Page 1

U.I.S.P. PIOMBINO il nostro calcio

COMMENTI RISULTATI CLASSIFICHE APPROFONDIMENTI

Supplemento settimanale al Comunicato Ufficiale della Lega. Anno I Numero 7 10 Febbraio - 17 Febbraio 2014

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA Damiano Di Cataldo e i segreti della ‘Pieve’ «Un’attività che va bene e ci diverte, continuiamo così» IN SOCIETÀ sono in cinque, ma a gestire in concreto il torneo di calcio a 5 all’interno della palestra La Pieve di Campiglia sono in due: Leonardo Mastroleo e lui, Damiano Di Cataldo. 18 le squadre che quest’anno hanno preso parte alla competizione invernale, seguita dall’Uisp territoriale, e giocata sul parquet dell’impianto campigliese. Un numero notevole, sintomo dell’ottima organizzazione che i due offrono all’intera manifestazione. Vediamo di conoscere qualcosa in più su metà della coppia d’oro della palestra La Pieve. Damiano, presentati. “Ho 30 anni, sono nato a Torino ma sono letteralmente sceso giù a Venturina, per motivi di lavoro dei miei genitori, quando avevo solo 11 anni. Ho una compagna e due bimbe piccole; due gemelline nate sei mesi fa. Il mio socio Leonardo invece di anni ne ha 32 ed è, al contrario di me, del tutto originario di Venturina”. Quella alla Pieve è solo una passione, solo lavoro o entrambe le cose? “Entrambe le cose, non dico bugie. Sicuramente è un tipo di attività che diverte anche molto e

non pesa spenderci del tempo. Ci piace, sta andando bene e vogliamo continuare su questa strada. In realtà un lavoro vero e proprio io ce l’ho già: faccio l’operaio a Venturina”. Organizzi tornei ma giochi anche o ti limiti al ruolo fuori dal campo? “Ho giocato ma ora ho smesso per problemi fisici. Ero nella squadra del Campiglia nella categoria del calcio a 11, proprio insieme a Leonardo. Poi, circa 2 o 3 anni fa, sono stato costretto a smettere per problemi a un gi-

nocchio. Mi sono operato al crociato, ho seguito la riabilitazione e ho provato a tornare in campo, ma ho sempre combattuto con una serie di problemi, distorsioni continue, e il rischio di rifarmi

male seriamente era sempre dietro l’angolo. Per questo mi sono arreso e ho attaccato gli scarpini al chiodo. Ora come ora ho troppe cose che mi spingono a stare tranquillo. Con due bambine piccole non è proprio il caso di farsi male e rischiare il lavoro, con i tempi che corrono, per due calci al pallone”. Alla Pieve si gioca calcio a 5, ma tu hai detto di essere un ex calciatore di calcio a 11. Spesso chi ha un’esperienza passata sul manto verde snobba la disciplina del cosiddetto “calcetto”. “Snobbare no. Ho rigiocato tornei di calcio a 5; se però devo essere sincero il calcio, nel vero senso del termine, per me è quello a 11. Il calcetto è un’altra cosa. Più che altro lo fai per stare insieme agli amici, per divertirti”. L’anno scorso il campionato invernale è iniziato con un mese di ritardo per l’allagamento della palestra. Quali sono stati i vostri pensieri all’epoca? “Che sfiga”, la prima cosa pensata. Ci dispiaceva molto per tutti coloro che si erano impegnati e per l’investimento fatto dall’associazione I Falchi. Sì, ci dispiaceva più per loro che per noi. Ma alla fine si è risolto tutto per il meglio”.

CLASSIFICA CAMPIONATO LA PIEVE

CAMPIONATO INVERNALE DI CALCIO A 5

I NUMERI Dal 2012 grande partecipazione e una crescita in continua evoluzione

PROTAGONISTI Le squadre finaliste dello scorso anno alla Pieve L’AVVENTURA del torneo invernale alla Pieve, competizione, seguita dall’Uisp, e gestita a quattro mani da Daniamo Di Cataldo e Leonardo Mastroleo, è iniziata ufficialmente nell’autunno del 2012. Cominciata a dire il vero in ritardo di circa un mese per l’allagamento, a un paio di giorni dall’inaugurazione del nuovo impianto, che ha costretto al rifacimento di tutto il parquet. 14 le squadre in quel caso iscritte al campionato invernale. UN NUMERO già buono, incrementato sino alle 18 formazioni che hanno preso parte alla competizione di quest’anno. Tanti e da più parte i complimenti per l’organizzazione, sia dalla Uisp che gestisce la parte arbitrale, la disciplinare, e tutte le pra-

tiche relative a tesseramento e programmazione gare, sia dalle stesse squadre iscritte. «SIAMO ANDATI bene da subito sia perché avevamo la fortuna di conoscere tanta gente sia per l’offerta di un torneo all’interno di una palestra – spiega Damiano – Una cosa diversa che attira molti, soprattutto nel periodo invernale dove magari all’aperto fa freddo o piove. Per quanto riguarda l’organizzazione abbiamo sempre cercato di accontentare tutti, chiedendo, prima di decidere il calendario, la disponibilità dei giocatori. Quando poi ai team non gli fai mancare nulla, dall’acqua alle casacche a tutto il resto, non può che andare bene».

