Issuu on Google+

C.U. n.9– pag. 120

Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE di FIRENZE Via Gabriele D’Annunzio, 138 50135 Firenze Telefono 055/65.21.450 – fax 055/65.40.789 e-mail: dpfi@figc-crt.org Indirizzo Internet: www.figc-crt.org Pronto A.I.A. FIRENZE – 335 1014942

STAGIONE SPORTIVA 2012 – 2013 Comunicato Ufficiale N. 9 del 12/09/2012 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. NESSUNA COMUNICAZIONE

2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. NESSUNA COMUNICAZIONE

3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE SVINCOLI GIOVANI CALCIATORI CON VINCOLO ANNUALE ART. 109 N.O.I.F. In base a quanto disposto con il C.U. N. 1 stagione sportiva 2011/12, in ordine alle richieste di svincolo dei giovani calciatori con vincolo annuale art.109 N.O.I.F. per inattività prima dell’inizio del campionato, ricevute le documentazioni a riguardo, si dispone lo svincolo dei sottosegnati calciatori a far data dal 30 agosto 2012: Cognome

Nome

data nascita

matricola

Società di appartenenza

PANICHI

EDOARDO

24/05/1998

4869192

SCANDICCI CALCIO SRL


C.U. n.9– pag. 121

MATURITÀ AGONISTICA A seguito deposito presso questo Comitato Regionale della documentazione necessaria, si riporta l’elenco dei calciatori ai quali è stato rilasciato l’attestato di "maturità agonistica" ai sensi dell’art. 34/3 delle N.O.I.F.: NOME

SOCIETÀ

DATA DI NASCITA

DECORRENZA

MOLDOVEANU EDUARD ALEXANDRU

VICCHIO

23/02/1997

5/09/2012

3.2.1. TORNEI ORGANIZZATI DALLE SOCIETÀ In appresso si riporta l'elenco dei tornei approvati: N.

SOCIETÀ

NOME DEL TORNEO E CATEGORIE

80

SETTIGNANESE A.S.D.

6° Franceschini

81

SETTIGNANESE A.S.D.

Esordienti

Giovanile

08/09/2012

16/09/2012

Giovanile

16/09/2012

16/09/2012

Giovanile

08/09/2012

08/09/2012

Giovanile

16/09/2012

22/09/2012

Giovanile

15/09/2012

29/09/2012

Giovanile

13/09/2012

05/10/2012

Giovanile

15/09/2012

16/09/2012

Giovanile

Torneo Sani - Torneo Bargi Pulcini

105 PONZANO

23/09/2012

15° Torneo Aramini Esordienti Pulcini

104 REAL CERRETESE A.S.D.

15/09/2012

14° Torneo N.Bacci Esordienti Pulcini

103 CORTENUOVA

SETTORE

1° Torneo RosaNero Pulcini

102 CALCIO CASTELFIORENTINO

TERMINE

3° Roberto Marranci Giovanissimi

100 SPORTING ARNO A.S.D.

INIZIO

4° Torneo A. Tinti - 3° Coppa Pol.Ponzano Esordienti Pulcini

106 FIRENZE SUD SPORTING CLUB

Torneo Emmecar Esordienti

4. NORME GENERALI PER LO SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ GIOVANILE REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2012/2013 In appresso si riportano i regolamenti relativi allo svolgimento dell’attività di base per le categorie PICCOLI AMICI, PULCINI ed ESORDIENTI validi per la stagione sportiva 2012/2013. Gli stessi saranno adottati in ambito regionale per tutte le attività indette ed organizzate dalle Delegazioni Provinciali della F.I.G.C. Visto l’esito positivo della sperimentazione effettata nella fase primaverile della scorsa stagione il progetto dell’autoarbitraggio verrà riproposto anche per la prossima stagione sportiva e riguarderà le Categorie PICCOLI AMICI , PULCINI 1° ANNO e 2° ANNO .

REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY – ANNO 2000 Caratteristiche e organizzazione dell’attività L’attività della categoria Esordienti ha carattere ludico-promozionale e di approfondimento tecnico e formativo. Sono previste due fasi: Torneo Autunnale e Torneo Primaverile. Il punteggio della prima fase, ottenuto sommando i punti acquisiti per il rispetto dei principi di etica sportiva, disciplina, maggior numero di giocatori utilizzati (punteggio meritocratico), oltre ai punti tecnici acquisiti sul campo, servirà alla formazione dei gironi relativi alla seconda fase. Le migliori classificate di ciascun girone del Torneo Autunnale (prima fase) saranno inserite nel Torneo Primaverile (seconda fase), in appositi gironi per i quali saranno previste “Feste” a carattere Provinciale e Regionale.


C.U. n.9– pag. 122

In caso di partecipazione al torneo di due o più squadre della stessa società, solo la migliore classificata nella fase autunnale (anche in gironi diversi dove è previsto) avrà diritto ad essere inserita, nella fase primaverile, nel girone/i che prevedono l’accesso alla festa provinciale. Nel caso di identica posizione in classifica, si terrà conto del maggior punteggio complessivo totalizzato (nel caso di gironi disomogenei verrà applicato il relativo coefficiente correttivo). In caso di ulteriore parità si rimanda a quanto previsto dai criteri generali più avanti riportati (Acquisizione punteggi e formazione delle classifiche) Limiti di età Il Torneo è riservato ai bambini e bambine nati nel 2000 Alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto ad esempio a difficoltà di ordine demografico, è concessa dietro richiesta di deroga scritta, da inoltrare alla Delegazione Provinciale di competenza, la possibilità di utilizzare fino ad un massimo di n.5 bambini/e nati nel 2001, secondo il seguente criterio: fino ad un max di n. 16 tesserati anno 2000 : n. 5 deroghe fino ad un max di n. 17 tesserati anno 2000 : n. 4 deroghe fino ad un max di n. 18 tesserati anno 2000 : n. 3 deroghe fino ad un max di n. 19 tesserati anno 2000 : n. 2 deroghe fino ad un max di n. 20 tesserati anno 2000 : n. 1 deroga Nessun punteggio meritocratico verrà riconosciuto senza richiesta di deroga. Durata e partecipazione dei calciatori alla gara La gara, disputata tra 11 giocatori per squadra, verrà suddivisa in 3 tempi di 20’ ciascuno, durante i quali tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due, mentre nel terzo tempo potranno essere effettuate sostituzioni con il sistema dei “cambi liberi” utilizzando la procedura cosiddetta “volante”. E’ assolutamente vietato che un giocatore partecipi nella stessa giornata solare a due gare di Torneo, così come è opportuno che i/le ragazze non disputino più di una gara nelle giornate del sabato e della domenica della stessa settimana. In caso di partecipazione di un giocatore a due gare nello stesso fine settimana (Sabato e Domenica), benché sconsigliato, verrà riconosciuto il punteggio meritocratico relativamente al primo incontro disputato. Risultato della gara Per quanto riguarda il risultato di ciascuna gara i risultati di ciascun tempo di gioco devono essere conteggiati separatamente. Pertanto, indipendentemente dal risultato acquisito nel primo tempo, il secondo tempo inizierà nuovamente con il risultato di 0-0 (stessa cosa vale per il terzo) ed il risultato finale della gara sarà determinato dal numero di mini-gare (tempi di gioco) vinte da ciascuna squadra (1 punto per ciascun tempo vinto o pareggiato). Nel ribadire, quindi, che il risultato della gara nasce dalla somma dei risultati dei tre tempi (e che, pertanto, ogni tempo non costituisce gara a sé, ma mini-gara), si rimanda, per le diverse combinazioni di risultato finale, all’apposita tabella esemplificativa riportata qui di seguito: Pareggio in tutti e tre i tempi della gara: Due tempi in pareggio ed un tempo vinto da una delle due squadre: Un tempo in pareggio e due tempi vinti da una delle due squadre: Vittoria della stessa squadra in tutti e tre i tempi: Una vittoria a testa ed un pareggio nei tre tempi: Due vittorie di una squadra ed una vittoria dell’altra nei tre tempi:

