Issuu on Google+

N. 74 MAGGIO 2014

WWW.SANGAVINOMONREALE.NET

PERIODICO

INDIPENDENTE DI COMMERCIO E ATTUALITÀ

ELEZIONI, ECCO LA VOLATA FINALE Il 25 maggio 2014 si elegge il nuovo sindaco di San Gavino Monreale, alla fine di una campagna elettorale contrassegnata da due elementi inediti: lo strapotere dei social network e il primo confronto tra candidati organizzato dalla nostra redazione.

LETTERA APERTA AL FUTURO SINDACO Una lettera aperta e sincera al vincitore delle prossime elezioni elettorali, chiunque egli sia.

IL DIBATTITO DI COMPRENDO Il confronto tra i candidati alla carica di sindaco, moderato dalla redazione di Comprendo.

DI CULTURA SI PUÒ VIVERE Tutti i numeri del successo senza precedenti dell’ultima edizione di Monumenti Aperti.


2

ELEZIONI

LETTERA APERTA AL FUTURO SINDACO

Caro sindaco di San Gavino Monreale, non sappiamo ancora quale sia il suo nome e quale sia la sua “squadra di governo“. Non conosciamo i nomi degli assessori, tantomeno la lista dei consiglieri comunali con i quali dovremo confrontarci nei prossimi cinque anni. Proprio perché non sappiamo che nome uscirà dalle urne, possiamo parlarle

con franchezza, certi che le nostre parole non vengano interpretate come attacchi personali o sviolinate, a seconda dei casi. Raccogliete un testimone pesante dai vostri predecessori: anni di crisi, difficili e a tratti tormentati, figli anche delle catene imposte dal patto di stabilità e dalle politiche di austerity a cui anche lei, signor sindaco,

dovrà sottostare. Ho letto con attenzione le sue promesse elettorali, gli ambiziosi progetti di rinascita e rilancio del nostro amato paese, i piani per lo sviluppo e per il lavoro. Non chiediamo promesse altisonanti, noi cittadini sangavinesi ci accontentiamo di molto meno, ma dato che il suo programma era così ben strutturato, ci aspetteremo cose straordinarie dalla sua amministrazione comunale. La prima cosa che diremo a lei, quando verremo a conoscerla e a complimentarci per la sua elezione, sarà esattamente la stessa cosa che abbiamo detto all’ex sindaco Cruccu: “Noi siamo qui per raccontare quello che fa l’amministrazione comunale. Se lavora bene, parleremo dei suoi successi, se lavora male, ne racconteremo ai cittadini le mancanze“. Sarà quindi tutto nelle sue mani, noi ci limiteremo a riportare le “cronache del palazzo” con la neutralità e l’equidistanza che ci hanno sempre contraddistinto negli ultimi anni. Non saremo una redazione “filo-governativa” né “di opposizione”. Noi siamo e saremo sempre dalla parte dei cittadini, è a loro che daremo voce, facendo da tramite tra i sangavinesi e l’amministrazione, e viceversa, se vorrete sfruttare questo potente mezzo di comunicazione per far conoscere ai cittadini le

vostre attività. Noi ci speriamo, perché la trasparenza e la comunicazione con il cittadino sono alla base di tutti i manifesti programmatici degli ultimi vent’anni, ma poi rimangono quasi sempre sulla carta. Le chiediamo quindi, signor sindaco, di prendere esempio dal suo predecessore Cruccu, sempre disponibile a riceverci per rispondere alle nostre domande, anche quando abbiamo pubblicato articoli non proprio “accomodanti” nei confronti della sua amministrazione. Le chiediamo di aiutarci a fare bene il nostro lavoro, fornendoci informazioni, documentazione, comunicati stampa, in modo da rendere partecipe tutta la cittadinanza rispetto alle vicissitudini del Comune di San Gavino Monreale. Negli ultimi anni, con la diffusione di articoli tutt’altro che veritieri sulla carta stampata tradizionale, e soprattutto con l’esplosione dei social network col loro carico di bufale, abbiamo assistito all’uso improprio del “quarto potere”. Noi saremo qui, a lavorare in silenzio per raccontare il suo operato e quello dei suoi assessori con la massima onestà e senza secondi fini. Buon lavoro, dunque, e buona fortuna: sentiamo che ne avrà un gran bisogno, nei prossimi cinque anni. SIMONE USAI


ELEZIONI COMUNALI

3

MESSAGGIO ELETTORALE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO COMUNALE SAN GAVINO 25 MAGGIO 2014

CANDIDATO SINDACO

NICOLA GARAU

VOTA LISTA

N°1

PERCHÉ LIBERAMENTE LiberaMente nasce dalla volontà di un gruppo di donne e uomini che intendono anteporre gli interessi della Cittadinanza Sangavinese a quelli di partiti e alleanze meramente elettorali. Immaginiamo un’amministrazione in cui l’esperienza e le capacità di chi ha già dato prova di aver operato con competenza, impegno e serietà, si affianchi all’entusiasmo e alla voglia di riscatto delle nuove generazioni.

