Page 1

IL CONFEZIONAMENTO DEI FRESCHI IN ATMOSFERA PROTETTIVA (M.A.P.) NEL PUNTO VENDITA COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

1


COMPAC, dopo 10 anni di esperienza acquisita nel confezionamento del Fresco all’interno dei punti vendita della Distribuzione GD – GDO e dei Laboratori Alimentari, ha realizzato il SISTEMA C26 per consentire agli Operatori Professionali di confezionare gli alimenti freschi con la tecnologia del M.A.P.

(Modified Atmosphere Packaging), sinonimo di freschezza naturale, tramite: •

gamma di Macchine Multiformato

Senza Cambio Stampo (BREVETTO COMPAC) •

gamma di contenitori e vassoi in

APET trasparenti (gastronomia salumeria fredda), e contenitori in

CPET bianchi/neri (gastronomia da riscaldare o cuocere) •

films in bobina anti-condensa saldanti e/o pelabili, neutri o stampati

Le opportunità offerte per il confezionamento degli alimenti freschi nei punti vendita sono: •

freschezza naturale dovuta alle miscele di gas naturali che eliminano o limitano i trattamenti chimici;

eliminazione dell’invenduto a libero servizio (take away);

qualità assicurata fino ai 7 giorni successivi al confezionamento dell’alimento, con mantenimento inalterato delle caratteristiche igienico-sanitarie, nutrizionali e sensoriali;

ottimizzazione dell’organizzazione e della produttività interna non dovendo produrre giornalmente;

esposizione impeccabile del prodotto e visibilità perfetta tramite contenitori chiusi ermeticamente da un film trasparente anticondensa;

confezione mono-materiale in PET per agevolare la raccolta per il riciclaggio o lo smaltimento. COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

2


C26E

La tecnologia di confezionamento in atmosfera protettiva è un sistema di packaging che comporta la rimozione dei gas atmosferici dalla confezione e la loro sostituzione con una miscela di gas predeterminata e atta a prolungare la stabilità dei prodotti alimentari. Negli ultimi anni il suo utilizzo è aumentato a causa della richiesta da parte del mercato di alimenti freschi refrigerati con una shelf-life prolungata. Per tutto il personale coinvolto nelle fasi di confezionamento è fondamentale essere attenti a eventuali fattori di rischio. Questa tecnologia di confezionamento non può infatti preservare da contaminazioni igieniche anche se, quando applicato correttamente, può rallentare il naturale deperimento dei cibi. Non c'è inoltre nessun miglioramento della qualità iniziale, ma se si parte da prodotti freschi di alta qualità queste condizioni possono essere mantenute a lungo. Devono quindi essere seguite le appropriate procedure e i controlli per ottenere la massima durata della vita di scaffale. I controlli delle temperature e ottime condizioni di igiene sono fattori molto importanti per l'estensione della shelf-life, ma la scelta di una corretta atmosfera protettiva la può ulteriormente implementare. In altre parole, ciò che rende questa tecnologia peculiare è il ruolo attivo che l'operazione di confezionamento assume nel controllare i fenomeni di deperimento. Non una semplice protezione dagli agenti della degradazione come avviene nel confezionamento tradizionale, né il ruolo passivo dell'evacuazione dell'aria dalla confezione, bensì la possibilità di intervenire nel controllare alcuni fenomeni degradativi. La scelta dei gas per la miscela, dei materiali a barriera e delle tecniche adottate dalle attrezzature risulta fondamentale. COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

3


Caratteristiche dei materiali plastici d’imballaggio: PET – Polietilentereftalato: Il Polietilentereftalato è un polimero ottenuto dalla policondensazione dell’acido tereftalico con il glicole etilenico. Suddiviso nella struttura amorfa (APET) o cristallina

(CPET), a seconda della velocità di cristallizzazione, presenta una bassa permeabilità all’acqua, all’aria ed all’ossigeno e anche una notevole inerzia nei confronti degli alimenti con cui viene a contatto. I materiali sono conformi al Regolamento 1935/04 sia per la Rintracciabilità sia per l’Idoneità al Contatto alimentare. Descrivendo le principali tecniche di confezionamento in atmosfera protettiva. Esse sono: •

Gas flushing: in questa tecnica la sostituzione dell'aria all'interno della confezione è effettuata tramite un flusso continuo di gas che diluisce l'aria attorno al prodotto prima della chiusura della confezione. Il grande vantaggio della tecnica del gas flushing è la velocità che la macchina riesce raggiungere: lavorando infatti a flusso continuo, la produttività è molto alta. D'altra parte la sostituzione dell'aria avviene per diluizione e quindi c'è un limite all'efficienza di questa tecnica, il tipico residuo di ossigeno è da valutarsi intorno all’ 1-3%, di conseguenza se il prodotto da confezionare è particolarmente sensibile alla presenza di ossigeno, questa tecnica può risultare non adatta. È altresì indicata per il confezionamento di prodotti che necessitano di elevati valori ossigeno come le carni rosse.

