Page 1

settembre / ottobre 2018

Bimestrale a cura dell’amministrazione comunale di Calenzano

Trasporti

Lavori pubblici

Sport

Scuola

Contributi del Comune per gli abbonamenti dei bus. Nuovi progetti per le piste ciclabili

A Legri arriva il metano. Approvato il progetto per il parco di Villa Carmine

A novembre il Gran Galà. Nuovo progetto per uno sport inclusivo e aperto

Inizia l’anno scolastico ed educativo e i servizi comunali. A Settimello apre la nuova scuola

2

3/4

5

6

Innovazione, trasporti e tutela del territorio nel nuovo Piano Strutturale

I

Comuni di Calenzano e di Sesto Fiore n t i n o hanno realizzato insieme il proprio Piano Strutturale e in questi giorni lo porteranno nei rispettivi Consigli Comunali per l’adozione. Pianificare lo sviluppo del territorio è uno dei compiti più belli e importanti di una amministrazione comunale. Farlo insieme è una sfida ancora più avvincente, perché ci aiuta a uscire dal nostro modo di pensare e a farsi carico gli uni delle questioni degli altri. Redigere insieme un Piano Strutturale, oltre che per ottimizzare i costi, è anche l’occasione di fare una serie di studi specifici che scattano una fotografia dei nostri comuni: studiare l’economia e la demografia, il sistema idraulico, le infrastrutture e il servizio di trasporto pubblico. Da questi stessi studi ci siamo resi conto di quanto sia omogenea la nostra area, di quanto sia importante tutelare le nostre montagne, con Morello e la Calvana, e la zona agricola di pianura, Travalle. Allo stesso tempo abbiamo rilevato di quanto quest’area sia ricca di strutture sportive, culturali e formative, di parchi urbani. Tutte cose che ormai diamo per scontate, ma che viste tutte insieme in uno studio fanno apparire il nostro territorio come una delle realtà più floride del Paese. Un’immagine che non è

immediata: si vede bene se l’erba è tagliata, se si è fatto la manutenzione di strade ed edifici pubblici, ma una buona pianificazione è più difficile da vedere, non fa notizia, non suscita l’interesse del cittadino meno informato, non conquista gli onori della cronaca. Eppure ha un valore immenso. Solo regolamentando il territorio si potrà lasciare alle generazioni future un patrimonio ambientale, città più vive, infrastrutture e servizi. Una città pianificata è una città dove si vive meglio, dove si garantisce la crescita economica e sociale, dove si gettano le basi per uno sviluppo armonico fra il costruito e il territorio aperto. Per fare questo c’è bisogno della Buona Politica, che parla con tutti e ne ascolta le esigenze, per poi pianificare pensando esclusivamente al bene pubblico, lontano dalle pressioni di interessi particolari. Solo in questo modo si può progettare il futuro e non farsi condizionare da interessi immediati o speculativi. Partivamo da un buon Piano Strutturale, all’epoca molto avanzato, e abbiamo provato a innovarlo ancora, tenendo fermo il principio di aumentare il territorio agricolo non edificabile, attraverso la rigenerazione urbana, il recupero delle aree dismesse e lo strumento dei crediti edilizi, con cui si possono eliminare edifici incoerenti in area extraurbana e allo stesso tempo rinnovare il centro cittadino. Altro punto focale è la mobilità,

che dovrà essere incentrata sulla ferrovia, come asse principale del trasporto pubblico verso Firenze, e sulla rete ciclabile e pedonale. Al Piano Strutturale seguirà, a cura della nuova amministrazione, il Piano Operativo Comunale, per il quale siamo sicuri di aver lasciato una buona base di partenza. Un ulteriore stimolo, come già è successo in questi anni, a migliorare la vivibilità e la bellezza del nostro Comune.

Il Sindaco Alessio Biagioli

Una buona pianificazione ha un valore immenso: solo così si potrà lasciare alle generazioni future un patrimonio ambientale, città più vive, infrastrutture e servizi

Assemblea per il piano strutturale Il prossimo 11 ottobre il Piano Strutturale Intercomunale, tra i Comuni di Calenzano e Sesto Fiorentino, sarà portato in Consiglio Comunale per l’adozione. Dopo la pubblicazione sul BURT, bollettino della Regione Toscana, prevista intorno al 24 ottobre, scatterà il termine di 60 giorni per poter presentare le osservazioni. Il Piano sarà presentato alla cittadinanza in un’assemblea pubblica venerdì 19 ottobre alle 21 nella sala conferenze del nuovo palazzo degli uffici comunali.


2

settembre / ottobre 2018

Contributi per gli abbonamenti del bus

C’

è tempo fino al 31 dicembre per richiedere le agevolazioni decise dalla Giunta Comunale per il trasporto pubblico locale, alla luce delle nuove tariffe imposte da Ataf a partire dal1° luglio. “Abbiamo individuato le categorie che risultano più penalizzate dagli aumenti – ha spiegato l’Assessore ai Trasporti Lara Burberi -, tenendo però presente che questo è un anno di passaggio poiché le modifiche alle linee sul nostro territorio sono ancora in corso, quindi gli utenti non possono ancora apprezzare quel miglioramento del servizio che giustifichi aumenti tariffari. Riservando le agevolazioni agli abbonamenti annuali, abbiamo voluto incoraggiare l’uso del trasporto pubblico che sarà potenziato con l’attivazione di nuove linee”. I contributi saranno erogati agli studenti del servizio extraurbano, con abbonamento annuale o di 10 mesi, che riceveranno 40 euro se rientrano nella prima fascia chilometrica, 80 euro per la seconda fascia e 120 euro per la terza. Gli abbonamenti del servizio urbano invece avranno le seguenti agevolazioni: 35 euro per studenti e lavoratori che hanno un indicatore ISEE inferiore a 12.500 euro e per gli studenti con un indicatore ISEE tra i 36.151,35 e i 40.000 euro. Gli abbonamenti urbani con ISEE tra 12.500 e 36.151,35 euro hanno già agevolazioni congrue ed è la fascia che ha avuto il minor incremento con le nuove tariffe. Potranno ricevere i contributi i titolari di abbonamenti annuali sottoscritti dal 1° luglio e quindi con le nuove tariffe. Tutti gli abbonamenti del 2018 potranno essere scaricati al momento della dichiarazione dei redditi. I contributi saranno erogati fino ad esaurimento dei fondi disponibili, sulla base di queste precedenze: extraurbano 3° fascia, 2° fascia, 1° fascia, urbano per studenti e lavoratori con ISEE inferiore a 12.500 euro, i restanti sulla base dell’indicatore ISEE.

