Page 1

QUINDICINALE

INDIPENDENTE DI COMMERCIO E ATTUALITÀ COMPRENDO NUMERO 19

WWW.COMPRENDO-ONLINE.IT

COPIA GRATUITA

SFOGLIA COMPRENDO ANCHE SU INTERNET

TIRATURA 40.000 COPIE

ANNO II - NUMERO 18 - 23/09/2011

IL MISTERO DEI “PARAS ARESTIS”

DA SASSARI AL CAMPIDANO

ANCORA DISAGI TRENITALIA

DA SAN GAVINO ALL’AMERICA

SAN GAVINO Nel numero 17 di Comprendo, un lettore sangavinese ci aveva richiesto delle informazioni riguar-

SANLURI Si è svolto a Sanluri un incontro congiunto tra le commissioni consiliari provinciali Agricoltura, Am-

SAMASSI Continuano i disagi legati a Trenitalia, per la quale i pendolari si organizzano e cercano di raccogliere i dati

NEW YORK Arrivare alla Casa Bianca partendo da una casa campidanese del centro storico di San Gavino. Sem-

segue a pagina 4

segue a pagina 6

segue a pagina 9

segue a pagina 11

RIAPRONO LE SCUOLE! Finalmente riaprono le scuole: dopo le consuete vacanze estive, i nostri ragazzi riprendono in mano i libri e tornano tra i banchi. Ma cosa troveranno al loro rientro? Scuole all’altezza oppure edifici vecchi e fatiscenti? Le undici scuole superiori della nostra Provincia hanno su-

MIRACOLATO?

bito dei lavori di ristrutturazione, grazie alla programmazione dell’assessorato alla Pubblica Istruzione che ha investito oltre 4 milioni di euro per allestire nuove aule e spazi didattici per gli studenti. Ma non è tutto rose e fiori, a quanto pare. Secondo segue a pagina 2

L’incredibile vicenda di Efisio Pittau, non vedente e privo di una gamba, costretto a dimostrare la sua evidente invalidità ai zelanti operatori dell’INPS. servizio a pagina 10


L’editoriale RIAPRONO LE SCUOLE! 2. Riaprono le scuole! 2. SAN GAVINO Un nuovo distributore 3. Cosa succede nel Medio Campidano? 4. SAN GAVINO Il mistero dei “Paras arestis” 5. MEDIO CAMPIDANO Voglia di lavorare? 6. SAN GAVINO Il cane e le bestie 6. SANLURI Da Sassari al Campidano 7. ARBUS W.R. Festival Canoro 2011 8. SARDARA Santa Maria dei delfini 9. SAMASSI Ancora disagi Trenitalia 10. VILLACIDRO Il miracolato dell’INPS 10. MEDIO CAMPIDANO Le oasi della cultura sarda 11. NEW YORK Da San Gavino all’America 12. MEDIO CAMPIDANO L’angolo del calcio 12. VILLACIDRO Villacidro salta in promozione 12. ARBUS Il Summer Camp 2011 13. L’amore ai tempi del caos 14. Compro-Vendo 14. Comprendo sei tu!

segue dalla copertina

la Cgil Scuola, infatti, metà degli edifici monitorati in tutta l’isola, necessita di interventi urgenti: tra solai instabili, cornicioni in disfacimento, interni da ristrutturare, avventurarsi tra i corridoi scolastici potrebbe diventare un’impresa da impavidi. E se i problemi strutturali non mancano, ad essi si sommano anche quelli di carattere burocratico. Un esempio? Le proteste delle mamme villacidresi per il trasferimento dei bambini delle scuole elementari di Piazza Municipio, che saranno trasferiti in via Tirso. Oppure pensiamo al caso dell’istituto comprensivo di Pabillonis, eliminato dalla Re-

gione “per ridurre i costi“, e accorpato alla scuola media di Guspini. Questo provvedimento priva le scuole di Pabillonis di ogni autonomia scolastica, e creerà non pochi disagi a quei genitori che avranno bisogno di recarsi in segreteria e che saranno costretti a percorrere circa venti chilometri per ogni minima necessità. E se la Regione è riuscita a creare dei disagi notevoli, in nome di un risparmio che forse andrebbe cercato altrove, non è riuscita a mettere le mani sulla gestione delle scuole per l’infanzia non statali. E’ infatti recentemente arrivato il decreto del Presidente della Repubblica (al quale era ricorsa anche l’Unione delle Province Sarde) per l’annullamento di una delibera della giunta regionale, che

Primo giorno di scuola

assegnava all’Assessorato della Pubblica Istruzione il diritto all’erogazione dei contributi per le scuole dell’infanzia non statali. Il decreto assegna invece questa competenza alle Province, che dovrebbero poter adempire meglio questo compito, essendo più vicine alle necessità del territorio. Insomma, l’anno scolastico è appena iniziato e sembra già tutto in salita. Ci penseranno i docenti e gli studenti, con il loro impegno quotidiano, a renderla un’annata da ricordare. Buon anno scolastico a tutti! Simone Usai

San Gavino UN NUOVO DISTRIBUTORE Da qualche settimana a San Gavino sono cambiati i turni per le aperture domenicali dei distributori di carburante. Infatti al distributore E.N.I. di Piazza Cesare Battisti e al distribu-

tore Tamoil di Via Trento, si è aggiunto il distributore I.P. situato nella SP 61 che da San Gavino porta a Villacidro. Un distributore che è rimasto chiuso per quasi due anni e che con tutte le difficoltà del caso è stato riaperto. Viste le continue problematiche del

commercio sangavinese, si spera che un investimento di questo tipo possa essere un servizio utile per la comunità, e che magari riesca a “sfornare” qualche posto di lavoro. I turni per le prossime domeniche saranno: 25/09 Tamoil, 02/10 I.P., 09/10 E.N.I. Luca Fois

Questa è “sa panchina“

2


Cosa succede nel Medio Campidano? PAESAGGI DA FIABA ARBUS - 24 SETTEMBRE 2O11- DALLE 9 ALLE 19 Una singolare occasione per esplorare dall’interno mondi simbolici, tradizionali ed arcaici in grado, allo stesso tempo, di generare visioni immaginarie. Alle 9 all’ex Montegranatico, incontro con l’autrice Rossana Copez per un laboratorio di scrittura creativa. Alle 16, nell’area parcheggio in via Foscolo, laboratorio sull’arte dell’illustrazione con Eva Rasano. Alle 18, sempre nell’area parcheggio in via Foscolo si terrà uno spettacolo di teatro dei burattini a cura di Is Mascareddas, compagnia viaggiante di burattini e marionette. Tutte le attività in programma sono gratuite. (s.u.)