LE NOSTRE PRIORITÀ • Riapertura della casa comunale • Recuperare i rapporti tra cittadini e amministrazione • Riapertura del Parco Rolandi • Riapertura servizio bar ristoro dell’ospedale • Porremo particolare attenzione ai problemi del nuovo ospedale • Ci impegneremo nel miglioramento dell’assetto idrogeologico del nostro paese con l’obiettivo di mettere in sicurezza il nostro territorio comunale da eventuali alluvioni, perché immagini come queste non vorremo vederle mai più • Creare nuovamente le condizioni per garantire il diritto della scelta fra il tempo pieno (40 ore) e quello parziale (30 ore) nella scuola primaria


4 I NUMERI DELL’EDIZIONE DEL 2014

MONUMENTI APERTI

DI CULTURA SI PUÒ VIVERE

Ecco il numero di visitatori nei vari monumenti aperti il 3 e il 4 maggio. Archivio Storico 244 visitatori Chiesa di Santa Croce 323 visitatori Chiesa San Gavino M. 903 visitatori Chiesa Santa Chiara 239 visitatori Collezione Delunas 225 visitatori Convento Santa Lucia 614 visitatori Museo Dona Maxima 475 visitatori Museo Due Fonderie 475 visitatori Palazzo Orrù 1014 visitatori Fonderia 276 visitatori

Nonostante le piogge e la generale incertezza del clima durante il weekend del 3 e 4 maggio, la terza edizione della manifestazione “Monumenti Aperti a San Gavino Monreale” si è rivelata un successo, registrando una grande affluenza di visitatori e turisti, sia sangavinesi che provenienti dal resto del territorio, i quali sono stati accolti e guidati da oltre duecento volontari, tra studenti dei tre istituti scolastici, soci delle associazioni e privati cittadini. Anno dopo anno si assiste ad una costante e progressiva crescita dell’interesse intorno all’evento, che ha raggiunto il ragguardevole tetto delle 5.476 visite totali, riportando un incremento pari a ben il 45,87% rispetto alla precedente edizione. Tra i tanti siti e monumenti visitabili gratuitamente spiccano due importanti novità: l’apertura al pubblico del Palazzo Orrù, ubicato nella via Trento, e quella della Fonderia. La casa padronale, che presenta la tipica struttura del palazzotto nobiliare ottocentesco, ha ospitato oltre 1.000 visitatori, mentre nelle mattine del sabato e della domenica la Fonderia ha ricevuto circa una decina di gruppi organizzati costituita dalle 20 alle 50 persone. Un riscontro altrettanto positivo è stato ottenuto dal Museo Due Fonderie, complementare alla Fonderia, e dalla Collezione Nuccio Delunas dedicata

all’universo sportivo locale e nazionale. L’arricchimento rappresentato da mostre ed eventi collaterali o integrativi ha suscitato la viva partecipazione del pubblico, che si è tradotta in una crescita significativa anche del numero di visitatori relativo ad ogni singolo sito o monumento. L’Archivio Storico ha proposto due mostre documentarie: la prima si è intitolata “Donazioni e lasciti tra il XVII e il XX secolo” e ha avuto luogo presso l’effettiva sede dell’Archivio; la seconda, dal titolo “La scuola nel tempo. Un viaggio nel passato scolastico di San Gavino Monreale”, si è tenuta invece nella adiacente piazza Marconi. Nella chiesa di Santa Croce è stata allestita la mostra fotografica denominata “Confraternita Santa Croce Vernissage” e la domenica si è svolto il concerto del maestro Marco Meloni e delle chitarre sangavinesi. Nella chiesa di San Gavino Martire si sono esibiti il coro polifonico e gli studenti del Liceo Lussu, diretti dal Prof. Antonio Di Malta, che hanno dato vita al “Ensemble Eleonora. La musica al tempo degli Arborea: intermezzi musicali, con strumenti d’epoca”. Sempre nella chiesa di San Gavino Martire, gli studenti hanno presentato “il pantheon degli Arborea” in lingua sarda. Presso il convento di Santa Lucia le classi ad indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo Statale si sono

esibite nel concerto “Cantando nella storia a San Gavino”, invece gli alunni dell’Istituto Comprensivo hanno allestito il progetto “C’era una volta Nurazzeddu”. Allo stesso modo, anche i visitatori della casa museo Dona Màxima sono stati attirati da due distinte iniziative in loco: da una parte “Il tuo paese in un click”, esposizione fotografica con immagini di San Gavino Monreale realizzate dagli studenti; dall’altra l’esposizione di macchine fotografiche d’epoca della collezione privata di Clemente Manieli. Ma la lista delle proposte espositive e delle iniziative culturali offerte è ancora lunga. Da “Spazio Stampa. Antica Tipografia Spano”, con accattivanti scatti fotografici dell’associazione 21 DIN, alla mostra degli hobbisti e dei creatori d’ingegno sangavinesi presso la Galleria CIVIS; dalle opere di Chiara Atzori riunite sotto il nome di “Ricami e quadri artistici”, all’applicazione del riciclo finalizzato alla creazione di oggetti e animali di design presentata dall’esposizione “INSECTA”; dai concerti itineranti della Banda Musicale di San Gavino Monreale “Sonos in bixinau”, alla presentazione del romanzo storico “Le sei acque” di Silvana Melas nella cornice del Palazzo Orrù. I risultati estremamente positivi e promettenti della terza edizione della manifestazione “Monumenti Aperti”, reso palese dall’elevato numero di visitatori che crescono di anno in anno, dimostrano l’effettivo valore dell’evento e delle attrattive locali, così come premiano il grande lavoro messo in campo dagli studenti e dalle studentesse dei tre istituti scolastici convolti e dalle associazioni, sia nella progettazione che nella realizzazione dello stesso. Questo risultato non può che incoraggiare l’Amministrazione a lavorare, fin da ora, all’edizione 2015.


