Issuu on Google+

No n d i d im Ro e ss nti el ch la ia Ur m ru oc i ! COPIA GRATUITA

60.000

copie distribuite gratuitamente

QUINDICINALE

INDIPENDENTE DI COMMERCIO E ATTUALITÀ

DISTRIBUITO IN TUTTE LE CASE, NELL’INTERA PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO, A VILLASOR E A ORISTANO CITTÀ

TIRATURA 60.000 COPIE

COMPRENDO NUMERO 32 ANNO III - NUMERO 7 - 08/04/2012

WWW.COMPRENDO-ONLINE.IT

I NUOVI SENSI UNICI

NOI CE LA BEVIAMO

LA STAZIONE CHE NON C’È

È QUESTA LA DIFFERENZIATA?

Arbus Via Libertà e via Repubblica: dopo tanti anni tornano i sensi unici della discordia. Porteranno vantaggi?

Sardara Iniziativa di senNoi ce la beviamo sibilizzazione per un consumo consapevole dell’acqua e per la riduzione degli sprechi.

Sanluri Stato Abbandono, degrado, disservizi: i residenti della borgata lamentano lo stato della stazione dei treni.

Oristano Tutte le difficoltà nella raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nel capoluogo oristanese.

Articolo a pagina 5

Articolo a pagina 6

Articolo a pagina 8

Articolo a pagina 9

unione europea

repubblica italiana

regione autonoma della sardegna

Comune di Sardara

Sabato 21 apriLE 2012, orE 10:00 Cineteatro Comunale - Sardara (VS)

La Sardegna cresce con l’Europa

Progetto finanziato nell’ambito del PO-FESR 2007-2013 Asse IV Linea d’intervento 4.1.2d azioni dimostrative di acquisto e consumo responsabile

IL TRENO FANTASMA

Oristano: storia di uno sperpero di denaro pubblico. Articolo a pagina 7

ROTOLANDO VERSO NORD Buona giornata e grazie. Aprire un editoriale con una “buona giornata” è strano ma quando si entra in una nuova casa si augura come minimo il buon giorno. Noi vogliamo entrare a casa vostra in punta di piedi, con la consapevolezza di arrivare da un piccolo centro del Medio Campidano, San Gavino Monreale, che tanto ha in comune con Oristano. Ad alcuni, che magari non ricordano, vorrei semplicemente citare la chiesa di San Gavino dove gli storici hanno riconosciuto tra le effigi presenti nell’edificio, una riconducibile ad Eleonora d’Arborea. La vicinanza tra questi due centri sta anche nel castello di Monreale, insomma la storia della nostra Isola passa tra Oristano e San Gavino Mon-

reale. Siamo nati nel dicembre del 2010 come periodico di paese prima, e provincia poi, e dopo un anno, in cui siamo entrati nelle case di tutti i cittadini del Medio Campidano, che non finiremo mai di ringraziare: eccoci arrivati a Oristano. Non è semplice dire cosa facciamo e come lo facciamo, diciamo pure che ci piace raccontare fatti realmente accaduti, supportati dai documenti che attestano quanto raccontiamo. Non abbiamo padroni e nel nostro modo di fare informazione spaziamo a 360 gradi. Il motivo per cui siamo arrivati in città è semplice: ci sentiamo a casa nostra, veniamo dalle stesse radici, e ci sembrava logico andare verso Nord piuttosto che verso Segue a pagina 2


L’editoriale

ROTOLANDO VERSO NORD Editoriale 2. Editoriale Rotolando verso Nord 4. San Gavino Tornano i “Nous Autres” 5. Arbus I nuovi sensi unici 5. Terre del Campidano E@m2: giovani e musica 6. Sardara Noi ce la beviamo 7. Oristano Il treno fantasma 7. Medio Campidano Arco Latino: le Province Europee 8. Sanluri Stato La stazione che non c’è 9. Oristano È questa la differenziata? 10. Siddi Arriva la salvezza 10. Sardara A Monreale la sesta prova di campionato MTB 11. Paulilatino Il teatro dei drammi 12. Villacidro Premio letterario “Giuseppe Dessì“ 12. Sardara Le miniere di Sardara 14. Oristano La città che vorreste 14. Las Plassas ...secondo Silvio Casula 15. Villacidro I quadri di Stefano 17. Facebook La 25esima pagina 19. ComproVendo 22. Comprendo sei tu!

Sud. Detto ciò, ci auguriamo che il nostro giornale vi piaccia, vi interessi e sia motivo di spunto per chiacchiere e discussioni nei social network.

Questa è “sa panchina“

2

Presto capiremo se siamo entrati nelle vostre grazie e insieme cercheremo di aiutare con i nostri servizi chi è alla plancia di comando e

può decidere sulle nostre teste. Perché grazie? Beh, grazie per essere arrivati fino in fondo nella lettura! Fausto Orrù


Cosa succede nel Medio Campidano?

LA CAVERNA DI PLATONE

borazione con la Cooperativa Villa Abbas. (m.u.)

14/04/2012

UNA CASA PER GLI AMICI DEGLI ANIMALI

San Gavino

Presso la Biblioteca Multimediale di San Gavino sarà presentato il libro dal titolo “La caverna di Platone. Dalla società dell’apparenza una civiltà di valori veri”. La presentazione avverrà il 14 aprile alle 18, nella quale si potrà assistere all’intervento dell’autore del libro, Eugenio Orrù. L’evento è organizzato dalla Cooperativa Agorà Sardegna in collaborazione con il Comune di San Gavino Monreale. (m.u.)

UNO SGUARDO VERSO IL PASSATO Sardara

dal 14/04 al 22/04/2012 Il centro storico di Sardara, il Museo Archeologico e Sant’Anastasia saranno oggetto di visite guidate dal 14 al 22 aprile. L’evento si svolgerà nel Comune della Bassa Marmilla alla scoperta del passato. L’evento è organizzato dal Comune di Sardara in colla-

Barumini

20/05/2012 Una giornata di beneficenza per aiutare il rifugio di Gonnosfanadiga “Amici degli animali” di cui saranno presenti i cuccioli da adottare. La manifestazione si svolgerà presso il “Centro Culturale Giovanni Lilliu”. Potranno partecipare tutti i cani, meticci o di razza. I partecipanti dovranno presentarsi entro le ore 9.30 per il ritiro del numero di partecipazione. (g.m.)

L’ARTE COME MEZZO DI ESPRESSIONE Sardara

fino al 03/06/2012 La mostra di pittura di Antonio Russo sarà esposta nei locali della “Casa Pilloni”, nel vico Eleonora d’Arborea a Sardara, fino al 3 giugno 2012. La mostra è vi-

sitabile tutti i giorni (mattina e sera) tranne il lunedì. L’esposizione intitolata “L’arte come mezzo di espressione” è stata organizzata dal Comune di Sardara in collaborazione con la Cooperativa Villa Abbas. (m.u.)

A TE GLI OCCHI Barumini

fino al 30/09/2012 Paranormale, magia, sovrannaturale e scienza saranno i temi della mostra visitabile a Barumini dedicata alla magia. La mostra dal titolo “A te gli occhi, il mondo tra magia e scienza”, sarà esposta presso il Centro Culturale Giovanni Lilliu. L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 19 fino al 30 settembre. L’evento si inserisce nell’ambito delle iniziative culturali che la Fondazione Barumini Sistema Cultura si propone di sostenere, rivolte alla valorizzazione di diverse discipline, e alla tematiche votate allo sviluppo della cultura e del territorio. (m.u.)

I NIDI, LE CASE DEI NOSTRI VICINI Siddi

fino al 31/05/2012 Tutti gli appassionati di ornitologia e non solo, potranno visitare la Mostra “I nidi, le case dei nostri vicini”. Gli interessati potranno visionare la mostra presso il Museo Ornitologico della Sardegna a Siddi (in Piazza Leonardo da Vinci, 1) L’esposizione rimarrà aperta da martedì a domenica dalle 10:30 alle 16. La mostra è stata organizzata dalla Cooperativa Villa Silla – Centro Ceas. (m.u.)

MEMORIAL ANTONELLO PISTIS Villasor

21/04/2012 In concomitanza con i festeggiamenti di Sant’Antioco, a Villasor, si terrà un triangolare di calcio “6° Memorial Antonello Pistis” categoria esordienti presso il campo comunale San Biagio. A cura dell’Associazione Culturale Sportiva e Ricreativa “Sant’Antioco”. (l.f.)