RADUNO FIAT 500 SANLURI - 25 SETTEMBRE 2O11 Il “Club 500 4 Mori” in collaborazione con la Pro loco di Sanluri apre le iscrizioni per il raduno delle mitiche FIAT 500. L’appuntamento è stato fissato al 25 settembre. La partecipazione è gratuita. Per informazioni telefonare ai numeri 331.3659154 / 340.0956318. (s.u.)

CESSIONI DEL QUINTO

FESTIVAL CANORO SAN GAVINO - 30 SETTEMBRE 2O11 - ORE 21 Questa manifestazione canora prevede la presenza di una giuria esterna che premierà le esibizioni migliori. Coloro che vorranno partecipare al Festival dovranno far pervenire in anticipo il testo della canzone che intendono eseguire. Non sono tollerati testi con contenuti volgari, pena l’esclusione. Per iscriversi rivolgersi al numero 3423108331 o per email all’indirizzo festivalsantateresa@gmail.com. Il termine per l’iscrizione è il 25 Settembre 2011. (s.u.)

PRESENTAZIONE LIBRO FANTASY SAMASSI - 1 OTTOBRE 2O11

telefonia fissa, mobile , internet e tv Taxy PC Servizio assistenza pc con ritiro riparazione e consegna a domicilio in tutto il medio Campidano

MUSICAL “IL RISORTO” MOGORO - 25 SETTEMBRE 2O11- ORE 19 All’anfiteatro Comunale di Mogoro va in scena ”Il Risorto”, Musical di Daniele Ricci. Lo spettacolo è presentato dal gruppo “Jesus in Music” del Servizio per la Pastorale Giovanile della Diocesi di Ales Terralba. (s.u.)

Sabato 1 ottobre alle ore 18:00, presso la sala consiliare di via Grazia Deledda a Samassi, Carola Onnis presenta il suo secondo libro “Prescelto - La trilogia dei mondi”: una storia di amicizia, che germoglia tra due ragazze di mondi diversi, che incontrano nel loro cammino elfi, draghi, gnomi, giganti e si ritrovano a dover affrontare avventure magiche. (c.c.)

MERCATINO DEL LIBRO USATO SAN GAVINO - FINO AL 20 OTTOBRE 2O11 Lunedì 19 Settembre 2011 ha avuto inizio il 3°Mercatino Provinciale del Libro Usato, promosso dal Partito della Rifondazione Comunista Medio Campidano, Giovani Comunisti e il circolo “Ottavio Belvedere-Benito Marongiu” di San Gavino Monreale. Tutti potranno vendere i propri libri lasciandoli in sede dove verranno rivenduti per il proprietario senza alcun onere. Si potranno anche cercare i libri scolastici semplicemente recandosi sempre nella sede del circolo in via Torino 54 a San Gavino Monreale. Il Mercatino sarà aperto dal Lunedì al Giovedì dalle ore 17.30 alle 19.30 fino al 20 Ottobre. (s.a.)

3


San Gavino

IL MISTERO DEI “PARAS ARESTIS” segue dalla copertina

do alla storia di una statua, visibile sulla strada che da San Gavino porta a Guspini. Ebbene, grazie al prezioso contributo di Pino Argiolas (che ci ha gentilmente indicato la via, prestandoci il libro “Evaristo Madeddu - Epistolario di un uomo Singolare“) siamo riusciti a ricostruire parte dell’intensa storia di quelli che tutti chiamavano “paras arestis“, ossia i “frati di campagna”, che abitarono in un

La foto inviata dal nostro lettore

4

casolare adiacente alla scultura attorno agli anni ‘40. In realtà non si trattava di un vero e proprio ordine religioso: era una congrega dei cosiddetti “Evaristiani“. Essi prendevano il nome da Evaristo Madeddu, il fondatore dell’omonimo movimento laico, che diede vita ad una serie di case-famiglia per orfani, malati e giovani disagiati. In queste comunità Madeddu predicava i valori evangelici e invitava alla virtù e alla preghiera delle persone che apparentemente non avrebbero avuto alcun futuro. La comunità sangavinese nacque nell’agosto del 1935 e, come tutte le altre filiali sparse per il territorio tra Cagliari e Oristano, si prendeva cura sia dei problemi spirituali del paese, sia di quelli materiali, spesso intercedendo presso il Comune per risolvere diatribe

tra i cittadini e le istituzioni. In verità Evaristo Madeddu fu fortemente avversato da parte del clero dell’epoca: il movimento Evaristiano raccolse parecchi proseliti e consensi tra la gente, non spesso ben digeriti dai parroci locali, che vedevano ridimensionati il proprio potere e influenza. Il successo di tale movimento riuscì addirittura a scatenare una polemica fortissima tra l’Arcivescovo di Cagliari, Mons. Piovella, che lo avversarva, e l’Arcivescovo di Oristano Mons. Delrio, che invece aveva preso a cuore l’opera Evaristiana. La diatriba ebbe fine nel 1965 quando il movimento Evaristiano ottenne finalmente il “Riconoscimento Canonico” dalla Diocesi di Oristano e nel 1966 il “Riconoscimento Giuridico” da parte del Presidente della Repubblica Saragat. Evari-