risultato finale 3-3 3-2 3-1 3-0 2-2 2-1

Pertanto, in base al risultato della gara (determinato nei modi sopra descritti), verranno attribuiti i relativi punteggi tecnici per la formazione della classifica (3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio) Time out E’ possibile ed opportuno nell’arco dell’intera gara utilizzare, da parte di ciascuna squadra, un time-out della durata di 1’ Saluti E’ compito dei dirigenti e dei tecnici delle Società interessate fare in modo che, sia all’inizio che alla fine di ogni confronto, i partecipanti salutino il pubblico e si salutino fra loro, stringendosi la mano.


C.U. n.9– pag. 123

Terzo tempo Fair play E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare” denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e genitori delle squadre coinvolte. In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale. Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate. Acquisizione punteggi e formazione delle classifiche Punti tecnici • 3 punti per la vittoria • 1 punto per il pareggio Punti meritocratici • 1 punto per la sostituzione regolare dal 12° fino al 14° giocatore • 1 punto per la sostituzione regolare del 15° e 16° giocatore • 1 punto per la sostituzione regolare del 17° e 18° giocatore Penalità • 2 punti per ogni settimana di squalifica a carico del dirigente • 2 punti per ogni giornata di squalifica a carico dell’allenatore • 1 punto per ogni giornata di squalifica del calciatore Al termine della fase Autunnale (per determinare la composizione dei gironi relativi alla fase Primaverile) e della fase Primaverile (per determinare le Società partecipanti alla Festa Provinciale), a parità di punteggio in classifica si terrà conto nell’ordine: a) maggior numero di mini-gare vinte; b) maggior punteggio meritocratico; c) minor punteggio di penalità; d) maggior numero di bambine tesserate e regolarmente partecipanti all’attività (minimo cinque gare); e) sorteggio.

REGOLAMENTO ESORDIENTI PRIMO ANNO CALCIO A 9 – anno 2001 Il Torneo è riservato ai bambini e bambine nati nel 2001 Alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto ad esempio a difficoltà di ordine demografico, è concessa dietro richiesta di deroga scritta, da inoltrare alla Delegazione Provinciale di competenza, la possibilità di utilizzare fino ad un massimo di n.3 bambini/e nati nel 2002, secondo il seguente criterio: fino ad un max di n. 13 tesserati anno 2001: n. 3 deroghe fino ad un max di n. 14 tesserati anno 2001 : n. 2 deroghe fino ad un max di n. 15 tesserati anno 2001 : n. 1 deroga Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 18 giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.. L’arbitro, istruttore, allievo o juniores tesserato per la Società, dovrà essere a conoscenza del regolamento illustrandolo ai giocatori prima della gara e inoltre indosserà indumenti adeguati all’occasione, per dare una seria immagine all’incontro. Può svolgere funzione di arbitro anche un tesserato della Società ospitata. L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti per Società.

La Partita viene disputata in 3 tempi di 20 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 50x75 Min 45x65 ( identificabili da area di rigore ad area di rigore). Tutti i giocatori elencati nelle distinte dovranno giocare almeno un tempo dei primi 2 con sostituzioni volanti solo nel 3 tempo

Le porte devono avere le misure di m 4x2 o m 5x2 o m 6x2. I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4


C.U. n.9– pag. 124

L’area di rigore è evidenziata in lunghezza da due coni posti sulle righe laterali a 9 metri dalla linea di fondo e in larghezza da due coni posti a 9 metri dai pali della porta. Il punto del calcio di rigore viene fissato a 9 metri dalla linea di porta. Per il calcio d’angolo il pallone dovrà essere posizionato sull’angolo dell’area di rigore del campo regolamentare (a 11). Vige la regola del fuorigioco entro 13 metri dalla linea di fondo campo. Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore. Vige la regola del retropassaggio come da regolamento Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se sbagliate. Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non oltre i tre metri dalla linea di fondo. Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso per un fallo evidente all’interno dell’area di rigore. Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra. GREEN CARD. L’arbitro potrà premiare i calciatori protagonisti di particolari gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino VERDE. Al termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del referto gara. Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici tasselli. E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita. E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita. Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita. Terzo tempo Fair play E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare” denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e genitori delle squadre coinvolte. In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale. Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.

REGOLAMENTO GARA PULCINI TERZO ANNO CALCIO A 7 – anno 2002 Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 14 giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.. L’arbitro, istruttore, allievo o juniores tesserato per la Società, dovrà essere a conoscenza del regolamento illustrandolo ai giocatori prima della gara e inoltre indosserà indumenti adeguati all’occasione, per dare una seria immagine all’incontro. Può svolgere funzione di arbitro anche un tesserato della Società ospitata. L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti per Società.

La Partita viene disputata in 3 tempi di 15 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 45x60 Min. 40X55. Tutti i giocatori elencati nelle distinte dovranno giocare almeno un tempo dei primi 2 con sostituzioni volanti solo nel 3 tempo

Le porte devono avere le misure di m 4x2. I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4 L’area di rigore è evidenziata da una linea immaginaria, definita in lunghezza da coni a 7 mt. dalla linea di fondo e in larghezza da coni a 7 mt da ogni palo della porta.


C.U. n.9– pag. 125

Il punto del calcio di rigore viene fissato a 7 metri dalla linea di porta. Non vige la regola del fuorigioco. Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore. Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere. Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se sbagliate. Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non oltre i tre metri dalla linea di fondo. Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso per un fallo evidente nei pressi della porta. Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti. Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra. GREEN CARD. L’arbitro potrà premiare i calciatori protagonisti di particolari gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino VERDE. Al termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del referto gara. Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici tasselli. E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita. E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita. Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita. Terzo tempo Fair play E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare” denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e genitori delle squadre coinvolte. In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale. Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.

REGOLAMENTO GARA PULCINI SECONDO ANNO CALCIO A 6 – anno 2003 / PULCINI MISTI (anno 2002-2003-2004) Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 12 giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.. L’arbitro, istruttore, allievo o juniores tesserato per la Società, dovrà essere a conoscenza del regolamento illustrandolo ai giocatori prima della gara e inoltre indosserà indumenti adeguati all’occasione, per dare una seria immagine all’incontro. Può svolgere funzione di arbitro anche un tesserato della Società ospitata. L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti per Società.

La Partita viene disputata in 3 tempi di 15 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 30x50 Min. 25X40. Tutti i giocatori elencati nelle distinte dovranno giocare almeno un tempo dei primi 2 con sostituzioni volanti solo nel 3 tempo

Le porte devono avere le misure di m 4x2. I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4 L’area di rigore è evidenziata da una linea immaginaria, definita in lunghezza da coni a 7 mt. dalla linea di fondo e in larghezza da coni a 7 mt da ogni palo della porta.


