Issuu on Google+

Berna, settembre 1898

Paul Klee nasce a Münchenbuchsee, vicino a Berna, il 18 dicembre 1879. È il secondo figlio della cantante ida Klee, nata Frick, di Basilea, e dell’insegnante di musica Hans Klee, originario della Baviera, e ha la cittadinanza tedesca. Nel 1880 la famiglia si trasferisce a Berna, dove Paul frequenta la scuola elementare e il ginnasio. Decide di diventare artista quando è ancora studente. Violinista e disegnatore dotato di talento, Paul è incerto tra la musica e la pittura.

“il mulo per difesa. La scuola per offesa.”

3


“Die Wanze”. Giornalino scolastico senza illustrazioni ma con molto mordente.

Paul!

State a sentire! “Annuncio: Si comunica al gentile pubblico di Berna e dintorni che ho detto addio al mio sé ‘impermeabile al caos della matematica’, per dedicarmi a un’arte più seria e rispettabile. Si attendono commissioni. Luap Elk.”

“Esce oggi e mai più.”

Paul!

“Redazione irresponsabile: pinco e pallino.”

Ah ah! Luap Elk. Bello pseudonimo, Paul!

Qual è l’arte seria e rispettabile a cui si fa riferimento?

Pittura, poesia? O qualcosa che ha a che fare con la musica, come il paparino?

Fritz Lotmar 1878–1964 Neurologo

Hans Bloesch 1878–1945 Autore e bibliotecario

Hermann Haller 1880–1950 Pittore e scultore

Chi lo sa? Forse va a finire che divento davvero un cercatore d’oro nel Klondike!

Se cerchi l’oro, ti conviene andare in Alaska.

Verso ovest, verso nord, vada come vada: io sono pieno di fiducia, tanto la natura mi ama! *

Lascia perdere i ciottoli adesso! Hermann sta leggendo il nostro capolavoro.

4

5


Dieci anni fa facevamo spesso un salto al ristorante di mio zio Frick, l’uomo più grasso della Svizzera. Là mio padre si concedeva volentieri una birra dopo il lavoro.

E se il preside scopre che siete voi gli autori di “Die Wanze”?

in quel caso, addio diploma!

Niente paura! chi vuoi che ci denunci?

in realtà io non mi faccio problemi ad ammetterlo, mi sento stimolato dalle proibizioni.

E poi ho molta fiducia nella mia buona stella.

E io disegnavo con una foga da far volare i fogli.

Zio Frick!

6

7


Per favore posso avere qualche foglio e una matita?

Ecco, un re fiero…

Le fisso con la matita e le riporto in vita.

Ecco, per il giovane artista.

…un cane. E qui un pagliaccio, con un altro animale… Vedete il groviglio di linee sul tavolo?

…uno sguardo critico…

in questo labirinto si nascondono delle figure pure.

Ragazzo, la tua fantasia supera il mio orizzonte.

Nel settembre del 1898 Klee ottiene faticosamente il diploma. Un mese dopo si trasferisce a Monaco, per imparare a dipingere.

Paul, vedi di non imbrattare i miei costosi tavoli di marmo!

8

9


Monaco, primavera del 1901

A Monaco Paul Klee, insieme all’amico di gioventù Hermann Haller, si iscrive alla scuola privata di disegno di Heinrich Knirr. Nell’ottobre del 1900 entra nella classe di Franz von Stucks all’Accademia di Belle Arti, ma frequenta le lezioni per un solo semestre. Come lui stesso ammette, Paul Klee è occupato innanzitutto a “diventare uomo, l’arte verrà di conseguenza”.

Ah ah! Divertente, questo “Simplicissimus”.

Jungfrau (träumend) Vergine (sognante), 1903, 2

11


Oppure bisognerebbe fare un viaggio in italia come Goethe e lasciare che l’ispirazione venga dalle grandi opere dell’arte classica, anziché da interminabili studi sul corpo umano.

Dovresti mostrargli le tue illustrazioni.

Ci ho già provato con lo “Jugend”. Ma non hanno voluto saperne.

L’Accademia di Belle Arti farà di te un pittore, non un disegnatore.

Al contrario! Passiamo la maggior parte del tempo a studiare il corpo umano. Non sarebbe male per imparare a disegnare, ma così è impossibile imparare a dipingere, perché non si parla mai dei colori!

Cenzi? in quel caso era solo questione di perfezionarsi come uomo.

intenzioni rispettabili? E credi che io non abbia notato il tuo interesse per Cenzi, la modella di nudo?

Non dirmi che hai…

Questo, mio caro Haller, riguarda solo il mio diario. E adesso devo proprio andare.

Forse dovrei provare con la scultura.

12

Non essere frivolo, Haller! Nell’arte contano solo le intenzioni rispettabili.

Però certi studi sul corpo umano qui non sono poi così disprezzabili, ah ah!

13

Ho un appuntamento. Un appuntamento musicale!


Klee