma anche An- musica, richiama immediatamente Solstizio d’estate: drea Fadda ci ha stupito quando un’altra attività artistica, la danza. - dai giardini di Adone, a su nencon la sua “armonica a bocca” ha Quello che comunemente chiamia- nere, ai fuochi di San Giovanni eseguito con sicurezza alcuni balli mo “ballo sardo” è una vera e pro- un’opera di grande valore artistico sardi; si intravede in tutto ciò un pria danza che scatena non solo - culturale che aggiunge un tassegno di amore e passione sempre movimento, ma intrecci di sentisello al ricco ed elaborato propiù vivo per la nostra musica che menti e di emozioni, allegria, vita- gramma culturale fortemente vosi va estendendo e diventa fattore lità, desiderio di comunicare; riluto dall’Amm.ne Comunale. stimolante per la creazione di vere chiama non solo la voglia di stare e proprie scuole musicali ad Auinsieme, ma anche di essere vicini stis, nonché della possibilità di fisicamente. allargare la rassegna alla parteci- Nella festa dell’organetto “La Piazpazione di gruppi o singoli artisti za Corroga” ha permesso questo di musica etnica provenienti da scatenarsi di emozioni che con “Su altri paesi europei o dai vicini pae- Ballu ’e su chintorzu” ha manifesi del Mediterraneo. stato oltre alla bellezza coreografiSe nella notte d’agosto è stata pro- ca, la vicinanza fisica delle persotagonista la “Musica Sarda”, nel ne e una certa complicità dei balmese di luglio siamo stati allietati lerini nel voler infrangere le . . . MUSICA, POESIA E DANZA ORGANETTI E VIOLINI


TUTTO IL PAESE IN . . . LABORATORIO

Anche quest’ anno i laboratori professionali. hanno ottenuto eccellenti risulta- I laboratori svolti nei mesi invernali e condotti con impegno e serietà da insegnanti qualificati, molti dei quali di Austis, hanno messo in evidenza attitudini, interessi personali, capacità comunicative inespresse; ma la cosa forse più bella è che essi sono sfociati in veri e propri luoghi di incontro, momenti di aggregazione, animati e gioiosi, occasioni di scambio di esperienze e di conoscenze, un vero e proprio intreccio di “ saperi e sapori ” da capitalizzare e . . . gustare. ti, sia per il numero dei parteci- Alcuni laboratori come il cucito e panti, sia per i “capolavori” che nella mostra finale di fine giugno è stato possibile ammirare da parte di numerosi visitatori. Due i Nuovi corsi nell’anno 2012; il corso di informatica e il corso di taglio e cucito. I vivaci corsisti entusiasticamente si sono “messi in gioco”, misurandosi con le proprie capacità in modo creativo e originale nelle più varie attività espressive, realizzando delle vere e proprie il ricamo sono stati frequentati “opere d’arte” frutto del lavoro esclusivamente da corsiste, essvolto in tanti mesi, che tutti noi sendo queste, arti tradizionalmente femminili; mentre gli altri hanno accolto indistintamente rappresentanti dei due sessi con persone diverse per carattere, età e cultura; persone che pur vivendo nello stesso paese, a volte si scoprono estranee; ecco quindi una possibilità di approcciarsi empaticamente per favorire delle vere e autentiche relazioni. L’attività laboratoriale, rappresenta da diversi anni un nuovo modello di vita socializzante caabbiamo potuto ammirare e apprezzare. Per alcuni dei partecipanti, le attività risultavano completamente nuove, ed è stata una vera e propria sorpresa scoprire cosi tanti “talenti” che hanno espresso con grande efficacia le potenzialità artistiche, la vocazione all’artigianato, le qualità

PAGINA 5

pace di migliorare la qualità della vita attraverso un rapporto più attento e profondo con il sociale, con l’ambiente, con la natura, con la riscoperta dei saperi tradizionali legati alla cultura contadina. Di anno in anno si sta facendo un vero e proprio salto di qualità a vantaggio della cultura e della valorizzazione delle risorse umane presenti nel territorio, grazie ad una politica attenta a scoprire e potenziare tutte le risorse presenti e farne presupposto per occasioni future di sviluppo, ma anche per misurarsi nella non facile impresa della costruzione di una autentica e coesa comunità.

Ringraziamo tutti coloro che hanno mirabilmente condotto i laboratori e le corsiste e i corsiste che con la loro esperienza hanno coinvolto positivamente un’ intera comunità.


