Issuu on Google+

Poste Italiane s.p.a. / Spedizione in Abb. Postale / D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) Art. 1, comma 1, DCB/CN - In caso di mancato recapito restituire al mittente che si impegna a soddisfare il diritto di restituzione

COLDIRETTI DICE BASTA ALLA BUROCRAZIA NEL VINO!

PPPPPPP

n. 7 - ANNO 68 - 16 - 30 aprile 2014

1


CARO SOCIO ... COMUNICACI LA TUA MAIL Con i tempi che corrono e con le continue disfunzioni del servizio postale, Coldiretti sta attivando un programma di comunicazione alle imprese associate utilizzando la posta elettronica. Siccome sappiamo che ormai le imprese agricole sono tutte dotate di un computer e che se non sono gli imprenditori ad usarlo direttamente, ci pensano figli e nipoti ovvero le nuove generazioni, è stato attivato un servizio di raccolta mail delle imprese associate. Che cosa deve fare l’impresa iscritta a Coldiretti? Deve comunicare via mail all’indirizzo segreteria.cn@coldiretti.it l’indirizzo elettronico dove intende ricevere le comunicazioni ed indicarci anche il codice associato rilevabile dalla tessera di iscrizione. E’ evidente che stiamo guardando avanti. Per ulteriori chiarimenti ed informazioni preghiamo gli associati di rivolgersi agli uffici di Zona e di recapito della Coldiretti.

PPPPPPP

1

COLDIRETTI DICE BASTA ALLA BUROCRAZIA NEL VINO!

Foto da archivio Il Coltivatore Cuneese

NOME e COGNOME ...................................................................................................................................................................................................... Indirizzo

“Il Coltivatore Cuneese” Editore: Federazione Provinciale Coldiretti Cuneo 1 copia euro 2,00 Abbonamento annuo euro 40,00

Codice associato..................................................................................................... Tel................................................................................................ Mail . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Sommario

Direttore Amministrativo Enzo Pagliano Direttore Responsabile Michelangelo Pellegrino

Con il DEF si cerca di far ripartire la macchina “Italia”........................................................................................ 4-5 I fondi della PAC siano destinati agli agricoltori, basta con le rendite e le speculazioni.................................................... 6 Sugli OGM, rinviata la sentenza sul divieto di semine............. 6 Provincia addio! ... A meta’.............................................................................. 7 A Vinitaly la battaglia anti burocrazia, partita da Coldiretti Cuneo ....................................................................................8-10 In aumento il falso vino Made in Italy ............................................ 11 Il vino italiano In cifre..................................................................................... 11

Coordinamento di redazione Chiara Serra Grafica e impaginazione Mara Chiardola Stampa Arti Grafiche Cuneo Hanno collaborato: Rosanna Ariaudo, Roberto Bianco, Marco Benzo, Elena Bono, Silvia Bosco, Gianluca Bruno, Alberto Burzio, Laura Calcagno, Marcella Cavallo, Marcello Cavallo, Mara Chiardola, Simona Daniele, Nicola Fontana, Tiziana Franchino, Andrea Fruttero, Cesare Gallesio, Roberto Giobergia, Rosangela, Giordana, Rosanna Giraudo, Roberto Marchisio, Luca Nari, Laura Occelli, Franco Parola, Luisa Peano, Marcello Pellegrino, Sabina Perotti, Franco Ramello, Fabrizio Rapallino, Simonetta Re, Elisa Rebuffo, Davide Roà, Riccardo Saviolo, Redazione ed amministrazione: Piazza Foro Boario, 18 – 12100 CN Tel: 0171.447211 • Fax: 0171.447300 E-mail: ilcoltivatore.cn@coldiretti.it

Il Corsivo del Coltivatore......................................................................... 12 Storie di vita........................................................................................................ 13 Anticipo PAC 2014: per rispondere alle esigenze di liquidita’ aziendale....................................................................................... 15 Incontro Giovani Impresa Cuneo sull’accesso al credito...................................................................................... 15 Uffici Coldiretti pronti per la compilazione e la dichiarazione dei redditi ....................................................... 16-17 L’attivita’ agricola e’ un argine al rischio idrogeologico ................................................................................ 18 La Regione ha autorizzato l’Arpea ad erogare l’anticipo del contributo PAC.................................................................... 18 Il Parlamento Europeo appoggia la proposta di etichettare il miele OGM............................................................................... 18 Soia italiana “OGM FREE” ad uso zootecnico.............................. 20 191 Milioni di euro per le piccole e medie imprese con la “Nuova Sabatini”................................................................................. 22 Impresa Verde incontra gli studenti dell’Istituto Agrario di Verzuolo............................................................................................ 23 Flussi stagionali 2014...................................................................................... 24 Lavoro a contatto con minori: le norme essenziali da conoscere.................................................................................. 25

Sito Internet: Il Coltivatore Cuneese è interamente pubblicato e scaricabile dal sito www.cuneo.coldiretti.it Registrazione del tribunale di Cuneo n. 3296 del 7/12/55 40.000 Copie Concessionaria esclusiva della pubblicità: TEC arti grafiche - Via dei Fontanili 12 12045 Fossano (CN) Tel. 0172.695770 • Fax 0172.695898 E-mail: adv@tec-artigrafiche.it

ROERO INFISSI

......................................................................................................................................................................................................................

SNC

www.roeroinfissi.it

SEDE LEGALE via Bonissani, 54/b • CERESOLE D’ALBA (Cn) Tel. 0172.575216 • Fax 0172.574317 SHOWROOM via Statale, 161 • S. VITTORIA D’ALBA (Cn) e-mail: info@roeroinfissi.it

Approvate le linee di indirizzo del PSR 2014/2020................. 25 Il Gruppo Italiano assaggiatori a Fruttinfiore.............................. 26 A Lagnasco, le aziende di Coldiretti hanno partecipato a “Fruttintavola!”................................................................... 27 In agricoltura, vincente lo stile al femminile .............................. 28 Prestiti di conduzione per Cooperative Agricole con meno di 5 imprenditori agricoli................................................... 28 Vuoi fare l’Agritata? Vieni alla serata informativa!................. 29 Scegli Terranostra Agriturismi di Campagna Amica................................................................................ 30-31 “Buono 2 Volte” si presenta a tutte le aziende associate.. 32 A Saluzzo tanti giovani imprenditori hanno seguito “Parla Pa’c.............................................................................................. 33 “Kwattzero”: e’ cuneese la miglior Agristartup Italiana...... 34 Assemblea elettiva del Coalvi: Gabetti il piu’ votato........... 35 Agricoltura Biologica: più semplificazione e garanzia al consumatore.................................................................... 36-38 Catac di Centallo: riconfermato presidente Francesco Bodrero ............................................................................................ 39 Salame Piemonte, via libera alla domanda per il riconoscimento dell’IGP.................................................................. 40 64ª Mostra Regionale zootecnica di Quaresima........................ 41 A Fossano il corso per gli allevatori di polli da carne............ 41 Viaggio a Roma dei Pensionati Coldiretti...................................... 42 Giornata del ringraziamento..................................................................... 42 “Cuneo Formaggi”: storia, ricette e golosità ............................. 43 La totalizzazione dei periodi assicurativi............................... 44-45 Invio telematico delle denuncia di infortunio............................ 45 Appuntamenti con l’Acste nel mese di maggio......................... 46 Scadenze Aziendali........................................................................................47

Il Mercatino del Coltivatore......................................................48-50

www.tec-artigrafiche.it

Poste Italiane s.p.a. / Spedizione in Abb. Postale / D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) Art. 1, comma 1, DCB/CN - In caso di mancato recapito restituire al mittente che si impegna a soddisfare il diritto di restituzione

n. 7 - ANNO 68 - 16 - 30 aprile 2014


ATTUALITÁ

4

CON IL DEF SI CERCA DI FAR RIPARTIRE LA MACCHINA “ITALIA”

I

l governo Renzi ha approvato e presentato il DEF, cioè il Documento di Economia e Finanza del 2014. Il DEF è il principale strumento con cui si programma l’economia e la finanza pubblica (e non solo) in Italia. Il governo lo presenta annualmente al Parlamento per l’approvazione. Ha cambiato tempistica e nome diverse volte, dalla sua introduzione nel 1988: inizialmente si chiamava Documento di Programmazione EconomicoFinanziaria (DPEF), poi è diventato Decisione di Finanza Pubblica dal 2009 al 2011. Nel 2011 è diventato DEF ed è stato anticipato alla prima metà dell’anno. La scadenza è attualmente al 10 aprile, per presentarlo in Europa entro il 30 dello stesso mese, per coordinarsi meglio con le procedure di bilancio degli altri stati membri dell’Unione Europea. Si occupa della programmazione almeno triennale: definisce gli obbiettivi della finanza pubblica, aggiorna le previsioni ed espone gli interventi necessari per raggiungere gli obbiettivi. Dato che si tratta di un testo programmatico, il DEF viene approvato dal Governo e dal Parlamento ma

Tra gli obiettivi la riduzione dell’irpef per diminuire la pressione fiscale sui dipendenti e quindi rilanciare i consumi. Colpite le plusvalenze delle grandi banche che hanno speculato sui fondi messi a loro disposizione dalla BCE per rilanciare l’economia, mentre sono stati investiti in operazioni finanziarie. non ha forza di legge: per questo le misure illustrate nel DEF sono state poi spesso ritoccate e modificate, a volte anche in modo molto significativo. Il documento è composto da tre parti: una curata dal dipartimento del Tesoro; una più analitica, che fotografa la situazione attuale a cura della Ragioneria generale dello Stato; una sulle riforme, concordata dal dipartimento del Tesoro con quello delle Politiche comunitarie. Quest’ultimo contributo è importante perché il DEF serve soprattutto a indicare ai partner commerciali dell’Italia, ai suoi creditori sul mercato e all’Unione Europea quali sono le sue prospettive a breve e medio termine. In estrema sintesi, nel DEF sono contenute le misure eco-

nomiche presentate dal presidente del Consiglio Matteo Renzi. Il documento è stato approvato nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri. Per brevità, cerchiamo di riassumerne i contenuti principali. IL TAGLIO DELL’IRAP Il DEF conferma il taglio del 10 per cento dell’IRAP, dicendo che “potrà avere effetti di stimolo all’occupazione nel medio termine”. L’IRAP è l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive: è stata introdotta nel 1997 per dare un gettito stabile e rilevante alle regioni italiane, e da allora è una delle imposte più criticate in Italia. È pagata dalle imprese, dalle società, dagli enti e dalle amministrazioni pubbliche: il suo problema principale è che non viene pagata sull’utile di esercizio delle imprese, ma più precisamente sulla differenza tra i proventi e i costi di gestione, escluso però il costo del lavoro. Questo fa sì che industrie con molta manodopera paghino un’IRAP più alta e che, in alcuni casi, l’imposta debba essere pagata anche da parte di imprese che chiudono un anno in perdita. GLI 80 EURO IN BASTA PAGA A partire dal prossimo 27 maggio, chi ha uno stipendio annuo inferiore ai 25 mila euro lordi all’anno avrà un taglio dell’IRPEF – l’Imposta sul Reddito delle


Persone Fisiche, cioè la principale imposta che interessa direttamente il reddito complessivo netto degli italiani e dei residenti in Italia – pari a 80 euro al mese. Alla fine dell’anno, dice Renzi, l’ammontare del taglio varrà praticamente quanto una mensilità supplementare. Rispetto a quanto annunciato un mese fa, Renzi ha detto che il Governo cercherà di occuparsi anche dei cosiddetti “incapienti”: le persone che non pagano le tasse perché hanno redditi inferiori a 8.000 euro l’anno. Questa parte dovrebbe essere curata dall’INPS. DOVE SI PRENDONO I SOLDI? Per il 2014 queste misure costeranno 6,7 miliardi di euro. 4,5 miliardi arriveranno dalla revisione dalla spesa e i restanti da due misure una tantum: la riscossione dell’IVA sul pagamento dei debiti dello Stato alle imprese e l’aumento delle tasse sulle plusvalenze delle banche nella rivalutazione delle quote della Banca d’Italia. Quest’ultima misura non era attesa: il governo aumenterà l’aliquota dal 12 al 24-26 per cento. Ha scritto Repubblica: “Per le banche, che avevano già messo in conto laute plusvalenze sui bilanci 2013, il conto è salato: fino a 2,4 miliardi di tasse rispetto agli 1,2 messi in conto qualche settimana fa”. La misura interessa soprattutto Intesa e Unicredit; l’ABI – Associazione Bancaria Italiana – ovviamente protesta. Semplificando, una plusvalenza è un guadagno che si deve all’aumento di valore di beni o azioni: in questo caso parliamo della rivalutazione delle quote della Banca d’Italia decisa dal Governo lo scorso

gennaio. Il valore delle quote della Banca d’Italia di proprietà delle banche è stato alzato da 156mila euro a 7,5 miliardi di euro. Il governo ha aumentato la tassazione su quella plusvalenza. LA REVISIONE DELLA SPESA Un’altra parte di risorse arriverà dalla revisione della spesa (la tanto citata “spending review”), che porterà a risparmi “per circa 4,5 miliardi nell’anno in corso, e fino a 17 per il 2015 e 32 per il 2016 rispetto al tendenziale”. I 4,5 miliardi per il 2014 arrivano da riduzione delle spese per l’acquisto di beni e servizi (800 milioni), dal taglio degli stipendi dei dirigenti pubblici , dalla riforma delle province e dall’abolizione del CNEL, tra le altre cose. PRIVATIZZAZIONI Il governo Renzi su questo intende proseguire il programma avviato dal governo Letta e pensa che le privatizzazioni possano produrre introiti attorno a 0,7 punti percentuali di PIL all’anno dal 2014 e per i tre anni successivi. DEBITI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Il governo ha reso disponibili altri 13 miliardi di euro per il pagamento dei debiti con le imprese delle pubbliche amministrazioni. Ci sarà inoltre un meccanismo che consentirà alle aziende di cedere il proprio credito a favore di istituzioni finanziarie. SCUOLE, PICCOLE E MEDIE IMPRESE Il governo dice che ci saranno due miliardi di euro che comuni e province potranno usare per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, e che aggiungerà

670 milioni di euro per il 2014 e complessivamente oltre 2 miliardi per i prossimi tre anni a un fondo di garanzia per le piccole e medie imprese. PIANO CASA 1,3 miliardi di euro per interventi destinati all’acquisto o alla ristrutturazione di immobili. TAGLIO AGLI STIPENDI DEI DIRIGENTI PUBBLICI I dirigenti pubblici non potranno guadagnare più di 238 mila euro l’anno, pari all’emolumento del presidente della Repubblica. Renzi ha detto che la misura varrà anche per i manager delle aziende i cui vertici sono nominati dal Governo, per esempio le Poste o le Ferrovie dello Stato; restano fuori solo quelli delle aziende quotate in Borsa. La misura dovrebbe portare al risparmio di circa 400 milioni, ma al di là del valore economico conta il significato simbolico. PREVISIONI FUTURE PER L’ECONOMIA ITALIANA Il governo stima una crescita del PIL dello 0,8 per cento per il 2014, inferiore alle previsioni del precedente governo Letta, con un graduale avvicinamento al 2 per cento nei prossimi anni. L’indebitamento netto nel 2014 dovrebbe fermarsi al 2,6 per cento del PIL, per poi scendere all’1,8 nel 2015 e allo 0,9 nel 2016. L’avanzo primario in termini nominali – cioè al netto degli interessi sul debito, senza i quali l’Italia incasserebbe più di quanto spende – aumenterà progressivamente, raggiungendo il 5 per cento nel 2018. Il rapporto debito/PIL inizierà a ridursi a partire dal 2015.

ATTUALITÁ

5


6 ATTUALITÁ

I FONDI DELLA PAC SIANO DESTINATI AGLI AGRICOLTORI, BASTA CON LE RENDITE E LE SPECULAZIONI

“N

on devono essere assegnati i contributi PAC a chi non vive di agricoltura, a scapito degli agricoltori veri” è la richiesta che Coldiretti, a voce del presidente Roberto Moncalvo, fa in riferimento all’attuazione della riforma della Politica Agricola Comune per il periodo 2014-2020, prendendo atto che i grandi gruppi industriali, assicu-

OGNI ANNO IN PROVINCIA DI CUNEO ARRIVANO 110 MILIONI DI EURO CHE VANNO A 18.000 IMPRESE AGRICOLE rativi e bancari sono i primi tremila beneficiari di contributi Pac per un valore di oltre mezzo miliardo di euro. “Continuare ad erogare fondi comunitari a queste realtà, significa alimentare la concorrenza sleale nei confronti degli imprenditori agricoli che valorizzando la produzione agroalimentare made in Italy, commentano Marcello Gatto e Enzo Pagliano, presidente e direttore di Coldiretti Cuneo - . Si tratta di una rendita fondiaria e finanziaria inaccettabile che, senza un deciso cambiamento di rotta nella programmazione nazionale,

rischia di essere mantenuta per i prossimi sette anni”. “A livello provinciale, l’importo complessivo dei fondi Pac è oltre i 110 milioni di euro annuali e va garantita una corretta assegnazione alle circa 18mila aziende. Ad oggi, all’1.73% delle imprese, è assegnato un budget che corrisponde al 25,5% dei finanziamenti”, proseguono Gatto e Pagliano. Coldiretti ha chiesto, nelle competenti sedi regionali e nazionali, che con la nuova programmazione della Pac e del Psr sia prevista un’equa redistribuzione dei finanziamenti, a favore delle imprese che operano attivamente e sono radicate sul

territorio. “Non vanno messe in secondo piano le aziende che operano nelle aree marginali – conclude il direttore di Coldiretti Cuneo - ma è necessario prevedere un sostegno specifico al reddito, indispensabile non solo per tutelare le attività, ma anche per scongiurare il pericolo che vengano abbandonate al degrado vaste aree, rilevanti sotto il profilo ambientale e paesaggistico, che devono invece continuare ad essere un bene fruibile da tutti i cittadini”.

Sugli Ogm, rinviata la sentenza sul divieto di semine Il Tar del Lazio ha rinviato la sentenza sul ricorso presentato contro il decreto interministeriale che proibisce la semina di mais MON810. Il Tar del Lazio si è riservato di decidere entrando nel merito probabilmente nelle prossime settimane. “Esprimiamo fiducia per il buon esito finale del procedimento” ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che in ogni caso “il rinvio della decisione conferma il divieto di coltivazione e allontana il rischio di contaminazioni illegali”. A questo punto i Ministeri competenti e le Regioni devono cogliere il tempo disponibile per una soluzione definitiva che mantenga l’Italia libera da Ogm, come chiede la stragrande maggioranza dei cittadini.

O PE

OBERTO w. ob

.

it

w

w

er top oz

zi

• Trivellazione pozzi di tutti i diametri e profondità, manutenzione • Impianti di sollevamento acqua completi • Pozzi da giardino • Videoispezioni, ricondizionamenti, riattivazione vecchi pozzi • Consulenze e pratiche per autorizzazione

Savigliano - via Casalis Lingua, 8 - Tel./fax 0172.712447 - Cell. 335.5434629 - e-mail: info@obertopozzi.it

www.tec-artigrafiche.it

OZZI e P

Da l

5 P

M

4 19


L’AGRICOLTURA TORNA ALLA REGIONE. STRADE E SCUOLE ALL’ENTE LOCALE

PROVINCIA ADDIO! ... A META’

L

a nuova legge sull’abolizione delle Province, targata Graziano Delrio, stabilisce riforme in materia di enti locali, prevedendo l’istituzione delle Città metropolitane, la ridefinizione del sistema delle Province e una nuova disciplina in materia di unioni e fusioni di Comuni. Per quanto concerne le province ecco qualche dettaglio. NELLE PROVINCE TUTTI SENZA INDENNITÀ La disciplina delle province, definite enti di area vasta, è espressamente qualificata come transitoria, nelle more della riforma costituzionale del Titolo V e delle relative norme di attuazione. Gli organi della provincia: il presidente della provincia, il consiglio provinciale e l’assemblea dei sindaci. Tutti gli incarichi sono a titolo gratuito. CAMBIA L’ELEZIONE PRESIDENTE PROVINCIA Il presidente della provincia ha la rappresentanza dell’ente, convoca e presiede il consiglio

provinciale e l’assemblea dei sindaci, sovrintende al funzionamento degli uffici. È eletto, in via indiretta, dai sindaci e dai consiglieri dei comuni della provincia; sono eleggibili i sindaci della provincia il cui mandato scada non prima di 18 mesi dalla data delle elezioni. Il presidente resta in carica quattro anni . Il Senato ha introdotto la decadenza automatica in caso di cessazione dalla carica di sindaco). L’elezione avviene sulla base di candidature sottoscritte da almeno il 15 per cento degli aventi diritto al voto. Ogni elettore vota per un solo candidato ed il voto è ponderato. È eletto il candidato che consegue il maggior numero di voti, sulla base della predetta ponderazione.

LE FUNZIONI DELLE PROVINCE Il provvedimento individua le funzioni fondamentali delle province: a) pianificazione territoriale provinciale di coordinamento, nonchè tutela (come introdotto dal Senato) e valorizzazione dell’ambiente, per gli

aspetti di competenza; b) pianificazione dei servizi di trasporto in ambito provinciale, autorizzazione e controllo in materia di trasporto privato, nonchè costruzione e gestione delle strade provinciali c) programmazione provinciale della rete scolastica d) raccolta ed elaborazione dati ed assistenza tecnico-amministrativa agli enti locali; e) gestione dell’edilizia scolastica (come previsto dal Senato); f) controllo dei fenomeni discriminatori in ambito occupazionale e promozione delle pari opportunità sul territorio provinciale. Viene inoltre delineato un complesso procedimento per il riordino delle funzioni attualmente esercitate dalle province, cui lo Stato e le regioni provvedono sulla base dei seguenti principi: individuazione per ogni funzione dell’ambito territoriale ottimale di esercizio; efficacia nello svolgimento delle funzioni fondamentali da parte dei comuni; sussistenza di riconosciute esigenze unitarie; adozione di forme di avvalimento e deleghe di esercizio

mediante intesa o convenzione. Norme specifiche riguardano le province montane, cui le regioni riconoscono, nelle materie di loro competenza, forme particolari di autonomia. UNIONI E FUSIONI DEI COMUNI La nuova legge che cambia le Province prevede anche le unioni dei comuni per l’esercizio facoltativo di tutte le funzioni e servizi comunali. Restano ferme le altre due tipologie di unione, quella per l’esercizio associato facoltativo di specifiche funzioni e quello per l’esercizio obbligatorio delle funzioni fondamentali. Per quest’ultima viene confermato il limite demografico ordinario pari ad almeno 10.000 abitanti, ma viene abbassato per i soli comuni montani a 3.000, e viene spostato il termine per l’adeguamento dei comuni all’obbligo di esercizio associato delle funzioni fondamentali dal 1° gennaio al 31 dicembre 2014. È prevista la gratuità delle cariche negli organi delle unioni di comuni.

