Page 110

110

tutti i politici di centro, di destra e di “sinistra”, assimilarono queste esigenze facendole proprie. E la globalizzazione dei mercati raggiunse il suo apice. Emersero tra gli anni novanta e la prima decade del XXI secolo quattro tendenze del nuovo capitalismo sempre più di rapina. Una prima tendenza fu quella che vide impegnati capitalisti e debolezze politiche nel comprimere i salari per garantire migliore accumulazione e restare competitivi nei confronti della concorrenza esterna (blocco della contingenza); la seconda fu quella della delocalizzazione, cioè spostare le imprese nei paesi dove il costo della manodopera è infinitamente più basso; la terza fu quella che vide gli stessi capitalisti rinunciare a fare impresa e a dedicarsi alla speculazione finanziaria; la quarta vide le banche che, invece di finanziare le imprese, scoprirono anche loro la speculazione finanziaria. Queste due ultime tendenze si rivelarono le più micidiali e furono queste a determinare la crisi che in questi anni sta mettendo sottosopra tutto il sistema economico dell’Occidente. “FARE SOLDI CON I SOLDI PRIMA, E FARE I SOLDI CON I DEBITI POI. E s’impose così la deindustrializzazione che ci accompagna verso l’inesorabile recessione.

I GIOCOLIERI DELLA FINANZA Niente è più efficace, per produrre una nitida immagine della speculazione finanziaria in atto (oltre a quanto già descritto nella parabola degli asini), l’abilità e il risultato che conseguono i giocolieri. In qualsiasi momento si ferma l’immagine, si vede il giocoliere che ha solo due palline in mano, mentre altre dieci volteggiano. Tutto ciò che il mondo intero produce in un anno, il PIL mondiale, è pari a 75 mila miliardi di euro, mentre di moneta in circolazione ce n’è più di dieci volte tanto. Come è potuto accadere? Semplice! Si fanno dei debiti che non si possono pagare e si estinguono con altri debiti che non saranno esigibili, e così all’infinito. Complici di questo sporco gioco: Stati, Banche centrali, Banche periferiche,

110

Quell'autunno di quarant'anni fa copia 2°Ed  

Quell'autunno di quaranta anni fa

Quell'autunno di quarant'anni fa copia 2°Ed  

Quell'autunno di quaranta anni fa

Advertisement