Issuu on Google+


... molteplici modi... di riferire la molteplicitĂ  delle cose... manipolando molteplici strumenti... per realizzare un unico racconto. Paolo Buonaiuto


La Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della cittĂ  di Roma inaugura i nuovi spazi espositivi dedicati alle mostre temporanee situati al piano terra di Palazzo Barberini, con una grande mostra dedicata al genio di Francesco Barbieri, detto il Guercino, uno dei maggiori protagonisti del Seicento italiano, nato e vissuto nella cittĂ  di Cento e attivo a Roma tra il 1621 e il 1623.

Guercino a Palazzo Barberini


La Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma governa i beni di un territorio unico che è quello della città di Roma. È Roma, infatti – come "luogo" e come "tesoro" - la fonte d’ispirazione del Logo. I valori dello spazio (il "luogo") e del patrimonio artistico (il "tesoro") vengono espressi dal quadrato, mentre il lettering e i colori fanno riferimento alla storia e alle peculiarità della Città Eterna.

Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma


La Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico-Artistico ed Etnoantropologico riunisce sotto di sé e coordina i 7 musei del Polo Museale della città di Roma. In virtù di questo stretto rapporto e dei principi che hanno dato origine al Logo della Soprintendenza, i Loghi dei Musei adottano il medesimo modello del marchio dell’istituzione madre. Il Loghi dei diversi musei sviluppano la propria identità nei due quadrati del Logo della Soprintendenza e fa propria la concezione del rigoroso ordine spaziale della centuriazione a moduli quadrati, antico metodo di suddivisione del territorio dei Romani. Il primo quadrato rappresenta l’opera icona dell’istituzione stessa (logo figurativo), mentre il secondo riporta la sua dicitura, scritta nello stesso stile del lettering utilizzato per la Soprintendenza (logo denominativo).

Polo Museale della città di Roma


Considerare il tema del riciclo creativo, un "design riciclato", di trasformazione dell'idea comune di "oggetto" lampada, di giocare a stravolgere l'iconografia, di pensare ecologico e di una sostenibilità del prossimo futuro. Nel provare ad atteggiarsi "pop" nell'eccezione letterale del termine ("popular") è nato e sviluppato il progetto senza creare capolavori, ma con lo scopo di ribaltare con un colpo teatrale, il finale di scena di un percorso di ricerca. Il progetto delle lampade è stato selezionato dal concorso "Creatives are bad" 2009 come uno dei migliori lavori scartati dai clienti.

Re-cycle lamp


... Molte ci hanno attratto, alcune incuriosito, altre divertito, altre ancora magari leggermente annoiato. Ma la brochure ha una fortuna particolare: può dire e far fare tutto ciò che vuole. Anche se non la cerchiamo si fa comunque trovare. [.. ] Cominciamo ad accorgerci che ogni suo dettaglio, grafico, stilistico, cromatico è sapientemente studiato per dare corpo a una immagine che abbiamo già, seppur ancora indefinita, nella nostra mente. I cataloghi e le brochure: - Spazio - Luce: Silvana de Stefano - Action painting: Andrea Sampaolo - Budweiser King of Beers - Gauguin Cafè - Il Vecchio Carcere sono stati selezionati e pubblicati nella seconda raccolta italiana delle migliori brochure.

Brochure Parade 2


L’evento è parte del programma ufficiale dell’anno della lingua e cultura russa in Italia e l’anno della lingua e cultura italiana in Russia. La mostra presentata da AIAP Delegazione Regionale Lazio, raccoglie una selezione attenta di progetti dei più famosi e innovativi graphic designer italiani e studi contemporanei, volendo privilegiare l’aspetto dell’impegno sociale e culturale della comunicazione visiva, mette insieme diverse generazioni di designer, dai più affermati ai giovanissimi appena formati. I manifesti esposti rappresentano una grande varietà di contesti: istituzioni, mostre, eventi pubblici, campagne sociali, eventi sociali, movimenti di dissenso. Exhbition Graphic Design: Cristina Chiappini Design, Paolo Buonaiuto art-bit design&c..

Macro “La Pelanda” Italy and Russia Graphic Design


Le immagini delle mostre che si sono susseguite Palazzo delle Esposizioni dal 2007 sono appese a due fili d’acciaio. L’allestimento è flessibile, leggero e facilmente smontabile per far posto, ogni volta, a altre mostre programmate. La mostra si sviluppa su quattro lati che ruotano intorno al fulcro centrale della colonna-fontana. L’impatto visivo risulta in armonia con il gioco di luci, della profondità dello spazio con i muri che avanzano abbracciando e delle pareti di fondo accentuate dal richiamo rosso del logo del Palazzo delle Esposizioni.