CLASSIFICA PIOMBINO CALCIO A 5


CAMPIONATO INVERNALE DI CALCIO A 7 - CAMPIONATO LA PIEVE

LA GARA DELLA SETTIMANA

Il Bar Roma ha fatto 12: annientata Russo Edilizia Recupero vincente per la squadra di Matteo Carresi che adesso raggiunge quota 6 punti BAR ROMA – RUSSO EDILIZIA: 12-5 BAR ROMA: Alessandro Agnarelli (cap.), Giacomo Lotti, Manuel Margi, Matteo Di Maggio, Lorenzo Pacchini, Gianni Esposito, Andrea Fioretti, Vincenzo Sgamato, Andrea Arzilli. All. Matteo Carresi. RUSSO EDILIZIA: Marian Catilin Gaina, Vincenzo Russo, Alberto Liguori (cap.), Fabio Monetta, Marco Benedetti, Ludiwig Torriti, Stefano Pietrucci. ARBITRO: Davide Stellini. RETI. Per il Bar Roma: Arzilli (3), Lotti (2), Margi (2), Pacchini (2), Di Maggio, Esposito, Fioretti. Per Russo Edilizia: Monetta (2), Pietrucci (2), Liguori. NOTE ammoniti al 10’st Liguori, al 25’st Gaina. Espulso al 31’st Monetta. VITTORIA netta del Bar Roma su Russo Edilizia, nella gara disputata venerdì sera, presso l’impianto Aldo Bacci, in località Cotone/Poggetto, valida per il recupero del campionato di calcio a 7 Uisp. La squadra allenata da Matteo Carresi ha avuto la meglio sui rivali con il risultato di 12-5, in un match condizionato nel finale da qualche eccesso di ner vosismo che ha portato all’espulsione di Fabio Monetta. Importante per il Bar Roma un successo che, nella consi-

derazione del dirigente, assume una sorta di svolta nella stagione. «È LA NOSTRA terza vittoria in campionato e, nella mia idea, la partita del rilancio – commenta mister Carresi – È venuta fuori venerdì sera tutta la rabbia delle precedenti settimane». Uomo partita, Andrea Arzilli, new entry nella formazione del Bar Roma, autore di una tripletta fondamentale nelle dinamiche che hanno portato sul quale ho voluto scomalla vittoria la propria squadra. Ottima anche mettere – afferma Carresi la prestazione del numero – Una scommessa che ad uno Agnarelli, decisivo in oggi posso dire di aver vinto consipiù occasioni, Le parole del tecnico derando e tornato ai lile buo«E’ la terza vittoria velli del perionissime do estivo dopo in campionato. gare diLa considero sputate la partita del rilancio» s i n o ra. Per il futuro sono fi ducioso, alcune prenell’ottica anche di alcuni stazioni poco rientri importanti. Siamo convincenti. «Ci tengo poi tutta gente messa insieme a sottolinea- ma proveniente da team dire la prova di versi, ma pian piano stiamo Lotti (nella trovando la migliore intesa. foto a sini- Per il campionato provestra), ragazzo remo a entrare nella serie praticamente A, ma in ogni caso sono s c o n o s c i u - convinto che per la B poto, al di là di tremmo dire la nostra per qualche par- la vittoria finale, in quanto titella nei campetti dietro a livello tecnico non siamo il Penny e in via de Sanctis, secondi a nessuno».

CLASSIFICA CAMPIONATO DI CALCIO A SETTE

LE VOCI DEI PROTAGONISTI Lorenzo Buselli, il boss del Panificio Buselli e Ghiandi «Siamo tutti amici, in campo e fuori Lo sport? Meglio se di squadra. Alla base c’e’ la collaborazione» CLASSE 1991, piombinese doc, e studente universitario di chimica a Pisa, Lorenzo Buselli (nella foto in una posa scherzosa) è giocatore-organizzatore della squadra Panificio Buselli&Ghiandi, iscritta al campionato di calcio a 7 Uisp. Oltre a giocare in campo sei anche responsabile del gruppo? Sì, chiamiamolo responsabile. In realtà in squadra siamo tutti amici da una vita, sia sul campo da calcio che fuori. Come giocatore mi sono scelto il ruolo di centrocampista centrale (giochiamo con il 3-2-1) perché anche quando giocavo a calcio a 11, peccando di una certa qualità e raffinatezza di piedi, ho sempre compensato con corsa e sacrificio. Che valore ha per voi la partecipazione al campionato Uisp di calcio a 7? Mah, non dico che da ex giocatori di calcio a 11 sia come il tentativo di rivivere una seconda giovinezza ma ci si prova. Anche se si tratta di una competizione amatoriale è molto sentito da tutti noi, e a differenza del calcio a 11 è decisamente più conciliabile con gli impegni di lavoro o di studi che abbiamo.