Evaristo Madeddu

sto Madeddu è scomparso proprio nel 1966, dopo una vita dedicata interamente alle sue comunità: ma il suo lavoro e la sua dedizione gli sono sopravvissuti; tutt’oggi ci sono delle comunità attive a Serramanna, Arbatax, Villasimius, Putzu Idu e Donigala Fenugheddu. Questa, in breve, è la storia della “statua misteriosa” e dei “paras arestis“. Speriamo di aver soddisfatto la curiosità dei nostri lettori! Simone Usai


Medio Campidano VOGLIA DI LAVORARE? MEDIO CAMPIDANO È il 2011, anno del Censimento effettuato dall’ISTAT. Il Censimento viene fatto ogni dieci anni per capire meglio i cambiamenti in atto nel nostro Paese. Particolarità di questo “lavoro” è che i Comuni affidano l’incarico di rilevatore prioritariamente a personale dipendente. Cosa

pa. Ciò che ci ha colpito in un periodo come questo è anche altro. L’opposto. Abbiamo inserito nello scorso numero di Comprendo un annuncio, una selezione per agenti pubblicitari in tutto il territorio sardo, l’offerta era ottima a nostro parere: 1.500 euro al mese! In cambio cosa abbiamo chiesto? Di lavorare sodo. Indovinate quanti si sono presentati? Luca Fois

Censimento 2011

significa questo? Che per legge, si da “lavoro” a chi già un lavoro ce l’ha. Ma è la legge sbagliata per un periodo di recessione senza eguali dal dopoguerra in poi. Come risolvere ciò? Con un’altra legge? No, col buon senso e con lo spirito di solidarietà! Perché chi già un lavoro ce l’ha, e magari fortunatamente anche pubblico, non rinuncia a svolgere l’incarico di rilevatore in modo da assegnare magari il tutto a chi è disoccupato? Non sarebbe una cattiva idea, e per una volta lo Stato potrebbe non poter decidere. Un po’ come le persone che da anni vediamo ai seggi elettorali ma hanno un lavoro e magari ben retribuito. Ma di come vengano nominate le persone in Italia, conosciamo bene il meccanismo. Fin qui, tutto ok, la voglia di “lavorare” non manca, anzi forse è fin trop-

5


San Gavino IL CANE E LE BESTIE SAN GAVINO Caro Direttore, sono una ragazza di San Gavino Monreale, scrivo poiché sono veramente schifata e indignata dalla brutalità e dalla inciviltà di certi elementi del paese da non poter essere chia-

mati nemmeno persone! La notte del 29 Agosto, qualcuno ha deciso di divertirsi picchiando a sfinimento il mio cane, spaccandogli il labbro e la mascella impedendogli di mangiare e di bere, vorrei dire all’essere che ha fatto questo gesto alquanto disgustoso che te ne sei approfittato del cane, del fatto che la notte in casa non c’era nessuno e del fatto che è un’animale docile e fiducioso, non voglio essere maleducata perché chi ha fatto il ciò non merita manco i miei insulti, ma la scorrettezza la brutalità e la cattiveria che ci hai messo è stata tanta. Se l’abbaiare del cane ai gatti del vicinato ti ha infastidito, o per qualunque altro motivo, nessuno si doveva

permettere di fare quel gesto! Potevo capire se il cane avesse morso qualcuno ma vista l’età (12 anni) e la razza del cane (bastardino di taglia piccolo-media) non mi pare possibile e nemmeno logico. A parte questo il cane è molto buono e si fa avvicinare da tutti, non ha mai dato problemi, a parte la rincorsa ai gatti e qualche latrato, ma penso che tutti i cani abbaino e che non debbano subire maltrattamenti per questo motivo. Fa parte della loro natura ed è il loro modo di esprimersi, come per noi esseri umani è la parola! Persone come chi ha fatto questo gesto dovrebbero essere prese e ripagate con la stessa moneta. Vorrei dire anche che la vita è una ruota e tutto

nato “Vivere la campagna”. E’ stato seguito un percorso organico con un programma che a partire dalla produzione è finalizzato alla sensibilizzazione del consumo di prodotti genuini e locali che attraverso un opuscolo denominato “Mangia come parli” è stato diffuso nelle scuole e in tutto il territorio provinciale. Essendo fondamentale il coinvolgimento più ampio possibile a tutti i livelli si è costituita una rete delle Fattorie Didattiche nella Provincia che prende il nome dal progetto “sattu po imparai”. Tutto ciò è stato realizzato dalla nostra Provincia, pur non avendo deleghe nel settore primario, passo dopo passo si è riusciti a mettere in moto un processo ambizioso che sta suscitando notevole interesse a livello regionale, nazionale ed in-

ternazionale. L’attenzione e l’interesse dei 13 consiglieri della Provincia di Sassari si sono manifestati in numerose domande di chiarimento dettate dalla grande enfasi e passione che sta mettendo in campo la Provincia del Medio Campidano, per la quale non a caso è stato coniato l’appellativo di “Provincia Verde”. Si è subito dichiarata la disponibilità alla partecipazione e collaborazione a

Un simpatico “bastardino“

gira, sia per il bene sia per il male, occhio che magari un giorno qualcuno potrebbe prenderti con le buone per poi prenderti a calci in bocca come hai fatto tu con il mio cane! Chiudo dicendo che questo riguarda non solo a chi ha picchiato il mio cane: ma per tutti coloro che maltrattano gli animali provo una grande pena. Distinti Saluti. Lettera di Stefania C. Parlato