Convention di Coldiretti a Milano il 21 maggio Negli ultimi anni l’appuntamento per la convention di Coldiretti è stato il Palalottomatica che normalmente veniva convocato nel mese di luglio. Da quest’anno la decisione della Confederazione è di indire assemblee territoriali in luogo di quella nazionale. Saranno convocate cinque assemblee sul territorio nazionale (Milano per il Nord, una al Centro, una al Sud, ed una per la Sicilia e l’altra per la Sardegna). Per quanto riguarda Cuneo, la convocazione di dirigenti e soci è fissata per il 21 maggio. Dalla Granda è prevista la partecipazione di un migliaio di persone che possono dare la loro adesione presso gli Uffici di Zona e di Recapito della Coldiretti. In questi giorni si sta affinando il programma con le partenze dei pulman dalle varie località della provincia. La partecipazione è gratuita ed i costi a carico di Coldiretti Cuneo. Gli uffici Zona comunicheranno gli orari di partenza al momento della prenotazione.

ATTUALITÁ

7


8 VITIVINICOLO

A VINITALY LA BATTAGLIA ANTI BUROCRAZIA, PARTITA DA COLDIRETTI CUNEO

L

a battaglia di Coldiretti contro la burocrazia nel settore vitivinicolo, iniziata dall’Ufficio Vitivinicolo di Coldiretti Cuneo, prosegue con un gruppo di lavoro nazionale: al Vinitaly è stata presentata la proposta di semplificazione, per dimezzare tempi e costi per le imprese nell’ambito dell’incontro “Il Marketing del vino, dalla etichetta al web” organizzato dalla Coldiretti e dell’Associazione nazionale Città del Vino. Insieme al presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo, vi era il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Maurizio Martina, il Presidente dell’associazione Nazionale Città del vino Pietro Iadanza ma anche importanti esperti di marketing e analisti del web come Diego

Ciulli di Google. “Il presidente del Consiglio Matteo Renzi coglie alla perfezione l’urgenza che avvertono gli agricoltori italiani che dal vigneto alla bottiglia sono costretti ad adempiere a più di 70 pratiche che coinvolgono 20 diversi soggetti, sprecando almeno 100 giornate di lavoro per soddisfare le 4000 pagine di normativa che regolamentano il settore – lo ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo. E` di buon auspicio per il futuro del Paese e della nostra agricoltura la sintonia tra gli obiettivi della Presidenza del Consiglio e la domanda che emerge dalle imprese agricole per dar vita ad una burocrazia “finalmente utile” che garantisce la qualità e la salubrità dei prodotti senza uccidere I produttori”. IL NO DI COLDIRETTI ALLA BUROCRAZIA INUTILE! Di fronte ad un carico amministrativo che causa oneri insostenibili per le imprese e ha provocato un calo della superficie vitata destinata a Doc e Docg, con una pericolosa spinta alla delocalizzazione, Coldiretti propone un sistema dei controlli virtuoso a vantaggio dei consumatori e nel rispetto del lavoro

CI.EMME di Murialdo Arturo & C.

dei produttori: Sportello unico degli adempimenti attraverso il fascicolo aziendale, valorizzando l’autocontrollo dell’impresa; Controlli a campione basati sull’analisi dei rischi ed estesi sul mercato al consumo; Coordinamento del sistema sanzionatorio (Dlgs. 61; L.82; Dlgs. 260) e distinzione netta tra le irregolarità formali e sanabili (a cui estendere l’istituto della diffida) e i casi reali di frodi e sofisticazioni (con inasprimento delle sanzioni). ll fascicolo aziendale – sostiene la Coldiretti - deve diventare lo “strumento unico” dell’impresa vitivinicola che raccoglie tutte le informazioni previste dalle norme (comunicazioni, dichiarazioni, altre) e i dati aggiornati

S.N.C.

PRODUZIONE PALI IN ACCIAIO PER VIGNETI, FRUTTETI E RECINZIONI CAD + IVA

MAGAZZINO E PRODUZIONE: LOC. GALLI 5, FRAZ. SAN GIUSEPPE 12040 SOMMARIVA PERNO (CN) TEL: 0172 450004 FAX: 0172 270022 CELL: 335 470018 E.MAIL: info@ciemmepali.it www.palipervigneti-ciemme.com

€ PALO IN ACCIAIO ZINCATO A CALDO SEZ. 33X52 SP 1.2 H 2.50 DISPONIBILI IN TUTTE LE ALTEZZE E SPESSORI

€ REALIZZAZIONE VIGNETI E RECINZIONI SOPRALLUOGHI E PREVENTIVI GRATUITI

CAD + IVA

RETE ZINCATA ANNODATA A MAGLIA DIFFERENZIATA H 1.20 ROTOLO DA 50 MTL DISPONIBILIE ANCHE IN ALTRE ALTEZZE


9 tenimento dell’attuale piramide qualitativa garantendo un’adeguata differenziazione tra Docg, Doc, Igt (rispetto ai requisiti e al sistema di certificazione e controllo). Garanzia della tracciabilità e rintracciabilità delle partite di vino. Introduzione del principio dell’autocontrollo aziendale. Autocontrollo aziendale delle analisi chimico-fisiche e analisi organolettiche su base volontaria. Sistema di controlli a campione basati su analisi dei rischi e loro intensificazione in caso di “non conformità”. Individuazione ad opera del soggetto di vigilanza pubblica (Icqrf) di un campione unico nazionale degli operatori controllati. Struttura di controllo unica (per tutte le produzioni dell’impresa) e non per denominazione. Libera scelta da parte dell’azienda della struttura di controllo. Nuova classificazione delle “non conformità” distinte in: lievi, gravi ma soggette a diffida, gravi soggette a sanzioni. Adozione di un sistema di controlli sul prodotto in commercio, bene registro unico dei controlli ma

non basta. PICCOLE VIGNE AL VINITALY La collettiva Piccole Vigne, formata da aziende viticole a conduzione familiare “veraci”, ha appena avuto il tempo di disfare le valigie del Prowein per rifarle e partecipare al Vinitaly. Molti operatori ed importatori hanno potuto incontrare i vini che presentano una forte impronta data dal vitigno e dal territorio, ma soprattutto dalla mano del viticoltore. Prodotti e produttori, tra i quali molti giovani, che hanno molto da raccontare a chi va cercando vini non standardizzati o banali. L’associazione Piccole Vigne del Piemonte produce inoltre un “vino collettivo”, risultato dall’assemblaggio di alcune partite dei suddetti produttori, che presenta un eccezionale rapporto qualità/prezzo. Un prodotto che si pone l’obiettivo di superare la polverizzazione dell’offerta quando la richiesta è per volumi non a misura di singola azienda, ma sempre mantenendo quell’impronta particolare che

VITIVINICOLO

e certificati che sono messi a disposizione di chi ha titolo. Viene aggiornato mediante autocertificazione o richiesta di verifica preventiva dei dati immessi ed è quindi l’interfaccia unica tra il produttore, la Pubblica Amministrazione e gli altri soggetti coinvolti. Per sostenere le esportazioni che rappresentano la maggioranza del vino commercializzato occorre - suggerisce la Coldiretti - creare uno sportello unico per l’export dei vini che fornisca le informazioni relative a tutti gli adempimenti e superare i vincoli che impediscono la vendita diretta di vino in ambito intracomunitario. A tutela delle Denominazioni di origine e delle Indicazioni geografiche la Coldiretti chiede: Semplificazione degli adempimenti, garantendo la qualità e distintività del sistema produttivo nazionale e valorizzando la centralità del vigneto e del produttore nella filiera. Unicità degli adempimenti per i produttori mediante il coordinamento fra le amministrazioni e i diversi soggetti coinvolti. Man-

Fabrizio Rapallino Responsabile Servizio Vitivinicolo Coldiretti Cuneo

Produce energia a basso costo e assicura un risparmio di circa il 50% rispetto ai combustibili classici.

www.tec-artigrafiche.it

Caldaia per riscaldamento e produzione di acqua calda. Utilizza combustibili solidi triti, provenienti da fonti di energie rinnovabili, quali pellet, sansa, gusci di mandorle, pistacchio, nocciole e pinoli.

nocciolino mais

sansa

pellet

VENDITA E ASSISTENZA CALDAIE - STUFE A LEGNA - PELLET Stufe a convenzione naturale, senza ventilazione forzata. Sistema automatico della combustione. Calore uniforme e massima silenziosità, adatte a soggetti allergici alla polvere domestica, con problemi di difficoltà respiratoria. Facili da usare con nuovo telecomando “touch“.

Puntocasa di Brusco Silvio

Località Manere, n. 6 SERRAVALLE LANGHE (CN) tel. 0173 748286 / 348 3936529 - e-mail: silvio.brusco@gmail.com

www.tec-artigrafiche.it

CS MARINA

Obbligo di adeguamento impianti fotovoltaici entro giugno 2014 PENSATECI PER TEMPO Il mancato adeguamento comporterà la sospensione di eventuali convenzioni di Scambio Sul Posto, Ritiro Dedicato, nonché incentivi in Conto Energia. Info: Via Torino, 187 12038 Savigliano (Cn) Tel. 0172 21383 studio@stp-progetti.com www.stp-progetti.com


10 VITIVINICOLO

L’impegno di Coldiretti Piemonte è incentrato nel promuovere la cultura della partecipazione delle piccole aziende vitivinicole, accompagnate dai tecnici degli Uffici Provinciali della Federazione.

solo le aziende vitivinicole possono esprimere appieno. Coldiretti ha seguito l’organizzazione dell’area espositiva in termini di progettualità e logistica, inoltre ha assicurato una presenza qualificata dei tecnici in affiancamento alle aziende nella fase di contatto con gli operatori e di interpretariato. L’Organizzazione, nei giorni di Vinitaly, ha puntato i riflettori sulla necessità di rendere i contributi per la promozione più sfruttabili, chiedendo di eliminare i tetti minimi di spesa per Paese nei progetti (le imprese si trovano costrette sovente a doversi aggregare con realtà eterogenee che stentano a trovare sintesi sugli obiettivi); sulla non rimandabile azione di svincolo del vino dalla burocrazia presentando ai Ministri intervenuti a Verona (Agricoltura e Interni) un ampio dossier di modifica normativa; sul nuovo progetto per

Propo!e " viaggio

favorire l’incontro tra il produttore e il lavoratore che cerca occupazione nel settore agricolo. L’Organizzazione ha ancora una volta smascherato finti made in Italy enologici che in forma ingannevole usano il tricolore e spacciando prodotti esteri sotto mentite spoglie, rosicano il reddito che dovrebbe finire nelle tasche degli Italiani e invece va altrove. LA PRESENZA DI COLDIRETTI PIEMONTE Alla 48esima edizione del Vinitaly, Coldiretti Piemonte ha partecipato con una ventina di aziende del Cuneese, riunite nell’Associazione Piccole Vigne, una decina di imprese vitivinicole dell’Astigiano, organizzate dall’Associazione Gruppi Coltivatori Sviluppo, cinque aziende agricole della provincia di Alessandria e numerose provenienti da Biella e Vercelli.

venerdì 25 aprile Minicrociera sul lago Maggiore domenica 27 aprile Mantova e il sogno di Sabbioneta 1 maggio Le Cinque Terre e l' Abbuffata di Panigacci 1 - 3 maggio Orvieto,Tivoli e i luoghi di San Benedetto a Subiaco 4 maggio Klimt a Milano 11 maggio Candelo in fiore ed il castello di Montecavallo 10 -11 maggio Firenze tra gli Iris 18 maggio La Certosa di Pavia ed il Castello Procaccini 30 maggio - 4 giugno Tesori del Sud: Puglia e Basilicata

PROGRAMMI E ISCRIZIONI ANCHE PRESSO IL PUNTO COLDIRETTI PIU' VICINO A TE! IN TE RRE DI GRANDA piazz a europa, 9 cuneo tel. 0171 67575 info@interredigranda.com

RENZI STRAPPA LA CARTA E SALVA LE VIGNE Vinitaly 2014 ha visto per la prima volta la presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi che ha raccolto i numerosi messaggi lanciati da Coldiretti per togliere la burocrazia inutile. Accanto all’annuncio di una politica economica che favorisca le piccole imprese ed i giovani, Renzi ha annunciato che il Governo ha pronto un documento che si articola in 18 punti in cui sono contenute norme relative alla semplificazione burocratica. Queste ovviamente scaturiscono dal tavolo ministeriale insediato presso l’Agricoltura e sono il frutto di una forte pressione che Coldiretti non da oggi esercita sull’Esecutivo, affinché si affronti con determinazione la burocrazia inutile. Si tratta di dare una risposta economica alle imprese vitivinicole italiane e piemontesi in particolare.


IN AUMENTO IL FALSO VINO MADE IN ITALY

I

l Barbera bianco prodotto in economica, a preoccupare è soRomania e il Chianti fatto in prattutto il danno di immagine California, il Marsala suda- che provocano tra i consumamericano e quello statuniten- tori emergenti dove non si è se e il Kressecco tedesco sono ancora affermata la cultura del alcuni dei finti vini presentati vino”. Se l’Italia resta saldamennella cantina dell’orrore allesti- te il maggior esportatore di vino nel mondo, dove ta dalla Coldiretti al Vinitaly. “La stagna- Le contraffazioni dei quasi una bottizione dei consumi nostri vini più prestigiosi glia scambiata su interni, insieme alla provocano perdite cinque è Made in crescita dei merca- stimabili in circa un Italy, crescono pati esteri, rende più miliardo di euro sui rallelamente i casi urgente l’intervento mercati mondiali alle di contraffazione delle Istituzioni per produzioni Made in Italy a conferma del fatto che il vino tutelare le esportazioni di vino Made in Italy di italiano è il più amato, ma anfronte ai numerosi tentativi di che il più imitato all’estero dove banalizzazione delle produzioni sono molte diffuse “copie” che nazionali”, ha affermato il pre- mettono a rischio l’immagine sidente della Coldiretti Roberto del prodotto e le opportunità di Moncalvo. Oltre alla perdita penetrazione dei mercati.

IL VINO ITALIANO IN CIFRE OCCUPAZIONE- 1.250.000 italiani nel 2013 sono impegnati in vigne, cantine, distribuzione commerciale e attività connesse, di servizio e nell’indotto. 500 mila i titolari di vigneti in Italia (654 mila ettari) – 384.000 aziende vitivinicole - tra le quali 35mila imbottigliatrici. 5 milioni gli enoturisti che hanno visitato nel 2013 le cantine italiane VALORE - fatturato di vino e spumanti in Italia 2013 = + 3 % e raggiunge il valore record di 9,3 miliardi, di cui oltre 5 dalle esportazioni. EXPORT- l’export segna record superando per la prima volta 5 miliardi di euro + 7 %rispetto 2012. Aumentano : Gran Bretagna (+15 %) Francia (+9 %), Germania (+6 %), Russia, (+14 %), Stati Uniti ( +7%) . Calano in Cina : (- 3 %) PODIO PRODUZIONE - nel 2013 per la prima volta la Spagna ha sorpassato l’Italia e la Francia ed è diventata il primo produttore mondiale di vino e mosti lasciando rispettivamente noi e i francesi al secondo e terzo posto CONSUMI - in Italia: 7 % nel 2013 per un totale di circa 22 milioni di ettolitri (dato storicamente più basso) - media di consumo 37 litri a persona - il 21 per cento degli italiani beve vino tutti i giorni e quasi il 50% non lo beve mai. Si beve meno, ma meglio: il formato più venduto che è stato quello delle bottiglie da 75 cl a denominazione d’origine (le categorie: 73 Docg, 332 Doc e 118 Igt) - All’estero: la Cina che è diventata il maggior consumatore mondiale nel 2013 con un incremento del 136 per cento rispetto al 2008 (nello stesso periodo si è verificato un calo del 18 per cento in Francia e del 5,8 per cento in Italia). 12 euro al mese = spesa media della famiglia italiana per il vino

VITIVINICOLO

11


ATTUALITÁ

12

C

osa c’è, in queste settimane, al centro dei pensieri dei residenti a Cuneo e dintorni? Nulla di nobile né di esaltante, ma solo rifiuti, tanti rifiuti. Quelli che, sino a qualche decina di anni fa, si buttavano alla rinfusa o, se organici, si sotterravano in fondo al giardino, sono diventati, adesso, una realtà dai mille volti, capace di farci girar le scatole, di costringerci alla selezione, di avvelenarci e, se esageriamo, da inquinarci sino a farci morire. É una persecuzione, un incubo. Il più “chiacchierato” è il rifiuto domestico, al centro di una sarabanda infernale. Sono così scoraggiato e disgustato che, quasi quasi, con i piselli, mi mangerei anche la lattina, con i biscotti la scatola di cartone, con il latte il contenitore (che, tra l’altro, è un ibrido, né cartone né plastica!) e, con la bibita, la bottiglietta ed il tappo di metallo. Il percorso che, molti, in provincia, stanno già vivendo, è ad ostacoli. Dunque, in ogni casa 3 – 4 bidoncini gialli, verdi, blu oppure marrone.

I L C O R S I V O D E L C O LT I V ATO R E “MNIS” (in piemontese = immondizia) Ogni giorno si fa la selezione. La plastica?Va sciacquata e separata dal resto. L’organico (cioè le bucce, gli avanzi di carne, il pane duro, la frutta marcia)? Ha la sua destinazione. Il vetro? Prende una strada diversa. La carta? Finisce nel contenitore giallo. Il tutto è avvolto in un sacchetto trasparente, con l’identificativo del cittadino. Se la ditta che effettua la raccolta a lato strada o nelle aree condominiali ravvisa un’irregolarità, non procede al ritiro e, in caso di recidiva, segnala il caso per la contravvenzione. Devo rivedere il mio bilancio preventivo: oltre al budget per le 5 – 6 contravvenzioni all’anno per divieto di so-

sta, contemplerò un margine per le irregolarità ...da “pattumiera”! Tutti in movimento, dunque, come soldatini, finché vita non ci separi dal rifiuto. Tutti costretti al percorso bi o tri – settimanale, ognuno con i propri sacchetti, verso il centro di raccolta del palazzo o il luogo scelto per lasciare gli scarti del nostro quotidiano. Il consiglio del Comune è di farlo la sera, o, meglio ancora, la notte. Tristi pellegrinaggi di individui rassegnati che si aggirano tra i cassonetti o cercano la miglior posizione dei sacchetti, in modo che i vicini non si accorgano che l’esiguità della pensione costringe a rinunciare all’olio extra vergine di oliva a favore di quello di semi, che il prosciutto si compra solo e sempre

al supermercato, che la colomba pasquale è stata quella in offerta ad un prezzo più contenuto del pane e che, per problemi che non si confiderebbero manco in punto di morte, qualche volta si è costretti ad usare il pannolone. Come la mettiamo con la privacy? Non c’è bisogno di tante indagini per accertare il livello patrimoniale dei cittadini. Basta puntare ai loro sacchetti di spazzatura, cercare i vuoti di Champagne , di Barolo, Barbaresco o vinello da quattro soldi tra i vuoti a perdere, vedere se le bucce appartengono alle banane che un noto signore va a scegliere una ad una nei paesi produttori o sono di quelle che costano meno delle mele, se i contenitori della gastronomia sono numerosi e se si compra il giornale tutti i giorni. Uno studio attendibile, a poco prezzo, firmato non già dai tanto temuti finanzieri, ma, a sorpresa, dagli addetti alla raccolta rifiuti! Bastian Contrari


D I

V I TA

ATTUALITÁ

S TO R I E

13

a cura di Barba Bertu info@barbabertu.com

I

l suo giardino botanico, angolo magico della collina di Saluzzo ricco di fiori e di colori, si estende su 12.000 metri quadrati. Domenico Montevecchi è nato il 7 settembre 1939 a Saluzzo: “I miei genitori erano di origine romagnola, mio padre era amico del cavalier Amleto Bertoni, nel 1928 insieme fondarono un’azienda vivaistica in regione Stella”. IL GIARDINO, CHE PASSIONE Il carattere dei suoi genitori? “Mia madre Maria, casalinga, era una donna molto sensibile, mai mi sono scontrato con lei. Mio padre era grande esperto di florovivaistica ed era impossibile arrivare ai sui livelli di conoscenza. Ho lavorato volentieri nell’azienda di mio papà, fino a quando mi sono sposato con Silvia Paschetta e sono venuto ad abitare qui in via Bodoni, al numero 88”. La sua passione per le piante da dove nasce? “E’ un amore che ho da sempre”. Come le è venuta l’idea di creare un giardino botanico a Saluzzo? “Quando lavoravo ancora con mio papà, era il giardino il mio grande hobby. Il giardino ha una impostazione all’inglese. Passa dalle piante ornamentali comuni alle piante rare e alla flora autoctona. Ci sono 10.000 metri quadrati di bordura mista, che variano da tre a sei specie presenti per metro quadrato, con alternanza della fioritura e delle foglie”. Quante piante ci sono nel giardino? “Circa 2.000 specie, tra erbacee perenni ed arbusti. Alberi pochi. In quest’angolo della collina saluzzese, c’è un microclima particolare”. Quante zone fitoclimatiche ha creato? “Ce ne sono tre: La mediterranea vicino a casa con palme e cactacei, una seconda fascia meno protetta e poi la continentale”.

