Page 1

QUINDICINALE

INDIPENDENTE DI COMMERCIO E ATTUALITÀ COMPRENDO NUMERO 15

WWW.COMPRENDO-ONLINE.IT

COPIA GRATUITA TIRATURA 40.000 COPIE

SFOGLIA COMPRENDO ANCHE SU INTERNET

ANNO II - NUMERO 14 - 23/07/2011

IL “PROGETTO COMPRENDO”

E ORA LE 5 VELE BLU Nella foto le isole ecologiche sistemate nelle zone marine servizio a pagina 7 dal comune di Arbus.

Ed eccoci arrivati al numero 15 di Comprendo. Dopo tanta insistenza mi devo presentare. Non sentivo altro che dire “devi presentarti”, “devi fare l’editoriale”, “devi spiegare il progetto Comprendo”, “devi, devi devi”... Volete la verità? Io non lo avrei voluto fare, anche perché fondamentalmente non mi sento tanto un editore, mi va piuttosto di definirmi un operaio che ha la grande voglia di veder per prima cosa il Medio Campidano e tutta la Sardegna uscire da questa crisi economica che ci sta portando pian piano ad una situazione disarmante. Non so se troverò tutti d’accordo col nostro progetto, ma siamo sicuri che il nostro impegno è forte, perché dopo 14 numeri questa creatura sta riscuotendo tanti consensi: sono queste forme di stima che ci danno la forza di andare avanti e crescere. Comsegue a pagina 2

ARRESOJAS ARTE E COLTELLI GUSPINI La Sardegna può essere senz’altro definita terra di metalli e di coltelli: la storia del coltello è storia di arte, di cultura, di lavoro. Il boom segue a pagina 5

GLI ANTICHI SAPORI DI SIDDI SIDDI Il comune di Siddi, con la partecipazione di Slow Food, si prepara ad accogliere la sesta edizione di “Appetitosamente”. La manifestaziosegue a pagina 11

LA CASA NELLA ROTONDA ORISTANO Oggi accanto alla statua di Eleonora, alla Torre di Mariano II, e alla Chiesetta di Santa Chiara, Oristano e il suo territorio potranno segue a pagina 12


L’editoriale IL “PROGETTO COMPRENDO” 2. CALA GONONE Una gita diversa dal solito

4. Eraviamo 4. SAN GAVINO Correva l’anno 1949

5. Questa è SAN GAVINO 5. GUSPINI Arresojas Arte e coltelli

6. SERRENTI I talenti del Taekwondo

7. ARBUS E ora le 5 vele blu

7. SANLURI La consulta giovanile

8. GONNOSFANADIGA Gonnos e la toponomastica

8. GONNOSFANADIGA

Angurie e non solo

9. LUNAMATRONA 2° torneo di beach volley

10. BARUMINI Invasione di moscerini

10. BARUMINI Un incontro con la musica

11. SIDDI Gli antichi sapori

segue dalla copertina

prendo vuole essere un’arma contro la crisi, un aiuto per tutte le attività commerciali e non, che hanno bisogno di farsi conoscere senza vedersi prosciugare le casse dai costi elevati della pubblicità. Comprendo è però in formazione e vuole essere la voce di tutti, e ci tengo a dire che nonostante io ne sia l’editore, Comprendo non ha padroni, è la voce libera

direbbero un grazie, un sorriso e - perché no - anche un po’ d’acqua. Chiudo con un aforisma di un grande industriale, Henry Ford, che diceva così: “Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per fermare il tempo”, e sapete bene che questo non è possibile. Detto ciò, leggi Comprendo, diffondi Comprendo, perché Comprendo sei tu. Mauro Virdis

Tempo di vacanze! UNA GITA DIVERSA DAL SOLITO CALA GONONE Una domenica all’insegna del mare... e che mare! Si parte alle 9:00 da Cala Gonone, una barca di 14 metri tutta per noi;

di Siddi

12. ORISTANO La casa nella rotonda

12. Orti urbani: il “Bio“ in città

13. L’amore ai tempi del Caos 14. Compro/Vendo 14. CAGLIARI Forza Cagliari 15. Comprendo sei tu! Gita in barca e pescaturismo

Questa è “sa panchina“

2

e credibile dell’informazione sempre documentata e provata. Non va dimenticato che Comprendo siamo tutti noi, noi che abbiamo voglia di gridare e far sapere a tutti che crediamo nella rinascita e vogliamo un’economia migliore. Per finire vorrei ricordare a tutti una cosa: abbiate pazienza e capite i ragazzi che recapitano i volantini (e anche Comprendo) nelle nostre case. Stanno svolgendo un lavoro, un servizio; pensiamo che anche loro stanno lavorando e che gra-

dopo venti minuti issiamo le reti, tutto il pescato ci sarà servito arrosto dopo un gustoso piatto di pasta e un freschissimo bicchiere di vino bianco. Non è una favola, è tutto ciò che ti offre Nonno Pio (www.sardegnapescaturismo.it). Al rientro dopo tanto mare, sole e pesce una tappa da non perdere “La grotta del fico” ultimo rifugio della foca monaca, dal 2003 un richiamo continuo e costante per tanti visitatori (www. grottadelfico.it). Quante volte abbiamo detto “vorrei trascorrere una giornata in barca

La Grotta del Fico

fare il bagno in posti irragiungibili e magari sorseggiare un aperitivo fresco con gli amici”, ecco... questa è un’occasione da non perdere, parola di Nonno Pio!


Cosa succede nel Medio Campidano? PAOLA TURCI IN CONCERTO SERRENTI - 25 LUGLIO 2O11 - ORE 22:30

OPERAZIONE MOVVEUSU GENTI SAN GAVINO - 2 AGOSTO 2011 ORE 22:30

All’interno dei festeggiamenti di San Giacomo e Sant’Anna, in Piazza Sassari a Serrenti, si terrà uno spettacolo musicale accompagnato dalla splendida voce di Paola Turci. (s.u.)

Dopo il Concerto dei Simbiotika, che inizierà alle 22:30, ci sarà una Piacevolissima Jam Sassion chiamata “Operazione Movveusu Genti”. Tutti i musicisti, sia di San Gavino che di qualsiasi altro paese, sono invitatissimi a partecipare alla Jam diretta da Peppe Sanna. Importante: è indispensabile portarsi lo strumentazione tranne la batteria, lo scopo di questa Jam è di stare bene insieme e con partecipazione, senza gare e ansie da prestazione. (s.u.)

