Issuu on Google+

No n d i d im Ro e ss nti el ch la ia Ur m ru oc i ! COPIA GRATUITA

60.000

copie distribuite gratuitamente

QUINDICINALE

INDIPENDENTE DI COMMERCIO E ATTUALITÀ

DISTRIBUITO IN TUTTE LE CASE, NELL’INTERA PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO, A VILLASOR E A ORISTANO CITTÀ

TIRATURA 60.000 COPIE

COMPRENDO NUMERO 36 ANNO III - NUMERO 11 - 08/06/2012

WWW.COMPRENDO-ONLINE.IT

ESTATE IN COSTA VERDE, QUANTO MI COSTI?

LE ROTONDE A SAN GAVINO? SOLO BALLE

QUESTA NON È UNA CITTÀ PER DISABILI

ECCO LE ISOLE FELICI DELLA SARDEGNA

Arbus Aumenta il costo del parcheggio a pagamento nel litorale di Arbus. Qual è il prezzo di un giorno di mare?

San Gavino Continuano le dichiarazioni relative alla rotonda nell’incrocio della morte. Parole, solo e sempre parole.

Oristano La denuncia di Antonio, da 15 anni costretto a vivere in sedia a rotelle, in mezzo alle barriere architettoniche.

Sardegna L’Oristanese e il Medio Campidano, secondo uno studio, sono le zone più felici della Sardegna. È davvero così?

Articolo a pagina 9

Articolo a pagina 3

Articolo a pagina 16

Articolo a pagina 15

ROSSELLA LIBERA!

ORISTANO: PRESENTATI I CANDIDATI SINDACO Articolo a pagina 11

Per la tua pubblicità su Comprendo 340.3432895 pubblicita@comprendo-online.it

In alto a sinistra, dal numero 28 al numero 34 di Comprendo, abbiamo scritto “Non dimentichiamoci di Rossella Urru”. Nel numero 35, in accordo con il nostro editore, abbiamo deciso di non mettere la scritta, per vedere quante persone ci avrebbero segnalato il perché di questa assenza. Un solo SMS, che pubblichiamo nello spazio riservato, ci chiedeva spie-

gazioni. Per il resto, nulla. La nostra era una provocazione per cercare di capire il perché di questo silenzio su un sequestro che sembra quasi di serie B. Non vogliamo criticare nessuno, non abbiamo né possibilità né competenza per farlo, ma vorremo capire. Ogni iniziativa per tenere vivo il nome di Rossella arriva dalla Sardegna, dalla Segue a pagina 2


L’editoriale

ROSSELLA LIBERA! Editoriale 2. Editoriale Rossella 3. 4. 5. 5. 5. 7. 8. 9. 10. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 16.

17.

Sardegna continuano gli appelli. E poi? Poi basta. Solo i sardi sono realmente uniti per liberare la volontaria sarda sequestrata nel campo profughi Saharawi di Hassi Raduni, nel deserto algerino sud-occidentale; vittime del rapimento sono state dieci persone fra cui la volontaria italiana Rossella Urru e i volontari spagnoli Ainhoa Fernandez de Rincon e Enric Gonyalons. Lo stesso cantante Piero Marras ha portato la causa di Rossella a Roma. Lo scorso 5 giugno si è esibito nella Sala della Regina della Camera dei Deputati, con un concerto intitolato “Una voce per Rossella”. È stato l’ennesimo tentativo di toccare le corde sensibili della politica, affinché si riesca a sbrogliare la matassa del rapimento. Lo scorso 12 marzo l’incubo sembrava finito: secondo

Rossella Urru in uno degli scatti resi celebri dal web

il sito mauritano «Sahara media», e per la televisione araba Al Jazeera, la cooperante italiana era stata liberata insieme al poliziotto Aal Ould al-Mukhtar, rapito in un blitz di terroristi nel sud della Mauritania. Una notizia falsa che lasciò incredula la Sardegna e il paese di Samugheo, dove Rossella vive quando non è in giro per il mondo ad aiutare il prossimo. Poi ancora silenzio. Il silenzio spesso riesce a far tanto rumore, ma purtroppo non è questo il

caso. Le sfilate, le fiaccolate, gli appelli in TV e gli striscioni nei palazzi, per chiedere la liberazione di Rossella Urru ormai non bastano più. La politica deve fare realmente qualcosa di concreto e non riempirsi di parole vuote! Il silenzio è preoccupante, come lo è stato per noi che la rimozione della scritta “Non dimentichiamoci di Rossella Urru“, sia passata inosservata ai nostri lettori.

Scarica il lettore QR gratuito da www.factorycreative.it/qr

19. 22.

libera! San Gavino Le rotonde a San Gavino? Solo balle Eventi San Gavino Il Centro di Aggregazione Sociale San Gavino Ladri di biciclette Serrenti Attenzione ai bollini! Internet Appelli e... catene! Oristano Oristano: presentati i candidati sindaco Arbus Estate in Costa Verde, quanto mi costi? Sardegna Addio alla campagna antincendio dei barracelli? Facebook La 25esima pagina Villacidro Piga Sardu Birdi Gonnosfanadiga Il mirto come simbolo della Madonna della Salute Medio Campidano Scuola multimediale di Protezione Civile Oristano ...secondo Silvio Casula Medio Campidano Siamo davvero felici? Oristano Questa non è una città per disabili Furtei 1° Trofeo Calcio a 5 Medio Campidano: scende in campo lo spettacolo Racconto Il senso di ogni cosa ComproVendo Comprendo sei tu!

Inquadra con il tuo smartphone per entrare nel sito

2

Questa è la frase vincitrice del concorso “Scrivi & Vinci“. Trovate il regolamento a pagina 18.

Fausto Orrù


San Gavino

LE ROTONDE A SAN GAVINO? SOLO BALLE San Gavino Ormai avrete perso il conto delle volte in cui, sulle pagine di Comprendo, abbiamo parlato delle rotonde di San Gavino, in particolare di quelle che non ci sono. Forse vi annoierete per questo “disco incantato”, ma crediamo fermamente che alcune battaglie vadano combattute fino in fondo: speriamo che continuare l’opera di “martellamento” possa portare i risultati desiderati da tutta la popolazione sangavinese. Siamo arrivati, in questa triste saga, al capitolo della presa in giro. A maggio 2011, dopo i nostri articoli e dopo le pressioni da parte del Comune, la Provincia faceva sapere di aver stanziato il denaro per la realizzazione della rotonda sulla SS197, nell’incrocio tra San Gavino

e Villacidro. A distanza di un anno, l’assessore provinciale ai trasporti Gigi Piano ha dichiarato che la Provincia ha preso in carico la realizzazione della rotonda, che il progetto preliminare sarebbe pronto e avrebbe dovuto essere indetta la conferenza dei servizi, ma adesso rischierebbe di saltare tutto se non fosse chiarito il discorso delle Province, abrogate dai referendum. Quindi, a suo dire, sembra colpa del voto dei cittadini se non si farà la rotonda. L’assessore forse dimentica che è da quando esiste la Provincia del Medio Campidano che si richiede un intervento a questo Ente. Perché, se i fondi sono stati stanziati un anno fa, siamo arrivati con un pugno di mosche a giugno 2012? Perché dob-