3


San Gavino

TORNANO I “NOUS AUTRES” San Gavino

Le pagine facebook di tanti lettori di Comprendo, nelle ultime settimane, sono state invase dalle numerosissime condivisioni di notizie e link riguardanti il ritorno sulla scena musicale dei “Nous Autres”, un gruppo musicale sangavinese nato nel lontano 2004 per opera degli allora giovanissimi Antonio Matzeu (voce e chitarra) e Davide Boldrini (basso). L’attuale formazione comprende, oltre i due fondatori, Stefano Boldrini (batteria), Stefano Pau (chitarra), Giuseppe Tuveri (tastiera), Manuel Serpi (percussioni) e Giaime Tocco (sax). Questo mix di suoni e di talenti, ha dato vita ad oltre cento concerti in tutta l’isola,

regalando ai tantissimi fan due dischi: “Nous Autres” e “Salud’e trigu” (di quest’ultimo album, particolare successo ha avuto il brano “Parto in Nicaragua“, col quale i Nous Autres passarono le selezioni per “Sottosuoni 2007”, arrivando alla fine de concorso in quinta posizione). A marzo i Nous Autres hanno finalmente sfornato un nuovo disco autoprodotto, che si intitola “Il penultimo canto della cicala”, e di cui si può ascoltare il primo singolo estratto su YouTube: basta digitare “Il prezzo delle dita“ sul celebre sito di condivisione video, per poter vedere - e soprattutto ascoltare - la musica di questi ragazzi, sempre Competenza e Professionalità al vostro servizio per:

730 RED ISEE IMU Contratti di locazione e comodato ad uso gratuito Colf e Badanti Successioni e Volture

Privacy

Igiene e Sicurezza sul lavoro

Antiriciclaggio

VIA SANTA CROCE N. 13, SAN GAVINO MONREALE - 070

4

Certificati CCIAA

9190855 / 070 8564306

La copertina del nuovo disco dei Nous Autres

capaci di stupire e colpire chi ha la fortuna di ascoltarli. Nelle loro canzoni c’è rabbia, poesia, dolore, amore, ma anche quel pizzico di ironia e disillusione che contraddistingue le nuove generazioni. Per avere maggiori informazioni e per acquistare il nuovo disco si può visitare il sito web del gruppo www.nousautres.it in cui

troverete recensioni, foto, video... e mille altre curiosità. Non ci resta che mettere le cuffie e goderci la musica! Facciamo un grosso in bocca al lupo ai Nous Autres per questa nuova avventura... e auguriamo un buon ascolto a tutti i lettori che seguiranno il nostro esempio e magari compreranno il loro album! Simone Usai


Arbus

I NUOVI SENSI UNICI Arbus Il Comune di Arbus presenta una morfologia stradale alquanto particolare. Con una strada principale, che attraversa il paese da nord a sud, e tante viuzze che incrociano la stessa, il traffico nella strada principale in direzione Guspini–Fluminimaggiore è alquanto difficoltoso. È considerando questo problema, che la Giunta Comunale ha pensato a un senso unico per quasi tutta la strada principale, sulla Via Libertà e sulla Via Repubblica in direzione Guspini. Non è la prima volta che l’Amministrazione di Arbus fa questa scelta. Infatti la stessa decisione era stata presa nel 2003. Quella decisione rimase in vigore per due anni fino al 2005. Poi cambio di Giunta, cambio della decisione, di nuovo il doppio senso sulla strada principale. Quest’ultima scelta è rimasta in vigore fino ad

oggi, almeno fino a quando l’Amministrazione Comunale non provvederà al cambio della segnaletica. Ancor prima, nel 2010, la giunta che aveva reintrodotto il doppio senso aveva stabilito un senso unico “a scendere” per i pullman,. Infatti a tutt’oggi i mezzi dell’ARST confluiscono sulla Via Fratellanza Operaia, a seguire Via Dante, per poi percorrere la strada principale a salire in direzione Guspini. Già questa decisione aveva consentito una certa fluidità del traffico e l’apertura di attività commerciali anche sulla Via Fratellanza Operaia. Le attività, fino a qualche anno fa erano concentrate esclusivamente sulla strada principale. Il senso unico, da molti acclamato e da molti condannato, ha diviso in pratica le opinioni dei cittadini tra favorevoli e contrari. I primi, sostenitori di una maggior

La strada principale di Arbus, oggetto del futuro senso unico

fluidità del traffico, sono disponibili ad un incremento dei parcheggi (anche a pagamento) sulla strada principale, per evitare così il parcheggio selvaggio di alcuni, che intasa l’arteria stradale principale di Arbus. I secondi invece prevedono che il senso unico comportebbe un decremento dei guadagni delle attività commerciali e artigianali senza portare nessun vantaggio al traffico. Nessuno parcheggerebbe lontano o sulle viuzze già strette per comprare il pane o andare

cinque minuti al bar. Idee contrastanti si ascoltano quindi tra gli anziani, giovani, commercianti, quando si esce per strada o si parla con un amico. Non sono una novità le opinioni degli Arburesi e non è una novità neanche la riproposizione del senso unico da parte della Giunta. Un senso unico quasi necessario nel centro storico visto la strettezza della strada. Matteo Uccheddu

Terre del Campidano

E@M2: GIOVANI E MUSICA Terre del Campidano

Un’opportunità concreta per chi “fa musica”. Infatti e@m2 è un progetto rivolto ai giovani per lo sviluppo di competenze nella produzione musicale e nell’organizzazione di eventi. Il progetto è stato presentato dall’Unione dei Comuni Terre del Campidano e dai Comuni di Serrenti, Samassi, San Gavino Monreale e Serramanna insieme ad alcuni partner. Il progetto e@m2 ha ricevuto un finanziamento di 40.000 € - Bando ANCI – Ministero della Gioventù - per

progetti finalizzati a valorizzare la creatività giovanile. Attraverso il cofinanziamento dei Comuni partecipanti si raggiunge l’importo complessivo, pari a 60.000 €. Le attività sono così articolate: @ricerca: creazione di banca dati di giovani musicisti, che operano nei comuni coinvolti e nel Medio Campidano; @laboratori: realizzazione di due corsi formativi; @tirocini: l’attività di tirocinio conseguente ai laboratori è finalizzata all’organizzazione di eventi musicali;

Opportunità per i musicisti del Medio Campidano

@residenze: trattasi di residenze artistiche della durata di 2/3 giorni ciascuna; @eventi: organizzazione di 4 concerti, ciascuno per ogni Comune; @eventi_out: partecipazione di un gruppo (o musicisti)

ad un evento musicale europeo. Per maggiori informazioni contattare l’indirizzo e-mail em2anci@gmail.com oppure il Gruppo Facebook e@m2. Elisabetta Caria

5


101 MODI PER USARE COMPRENDO! Primavera, tempo di asparagi! Quante passeggiate in campagna per raccoglierne qualcuno, per una frittata o una bella pastasciutta! Ed ecco che un nostro lettore ci mostra come coservarli... in attesa del pranzo!

12. CONSERVARE GLI ASPARAGI

Sardara

NOI CE LA BEVIAMO Sardara Dopo l’adesione al Patto dei Sindaci, che impegna il Comune Sardara a ridurre entro il 2020 le proprie emissioni di CO2 l’Amministrazione Comunale si è contraddistinta per le iniziative “Puliamo il mondo”, l’adesione alla settimana UNESCO dell’acqua e più recentemente a “M’illumino di meno”. “Noi ce la beviamo” è il titolo e lo slogan del nuovo progetto costruito attorno ad una realtà consolidata che unisce la tutela dell’ambiente e della natura alla promozione turistica di Sardara, paese Termale e bandiera arancione del Touring Club. Il progetto, finanziato dalla Regione nell’ambito del PO-FESR 2007-2013

6

unione europea

e cofinanziato dal Comune, si basa su azioni dimostrative di consumo consapevole dell’acqua di rete finalizzato anche alla riduzione degli sprechi e degli imballaggi. Sabato 21 aprile si parlerà inoltre di acque sotterranee, di “Comuni Virtuosi” e di Patto dei Sindaci, immergendo i presenti in una suggestiva atmosfera di musica dal vivo, meravigliose immagini e lettura di poesie. I bambini della scuola elementare di Sardara leggeranno le 11 regole della “Carta dell’acqua” promulgata a Strasburgo nel 1968 e chiuderanno la mattinata con la rappresentazione teatrale “Su Grifoni”. La presentazione è aperta al pubblico.

repubblica italiana

regione autonoma della sardegna

Comune di Sardara

Noi ce la beviamo Sabato 21 apriLE 2012 orE 10:00 - Sardara Cineteatro Comunale

La Sardegna cresce con l’Europa Progetto finanziato nell’ambito del PO-FESR 2007-2013 Asse IV Linea d’intervento 4.1.2d azioni dimostrative di acquisto e consumo responsabile

La locandina dell’evento


Oristano

IL TRENO FANTASMA

Oristano Probabilmente si tratta di una nuova tecnologia che rende invisibili le cose, eppure nessuno ha mai visto un solo treno percorrere i 7 km di binari che collegano la stazione di Oristano con il Porto Industriale. La domanda nasce spontanea, perché fare una stazione

