Issuu on Google+

U.I.S.P. PIOMBINO il nostro calcio

COMMENTI RISULTATI CLASSIFICHE APPROFONDIMENTI

Supplemento settimanale al Comunicato Ufficiale della Lega. Anno I Numero 6 3 Febbraio - 10 Febbraio 2014

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA Edilstout, l’obiettivo è ripetere l’accesso alle fasi regionali Sonny Serni: «Torneo tranquillo, ma giocare fuori è affascinante» GIOCATORE/organizzatore grafico pubblicitario e appassionato del calcio a 7 perché assomiglia di più al calcio vero, quello undici contro undici che guardi e giochi sin da bambino. Sonny Serni, piombinese 29enne, guida l’Edil Stout nel campionato di calcio a 7 Uisp, squadra in testa alla classifica, protagonista di una stagione in grande spolvero. «Il campionato sta andando bene – afferma Sonny – Si sa che l’invernale è un po’ inferiore di qualità rispetto ai tornei estivi. Il nostro obiettivo è comunque quello di ripetere l’anno in cui siamo andati a giocarci il titolo regionale a Livorno, perdendo solo in finale. È chiaro quindi , parlo almeno per me, che di fronte a un altro successo a livello territoriale, sarebbe bello ripetere quell’esperienza. Gente diversa, bei campi, stimoli sempre nuovi, anche se poi in campo si entra per il solito

obiettivo, la vittoria». Già perché la filosofia di Sonny è chiara: si gioca per divertirsi, senza esasperazioni, ma sul campo di calcio ci si va per vincere. Poi si può anche perdere, ma l’intenzione e l’impegno vanno in un’unica direzione.

«IL CALCIO mi piace tutto. Se devo però dare una preferenza tra calcio a 5 e calcio a 7 non ho dubbi, calcio a 7 – spiega Sonny – Troppo più simile al calcio a 11, il calcio vero, dove c’è la posizione, o scarico, il lancio e la sovrapposizione. Quest’anno devo dire che il campionato mi piace molto. È cambiato rispetto alle stagioni passate. Mi pare che ci sia più tranquillità e meno confusione, in un quadro generale nel quale si accetta con più serenità la sconfitta. Senza voler apparire offensivo, trovo anzi bello e calzante il fatto che si ripresentino a giocare ogni anno squadre che alla fine

fanno pochi punti, simbolo di uno spirito sportivo da apprezzare». Dopo aver smesso di giocare a 11 per problemi fisici, Sonny ha ripiegato nel calcio più amatoriale. «Non riesco a staccarmi dal pallone – dice Sonny – Tra il lavoro e gli affetti, il tempo per tirare due calci alla palla li trovi sempre. E comunque se ovviamente dal calcio Figc alla Uisp l’impegno e il livello sono diversi, per me sacrificio, grinta e motivazioni non cambiano. Negli anni tra l’altro mi sembra di aver notato un cambiamento ad esempio nel gruppo arbitrale Uisp, con arbitri che indossano la divisa del direttore di gara con maggiore passione rispetto a prima. A ogni modo, al di là dell’impeto agonistico del momento, anche noi giocatori dobbiamo capire come l’arbitro sia adeguato alla categoria amatoriale. Per il resto giochiamo su un campo fantastico come quello

dell’impianto Bacci».

Aldo

COS’È IL CALCIO? «Lo definisco

con due semplici parole, sacrificio e passione – sostiene Sonny – E se dovessi scegliere tra il calcio in tv e il calcio giocato sono sincero: da appassionato amaranto non potrei perdermi ad esempio una finale di Coppa tra Lazio e Livorno. Diversamente, vince sempre il calcio giocato, a qualsiasi livello».

PASSIONE

Sonny Serni è alla guida dell’Edilstout che partecipa al campionato di calcio a 7 del Cotone

A RUOTA LIBERA Ghiandi, tra famiglia e passione: «Ma il tempo si trova sempre»

È DIVENTATO babbo da appena due mesi, ma la felice novità non gli ha fatto abbandonare la passione per il pallone. Marco Ghiandi (nella foto), 28enne di Piombino, è giocatore/organizzatore della squadra dello Juventus Club Piombino, formazione che nasconde dietro un nome diverso (l’anno scorso era Ristorante Bliss) la solita ossatura ormai da tre anni. «Tra giocare e tenere l’organizzazione della squadra non saprei scegliere – spiega Marco – Mi piacciono entrambi i ruoli, anche se pure quando sono in campo, da portiere, mi ritrovo comunque a gestire il team. Almeno quando mio padre (Massimo Ghiandi ndr) me ne dà l’occasione. A parte gli scherzi, quando non giochiamo, il mio compito è quello di vedere quando sarà la prossima partita, controllare i turni dei miei compagni, le varie disponibilità e, ovviamente, attaccarmi al telefono per avvertire tutti». Cosa è il calcio per te? «È divertimento prima di tutto – afferma Marco – Poi è gruppo,

