Issuu on Google+

Poste Italiane s.p.a. – Spedizione in Abb. Postale – D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 1, DCB/CN - In caso di mancato recapito restituire al mittente che si impegna a soddisfare il diritto di restituzione

n.

Sergio Marini confermato alla presidenza di Coldiretti dall’Assemblea Nazionale

Trasporto vino: diminuiscono le incombenze a carico delle imprese

Costituito il Cap Sinergie Piemonte e Liguria

02 - ANNO 67 – 1-15 FEBBRAIO 2013

Vanara Rimorchi Agricoli

www.tec-artigrafiche.it

DAL 1975 RIMORCHI AGRICOLI E CARPENTERIA IN FERRO

VANARA & C. s.n.c. di VANARA Giancarlo e Prospero Via Case Sparse 15 - Piea d’Asti (AT) - tel. 0141 901247 - fax 0141.901720 info@vanararimorchi.it www.vanararimorchi.it

Poste Italiane s.p.a. – Spedizione in Abb. Postale – D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 1, DCB/CN - In caso di mancato recapito restituire al mittente che si impegna a soddisfare il diritto di restituzione

N.

02 - ANNO 67 – 1-15 FEBBRAIO 2013

Sergio Marini confermato alla presidenza di Coldiretti dall’Assemblea Nazionale Trasporto vino: diminuiscono le incombenze a carico delle imprese

Costituito il Cap Sinergie Piemonte e Liguria

Foto da archivio Il Coltivatore Cuneese

“Il Coltivatore Cuneese” Editore: Federazione Provinciale Coldiretti Cuneo 1 copia euro 2,00 Abbonamento annuo euro 40,00 Direttore Amministrativo Bruno Rivarossa Direttore Responsabile Michelangelo Pellegrino

Sergio Marini confermato alla presidenza dalla 35a Assemblea Nazionale di Coldiretti ■ Sergio Marini è stato confermato all’unanimità per il secondo mandato alla guida della Coldiretti per altri quattro anni dall’Assemblea elettiva partecipata dai presidenti regionali e provinciali e dai rappresentanti dei movimenti. Messaggi di partecipazione per il lavoro già svolto insieme all’augurio di realizzare gli obiettivi futuri per il bene dell’agricoltura italiana sono arrivati dai rappresentanti delle massime Istituzioni e dal mondo politico, tra cui il ministro delle Politiche agricole Mario Catania e il presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento europeo, Paolo De Castro. Nel suo intervento all’Assemblea elettiva, Sergio Marini ha fatto un bilancio del lavoro svolto dall’Organizzazione negli ultimi quattro anni. Coldiretti è rafforzata sul piano organizzativo e sul piano della rappresentanza ed emerge soprattutto il dato interessante del ritorno dei giovani in agricoltura e della speranza che essi hanno di avere un futuro nel settore. “Dieci anni fa – ha sottolineato Marini – agricoltura significava soltanto problemi sociali, problemi ambientali, costo per il Paese. Oggi, quelli che erano problemi sono diventati delle opportunità.

(continua a pagina 4)

Coordinamento di redazione Chiara Serra Hanno collaborato: Mariangela Abbà, Rosanna Ariaudo, Marco Benzo, Roberto Bianco, Silvia Bosco, Gianluca Bruno, Alberto Burzio, Laura Calcagno, Piero Camperi, Marcello Cavallo, Mara Chiardola, Simona Daniele, Mario Dotto, Damiano Dutto, Nicola Fontana, Tiziana Franchino, Cesare Gilli, Rosangela Giordana, Rosanna Giraudo, Alberto Giusta, Vittorio Marabotto, Laura Occelli, Franco Parola, Luisa Peano, Lauro Pelazza, Marcello Pellegrino, Franco Ramello, Fabrizio Rapallino, Valentina Riba, Davide Roà, Federica Scaperrotta, Annalisa Sola Redazione ed amministrazione: Piazza Foro Boario, 18 – 12100 CN Tel: 0171.447211 • Fax: 0171.447300 E-mail: ilcoltivatore.cn@coldiretti.it Sito Internet: Il Coltivatore Cuneese è interamente pubblicato e scaricabile dal sito www.cuneo.coldiretti.it Registrazione del tribunale di Cuneo n. 3296 del 7/12/55 40.000 Copie Il Coltivatore Cuneese viene inviato a tutti i soci della Federazione Provinciale Coldiretti di Cuneo Grafica e stampa: AGAM Via Renzo Gandolfo, 8 Madonna dell’Olmo – 12100 Cuneo Tel. 0171.411470 • Fax 0171.411714 E-mail: direzione@agam.it Concessionaria esclusiva della pubblicità: TEC arti grafiche Via dei Fontanili 12 12045 Fossano (CN) Tel. 0172.695770 • Fax 0172.695898 E-mail: adv@tec-artigrafiche.it

L’agricoltura si è inventata un nuovo modello di sviluppo basato sulla piccola e media impresa, sul prodotto fortemente legato al territorio, distinguibile in quanto riunisce in sé tutti i punti di forza del Paese come il paesaggio, l’innovazione e la creatività e li aggiunge come valore aggiunto a prodotti e servizi”. “Per quanto riguarda i temi internazionali – ha rilevato Marini – confermiamo la nostra insoddisfazione sul tema della riforma della politica agricola comunitaria”... “Benché a livello nazionale ci sia qualche segnale positivo, riteniamo che la capacità italiana di essere pienamente in grado di difendere in Europa il nostro modello agricolo sia ancora inadeguata”. Coldiretti guarda alle prossime elezioni con interesse e si prepara a presentare le proprie proposte a tutti gli schieramenti politici con un documento articolato in dieci punti “L’ltalia che vogliamo”. Conclude il presidente Marini: “Il nostro documento parte dall’esigenza di un governo globale di beni comuni come il cibo contro gli effetti di una globalizzazione senza regole, chiede di portare pienamente ‘l’Italia in Europa’ e arriva fino all’etica che deve traguardare insieme

Sommario Sergio Marini confermato alla presidenza dalla 35a Assemblea Nazionale Coldiretti

3-4

Approvati alcuni bandi in attuazione del piano energetico regionale

14

Sergio Marini: “Ecco l’Italia che vogliamo”

4

Bando per i giovani

14

La burocrazia soffoca le imprese agricole

5

La Coop 7 Vie Del Belbo e il Mulino Stenca stipulano l’accordo 2013

16

Donne Impresa: rinnovo tessera per l’anno 2013

16

Il progetto “A casa/Chez soi” parte in nuove aree

17

I contratti sulla filiera cerealicola bio 2013

18

Giornate del Ringraziamento

19

Il Ministero accoglie il no di Coldiretti alle disposizioni europee

6

Latte: verso la conclusione la campagna 2012/2013

7

Nasce il Cap Sinergie Piemonte e Liguria per la competitività delle imprese agricole Zone Vulnerabili da Nitrati: no ai ricatti della Comunità Europea L’UE non deve bloccare la Pac che va data agli agricoltori veri

8-9 10 10

Barbaresco: ampliato il bacino di lotta alla tignola della vite

11

Il Corsivo del Coltivatore Che tempo che fa

12

Storie di vita Don Daniel, prete felice fra i poveri della Tanzania

13

Misura 114: ultima apertura domande

14

Dall’UE nuove disposizioni per DOP e IGP

20-22

Benessere suini: direttiva 2008/120/ce

23-25

A.C.S.T.E.: La sella per il cavallo e per il cavaliere

26

Scadenze aziendali

27

Assicurazione Sociale per l’Impiego: ASpI Trattamenti minimi, assegni vitalizi, pensioni e assegni sociali – importi provvisori anno 2013 Il mercatino del Coltivatore

28-29 30 31-34

1-15 FEBBRAIO 2013

3

ATTUALITÀ

4

Sergio Marini: ecco “l’Italia che vogliamo” alla politica anche le forze sociali e tutti i cittadini”.

Sergio Marini

1. Noi vogliamo un’Italia che si spenda per un governo globale dei beni comuni 2. Noi vogliamo un’Italia con più Europa e un’Europa con più Italia 3. Noi vogliamo un’Italia sussidiaria e solidale 4. Noi vogliamo un’Italia che investa sui suoi punti di forza

ROBERTO MONCALVO ELETTO NELLA GIUNTA NAZIONALE Coldiretti Piemonte era rappresentata, alla 35a Assemblea Nazionale, dal presidente Roberto Moncalvo, dai presidenti provinciali di Coldiretti Piemonte, dal direttore regionale e di Coldiretti Cuneo, Bruno Rivarossa, e dai direttori provinciali. Moncalvo, eletto nella Giunta Nazionale di Coldiretti, ha evidenziato: “Coldiretti sta attraversando un’ importante stagione di impegno e di concretezza gestendo con determinazione la fase economica e sindacale. Mettiamo al centro del sistema economico l’impresa agricola con gli imprenditori impegnati nella valorizzazione dei prodotti agroalimentari attraverso gli strumenti creati dall’ Organizzazione”.

Roberto Moncalvo

Bruno Rivarossa

“Sono quattro i pilastri fondamentali della progettualità economica – continua il direttore di Coldiretti Cuneo e Piemonte, Bruno Rivarossa – il progetto economico e gli accordi di filiera che mirano alla concentrazione del prodotto e a fare sistema tra settori produttivi; i consorzi agrari che stanno tornando ad essere centrali nella politica

economica e agroalimentare del Paese; Campagna Amica che con le botteghe, i mercati e gli agriturismi promuove e valorizza i prodotti agricoli locali. Inoltre Coldiretti è fortemente impegnata per abbattere la troppa burocrazia che genera un ingiustificato aumento dei costi di produzione delle imprese agricole.” n

Membri della Giunta Nazionale

5. Noi vogliamo un’Italia che fa l’Italia 6. Noi vogliamo un’Italia in cui ci sia buona politica 7. Noi vogliamo un’Italia che sappia alimentare la fiducia 8. Noi vogliamo un’Italia dove il benessere torni a contare più del PIL 9. Noi vogliamo un’Italia che riscopra i valori della comunità 10. Noi vogliamo un’Italia dove l’etica sia al primo posto

■ Vicepresidente nazionale è stato eletto Mauro Tonello, presidente della Federazione Regionale dell’Emilia Romagna. Fanno parte della nuova Giunta esecutiva, Gabriele Calliari, presidente della Federazione Regionale del Trentino Alto Adige, Tulio Marcelli, presidente della Federazione Regionale della Toscana, Gennarino Masiello, presidente della Federazione Regionale della Campania, Pietro Santo Molinaro, presidente della Federazione Regionale della Calabria, Roberto Moncalvo, presidente della Federazione Regionale del Piemonte, Ettore Prandini, presidente della Federazione Regionale della Lombardia e Piergiorgio Quarto, presidente della Federazione Regionale della Basilicata.

■ Coldiretti impegnata nella gestione e nella modifica delle norme

La burocrazia soffoca le imprese agricole

N

ei rapporti tra i soci e la Coldiretti, organizzazione sindacale di categoria, la cosa più importante è capirsi. Gli articoli pubblicati sullo scorso numero del nostro organo ufficiale, Il Coltivatore Cuneese, hanno generato, giustamente, un dibattito tra dirigenti e soci sulla insopportabilità del carico burocratico. Coldiretti, pur dovendo informare, tiene a precisare che sta attuando una battaglia contro la burocrazia a tutti i livelli, prova ne è anche l’ultimo risultato raggiunto nel settore vitivinicolo. Le leggi, i decreti, le varie circolari applicative sono il frutto dell’attività parlamentare e del Governo e ogni componente politica deve assumersene la responsabilità. A Coldiretti spetta il ruolo di contrastare le forme eccessive, inutili, costose e lontane dalla realtà, ma sempre più spesso la politica lascia ai meri burocrati dei vari enti che, forti dell’impunità di cui godono i dipendenti pubblici, spesso si arroccano su posizioni incomprensibili,lontane dalla realtà e dalle necessità reali delle persone, delle imprese e dell’economia. Sempre, quando Coldiretti è consultata, i rappresentanti dell’Organizzazione si battono per evitare l’aumento del carico burocratico perché la burocrazia è nemica delle imprese sia in termini di costi che di impegno lavorativo. L’esempio più recente è quello di aver ottenuto dal Ministero dell’Agricoltura una diminuzione del carico burocratico per la commercializzazione dei vini in bottiglia. La burocrazia oltre che costare, ci sta soffocando. Va evidenziato che per una corretta informazione ai soci, sia Il Coltivatore Cuneese che i vari impiegati agli sportelli degli uffici di zona e recapito, non possono però non informare le imprese sulle incombenze imposte nei vari settori. Coldiretti non condivide i balzelli, tanto per essere pratici, che

stanno intorno alla normativa sulla sicurezza nel lavoro agricolo, i troppi obblighi formativi per i datori di lavoro, il patentino per l’uso delle macchine operatrici agricole, le verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro, le nuove regole per le cisterne del gasolio agricolo e le nuove norme sull’uso dei fitofarmaci. L’elenco potrebbe continuare, ma ci fermiamo qui. Il fatto di illustrare nei vari momenti di confronto e di informazione, la normativa attuale non significa che Coldiretti condivida tutti questi balzelli e non li stia combattendo in tutte le forme possibili. Anzi spesso si ottengono modifiche per lcune normative e per quelle non vengono cambiate è necessario però, per senso di responsabilità, darne informazione alle imprese. In buona sostanza Coldiretti è da una parte impegnata per combattere la troppa burocrazia mentre non può esimersi dall’informare le imprese associate sulle scadenze o sulla necessità di effettuare determinati percorsi che le leggi e i regolamenti prevedono. Coldiretti non può portare i propri associati al mancato rispetto delle norme. Occorre lavorare per cambiare quando queste non vanno; nello stesso tempo occorre cercare di operare nella legalità anche se questa costa e spesso è ragionevolmente non condivisa. È chiaro che il momento attuale non è dei migliori. Basta aprire la tv per vedere dibattiti dove si è tutti contro tutto

NITRATI: troppi registri e troppe incombenze.

La norma va modificata coinvolgendo tutti i settori responsabili dell’inquinamento.

PIANO NAZIONALE FITOFARMACI: troppi

cavilli. I risultati dei residui sulla frutta dimostrano che le imprese ortofrutticole italiane usano razionalmente i fitofarmaci.

PATENTINO TRATTORI: chiediamo di rivedere la norma. Gli agricoltori di comprovata esperienza non debbono frequentare nessun corso fino al 2017.

MANODOPERA: con la riforma occorre non

demolire i voucher. È necessario ridurre i costi della stessa.