C.U. n.9– pag. 126

Il punto del calcio di rigore viene fissato a 7 metri dalla linea di porta. Non vige la regola del fuorigioco. Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore. Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere. Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se sbagliate. Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non oltre i tre metri dalla linea di fondo. Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso per un fallo evidente nei pressi della porta. Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti. Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra. GREEN CARD. L’arbitro potrà premiare i calciatori protagonisti di particolari gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino VERDE. Al termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del referto gara. Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici tasselli. E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita. E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita. Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita. Terzo tempo Fair play E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare” denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e genitori delle squadre coinvolte. In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale. Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.

REGOLAMENTO GARA PULCINI PRIMO ANNO CALCIO A 5 – anno 2004 Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 10 giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.. L’arbitro, istruttore, allievo o juniores tesserato per la Società, dovrà essere a conoscenza del regolamento illustrandolo ai giocatori prima della gara e inoltre indosserà indumenti adeguati all’occasione, per dare una seria immagine all’incontro. Può svolgere funzione di arbitro anche un tesserato della Società ospitata. L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti per Società.

La Partita viene disputata in 3 tempi di 15 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 25x45 Min. 20X30. Tutti i giocatori elencati nelle distinte dovranno giocare almeno un tempo dei primi 2 con sostituzioni volanti solo nel 3 tempo

Le porte devono avere le misure di m 4x2. I palloni devono essere di dimensioni ridotte convenzionalmente identificabili con il n.4 L’area di rigore è evidenziata da una linea immaginaria, definita in lunghezza da coni a 6 mt. dalla linea di fondo e in larghezza da coni a 6 mt da ogni palo della porta. Il punto del calcio di rigore viene fissato a 6 metri dalla linea di porta.


C.U. n.9– pag. 127

Non vige la regola del fuorigioco. Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore. Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere. Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se sbagliate. Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non oltre i tre metri dalla linea di fondo. Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso per un fallo evidente nei pressi della porta. Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti. Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra. GREEN CARD. L’arbitro potrà premiare i calciatori protagonisti di particolari gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino VERDE. Al termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del referto gara. Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici tasselli. E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita. E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita. Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita. Terzo tempo Fair play E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare” denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e genitori delle squadre coinvolte. In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale. Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.

REGOLAMENTO GARA PICCOLI AMICI TERZO ANNO CALCIO A 5 - anno 2005 Le Società dovranno presentare all’arbitro regolare distinta (in duplice copia fino ad un massimo di 10 giocatori) e documento attestante il tesseramento F.I.G.C.. L’arbitro, istruttore, allievo o juniores tesserato per la Società, dovrà essere a conoscenza del regolamento illustrandolo ai giocatori prima della gara e inoltre indosserà indumenti adeguati all’occasione, per dare una seria immagine all’incontro. Può svolgere funzione di arbitro anche un tesserato della Società ospitata. L’accesso al terreno di gioco è consentito ad un Tecnico per Società, e ad un massimo di 3 Dirigenti per Società. Prima della partita è obbligatorio l'effettuazione di uno o più giochi didattici (proposti dalla Delegazione Provinciale competente), come previsto dal C.U. n. 1

La Partita viene disputata in 3 tempi di 10 minuti ciascuno su campi di gioco di dimensioni Max 25x35 Min. 20X30. Tutti i giocatori elencati nelle distinte dovranno giocare almeno un tempo dei primi 2 con sostituzioni volanti solo nel 3 tempo

Le porte devono avere le misure di m 4x2 0 m 3x2 I palloni devono essere in gomma, doppio o triplo strato di peso contenuto identificabili convenzionalmente con il n° 3


C.U. n.9– pag. 128

Il punto del calcio di rigore viene fissato a 5 metri dalla linea di porta. Non vige la regola del fuorigioco. Non vige la regola dell’espulsione per fallo effettuato dall’ultimo difensore. Il retropassaggio può essere preso con le mani dal portiere. Le rimesse laterali con le mani saranno fatte ripetere dai giocatori della stessa squadra anche se sbagliate. Il rinvio dal fondo campo viene effettuato dal portiere con il pallone in mano e se calciato al volo non oltre i tre metri dalla linea di fondo. Tutte le punizioni vengono considerate indirette eccetto il calcio di rigore che può essere concesso per un fallo evidente nei pressi della porta. Qualora si raggiunga una differenza di cinque reti, la squadra in SVANTAGGIO può aggiungere un giocatore fino a ridurre il passivo a 3 reti. Si consiglia di effettuare il time out di 1’ per squadra.

GREEN CARD. L’arbitro potrà premiare i calciatori protagonisti di particolari gesti fair-play nei confronti di compagni ed avversari, esibendo un cartellino VERDE. Al termine dell’incontro i tecnici dovranno motivare ed avallare la “green card” nell’apposito spazio del referto gara. Per quanto riguarda le scarpe di gioco è consigliato l’uso di quelle con la suola in gomma a tredici tasselli. E’ fatto obbligo ai giocatori delle due squadre salutare il pubblico all’inizio e alla fine della partita. E’ fatto obbligo del saluto dei giocatori e dirigenti delle due squadre, che sfilano su due file parallele al centro del campo in senso opposto, sia all’inizio che al termine della partita. Al termine della gara, i tecnici e i dirigenti delle due Società dovranno firmare per avallo il risultato riportato sul rapporto arbitrale che la SOCIETA’ OSPITANTE dovrà far pervenire insieme alle distinte contenenti i nominativi dei giocatori delle due squadre, alla Delegazione Provinciale di competenza ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE dalla data dell’espletamento della partita. Terzo tempo Fair play E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare” denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e genitori delle squadre coinvolte. In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale. Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.

MODELLO CENSIMENTO SCUOLE CALCIO O CENTRO CALCISTICO DI BASE Si ricorda a tutte le Società che, come ogni anno, alla domanda di partecipazione all'attività ufficiale per le categorie di base (Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti), dovrà essere obbligatoriamente allegato il modulo di censimento della Scuola calcio o centro calcistico di base. Il modulo da utilizzare è allegato al C.U. n. 1 del Settore Giovanile e Scolastico della corrente stagione sportiva e predisposto per essere compilato al computer. Questo Comitato, al fine di favorire una più corretta e chiara compilazione, ha predisposto un medesimo modulo, in una versione personalizzata per le sole società di calcio della Toscana. Tale modulo si trova allegato al Comunicato Ufficiale n. 5 del 30/08/12 *********************************


C.U. n.9– pag. 129

CORSI C.O.N.I. – F.I.G.C. SCUOLE DI CALCIO

PER ISTRUTTORI NON QUALIFICATI DI

Il Settore Giovanile e Scolastico Regionale della F.I.G.C., in collaborazione con il Comitato Regionale Toscana della Lega Nazionale Dilettanti, il C.O.N.I. Regionale e con la compartecipazione delle Delegazioni Provinciali della F.I.G.C., indice ed organizza dei corsi C.O.N.I. – F.I.G.C. rivolti a istruttori non qualificati che svolgono attività di formazione e preparazione alla pratica calcistica giovanile in ambito delle scuole di calcio delle Società. I corsi avranno inizio a partire dal mese di NOVEMBRE 2012. Ciascun corso avrà una durata di novantasette (97) ore, per un costo complessivo di centocinquanta (150) euro a partecipante (eventuali variazioni sia della durata del corso che dell’importo verranno comunicate tempestivamente a tutti gli iscritti.) In ambito regionale sono previsti 11 corsi così come sotto riportati:

…..OMISSIS…..