Alla faccia dell’erbetta: ecco il risultato dello sfalcio dell’erba nella Stazione FS

biamo ancora rischiare la vita ogni volta che attraversiamo quel maledetto incrocio? Si dice che se venisse eliminata la Provincia del Medio Campidano torneremmo ad essere periferia della Provincia di Cagliari. Ma la favoletta della centralità del territorio non è più credibile, dato che San Gavino è stata comunque

dimenticata dagli amministratori della Provincia di Villacidro-Sanluri. Intanto, guardando lo sfalcio dell’erba nelle rotonde della stazione (di competenza dell’ANAS), mi sovviene un’amara battuta. Le rotonde a San Gavino? Solo balle (di fieno). Simone Usai

Touch test ! A tema

3


Eventi

CAMPIONATO SARDO MOTOCROSS

Il Motoclub Sa Spendula Villacidro è lieto d’informarvi che dopo svariati mesi di fatica sarà possibile assistere alla gara già in calendario del 17/06/2012. Chi conosce questa favolosa pista saquanto è stupenda è situata in un punto con un panorama mozzafiato perciò come sempre sarà una gara meravigliosa! Ampio parcheggio è possibilità per i camper o non di stare da sabato senza dover viaggiare la mattina presto.

dei Tornei più prestigiosi del Medio Campidano con circa 500 piccoli atleti che si incontreranno per le categorie Primi Calci (5-7 anni), Pulcini (8-10 anni), Esordienti (11-12 anni) e Giovanissimi (13-14 anni). La Manifestazione inizierà lunedì 25 giugno con la presentazione del Torneo da parte delle autorità e della Società U.S. Arbus Calcio. Finirà sabato sera con le finali di tutte le categorie allietate da musica e balli a fare da contorno a quella che si preannuncia una grande festa di colori, sport e divertimento per i Piccoli Atleti ma anche per tutti quelli che interverranno alla manifestazione.

SUMMER CUP 2012

MUSICAL IL RISORTO

Arbus

Villacidro

dal 25/06/2012 al 30/06/2012

17/06/2012

Dal 25 al 30 Giugno 2012 allo Stadio S. Sofia, la Scuola Calcio U.S. Arbus organizza il 1° Torneo Nazionale Giovanile di Calcio. Sarà una festa di colori e di gioia perché saranno i bambini i protagonisti di questa manifestazione. Saranno impegnate nell’erboso del Santa Sofia più di 30 Squadre provenienti dalla Sardegna e dal Piemonte. Infatti alla manifestazione parteciperanno 3 squadre di Torino dando vita ad uno

In un nuovissimo adattamento ad hoc per una location tutta speciale, nel palco naturale della piazza Sant’Antonio in Villacidro, il gruppo “Jesus in Music” è lieto di presentare “Il Risorto, oltre il dolore e la croce - Il Musical”. La partecipazione è gratuita.

Pabillonis

17/05/2012

1° MEMORIAL LUCIANO PIRAS Genuri

fino al 15/06/2012 È iniziato il 4 Giugno nel campo di Via Sini a Genuri il 1° Memorial Luciano Piras di Calcio a 5. Otto squadre si contenderanno il torneo, che si concluderà mercoledì 13 con le due se-

4

mifinali a partire dalle 21.30 e venerdì 15 con le due finali: il terzo posto alle 21.30 e primo posto alle 22.30.

laborazione con Foto Studio Altea e NITAL (Nikon Italia Torino). Per info visitare il sito www.stazioneculturale.com

SAN GIOVANNI BATTISTA

TORNEO NOTTURNO

dal 22/06/2012 al 25/06/2012

15/06/2012

Il programma civile della festa di San Giovanni Battista di Lunamatrona prevede, venerdi 22 giugno, la musica degli Isla Sound System e degli Arawak. Sabato 23 ci sarà l’esposizione cinofila, poi musica con il dj set di Davide Merlini, gli Skakkomatto e Miwa e i suoi Componenti. Domenica 24 giugno spazio al “Baby Fun“, spettacolo per bambini e genitori con giochi, palloncini e caramelle. In serata i tradizionali fuochi d’artificio e il liscio in piazza. Si chiude lunedì 25 giugno con il Trio Dromo.

L’Unione Sportiva Dilettantistica Gonnosfanadiga organizza la “Coppa Città di Gonnosfanadiga 2012”, manifestazione estiva in notturna di calcio 6 contro 6 e beach volley misto. L’evento si terrà nel campo sportivo comunale di via Foscolo, dal 25 giugno al 27 luglio 2012. Informazioni all’indirizzo eventi@usdgonnosfanadiga.com, oppure ai numeri 349.6697354, 340.6958501

Lunamatrona

CAMPIDANO PHOTO CONTEST San Gavino

16 e 17/06/2012 Una due giorni dedicata interamente alla fotografia. Gli appassionati potranno partecipare ad un concorso fotografico, a workshop su set fotografici con modella, a brevi corsi di fotografia dedicati all’elaborazione digitale delle immagini e potranno effettuare dei touch test con l’intera gamma di apparecchi fotografici e obiettivi Nikon. L’evento viene organizzato dall’Associazione Stazione Culturale del Medio Campidano in col-

Gonnosfanadiga

MIWA E I SUOI COMPONENTI

Medio Campidano

dal 23/05/2012 al 30/05/2012 La Sarda Suoni è lieta di presentarvi i Miwa e i Suoi Componenti (rock ska punk & fun cartoon cover band). La band di Grosseto per la prima volta in Sardegna dal 23 al 30 giugno. Tappe: 23/06, Lunamatrona, ore 22:00. 29/06, Perdas de Fogu, ore 22:00. 30/06, Gonnosfanadiga, zona artigianale, ore 22:00. Info e prevendite al 393.9125810. Le colonne sonore dei cartoni animati e dei film non sono mai state interpretate meglio! Autori dei jingle di radio animati, m2o con dj Osso, e Radio DJ con il Trio Medusa.


San Gavino

IL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

San Gavino C’é un luogo, a San Gavino, dove bambini, adolescenti e adulti possono passare qualche ora alla settimana in modo ludico, ricreativo e spensierato: è il C.A.S., il Centro di Aggregazione Sociale. Le attività sono attualmente gestite dalla Cooperativa Sociale Koinos di Sanluri e coordinate dalla pedagogista Dott.ssa Gabriella Porcu. Gli animatori, gli educatori e i tirocinanti si impegnano tutto l’anno per garantire ai frequentanti un ambiente stimolante e sano, attento alle esigenze delle diverse fasce d’ età e delle attitudini individuali,

e in determinati casi lo fanno in stretta collaborazione con i Servizi Sociali del Comune. Le attività sono tante e spaziano da tornei ludici vari a laboratori diversificati in base agli interessi e alle proposte dei partecipanti, come ad esempio laboratori di pittura, di musica, cortometraggi cinematografici, laboratori di trucco e tante altre interessanti iniziative. In un connubio di professionalità, umanità e fantasia, gli operatori coinvolgono tutti in attività ludiche di gruppo da svolgersi all’interno e all’esterno del Centro. Da Domenica 3 Giugno le at-

Il Centro di Aggregazione Sociale

tività vengono svolte anche in altre zone del paese all’aperto. Reciproco rispetto, gioco e convivialità sono i capisaldi delle attività del Centro. In questo periodo di incertezza economica, politica e sociale il Centro può essere una vali-

da alternativa per ritrovare il gusto dello stare insieme, del vivere qualche ora in spensieratezza, lasciando fuori dalla porta preoccupazioni o malumori. Alice Bandino