Palazzo delle Esposizioni Salone delle Fontane


Il progetto visivo sviluppa il concetto dell'integrazione (L'incontro possibile) attraverso la creazione di un alfabeto di probabili nuove parole intrecciate a segni. L’allestimento dei quadri luminosi fotografici sono tenuti uniti da un nastro fatto di lettere che tengono un filo tra storie, persone, culture. Progetto visivo e allestimento: Enrico Pariso Sectio, Paolo Buonaiuto art-bit design&c..

L’incontro possibile


L'apprendistato è un contratto di lavoro che prevede, oltre al rapporto lavorativo, quella formazione indispensabile per diventare un lavoratore qualificato. Il portale dell’apprendistato della Provincia di Roma è la piazza dove si parla e si approfondiscono tematiche legate al lavoro. Un luogo dove istituzioni, enti, giovani e aziende scambiano informazioni. Grafica e Sito Web: Enrico Pariso Sectio, Paolo Buonaiuto art-bit design&c..

Apprendistato della Provincia di Roma


American costituisce la prima retrospettiva a Miami dell’artista Andrea Sampaolo. Realizzata con la collaborazione di Poltrona Frau, la mostra ha presentato trentadue dipinti, una videoinstallazione e una performance dal vivo dell’artista. Il catalogo e l’allestimento mette in scena opere chiave della produzione artistica di Sampaolo, inedite e ancora non esposte in Europa.

Andrea Sampaolo Poltrona Frau Miami


Il sito + cultura + democrazia taglia, con un algoritmo, qualsiasi immagine che rappresenta la cultura creando l’effetto dello slogan de “la cultura a pezzi”. Basta inserire un’immagine che rappresenta il patrimonio artistico e il valore culturale di settori vitali dell’Italia (scuola, spettacolo, informazione, etc...) e automaticamente va a pezzi! La nuova immagine prodotta è la cartolina da inviare via mail alle istituzioni come protesta. Grafica e Sito Web: Enrico Pariso Sectio, Paolo Buonaiuto art-bit design&c..

+ cultura + democrazia


Interni della mente è una manifestazione ideata dal CREA, (Centro Ricerche EtnoAntropologiche di Siena), associazione di antropologi attiva da circa dieci anni sul territorio senese, con interventi di antropologia applicata nel campo dell'immigrazione, della memoria sociale e storica del territorio, del patrimonio immateriale, della museografia, della mediazione culturale e della cooperazione allo sviluppo.

Memorie dalla cittĂ  dei folli


Per muoverci e orientarci in uno spazio complesso come quello urbano, saturo per certi aspetti di segnali e informazioni, anonimo e dequalificato per altri (periferie, paesi satellite extraurbani), abbiamo sempre piÚ bisogno di mappe dedicate che ci informino immediatamente su quello che effettivamente ci interessa, tralasciando le informazioni non pertinenti alla nostra ricerca. Scopo del progetto è la creazione di una mappa interattiva che visualizzi i luoghi dove si progetta, si produce e si diffonde comunicazione visiva a Roma e provincia. Con la dizione comunicazione visiva intendiamo: grafica - motion graphic - web design - arte - video/cinema - formazione.

Roma Design Map


[...] Ma la cosa che principalmente dimostra Logomania, a prescindere dal fatto che si tratta di lavori di progettisti italiani, è quanto i concetti di marchio e di logotipo si siano ormai estesi, perciò che riguarda la varietà delle loro forme e delle loro funzioni. L’idea di un elemento destinato a porre un sigillo sul prodotto e sulla comunicazione, che deriva non solo concettualmente all’araldica nobiliare, subisce infatti una fortissima varietà di applicazioni. [Carlo Branzaglia] Logomania: la prima raccolta italiana dei migliori marchi e logotipi.

Logomania Italian Signs


II lancio di nuovi punti vendita di Prestitalia sul territorio nazionale, prevedeva lo studio, la progettazione e la realizzazione di un layout delle sedi amministrative e delle diverse agenzie. Per rafforzare l’identità del network furono individuati come sistemi essenziali: lo spazio architettonico, l’arredo e la comunicazione visiva (dalla segnaletica interna a quella su strada). Il progetto, iniziato con l’attuazione in alcuni punti vendita, è stato di seguito abbandonato. Per questo motivo è stato selezionato dal concorso "Creatives are bad" 2009 come uno dei migliori lavori scartati dai clienti.

