Page 17

17

Operai metalmeccanici in pausa e foto ricordo

…Il lavoro era abbondante, però in tutti i sensi, cioè si trovava facilmente, ma facilmente anche lo abbandonavi alla ricerca di un altro lavoro meno pesante, meno stressante e, possibilmente, meglio retribuito. Non era operazione facile. Infatti, spesso ho cambiato azienda, ma tutte sembravano allineate sugli stessi parametri, sia con i ritmi di produzione, sia con lo scarso salario. Era tipico di quell’inizio anni-sessanta. Si lavorava 4550 ore alla settimana, comprese 5 ore il sabato; salario circa 50-60 mila lire mensili, ma a cottimo. Ti pagavi un letto nelle peggiori pensioni e riuscivi a mangiare un modesto pasto al giorno; se la sera avevi fame, te la facevi passare con un panino senza tante pretese. Questo era il tempo dell’accumulazione capitalista senza contrasto sindacale; ma di lì a poco iniziarono le lotte…

17

Quell'autunno di quarant'anni fa copia 2°Ed  

Quell'autunno di quaranta anni fa

Quell'autunno di quarant'anni fa copia 2°Ed  

Quell'autunno di quaranta anni fa

Advertisement