SONDAGGI INTERNET

5

MESSAGGIO ELETTORALE


6

ELEZIONI COMUNALI

COME SI VOTA

NICOLA GARAU

WALTER PIRAS

SANDRO ATZORI

San Gavino Monreale con i suoi 8.894 residenti, ricade nella fascia dei comuni con abitanti superiori a 5.000 ma inferiori a 15.000, quindi ciascun candidato alla carica di sindaco sarà affiancato dalla lista elettorale che lo appoggia, composta dai candidati alla carica di consigliere. Sulla scheda sarà già stampato il nome del candidato sindaco, mentre le due preferenze consentite per i consiglieri (obbligatoriamente di genere diverso, pena l’annullamento della seconda preferenza) andranno scritte con la matita copiativa. Non esiste il voto disgiunto: votare per un candidato sindaco significa di conseguenza dare la preferenza alla lista che lo appoggia. L’elettore, per votare, deve esibire la tessera elettorale personale e un documento di riconoscimento. La votazione si svolgerà esclusivamente domenica 25 maggio 2014, avrà inizio alle ore 7:00 e terminerà alle ore 23:00. Gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno comunque ammessi a votare.

Nato nel 1958, consegue la maturità scientifica presso il Liceo Marconi di San Gavino e nel 1991 il diploma di abilitazione all’esercizio dell’arte sanitaria ausiliaria di tecnico di laboratorio presso la USL 13 Oristano. Assessore comunale da maggio 1990 a luglio 1991, assessore e vice sindaco da luglio 1991 a maggio 1993; assessore sino ad agosto 1994. Consigliere comunale e consigliere della XVIII Comunità Montana da maggio 1995 a maggio 2000. Consigliere comunale e assessore alle politiche sociali e formazione professionale della XVIII Comunità Montana da maggio 2000 a maggio 2005. Vice sindaco e assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici da maggio 2005 a febbraio 2009. Assessore Provinciale alla sanità, politiche sociali e formazione professionale da Maggio 2010 a Luglio 2013.

Nato a San Gavino nel 1978, figlio di Martino Piras e Franca Pau, fratello di Diego. Sposato con Elisabetta Manunza. Fondatore dell’Associazione Stazione Culturale. Perito elettrotecnico dal 2004 ha avviato e gestito diverse attività commerciali e non. Dal 2010 dopo il conseguimento di un master in organizzazione di eventi professionali ha iniziato ad intraprendere l’attività per il Comune di Cagliari e varie Proloco nell’isola. Nel 2011 ha creato Expert group, una Società Cooperativa della quale è presidente, che si occupa di servizi nel mondo dello spettacolo. Negli ultimi 13 anni insegna in diversi istituti scolastici di diversi ordini e gradi, nonché in centri di aggregazione sociale, soprattutto con progetti specifici dedicati a ragazzi a rischio di devianza sociale.

È nato ad Oristano 46 anni fa, 27 dei quali trascorsi a San Gavino, dove è arrivato allorché i suoi genitori decisero di stabilirsi, costruendosi casa, così come già avevano fatto la nonna, lo zio e la zia. Ha conseguito la maturità scientifica a San Gavino, la laurea in economia e commercio a Cagliari e un master in business administration a Bologna. Ha due figli e da 17 anni collabora con l’Associazione delle Piccole e Medie Imprese della Sardegna, dove ha ricoperto diversi ruoli ed oggi è il responsabile della Segreteria Provinciale di Cagliari e, a livello regionale, del Servizio Internazionalizzazione ove si occupa di aiutare le imprese associate ad individuare nuove opportunità di affari nei mercati esteri. È stato assessore al Bilancio al Comune di San Gavino dal 2005 al 2009.


ELEZIONI COMUNALI FEDELE MELAS

CARLO TOMASI

Nato a Cagliari il 18.07.1950 da sempre residente a San Gavino Monreale, diploma di maturità scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico “Marconi”. Dal 1977 al 2011 impiegato Ministero Pubblica Istruzione presso l’istituto comprensivo statale di San Gavino Monreale in qualità di assistente amministrativo. Sposato, quattro figli, pensionato. È stato consigliere comunale a San Gavino Monreale dal 1984 al 1994. Assessore presso la Comunità Montana Monte Linas di Guspini dal 1984 al 1990 e nello stesso periodo componente del Comitato di Gestione della ASL 15 di Guspini. Dal 1990 al 1994 è stato Vice Presidente della Comunità Montana Monte Linas e del Comitato di Gestione della ASL 15 di Guspini. Dall’agosto 1994 all’aprile 2005 è stato Sindaco del Comune di San Gavino Monreale.