lo stare insieme, e poi anche competizione, com’è normale che sia. L’importante comunque è divertirsi, in questo caso si può anche perdere e saper perdere. Per quanto ci riguarda, il nostro campionato sta andando benino, ma potrebbe andare meglio. Purtroppo siamo una squadra che gioca così e così contro gli avversari più deboli e molto bene contro le più forti. In generale comunque ritengo che la competizione sia più equilibrata. Nel giro di una sconfitta o di una vittoria si può oscillare anche di diverse posizioni». Famiglia, lavoro..e il calcio che ruolo ha in tutto questo? «Per il pallone il tempo si trova – racconta Marco – Anche perché di fronte a un impegno preso all’interno di una squadra è importante secondo me portare a termine l’obbligo preso a inizio stagione. Per questi motivi il tempo e la voglia si trovano sempre, e per il carattere che ho, sarebbe la stessa cosa anche per altri sport. In un gruppo, oltre il divertimento personale, esiste

IN DIRETTA... DAL CUBA Over 30: la favorita e’ Permare E’ GIUNTO ormai alla terza edizione il Torneo Over 30 di Calcio a 7 che verrà disputato anche quest’anno sul manto del campo Aldo Bacci in Località Cotone. Purtroppo soltanto cinque le compagini al via con la defezione all’ultima ora per problemi organizzativi della Guardia Di Finanza. Mancano all’appello anche i Vigili Del Fuoco a causa dei molti avvicendamenti e della poca disponibilità, e Made In Sud. Ai nastri di partenza la nuova squadra di Pizzeria Al solito Posto guidata da Daniele Centiliri e Stefano Lazzeretti che guida la classifica con 3 punti in due gare frutto di una vittoria e un pareggio a reti inviolate (0-0) contro la Magona. Proprio da quest’ultima provengono molti giocatori di Al Solito Posto e quindi si puo’ dire che quello disputato martedi è stato un vero e proprio derby. Come sempre da tre anni a questa parte la squadra da battere rimane comunque la Permare Srl capitanata da Gianfranco Giannoni che ha già ottenuto una vittoria alla prima gara disputata e che questa settimana ha riposato come da calendario. Prima vittoria anche per la Nuova Eibm che in una veste nuova (ben 4 sono infatti i nuovi innesti rispetto agli anni passati) batte all’esordio Enoteca Menti (capitanata come sempre da Gorini) per 5-2 e si candida ad essere una protagonista fino alla fine. Questo torneo si è sempre contraddistinto per il fair play che ha sempre regnato e ci auguriamo che anche in questa stagione si confermi questa tradizione piacevole di correttezza e divertimento che sempre meno i frequente regna nei nostri tornei.

CAMPIONATO INVERNALE DI CALCIO A 5

anche un senso di responsabilità». Un difetto e una critica ai tornei Uisp. «Da migliorare potrebbero esserci un sacco di cose, a partire da noi giocatori agli arbitri – sostiene Marco – Mah, forse maggiore informazione sulle competizioni organizzate e, per quanto riguarda il posto dove giocare, io starei sempre dentro il palazzetto, mi piace di più. Tra i pregi invece tante cose, dalla passione per il pallone allo stare insieme agli amici, dall’organizzazione, al divertimento, e anche agli eventuali litigi che spariscono appena fuori dal campo».

CLASSIFICA CAMPIONATO DI CALCIO A CINQUE


CAMPIONATO INVERNALE DI CALCIO A 7 - CAMPIONATO LA PIEVE

LA GARA DELLA SETTIMANA

Permare in palla: annientata Pasticceria Nonno Gigi Papa-Cinquemani trascinatori, adesso è secondo posto

LE VOCI DEI PROTAGONISTI La parola a Davide Di Pietro, tuttofare della Paci Tec dominatrice della Pieve «Ci prepariamo al meglio per tentare l’avventura al Van Toff» È LO SQUADRONE am-

PAST. NONNO GIGI – PERMARE 5-9 PASTICCERIA NONNO GIGI: Andrea Sorrentino, Federico Lubrano, Alessandro Grandi, Francesco Regini, Daniele Stecca, Simone Pizzichini, Marco Bedini, Luca Prunai, Alessio Liaci, Giacomo Tagliaferro, Giacomo Poeta. PERMARE: Giacomo Estrano, Francesco Matteoni, Daniele Bernabei, Gianmarco Cinquemani, Gianluca Rossi, Andrea Papa, Nilio Agroppi, Massimo Ardenghi. All. Giannoni ARBITRO: Stellini RETI: Papa (4), Cinquemani (3), Ardenghi (2), Liaci, Prunai, Bedini, Grandi, Pizzichini.