Sanluri DA SASSARI AL CAMPIDANO segue dalla copertina

biente e Pubblica Istruzione, del Medio Campidano e le stesse della Provincia di Sassari. All’ordine del giorno: promozione prodotti locali e progetti europei. In apertura dei lavori si è evidenziata l’importanza del tema scelto, che nella provincia del Medio Campidano sta assumendo un ruolo di primaria importanza considerando la particolare gravità della situazione nel territorio, si è messo in campo un progetto denomi-

Agricoltura e prodotti locali

6

percorrere strade comuni e ad utilizzare il progetto della Provincia Verde adeguandolo alla realtà Sassarese. E’ stata espressa la volontà che le stesse commissioni si possano ritrovare a Sassari in una giornata di lavoro e approfondimento per sviluppare assieme un programma comune teso a coinvolgere anche le altre province sarde. Pinuccio Saba


Arbus

W.R. FESTIVAL CANORO 2011 ARBUS Grande entusiasmo anche quest’anno per il Festival Canoro organizzato dalla W.R. recording di Arbus. Tredici i partecipanti in gara provenienti da tutta la Sardegna, tutti molto bravi e pieni di energia. Vince il premio per l’originalità Stefania Putzolu, 23 anni di Riola Sardo col brano “Makes me wanna pray” di Cristina Aguilera; terza classificata: Sara Pinna di Assemini (18 anni) col brano “My heart will go on” di Celine Dion. Seconda Viviana Orrù di Lunamatrona (21 anni)

con “California king bed” di Rihanna e prima la piccolissima Aurora Lecis di soli 13 anni, di Samassi, col brano “Listen” di Beyoncè. I vincitori hanno ricevuto dei Buoni di Registrazione per poter incidere i propri brani negli studi W.R. Esilarante conduzione del presentatore Matteo Bruni, che ha saputo coinvolgere egregiamente il pubblico e valorizzare i ragazzi. Splendida la sua “valletta” Sara Largiu (17 anni) di Arbus. Ospiti della serata le ragazze de “Il Cigno” che si sono esibite in vari balli. Roberta Pani

Fotografia di Tolu Ottici per Comprendo (e con Comprendo)

7


Sardara SANTA MARIA DEI DELFINI

Le luminarie in una foto di Filippo Sabiu

SARDARA Come consuetudine, sarà per il nome, sarà la sfortuna, ma Santa Mariaquas ha portato in dono tanta pioggia. Ma un’altra cosa ha fatto discutere i sardaresi, le luminarie poste in via Umberto I. Delfini? E che c’entrano i delfini con Sardara? L’idea a quanto pare

non è stata né del Comune, né della Pro Loco, tantomeno del Comitato Organizzatore, ma della ditta installatrice delle luminarie. Consoliamoci pensando al delfino come animale intelligentissimo, e come portatore di fortuna, benessere e buon umore. All’anno prossimo! Luca Fois

il Medio Campidano... secondo Silvio Casula

Setzu Centro storico

Chiesa di San Leonardo

Domus de Janas

8

Parco comunale


Amarcord Villacidro

Eraviamo

Come eravamo e come siamo

Ecco come si presentavano piazza Zampillo e la chiesa di Santa Barbara, nella Villacidro degli inizi del ‘900. Osservando le differenze con lo scatto “dei giorni nostri” si fa fatica a credere che la foto sia stata realizzata nello stesso identico posto, seppur a distanza di circa un secolo. (l.f.)

IERI

OGGI

Samassi ANCORA DISAGI TRENITALIA segue dalla copertina

dei treni soppressi e dei ritardi e di fare sentire la propria voce. Su Facebook nasce il gruppo Pendolari Medio Campidano, gestito da samassesi, al quale chiunque può iscriversi e lamentarsi o dare consigli. A Samassi, il mezzo di trasporto prediletto è il treno, poiché non circolano pullman che lo colleghino agli altri paesi, principalmente a Cagliari e Oristano, ma ormai da

troppo tempo i viaggiatori arrivano tardi a scuola e a lavoro, a causa dei ritardi o dei treni soppressi senza preavviso, o la sera devono aspettare ore in stazione sperando che qualche treno parta. Ma non solo: spesso i pochi treni che circolano sono dei vagoni troppo piccoli per contenere le persone che sono costrette a fare in piedi viaggi di oltre un’ora. Ci sono dei treni più frequentemente soppressi ma in questi dati non c’è certezza: sembra quasi un terno al lotto, infatti un

giorno circola quello delle 8:53 a Samassi per Cagliari, e il giorno dopo no, un giorno è soppresso quello delle 13:19 per Cagliari, e il giorno dopo è soppresso quello delle 13:48 (sempre stessa tratta). Senza tenere conto dei ritardi: perché per ritardo non si intendono 5 o 10 minuti, ma mezz’ora, com’è successo giovedi 15 settembre col treno delle 20:37 da Cagliari per Oristano, o il treno diretto delle 7:10 del 13 settembre da San Gavino per Cagliari che ha viaggiato con 20 minuti

Treno fermo in stazione

di ritardo. Considerato i costi dei biglietti, ci si aspetta che la situazione venga risolta al più presto, e che si sappia in anticipo quali treni non viaggeranno, per far sì che tutti i viaggiatori possano organizzarsi e non sprecare del tempo alla stazione aspettando treni che non si sa a che ora partano. Carla Cabriolu