IL GIARDINO BOTANICO DI VILLA BRICHERASIO, GRANDE AMORE DI DOMENICO MONTEVECCHI

Domenico Montevecchi, innamorato delle piante e dei fiori

Ci sono piante che arrivano anche da lontano? “Sì, sono circa 600 specie e arrivano dalla Spagna, dai Pirenei e dal Cile: Le ho fatte arrivare dopo anni di ricerche e di studi”. LE DONNE, PIU’ CREATIVE Lei è innamorato delle piante? “Le donne hanno più la cultura delle piante rispetto a noi uomini, perché hanno una diversa sensibilità e bisognerebbe lasciarle fare di più… Io pur essendo un uomo ho questa grande passione”. Sua moglie Silvia condivide il suo grande amore per il verde? “Sì. A volte con un po’ di fatica e molta pazienza. Io sono un sognatore che si entusiasma e mia moglie, più concreta di me, a volte mi riporta a terra”. Chi arriva vedere il giardino? “Tanta gente, anche dall’estero. Diversi giornalisti e fotografi specializzati, che restano sorpresi per la bellezza del giardino. Pochi da Saluzzo, per la verità. Il nostro è un agriturismo culturale e arrivano anche degli studenti a fare degli stages. Mi piace insegnare ai giovani (a volte

troppo viziati)”. E’ faticoso coltivare le piante? “Bisogna avere la mentalità che hanno le donne nel gestire la casa. Le donne hanno un potere creativo che manca a noi uomini. Non è un lavoro dei più semplici. Io però non starei mai e poi a curare le faccende di casa, non sarei all’altezza.” Sua moglie si intromette nella gestione del giardino? “A volte sì, io però riesco a salvarmi in corner! Lei mi lascia libero. Silvia ha una grande passione per l’orto”. La fatica più grande del giardino? “Anche alla mia età, io non fatico. Lo amo, è la mia grande passione”. GRANDI DOLORI La vita come è? “Non sempre facile. Nella nostra famiglia, abbiamo provato nel 1973 il grande dolore per la morte della nostra bimba Patrizia: aveva 5 anni. Sono stati momenti difficili, la nostra piccola ha tribolato per un anno e mezzo, aveva un sarcoma osseo, abbiamo fatto il possibile, lei alla fine se ne è andata…”.

Come avete fatto a convivere con questo grande dolore? “Il lavoro mi ha aiutato, per una mamma è tutto molto più difficile. Un dolore così grande è difficile da accettare, ma abbiamo fatto tutto il possibile per salvare Patrizia”. La moglie Silvia interviene: “Per fortuna c’era Enrica, l’altra nostra figlia che aveva tre anni, abbiamo continuato a vivere per lei”. Il suo rapporto con Dio è cambiato dopo la morte di Patrizia? “No, sarebbe stato sbagliato. Noi facciamo parte dell’umanità, queste tragedie succedono, non solo a noi. L’importante, quando ti trovi in queste condizioni, è fare tutto ciò che è possibile per affrontarle, in modo da non avere dei rimpianti dopo. Quando vedo altri grandi dolori, sono solidale, ma in silenzio”. L’ALBA SULLE ALPI Siete felici di vivere a Saluzzo? “Sì, la collina è meravigliosa e Saluzzo è in una posizione davvero unica. Dovrebbe essere fatta conoscere di più, a livello turistico”. Sua moglie dove l’ha conosciuta? “Prendevamo i macchinari dall’azienda di suo padre, a Gerbola. Lei faceva la segreteria, dopo il servizio militare è nata la simpatia. Il 2 aprile 1964 ci siamo sposati”. Consiglierebbe a un giovane di lavorare nel settore dei giardini? “Sì, certamente, ma ci vanno solide basi di conoscenza”. Quali le sue soddisfazioni? “La famiglia e il giardino botanico”. Il mondo di oggi? “E’ un mondo difficile, ma non bisogna mai perdere la speranza”. Al mattino, quando si alza? “Vedo le Alpi, l’alba, il cielo e le nuvole e sono felice. Bisognerebbe soffermarsi di più e ringraziare”.


ATTUALITÁ

14 OCCHIELLO

A A

www.tec-artigrafiche.it

Trattamento di lusso

per le tue colture

Formulazione particolarmente indicata per risolvere i molti problemi legati ai vostri vigneti e alle vostre colture FITO PK CRYSTAL è il più potente induttore di resistenza delle piante a base di fosfito di potassio in formulazione cristallina. FITO PK CRYSTAL nella pianta stimola la produzione di un’elevata quantità di sostanze naturali di difesa. Queste sostanze, dette fitoalessine, impediscono ai funghi (phytophthora, bremia, peronospora, maculatura bruna, pythium verticillium ecc.) e batteri (pseudomonas ed erwinia) di svilupparsi. FITO PK CRYSTAL manifesta un’elevata solubilità e mobilità all’interno della pianta con attività sistemica, sia ascendente che discendente ed una notevole assimilazione attraverso foglie rami e radici e questo ne consiglia l’impiego sia per applicazione fogliare, che per fertirrigazione. Può essere impiegato su tutte le colture. Alla dose di 150-250 g/hl (2,5 kg/ha) FITO PK CRYSTAL è l’unico fosfito di potassio in formulazione cristallina. Il prodotto con più alto titolo in P O5 (58%) e K O (38%) che significa una maggiore disponibilità di ione fosfito ² ² (96% di fosfito di potassio) e quindi una maggiore produzione di fitoalessine e protezione delle colture. Ideale per migliorare la lignificazione delle gemme a frutto, la fioritura, l’allegagione, la pezzatura, la colorazione e il grado zuccherino dei frutti. Inoltre non lascia residui nelle colture trattate. Ottimo in miscela con fungicidi e chelati in quanto ne aumenta l’efficacia dei prodotti impiegati. Ottimo contro l’essicazione delle conifere e dei tappeti erbosi. Ottimo per ottenere piante più rigogliose e con una vegetazione di colore verde intenso. Ottimo per ottenere rami e tralci più vigorosi e lignificati. Ottimo per rinvigorire ogni tipo di coltura debole e stentata. Ottimo in miscela con prodotti di copertura contro oidio, ticchiolatura e alternaria del melo. Ottima azione preventiva, curativa e antisporulante. Ottimo per prevenire e curare carenze di fosforo e potassio.

L’unico fosfito di potassio in cristalli

AIMASSO PRIMO - PRODOTTI PER L’AGRICOLTURA

Via Moretta,1 - 12052 Neive - Tel. 017367297 - e-mail: aimassoprimo@libero.it

OSCAR AIMASSO

Via Roma, 16 - 12065 Monforte D’Alba - Tel. 0173 787265 - e-mail: oscarx@libero.it


15

U

na corretta ed equilibrata gestione finanziaria è condizione essenziale, per consentire il raggiungimento di un soddisfacente livello di redditività e di stabilità economica nel tempo. Tale aspetto riveste ancora maggiore importanza nell’ambito del quotidiano processo produttivo, rispetto al quale la copertura dei costi dovrebbe trovare diretta corrispondenza nel flusso delle entrate e nella conseguente marginalità. L’individuazione delle corrette fonti di finanziamento e di acquisizione della necessaria liquidità costituiscono, pertanto, elemento sui cui ogni singolo imprenditore deve porre la massima attenzione.

In quest’ottica, anche quest’anno, il Sistema Servizi Coldiretti, attraverso la struttura dedicata CreditAgri Italia mette a disposizione delle imprese agricole lo strumento dell’anticipo PAC per soddisfare, almeno in parte, le proprie esigenze di credito a breve. Attraverso la sottoscrizione di appositi accordi con alcuni Istituti Bancari Partner è stato messo a punto e condiviso un prodotto in grado di favorire l’accesso al credito da parte delle aziende, che potranno così richiedere un finanziamento fino all’importo massimo del 80% del valore dei titoli richiesti nella domanda unica, a tassi di assoluto vantaggio ed in ogni caso “non ordinari”.

In modo semplice ed immediato, i soggetti che decideranno di aderire, potranno richiedere l’anticipazione annuale del premio PAC, senza dover attendere l’erogazione dello stesso da parte dell’Organismo Pagatore.

Per maggiori dettagli sulle opportunità è possibile rivolgersi presso il CAA Coldiretti dove è stata presentata la Domanda Unica PAC o contattare direttamente CreditAgri Italia (Girò Domenico o Francesco Bruno), telefonando al numero: 0171.447297

ATTUALITÁ

ANTICIPO PAC 2014: PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI LIQUIDITA’ AZIENDALE Attraverso il CAA Coldiretti e CreditAgri Italia possibile ottenere fino al 80% del premio annuale

Incontro Giovani Impresa Cuneo sull’accesso al credito Mercoledì 26 marzo, si è svolto il terzo incontro del 2014, di Giovani Impresa Cuneo, che ha visto la numerosa partecipazione del gruppo di giovani imprenditori locali. Durante la serata, gli interventi del segretario di Zona Cuneo, Massimo Meineri, e del direttore Area Nord-Ovest di CreditAgritalia Enrico Rinaldi, che hanno approfondito i temi della gestione economica dell’azienda agricola ed in particolare l’accesso al credito e i rapporti con le banche. I rappresentanti di zona Giovani Impresa: Danilo Cuniglio, Elvis Dalmasso, Alessandra Dutto e Matteo Paoletti hanno sottolineato come gli strumenti finanziari, quali le proposte di CreditAgritalia, possono essere di grande aiuto ai giovani, nel loro percorso imprenditoriale. Infatti è necessario prevedere un concreto sostegno all’impresa che questi conducono, sotto il profilo dell’investimento, dell’innovazione, nella consapevolezza che l’insediamento è solo una parte di questo processo!

Equ a do r c a l d a i e a l e g n a e c onomic he - se mp lic i - p ra t ic h e serie ECONOMIC 2000

Permette un risparmio di oltre il 50% rispetto ai combustibili tradizionali

www.tec-artigrafiche.it

SISTEMA A CIPPATO

CALdIE A LEGnA

SERIE CUbICA

Sono sufficienti 3 kg. di legno per fare l’equivalente calorie di un litro di gasolio, con 2,2 kg. le stesse prodotte da 1 mc. di gas metano, con 1,7 kg. l’equivalente ottenuto da 1 lt. di GPL.

BOFFANO CLAUDIO snc • termOIDrAULICA CeVA RISCALDARE LA CASA RISPARMIANDO IL 50% SI PUò

strada Prione, 45/A • tel. 0174 721895 • cell. 335 7154558 claudio.boffano@tin.it • www.termoidraulicaboffano.it


16 ATTUALITÁ

UFFICI COLDIRETTI PRONTI PER LA COMPILAZIONE E LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI I soci riceveranno tutte le delucidazioni e le informazioni circa le novità per l’anno in corso

C

on il recente provvedimento del 10 marzo l’Agenzia delle Entrate ha apportato ulteriori modifiche al provvedimento di metà gennaio con il quale approvava il modello 730/2014. Quest’anno la platea dei soggetti che possono utilizzare questo modello (dipendenti e pensionati) si è ulteriormente aperta ai lavoratori che si trovano ad avere perso dal 2013 ad oggi il datore di lavoro o che lo stesso sia nella condizione di non poter effettuare le operazioni di conguaglio (datore di lavoro privato). In realtà, tali figure, già lo scorso anno, potevano utilizzare questo modello per la propria dichiarazione, ma dovevano avere nei confronti del Fisco solo una situazione creditizia. Quest’anno, anche chi è tenuto a pagare delle imposte può usufruire di questo canale. In quest’ultimo caso, riceverà dal CAF il modello F24 riportante tutte le imposte che determinano un debito nei confronti del Fisco e lo utilizzerà per il pagamento nei modi previsti dalla legge ed entro i termini prestabiliti per il modello unico. Nel caso in cui vada a credito, l’Agenzia delle Entrate provvederà al pagamento, accreditando la somma sul conto indicato dal contribuente o ad emettere apposito vaglia se l’importo è superiore a € 1.000 o alla riscossione tramite uffici postali per

gli importi inferiori ai mille euro. Da quest’anno è possibile utilizzare in compensazione nel F24 il credito che risulta dalla dichiarazione dei redditi per pagare non solo l’imu ma anche altre imposte. Un altro blocco è stato introdotto con la legge di stabilità che prevede il rimborso diretto da parte dell’Agenzia delle Entrate e non più dal datore di lavoro / ente pensionistico per i crediti superiori a € 4.000 riconducibili alle detrazioni per carichi di famiglia ovvero ad eccedenze di crediti fiscali pregressi. Condizione da applicarsi a tutti coloro che presenteranno il modello 730. In tali casi entro sei mesi dalla trasmissione telematica della dichiarazione dei redditi l’Agenzia delle Entrate procederà ai dovuti controlli anche mediante richiesta di documenti ed a provvedere direttamente al rimborso. Dal 2013 i redditi dominicali ed agrari dei terreni ordinariamente già rivalutati dell’80% e 70% saranno ulteriormente rivalutati del 5% se posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali e negli altri casi verranno rivalutati del 15% . Restano esclusi da tutte le rivalutazioni i terreni concessi per usi agricoli ai giovani imprenditori che non hanno ancora compiuto i 40 anni di età.

Sempre dal 2013 il reddito dei fabbricati ad uso abitativo non locati (quindi concessi anche in comodato ai parenti ) e situati nello stesso Comune nel quale si trova l’immobile adibito ad abitazione principale pur avendo pagato anche l’IMU concorrerà nella misura del 50% alla formazione del reddito imponibile ai fini IRPEF e delle relative addizionali. E’ ridotta dal 19% al 15% la tassazione del reddito derivante da fabbricati concessi in locazione con il regime della cedolare secca il cui contratto prevede il canone concordato. E’ contratta dal 15% al solo 5% la riduzione forfettaria prevista per i redditi derivanti dalla locazione di fabbricati concessi in affitto in assenza dell’opzione a cedolare secca. Il massimale previsto per i premi per le assicurazioni sulla vita che può essere portato in detrazione al 19% è stato ridotto da € 1291 a € 630. Sono, in compenso, aumentate le detrazioni per figli a carico. Per ogni figlio fino a tre anni di età la detrazione è di € 1.220; per i figli a carico di età superiore la detrazione è di € 950 e l’importo aggiuntivo della detrazione per ogni figlio con disabilità passa a € 400. Per le ristrutturazioni edilizie, la legge di stabilità ha prorogato fino al 31/12/2014 la possibilità


17 finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica; • all’ampliamento dell’offerta formativa a favore delle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica e delle università; • finalizzate all’innovazione universitaria . Tra gli oneri deducibili è stata prevista la deducibilità dei contributi a favore dell’U-

ATTUALITÁ

passare nel 2015 al 50% con il limite di spesa di € 96.000. Anche la detrazione per gli interventi finalizzati al risparmio energetico è passata dal 6 giugno 2013 al 31/12/2014 al 65% (termine prorogato al 30/06/2015 per gli edifici condominiali) mentre per il periodo precedente resta al 55%. Dal 2015 passerà al 50% (dal 01/07/2015 per gli edifici condominiali). Per gli oneri detraibili è stata portata al 24% la detrazione relativa alle erogazioni liberali a favore delle ONLUS ed ai partit i e/o movimenti politici. E’ stata prevista la detraibilità al 19% per le erogazioni liberali : • in favore del Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato; • a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado

nione Buddista italiana ed a favore dell’Unione Induista italiana per un importo massimo di € 1.032,91. Gli uffici di Impresa Verde Cuneo srl e CAF Coldiretti sono a disposizione per l’assistenza a tutti i contribuenti interessati.

www.tec-artigrafiche.it

di usufruire della detrazione in misura pari al 50% con il limite di spesa di € 96.000 per unità immobiliare e per 10 quote annuali. Tale detrazione verrà a ridursi nel 2014 al 40% per ridursi ulteriormente nel 2015 al 36% con il limite di € 48.000 per unità immobiliare. Per i contribuenti che usufruiscono della detrazione per le ristrutturazioni edilizie è riconosciuta una detrazione pari al 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo di immobili interessati alla ristrutturazione edilizia. La detrazione è del 50% con il limite di spesa di € 10.000 per spese sostenute dal 6 giugno 2013 a tutto il 2014 ma in dieci quote annuali. E’ stata prorogata anche la detrazione delle spese sostenute per interventi di adozione di misure antisismiche su abitazioni principali o attività produttive che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità. Dal 4 agosto 2013 a tutto il 2014 la detrazione riconosciuta è del 65% per

NON SBAGLIARE STRADA, SCEGLI NOI SICAS ASFALTI s.r.l. di Allasia e Chiavassa Via Scarnafigi 26 - 12030 Monasterolo di Savigliano (CN) Tel. 0172 373115 - Fax 0172 373185 - e-mail: info@sicasasfalti.it

REALIZZAZIONE PAVIMENTAZIONI PER CORTILI, SILOS, CAPANNONI, STRADE VICINALI - SCAVI E TUBAZIONI FRESATURA E RIPRISTINO ASFALTI AMMALORATI - SERVIZIO DEMOLIZIONE E FRANTUMAZIONE • Prezzo competitivo • Realizzazione opera a regola d’arte • Produzione propria dell’asfalto certificato CE • Esperienza quarantennale • Azienda certificata Uni En Iso 9001:2008


18 ATTUALITÁ

L’ATTIVITA’ AGRICOLA E’ UN ARGINE AL RISCHIO IDROGEOLOGICO Coldiretti Cuneo evidenzia la necessità di interventi anche di natura legislativa, per favorire la multifunzionalità delle aziende agricole e i servizi di manutenzione del territorio

S

econdo i dati riferiti dal nuovo rapporto sul consumo del suolo dell’Ispra, negli ultimi 80 anni, il nostro Paese è stato interessato da 5 mila 400 alluvioni e 11 mila frane, fenomeni che hanno coinvolto 70 mila persone e provocato danni, con riferimento ai soli ultimi 20 anni, di trenta miliardi. Il nostro Paese rappresenta un territorio geologicamente giovane, caratterizzato da una morfologia che determina, su ampie aree, una particolare vulnerabilità sotto il profilo idrogeologico. A questo, si sommano gli effetti derivanti dal fatto che, in mol-

La Regione ha autorizzato l’Arpea ad erogare l’anticipo del contributo PAC La regione con propria DGR, ha autorizzato l’Arpea (l’organismo pagatore regionale) ad utilizzare i fondi degli aiuti di stato per erogare, entro il 31 luglio 2014, un primo anticipo del contributo spettante per la domanda unica; tali aiuti verranno caricati sul plafond “de minimis” previsto per di ciascuna azienda, tale regime prevede un’erogazione massima di 15.000 € per triennio per azienda. L’anticipo verrà erogato tenendo presente il registro titoli al lordo delle anomalie territoriali, fatta eccezione per aziende con debiti appositamente comunicati ad ARPEA relativi a pubblici servizi regionali o altri blocchi amministrativi. All’atto dell’erogazione del premio da parte della UE, le somme già liquidate a titolo di anticipo saranno portate in detrazione su contributo totale spettante.

ti luoghi, i terreni di copertura sono rappresentati da materiali soggetti a facili smottamenti e causa di un’accentuata erosione superficiale che determina, a sua volta, un rilevante trasporto solido, nei corsi d’acqua principali e nei loro tributari. Inoltre, un recente rapporto presentato dall’IPPC (Gruppo di lavoro intergovernativo sui cambiamenti climatici), evidenzia che il riscaldamento globale rappresenti una realtà, alla quale occorre non solo cercare di porre freno, attraverso politiche di contenimento delle immissioni, ma anche fronteggiare, con l’adozione di iniziative volte a prevenire e mitigare gli effetti sempre più frequenti di eventi esterni ed apporti, quali ad esempio periodi caldi e siccitosi, ai quali seguono precipitazioni sottoforma di rovesci particolarmente intensi. Ad aggravare ulteriormente la situazione, concorre la inarrestabile cementificazione nel nostro Paese che determina ogni giorno la perdita di 288 ettari di terreno agricolo, equivalenti alla superficie di 400 campi da calcio. “La situazione delineata – af-

ferma il direttore di Coldiretti Cuneo, Enzo Pagliano – richiede immediate misure, attive e passive, di prevenzione dal rischio idrogeologico. La prima e la più importante attività che occorre sviluppare è la tutela del territorio agrario e del suo utilizzo tramite l’attività agricola, forestale e pastorale e l’immediata attivazione di interventi anche di natura legislativa, capaci di favorire la multifunzionalità delle aziende agricole e i servizi di manutenzione del territorio, unici interventi efficaci per fronteggiare il rischio idrogeologico”. I dati riferiti al 2003, elaborati dal Ministero dell’Ambiente riferiscono che il 68,9% dei Comuni italiani ricadono in aree classificate a potenziale rischio idro-geologico e che la Regione con il maggior numero di comuni interessati (1.046) è il Piemonte. La più importante attività che occorre sviluppare è la tutela del territorio agrario e del suo utilizzo tramite l’attività agricola.

Il Parlamento europeo appoggia la proposta di etichettare il miele OGM I deputati della Commissione ambiente, salute e sicurezza alimentare hanno approvato la proposta di regolamento, già concordata con il Consiglio nell’ambito del trilogo, che considera il polline come componente naturale del miele, piuttosto che come ingrediente. Ciò comporta l’applicazione, anche per il miele, dell’attuale legislazione europea in materia di etichettatura dei prodotti geneticamente modificati, pertanto l’obbligo di indicare l’eventuale presenza di OGM nel miele scatterà qualora questa superi in quantità lo 0,9% del miele e non del polline.


20 ATTUALITÁ

NUOVA OPPORTUNITÀ PER L’AGRICOLTURA CUNEESE

SOIA ITALIANA “OGM FREE” AD USO ZOOTECNICO

L Tonino Gai

a richiesta del mercato di avere a disposizione della soia nazionale free ogm e soprattutto di mangimi con prodotti nazionali ha portato il Cap Nord Ovest a sviluppare una nuova opportunità per gli agricoltori il Progetto soia di qualità. Lo scopo è quello di incominciare a produrre della soia nazionale free ogm da inserire nelle lavorazioni per l’ottenimento dei mangimi a marchio CAP. La filiera in costruzione porterebbe ad ottenere un prodotto certo e tracciato (come già avviene per gli altri cereali oggetto di filiere) e garantito dagli stessi agricoltori. Il CAP oltre a fornire i mezzi tecnici (seme, concimi, antiparassitari) a condizioni agevolate agli aderenti all’ini-

ziativa, liquiderà la soia granella con riferimento alla media dei listini massimi della borsa di Bologna alla voce “Soia Produzione Nazionale” nel periodo dal primo mercato di ottobre 2014 fino all’ultimo mercato di riferimento scelto dall’agricoltore (opzioni da individuare all’atto della stipula del contratto: ottobre2014 o novembre 2014 o dicembre 2014). A tale quotazione verrà aggiunto un premio di € 12.00/ton (dodici). Tale prezzo è da considerarsi con iva inclusa e rapportato la soia ai seguenti parametri generali sotto indicati. Parametri generali: impurità 2%; semi spezzati 20%; semi danneggiati 5%; umidità 14%; con pagamento mediante bonifico bancario a 30 giorni data

determinazione prezzo. “Questo progetto ha già riscosso un certo interesse da parte di alcuni operatori delle filiere e del comparto mangimistico, ma si spera di estenderlo a più agricoltori in modo da avere una adesione più estesa per far fronte alla notevole richiesta di utilizzare soia nazionale. L’importanza di questa iniziativa è anche supportata da iniziative che la stessa Comunità Europea ha messo in campo, attraverso la nuova Pac 2015-2020, nella quale la tipologia di premio accoppiato prevederà obbligatoriamente il 2% del plafond di tutta la Pac destinata all’Italia venga riservata all’attuazione di un piano proteine”, evidenzia il presidente del Cap Nord Ovest, Tonino Gai.