Tabella dei contributi ABBONAMENTO

ISEE

FASCIA KM O COSTO ABBONAMENTO

CONTRIBUTO

ABBONAMENTO ANNUALE O 10 MESI STUDENTI EXTRAURBANO

SENZA DISTINZIONE DI ISEE

21-30 KM

€ 120,00

SENZA DISTINZIONE DI ISEE

11-20 KM

€ 80,00

SENZA DISTINZIONE DI ISEE

0-10 KM

€ 40,00

ABBONAMENTO URBANO STUDENTI

< 12.500,00

EURO 200,00

€ 35.00

ABBONAMENTO URBANO LAVORATORI

< 12.500,00

EURO 260,00

€ 35.00

ABBONAMENTO ANNUALE STUDENTI

> 36.151,35

EURO 252,00

€ 35.00

ABBONAMENTO ANNUALE O 10 MESI STUDENTI EXTRAURBANO ABBONAMENTO ANNUALE O 10 MESI STUDENTI EXTRAURBANO

Nuove piste ciclabili per una rete completa

Convenzione per recintare i cavalli di Fisciano - Legri

Il Comune di Calenzano ha ricevuto un finanziamento regionale per quattro nuovi segmenti di pista ciclabile con l’obiettivo di collegare la rete di Calenzano al futuro tracciato che congiungerà Firenze e Prato, passando dai Comuni di Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio. I progetti comprendono la realizzazione di nuovi percorsi come l’estensione della pista ciclabile di via dei Tigli fino a via del Lago, a completamento del percorso del Chiosina; da via Pertini a piazza della Resistenza passando nell’area verde di via Don Milani; in via del Lavoro per collegare la stazione Calenzano alla pista tra Firenze e Prato. Un altro progetto riguarda il rifacimento di un tratto di pista ciclabile

È stata approvata dalla Giunta la convenzione che permette di risolvere il problema dei cavalli allo stato brado di FiscianoLegri. Questi, circa una quarantina, costituiscono un pericolo per la sicurezza stradale e dei pedoni, oltre a provocare danni ingenti perché invadono coltivazioni, pascoli e giardini. I cavalli sono di proprietà di una cittadina residente in zona che, nonostante le sollecitazioni e le ordinanze emanate dal Comune, non ha ancora messo in sicurezza gli animali. Per risolvere il problema, l’Amministrazione ha preso accordi con la società sportiva dilettantistica Equestria, che si è offerta di occuparsi gratuitamente della recinzione degli spazi destinati ai cavalli, della

in via del Pratignone. Sono invece in via di conclusione i lavori per la costruzione della pista ciclabile che collega il tratto di via Garibaldi con quello di via Galileo. La pista sarà pronta in autunno. Si completa così il sistema di mobilità ciclabile che unisce il centro, Dietropoggio e la stazione ferroviaria. In futuro è prevista l’estensione fino a Carraia. In via di Pagnelle, per garantire il passaggio della pista ciclabile, sarà istituito il senso unico dalla provinciale verso via Meucci. Contestualmente, sarà aperto lo sfondo sulla provinciale di via Marconi. Il traffico in via di Pagnelle sarà vietato ai mezzi pesanti, ad esclusione solo di quelli diretti all’azienda presente nella strada.

costruzione di eventuali ricoveri, della registrazione dei cavalli con microchip, di eventuali vaccinazioni necessarie e della loro sterilizzazione per evitare che continuino a riprodursi e quindi a far crescere il branco. Il Comune provvederà unicamente alla fornitura dei materiali per i recinti, quali pali in legno, filo elettrico e legname per i ricoveri; per i cui costi si rivarrà poi sui proprietari dei cavalli.

Il film sul soldato semplice Benedetto Ciabatti Il 4 novembre, a 100 anni dall’armistizio di Villa Giusti che mette fine alla Prima Guerra Mondiale, si terrà la prima proiezione di “Son tornati gli alberi. Dal diario del soldato Benedetto Ciabatti. 1917-1918”, il docufilm che racconta la storia di un calenzanese nella tragedia della Grande Guerra. La proiezione si terrà alle 21 nell’aula magna del Design Campus, in via Pertini 97. Seguirà un approfondimento storico con il Prof. Roberto Bianchi dell’Università di Firenze, Vicepresidente dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, con il regista del docufilm Leandro Giribaldi e con il Sindaco Alessio Biagioli. Classe 1880, Benedetto Ciabatti nasce a Calenzano in una famiglia di contadini. Richiamato alle armi nel 196esimo battaglione Milizia Territoriale di fanteria, parte per fronte, è preso prigioniero dagli austro-ungarici e rtorna a casa nel 1918 con un diario che aveva tenuto sempre nascosto nel taschino della camicia. Molti anni dopo, questo diario viene ritrovato fortuitamente, lasciando la preziosa e unica testimonianza della Grande Guerra vista con gli occhi di un soldato semplice, e non di un ufficiale, mai passata per la censura. ANNO XXXVI n. 04 settembre/ottobre 2018 Reg. Trib. Prato n. 38 del 18/01/79 Direttore Responsabile: Valentina Baronti www.comune.calenzano.fi.it - Direzione e amministrazione: Piazza Vittorio Veneto 12 50041 Calenzano - Redazione: ufficio stampa - Grafica: Myosign.com - Impaginazione: Annarita Bonanata - Stampa: ABC Tipopgrafia - Distribuzione gratuita - chiuso il 4 ottobre 2018 - Stampato in carta ecologica