9


Villacidro IL MIRACOLATO DELL’INPS VILLACIDRO Sì, Efisio Pittau è un miracolato e con lui tanti altri che tutti i giorni vengono vigliaccamente offesi da un ente che toglie pensioni e sussidi perché gli impiegati, o chi per loro, perdono raccomandate e documenti attestanti l’ impossibilità, data la grave invalidità, di recarsi a visita di controllo. Da tempo l’INPS richiama gli invalidi per una verifica dello stato di salute, giusto che sia così, considerato l’alto numero di falsi invalidi. Ma sono centinaia le persone che potrebbero guarire solo dopo un miracolo e queste persone vengono periodicamente chiamate lo stesso a visita. Ecco la storia di Efisio Pittau, un uomo di 62 anni di Villacidro. Un uomo che nella vita è stato sfortunato. Il diabete mellito infatti lo ha costretto a vivere in maniera diversa. In mezzo a tante sfortune, Efisio ha l’amore di tutti i suoi

cari con Angela, la moglie in prima fila, capace insieme ad Efisio di condividere ancora tante gioie nonostante il più delle volte sia il dolore a prevalere. Il dolore non è solo il soffrire per l’uomo che ami e con il quale hai deciso di costruire una famiglia, il dolore è anche patire l’umiliazione che Angela ha dovuto subire da due medici dell’INPS, chiamati a verificare lo stato di salute di Efisio, affinchè potesse riprendere ad usufruire della pensione e dell’assegno di accompagnamento, tolto perché qualcuno ha perso la raccomandata spedita da Angela, in cui si dichiarava l’impossibilità a recarsi a visita. L’INPS ha preteso di accompagnare un uomo cieco, senza una gamba e con un piede monco davanti ad una commissione medica per valutarne l’invalidità. Ebbene Angela, donna piccola ma con attributi ben definiti, si carica il suo uomo in macchina e lo porta davanti alla commissione. “Davanti ad una in-

validità così evidente i medici neanche controlleranno ma accerteranno l’errore e rimanderanno tutti a casa con tante scuse”. Era il commento che Angela con Efisio facevano in macchina. Succede così? Neanche per sogno, i due professionisti si devono guadagnare i pochi quattrini che lo stato mensilmente versa nei loro conti corrente. E pretendono che Efisio mostri il moncone della gamba “sà, non vorremo fosse piegata e nascosta”, questo il loro commento, e via i pantaloni e la gamba non c’è, non è cresciuta da quando è stata amputata! Angela è nera, adirata, Efisio ride nonostante le disgrazie, non perde il buon umore. Tutto finito? L’invalidità è evidente ma per i zelanti operatori sanitari non basta. “Sia gentile - dicono - si faccia fare un certificato dal suo oculista, perché la pratica sia a posto”. Come, un certificato dall’oculista? Ma Efisio per quella malattia chiamata diabete mellito, che i professionisti in medicina conoscono bene,

Sede dell’INPS a Cagliari

ha perso la vista, è stato reciso il nervo ottico, vive al buio da anni. A che serve un certificato oculistico? Ma Angela, umiliata e offesa, si fa rilasciare anche questo. E’ il certificato del certificato nel quale si attesta quanto già si attestava: cecità per rescissione di nervo ottico. In sintesi un medico dovrebbe capire bene che Efisio è cieco e per quel tipo di intervento non avrebbe più riavuto la vista. Le scuse del INPS non sono arrivate e la pensione e l’accompagnamento? Ancora no! Con la crisi economica e le spese folli di enti e carrozzoni l’INPS investe sui ceri votivi, chiedendo quotidianamente un miracolo, ovviamente certa che le sue candele avranno un buon fine, lei inizia a tagliare e per i pazienti ha realmente rotto i ……ONI-. Fausto Orrù

Medio Campidano LE OASI DELLA CULTURA SARDA MEDIO CAMPIDANO La Sardegna è rinomata per il turismo, le belle spiagge, il mare incontaminato, natura selvaggia e quant’altro, ma non tutti sanno che l’isola offre anche tradizioni, cultura, buona cucina e prodotti locali di alta qualità.

10

Sono proprio queste ultime caratteristiche che il Medio Campidano e la Provincia di Cagliari vogliono presentare al mondo per emozionare, affascinare, assaporare il meglio della nostra Regione. La nostra Provincia e quella di Cagliari hanno collaborato affinché si esportasse la Sardegna, in senso metaforico, nel mondo. Il progetto che si chiamerà “arc en ciel” ossia “Arcobaleno” ha l’obiettivo di creare appunto, in senso virtuale un arco in cielo, che collega le più grandi città del mondo, portando con sè un

messaggio di pace, unione e fratellanza. L’Arcobaleno collegherà 12 città in tutto il mondo da New York a Pechino con l’allestimento in queste città di piccole fiere dedicate esclusivamente ai prodotti, alla natura, all’arte, alla cultura della Sardegna. Helsinki, capitale della Finlandia, ospiterà la prima di queste 12 fermate mondiali. Questo progetto si affianca ad altri già presenti nella nostra Provincia come “Le giornate dell’agricultura della provincia verde”, “Vivere la campagna”, “Mangia come parli”, tanto per citarne al-

Prodotti tipici sardi

cuni. In ognuna di queste 12 città, e non solo, è presente la piccola comunità sarda. Anch’esse potranno avvicinarsi di nuovo all’isola, nonostante i tanti chilometri di distanza si sentiranno in Sardegna grazie a queste oasi permanenti di cultura Sarda. Matteo Uccheddu


New York DA SAN GAVINO ALL’AMERICA segue dalla copertina

bra una storia impossibile, invece è la storia di Giorgio Casu, artista sangavinese, nato nel 1975, che pur con un posto di lavoro sicuro, ha deciso con tanto coraggio di intraprendere una strada rischiosa. Nel 2002 infatti, vedendo il suo futuro indirizzato verso l’attività di professore e politico, parte per Leeds, Inghilterra. Partì senza aver mai dipinto su tela ma con l’intento principale di perfezionare il suo inglese. All’epoca il Leeds United era una ricca e fortissima società calcistica, e i quadri di Jorghe, così si firma, fecero colpo su diversi calciatori. Jorghe scritto in maniera universale, con la pronuncia simile a quella di Gheorghe Hagi, calciatore degli anni ’90. L’unione col calcio, ma l’unione anche