San Gavino

LADRI DI BICICLETTE

San Gavino Colpevoli che si sentiranno colpiti, mi rivolgo proprio a voi, a nome di tutti i pendolari, studenti e lavoratori, quelli che una volta scesi dal treno, si dirigono verso la propria bici, stanchi e affamati, e la trovano “diversa” da come l’hanno lasciata e a nome di quelli che invece la bici nemmeno la trovano! Non parliamo di “Ladri di biciclette” il film di De Sica del ‘48, ma di vita reale contemporanea, che ha come registi un gruppo di simpatici visitatori del parcheggio della stazione ferroviaria di San Gavino. Questo fenomeno verrebbe da chiamarlo piuttosto “vandali di biciclette”, perché la bici che ci porta ogni giorno da casa al lavoro, o da casa alla stazione, la ritroviamo spogliata dei suoi accessori, anche dei più ba-

nali ma indispensabili, come il sellino. Spesso capita che vi divertiate a rompere i manubri, scassinare i lucchetti, spegnere sigarette sui sellini e quant’altro. Provate a mettervi nei nostri panni, alzarvi all’alba, sfacchinare in bici fino alla stazione, viaggiare un’ora, lavorare otto ore, ritornare in un’altra ora e trovare l’unico mezzo per tornare a casa, distrutto o manomesso. Capisco che siate annoiati dalla degradazione del paese e dalla disoccupazione, ma ci sono tanti altri modi per ammazzare il tempo, compreso quello di dedicarvi a voi stessi e maturare. Non sia mai che crescendo troviate un lavoro e, chissà, proviate quello che fate provare a noi pendolari ogni giorno!

Biciclette vandalizzate

Polly Sanna

5


101 modi per usare Comprendo! 101 MODI PER USARE COMPRENDO! Volete fare una sorpresa romantica alla vostra donna ma non sapete come confezionarlo? Non c’è rosa senza spine, e non c’è riciclo creativo senza Comprendo! Fateci sapere come va a finire l’appuntamento!

15. BOUQUET ROMANTICO

Serrenti

ATTENZIONE AI BOLLINI! Serrenti

Arrivano nuove sanzioni “originali” per far rispettare la raccolta differenziata nel comune di Serrenti. L’ordinanza del Sindaco n. 11/2012 prevede che i rifiuti non conformi per tipologia e confezionamento non vengano ritirati. In questo caso, la ditta incaricata del servizio della raccolta (il C.I.S.A. ossia il Consorzio Intercomunale per la Salvaguardia Ambientale), applicherà un bollino numerato progressivamente su cui sarà riportato l’indirizzo dell’utenza e il motivo del mancato ritiro. Tale disposizione ha fatto nascere varie polemiche tra i cittadini, non solo perché giudicano la raccolta

6

troppo “severa”, come ad esempio per lo smaltimento delle bottiglie di plastica occorre togliere la carta che le ricopre, ma soprattutto non sono favorevoli al fatto che dopo tre bollini verrà applicata una sanzione amministrativa pecuniaria. Tuttavia, una perfetta raccolta differenziata, oltre all’aspetto positivo di un ambiente più pulito e al riciclaggio, permette di raggiungere l’obiettivo previsto dalla Regione, ossia arrivare al 70% della raccolta differenziata, che a sua volta permette la riduzione dei costi per il servizio e dello smaltimento dei rifiuti, che sono a carico dei cittadini. Il

Alcune istruzioni presenti sul calendario distribuito alle famiglie

Comune di Serrenti intende raggiungere tale obiettivo con l’aiuto di tutti, per un benessere economico e ambientale. Tutte le informazioni per un corretto smaltimento dei rifiuti si possono trovare nel calendario che è stato distribuito a tutte le famiglie. Quindi,

in attesa di eventuali modifiche dell’ordinanza, adottiamo tutti gli accorgimenti necessari che diventeranno poi un abitudine cosicché oltre a contribuire in modo positivo alla raccolta, non ci sarà più il bisogno o il timore di un bollino per buttare i rifiuti! Jessica Utzeri


L’angolo semiserio del web

APPELLI E... CATENE! Internet Navigo sul web da circa 15 anni: praticamente un’era geologica, in campo informatico. Non c’era facebook, allora, non c’erano nemmeno i forum di discussione: la socializzazione passava tutta attraverso i vecchi newsgroup o le mailing list. Non c’era nemmeno Google, e per le mie ricerche usavo Altavista. Tutto è cambiato da allora, anche se una cosa effettivamente è rimasta la stessa: continuano ad arrivarmi tantissime richieste di diffusione di “appelli urgentissimi”. Di solito si tratta di donazione di sangue per qualche bambino coinvolto in un incidente stradale (con tanto di nome e cognome, gruppo sanguigno e ospedale di riferimento). Altre volte mi richiedono soldi

per una terapia disponibile soltanto negli USA, che salverebbe la vita ad una ragazza poco più che adolescente. Altre volte ancora sono appelli simili, ma sempre urgenze sanitarie. Mi fanno pensare che il mondo sia davvero un posto molto sfortunato, ma anche molto solidale, se persino mio cugino mi inoltra una richiesta di sangue a Trieste con la preghiera “fate girare, è importante“. A parte la dispersività del messaggio (far arrivare in Sardegna una richiesta di sangue B+ per un ospedale friulano è comunque poco efficace), quello che dovrebbe far riflettere è la generale assenza di riferimenti temporali in queste email (o più recentemente, post su facebook).

Esempio di appello “a catena“

Alla domanda “quando è successo?“ infatti, nessuno saprebbe rispondere. Queste richieste girano da anni, sempre uguali, su internet. Il povero bambino coinvolto in un incidente stradale probabilmente adesso è in età per fare il militare (o il servizio civile)! Queste catene infinite (create chissà con quale scopo) intasano da sempre le nostre caselle email. Quando le ricevete,

non diffondetele, a meno che non conosciate la persona coinvolta e sappiate per certo che la notizia è vera. Rischiate di danneggiare chi veramente ne ha bisogno, e magari non verrà ascoltato perché la sua richiesta verrà cestinata da chi penserà “uff, il solito spam via email“. Un po’ come nella fiaba “Al lupo! Al lupo!“, insomma! Simone Usai

7


Oristano

ORISTANO: PRESENTATI I CANDIDATI SINDACO Oristano

Un confronto dialettico è sempre un momento di alta democrazia. È indubbio però che il suo fascino nasca anche da dinamiche che vanno al di là delle reali capacità di chi si confronta. La forza delle idee, si dice, ma anche dell’eloquenza. Perché, è inutile negarlo, in un dibattimento chi colpisce maggiormente è chi riesce a toccare il cuore degli astanti con le parole, magari intrise di retorica e di prosopopea. Oppure chi è capace d’accattivarsi la loro simpatia, con qualche gag o qualche parola a effetto. Ma la sua capacità pratica, la bravura nel “fare”, si può soppesare in una contesa verbale? È un po’ ciò che è capitato a chi ha assistito al confronto tra i sei candidati a sindaco, svoltosi martedì 29 maggio. Un incontro-scontro organizzato dalle ACLI di Oristano, che ha voluto rispettare, col massimo rigore, un format stabilito e fatto idealmente sottoscrivere: tre minuti a candidato per ogni risposta, tre domande a testa e appello al voto finale. Cinque giornalisti, fra cui il sottoscritto, che ponevano una doman-