L’area della ferrovia

senza il treno? Correva l’anno 1968, e la buona Cassa del Mezzogiorno erogava 140 miliardi di lire, di questi, 8 miliardi venivano erogati a favore della Regione Sardegna per la costruzione della ferrovia che avrebbe dovuto collegare la stazione con il porto industriale di Oristano e a sua volta questo, con il centro industriale di Ottana. I finanziamenti hanno inizio nel 1968 fino all’ultima tranche nel 1995. Anno 2012: la ferrovia puzza di ruggine e di spreco di soldi. Puzza di vestito vecchio ma mai usato. Ben 40 anni di lavori per la costruzione. C’è segnaletica, binari, passaggi a livello, croci di Sant’Andrea, e ogni tanto quando vengono provati i meccanismi ci si

L’area della ferrovia

deve fermare addirittura al rosso, per far passare il treno fantasma. È ormai troppo diffusa l’usanza di abbandonare i lavori di costruzione, finanziati dai cittadini, una volta ottenuti i contributi. Perché infatti sono stati utilizzati soldi, usciti dalla tasche dei cittadini sotto forma di “tasse per creare servizi” se poi il servizio nel concreto non esiste e addirittura non è stato neppure terminato? E come mai di questi sprechi se ne parla cosi poco? Spe-

riamo arrivino le risposte a queste domande; considerato che la stazione ultimata consentirebbe da subito di riprendere il trasporto in carrozza a tutte quelle aziende che lo desiderano compresa la Keller che non dovrebbe attendere la realizzazione dello snodo a Porto Torres. E poi perché spendere tutti quei soldi per il centro turritano se, probabilmente, con la metà degli investimenti sarebbe pronto a Oristano? Floriana Fenu

Medio Campidano

ARCO LATINO: LE PROVINCE EUROPEE Medio Campidano

È in corso, a livello nazionale e regionale, la discussione sulla possibile abolizione delle Province. Quindi anche la Provincia del Medio Campidano potrebbe, tra qualche anno, non esistere più. Da più parti si sente “le Province sono sprecone”, “le Province sono enti inutili” e via dicendo. Ma allora, senza Province, come verrà suddiviso il territorio nazionale? Da una prima serie di ipotesi dovrebbero rimanere in piedi solo i Comuni e le Regioni. Il condizionale è d’obbligo vista la situazione d’incertezza. Né una bozza di una legge regionale, né un disegno di legge nazionale, ma solo parole, per adesso, che prevedono e

auspicano l’abolizione delle Province in Italia. Mentre a livello nazionale si parla della soppressione degli enti locali, lo stesso non si può dire a livello internazionale, dove invece si sta discutendo sulle funzioni delle Province come ente principale per favorire la ripresa economica. Se ne sta parlando ormai da mesi in capo ad Arco Latino, associazione che raggruppa ben 61 enti locali tra Francia, Italia, Spagna e Portogallo. Infatti Arco Latino è un’organizzazione europea, di cui fanno parte tutte le Province della Sardegna, che unisce circa un terzo degli enti locali dei Paesi del Mediterraneo occiden-

tale. In seno all’associazione si è parlato del futuro delle Province italiane, dei Dipartimenti francesi, delle Province spagnole e dei Distretti portoghesi, per capire quali siano le strade da percorrere per la ricollocazione delle funzioni degli enti locali di queste quattro nazioni. La discussione è arrivata anche nel Medio Campidano, essendo parte attiva dell’associazione. Nei giorni scorsi il Consiglio Provinciale ha deliberato positivamente sul Fondo Arco Latino. Un nuovo mezzo che ha come obiettivo di agevolare lo sviluppo economico locale, la lotta ai cambiamenti climatici, la tutela del territorio e la promozione

Il logo dell’ente Arco Latino

dell’occupazione. Come si vede l’Italia e Arco Latino stanno andando in due direzioni diverse, entrambe possono essere considerate giuste o sbagliate: solo voi cittadini deciderete effettivamente quale sarà il futuro di questi enti locali. Matteo Uccheddu

7


Sanluri Stato

LA STAZIONE CHE NON C’È Sanluri Stato

Investimenti strampalati, mala gestione e servizi limitati. Vecchie storie verrebbe da dire, se non fosse che a farne le spese sono, come al solito, i cittadini, e come spesso accade, quelli più disagiati. È il caso degli abitanti della piccola borgata di Sanluri Stato, ed in particolar modo dei pendolari che, fiduciosi negli interventi di rifacimento della stazione ferroviaria terminati qualche anno fa, speravano in un servizio quanto meno migliore rispetto al passato. Risultato? Laddove prima sorgeva una piccola stazione si trova oggi un nuovo edificio multifunzionale, dotato di passerelle antiscivolo, altrettante coperture metalliche con diversi punti luce, due sottopassaggi, due nuovi bagni, una biglietteria automatica e leggii di lettura Braille per ipovedenti. Problema risolto? Macché. La stazione, per il borgo di Sanluri Stato, è oggi più difficile da raggiungere di un tempo,

8

soprattutto per chi non ha mezzi, la biglietteria automatica è stata vandalizzata e mai riparata, i sottopassaggi risentono della scarsa manutenzione e sono spesso al buio ed esposti alle intemperie. E ancora, l’obliteratrice è fuori uso, e i bagni sono stati murati perciò risultano inutilizzabili. Il degrado comincia a farsi notare anche nelle passerelle, che ben si prestano alla proliferazione di diverse muffe, muschi e licheni. Ciò che però appare paradossale, è il fatto che si tratti di una vera e propria stazione fantasma, una sorta di cattedrale nel deserto insomma, una barca alla deriva senza alcun comandante. “È dalla metà degli anni ’90 che la biglietteria è stata chiusa per l’utenza limitata ed abbiamo perso il capostazione, ma i biglietti oggi, sono difficilmente reperibili, con il rischio di beccare una multa per via dell’erogatrice automatica fuori uso” precisa Antonio

La stazione di Sanluri Stato

Farina, studente pendolare e promotore di un gruppo spontaneo di cittadini che si sta costituendo nella borgata. “Sembrava l’anticamera della chiusura della stazione ma così non è stato, in epoca più recente sono iniziati i lavori di rifacimento della suddetta, ed ora potrebbero dirsi ultimati, ma tutta questa enorme spesa ha migliorato i servizi”? Insomma, centinaia di migliaia di euro utilizzati, per un servizio che di funzionale ha ben poco a sentire gli utenti. “Studiando a Cagliari, ovviamente mi capita spesso di prendere il treno, e ogni qualvolta, di stazione in stazione, non riesco a fare a meno di notare quanti

soldi vengano letteralmente “buttati” per creare nuove costruzioni e infrastrutture di dubbia funzione ed efficienza” continua Farina, “Sanluri Stato vive già i propri disagi per via di una posizione geografica particolare, la stazione ferroviaria potrebbe essere una sorta di ancora di salvezza per gli abitanti, per questo abbiamo deciso di muoverci compatti per far luce sulla questione”. Che ne sarà dunque della struttura? Si cercherà in tutto i modi di valorizzarla o sarà destinata per l’eternità a “refugium peccatorum” per i senzatetto? Fabio Leo


Oristano

È QUESTA LA DIFFERENZIATA? Oristano Oristano. Via Vandalino Casu. Scorre la strada veloce, come il mio sguardo che si sofferma tra case e natura. Erba verde, paesaggio limpido e puro. Poi un pugno nell’occhio. Ai lati della strada, poco più avanti della fine del centro abitato, accumuli di spazzatura. Ora il problema è solo uno: l’efficenza e l’efficacia della raccolta differenziata ad Oristano. Definita prima città italiana per la raccolta del vetro e dell’alluminio, nonostante ciò persiste la

Rifiuti abbandonati per strada

mancanza di rispetto di alcuni cittadini da una parte e la solita mancanza di organizzazione concreta del Comune, dall’altra. L’inciviltà di alcuni cittadini, è indubbia. In ogni quartiere riescono a trovare zone periferiche dove buttar via i rifiuti dannosi per la natura, come in Via Ghilarza Via Laconi e Via Lussu, diventatate discariche di pneumatici e scaldabagni! Ma è altrettanto indubbia la solita disorganizzazione del Comune. Che fine

fanno le promesse che vengono fatte durante la campagna elettorale? Principali quesiti che sorgono spontanei sono: come mai non si rispettano gli orari di ritiro dei rifiuti? Perché non rendono effettivo il controllo dei rifiuti prima di decidere di non ritirare i sacchetti? È capitato infatti che la plastica non venisse ritirata se all’interno del bidone le bottiglie avessero l’etichetta di carta, mi pare un po’ eccessivo; oltre alla totale mancanza di servizio in alcune zone perifiche. Altro fattore importante è il mercato che si è creato dietro la vendita delle buste e dei bidoni domestici, un vero e proprio oligopolio (ebbene sì, il comune vuole solo determinati bidoni poichè in altri contenitori la spazzatura non si trova a suo agio mentre ai lati della strada trova il suo habitat naturale...). Il comune da parte sua, distribuisce gratuitamente ogni sei