Nato a Pabillonis nel 1952, è laureato in Medicina e Chirurgia, con specializzazione in Ostetricia e Ginecologia. Dal 1984 lavora presso il Presidio Ospedaliero Nostra Signora di Bonaria di San Gavino. Sposato nel 1995 con una sangavinese, ha due figli e risiede con la sua famiglia nel nostro comune dal 1997. Dal 2008 è Primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di San Gavino. È stato consigliere e assessore ai Servizi Sociali presso il Comune di Pabillonis, consigliere e assessore presso la XVIII Comunità Montana Monte Linas, consigliere presso la Provincia del Medio Campidano. È stato (ed è ancora) uno sportivo. Ama la musica rock, il teatro e la narrativa europea del XIX secolo, con una predilezione per gli autori russi. Grande lettore e ammiratore di Giuseppe Dessì.

7


8

STORIA

SAN GAVINO AL TEMPO DEI NURAGHI Le prime attestazioni della vita nel territorio di San Gavino si fanno risalire al 2000 a.C., in quella che viene definita cultura di “San Michele”, che aveva come materiale di lavorazione caratteristico l’ossidiana proveniente dal Monte Arci. Passarono i secoli e le popolazioni mutarono, fino a produrre la cultura megalitica dei nuraghi, riempiendo prevalentemente il territorio a sud-ovest dell’attuale centro abitato (pieno di rivoli d’acqua e quindi adatto alla vita) di resti. Traccia di questi insediamenti sparsi se ne hanno sia nella toponomastica sia in oggetti materiali, salvati o venuti alla luce per caso durante vari lavori nei campi o durante fortuite gite in campagna; le prime tracce sono i resti di vari utensili, come ad esempio le teste di mazza, resti di vasi, proiettili per fionda o

punte di frecce, oltre a resti fallici votivi della fertilità. I resti monumentali invece sono prima di tutto i così detti cuccurusu, ovvero le pietre che stavano alla base dei nuraghi, e che gli abitanti di San Gavino erano soliti prendere per usarli come basamento dello zoccolo delle abitazioni in lardiri: tracce di questi cuccurusu si trovano un po’ dappertutto, come ad esempio in via Eleonora d’Arborea, in via degli Olmi, all’inizio delle via Monreale o in via Carducci, sia davanti alle case sia nel già citato zoccolo delle abitazioni. Spesso queste pietre venivano alla luce nei terreni dissodati, ed essendo in numero consistente venivano riutilizzati per altri scopi; come ultimo esempio, durante la costruzione della vecchia ferrovia, vennero demoliti alcuni resti di nuraghi che si trovava-

no in quelle zone paludose, e i resti basaltici usati per la massicciata della prima strada ferrata ottocentesca. Ma gli insediamenti in cui presumibilmente abitavano le genti nuragiche erano sparsi per tutto il territorio, e molti di questi sono entrati di diritto nella toponomastica del paese: testimonianza di questo sono i vari nuraxi scocca e nuraxi ortillionis (in cui probabilmente convissero nuragici con gente fenicia. Ciò si può dedurre dal fatto che i nuragici operavano l’inumazione, mentre i fenici la cremazione: entrambi i tipi di sepoltura sono stati rinvenuti nella zona), perdas fittas e perdas longas (ovvero lunghe pietre poste a confine o come segnalazione del territorio di appartenenza), nuratzeddu, ruinas mannas e ruineddas (ad indicare proprio delle rovine grandi e piccole di vecchi insediamenti – e da cui probabilmente partirà la rinascita medievale di San

Gavino Monreale), perd’e ruxi, cuccur’e casu (un grosso insediamento composto di pietre basaltiche e posto in un crocevia di strade importante) e cor’e molas (avente forse la stessa funzione di cuccur’e casu). In località Santa Croce vi era una tomba di giganti: a testimonianza di questo si trovava, fino a qualche anno fa, un betilo in granito rosato, a tronco di cono, alto circa un metro e sessanta e dal diametro massimo di 64 centimetri. Sempre vicino alla chiesa di Santa Croce furono ritrovate tracce di ossa, a testimonianza del fatto che la zona fu usata come cimitero. Anche in zona funtan’e canna sono stati ritrovati e custoditi per anni – da Michelangelo Sanna – resti di origine nuragica, a testimonianza del fatto che il nostro territorio è ricco di tesori che potrebbero spuntare da ogni luogo, e che vanno custoditi per il bene della comunità. ALBERTO SERRA