FENOMENI - MAURIZIO CROZZA VILLACIDRO - 27 LUGLIO 2O11 - ORE 21:00 Il comico genovese e curatore della copertina di Ballarò, porterà sul palco uno spettacolo ironico insieme ai personaggi che lo hanno reso celebre, imitazioni di politici e molto altro ancora. Uno spettacolo dedicato all’attualità moderna con i suoi protagonisti e le sue vittime, in un graffiante one man show degno del comico Crozza. Il costo del biglietto è di € 15. (s.u.)

BAGLIORI METALLICI SIDDI - 30 LUGLIO 2O11 - ORE 19:30 Al calar del sole... si accende il cielo, si accendono i cuori. Paolo Fresu, Bebo Ferra, Gavino Murgia suonano nell’esedra della Tomba dei Giganti “Sa domu ‘e S’orcu” con una produzione originale. Il concerto si svolge all’interno della manifestazione AppetitosaMente - Festival Regionale del Buon Cibo, che si organizza a Siddi dal 29 al 31 luglio 2011. (s.u.)

NOTTE BIANCA E ARRESOJAS GUSPINI - 29 LUGLIO E 5 AGOSTO 2O11 Il CCN Apice di Guspini organizza due notti bianche per “Arresojas”, con apertura di tutte le attività commerciali ed artigianali in notturna dalle ore 9:00 alle 24:00 e con animazione per le vie della città. (s.u.)

TRA STELLE E NURAGHI GONNOSFANADIGA - 5 AGOSTO 2011 ORE 21:00 Il 5 Agosto alle ore 21:00 gli astrofili sardi metteranno a disposizione dei partecipanti diversi telescopi per ammirare nebulose, pianeti e stelle nella zona della chiesa di San Giacomo a Gonnosfandiga, per una serata di studi che spazieranno dall’archeologia nuragica alle stelle. L’evento inizierà alle ore 19:00 con il convegno organizzato dalla cooperativa sociale “Gonnosfanadiga Oltre il Mare”. Una serata dedicata all’astronomia all’indomani della Notte Bianca del 4 Agosto, con artisti in piazza e consumatori in giro nelle strade di Gonnos per l’assalto ai negozi! (f.o.)

SANGAMOTORBIKE SAN GAVINO - 6 AGOSTO 2011 - ORE 17:00 L’Associazione Culturale Oktoberfest Group organizza il Moto Incontro “Sangamotorbike” a San Gavino Monreale. All’interno dell’area dove si svolgerà la manifestazione saranno presenti: stand tatuaggi, stand accessori motoristici, bar e punto ristoro, musica dal vivo, zona giochi motociclistici. Info e contatti: 345.6166729, e-mail: oktoberfestgroup@ gmail.com. (s.u.)

MUSICANOVA VILLANOVAFORRU - 6 AGOSTO 2O11 - ORE 22 L’associazione culturale Alterazioni, in collaborazione con il Comune di Villanovaforru, è lieta di invitarvi a FESTIVAL- Laboratorio n. 0 “ Musicanova”: si tratta di una giornata musicale interamente dedicata allo studio e alla pratica dell’improvvisazione: si parte all’alba con un concerto in solo del percussionista Paolo Sanna, si procede con il laboratorio d’improvvisazione che inizierà alle 10 e si concluderà alle 18:30, (inclusa pausa pranzo dalle 13 alle 15) e si chiude al tramonto con il concerto del P.E.E. presso il Parco Archeologico Genna Maria. (s.u.)

KIRRU DAY 2011 SANLURI - 6 AGOSTO 2O11 - ORE 22 Allo Skate Park di Sanluri potrete ascoltare la musica di afrO! Orchéxtra, Beings rusty e Scovati Reggae’n Roll. Durante la serata ci saranno le premiazioni del “4°Memorial di Calcio a 5 Stefano Vadalà”. Ingresso libero. Info: associazionesck@tiscali.it (s.u.)

3


Amarcord San Gavino Monreale

Eraviamo

Se cercassimo sul dizionario la parola “viale“, troveremmo la definizione “Strada larga e alberata”. Per Viale Trieste questo era sicuramente vero in passato. Ma oggi, tra alberi tagliati (a causa delle radici che invadevano le case) e carreggiata occupata dalle auto parcheggiate, si può ancora parlare di “viale“? Ai posteri l’ardua sentenza. (s.u.)

Come eravamo e come siamo

IERI

OGGI

San Gavino Monreale CORREVA L’ANNO 1949 SAN GAVINO Cercare fotografie nei vecchi album di famiglia può riservare delle sorprese inaspettate. A volte, le foto ormai ingiallite rispondono a delle domande, altre volte invece nascondono dei misteri o delle curiosità che non si riesce a risolvere da soli. Così può capitare di imbattersi in uno scatto che ritrae tanti giovani in divisa da calcio, con una data annotata sul retro: “1949“. E pensi a come doveva essere diversa la vita 62 anni fa

4

rispetto a quella di oggi. Ti chiedi cosa sognassero allora quei ragazzi che, come noi oggi, inseguivano un pallone di cuoio sui campi di San

Gavino. Ci si chiede come siano effettivamente andate le loro vite; e se nell’ultimo torneo di calcio magari abbiamo giocato insieme ad

Riconoscete qualcuno nella foto? Sapreste dirci il nome della squadra?

uno dei loro nipoti. Sono domande che potrebbero rimanere senza risposta. Per fortuna lavorando a Comprendo ho l’occasione di fare le stesse domande a tutti i nostri lettori: può darsi che qualcuno riconosca se stesso nella foto, o magari riesca a riconoscere un parente. Inizio io, raccontandovi chi era il primo giocatore accovacciato a sinistra. Correva l’anno 1949, quel ragazzo si chiamava Antonio Usai, ed era mio nonno. Chissà se oggi qualcuno conserva ancora la passione che animava i “campioni“ di allora. (s.u.)