REVISIONE DELLE MACCHINE AGRICOLE:

Coldiretti chiede di esonerare quelle usate in ambito aziendale. Attenzione a non rilanciare il settore dei costruttori con balzelli i cui costi ricadono sul mondo agricolo.

e dove non si è più capaci a trarre conclusioni costruttive per la società. Questo genera nelle persone forme di sospetto che certamente non aiutano a percorsi di snellimento e di trasparenza, anzi spesso favoriscono chi nella burocrazia ci sguazza e ci lucra. Occorre recuperare quella serenità d’animo che in questi momenti difficili e complessi Coldiretti affronta con determinazione e concretezza. n

FONDO

5

ATTUALITÀ

6 ■ documenti trasporto vino: sospese le incombenze a carico dei vinicoltori

Il Ministero accoglie il no di Coldiretti alle disposizioni europee Vinta una battaglia importante contro la burocrazia in campo vitivinicolo

Marcello Gatto

A

ccogliendo la forte presa di posizione di Coldiretti, che ha manifestato completo dissenso per le recenti complicazioni in materia di trasporto del vino, minacciando azioni importanti, il Ministero dell’Agricoltura ha sospeso le integrazioni disposte dalla circolare di fine anno che imponeva ai produttori vitivinicoli ulteriori incombenze burocratiche, previste dalla Commissione Europea. “Si tratta di una vittoria che Coldiretti ha ottenuto nell’interesse dei consumatori e dei produttori, oberati da una burocrazia inutile. C’è molta sod-

disfazione per quanto siamo riusciti ad ottenere, ma anche prudenza e attenzione – commentano Marcello Gatto e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Cuneo –. Prudenza perché la marcia indietro è comunque provvisoria, in attesa del parere definitivo della Commissione. In ogni caso, le complicazioni introdotte dall’inizio d’anno sono “congelate” e invitiamo i produttori a non spendere tempo e denaro per cambiare programmi informatici e nuovi stampati”. Continuano Bruno Rivarossa e Federico Vacca, vicepresidente Coldiretti Cuneo e mem-

TrattamentoAcque

www.gemchimica.com

www.tec-artigrafiche.it

Gem Chimica snc di Cerutti G. & C. Via Maestri del Lavoro, 25 12022 Busca (CN) Tel. 0171.94.47.22 • Fax 0171.94.48.10 info@gemchimica.com

bro di giunta provinciale con delega al settore vitivinicolo: “Coldiretti seguirà la complessa problematica anche in sede UE, sapendo di poter contare sulla condivisione del Ministero dell’Agricoltura. La battaglia alla troppa burocrazia nel settore vitivinicolo continuerà sui tavoli regionale e nazionale. L’obiettivo è di mandare in porto le richieste contenute nel progetto di semplificazione di Coldiretti che, entro agosto 2013, dovranno essere prese in considerazione anche dalla Commissione Europea, nell’ambito della riforma dei Documenti di accompan gnamento vitivinicolo”.

Gertosio Vivai

SISTEMI DI FERTIRRIGAZIONE DEPURAZIONE ACQUE E DISINFEZIONE ACIDIFICAZIONE ACQUA ABBEVERAGGIO ANIMALI

Prova la nostra competenza

Federico Vacca

Michele Angelo

Siamo disposti a farvi visitare i nost ri viv Vivai Piopp ai i I 214 di an ni 1 e an ni 2 Roata Chiusani, 508 • Regione Poè 12044 CENTALLO • tel. 0171 211423 • cell. 338 9685219

ATTUALITÀ

7 ■ Il prezzo indicizzato del latte relativo al mese di dicembre 2012 è 41,701

Latte: verso la conclusione la campagna 2012/2013

M

ancano ormai poco meno di due mesi al termine della campagna lattiero casearia 2012/2013 e, nonostante la leggera inversione di tendenza avvenuta negli ultimi mesi, c’è ancora il serio pericolo di superare il tetto massimo di produzione nazionale. Se lo scorso anno il rischio fu scongiurato in extremis, tanto che la produzione italiana rimase al di sotto della quota complessiva nazionale di “sole” 40.000 tonnellate, anche per la campagna in corso il rischio é nuovamente possibile. Lo confermano gli ultimi dati ufficiali diffusi da Agea e aggiornati a novembre 2012. La produzione 2012/2013, nonostante il calo degli ultimi mesi, risulta ancora superiore dell’1,1% rispetto allo scorso anno con il serio pericolo, se questa tendenza dovesse mantenersi fino al termine della campagna, di arrivare al superamento della quota nazionale. L’andamento della campagna si può così riassumere (vedi tabella a lato). Proiettando l’aumento dell’1,1% al volume totale della scorsa campagna (10.841.951.361 kg) si arriverebbe ad una produzione finale di 10.962.562.896 kg. Se invece la produzione di dicembre 2012-marzo 2013 dovesse rimanere identica allo

scorso anno, allora si giungerebbe a 10.920.058.381 kg. In entrambi vi sarebbe uno sforamento, tenendo conto che la quota complessiva nazionale, nella campagna 2011/2012, era stata di 10.883.073.850 kg. Tale riferimento potrebbe tuttavia variare per le istanze di mobilità da consegne a vendite dirette e viceversa. Si tratta, in entrambi i casi di ipotesi, in quanto é oggettivamente impossibile fare previsioni certe circa i rimanenti 4 mesi della campagna, ma rendono chiaro come il rischio di splafonamento sia verosimile, a meno che non avvenga una riduzione della produzione. Qualora si dovesse superare il tetto massimo nazionale, si met-

terebbe in moto il complicato meccanismo della compensazione nazionale (attualmente chiamata “restituzione”) con tutti i suoi calcoli di prelievo. La restituzione prevede diversi criteri di priorità dettati dalla Legge n. 119/2003 e dalla Legge n. 33/2009, ovvero: in primis le aziende ubicate in zona di montagna, successivamente le aziende ubicate nelle zone svantaggiate (Legge n. 119/2003); successivamente quanto previsto dalla Legge n. 33/2009 che indica, nell’ordine, le aziende che non hanno superato il livello produttivo nel periodo 2007/2008 e le aziende che non abbiano superato di oltre il 6% la quota individuale disponibile a fine campagna. n

Anche quest’anno lo spettro di sforare la quota nazionale

RIEPILOGO MENSILE CONSEGNE LATTE VACCINO PERIODO 2012/2013 Mese

(Dati aggiornati con il mese di novembre 2012 in kg) Quantitativo acquistato Var. Quantitativo rettificato (non rettificato) % (progressivo)

APRILE 1.000.812.135 MAGGIO 1.018.552.978 GIUGNO 921.137.925 LUGLIO 882.423.292 AGOSTO 835.774.560 SETTEMBRE 809.830.672 OTTOBRE 836.238.706 NOVEMBRE 823.945.335 TOTALE 7.128.715.603 Proiezione consegne rettificate a fine campagna Ipotesi con produzione stabile nei mesi restanti

MIRETTIVIVAI

3,04% 4,34% 2,19% –0,80% –2,62% –0,28% –1,68% –1,98% 0,41%

995.241.725 2.002.874.203 2.909.378.681 3.775.723.926 4.602.754.489 5.413.291.494 6.259.332.353 7.099.263.932 7.099.263.932 10.962.562,896 10.920.058.381

Var. % 4,06% 4,72% 4,15% 3,11% 2,17% 1,98% 1,54% 1,11% 1,11%

Via Paschere, 34/A - SALUZZO Via Reg. Reg. Paschere, 34/A - SALUZZO (Cn)(CN) Tel./Fax 0175 71304 Cell. 335 6970852 Tel. e Fax 0175.71212 - Cell. 335.6970852

NUOVA VARIETÀ DI ACTINIDIA CLONE “M” ® • KIWI MERISTEMA CLONEMMIN INVASO VASOOO RADICE NUDA • ASTONI • PORTAINNESTI DI PESCO INNESTATI A GEMMA DORMIENTE • KIWI PERPER MERISTEMA CLONE DI MELO VARIETÀ: GALA SCHNIGA ® RADICE NUDA CERTIFICATE DALL’OSSERVATORIO • ASTONI DI MELO VARIETÀ: GALA SCHNIGA • ASTONI DI PESCOSMITH JONAGOLD RENETTA DEL CANADA • GOLDEN B - GRANNY FITOSANITARIO DELLAZANZI REGIONE PIEMONTE • PORTAINNESTI DI PESCO INNESTATI • PESCHI E ALBICOCCHI INNESTATIAINGEMMA VASO DORMIENTE • RED CHIEF® SU LICENZA • SUPER CHIEF®(SANDIDGE) • ASTONI DI PESCO • PESCHI SELVATICI: • FUJI KIKU 8 • FUJI • PESCHI E ALBICOCCHI INNESTATI IN VASO - SILVESTRIS FRANCO E RUBIRA • SUSINE: ANGELENO - T.C.SUN • GOLDEN - B - GRANNY SMITH GRIGIA DI TORIANA RENETTA• PESCHIMISSOUR SELVATICI: SILVESTRIS FRANCO MONTCLAR G.F 677 G.F. 677.MRS 2/5 DEL CANADA

ATTUALITÀ

8 ■ Consorzi agrari del Piemonte

Nasce il Cap Sinergie Piemonte e Liguria per la competitività delle imprese agricole

È Tonino Gai, presidente Cap Sinergie Piemonte e Liguria

stato costituita il 28 gennaio l’associazione regionale dei Consorzi Agrari denominata Cap Sinergie Piemonte e Liguria. I soci costitutori sono: il Cap Nord Ovest (il Consorzio Agrario che opera nelle province di Cuneo, Asti, Savona ed Imperia), il Cap di Torino e il Cap di Vercelli. Presidente del Cap Sinergie, Antonio Gai, presidente del Cap Nord Ovest, vice presidente Luigi Cavallino, presidente del Cap Torino. Direttore Vanni Valevano. Per il Cap di Vercelli e Biella, ha partecipato all’atto costitutivo il presidente, Paolo Dellarole. La sede della nuova associazione è in piazza San Carlo 197 a Torino e la sede operativa è presso il Cap di Carmagnola.

Attualmente, il fatturato complessivo supera i 200 milioni l’anno. Quali sono gli obiettivi del Cap Sinergie? “Il Cap Sinergie si configura come un’associazione di secondo livello, che non sostituisce l’autonomia gestionale dei singoli Consorzi agrari, ma semmai, razionalizza l’impiego delle varie professionalità e, soprattutto, mette in rete i servizi erogati dal Consorzio Agrario, in un’ottica di utilizzo razionale delle risorse umane e delle strutture tecniche ed immobiliari”. Quali variazioni comporterà sui singoli Consorzi? “Per realizzare gli obiettivi che ci siamo prefissati, manterremo l’attuale struttura, andando a

potenziare la nostra presenza sul territorio, laddove si dovessero verificare esigenze e situazioni che lo richiedono. Ai nostri dipendenti, chiediamo un ulteriore salto di qualità e la piena condivisione del progetto, il cui fine è di continuare a far crescere la nostra azienda, in un’ottica di servizio alle imprese agricole non solamente nella fornitura dei mezzi tecnici, ma andando a stipulare accordi di filiera nei vari settori, per garantire la valorizzazione delle produzioni delle imprese agricole piemontesi. In altre parole, intendiamo mettere insieme le professionalità comuni ai vari Consorzi che, pur mantenendo il posto di lavoro nella provincia in cui operano, assumono funzioni specialistiche, fornendo un servizio ai Cap, che ne ravvisano la necessità e che oggi da soli non ce la fanno a sopportarne i costi”. A volte, sentiamo dire che qualche agenzia l’avete chiusa... Bisogna considerare che l’agricoltura ha subito negli ultimi anni una forte accelerazione anche per l’introduzione massiccia dell’informatica e della logistica. Noi cerchiamo di adeguare le agenzie del Cap alle mutate situazioni che richiedono grande specializzazione e meno capillarità sul territorio nel tentativo di aumentare la qualità del servizio. Di qui una razionalizzazione delle nostre agenzie che sono strutture che teniamo nella massima considerazione in quanto strategiche per l’operatività del Cap. In ogni caso, le scelte finora effettuate non hanno mai penalizzato il personale dipendente ne soci ed i clienti, anzi abbiamo cercato di

aumentare la qualità del servizio alle imprese agricole”. A che punto è l’operatività di Cap Sinergie? “Cap Sinergie non è solo un’idea od un progetto in fase avanzata di studio. Sin dallo scorso anno, è operativa una centrale acquisti unica per i Consorzi agrari del Piemonte e della Liguria. Questo aumenta il potere contrattuale dei Consorzi agrari ed offre la possibilità a soci e clienti di acquistare i mezzi di produzione a costi inferiori. Parimenti, da un paio d’anni, sono operativi contratti di filiera che vedono accordi con aziende di primaria importanza nel panorama agroalimentare, come nel caso della Barilla. Con questo accordo, sono valorizzati, economicamente parlando, i grani piemontesi che soddisfano le esigenze della nota industria di trasformazione. I Consorzi agrari del Piemonte stanno inoltre mettendo in rete i servizi di controllo qualità interna e l’adeguamento delle strutture alle normative antinfortunistiche e antincendio, nell’ottica di

garantire strutture moderne ed efficienti, ma soprattutto certificate dal punto di vista della normativa nazionale e comunitaria”. Presidente, nella nuova associazione mancano ancora i Cap di Novara ed Alessandria. Come mai?” “La neo costituita associazione di livello regionale è aperta ovviamente anche ai Consorzi Agrari del Piemonte che, per ragioni diverse, non hanno ancora aderito. Nel caso di Novara ed Alessandria, abbiamo avuto una serie di incontri e gli stessi hanno manifestato un forte interesse per la nuova associazione. Credo si tratti veramente di tempi tecnici che saranno presto colmati. Considerato però che tre consorzi Agrari già stanno concretamente operando, abbiamo ritenuto opportuno costituire l’associazione regionale che, lo ribadisco, è assolutamente aperta ai Consorzi piemontesi prima citati”. Ci spieghi le ragioni per cui Cap Sinergie opera in sintonia con l’associazione nazio-

nale Consorzi Agrari d’Italia. “Il nostro Cap Sinergie ha come direttore Vanni Valevano, che già ricopre analogo incarico nei Consorzi Agrari associati. L’operatività delle singole province è mantenuta e coordinata dal direttore di Cap Sinergie, essendo la funzione in capo alla stessa persona. Anche questa è un’economia di scala, in termini di costi e di razionalizzazione degli incarichi. Cap Sinergie, che lo ribadisco, ha una valenza piemontese, si avvale della consulenza del dott. Ugo Falchi che è stato designato da Consorzi Agrari d’Italia per supportare il progetto di riorganizzazione dei Cap interessati al progetto. Uomini di provata capacità manageriale, Valevano e Falchi sono elementi indispensabili, affinché il lavoro della nuova associazione sia in costante raccordo con gli obiettivi, da noi ampiamente condivisi, del livello nazionale. Questo a garanzia dell’autonomia dei singoli Cap e delle sinergie, di qui il nome, che vogliamo adottare nell’interesse di tutti: n soci, clienti e personale”.