Rifiuti abbandonati a Oristano

mesi le buste da utilizzare per la raccolta (2 confezioni per il secco, 2 per l’umido) ma non sarebbe più opportuno avvisare anche i cittadini della consegna delle buste e magari distribuirne anche una quantità sufficente al reale fabbisogno dei cittadini? Inoltre risulta essere disorganizzato anche la consegna dei bidoni condominiali. Quest’ultimi infatti vengono consegnati esclusivamente a beneficio di palazzi aventi minimo 8 famiglie, mentre tutte le altre palazzine devono provvedere con l’acquisto di più bidoni domestici. Floriana Fenu

9


Siddi

ARRIVA LA SALVEZZA Siddi

La stagione 2011/2012 del campionato di calcio di Seconda Categoria sta per concludersi e il Siddi, con tre giornate di anticipo, ha raggiunto l’obiettivo salvezza, nonostante le preoccupazioni iniziali dovute alla presenza nello stesso girone di squadre avversarie dalla più rinomata tradizione calcistica. Gli sforzi della società, con al vertice il Presidente Floris, e il grande impegno dell’allenatore Piras e del suo successore Uras hanno permesso di realizzare un’ottima squadra coinvolgendo giocatori di talento che a loro volta hanno dato vita un gruppo particolarmente affiatato. Tali caratteristiche hanno permesso al Siddi di raggiungere dei risultati eccezionali, tra cui la sbalorditiva vittoria contro

la Tharros, squadra che si trova tra le prime posizioni in classifica e che possiede una straordinaria storia calcistica. La stagione è iniziata abbastanza bene per il Siddi, la squadra ha espresso fin da subito un gioco brillante anche se in alcune partite, nonostante il buon rendimento in campo, non è riuscita a portare a casa il risultato. Dall’inizio del girone di ritorno si è dovuto fare a meno dell’allenatore Piras, il quale ha svolto un ottimo lavoro sulla panchina del Siddi, e si è temuto quindi di incontrare serie difficoltà nel riassetto della squadra. Le incertezze sono state tuttavia superate con l’arrivo di Uras. Il nuovo mister, con anni di esperienza all’interno del gruppo, è riuscito a mantenere alto il livello delle prestazioni in

Polisportiva Siddi 1979

campo, riuscendo quindi a garantire la continuità necessaria per il prosieguo del campionato. L’ampio numero di tifosi, che quest’anno ha fatto registrare un record di presenze nelle partite casalinghe, ha sottolineato il successo del Siddi confermando inoltre il continuo aumento d’interesse da parte della comunità nei confronti di una realtà sportiva che non smette di regalare importanti soddisfazioni. La salvezza è una grande

conquista, permette infatti alla squadra di ottenere un altro importante record storico: la permanenza nel campionato di seconda categoria per il terzo anno consecutivo. Quella che sta per chiudersi è quindi una stagione ricca di risultati considerevoli per il Siddi, risultati che consentono alla squadra di inserirsi a pieno merito tra le realtà calcistiche di maggior rilievo della zona. Alessandro Abis

Sardara

A MONREALE LA SESTA PROVA DI CAMPIONATO MTB Sardara

La società sangavinese ASD Monreal Bike è riuscita ad aggiudicarsi l’organizzazione di una delle 10 prove del campionato regionale cross country. Un giusto riconoscimento per la manifestazione, che ormai da vari anni riscuote ampio successo e porta nel territorio di Sardara più di 250 atleti provenienti da tutta la Sardegna, con al seguito parenti e amici. Una gara molto partecipata e che nei vari anni è stata vinta da atleti di altissimo livello: Maurizio Cherchi, Samuele Pisu, Mauro Vacca, Pietro Sarai e

10

Alessandro Salis sono stati i vincitori delle scorse edizioni. Anche quest’anno la lotta per le prime posizioni sarà agguerritissima. Una gara, quella di Monreale, dove bisognerà arrivare in grande forma per poter affrontare le ripide salite attorno al Castello. In molti cercheranno di guadagnare qualcosa nelle veloci discese, ma la vera differenza si farà in salita. Il percorso di gara è già pronto: saranno 7.500 metri da ripetere quattro volte con salite ripide e discese veloci; sarà un circuito che richiederà gambe e polmo-

ASD Monreal Bike

ni, ma anche i meno esperti potranno apprezzarlo al meglio godendosi lo splendido paesaggio attorno al Castello. La Monreal Bike

sta lavorando anche per il dopo gara: con il pranzo e le premiazioni, ci sarà sicuramente da divertirsi e sarà una festa per tutti. (g.f)


Paulilatino

IL TEATRO DEI DRAMMI Paulilatino

“Se i politici me l’avessero detto tre anni fa, non avrei continuato a indebitarmi con Equitalia. Invece hanno continuato a farmi promesse puntualmente non mantenute”. Chi parla è Aldo Sicurella, sardo d’adozione e direttore del Teatro Stabile d’Innovazione “Teatro Instabile” di Paulilatino. Il teatro versa in una condizione drammatica e negli ultimi anni è passato da oltre venti stipendiati, a neanche dieci. “Mantenere venti dipendenti, vuol dire disporre di circa 500.000 euro l’anno. A questi si devono aggiungere tutte le spese relative alla SIAE e di mantenimento del teatro. Sono arrivato ad avere arretrati per oltre un anno e, nonostante la comprensione delle persone che hanno lavorato con me, tanti, giocoforza, se ne son tornati a casa”. Un sogno cominciato nel 1984, quando Aldo giunse in Sardegna per una tournée temporanea, diventa-

ta per lui definitiva grazie al colpo di fulmine per la nostra Isola. “Sono stufo di avere le spalle rosse a causa di benevoli pacche che, almeno sino a oggi, non hanno portato a niente” - “Rivoglio le mie spalle bianche, arrossate giusto dal bellissimo sole della Sardegna!” aggiunge Sicurella, cui, tuttavia, non manca la voglia di scherzare. Paulilatino è uno dei circa sessanta teatri stabili in Italia e, insieme a Pontedera e Cascina (in provincia di Pisa), l’unico non appartenente a un capoluogo di provincia. “In Sardegna solo Sassari e Cagliari hanno un teatro lirico. Copriamo tutto il centro Sardegna e abbiamo un bacino d’utenza di oltre 500.000 persone che massimo in mezz’ora possono giungere da noi. Abbiamo portato attori importanti (anche i comici dello Zelig, nda) e rappresentazioni liriche altrettanto rilevanti”. Ma questo sembra non interessare ai po-

Il “Teatro Instabile” di Paulilatino

litici che non hanno tenuto in considerazione neanche cifre importanti come i circa 20.000 bambini che ogni anno assistono alle rappresentazioni a Paulilatino. “Lo faremmo gratis, ma dobbiamo chiedere almeno 9 euro a ragazzo. Si tenga presente che ci accolliamo l’onere del pullman e alla fine restano non più di 3 euro a testa. Si metta la SIAE, il riscaldamento e tutto il resto e il conto è presto fatto”. Già, perché essere Teatro Stabile comporta obblighi, dall’attività didattica all’ospitalità di altre compagnie. A volte ti verrebbe da dire “Ma chi me l’ha fatto

fare? Il teatro potrebbe andare con le sue gambe ma voglio risposte concrete... in realtà le avrei volute tempo fa. Sono disilluso dalla politica: mi ha fatto un sacco di promesse, mi ha fatto spendere una barca di soldi e non ha mai mantenuto”, continua. “Ora m’incontrerò col sindaco di Paulilatino e prenderemo in considerazione la possibilità di costituirci in associazione culturale. Lavoro a questo progetto da ventotto anni e non voglio buttare tutto nel...” l’immondizia, aggiungiamo noi! Pier Paolo Medda

11


Villacidro

PREMIO LETTERARIO “GIUSEPPE DESSÌ” Villacidro

Anche quest’anno il Medio Campidano e il Comune di Villacidro potranno fregiarsi di un premio letterario tra i più importanti e ambiti di tutto il territorio nazionale. Il premio letterario Giuseppe Dessì, infatti, è una manifestazione che ricorre ogni anno ed è ormai arrivata alla XXVII edizione. Al concorso letterario potranno partecipare tutti i poeti e narratori che abbiano pubblicato un’opera dopo il 31 gennaio del 2012. I vincitori delle due sezioni “Poesia” e “Narrativa” saranno ricompensati con un premio di 5.000 euro, agli altri finali-

sti invece verrà destinato un premio di 1.500 euro. La commissione del concorso assegnerà inoltre altri 5.000 euro, come premio speciale della giuria, all’autore di un’altra opera di vario genere, anche non partecipante al concorso. L’edizione 2012 è stata organizzata dalla Fondazione Giuseppe Dessì, Provincia del Medio Campidano, Comune di Villacidro dal Ministero dei Beni Culturali e dalla Fondazione Banco di Sardegna. Giuseppe Dessì, nato a Cagliari nel 1909 e morto prematuramente a Roma nel 1977, era uno scrittore sardo di fama internazio-

nale. Villacidro ricorda ogni anno l’autore con il Premio dedicato alla sua memoria. Dessì trascorse la sua adolescenza nella cittadina campidanese: quale miglior modo di questo per

tenere viva la sua memoria e per non dimenticare uno scrittore che donò un grande prestigio a tutta la nostra Isola? Matteo Uccheddu