Questa è SAN GAVINO

A San Gavino Monreale, nel lontano 3.000 a.C., i nostri antenati sangavinesi decisero di costruire magnifiche architetture in pietra vicino

alle attuali scuole medie. Ciò che è rimasto ad oggi sono due grossi menhir che simboleggiano l’enorme cultura e l’enorme potere che San Gavino possedeva all’epoca. Beh ci piacerebbe che questa fosse la realtà storica, così non è! Quelle pietre (e che pietre!), posizionate vicino all’ingresso delle scuole medie, sono state messe anni fa per bloccare il transito dei veicoli, lasciando

così chiuso il parcheggio che le scuole medie condividono ora con il centro d’igiene mentale. Un parcheggio che però potrebbe essere asfaltato, meglio organizzato e perché no, potrebbe dare uno sbocco dalla via Caddeo alla via Dante. Se lo doveste asfaltare però, le strisce non fatele blu, altrimenti non chiamerò Obelix per spostare i “menhir”... Questa è SAN GAVINO

I monolitici dissuasori di San Gavino

Guspini ARRESOJAS ARTE E COLTELLI segue dalla copertina

del turismo, l’emergere del collezionismo, la rivalutazione dell’artigianato tipico come elemento di identificazione etnica e soprattutto la crescita qualitativa dei coltellinai hanno consentito l’affermazione e il rilancio del coltello sardo a livello internazionale. L’area del GAL Monte Linas – e in particolare i paesi di Arbus, Guspini e Gonnosfanadiga – confermano le tradizioni dell’isola vantando l’arte antica della manifattura dei coltelli a serramanico, chiamati in sardo arresojas. La presenza di questi coltelli nell’isola è certa a partire dal XVII secolo, dopo che i governi spagnolo e piemontese impongono pesanti sanzioni per la fabbricazione e l’uso del coltello a lama fissa. Tra Ottocento e Novecento questo coltello si diffonde rapidamente fra tutte le categorie sociali – in particolare fra pastori, contadini e minatori – come strumento indispensabile per le esigenze quotidiane. A partire dal 1994 il comune di Guspini organizza una manifestazione dedicata al

Tipici coltelli artigianali sardi

coltello artigianale, consolidando nel tempo una nuova tradizione dell’arte coltellinaia che, trascurata per anni, pone oggi Guspini tra i comuni d’eccellenza nella produzione del coltello artigianale come utensile, come souvenir e come oggetto d’arte. Arresojas è oggi la vetrina delle produzioni locali ma anche l’occasione per il confronto con le produzioni di altri comuni sar-

di, nazionali e internazionali nonché l’occasione per la valorizzazione e la promozione culturale del processo di sviluppo sociologico, tecnologico, economico che traspare anche dall’evoluzione del coltello in tutte le sue accezioni. Nel corso degli anni, è diventata la manifestazione più importante in Sardegna, e tra le più significative in Europa, dedicate al mondo del coltello. L’appuntamento

per chi ama approfondire e conoscere l’arte del coltello è dal 29 Luglio a 7 Agosto. La mostra si estenderà, su diversi edifici del territorio guspinese e si snoderà sulla sequenza di numerosi argomenti che illustrano le varie particolarità del coltello Arresojas. Ospitata per anni negli edifici recuperati della miniera di Montevecchio, si integra nello scenario di archeologia industriale in maniera appropriata. La storia del territorio, e più in generale della Sardegna, è contrassegnata dallo sfruttamento dei giacimenti metalliferi che ne hanno determinato la sua storia economica ma anche le conoscenze metallurgiche nella lavorazione dei metalli. Fin dalla notte dei tempi gli artigiani fabbri, forgiatori e coltellinai, produttori di strumenti e arnesi da taglio, hanno tratto da questo sapere locale, la loro abilità e perizia nella produzione dei ferri taglienti e in particolare dei coltelli. Oggi, anche grazie ad Arresojas, questo settore è stato rivalutato e rimesso al centro dell’attenzione di un vasto pubblico e dei mezzi di comunicazione. (f.o.)

5


Guspini

Serrenti I TALENTI DEL TAEKWONDO SERRENTI Bella impresa dei Sardi nella gara “Amsterdam Open 2011 Torneo Internazionale di Taekwondo”. In Olanda sono emersi alcuni giovani talenti della disciplina, provenienti dall’isola, che hanno conseguito risultati degni di nota. Nella gara a cui hanno preso parte 400 atleti provenienti da tutto il mondo in rappresentanza di Olanda, Belgio, Italia, Lussemburgo, Francia, Inghilterra, Marocco, Tunisia, Spagna, Aruba e Germania,

6

undici giovani Serrentesi dell’Accademia Taekwondo Serrenti non hanno avuto al-

cuna difficoltà a distinguersi nelle varie categorie della disciplina. I migliori risulta-

I giovani atleti accompagnati dai tecnici Luca Frau e Giovanni Mele

ti arrivano dalla categoria femminile dove si annoverano: l’oro di Carlotta Meloni, l’argento conseguito da Enrica Carta ed i due bronzi conseguiti rispettivamente da Martina Meloni e Asia Cappai. Risultati di tutto rispetto sono arrivati anche nella categoria maschile con gli argenti conseguiti da Mattia Mele e da Gabriele Musio ed i bronzi di Lucio Argiolas, Alessandro Lampis e di Niccolò Tumatis. Il bronzo pari merito è andato a Francesco Marras e ad Andrea Soi.


Arbus E ORA LE 5 VELE BLU segue dalla copertina

Impossibile tenere puliti 47 chilometri di costa? Impossibile no, ma non deve essere facile pulirli! I motivi possono essere tanti, in primis i turisti che “dimenticano” la busta della spazzatura in spiaggia e che contribuiscono all’aumento dei rifiuti nelle marinerie. Eppure le spiagge della Marina di Arbus quest’anno sono decisamente più pulite, o forse noi abbiamo avuto questa piacevole impressione. Gli

scontenti non mancheranno mai, e qualche persona potrebbe pensare che siamo la voce del Comune. Di certo ci piace segnalare le cose belle, ma immaginate bene che non abbiamo timore neanche nello scrivere le cose brutte. Tornando alle spiagge, abbiamo notato che sono comparse le isole ecologiche e non a caso abbiamo deciso di dedicare la prima pagina a questo fatto. La forza del nostro territorio è il mare che fa da traino turistico a tutta la nostra Provincia. Da lì si muove il flusso che può creare il mo-

vimento anche nelle zone interne. Una spiaggia pulita è l’immagine di un Comune che va, che tiene all’ambiente, che vuole che chi si serve di questo angolo di Sardegna lo rispetti come puntualmente lo fanno i residenti delle marinerie. Non è molto, ma è un bel segnale, come il vecchio spot della Regione Sardegna che diceva “sorridi al turismo”. Questo è il sorriso del pulito e del contributo che tutti possono dare, i turisti per primi, con la speranza che continuino anche gli altri (pochi) servizi che la costa offre. Che sia la

Il cartello all’ingresso della località marittima di Pistis, marina di Arbus

volta buona che ad Arbus tornino le 5 vele blu di Legambiente? (f.o.)