IRRIGAZIONE IRRIGAZIONEAAGOCCIA GOCCIAsu suMAIS MAIS IMPIANTIAABASSA BASSAPRESSIONE PRESSIONE ¥ ¥IMPIANTI IMPIANTICON CONALA ALAESTERNA ESTERNA ¥ ¥IMPIANTI IMPIANTIININSUBIRRIGAZIONE SUBIRRIGAZIONE ¥ ¥IMPIANTI

preventivi preventivigratuiti! gratuiti! Baldissero Baldisserod’Alba d’Alba(CN) (CN)- Tel. - Tel.017240627 017240627 - www.agricolplast.it info@agricolplast.it info@agricolplast.it- www.agricolplast.it

Impianto Impiantorealizzato realizzatoa aFossano Fossano

ATTUALITÀ

9

Zone VulnerabilI da Nitrati: no ai ricatti della Comunità Europea

I

n questi giorni si è riaperto il dibattito sulle Zone Vulnerabili da Nitrati che, com’è noto, tanti problemi hanno creato alle nostre aziende zootecniche, a fronte di vantaggi ambientali tutti da verificare. A fine anno infatti nella legge di conversione del Decreto Svi-

luppo, approvata il 17 dicembre del 2012 dal Parlamento, è stato disposto: da un lato la revisione, da parte delle Regioni, delle aree indicate come vulnerabili da nitrati e, dall’altro, la sospensione, per un periodo non superiore ai dodici mesi, della loro validità, fino a nuova delimitazione av-

L’UE non deve bloccare la Pac che va data agli agricoltori veri ■ La reazione della Comunità Europea rispetto al contenuto del provvedimento di revoca delle zone vulnerabili è stata ricattatoria. In buona sostanza, la Commissione Europea ha detto alle Regioni che o si ripristinano i vecchi provvedimenti oppure sarebbe stata bloccata l’erogazione della Pac a tutte le imprese zootecniche. È chiaro che ci troviamo di fronte ad una situazione a dir poco difficile. Da una parte, il Governo italiano ha capito che l’inquinamento da nitrati non è solo imputabile all’agricoltura, dall’altra l’Unione Europea che, con questa minaccia dimostra di non aver sentito ragioni. Coldiretti continuerà a seguire la complessa materia. Per quanto riguarda la provincia di Cuneo, si precisa che la Pac viene erogata su una superficie totale di 296.911 ettari per un importo annuo che nel 2012 è stato di 122.973.311. È di questi giorni l’ennesima presa di posizione del presidente di Coldiretti Sergio Marini, che ribadisce che la Pac deve essere data solo agli agricoltori professionali e non deve essere una rendita.

venuta. A fronte di tale provvedimento la reazione di Bruxelles è stata immediata, come testimonia la richiesta di revoca del provvedimento giunta ai Ministri Corrado Clini e Mario Catania da parte del Commissario all’Ambiente Janez Potocnik. L’esito della vicenda, in realtà assai complessa, al momento non è ancora del tutto chiaro e si dovrà attendere l’incontro, già programmato, tra gli Assessori all’Agricoltura delle Regioni del bacino padano con i rappresentanti dell’UE, previsto per i prossimi giorni al fine di fare un bilancio di quanto accaduto. Prescindendo dalla mera cronaca degli avvenimenti fin qui avvenuti, occorre considerare che il provvedimento del Parlamento, se per certi versi suscita dubbi di legittimità, essendo in contrasto con il disposto comunitario, dall’altro ha l’indiscusso merito di aver riportato al centro dell’attenzione la necessità

NOV

ITÀ

di Chiabrando Daniele

www.tec-artigrafiche.it

ATTUALITÀ

10

via Senaude Bastie, 1 - 12036 Revello (Cn) - tel. 339 8017198 www.tecnofruit.it

animale è più nocivo di quello minerale: fatto questo notoriamente falso e privo di ogni fondamento tecnico e scientifico. Gli attuali limiti imposti inoltre non consentono sempre il ripristino della fertilità dei suoli come accade per esempio quando, nello stesso anno, si susseguano sullo stesso terreno due colture esigenti in fatto di azoto. In questo caso infatti gli asporti di azoto, conseguanti le produzioni delle due colture, superano i limiti massimi consentiti che è possibile distribuire per la concimazione. In buona sostanza queste norme, risalenti ormai al 1991, necessitano di un riesame critico e di soluzioni che, nel rispetto della normativa europea, concilino le esigenze ambientali con le altrettanto legittime aspettative del mondo produttivo agricolo. n

Barbaresco: ampliato il bacino di lotta alla tignola della vite ■ In seguito al convegno tenutosi a Barbaresco il 5 dicembre scorso, durante il quale il servizio di assistenza tecnica della Coldiretti di Alba ha esposto i dati relativi ai risultati ottenuti da un primo anno di sperimentazione della confusione sessuale sui lepidotteri più comuni in viticultura tignola e tignoletta, si è riscontrato da parte dei viticoltori un grande interesse, “in effetti – evidenzia Lorenzo Calorio (foto a lato), responsabile Area zona Barbaresco dell’agenzia 4A – le richieste pervenute ad oggi in detta area superano abbondantemente i 200 Ha e ampliano notevolmente il bacino comunale, estendendosi anche al Comune di Neive con adesione totale dei soci della Produttori di Barbaresco che già l’anno scorso hanno potuto sperimentale l’efficacia di questa tecnica e la riduzione dell’impiego dei prodotti fitosanitari”. A breve sarà previsto un incontro con i produttori interessati al fine di delimitare puntualmente le zone e programmare la dislocazione delle trappole ferormoni e verrà spiegato come si effettuano le letture delle stesse e come verranno gestiti i dati per la definizione dell’incidenza di soglia di danno e le conseguenti azioni correttive. L’attività di posizionamento partirà ad inizio aprile e sarà curata dai tecnici Coldiretti. Per approfondire la materia od avere maggiori informazioni, potete contattare i tecnici dell’Agenzia 4A.

S E R R A M E N T I Nata come falegnameria tradizionale nel 1970, nel tempo si è specializzata nella produzione, vendita e posa in opera di serramenti in generale. La Bonelli serramenti produce più tipi di serramenti, in legno e legno-alluminio, rigorosamente marchiati CE e realizzati esclusivamente in legno lamellare rispettando le vigenti normative sul risparmio energetico e puntando quotidianamente a migliorare estetica, funzionalità, durata, isolamento termo-acustico e sicurezza. L’esperienza maturata negli anni fa si che la Bonelli serramenti sia in grado di seguire e consigliare con competenza il cliente dalla vendita alla posa in opera, assistendolo anche nella compilazione delle pratiche per il risparmio energetico. Numerose anche le joint-venture con professionisti grazie un’apposita figura a loro dedicati che propone soluzioni innovative ed assistenza normativa.

Bonelli Serramenti vi offre: Serramenti in legno Serramenti in legno e alluminio Serramenti in pvc in alluminio ZanZariere, veneZiane,perSiane, avvolgibili, motoriZZaZioni porte interne in legno,a vetro portoncini ingreSSo, portoni blindati portoni SeZionali grate ed inferriate -tende da Sole Tra i nostri partner commerciali annoveriamo solo marchi di primaria importanza sul piano nazionale ed internazionale quali:

Bonelli SERRAMENTI via S. Rocchetto, 45 - tel. 0174.40260 Showroom: via Cuneo, 76/I - mondovì (Cn) www.bonelliserramenti.it

www.tec-artigrafiche.it

di rivedere le aree delimitate come vulnerabili da nitrati in un’ottica di più equa ripartizione delle reali responsabilità. È noto infatti che all’inquinamento da nitrati delle acque, siano esse superficiali o profonde, concorrono in misura rilevante le discariche, i depuratori, le industrie..., e che, conseguentemente, non è legittimo chiedere al solo settore agricolo di farsi carico dell’onere necessario, per porre in essere tutte le conseguanti misure di mitigazione dell’inquinamento. Ma c’è di più. L’attuale legislazione impone un limite di apporto di azoto ai terreni per la concimazione delle colture di 170 kg./ettaro se di provenienza dagli allevamenti, consentendo un’integrazione con prodotti di sintesi, variabile in funzione delle colture. Quanto sopra porterebbe a credere che l’azoto di origine

BASTIAN CONTRARI

12 IL CORSIVO DEL C OLTIVATORE Che tempo che fa

scopico, frutto forse dell’inconscio desiderio di tepori (o, meglio, “calori”) estivi. È stato un piacere sognare, accanto al termosifone a manetta, che l’afa non avrebbe dato tregua, facendo salire la colonnina di mercurio addirittura sino a 3536 gradi ad Alessandria, 3436 a Vercelli, 33-36 a Torino e avanti sudando. Penso che in tanti, non senza gratitudine verso il giornale per

vagante? Sinceramente, non possiamo dar torto ai molti che han fatto spallucce, anche se non si può escludere che qualcuno, preso dal vaneggiamento elettorale, trovi il modo di inserire, tra gli oggetti delle sue invettive, anche la mistificazione dei dati meteo, l’impegno (con tanto di contratto elettorale!) a far salire di un grado la media delle temperature invernali, a cancellare per decreto tutti gli eventi atmosferici disastrosi ed a creare al più presto, nell’ambito di “un processo di razionalizzazione del settore”, una commissione di Indagine Meteorologica Unitaria, ovvero un’IMU sulla pioggia ed il bel tempo, visto che quella sugli immobili di proprietà ha ottenuto tanto successo. Bastian Contrari n

R I C A M B I AG R I C O L I ZAPPE PER FRESE - DENTI PER ERPICI ROTANTI - COLTELLI PER DECESPUGLIATORI E TRINCIASTOCCHI - ALBERI CARDANICI E LORO COMPONENTI - RICAMBI PER BARRE DI TAGLIO - MATERIALE ELETTRICO E FANALERIA

Punto vendita: S.S. laghi di Avigliana, 51/A 12020 S. Chiaffredo - Tarantasca (Cn) tel. 0171 937197 • fax 0171 940835 • e-mail: garelli.ricambi@libero.it

www.tec-artigrafiche.it

I

l quotidiano più diffuso in Piemonte, domenica 27 gennaio, ci ha fatto un regalo. Mentre, barricati in casa o congelati in vie e piazze o sulle piste da sci, affrontavamo l’ennesima ondata di freddo, ha pubblicato, a fianco delle previsioni del tempo, le temperature di due giornate agostane. Dunque, a Cuneo, ci sarebbero stati da 21 a 31 gradi nella giornata festiva e da 20 a 32 il lunedì. Un errore macro-

l’illusione dispensata a piene mani, si siano accorti dell’errore. Nessuno, però, ha reagito – almeno pare – costruendo sull’evento qualche battutaccia o prendendo la penna per segnalare lo sbaglio. L’impressione è che si siano preferiti il sorriso tirato, la sottolineatura sarcastica sul fatto che le stramberie sono ormai all’ordine del giorno e che (questa è per i più cattivi) nessuno sappia più far bene il proprio mestiere. Sopraffatto psicologicamente dall’afa, l’italiano medio ha, dunque, preso atto dell’accaduto e, dopo aver bofonchiato qualcosa di irrilevante, ha lasciato correre. In tempi in cui ogni giorno ci si deve confrontare con scandali e scandaletti, che valore può avere un errore tanto stra-

OMARV s.r.l. • Via Cuneo, 60 • 12038 SAVIGLIANO (CN) • tel. 0172 715114 • fax 0172 780028 • www.omarv.com • e-mail: info@omarv.com

STOR IE

DI

RITRATTI

13 VITA

a cura di Barba Bertu info@barbabertu.com

S

orridendo, racconta che è felice di “essere prete, per poter servire la mia gente in Tanzania”. Don Daniel nei mesi scorsi è stato per un breve periodo di vacanza in Valle Varaita, dove ha lasciato tanti amici. Il sacerdote è nato il 16 dicembre 1974 a Mbeja, in Tanzania: “Mio padre, contadino e poligamo, non è ancora battezzato… Siamo 13 in famiglia. Quando sono nato in una capanna di paglia ho rischiato di morire, eravamo molto poveri: mio padre aveva venduto la camicia per farmi curare! A sei anni ho iniziato a pensare di farmi prete. Poi mi hanno battezzato e sono stato in seminario. In Valle Varaita sono stato dal 2004 al 2006, a Venasca sono stato ordinato diacono l’11 febbraio 2006”. IL TRATTORE MAI VISTO La gente della Val Varaita è molto diversa dalla gente africana? “Direi di sì, ma fra di voi ho incontrato persone molto buone e solidali. Qui ho diversi amici”. In Tanzania cosa fa? “Sono parroco a Iwiji: settemila parrocchiani, tanti villaggi e 17 chiese dove mi sposto per celebrare le Messe. La Tanzania è un paese povero, quasi tutti sono contadini, l’unico trattore che abbiamo ce l’hanno portato Luis e Filippo Ruà! Quando la gente l’ha visto per la prima volta sgranava gli occhi…laggiù si lavora ancora la terra tutta a mano!”. La gente africana? “Molto povera, ma con grandi valori. Purtroppo la donna conta poco, e le mamme hanno tutto il peso della famiglia”. UNA CHIESA POVERA E la Chiesa africana? “Qui avete tutto, laggiù abbiamo niente. E’ un altro mondo: quando mi hanno dato la Parrocchia, non avevo né un tavolo né una sedia, e la mia casa è umile. Grazie alla gente di Rossana e di

Don Daniel, prete felice fra i poveri Della Tanzania

Il sorriso di Don Daniel, che ha tanti amici in Valle Varaita

Venasca sono riuscito a comprare il necessario, non avevo nemmeno un calice per celebrare la Messa! In Italia la Chiesa è ricca, da noi non c’è il sostentamento del clero e io vivo grazie alla gallina, alle uova e a quel poco che la gente mi dà, con il cuore. E questo è molto bello”. Cosa pensa della ricchezza diffusa che c’è qui in Italia? “Non è tutto da buttare, ci sono cose positive e cose negative”. I problemi, laggiù… “La grande povertà e l’ignoranza: molti bambini non vanno a scuola, che è sovente distante chilometri dalle loro capanne. Per andare a scuola, bisogna comprare la sedia e il banco”. LUIS, IL VULCANO BUONO Che frutti ha dato la solidarietà dalla Valle Varaita? “Grazie ai 20.000 euro raccolti, è nato il dispensario per curare i malati, dove operano e vivono Suor Giusta e Suor Gloria. Suor Giusta insegna religione alle Superiori e incontra le famiglie, Suor Gloria si occupa delle cure da dare ai malati, in quel piccolo Pronto soccorso, molto diverso dai vostri! Il dispensario è stato

inaugurato a gennaio, c’erano anche Luis e Filippo Ruà, è stata una festa meravigliosa: ci sono delle persone che hanno fatto anche 15 chilometri a piedi per essere presenti! Il nostro vescovo ha detto che il dispensario deve essere un ponte verso la gente”. Dio c’è? “Ne sono sicurissimo! E lo dimostra anche il fatto che sono ancora qui, non sono morto, non ero cristiano e oggi sono felice di essere prete tra la mia gente”. Cosa pensa di Luis Ruà? “È un vulcano di iniziative, molto simpatico. Don Paolo Gerardi dice, e a ragione, che ha un cuore grande! Anche suo figlio Filippo è bravo. E la mamma Amalia è bravissima, e io faccio parte della loro famiglia. È molto bello avere degli amici così, anche con don Paolo Gerardi e don Roberto Salomone ho ottimi rapporti. In Africa non mi sento solo”. Quando arriva in Italia cosa pensa? “È un altro mondo. La tecnologia e i servizi ci sono, da noi non è così. Il consumismo esasperato allontana dal Vangelo. E a volte noi pensiamo di poter riuscire a fare tutto senza Dio: ma è pro-

fondamente sbagliato così come lo sono la finanza e l’economia senza Dio”. IL VANGELO Le grosse ingiustizie del nostro pianeta? “Purtroppo ci sono. Come cristiani dobbiamo sempre aver presente il Vangelo, che ci raccomanda di aiutare il prossimo e di non dimenticare gli ultimi. Il mondo oggi gira in modo diverso, e noi come cristiani dobbiamo impegnarci a cambiare la situazione. Nel Vangelo ci sono le risposte”. Il momento più bello della sua vita? “Il giorno nel quale sono stato ordinato prete in Tanzania, e c’erano anche 25 amici di Venasca! Una grande gioia per me”. E il momento più difficile? “Quando è morta mia madre, avevo 18 anni. E le mie due matrigne non volevano che continuassi a studiare per fare il prete, le mie braccia servivano a casa! Per un anno, sono stato a casa e piangevo… Io invece sentivo la chiamata e ho sempre pensato che il Signore mi avrebbe aiutato. Oggi sono tutti contenti in famiglia che faccio il prete”. LA NONNA PREOCCUPATA E sua nonna? “Ha quasi cento anni, ed era preoccupata: “Daniel, ce la farai senza una moglie e senza figli?”. Oggi ha capito che amo fare il prete”. Il celibato dei preti? “Essendo celibe, puoi donare tutta la tua vita agli altri. È un dono”. Le tentazioni ci sono? “Sì, non mancano”. La ricchezza? “A volte è un impedimento a vivere il Vangelo. Io desidero ringraziare tutti quelli che ci hanno aiutato, ci aiutano e ci aiuteranno. Che il buon Dio li n ricompensi”.