da che potesse andar bene a ogni candidato, e ogni volta si estraeva a sorte chi doveva rispondere: piaccia o non piaccia questo sistema ha sicuramente dato le stesse identiche possibilità a ogni candidato. Poi, è anche questione di fortuna: che, ad esempio, la mia domanda sulla valorizzazione e tutela del patrimonio artistico oristanese - che partiva dalla mala gestione della Torre di Mariano II, emblema di Oristano, chiusa praticamente tutto l’anno - sia andata a genio a chi mi ha risposto, è stato chiaro. Sei candidati a sindaco (Pierluigi Annis, Salvatore Ledda, Andrea Lutzu, Francesco Porceddu, Guido Tendas, Giuliano Uras), 23 (23!) liste presentate, 564 persone candidate; il tutto per una città di 32015 abitanti e neanche 28 mila elettori. Se si tolgono i non aventi diritto al voto, probabilmente è più semplice contare chi NON si è candidato! Internet la fa da padrone anche qui. Allora sorgono gruppi sui santini, sul loro utilizzo, di critica degli stessi (a proposito: mi ha colpito una candidata poco più che ventenne che ha

La locandina dell’evento

censurato un giovane oristanese reo di aver pubblicato – insieme a tutti gli altri! - il suo santino... se s’inizia così...), e di satira politica. Proprio uno di questi, ORISTANO AL VuOTO 2012, che ha destato la curiosità di buona parte degli oristanesi grazie alla sua pungente satira (imparziale, se non fosse che emerge –

secondo me – l’antipatia nei confronti di un candidato), ha dato i voti al confronto cui anch’io ho dato il mio contributo. Che si accetti o no, il meccanismo è sempre quello: anche se tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, in campagna elettorale – spesso – conta chi sa fare meglio il primo. Pierpaolo Medda

8


Arbus

ESTATE IN COSTA VERDE, QUANTO MI COSTI? Arbus

Tariffe per i parcheggi a pagamento più costosi lungo la fascia costiera del Medio Campidano. Così ha infatti deciso la Giunta Comunale di Arbus, città a cui appartiene il litorale, con la delibera n°121 del 26 aprile 2012. Gli importi per il pagamento del parcheggio da parte dei villeggianti si differenziano a seconda che si tratti di sardi non arburesi e turisti provenienti da oltre mare. Le tariffe previste esclusivamente per le spiagge di Scivu, Pistis, Portu Maga e Piscinas, sono di 2 euro per i motocicli, dai 3 ai 5 euro per le automobili e dai 5 ai 10 euro per i camper, a seconda che si tratti di una sosta che riguarda una mezza giornata o un intero giorno. Sono previste delle agevolazioni per i residenti, i quali pagheranno le tariffe ridotte del 50%. Atre agevolazioni sono previste per gli Arburesi emigrati e per i turisti che alloggeranno nelle strutture alberghiere o complementari ubicate nel territorio del Comune di Arbus. Occorre sottolineare inoltre che il Comune ha affidato la gestione ad un’unica ditta per cinque anni,

Piscinas

esclusivamente nel periodo che va dal primo giugno del 2012 al 30 settembre del 2016. Il sindaco di Arbus, Francesco Atzori, precisa che “una congrua quota delle entrate verrà destinata all’abbattimento dei costi di gestione del servizio R.S.U. (rifiuti solidi urbani) e che le tariffe sono presenti già dal 2001. Questa delibera vuole solo razionalizzare il sistema dei parcheggi ampliando lo spazio destinato al loro uso, formando e assumendo otto persone come ausiliari del traffico. Arbus guadagnerà 80.000 euro annui dalla ditta che gestirà il servizio.” Men-

tre per gli abitanti di Arbus non ci sarà nessun sostanziale cambiamento, il problema vero sarà per i turisti che provengono dal Medio Campidano ma non solo, anche dalle province limitrofe quali Sulcis-Iglesiente, Oristanese e Cagliaritano. Adesso siamo sicuri che in una stagione di grave crisi come quella che si preannuncia per quest’anno avremmo, con queste tariffe, maggiori presenze turistiche? Oppure opteranno per altre destinazioni? Mentre ci poniamo questi interrogativi i villeggianti soprattutto sardi dei pros-

simi anni, che decideranno di trascorrere le vacanze sul litorale di Arbus, si saranno già fatti un prospetto delle spese che dovranno affrontare con la certezza che si ritroveranno con le tasche più vuote. Matteo Uccheddu

9


Villacidro ADDIO ALLA CAMPAGNA ANTINCENDIO DEI BARRACELLI? Villacidro

La Sardegna rischia di perdere i Barracelli. La compagnia storica sarda fondata alla fine dell’800 dal Re Umberto I, potrebbe infatti non prendere parte per la prossima estate alla campagna antincendi, che vede ogni anno i berretti verdi impegnati in prima fila a fronteggiare i roghi che affliggono la vegetazione isolana, sempre in coincidenza con la stagione calda. I Barracelli, a margine dell’Assemblea generale regionale delle organizzazioni locali delle guardie campestri, tenutasi a Villacidro lo scorso 27 maggio e a cui hanno partecipato più di 200 volontari, denunciano

l’assenza dell’assessorato all’ambiente regionale, a cui chiedono attrezzature e mezzi per poter operare sul territorio. Oltre a una visita medica annuale per certificare l’idoneità sanitaria degli uomini, il tutto a spese della Regione. Regione che deve ancora rimborsare le spese fatte nella stagione 2010-2011, secondo quanto è emerso dalla riunione, nonostante paghi 12 milioni di euro per elitanker e canadair, che operano solo una parte della giornata, a fronte delle 24 ore dei Barracelli. “Noi quest’anno non faremo antincendio” – ha tuonato Antonello Cadoni, capitano dei Barracelli

Un mezzo dei barracelli

villacidresi intervenendo all’assemblea – “La disponibilità c’è almeno per quanto riguarda la prevenzione, ma se succede qualcosa a un mio uomo durante lo spegnimen-

Facebook

LA 25ESIMA PAGINA Facebook

Nuovo giro, nuova corsa. Sono quaranta i “Mi Piace” che si son aggiunti in queste due settimane. La prima a scriverci è Daniela: “Grazie per aver pubblicato la foto! un saluto da Venerdì”. Venerdì è il tenero cagnolino che trovate a pagina 23 del numero 35 di Comprendo, intento a leggere il nostro giornale.

Non potevamo non pubblicare una foto del genere! Poi c’è Tore Melis degli Isola Song: “Grazie infinite a tutti voi! Dagli Isola Song” e ci propone il nuovo video di “Eja” che fa seguito all’articolo del numero 35. E infine ci scrive Fabio: “Ci son notizie più interessanti sul vostro giornale che non su L’Unione Sarda.

Continuate cosi ragazzi, un po’ di sincera informazione fa sempre bene”. Sono parole che ci fanno enormemente piacere, l’incoraggiamento dei nostri lettori è sempre apprezzato e ci dà la forza per continuare! Invitiamo tutti a non fare da semplici spettatori, ma a diventare parte attiva del giornale! Scriveteci e raccontateci quello che succede attorno a voi: siete voi la nostra forza, la differenza tra un giornalismo “dettato dall’alto” e uno che invece parte dai cittadini! Siamo dalla vostra parte, sempre! Ringraziamo poi Nicola, Antonio, Michela, Alessio e Ilaria per averci scritto. Alla prossima puntata! Luca Fois

Anche Obama legge Comprendo?