Sardara

LE MINIERE DI SARDARA Sardara

Da anni il sito minieredisardegna.it si occupa di censire, studiare e riscoprire tutti i siti minerari della Sardegna e soprattutto quelli che per incuria ed abbandono rischiano di cadere nell’oblio. La nostra responsabilità staproprio nel non dimenticare questi luoghi di lavoro, di sofferenza, ma anche di storia. La Provincia del Medio Campidano nasconde nel suo territorio la presenza di antiche e sconosciute miniere come quelle di Sardara (Monreale e Perda Lai), Gonnosfanadiga (Fenu-

12

gu Sibiri, Genna S’Olioni, e Salaponi), Arbus (Tzurufusu), Villacidro (Canale Serci), molte delle quali ora sono in stato di abbandono e rimangono escluse dai percorsi turistici più importanti. Le miniere di Monreale e Perda Lai sono situate sul colle di Monreale, sotto l’omonimo Castello Medievale. Entrambe le miniere consentivano l’estrazione di minerali di fluorite e barite. Altre mineralizzazioni a piombo e ferro vennero coltivate ai primi del ‘900 nella miniera di Pitzu Lacana, a Nord del colle di Monreale. La miniera di Monreale fu attiva dal 1949 sotto la direzione della Soc. Monreale fino al 1968 anno in cui la concessione passò alla Soc. Mineraria Silius. Pochi anni dopo, la miniera fu abbandonata con gran parte

Direzione miniera di Monreale

degli impianti. La miniera di Perda Lai fu attiva dal 1956 al 1971 con la Soc. Perda Lai che eseguì i primi lavori di coltivazione, fino alla Montecatini Edison. Recentemente l’IGEA ha recintato gli scavi e i ruderi più pericolosi. A distanza di 30 anni dal termine delle coltivazioni le miniere di Monreale e Perda Lai si trovano ancora in un profondo stato di

abbandono, tale da minarne l’esistenza stessa; resta inalterato il problema che riguarda il progetto di fruizione turistica dell’intero sito, che vista l’ubicazione ed il valore storico meriterebbe diversa sorte. Per ulteriori informazioni o escursioni nelle aree minerarie visita il sito www.minieredisardegna.it. Massimo Scanu


Comprendo Boys!

13


Oristano

LA CITTÀ CHE VORRESTE Oristano

Facebook è un calderone in cui si trova veramente di tutto, dalle vignette divertenti alle pagine dei personaggi famosi, dai fan club fino alla spazzatura. Ma c’è anche chi fa di facebook uno stumento di informazione collettiva e aperta a tutti, un’informazione fatta dai cittadini e non più imposta “dall’al-

to” come accade spesso. È questo il caso del gruppo “Oristano, la città che vorrei...”, fondato da Antonio Pinna, che ha deciso di dare voce ai propri concittadini con un’idea semplice: far circolare le notizie attraverso la condivisione di foto e commenti da parte dei lettori. E l’idea, così semplice, ha riscosso un

Foto-denuncia apparsa sul gruppo “Oristano, la città che vorrei...“

grande successo, dato che il gruppo conta quasi 1.000 iscritti e non passa giorno in cui non venga pubblicata una discussione attorno alle difficoltà di vivere nel capoluogo (buche nelle strade, illuminazione pubblica, sicurezza, sporcizia nelle spiagge, etc). Ora che le elezioni si avvicinano, tanti esponenti politici stanno partecipando attivamente alle discussioni. Ma il gruppo è apolitico e apartitico, come ci dice

Antonio Pinna: “Quando ho aperto il gruppo ho solo detto agli iscritti: io vi do un bel foglio bianco e una bella penna, sta ora a voi riempire di contenuti e insieme aiutiamo i prossimi amministratori della città”. E sicuramente, chiunque amministrerà in futuro Oristano, potrà attingere da un serbatoio di idee fresche e attuali. Quale servizio migliore per i cittadini del capoluogo? Simone Usai

Il Medio Campidano... secondo Silvio Casula

LAS PLASSAS

Centro storico

Chiesa di San Sebastiano

Parrocchia di Santa Maria Maddalena, con il castello sullo sfondo

14

Via Cagliari


L’angolo degli hobbisti

I QUADRI DI STEFANO

Villacidro Per l’angolo dedicato agli hobbisti stavolta abbiamo incontrato un giovane studente di Villacidro. Stefano Mais di appena 22 anni. Lui ama dipingere e lo fa in maniera eccezionale, ma appunto per il momento il suo è solo un hobby anche se in futuro si augura possa diventare una professione dato che frequenta il terzo anno di scienze della architettura di Cagliari. Ma da dove è nata la passione? Non ricordo quando sia nata la passione per il disegno, perché già dalla tenera età mi cimentavo con matite colorate, pennarelli e acquerelli. Una certa consapevolezza delle potenzialità espressive della pittura e del disegno ricordo di averle iniziate a maturare durante il periodo di scuola media. All’epoca ero rimasto particolarmente colpito dal movimento impressionista e dall’uso che pittori come Monet e Cézanne facevano del colore e iniziai proprio in quel periodo a cimentarmi in alcuni disegni a tempera per sperimentare

la tecnica impressionista. Un lavoro fatto sui libri che poi hai tradotto nelle tue opere. Sì! Durante gli studi al Liceo iniziai con interesse a studiare tutte le materie umanistiche e fu allora che nacque in me la passione per l’architettura, la pittura, la storia e la filosofia. Tuttavia non avevo ancora dimostrato una certa assiduità nella pratica della pittura. Qual è stato l’anno della svolta? Sicuramente il 2007: iniziai con costanza a dipingere, per lo più su tela con colori acrilici. I temi che furono oggetto iniziale dei miei dipinti erano paesaggi e il mondo floreale. Una volta iniziati gli studi in architettura mi son avvicinato poi all’idea crociana di opera d’arte intesa come intuizione ed espressione ossia come un’immagine interiore che esiste solo “nelle anime che le creano o le ricreano”. La realizzazione di questa immagine è l’attualizzarsi dell’opera, ossia la sua espressione. Dopo il 2007 il diploma,

Stefano Mais al lavoro su una delle sue opere

Stefano Mais con una delle sue tele

l’anno successivo e poi potremo dire l’anno della tua maturazione, anche se sei ancora molto giovane con i sogni. Non solo sogni ma anche fiabe. L’idea di una serie di dipinti che hanno come tema la notte stellata accompagnata dalla luna piena che risplende su verdi colline. Nasce dalla volontà di creare sulla tela uno spazio fantastico - fiabesco nel quale l’osservatore possa trovare uno sfondo per adagiare i suoi sentimenti e ritrovare un momento di distacco dalla realtà per entrare in quello che a me piace definire “il mondo dei sogni”. Tutti gli elementi presenti in questi dipinti concorrono a questo. In essi infatti vi è sempre il cielo stellato con luna piena (come simbolo di bellezza e grandezza della natura) e verdi colline con sopra un elemento costruito dall’uomo (un nuraghe, un mulino, una casa, ecc.) che simboleggiano una realtà abitabile dall’uomo in coerenza e rispetto con la bellezza della natura. Cosa è per te la pittura? Intendo infatti la pittura

come un modo per liberare la fantasia partendo dall’interpretazione della realtà che mi circonda per poi poter creare nuovi mondi da condividere. Il dato di partenza è quindi sempre quello tangibile e reale, come la visione di un paesaggio notturno, per arrivare poi ad un esito filtrato dalla fantasia che sia come il frutto di un “sogno” ad occhi aperti. Quali sono i tuoi progetti futuri? In passato ho esposto a Villacidro e Cagliari. Ora in progetto ho ulteriori esposizioni ma soprattutto la voglia di sognare ancora ad occhi aperti per materializzare chissà quale altro mondo dei sogni. Buona fortuna Stefano! Fausto Orrù