Delegazione Provinciale di Firenze 2 corsi via Gabriele D’Annunzio 138 - Tel. 055/6521312- Fax 055/6540789 Responsabile del corso: Prof. Papini Vinicio 338/2276715. …..OMISSIS….. • Modalità di iscrizione ai corsi. Per accedere ai corsi si dovrà compilare l’apposito modulo, in allegato al presente comunicato, e inviarlo a mezzo posta, fax o depositarlo alla Delegazione Provinciale, territorialmente di competenza entro il 1 ottobre 2012. Alla prima riunione tecnica di conferma dello svolgimento del corso, indetta da ciascun Responsabile provinciale del corso, tutti i partecipanti dovranno versare un assegno circolare intestato a: Settore Giovanile e Scolastico della F.I.G.C. di centocinquanta (150) euro unitamente al certificato medico di idoneità alla pratica sportiva. • Numero dei partecipanti. Per tutti i corsi sono previsti un numero massimo di iscritti pari a quaranta (40) unità. Nel caso di un numero inferiore a quello massimo previsto, il Settore Giovanile e Scolastico regionale, viste le domande depositate presso ciascuna Delegazione Provinciale, potrà organizzare corsi a carattere interprovinciale e comunque nel rispetto del criterio di vicinorietà. • Criteri per la determinazione dei partecipanti ai corsi. Per ciascuno corso sono previsti un numero massimo di quaranta (40) iscritti. Qualora il numero dei corsisti sia superiore ai quaranta (40) previsti, per la determinazione degli aventi diritto di partecipazione, si terrà di conto, nell’ordine, di quanto sotto riportato: • • •

un nominativo per ciascuna Società (nel caso di più nominativi la Società dovrà indicare quello prioritario e quello secondario); in presenza di posti a completamento dell’organico, questi saranno assegnati in base all’ordine di arrivo/deposito delle domande dei nominativi secondari indicati dalle Società; 2 posti (fra i quaranta previsti), saranno riservati e assegnati, in base all’ordine di arrivo, a coloro che non operano in ambito di scuole di calcio delle Società;


C.U. n.9– pag. 130

alla prima riunione tecnica, indetta dal Responsabile provinciale di ciascuna Delegazione, qualora si verificassero delle rinunce, eventuali posti a completamento potranno essere assegnati in rispetto al punto 2).

• Luogo di svolgimento e calendario delle lezioni. I corsi saranno, laddove ne esistano le condizioni, svolti presso le Delegazioni Provinciali della F.I.G.C. territorialmente di appartenenza. In caso contrario, sarà a cura della Delegazione Provinciale indicare alla prima riunione tecnica il luogo dello svolgimento del corso. Stesura del calendario e orario di svolgimento del corso, saranno a cura delle Delegazioni Provinciali e comunicati ai corsisti mediante il proprio comunicato ufficiale. • Modulo di iscrizione. Tutti coloro che vorranno partecipare ai corsi, dovranno compilare in ogni parte l’apposito modulo allegato al presente comunicato ufficiale. Il modulo è configurato da poter essere compilato a mezzo computer e successivamente stampato per apporvi la data e le necessarie firme ed eventuale timbro della società richiedente la partecipazione di un proprio tecnico. Si consiglia, per una maggiore comprensione dei dati anagrafici, di avvalersi della procedura di compilazione a mezzo computer anziché manuale. Il modulo potrà essere scaricato dalla home page del Centro Tecnico di Tirrenia, premendo alla voce “ corsi CONI-

5. COMUNICAZIONI DELLA DELEGAZIONE PROVINCIALE RIUNIONE DELLE SOCIETA’ AFFILIATE ALLA DELEGAZIONE PROVINCIALE DI FIRENZE Le Società affiliate alla Delegazione Provinciale di Firenze sono invitate alla riunione che si terrà VENERDI’ 21 SETTEMBRE 2012 ALLE ORE 21,00 MUSEO DEL CALCIO via Aldo Palazzeschi Coverciano Firenze Ordine del giorno 1)

Presentazione attività stagione sportiva 2012/2013

2) Premiazione Società vincenti Campionati Provinciali e Premio Disciplina Categoria Allievi, Allievi fascia B, Giovanissimi, Giovanissimi fascia B stagione sportiva 2011/2012 3) Varie ed eventuali Sono invitati a partecipare a questo incontro i Presidenti delle Società, i Dirigenti e i Responsabili delle Attività giovanili


C.U. n.9– pag. 131

ELENCO SOCIETA’ PREMIATE Vincente Girone A Allievi Provinciali Vincente Girone B Allievi Provinciali

ASD BELMONTE ANTELLA GRASSINA ASD SAN DONATO TAVARNELLE

Vincente Girone A Allievi fascia B Vincente Girone B Allievi fascia B Vincente Girone C Allievi fascia B Vincente Girone D Allievi fascia B

CSD S. MICHELE CATTOLICA V. US AFFRICO ASD PONTASSIEVE ASDC SAN GIUSTO LE BAGNESE

Vincente Girone A Giovanissimi Prov. Vincente Girone B Giovanissimi Prov. Vincente Girone D Giovanissimi Prov.

UPD ISOLOTTO UPD PONTE A GREVE ASD CERTALDO

Vincente Girone A Giovanissimi fascia B Vincente Girone B Giovanissimi fascia B Vincente Girone C Giovanissimi fascia B Vincente Girone D Giovanissimi fascia B

AS SESTESE CALCIO ASD BELMONTE ANTELLA GRASSINA ASD VIRTUS SAN DONNINO POL S. MARIA

Vincente Coppa Disciplina Allievi Prov. Vincente Coppa Disciplina Allievi fascia B Vincente Coppa Disciplina Giovanissimi Prov. Vincente Coppa Disciplina Giovanissimi fascia B

UPD ISOLOTTO ASD PONTASSIEVE ASD GREVIGIANA POL S.MARIA

COPPA TOSCANA DILETTANTI TERZA CATEGORIA 2012/2013 Si comunica che sono iscritte d'Ufficio alla COPPA TOSCANA DI TERZA CATEGORIA 2012/2013 tutte le Società aventi diritto a prendere parte al Campionato di Terza Categoria di detta stagione sportiva. La Società vincitrice della Coppa Toscana di 3A Categoria – fase regionale – acquisirà il diritto per richiedere l'ammissione a partecipare al campionato di categoria superiore, a quello in cui si trova, per la stagione sportiva 2013/2014. In allegato al presente C.U. pubblichiamo il Regolamento con le modalità dell'intero svolgimento della Coppa.

ORARIO GARE Si informano le Società che gli orari delle gare in programma il 22 e 23 settembre devono essere comunicati a questa Delegazione entro le ore 17,00 di venerdì 14 settembre

CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA La Società ASD MERCATALE (girone C) ha comunicato che disputerà le gare interne nella giornata di sabato

CAMPIONATO JUNIORES PROVINCIALE La Società Ideal Club Incisa comunica che le gare della Categoria in oggetto verranno disputate sull’impianto sussidiario di Via Olimpia


C.U. n.9– pag. 132

ISCRIZIONI TORNEI PROVINCIALI COMUNICHIAMO LE DATE DI SCADENZA PER L’ISCRIZIONE AI TORNEI A CARATTERE PROVINCIALE, STAGIONE SPORTIVA 2012 - 2013 Si precisa che la quota di iscrizione è di euro 60 (sessanta) per ciascuna categoria (Allievi, Giovanissimi, Esordienti e Pulcini) indipendentemente dal numero di squadre iscritte.