22 ATTUALITÁ

E’ POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA DI CONTRIBUTO FINO AL 31 DICEMBRE 2016.

191 MILIONI DI EURO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE CON LA “NUOVA SABATINI”

È

stato aperto il bando della “Nuova Sabatini”: è possibile presentare domanda di contributo fino al 31 dicembre 2016. Sono a disposizione fondi per 191 milioni di euro. Il bando è finalizzato a migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) operanti in tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e che realizzano investimenti in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali. I contributi sono concessi nel rispetto della disciplina comunitaria e, comunque, nei limiti

di 7,5 milioni di euro per l’anno 2014, 21 milioni di euro per l’anno 2015 e 35 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2016 al 2019, di 17 milioni di euro per l’anno 2020 e di 6 milioni di euro per l’anno 2021. L’agevolazione è usufruibile esclusivamente in presenza di un finanziamento bancario o contratto di leasing.

Le domande, in ogni caso, devono essere presentate direttamente dalle imprese interessate, attraverso l’utilizzo della PEC e devono essere firmate digitalmente (la domanda va presentata alla banca presso la quale l’azienda intende stipulare il finanziamento agevolato). In alternativa le imprese stesse, possono rilasciare procura speciale ad un terzo. È importante tenere presente che la domanda non deve essere presentata in bollo e soprattutto che gli investimenti possono essere avviati solo dopo aver ottenuto il provvedimento di concessione degli aiuti. Per ulteriori informazioni, rivolgersi agli Uffici Zona Coldiretti.

Via L. Negrelli, 1 - CUNEO - Tel. 0171.603072 Tutti i giorni dalle 9,00/12,00 - 15,00/19,00 il sabato solo al mattino

PROBLEMI D’UDITO Con noi li puoi risolvere!

Apparecchi acustici digitali Analogici - Programmabili ASSISTENZA TECNICA con riparazioni immediate

PROVE GRATUITE al vostro domicilio

APPARECCHIO SOSTITUTIVO SCONTO DEL 25% in caso di riparazione AI TESSERATI COLDIRETTI che richieda più di 24 ore Azienda certificata ISO 9001:2008 - Cert. N° 184241 ALBA: presso LE FOTO di Giancarlo Ferrero - C.so Piave, n. 26/A - tel. 0173.284206 Sabato 24 maggio al mattino BOVES: presso STUDIO MEDICO AGENZIA A.P.A. - C.so Trieste n. 43 - tel. 0171.380836 Mercoledì 7 maggio al mattino BRA: presso OTTICA BOSCHIS DARIO - Via V. Emanuele, n. 253 (vicino alla Chiesa S. Antonio) tel. 0172.413032 - Martedì 13 e Venerdì 23 maggio - al mattino CARRÙ: presso OTTICA CONTERNO FRANCA - C.so L. Einaudi, n. 2 - tel. 0173.750894 Giovedì 8 maggio al mattino CEVA: presso MEDICAL CENTER gruppo SANITAS - C.so Garibaldi, n. 59 - tel. 0174.700046 Mercoledì 14 maggio al mattino FOSSANO: presso FARMACIA CROSETTI CARLA - V.le Regina Elena, n. 15 - tel. 0172.695097 Martedì 6 e Mercoledì 21 maggio al mattino MONDOVÌ: presso BIOS POLIAMBULATORIO - P.zza Santa Maria Maggio 2013re, n. 10 - tel. 0174.40336 Giovedì - e 15 maggio al mattino SALUZZO: presso PUNTO DI VISTA - C.so Piemonte, n. 29 - tel. 0175.248165 Venerdì 9 e Mercoledì 28 maggio al mattino SAVIGLIANO: presso Ortopedia Sanitari VISCA - Piazzetta Pieve, n. 6 - tel. 0172.712261 Venerdì 2 e Lunedì 19 maggio - al mattino

TECNOLOGIE IN VITICOLTURA ATTORNO AL NOSTRO PALO I MIGLIORI VIGNETI

• Pali in cemento vibrato • Pali in cemento precompresso • Canne in PVC antigelive • Pali in acciaio zincato • Pali in legno trattato • Pali in castagno • Tutori per barbatelle • Filo CRAPAL OPTIMUM e CRAPAL 2 • Filo INOX e tripla zincatura • Tracciamento e realizzazione vigneto • Fornitura materiale per “Metodo Grimaldi”

www.tec-artigrafiche.it

www.tec-artigrafiche.it

TECNOCEMENTEDIL

TECNOCEMENTEDIL di Genesio Pierangelo • Località BUSSIA, 11 MONFORTE D’ALBA (Cn) • tel. 0173 787101 • fax 0173 240024 www.tecnocementedil.it - e-mail: info@tecnocementedil.it / tecnocementedil@wmail.it


IMPRESA VERDE INCONTRA GLI STUDENTI DELL’ISTITUTO AGRARIO DI VERZUOLO

G

iovedì 27 marzo, si è tenuto presso l’Istituto Agrario “Umberto I” di Verzuolo un incontro formativo e di dibattito con gli alunni delle classi quinta sul tema “LA CERTIFICAZIONE GLOBAL G.A.P. ed il registro dei trattamenti”. Due tematiche sempre più attuali e rilevanti nelle realtà frutticole del territorio piemontese. L’incontro è stato gestito da tecnici specializzati della COLDIRETTI di Saluzzo, e durante l’intervento è stato spiegato il concetto base della certificazione, quali sono i criteri necessari per ottenerla , da chi si può essere certificati ed i costi indicativi. La certificazione aziendale,

ha sempre carattere volontario, anche se negli ultimi anni, per molti versi, è diventata di fatto necessaria, in quanto imposta ai fornitori, da parte della “distribuzione” europea e mondiale, per poter commercializzare il prodotto locale su mercati esteri. Requisito essenziale per l’ottenimento di questa certificazione è l’esercizio delle “buone pratiche agricole” (infatti l’acronimo G.A.P. sta per GOOD AGRICULTURAL

PRACTICE), che garantisce all’azienda l’idoneità per l’ottenimento del certificato. Il compimento delle buone pratiche agricole si ha con una corretta gestione della manipolazione dei fitofarmaci, dei trattamenti, della tracciabilità del prodotto dalla raccolta fino alla tavola del consumatore finale, dell’igiene e della pulizia dei locali, della formazione dei dipendenti, del corretto smaltimento dei rifiuti pericolosi e non, della tutela dell’ambiente. L’interesse dimostrato per l’argomento da parte degli alunni e il dibattito che ne è seguito hanno messo in evidenza

come i giovani siano interessati alle nuove frontiere dell’agricoltura moderna. Sono scaturite importanti riflessioni e proposte per il loro futuro. Notevole è stata la soddisfazione dei tecnici che hanno gestito l’incontro e sicuramente in futuro si potranno valutare altri momenti di scambio e di collaborazione con la scuola per far si che terminati gli studi, i giovani che intendono svolgere la propria attività in ambito frutticolo abbiano una più ampia visione di ciò che necessita per la commercializzazione dei loro prodotti anche a livello internazionale.

di AGR. Ivon Disderi Servizio Fitosanitario Nazionale Passaporto delle piante Cee Servizio Fitosanitario Regionale del Piemonte

www.tec-artigrafiche.it

Codice Produttore : 02603970043 Cod. Iscr. Reg. Nazionale Fornitori CN 0004

Micropropagazione di potinnesti ibridi cac - virus e nematodi esenti

GF 677 - MRS 2/5

ISHTARA FERCIANA® - CADAMAN AVIMAG®

Disponibili in florpak - vaso e innestati - epoca di impianto no stop Selezione di

ACTINIDIA HAYWARD e ToMURI

NovITÀ

MIRTIllI DUKe

Micro Plant - Revello - tel. 0175 259049 - fax 0175 259991 - 333 8686366 www.micro-plant.it

e-mail: microplant@gmail.com

ATTUALITÁ

23


24 ATTUALITÁ

FLUSSI STAGIONALI 2014 Alla provincia di Cuneo riservate 650 quote sulle 975 assegnate al Piemonte

PIEMONTE Alessandria Asti Biella Cuneo Novara Torino Verbania C.O Vercelli TOTALE

E

’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il D.P.C.M. 12 marzo 2014 concernente la “programmazione transitoria dei flussi di ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e altre categorie per l’anno 2014”. Pertanto, è possibile inviare le do-

QUOTE STAGIONALE 100 150 5 650 10 50 5 5 975

mande di flusso stagionale per l’anno 2014. Il Decreto prevede una quota massima di ingressi pari a 15.000 cittadini stranieri residenti all’estero ripartiti tra le seguenti nazionalità: Albania, Algeria, Bosnia Herzegovina, Egitto, Repubblica delle Filippine, Gambia, Ghana, Giap-

QUOTE STAGIONALE PLURIENNALE 0 0 0 0 0 0 0 0 0

pone, India, Kosovo, Repubblica ex Jugoslava di Macedonia, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina, Tunisia. Lo stesso Decreto prevede, inoltre, nell’ambito della quota di 15.000 unità, una quota di 3.000 unità per i lavoratori che, avendo fatto in-

gresso per almeno due anni consecutivi, venga richiesto il nulla osta per lavoro stagionale pluriennale. Il Ministero del Lavoro ha provveduto alla ripartizione territoriale assegnando alla provincia di Cuneo una quota di 650 nulla osta stagionali. Gli Uffici di zona Coldiretti sono a disposizione delle aziende interessate per la necessaria consulenza e assistenza. IMPIANTI A GAS IMPIANTI A GPL GAS METANO E METANO E GPL

RISCALDAMENTO A RISCALDAMENTO LEGNA E PELLET A LEGNA E PELLET

Riscaldamento CALDAIE a legna e pellet

Impianti a gas,

RISCALDAMENTO A metano e GPLE A RISCALDAMENTO PAVIMENTO PAVIMENTO E TRADIZIONALE Riscaldamento TRADIZIONALE

CALDAIE

TERMOCUCINE TERMOCUCINE

Caldaie Termocucine Termocamini TERMOSTUFE TERMOSTUFE Termostufe CANNE FUMARIE CANNE CanneFUMARIE fumarie

CONTABILIZZAZIONE a pavimento CONTABILIZZAZIONE CALORE e tradizionale CALORE

TERMOCAMINI TERMOCAMINI

PANNELLI SOLARI PANNELLI SOLARI

Pannelli solari per sanitario e integrazione INTEGRAZIONE INTEGRAZIONE riscaldamento

PER SANITARIO E PER SANITARIO E

riscaldamento condizionamento riscaldamento condizionamento gas impianti idrosanitari idrosanitari gas impianti solari energie alternative sistemi solari energie alternative sistemi irrigazione antincendio irrigazione antincendio lattoneria e coperture e coperture lattoneria e industriale fluidomeccanica civile fluidomeccanica civile e industriale

POMPE DI CALORE

POMPE DI CALORE Risparmio energetico LATTONERIA LATTONERIA

Pompe di calore

COPERTURE CIVILI E Coperture civili E COPERTURE CIVILI INDUSTRIALI INDUSTRIALI e industriali

roccabruna - str. g.bernardi,11 (cn) COIBENTATE roccabruna - str. g.bernardi,11 villar s.c. - via caduti sul don, 35(cn) (cn) COIBENTATE villar s.c. - via caduti don, 35 (cn) RoccabRuna - Str. G. sul Bernardi,11 (CN) tel. 335.5328117-335.6542370 CON DOPPIA tel. 335.5328117-335.6542370 CON DOPPIA tel. 335.5328117 - 335.6542370 - e-mail: galaverna.impianti@libero.it AGGRAFFATURA e.mail galaverna.impianti@libero.it AGGRAFFATURA e.mail galaverna.impianti@libero.it

RISCALDAMENTO RISCALDAMENTO ACQUEDOTTI ACQUEDOTTI FOGNATURE FOGNATURE SCAVI SCAVI

RISPARMIO

Contabilizzazione RISPARMIO ENERGETICO ENERGETICO calore

Riqualificazione impianti tecnici Formule complete chiavi in mano - Assistenza per detrazioni fiscali FORMULE COMPLETE CHIAVI IN MANO – ASSISTENZA PER DETRAZIONI FISCALI FORMULE COMPLETE CHIAVI IN MANO – ASSISTENZA PER DETRAZIONI FISCALI OPERATIVI IN PIEMONTE E LIGURIA OPERATIVI IN PIEMONTE E LIGURIA

ISOLAMENTI ISOLAMENTI


25

I

l D. Lgs. 39/2014, entrato in vigore dal 6 aprile, nel dare attuazione ad una Direttiva comunitaria in materia di lotta allo sfruttamento sessuale dei minori e alla pornografia minorile, introducendo l’articolo 25bis DPR 313/2002 (“Certificato penale del casellario giudiziale richiesto dal datore di lavoro”), ha previsto l’obbligo per il datore di lavoro che intenda assumere una persona per “lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori” di acquisire preventivamente (quindi prima dell’assunzione di tale persona) il suo casellario giudiziale al fine di verificare l’esistenza di condanne per taluni reati in materia sessuale (art. 600-bis – “Prostituzione minorile”; art. 600-ter “Pornografia minorile”; art. 600-quater – “Detenzione di materiale pornografico”; art. 600-quinquies “Iniziative turistiche volte allo sfruttamento della prostituzione minorile”; art. 609-undecies – “Adescamento di minorenni”) ovvero l’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

Il datore di lavoro che, ricorrendone i presupposti, non richiede il casellario giudiziale è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 10.000,00 a euro 15.000,00 (cioè, secondo le regole della L. 689/81, 5.000,00 euro); la competenza dell’irrogazione della sanzione è in capo anche alla DTL (Direzione Territoriale del Lavoro).

Premesso che la norma presenta alcuni dubbi interpretativi (innanzitutto sull’esatto ambito di applicazione vista la formulazione letterale “contatti diretti e regolari con minori”), alla luce di alcune indicazioni fornite dal Ministero della Giustizia, si può evidenziare quanto segue. I soggetti destinatari della norma sono riconducibili ai datori di lavoro (cioè colui che instaura un rapporto di lavoro subordinato) in capo ai quali l’obbligo sorge prima dell’assunzione del lavoratore subordinato che abbia contatti con minori (si pensi ad lavoratori minorenni, tirocinanti minorenni, agri-asili, agri-nido, lavoratori domestici che operano in famiglia dove vi siano stabilmente dei minori, ecc.); da escludere pertanto rapporti a progetto e collaborazioni occasionali. In attesa del rilascio del certificato, il datore di lavoro può procedere, almeno in questa fase iniziale, all’assunzione previa acquisizione di un’autocertificazione rilasciata dal soggetto che si intende assumere.

ATTUALITÁ

LAVORO A CONTATTO CON MINORI: LE NORME ESSENZIALI DA CONOSCERE Il datore di lavoro che non richiede preventivamente il casellario giudiziale è soggetto a sanzione amministrativa pecuniaria

Gli Uffici di zona Coldiretti sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento in merito.

Approvate le linee di indirizzo del PSR 2014/2020 Sono state approvate in sede di Giunta Regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura “Le linee di indirizzo per le principali misure del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020”. Pubblicati i regolamenti della nuova PAC nel dicembre 2013 da parte dei preposti organi comunitari, allo stato attuale la Regione Piemonte, sia dal punto di vista dell’operato amministrativo che da quello del confronto con i soggetti del comparto rurale, ha già provveduto ad una prima impostazione del nuovo Psr, forgiando la struttura della futura programmazione. Mediante l’intervento in Giunta dell’Assessore sono state illustrate le principali linee di indirizzo politico regionale tenute a riferimento in questa prima fase di elaborazione del Psr 2014/2020, approfondendo modifiche e novità caratterizzanti le misure portanti della Programmazione rispetto al passato. Sono già emerse le prime bozze, relativamente a: Misura 4.1, Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole (ex 121); Misura 6.1, aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori (ex 112); Misura 4.2, Sostegno agli investimenti riguardanti la trasformazione, la commercializzazione e lo sviluppo di prodotti agricoli (ex 123); Misura 10, pagamenti agro-climatico-ambientali (ex 214); Misura 14, Benessere animale (ex 215); Misura 2.1, Sostegno allo scopo di avvalersi di consulenza (ex 114). Coldiretti continua a seguire in modo preciso e puntuale lo svolgimento e l’iter del Psr all’interno della Regione, partecipando agli incontri organizzati dalla Regione, anche attraverso proposte operative, derivanti da un gruppo di lavoro specificatamente costituito all’interno di Coldiretti Piemonte.


ATTUALITÁ

26

IL GRUPPO ITALIANO ASSAGGIATORI A FRUTTINFIORE

P

er il quarto anno consecutivo, all’interno della manifestazione fieristica Fruttinfiore, tenutasi a Lagnasco dal 10 al 13 Aprile, il Gruppo Italiano Assaggiatori (GIA) ha predisposto uno stand ed alcuni momenti di degustazione delle eccellenze regionali e nazionali. Nello stand predisposto dall’Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Frutta (O.N.A.Frut.), sono state presentate le attività delle organizzazioni che fanno parte del GIA: Associazione degli Esperti Degustatori dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena (A.E.D.), l’Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele (A.N.E.A.M.), Associazione Nazionale Assaggiatori di Grappa e Acquaviti (A.N.A.G.), Organizzazione Nazionale degli As-

saggiatori di Formaggi (O.N.A.F.), Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Salumi (O.N.A.S.), Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Vino (O.N.A.V.). All’interno di Fruttinfiore 2014 due eccellenze del nostro territorio, la Mela Rossa Cuneo I.G.P. e il Prosciutto Crudo di Cruneo D.O.P., hanno siglato un accordo di collaborazione per la valorizzazione congiunta dei due prodotti e O.N.A.Frut. ed O.N.A.S. sono state coinvolte in due diversi momenti di degustazione. Il sabato pomeriggio, dopo che i presidenti dei due Consorzi di Tutela Domenico Sacchetto per la Mela Rossa Cuneo IGP e Chiara Astesana per il Prosciutto Crudo di Cuneo DOP, hanno siglato l’accordo, una delegazione delle due organiz-

zazioni di assaggiatori, ha proposto in degustazione l’abbinamento tra Prosciutto Crudo di Cuneo D.O.P. ed una Mela Rossa Cuneo I.G.P. del gruppo Fuji. La stessa cosa si è poi ripetuta domenica pomeriggio nello stand del GIA, quando lo stesso abbinamento è stato proposto al pubblico. “Dalle schede compilate dal pubblico - dice Giovanni Quaglia, Presidente di O.N.A.Frut.- abbiamo potuto vedere quanto i due prodotti siano graditi e soprattutto come l’abbinamento da noi proposto risulti innovativo e gradito dai consumatori. Noi operiamo proprio per avvicinare i consumatori al consumo consapevole delle nostre eccellenze ed è una grande soddisfazione vedere questi sforzi premiati”.


27 ATTUALITÁ

A LAGNASCO, LE AZIENDE DI COLDIRETTI HANNO PARTECIPATO A “FRUTTINTAVOLA!”

U

n connubio di frutta e gusto in armonia: in occasione della XII edizione di Fruttinfiore, che si è svolTA dall’11 al 13 aprile a Lagnasco, c’erano anche profumi e sapori di “Fruttintavola!”, il percorso gastronomico, che rivisita i piatti tradizionali e presenta appetitose ricette preparate con le eccellenze made in Granda. “Le degustazioni – spiegano Michele Quaglia, presidente Zona Coldiretti Saluzzo e Mario Dotto, segretario Zona Coldiretti – sono state gestite tramite ticket per dare la possibilità a tutti di gustare le sfiziose ricette a kmØ preparate dalle aziende del territorio”. Per gli agli amanti della buona tavola e dell’eccellenza

territoriale, nella via centrale, al di fuori del percorso dedicato a “Fruttintavola!”, le aziende asso-

ciate a Coldiretti hanno allestito anche i gazebi, dove i visitatori hanno potuto acquistare in ven-

dita diretta tutti i prodotti, con i quali sono preparate le degustazioni.


28 ATTUALITÁ

NEL CONVEGNO DI DONNE IMPRESA COLDIRETTI A VICOFORTE

IN AGRICOLTURA,VINCENTE LO STILE AL FEMMINILE

L

o stile al femminile è vincente: lo conferma il convegno organizzato da Donne Impresa Coldiretti a Vicoforte, lo scorso giovedì 10 aprile 2014. Al centro dell’incontro, gli aspetti produttivi, ambientali e

sociali dell’imprenditoria in rosa, con docenti del mondo universitario e, attraverso un video racconto, l’esperienza concreta di 5 imprenditrici cuneesi. Il titolo del convegno “L’agricoltura delle donne: Idee di crescita” ha focalizzato, con i contributi filmati, le realtà che vedono protagoniste le imprenditrici, dal settore zootecnico nell’ambito della filiera lunga, a quello cerealicolo e vitivinicolo, all’ospitalità in una struttura agrituristica, con la produzione e vendita diretta di prodotti da forno, antipasti, confetture e formaggi, ma non solo. Le donne hanno una marcia in più, nell’attenzione alle fasce sociali, nel rilancio

e innovazione aziendale, nella tutela del territorio e nella promozione del turismo. Al convegno hanno preso la parola, dopo l’introduzione del presidente di Coldiretti Cuneo Marcello Gatto, Delia Revelli, responsabile provinciale Donne Impresa, Silvia Novelli, docente di Economia Agraria, che ha illustrato come il mondo imprenditoriale “in rosa” sia in espansione, Elisabetta Costa, laureanda in Scienze Forestali e Ambientali, che ha presentato un’indagine sulle aziende agricole a conduzione femminile nel cuneese. A chiudere il convegno, Enzo Pagliano, direttore di Coldiretti Cuneo.