3

settembre / ottobre 2018

A Legri arriva il metano

D

opo l’estensione della rete del metano alle Croci, con l’allacciamento di 70 abitazioni, l’Amministrazione è riuscita ad ottenere in tempi brevi l’ampliamento della rete fino a Legri. “È per noi una grande soddisfazione – ha commentato l’Assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Prestini –. L’Amministrazione aveva già ottenuto il risultato di inserire l’estensione della rete del metano a Legri nella gara d’ambito del gas, per la quale però ci sarebbero ancora voluti diversi anni. Rispetto a questo primo risultato, siamo adesso riusciti a concordare con i gestori un’anticipazione di un intervento essenziale che

la frazione aspettava da tempo. Questa operazione consente inoltre di collegare la frazione alla rete dell’acquedotto comunale, risolvendo definitivamente il problema dell’acqua nei periodi di siccità”. I lavori, a cura di Centria Reti Gas, che esegue anche l’estensione della rete idrica per conto di Publiacqua, sono già iniziati e i due servizi saranno disponibili dal prossimo anno: entro l’estate per quanto riguarda l’acqua ed entro l’inverno 2019/2020 per il gas. I lavori riguarderanno prima la posa delle tubazioni lungo tutta la rete, dopo di che, nei mesi di maggio e giugno, si procederà con gli allacciamenti e all’adeguamento degli impianti a Gpl. Nei prossimi mesi sarà organizzata un’assemblea pubblica per

spiegare le modalità di attivazione dei nuovi servizi, sia per chi è già ora servito dalla rete di Gpl e di acqua potabile, sia per chi si trova lungo il tracciato e finora ne era sprovvisto. Un incaricato di Centria Reti Gas contatterà i cittadini delle abitazioni attualmente non allacciate alla rete Gpl per proporre un preventivo di allacciamento al metano. La rete avrà un’estensione di circa 4 km, trasformando l’attuale impianto a gas Gpl attualmente presente nella frazione, e porterà il metano a 120 abitazioni. In questo modo si garantisce alla frazione un servizio più puntuale e meno costoso, con vantaggi anche in termini ambientali, dato che il Gpl ha un impatto maggiore sulla qualità dell’aria.

BREVI

Aperto il bando per la piscina olimpionica Scade il 31 ottobre il bando di gara per la nuova piscina, che verrà realizzata alla Fogliaia. Il progetto prevede la realizzazione di una piscina olimpionica (50 metri) coperta, collegata alla piscina esistente, dotata di servizi, uno spazio esterno attrezzato a solarium e un punto ristoro. Con la gara si individuerà il soggetto che a partire dal prossimo anno si occuperà prima della realizzazione e poi della gestione dell’impianto natatorio. L’opera infatti sarà realizzata in project financing, quindi con il finanziamento da parte dei privati. La concessione, della durata di 30 anni, comprende la progettazione esecutiva, la realizzazione dei lavori, la gestione economica e funzionale del nuovo polo sportivo compresi anche i servizi collaterali e le attività di amministrazione e manutenzione. Durante la realizzazione dei lavori l’attuale impianto rimarrà aperto.

Lampioni a risparmio energetico All’inizio del prossimo anno inizieranno i lavori per la riqualificazione e l’efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica. Entro ottobre infatti sarà aggiudicata la gara di appalto per individuare il soggetto che riqualificherà e gestirà gli impianti. L’intervento sarà realizzato in project financing, quindi con il finanziamento da parte dei privati cui verrà aggiudicata la gara, per un finanziamento di circa 2milioni. La concessione, della durata di 15 anni, comprende la progettazione esecutiva, la realizzazione dei lavori, la gestione economica e funzionale e la manutenzione degli impianti. Tutti i punti luce saranno dotati di tecnologia led, garantendo un notevole risparmio energetico e anche economico. Il progetto riguarda un totale di 3.850 lampioni, sia a Calenzano che nelle frazioni, e prevede anche l’installazione di nuove colonnine per la ricarica di veicoli elettrici e di nuove telecamere per la videosorveglianza, che passeranno da 17 a 42.

Cantieri aperti Sono in via di conclusione le ultime opere di interesse locale del progetto di terza corsia autostradale. Sono terminati i lavori per il parcheggio pubblico di via Petrarca, che sarà aperto nel mese di ottobre. A La Chiusa è stato aperto il nuovo parcheggio, cui seguirà la realizzazione dei marciapiedi. É iniziato l’intervento per parcheggio di via Tessitori, che sarà concluso a fine anno. Entro il mese di ottobre sarà completata l’installazione delle barriere antirumore nella zona del Colle,

mentre la galleria del Colle è già ultimata, ma al momento viene usata solo dai mezzi di cantiere e non è quindi ancora aperta al pubblico. L’ultimo e più corposo progetto collegato alla terza corsia è il parco delle Carpugnane. L’area del parco viene attualmente usata da Autostrade, come previsto dal progetto, per il deposito delle terre e rocce provenienti dallo scavo della Galleria Boscaccio, che ospiterà la terza corsia da Carraia a Barberino, che saranno rimosse

nell’arco di un anno. Riguardo alla realizzazione del parco di 40 ettari, l’Amministrazione ha chiesto una revisione del progetto, con l’eliminazione delle colline artificiali note con il nome di ziqqurat, e la possibilità di occuparsi della realizzazione dell’opera, che sarà comunque finanziata da Autostrade. Questo per accelerare i tempi e permettere ai cittadini della zona e di tutta Calenzano di godere del più grande parco dell’area.