10

to di un incendio, e risulta che non era idoneo e a partecipare a questo tipo di interventi, rischio di essere arrestato”. Matteo Collu


Villacidro

PIGA SARDU BIRDI Villacidro Grande affluenza di pubblico il giorno 18 Maggio per il primo dei 3 seminari organizzati dal Circolo Didattico Giuseppe Dessì nell’ambito del progetto Piga sardu birdi. Il programma “Acquisti verdi azioni concrete per aziende pubbliche e private” ha fornito indicazioni amministrative, esempi di applicazione e nuove proposte ad enti e aziende per indirizzare i propri acquisti verso prodotti sostenibili. L’evento si è articolato come momento di confronto fra le amministrazioni pubbliche, le aziende private e i cittadini. Numerosi i relatori e particolarmente interessanti e innovativi gli interventi coordinati dal dottor Carlo Milia responsabile scientifico del C.R.E.A.T. Centro Ricerche Educazione Ambiente e Territorio. Sono intervenuti la dirigente del Circolo Didattico, dottoressa Giuliana Orrù, e la dottoressa Sedda, responsabile del Settore Sostenibilità Ambientale dell’Assessorato Regionale della Difesa dell’Ambiente. Ha spiegato il concetto di “Acquisti verdi“, che ha sopperito all’assenza dell’ecosportello della Provincia del Medio Campidano. Per meglio far comprendere la fattibilità pratica di quanto illustrato sono stati introdotti due esempi di applicazione degli Acquisti Verdi: il progetto Piga Sardu Birdi, spiegato dall’ingegnere Di Bartolo di Remmondo,, e il progetto delle “Mense scolastiche a Km 0” nella Provincia del Medio Campidano, relazionato dal dottor Sanna referente di Laore. Dopo gli esempi sono state introdotte le proposte di realizzazione da parte di aziende locali e nazionali.

La signora Sias della cartiera Papiro Sarda ha offerto collaborazione per il ritiro della carta bianca usata da aziende ed enti in cambio del 20% in peso del prodotto riciclato. La dottoressa Mereu della Fondazione Sesco per l’Ambiente Onlus ha presentato il Progetto 100 scuole per l’Ambiente. In ultimo l’ingegnere

Motzo, referente regionale Novamont Spa, ha illustrato la proposta dell’azienda, partner del progetto, di estendere i propri impegni nel progetto sovvenzionando un corso gratuito per le pubbliche amministrazioni della Regione. Aprendo nuovamente le proprie porte alla comunità il Circolo Didattico offrirà le proprie aule e le proprie capacità organizzative a supporto dell’organizzazione

del corso. A conclusione di tutto la premiazione dei due disegni che maggiormente hanno sintetizzato lo spirito del percorso fatto dai ragazzi. Vincitrici le classi II e IV del plesso di Via Tirso. Il prossimo appuntamento il 9 Giugno per la giornata finale con concorsi aperti a tutti per decorazione su ceramica, riuso creativo degli imballaggi e culinario con prodotti a chilometro zero. Catia Zurru, Daniela Di Bartolo

APERTO LA DOMENICA POMERIGGIO

11


Gonnosfanadiga

IL MIRTO COME SIMBOLO DELLA MADONNA DELLA SALUTE Gonnosfanadiga

Perché si usa il mirto per la madonna della salute di Gonnosfanadiga? La domanda non è mia, ma di un bambino che chiede alla madre perché ci siano gli archi di mirto per la festa. La mamma, in difficoltà, dà una risposta abbozzata. È da capire, perché poco o niente si è detto o si dice su questa tradizione e su questa festa, che ha nel mirto il suo simbolo pagano. Il mirto è una pianta celebre sin dall’antichità, sia perché ricca di virtù terapeutiche, sia per-

ché gli eroi della mitologia greca venivano rappresentati con il capo agghindato con le sue foglie: il mirto era dunque una pianta legata alla bellezza, ma anche alla gloria e all’eroismo. Le proprietà curative del mirto sono molteplici, ma in particolare le foglie sono ricche di principi attivi dalla notevole azione antisettica e balsamica. L’olio essenziale di mirto viene eliminato attraverso i polmoni e quindi, attraversandone i tessuti, ne combatte i pro-

cessi infettivi. Basta osservare la struttura delle foglie del mirto, per notare quanto siano dure e pungenti: sono foglie “da difesa”, capaci di tutelare la pianta e i suoi frutti. Allo stesso modo, contengono sostanze adattissime a sostenere l’azione autunnale del sistema immunitario, che ha proprio il compito di difendere il nostro organismo dai malanni di stagione, come l’influenza, la tosse, le bronchiti. Già nel medioevo i profumieri, dai fiori di mirto, per distil-

lazione ottenevano un’essenza chiamata “acqua degli angeli”, dalle proprietà tonificanti e astringenti per l’epidermide. Probabilmente l’accostamento nasce proprio da qui, ed ecco perché la Madonna della Salute ha come simbolo il mirto. Anche quest’anno il comitato ha provveduto a raccoglierlo e intrecciarlo per poi realizzare gli archi, un lavoro intenso che dura una giornata intera. Speriamo di aver esaudito la curiosità del piccolo! Fausto Orrù

Raccolta

12

Lavorazione

Archi di mirto


I want you!

Medio Campidano

SCUOLA MULTIMEDIALE DI PROTEZIONE CIVILE Medio Campidano

La Protezione Civile entra a scuola, in Abruzzo, Calabria, Marche e Sardegna, con il progetto “Scuola multimediale di Protezione Civile” promosso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale. In Sardegna unica Provincia ad avervi preso parte è stata quella del Medio Campidano, che ha visto il clou della manifestazione con tutte le scuole che hanno preso parte all’iniziativa impegnate in una mattina con gli operatori volontari. Coinvolti alunni e insegnanti delle scuole di Arbus, Barumini, Guspini, Pabillonis, Serrenti e

Villanovafranca. Nell’area industriale di Villacidro i ragazzi hanno potuto osservare l’attività di coordinamento. Il progetto “Scuola multimediale di Protezione Civile”, giunto quest’anno alla sua quinta edizione, nasce con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti alla conoscenza delle diverse tipologie di rischio, favorendo comportamenti rispettosi del territorio e la conoscenza delle norme da adottare in caso di emergenza, come ha detto il coordinatore per il Medio Campidano Damiano Serpi. Fausto Orrù

Alunni e volontari della Protezione Civile

13


Gonnosfanadiga

La Sardegna... secondo Silvio Casula

ORISTANO

Piazza Martini

Chiesa di San Sebastiano

Palazzo degli Scolopi

14

Piazza Roma


Sardegna

ECCO LE ISOLE FELICI DELLA SARDEGNA

Sardegna Nelle ultime settimane è stata pubblicata una ricerca riguardante la nostra felicità. Il sondaggio aveva l’obiettivo di focalizzare l’attenzione su quanto siamo felici, mettendo a confronto le diverse province italiane. Qualche risposta in merito è stata data dal progetto di ricerca dell’Università degli Studi di Milano, “Voices From The Blogs”. Questo è un osservatorio permanente su ciò che succede e si discute in rete. La ricerca ha misurato la felicità nelle diverse Province italiane. Proprio noi della provincia del Medio Campidano e della Provincia di Oristano apriamo la classifica tra le Province più felici in Italia, con un indice della felicità rispettivamente del 66.2 e 65.4. Si è preso

in considerazione il social network Twitter e i suoi cinguettii e si è avuto questo strano risultato. È strano che proprio nelle Province più povere della Sardegna si è più felici. Forse perché i soldi non sono tutto. Pensate solo al territorio incontaminato, con poco smog, oppure alla vita rilassata senza traffico che si ha in queste Province rispetto ad una grande città. L’osservatorio tende a precisare, comunque, che non è stato possibile con questa ricerca individuare l’umore delle persone in modo preciso, essendo il campione preso in considerazione limitato quantitativamente. La felicità è talmente importante da essere stata inserita nel preambolo della Costituzione Americana come prin-