PULCINI 2002– 2003– 200434- PULCINI MISTI 2002 / 2003 / 2004 /- ENTRO LE ORE 19,00 DEL 14 SETTEMBRE RICORDIAMO ALLE SOCIETÀ CHE LE ISCRIZIONE DOVRANNO ESSERE INVIATE VIA FAX AL N° 055 6540789 Il modulo “Iscrizione Campionati Provinciali” è disponibile sul sito della www.figc-crt.org sotto Comunicati ufficiali, Delegazione Provinciale di Firenze, Allegati 2012/2013. Alla domanda d’iscrizione dovrà essere allegato anche il modulo Anagrafica Società e impianti.

TORNEI ORGANIZZATI SOCIETA’ SPORTING ARNO VALDARNO F.C. SSD CASTELFIORENTINO SSD CASTELFIORENTINO ASD CORTENUOVA ASD CORTENUOVA POL. REAL CERRETESE POL. REAL CERRETESE POL. PONZANO POL. PONZANO FIRENZE SUD US SETTIGNANESE US SETTIGNANESE ASD MONTESPERTOLI ASD MONTESPERTOLI USD RIGNANESE USD RIGNANESE ASD MONTESPERTOLI ASD GREVIGIANA ASD LAURENZIANA POL. PONZANO F.C. VINCI

NOME TORNEO 1° TORNEO ROSANERO 1° TORNEO VALDARNO 14° TORNEO BACCI 14° TORNEO BACCI 15° TORNEO ARAMINI 15° TORNEO ARAMINI TORNEO SANI TORNEO BARGI 4° TORNEO TINTI 3° COPPA PONZANO TORNEO EMMECAR 3° TORNEO MARRANCI 6° TORNEO FRANCESCHINI 1° TORNEO MONTESPERTOLI 1° COLLINE MONTESPERTOLI MEMORIAL GUERRI MEMORIAL BARDI QUELLI CHE ASPETTANO IL… AZ.VINICOLA SOVIGNOLA MEMORIAL BICCHI 33° TORNEO MICHELUCCI TORNEO DI VIGNOLE

CATEGORIA PULCINI PULCINI PULCINI ESORDIENTII ESORDIENTII PULCINI PULCINI PICCOLI AMICI ESORDIENTII PULCINI ESORDEINTI GIOVANISSIMI ESORDIENTI ESORDIENT I GIOVANIS SIMI PULCINI PICCOLI AMICI PULCINI GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI ESORDIENTI PULCINI

DATA INIZIO 16/9/12 15/9/12 8/9/1 2 8 /9/12 16/ 9/12 15/9/12 15/9/12 22/9/12 13/9/12 14/9/12 15/9/12 8/9 /12 1 5/9/12 15/9/12 16/9/12 21/9/12 14/9/12 20/9/12 15/9/12 15/9/12 15/9/ 12 16/9/12

DATA FINE

16 /9/12

2 2/9/12 29/9/12 11 /10/12 5/10/ 12 16/9/12 16/9/12 23/9/12

16/9/12 2/10/12

CORSO PER ARBITRO Si invitano le Società a far conoscere ai loro giocatori la possibilità di diventare Arbitro. La Sezione Arbitri di Firenze offre la massima disponibilità per qualsiasi informazione e comunica che sono aperte le iscrizioni al Corso per Arbitro per la stagione 2012 – 2013. Il numero di riferimento a cui rivolgersi è il seguente: 335 1014942 o registrarsi sul sito www.aiafirenze.it


C.U. n.9– pag. 133

L.N.D.

S.G.S. – Attività di Base

CALENDARIO ATTIVITA’ DI BASE 2012-2013 Fase Autunnale Esordienti Fair Play 2000

Esordienti a9 2001

Esordienti a 7 Misti 00/01

Pulcini a7 2002

Pulcini a6 2003

Pulcini Misti a 6 02/03/04

Pulcini a5 2004

23/09

Torneo

“Raggr. a 7” “Raggr. a 7”

30/09

Torneo

“Raggr. a 7” “Raggr. a 7”

07/10

Torneo

“Raggr. a 7” “Raggr. a 7”

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

14/10

Torneo

“Raggr. a 7” “Raggr. a 7”

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

21/10

Torneo

Torneo

Torneo

“Sei Bravo”

“Sei Bravo”

Torneo

Torneo

28/10

Torneo

Torneo

Torneo

“Sei Bravo”

“Sei Bravo”

Torneo

Torneo

04/11

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

11/11

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

18/11

Torneo

Torneo

Torneo

“Sei Bravo”

“Sei Bravo”

Torneo

Torneo

25/11

Torneo

Torneo

Torneo

“Sei Bravo”

“Sei Bravo”

Torneo

Torneo

02/12

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

09/12

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

16/12

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Torneo

Piccoli Amici 05/06

Quattro raggruppamenti da svolgere nel periodo Ottobre Novembre.

Le date saranno concordate tra le società e dovranno essere comunicate alla Delegazione Provinciale


C.U. n.9– pag. 134

PUBBLICHIAMO IL CALENDARIO RAGGRUPPAMENTI ESORDIENTI 2001 A 7 1ªgiornata 23/09/12 Raggruppamento A1

Raggruppamento A2

Raggruppamento A3

Raggruppamento A4

ALLEANZA GIOVANILE

LAURENZIANA

AUDAX RUFINA

FORTIS JUVENTUS

PONTASSIEVE

OLIMPIA FIRENZE

RIFREDI 2000

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

S. BANTI BARBERINO

SCARPERIA

LONDA 1974

FCG FLORIA 2000

VICCHIO

SETTIGNANESE

S. PIERO A SIEVE

ATLETICA CASTELLO

Raggruppamento A5

Raggruppamento A6

Raggruppamento A7

Raggruppamento A8

CASTELFIORENTINO

CERTALDO

EMPOLI

ROMAIANO

VIRTUS GAMBASSI TERME

LIMITE E CAPRAIA

MONTELUPO

POLISPORTIVA GINESTRA

PONTE A ELSA

PONZANO

REAL CERRETESE

SANCASCIANESE

LASTRIGIANA

GIOVANI FUCECCHIO

VINCI

S.MARIA

Raggruppamento A9

Raggruppamento A10

Raggruppamento A11

Raggruppamento A12

BAGNO A RIPOLI

R.REGGELLO

SALES

FIORENTINA

GREVIGIANA

IMPRUNETA TAV.

FIRENZE SUD S. CLUB

BELMONTE

RIGNANESE

SAN DONATO TAV.

ALBERETA SAN SALVI

AFFRICO

VALDARNO FC

VIRTUS FIRENZE

Raggruppamento A13

Raggruppamento A14

FLORENCE SPORTING C. AUDACE LEGNAIA

GALLUZZO

2010

MOLINENSE

Raggruppamento A15

Raggruppamento A16

SPORTING ARNO

CASELLINA

DLF FIRENZE

SESTESE

FIRENZE OVEST

ISOLOTTO

LANCIOTTO C.B.

LA N.P. NOVOLI

PONTE A GREVE

MONTESPERTOLI

S.MICHELE C.V.

RINASCITA DOCCIA

S. LORENZO C.B.

SESTO CALCIO 2010

Raggruppamento A17 SIGNA 1914 SAN GIUSTO L.B. SCANDICCI LASTRIGIANA (F.C.)