Misura 114: ultima apertura domande ■ Il 28 febbraio scade il termine per la presentazione della 3a tranche delle domande PSR mis. 114. Con questa misura si prevede di finanziare i servizi di consulenza aziendale tramite l´assegnazione diretta di contributi ai singoli beneficiari (imprenditori agricoli e titolari di aziende agricole). La Federazione Provinciale Coldiretti di Cuneo in convenzione con il proprio ente riconosciuto può proporre e realizzare l’attività di consulenza. La stessa si esplicita principalmente, a seconda

Approvati alcuni bandi in attuazione del piano energetico regionale ■ In attuazione del Piano d’Azione per l’energia 2012-2013, la regione Piemonte ha aperto alcuni bandi volti ad incentivare il risparmio energetico e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. Si tratta di 5 nuovi bandi per oltre 20 milioni di euro di finanziamenti per interventi in campo energetico. Dal 15 gennaio al 15 marzo 2013 è possibile presentare le domande; i bandi non interessano le aziende agricole in quanto sono ammessi gli enti pubblici e le imprese di vari settori tra cui quelle del settore agroindustriale che lavorano prevalentemente prodotti di terzi. Per ulteriori informazioni, contattare gli Uffici Coldiretti.

delle richieste e delle necessità dell’imprenditore agricolo, secondo attività di consulenza obbligatoria (condizionalità e sicurezza sul lavoro) e attività di consulenza specialistica facoltativa (settore vegetale e settore zootecnico). L’importo di contributo concedibile da parte della Regione è fino a e1.500,00 pari all’80% per le spese effettivamente sostenute (massimo e1.875,00). Gli interessati possono rivolgersi agli Uffici della Coldiretti per informazioni e stesura della domanda.

Bando per i giovani ■ Il Ministero del Lavoro ha predisposto un bando che sostiene la creazione di nuova imprenditoria per il trasferimento d’azienda da imprenditori con età superiore ai 55 anni a giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni non compiuti. Tra le attività indicate, vi sono l’agricoltura e la lavorazione dei prodotti alimentari. I contributi sono pari a 5 mila euro per passaggi generazionali compresi tra 10 mila e 29.999,99 euro; 10 mila euro per passaggi pari o superiori a 30 mila euro. L’agevolazione si configura quale contributo in conto capitale a fondo perduto e sarà concessa nei limiti imposti dalla regola del de minimis. La domanda può essere presentata dalle ore 10 del 20/02/2013 e non oltre il 31/12/2013. Per scaricare la documentazione, consultare il sito www.italialavoro.it. Per informazioni, contattare gli Uffici Coldiretti.

di AGR. Ivon Disderi Servizio Fitosanitario Nazionale Passaporto delle piante Cee Servizio Fitosanitario Regionale del Piemonte

Codice Produttore : 02603970043 Cod. Iscr. Reg. Nazionale Fornitori CN 0004 www.tec-artigrafiche.it

VARIE

14

Micropropagazione di potinnesti ibridi cac - virus e nematodi esenti

GF 677 - MRS 2/5

ISHTARA FERCIANA® - CADAMAN AVIMAG®

Disponibili in florpak - vaso e innestati - epoca di impianto no stop Selezione di

ACTINIDIA HAYWARD e ToMURI

NovITÀ

MIRTIllI DUKe

Micro Plant - Revello - tel. 0175 259049 - fax 0175 259991 - 333 8686366 www.micro-plant.it

e-mail: microplant@gmail.com

ELETTROMECCANICA

F.LLI GIACOSA

www.tec-artigrafiche.it

15

s.n.c.

VENDITA E RIPARAZIONE di: • motori elettrici • pompe sommerse da pozzo e da drenaggio • pompe e miscelatori sommersi per acque scure Savigliano (CN) • Via Cordoni, 12 tel. 0172 715152 • fax 0172 725699 info@elettromeccanicagiacosa.it www.elettromeccanicagiacosa.it

N

Progettazione e realizzazione Impianti Fotovoltaici

Preventivi , sopraluoghi e studi di fattibilità gratuiti. Informarvi è il nostro lavoro.

Ci distingue Professionalità Competenza ed Esperienza. Specializzati nella gestione e SPECIALISTI DEL RISPARMIO Giraudo Luca controllo degli impianti . 3356629864 ENERGETICO Formica Livio Faremo rendere i vostri Investimenti 3357804490 La bolletta elettrica rimborsata, NEWTEC S.n.c. 12018 Roccavione CN sostituire l’eternit e guadagnare. Email: newtecimpianti@libero.it Oggi si può.Vi spieghiamo come. www.newtecenergy.com Tel. 0171264126

VARIE

16 ■ CONTRATTO DI FILIERA SUL FRUMENTO TENERO

Vie del Belbo

Società Agricola Cooperativa

La Coop 7 Vie Del Belbo e il Mulino Stenca stipulano l’accordo 2013

S Vie 7 del Belbo Società Agricola Cooperativa

i rinnova anche per il 2013 lo storico contratto di filiera con il Mulino Stenca sul frumento tenero coltivato nel cebano-monregalese. Quest’anno la novità riguarda uno dei due attori coinvolti nella sottoscrizione. Infatti entra all’interno dell’accordo la Cooperativa 7 vie del Belbo nata nel territorio del cebano allo scopo di valorizzare le produzioni delle aziende agricole associate che operano all’interno di questi areali. Con la sua attività la Cooperativa fa da collettore dell’offerta delle produzioni collocandole sul mercato. Come gli scorsi anni potranno sottoscrive il contratto le aziende agricole aderenti all’Agenzia 4A

PROTEZIONI SOLARI PIOGGIA-NEVE

di Alessandro Giordano

www.tec-artigrafiche.it

Fornitori qualificati di tutte le tipologie di tende tecniche (sia interne che esterne) per Uffici, Capannoni, chiusure mobili per Porticati, schermature vetrate continue per Hotel e zone di passaggio (entratescale esterne-aree con problemi di infiltrazioni) pubbliche o private. Inoltre Pensiline - Tunnel - Gazebi in grado di ripararvi con eleganza da pioggia e neve.

Per saperne di più visitate il nostro sito www.agprotezionisolari.com Per contattarci GRATUITAMENTE e.mail: alessandro@agprotezionisolari.com CUNEO Tel. e fax 0171 070484 - cell. 335-5605986

di Coldiretti. Il contratto di filiera stipulato con il Mulino Stenca di Cortemilia punta a valorizzare la capacità delle aziende agricole di creare un frumento tenero di qualità riconoscendo in base ai parametri qualitativi espressi dai parametri tecnologici di W e P/L dei premi aggiuntivi rispetto ai listini di riferimento oltre al riconoscimento di una quota riconosciuta per il trasporto. “Il prezzo – afferma Mauro Forneris responsabile del Servizio Tecnico dell’Agenzia 4A sulla Zona del cebano – sarà calcolato sulla media aritmetica delle quotazioni minime e massime del periodo comprendente il mese di luglio 2013 fino alla chiusura

della borsa di agosto (Ferragosto) rilevate presso la Borsa Merci di Milano per grani nazionali B.M.A. Quest’anno le aziende agricole interessate hanno a disposizione un organismo societario, “7 Vie del Belbo Società Agricola Cooperativa”, per meglio organizzare la commercializzazione del prodotto grano nazionale di qualità panificatoria”. Tutte le aziende interessate alla sottoscrizione del contratto potranno farlo presso gli Uffici Zona Coldiretti sottoscrivendo il modulo di adesione entro la metà del mese di marzo. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il numero telefonin co 0174.701103.

Donne Impresa: rinnovo tessera per l’anno 2013 ■ Imprenditrici, con il nuovo anno è arrivato il momento di rinnovare la tessera Donne Impresa! Gli obiettivi che il Movimento si propone sono di promuovere lo sviluppo dell’imprenditoria femminile agricola essendo, in provincia di Cuneo, una su tre le aziende tinte di rosa. Da anni, come segno di “appartenenza”, Donne Impresa Coldiretti ha individuato una TESSERA di adesione che ha validità di 4 anni e, oltre al significato sul piano sindacale, consente di fruire di alcune convenzioni siglate con i seguenti punti: Cooperativa Valle Josina, Agenzia viaggi “In Terre di Granda” di Cuneo, Centro Medico Roero, Centro Medico Europeo, Consorzio Agrario delle Province del Nord-Ovest, C.D.C. per gli accertamenti sanitari, Istituto Idrotermale di Lurisia, alcuni agriturismi del circuito Terranostra, supermercati Presto Fresco e altre in corso di definizione. Vi invitiamo dunque a recarvi nell’Ufficio Zona e di recapito a farvi apporre il timbro di rinnovo o a richiedere gratuitamente la tessera, unitamente all’elenco dettagliato delle convenzioni.

■ Opportunità di integrazione del reddito aziendale per le imprese agricole

Il progetto “A casa/Chez soi” parte in nuove aree

A

metà febbraio, il Progetto transfrontaliero “A Casa/ Chez soi”, che in alcune aree del saluzzese sta entrando nella fase operativa di erogazione dei servizi a favore degli anziani, verrà presentato in altri centri del territorio del Consorzio socio assistenziale “Monviso Solidale” per ampliare l’area d’intervento, coinvolgendo così, con i servizi innovativi proposti dal progetto, un numero più ampio di anziani. I partner del progetto che per la parte italiana sono il Consorzio “Monviso Solidale” ed EPACA Coldiretti (Ente di Patrocinio e Assistenza per i Cittadini e l’Agricoltura) e per la parte francese l’associazione “Vivre et Vieillir Chez Soi”, forte della sua esperienza pluriennale nel campo, intendono avviare una serie di presentazioni in nuove aree del territorio delle vallate e della pianura del saluzzese.

Con questi incontri si intende ampliare il numero delle persone disponibili a sperimentare questi nuovi servizi domiciliari di primo livello, per la popolazione anziana, affiancando i servizi del Monviso Solidale, con azioni di “buon vicinato” e “custodia sociale”, come il trasporto anziani, la consegna pasti, farmaci e spesa, fino all’affido diurno e all’affido residenziale, ovvero ospitare e seguire persone anziane autosufficienti. Le presentazioni a cui sono invitati a partecipare le aziende agricole del territorio e la popolazione si terranno (vedi il calendario nel box a lato) a Barge, Bagnolo, Pagno, Saluzzo, Moretta, Piasco, Revello e Villafalletto. Le imprese agricole che parteciperanno al progetto, previa una formazione mirata, potranno così trovare nuove opportunità per integrare, con un rimborso, il proprio reddito aziendale.

Per conoscere i dettagli del progetto, oltre a partecipare alle presentazioni, contattare Gianluca Bruno o Elisa Catena ai numeri 0171.447337 e 447245. n

■ MERCOLEDI 13/2 BARGE 9.30 Centro sociale – Via Bianco 2 (Vicino al Comune) BAGNOLO 11.00 Comune – Sala consiliare Piazza Divisione Alpina 5 PAGNO 14.30 Comune – Sala piano terra Via Roma 3 SALUZZO 16.30 Ufficio zona Coldiretti Via Circonvallazione 25/h ■ GIOVEDI 14/2 MORETTA 10.00 Biblioteca Comunale Via Martiri della Libertà 2 REVELLO 14.30 Ufficio recapito Coldiretti Piazza Denina PIASCO 16.30 Comune – Sala piano terra Piazza Martiri Liberazione 1 ■ VENERDI 15/2 VILLAFALLETTO 10.30 Ufficio recapito Coldiretti – Via Roma 28

ATTUALITÀ

17

ATTUALITÀ

18 Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali

i contratti sulla filiera cerealicola bio 2013

A

nche per il 2013 l’Associazione Produttori Biologici Terramica ripropone interessanti contratti di filiera per il settore della cerealicoltura biologica. Lo scopo è quello di offrire alle aziende associate delle importanti opportunità economiche volte a valorizzare la produzione biologica cuneese dei cereali. Questi importanti accordi sono stati sottoscritti con due dei principali mulini biologici piemontesi: il Mulino Marino di Cossano Belbo e il Mulino Sobrino di La Morra. I contratti sono stati stipulati da Terramica in collaborazione con la Cooperativa 7 Vie del Belbo che essendo certificata biologica ha la possibilità di garantire, alle aziende agricole interessate a sottoscrivere i contratti, condizioni vantaggiose relativamente alla remunerazione del prodotto che lo scorso anno si

sono attestate mediamente su un 20% in più rispetto alle quotazioni fornite dalle borse merci nazionali che trattano cereali biologici. Anche quest’anno tutti i contratti sono stati strutturati con la volontà di premiare la qualità prodotta dalle aziende. Le quotazioni stabilite sulla base della borsa granaria di Milano alla voce agricoltura biologica riconoscono una premialità in base agli aspetti qualitativi espressi dai parametri P/L e W. Tutti i contratti sono stati migliorati rispetto alle condizioni del 2012 a vantaggio delle aziende associate con un aumento dei premi riconosciuti sia per i valori qualitativi che per le spese riconosciute per il trasporto. Nello specifico i contratti riguardano la fornitura di frumento tenero oltre all’Enkir e altri cereali minori. “Con questo ulteriore miglioramento delle condizioni contratSede

ALBA

Corso Canale, 6 tel. 0173 440140

tuali, afferma Marcello Pellegrino responsabile provinciale di Terramica, valorizziamo appieno la capacità di produrre cereali biologici di qualità da parte delle nostre aziende. Ora l’obiettivo è quello di aumentare i volumi produttivi in quanto è il mercato a richiedercelo auspicando una sempre maggiore adesione da parte delle aziende ai nostri contratti con la prospettiva che nuove aziende si avvicinino al biologico iniziando il percorso della conversione che per i seminativi è di due anni.” Per tutte le aziende interessate è a disposizione il servizio tecnico nelle diverse Zone di riferimento presso il quale sarà possibile sottoscrivere le adesioni ai contratti che quest’anno verranno raccolte entro la metà di marzo. Per qualsiasi ulteriore informazione è a disposizione Marcello Pellegrino al n numero 0171.447349. Filiale