MONUMENTI ALLUVIONE APERTI DI

P EN

9

MESSAGGIO ELETTORALE

D EN T I P E R

GA

EA

LE

IN

SA

N

IL

CENTRO SINISTRA V I NO MONR

Le persone, il nostro valore più grande

Committente responsabile: Mirko Vacca - Progetto Grafico: Zard - Foto candidati: Toto Casu - Foto panoramiche: BS Foto

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Fabrizio AGRI Lista n. 3 (Partito Socialista Italiano)

Fabrizio

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

AGRI

SANDRO ATZORI SINDACO

Cristian DEIDDA Lista n. 3 (Sinistra Ecologia Libertà)

Cristian

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

DEIDDA

SANDRO ATZORI SINDACO

Claudia LAZZARI Lista n. 3 (Indipendenti per il Centrosinistra)

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Simone ANGEI Lista n. 3 (Rifondazione Comunista)

Simone

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

ANGEI

SANDRO ATZORI SINDACO

Giuliana DEIDDA Lista n. 3 (Partito Democratico)

Comune di San Gavino Monreale

Giuliana

Daniela CORONA Lista n. 3 (Indipendenti per il Centrosinistra)

Daniela

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

CARRUCCIU

CORONA

SANDRO ATZORI SINDACO

SANDRO ATZORI SINDACO

Martina FENU Lista n. 3 (Sinistra Ecologia Libertà) Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014

Gianluca FIGUS Lista n. 3 (Partito Democratico)

SANDRO ATZORI SINDACO

SANDRO ATZORI SINDACO

SANDRO ATZORI SINDACO

DEIDDA

SilviaListaMAMUSA n. 3 (Partito Democratico)

MAMUSA

SANDRO ATZORI SINDACO

SANDRO ATZORI SINDACO

Anna

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014

Gianluca

LAZZARI

Anna MELAS Lista n. 3

Lista n. 3 Rifondazione) (Indipendente per

Martina

Claudia

(Indipendenti per il Centrosinistra)

Giuliana CARRUCCIU

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Giuliana

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Silvia

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Simone PANI Lista n. 3

(Indipendenti per il Centrosinistra)

Simone

MELAS

PANI

SANDRO ATZORI SINDACO

SANDRO ATZORI SINDACO

Comune di San Gavino Monreale

FENU

MauroListaMANFREDI n. 3 (Partito Democratico)

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

Mauro

MANFREDI SANDRO ATZORI SINDACO

Andrea Lista TOCCO SANNA n. 3 (Indipendenti per il Centrosinistra)

Andrea

TOCCO SANNA SANDRO ATZORI SINDACO

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

FIGUS

Davide MARROCU Lista n. 3

(Partito Democratico)

Davide

Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 Comune di San Gavino Monreale

MARROCU

SANDRO ATZORI SINDACO

Daniele TURNU Lista n. 3 (Rifondazione Comunista)

Daniele

TURNU SANDRO ATZORI SINDACO


10

FOTOGRAFIA

A TUTTI I NATI NEL 1939

L’ASSOCIAZIONE AF21DIN Nata il 19 settembre 2013 e operante in San Gavino, l’Associazione Fotografica 21 Din, conosciuta anche come AF21DIN, ha all’attivo diversi lavori fotografici. Essa si pone degli obiettivi specifici tesi a coinvolgere e riunire le persone che condividono il piacere e l’amore per l’arte fotografica, a svilupparla e divulgarla realizzando incon-

tri, corsi di studio, laboratori e mostre, nonché escursioni mirate e tutto quello che sia inerente alla promozione di questa nobilissima arte. Inoltre, per raggiungere questi obiettivi, si mette a disposizione per sviluppare, in condizioni di reciproci e sereni rapporti, una gradita collaborazione con altre Associazioni Culturali e vari Enti.

Recentemente ha presentato una mostra fotografica sulla storica Tipografia Spano, avente sede in San Gavino Monreale, negli spazi del Civis, dove viene divulgata la cultura locale in tutte le sue forme. Sono gradite e aperte le iscrizioni per altri soci che in tal senso vogliono collaborare. DENNYS CAMBARAU

I nati del 1939 per festeggiare insieme i 75 anni hanno deciso di ritrovarsi domenica 22 giugno nel ristorante Su Groffu per sparare in allegria le loro residue polveri: per saperne di più chiamare Wanda (070.9339096), Luigi (348.0609654), Gavino (070.9339352), Zemiro (070.9338547), Marco (070.9339512), Luigi Orrù (070.9337389), Marzia (070.9339398).

