Issuu on Google+

Nubi di sangue, nubi di sangue, la predizione funesta si compie. Nubi di sangue, nubi vermiglie, un cielo scarlatto ne fu la cornice.

Povero vecchio, povero pazzo, il tuo solo errore fu stringere il patto,

coi demoni arcani, all’ombra dei rovi, nel cuore del bosco in un giorno funesto.

Nubi di sangue, nubi di sangue, la vita eterna ti diedero in dono. Nubi di sangue, arcano misfatto, un atroce compenso ti chiesero in cambio.

Di molti uomini ti chiesero l’anima, di molti uomini prendesti le membra.

A te bastavano solo quegli arti, a te bastavano per il tuo corpo.

5


Un cielo terso sopra il tuo capo, e furono tue allora gloria e potere.

Ma nubi maligne invasero il regno e dai demoni antichi un capriccio subisti.

Un primo petalo cadde a novembre, quando al tuo sangue fu dato affiorare.

Un pegno dovevi ai tuoi antichi padroni, la tua progenie dovesti portare.

Atri sei petali fino a dicembre, tenere mani e labbra scarlatte. Anche gli dèi, non son scevri d’istinti, i demoni la vollero per i loro misfatti.

Quaranta petali caddero a marzo, tu rifiutasti nel tempo che avesti. Ottanta petali caddero a maggio, quando arrivarono a ritroso corresti.

6


Molti petali caddero a giugno, quando la bimba si fece ragazza.

Fin troppi petali caddero a luglio, in seno la serpe fece consulta.

Nubi di petali vennero ad agosto, con un pugnale di freddi bagliori.

Nubi di petali caddero rossi, con un pugnale creando dolori.

Nubi di petali, nubi di sangue, il cruento segreto tua figlia si prese. Nubi di petali, nubi vermiglie, lei meglio serviva i tuoi antichi padroni.

Nubi di petali, nubi scarlatte.

Nulla rimase dei tuoi desideri, nessuno ti amava nemmeno il tuo sangue‌

7


Ho visto abbastanza!!

complimenti per la tua nobile arte.

...ma non vorrei essere nei tuoi panni, ragazza.

Ma...

è il capitano… Kawakami!

Sono qui per ordine della Shogunaï Fujiwara Ryin, dobbiamo portarti al suo cospetto.

Le guardie della Shogunaï! Ehi, io ho pagato!

…è solo uno spettacolo di Bunraku!

Largo pezzente!

Non dormivo da tanto a causa delle voci.

Umrr… Da quando sono entrato nella locanda hanno cessato di tormentare la mia anima. che sia grazie alla presenza della ragazza sul palco?

Mi urtano e mi desto dal torpore.

8


Niente storie, eseguo degli ordini.

Nobile Kawakami, è solo una ragazza…

Scappa Meiki, noi proviamo a trattenerli. Mi dispiace… io non...

Me ne frego se è una ragazza!

Nei lunghi anni di solitudine ho osservato la vita che brulica nella foresta di ghiaccio.

un insetto che non è forte né grande. la sua abilità è quella di rimanere immobile.

...e quando decide di agire, le conseguenze sono inevitabili.

Un insetto ha destato spesso il mio interesse.

Mentre gli altri si abituano alla sua presenza, attende la sua preda… Sta fuggendo dal retro!

Fate largo maledetti o sarà peggio per voi!

le sono dietro!!

L’ho quasi presa!

9


Maledetto, chi sei?

Sono goffi e male addestrati, nulla a che vedere con i lupi Izuna!

Kawakami è goffo e pesante.

Come l’insetto li sorprendo facilmente. Offende il Bushido.

Uhngr…

Metti le ali ai piedi ragazza, ce ne andiamo!

Fuori è il gelo, ormai è ovunque in queste lande dimenticate dagli dèi.

La voce di quel ronin… …la conosco!

Questa città è l’ultimo baluardo al ghiaccio che avanza… …e mi sono appena messo contro l’autorità. Prendo per mano la ragazza e mi sento vulnerabile.

10


Maledizione!! Suonate l’allarme e mandate un drappello di fucilieri!!

Nobile Kawakami… un gruppo di Izuna è penetrato nelle difese esterne!

Presto!

Cosa?

Per il sacro Ittoku!

Gli Izuna sono già…

…qui! Corri senza voltarti! Chiamate le falangi smembralupo!

ho detto di non voltarti!

Gaaaaaa!! Loro sono già morti.

11


Stanno entrando!

Cosa succede, laggiù?

Ascoltate, sono le campane d’allarme, i lupi ci stanno attaccando.

Svelta, chiuditi da qualche parte!

Presto, ai rifugi!

Li tengo a bada io.

Sssangue… ssangue sui nostri corpi… torna da noi!

Noi ti vogliamo… Ssss… nell’eternità... Maledette voci, siete tornate… impazzirò prima o poi.

Ma per il sangue… non credo che dovrete attendere ancora molto.

12


Svelta, entra! Qui sarai al riparo! Non so come ringraziarvi. I miei bambini‌ dove sono i miei bambini?! Ehi tu, ragazza!

Oshi, Mitsumi finalmente! Io e vostro padre eravamo preoccupati! Mamma, mamma, non lo facciamo piĂš. Eravamo in strada e abbiamo visto un lupo che si infilava nel sottoscala!

13


rimetto la mia anima alla grande madre.

nel fragore dei vetri rotti, mi è difficile vedere chi c’è all’interno.

…e capisco di averla ritrovata.

ma non appena attraverso la finestra, le voci nella mia testa svaniscono di nuovo.

L’istinto fa il resto.

14


La leggenda delle nubi scarlatte