4

settembre / ottobre 2018

Parco di Villa Carmine, approvato il progetto esecutivo

U

n parco urbano di cinque ettari nel centro di Calenzano. Il prossimo anno sarà aperto al pubblico lo storico parco della villa medicea di San Donato, nota come Villa Carmine. Gli accordi tra il Comune e la Fondazione Adolfo Carmine infatti, prevedono l’utilizzo dello spazio verde storico e dell’area agricola, che sarà gestita da alcune associazioni con finalità sociali. La Giunta ha approvato il progetto esecutivo per la messa in sicurezza dell’area e la manutenzione degli alberi e del verde presente, per il quale il Comune ha ricevuto un finanziamento di 75mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, nell’ambito del bando “Spazi Attivi”. Il progetto prevede interventi di potatura o abbattimenti per le piante che risultano a rischio crollo, oltre alla potatura straordinaria di siepi e arbusti e la pulizia dagli infestanti. Questo allo scopo di rendere possibile la libera fruizione del parco e dei suoi percorsi. È prevista anche la realizzazione di un’area di rimessaggio per le associazioni che si occuperanno della parte agricola. Tali interventi sono stati preceduti da un censimento degli alberi presenti e la successiva valutazione di stabilità delle piante segnalate.

Nuovi giochi nei giardini pubblici Undici nuovi giochi e due nuove aree ludiche nei giardini di Calenzano. Facendo seguito ad una ricognizione generale dei giardini che si è svolta lo scorso anno in cui si è valutata una redistribuzione delle attrezzature ludiche sulla base delle nuove esigenze dei cittadini, sono stati installati nuovi giochi per un investimento pari a 40mila euro. In particolare sono state installate 11 nuove strutture (altalene, scivoli, castelli e altri giochi), a Calenzano, a Carraia ed a Legri, per sostituire giochi rimossi oppure per integrare aree già dotate di attrezzature. Laddove previsto dalla normativa, è stata installata la pavimentazione morbida anti-trauma assieme ai giochi. Inoltre, sono state create due nuove aree attrezzate: una in viale Matteotti ed una nel parco delle Rimembranze di Legri, dove sono stati scelte strutture di legno naturalmente più resistente e a basso impatto ambientale. Ciascuna della due nuove aree è dotata anche di un’altalena per disabili.

Lavori nei cimiteri Anche nel 2018 è proseguita l’attività di manutenzione dei cimiteri comunali, con imbiancature e rifacimenti di muri e coperture dove deteriorate. Nuovi interventi si terranno nei prossimi mesi, al fine di completare i lavori di riqualificazione in tutti i camposanti. In particolare a Settimello è stata completata la copertura dei loculi; a Legri sono in corso i lavori di manutenzione per la realizzazione di 45 nuovi ossarini; a Casaglia saranno realizzati nuovi loculi e ossarini e sarà rifatto il tetto della cappella, mentre a Travalle sono previsti 16 nuovi ossarini a terra, oltre alla manutenzione dei muri perimetrali. L’intervento più consistente si terrà a Sommaia dove, grazie all’accordo con il proprietario del terreno che lo ha concesso gratuitamente, sarà ampliato il cimitero, con la realizzazione di 10 nuovi loculi.

BREVI

Piazza del Ghirlandaio

Proseguono i lavori di rifacimento di piazza del Ghirlandaio. Dopo il taglio dei pini, che saranno sostituiti con alberi più adatti tra cui tigli e aceri, sono adesso in fase di riqualificazione i marciapiedi e le opere fognarie della piazza, oltre alla sistemazione del collegamento pedonale con via Puccini e piazza Vittorio Veneto. Successivamente l’intervento si sposterà sul lato antistante i negozi, per la realizzazione della piazzetta pedonale. Il numero dei posti auto rimarrà invariato.

Sicurezza incroci

Due interventi per rendere gli attraversamenti pedonali più sicuri, in prossimità di alcuni incroci. In via di Prato, all’altezza del “Nome di Gesù” sono in corso i lavori per migliorare la sicurezza dell’attraversamento pedonale. Nel mese di ottobre inizieranno anche i lavori per la realizzazione di una rotatoria all’incrocio tra via Roma, via Giusti e via del Saccardo.

Asfaltature

Sono state aggiudicate le gare di appalto per i lavori su strade urbane ed extra-urbane, che verranno asfaltate prima della stagione invernale. Le strade interessate sono: via di Salenzano, che sarà completamente riasfaltata, via della Collina di Sopra nel tratto di competenza comunale, via di Secciano e via di Baroncoli nei tratti deteriorati. Nel centro cittadino saranno asfaltati i tratti più deteriorati di diverse strade, tra cui via Giusti.

Marciapiedi

A metà ottobre partiranno i lavori di sistemazione e riparazione dei marciapiedi in via Paisiello, via Fucini, via Pistoia e via Grandi a Carraia, nei pressi della scuola materna. Al Ponte alla Marina sarà realizzato un nuovo tratto di marciapiede, per collegare via Puccini al vecchio ponte. I lavori prevedono inoltre la graduale eliminazione delle zanelle in porfido, dove presenti, che saranno sostituite con asfalto.

Campi sportivi

Al campo sportivo di Carraia e al sussidiario della Fogliaia è stata realizzata la copertura delle tribune. Con questo intervento si completano i lavori di riqualificazione dei campi sportivi, iniziati con la sistemazione dei campi di gioco e conclusi con l’adeguamento degli impianti di illuminazione (Foglialia) e degli spogliatoi (Carraia).