CARRÙ

Via Langhe, 22 tel. 0173 779061

www.boriofratelli.it

NOVI

NOV

ITÀ

Finanziamenti

3 ANNI Tasso 2,5% CERCA IL NOSTRO USATO SU: www.boriofratelli.it

CONCESSIONARIO E DISTRIBUTORE ESCLUSIVO FACMA-CIMINA PER IL PIEMONTE

GIORNATE DEL RINGRAZIAMENTO

19 4

1

5

2

6

3

www.tec-artigrafiche.it

1 FALICETTO – 18 novembre 2012 2 TARANTASCA – 18 novembre 2012 3 ROCCACIGLIÈ – 30 novembre 2012 4 BEINETTE – 2 dicembre 2012 5 CEVA – 2 dicembre2012 6 FAULE – 2 dicembre 2012

CENTALLO - Via Piave, 2 (CN) - Tel. 0171.214152 - Cell. 335.215014 e-mail: securitysys.allochis@libero.it

ATTUALITÀ

20 ■ Approvato il “Pacchetto Qualità”

Dall’UE nuove disposizioni per DOP e IGP

È

www.tec-artigrafiche.it

entrato in vigore dal 3 gennaio 2013 il “Regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari”, meglio noto come “Pacchetto Qualità”. Obiettivo del regolamento, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n. L 343 del 14/12/2012, quello di rivedere e rafforzare l’ampia materia che riguarda le produzioni a marchio DOP (Denominazione d’Origine Protetta), IGP (Indicazione Geografica Protetta) e STG (Specialità Tradizionale Garantita). Con l’introduzione del “Pacchetto Qualità” vengono quindi abrogati i precedenti regolamenti (CE) n. 509/2006 (per le STG) e (CE) n. 510/2006 (per DOP e IGP). Come cita testualmente l’articolo 1 dello stesso regolamento, esso “intende aiutare i produttori di prodotti agricoli e alimentari a comunicare agli acquirenti e ai consumatori le caratteristiche e le modalità di produzione agricola di tali prodotti, garantendo in tal modo […] una concorrenza leale per gli agricoltori e i produttori di prodotti agricoli e alimentari aventi caratteristiche e proprietà che

Pulizia di canne fumarie Video ispezioni Manutenzioni Intubazioni Lo spazzacamino

Manfredi Thomas tel. 331 2912811 ia e Massima puliz ro! vo la garanzia sul BRICCO DE FAULE - Cherasco - via Fossano, 31

conferiscono valore aggiunto […] e la disponibilità per i consumatori di informazioni attendibili riguardo a tali prodotti.”. L’intento è quello di contribuire, attraverso la revisione dei cosiddetti regimi di qualità, siano essi DOP, IGP o STG, a ricompensare i produttori degli sforzi fatti per ottenere tale gamma di prodotti. E, soprattutto per le aree svantaggiate, le zone di montagna e le regioni ultraperiferiche, fornire un’ulteriore leva per la competitività e la distintività delle produzioni. I regimi di qualità vengono individuati da Bruxelles quale ulteriore strumento in grado di completare la politica di sviluppo rurale (i PSR) e alle politiche di sostegno dei mercati e dei redditi (pagamenti diretti) nell’ambito della stessa PAC. La politica di qualità dei prodotti agricoli dovrebbe pertanto, da un lato, fornire ai produttori gli strumenti che consentano loro di identificare e promuovere meglio i prodotti aventi caratteristiche specifiche e, dall’altro, proteggere tali produttori dalle pratiche sleali. Sostanzialmente il “Pacchetto Qualità” viene applicato ai prodotti a DOP e IGP quali: birra,

cioccolato e prodotti derivati, prodotti di panetteria, pasticceria, confetteria o biscotteria, bevande a base di estratti di piante, pasta alimentare, sale, gomme e resine naturali, pasta di mostarda, fieno, oli essenziali, sughero, cocciniglia, fiori e piante ornamentali, cotone, lana, vimini, lino stigliato, cuoio, pellame, piume; mentre per le STG riguarda i piatti pronti, birra, cioccolato e prodotti derivati, prodotti di panetteria, pasticceria, confetteria o biscotteria, bevande a base di estratti di piante, pasta alimentare, sale. Le disposizioni non si applicano invece alle bevande spiritose, ai vini aromatizzati o ai prodotti vitivinicoli, ad eccezione degli aceti di vino. Proposto a fine 2010 dalla Commissione europea, il “Pacchetto Qualità” è stato oggetto di un lungo dibattito, arrivando alla sua versione definitiva lo scorso 20 giugno, con l’accordo politico (trilogo) tra Consiglio e Parlamento europeo. Nella seduta plenaria del 13 settembre il Parlamento ha ratificato ufficialmente l’accordo e altrettanto ha fatto il 13 novembre scorso il Consiglio Ecofin, di cui fanno parte i ministri eu-

ropei dell’economia degli stati membri. Nel testo definitivo le principali novità introdotte dal Parlamento europeo, rispetto al testo della Commissione europea e accettate dal Consiglio, riguardano la tutela dalle usurpazioni, imitazioni ed evocazioni “exofficio” che vengono rafforzate e allargate anche a DOP e IGP usate come ingredienti; i marchi d’area, con la possibilità di introdurre in etichetta, accanto alla abbreviazioni DOP e IGP, riproduzioni della zona di origine geografica e riferimenti testuali, grafici o simbolici allo stato membro o alla regione in cui é collocata la zona di origine e di utilizzare marchi collettivi geografici; l’introduzione di una procedura semplificata per le STG; le indicazioni facoltative di qualità “prodotti dell’agricoltura di montagna”. Altre disposizioni, già contenute nella proposta della Commissione e sostenute con convinzione dal Parlamento europeo sono l’inserimento del cioccolato nell’elenco dei prodotti possibili oggetti di certificazione di qualità; il riconoscimento di un ruolo preciso attribuito alle associazioni dei produttori (gruppi) e dunque, con riferimento alla realtà italiana, ai consorzi di tutela; l’accorciamento dei tempi e la sem-

plificazione delle procedure per il riconoscimento delle certificazioni DOP, IGP e STG (dimezzati da 12 a 6 mesi). Il Consiglio non ha invece accettato la proposta della Commissione agricoltura di estendere la possibilità di programmazione produttiva ad altri prodotti DOP e IGP, oltre a quelli lattiero caseari, per i quali questa facoltà à stata introdotta con il recente “Pacchetto latte”. Della programmazione delle produzioni DOP e IGP se ne riparlerà nell’ambito della riforma della PAC post 2013, e più precisamente nella discussione del regolamento sulla nuova OCM unica. Di seguito una breve sintesi riguardanti i principali aspetti del provvedimento. - Indicazioni facoltative di qualità: una delle principali novità di questo nuovo regolamento è l’introduzione di una “base giuridica” per la creazione di nuovi termini di qualità facoltativi “orizzontali”, quali ad esempio: “prodotto di montagna”, “Prodotto dell’agricoltura delle isole”, “Prodotto locale”. Questi potranno essere regolamentati attraverso l’adozione di atti delegati. Allo stesso modo, anche la modifica degli attuali termini di qualità facoltativi potrà essere fatta tramite atti delegati.

- Prodotti di montagna: in collegamento al punto precedente, viene istituita l’indicazione facoltativa “prodotto di montagna”, rispetto alla quale: le materie prime e i mangimi per gli animali d’allevamento dovranno provenire essenzialmente dalle aree di montagna e, in caso di prodotti trasformati, anche la trasformazione dovrà aver luogo in tali aree. La Commissione potrà altresì disciplinare, attraverso atti delegati, eventuali deroghe affinché il processo di trasformazione possa avvenire in aree diverse da quelle di montagna, così come il caso in cui, da queste, provengano le materie prime o i mangimi. - Indicazione prodotti delle isole: entro il 4 gennaio 2014 la Commissione presenterà una relazione al Parlamento europeo e al Consiglio sull’opportunità di creare la nuova indicazione «prodotto dell’agricoltura delle isole». - Prodotti locali e vendita diretta: entro il 4 gennaio 2014 la Commissione presenta una relazione al Parlamento europeo e al Consiglio sull’opportunità di istituire un nuovo regime di etichettatura relativo all’agricoltura locale e alla vendita diretta al fine di assistere i produttori nella commercializzazione dei loro

ATTUALITÀ

21

(continua a pagina 22)

(continua a pagina 24)

clinica odontoiatrica salzano - tirone Via Cascina Colombaro, 37 - CUNEO Tel. 0171.619210 - info@studiosalzanotirone.it www.studiosalzanotirone.it

(continua da pagina 21)

prodotti a livello locale. - DOP e IGP- uso dei loghi: viene precisato che nell’etichettatura dei prodotti commercializzati come denominazione di origine protetta o indicazione geografica protetta devono figurare i simboli (loghi) insieme al nome registrato del prodotto, nello stesso campo visivo. Le indicazioni «denominazione di origine protetta» o «indicazione geografica protetta» o le corrispondenti abbreviazioni «DOP» o «IGP» possono figurare nell’etichettatura. Tali disposizioni si applicano a decorrere dal 4 gennaio 2016, ad eccezione dei prodotti immessi sul mercato anteriormente a tale data. - DOP e IGP- “marchi d’area”: il regolamento prevede la possibilità di indicare in etichetta la rappresentazione della zona geografica di origine e il testo, una grafica o un simbolo che si riferiscono allo Stato membro e / o regione in cui è situata l’area geografica di origine. - DOP e IGP- ruolo dei produttori: vengono rafforzati il ruolo e le responsabilità dei gruppi di domanda di registrazione di nomi per quanto riguarda il monitoraggio, promozione e comunicazione; si ricorda che invece la possibilità di programmare i volumi dell’offerta delle DOP e IGP (concessa nel pacchetto latte per i prodotti trasformati a base di latte), non è prevista in questo regolamento ma è stato trasferito nelle discussioni sulla PAC.

- DOP/IGP – definizione di “Fasi di produzione”: vengono in pratica confermate le definizioni contenute nel Reg. (CE) 510/2006, laddove per “produzione” si intende “la produzione, la trasformazione e l’elaborazione”. - DOP/IGP – azioni amministrative e giuridiche per prevenire o fermare l’uso improprio delle denominazioni: viene rafforzata la protezione delle denominazioni DOP/IGP anche quando queste sono utilizzate come ingrediente. - DOP/IGP – controllo ex ufficio: è stato finalmente chiarito l’obbligo del “controllo ex ufficio”, per cui gli Stati membri dovranno mettere in atto le necessarie azioni amministrative e giuridiche sul proprio territorio, volte a prevenire o fermare l’uso improprio delle indicazioni geografiche. - DOP/IGP – procedura di opposizione sulla registrazione: in generale, per le DOP, le IGP e le STG, una volta ricevuto dalle autorità nazionali una richiesta di registrazione, la Commissione ha 2 mesi per provvedere alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione. In seguito alla pubblicazione, gli Stati membri o i Paesi terzi interessati hanno 3 mesi per presentare opposizione. - STG – campo di applicazione: rimane aperto ai prodotti primari (e non più ai soli prodotti trasformati, come richiesto dalla Commissione), purchè presenti sul mercato da almeno 30 anni (non più 25). La Commissione potrà definire,

mediante atti delegati, le condizioni di deroga per determinati prodotti o piatti pronti. Le STG attualmente registrate senza riserva di nome (è il caso della mozzarella e della pizza napoletana STG), potranno continuare a essere utilizzate fino a 10 anni dall’entrata in vigore del nuovo regolamento sulla qualità. Tuttavia, entro 3 anni dall’entrata in vigore, agli Stati membri viene riconosciuta la possibilità di presentare alla Commissione l’elenco di quelle che intende mantenere anche dopo il termine dei 10 anni (così detta “procedura semplificata”) e, in questo caso, la Commissione entro due mesi, sarà tenuta a pubblicare l’elenco ricevuto nella GU dell’UE, contro il quale entro tre mesi c’è la possibilità di presentare una dichiarazione di opposizione. Prima di avviare la procedura a livello UE, lo Stato membro deve però aver avviato la procedura di opposizione a livello nazionale. - STG – logo: anche per i prodotti commercializzati come specialità tradizionali garantite viene precisato che il relativo simbolo figura nell’etichettatura ed il nome del prodotto dovrebbe figurare nello stesso campo visivo. Può inoltre figurare nell’etichettatura l’indicazione di «specialità tradizionale garantita» o la corrispondente sigla «STG». Questa disposizione si applica a decorrere dal 4 gennaio 2016, ad eccezione dei prodotti immessi sul mercato anteriormente a tale data. n www.tec-artigrafiche.it

ATTUALITÀ

22

COSTRUZIONE MACCHINE AGRICOLE

Concessionari POMPE e MISCELATORI SISTEMI PER IL TRATTAMENTO DEI LIQUAMI

Botti collaudate fino a 200 q. a partire da 3.000 a 25.000 lt. Carri spandiletame Revisione cisterne Carri botte per abbeveraggio bestiame omologati su strada

Spargisale e Spandisabbia

S.A.C. di Arduino Claudio s.a.s.

Via Savigliano, 4 - VOTTIGNASCO (Cn) tel. 0171.941084 - fax 0171.941270 - cell. 335.5625659 www.sac-vottignasco.it - sacdis@libero.it

ATTUALITÀ

23 ■ Dal 1°gennaio in vigore le norme minime per la protezione dei suini negli allevamenti

Benessere suini: direttiva 2008/120/ce

P

rosegue all’interno di questo numero il focus sulla direttiva 2008/120/CE relativa al benessere dei suini negli allevamenti. Le norme minime per la

protezione dei suini negli allevamenti sono in vigore dal 1° gennaio. Per l’interpretazione applicativa della norma inseriamo i criteri applicativi riportati negli allegati I e II

della Circolare del 12 dicembre 2012 diramata dal Ministero della Salute sugli ambiti interpretativi della Direttiva 2008/120/CE recepita con il D.Lgs. 122/2011. n

Allegato I – allevamento in gruppo delle scrofe Riferimento alla norma: D.Lgs 122/2011

Criteri applicativi

Art. 3 1(b) le superfici libere totali a disposizione di ciascuna scrofetta dopo la fecondazione e di ciascuna scrofa qualora dette scrofette e/o scrofe siano allevate in gruppi devono essere rispettivamente di almeno 1.64 m2 e 2.25 m2 se i suini in questione sono allevati in gruppi di: 1) meno di sei animali, le superfici libere disponibili devono essere aumentate del 10% 2) 40 o più animali, le superfici libere disponibili possono essere diminuite del 10%.

Per il calcolo delle superfici a disposizione di scrofe e scrofette si potrà tenere conto: - dello spazio occupato da mangiatoie con una profondità inferiore a 25 cm e larghezza non superiore a 30 cm, purché non impediscano alle scrofe di occupare il relativo spazio, - dello spazio sottostante le mangiatoie sollevate da terra in maniera tale da permettere alle scrofe di usufruire di tale spazio, - dei parchetti esterni purché provvisti di tettoia per la protezione dalle intemperie. Possono essere presenti sistemi di bloccaggio sia per singoli animali che in gruppo ma solo fintanto che vengano utilizzati temporaneamente per operazioni di pulizia o per medicazioni.

4. Le scrofe e le scrofette sono allevate in gruppo nel periodo compreso tra quattro settimane dopo la fecondazione e una settimana prima della data prevista per il parto. I lati del recinto dove viene allevato il gruppo di scrofe o di scrofette hanno una lunghezza superiore a 2,8 m. Allorché sono allevati meno di sei animali i lati del recinto dove viene allevato il gruppo devono avere una lunghezza superiore a 2.4 m.