Il ritratto “pop“ di John Lennon

Il ritratto “pop” di Obama

con la musica, che si concretizza nel 2005 in Australia, quando dipinge una collezione di chitarre per la Gibson. Si, Giorgio ha lasciato anche Leeds dove aveva raggiunto una certa stabilità economica, e innamoratosi dell’Australia, decide di visitarla. Il viaggio dura due anni e comprende tappe in Indonesia e nelle Isole Fiji. L’unione tra pittura e musica non è casuale, uno dei suoi quadri più famosi e apprezzati è proprio il ritratto di John Lennon. Anche l’Australia inizia però a stargli stretta e dopo aver conosciuto Layla Love, fotografa per Tiffany, decide di iniziare un altro viaggio, forse il più importante, quello verso New York. È proprio nella Grande Mela che Giorgio può sviluppare tutta la sua creatività e comincia numerosissime collaborazioni con artisti e gallerie, numerosi sono anche i murales che dipinge nella città. L’America è il posto giusto per esprimere tutta la sua classe e la

sua genialità, Giorgio però non si ferma alla pittura, la sua è arte, e spazia dal bodypainting alla fotografia, dal teatro alle sculture. La genialità del suo pennello inizia a essere apprezzata dalla mai tenera critica americana. Ma è solo l’inizio, perché è nel maggio 2010 che la sua vita forse, cambia per sempre. Il ritratto che fece a Barack Obama nel periodo della sua campagna elettorale, viene esposto alla Casa Bianca durante un evento a favore dei

Giorgio Casu

terremotati di Haiti. La sua carriera non è all’apice, anzi, è in continua ascesa. È recente la richiesta di partecipare alla decorazione di un appartamento del Plaza di New York e prossimamente il quadro raffigurante Obama sarà inserito nella mostra permanente della Casa Bianca. Magari un giorno il suo sogno di dare un colore alla Casa Bianca si realizze-

rà. Giorgio Casu attualmente ha lavori commissionati da tutte le parti del mondo e vive tra New York, Sardegna e Australia, in questo modo riesce a far durare l’estate il più possibile. Una storia ricca di coincidenze, il Leeds, le Gibson, l’incontro con Layla Love e il successo negli Stati Uniti. Le persone comuni le chiamano coincidenze… Luca Fois

11


Sport IL PUNTO SUL CALCIO MEDIO CAMPIDANO Brutto inizio di stagione per il Villacidro, desolatamente ultimo in classifica nel campionato di Eccellenza con solo un punto all’attivo, dopo cinque giornate. La squadra di Mario Orrù ha

Il Comunale di Via Parrocchia a Villacidro

pagato sicuramente il grande rinnovamento operato in estate, con tanti giovani inseriti nell’organico, senza contare poi i diversi infortuni che non hanno mai consentito al tecnico di schierare la migliore formazione. Ben diverso invece è stato il cammino del Sanluri, che pur avendo anch’egli operato una vera e propria rivoluzione si trova a ridosso delle primissime posizioni (con nove punti conquistati è quarto a tre lunghezze dalla vetta). I biancorossi di Zotto-

li sicuramente hanno le carte in regola per restare nelle posizioni di vertice, e proveranno a dare fastidio sino alla fine a squadre più blasonate e più quadrate come Torres e Olbia. Scendendo di categoria, nel girone A di Promozione il Samassi è partito molto bene violando il difficile campo dell’Arbus, mostrando grande personalità e soprattutto la classe dei tanti giocatori di spessore. Insomma non è difficile prevedere per l’undici di Nunzio Falco una stagione da protagoni-

sta assoluta, anche se per la promozione diretta si dovrà guardare soprattutto dall’altra corazzata del raggruppamento, il Lanusei. Sfortunato invece il Serramanna che è uscito battuto, non senza recriminazioni, soltanto a due minuti dalla fine dal campo dell’Asseminese. Nessun dramma comunque, perché siamo appena all’inizio del torneo e i serramannesi avranno tempo e modo di rifarsi e disputare una stagione senza particolari patemi d’animo. Stefano Serra

Villacidro VILLACIDRO SALTA IN PROMOZIONE VILLACIDRO L’autunno è alle porte, e con esso la stagione di pallacanestro. Una buona notizia arriva dalla Scuola Basket Villacidro dove, in seguito ai buoni risultati ottenuti l’anno scorso nella categoria “Prima Divisione”, ci si appresta ad iscriversi al campionato

provinciale di “Promozione”, compiendo quindi un salto di categoria. Tale passaggio è stato reso possibile grazie all’inserimento di alcuni nuovi elementi già

militanti in squadre della provincia, che hanno deciso di ritornare a vestire la maglia del paese natale. Gli allenamenti e le partite si svolgeranno nella palestra di via Stazione, il campionato comincerà come ogni anno nel mese di Novembre. Un in bocca al lupo alla squadra per la nuova e impegnativa stagione.

I giocatori della Scuola Basket Villacidro Giorgio Serpi

Arbus IL SUMMER CAMP 2011 ARBUS Si è svolto con grande successo, dal 5 al 9 Settembre, il “Summer Camp 2011” al quale hanno partecipato numerosi bambini

di ogni categoria accompagnati dal grande entusiasmo dei genitori che soprattutto per i più piccoli, hanno dato il loro apporto morale ai piccoli atleti che per il primo allenamento della stagione o per il pri-

I bambini che hanno preso parte al Summer Camp 2011

mo allenamento in assoluto, hanno calcato il manto erboso del S. Sofia. Le categorie coinvolte erano i Giovanissimi allenati da Enrico Saderi coadiuvato da Pierpaolo Sanna e Nicola Porcella, gli Esordienti allenati da Mauro Carta, i Pulcini allenati da Luciano Pusceddu coadiuvato da Giuseppina Vargiu, i Piccoli Amici allenati da Mauro Carta e i Piccolissimi Amici coccolati e seguiti da Giuseppe Sotgiu. Ogni giorno i vari tecnici hanno cominciato il lavoro seguendo il programma che ognuno di

loro dovrà seguire per tutta la stagione con l’entusiasmo e la soddisfazione dei bambini che si sono allenati “giocando”, obiettivo principale dello staff tecnico e organizzativo. Da Lunedì 12 Settembre sono iniziati gli allenamenti standard per tutte le categorie e naturalmente anche chi non ha ancora iniziato partecipando allo Stage, può farlo tranquillamente presentandosi allo Stadio S. Sofia o rivolgendosi al negozio di abbigliamento sportivo e casual dei F.lli Saderi. Danilo Caddeo

12


STRANEZZE DALLA... SARDEGNA!