La ricerca della felicità

cipio fondante dello Stato. Infatti, la felicità non è una cosa da poco, molti la danno per scontata: si considera un qualcosa dovuto e che ci appartiene. Non sappiamo se gli statunitensi abbiano raggiun-

to la felicità tanto acclamata dalla Costituzione. Ma sicuramente, in riferimento alla classifica, la Sardegna è sulla strada giusta per raggiungere una felicità ottimale. Matteo Uccheddu

15


Oristano

QUESTA NON È UNA CITTÀ PER DISABILI Oristano Riceviamo un sms in cui si legge “Oristano è un handicap” firmato Antonio. La redazione non perde tempo e lo contatta. E il buon Antonio, che da 15 anni è in carrozzina in seguito ad un incidente stradale che lo ha paralizzato, ci descrive una situazione di grande disagio per chi non è normodotato. “Non fatemi foto, non perché non mi piaccia la mia nuova immagine, ma anche io prima di vedere il mondo in maniera diversa non mi accorgevo delle barriere”. Evviva la sincerità, ma forse proprio per questo dettaglio non da poco, Antonio ci racconta una città per certi versi invivibile. “I primi a non aver rispetto sono gli automobilisti, se ne fregano e parcheggiano dovunque, anche dove ci sono gli scivoli. E allora per chi come me ama la sua indipendenza diventa un casino. Devi cercare lo scivolo successivo, che magari non è proprio a due giri di ruota e spesso anche in

quello ci trovi un veicolo”. Ma se questo è dovuto all’ignoranza degli automobilisti si può fare ben poco, se non invitare la polizia municipale a vigilare. Diverso è quando sono le istituzioni a dimenticarsi di chi è diversamente abile. “Nei giorni scorsi transitavo lungo la via Solferino e mi trovo due fioriere sul marciapiede. Impossibile evitarle. Parlo di fioriere, non di una bici parcheggiata, per cui non ci puoi fare nulla. Queste presumibilmente avranno tanto di autorizzazione dell’amministrazione comunale”. Antonio, davanti a questa ennesima discriminazione, è nero! Non si tira indietro e ci racconta i disagi degli uffici pubblici, i bancomat inaccessibili, difficile accedere anche in alcune chiese. Il suo urlo arriva anche attraverso il web. I nostri gemelli di “Oristano la città che vorrei” pubblicano foto su foto di un problema che è sotto gli occhi di tutti, ma che nessuno

Fioriere in via Solferino

vuole affrontare seriamente. Noi poniamo le domande e speriamo ci giungano immediate risposte. Ai futuri amministratori chiediamo di porre fine al problema barriere architettoniche della città. Non dimentichiamoci infatti che tutti potremmo ritrovarci nella situazione di Antonio, a cui la vita ha riservato una brutta sorpresa una sera di luglio mentre lasciava Sini. Chie-

diamo ai cittadini di evitare atti sciagurati, nel parcheggiare davanti agli scivoli o nei parcheggi riservati ai diversamente abili e chiediamo soprattutto all’ufficio tecnico di verificare tutte le situazioni anomale. Le fioriere di via Solferino sono state autorizzate? Se sono prive di documentazione rilasciata dal Comune, cosa si aspetta a rimuoverle? Giovanni Maestrelli

Sport 1° TROFEO CALCIO A 5 MEDIO CAMPIDANO: SCENDE IN CAMPO LO SPETTACOLO! Furtei

Nell’impianto sportivo di Furtei, si sta concludendo in questi giorni la fase a gironi del 1° Trofeo Calcio a 5 Medio Campidano. Tra le dieci squadre partecipanti spiccano in cima alle classifiche le rappresentanti dei comuni di Samassi e Villamar, in due gironi che si sono rivelati equilibratissimi. L’ottimo livello qualitativo del gioco e dello spettacolo offerto dai diversi team ha sod-

16

disfatto a pieno le aspettative degli organizzatori, permettendo al numeroso pubblico di assistere a gare con un ottimo tasso tecnico-tattico. Quanto appena descritto costituisce sicuramente un’ottima premessa per le fasi finali che avranno inizio il 12 giugno prossimo e che, come promettono gli organizzatori, saranno certamente entusiasmanti e sportivamente combattu-

Partita tra San Gavino Comprendo e Sanluri Orange (foto di Nicola Obili)

te! Tutti gli aggiornamenti della ultim’ora possono essere seguiti sulla pagina Facebook dell’A.S.D.

Vigor M.C. o sull’evento pubblico denominato “1° Trofeo Calcio a 5 Medio Campidano”.


I racconti di Comprendo

IL SENSO DI OGNI COSA Racconto - episodio 2

Ho perso il conto dei giorni, tutti uguali tra loro, che passo in ospedale. La mia vita è ormai scandita dalle visite degli operatori socio sanitari che si prendono cura del mio corpo esanime e di qualche raro dottore distratto. Dicono che le mie condizioni sono peggiorate, che la mia vita è appesa a un filo. Ancora non capisco come sia possibile vedersi “da fuori“. Sembra di essere in una storia di fantasmi, ma io sono ancora vivo. Questa esperienza “extracorporea” all’inizio mi spaventava, ma dopo tutto questo tempo, ho iniziato a farci l’abitudine. Non sono passate molte persone a vedere come sto. Il mio amico Fabio, distrutto dal senso di colpa, viene spesso. Sono venuti in ospedale anche i carabinieri, questo incidente deve aver fatto scattare delle indagini sulle corse automobilistiche clandestine. Doveva essere una domenica, credo, quan-

do ho ricevuto una visita che definire “inaspettata” è un eufemismo. Una donna alta, con i capelli lunghi e dorati, la pelle bianca e lentigginosa, gli occhi profondi come due pozze d’acqua. I suoi lineamenti erano nascosti dalla mascherina e dalla vestaglietta che devono indossare i visitatori di un degente in rianimazione, ma l’avrei riconosciuta tra milioni di persone, anche se erano passati quindici anni dall’ultima volta che avevo potuto vederla così da vicino. Era poco più di una bambina allora. Altri tempi, che rimpiango per la spensieratezza e per la compagnia. Il 1997 è stato un anno indimenticabile. Forse la Storia lo ricorda solo la morte di Lady Diana o il premio Nobel di Dario Fo, ma nella mia mente si affollano ricordi molto più importanti, la maggior parte dei quali ha come protagonista la donna che è arrivata al mio capezzale. «Federico, ma che cosa

hai fatto?» - la sua voce non era cambiata affatto, anche se adesso tremava un po’. Si è seduta sulla sedia accanto al mio letto, e ho visto le lacrime che riempivano i suoi splendidi occhi. Chissà cosa avevano visto, durante tutti quei giorni passati lontani da me e dalla mia stupidità. Altre città, altri posti e forse altri uomini. Una fitta di gelosia vecchia di quindici anni risalì fino al mio stomaco. È ironico, non avendo effettivamente uno stomaco in questa “forma spirituale”, ma i sentimenti che stavo

provando erano inspiegabilmente terreni. «Almeno sono vivo» - ho pensato mentre restavo incantato a guardarla. Il tempo è sembrato volare, mentre lei mi stava vicino, anche questo non era cambiato. La sua sola presenza ha il potere di rendere bello anche un posto terribile come questa asettica stanza di ospedale. E così, mentre la osservavo andare via, mi trovai a combattere con rinnovato vigore per restare in vita, solo per avere una seconda occasione di vederla di nuovo. [continua...] Berardo Viola