Prestiti di conduzione per Cooperative agricole con meno di 5 imprenditori agricoli La Regione con Determinazione Dirigenziale n. 251 del 03/04/2014 ha approvato il bando e le istruzioni operative per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti di conduzione, di cui la L.R. n. 63/78 art. 50, per Cooperative agricole e altre forme associate composte da meno cinque imprenditori agricoli. Le domande saranno aperte fino al 31/05/2014. I termini di finanziamento prevedono: • Agevolazione dell’1% sugli interessi per imprese ubicate in pianura o collina; • Agevolazione dell’1,5% per imprese ubicate in zona montana. Per i primi due rinnovi consecutivi di operazioni analoghe è previsto lo stesso tasso d’intervento. Nel caso il prestito sia garantito per almeno il 50% da un confidi, il contributo viene aumentato di 0,30 punti percentuali. Gli aiuti rientrano nel regime “de minimis”. La segreteria provinciale di Ue.Coop (Vittorio Marabotto 0171/447365 e Davide Roà 0171/447232) è a disposizione delle cooperative aderenti per ulteriori informazioni

TUTELATE I VOSTRI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

www.tec-artigrafiche.it

FORNITURA - MANUTENZIONE - PULIZIA - GESTIONE MONITORATA

affidatevi all’esperienza di chi produce e cura oltre 8.000.000 kWh risparmiando tempo ed energie VERDENERGIA affidandovi a dei professionisti GRUPPO AUTOGAS NORD

VERDENERGIA • tel. 342.6566329

commerciale.ve@autogasnord.it • www.verdenergia-gan.it


APERTE LE SELEZIONI PER IL TERZO CORSO DI FORMAZIONE

VUOI FARE L’AGRITATA? VIENI ALLA SERATA INFORMATIVA!

C

oldiretti Cuneo ha aperto le selezioni al terzo Corso di Formazione Agritata, il servizio di assistenza all’infanzia in ambito domiciliare e rurale di Coldiretti Piemonte , avviato nell’ambito di un progetto approvato dalla regione Piemonte, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Linfa Solidale. Tutte le aspiranti candidate della provincia di Cuneo sono invitate a partecipare al seminario informativo sul servizio e sul prossimo corso di formazione che si svolgerà lunedì 12 maggio 2014 alle ore 21, presso la sede

di Coldiretti Fossano, in via Foro Boario 3. I requisiti essenziali per accedere al corso - a cui seguirà un esame di abilitazione finale - sono l’aver assolto l’obbligo d’istruzione, vivere in un’abitazione, che soddisfi i requisiti strutturali previsti dalla normativa regionale (DGR n. 2 -2412 del 27 luglio 2011), nel contesto di un’azienda agricola. “La figura dell’Agritata è nata per rispondere ad una richiesta di assistenza infantile, molto sentita sul territorio – evidenzia Marcello Cavallo, Capo Area Orga-

nizzazione e Sociale di Coldiretti Cuneo – e il servizio, accolto fin da subito con entusiasmo da parte dei genitori, è diventato anche un’utile opportunità di integrazione al reddito per le imprenditrici agricole”.

VUOI DIVENTARE AGRITATA?

Vieni al Seminario informativo sul servizio e sul prossimo corso di formazione: lunedì 12 maggio 2014 alle ore 21 presso la sede di Coldiretti Fossano in via Foro Boario 3 (ingresso da Via Ceva). Visita il sito internet www. linfasolidale.it Per informazioni ed adesioni, contatta l’Ufficio Organizzazione - Area Sociale della Coldiretti, 0171447245, Elisa Catena.

Dopo aver seguito il corso di formazione e aver superato l’esame abilitativo, l’Agritata possiede tutte le conoscenze pedagogiche per offrire un adeguato servizio di educazione e di cura per i bambini, dai 3 mesi ai 3 anni, per un massimo di 5 in compresenza. Ogni bambino viene seguito con un progetto pedagogico specifico che porta alla riscoperta della natura, della stagionalità e delle eccellenze della nostra agricoltura, in un ambiente familiare, per promuoverne la progressiva autonomia.

OFFERTA A PREZZI SHOCK! PROVA CAMPAGNA 2014 ACquISTA 12 SACCHETTI, AlTRI 2 TE lI REGAlIAMO NOI! È un prodotto BuSCA - tel. 340.9060459 www.alpiforest.it - info@alpiforest.it

In ESCLuSIVA pEr IL p E L L E t nuoVA p r o d uZI onE LEGno VEr GInE non trAttAto Br u CI A I L L EGn o dELLE tuE MontAGnE A KM 0!

ATTUALITÁ

29


ATTUALITÁ

30 PER LE VOSTRE OCCASIONI IMPORTANTI O PER UNA SEMPLICE MERENDA SINOIRA...

SCEGLI TERRANOSTRA AGRITURISMI DI CAMPAGNA AMICA

ino l’Aspiù da vic iturismi re e c s o n gr Per co nostra-A qualra r e T e n per Negli Agriturismi Terranostra Campagna Amica, gli ospiti possono sociazio Amica e a n g a p m tti e sulle di Ca gustare il meglio dell’accoglienza: con l’attenzione e la cura per sui proge ontattao it s e u q ti a c siasi la qualità e la genuinità, nei piatti tradizionali della cucina tipica te invita eo: iative, sie Terranostra Cun iz in piemontese, ma anche nelle attività appositamente studiate per ia r e la Segret 47336 – 348, trascorrere un po’ di tempo immersi nella natura: una passeggiata re 0171/4 iretti.it ffo@cold iretti.it u b e all’aria aperta o una gita in bicicletta, con la possibilità per i bambini .r a s li e cold aviolo@ di avvicinarsi alla campagna, alle produzioni, educandoli ad un’aliriccardo.s

mentazione semplice, sana e rispettosa dell’ambiente. “Siete invitati ad assaporare la primavera ai tavoli degli agriturismi Terranostra e a lasciarvi inebriare dai sapori, dai profumi, dagli aromi delle prelibatezze che vi verranno servite, in un ambiente accogliente e con l’autentica cordialità degli imprenditori agricoli Terranostra”, commenta Giuseppe Buttieri, presidente dell’associazione Terranostra Cuneo.

Ecco i nostri Agriturismi che propongono la ristorazione con piatti tipici del territorio: Az. Agrit. BERRUTO di BERRUTO Gaetano

Cell: 338/1187657

Via Mortizzo, 6 - 12050, MONTELUPO ALBESE (CN) Tel: 0173/617265 Fax: 0173/617243 Cell: 333/3855139

Az. Agrit. IL PARCO di CARLETTO Marinella

Az. Agrit. CA’ DEL DÙDURO di SCIANDRA Maria Giuseppina

Via Regione Prossaldo, 5 12075, GARESSIO (CN) Tel: 338/1227876 Maria, 347/5569893 Paolo cadelduduro@gmail.com Az. Agrit. CASCINA PIANBORGA di CAVALLO Kettj

Loc. San Giuseppe, 11 12065, MONFORTE D’ALBA (CN) Tel/Fax: 0173/789212 Cell: 333/9277056 cascinapianborga@virgilio.it www.terranostra.it. Az. Agrit. IL CASOLARE di GIACCARDI Manuela

Fraz. Isola, 148 - 12041, BENE VAGIENNA (CN) Tel: 339/8151008 manuela.martina@gmail.com Az. Agrit. IL FALCO di MARTINI Bruna

Borgata Cascinetta, 21 - 12020, MONTEROSSO GRANA (CN) Tel: 0171/989198

Via F. Mistral, 131, Fraz. San Rocco Castagnaretta 12100, CUNEO (CN) Tel/Fax: 0171/338320 Cell: 340/0975966 marinellacarletto@yahoo.it Az. Agrit. IL TORRIGLIONE di GAGLIASSO Mario

Borgata Torriglione, 7 12064, LA MORRA (CN) Tel: 0173/50180 Cell: 339/3926759 info@gagliassovini.it www.gagliassovini.it Az. Agrit. L’AIA GRANDE di FERRERI Dario

Via Carducci, 29, Loc. San Grato 12080, VICOFORTE (CN) Tel: 0174/563892 Cell: 335/5896826 Az. Agrit. LO PUY di ALIFREDI Giorgio

B.ta Podio, 3/A - 12029 SAN DAMIANO MACRA (CN) Tel. 0171/900032 Cell. 339/3155848, lopuy@email.it Az. Agrit. L’ORTO DEL PIAN BOSCO di GIACCARDI Andrea

Via Trinità 10, Fraz. Loreto

12045, FOSSANO (CN) Tel: 0172/60453 Cell: 333/1414535 info@ortodelpianbosco.it, www.ortodelpianbosco.it Az. Agrit. PIANBOSCO di REVELLI Luciano

Frazione Pianbosco, 32 12060, FARIGLIANO (CN) Tel: 0173/797155 Cell: 339/7966549 info@cascinarevelli.it www.cascinarevelli.it Az. Agrit. RUMÈ di MONCHIERO Aldo

Frazione Mellea, 49 12060, MURAZZANO (CN) Tel/Fax: 0173/797174 Cell: 338/6248006 rume.murazzano@alice.it www.cascinarume.it Az. Agrit. SANTA LUCIA di DALMASSO Danilo

Strada Santa Lucia, Fraz. Tetto Marinè, 1 12019, VERNANTE (CN) Tel: 0171/920385 Cell: 339/7828310 Az. Agrit. AL CHERSOGNO di LANDRA Daniele

B.ta Allemandi, 7 12028, PRAZZO (CN) Tel: 328/0153284 Cell: 347/2483726 -

info@chersogno.it www.chersogno.it Az. Agrit. ANTICA CASCINA COSTA di PEJRONE Alfio e Franca

Via Romani, 8 12030, PAGNO (CN) Tel: 0175/76113 Fax: 0175/76067, Cell: 340/4772102 agriturismopagno@tiscali.it www.terranostra.it Az. Agrit. BRUSALINO di MASOERO Ivano

Loc. Brusalino, 43/A 12056, MANGO (CN) Tel/Fax: 0141/89326 info@brusalino.it www.brusalino.it Az. Agrit. CA’ D TISTU di MOZZONE Alfio

Via Pian Lea, 2 12050, NIELLA BELBO (CN) Tel/Fax: 0173/796108 info@cadtistu.it www.cadtistu.it Az. Agrit. CA’ DEL RE di BIANCO Giovanna

Via Umberto I, 14 12060, VERDUNO Tel/Fax: 0172/470281 0172/470284 (cantina) Cell: 334/3183748 cadelre@castellodiverduno.


com, www.castellodiverduno.com Az. Agrit. CARLIN CARLOTA di VOGHERA Roberta

Via Borio, 6 Frazione Gavello 12057, NEIVE Tel: 0173/369051 Fax: 0173/677682 agriturismo@carlincarlota.it www.carlincarlota.it Az. Agrit. CASCINA CASTELLERA di VEGLIA Silvia

Frazione Villa, 2 12050, SERRAVALLE LANGHE (CN) Tel: 0173/748264 Cell: 380/4248964 veglia.silvia@gmail.com Az. Agrit. CASCINA ROERO di MO Davide e Daniele

Via Molino Gerotte, 5 12040, GOVONE (CN) Tel: 0173/58811 Cell: 339/3501742 davide-mo@libero.it www.cascinaroero.com Az. Agrit. CASCINA VEJA di GASTALDI Massimiliano

Frazione Vigna, 4 12013, CHIUSA PESIO (CN) Tel: 0171/734940 Fax: 0171/735714 Cell: 335.7564313 info@cascinaveja.com www.cascianaveja.com Az. Agrit. DUE CIANCE di ROGGIA Renato

Borgata Corini, 13 12060 - NOVELLO (CN) Tel: 0173/731261 Fax: 0173/744949 Cell: 339/5058420 Az. Agrit. ENOLOCANDA DEL TUFO di DEL TUFO Bruno

Borgata Gombe, 33 12063, DOGLIANI (CN) Tel/Fax: 0173/70692 Cell: 335/5746991 deltufo@deltufo.it www.deltufo.it Az. Agrit. FIORI DI ZUCCA di BERGESE Giovanni Battista

Frazione Murazzo, 123 12045, FOSSANO (CN) Cell: 333/5773750 agri.fioridizucca@libero.it Az. Agrit. IL BACO DA SETA di ENRICO MEINA Gianluigi

Via San Leone, 5

12030, MANTA (CN) Tel: 0175/289352 Cell: 340/0951634, Fax: 0175/750135 glemeina@yahoo.it www.ilbacodaseta.com Az. Agrit. IL BRICCO di BONGIOVANNI Olga

Via Teodoro Bubbio, 12 12050, TREISO (CN) Tel: 0173/638014 Fax: 0173/638252 Cell: 333/6813638 info@agriturismoilbricco.it www.agriturismoillbricco.it Az. Agrit. RELAIS IL MORSETTO di PERETTI Veremondo

Via San Grato, 68 12039, VERZUOLO (CN) Tel: 0175/86377 Cell: 335/5907053 info@agriturismoilmorsetto.com www.agriturismoilmorsetto.com Az. Agrit. IL PALAZZETTO di CHIECCHIO Denis

Borgata Palazzetto, 18 12060, CLAVESANA (CN) Tel: 0173/790381 Fax: 0173/732992 Cell: 333/4285896 info@agriturismoilpalazzetto.it www.agriturismoilpalazzetto.it Az. Agrit. IL TRIFULAU di BOASSO Antonella

Loc. Costa, 3 12050, SINIO (CN) Tel/Fax: 0173/613247 Cell: 338/1910359 info@trifulau.net www.trifulau.net Az. Agrit. LA BORDIGA di SALVAI Maura

Cascina Bordiga, 11 12034 - PAESANA (CN) Tel: 0175/945434 agriturismolabordiga@libero.it Az. Agrit. LA COSTA di FRESIA Fabio

Via della Costa, 1 12070, TORRE BORMIDA (CN) Tel: 0173/88079 Cell: 339/4702781 info@lacostaagriturismo.it www.lacostaagriturismo.it Az. Agrit. LA MESA VERDE di BORRELLI Justine

Frazione Mù Catalani, 2 12079, SALICETO (CN) Tel: 0174/98358

Cell: 333/6673253 info@agriturismolamesaverde.it www.agriturismolamesaverde.it Az. Agrit. LA PIEVE di PEYRO Antonia

Via Torino, 353 12063, DOGLIANI (CN) Tel/Fax: 0173/742554 Cell: 335/1313006 agriturismo_la_pieve@alice.it www.agriturismolapieve.eu Az. Agrit. LA TORRETTA di BERCHIALLA Teresio

Via Torretta, 21 12050 - MONTELUPO ALBESE (CN) Tel/Fax: 0173/617188 Cell: 340/2488957 (Ristorazione solo per gli ospiti alloggiati) Az. Agrit. L’AGRIFOGLIO di VALLAURI Silvana

Frazione Ceresole, 9 12015, LIMONE PIEMONTE (CN) Tel: 0171/927970 Cell: 335/6549577, 334/5425943 info@agriturismoagrifoglio.it, www.agriturismoagrifoglio.it Az. Agrit. L’ARCHÈ di GALLINA Pierino

Loc. Vogliere, 44 12058, SANTO STEFANO BELBO (CN) Tel: 0141/840958-0141/844855 Cell: 338/3537922 Andrea 338/4460507 Mauro info@agriturismoarche.it www.agriturismoarche.it Az. Agrit. LE ARCATE di MANZONE Silvana

Loc. Gabutto, 2 12050, SINIO (CN) Tel/Fax: 0173/613152 Cell: 333/6686619 learcate@agriturismolearcate.it www.agriturismolearcate.it Az. Agrit. LUNGASERRA di ELLENA Luciano

Frazione Vigna, 2 bis 12013, CHIUSA DI PESIO (CN) Tel: 0171/734514 Fax: 0171/735878 Cell: 338.1165528 info@lungaserra.com www.lungaserra.com Az. Agrit. RIVELLA di RIVELLA Silvia

Loc. Montestefano, 17 12050, BARBARESCO (CN) Tel/Fax: 0173/635040 Cell: 333/9014701

info@agriturismorivella.it www.agriturismorivella.it (Ristorazione solo per gli ospiti alloggiati) Az. Agrit. SANTA LUCIA di STRALLA Fausto

Casale Rulfi, 14 12088, ROCCAFORTE MONDOVI’ (CN) Tel: 0174/65187- 333/2568870 Fausto, 333/1120791 Patrizia agriturismoslucia@libero.it Az. Agrit. SARMORE di MORANO Giovanni Battista

Via Bicocca, 1 12040, SALMOUR (CN) Tel: 338/2121185 Cell:335/8335461 Fax: 0172.636189 info@agriturismosarmore.com www.agriturismosarmore.com Az. Agrit. TENUTA SAN GIUSEPPE – BLENGIO di REALE Daniele

Loc. San Giuseppe, 3 12050, ROCCHETTA BELBO (CN) Tel. 0141/880173 Cell. 329/5328270 info@blengio.it www.blengio.it Az. Agrit. TIBI DABO di RAVERA Piergiuseppe e COSTAMAGNA Pierpaolo

Frazione Prà, 2 12041, BENE VAGIENNA (CN) Tel: 0172/655358 Cell: 347/2582665 340/5382987 info@agritibidabo.com www.agritibidabo.com Az. Agrit. TRA SOLE E VIGNE di MANZONE Elio

Loc. Manzoni, 33 12065, MONFORTE D’ALBA (CN) Tel: 0173/78110 Fax: 0173/789231 Cell: 366/5356260 manz.one@tiscali.it www.trasolevigne.it

ATTUALITÁ

31


ATTUALITÁ

32

“BUONO 2 VOLTE” SI PRESENTA A TUTTE LE AZIENDE ASSOCIATE

L

’agricoltura di oggi è sempre più sociale e multifunzionale: con il progetto “Buono 2 volte”, Coldiretti Cuneo, in collaborazione con i Consorzi Socio Assistenziali della provincia, grazie alla disponibilità delle aziende agricole associate, promuove percorsi di sostegno alle persone svantaggiate e diversamente abili, coinvolgendole in esperienze lavorative. “Coldiretti – spiega Marcello Cavallo, Capo Area Organizzazione e Sociale di Coldiretti Cuneo - da organizzazione professionale agricola, si è affermata anche come forza sociale capace di rappresentare le imprese e valorizzarne il ruolo come risorsa per l’intera società. In questo contesto, aderendo a ‘Buono 2 volte’, l’azienda agricola offre concrete possibilità di lavoro alle persone che vivono effettive situazioni di svantaggio, a rischio di esclusione sociale, come anziani, diversamente abili, ragazzi con disagi sociali”. L’azienda agricola inserisce la persona in un ciclo produttivo completo e in un contesto, quello rurale, particolarmente favorevole alla socializzazione ed alla valorizzazione delle proprie risorse, a contatto diretto con l’imprenditore e la sua famiglia. Per ogni persona che

aderisce al progetto, il percorso lavorativo viene concordato e accompagnato dall’intervento degli operatori dei Consorzi Socio Assistenziali, con un’attenzione specifica nel localizzare l’inserimento in aziende vicine al luogo di provenienza del lavoratore. Il marchio registrato, “Buono 2 Volte”, identifica le aziende che durante il ciclo produttivo e la produzione e trasformazione dei propri prodotti hanno partecipato al progetto. Così anche per il consumatore, è possibile fare una scelta consapevole, privilegiando prodotti che sono “doppiamente” buoni: sia per la loro tipicità e salubrità, sia per il contenuto etico dell’inserimento sociale di lavoratori svantaggiati.