Una nostra lettrice ci ha inviato la foto di una curiosa roccia della Valle della Luna, in Gallura. Un teschio scolpito da un artista o uno strano gioco del vento?

Il racconto... a puntate L’AMORE AI TEMPI DEL CAOS di Berardo Viola

Episodio finale Il gesto più folle di tutta la mia vita, seguire Caterina e Cristiano, poteva avere esiti disastrosi. Ciò nonostante, ho preso il coraggio a due mani e, in preda alla gelosia, ho origliato la loro conversazione. Avevo il terrore di sentire volare parole dolci, o magari assistere ad un loro bacio. Il mio cuore non avrebbe retto! La loro discussione, invece, aveva assunto una direzione del tutto inaspettata: Cristiano sembrava piuttosto arrabbiato, Caterina seccata. Stavano litigando? «Ti ho detto di no, Cristiano! E non insistere, per favore!» - «Ma perché? Non sarà mica per quel cretino pelle e ossa!» - «Non sono affari tuoi!» - «Non ci credo, preferisci uno sfigato a me! Vieni qui che ti faccio vedere io cosa ti stai perdendo...» - «Ma che fai? Cristiano, lasciami! Cristiano,

mi stai facendo male!». Il mio cuore batteva furiosamente pompando il sangue e riversandolo tutto nella mia testa, ormai annebbiata dal panico e dalla rabbia. Sono uscito dal mio nascondiglio e sono corso dentro al bagno delle ragazze, senza pensare al fatto che mi stavo per scagliare contro un colosso che era almeno il doppio rispetto a me. Per un millesimo di secondo mi sono sentito un eroe di altri tempi, il cavaliere dal cuore impavido che affronta il drago per salvare la principessa. La visione di Cristiano che con facilità bloccava una disperata Caterina contro il muro, cercando di baciarla, mi ha però riportato alla realtà, amplificando, se possibile, la mia furia. E’ successo tutto in un istante. Mi sono lanciato a testa bassa contro il fianco di lui, spingendolo lontano da Caterina e rovesciando un secchio pieno d’acqua lasciato lì dai bidelli, accanto alla ramazza per pulire il pavimento. Cristiano

si è ripreso subito, ha raccolto la ramazza e l’ha sollevata per colpirmi. «Cristiano, no!» ha urlato Caterina. «Sto per morire», ho pensato io. In quel momento è invece entrato in bagno, a tutta velocità e spaventato dalle urla, il mio amico Giovanni, che mi aveva seguito. Il suo ingresso è stato tutt’altro che epico, ma efficacissimo. E’ scivolato rovinosamente sul terreno reso viscido dall’acqua, slittando proprio addosso a Cristiano, sbilanciandolo e deviando la bastonata quel tanto che basta a procurarmi “solo” un brutto taglio sul sopracciglio. Cristiano, invece, colto di sopresa, è caduto all’indietro battendo violentemente la testa contro un lavandino: non dava segno di volersi rialzare, ma si teneva la nuca, piagnucolando. Ma in fondo non mi importava di lui e mi sono avvicinato a Caterina. Nonostante il mio viso sporco di sangue l’ho abbracciata e le ho chiesto «Stai bene?». Lei

non mi ha risposto, ma mi ha guardato negli occhi... e mi ha baciato. Il mio mondo si è capovolto in quel preciso istante... Inutile dire che gli schiamazzi hanno richiamato l’attenzione di compagni, professori e bidelli. Abbiamo finito la giornata in presidenza, tutti e quattro sospesi con obbligo di frequenza - per una settimana. Ma non mi importava di niente, con una ragazza come Caterina e con un amico come Giovanni, in fondo, non avevo nulla di cui preoccuparmi. Tutto sarebbe andato bene: non temevo i sogni, non temevo il futuro. Avevo trovato il mio Amore. Fine

13


Compro Vendo

Compro

INVIA I TUOI ANNUNCI VIA SMS AL 346.0096265 Assistenza disabili e anziani Ragazza con qualifica OSS offresi a ore per docce, cambio panno, pedicure, sostituzioni, ecc. Anche bambini! Ore serali! 3408004557 Affittasi locale - San Gavino Affittasi a San Gavino, in via roma 245. locale commerciale mq 54. Telefonare ai numeri 0709376062, 3489530500 Vendesi canarini novelli Anno 2011 - anellati F.O.I. - 15,00 € cadauno. Per info: 347 4963682 Cella frigo e cubo taglio carne Vendesi cella frigorifero - mt 1,72 x 2,12 x h. 2,47. Banco frigo - mt. 250 X 1,08 h 1,40 completi di motore compressori. Cubo in legno per taglio carni 0,50 x 0,50 x h 90 cm. Il tutto per 2500 euro trattabili. Tel 3477675497 Vendo tappeti e macchina per cucire Vendo 2 tappeti per salotto e stanza da letto usati. Vendo una macchina da cucire e ricama a mobile usata a 300€. Telefono: 3318659531 Vendesi garage - Arbus Arbus Vico I Costituzione: vendesi ampio garage mq 99 circa più cortile. € 42000 trattabili Telefonare ore pasti ai numeri 0709758307 oppure 0709759947