17


Curiosando su Facebook... tra lo stupore e una risata!

e

u

s rio

an

Cu

18

s do

c Fa

k

o bo


ComproVendo

ComproVendo invia i tuoi annunci via sms al

346.0096265

Cerco lavoro Sono una ragazza di 28 anni seria e affidabile cerco lavoro la mattina per pulizie case e uffici nelle vicinanze di Villamar. 348.7854059 Terreno fronte mare Vendo 4 ettari di terreno fronte mare. Località Scivu, agro di Arbus. Per informazioni contattate il 392.0552936

oppure a annunci@comprendo-online.it

Vendesi appartamento in centro - Villacidro La casa è da 200 mq, composta da ampio salone da 100 mq, cucina, 4 camere da letto e ripostiglio, balconata e col bagno pronto ad essere rifatto a proprio piacimento, al terzo piano e al centro del paese con tutti i servizi vicini! Il prezzo è di 100.000 €. Contatti 393.8366169 oppure 392.7684388

Cerco lavoro - Villacidro Ragazza di 25 anni, cerca lavoro come: baby sitter, pulizie domestiche, scale e uffici. A Villacidro. Tel: 340.5916914

Fiat Panda Vendo Fiat Panda revisionata e bollata 500,00 euro. Tel 348.4624690.

Fiat 128 Vendo Fiat 128 Confort lusso. Ottime condizioni. 5000 euro trattabili. Per informazioni contattate il 392.0552936

Fiat 600 Vendo auto fiat 600 in ottime condizioni (Villacidro vs ) x info chiamare al 340.6730332.

Appartamento a San Gavino Monreale A euro 85.000 vendo appartamento a San Gavino composto da: tre camere, salotto, soggiorno, cucina, due bagni, garage, ripostiglio, cortile con pozzo e due ingressi indipendenti. Tel 392.5784718

Area edificabile Vendesi area edificabile a Sardara, 400 mq totali di cui 250 edificabili, in Vico Flumendosa s.n., pressi Parco Pubblico Comunale, zona tranquilla. Prezzo interessante, trattabile. Se interessati, chiamare al 349.3546279 o, via e-mail, nicoatzori@hotmail.it

Terreno al mare Vendo 1500 metri di terreno distante dal mare 700 metri. Località Scivu, agro di Arbus. Per informazioni contattate il 392.0552936 Cedesi attività Cedesi in gestione ad Arbus rinomata attività di pasticceriagelateria-caffetteria artigianale, ampio e ben arredato negozio con spazioso laboratorio produzione corredato di macchinari a norma, più magazzino scorte. Per informazioni 070.9759227 - 340.9886499 Cuccioli di chihuahua Cerco cucciolo di chihuahua, telefonare al 340.3839236 Cerco lavoro Barbara 35 anni, cerca lavoro come baby sitter, assistenza agli anziani (anche la notte), pulizia a ore nelle case. Possibilmente a Cagliari e Villacidro. Chiamare il 349.2551952 Piccole manutenzioni Eseguo lavori di manutenzione casa e giardino, tinteggiature, piccole ripazioni, sfalci con decespugliatori, prezzi modici max serietà. 3452744351 Cristian Mobili da restaurare Cerco mobili di ogni genere vecchi da restaurare in regalo o a poco prezzo tel 3280835622

Terreno a San Gavino Vendo terreno a San Gavino mq 5.000 vicino ospedale civile. Prezzo da concordare. Tel. 349.7825607 Tritone Vendo tritone dal ventre di fuoco a soli 10 €! Sono di Villacidro per maggiori info 328.0109190 o sabacamilla@gmail.com Scooter Skeggia Vendo scooter Skeggia Atala 50 cc, anno 2000, ottime condizioni, prezzo 500 euro trattabili . Tel. 3477169978 Divano e poltrona Vendo divano e bellissima poltrona in pelle come nuovi al prezzo di 1.000 euro. Se sei interessato contattami al numero: 349.6745150. Cedesi attività Cedesi attività agenzia viaggi a Guspini per motivi di trasferimento residenza fuori Sardegna. Attività avviata da tre anni. Garantito il corso formativo agli interessati. Astenersi perditempo. Per informazioni: ziacin2@libero.it oppure tel 340.8553688 / 328.6567813

19


ComproVendo

345 59 35 904 - 347 54 66 398 - 349 59 00 513 SAN GAVINO M.LE - via Parrocchia, 3 e14

GUSPINI - via Roma, 6

Signora 55 anni Signora 55 anni, automunita, non fumatrice, cerca lavoro come badante notturna ad anziane, Villacidro o paesi vicini. Per contatto telefonare 333.4937941. Isabella

Cerco lavoro Donna 39enne, con esperienza e referenze, cerca lavoro a Guspini o dintorni per pulizie case, uffici, scale, baby sitter o assistenza anziani. Telefono 348.4662235

Lancia Lybra Vendo Lancia Lybra del dicembre 2001, 1.8 GPL con garanzia installato un anno fa (installazione a km 83.000) colore nero, cerchi in lega, interni perfetti, clima bi-zona, km 103.000. € 2.000 vendo causa cambio macchina. Davide 340.4204691

Spandi concime e impianto a goccia Vendo spandi concime e impianto a goccia. Ottimo prezzo. Contattare il 333.1038635

Terreni in vendita - Sant’Anna (Arborea) Vendesi terreni agricoli e/o piantumati ad eucaliptus, varie metrature, in zona Sant’Anna (nel comune di Arborea), a soli cinque minuti dal mare. Prezzi da concordare, ottimo affare 349.0572346 Canarini Gloster Vendo copia di canarini gloster a 40 euro. Astenersi perditempo. Per informazioni 347.4963682. Citroen C1 Vendo Citroen C1 Amici anno 2008, nera, ottime condizioni, 34.000 km, assolutamente da vedere. € 4.800. Per contatto tel. 348.1917940 o 340.1065447. Daniele Torchio Vendesi torchio in legno antico più armadio credenza del ‘900, sedie, ecc. Telefono 331.2415366

Questa è... sa panchina!