5

settembre / ottobre 2018

“Tutti in campo”, progetto per uno sport aperto

S

viluppare la socializzazione attraverso lo sport, strumento fondamentale per crescere all’interno di un gruppo e formare la propria identità. “Tutti in campo” è promosso dal Comune di Calenzano, con la consulenza di tre psicoterapeute, è gratuito ed è rivolto a tutta la cittadinanza: allenatori, dirigenti, famiglie e sportivi. “Un nuovo importante progetto dell’Amministrazione – ha commentato l’Assessore allo Sport Irene Padovani – rivolto alle tante e importanti associazioni sportive del territorio, che tramite discipline e sensibilità diverse contribuiscono alla crescita dei futuri cittadini. È per loro un’opportunità per poter promuovere ulteriormente i valori del merito, dell’impegno e dell’uguaglianza”. L’obiettivo è quel-

lo di valorizzare lo sport non come luogo dell’eccessiva competitività ma come strumento di benessere, fisico, psicologico e sociale. Particolare attenzione sarà tributata alla lotta contro forme di prevaricazione, di bullismo e di discriminazione. Si inizierà con un questionario rivolto ai responsabili delle società sportive, da cui sarà possibile analizzare il contesto in cui muoversi. Seguiranno poi quattro incontri di formazione rivolti alle figure tecniche delle società sportive e alle famiglie e sarà inoltre aperto anche uno sportello specifico per la consulenza presso le associazioni sportive. Il progetto si concluderà con un evento pubblico rivolto a tutta la cittadinanza, durante il quale saranno divulgati i risultati raggiunti e saranno analizzati i dati emersi dal questionario e dalle attività dello sportello.

Armonie d’autunno, la musica antica risuona nelle pievi Una rassegna concertistica di musica antica che tocca i nostri più belli e antichi edifici religiosi. “Armonia d’autunno”, promosso dal Comune di Calenzano con la direzione artistica di Umberto Cerini, si terrà dal 25 ottobre al 7 dicembre nelle pievi di San Donato, San Niccolò, San Rufignano a Sommaia e San Severo a Legri. Un’iniziativa che rappresenta allo stesso tempo un’occasione di arricchimento culturale e una profonda valorizzazione delle potenzialità del territorio, in cui i concerti sono ac-

compagnati da conversazioni musicali e degustazioni. Si inizia il 27 ottobre a Sommaia con il concerto di Baccio da Sommaia (1623). Il 10 novembre, a Calenzano Alto, si terrà il concerto “Sonate da Chiesa: Roma, Venezia e la Firenze Medicea”. Il 25 novembre a Legri si terrà un concerto d’organo e il 7 dicembre a San Donato la lettura di pagine dalla Divina Commedia con musiche di Josquin Desprez. Programma completo su www.comune.calenzano.fi.it

Gran Galà dello Sport Una festa dedicata ai campioni nelle varie discipline sportive. Il 16 novembre si terrà il Gran Galà dello Sport, con una prima parte tutta dedicata ai campioni del pattinaggio, che si esibiranno al Palazzetto dello Sport e la premiazione da parte dell’Amministrazione dei tanti atleti calenzanesi che nell’ultimo anno hanno vinto competizioni nazionali e internazionali. Gli atleti residenti a Calenzano, che fanno parte di società sportive di altri Comuni, sono invitati a segnalare i propri risultati all’ufficio sport del Comune di Calenzano (055 8833245), in modo da essere inseriti nell’elenco dei premiati.

“La forza delle parole” LA FORZA DELLE PAROLE è il tema attorno a cui ruoteranno gli spettacoli della prossima stagione. Perché le parole sono forti, a volte pesanti come pietre, altre volte usate a sproposito, comunque importanti ed incisive quando vengono dette in palcoscenico. Attorno alle parole s’innesca tutto il lavoro di un centro di drammaturgia come il nostro, per la ricerca sui testi, per l’attività della CalenzanoTeatroFormAzione, per il festival Avamposti appena concluso e per gli spettacoli che formano la stagione. Ad inaugurare alla metà di dicembre sarà uno degli autori più amati dal nostro pubblico, Gianfranco Berardi, con il nuovo spettacolo AMLETO TAKE AWAY. Aveva 19 anni Berardi quando un luminare gli disse che sarebbe rimasto cieco; nei suoi dettagli, anche ironici, quest’episodio è inserito nella partitura dello spettacolo, interpretato, diretto e scritto insieme a Gabriella Casolari. “In scena io strabordo con il racconto del dolore delle generazioni tra gli under 35 e gli over 65, schiacciate fra lo studio che non serve e il lavoro che non c’è, mentre lei è una custode di palcoscenico che cerca di calmarmi e spronarmi” spiega Berardi “Che cosa non vedo più in questo mondo che vorrei tornare a vedere, e che cosa sono costretto a vedere, che invece preferirei non vedere?” Nel suo complesso la programmazione sarà dedicata al teatro giovane e all’innovazione. A dicembre proporremo la rassegna per i ragazzi delle scuole materne e elementari, un’attività in collaborazione con la biblioteca CIVICA che è sia di approfondimento sui temi degli spettacoli della stagione, che un percorso di avviamento al teatro con “Favole&Merenda”, un’iniziativa che ha grande successo fra i più piccoli. Notevoli passi in avanti si sono fatti nell’ambito della formazione, una formazione aperta a tutti, anche ai più giovani e a chi non si è mai avvicinato al teatro, momento di conoscenza, d’incontro e di gioco. Il tema scelto per i corsi quest’anno è VIZI PRIVATI E PUBBLICHE VIRTU’, frase mutuata da un celebre film. M. Cristina Ghelli Direttrice del Teatro delle Donne


6

settembre / ottobre 2018

Suona la campanella: tutti in classe!