Il bellissimo “spiaggione“ tra Pistis e Torre dei Corsari

Sanluri LA CONSULTA GIOVANILE SANLURI Anche Sanluri ha la commissione Sport e Politiche Giovanili. Una commissione importante in un capoluogo di Provincia dove giovani e sport spesso camminano di pari passo nella società locale. Ma di cosa si occuperà espressamente la commissione? “Innanzittutto siamo giovani che non hanno né partito né colore politico” dice Il presidente Fabio Leo. Gli esponenti non sono stati nominati da nessun partito. Una scelta

saggia “proprio perché pensiamo che la Consulta debba essere libera da vincoli politici, sosteniamo fermamente il Consigliere Provinciale Andrea Mura, che si sta battendo affinché venga costituita una Consulta Provinciale Giovanile non nominata politicamente. Darle l’impronta di un organo prettamente politico significherebbe negare l’idea stessa di Consulta, che mira, al contrario, a dar voce alla totalità dei cittadini”. Per quanto riguarda nello specifico l’attività concreta della Consulta, questa è stata invitata dall’Assessorato alla

Cultura a collaborare alla realizzazione dell’estate Sanlurese. “Il fatto che si sia proposto non significa che siamo un organo del tutto propositivo come può essere la classica Consulta Giovanile, caratterizzata da un’assemblea larga, quindi partecipata”, precisa Fabio, “siamo un organo molto più simile ad una commissione di delegati che il Comune ha deciso di denominare “Consulta”, così come le altre che si occuperanno di agricoltura, scuola, famiglia e ambiente. Lo dimostra il fatto che il nostro compito è di supportare l’ente

Fabio Leo, presidente della Consulta Politiche Giovanili & Sport di Sanluri

attraverso indagini, proposte, studi e di controllare il buon funzionamento dei servizi del Comune, segnalando eventuali carenze e/o disfunzioni. “ Valentina Musio

7


Gonnosfanadiga GONNOS E LA TOPONOMASTICA GONNOSFANADIGA Difficile credere che uno si perda a Gonnosfanadiga, direi impossibile, ma se questo dovesse accadere, di certo, in alcune zone del paese non sarà la toponomastica ad aiutarlo a trovare la giusta via. Se non credete a quanto scrivo, ed è possibile che lo facciate, vi invito a fermare il primo corriere che incontrate e a bruciapelo chiedete “dove è il posto peggiore per svolgere il tuo lavoro?”. Mi sono stupito quando l’ho

ANGURIE E NON SOLO GONNOSFANADIGA Una volta, nei mercati di tutta la Sardegna, durante il periodo estivo, facevano bella mostra le angurie con un cartello che non indicava il prezzo, ma la provenienza “di Gonnos”. Si sa come è andata a finire: i giovani hanno abbandonato i campi e gli agricoltori andati in pensione non hanno avuto il ricambio e così quell’anguria “di Gonnos” è andata perduta. Ora si sta muovendo qualcosa, soprattutto grazie a un gruppo di agricoltori che, grazie anche a Slow food Italia rappresentata nel territorio

8

fatto! La sua riposta è stata, senza titubare un istante, “Qui a Gonnos!”. Francamente ci sono rimasto male e ho deciso di ripetere la stessa domanda a tre ulteriori corrieri, mi sono detto: “Ho preso il più rincitrullito” e invece è arrivata sempre la stessa risposta: “Gonnos”. Sfigati loro che lavorano e sfigato chi vi abita perché è realmente difficile, soprattutto in certe zone del paese capire dove ti trovi. Per rendere l’idea avremmo dovuto pubblicare un reportage fotografico e credetemi, anche in quel caso non sarebbe stato facile

spiegare dove ci si trovava! Di certo siamo a Gonnos…

dalla condotta di Cagliari, ha deciso di andare a riscoprire la vera anguria di Gonnos. Il paese a valle del Monte Linas ospiterà un evento dedicato alle angurie il prossimo 6 Agosto. Sabato alle 19 ci sarà infatti un convegno segui-

to dalla degustazione della prelibata anguria gonnese. Gli organizzatori ci tengono a sottolineare che le angurie sono realmente di Gonnosfanadiga e non acquistate nei supermercati della zona. Grazie a Slow food Cagliari

Angurie di Gonnos

ma dove? Questione di toponomastica! (f.o.)

Via Piave segnalata in maniera... casereccia

si potrà partecipare anche alla degustazione guidata dell’anguria. Per prenotare la degustazione è necessario inviare una conferma via email a slowfood.cagliari@ gmail.com entro e non oltre il prossimo 2 agosto. (f.o.)


Lunamatrona 2° TORNEO DI BEACH VOLLEY LUNAMATRONA Il piccolo centro della Marmilla si prepara al secondo torneo di Beach Volley. Anche l’edizione 2011 si terrà, come l’anno precedente, al parco comunale. L’evento è organizzato dal Mopy’s Chiosco Bar e da diversi ragazzi della società sportiva Virtus Luna. Si affronteranno, in due gironi separati, dieci squadre composte dai ragazzi di Lunamatrona e da giovani del circondario, uniti dalla passione per la pallavolo. Le squadre saranno composte massimo da otto giocatori; i titolari saranno quattro e in campo dovranno essere presenti almeno due ragazze. Ogni giorno si terranno due partite, a partire dalle 21:30. L’obiettivo è conquistare il

Immagini della prima edizione torneo di beach volley

primo piazzamento, considerato che oltre la doverosa coppa gli atleti avranno anche a dispozione una cena in pizzeria, per i secondi classificati il premio sarà un completino sportivo più la coppa. “Lo scorso anno la manifestazione è piaciuta molto, e visto che qui non abbiamo la spiaggia, la portiamo noi”, queste le parole di Monica Setzu, gestore del chiosco, che aggiunge: “Certo, portare diversi quin-

tali di sabbia è un impegno non indifferente, ma con l’aiuto dei ragazzi della Virtus Luna, che si occupano della sistemazione del campo, si riesce a portare avanti il lavoro”. Con il proposito di far diventare questa manifestazione un appuntamento fisso per l’estate lunamatronese da parte nostra un grosso “in bocca al lupo” a tutti i partecipanti e… che vinca il migliore!

