Issuu on Google+

La Matematica non ci annoia 21 Maggio 2011 Sabato 14 Maggio 2011 si è svolta nei palazzi dell’Università Bocconi di Milano la tanto attesa Finale Nazionale dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici, giunti alla diciottesima edizione italiana. Sono le ore 12.50 quando il nostro gruppo, partito dal punto di ritrovo in Piazza del Duomo, raggiunge il famoso ateneo milanese: la folla è già sconfinata, ragazzi e ragazze da ogni parte d’Italia si accalcano con i propri accompagnatori in prossimità delle reception e nei corridoi nevralgici che conducono alle aule ove disputare la gara. Sono oltre 4000 i concorrenti, più circa 1500 altre persone tra genitori, docenti accompagnatori, referenti delle organizzazioni locali, responsabili dell’Università, staff, personale di servizio e stampa, per un totale di almeno 6000 anime, stando alle prime stime. Tra questi anche il nostro Portavoce, Mario Rocca, e il Direttore del Dipartimento di Matematica ed Informatica dell’Università degli Studi di Cagliari, la Prof.ssa Stella Piro Vernier, che hanno collaborato con l’organizzazione nazionale in qualità di responsabili d’aula durante lo svolgimento della gara. All’arrivo in Bocconi, “si scioglie la nostra compagnia”: i partecipanti seguono infatti diverse direzioni per raggiungere ognuno la rispettiva aula. Grande attesa e premura specialmente tra i concorrenti della categoria C1, le cui gare quest’anno iniziano alle 14.15, un quarto d’ora prima rispetto alle altre. Non mancano le emozioni: malgrado piccoli immancabili imprevisti, fortunatamente tutti risolti positivamente, anche quest’anno la Bocconi è teatro di uno spettacolo entusiasmante e coinvolgente, che fonde insieme la cultura e l’importanza della logica e della matematica alla grandiosità di un evento unico, che specialmente per i più piccoli rappresenta una circostanza straordinaria e memorabile. La partecipazione alla Finale Nazionale è infatti essa stessa un premio eccezionale per la vittoria alle selezioni locali: viaggiare in aereo (per molti un’assoluta novità), vedere la celeberrima Milano, accedere alle aule di una delle università più prestigiose d’Europa... <<non capita mica tutti i giorni!>> ha commentato un concorrente nella categoria C1. Al termine delle gare, si tirano le prime somme sugli esiti: finalmente si pubblicano le soluzioni, e si apre la “caccia al punteggio”. Ma non contano i risultati: chi ha sbagliato un esercizio, chi due o tre, chi invece aspira alla Finale Mondiale di Parigi avendo fatto tutto giusto... sull’ambizione prevalgono lo spirito sportivo e l’amicizia. Ed ecco che, dopo ancora qualche minuto di grande attesa, si giunge finalmente alla proclamazione dei primi cento classificati in ciascuna categoria. Ma nel frattempo l’ora si è fatta tarda, molti concorrenti sardi hanno programmato il volo di ritorno per la sera stessa di sabato, ed alle 17.45 è fissato l’appuntamento al punto di ritrovo in Piazza Sraffa con i collaboratori del ComitatoScuolaCittà di Cagliari, per prendere insieme i mezzi pubblici, così come all’andata, e raggiungere l’aeroporto di Linate. Durante il viaggio in autobus per raggiungere lo scalo aereo, una telefonata quasi a sorpresa (da parte del nostro Portavoce, rimasto in Bocconi) comunica un glorioso 50° posto nella categoria C2, ottenuto dal giovane Nicola Pittau di Villacidro. Tra il primo classificato e Nicola, tuttavia, a separarli c’è solo una questione di pochi minuti, poiché hanno totalizzato entrambi il punteggio massimo. La festa inizia subito, già sul pullman, con un applauso al giovane campione, e proseguirà anche quando si avrà conferma di altri buoni piazzamenti nelle classifiche delle varie categorie. Nei giorni immediatamente successivi alle gare, il centro Pristem dell’Università Bocconi pubblica sul suo sito gli esiti delle categorie L1, L2 e GP. Tra i vari e lodevoli risultati sono da citare il 15° posto (su circa 500) ottenuto da Gian Francesco Pusceddu nella categoria L1, e il 13° posto di Fabio Lilliu nella categoria GP. Ora tutti a casa, a godersi il meritato riposto per le fatiche sostenute; presto sapremo anche gli esiti delle categorie C1 e C2, per le quali sono ancora in corso le correzioni: i partecipanti sono stati oltre tremila! Adesso sostiamo un po’, e poi ripartiamo già proiettati verso le semifinali locali dell’anno prossimo: l’appuntamento è (presumibilmente) per Sabato 17 Marzo 2012. [Nicola Rocca]


La matematica non ci annoia