S

uono della campanella per i 1700 alunni di Calenzano, che il 17 settembre sono entrati in classe, trovando edifici ristrutturati, nuovi arredi ed una scuola materna nuova di zecca: la “Munari” di Settimello. I ragazzi alle scuole medie sono circa 500, un numero in crescita, tant’è che è stata attivata un’ulteriore sezione, l’ottava, per la quale è stata ricavata una nuova aula. 785 sono gli alunni delle elementari e 406 quelli della materna. Nei mesi estivi sono stati fatti lavori di manutenzione, per un totale di 90mila euro tra piccoli interventi, come tinteggiature di ringhiere e pareti, sostituzione di alcune tende e di mattonelle rotte, ripristini di parti di tetto per evitare infiltrazioni; e lavori più consistenti, come il rifacimento della facciata alle elementari Don Milani, la tinteggiatura degli spogliatoi delle elementari di Settimello e delle balze della materna di via Firenze. L’investimento più importante, 1milione e 300mila euro, è stato quello della nuova scuola materna a Settimello. Ad accogliere gli alunni il primo giorno di scuola c’erano il Sindaco Alessio Biagioli, l’Assessore all’Istruzione Lara Burberi e il Dirigente Scolastico Giuseppe Tito, che hanno augurato a tutti gli alunni, agli insegnanti e al personale un buon anno scolastico.

Inaugurata la nuova scuola materna di Settimello

Partono i servizi scolastici comunali

Ha aperto i battenti con una bella festa, la nuova scuola materna di Settimello, inaugurata sabato 15 settembre, alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico. Genitori, bambini, nonni e in generale tanti cittadini hanno partecipato alla festa di apertura, perché vedere una nuova scuola che nasce, oggi, non è cosa così frequente. La struttura, realizzata in legno secondo le più moderne tecniche per il risparmio energetico e dotata di pannelli solari, ospita tre sezioni. All’interno si possono trovare tre aule, due laboratori, il refettorio, la palestra, oltre ai bagni per bambini e agli spazi per gli insegnanti. Nello stesso edificio, con ingresso autonomo, è stato ricavato un locale da adibire a ludoteca. Il giardino, di circa 3mila metri quadri, confina con il parco del Neto, con il quale è direttamente collegato. Sarà ultimato con la fine della stagione calda, quando sarà possibile seminare l’erba, piantare gli alberi e quindi allestirlo con aree gioco.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico sono partiti anche i servizi comunali: il trasporto scolastico con 260 iscritti, il piedibus con 100 iscritti, il prescuola con 67 iscritti e la refezione scolastica con 1.190 iscritti. Novità importanti per il servizio di trasporto: l’installazione delle cinture di sicurezza su tutti i pulmini e l’acquisto di un nuovo mezzo, più capiente, che sarà disponibile entro la fine del 2018. L’Amministrazione sta valutando la possibilità di gestire il servizio di trasporto scolastico interamente con i mezzi e il personale del Comune, anche per la tratta tra Calenzano e Carraia, attualmente servita da Li-nea. Questo permetterà di dare un servizio migliore, con fermate più puntuali, e di risparmiare risorse da investire sul trasporto pubblico locale. I menù della mensa rimangono invariati, così come il progetto del pane ai multicereali. Riguardo alla refezione è stato avviato un percorso per l’ingresso del Comune di Calenzano nella società “Qualità & Servizi”, interamente partecipata dai Comuni della Piana, a partire dal 2019. L’intento è quello di avvalersi delle professionalità presenti nella società per la preparazione dei pasti, che continuerebbe ad avvenire all’interno del centro cottura comunale e con gli stessi menù, senza quindi cambiamenti materiali per i bambini. L’operazione garantisce una gestione più omogenea del personale, che attualmente è in parte del Comune e in parte delle cooperative che si occupano dello sporzionamento e delle sostituzioni in cucina.

Tutti i segreti di un colloquio di lavoro Un workshop sul tema del colloquio di lavoro. Lo organizza mOve Job, il progetto di sportello informativo giovani e lavoro, gestito dalla Cooperativa CONVOI del Consorzio CO&SO, aperto il martedì mattina e il giovedì pomeriggio al primo piano del nuovo palazzo degli uffici comunali. Allo sportello è possibile ricevere sostegno nella ricerca attiva del lavoro attraverso servizi di consulenza, orientamento informazione come ad esempio un l’aiuto per redigere il proprio curriculum vitae, ed ancora mobilità, formazione, organizzazione di eventi e workshop per acquisire nuove competenze. Proprio questo autunno si terrà l’evento “100 domande e 100 risposte: come non farsi prendere dall’ansia nel colloquio di lavoro”, due giorni di workshop su prenotazione: martedì 20 novembre con orario 10:00 – 12:00 e di giovedì 22 novembre dalle 15:30 – 17:30. Info: mOve Job, Sportello Informativo Lavoro. Piazza Gramsci 11, Calenzano - I° Piano, c/o Sala Riunioni. Aperto il martedì dalle 9:30 alle 12:30 e il giovedì dalle 15 alle 18. movecalenzano.blogspot.it – move.calenzano@gmail.com- tel. 392.044.9339 (contatti attivi nei giorni e orari di apertura dello Sportello).