15


G&M Arti Grafiche

16


Facebook

LA 25ESIMA PAGINA Facebook

La 25esima pagina è la rubrica più seguita di Comprendo, anche perché forse, è l’unica! Ma andiamo per ordine, ci siamo lasciati con 900 fans su Facebook, adesso abbiamo superato alla grande i 1.100. Appena letto il n.31 ci scrive Smeralda: “Sconcertata dalle parole riportate nell’articolo “handicap e parcheggi” di Nando Gallese a pag.5. Per quanto si possa aver ragione nel dire che ci sono persone che parcheggiato male occupando i posti dei disabili, parcheggiando in doppia fila o intorno alle rotonde di accesso, credo che le parole adottate siano pessime. Si sa che ci sono sempre i furbi che pur di avere la macchina vicina, parcheggiano male; però credo che scrivere questo articolo soprattutto in questo modo è scorretto e non trae sicuramente alcun vantaggio. Basta semplicemente rivolgersi alla polizia municipale. Esprimo questo pensiero non perché mi sento colpita, anzi, io viaggio col cartellino disabili ed invito semplicemente a liberare il parcheggio se occupato da chi ne abusa. Tutto qua!”. Libertà di opinione e spazio per tutti, ecco fatto! Ci scrive poi Federico per segnalarci un evento che si terrà il 28 Aprile a Tempo Pausania: una partita in cui saranno protagonisti la Nuova Nazionale Italiana Attori e il Team Solidale di Cagliari, ma il cui ricavato sarà devoluto all’ASGOP e all’ASTAFOS, due associazioni sarde che si prendono cura dei bambini malati di tumore. Cliccate sulla pagina di Comprendo e se

interessati, partecipate. Passiamo poi all’angolo delle foto. Quella che pubblica Polly è un esempio per i nostri lettori (Foto 1) e ci scrive: “Vi ricordate il buco pericoloso in via Maria Carta a San Gavino segnalato nel Comprendo n.22? Finalmente è stato chiuso definitivamente, non so se per altre lamentele o quant’altro, a me piace pensare che Comprendo abbia fatto la sua buona parte pubblicando la mia foto del Novembre 2011! Questa foto invece è dell’Aprile 2012 e testimonia il miracolo avvenuto”. La foto a cui si riferisce è la Foto 2 che vedete qui a destra. Insomma un “Eraviamo” in versione “tappabuchi”. Un’altra foto ci viene postata da Silvio Casula, dove l’avete già sentito questo nome? È il fotografo di Comprendo per eccellenza, colui che realizza le foto che in questo numero trovate a pagina 14. Pubblica la foto (Foto 3) di uno dei manifesti che da qualche giorno circolano a San Gavino. Un paese tappezzato di bandiere sarde per non dimenticarci di Rossella Urru. “Liberatela” è l’urlo che si intende fare con l’esposizione della bandiera, ed è ben scritto al centro del manifesto. San Gavino Monreale è vicino alla famiglia. Un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno scritto nella pagina, grazie a Mony, Teresina, Andrea, Carla, Giorgia e Rossella. E voi, rimanete sintonizzate sulla stessa pagina www.facebook.com/comprendo Luca Fois

Foto 1: la testimonianza di Polly comparsa nel Numero 22 di Comprendo (8/11/2011)

Foto 2: la nuova foto di Polly, scattata nei giorni scorsi

Manifesto a San Gavino per Rossella Urru

17


Curiosando su Facebook... tra lo stupore e una risata! e

u

r

a ios

Cu

18

n

s do

c Fa

k

o bo


ComproVendo

ComproVendo invia i tuoi annunci via sms al

346.0096265

24enne Ragazza seria, alta e di bella presenza, non fumatrice, affidabile cerca urgente lavoro come cameriera in sala in ristorante, hotel o albergo serio per stagione estiva, o commessa in negozio abbigliamento, o pulizie. Astenersi perditempo,no anonimi 349.881625 Gommone Lomac Vendo gommone Lomac 2000 m 4.30 con carrello umbra e mot mariner 25hp elett + mot di riserva mercury 3.3hp. Accessori vari ed ecoscandaglio nuovo. 3500 trattabili. 348.2355260 Daniele Attrezzatura per ufficio Vendo attrezzatura per ufficio, due computer, due armadi in ferro, due scrivanie, due poltrone girevoli, otto sedie per sala d” aspetto, una stampante, tutto nuovissimo mai utilizzati. Prezzo conveniente. vendesi anche separatamente. Telefono 328.5616040 Tirocinio Agenzia Finanziaria, ricerca neolaureata , preferibilmente in discipline economiche, max 28 anni, per tirocinio formativo e successivo inserimento. Sede di lavoro Sanluri. Le candidature prescelte verranno contattate entro 15 giorni dalla ricezione mail. Inviare CV con foto al seguente indirizzo mail: medifinsanluri@gmail.com 24enne cerca lavoro Sono una ragazza di 24 anni seria, affidabile responsabile. Ho esperienza come baby sitter, assistenza anziani, pulizie case a ore, automunita in possesso dell’attestato di assistente famigliare. Cerco lavoro a Guspini o paesi limitrofi! Ringrazio in anticipo! Cell. 346.8546718 Letto in ferro Vendo letto singolo in ferro artigianale, euro 50. Per info 345.4634180 Frigo/vetrina e biotritatore Vendo: frigo-vetrina con 2 anni di vita a 300 €; biotritatore a motore, 8 cavalli Honda. 2000 €. Per informazini contattate il 347.3083340 Gonnosfanadiga Vendo quadri e disegni fatti a mano, realizzo ritratti per regali anche su commissione, chiunque fosse interessato chiamare il numero 345.2121005. Appartamento Sanluri Affittasi a Sanluri appartamento arredato, in centro storico. Prezzo euro 320. Telefono 340.6161964 Honda Hornet 600 Arbus vendo Honda Hornet 600. Ottime condizioni; euro 2000 Giovanni. Cell. 349.7816794

oppure a annunci@comprendo-online.it

Banco frigo vetrinato Banco frigo vetrinato seminuovo lunghezza Mt.2.500 circa.Usato 8 mesi. Garanzia del rivenditore. Vendo € 1500 per cessata attività. Per info 349.8105090 Ford Fiesta 1.2 Vendo Ford Fiesta 4 serie 1.2 16v 3p grigio nera, appena revisionata e messa a punto, comandi radio cd al volante. Ben tenuta 2800€ 340.5628019 Traduzioni Eseguo traduzioni dall’inglese all’italiano e viceversa di testi di qualunque genere.Prezzi concorrenziali. Tel.3336170087 Collaboratrice domestica - Barumini e dintorni Ragazza 28enne, cerca lavoro come baby sitter (con esperienza) o come collaboratrice per pulizie e faccende domestiche. Patente B, disponibilità immediata. 377.1063463 Buoi Vendo giogo di buoi, molto docile, perfetto per processioni e sagre. Prezzo interessante. 340.2465157 Tavola da surf Tavola da surf + bodyboard + surfbag + muta 3,2 mm con calzari, tutto a soli 200 euro trattabili. Leash in omaggio. Tel: 348.0954904 Tagliandi Unione Sarda Giovane calciatore sangavinese cerca tagliandi “Grande Concorso Champions“ dell’Unione Sarda. Per vincere il concorso serve il vostro aiuto! Non buttateli. Tel. 348.7623562 Fiat Punto Vendo causa inutilizzo Fiat Punto bollata, gommata e revisionata. Vero affare. Tel. 329.4250594 Tenda da campeggio Vendo tenda per campeggio cinque posti . Causa inutilizzo . Euro 350. 346.3694885 Ape 50 Vendo ape 50 anno 2002: 2 fari, cassone coimbentato, revisionato ottime condizioni, euro 1500 trattabili. 327.0962478 Guspini. Fabbro esegue lavori e ristrutturazioni in ferro e ferro battuto per interni ed esterni prezzi modici..Per info 3478957206

19


ComproVendo Cerco lavoro Ho 18 anni e cerco lavori stagionali in gelateria, come cameriera, barista oppure pulizie in casa o come baby sitter. Sono una persona seria e con tanta voglia di lavorare. Contattatemi al 342.3221432. Esperienza pluriennale Quarantunenne cerca urgentemente lavoro come barista o similari, esperienza pluriennale, massima serietà. Guspini o comuni limitrofi. Walter 340.5086062. Cerco lavoro Signora di 44 anni cerca lavoro per assistenza agli anziani, per fare sostituzioni e lavorare la notte in ospedale. Disponibilità immediata. Contattatemi al 346.6230701 Ellittica Vendo ellittica di marca PRO FORM. Con display elettronico, causa inutilizzo. € 250 trattabili . Per info: 342.1681732 Terreno irriguo - San Gavino Vendo a San Gavino, località Cumbas, 3500m terreno irriguo. Tino 349.2101124 Opel Astra Vendo Opel Astra gtc 1.3d 3porte anno2006 125mila km circa perfetta. 7500 euro passaggio compreso.Per info 349.2972291 Canarini e diamantini Vendo a Villacidro canarini a 15 €, bellissimi colori; diamantini con ciuffo a 8 € . 3280109190 Furgone Hyundai H 100 Vendo causa inutilizzo, furgone cassonato Hiunday H 100 dicembre 2001, km. 209000 con motore rifatto a km. 205000. Richiesti euro 4.000 trattabili. Fabrizio 340 2368922 Cerco lavoro Ragazza 24enne cerca lavoro come baby sitter, diplomata al pedagogico,ho svolto tirocinio presso un asilo nido e prestato servizio come assistente ai bambini dai 6 ai 14 dello spiaggia day. Non fumatrice,massima serietà,automunita, disponibile da subito.Se interessati chiamare. Alessandra 340.8471594 Lingua inglese Vuoi imparare a conversare in inglese? Vuoi cavartela nelle tue prossime vacanze all’estero? Hai bisogno di preparare tesi per la scuola o l’università? Ti servono delle lezioni di grammatica? Tutto questo lo puoi avere a San Gavino. Prezzi modici e sconti di gruppo! Aspetto la tua chiamata. 346.1534765 Sonia. See you soon! Vendo Lancia Y Vendo Lancia Y 1200, tutta accessoriata, nessun difetto. Telefono 349.8627749