SECONDE SQUADRE ISCRITTE Raggruppamento A18

Raggruppamento A19

Raggruppamento A20

Raggruppamento A21

AFFRICO

GREVIGIANA

SESTESE

FIRENZE SUD SPORTING CLUB

S. PIERO A SIEVE

R.REGGELLO

FORTIS JUVENTUS

FIORENTINA

VALDARNO

GALLUZZO 2010

SETTIGNANESE

VIRTUS FIRENZE

PONTASSIEVE

BELMONTE

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

LONDA 1974

Raggruppamento A22

Raggruppamento A23

Raggruppamento A24

Raggruppamento A25

AUDACE LEGNAIA

LASTRIGIANA

FIRENZE OVEST

S. MARIA

CASELLINA

PONZANO

DLF FIRENZE

GIOVANI FUCECCHIO

SPORTING ARNO

RINASCITA DOCCIA

EMPOLI

VINCI

SAN GIUSTO L.B.

SCANDICCI

RIFREDI 2000

SANCASCIANESE


C.U. n.9– pag. 135

2ªgiornata 30/09/12 Raggruppamento B1

Raggruppamento B2

Raggruppamento B3

Raggruppamento B4

PONTASSIEVE

OLIMPIA FIRENZE

RIFREDI 2000

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

LAURENZIANA

ALLEANZA GIOVANILE

FORTIS JUVENTUS

AUDAX RUFINA

LONDA 1974

FCG FLORIA 2000

S. BANTI BARBERINO

SCARPERIA

ATLETICA CASTELLO

S. PIERO A SIEVE

SETTIGNANESE

VICCHIO

Raggruppamento B5

Raggruppamento B6

Raggruppamento B7

Raggruppamento B8

VIRTUS GAMBASSI TERME

LIMITE E CAPRAIA

MONTELUPO

POLISPORTIVA GINESTRA

CERTALDO

CASTELFIORENTINO

ROMAIANO

EMPOLI

REAL CERRETESE

SANCASCIANESE

PONTE A ELSA

PONZANO

S.MARIA

VINCI

GIOVANI FUCECCHIO

LASTRIGIANA

Raggruppamento B9

Raggruppamento B10

Raggruppamento B11

Raggruppamento B12

GREVIGIANA

IMPRUNETA TAV.

FIRENZE SUD S. CLUB

BELMONTE

R.REGGELLO

BAGNO A RIPOLI

FIORENTINA

SALES

ALBERETA SAN SALVI

AFFRICO

RIGNANESE

SAN DONATO TAV.

VIRTUS FIRENZE

VALDARNO FC

Raggruppamento B14

Raggruppamento B15

Raggruppamento B16

AUDACE LEGNAIA

SESTESE

FIRENZE OVEST

ISOLOTTO

SIGNA 1914

FLORENCE SPORTING C.

DLF FIRENZE

CASELLINA

PONTE A GREVE

MONTESPERTOLI

LANCIOTTO C.B.

SCANDICCI

SESTO CALCIO 2010

S. LORENZO C.B.

RINASCITA DOCCIA

S.MICHELE C.V.

MOLINENSE Raggruppamento B13

GALLUZZO

2010

Raggruppamento B17 SAN GIUSTO L.B. LA N.P. NOVOLI SPORTING ARNO LASTRIGIANA (F.C.)

SECONDE SQUADRE ISCRITTE Raggruppamento B18

Raggruppamento B19

Raggruppamento B20

Raggruppamento B21

S. PIERO A SIEVE

R.REGGELLO

FORTIS JUVENTUS

FIORENTINA

AFFRICO

VALDARNO

FIRENZE SUD SPORTING CLUB

SESTESE

SETTIGNANESE

VIRTUS FIRENZE

PONTASSIEVE

GALLUZZO 2010

LONDA 1974

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

BELMONTE

GREVIGIANA

Raggruppamento B22

Raggruppamento B23

Raggruppamento B24

Raggruppamento B25

CASELLINA

PONZANO

GIOVANI FUCECCHIO

DLF FIRENZE

LASTRIGIANA

AUDACE LEGNAIA

S. MARIA

FIRENZE OVEST

RIFREDI 2000

VINCI

SPORTING ARNO

RINASCITA DOCCIA

SANCASCIANESE

EMPOLI

SCANDICCI

SAN GIUSTO L.B.


C.U. n.9– pag. 136

3ªgiornata 07/10/12 Raggruppamento C1

Raggruppamento C2

Raggruppamento C3

Raggruppamento C4

S. BANTI BARBERINO

SCARPERIA

LONDA 1974

FCG FLORIA 2000

LAURENZIANA

ALLEANZA GIOVANILE

FORTIS JUVENTUS

AUDAX RUFINA

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

RIFREDI 2000

OLIMPIA FIRENZE

PONTASSIEVE

S. PIERO A SIEVE

ATLETICA CASTELLO

VICCHIO

SETTIGNANESE

Raggruppamento C5

Raggruppamento C6

Raggruppamento C7

Raggruppamento C8

PONTE A ELSA

PONZANO

REAL CERRETESE

SANCASCIANESE

CERTALDO

CASTELFIORENTINO

ROMAIANO

EMPOLI

POLISPORTIVA GINESTRA

MONTELUPO

LIMITE E CAPRAIA

VIRTUS GAMBASSI TERME

VINCI

S.MARIA

LASTRIGIANA

GIOVANI FUCECCHIO

Raggruppamento C9

Raggruppamento C10

Raggruppamento C11

Raggruppamento C12

RIGNANESE

SAN DONATO TAV.

ALBERETA SAN SALVI

AFFRICO

R.REGGELLO

BAGNO A RIPOLI

FIORENTINA

SALES

BELMONTE

FIRENZE SUD S. CLUB

IMPRUNETA TAV.

GREVIGIANA

MOLINENSE

VALDARNO FC

VIRTUS FIRENZE

Raggruppamento C13

Raggruppamento C14

Raggruppamento C15

Raggruppamento C16

LANCIOTTO C.B.

LA N.P. NOVOLI

PONTE A GREVE

MONTESPERTOLI

SPORTING ARNO

SIGNA 1914

DLF FIRENZE

CASELLINA

ISOLOTTO

FIRENZE OVEST

SESTESE

AUDACE LEGNAIA

S. LORENZO C.B.

SESTO CALCIO 2010

S.MICHELE C.V.

SAN GIUSTO L.B.

GALLUZZO

2010

Raggruppamento C17 SCANDICCI RINASCITA DOCCIA FLORENCE SPORTING C. LASTRIGIANA (F.C.)

SECONDE SQUADRE ISCRITTE Raggruppamento C18

Raggruppamento C19

Raggruppamento C20

Raggruppamento C21

VALDARNO

GALLUZZO 2010

SETTIGNANESE

VIRTUS FIRENZE

GREVIGIANA

AFFRICO

FIRENZE SUD SPORTING CLUB

SESTESE

FIORENTINA

FORTIS JUVENTUS

R.REGGELLO

S. PIERO A SIEVE

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

LONDA 1974

PONTASSIEVE

BELMONTE

Raggruppamento C22

Raggruppamento C23

Raggruppamento C24

Raggruppamento C25

SPORTING ARNO

RINASCITA DOCCIA

EMPOLI

VINCI

LASTRIGIANA

AUDACE LEGNAIA

S. MARIA

FIRENZE OVEST

DLF FIRENZE

RIFREDI 2000

PONZANO

CASELLINA

GIOVANI FUCECCHIO

SANCASCIANESE

SAN GIUSTO L.B.