ARRIVA L’ESTATE... ARRIVANO I SOLARI E I PRODOTTI AVEENO BABY!

Elena Mereu

il Medio Campidano... secondo Silvio Casula

Lunamatrona Veduta panoramica

Vista dalla Chiesa di San Giovanni

Lunamatrona, chiesa di San Giovanni Battista

Casa campidanese

9


Barumini INVASIONE DEI MOSCERINI BARUMINI Con l’arrivo del caldo, soprattutto nei mesi di Maggio e di Giugno, abbiamo dovuto fare i conti con un problema alquanto fastidioso. Una vera e propria invasione di quelli che gli scienziati chiamano “phlebotomus papatasi”, comunemente noti come moscerini. Anche solo stando fermi sotto l’ombra di un albero, si correva il rischio di essere letteralmente aggrediti e punti da questi minuscoli insetti. Il prurito causato dalle loro punture può persistere per diversi giorni. Innumerevoli le so-

Braccialetto anti-puntura

Vuoi vincere la maglietta di Comprendo? Da oggi puoi farlo: partecipare è semplicissimo!

Esemplare di phlebotomus papatasi

luzioni; dagli zampironi, agli spray insetticidi da applicare sulla pelle, al nuovissimo braccialetto impregnato di una sostanza che dovrebbe tenerli lontani. Tutti rimedi inutili. In realtà gli antichi sapevano esattamente cosa fare, e l’unica soluzione era, ed è, avere pazienza. Infatti già da qualche giorno il problema è quasi del tutto risolto. Il vecchio proverbio secondo cui “San Giovanni li taglia un’ala, e San Pietro e Paolo fanno il resto” ha funzionato anche quest’anno. San Giovanni il 24, e San Pietro e Paolo il 29 Giugno, corrono in nostro soccorso, puntuali, liberandoci dai moscerini. (g.m.)

Devi inviare una email a redazione@ comprendo-online.it (specificando come Oggetto: “Concorso Maglietta di Comprendo”) allegando una tua foto (specificando nome, cognome e comune di provenienza) in cui compaia anche l’ultimo numero di Comprendo! Può essere una foto simpatica, divertente, seria, impegnata... l’importante è che non violi le regole di facebook, che il giornale Comprendo sia visibile e che il partecipante sia riconoscibile. Appena riceveremo la foto, la pubblicheremo sulla Pagina Facebook di Comprendo: http://www.facebook. com/comprendo

Alla fine del Concorso (che coinciderà con l’uscita del numero successivo, quindi ogni concorso rimane valido per 15 giorni) la foto che avrà ottenuto più “Mi Piace” sarà decretata vincitrice, e la maglietta verrà regalata al fortunato vincitore. Ovviamente è concesso (anzi, caldamente suggerito) invitare i propri amici a votare per voi (o per una foto che vi piace)! Che aspettate allora? Inviate le vostre foto con Comprendo all’indirizzo redazione@comprendoonline.it e... buona fortuna!

Barumini UN INCONTRO CON LA MUSICA BARUMINI La musica è probabilmente uno dei rami dell’arte e del sapere che più spesso viene “dimenticato“ dalla scuola italiana. Laddove la pub-

Centro Museale vivente di farfalle tropicali VISITE SU PRENOTAZIONE 349 35 79 791

10

blica istruzione non arriva, però, talvolta le associazioni culturali riescono a colmare quel vuoto. A Barumini, ad esempio, c’è “Musincontro”, una scuola di musica nata nel 2008, portata avanti con passione da quattro insegnanti professionisti e da un direttivo composto da sei volontari. L’obiettivo è quello di avvicinare i bambini e i ragazzi alla musica, al canto, o di farli appassionare all’uso di uno strumento. Gli iscritti di “Musincontro” sono una trentina, per lo più ragazzi dai dieci anni in su, provenienti da vari paesi del circondario. I ragazzi che la frequentano dal primo anno sono cresciuti e migliorati, riuscendo addi-

rittura a formare una piccola banda musicale. L’unico rammarico degli insegnanti è quello di non avere tra gli iscritti bambini più piccoli. Inizialmente infatti la scuola offriva anche delle attività di “gioco musica” particolarmente apprezzate dai più piccini, nelle quali, oltre a sviluppare un amore per la musica, si divertivano, giocavano e socializzavano. La speranza è di riuscire, per la prossima stagione, ad avere un numero adeguato di bambini iscritti, in modo da poter riprendere tutte le attività e le interessanti iniziative che la scuola è in grado di offrire. Intanto l’anno si è concluso con un saggio finale in cui il pub-

Il logo dell’associazione

blico ha potuto apprezzare l’esibizione dei cantanti solisti e di una rock band. Per qualunque informazione o per le iscrizioni al prossimo anno, è possibile rivolgersi alla vice presidente Antonella Zaccheddu, al numero 348.8789904. Giulia Mereu


Siddi GLI ANTICHI SAPORI DI SIDDI ne mira a promuovere gli antichi sapori e le tradizioni che da sempre caratterizzano gli aspetti culturali e sociali della vita di questo angolo della Marmilla. Il 29, 30 e 31 Luglio, il centro storico del paese ospiterà gli stand dei produttori e degli artigiani locali, inoltre sarà possibile degustare i piatti tipici della tradizione siddese e assistere all’esibizione degli chef internazionali Roberto Petza (Italia), Noda Kotaro (Giappone), Jose Carlos Garcia (Spagna) e Tomaz Kavcic (Slovenia). La manifestazione offrirà un’occasione per approfondire temi quali cibo, terra e territorio, con la partecipazione di ospiti speciali come Alfredo Antonaros (giornalista Rai e Gastronomo) e Filippo Solibello (conduttore “Caterpillar”, Radio 2 Rai). I più mattinieri potranno partecipare alla “Colazione dell’Orco” che si terrà ai piedi della Tomba dei Giganti e durante la quale sarà servita una tipica colazione siddese accompagnata dal concerto classico dell’orchestra da camera della Sardegna diretta da Simone Pittau. Tra i tanti eventi della manifestazione, particolare attesa è dedicata all’esibizione del jazzista Paolo Fresu, che il 30 luglio alle 19:30, con la partecipazione di Gavino Murgia e Bebo Ferra, accompagnerà con le sue note il tramonto nell’incantevole atmosfera della Tomba dei Giganti. Per tutta la durata di “Appetitosamente 2011” sarà possibile visitare gli stand dei produttori e degli artigiani locali, ubicati nella Piazza Leonardo Da Vinci e nel centro storico del

paese. Durante i tre giorni della manifestazione ci sarà occasione per assaporare i tipici piatti di Siddi e dell’Isola: tavoli e pietanze saranno imbanditi dalla comunità siddese nella zona del centro storico. Per maggiori informazioni sulle prenotazioni e per avere dettagli sui singoli eventi della manifestazione si può consultare e il sito del comune di Siddi. Alessandro Abis