birre artigianali salumi

prodotti tipici

vini in bottiglia

da Gomez

vini sfusi

di Mario Virdis Via Dante, 39a 09037 San Gavino Monreale VS

formaggi

zafferano

tel. 347 0632319


FILO DIRETTO CON IL COMUNE

11

MESSAGGIO ELETTORALE


12

FILO DIRETTO CON IL COMUNE

MISURE PER LA SICUREZZA DEI CITTADINI

San Gavino Monreale è uno dei Comuni sardi ad aver ottenuto il finanziamento relativo all’“Avviso pubblico per le ricezione di manifestazioni d’interesse per il finanziamento di progetti per la realizzazione di reti per la sicurezza del cittadino e del territorio” in attuazione del Programma Operativo Regionale Sardegna Competitività Regionale e Occupazione (FESR 2007-2013) che provvederà al finanziamento di interventi proposti dalle Amministrazioni Comunali finalizzati alla realizzazione di reti per la sicurezza del cittadino e del territorio. San Gavino Monreale ha partecipato al suddetto avviso pubblico all’interno dell’Unione dei Comuni – Terre del Campidano che comprende oltre alla nostra cittadina Pabillonis, Sardara, Samassi, Serrenti e Serramanna. Dato atto che i Comuni di Pabillonis, San Gavino Monreale, Samassi, Sardara, nelle riunioni tenutesi in data 5 e 12 novembre 2013 hanno espresso la volontà di partecipare alla manifestazione d’interesse di cui sopra con l’esclusione degli altri Comuni afferenti che opere-

ranno in forma disgiunta. Rientra tra gli obiettivi operativi dell’Amministrazione definire un apposito programma di indirizzo al fine di trasferire all’Unione la funzione fondamentale relativa alle attività di polizia municipale e polizia amministrativa locale e attivare ogni intervento utile a prevenire e contrastare fenomeni che creano allarme sociale e disagio per la cittadinanza dei comuni afferenti, quali criminalità, atti di vandalismo, danneggiamento delle proprietà pubbliche e private, ecc. La razionalizzazione e l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza territoriale e la loro gestione integrata e associata è una possibile risposta e contribuisce ad innalzare le attuali aspettative dei cittadini di poter vivere gli spazi e l’ambiente in tranquillità e sicurezza. Hanno altresì dimostrato particolare efficacia in termini di prevenzione, deterrenza e accertamento di responsabilità in riferimento ad alcuni comportamenti di criminalità, vandalismo e danneggiamento (tra gli altri si segnala la denuncia e il risarcimento danni per l’Amministrazione comu-

nale di San Gavino Monreale, per atti di vandalismo e furto nei locali del Teatro comunale – anno 2009). L’operazione si propone di rispondere all’esigenza espressa dai comuni dell’intera isola di poter disporre di sistemi tecnici e strumenti tecnologici per la tutela del cittadino e del territorio, favorendo al contempo la fruizione di tali tecnologie mediante il loro collegamento in rete. L’obiettivo è pertanto quello di rafforzare e innovare la rete dei servizi delle Pubbliche Amministrazioni locali, nonché di dare la possibilità a queste ultime di dotarsi delle infrastrutture abilitanti per la realizzazione di nuovi servizi in favore di cittadini e imprese, in una logica di fruizione che si basi sulla implementazione di network presso le stesse Pubbliche Amministrazioni. In tale contesto gli interventi che verranno proposti dovranno prevedere l’introduzione di strumenti tecnologici per la sicurezza del territorio e del cittadino intesa in senso ampio, affinché i sistemi di videosorveglianza e di telecontrollo del territorio si propongano non con il solo fine di effet-

tuare attività di sorveglianza del territorio in senso stretto, ma anche di consentire l’acquisizione di informazioni, dati, parametri o altri fattori rilevanti per la sicurezza del territorio; segnalare notizie e fornire indicazioni ai cittadini o effettuare altre comunicazioni rivolte a particolari categorie di cittadini (utenti della strada, turisti, anziani, diversamente abili, etc.) sempre in tema di sicurezza. ; rendere più agevole il coordinamento tra i diversi organismi pubblici coinvolti per la risoluzione delle problematiche riguardanti la sicurezza del territorio (Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, ASL, etc.). L’importo complessivo del progetto è di € 181.000,00, di cui € 120.000,00 finanziati dalla Regione Sardegna e € 61.000,00 quale quota di compartecipazione dei Comuni afferenti all’Unione Terre del Campidano (€ 31.000,00 Comune di San Gavino Monreale, € 15.000,00 Comune di Sardara, € 11.000,00 Comune di Samassi, € 4.000,00 Comune di Pabillonis).

Comune di San Gavino Monreale Via Trento, 2 - 09037 - San Gavino Monreale P.I. 00611440926 / C.F. 82001790920 Tel. 070 937491 - Fax 070 9375013 PEC : protocollo.sangavino@pec.comunas.it


ELEZIONI COMUNALI

13

COMPRENDO PRESENTA IL DIBATTITO

Come avete potuto vedere dalla locandina presente a pagina 7 di questo numero di Comprendo, venerdì 23 maggio presso il capannone polivalente situato nel parcheggio fronte ospedale si terrà “Il Dibattito – Cinque candidati sindaci a confronto”. L’appuntamento è per le ore 17:45, l’ingresso sarà libero e gratuito. I moderatori della serata saranno Luca Fois e Simone Usai dei quali avete potuto leggere pensieri e parole in questo giornale da quel “lontano” 23 dicembre 2010, data in cui uscì il primo numero di Compren-