Prestitalia Layout nazionale


Il progetto è nasce dalla creazione di una linea per le diverse attività, dove il marchio Coca Cola si esprime. Il risultato è un'inedita linea di "materiali d’uso", cioè oggetti nuovi ma fedeli al nucleo originario del logo-mito, di cui è rispettato il "look". Il risultato è un dialogo d'intesa tra il design della forma e quello della grafica.

Coca Cola Materiali d'uso


Lo stand Wall-Paper è un piccolo mondo fatto di carta sovrapposta che nasce dall’idea di rappresentare per simboli la realtà di appartenenza di Antalis. La risma di carta, di uso comune e per questo facilmente riconoscibile, viene riproposta in un linguaggio metaforico, grazie al quale essa diventa il tema base che si estende con naturalezza a tutto lo spazio espositivo. Il progetto, non realizzato, è stato selezionato dal concorso "Creatives are bad" 2009 come uno dei migliori lavori scartati dai clienti.

Antalis Wall paper


La Palma, un tempo, storico locale jazz di Roma, richiedeva un intervento di caratterizzazione della nota birra Pilsner Urquell, degli spazi adibiti ai concerti. Il risultato è una serie di immagini comunicative che integrano il contesto del club (cascinale immerso nel verde) con la musica jazz (strumenti di diversi generi musicali) e le bollicine (la birra).

Pilsner Urquell La Palma


... Sei linee per sei diversi telefonini Nokia abbinati ognuno ad un gadget. Studio, progettazione, grafica, packaging ed editoring di bundle boxes.

Nokia Bundle boxes


Linea visiva di"bliz UP": Little Rolls e Little Balls. Incarto del prodotto e packaging dell'espositore da banco quale contenitore anche per il trasporto.

Crik CroK "bliz UP"


Diversi progetti visivi per brand quali: Pilsner Urquell, Nastro Azzurro, Miller Genuine Draft, Peroncino, Peroni Gran Riserva e quelli passati (Budweiser) della grande famiglia Birra Peroni. Caratterizzazione e personalizzazione di punti vendita, stands espositivi, ristoranti, pizzerie, pub e bar all’allestimento e immagini per il Museo Storico, abbigliaggio mezzi per trasporto birra e materie prime, immagini per Umbria Jazz, Villa Celimontana e design di nuovi gadget.

Birra Peroni


Waikiki resort è un villaggio turistico immerso nella natura incontaminata di Zanzibar. Il sito web deve rappresentare uno stile semplice ed elegante in grado di rievocare il sogno collettivo del paradiso esotico. Il sito, rimasto irrealizzato, è stato selezionato dal concorso "Creatives are bad" 2008 come uno dei migliori lavori scartati dai clienti ed esposto a Torino al World Design Capital.

Waikiki resort Zanzibar


Logo, Concept, visual identity, progettazione e realizzazione (tre restyling in 10 anni) di zabriskiepoint.net, portale di arte, cinema ed attualitĂ . Premi e recensioni: golden web award winner 2001-2002 - high density computing hawk award - the critical mass award - news.hyperbros.com - graphiland - dolly_design - film tv - chip - prima comunicazione - graphics&publishing.

Zabriskiepoint.net Portale del cinema


La lampada ovale, autoportante, di un materiale bianco ed opaco, è ormai entrata nell'immaginario collettivo come "la" lampada Slamp. L'idea proposta è quella di "vestire" le classiche Slamp con delle cover intercambiabili in metacrilato estruso trasparente, con trattamento serigrafico della superficie. Il progetto, scartato per problemi di industrializzazione del prodotto madre, è stato selezionato dal concorso "Creatives are bad" 2008 come uno dei migliori lavori scartati dai clienti ed esposto a Torino al World Design Capital.

Cover Slamp slide and clip


Il progetto di allestimento dello Stand è costituito dalla duna intesa come catalogo visivo e tattile del parquet. Il progetto denominato Landwood, rappresenta la sovversione del sistema espositivo tradizionale: la piazza interna, il percorso sensoriale, l’area relax per i visitatori della Fiera, hanno reso lo stand altamente funzionale. La foto delle sedute con il tavolo tondo è stata inserita nella Schmap Bologna Guide Fifth Edition, come icona del Saie Bologna. Schmap.com è un sito che fornisce guide turistiche di varie città sparse per il mondo.

Stand Europavimenti Saie - Bologna



paolo buonaiuto art-bit design&c.