7

settembre / ottobre 2018

Sindromi autistiche: un’estate in fattoria come approccio alternativo

I

l progetto “Estate in Fattoria” ideato da ASA (Associazioni Sindromi Autistiche), sostenuto dalla Società della Salute Fiorentina Nord Ovest e i Comuni soci tra cui Calenzano, nasce in via sperimentale per dare la possibilità ad alcuni ragazzi con disturbi dello spettro autistico di sbrigare le faccende legate a una fattoria, nonché alla cura delle piante e degli alberi. “E’ un progetto che può cambiare positivamente l’approccio classico verso queste particolari fragilità – ha spiegato il Vicesindaco e Assessore al Welfare Enrico Panzi -: per tutta l’estate i ragazzi (calenzanesi e non solo) si sono misurati con le attività tipiche e impegnative di una fattoria, adeguatamente seguiti e supervisionati da due/tre operatori e da uno psicologo specializzato, e sono stati messi in grado di sviluppare in tutta tranquillità competenze e attitudini nel modo più adatto al proprio carattere e alla propria personalità”. Ciò è stato possibile anche perché è stata scelta una fattoria didattica speciale in zona Renai, dove il benessere e la serenità degli animali hanno contribuito a costruire il contesto adatto ad ospitare ragazzi particolarmente sensibili. “I dati fin qui raccolti – ha concluso Panzi - mostrano gli effetti positivi e i miglioramenti comportamentali, motori e comunicazionali legati a queste attività. Come SdS e come Comune di Calenzano auspichiamo che questo progetto innovativo possa strutturarsi come servizio pubblico vero e proprio, perché può essere una risposta davvero efficace per le esigenze di questi ragazzi e delle loro famiglie”.

Assemblee nei circoli per il bilancio preventivo Otto incontri con il Sindaco e la Giunta per discutere dei progetti dell’ultimo periodo di consiliatura, che saranno poi inseriti nel bilancio preventivo 2019, insieme alla definizione delle aliquote dei tributi comunali e delle tariffe dei servizi per il prossimo anno. Le assemblee saranno anche l’occasione per fare il punto sugli obiettivi raggiunti in questi cinque anni di governo del territorio, dalle opere pubbliche realizzate e dai nuovi servizi avviati agli investimenti nei settori strategici del sociale, la scuola, la cultura, l’ambiente, fino all’impostazione dello sviluppo futuro del territorio con il nuovo Piano Strutturale. Gli incontri si terranno tra ottobre e gennaio, nei vari circoli alle ore 21.15. Giovedì 25 ottobre – Centro Civico di Legri Martedì 30 ottobre – Casa del Popolo di Calenzano Martedì 6 novembre – Circolo Old River Martedì 13 novembre – Circolo Arci Le Croci Mercoledì 21 novembre – Circolo Arci La Fogliaia Mercoledì 5 dicembre – Circolo Mcl Settimello Mercoledì 9 gennaio – Misericordia di Carraia Mercoledì 23 gennaio – Circolo Mcl La Concordia

Liberazione e solidarietà 3mila euro raccolte in occasione della Festa della Liberazione, che si è tenuta lo scorso 6 settembre. Il ricavato sarà devoluto al Fondo Riccardo Bordoni per le emergenze socio-sanitarie. Tale risultato è frutto dell’impegno delle associazioni che hanno organizzato la cena e gli eventi in piazza Vittorio Veneto, della partecipazione di tanti cittadini e dei contributi avuti dai supermercati e dai negozi di vicinato. Una festa di piazza che ha accompagnato le celebrazioni del 74° anniversario della Liberazione di Calenzano dai nazi-fascisti.

Orti sociali per tutti Esaurita per la prima volta in dieci anni la lista di attesa per gli orti sociali, che il 1° gennaio 2018 contava 41 persone. Oggi a Calenzano ci sono in totale 170 orti sociali: 142 in via Martini e 28 a Carraia. Sono stati tutti assegnati: 98 a uomini, 19 a donne e 53 in maniera congiunta a marito e moglie. L’8 ottobre si svolgerà l’assemblea degli assegnatari di via Martini, per la nomina del nuovo Comitato di Gestione degli Orti. È stato possibile dare risposta a tutte le richieste idonee soprattutto grazie alla realizzazione di 15 nuovi orti a Dietropoggio. Questi rientravano tra i progetti finanziati dal “Bando delle Periferie” della Città Metropolitana di Firenze, che ha compreso anche la costruzione di spazi comuni di socializzazione e di strutture per il rimessaggio degli attrezzi. È ancora possibile presentare domanda per avere un orto sociale, che potrebbe essere assegnato in tempi brevi, appena se ne libera qualcuno, non essendoci al momento lista di attesa. Il modulo di domanda è presente sullo Sportello online del Comune al link: sportellotelematico.comune.calenzano.fi.it. Per informazioni: 055 8833402. L’esaurimento della graduatoria consente all’Amministrazione di aprire una nuova stagione per la gestione degli orti pubblici che, con la realizzazione degli appezzamenti di Settimello, permetterà di aprire bandi non solo per pensionati ma anche per i giovani, gli studenti, i lavoratori, tutti coloro che hanno voglia di coltivare un pezzetto di terra, sia come passatempo che come strumento di aggregazione sociale.


8

settembre / ottobre 2018

al momento dell’entrata in vigore dell’obbligatorietà della presentazione telematica, il 16 novembre 2018. Venerdì 16 novembre alle 9.30, nella sala convegni della sede comunale di piazza Gramsci, verrà presentato lo Sportello telematico edilizia. Sarà una giornata di formazione per i tecnici e l’avvio dell’obbligatorietà di presentazione telematica delle pratiche. Rimane invariata la presentazione delle pratiche edilizie per gli immobili con altra destinazione d’uso, che deve essere effettuata mediante il Sistema Telematico di Accettazione Regionale (STAR).