do. Il dibattito inizierà con la presentazione dei cinque candidati sindaci e successivamente saranno trattati sei argomenti scelti dalla nostra redazione: l’ospedale, la stazione vecchia e nuova, il decoro urbano, i vincoli edilizi, la viabilità e il patrimonio culturale. I candidati esprimeranno uno dopo l’altro la propria idea e i propri pro-

grammi futuri. Dopo una breve pausa sarà la volta delle domande dei cittadini, un’occasione unica per chiunque voglia togliersi gli ultimi dubbi prima di mettere la famosa “X” sopra il simbolo della lista scelta! A seguire ci sarà una domanda da parte della redazione di Comprendo che terrà conto del dibattito svolto e degli argomenti già

trattati. Subito dopo si chiuderà la serata con il classico appello finale al voto da parte di ogni candidato sindaco. La durata prevista è di un’ora e mezza. Durante l’evento sarà spiegato in che modo sarà composto il consiglio comunale dopo le elezioni e come si dovrà votare il 25 maggio 2014 anche attraverso un fac-simile della scheda elettorale azzurra che vi sarà consegnata al seggio. Vi invitiamo quindi a partecipare numerosi al nostro primo evento pubblico, preparatevi qualche domanda e non mancate!


14

SPORT

LA “GAZZETTA CUP” Si è svolto durante uno dei tanti “ponti” che hanno contraddistinto la fine di Aprile l’edizione 2014 della Gazzetta Cup. Il 25 e il 26 Aprile infatti quasi 500 calciatori, o meglio futuri calciatori, hanno preso parte alle partite che si sono disputate presso il campo Santa Lucia di San Gavino Monreale. Le squadre partecipanti sono state quaranta, provenienti anche da paesi non appartenenti all’ormai ex provincia del Medio Campidano. Dall’Oristanese sono arrivate l’Arcidano, l’Albagiara, l’Uras e la Nuova Terralba mentre dal Sulcis è arrivata la squadra di Giba. Non solo

divertimento ma anche ottime doti tecniche messe in mostra dai giovani calciatori che hanno allietato il pubblico presente, nonostante il clima non sia stato dei migliori. L’età dei partecipanti era compresa tra i 7 e i 13 anni, i più fortunati di loro, avranno la fortuna di disputare, qualora la propria squadra dovesse vincere l’intera fase regionale, la finalissima allo stadio di San Siro a Milano. Per la cronaca, da segnalare come la squadra di Pabillonis sia stata l’unica a vincere due gironi in due categorie diverse, mentre tra le squadre sangavinesi, solo la Monreale (clas-

se 2005) ha vinto il proprio raggruppamento. Una manifestazione organizzata dalla Gazzetta dello Sport e dal Centro Sportivo Italiano Comitato del Medio Campidano che ha messo a disposizione i propri arbitri per tutte le oltre sessanta partite disputate nella due giorni dedicata al calcio giovanile. Una giorna-

ta di festa e di sport che, visti anche gli ultimi casi che hanno riguardato il mondo del calcio, non può far altro che riportare questo sport ai suoi veri principi, quelli del fairplay e del divertimento. Talvolta gli adulti dovrebbero guardare le cose con gli occhi dei bambini per riscoprirne la reale essenza.

QUARANTUNO MILA ROSE PER I SANTI Quarantunomila rose sono passate tra le mani del gruppo di lavoro chiamato a Roma per addobbare il piazzale di San Pietro durante l’ormai celebre cerimonia di canonizzazione dei “due papi” Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Come già scritto nel numero 72 di Comprendo, tra i venti fioristi chiamati alla realizzazione del progetto c’era anche il sangavinese Valerio Pinna. Il giardino allestito per l’occasione rappresentava l’aureola dei santi mentre i colori dell’opera rappresentavano: l’amore (il rosso), la festa (l’arancione), il grano (il giallo) e la purezza (il bianco). Non vi era solo il giardino nel progetto della Coop 2000 di Terlizzi a cui il Vaticano ha affidato i lavori, ma anche l’altare del Papa, il sagrato, i balconi e ovviamente le tombe dei due papi. Cinque giorni di lavoro no-stop che Valerio ci descrive: ���è stato reso più piacevole

dalla cornice in cui si è svolto il tutto, si attraversavano posti meravigliosi che pochi hanno potuto ammirare, come la Cappella Paolina, Casa Marta, Sala Nervi e il balcone nel quale vengono proclamati i Papi”. Siamo certi il panorama fosse emozionante e sicuramente ripagava degli sforzi fatti e, come ci confida lo stesso Valerio, non tutti i fioristi purtroppo si son goduti al meglio la mattinata dedicata alla cerimonia in quanto sfiniti. Tra gli altri, del “team” hanno fatto parte anche Alessandra Leori di Pula, un’ottima fiorista sarda e Morris Marigo di Jesolo, un tutor della trasmissione di Raidue “Detto Fatto”. Anche il Cerimoniere Cardinal Marini si è congratulato per l’ottimo lavoro svolto portando ai fioristi i complimenti e i saluti di Papa Francesco. “Questo ci ha ripagato di tutto e ci ha fatto veramente onore” conclude Valerio. Questa è la terza vol-

ta che il nostro compaesano partecipa all’allestimento del giardino di Piazza San Pietro durante una celebrazione del Papa, speriamo ci sia

una quarta, una quinta, ecc… sicuramente quando si porta in alto il nome di San Gavino, Comprendo c’è! LUCA FOIS