20

Vendo Berlingo Vendo Berlingo 2000 di multispace anno 2005, alimentazione gasolio, in buono stato generale, gomme nuove, appena tagliandata e cinghia rifatta. Chiusura centralizzata, vetri elettrici, airbag, climatizzatore. Telefona allo 3495221019 Toyota Yaris Vendesi Toyota Yaris del 2003 1.0i 16v cat 3 porte, 5 posti. Ottime condizioni, 2500 € .prezzo trattabile. Per info : 070.912601 David V. Culla in legno Vendo culla in legno, color noce, nuova, completa di materasso. 200 euro,chiamare al numero 349.1011371 Oristano A 10 km dalle spiagge vendesi casa mq 220. telefono 342.1782474 Cerco lavoro Ragazza diplomata, esperienza sul campo cerca lavoro possibilmente a serramanna cerca lavoro come badante,colf, baby sitter ,ecc . Num cell: 328.0187769 . Roulotte e bottiglie Vendesi Roulotte “Laverda 440” ottime condizioni. Con grande veranda compresa di cucinino. Prezzo da concordare. Regalo, inoltre, circa 200 bottiglie da 66 cl. per imbottigliare conserva di pomodoro. Tel. 3403336991 Affitto o vendo Casa di 400 mq. Due appartamenti a Lunamatrona con giardino e frutteto. Tel 070.939061 Cerco lavoro Signora seria referenziata e capace nella conduzione casa cerca lavoro come colf o assistenza anziani. Cellulare 348.6459204 Casco integrale Vendo casco integrale per moto supersportiva modello Axo Sport con occhiali integrati, colorazione rossa 90€. Vendo inoltre vari accessori per moto R6 anno 07: cavalletti, corona e pignone tubi freno, freccie con porta targa e scarico originale nuovo. Prezzo da concordare tel 342.1599711 Arbus Vendo pianelle di prima scelta e vasca idromassaggio dotata di radio e accessori ancora imballata 329.839341 Ragazza seria - Guspini Ragazza seria cerca lavoro a Guspini per pulizia case, uffici, e scale 347.2752065


ComproVendo Cancelleria in stock Vendo stock cancelleria scuola del valore al pubblico di € 15.000,00 a soli € 3000. Per info 340.5609285 Attività di pizzeria vendo Ottima opportunità, centro sanluri, vendo attività di pizzeria già avviata, mura escluse. Completa di arredi,attrezzature e forno a legna. Il locale comprende anche una tensostruttura esterna completamente apribile per i periodi estivi. Cell.392.3218800 Cerco casa Coppia con neonato cerca casa in affitto a Guspini. 348.8978429 Tappeto motorizzato Vendo tappeto motorizzato 200 euro usato pochissimo. 328.1028556 Cercasi guida Cercasi a San Gavino Monreale o zone limitrofe guida escursionistica iscritta all’AIGAE per accompagnamento occasionale in escursioni di grado medio - facili. Per Informazioni info@trekkinginsardegna.it Casa indipendente ad Arbus Vendo casa abitabile composta da tre livelli piano terra con cortile e pozzo, 1° piano e mansarda. Prezzo 45.000 euro . Si puo vedere senza impegni tel 347.8189762 Letto pieghevole Vendo letto pieghevole completo di rete e materasso, ancora imballato per errato acquisto. € 40,00. Telefonare al 340.1560215.

Urgente Regalo spinoni di 6 mesi 3 femmine 3 maschi, una yorkshire femmina, una barboncina. Addotateli perché non posso più tenerli quà a San Gavino. Per informazioni chiamate 346.0252264. Cerco lavoro Ciao sono un ragazzo di 21 anni e cerco lavoro come aiuto cuoco, lavapiatti, tutto fare, volantinaggio. Contattatemi al 348.3942969. Scarpe Vendo scarpe da basket Jordan Melo mai utilizzatre n 43. Per info 3661552197. Causa: taglia sbagliata Garage Arbus, vico 1 Costituzione, vendesi ampio garage mq111 più cortile. Prezzo trattabile. Per info 070.9758307, ore pasti. Ragazzo 18enne Cerco lavoro: pulire giardini, sistemare legna, volantinaggio. Disponibile da subito. Contattatemi al 349.1202682

Scooterone 180 cc. Vendo scooterone piaggio superexagon 180 cc. 4 tempi, colore rosso perfetto. € 500,00. Telefonare al 340.1560215.

Abbigliamento da cerimonia Vendo abito in seta operata su sfondo nero, stola compresa, tgl.46. Scarpe NG nr 37 nere, borsetta raso nera(usato poche ore). Euro 350. Tel. 339.7702078

Husqvarna 610 sm Vendesi husqvarna 610 sm anno 2009 km 5000 prezzo euro 4000 trattabili. 347.3152228 Alessandro

PS2 modoficata Vendo PS2 modificata tenuta bene insieme i giochi. San Gavino 345.2863712

Occasione! Vendo cellulare Vodafone 555 Blue, usato una settimana,condizioni perfette. 30 euro. Tel. 346.8178172, Federica.

Eurocargo Vendo eurocargo 170 27 anno 2000 per trasporto bombole. Ottime condizioni. 346.1265177

Occasione! Vendo cellulare Samsung SGH-b460,utilizzabile solo con scheda 3. Perfetto, neanche un graffio. 20 euro. Tel. 346.8178172, Federica.

Scooter Aprilia Vendo Scooter Aprilia 50, buone condizioni € 250,00. 349.1025288

Vendo Vendo cellulare Samsung SGH-b460, utilizzabile solo con scheda 3. Perfetto, neanche un graffio. 20 euro. Tel. 346.8178172, Federica.

Vari Vendo 2 fucili da caccia; giardino irriguo Villascema; terreno agricolo Is Begas; Fiat126 CA299. Tel. 070.932566. Grazie!

Gloster Corona Vendo canarino Gloster Corona maschio, anellato Foi. Euro 25,00. Riccardo 347.4963682.

Area edificabile Vendesi Area Edificabile a Sardara. Terreno di 400 mq, di cui 250 edificabili, zona tranquilla, prezzo vantaggiosissimo e trattabile. Contattare il 3493546279 o, tramite e-mail, nicoatzori@hotmail.it

Terreno Vendo terreno irriguo 6300m. Con 450 ceppaie eucaliptus e 20 olivi centenari strada asfaltata 12000 non trattabili. Tel. 349.2101124.

5 cerchi in lega Vendo 5 cerchi in lega per suzuki yimni e vitara completi di gomme da strada o anche senza prezzo interessante. Tel 347.9433157

21


ComproVendo Ellitica Vendo ellitica di marca Pro Form. Con display elettronico, causa inutilizzo. € 250 trattabili. Per info: 342.1681732 Francobolli Vendo, scambio francobolli nuovi e usati: Regno d’Italia, Repubblica, codice a barre 2008-2010. Sconto 25% su valutazione catalogo “Unificato/Sassone”. Telefonare solo se interessati, Paolo Lunamatrona. 070.939160 Vi dovete sposare? Volete regalare un qualcosa di indimenticabile ai vostri amici? Avete pensato al video del matrimonio? Bene! Non esitate a contattarmi non vi spaventerà il prezzo! Chi ha potuto servirsi già da me potrà confermarvelo. L’importante è prenotare per tempo. Ovviamente se volete fare un regalo particolare e carino per il battesimo il video è l’ideale! Vi aspetto numerosi! Contattare il numero 339.8829451 Cerco lavoro Signora 49enne cerca lavoro ad Arbus o dintorni per pulizie o simile, purché serio. Disposta a viaggiare. Cell 342.0641996. Vendo appartamento Vendo appartamento a San Gavino M.le: tre camere letto, salotto, soggiorno, cucina,doppio servizio, garage, cortile, doppio ingresso. euro 85.000 (tel. 347.1043040)