La Commissione, in risposta ad uno specifico quesito, considera che la lunghezza totale dei box individuali liberi di accesso può essere inclusa nel calcolo della lunghezza del lato del box dove le scrofe sono tenute in gruppo sempre che siano pienamente rispettati i requisiti previsti negli articoli 3(1)b), 3(c)1) e 3(3). Occorrerà comunque che alle scrofe sia garantito lo spazio per potersi muovere fino a rigirarsi agevolmente.

La Boutique della Sposa Vi presenta la nuova collezione di

orario da lun. a sabato 09:00 12:00 - 15:00 19:00 APERTURE DOMENICALI 3 FEBBRAIO 2013 - 17 FEBBRAIO 2013

www.tec-artigrafiche.it

abiti sposa/sposo cerimonia bomboniere

Boutique della Sposa -Via Fossano 15, Bene Vagienna (CN) - tel 0172 655255 - www.boutiquedellasposa.it

ALlegato II Categoria interessata

Riferimento alla norma: D.Lgs 122/2011 Criteri applicativi

Art 3, c. 1,: 1) per le scrofette dopo la fecondazione e le scrofe gravide: una parte della superficie di cui alla lettera b), pari ad almeno 0.95 m2 per scrofetta e ad almeno 1,3 m2 per scrofa, deve essere costituita da pavimento pieno continuo riservato per non oltre il 15% alle aperture di scarico; Art. 3 c. 1 2) qualora si utilizzino pavimenti fessurati per suini allevati in gruppo: 2.1) l’ampiezza massima delle aperture deve essere di: 2.1.1) 11 mm per i lattonzoli, 2.1.2) 14 mm per i suinetti, 2.1.3) 18 mm per i suini all’ingrasso, 2.1.4) 20 mm per le scrofette dopo la fecondazione e le scrofe 2.2) l’ampiezza minima dei travetti deve essere di: 2.2.1) 50 mm per i lattonzoli e i suinetti 2.2.1) 80 mm per i suini all’ingrasso, le scrofette dopo la fecondazione e le scrofe.

Pavimenti per allevamenti da riproduzione

Dai

La definizione di cui all’art. 3(1), come da espresso parere della Commissione UE non esclude anche per le scrofe l’utilizzo di pavimenti in materiale solido in cui le aperture di drenaggio all’interno di tale materiale possono essere parte di una serie ininterrotta o “disegni” della pavimentazione. Tenuto conto inoltre che la Commissione ha ufficialmente informato gli SS.MM che può essere accettato il livello di tolleranza previsto nell’European Standard EN 12737:2004+A1 per quanto riguarda la realizzazione dei pavimenti in calcestruzzo, corrispondente a +/- 3 mm per aperture e travetti nel caso di pavimenti destinati alle scrofe, le seguenti tipologie di pavimentazioni in allevamenti di suini da riproduzione possono essere ritenute conformi alla norma: - allevamento su pavimento pieno con lettiera, si tratta di un pavimento totalmente pieno con solo una zona limitata di scarico liquidi. - allevamento per scrofe e scrofette su pavimento parzialmente fessurato con area fessurata delimitata (zona di defecazione) avente fessure fino a 25 mm e travetti minimo 80 mm e verificando che le aperture non eccedano il 15% del totale della superficie del box - allevamento con pavimento solido e continuo, di cui all’art. 3, comma 1, lettera c, punto 1, in cui le aperture di drenaggio all’interno del pavimento possono essere parte di una serie ininterrotta o “disegni” della pavimentazione tali da non superare il 15% della superficie della pavimentazione stessa. Fermo restando che le caratteristiche del fessurato devono rispettare i criteri sul benessere del piede dei suini di cui all’allegato I parte I punto 5). - allevamento con pavimento solido e continuo , di cui all’art. 3, comma 1, lettera c, punto 1, nel quale una parte è costituita da pavimento pieno e una parte è fessurata tale da non superare il 15% dell’intera superficie dedicata alle aperture di drenaggio. Anche in questo caso le caratteristiche della parte fessurata devono rispettare i criteri sul benessere del piede dei suini di cui all’allegato 1 parte I punto 5). - allevamento con pavimenti con fessure di scarico diffuse di cui all’art 3 comma 1 lettera b), aventi fessure fino a 20 mm e travetti superiori agli 80 mm più la tolleranza prevista dallo standard EN 12737:2004.

energia

ai tuoi investimenti!

VERiFiCa PaGamENTi GSE

Sei certo di ricevere tutti i soldi che il tuo impianto fotovoltaico ti ha permesso di guadagnare e che il GSE ti deve pagare? PREVENTiVi GRaTUiTi

Con la PROMOZIONE ISCAT GREEN MONEY pensiamo a tutto noi! 100,00 EURO (+ IVA) P<6 kWp 150,00 EURO (+ IVA) P>6 kWp ChiamaCi al 0175.44648

www.tec-artigrafiche.it

ATTUALITÀ

24

ALlegato II Categoria interessata

Riferimento alla norma: D.Lgs 122/2011

Art. 3 c. 1 2) qualora si utilizzino pavimenti fessurati per suini allevati in gruppo: 2.1) l’ampiezza massima delle aperture deve essere di: 2.1.1) 11 mm per i lattonzoli, Pavimenti per allevamenti di su- 2.1.2) 14 mm per i suinetti, inetti (da 21 giorni alle 10 setti- 2.1.3) 18 mm per i suini all’ingrasso, 2.1.4) 20 mm per le scrofette dopo la fecondamane di età) zione e le scrofe, 2.2) l’ampiezza minima dei travetti deve essere di: 2.2.1) 50 mm per i lattonzoli e i suinetti 2.2.1) 80 mm per i suini all’ingrasso, le scrofette dopo la fecondazione e le scrofe.

Criteri applicativi Le seguenti tipologie di pavimenti per i suinetti da ingrasso possono essere ritenute conformi alla norma: - allevamento di suinetti su pavimentazione fessurata in plastica, o metallica ricoperta di plastica, non soggetta a specifiche indicazioni normative, - allevamento di suinetti su pavimentazione fessurata metallica, non soggetta a specifiche indicazioni normative, - allevamento a terra di suinetti se lettiera, conforme alla normativa, - allevamento di suinetti a terra in box con una parte piena e una parte fessurata, tale tipologia di allevamento è da ritenersi migliorativa rispetto all’allevamento completamente fessurato. In questo caso non essendovi indicazioni normative riferite al pavimento misto pieno/fessurato può essere tollerato un pavimento parzialmente fessurato con fessure fino a 20 mm e travetti superiori agli 80 mm per il 40% di parte piena rispetto alla superficie disponibile - allevamento di suinetti su pavimentazione fessurata in calcestruzzo: per questa situazione devono essere rispettate fedelmente le misure riportate nella norma inclusa la tolleranza prevista dalla EN 12737:2004. - Allevamento a terra su lettiera: non si riscontrano problematiche, - allevamento a terra in zone con una parte piena e una parte fessurata. Tale tipologia di allevamento è da ritenersi migliorativa rispetto all’allevamento completamente fessurato. Per questi pavimenti nei quali la parte piena è nettamente separata da quella fessurata non vi sono indicazioni normative sulla tipologia del fessurato, pertanto possono ritenersi conformi le configurazioni con pavimento parzialmente fessurato avente porzione piena del 40% almeno, fessure fino a 20 mm e travetti minimo 80 mm - allevamento con pavimentazione su fessurato in calcestruzzo: in ragione del peso elevato raggiunto dai suini all’ingrasso nelle produzioni tipiche italiane debbono ritenersi conformi configurazioni di pavimentazione per suini all’ingrasso su pavimento totalmente fessurato con fessure fino a 20 mm e travetti minimo 80 mm più la tolleranza prevista dallo standard EN 12737:2004

Pavimenti per allevamenti di suini all’ingrasso (dopo le 10 settimane di età fino alla macellazione)

Art. 3 c. 1 2) qualora si utilizzino pavimenti fessurati per suini allevati in gruppo: 2.1) l’ampiezza massima delle aperture deve essere di: 2.1.1) 11 mm per i lattonzoli 2.1.2) 14 mm per i suinetti, 2.1.3) 18 mm per i suini all’ingrasso, 2.1.4) 20 mm per le scrofette dopo la fecondazione e le scrofe 2.2) l’ampiezza minima dei travetti deve essere di: 2.2.1) 50 mm per i lattonzoli e i suinetti 2.2.1) 80 mm per i suiniall’ingrasso, le scrofette dopo la fecondazione e le scrofe.

Materiali manipolabili e arricchimenti

In particolare per i pavimenti fessurati il legno, sotto forma di tronchetti o pezzi di volume superiore Art. 3, c.5 all’ampiezza degli spazi tra i travetti, si dimostra Fatto salvo quanto previsto nell’allegato le idoneo e applicabile. Per tutte le altre pavimentascrofe e le scrofette hanno accesso permanente zioni i materiali, indicati dalla norma, (tipo e quanal materiale manipolabile di cui al punto 4) del tità) vanno scelti e calcolati in base alla tipologia di citato allegato. allevamento, al numero dei soggetti osservandone l’utilizzo.

Acqua di abbeverata

Allegato I Parte I punto 7): a partire dalla seconda settimana di età, ogni suino deve poter disporre in permanenza di acqua fresca sufficiente.

Deve comunque essere garantito il requisito della disponibilità permanente di acqua fresca a sufficienza.

ATTUALITÀ

25

NOTIZIE DAL MONDO DEI CAVALLI

26

La sella per il cavallo e per il cavaliere

N RINNOVATE LE TESSERE ENTRO IL 28 FEBBRAIO!!

el nostro girovagare alla ricerca di notizie dal mondo dei cavalli incontriamo Fabrizio Peano, che come sempre ci stupisce quando ci racconta dei suoi studi sul comportamento dei cavalli, questa volta ci parla di selle, di qual è il modo migliore di valutare questo strumento, ormai utilizzato da secoli e parte integrante di tantissime tradizioni, a detta di Fabrizio il modo migliore è: considerarlo un ausilio per cavallo e cavaliere. L’argomento è interessante e insieme decidiamo di portarlo a conoscenza di tutti coloro che hanno un cavallo organizzando una serata informativa.

Fabrizio Peano: “Per l’uomo la sella deve essere comoda e deve facilitare il tipo di disciplina o uso che ne intende fare, per il cavallo dovrebbe aiutare a scaricare su una più ampia superficie della propria schiena il peso del cavaliere e facilitarne anche la libertà dei movimenti. Ma cosa succede normalmente, la sella è veramente ANATOMICA, nel senso che segue la forma naturale della schiena del cavallo, o è solo scelta in base a parametri diversi, tipo moda o “tradizione”, stile di monta ecc...? Dal 2009 a oggi ho analizzato tutte le informazioni e gli studi che ho potuto reperire in merito alla sella e, come spesso accade, mi sono accorto di essere rimasto indietro di almeno 20 anni. La percentuale di cavalli che soffre per una sella che spesso non limita solo i movimenti, ma che in almeno 20% dei casi crea anche delle pressioni molto dolorose, un po’ come delle scarpe che stringendo o sfregando ci creano dolore e fastiose vesciche ai piedi. Per questo motivo ho cercato di trovare una soluzione efficace, basandomi su ciò che di buono avevano già fatto in altri paesi. In particolare negli ultimi 18 mesi ho sperimentato gli effetti di alcune semplici modifiche su numerose selle di diverso tipo e ho rilevato un’evidente ed immediata differenza di gradimento e di comportamento del cavallo. Spesso il proprietario rimane sbigottito dal cambiamento immediato del cavallo con una sella riadattata: la prima cosa che si sente dire è che il cavallo, poten-

dosi muovere liberamente, sembra camminare “con una marcia in più”. La serata informativa nasce con lo scopo di dare a tutti la possibilità di imparare a valutare se la propria sella sia adatta a sé e al proprio cavallo. Si partirà osservando l’anatomia del cavallo, la biomeccanica, si analizzeranno i problemi fisici e comportamentali causati proprio dal dolore creato dalla sella e spesso imputati solo al carattere del cavallo o alle nostre incapacità di gestione dello stesso; si valuteranno quindi alcune possibili soluzioni, quali ad esempio il metodo corretto per prendere le misure del cavallo e della propria sella, o come alleviare i punti di pressione. Mostreremo esempi di selle ergonomiche inglesi e selle americane riadattate. Chiunque può capire se il proprio cavallo si trova a proprio agio o soffre terribilmente, anche solo guardandone l’espressione: il mio intento è stimolare nelle persone un occhio più attento e informato, e quindi capace di vedere quelle sfumature che in molti casi sono vere e proprie grida di aiuto che prima ci sfuggivano. I vantaggi sono per tutti e due, la scelta è solo nostra. Vi aspetto tutti, a presto”. La serata informativa verrà organizzata presso il Circolo Ricreativo Sanbiagese a San Biagio di Centallo, la data verrà comunicata sul prossimo numero de Il Coltivatore Cuneese. Per info: Segreteria 3387049109 e-mail: acste@libero.it

CORSI ACSTE Nel mese di febbraio sono iniziati: il Corso base di informatica e il Corso da sellaio

SCADENZE AZIENDALI

27

scadenze aziendali ■ 18 febbrAIO (essendo il 16 sabato) VERSAMENTO RITENUTE FISCALI IRPEF Scade il termine per i versamenti delle ritenute effettuate nei mesi di gennaio sui redditi di lavoro autonomo e di lavoro dipendente. IMPOSTA VALORE AGGIUNTO MESE DI GENNAIO Annotazione di liquidazione per il mese di gennaio e versamento dell’eventuale imposta da parte dei contribuenti che esercitano attività agricola, d’impresa e di lavoro autonomo che nell’anno 2012 hanno realizzato un volume d’affari superiore a euro 400.000 se prestazione di servizio o di euro 700.000 per le altre attività. Devono inoltre effettuare la liquidazione tutti i soggetti con volume d’affari inferiore al limite suddetto che non hanno effettuato l’opzione ai sensi dell’art.66, legge 427/93. IVA COMUNICAZIONE DEI DATI CONTENUTI NELLE DICHIARAZIONI D’INTENTO Entro tale data deve essere trasmessa telematicamente la comunicazione dei dati riportati nella dichiarazione d’intento, ricevuta dai contribuenti mensili IVA, in cui confluiscono le operazioni realizzate senza IVA nel mese di gennaio 2013. Sono obbligati a tale adempimento le ditte IVA che emettono fatture nei confronti degli esportatori abituali ai sensi dell’art.8 lettera c) del D.P.R. 633/72. VERSAMENTO DEL SALDO RIVALUTAZIONE TFR Entro tale data i datori di lavoro devono versare il saldo dell’imposta sostitutiva dovuta sulle rivalutazioni TFR calcolate al 31/12/2012 per i propri dipendenti..Entro il 16 dicembre era già stato versato un acconto pari al 90 per cento delle rivalutazioni calcolate al 31/12/2011. Il codice tributo da utilizzare è il 1713.

dei dati IVA riferiti all’anno 2012. Sono esonerati dall’obbligo delle comunicazioni annuali IVA le persone fisiche che hanno realizzato nell’anno 2012 un volume d’affari inferiore a euro 25.000,00. REGISTRAZIONE CUMULATIVA CONTRATTI AFFITTO AGRARI Entro tale data scade il termine per la registrazione cumulativa dei contratti di affitto agrari stipulati nel corso dell’anno 2012. ELENCHI CLIENTI E FORNITORI “BLACK LIST”: SOGGETTI MENSILI Invio telematico della comunicazione relativa ai contribuenti mensili che abbiano effettuato operazioni attive e passive (beni e servizi) con soggetti economici con sede o domicilio fiscale in Paesi “black list” registrate o soggette a registrazione nel mese di gennaio 2013. IVA REGISTRAZIONE FATTURE Per le fatture di vendita il termine per effettuare la registrazione è stabilito in 15 giorni dal momento in cui sono state emesse. Le fatture d’acquisto devono essere annotate in apposito registro entro l’anno nella cui dichiarazione viene esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta. IVA ESPORTATORI I contribuenti che si avvalgono della facoltà di acquistare o importare beni e servizi senza pagamento dell’imposta devono annotare nei registri di cui agli articoli 23 o 25 ovvero 39,secondo comma D.P.R. 633/72, entro ciascun mese, l’ammontare di riferimento all’esportazione e quello degli acquisti effettuati senza pagamento dell’imposta. Il tutto risulta dalle fatture e bollette doganali registrate entro il mese precedente. n

■ 25 FEBBRAIO

www.tec-artigrafiche.it

ACQUISTI, CESSIONI INTRACOMUNITARI E PRESTAZIONI DI SERVIZI INTRACOMUNITARI Entro tale data scade il termine per i contribuenti mensili per la trasmissione in via telematica all’Agenzia delle Dogane, dell’elenco riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie di beni e servizi resi e ricevuti nel mese di gennaio 2013.