INFORMAZIONI E SCADENZE DA RICORDARE

>Nuovo bando per cambiare alloggio ERP

>SPORTELLO TELEMATICO Clicca! Punto di accesso unico per i servizi comunali

Poter presentare pratiche on line, compilando la modulistica direttamente dal programma che la gestisce, inviando anche tutti gli allegati con un semplice clic e in qualsiasi momento della giornata, è ancora un vantaggio “sottostimato”. A 7 mesi dall’inaugurazione dello sportello telematico, le pratiche presentate dai cittadini attraverso tale sistema sono state 1129. Sono buoni numeri, ma è possibile incrementare ulteriormente l’utilizzo di uno strumento su cui l’Amministrazione ha investito molto per dare efficienza alla macchina comunale e vantaggi ai cittadini (attualmente sono attivabili on line ben 191 istanze). Per l’invio delle pratiche tramite lo sportello telematico è necessario che il cittadino acceda usando la propria tessera sanitaria attivata e PIN (come attivarla https://goo.gl/uEmRj4) e il relativo lettore in cui inserirla (un piccolo dispositivo elettronico che si collega al proprio pc), oppure usando le credenziali SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale, (https:// www.spid.gov.it/) Per promuovere l’utilizzo dello sportello telematico,che consente la presentazione h 24 della totalità delle istanze dei cittadini in modalità online, compresi i pagamenti qualora previsti, e per rendere più efficiente l’erogazione dei servizi potenziando il lavoro del back-office, si è ritenuto opportuno ridurre l’apertura al pubblico dello sportello del cittadino a partire dal mese di settembre con la chiusura il venerdì. Tutti i venerdì gli operatori dello sportello daranno assistenza telefonica con tutte le informazioni per autenticarsi e accedere allo sportello telematico (tel. 0558833 255 – 222 - 219) Nuovo orario di apertura al pubblico dello Sportello del cittadino: • dal lunedì al giovedì ore 8,30/13 • martedì e giovedì ore 15/18 • sabato ore 8.30 – 12.30 • venerdì chiuso

>Sportello telematico anche per l’edilizia

Dal primo ottobre 2018 è possibile presentare le pratiche edilizie relative ad immobili con destinazione residenziale, in due modi: • mediante PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo calenzano.protocollo@postacert.toscana.it; • tramite lo sportello telematico. In questa prima fase si darà modo ai tecnici esterni e agli addetti ai servizi di conoscere meglio il sistema e poter essere pienamente operativi

Gli assegnatari di alloggi ERP (case popolari) che si trovano in situazioni di sottoutilizzo dell’alloggio o di particolare disagio abitativo, possono chiedere di cambiare l’alloggio assegnato partecipando al bando di mobilità. I moduli sono reperibili presso lo Sportello del cittadino, il Servizio Assistenza, Sicurezza Sociale e Casa, oppure scaricabili dallo Sportello Telematico (dal quale la domanda si può anche compilare e inviare direttamente). Le domande debitamente compilate, sottoscritte e corredate di tutta la documentazione devono essere presentate presso • Sportello del cittadino - P.zza V. Veneto n. 11 dal lunedì al giovedì 8.30-13.00, martedì e giovedì 15.00-18.00, sabato 8.30-12.30; • tramite raccomandata a/r al Comune di Calenzano, piazza Vittorio Veneto n. 11, in questo caso farà fede la data di ricevimento dell’Ufficio protocollo del Comune; • tramite la procedura online (Sportello telematico); • tramite PEC all’indirizzo calenzano.protocollo@postacert.toscana. it Le domande possono essere presentate in ogni momento dell’anno.

>Come fare una segnalazione al Comune

Per inoltrare un reclamo o una segnalazione sui servizi gestiti dal Comune si può seguire una delle seguenti modalità: • seguire la procedura telematica http://web.comune.calenzano.fi.it/ sign • inviare una e-mail all’indirizzo sportellodelcittadino@comune. calenzano.fi.it • telefonare ai numeri 055 8833255 - 055 8833222 - 055 8833219 • recarsi presso lo Sportello del Cittadino - Piazza Vittorio Veneto 11 aperto al pubblico dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 13,00, il martedì e giovedì dalle 15 alle 18, il sabato dalle 8,30 alle 12,30 venerdì chiuso. Per segnalazioni sui servizi affidati a soggetti esterni: • Illuminazione pubblica Enel Sole - Numero verde 800 901 050 - sole.segnalazioni@enel.com • Igiene urbana, pulizia stradale, ritiro ingombranti – TARI Alia spa www.aliaspa.it/ dillo-ad-alia - Numero verde 800 888 333 (da fisso) - 199 105 105 (da mobile) • Fognature pubbliche e caditoie stradali Publiacqua spa - Numero verde 800 314 314 • Cimiteri comunali e servizio Lampade votive Cimiteri Calenzano spa - Tel. 055 8819976 - cimiteridicalenzanospa@virgilio.it

>Unica Toscana

E’ la nuova tessera personale che permette di spostarsi nell’area metropolitana di Firenze (che comprende il territorio delle Province di Firenze, ivi compreso il circondario provinciale dell’Empolese-Valdelsa, di Prato e di Pistoia) con autobus urbani Ataf&Li-nea e tram e, in tutta la Toscana, sui servizi regionali Trenitalia. UNICA TOSCANA è una carta facile e veloce da usare e su cui è possibile caricare abbonamenti e carnet 10 corse da 90’ Ataf&Li-nea oltre che abbonamenti regionali e sovraregionali Trenitalia. UNICA TOSCANA viene rilasciata, gratuitamente fino a dicembre 2018, presso le biglietterie autorizzate a Firenze, presso le biglietterie Trenitalia (Firenze SMN, Prato, Empoli, Arezzo, Livorno, Siena, Grosseto, Lucca, Pistoia e Pisa) e sul sito dedicato www.fsbusitaliashop.it. INFO www.ataf.net

Profile for Comune di Calenzano

Per Quale Comune - n.4 - settembre ottobre 2018  

Per Quale Comune - n.4 - settembre ottobre 2018  

Advertisement