Vendo

OPPURE A REDAZIONE@COMPRENDO-ONLINE.IT Bici da corsa Vendesi bicicletta da corsa Chesini, con cambio al manubrio, taglia 54, 300 euro trattabili. Giacomo. Contattare la mail anatema77sgm@tiscali.it Libri usati e materiale multimediale Vendo libri: terza liceo scienzifico e vari libri liceo classico; diversi romanzi thriller e altri generi e libri cucina. Inoltre cd, dvd e vhs vari originali e non. Prezzi di occasione. Sharon 3484256340 oppure sclero007@tiscali.it Vendesi attività commerciale - Sanluri Vendesi punto scommesse sportive, servizi lottomatica e gratta e vinci, ricariche telefoniche, servizio fax e fotocopie, vendita giochi e console ps2, ps3, psp, pc, wii, xbox360, articoli per la scuola, per i party e da regalo. L’attività è situata nella strada principale in via Carlo Felice 149 a Sanluri. Contatti: 3404243585, 3463379884. Telefono Samsung Vendo Samsung ch@t335 due mesi di vita senza segni di usura e perfettamente funzionante con scontrino,scatola e accessori originali a 75€! Per info e foto 3471177436. Paola.

Comprendo sei tu! PICCOLI COMPRENDO...

IL PICCOLO ANGELO “DIVORA” COMPRENDO

14

...CRESCONO!

IN ALTO I POLLICI, ARRIVA MICHELE!


Comprendo sei tu! Comprendo sei tu! Scrivi a redazione@comprendo-online.it oppure invia un sms al 346-0096265 Addio, San Gavino! Salve, ho da anni un sogno nel cassetto, che per quanto desideri, non riesco a realizzare. Vorrei costruire la mia prima casa a San Gavino, ma ahimè il centro storico è bloccato da anni. Avrei anche un terreno di mio padre a Ziviriu, ma non si riesce a lottizzarlo, è una battaglia che si combatte da più di 30 anni! Sono stanco di aspettare, lascerò il paese... anche questo è uno dei motivi che causa lo spopolamento di San Gavino, che amarezza... SMS - Andrea

Annunci su Comprendo Ciao mi chiamo Silvia e sono di San Gavino vorrei pubblicare un annuncio sul vostro giornale. SMS - Silvia

Cara Silvia, c’eri quasi riuscita! Ti basta mandare un SMS al nostro numero, oppure un MMS o una email se desideri allegare anche una foto. Approfittiamo della tua domanda per ricordare ai gentili lettori che è sempre bene firmare i messaggi. Quelli anonimi potrebbero non essere pubblicati. Noi però vogliamo seguire la nostra filosofia ed invitarvi a dare il buon esempio. Noi nelle nostre denunce “ci mettiamo la faccia“, e la firma. Fate come noi! La Redazione

n.19 Quindicinale indipendente di commercio e attualità

Anno II – Numero 18 23 Settembre 2011

Benzinai da arricchire? Vorrei sapere come mai non hanno ancora aperto lo svincolo per Sardara. Dobbiamo continuare a fare mille giri? I benzinai ringraziano.

Direttore Responsabile Fausto Orrù direttore@comprendo-online.it Responsabile pubblicitario Luca Fois pubblicita@comprendo-online.it 340-3432895 Web, grafica e impaginazione Simone Usai redazione@comprendo-online.it 349-5306966

SMS - Monica

Amici miei... Zucca sei speciale, grazie di esistere! E ringrazio tutte le mie amiche per quello che fanno per me e anche ai miei amici di Arbus... grazie anche alla mia migliore amica Roberta, alla mia cugina Nico a mia sorella e ai miei genitori che amo ogni giorno di più grazie di esistere... SMS - Jenny

Amici miei... Salve, vorrei fare un appello al Comune di Arbus che d’estate non ci permette di portare i cani in spiaggia... Se ne potrebbe adibire una per loro come fanno in altre spiagge della Sardegna? I nostri amici a quattro zampe ne sarebbero felici, e anche noi... SMS - Patrizia

Redazione Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn presso G&M Arti Grafiche 09037 San Gavino Monreale

ASL 6 Notizie Gentilissimo direttore, in risposta alla sua nota (in riferimento articolo “ASL 6 Notizie - Chi paga?“ comparso su Comprendo numero 18 del 08/09/2011, ndr) le invio questo breve comunicato. Obiettivo dell’Azienda è avvicinare i cittadini cercando di informare, cogliere le esigenze, i bisogni e le criticità della sanità del Medio Campidano anche attraverso lo strumento di un periodico. Avrà cadenza bimestrale e il primo numero verrà pubblicato senza oneri per l’Azienda. A disposizione per eventuali chiarimenti invio cordiali saluti. Dr. Salvatore Piu Direttore generale Asl 6

Stampa G&M Arti Grafiche Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn 09037 San Gavino Monreale Registrato presso il Tribunale di Cagliari Registrazione N. 23/010 del 01-12-2010 La direzione di Comprendo si riserva il diritto di rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’Editore non risponde di eventuali errori di stampa, ritardi o danni causati dalla non pubblicazione di inserzioni per qualsiasi motivo. È vietata ogni riproduzione, anche parziale, di questa copia di giornale. Ogni pubblicazione su Comprendo è da intendersi in forma gratuita. Il materiale consegnato alla redazione non sarà restituito. Con l’invio di lettere, e-mail, foto, sms e mms se ne autorizza la pubblicazione.

Comprendo è stampato con carta ecologica riciclata in 40.000 copie ed è distribuito in tutti i Comuni della Provincia del Medio Campidano Per la vostra pubblicità contattateci per un preventivo pubblicita@comprendo-online.it Tel. 340-3432895 http://www.comprendo-online.it

Grazie di esistere! Vorrei ricordare alla mia Silvietta che le voglio un bene dell’anima... non te lo scordare mai... SMS - Reny

15


www.comprendo-online.it

Profile for Redazione Comprendo

Comprendo 19  

Comprendo 19

Comprendo 19  

Comprendo 19

Profile for comprendo