Che senso ha per te lo sport? È soprattutto un insieme di punti di vista. Per me lo sport ideale è sempre stato quello di squadra. Ho fatto infatti 2 anni di basket e 11 di pallone. Trovo che la collaborazione stia alla base della disciplina sportiva. Come sta andando il vostro campionato? Rispetto agli altri anni stiamo finalmente cominciando a trovare un’identità e ad avere una certa intesa, anche se ov v i a m e nt e non facciamo allenamenti ma ci troviamo solo per giocare. I passi in avanti si sono però visti, anche in classifica e i risultato che stiamo ottenendo ci riempiono di soddisfazione. Pregi e difetti del campionato? Una critica è che vedo ultimamente episodi eccessivi per il livello amatoriale del torneo. Sembra quasi che per i più stressati la partita diventi una valvola di sfogo; per questo ci vorrebbe maggiore rigore nei confronti di certe situazioni. Il pregio più bello è ovviamente l’opportunità di stare insieme, e poi è bellissimo il nuovo campo di calcio a 7 al Cotone.

IN DIRETTA... DAL CUBA Tanta acqua in attesa della Primavera In questi giorni di pioggia continua mi viene da pensare alla primavera sperando che presto il sole torni a scaldare le nostre giornate. Molte (troppe) le partite rinviate causa maltempo che ha provocato (fra le altre cose) l’inagibilità della Palestra Perticale piena di infiltrazioni d’acqua. Non si fermano (o almeno ci provano a non fermarsi) i campionati invernali di Calcio a 5 e Calcio a 7 e il Torneo Over 30 ma presto la Lega Calcio Uisp si tufferà di nuovo nell’attività primaverile. Fiore all’occhiello ormai da 4 anni è il Torneo Interforze-Città di Piombino (ideato nel 2010 da Paolo Biagioni e Lorenzo Passamonti) in cui le squadre rappresentanti le Forze Dell’Ordine presenti sul territorio si danno battaglia per l’ambito trofeo. A trionfare nella scorsa edizione la Guardia Di Finanza di Piombino capitanata da Agostino Salituro che è anche prezioso collaboratore e uno degli ideatori della manifestazione. Questo per quel che riguarda il Torneo Interforze. Parallelamente si gioca il Torneo Città di Piombino formato da squadre appartenenti al mondo dell’associazionismo e del lavoro. Proprio l’anno scorso trionfo’ la Magona capitanata da Mario Mura e dal Capocannoniere Alfonso Sarago (14 reti lo scorso anno). Prima dell’Edizione 2014 verrà disputata la Supercoppa Fra i vincitori dell’Interforze e i Vincitori del Città di Piombino. Ormai appuntamento imperdibile dell’annata calcistica piombinese è il Torneo Franco Cioni che sarà disputato sull’omonimo campo presso l’Asd Salivoli Calcio, dedicato al grande sportivo piombinese scomparso un paio d’anni or sono. Caccia alla Permare Srl detentrice del titolo conquistato lo scorso maggio ai danni dell’Edil Stout in una finale combattutissima vinta 5-4 dai ragazzi di Giannoni. Capocannoniere della scorsa edizione è stato Cristian Corazza con 21 reti che gioca nel Salivoli Calcio a 5 che disputa il Campionato FIGC di Serie C2. Verrà riproposto dopo il successo dello scorso anno anche il Torneo Dei Genitori in cui squadre suddivise per l’anno di nascita dei figli si daranno battaglia anche loro sul Campo intitolato a Franco Cioni. Fitta quindi l’attività primaverile della Lega Calcio Uisp in preparazione al 17° Van Toff e al Mundialito di Calcio a 7 che partiranno a giugno per un’estate ancora piu’ ricca!!

CAMPIONATO INVERNALE DI CALCIO A 7 - ALTRE INIZIATIVE

UISP Piombino - Il nostro calcio  

Interviste a Damiano Di Cataldo e Lorenzo Buselli. Bar Roma-Russo Edilizia: la partita della settimana. In diretta...dal Cuba, classifiche d...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you