PAGINA 6

“TUTTO” SPORT ATTIVITA’ SPORTIVE UTILI E …. DIVERTENTI Abbiamo avuto un’ estate ricca di numerose attività a carattere sportivo - giocoso dovuto all’ intervento dell’ Amministrazione Comunale che ha organizzato vari corsi, ma grazie anche al prezioso contributo di alcune mamme che con simpatia, impegno e passione hanno . . . improvvisato alcune attività sportive finalizzate a coinvolgere e impegnare giovani, adulti e NUOTO bambini nei pomeriggi e nelle del corso di nuoto hanno lunghe serate estive. usufruito 37 utenti, dal 30 L’Amministrazione Comunale luglio al 10 agosto per un ha organizzato i Corsi di: numero complessivo di 10 lezioni tenute nella piscina TENNIS di “Sueddane” con la guida per tre giorni la settimana e un delle maestre Valentina e Irene Sanna. numero di 10 lezioni.

speriamo nella presenza di un’ “arbitra”. Il calcetto femminile è durato tutto il mese di agosto con partita finale il 24. Anche in questo caso numerosi gli spettatori dato il carattere non solamente divertente ma altrettanto rilassante delle

E’ stato frequentato da 21 corsisti, divisi in base all’età (dai 6 Attività volontariamente e spon- partite sportive, per il momento anni in poi) e guidati dal maetaneamente organizzate dal stro Mirko Usai di Ghilarza. prive di lucro e di. . . . “sostanze GRUPPO MAMME: Le lezioni si sono tenute nel dopanti”. Grazie alle campo sportivo. mamme che sono state promosse come allenatrici oltre che effiCORSO DI cienti organizzatrici. CALCETTO IL PREMIO FINALE E’ ANDATO ALLA SQUADRA DELLE MAMper bambini dai 6 ai 14 anni due volte la settima- ME (ROSSE) Che ha battuto in na per tutto il mese di lu- finale le rivali delle gialle con il glio. Frequentatissimo dai risultato di 1-0 , gol decisivo di bambini e da . . . . nume- Caterina Onnis rosi spettatori.

EQUITAZIONE

TORNEO DI CALCETTO attivo tutti i giorni da lunedì a FEMMINILE sabato; 25 iscritti, 10 lezioni. Formato da tre squaI partecipanti sono stati divisi dre, tutte rigorosain base all’età e le capacità. mente femminili: le Frequentato soprattutto da gialle, le bianche, le bambini e ragazzi, non solo di celestine. Austis e diretto dai maestri GioUnico rappresentante vanni e Daniela Pintus. Il corso maschile, l’arbitro si è svolto a “Carale” Antonio. Per i prossimi anni


BIBLIOTECA

PAGINA 7 documento di identità che l’utente è tenuto a consegnare all’atto dell’iscrizione. Sono a disposizione due postazioni. Il servizio è gratuito !!!!!!

Si informano i cittadini che dal mese di giugno 2012 è attivo nei locali della Biblioteca il servizio Internet Point relativo al progetto Internet degli utenti regolarmente registrati. Attraverso la registrazione, che avviene solo una volta, l’utente sarà La R.A.S. - attraverso la Comu- abilitato presso qualunque Cennità Montana “Barbagia Mantro @ll-in utilizzando sempre le drolisai” ha sviluppato ed stesse credenziali di accesso implementato l’intervento (codice utente e password). @ll-in che permette l’ abilitaI dati identificativi vengono zione alla navigazione su rilevati mediante copia del

La biblioteca di Austis

Vieni in Biblioteca! Oggi hai un motivo in più: Sono arrivate le novità editoriali !!!!!

NUOVI SERVIZI

Si informa la popolazione Austese che presso gli uffici del Comune è attivo lo “sportello compila e informa” per i seguenti servizi: Supporto alla compilazione di documenti, dal bando di concorso, alla multa, dalla bolletta telefonica, ai modelli per il pagamento delle imposte, ecc. Compilazione e invio domande Lettura e comprensione bandi Divulgazione informazioni relative ad opportunità, promosse dal comune, dalla regione autonoma e altri enti Domande universitarie Carte Giovani Per le informazioni rivolgersi a Daniela Onnis negli orari e giorni seguenti: LUNEDI - 11.30 - 13.30 MARTEDI - 15.00 - 17.00

CESIL

Centro Servizi Inserimento Lavorativo www.cesilbarbagiamandrolisai.it Lo sportello Cesil, è attivo negli uffici del Centro Socio-Culturale del Comune, nei giorni seguenti: LUNEDI: ORE 9.00 – 11.00 GIOVEDI: ORE 11.15 – 13.00 Per qualsiasi informazione attinente il lavoro, bandi, modulistica ecc. rivolgersi agli interessati. . .. .