Per presentare il progetto e individuare le aziende agricole disponibili a condividere questo percorso sarà organizzata una serata a Fossano presso la Sala Riunioni dell’APS Piemonte in Via Cuneo, 7 alle ore 21.00 di Giovedì 15 maggio 2014. Per maggiori informazioni e adesioni contattare il settore Progetti sociali di Coldiretti Cuneo ai numeri di telefono: 0171.447337 – 447244 o fare riferimento agli uffici zona Coldiretti


33

L

coltura del Comune di Saluzzo Cinzia Aimone. Passando poi all’intervento sindacale del Segretario di zona Mario Dotto, il quale dopo aver evidenziato la posizione di Coldiretti sul destinare la nuova P.A.C. a chi di agricoltura ci vive e non ci specula, ha sottolineato la richiesta della Federazione Nazionale di non mettere in secondo piano le aziende che operano nelle aree marginali. Il responsabile economico di Coldiretti Piemonte, Franco Ramello ha presentato le principali novità della nuova domanda unica e ha descritto i sette componenti della riformulazione dei pagamenti diretti. Luca Beltrando, delegato Giovani Impresa Coldiretti Cuneo, nelle conclusioni ha rimar-

cato che nella prossima PAC verrà utilizzato uno dei sette pagamenti diretti esclusivamente per i Giovani e che nel nuovo PSR verrannostanziati fondi per i nuovi insediamenti.

www.tec-artigrafiche.it

a nuova Politica Agricola Comunitaria e il prossimo Piano di Sviluppo Rurale sono stati gli argomenti al centro del convegno organizzato da Giovani Impresa Saluzzo, presso l’antico Palazzo comunale di Saluzzo, lo scorso 9 aprile. “PARLA PA’c!!” ha attirato l’ attenzione di tantissimi giovani imprenditori interessati al loro futuro e alle prossime opportunità per lo sviluppo delle proprie imprese, tant’è che erano presenti almeno 200 giovani agricoltori. Tema fulcro della riunione; i Delegati di Giovani Impresa Saluzzo, rappresentati da Valentino Sacchetto, hanno aperto l’incontro, seguiti dal saluto del Vice Direttore Lauro Ezio Pelazza e dall’Assessore all’agri-

ATTUALITÁ

A SALUZZO TANTI GIOVANI IMPRENDITORI HANNO SEGUITO “PARLA PA’C

IL SUPERMARKET DELL’AGRICOLTURA

Ricambi, accessori, attrezzatura per macchine agricole a scaffale e in libera scelta raccoglitrici e attrezzatura specializzata per la raccolta delle nocciole

promozioni su articoli forestali e da giardino Viking e Stihl

MAGLIANO ALFIERI (Cn) • C.so Marconi, 62/A • tel. 0173.34862 fax 0173.220846 • www.tractor2000.it • info@tractor2000.it

amo!

etti Vi asp


34

La miglior proposta d’impresa in ambito agricolo e agroalimentare è stata premiata a Milano dal Gruppo Intesa Sanpaolo

G

iovedì 27 marzo a Milano si è svolta la premiazione ufficiale della seconda edizione del concorso AGRIstartup, promosso da Agriventure, società del GRUPPO INTESA SANPAOLO dedicata al settore agricolo, agroindustriale ed agro energetico, che ha visto vincitori due giovani cuneesi. La premiazione ufficiale, avvenuta da parte di Emanuele Oberto Tarena, Responsabile Marketing di Agriventure, si è svolta nell’ambito dell’AGRIFOOD Open Innovation Day, organizzato da Start-up Initiative di Intesa Sanpaolo, di fronte ad una platea di imprenditori e potenziali investitori, italiani e esteri. Il concorso si propone, attraverso la selezione dei progetti

Tel. 335.821.37.86 CISSONE (CN)

FERRO/LEGNO MATTONI/PIETRA

SABBIATURE

istituti tecnici agrari o laureati presso atenei italiani. Nell’edizione del 2013 sono state più di 100 le idee valutate. Le 20 idee più innovative e originali, hanno permesso ai giovani che le hanno proposte di partecipare ad un corso di formazione sulla gestione d’impresa, per predi-

allemano dal 1962

SABBIATURE

CON ABBATTIMENTO POLVERI AD UMIDO

Bilance, aFFettatrici, tritacarne conFezionatrici e Buste sottovuoto iMpastatrici carne e pane aFFilatura e vendita coltelleria

SOTTOFONDI

MondovÌ - via Rosa Govone, 4/E Fossano - via S. Giuseppe, 32/A cell. 335 6748521

PER LEGNO E PIASTRELLE

e-mail: allemano-fossano@libero.it

nuovo e usato, vendita, assistenza e riparazioni

SEGHERIA - COMMERCIO LEGNAMI LEGNA DA ARDERE - PELLET

Produzione e vendita di legna da ardere per stufe caminetti e pizzerie, sfusa e su bancali Acquisto lotti boschivi - Lavori forestali Camia Luca - Borg. Piancerreto 24/B Dogliani (Cn) cell. 339 7424161 fax 0173 721121 e-mail: luca.camia@gmail.com

www.tec-artigrafiche.it

www.tec-artigrafiche.it

più interessanti nel settore agricoltura e agroalimentare, di promuovere e sostenere la nascita di nuove imprese giovani ed innovative per lo sviluppo economico nazionale. Le idee sono state proposte da giovani tra i 18 e i 35 anni, studenti o diplomati presso

www.tec-artigrafiche.it

ATTUALITÁ

“KWATTZERO”: E’ CUNEESE LA MIGLIOR AGRISTARTUP ITALIANA

SANTO STEFANO ROERO (CN)

Via Capoluogo, 92/A - tel. 0173.90263 - cell. 348.3367877 e-mail: sibona.mt@email.it


DENTAL STUDIO Laboratorio RIPARAZIONI IMMEDIATE PROTESI FISSE E MOBILI

www.tec-artigrafiche.it

il diabete che condizionano l’alimentazione e la qualità della vita – spiegano Lilliu e Marchisio - . L’obiettivo è quello di sviluppare un’azienda che produca prodotti agroalimentari partendo da materie prime del territorio, creando una filiera completa dal campo al prodotto finale, puntando sulle eccellenze della Granda, trasformando i prodotti agricoli in modo innovativo. Vogliamo dare un forte valore aggiunto, creando dei rapporti di forte collaborazione con le aziende agricole e altri partner, per instaurare innovazione lungo una filiera controllata e il più possibile sostenibile, in particolare dal punto di vista ambientale”. La confettura extra è solo l’inizio per la giovane azienda che ha preso il nome di KWATTZERO, nome moderno per sottolinearne il carattere fortemente innovativo.

Presa e consegna a domicilio, presso Case di Riposo, Ricoveri per anziani e non autosufficienti

MARENE via Colonnello Gay, 1 - cell. 333 4282998

Agri 86 s.n.c.

MACCHINE AGRICOLE, GIARDINAGGIO E fORESTALI

www.tec-artigrafiche.it

sporre un business plan a sviluppo dell’idea innovativa. Il comitato scientifico, composto da Agriventure, INTESA SANPAOLO, Ismea e Accademia dei Georgofili ha poi selezionato i 3 business plan migliori, che hanno potuto prendere parte al ‘’Boot Camp for Entrepreneurs’’, una 2 giorni di formazione organizzato da Start –UP Initiative. Il primo premio è stato assegnato a due giovani laureati di Cuneo, Alessio Lilliu e Simone Marchisio, che hanno presentato un progetto chiamato “Alimenti a impatto zero: + frutta – calorie”. La nostra idea è quella di produrre una confettura extra completamente naturale e senza zucchero che, oltre ad affacciarsi a mercati di eccellenza dei prodotti del territorio, punta ad un mercato sempre più crescente destinato alle diete e alle persone affette da patologie come

VENDITA ASSISTENZA RICAMBI

Venerdì 4 aprile, si è svolta l’Assemblea ordinaria dei soci Co.al.vi. che prevedeva, oltre all’approvazione del bilancio 2013, anche il rinnovo cariche per il periodo 2014-2017. Dall’esito delle elezioni, il più votato è stato Carlo Gabetti, con 84 preferenze. A seguire, in ordine alfabetico, gli altri votati: Rossi Francesco Alessandria 50; Quaranta Marco Asti 50; Dotto Aldo Cuneo 72; Fissore Battista Cuneo 54; Groppo Guido Cuneo 56; Merlatti Carlo Gabetti Presidente del Coalvi Francesco Cuneo 74; Mina Guido Cuneo 49; Noè Francesco Cuneo 49; Panero Valerio Cuneo 56; Pistone Albino Cuneo 71; Quaglia Ivano Cuneo 61; Rosso Marco Cuneo 62; Merlo Tiziana Torino 50; Rollè Michelangelo Torino 41; Scaglia Graziano Torino 54.

Soluzioni per il rilevamento e il monitoraggio dei dati meteorologici e agro-meteorologici SpeCiale offerta 2014 valida fino a fine maggio Cuneo - Via Bisalta, 9/B tel. 339 6149739 www.easy-tech.it - info@easy-tech.it

AZIENDA AGRICOLA•VIVAISTICA www.tec-artigrafiche.it

ASSEMBLEA ELETTIVA DEL COALVI: GABETTI IL PIU’ VOTATO

www.tec-artigrafiche.it

S. ROCCO BERNEZZO (CN) • Via Torrette, 13 • Tel./Fax 0171 687140

BARBERIS p.a. LUIGI • progettazione e realizzazione aree verdi e giardini • produzione e vendita piante ornamentali, fruttifere, noccioli (d.d.c.) 12062 CHERASCO (cn) • via Stura, 7 • tel./fax 0172 489276 www.vivaibarberis.it info@vivaibarberis.it

ATTUALITÁ

35


ATTUALITÁ

36 ASSOCIAZIONE REGIONALE GRUPPI COLTIVATORI SVILUPPO del PIEMONTE Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 - Misura 111.1 Sottoazione B) Informazione in campo agricolo

BENE LA LA RIFORMA PROPOSTA DALL’UE

AGRICOLTURA BIOLOGICA: PIÙ SEMPLIFICAZIONE E GARANZIA AL CONSUMATORE

L

o scorso 24 marzo, la Commissione europea ha adottato la nuova proposta di revisione per un nuovo regolamento relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici. Essa consta di un pacchetto di misure costituito da: la proposta di regolamento relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, che modifica il regolamento (UE) del Parlamento europeo e del Consiglio ( re g o l a mento sui

controlli ufficiali) e che abroga il regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio con i relativi allegati che riportano le norme tecniche di produzione; il Piano d’azione per il futuro della produzione biologica nell’UE; il documento di lavoro dei servizi della commissione sintesi della valutazione d’impatto che accompagna la proposta di regolamento. Coldiretti esprime un parere positivo sul nuovo impianto normativo proposto, in quanto le principali novità sono costituite dall’obiettivo di semplificazione degli adempimenti amministrativi che gravano sulle imprese biologiche, da una migliore definizione delle regole di produzione e di etichettatura degli alimenti biologici, dall’ado-

zione di misure che rendono più efficiente il sistema di controllo e il regime di importazioni, garantendo un reale rispetto del principio di equivalenza degli alimenti biologici importati con le regole comunitarie, al fine di prevenire le frodi. Va apprezzato il fatto che la proposta di regolamento riduca il numero di eccezioni e deroghe, visto che il sistema attualmente previsto consente un ampio ricorso a tali strumenti, soprattutto nel settore della zootecnia biologica e per quanto concerne le sementi, ha impedito una crescita degli standard qualitativi della produzione biologica. La Commissione Ue, nella proposta di regolamento, prevede il ricorso alle deroghe solo in caso di


circostanze calamitose. Oltretutto, la complessa gestione burocratica da parte degli Stati membri delle numerose deroghe ed eccezioni, in Italia di competenza delle Regioni, previste dalla normativa vigente, ha gravato sulla filiera dell’agricoltura biologica, in termini di oneri e distorsioni concorrenziali sul mercato. La limitazione del numero di deroghe consente di ripristinare condizioni più eque sotto il profilo della concorrenza, incrementando la fiducia dei consumatori verso gli alimenti biologici. Coldiretti ha evidenziato che, oggi, a fronte di un innalzamento del livello di sostenibilità dell’agricoltura convenzionale, grazie alla Pac, sempre più tesa a far rispettare vincoli di natura ambientale, il metodo di produzione biologico ha prospettive di sviluppo, se offre ai consumatori alimenti fortemente differenziati con elevati standard di rispetto del benessere animale e materie prime biologiche al 100 per cento, a partire dalle sementi per le quali finora, a causa dello strumento della deroga, si è fatto ampio ricorso alle

sementi convenzionali anziché biologiche. L’introduzione di norme più restrittive da parte della Commissione pone, quindi, un argine alla tendenza che si sta registrando, negli ultimi anni, da parte degli Stati membri del nord Europa, di promuovere un biologico “commerciale” nell’ambito del quale, si stava perdendo di vista l’osservanza dei principi fondamentali di tali metodo di produzione, pur di perseguire obiettivi di aumento quantitativo delle produzioni sul mercato, con il rischio di offrire al consumatore alimenti scarsamente differenziabili da quelli convenzionali, soprattutto per quanto concerne i prodotti lattiero-caseari, la carne e derivati dalla carne, a causa delle numerose deroghe consentite a favore della zootecnia biologica sia per quanto riguarda i sistemi di allevamento sia per quanto concerne la dieta alimentare degli animali. Negli ultimi tempi, infatti, alcuni Stati membri avevano richiesto l’abbreviazione dei tempi di macellazione degli avicoli e deroghe all’obbligo di pascolamento degli

animali in spazi aperti, proponendo soluzioni che nulla hanno a che vedere con gli elevati standard di benessere animale richiesti dal metodo di produzione biologico. Altrettanto dicasi per quanto riguarda la trasformazione degli alimenti di origine vegetale, in riferimento ai quali spesso sono stati chiesti additivi ed ingredienti propri della trasformazione industriale degli alimenti convenzionali. Per quanto concerne l’obiettivo di semplificazione degli oneri amministrativi in capo alle imprese biologiche la Commissione rende più chiare le norme relative al campo di applicazione, le rego-

ASSOCIAZIONE REGIONALE GRUPPI COLTIVATORI SVILUPPO del PIEMONTE Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 - Misura 111.1 Sottoazione B) Informazione in campo agricolo

ATTUALITÁ

37


ATTUALITÁ

38 ASSOCIAZIONE REGIONALE GRUPPI COLTIVATORI SVILUPPO del PIEMONTE Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 - Misura 111.1 Sottoazione B) Informazione in campo agricolo

le di produzione, di etichettatura, ad es. l’uso del logo comunitario e i controlli. Altra novità importante è che le norme proposte di disciplina del sistema di controllo sono collegate al sistema ufficiale di controllo sugli alimenti ed i mangimi previsto dal reg. CE 882/2204 e rende obbligatorio l’accreditamento degli organismi di controllo privati. Gli allegati alla proposta di regolamento riportano le norme di produzione secondo il metodo di produzione biologico. Sul piano dell’implementazione delle norme, al fine di garantire la qualità, la tracciabilità e la conformità delle norme tecniche all’emanando regolamento, si attribuisce alla Commissione la facoltà di adottare, con atti delegati, le ulteriori disposizioni che si renderanno necessarie per completare la disciplina del settore, ad es., per quanto riguarda la zootecnia, il divieto di impiego di Ogm e di prodotti ottenuti da ogm, l’acquacoltura e le alghe marine, il vino, la difesa fitosanitaria, la fertilizzazione, le pratiche di coltivazione, l’origine delle sementi, i lieviti considerati ingredienti agricoli, la produzione di mangimi nonché la produzione di altri prodotti ottenuti con metodo di produzione bio-

prima

logico diversi da quelli contemplati attualmente dalla proposta di regolamento. Sempre con atti delegati, la Commissione adotterà i criteri in base ai quali individuare le situazioni calamitose che consentono l’attivazione di deroghe ed eccezioni alla normativa vigente. Il ricorso agli atti delegati costituisce uno strumento giuridico che consentirà di adeguare velocemente la normativa del settore alle nuove istanze provenienti dalle imprese e dai consumatori. Il limite della riforma è costituito dal fatto di non aver considerato ancora una volta la necessità di disciplinare il settore della ristorazione collettiva, vista ormai l’ampia diffusione delle mense scolastiche biologiche e dei ristoranti biologici ed il fatto di aver mantenuto la norma sulle soglie di contaminazione da Ogm degli alimenti biologici. Molto apprezzabile, invece, secondo Coldiretti è la norma che disciplina la presenza di prodotti e sostanze non autorizzati in quanto si prevede che, in tali casi, gli alimenti non possono essere certificati come biologici. Proprio in Italia, infatti, è stata ammessa con un provvedimento del Ministero delle Politiche Agricole, una soglia di contami-

nazione da fitofarmaci sui prodotti biologici, disposizione fortemente voluta dagli organismi di controllo, che Coldiretti non ha mai condiviso. La Commissione, a seguito di una recente ispezione nel nostro Paese, ha ritenuto tale provvedimento decisamente incompatibile con il metodo di produzione biologico che non ammette alcun impiego di fitofarmaci di sintesi chimica. Al fine di compensare il rigore della norma sulle contaminazioni dei prodotti bio, la proposta di regolamento prevede che in deroga all’articolo 211, paragrafo 1, del reg. (UE) n. 1308/2013 recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e previa autorizzazione della Commissione, gli Stati membri possono concedere agli agricoltori pagamenti nazionali per indennizzarli delle perdite subite a causa della contaminazione dei loro prodotti agricoli con prodotti o sostanze non autorizzati che impedisce loro di commercializzare i prodotti come prodotti biologici, a condizione che gli agricoltori abbiano adottato tutte le misure appropriate per prevenire il rischio di tale contaminazione. Gli Stati membri possono, inoltre, ricorrere agli strumenti della Pac per coprire in tutto o in parte tali perdite.

dopo

TeTTi in legno - manuTenzione coppi e Tegole - pensiline - porTicaTi - soppalchi - scale coibenTazioni - recinzioni - linea viTa - risTruTTurazioni in genere bra (cn) - Tel. 338.4653318 www.arte-in-legno.it - e.mail: nota-matteo@virgilio.it


39 ATTUALITÁ

L’ASSEMBLEA ANNUALE HA RINNOVATO IL CONSIGLIO GIOVEDÌ 6 MARZO 2014

CATAC DI CENTALLO: RICONFERMATO PRESIDENTE FRANCESCO BODRERO

I

l Catac di Centallo giovedì 6 marzo 2014, presso la sala Brut e Bon a Fossano ha svolto l’annuale assemblea di inizio anno come previsto dallo statuto e molti argomenti sono stati discussi durante la serata a cui hanno preso parte oltre 200 persone socie delle 280 imprese agricole che si avvalgono della consulenza tecnica in tutte le fasi della loro attività: dalla difesa alle nuove varietà, dalla formazione dell’impianto alla produzione di prodotti di qualità, dalla consulenza di magazzini di confezionamento del prodotto alla promozione tramite consorzi sul territorio della zona di Bra, Fossano e Savigliano. Durante la serata, è stato fatto un aggiornamento frutticolo e orticolo su prove sperimentali, aggiornamento prodotti e disciplinare, linee di difesa sulle colture orticole e frutticole per la nuova annata. Sono state presentate le varie convenzioni di sconto per i soci Catac con le varie ditte tra cui Cornaglia di Fossano, Mondoservizi per i rifiuti, Tekfire di Fossano per la sicurezza, Agricolplast di Baldissero d’Alba e Edilplastubi di Centallo per l’irrigazione, Eviso di Saluzzo per il risparmio energetico. A fine serata, è stato

fatto anche un aggiornamento da parte di Franco Ramello, responsabile Servizio economico Coldiretti Piemonte sulla nuova Pac e Ocm settore ortofrutta. L’assemblea è stato anche un momento di confronto fra le varie imprese con aggiornamento tecnico. Inoltre, è stato rinnovato il consiglio direttivo in scadenza come previsto dallo statuto del CATAC di Centallo. A comprova dell’ottima intesa che esiste tra i consiglieri, è stato confermato per i prossimi cinque anni il presidente Francesco Bodrero di Maddalene di Fossano: alla guida del Catac di Centallo dal 1993, terzo presidente dalla nascita del Catac, costituito nel 1977. A fianco del presidente, il direttivo è composto da Massimo Rosso, vice presidente di Villafalletto, Franco Olivero di Centallo, Davide Giraudo, Dario Armando e Mauro Abello di Fossano, Giuseppe Villosio e Silvio Rosso di Savigliano, Riccardo Peirasso di Vottignasco, Sergio Busso di Cherasco e Marco Beltrando di Ceresole d’Alba. Con loro erano presenti i due tecnici del comparto ortofrutticolo, Mauro Ternavasio e Giampiero Sabena, che hanno fatto gli onori di casa nell’organizzazione

SER. VINAI www.tec-artigrafiche.it

di VINAI DARIO

SERRAMENTI - INFISSI ALLUMINIO LEGNO ALLUMINIO - PVC Serramenti certificati per detrazione fiscale 55 % Viale Rimembranza, 4 int. 5

Tel. (0174) 46.085 - MONDOVÌ (CN) mail: ser.vinai58@virgilio.it

della serata. La serata si è conclusa con la distribuzione a tutti i soci di omaggi grazie al contributo della CRF e della ditta Syngenta. Nell’arco della serata sono intervenuti il presidente Francesco Bodrero e il consigliere Dario Armando. Ha preso la parola il direttore di Coldiretti Cuneo, Enzo Pagliano, che ha dato pieno appoggio a tutte le iniziative del Catac, elogiando il Consiglio ed i Tecnici per il loro impegno, nel momento in cui venivano realizzate progettualità in ambito economico dettate dalla Confederazione. Sono intervenuti anche il segretario di Zona di Fossano, Corrado Bertello e il segretario di Zona di Savigliano, Danilo Todini.

Francesco Bodrero

Consiglio CATAC Centallo


40

U

n altro importante prodotto della filiera suinicola piemontese si appresta ad essere iscritto nel registro comunitario delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette. Si tratta del Salame Piemonte, una delle produzioni più rinomate della salumeria piemontese, la quale ha recentemente superato il primo ostacolo dell’iter procedurale per ottenere il riconoscimento di IGP - Indicazioni Geografica Protetta - da parte dell’UE. Lo scorso 4 aprile, presso l’Assessorato Agricoltura della Regione Piemonte, si è tenuta la riunione di pubblico accertamento per il Salame Piemonte e, in tale sede, alla presenza dei funzionari del Ministero delle politiche agricole e della Regione Piemonte, è stato approvato il Disciplinare di produzione. Il testo, proposto dal Consorzio del Salame Piemonte e al quale non sono state apportate modifiche, è stato successivamente trasmesso al Ministero delle Politiche Agricole per la pubblicazione, entro 30 giorni dalla ricezione, della proposta di riconoscimento sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e trascorsi i termini (30 giorni) per eventuali

www.tec-artigrafiche.it

di Revelli Ornella & C.

rimanere pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea per 6 mesi, anziché gli attuali 3. L’obiettivo è il riconoscimento definitivo dell’IGP già entro la fine di quest’anno. In Piemonte, sono circa 1,2 milioni i capi allevati in circa 1200 aziende specializzate nella produzione di suini pesanti, certificati e conformi ai disciplinari delle diverse DOP nazionali. Nel corso dell’ultimo decennio si è passati dal 56,9% di suini certificati sul totale dei suini macellati a circa l’80% attuale. A fronte di numeri alla produzione ragguardevoli, nel complesso la filiera suinicola, non ha avuto, sul territorio, un altrettanto sviluppo e specializzazione verso un prodotto trasformato specifico. La pressoché totalità dei suini, infatti, certificati allevati in Piemonte sono destinati alla produzione fuori regione di salumi DOP o IGP, in particolare prosciutto di Parma e San Daniele DOP. Ora si auspica, con l’arrivo di questa nuova IGP, di poter avere un’ulteriore filiera distintiva della carne suina da affiancare al Crudo di Cuneo, la quale possa soprattutto portare ad una ricaduta positiva in termini economici, non solo per l’allevamento piemontese, ma in modo più ampio su tutta la filiera e il territorio.

s.n.c.