“AppetitosaMente - I Marraconis fibaus”

11


Oltre il Medio Campidano LA CASA NELLA ROTONDA segue dalla copertina

fregiarsi della “Casa nella Rotonda”. Scrive l’irriverente e autoironico gruppo Facebook di Oristanopoli: “Amici forestieri che nella strada per Torre Grande si stupiscono per la casa dentro la rotonda ed esclamano: una calloada aicci da podianta fai scetti ad’Aristaisi!”. Circa trent’anni fa ebbe inizio la costruzione di un Ponte sul Tirso, che avrebbe collegato Oristano a Torre Grande nella metà del tempo. L’avrebbero chiamato “Ponte di Brabau”. Da allora gli eventi non si contano: finanziamenti che mancano e imprese che falliscono (nel solo 2006 se ne sono succedute tre); politici ingerenti e vanagloriosi; consulenti e progettisti pagati in ritardo

e incendi scoppiati dal nulla. E un ponte che attraversa il tempo non poteva certo farsi mancare anche l’inghippo con la Soprintendenza Archeologica, dopo il ritrovamento di un insediamento protonuragico di 3200 anni fa. Una scoperta sensazionale che ha messo in luce come i nuragici fossero grandi esperti di vino, in un contesto, quello delle abitudini quotidiane, in cui gli archeologi brancolano nel buio. Quasi ogni anno si diceva che il Ponte di Brabau sarebbe stato ultimato l’anno seguente (gli amministratori più spiritosi indicavano anche la stagione esatta). Si pensi che nel lontano 1995 un appena nominato assessore comunale tuonava: “Subito le incompiute”, Ponte compreso. E l’anno dopo, ottenuto uno stanziamento di

Sport

FORZA CAGLIARI

Il Cagliari lo scorso 11 Luglio ha presentato la nuova divisa ufficiale per la stagione 2011/12. Ovviamente non potevamo mancare noi di che abbiamo partecipato alla giornata dedicata alla “Nazionale Sarda“.

12

Il curioso caso della “casa dentro la rotonda“, vicino a Torre Grande: che sia anche una nuova attrattiva turistica?

sette miliardi di lire, l’Unione Sarda del 25 luglio, dopo aver narrato le lunghe vicissitudini dei lavori, scriveva “Tra qualche anno gli oristanesi avranno strade a sufficienza per raggiungere i loro mari”. Quell’ex casello del Consorzio di Bonifica (di proprietà della Provincia) in cui viveva la famiglia Loi (coniugi e figlia di circa due anni) è stato forse l’ultimo dei problemi e, anche se la casa è ancora lì a salutare gli stupefatti turisti, almeno è ora disabitata. Non era disabitata, comunque, durante i lavori e la famigliola svolgeva buona parte delle attività giornaliere sotto gli occhi indiscreti di ruspe e ruspisti. Ma la cosa più bella è che, quando il problema si è presentato agli occhi dei presbiti amministratori che in trent’anni non si erano accorti dell’abitazione, l’assessore provinciale, Gianni Pia, in verità in carica da poco più di un mese, dichiarava alla stampa: “Con il dirigente e il tecnico andrò sul posto per [...] capire quali sono i reali problemi”. Ma niente: solo una casa spuntata “all’improvviso”, che esisteva prima ancora che la maggior parte delle persone sulla Terra fosse nata (è d’epoca fascista)! Per chiudere in bellezza è stato creato un sistema di

sensi unici, antistante al Ponte, degno del labirinto del vecchio Pacman. Nella fatidica data del 29 maggio 2011, tuttavia, l’inaugurazione del Ponte si è svolta davvero: organizzata dal Coni, ha visto una grande festa con trampolieri, amanti della bicicletta, semplici podisti e pure un trenino. Un bel momento... tanto sospirato. Oltre trent’anni, più di dieci milioni di euro spesi e ancora mancano le illuminazioni delle rotonde e buona parte della segnaletica. E il ponte è lungo appena 4,5 km! E vogliamo chiudere ancora con gli amici di Oristanopoli, che stigmatizzano gli “oristanesi che fanno festa perché dopo trent’anni hanno finito di costruire un ponte di un chilometro e quattro”! Pierpaolo Medda


L’erba del vicino ORTI URBANI: “BIO” IN CITTA’ in collaborazione con

SETTIMO SAN PIETRO L’Orto di Emilio è il primo orto urbano nato in Sardegna su un terreno pubblico. E’ stato realizzato a Settimo San Pietro dalla Onlus terraterra con la collaborazione del Comune, che ha concesso in uso all’associazione circa 1.100 mq di proprietà comunale in via Emilio Lussu. Lo spazio è stato inaugurato ufficialmente l’11 giugno 2011. E’ composto da un’area comune e da piccoli lotti di 25 mq ciascuno da affidare a singoli orticoltori, e rappresenta il progetto

pilota della neonata associazione, uno strumento per attività di informazione e animazione diretto a favorire la realizzazione di altri orti sociali nel territorio. L’autoproduzione collettiva alimentare è una forma di cittadinanza attiva in chiave anti-crisi (già sperimentata in Sardegna a Nuoro su un piccolo fondo della Parrocchia di San Giovanni Battista) e rappresenta per per gli organizzatori la possibilità di costruire percorsi di inclusione sociale e di educazione ambientale, nella condivisione di stili di vita sobri e responsabili. E così l’Orto di Emilio diverrà un luogo di incontro, di promozione delle colture tradizionali e del consumo

critico, aperto alle visite di tutti i cittadini, con serate divulgative sugli stili di vita, sulle caratteristiche degli alimenti locali e sui principi della coltivazione biologica. Destinatari privilegiati delle attività di animazione saranno i bambini delle scuole dell’obbligo e si punterà sul coinvolgimento degli anziani, che saranno sia dei “maestri” per gli orticoltori (in quanto detentori dei saperi tradizionali) sia degli utenti dell’orto (per condividere con i volontari la gioia del lavoro all’aria aperta). Le attività che vedranno impegnati i coltivatori sono l’organizzazione di seminari e incontri con agronomi, agricoltori e altri specialisti sui temi della conoscenza