■ 28 FEBBRAIO COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA 2013 Entro tale data i soggetti IVA persone fisiche, società ed enti obbligati ad effettuare la liquidazione ed i versamenti IVA mensili o trimestrali debbono trasmettere in via telematica la comunicazione annuale

Serbatoi omologati per aziende agricole, cave, cantieri ed autotrazione in genere

CI.EMME

S.N.C.

di Murialdo Arturo e C.

www.tec-artigrafiche.it

PRODUZIONE PALI IN ACCIAIO PER VIGNETI, FRUTTETI E RECINZIONI

2,99 Sez.

OFFERTA DI FEBBRAIO

15

0,

cad. + IVA

TENDIFILO TIRAFRET Filo SP 5.2

40

0,

cad. + IVA

cad

. + IV A

TENDIFILO NYLON

33x

52 m PA ZINC LO IN A t. 2.50 CC ATO A CA IAO LDO

REALIZZAZIONE VIGNETI E RECINZIONI - SOPRALLUOGHI E PREVENTIVI GRATUITI

Loc. Galli, 5 • Fraz. S. Giuseppe • Sommariva Perno (Cn) • tel. 0172 450004 • fax 0172 270022 www.palipervigneti-ciemme.com • info@ciemmepali.it

cell. 335 470018

NOTIZIE EPACA

28 ■ INFORMATUTTO SU PENSIONI, INFORTUNI ECC.

Assicurazione Sociale per l’Impiego: ASpI

L

a legge n. 92 del 28 giugno 2012 recante “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita”, di riforma del mercato del lavoro, opera una serie di interventi tra i quali si evidenzia quello di revisione degli strumenti di tutela del reddito. Con decorrenza 1° gennaio 2013 è istituita l’Assicurazione Sociale per l’Impiego – ASpI, con la funzione di fornire ai lavoratori che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione un’indennità mensile di disoccupazione. Tale nuova assicurazione – che sostituisce la preesistente assicurazione contro la disoccupazione involontaria – si caratterizza per l’ampliamento della platea dei soggetti tutelati, per l’aumento della misura e della durata del-

le indennità erogabili agli aventi diritto, nonché per un sistema di finanziamento alimentato da un contributo ordinario nonché da maggiorazioni contributive. In particolare, l’ASpI erogherà un trattamento di sostegno al reddito in relazione agli eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dalla predetta data del 1° gennaio 2013, sostituendo le preesistenti indennità di disoccupazione non agricola ordinaria con requisiti normali e l’indennità di disoccupazione speciale edile nonché, a far tempo dal 1° gennaio 2017, l’indennità di mobilità. Una ulteriore misura introdotta è la mini ASpI, destinata a sostituire la precedente indennità di disoccupazione non agricola con requisiti ridotti, di cui parleremo in un successivo numero de Il Coltivatore Cuneese.

Soggetti assicurati

Sono obbligatoriamente assicurati all’ASpI i lavoratori dipendenti appartenenti alle seguenti categorie: • i dipendenti del settore privato, indipendentemente dalla tipologia di contratto di lavoro subordinato; • gli apprendisti; • i soci lavoratori di cooperativa, che abbiano stipulato con la stessa un contratto di lavoro subordinato ai sensi della legge n. 142/2001 (soci lavoratori di cooperative di produzione e lavoro, soci di cooperative della piccola pesca marittima e delle acque interne); • i dipendenti a tempo determinato delle amministrazioni pubbliche;

TECNOCEMENTEDIL www.tec-artigrafiche.it

TECNOLOGIE IN VITICOLTURA • Pali in cemento vibrato • Pali in cemento precompresso • Canne in PVC antigelive • Pali in acciaio zincato • Pali in legno trattato • Pali in castagno • Tutori per barbatelle • Filo CRAPAL OPTIMUM e CRAPAL 2 • Filo INOX e tripla zincatura • Tracciamento e realizzazione vigneto • Fornitura materiale per “Metodo Grimaldi”

www.tec-artigrafiche.it

ATTORNO AL NOSTRO PALO I MIGLIORI VIGNETI

Tappeti per camminamenti e grigliati Serra a Tunnel di varie misure con colmo a punta per facilitare lo scorrimento della neve • Costruzione prefabbricati in ferro • Impianti asporta-letame • Impianti raschiatori • Vari tipi di rastrelliera fissa • Rastrelliera autocatturante • Cancelli su misura • Box tori • Divisori cuccette zincate • Box interni per vitelli e vitellini • Portoni e finestre zincati

TECNOCEMENTEDIL di Genesio Pierangelo • Località BUSSIA, 11 MONFORTE D’ALBA (Cn) • tel. 0173 787101 • fax 0173 240024 www.tecnocementedil.it - e-mail: info@tecnocementedil.it / tecnocementedil@wmail.it

www.tomatisnc.it tomlagu@tiscali.it

Sono altresì soggetti alla nuova assicurazione: • soci lavoratori delle cooperative di cui al D.P.R. n. 602/70 (novità); • e categorie del personale artistico, teatrale e cinematografico, con rapporto di lavoro subordinato (novità).

Soggetti non assicurati

Non sono destinatari della nuova disciplina: - i dipendenti a tempo indeterminato delle Pubbliche Amministrazioni; - gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato per i quali continua a trovare applicazione la specifica normativa come modificata dalla stessa legge di riforma; - i lavoratori extracomunitari entrati in Italia con permesso di soggiorno di lavoro stagionale per i quali resta confermata la specifica normativa.

Requisiti

L’indennità è riconosciuta alle categorie di lavoratori di cui al precedente punto 2 che siano in

possesso dei seguenti requisiti : a) siano in stato di disoccupazione (con dichiarazione rilasciata al Centro per l’Impiego); b) lo stato di disoccupazione sia involontario, con esclusione, quindi, dei lavoratori il cui rapporto di lavoro sia cessato a seguito di dimissioni o di risoluzione consensuale; c) possano far valere almeno due anni di assicurazione, devono essere trascorsi almeno due anni dal versamento del primo contributo contro la disoccupazione (il biennio viene determinato a decorrere dal primo giorno in cui il lavoratore risulta disoccupato); d) possano far valere almeno un anno di contribuzione contro la disoccupazione, l’interessato deve possedere un anno di contributi (contributo DS e/o contributo ASpI) nel biennio precedente l’inizio del periodo di disoccupazione.

Durata della prestazione

Le nuove norme prevedono un graduale aumento della durata della prestazione, collegata

NOTIZIE EPACA

29 all’età anagrafica del lavoratore al momento della cessazione del rapporto di lavoro, distribuito nell’arco dei prossimi tre anni. Nel periodo transitorio la durata massima legale, in relazione ai nuovi eventi di disoccupazione verificatisi a decorrere dal 1° gennaio 2013 e fino al 31 dicembre 2015, è disciplinata nei seguenti termini (vedi tabella 1, pagina 30).

Presentazione della domanda

Per fruire dell’indennità i lavoratori aventi diritto devono, a pena di decadenza, presentare apposita domanda, esclusivamente in via telematica, entro il termine di due mesi dalla data di spettanza del trattamento. Considerato che la prestazione può decorrere dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro, se la domanda viene presentata entro lo stesso giorno, è consigliato presentare l’istanza senza ritardo. Gli uffici EPACA di Coldiretti sono a disposizione per i chiarin menti in merito.

(continua a pagina 30)

SCAVINO e SCAVINO srl

FRESATURA E RIGATURA PAVIMENTI

Adeguamento dei trattori agricoli o forestali ai requisiti di sicurezza delle attrezzature di lavoro previsti al punto 2.4 della parte Il dell’allegato V del D.Lgs. 81/08. La nostra ditta produce e installa su ordinazione, il telaio adatto ad ogni trattore nel pieno rispetto delle linee guida dell’ISPESL. Forniamo ed installiamo inoltre il sedile con cinture di sicurezza.

DICHIARAZIONI RILASCIATE:

• Dichiarazioni di conformità del dispositivo di protezione in caso di capovolgimento.

• Dichiarazione di corretta installazione del dispositivo in •

caso di capovolgimento. Dichiarazione di corretta installazione del dispositivo di ritenuta del conducente. INOLTRE REALIZZIAM0 ED INSTALLIAMO

www.tec-artigrafiche.it

Strutture metalliche, tettoie, capannoni, scaIe, serramenti in alluminio, civili ed industriali.

Dove siamo

Via Torino, 68 • Fraz. Ceretta 10070 San Maurizo Canavese (To) tel./fax 011 9278260 • cell. 337 217475 www.pellegrinoluigi.it

Borgata Molino, 26 • VERDUN0 (CN) tel. 0172 470160 • fax 0172 470266 info@scavinoescavino.com

ANNO CESSAZIONE 2013

2014

2015

2016 (a regime)

ETÀ ASSICURATI

MESI INDENNIZZATI

Meno di 50 anni

otto mesi

Più di 50 anni

dodici mesi

Meno di 50 anni

otto mesi

Più di 50 anni e meno di 55 anni

dodici mesi

Più di 55 anni

quattordici mesi

Meno di 50 anni

dieci mesi

Più di 50 anni e meno di 55 anni

dodici mesi

Più di 55 anni

sedici mesi

Meno di 55 anni

dodici mesi (periodo massimo)

Più di 55 anni

diciotto mesi (periodo massimo)

TRATTAMENTI MINIMI, ASSEGNI VITALIZI, PENSIONI E ASSEGNI SOCIALI – IMPORTI PROVVISORI ANNO 2013 Decorrenza 1° gennaio 2013

Trattamenti minimi pensioni (lavoratori dipendenti e autonomi)

Assegni vitalizi

Pensioni sociali

Assegni sociali

Importi mensili

e495,43

e282,40

e364,51

e442,30

Importi annui

e6.440,59

e3.671,20

e4.738,63

e5.749,90

MARENE

di Testa Massimo

via Torino, 54 fax 0172 1804990 e-mail: testacoperture@tiscali.it TESTA Massimo TESTA Enrico 347 4900280 347 3105684

• Coperture tetti agricoli e industriali • Rimozione e smaltimento amianto con rilascio di formulario • Lattonerie d’ogni tipo • Installazione linee vita • Coperture per alloggiamento fotovoltaico

PRIMA

www.tec-artigrafiche.it

NOTIZIE EPACA

30

DOPO

VENDO n Caldaia a vapore Moschle ad alto rendimento per sterilizzazione terreno e altre funzioni a vapore secco. Produzione 500 kg./ora Tel. 3496356491 n Legna di faggio e frassino segata, consegnata a domicilio e pali di castagno per frutteto Tel. 3356831359 n Piante Fubrax, Granny, Kanada, Superchief, Scarlet, Gala Schnico, di prima qualità, da azienda vivaistica Tel. 3470581091 n Paglia e fieno in balloni quadri, stocchi di mais in rotoballe, fieno semisecco di trifoglio in rotoballe fasciate zona Cuneo Tel. 3498012546 n Cisterna gasolio 10 q.li, elevatore fieno e legna elettrico lungh. 9 m. e congelatore l. 250 Tel. 3343231283 n Rimorchio fisso 2 assi m. 1,90 x 4 e torchio idraulico diametro 80 Tel. 3343953640 n Trattrice Same Laser 130 con caricatore SVA da legna, in buono stato Tel. 3334108679 3403858722 n Botte e barra per diserbo cereali, 300 l. portata Tel. 3397521508 n Legna da ardere di faggio, rovere e carpino, secca e asciutta con consegna a domicilio Tel. 3387453766 n Trattore Same Italia 2 RM, aratro, erpice a dischi e forcone con pala Tel. 3397984805 n Bivomero con disco diametro 29, spandiconcime e sega a nastro Tel. 017267263

n Motocoltivatore Pasquali 2 ruote 18 HP ottimo stato e appendibottiglie a parete x 200 pezzi Tel. 3923831657 n Sega a nastro diametro 65 cm. con 7 nastri compresi Tel. 017365670 n 2 portoni a libro motorizzati: largh. 3,68 x 4,77 h. e 4,92 x 4,78 e 15 m., cancellata h. m. 1,20 verniciata ferro micaceo, nuova Tel. 0173742045 3483944316

n Elevatore per trasportare mais e legna, gabbie contenitrici mais Tel. 0171389267

n Trattore Fendt 105 S CV 80 e Fendt Farmer 2 S CV 50 Tel. 3351038081

n Seme di trifoglio nostrano Tel. 3394346603

n Erpice a molle largh. m. 2,50 Tel. 3385964107

n Seme di trifoglio nostrano Tel. 0171687941 ore pasti

n Spandiconcime con serbatoio inox capacità 600 l., per cessata attività Tel. 3349392259

n Compressore, mungitrice, pompa 220 monofase e tino in legno Mg. 110 Tel. 3334099576 n Rotante BCS con 5 dischi, motosega, cerco cane Pastore Tedesco adulto e segala per macinare Tel. 0171911019 ore pasti n 35 lastre lamiera zincate e nervate, nuove, m. 300 x 80 e botte in acciaio l. 1000 Tel. 3665861838 ore 21 n Fiat 455/C cingolato, omologato, motore perfetto e catenarie come nuove, 2500 ore originali Tel. 3395828959 n Trattore Agroplus 70 Deutz 4 RM in ottimo stato Tel. 3343181120 n Bacchette per serre di m. 3 diametro 27 Tel. 017240160 ore pasti

n Fieno e paglia zona Ceva Tel. 33447259619

n Desilatore Giordano, seme di trifoglio violetto, cancelli box, lamiere ondulate e 30 autocatturanti Tel. 3478137738