MONDOVÌ

MONDOVÌ

MONDOV

Via della Cornice, 1 Via della Cornice, 1 tel. 0174 43810 - faxCornice 0174 4 Via della tel. 0174 43810 - fax 0174 46285 e-mail: pneumaticiperetti@ di Revelli Ornella & C. e-mail: pneumaticiperetti@tin.it tel. 0174 43810 - fax 01

s.n.c.

s.n.c.

opposizioni a livello nazionale, lo stesso Ministero provvederà ad inviare la richiesta di riconoscimento del Salame Piemonte agli uffici della Commissione europea, con il cosiddetto “Documento Unico”. Una volta ricevuta la documentazione, la Commissione avrà tempo 2 mesi per provvedere alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea della richiesta di registrazione, salvo eventuali integrazioni. In seguito alla pubblicazione della richiesta di registrazione, gli Stati membri o i Paesi terzi interessati avranno 3 mesi di tempo per presentare opposizione. Qualora non arrivi alcuna opposizione, la Commissione europea registrerà definitivamente il Salame Piemonte IGP. Per quanto riguarda l’iter, sebbene possa sembrare lungo e complesso, i tempi di svolgimento della procedura sono stati recentemente ridotti con l’entrata in vigore del nuovo Regolamento (UE) n. 1151/2012, il cosiddetto “Pacchetto Qualità”. Solo per citare un esempio, in precedenza la richiesta di registrazione doveva

di Revelli Ornella & C.

e-mail: pneumaticiper

ACCESSORI AUTO LE MARCHE

www.tec-artigrafiche.it

PNEUMATICI DI TUTTE LE MARCHE PNEUMATICI DI TUTTE LE MARCHE PNEUMATICI ACCESSORI AUTO ACCESSORI AUTO Via della Cornice, 19 -PNEUMATICI 12084 Mondovì (CN) DI TUTTE LE MARCHE DI TUTTE ASSETTO RUOTE ELETTRONICO ASSETTO RUOTE ELETTRONICO Tel. 0174.43810 - Fax 0174.46285 www.tec-artigrafiche.it

Dopo l’esito positivo della pubblica audizione verrà presentata richiesta alla Commissione UE

www.tec-artigrafiche.it

ATTUALITÁ

SALAME PIEMONTE, VIA LIBERA ALLA DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DELL’IGP

CRM Centroe-mail: Revisioni Monregalese pneumaticiperetti@tin.it CRM Centro Revisioni Monregalese ASSETTO RUOTE ELETTRONICO

CRM Centro Revisioni Monregalese


64ª Mostra Regionale Zootecnica di Quaresima OVICAPRINI

Categoria: AGNELLI 1° premio a Ghibaudo Angela di Cuneo; 2° Premio a Garelli Irma di Chiusa Pesio Categoria: CAPRETTI 1° premio a Valli Gabriella di Vesime (At); 2° premio a Valli Gabriella di Vesime (At) Premio speciale per il toro piemontese più pesante a BORGOGNONE PIERCARLO DI FOSSANO - Toro “Oscar” peso KG 1161 Premio speciale per la vacca piemontese più pesante a SOC AGR. SAN QUIRICO DI ROCCA DE’ BALDI - Vacca “Luserna” peso KG 953 Lunedì 7 aprile presso l’Area Fieristica M.I.A.C si è tenuta la 64ª Mostra Regionale Zootecnica di Quaresima, riservata ai bovini da macello di razza piemontese e di altre razze e di ovi-caprini, di seguito l’elenco dei vincitori delle 9 categorie ammesse al concorso. Categoria: TORI (con 4 denti incisivi permanenti) 1° premio a Rosso Francesco di Caraglio; 2° premio a Eredi di Folco Giuseppe di Fossano; 3° premio a Borgognone Piercarlo Di Fossano; Categoria: VITELLONI CASTRATI 1° premio a Gallo Diego di Cuneo; 2° premio a Quaglia Ivano di Busca; Categoria: VITELLONI MASCHI 1° premio a Panero Lorenzo di Cuneo; 2° premio a Bima Bruno di Villafalletto; 3° premio a Clerico Lorenzo di Dogliani; 4° premio a Biancotto Matteo di Carignano; 5° premio a Borra Mario di Cuneo; Categoria: VITELLONI FEMMINE 1° premio a Borio Claudio di Monforte D’alba; 2° premio a Gallo Diego di Cuneo; 3° premio a Chiavassa Gioacomo di Sant’Albano Stura; 4° premio a Rosso Michele e Davide di Fossano; 5° premio a Provenzale Ivano di Cuneo; 6° premio a Tardivo Giuseppe di Cuneo; Categoria: SANATI MASCHI 1° premio a Bruno Giovanni Matteo di Demonte; 2° premio a Grosso Pieraldo di Peveragno; 3° premio a Borgogno Lucia Rosa di Caraglio; Categoria: SANATI FEMMINE 1° premio a Torino Silvio di Caraglio; 2° premio a Bramardi Caterina di Cuneo; Categoria: MANZE (da 2 a 4 denti incisivi) 1° premio a Azienda Agricola Vaira Giancarlo Di Serralunga d’Alba; 2° premio a Panero F.lli di Cuneo; 3° premio a Bono Dario di Cuneo; Categoria: VACCHE GRASSE (con oltre 4 denti incisivi) 1° premio a Navone Francesco di Riva di Chieri; 2° premio a Allocco Antonio snc di Cuneo; 3° premio a Tortone F.lli di Villafalletto; 4° premio a Rosso Francesco di Caraglio; 5° premio a Soc Agr. San Quirico di Rocca de’ Baldi BOVINI DI ALTRE RAZZE ED INCROCI Categoria: VITELLONI MASCHI 1° premio a Dutto Renata di Centallo; 2° premio a Bertaina Rosanna di Cuneo; Categoria: VITELLONI FEMMINE 1° premio a Borio Claudio di Monforte d’Alba; 2° premio a Bruno Luigi di Cuneo;

A Fossano il corso per gli allevatori di polli da carne Si è svolto lunedì 7 aprile 2014 presso l’Ufficio zona Coldiretti di Fossano il corso rivolto agli allevatori di polli da carne per il conseguimento dell’abilitazione prevista dal Decreto legislativo n.181 del 27 settembre 2010 e attuato dal successivo decreto del Ministero della salute del 4 febbraio 2013. Il corso era rivolto in particolare agli allevatori che hanno iniziato l’attività dopo il 30 giugno 2010 e per i quali è obbligatoria la frequenza di 8 ore di formazione per il sostenimento dell’esame e l’ottenimento della relativa autocertificazione. La giornata formativa, organizzata da INIPA Piemonte, ente formativo emanazione di Coldiretti accreditato presso la Regione Piemonte, è stata realizzata grazie alla fattiva collaborazione del Servizio Veterinari dell’ASL CN1 – Area C: sono intervenuti il dr. Andrea Dadone che ha presenziato anche all’esame finale, il dr. David Moshe e il dr. Manlio Pagliero. Nel pomeriggio si sono uniti ai partecipanti al corso anche alcuni allevatori che, pur non avendo l’obbligo delle 8 ore, non avevano ancora conseguito l’attestazione e dovevano sostenere l’esame. I partecipanti hanno apprezzato la possibilità di confronto con i rappresentanti dell’ente che sarà successivamente deputato al controllo presso le loro aziende. I docenti hanno riscontrato tra gli imprenditori un atteggiamento costruttivo e un interesse particolare per la materia del benessere animale. L’esame si è concluso con successo per tutti gli iscritti.

ATTUALITÁ

41


ATTUALITÁ

42

Viaggio a Roma dei Pensionati Coldiretti Grande successo per il viaggio a Roma organizzato dall’agenzia In Terre di Granda dall’1 al 3 aprile, al quale ha partecipato anche una delegazione di pensionati Coldiretti Cuneo.

Giornata del ringraziamento Casalgrasso 19 gennaio 2014

SCAVINO E SCAVINO SRL dal 1975 SERRAMENTI IN ALLUMINIO E CARPENTERIA IN FERRO INOLTRE FABBRICHIAMO ED INSTALLIAMO, TELAI DI PROTEZIONE PER QUALSIASI TIPO DI TRATTORE Borgata Molino, 26 12060 VERDUNO (CN) tel. 0172 470160 info@scavinoescavino.com www.scavinoescavino.com


43 ATTUALITÁ

“CUNEO FORMAGGI”: STORIA, RICETTE E GOLOSITÀ

M

Nella fotografia da destra: Elma Schena, Adriano Ravera, Ferruccio Dardanello, Piero Perucca e Michelangelo Pellegrino

La pubblicazione si è avvalsa, sul piano tecnico, del contributo dell’Istituto lattiero caseario di Moretta, di Assopiemonte Dop e Igp, della collaborazione di Coldiretti Cuneo, del laboratorio chimico della Camera di commercio di Torino e dell’organizzazione nazionale degli Assaggiatori di formaggi.

RICOSTRUZIONE VENDITA ASSISTENZA

tradizionali, riservate a cerchie più ristrette di buongustai perché legate a territori limitati, forti di una tipicità che non può essere riprodotta altrove. Dal tomino di San Giacomo di Boves, al Brus, al Gioda, al nostrale d’Alpe, al Paglierino, alla Robiola d’Alba, alla Sola, al Seirass, ai caprini. PRIMA

DOPO

SPECIALIZZAZIONI • Implantologia e protesi su impianti

PROFESSIONISTI UNITI PER UNA ODONTOIATRIA MODERNA E SOSTENIBILE

• Chirurgia orale

I TUOI DENTI IN UN GIORNO

• Protesi fissa e mobile

Oggi si può stabilizzare o

ABBANDONARE DEFINITIVAMENTE

NON BUTTATELI! SI RIPARANO!

RIPARIAMO E RICOSTRUIAMO TUTTI I TIPI DI PNEUMATICI ANCHE QUELLI RIEMPITI CON MATERIALE ANTIFORATURA VENDITA PNEUMATICI NUOVI DI TUTTE LE MARCHE E TRASFORMAZIONI DISERBO

San Rocco di Bernezzo (CN) Via Valle Grana, 86 Tel 0171/85402 Fax 0171/857921 www.valgesso.it

LE NOSTRE

la vecchia protesi mobile, grazie ad una implantologia moderna e sempre più d’avanguardia. Un cammino iniziato più di trent’anni fa e con successo, approdato in tecniche sempre più semplici, predicibili e sicure al servizio del comfort e dell’estetica. Sempre più attuali le tecniche immediate, consentono spesso di poter risolvere un caso addirittura in giornata. Realizziamo tutto in un giorno previa un’accuratissima progettazione che tiene conto delle più sofisticate ricerche diagnostiche, incluse le metodiche tridimensionali oggi in nostro possesso grazie a un TEAM competente e l’utilizzo di materiali rigorosamente certificati.

E PER I COSTI... PARLIAMONE

• Conservativa • Ortodonzia tradizionale ed invisibile • Igiene e profilassi www.tec-artigrafiche.it

artedì 8 aprile, nel salone d’onore della Camera di commercio, è stata presentata ufficialmente la pubblicazione “Cuneo formaggi”. “La grande risorsa delle produzioni che traggono origine dal latte e approdano al consumo, ha evidenziato il presidente della Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello – e hanno rispettato ricette antiche ideate dai nostri antenati relative al sapiente dosaggio di pochi ingredienti, all’uso del caglio, alla salatura, al confezionamento in forme e alla stagionatura, sia un tesoro per tutto il Cuneese”. I due giornalisti gastronomi che hanno curato la nuova edizione di “Cuneo formaggi” sono Adriano Ravera ed Elma Schena. Ravera ha curato la parte storica, dopo un’accurata ricerca e un attento lavoro di aggiornamento sull’elenco dei prodotti sottoposti a tutela; Schena ha scelto le ricette, per rendere più piacevole il passaggio dalla teoria alla pratica. Nel testo si parla delle Dop, cioè dei prodotti più blasonati, dal Bra al Raschera, dal Murazzano al Castelmagno, dalla Toma Piemontese al Grana Padano, al Gorgonzola. Curiosa la storia delle Pat, le produzioni agroalimentari

Studio Dentistico

DOTT. SCUTO ARMANDO - ODONTOIATRA BUSCA - Via Massimo D’Azeglio, 21 Tel. 0171.932028 - Cell. 345.6366356


44 ATTUALITÁ

LA TOTALIZZAZIONE DEI PERIODI ASSICURATIVI

L

a legge 22 dicembre 2011, n. 214 ha introdotto nuove disposizioni in materia di trattamenti pensionistici collegati a principi di adeguamento dei requisiti di accesso alle varie speranze di vita, nonché ad introdurre criteri di semplificazione ed armonizzazione delle diverse gestioni previdenziali. L’argomento che tratteremo è finalizzato ad illustrare la “totalizzazione dei periodi assicurativi” alla luce dei chiarimenti riguardo la riforma previdenziale Monti-Fornero. Brevemente ricordiamo che dal 2006 agli iscritti a due o più forme di assicurazione obbligatoria, comprese le casse dei liberi professionisti e gli iscritti alla gestione separata (collaboratori, ecc.) che non siano già titolari di trattamento pensionistico presso una delle predette gestioni,

è data la facoltà di cumulare i periodi assicurativi, non coincidenti, al fine del conseguimento di un’unica pensione. La legge istitutiva stabiliva che la facoltà di esercitare la totalizzazione era collegata al possesso di un’anzianità contributiva, non coincidente, della durata minima di tre anni. La legge 214, citata in premessa, ha soppresso questo requisito, pertanto a decorrere dal 1° gennaio 2012, è data facoltà di cumulare i periodi assicurativi, non coincidenti, anche di durata inferiore a tre anni, al fine di conseguire un’unica pensione. La soppressione del requisito minimo di 3 anni per l’accesso alla pensione in totalizzazione non ha alcuna rilevanza per le pensioni ai superstiti (reversibilità) e di inabilità, per le quali anche in precedenza an-

STAC TERMICA srl ABELLO - ABRATE - TALLONE

dava cumulata la contribuzione versata in qualunque gestione, senza alcun requisito contributivo minimo. Per tali pensioni infatti va soltanto verificato che ricorrano i requisiti di assicurazione e contribuzione e gli ulteriori requisiti richiesti nella gestione pensionistica nella quale il lavoratore è iscritto al momento al momento del decesso (pensione indiretta) o al momento del verificarsi dell’evento invalidante (pensione di inabilità). Nulla è innovato rispetto ai requisiti richiesti per il diritto al pensionamento. Pertanto, la totalizzazione può essere esercitata a condizione che: a)il soggetto interessato abbia compiuto il 65° anno di età (sia uomo che donna) e possa far valere un’anzianità contributiva

cuneo

Concessionario caldaie Nuove tecnologie detrazioni fiscali e incentivi conto termico www.tec-artigrafiche.it

Tradizione 1982-2014

legna pellet granulari legnadens con sonda lamda

Vendita - Assistenza - Ricambi cuneo - Via Torre Acceglio, 26 ter - tel. 0171 402116 - stactermica@gem.it


45

Pensione totalizzata VECCHIAIA ANZIANITA’

in totalizzazione continua ad essere collegata alle “finestre” previste in precedenza per i lavoratori autonomi (18 mesi dalla maturazione dei requisiti) e, dal 01 gennaio 2013, si devono ap-

Requisito contributivo 20 anni 40 anni

plicare le disposizioni in materia di adeguamento alla speranza di vita, sia al requisito anagrafico per la pensione di vecchiaia sia a quello contributivo dei 40 anni, per la pensione di anzianità.

Requisito anagrafico 65 anni Nessuno

ATTUALITÁ

di periodi non coincidenti pari a 20 anni; b)ovvero, indipendentemente dall’età anagrafica, raggiunga i 40 anni di contributi. La decorrenza della pensione

Finestra 18 mese 18 mesi

Nota Bene: La decorrenza della pensione in totalizzazione, liquidata con il requisito contributivo dei 40 anni indipendentemente dall’età anagrafica, deve inoltre prevedere il posticipo di 1 mese, per le pensioni con requisiti maturati nell’anno 2012, di due mesi nell’anno 2013, di tre mesi dall’anno 2014. Gli Uffici EPACA di Coldiretti sono a disposizione per i chiarimenti in merito.

Á T I V O N

INVIO TELEMATICO DELLE DENUNCIA DI INFORTUNIO Con il Decreto del 22 luglio 2011 il Governo ha stabilito che la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio di informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le amministrazioni pubbliche debba avvenire esclusivamente in via telematica a far data dal 1° luglio 2013. L’INAIL, con apposita determina, ha approvato il programma di progressiva telematizzazione delle istanze e delle dichiarazioni da parte delle imprese. Già dal 01 luglio 2013 è stata adottata la modalità telematiche PEC (posta elettronica certificata) per l’invio all’Inail delle denunce di infortunio e di malattia professionale, anche per le imprese agricole e i coltivatori diretti. Come risaputo, per i coltivatori diretti ed i datori di lavoro agricoli è obbligatorio denunciare gli infortuni all’INAIL ed alle autorità di pubblica sicurezza (Questura o Sindaco) entro 2 giorni dall’infortunio. La corretta denuncia di infortunio, presentata nei termini di legge, attiva l’ITER di indennizzo della indennità temporanea ed, eventualmente, l’indennizzo dei postumi che derivino dallo stesso. Si ricorda che il certificato medico rilasciato dal Pronto soccorso o dal Medico curante, deve essere seguito dalla denuncia di infortunio, tutti i soci possono usufruire degli uffici di COLDIRETTI/EPACA per l’inoltro telematico di tali istanze all’INAIL.

   Via G. Abbate, 189 14054 Castagnole delle Lanze (AT) Italy tel. +39 0141 878582, fax +39 0141 877108 www.dragoneweb.org info@dragoneweb.org


NOTIZIE DAL MONDO DEI CAVALLI PPPPP

46 46

APPUNTAMENTI CON L’ACSTE NEL MESE DI MAGGIO

T

ra primavera ed estate, il mese di maggio è ideale per le gite a cavallo. Tra le tante occasioni di ritrovo, l’Acste invita gli associati a partecipare, in particolare, ad alcuni eventi.

Lunedì 26 maggio convocazione Serata “Bilancio 2013” ore 21.00 presso Circolo Ricreativo San Biagese a San Biagio di Centallo

ÂÂ 1-2-3-4-5 Maggio 2014 Festa di San Pio a Roccaforte Mondovì: ÂÂ Quattro giorni di festa con un ricco programma che va dall’esibizione di uccelli rapaci, ai balli occitani allo spettacolo equestre dei “Baudino”, alle passeggiate a cavallo per concludere la domenica con la mostra zootecnica bovina, equina, ovina e gli spettacoli equestri di intrattenimento. Si svolgerà nell’arco dei quattro di giorni “Il trekking dei Carrettieri” organizzato dal Centro di Equitazione Alpina “La Canunia” di Lurisia. Un evento ricco di appuntamenti da non perdere assolutamente. Per informazioni sulla Festa di San Pio telefonare al cell 3381929484. Per informazioni e prenotazioni trekking - lacanunia. lurisia@libero.it – tel. 338/4454071 ÂÂ Domenica 11 maggio seconda edizione della “ passeggiata sulle colline” da Caraglio a Dronero e ritorno con tappe per aperitivo e pranzo, chi non ha partecipato alla prima edizione non deve perdere l’occasione di essere “coccolato” dal Circolo “I Cavalieri del Drago”! Per info e prenotazione Ivo 3356874008 e Maurizio 3804555005; ÂÂ 31 maggio – 1 giugno “Raduno I Servaj” a Bombonina. Prossimamente il programma!! Per coloro che hanno partecipato alla serata informativa sull’alimentazione la mail della Dr.ssa Valle per eventuali chiarimenti e informazioni è : emanuela.valle@unito.it


SCADENZE AZIENDALI 30 APRILE 2014 DENUNCIA DELLE RETRIBUZIONI DEGLI OPERAI AGRICOLI Entro tale data devono essere inviate in via telematica all’INPS ex Scau le denunce delle retribuzioni (modello DMAG) corrisposte agli operai a tempo determinato ed indeterminato nel trimestre gennaio – febbraio – marzo 2014 IVA REGISTRAZIONE FATTURE Per le fatture di vendita il termine per effettuare la registrazione è stabilito in 15 giorni dal momento in cui sono state emesse. Le fatture d’acquisto devono essere annotate in apposito registro entro l’anno nella cui dichiarazione viene esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta. IVA ESPORTATORI I contribuenti che si avvalgono della facoltà di acquistare o importare beni e servizi senza pagamento dell’imposta devono annotare nei registri di cui agli articoli 23 o 24 ovvero 39, secondo comma, entro ciascun mese, l’ammontare di riferimento dell’esportazione

e quello degli acquisti effettuati senza pagamento dell’imposta, il tutto risulta dalle fatture e bollette doganali registrate entro il mese precedente. ELENCHI CLIENTI E FORNITORI “BLACK LIST” SOGGETTI MENSILI E TRIMESTRALI Invio telematico della comunicazione relativa ai contribuenti mensili e trimestrali che abbiano effettuato operazioni attive e passive (beni e servizi) con soggetti economici con sede o domicilio fiscale in Paesi “black list” registrate o soggette a registrazione rispettivamente nel mese di marzo e nel 1 trimestre 2014 di importo superiore a 500 euro.. 15 MAGGIO IVA FATTURAZIONE DIFFERITA A seguito delle modifiche apportate all’art.21 del D.P.R. 633/72 deve essere emessa, entro tale data, la fattura per le cessioni di beni effettuate nel mese di aprile, la cui consegna o spedizione risulta da idoneo documento. La fattura differita deve essere registrata entro la stessa data e con riferimento al mese di consegna, cioè aprile.