Prodotti bio in città: ecco gli Orti Urbani

del territorio e dell’orticoltura biologica, la collaborazione con associazioni ed enti, la creazione di un semenzaio e di una compostiera comune, la bonifica e la lavorazione di un pezzo di terra condiviso (preparazione del terreno, piantumazione e semina, irrigazione) con l’individuazione di piccoli lotti di studio, una Banca del tempo e degli attrezzi e, infine, l’apertura di una rete di scambio gratuito tra orticoltori di sementi biologiche e locali.

Il racconto... a puntate L’AMORE AI TEMPI DEL CAOS di Berardo Viola

Episodio 2 I giorni sono volati ed è finalmente arrivato fatidico il “Giorno X”. Caterina compie 16 anni e dà una una festa in una sala da ballo vicino a casa sua. L’ingresso è libero, quindi fortunatamente si può partecipare senza bisogno di invito (che probabilmente non avrei mai ricevuto). Entrare nel locale sarà facile, dunque. Il difficile sarà avvicinarmi e consegnarle il mio regalo. Laura, una mia compagna di scuola che mi fa da confidente, mi ha suggerito di regalarle l’ultimo CD dei Modà, uno dei suoi gruppi preferiti. Ho seguito il suo consiglio, del resto, facendo di testa mia avrei finito per comprare qualcosa di inadatto all’occasione. Non vorrei metterla in imba-

razzo proprio oggi! Anche se ho speso tutti i miei (pochi) soldi per comprarle il regalo! E così mi sono lavato, messo la maglietta nuova (bellissima, dei Green Day) e mi sono profumato (mia madre mi ha appena chiesto se ho fatto il bagno nel dopobarba, che simpatia!) e sono a posto per uscire. L’unico problema è essere pronto alle cinque se la festa non inizia prima delle sette... sono “leggermente” in anticipo, ma non sto più nella pelle. Ho pensato di scari-

care la tensione giocando un po’ alla Playstation, ma mi è venuto subito il nervoso e ho rinunciato. Dopo quella che è sembrata un’eternità, è finalmente giunta l’ora. Ho preso il pacchetto e uscendo mi sono specchiato un’ultima volta, per essere sicuro di essere in ordine. Per non presentarmi da solo ho chiesto a Giovanni, un mio amico, di accompagnarmi: non ha potuto rifiutare, birra gratis e ragazze, cosa si potrebbe volere di più dalla vita? Dopo i soliti convenevoli - «Ti sei tosato?», «Bello tu, con quei capelli che sembrano leccati da un bue», «Ma vaff...» - ci siamo incamminati verso il locale. A metà strada avevo già lo stomaco sottosopra; arrivati in vista dell’ingresso le gambe hanno iniziato a cedere. Siamo entrati: lei era lì, bella come il sole, impegnata a ricevere gli auguri dalle persone già presenti. Ho raccolto

tutto il mio coraggio e stavo per farmi avanti, quando è arrivato Cristiano, vestito in bianco, con i suoi occhi azzurri, il suo sorriso smagliante e un mazzo di rose rosse in mano, talmente tante da non riuscire a contarle. Si è avvicinato a Caterina e, mettendole in mano i fiori, le ha detto: «Auguri, bellissima», dandole un bacio sulla guancia... pericolosamente vicino alle labbra! Lei è rimasta senza fiato, guardandolo nel modo in cui avrei voluto che guardasse me. E’ come se fosse crollato il mondo. Sono rimasto come pietrificato al centro della stanza. Dopo qualche interminabile secondo, lei si è voltata verso le amiche e mi ha visto. Il cervello mi suggeriva solo di scappare via. Ma, cercando disperatamente una via di fuga, i miei occhi si sono posati su una chitarra... ...continua?

13


Comprendo sei tu!

Compro

INVIA I TUOI ANNUNCI VIA SMS AL 346-0096265

Vendo

OPPURE A REDAZIONE@COMPRENDO-ONLINE.IT

Cercasi Dobermann Cerco Dobermann maschio per accoppiamento. Per informazioni contattare il 3409005337 o tramite mail l’indirizzo davide.meli@ tiscali.it Vendo la mia PSP Cercasi qualcuno interessato (devo ancora valutare il prezzo). La PSP è in buone condizioni, è stata usata pochissimo chi è interessato mi contatti alla e-mail: marygreen95@hotmail.it

E’ il numero dei piaceri carnali, delle ricchezze terrene, del lusso sfrenato e dei piaceri illeciti, dei tradimenti anche coniugali. A questo numero sono collegati i sogni e le attività erotiche, gli incontri sessuali, il desiderare la moglie di un amico o il marito di un’amica, il sognare o l’avere rapporti sessuali contro natura, lo sfruttare la propria bellezza fisica e i propri attributi sessuali a scopo di lucro, l’avere rapporti con persone che si prostituiscono, l’avere un’amante, il desiderare eroticamente qualcuno, essere attratti dai gioielli e dalle banconote. Questo numero è rappresentato dalle chiavi, dal fango e dalla civetta. E’ il numero delle instabilità e dei cambiamenti, ma anche delle speranze e delle attese. Rappresenta le indecisioni nella scelta di un lavoro, su una scelta sentimentale, sulla via da percorrere. Quando è presente questo numero ci si sente poco sicuri nell’ambiente di lavoro, si hanno timori per la propria salute e per la salute delle persone care, e si attendono promozioni, cambiamenti, matrimoni, nascite, ritorni. Questo numero rappresenta l’apprensione, l’indecisione, le sospensioni temporali, la lanterna, lo specchio. E’ il numero delle separazioni, delle dissonanze, della libertà desiderata. Questo numero rappresenta la separazione dal coniuge, dai genitori, dai soci, dai fidanzati e dalle fidanzate, ma anche la fine dell’unione matrimoniale dei propri genitori, l’abbandonare il lavoro, la città, la religione, un ideale, la scuola. E’ anche il numero dei contrasti in famiglia e fra gli amici, della libertà dal carcere, della libertà interiore, della libertà da un marito o da una moglie terribili, della libertà politica. E’ il numero che rappresenta i lavori artistici che richiedono pazienza, le sculture ed i mobili in legno, la potatura degli alberi, i serpenti ed i sogni ove sono presenti i serpenti. Gioca responsabilmente, solo se sei maggiorenne, nel rispetto delle norme e raccomandazioni AAMS