Vuoto compensato: l'aria è rimossa ottenendo il vuoto

all'interno

della

confezione

e

quindi

insufflando la miscela di gas desiderata. Questa procedura si completa quindi in due passaggi e di conseguenza la velocità della macchina è inferiore rispetto a una che utilizza la tecnica del gas flushing. Per contro l'aria è rimossa completamente e non semplicemente diluita: l'efficienza aumenta e il residuo di ossigeno è sensibilmente minore anche sotto lo 0,5%l. Questa tecnica è quindi adatta al confezionamento di prodotti sensibili all'ossigeno.

COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

4


TERMOSALDATRICE C26SE / SEC CARATTERISTICHE TECNICHE Macchina Termosaldatrice per MAP. Vuoto/Gas tramite campana. Struttura in acciaio inox. Ingombri ridotti. Pannello di controllo digitale con possibilità programmazione temperatura e tempo di saldatura, e grado di vuoto. Fustellatura e riavvolgimento film automatico. Saldatura azionata elettricamente senza aria compressa. Multiformato senza cambio stampo.

Dimensioni (mm): A = 650

B = 940

C = 390

D = 790

E = 630

Dimensioni minime del piano di appoggio per la macchina: Largh.400 x prof.600 mm

MACCHINA TERMOSALDATRICE C26SE /

Formati sigillabili:

SEC

Modello C26SE -

Telaio: acciaio inox

G (190x137), Serie L (190x230) e Serie M

Peso: 146 kg circa (senza bobina)

(190x260) senza necessità di cambio formato,

Alimentazione elettrica: 230V 50Hz monofase

altezza massima 70;

Alloggiamento per Serie

+ Terra + Neutro. Potenza elettrica installata: 2,1 Kw

Modello C26SEC -

(comprensiva di pompa del vuoto).

Serie P1 (95x137 mm), serie P2 (120x137

Massimo assorbimento: 10A (comprensiva di

mm) e serie G (190x137 mm) senza necessità

pompa del vuoto)

di cambio formato, altezza massima 70;

Ciclo vuoto/gas: con campana tramite pompa

nr 1 Alloggiamento per

nr 1 Alloggiamento per

alto vuoto lubrificata incorporata

Serie G (190x137 mm), Serie L (190x230 mm)

Tempo ciclo: 12 secondi circa

e Serie M (190x260 mm) senza necessità di

Cambio formato: immediato

cambio formato, altezza massima 70.

COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

5


MATERIALI PER IL CONFEZIONAMENTO CONTENITORI E VASSOI IN POLIETILENTEREFTALATO AMORFO (APET)

SERIE

P1 P2 G

L

M

G L L M M

DIMENSIONI ESTERNE C26SE mm Contenitori TRASPARENTI / GB30PT 137x95X30 / GB45PT 137x95X45 / GB64PT 137x95X63 / GB45PNT 137x120x45 / GB65PNT 137x120x65 X GB38GT 190x137x38 X GB50GT 190x137x50 X GB70GT 190x137x70 X GB35LT 230x190x35 X GB50LT 230x190x50 X GB65LT 230x190x65 X GB35MT 260x190x35 X GB50MT 260x190x50 X GB65MT 260x190x65 Vassoi TRASPARENTI X GB25GT 190x137x25 X GB15LT 230x190x15 X GB25LT 230x190x25 X GB15MT 260x190x15 X GB25MT 260x190x25

ARTICOLO

C26SEC X X X X X X X X X X X X X X X X X X X

Contenitori e vassoi in Polietilentereftalato trasparenti (APET). - Non si possono utilizzare in forno microonde o in forno tradizionale. Si possono congelare gli alimenti nel contenitore fino alla temperatura minima di -40 °C. - Il contenitore, per le caratteristiche di elevata barriera ai gas del materiale APET, è adatto ad essere utilizzato per il confezionamento degli alimenti in MAP (Modified Atmosphere Packaging). CONTENITORI E VASSOI IN POLIETILENTEREFTALATO CRISTALLIZZATO (CPET) bianchi/neri

SERIE

ARTICOLO

P2

D45GB D38GB D50GB D70GB D38MB D50MB

G M

P2 G M

D45GN D65GN D38GN D50GN D70GN D38MN D50MN

DIMENSIONI ESTERNE mm Contenitori BIANCHI 136x120x45 190x136x38 190x136x50 190x136x70 260x190x38 260x190x50 Contenitori NERI 136x120x45 136x120x65 190x136x38 190x136x50 190x136x70 260x190x38 260x190x50

C26SE

C26SEC

/ X X X X X

X X X X X X

/ / X X X X X

X X X X X X X

Contenitori in Polietilentereftalato Cristallizzato (CPET). - Disponibili nei colori bianchi e neri sono idonei ad essere utilizzati per il riscaldamento degli alimenti in forno microonde e forno tradizionale fino a +180 °C. - Si possono congelare gli alimenti nel contenitore fino alla temperatura minima di -40 °C. - Il contenitore, per le caratteristiche di elevata barriera ai gas del materiale CPET, è adatto ad essere utilizzato per il confezionamento degli alimenti in MAP (Modified Atmosphere Packaging).

COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

6


MATERIALI PER IL CONFEZIONAMENTO FILM TERMOSALDABILI

ARTICOLO

MATERIALE

B26TPAFH

PET-AF

B26TAAPBX

PET/PET-AF

B26TAAPBUX

PET/PET-AF

Barriera ai GAS

DESCRIZIONE Bobina Film Bobina Film Bobina Film

Saldante / Pelabile su CPET MONO - ANTICONDENSA Pelabile su APET - CPET ACCOPPIATO - ANTICONDENSA Pelabile su APET - CPET ACCOPPIATO - ANTICONDENSA

MEDIA ALTA ALTA

Film anticondensa (AF) Questo trattamento permette di vedere il prodotto all'interno della confezione, evitando l'antiestetico effetto "nebbia" delle goccioline diffuse. L'effetto anticondensa è particolarmente apprezzato per la presentazione e l'immagine del contenuto. È particolarmente usato sui contenitori in CPET ed in APET per la presentazione di alimenti nei banchi frigo.

Film pelabili Il vantaggio per il consumatore finale è costituito dalla facile apertura ("easy open") di una confezione.

COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

7


DOMANDE FREQUENTI SUL M.A.P.: Domanda

Risposta

• Perchè la miscela nella confezione non è quella prevista e misurata al momento del confezionamento?

• • •

• Perchè la confezione si presenta gonfia durante la conservazione?

• •

Perchè la confezione si contrae dopo il confezionamento?

Bisogna indicare, tra gli ingredienti in etichetta, i gas che compongono l'atmosfera?

E' obbligatorio indicare in etichetta l'uso di gas? Qualsiasi alimento può essere confezionato in atmosfere protettive?

• •

NO. Per le quantità impiegate e per gli effetti svolti, non si ritiene obbligatoria la menzione dei gas usati.

SI. Sono state abrogate tutte le limitazioni pre-esistenti.

• Qual'è la massima percentuale di ossigeno tollerabile?

• •

Quale atmosfera devo impiegare per il prodotto x?

• Come si conservano i prodotti in atmosfera protettiva?

• Sono richiesti particolari impianti e/o personale qualificato?

Come si può ridurre l'ossigeno residuo?

Una diminuzione di temperatura o un aumento della pressione esterna comprimono l'atmosfera della confezione. Il prodotto consuma gas.

SI. La dicitura "confezionato in atmosfera protettiva" è obbligatoria.

Di quanto aumenta la conservabilità del prodotto?

Un aumento di temperatura o una diminuzione della pressione esterna, dilatano l'atmosfera della confezione. Il prodotto produce gas

Qual'è la minima percentuale di anidride carbonica per inibire lo sviluppo microbico?

Esiste una tipologia di prodotti che si prestano meglio ad essere confezionati in atmosfera?

La confezione non è integra; un microforo od un difetto di saldatura consentono l'uscita dell'atmosfera e l'ingresso dell'aria. La permeabilità dei materiali che costituiscono la confezione è troppo elevata. Il prodotto intrappolava dell'aria che con il tempo si è liberata in atmosfera. Il prodotto interagisce con l'atmosfera assorbendo, sciogliendo o producendo gas.

• •

Dipende da molti fattori (umidità, tipo di alimento, di microrganismo, temperatura, acidità, ecc.); in linea generale si può considerare la soglia minima del 20%.

Dipende da molti fattori (umidità, tipo di alimento, di microrganismo, temperatura, acidità, ecc.); in linea generale si può considerare la soglia massima dello 0.5%.

Quella dei prodotti freschi/deperibili.

La letteratura tecnica offre molte indicazioni al proposito. I fornitori di gas, di materiali e di macchine di confezionamento sono in grado di suggerire le atmosfere più comuni. Tuttavia è sempre opportuno fare alcune prove preliminari.

Dipende da molti fattori ed è quindi diverso da alimento ad alimento. Fino a 2-3 volte.

Come quelli in aria. Tuttavia l'efficacia dell'atmosfera nel controllare la microflora è sempre maggiore a temperature di refrigerazione (da 0 a 6 °C).

SI. Le macchine di confezionamento sono di diverse tipologie e sono necessari dispositivi per l'alimentazione del gas e per il controllo dell'operazione. Il personale deve essere consapevole delle caratteristiche della tecnologia.

Aumentando la velocità di flusso dell'atmosfera introdotta. Aumentando il volume di gas intorno all'alimento.

COMPAC SRL – Castelnovo di Sotto (RE) – Italia Tel. +39.0522.688509 – Fax. +39.0522.688552 – www.compac.it – info@compac.it

8

CATALOGO COMPAC_IL CONFEZIONAMENTO DEI FRESCHI IN ATMOSFERA PROTETTIVA (M.A.P.) NEL PUNTO VENDITA  

Sistemi Compac per il confezionamento alimentare in atmosfera protettiva

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you