LETTERE E ANNUNCI

15

Per le vostre inserzioni scrivere a annunci@comprendo-online.it oppure sms al 346.0096265. Si avvisano i gentili inserzionisti che l’inserimento degli annunci è gratuito per beni di modesto valore. Per la vendita di immobili, terreni o beni di notevole valore, potrebbe essere richiesto un piccolo contributo economico. Cerco imprenditori o persone per nuovo progetto in Sardegna. Chiamare dalle 10 alle 18 il 328.4629500 La compagnia teatrale Piccolo Teatro Umoristico, sta riaprendo i battenti per il nuovo laboratorio teatrale per bambini dai 7 ai 13 anni. Per info e contatti 340.5729317 San Gavino. Vendo, causa inutilizzo seggiolino d’auto in ottime condizioni a € 45,00. 345.2929370 Vendesi attività commerciale avviata, di commercio all’ingrosso di prodotti alimentari tipici sardi, con fatturato dimostrabile. Nel pacchetto cedo furgone attrezzato in ottime condizioni, merci e pacchetto clienti. Per info chiamare al numero 347.9618320 Regaliamo cuccioli di cane, taglia piccola, di circa due mesi, maschi e femmine di color chiaro e scuro, razza metticcio, pelo corto, senza coda dalla nascita tranne uno. Possibilità di adozione immediata! Zona Guspini. Per maggiori informazioni e vedere i cuccioli senza impegno contattateci al 392.0031877 e/o mail: tatinas@live.it Vendo 2 televisori ”Mivar” completi di decoder a € 50 l’uno. 347.1925097 Vendo 2 giubbotti invernali per bimba (il primo mesi 12 Fagottino, il secondo mesi 18 Disney) il tutto a soli 25 € 345.2929370 Vendo iPad 2 Wi-Fi 16GB, 9.7 White, modello A1395. Nuovo e mai utilizzato. Prezzo: 299,00 euro. Per info: paul.skan@hotmail.it

Spett. Redazione, Come più volte accaduto in passato, sembra che a San Gavino ci si adoperi per mettere in difficoltà le famiglie e per negare diritti, invece presenti nei comuni limitrofi e pressoché dovunque. Il tempo pieno alle elementari è a rischio. La situazione potrebbe ricordare anche la cosiddetta “sindrome delle stellette”, in cui chi può disporre di potere decisionale, lungi dal dare supporto alle necessità dell’utenza, cerca di far pesare la propria posizione a dimostrazione della propria esistenza, dando sfoggio di egoismo e offrendo, ancora una volta, un pubblico disservizio. Ci si aspetta che la Giunta Comunale entrante, qualunque sia, si occupi immediatamente di questa odiosa ed inutile sperequazione sociale. NANDO GALLESE

Cerco urgentemente lavoro! Sono una ragazza madre di San Gavino, ho 28 anni e cerco qualsiasi lavoro purché serio. Disponibilità immediata 347.2585593

Vendo o permuto Quad Aeon 220 cc. 345.5935904

Vendo causa inutilizzo depositi per acqua litri 300 a € 70 l’uno. 345.2929370 San Gavino. Vendo causa inutilizzo, 125 giornalini di Topolino, il tutto a soli € 15. 345.2929370 Ho 35 e cerco lavoro la mattina part time! Chiamare al 347.5172238 (zona Medio Campidano)

Comprendo - Periodico indipendente di commercio e attualità - Anno V - Numero 5 - Maggio 2014

n. 74

Direttore Responsabile Fausto Orrù direttore@comprendo-online.it - Amministrazione Luca Fois amministrazione@comprendo-online.it 340.3432895 - Redattore editoriale Simone Usai redazione@ comprendo-online.it 349.5306966 - Redazione Viale Rinascita 38, presso Maura Editrice, 09037 San Gavino Monreale - Stampa Grafiche Ghiani S.r.l. Industria Grafica S.S. 131 km 17,450 09023 Monastir (CA) - Registrato presso il Tribunale di Cagliari - Registrazione N. 23/010 del 01-12-2010. La direzione di Comprendo si riserva il diritto di rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’Editore non risponde di eventuali errori di stampa, ritardi o danni causati dalla non pubblicazione di inserzioni per qualsiasi motivo. Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. Ogni pubblicazione su Comprendo è da intendersi in forma gratuita. Il materiale consegnato alla redazione non sarà restituito. Con l’invio di lettere, e-mail, foto, sms e mms se ne autorizza la pubblicazione. Le lettere non dovranno superare le 900 battute, spazi compresi.


16

V.le Rinascita, 19 09037 San Gavino Monreale (VS) Tel. 070.9339031 - 070.8970143 e-mail: sannamobili@tiscali.it facebook.com/sannamobili


Comprendo 74