SCANDICCI


C.U. n.9– pag. 137

4ªgiornata 14/10/12 Raggruppamento D1

Raggruppamento D2

Raggruppamento D3

Raggruppamento D4

VICCHIO

SETTIGNANESE

S. PIERO A SIEVE

ATLETICA CASTELLO

LAURENZIANA

ALLEANZA GIOVANILE

FORTIS JUVENTUS

AUDAX RUFINA

RIFREDI 2000

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

PONTASSIEVE

OLIMPIA FIRENZE

FCG FLORIA 2000

LONDA 1974

SCARPERIA

S. BANTI BARBERINO

Raggruppamento D5

Raggruppamento D6

Raggruppamento D7

Raggruppamento D8

LASTRIGIANA

GIOVANI FUCECCHIO

VINCI

S.MARIA

CERTALDO

CASTELFIORENTINO

ROMAIANO

EMPOLI

MONTELUPO

POLISPORTIVA GINESTRA

VIRTUS GAMBASSI TERME

LIMITE E CAPRAIA

SANCASCIANESE

REAL CERRETESE

PONZANO

PONTE A ELSA

Raggruppamento D9

Raggruppamento D10

Raggruppamento D11

Raggruppamento D12

VALDARNO FC

VIRTUS FIRENZE

R.REGGELLO

BAGNO A RIPOLI

FIORENTINA

SALES

FIRENZE SUD S. CLUB

BELMONTE

GREVIGIANA

IMPRUNETA TAV.

AFFRICO

ALBERETA SAN SALVI

SAN DONATO TAV.

RIGNANESE

Raggruppamento D13

Raggruppamento D14

Raggruppamento D15

Raggruppamento D16

S.MICHELE C.V.

RINASCITA DOCCIA

S. LORENZO C.B.

SESTO CALCIO 2010

SAN GIUSTO L.B.

FLORENCE SPORTING C.

SCANDICCI

CASELLINA

FIRENZE OVEST

ISOLOTTO

AUDACE LEGNAIA

SESTESE

MONTESPERTOLI

PONTE A GREVE

LA N.P. NOVOLI

LANCIOTTO C.B.

GALLUZZO

2010

MOLINENSE

Raggruppamento D17 DLF FIRENZE SIGNA 1914 SPORTING ARNO LASTRIGIANA (F.C.)

SECONDE SQUADRE ISCRITTE Raggruppamento D18

Raggruppamento D19

Raggruppamento D20

Raggruppamento D21

PONTASSIEVE

BELMONTE

ATLETICO C.FIESOLEGIOVANI

LONDA 1974

GREVIGIANA

AFFRICO

FIRENZE SUD SPORTING CLUB

SESTESE

FORTIS JUVENTUS

FIORENTINA

S. PIERO A SIEVE

R.REGGELLO

VALDARNO

SETTIGNANESE

GALLUZZO 2010

VIRTUS FIRENZE

Raggruppamento D22

Raggruppamento D23

Raggruppamento D24

Raggruppamento D25

SAN GIUSTO L.B.

SCANDICCI

RIFREDI 2000

SANCASCIANESE

LASTRIGIANA

AUDACE LEGNAIA

FIRENZE OVEST

S. MARIA

GIOVANI FUCECCHIO

DLF FIRENZE

CASELLINA

PONZANO

VINCI

EMPOLI

RINASCITA DOCCIA

SPORTING ARNO


C.U. n.9– pag. 138

6. RISULTATI GARE

GARE DEL 8 / 9 SETTEMBRE 2^ COPPA PROVINCIALE “GIOVANNI FRINGUELLI”- PRIMO TURNO GIRONE: A SAN VINCENZO A TORRI

GIGLIO ROSSO POZZALE

2 -

1

GIRONE: B S.PIERINO

VALLEBUIA A.S.D.

0 -

0

GIRONE: C AVANE A.S.D.

MEMBRINO A.S.D.

0 -

1

GIRONE: D PONTE A ELSA 2005 A.S.D.

CALASANZIO A.S.D.

3 -

1

GIRONE: E LEBOWSKI

EURO CALCIO FIRENZE

2 -

4

GIRONE: F FLORENCE SPORTING CLUB

LAURENZIANA

1 -

0

GIRONE: G CENTRO STORICO LEBOWSKI

UNITED FIRENZE

1 -

0

GIRONE: H S.MICHELE C.VIRTUS

CASELLINA

0 -

3

GIRONE: I SPORTING SESTO

COBRA KAI

0 -

0

GIRONE: L S.BANTI BARBERINO

SESTO CALCIO 2010

3 -

1

GIRONE: M ATLETICO CALCIO IMPRUNETA

POTENTE

4 -

3

GIRONE: N OLIMPIA FIRENZE A.S.D.

SAN GIUSTO LE BAGNESE

0 -

2

GIRONE: O ALBERETA 72 A.S.D.

ALBERETA SAN SALVI

1 -

1

GIRONE: P BELMONTE ANTELLA GRASSINA

SIECI A.S.D.

0 -

0

GIRONE: Q TRO.CE.DO

ATLETICO FIGLINE

0 -

3

GIRONE: R CHIANTI NORD A.S.D.

SAN POLO

0 -

0


C.U. n.9– pag. 139

7. GIUSTIZIA SPORTIVA

Decisioni del Giudice Sportivo Territoriale Il Giudice Sportivo Territoriale avv. Alessandro Brogi, coadiuvato dai Sostituti dott. Mark Bacarelli, avv. Leonardo Bianchini, rag. Pietro Pastore, dal Rappresentante A.I.A. Piero Pierini e con assistenza alla Segreteria dei sig.ri Carlo Bigi e Lorenzo Fiorini, ha adottato le seguenti decisioni nella riunione odierna:

2^ COPPA PROVINCIALE “GIOVANNI FRINGUELLI” GARE DEL

8/9/2012

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’ AMMENDA Euro

26,00 POTENTE Per dati anagrafici incompleti distinta giocatori.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO SQUALIFICA PER UNA GARA PIZZUTO ANDREA CASINI GIOVANNI BETTINI SIMONE AMATO EDOARDO ZARRA LEONARDO

(ALBERETA SAN SALVI) (ALBERETA 72 A.S.D.) (ATLETICO FIGLINE) (COBRA KAI) (POTENTE)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO AMMONIZIONE CON DIFFIDA I INFRAZIONE BERTELLI GIANNI CELLINI ALESSIO FORCONI GIULIO GERACI STEFANO STAN MARICEL FUSINI MARCO INZITARI RAFFAELE BARONTI FRANCESCO CORRADINI MARCO MICHELI MASSIMILIANO

(ALBERETA SAN SALVI) (ALBERETA 72 A.S.D.) (ATLETICO CALCIO IMPRUNETA) (ATLETICO CALCIO IMPRUNETA) (ATLETICO CALCIO IMPRUNETA) (ATLETICO FIGLINE) (ATLETICO FIGLINE) (AVANE A.S.D.) (AVANE A.S.D.) (AVANE A.S.D.)