MERCOLEDI - 11.30 - 13.30 VENERDI - 11.30 - 13.30

L’ Amministrazione Comunale informa che ha provveduto a far analizzare l’ acqua di tre fonti di Austis : “Muntone” - “Sant’ Antonio” - “Funtana ‘e susu” In base ai risultati si informano i cittadini che è sconsigliato bere l’ acqua di “Muntone” e “Funtana ‘e susu”


PAGINA 8

LAVORI PUBBLICI STRADA “SA SERRA”

servizi essenziali e di asfalto, pur La giunta ha approvato il proget- essendo nel centro abitato, crea to esecutivo e indetto la gara d’ disagio alle famiglie che hanno la appalto per i lavori di sistemazio- propria abitazione nella zona di ne della strada comunale di “Sa “Sa Serra” e accesso da quella Serra – Via Montanaru”. strada. La somma stanziata proTale strada non ancora dotata di viene dal bilancio comunale ed ammonta a 105.384,92. Il progetto è stato redatto dall’ ing. Luigi Sotgiu di Austis.

Tale strada, essendo molto trafficata, necessita in alcuni tratti di interventi urgenti di manutenzione. Anche questo intervento viene fatto con somme del bilancio comunale e ammonta a 57.073,38 euro. REALIZZAZIONE NUOVI LOCULI CIMITERIALI

L’ ufficio Tecnico Comunale ha

MANUTENZIONE STRAORDINARIA predisposto anche una perizia STRADA COMUNALE S. ANTONIO tecnica per un intervento di rea-

L’Ufficio tecnico comunale ha predisposto una perizia tecnica, approvata dalla Giunta e indetto la gara d’appalto per i lavori di manutenzione straordinaria della strada comunale di S. Antonio.

SERVIZI SOCIALI

Soggiorni estivi IL soggiorno estivo MINORI quest’anno è stato organizzato dal Consorzio BIM-TALORO per i bambini e ragazzi dei comuni associati e rientra nel progetto “VAGAMONDI”. Si tratta di una esperienza innovativa che ha come finalità quella di costruire solidi legami tra le giovani generazioni dei paesi del territorio compreso nel BIM e di sensibilizzare i giovani all’ educa-

lizzazione di nuovi loculi cimiteriali nel comune. La somma complessive è di euro 15.591,86 attinta dal bilancio comunale.

Santa Lucia di Siniscola, coinvolgendo un n. di 17 ragazzi del nostro Comune, divisi in due gruppi in base all’età. Le quote di partecipazione sono state ripartite tra il Consorzio, il Comune e le famiglie. IL soggiorno estivo ANZIANI, previsto nella località termale di zione ambientale e alla natura. Il RIOLO TERME non si è potuto realizzare per la mancanza del campo scuola estivo prevedeva numero necessario di iscrizioni. numerose attività ludicoricreative ed ha avuto luogo a

"NON MIMOSA MA GIRASOLE" Il nostro Sindaco Lucia Chessa, parteciperà all' incontro organizzato dal movimento " Non mimosa ma girasole" nato l' 8 marzo 2012 a Firenze. L'incontro è fissato per il Proprietario: Comune di Austis. 14 settembre prossimo. Al nostro sindaco e al . . . Periodicità: Quadrimestrale. Anno II, numero 6. Movimento, i più fervidi Registrazione Tribunale Oristano N.4 / 2010. AUGURI !

Direttore Responsabile: Di Gaetano Maria Bonaria Redazione e coordinamento: Onnis Chiara.

DETERMINE E DELIBERE CONSIGLIO COMUNALE Delibere Consiglio Comunale N. 13 GIUNTA COMUNALE Delibere Giunta Comunale N. 32

Impostazione Grafica e Menabò: Mascia Federico. Stampa: tipografia Ghilarzese, via Zuri, Ghilarza(OR) E’ vietata la riproduzione di testi, grafica, immagini e impostazione.

06 - Sas Novas de su Comunu Austis - Agosto 2012  

Notiziario a cadenza quadrimestrale dell'Amministrazione Comunale di Austis, centro della Barbagia-Mandrolisai in Sardegna

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you