14

Baratto mountain bike Allego foto delle 4 mountanbike che vorrei scambiare tutte assieme o anche singolarmente valuto proposte di scambio o comunque io propongo in cambio delle biciclette: olio di oliva, conigli macellati, capretti, agnellini, maialetti. Aspetto numerose proposte! Mauro 348.7299236 Cercasi attori La Biblioteca Multimediale di San Gavino Monreale ricerca attori e attrici di qualsiasi età che vogliano partecipare alla realizzazione (a titolo gratuito) di clip, corti e video a tema letterario. I lavori verranno pubblicati sul sito della biblioteca: www.bibliotecadisangavino.​net Cercasi collaboratori Comprendo cerca due agenti pubblicitari per la ricerca di inserzionisti in tutto il territorio del Medio Campidano e per la zona di Cagliari e hinterland. Il candidato ideale deve essere in possesso di diploma superiore, in possesso di patente B e automunito, e deve avere possibilmente esperienza nel settore vendite/marketing. Inviare Curriculum Vitae dettagliato all’indirizzo email pubblicita@comprendo-online.it.


Comprendo sei tu! Comprendo sei tu! Scrivi a redazione@comprendo-online.it oppure invia un sms al 346-0096265 Un saluto da una ‘giovanissima’ ammiratrice di Comprendo! Sono Sofia ho 4 mesi e vi faccio i complimenti per il lavoro svolto!

Ciao mi chiamo Gianluigi Sibiriu, vorrei ringraziare il Sindaco e tutte le assistenti sociali di Gonnosfanadiga. Grazie di cuore.

MMS

SMS

Co m p l i m e nt i , non ero a conoscenza di tale progetto e devo dire che dando una piccola sbirciata al giornale, anche la grafica non è affatto male. In bocca al lupo! Facebook - Giacomo

n.15 Quindicinale indipendente di commercio e attualità

Ciao caro direttore, sono il padre del ragazzo al quale hai scritto quella lettera, “Non maturo bocciato”. Mi è capitato di leggerla proprio dopo la bella notizia, forse in quel momento di dispiacere questa lettera è stata di conforto perchè molto significativa ed emozionante, scritta appunto da chi ha avuto come te quell’esperienza. Ti ringrazio e mi auguro che siano pochissimi ad aver subito questa tragica esperienza.

Come ogni anno, con l’arrivo della bella stagione, l’area incolta adiacente a Via Piemonte e Via San Francesco diventa una “savana”. Sterpaglie, rifiuti, parassiti e rettili di vario genere vi trovano dimora, come le pericolosissime zecche che minacciano la nostra salute e quella dei nostri animali domestici. Inoltre viviamo nella costante paura che scoppi un incendio, cosa che si verifica regolarmente quasi ogni anno. A parte la paura che l’incendio si possa estendere alle abitazioni, viviamo il disagio che provoca il fumo e la fuliggine che invadono le nostre case.Chiediamo al comune di San Gavino o a chi di dovere che si provveda urgentemente a bonificare l’area suddetta. Vi allego una foto (in fondo alla pagina, ndr). Cordiali Saluti.

Email - Lettera firmata

Email - Lettera firmata

Sofia, 4 mesi, guarda con attenzione il giornale più colorato del Medio Campidano

Spettabile Redazione, vorrei capire a cosa serve assumere un ausiliare traffico, e quindi retribuirlo, per fargli trascorrere il suo orario di lavoro all’interno di esercizi commerciali a svolgere attività non inerenti al loro lavoro! Ho cercato uno di loro per 20 minuti, nelle strade che da loro dovrebbero essere presenziate, senza trovarne uno! Ho dovuto poi pagare il parcheggio il giorno dopo dalle 19:00 p.m. alle 10:00 a.m. perché l’addetto stava dentro al tabacchino a giocare i suoi numeri del Lotto! Ma ci rendiamo conto?! Va bene una pausa, va bene tutto, ma che venga retribuito per trascorrere il suo orario lavorativo a “cazzeggiare” non mi sembra corretto! Mi sembra una mancanza di rispetto verso ogni singolo cittadino di San Gavino!

Anno II – Numero 14 23 Luglio 2011 Direttore Responsabile Fausto Orrù direttore@comprendo-online.it 339-8829451 Responsabile pubblicitario Luca Fois pubblicita@comprendo-online.it 340-3432895 Web, grafica e impaginazione Simone Usai redazione@comprendo-online.it 349-5306966 Redazione Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn presso G&M Arti Grafiche 09037 San Gavino Monreale 346-0096265 Stampa G&M Arti Grafiche Loc. Grui Zona Artigianale P.I.P. sn 09037 San Gavino Monreale Registrato presso il Tribunale di Cagliari Registrazione N. 23/010 del 01-12-2010 La direzione di Comprendo si riserva il diritto di rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’Editore non risponde di eventuali errori di stampa, ritardi o danni causati dalla non pubblicazione di inserzioni per qualsiasi motivo. È vietata ogni riproduzione, anche parziale, di questa copia di giornale. Ogni pubblicazione su Comprendo è da intendersi in forma gratuita. Il materiale consegnato alla redazione non sarà restituito.

Comprendo è stampato in 40.000 copie ed è distribuito in tutti i Comuni della Provincia del Medio Campidano

Per la vostra pubblicità contattateci per un preventivo pubblicita@comprendo-online.it Tel. 340-3432895 http://www.comprendo-online.it

Email - Lettera firmata

San Gavino Monreale , area tra via Piemonte e via San Francesco

15


%

www.comprendo-online.it

Profile for Redazione Comprendo

Comprendo 15  

Comprendo 15

Comprendo 15  

Comprendo 15

Profile for comprendo