C.U. n.9– pag. 140

ANDREINI ANTONIO CARNASCIALI ALBERTO RECUSANI ANDREA CAPPARELLI PAOLO FIORENTINI GIULIO SIMA IMAD BUI MASSIMO MAZZETTI LEONARDO ROMOLI GAEL CAPPIELLO ANTONIO GORI FRANCESCO BAGNI MARCO LANCIONI LORIS SALTARELLI DAMIANO GALLERINI MASSIMILIANO RICCADONNA LEONARDO CORSONI ANDREA LARI MARCO STAZZONI LEONARDO BORGIA FILIPPO MOCALI MATTEO SACCONI CLAUDIO NOCCIOLI ANDREA MORETTI SIMONE PASSAPONTI CARLO VIGNOLI ROBERTO DOLFI SAURO FOCARDI ALESSIO SALVADORI NICCOLO BACCEI ANDREA MARTINI ANDREA GANDOLFO SIMONE CECCONI ALESSANDRO CAMPIGLI PAOLO VINCENTI FEDERICO

GARE DEL

(BELMONTE ANTELLA GRASSINA) (BELMONTE ANTELLA GRASSINA) (CALASANZIO A.S.D.) (CENTRO STORICO LEBOWSKI) (CENTRO STORICO LEBOWSKI) (CENTRO STORICO LEBOWSKI) (CHIANTI NORD A.S.D.) (CHIANTI NORD A.S.D.) (CHIANTI NORD A.S.D.) (FLORENCE SPORTING CLUB) (FLORENCE SPORTING CLUB) (GIGLIO ROSSO POZZALE) (GIGLIO ROSSO POZZALE) (GIGLIO ROSSO POZZALE) (LAURENZIANA) (LAURENZIANA) (MEMBRINO A.S.D.) (MEMBRINO A.S.D.) (MEMBRINO A.S.D.) (POTENTE) (S.BANTI BARBERINO) (S.BANTI BARBERINO) (S.PIERINO) (SAN VINCENZO A TORRI) (SAN VINCENZO A TORRI) (SAN VINCENZO A TORRI) (SESTO CALCIO 2010) (SIECI A.S.D.) (SIECI A.S.D.) (SPORTING SESTO) (SPORTING SESTO) (TRO.CE.DO) (UNITED FIRENZE) (VALLEBUIA A.S.D.) (VALLEBUIA A.S.D.)

9/9/2012

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO SQUALIFICA PER DUE GARE GAMBARDELLA ANDREA

(OLIMPIA FIRENZE A.S.D.)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO AMMONIZIONE CON DIFFIDA I INFRAZIONE BATELLI LORENZO PETRENI SAUL IGNERI NICHOLAS STRAPPA SIMONE

(CASELLINA) (CASELLINA) (EURO CALCIO FIRENZE) (LEBOWSKI)


C.U. n.9– pag. 141

ERCOLI GIULIO MALEVOLTI FILIPPO MONTIGIANI NICCOLO HOXHA ERMAL PICCHI ANDREA MYRTEZAI DRITI

(OLIMPIA FIRENZE A.S.D.) (OLIMPIA FIRENZE A.S.D.) (OLIMPIA FIRENZE A.S.D.) (S.MICHELE C.VIRTUS) (S.MICHELE C.VIRTUS) (SAN GIUSTO LE BAGNESE)

8. ERRATA CORRIGE CAUSA

ERRATA DIGITAZIONE, PRECISIAMO CHE LA GIUSTA DICITURA DELLA SOCIETA’ SESTESE E’

SESTESE CALCIO SSD. AR.L.

9. ALLEGATI • • • • •

Calendario Calendario Calendario Calendario Calendario

gare Allievi gare Allievi fascia B gare Giovanissimi gare Giovanissimi fascia B gare Esordienti fair play calcio a 11

10. CALENDARI GARE GARE DEL 15 / 16 SETTEMBRE CAMPIONATO ALLIEVI "B" GIRONE A AFFRICO A.S.D. FCG FLORIA 2000 MONTELUPO A.S.D. OLIMPIA FIRENZE A.S.D. S.MARIA A.S.D. SAN DONATO TAVARNELLE SAN GIUSTO LE BAGNESE SCANDICCI CALCIO S.R.L.

SETTIGNANESE A.S.D. ISOLOTTO PONTASSIEVE S.MICHELE C.VIRTUS SESTESE CALCIO SSD.AR.L. CALENZANO A.S.D. PRATO SPA CALCIO CASTELFIORENTINO

COMUNALE "VINCENZO LAPENTA" FIRENZE VIALE MALTA "GRAZZINI MONTELUPO F.NO CASTELLANI (S. FIRENZE/CERRETI2 VIALE FANTI1 EMPOLI/BIAGIOLI LOC. S.MARIA TAVARNELLE V.P."L.PIANIGIANI" SCANDICCI/S.GIUSTO VIA NERUDA SCANDICCI STADIO BARTOLOZZI

DATA 15/09/12 15/09/12 15/09/12 15/09/12 15/09/12 15/09/12 15/09/12 15/09/12

ORA 17:00 16:15 16:00 16:00 17:30 15:30 16:30 17:30

2^ COPPA PROVINCIALE “GIOVANNI FRINGUELLI”- SECONDO TURNO GIRONE A GIGLIO ROSSO POZZALE

PONZANO

DATA ORA EMPOLI/CACIAGLI VIA POZZALE 2 15/09/12 15:30

GIRONE B SPORTING GAMBASSI

S.PIERINO

DATA ORA GAMBASSI TERME LOC. CASE NUOV 16/09/12 15:30

GIRONE C OMEGA THE ONE 2011

AVANE A.S.D.

DATA ORA S.DONATO/S.MINIATO "T. ROSATI 15/09/12 18:00

GIRONE D CALASANZIO A.S.D.

S.MARIA A.S.D.

PAGNANA VIA NUOVA DI PAGNANA

DATA ORA 15/09/12 15:30

GIRONE E CALCIO CARTAGINE 1959

LEBOWSKI

SESTO FIORENTINO LOC. DOCCIA

DATA ORA 15/09/12 18:30

GIRONE F LAURENZIANA

POLISPORTIVA G.DONIZETTI

FIRENZE/RIFREDI VIA CACIOLLE

DATA ORA 16/09/12 15:30


C.U. n.9– pag. 142

GIRONE G UNITED FIRENZE

ATLETICO FIRENZE

FIRENZE VIA CHIANTIGIANA 28

GIRONE H FCG FLORIA 2000

S.MICHELE C.VIRTUS

DATA ORA FIRENZE VIALE MALTA "GRAZZINI 15/09/12 18:00

GIRONE I COBRA KAI

SPORTING SESTO

FIRENZE VIA VILLAMAGNA 41/A

GIRONE L SESTO CALCIO 2010

S.BANTI BARBERINO

DATA ORA SESTO FIORENTINO "LA VOLPAIA" 15/09/12 20:30 *

GIRONE M POTENTE

MERCATALE A.S.D.

FERRONE VIA DEL LAVORO

GIRONE N VG RONDINELLA MARZOCCO

OLIMPIA FIRENZE A.S.D.

DATA ORA FIRENZE/STADIO BOZZI 2 STRADE 15/09/12 16:00

GIRONE TOSI

ALBERETA 72 A.S.D.

REGGELLO TOSI LOC. TABORRA

DATA ORA 15/09/12 15:30

GIRONE P POL.FUTSAL FIORENTINA

BELMONTE ANTELLA GRASSINA FIRENZE/CASCINE DEL RICCIO

DATA ORA 15/09/12 15:30

GIRONE Q NOVA VIGOR MISERICORDIA

TRO.CE.DO

MOLIN DEL PIANO "E. VITALI"

DATA ORA 15/09/12 20:30 *

GIRONE SANCAT

CHIANTI NORD A.S.D.

FIRENZE "ROMAGNOLI B"

DATA ORA 15/09/12 15:30

O

R

DATA ORA 15/09/12 15:00

DATA ORA 15/09/12 15:00

DATA ORA 15/09/12 16:00

*Accordo fra le Società

Pubblicato in Firenze ed affisso all’albo della Delegazione Provinciale di Firenze il 12/09/2012.

Il Segretario

Il Delegato

(Dr. Antonio Torelli)

(Dr. Roberto Bellocci)


Comunicato Ufficiale FIGC FIrenze n.9 settembre 2012