Via Frabosa, 35 • VillanoVa MondoVì (Cn) Tel./Fax 0174 699186 VENDITA • ASSISTENZA • RICAMBI e-mail: marenchinosnc@libero.it

www.tec-artigrafiche.it

RASAERBA

a partire da € 199

DECESPUGLIATORE STARK 2500 TR a partire da € 169

Offerta valida fino ad esarimento scort e

PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN LEGNO, SCALE ARREDAMENTI ARTIGIANALI, LAMINATI PAVIMENTI PER ESTERNO

Via Beinette, 19 - Peveragno (Cn) - Tel. e Fax 0171 339799 - 0171 339552 Cell. 340 7857442 - Cell. 348 7676086 - par.pavimenti@libero.it

www.parpavimenti.eu

SCADENZE ATTUALITÁ AZIENDALI

47


Via Carmagnola, 5 - POIRINO (TO) tel. 011 9450558 - fax 011 9451972 • www.ermesgomme.com • ermesgommista@tiscali.it

VENDO „„ Scavafossi diametro cm. 90 in buono stato Tel. 3285834417 „„ Rotofalce Lely Splendimo 240 in ottime condizioni Tel. 3393028374 „„ Legna da ardere di acacia in barre da 2 m. zona Cuneo e trattore Urlimann mod. 435 cabinato Tel. 3204434446 „„ Autocaricante semovente Supertino, collaudato, in ottimo stato Tel. 3334680226 3472622227 „„ Botte diserbo con barra interfila per frutteti Tel. 3389258224 „„ 10 arnie per api, anche separatamente, ottime condizioni, prezzo modico Tel. 3291920983 „„ Same Minitauro 2 RM, sega circolare, barra falciante GS Superior 180, generatore WFM a cardano 12,5 KVA, caldaia gasolio Ideal Standard 36.000 Kcal/h Tel. 3491619625 „„ Torchio idraulico cm. 60, pigiatrice elettrica, a modico prezzo Tel. 3333888403 „„ Autocaricante Supertino collaudato con portellone e piedini idraulici, ottimo stato Tel. 3331736968 „„ Elevatore da fieno funzionante con presa e motorino Tel. 0171682601 3401795841 „„ Piccole quantità di vino Dolcetto e Favorita Tel. 3707014309 „„ Vino Barbera, Dolcetto, Nebbiolo e Arneis Tel. 3381276171 3358219503

Il mercatino del Coltivatore

„„ Forcone posteriore ottimo stato e legna da ardere Tel. 017399195 ore pasti „„ Trincia m. 2, atomizzatore 1000 l., rincalzatore automatico tutto per frutteto e box vetrato m. 6 x 3 H. 3,50 m. Tel. 3382795270 „„ Rotofalce Morra, rotofalce Bcs 165, ranghinatore Galfrè, incubatrice Victoria da 48 uova di struzzo (possibili cestelli gallina) e schiusa Victoria Tel. 017488422

www.tec-artigrafiche.it

www.tec-artigrafiche.it

Da 50 anni lavoriamo dentro il mondo del pneumatico • Coperture d’occasione nuove e usate • Trasformazione ruote strette • 3 furgoni attrezzati per assistenza a domicilio Daremo una svolta ai vostri pneumatici!

„„ Girello Fahr, botte liquami 40 Brente non omologata, botte diserbo Abbà 600 l. da m.10, scavafossi, coclea 7 m. per carico cereali, damigiane e bottiglioni, per cessata attività Tel. 0172373272 ore pasti

„„ 2 ruote diserbo tipo Michelin 7/2/40 pr. 6 Tel. 3388120377

„„ Rotofalce Claas e inserto per caminetto Supral con ventola Tel. 3338209136 3355281665 „„ Trinciastocchi Mandrile TS240, ottime condizioni Tel. 3292233098

„„ Trattore New Holland G240, come nuovo, frenatura ad aria, 200 q.li Tel. 3492887094

„„ 15 arnie di api, 2 smielatori, telaini di cera, contenitore miele da 100 kg. e uno da 200 Kg. Tel. 0173839503

„„ Canne di bambù usate Tel. 017146391 3298197004

„„ Diritti reimpianto vigneti per 2700 mq. Tel. 0173791430 ore pasti

„„ 100 balle piccole di paglia Tel. 0171911155

„„ Spargipaglia per stalla, cassone girevole, braccio m. 3,40, ditta Bravo, come nuovo Tel. 3333823100

„„ Aratro B90, disco da 25, rullo, 2 ruote 16/9/34 in buono stato e motofalciatrice Tel. 0171687300 3470372171 „„ Rimorchio a 2 ruote con sponde, non collaudato Tel. 3356697864 „„ Atomizzatore Nobili e pompa diserbante completa, in ottime condizioni Tel. 0175230972 „„ Imballatrice Supertino SP1500, omologata, con libretto, in perfette condizioni a 8000 Euro e botte liquami Sac 5000 l., non collaudata, a 2200 Euro Tel. 3286025796 „„ 5 titoli Pac zona montana Tel. 3201445844 „„ Motopompa Farmer APS 31, motore Suzuki V 120/160, come nuova, con carrello e 100 m. di gomma Tel. 0173791630 3395033397

„„ Bottiglie vuote nere da 1 l. e coniglietti per ingrasso, cerco scala a chiocciola in ferro per esterno Tel. 3403765717 „„ Titoli Pac Tel. 3486947220 „„ Autocaricante Supertino mod. A50, rimesso a nuovo, diritti reimpianto vigneti mq. 2200 e regalo cuccioli bianchi di piccola taglia Tel. 3397987788 „„ Same Ariete con pala anteriore idraulica, cabinato Tel. 3396022199 „„ Abbeveratoio zincato per pascolo, rotofresa Khun con rullo paker e mulino più rullo Tel. 3339796614 „„ Catena asportaletame con salita a sinistra, 40 m. circa Tel. 017267544

„„ Seminatrice grano m. 2, rimorchio piccolo ribaltabile a mano, aratro aprifossi e tazze per abbeveratoi Tel. 3478541068 „„ Raccoglifrutta semovente Rosatello idrostatico, ottime condizioni e fresa Meritano m. 1,70, funzionante, per cessata attività Tel. 3357310087 „„ Diritti rempianto generici 1300 mq. Tel. 3333399634 „„ Vigneto Barbera, a Canale, 3 G.te P.si e attrezzatura varia di cantina Tel. 017398202 „„ Imballatrice Lerda balle piccole Tel. 3407790882 „„ Circa 1500 traversine per kiwi Tel. 3925573555 „„ Fresa BCS reversibile Tel. 3200886789 „„ Carro in legno con ruote in gomma 3,5x1,75 m. Tel. 0175948604 „„ Autocaricante Supertino m. 3,20, silos in ferro da 80 q.li con coclea da 10 lunga 6 m. Tel. 3334105881 „„ Autocaricante Supertino, girello rotofalce, scavafossi, pompa per irrigazione (turbina 20) per cessata attività Tel. 3406962553 „„ Autocaricante medio 4 ruote, Unifeed m. 4 Tel. 017530229 3479336415 „„ Rimorchio Randazzo 4x2 m. ribaltabile, omologato, bivomero Vittone e rototerra Meritano, tutto pari al nuovo Tel. 3386727209 ore pasti

ConsulenzaAmbientale • ANALISI CHIMICO-FISICHE SU DIGESTORI E BIOGAS • CONTROLLO EMISSIONI DA GRUPPI COGENERATIVI • ITER AUTORIZZATIVI

Gem Chimica s.r.l. Via Maestri del Lavoro, 25 12022 Busca (CN) Tel. 0171.94.47.22 • Fax 0171.94.48.10 info@gemchimica.com

www.gemchimica.com

www.tec-artigrafiche.it

PROPOSTE DI AFFARI

48

SPECIALIZZAZIONE IN AGRICOLTURA, RICOVERO FIENO ED ALTRO

MONTEU ROERO (CN)

Frazione S. Grato n. 96 tel./fax 0173 99131 e-mail: novarinoluciano@alice.it

www.serrenovarino.com


VENDO

„„ Capretta nana Tel. 335396494

„„ Mattoni vecchi Tel. 3470657880

„„ 7 G.te P.si di terreno agricolo a San Pietro del Gallo Tel. 3382433792

„„ Roulotte bianca modello Fendt 500T 5 posti, ottime condizioni, prezzo trattabile Tel. 3337965778 dopo le ore 19

„„ Autocaricante Riberi R65 e desilatore Giordano Tel. 0174587059

„„ Terreno a bosco ceduo in Monastero Vasco di 6,5 G.te P.si Tel. 0174689274

„„ Forca posteriore per fieno Tel. 3338376511

„„ Voltafieno Morra 420, 4 giranti, 4,20 m. di lavoro, ben tenuto, a 1000 Euro Tel. 3469842180

„„ Attrezzatura varia per sfalcio e rccolta fieno, per cessata attività Tel. 3494378956

„„ Rotomix 3000 e Landini 145 GR Legend ore 3800 Tel. 3661158982

„„ Cascinale a Lequio Tanaro comprensivo di stalla e garage con 8000 mq. di terreno Tel. 3474920308

„„ Porte e finestre in alluminio, 21 pezzi compreso portoncino ingresso, prezzo interessante Tel. 0171211117

„„ Seminatrice grano adattabile al trattore e aratro fuorisolco Tel. 0175345484 ore pasti

„„ Miscelatore carrellato 17 q.li, 220 volt e mulino da 40 a 26 martelli Tel. 3355258458

„„ Caricaerba Supertino 4 ruote, in buono stato Tel. 0171211117

„„ Cisterna per gasolio in ferro, altezza cm. 80, largh. cm. 60 e lungh. 210 cm. Tel. 3496430911

„„ Trincia Feraboli per granoturco con pick-up Tel. 3392707777

„„ Toro del 2008 e cavallo Avellinese Tel. 3408012488

„„ Rullo m. 1,80, motocoltivatore Goldoni e 6 damigiane grandi Tel. 0174586989

„„ Girello Fahr e Trigenia Tel. 3333249313

„„ Trattorino Pasquali 18 CV 4x4 e bellissimo girello Galfrè Tel. 3493199093

„„ Tettuccio Fiat serie 80/90 Tel. 017286890 „„ Decespugliatore Husquarna per errato acquisto, come nuovo e condizionatore Argo, prezzo interessante Tel. 3497397166

„„ Legna di Gaggia lunga m. 2 Tel. 3299804239

„„ Cuccioli di Pastore Tedesco, genitori visibili Tel. 3421573608

„„ Impastatrice da 20 Kg. Tel. 3407140476

„„ Pony femmina di un anno Tel. 3385432575

„„ Travi di castagno, lunghezza ideale per palificazione o staccionate Tel. 3339902310 „„ 8 cuccette doppie con bandiere zincate, spaccalegna, fresa con falciatrice e sega a nastro Tel. 3381187657 „„ Segugi nero-focati, maschio di 3 anni e mezzo e femmina di 6 anni, per caccia alla lepre Tel. 3401392983

„„ Quad Honda Rincon 680, anno 2012, con cerchi in lega, vericello, baule posteriore, borsone portaoggetti anteriore, gancio traino, omologato Tel. 3387453766

CERCO „„ Botte diserbo 200/300 l., anche senza barre Tel. 0171938227

AMICIZIE & MATRIMONIALI

„„ Lavora in un asilo nido, nubile, bellissima, 32enne, proviene da una famiglia di agricoltori, vive con i suoi, le piace tenere la casa in ordine e la buona cucina, cerca compagno per formare famiglia. Tel. 3928084839

„„ 2 asini, maschio intero e femmina gravida Tel. 0175567431 ore pasti

„„ Piemontese, affascinante, vedova senza figli, 50enne, artigiana, conduce una vita tranquilla, le piace la natura, va a caccia, cerca uomo affidabile, che condivida le sue passioni. Tel. 3452982728 „„ Bella signora, ex farmacista, 60enne, giovanile, soffre di solitudine, vive in campagna, le piace giocare a carte e a bocce, volontaria C.R.I., incontrerebbe uomo onesto. Tel. 3407320564 www.tec-artigrafiche.it

di Viglione Alessandro

Pneumatici

„„ Bicicletta donna nuova (mai usata) a Euro 105,00. portoncino caposcala cm. 86x220 a 80 Euro e 2 lavandini in ceramica con piede cm. 60 a 35 Euro l’ uno Tel. 3397708502

a cura di Anna & Anna - Carmagnola - tel. 011 9626940

„„ Torello Piemontese pascolato Tel. 3282249904

e-mail: alessandro.viglione@tiscali.it

„„ Scooter 50 CC Peugeot Speed FHGT 3, anno 2010, pari al nuovo Tel. 0171402096 3407506203

„„ Fuoristrada Jeep Cherochee 4x4, accessoriata, molto bella Tel. 3398755704

„„ Cuccioli Setter Inglesi, ceppo ottimo, prezzo modico Tel. 3333456385

Via Torino, 315 - 12060 Dogliani (CN) tel. 0173.742122 - fax 0173.721121 - cell. 338.1788183

„„ Panda 4x4 Sisley per trasporto derrate agricole con bagagliera, 115.000 Km. del 1993 Tel. 3355757270

„„ Trincia con braccio m. 6 mod. Ferri Tel. 3355364301

„„ Tori di razza Piemontese da riproduzione, alpeggiati e non Tel. 3395317389

Vendita macchine agricole forestali per giardinaggio e motoseghe professionali, pellets e legna da ardere su bancali CONSEGNA A DOMICILIO - APERTO la domenica mattina

„„ Terreno boschivo in 3 lotti per un totale di 11 G.te P.si, zona Dogliani Tel. 3664674551

„„ Riduttorte ad angolo rapporto 1:2 e presa di forza diam. 45 a Euro 120 Tel. 3397708502

„„ E’ un uomo che vive la vita con positività, 48enne, divorziato da tempo, scultore orafo, bella presenza, molto alto, ama la meditazione, pratica yoga e arti marziali, da tempo sogna di incontrare una donna intelligente, che lo completi. Tel. 3296412763

„„ E’ un bel ragazzo, sportivo, 39enne, caposquadra dei vigili del fuoco, celibe, ha casa propria, ama la lettura e viaggiare, aperto al dialogo. Nella sua vita manca solo una donna con cui poter condividere il quotidiano. Tel. 3774570092 „„ “Semplice, carina, ha un bel sorriso, veterinaria, 40enne, senza figli, vive sola ma sarebbe anche disponibile a trasferirsi, incontrerebbe uomo serio per futuro insieme. Tel. 3272892433 „„ Amministratore delegato di una grande società, 59enne, giovanile, vedovo senza figli. Dinamico, vive in una grande casa immersa nel verde, gioca a golf, carattere forte, ama le cose semplici, cerca compagna seria. Tel. 3479021413 „„ Sola da tempo, 50enne, vive e lavora in campagna, piemontese, bell’aspetto, sarebbe disponibile a trasferirsi qualora incontrasse uomo onesto a cui dedicare sé stessa. 329 6412763

GHIBAUDO BOVES

www.tec-artigrafiche.it

Concessionaria Ufficiale Distributore

Gomme sezione ristretta per diserbo e semina Consulenza e servizio presso la Vostra azienda Via Peveragno, 81 tel./fax 0171 389249

VENDITA - ASSISTENZA RICAMBI VASTA ESPOSIZIONE

NUOVO E USATO GARANTITO! Vezza D’Alba (Cn) - Tel. 0173.65054

ATTUALITÁ

49


ATTUALITÁ

50 „„ Posti da tartufi bianchi o neri da trifolau a fine attività, vicinanze Alba e Bra, ottima ricompensa Tel. 3383088572 „„ Bovini per alpeggio 2014 a Bellino Tel. 3408261731 „„ Trattore 4x4 o cingolato, funzionante, in cambio di motocoltivatore Pasquali 16 CV (da fagioli) e Nissan Patrol 4x4 3200 turbo, uso agricolo Tel. 3403192054 „„ Bilancia a lancetta da 15 o 20 Kg. Tel. 3485474838 „„ 8,8 titoli Pac zona pianura Tel. 3397982880 „„ In affitto o acquisto noccioleti zona bassa Langa Tel. 3337562701 „„ Falciatrici Bcs e attrezzatura di vario genere Tel. 3483484926 „„ Gatti e vendo pompa Rovatti diam. 200, 3 giranti, profondità 20-30 m., come nuova Tel. 017574532 „„ 5 titoli Pac zona pianura Tel. 3404660418 „„ Aratro bivomero n. 14 con spostamento idraulico per trattore 110 CV Tel. 3332606088 „„ Pulitore nocciole doppia ventola Tel. 3333103432

AFFITTO „„ A Roquebrune Cape Martin, a 50 m. dal mare, alloggio. Affitto anche settimanalmente, a giugno e luglio, con piscina, solarium e garage Tel. 3356131322 „„ Alloggio centro Valdieri 70 mq., ammobiliato e con garage, riscaldamento autonomo, CE E, IPE 190,23 KWh/mq. Tel. 3358012039 3474561589 „„ In valle Varaita, accogliente tavernetta, volendo 10 posti letto, permanenza giornaliera o week end Tel. 3475825566 „„ Bordighera, settimanalmente o mensilmente, appartamento comodo mare e negozi . Da 175 Euro a settimana, 450 Euro mensile, CE C IPE 62,54 Kwh/mq. Tel. 3388808480

REGALO „„ Cucciolo maschio di razza meticcia, taglia medio-grande Tel. 3208849864

VARIE „„ Artigiano edile munito di tutta l’ attrezzatura necessaria, cerca ristrutturazioni da realizzare, muraglioni in cemento armato, manutenzione tetti Tel. 3387697369

AziendA settore Agricolo in espansione, ricerca venditori plurimandatari zone varie Piemonte. inFo tel. 339 8012596 - sig. sAcchetto

Vendo bilocale di 30 mq. c.ca arredato

CONdOmINIO GRAN SOLEIL

PRATO NEVOSO (CN) Classe Energetica E

Vendo rustico con tetto nuovo Portico Stalla di c.ca 450 mq. calpestabili TREZZO TINELLA (CN) Classe Energetica NC

Per informazioni: tel. 0173 67297

Si prega di scrivere in STAMPATELLO .............................................. .............................................. .............................................. Tel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Codice associato Socio: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Via . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Comune . . . . . . . . . . . . . . .

„„ Artigiano esegue lavorazione di scavi, per realizzazione di strade bianche o fognature, posa di fosse biologiche Tel. 32765048860 „„ Impresa edile specializzata in rifacimento tetti cerca tetti da rifare o ristrutturare di qualunque genere e dimensione, preventivi gratuiti Tel. 3891283247 „„ Il Vostro riparatutto, per tutte le riparazioni domestiche: serramenti, mobili, tinteggiature e aree verdi, elettricità ed idraulica Tel. 3468074426 „„ Fratelli piemontesi trabucant eseguono lavori di intonacatura e rasatura di ogni genere e qualità, la nostra esperienza al Vostro servizio Tel. 3407751772 „„ Pierin l’ imbianchin piemunteis esegue lavori di tinteggiature e decorazioni, per interni ed esterni, da 36 anni al Vostro servizio, preventivi gratuiti Tel. 3342323917 „„ Trentatrenne straniera offresi come badante o baby sitter, disponibile parttime o full-time Tel. 3294688515 „„ Cedesi terreni per spandimento liquami circa 25 G.te P.si Tel. 3391243293

„„ Signora 45enne piemontese, coltivatrice diretta, offresi per lavori in agricoltura, pulizie, anche part-time, zona saluzzese Tel. 0175265237 „„ Agricoltore, muratore come seconda attività, esegue lavori edili di vario genere, anche pulizia camini Tel. 3291582706 „„ Sig.ra di una certa età, con patente B, offresi come badante, assistenza persone anziane anche non autosufficienti, Euro 1250 mensili, anche per la notte Tel. 3319446824 „„ Trentenne straniera, automunita, precedente esperienza settore pulizie e ristorazione, cerca lavoro nel settore agricolo o della trasformazione Tel. 3280520351

MATRIMONIALI a cura di Gruppo CN 334.3354847 „„ L’età non conta se si vuole trovare una persona alla quale volere bene. Io la penso così e anche se ho più di 60 anni vorrei ancora incontrare l’anima gemella. Ho lavorato tutta la vita e adesso non merito di invecchiare da sola. Tel. 3486674222

„„ Non sono pratica a fare annunci, cerco solo un bravo ragazzo. Non fa niente se è biondo o bruno, l’importante è che lavori. In amore non ho avuto molta fortuna perché l’unico ragazzo che ho avuto mi ha dato solo delusioni. Spero di trovare la mia anima gemella. Tel. 3311677184

„„ Compio 34 anni il 27 Aprile, lavoro come persona di servizio, sono una ragazza piemontese, non ho fatto tante scuole, ma ho sempre lavorato al massimo. Mi piace la famiglia, abito in un paese vicino a Fossano. Cerco bravo ragazzo per fidanzarmi. No scherzi o ragazzi inaffidabili. Tel. 3315221100

„„ Cerco ragazzo scopo fidanzamento. Sono ragazza del 1980, figlia unica, operaia con impiego fisso, originaria frazione di Fossano. Per cortesia chiamare solo se di almeno 40 anni, sincero e con voglia di lavorare. Preferenze: magro, capelli scuri, non bevitore. Tel. 3275783405

„„ Donna straniera del 1965, da nove anni in Italia, con buon lavoro, ancora da sposare. Da quando ho perso il mio genitore sono completamente sola, senza amici e famigliari. Cerco uomo di oltre 55 anni per fidanzamento e matrimonio. No avventure, no persone maleducate. Tel. 3297461203 „„ Ho 55 anni, lavoro da badante, piemontese. Sono semplice e per me sono importanti i valori della famiglia. Cerco uomo onesto per stare bene insieme. Tel. 3664225058

„„ E’ la prima volta che pubblico questo annuncio, sono donna di anni 52, stato civile vedova. E’ mia intenzione incontrare un uomo buono e rispettoso per unione duratura. Non importa l’aspetto fisico, chiedo e offro sincerità e buona educazione. Tel. 3313814725 „„ Abito da sola, vicinanze Saluzzo, classe 1966, per diversi anni sono stata occupata in campagna senza pensare mai a trovare un legame sentimentale. Adesso vorrei pensare un po’ a me e finalmente trovare un affetto.Telefonare solo se con intenzioni più che serie e di età adeguata. Tel. 3467482999

GRUPPO CN - 334 3354847 A U O M I N I V E R A M E N T E I N T E R E S S AT I Offriamo l’immediata possibilità d’incontrare la persona giusta per un serio legame sentimentale Leggi le nostre proposte nella rubrica ‘Matrimoniali’ del Mercatino

Data . . . . . . . . . . . firma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

• UNICA

SEDE A CUNEO • Aperto anche il sabato tutto il giorno


S P E C I A L I S TA RICAMBI PER A G R I C O LT U R A TRATTORI-TRINCIA MAIS-SEMOVENTI-MIETITREBBIE

Sedili COBO

Filtri carboni attivi

Climatizzazione

Girevoli - Fanali COBO

Filtri

Frizioni

Batterie FIAMM

Impianto frenante

Pompe freno - frizione

Motorini - Alternatori

Cuscinetti

carburante olio - aria

MASSIMO ASSORTIMENTO di ricambi disponibili nei nostri magazzini di FOSSANO: • via Mondovì, 38 tel.0172 695892 • via Verdi,15 tel.0172 60943 (vicino alla stazione)


Coltivatore Cuneese n 7 anno 2014