SI CONFERMA tra le squadre più accreditate alla vittoria finale nel campionato Uisp di calcio a 7 la Permare di Gianfranco Giannoni (nella foto sopra dopo la vittoria al torneo Over 30) che ha battuto la scorsa settimana i rivali della Pasticceria Nonno Gigi con il risultato di 9-5. Nonostante il divario non schiacciante, la partita non è mai stata in discussione con la Permare sempre in vantaggio nel corso della gara, anche se gli avversari non si sono arresi molto facilmente alla superiorità dei contendenti. «Match

complicato a causa della pioggia che ha reso il campo molto scivoloso – commenta mister Giannoni della Permare – A ogni modo è stato un incontro divertente, molto sportivo che l’arbitro ha saputo gestire nel migliore dei modi. Diciamo che la vittoria non è mai stata in discussione, con una superiorità nostra piuttosto netta, con un vantaggio sempre di almeno un paio di gol dall’inizio sino alla fine della partita».

impegno costante che in inverno non è sempre facile trovare».Accetta dall’altra parte con serenità la sconfitta Pasticceria Nonno Gigi.

«SONO STATI più bravi di noi, c’è poco da dire – afferma Federico Librano – A noi, come sempre, mancava un po’ di gente, aspetto questo che ha condizionato finora la stagione e una classifica che sarebbe potuta essere diversa. Per il match la Permare è sempre stata avan«NONOSTANTE la pioggia e ti, allungando nel finale. Noi le condizioni ci abbiamo Dagli spogliatoi climatiche in provato; generale ho Giannoni: «Gara divertente, p e r s o n a l apprezzato la mente ho l’arbitro è stato bravo». prestazione preso anche Lubrano ammette il ko: una traversa dei miei ragazzi che han- «Sono stati più bravi di noi» e un palo, ma l’avverno messo impegno e correttezza - prosegue sario era più forte. Non abGiannoni – Inoltre siamo stati biamo nulla da recriminare, tutti bravi a tenere tranquilla e andiamo avanti così. Per il la gara, anche se a volte il ca- gruppo che siamo stiamo farattere porterebbe a fare altro. cendo anche bene. Purtroppo Allargando il discorso al cam- le assenze sono un problema pionato devo dire che sta an- dall’inizio della stagione. si sa dando bene, oltre le previsioni. che in inverno è più problemaAbbiamo infatti perso una sola tico garantire la presenza». partita. Inoltre disputiamo anche il torneo Over, segno di un

CLASSIFICA CAMPIONATO DI CALCIO A SETTE

almeno tre-quattro squadre che possono darsi battaglia».

mazza-campionato. Il gruppo che da anni imperversa sul territorio a suon di vittorie. Stiamo parlando della CON ZERO sconfitte, sconPaci Tec, formazione iscrit- giuri a parte, la Paci Tec si ta al campionato di calcio a presenta come gran favorita 5 della Pieve (competizione alla vittoria finale, puntando gestita dalla a replicare il Passione Lega Calcio cammino netUisp Piomto compiuto «A Campiglia bino), in tel’anno scorso. sta andando tutto sta alla clas«Abbiamo tra sifica senza per il meglio, c’è un’ottima l’altro una noorganizzazione» una sola vità – afferma sconfitta. Davide – Per A tenere le fila del team il gio- la prima volta questa estate catore Davide Di Pietro (nel- disputeremo il torneo Van la foto è il primo in piedi da Toff, alla ricerca di nuovi sinistra), atleta pure nel cal- stimoli ma con uno stesso cio a 11, nell’ambito del cam- obiettivo, la vittoria. Conopionato Amatori Uisp, con la maglia d e l l’A r c i Uisp Venturina. «Il calcio a 5 mi piace di più – spiega Davide, nato 26 anni fa a Piombino e dipendente come ca ldaist a presso la ditta di famiglia – È una disciplina diversa, mi ci trovo meglio, e sicuramente ora come ora sciamo diversi ragazzi che mi dà anche maggiori soddi- vi partecipano e sappiamo sfazioni, almeno di risultati. il valore della competizione A Campiglia sta andando che riunisce i migliori giotutto per il meglio. L’organiz- catori della zona». «Per me i zazione è perfetta, i respon- calcio è svago e divertimensabili sono molto disponibili to prima di tutto – continua e a noi sta andando partico- Di Pietro – È passione e, anlare bene anche dal punto di che se si lavora e magari si è vista della classifica, anche se stanchi, il tempo e la voglia quest’anno trovo la compe- per entrare in campo si trova tizione più combattuta, con sempre».

CLASSIFICA CAMPIONATO LA PIEVE

CAMPIONATO INVERNALE DI CALCIO A 7 - ALTRE INIZIATIVE


UISP PIOMBINO - Il nostro calcio n°6