Infissi Causa rinnovo esposizione vendesi infissi certificati in classe A. Euro 200,00 cadauno. Per informazioni telefonare allo 070.9799054 oppure 335.6596282 Cerco lavoro Ragazza 24enne, seria e motivata. Cerca lavoro a ore, a Villacidro: per pulizie case, uffici, scale o baby sitter .Tel 340.5916914 Ottimi tiramisù Preparo ottimo tiramisù su prenotazione. Per interessati inviare sms al 348.0082760 Vendo Vendo Honda Shadow 750 causa inutilizzo per problemi di salute anno 2008, km 5300, colore rosso, prezzo 5.900 euro più due caschi come nuovi. No perditempo. 348.4307796 Cerco appartamento Cerco piccolo appartamento abitabile a San Gavino. Tel. 340.6202790 Tuta per minimoto Vendesi tuta per minimoto in cordura e pelle, tg 50, colore rossa bianca e nera . Prezzo euro 100. Telefono 347.9529554 Fisarmonica Vendo fisarmonica.mai usata chiama 333.9557074

Vendo scarpe Vendo scarpe DC bianche taglia 44 nuove nuove mai usate, causa taglia sbagliata. Prezzo 50 euro. Per info chiamare 366.1552197

Ford Fiesta Vendo Ford fiesta 1.2 16v 3p del 2003, 100mila km benzina. Radio cd al volante, appena revisionata, in buone condizioni, 2800 euro NON TRATTABILI tel 3405628019

Vendo Vendo: chitarra elettrica Roling’s E-150 più amplificatore Roling’s da 15 watts, causa inutilizzò a 65€; racchetta da tennis babolat power game,da 265 gr, e 680 cm, a 35 euro - 348.8782108

Drag Star Vendo causa inutilizzo moto Drag Star xvs 1100A del 2003. Gommata a nuovo e tagliandata. Personalizzata e compresa di tutti i pezzi originali! cell 3482355260. Daniele

Gli annunci dovranno essere brevi (massimo 320 caratteri). Gli annunci più lunghi (o annunci multipli) potrebbero non essere pubblicati. Inviando l’annuncio si dichiara di non operare come professionista nel campo dell’oggetto. Si acconsente al trattamento dati legge 675/96 ex Art 1 lettera B. Campanilismo? Questioni di campanilismo? Non credo! Con la nuova mostra delle Olimpiadi nel Museo Sa Corona Arrubia, e vedendo gli spot televisivi mi è ritornata in mente questa storia per raggiungere il

Museo. Si trova sulla S.P. Collinas-Lunamatrona! questo dice lo spot e i volantini in distribuzione! Ma questa S.P. (Strada Provinciale) esiste? No, è una normale strada di proprietà del Consorzio, ma sicuramente non è S.P.! E allora perchè tutti la chiamano e la pubblicizza-

no S.P.? Non si sa, forse per pubblicizzare i due Comuni? Mah... Un tempo compariva sempre il comune di Villanovaforru (nell’era Giovanni Pusceddu) poi Lunamatrona (era Alessandro Merici), adesso che Villanovaforru ha perso la sede (spostatatisi nei locali del Museo) chissà,

magari comparirà Villanovafranca (Daniela Figus Presidente del Consorzio) oppure Las Plassas (Paolo Melis presidente SPA)? Qualcuno può dircelo? Qualcuno della Provincia può dirci di questa fantomatica S.P.? Grazie, un cittadino di Villanovaforru.

Comprendo sei tu! Scrivi a annunci@comprendo-online.it oppure invia un sms al 346.0096265

22

e-mail


Comprendo sei tu!

Biblioteca Carissimi amici di Comprendo, tramite il vostro interessante giornale vorrei approfittarne per chiedere se qualcuno ben informato saprebbe dirmi quando riaprirà la biblioteca comunale di Arbus. Ci vorrà ancora tanto tempo? Un’affezionata lettrice. e-mail

Fontana Tempo fa ho fatto un sogno. Vedevo la fontana del mio paese sempre accesa, di notte si potevano ammirare le luci colorate all’interno. Oggi invece eccola lì, spenta, che va al degrado come molte altre cose. Chissà se questo sogno si avvererà prima o poi. e-mail - Nicholas

345 59 35 904 - 347 54 66 398 - 349 59 00 513 SAN GAVINO M.LE - via Parrocchia, 3 e14

Solidarietà Ragazzi sono veramente dispiaciuta che i soliti dittatori vogliano imbavagliarVi. Le minacce, più o meno esplicite che state ricevendo, parlano chiaro. Questa è la democrazia dei prepotenti che si fanno forti della loro arroganza e della presenza di falsa rispettabilità che assumono continuando a frodare e schiacciare i più deboli dal lato finanziario. Alla faccia della libertà di pensiero che proclamano dalla loro cattedra dittatoriale! Le loro regole piene di ombre; questo per essere gentile da parte mia, non si devono vedere, non si devono toccare, tanto meno sbandierare con la documentazione che attesta la verità

GUSPINI - via Roma, 6

su ciò che si scrive. Per loro esiste un solo dio “Mammona”, e non rispettano nessuno pur di continuare a gonfiare i loro averi. Hanno famiglia? Se sono “affiliati” bene, altrimenti fuori. Che vergogna avere certa gente in Italia, che sono italiano sì, e di “alto” prezzo, ma tanto, tanto di bassa lega. Ragazzi complimenti per come conducete Comprendo e cercate sempre di andare avanti a testa alta, avete tutta la mia solidarietà e di tanti altri vostri stimatori. Un carissimo saluto. e-mail - Giovanna Delogu

Grazie Giovanna, le tue parole ci confortano e ci aiutano a continuare sulla nostra strada. Continua a leggerci e aiutaci a farci conoscere tra i tuoi amici e parenti!

Errata corrige Nel numero 31 di Comprendo compare un evento dal titolo “Le sfide olimpiche” - Villanovaforru a firma (m.u.) al quale, e quindi anche a voi, voglio segnalare la solita e reiterata notizia fuorviante. Non si può e non si deve scrivere che le mostre a cura del consorzio “Sa Corona arrubia” si tengono a Villanovaforru. Leggo testualmente: “infatti è Possibile assistere a villanovaforru alla mostra ‘Da atene ad oggi, le sfide Olimpiche’ ”. Tale comunicazione infatti porterà la gente a recarsi a Villanovaforru alla ricerca della mostra e con loro grande sorpresa scopriranno che a Villanovaforru non c’è alcuna mostra e che questa si trova invece al museo del Territorio “Sa corona arrubia”. Il museo sorge su terreni dei comuni di Lunamatrona e Collinas. Villanovaforru è uno dei 4 comuni capofila. Si prega quindi di effettuare le dovute correzioni in modo tale che gli eventuali visitatori siano esentati dall’effettuare inutili e costosi km in più. Distinti saluti. e-mail - Francesco Mereu

Caro Francesco, grazie per la doverosa segnalazione, che sarà sicuramente utile ai nostri lettori. A discolpa del sempre preciso corrispondente, bisogna dire che la sua fonte è il sito istituzionale della Provincia del Medio Campidano, che riporta Villanovaforru come sede della mostra. Considerando che nella locandina della mostra compare il logo della Provincia, è lecito pensare che la fonte fosse ufficiale e affidabile.

n.32 Quindicinale indipendente di commercio e attualità

Anno III – Numero 7 08 Aprile 2012 Direttore Responsabile Fausto Orrù direttore@comprendo-online.it Responsabile pubblicitario Luca Fois pubblicita@comprendo-online.it 340-3432895 Web, grafica e impaginazione Simone Usai redazione@comprendo-online.it 349-5306966 Redazione Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn presso G&M Arti Grafiche 09037 San Gavino Monreale tel 070-9337431 fax 070-9377268 Stampa G&M Arti Grafiche Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn 09037 San Gavino Monreale tel 070-9337431 fax 070-9377268 Registrato presso il Tribunale di Cagliari Registrazione N. 23/010 del 01-12-2010 La direzione di Comprendo si riserva il diritto di rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’Editore non risponde di eventuali errori di stampa, ritardi o danni causati dalla non pubblicazione di inserzioni per qualsiasi motivo. È vietata ogni riproduzione, anche parziale, di questa copia di giornale. Ogni pubblicazione su Comprendo è da intendersi in forma gratuita. Il materiale consegnato alla redazione non sarà restituito. Con l’invio di lettere, e-mail, foto, sms e mms se ne autorizza la pubblicazione.

Comprendo è stampato con carta ecologica riciclata in 60.000 copie ed è distribuito in tutti i Comuni della Provincia del Medio Campidano, a Villasor e Oristano Per la vostra pubblicità pubblicita@comprendo-online.it

Tel. 340-3432895

http://www.comprendo-online.it

23


www.comprendo-online.it PROGETTAZIONE - RILIEVI - TRASPORTO MONTAGGGIO - IVA - SONO INCLUSI

OLTRE CHE CON IL REGALO TI SORPRENDE CON IL PREZZO

www.centroas.com

-30% a - 60%

Sconti da:

VENDITA PROMOZIONALE PER RINNOVO MOSTRA

Dal 1955

Samassi

Arr.ti Setzu


Comprendo 32