20

Vero affare Vendo fiat bravo del 2008 km 50000 mtj 1900, come nuova. prezzo trattabile tel 3485579478 Bivomero Vendo bivomero. Pentavomero e ramponi tutto in ottimo stato prezzo da concordare. Grazie chiamare al 349.3852841 Vero affare - San Gavino Vendo forno elettrico da cucina semi nuovo. Prezzo da concordare. Chiamare al 347.1925097. Antonio. Pizzaiolo con esperienza Pizzaiolo con qualche anno di esperienza cerca lavoro , possibilmente non stagionale nel Medio Campidano. Automunito e qualificato. Contattatemi al 349.3852841 Registratore di cassa Vendo registratore di cassa usato quasi niente, Nettuna 200 per ambulante con microchip, euro 300. Tel 3280835622 grazie Piante eucaliptus Vendesi 100 piante eucalitus, con 1100m di terreno localita ’scotturas nei pressi ziviriu a 100m dal paese. Tel 347.8386060


ComproVendo Parete Vendo parete soggiorno attrezzata color ciliegio e azzurro. Telefono 348.7362226 Armadio antico Vendesi armadio antico primi anni 1900, da restaurare, in legno massello intarsiato Dimensioni 1,35x0,45x2,45, 2 ante, ampio cassetto prezzo € 300,00. Tel. 329.3914040 Cuccioli Avendo difficoltà a mantenere 7 cani, regalo 5 cuccioli di razza meticcia dal pelo fulvo, da vaccinare. Colori vari. Contatto al 334.3733753. Rosa. 26enne Ragazza madre seria e affidabile con esperienza cerca lavoro come baby sitter, badante part-time o pulizie. Patente B. Disponibilità immediata, solo Or e dintorni. Astenersi perditempo. 334.3733753 Lavori all’uncinetto Eseguo lavori all’uncinetto di ogni genere su ordinazione. Telefono 389.0263103 Collaboratrice domestica - Marmilla Ragazza 28enne, cerca lavoro come baby sitter (con esperienza), come collaboratrice per pulizie e faccende domestiche, o per compagnia e commissioni per persone anziane. Patente B, disponibilità immediata. 070.9361010 Canarini rossi Vendo copia di canarini rossi 30€. Telefono 340. 5839973 Cerco lavoro Ragazza seria, 22 anni cerca lavoro come colf a Oristano. 342.7529184 Baby control Vendo causa inutilizzo Baby Control Philips. 25 euro 342.7529184 26enne Ragazza madre seria e affidabile con esperienza cerca lavoro come baby sitter, badante part-time o pulizie. Patente B. Disponibilità immediata, solo Oristano e dintorni. Astenersi perditempo. Per informazioni 334.3733753 Ragazzo serio Cerco lavoro in qualsiasi settore. Per Info 349.0681673

Reti letto Vendo 2 reti da letto seminuove a 10 euro l’una per contatto telefonare al 3332468936. Sistema mini Vendesi Sistema Mini HI-FI LG MCD23 con potenza totale 100W, riproduce file WMA/Mp3/CD-R/RW, sintonizzatore AM/FM con RDS integrato, ricarica MP3 da USB. Mai usato (80€). Vendo causa inutilizzo. Vero affare! 340.6719865 Appartamento cercasi Cerco piccolo appartamento a San Gavino. Telefono 340.6202790 Cella frigorifera Vendo cella frigorifero anno 2005 in perfetto stato. Altezza m 3.20, larghezza m 4.23, lunghezza m 6.85. Misure ingresso: altezza m 2.80, larghezza m 1.60. Vendo causa cessata attività. 11.000 € trattabili. Infissi usati Vendo Infissi usati color mogano legno meranti: finestra, portafinestra con rispettive persiane e controtelai.Tel 347.9382166 Baby sitter cercasi Cercasi babysitter più aiuto domestico di San Gavino, seria e automunita. Retribuzione euro 350 mensili. Chiamare solo se realmente interessate, esclusivamente dalle ore 17 alle 18 al numero 347.7251362. Grazie. Cerco appartamento in affitto Cerco appartamento arredato in affitto a San Gavino Monreale, con due stanze da letto e possibilmente con caminetto. Euro 300 - 350 max cell 3491706174. Grazie mille!

21


Comprendo sei tu!

Rossella Urru Ci siamo già scordati di Rossella Urru? Avete tolto la scritta dal vostro giornale, era l’ultimo appello rimasto sui giornali che leggo. Non dimentichiamoci di Rossella! SMS - Piero

Fare attenzione, ma capire a cosa... è un’impresa! Con un po’ di immaginazione, dato il traghetto sullo sfondo, si arriva alla conclusione che la frase esatta sia “Cavi in tensione”. Ma non sarebbe meglio prestare un po’ di cura allo stato dei cartelli di pericolo? Carla

22

Manifesti Sono Arturo di un agenzia funebre della zona. Vorrei sapere se i vigili urbani o gli amministratori di San Gavino hanno già deciso che tutti i morti di San Gavino debbano essere affidate alle due agenzie locali. Se chiamano me i manifesti dove li affiggo? Oppure il portone dei vigili è per le requiem per gli operatori extracomunali? SMS - Arturo


Comprendo sei tu!

1.245

n.36 Quindicinale indipendente di commercio e attualità

Anno III – Numero 11 08 Giugno 2012 Direttore Responsabile Fausto Orrù direttore@comprendo-online.it

Salve gentile Redazione di Comprendo, innanzitutto grazie per lo spazio che concedete a semplici cittadini come me per portare l’attenzione su situazioni di disservizio pubblico. Sono certo che i Sangavinesi che si recano nel cimitero del nostro paese, si siano resi conto in che situazione di degrado esso sia: il cancello è completamente arrugginito (quindi potenzialmente pericoloso), il soffitto e le pareti dell’ ingresso, della sala autopsie e della sala dei custodi sono a dir poco pietosi come l’erba che cresce tra le tombe dei nostri cari. Cosa aspetta la nostra amministrazione comunale a provvedere affinché l’ingresso del nostro cimitero assuma un aspetto più decoroso? Un lettore

Responsabile commerciale Luca Fois pubblicita@comprendo-online.it 340-3432895 Consulente pubblicitario Davide Porru davide@comprendo-online.it 347-9085837 Web, grafica e impaginazione Simone Usai redazione@comprendo-online.it 349-5306966 Redazione Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn presso G&M Arti Grafiche 09037 San Gavino Monreale tel 070-9337431 fax 070-9377268 Stampa G&M Arti Grafiche Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn 09037 San Gavino Monreale tel 070-9337431 fax 070-9377268 Registrato presso il Tribunale di Cagliari Registrazione N. 23/010 del 01-12-2010 La direzione di Comprendo si riserva il diritto di rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’Editore non risponde di eventuali errori di stampa, ritardi o danni causati dalla non pubblicazione di inserzioni per qualsiasi motivo. È vietata ogni riproduzione, anche parziale, di questa copia di giornale. Ogni pubblicazione su Comprendo è da intendersi in forma gratuita. Il materiale consegnato alla redazione non sarà restituito. Con l’invio di lettere, e-mail, foto, sms e mms se ne autorizza la pubblicazione. Le lettere non dovranno superare le 900 battute, spazi compresi.

Sabato 26 e Domenica 27 Maggio 2012 grande manifestazione in quel di San Gavino Monreale. Sicuramente in pochi, anzi forse nessuno ha fatto tappa per vedere questo splendido monumento. “Il muro del pianto”. A guardarlo viene veramente da piangere. Sergio Concas

Comprendo è stampato con carta ecologica riciclata in 60.000 copie ed è distribuito in tutti i Comuni della Provincia del Medio Campidano, a Villasor e Oristano Per la vostra pubblicità pubblicita@comprendo-online.it

Tel. 340-3432895

http://www.comprendo-online.it

23


www.comprendo-online.it


Comprendo 36