n Gabbie per conigli da ingrasso a modico prezzo Tel. 017267781

n Rimorchio m. 4 x 2 ribaltabile acciaio termico, erpice snodato, trigenia e sega a nastro cm. 60 Tel. 017143058

n 300 balle di fieno rotonde Tel. 0171384447

n Trattore Fiat 25 con gabbia frutteto e forcone anteriore, ottimo affare e girello Galfrè 3 m. Tel. 3338833721 3405073489

n Arnie mielari e telaini per apicoltura Tel. 3331518893 ore serali

n Autocaricante Supertino collaudato pari al nuovo e autocatturanti antisoffoco Tel. 3395761142

n Trattore Fiat 1380 gommato 80 %, 6860 ore originali in ottime condizioni Tel. 3474193281

n Carro miscelatore verticale 23 mc. con impagliatrice tipo Supertino Tel. 0174699624

n Centine 6 m. di larghezza Tel. 3343019596

n Abeti con zolla per rimboschimento Tel. 3484550590

n Legno frassino, tiglio, gaggia e verna da tronco o da ardere, zona Cuneo Tel. 0171689703

n Erpice a disco, rimorchio lungh. m. 3,60 x 1,70, spandiconcime e taglialegna a disco Tel. 0172574346 3331447547

n Carro botte seminuovo, non collaudato, portata 40 q.li Tel. 0171618762 ore pasti

n Legna acacia e frassino, lavorata per stufa Tel. 3280864269

n Vetrinetta banco frigo ed espositivo refrigerato funzionante, lungh. m. 2 per alimenti Tel. 3493938409

n Mietilega per BCS pari a nuovo e mulino a cardano Tel. 0174789143

n Frigolatte da 21 q.li con lavaggio automatico e recupero acqua calda con boiler Tel. 3331740290

n Nastro letame quasi nuovo per circa 50 animali e lavastoviglie nuova Tel. 3292056573

n Coclea cereali m. 6 x cm. 10, tino in legno, macchina piagiauva, damigiane e 2 verricelli elettrici Tel. 3389177770

n Fieno rotoloni ottima qualità e affittasi o vendesi 13,5 G.te P.si vicino a Margarita Tel. 3774171060

n Trattore cingolo 50 CV, trattorino Pasqualino 4 x4, Trattore Landini 95 CV 4 x 4 con pala e fresa orto Tel. 3335491891

n Raccoglinocciole con pulitore incorporato ottime condizioni e tino per cantina Tel. 017350656

n Bindello da 80 e, a modico prezzo, rullo m. 1.70, e cerco tubi cemento usati di diametro 50 e 60 (anche alcuni portanti) Tel. 3292135051

n 200 traversine zincate m. 1,20 per pali 8-8,30 Tel. 3291386366

n Trattore John Deere 2650 4 WD con caricatore Fasano e freni aria omologati, perfettamente funzionante Tel. 3288115279

n Rimorchio agricolo 4 x 2 m. ribaltabile e disco Perlo da 25 Tel. 0172633996

n Rotofalce, girello, rototerra e trattore 500 Fiat Tel. 0172641354

• Coperture d’occasione nuove e usate • Trasformazione ruote strette • 3 furgoni attrezzati per assistenza a domicilio Daremo una svolta ai vostri pneumatici!

n Spandiletame frutteto in buone condizioni Tel. 3290837007 n Solforatore Cima 420 con ventagli, cannone e ruote asportabili pari al nuovo e diritti reimpianto generici per mq. 1150 Tel. 3282194810 n Generatore aria calda a gasolio come nuovo a 550,00 Euro Tel. 017367297

n Zappatrice a tre file, sarchia e rincalza Tel. 3334884691 n Legna da ardere e vigneto Dolcetto Dogliani Doc 3 G.te P.si Tel. 3333927214 n Vigneto di Dolcetto, comune di Magliano Alpi Tel. 017466648

n Autocaricante senza rotante e girella per fieno Tel. 017358612

n Rimorchio m. 4 x 2 non omologato, non ribaltabile e pinza telescopica per infascio Tel. 3463307977

n Piante di noccioli Tonda Gentile delle Langhe Trilobata di 2 e 3 anni di vivaio, certificate Tel. 017358639

n 180 candele nuove antibrina, 360 pali in cemento e traverse per kiwi Tel. 3331869698

n Same Solar 60 con lama Pattini, aratro, atomizzatore Cima 45 Tel. 3492860054

n Pacciamatrice, pompa a pioggia, spandiconcime 6 q.li, seminatrice Pigoli 4 file con microelementi Tel. 3487324972

n Legna gaggia secca per caminetti e putagè, consegna a domicilio Tel. 3402822748 n Rimorchio Randazzo m. 4,5 x 1,80, ribaltabile 3 lati, collaudato x 50 q.li in buono stato Tel. 3336713937

n Trivomero G. Vittone, come nuovo Tel. 3355720575 n Pali cemento Spinazzè cm. 300 x 9 x 9 e cm. 450 x 8 x 9 da frutteto Tel. 3408024452

www.tec-artigrafiche.it

• www.ermesgomme.com • ermesgommista@tiscali.it

Da 50 anni lavoriamo dentro il mondo del pneumatico

n Silos per cereali 70 q.li, miscelatore da 16 q.li e coclea Tel. 017447017 n 500 pali in legno per vigneto, in buono stato Tel. 017445318 017460247 n Semovente Riberi bilama 60 HP omologato e rimorchio agricolo adatto a trasporto trattori cingolati, m. 3,10 x 1,40 ribaltabile Tel. 011952500 (lasciare un messaggio in segreteria) n Rotofalce PZ e torello Piemontese da monta Tel. 3488756579 n Box vitelli con autocatturanti in acciaio inox Tel. 0175343168 n Gabbia trasporto bestiame a sollevamento, collaudata con il permesso Asl e scolabottiglie alto e stretto, come nuovi Tel. 0172381843

PANERO

Da oltre 30 anni CaBine per maCChine agriCole Costruzione, riparazioni e ricambi per cabine e carrozzeria installazione telai antiribaltamento con certificato a norma di legge trinità (Cn) Frazione Savella, 20 - tel. /Fax 0172 636153 e-mail: alessandro.panero@virgilio.it

PROPOSTE DI AFFARI

Via Carmagnola, 5 - POIRINO (TO) tel. 011 9450558 - fax 011 9451972

Il mercatino del Coltivatore

www.tec-artigrafiche.it

www.tec-artigrafiche.it

31

n Rimorchio omologato m. 5 x 2 e rullo m. 2 Tel. 3470830826 n Coclea con ruote, pompa acqua da 20 e disco per arare le sponde Tel. 3392623987 n Elevatore per fieno, mais e legna Tel. 3392653107 n Trattore Lamborghini 774/80 N DT anno 2001, in buono stato, per cessata attività Tel. 0172647075 3389201742 n Circa 500 balle piccole di fieno di 2 tagli Tel. 0171619264 ore pasti n Trattore Fiat 640 in ottimo stato, a norma Tel. 3346206625 n Rimorchio porta attrezzi m. 4 x 2 non omologato e quote reimpianto vigneto mq. 1000 Tel. 3899852654 n Trattore Same Falcon 50 cingolato, motoagricola Goldoni 26 CV frenatura idraulica Tel. 0175948292 n Bivomero Monza, Bascula fino a 15 q.li, generatore 15 Kw e Jumbo Tel. 3389772735 n Trinciato di mais campagna 2012 Tel. 3345007331 n Trincia idraulica Palladino m. 1,70 e Lancia Delta 1300 anno 1983, revisionata Tel. 3331918329 n Rimorchio Sarzotti, ribaltabile 4 x 2 m., omologato, montacarico per fieno balle piccole e mais Tel. 0172654942 ore pasti n Girello, rastrellina e rotopressa, tutto Claas, ottimo stato, per cessata attività Tel. 0172695258 n Trifoglio nostrano da seme e cuccioli di Bassotti Tel. 0171931098 n Trattore Fiat serie 60-66, 2 RM, come nuovo Tel. 3288087320

n Atomizzatore per frutteti da 1000 l. rimesso a nuovo e compressore per forbici automatiche Tel. 3336899357 n Mungitrice Tecno 200 carrellata, fieno balle quadre, autocaricante idraulico omologato Supertino Tel. 0171938731 n Mulino Beccaria 16 martelli, trincia mais Feraboli una fila buono stato, girello e botte liquami Tel. 0171412124 ore pasti n Circa 200 canne di bambù per fagioli, come nuove Tel. 3473293175 n Silos per mais o cereali da 150 q.li e miscelatore per mangimi monofase da 12 q.li Beccaria Tel. 3292031429 n Trapiantatrice automatica semovente Hortech a trazione idrostatica con motore diesel 40 HP Tel. 3881683593 n Paglia e fieno in balloni rotondi e quadrati, trifoglio nostrano ed elevatore mais a piattaforma Tel. 0171938721 3391577246 n Macchina pianta canne di fagioli con legatore, completa, seminuova Tel. 3295905494 n Seme erba “liessa” Tel. 3291561362 n Rimorchio Randazzo m. 4 x 2 con sponde alte m. 1,10, come nuovo Tel. 0171937360

n Rastrellina e girello Tel. 3381727491

n Seme di trifoglio nostrano Tel. 3383538858

n Pala anteriore Fiat, rastrellina Borello, trincia, ed elevatore fieno e mais Tel. 0174586029

n Barra falciante bilama come nuova e girello Tel. 0173791327

n Spandiletame SAC m. 4,5 x 1,80, collaudato, rotofalce, rastrellina, tagliaerba e semovente Lerda Tel. 0174587344 n Rimorchio m. 4 x 2, molino S. Marco 16 martelli, seminatrice grano a Euro 150,00 l’uno Tel. 0174698203 n 10 mangiatoie per suinette, lungh. 90 cm. altezza 50 cm., largh. 25 cm. e 2 silos (50 e 60 q.li) in vetroresina Tel. 0171299191 ore pasti n Trattore New Holland MI35, 4 RM, freni ad aria, cabina con aria condizionata, ottimo stato Tel. 3382161412 n Macchina raccoglinocciole Pietracci, zona Carrù Tel. 0173750789 n Spandiletame m. 4,5 x 1,80 e tagliaerba Supertino Tel. 0174563644 n Carro Unifeed Crosetto 10 mq. veramente ben tenuto Tel. 3382126106 n Mulino Invincibile e fuorisolco Segala, ottimo stato Tel. 0172377217

n Diritti di reimpianto vigneti mq. 2400 Tel. 3348341791

n Trattore Ford Major, 2 erpici a disco 29, elevatore balle piccole e attrezzature varie Tel. 0172717800

n Diritti di reimpianto vigneto per 4900 mq. Tel. 023288405 3478437463 ore serali

n Fieno in balle quadrate di ottima qualità Tel. 3331100985

n Legna da ardere e peso per bestiame Tel. 3492594560

n Girello Frandent 6 m., come nuovo Tel. 3294226984

n Rotoimballatrice e rotofalce usate Tel. 3774714489

n Bivomero Moritz Tel. 0172490041 3494579915 ore pasti

Ripasso tetti sia tegole che coppi vecchi PRIMA DOPO

n Fieno e paglia balle piccole, tegole vecchie, porta alluminio e canne fagioli Tel. 0171339020 ore pasti n Atomizzatore Piave 2000 nuova serie Tel. 3334803858 n Porte interne con telaio, in buono stato, prezzo interessante Tel. 0171402710 ore pasti n Trattore cingolato Fiat 60/75 con close, anno 1990 a Euro 8500 Tel. 3470019054 n Sega a nastro da 80 Pezzolato come nuova, ruspe doppie per qualsiasi trattore e 7 damigiane da 50 l. Tel. 0175391690 n Botte liquame zincata SAC omologata 60 q.li, carro miscelatore 6 mc. e piante di limone Tel. 3477933913 n Trattore Internazionale 85 CV 3000 ore, rimorchio Pautasso m. 4 x 1,8 da 40 q.li, girello PZ m. 4,5 a 4 giranti e pressa Sgorbati tutto ottimo, per cessata attività Tel. 017530141 n Fieno in balle piccole, annata 2012, primo e secondo taglio Tel. 0175260161 n Trattore David 50 CV, semovente Marchesi, semovente Rosatello, atomizzatore 1000 l. tutto a modico prezzo Tel. 017574487 ore pasti n Carrello porta cassoni frutta, collaudato, pari al nuovo Tel. 3209018935 ore pasti n Spandiletame Enria cm. 180 x 400, non omologato, in buone condizioni e usato pochissimo Tel. 3332554313

www.tec-artigrafiche.it

PROPOSTE DI AFFARI

32

Piantapali laterale RAMBO L

Vanga idraulica Trivella idraulica

Prepotatrice a dischi su doppie colonne motorizzate mod. Coloklin DISTRIBUTORE AUTORIZZATO ATTREZZATURE ELETTROPORTATE PELLENC

Reg. Leiso, 30/31 - S. Marzano Oliveto (Asti) tel. 0141 856108 - fax 0141 856103 www.colombardo.com - info@colombardo.com

n Rimorchio monoasse Euro 150,00, barra falciante Landini 6500, gru e materiali edili vari Tel. 3385452278

n Rotoballe Supertino 1500, trinciastocchi Palladino m. 2 e motore elettrico per catena letame Tel. 3475410480

n Fresa Frendo 11 CV e pompe a spalla Tel. 017543279

n Diritto reimpianto vigneto di 1000 mq. Tel. 0172649043 ore serali

n Imballatrice balle piccole, girello, rastrellina, forcone posteriore rotante, erpice a disco, seminatrice mais 2 file Tel. 0171339372

n Carro trinciamiscelatore Storti trainato, ottimo stato, mc. 9 Tel. 3333990024 3662715948

n Estirpatore largh. 250 e tubi alzata nylon per serre m. 100 circa Tel. 0171388061 ore pasti n Sala mungitura Effective SAC 5 + 5 con stacco automatico, ottimo stato, per cessata attività Tel. 3285327635 n Sega a nastro diametro 70 cm. in ottimo stato Tel. 3384869312 n Generatore corrente carrellato 15 Kw. 380/220, minipala ed escavatore Zetcat Tel. 3356364407 n Vino Barbera, Dolcetto, Nebbiolo, Arneis Tel. 3381276171 3358219503 n Trattore Landini cingolo, cilindrata 4500, rimorchio Randazzo ribaltabile 50 q.li, falciatrice Bertolini, tutto in ottimo stato, anche separatamente Tel. 0173791245 n Torchio idraulico completo di attrezzatura, in ottimo stato, a prezzo interessante Tel. 017146323 ore pasti n Caldaia a gasolio uso riscaldamento latte per vitelli, 300 l. acciaio inox e miscelatore Tel. 3495065325 n Diritti reimpianto vigneto Barbera di mq. 5600 Tel. 3345363093 n Girello, rastrellina, rotofalce BCS con condizionatore, muletto elettrico per balle rotonde e rettangolari Tel. 017356208

n Muletto Om diesel 15 q.li e botti pigiatura inox vetroresina e in cemento Tel. 3395663451 n Rototerra Maschio 250, autocaricante Supertino doppio asse collaudato e bivomero, il tutto in ottimo stato Tel. 3331015604 n Trattore Same Falcon 50 CV, ore 4800, in perfette condizioni Tel. 0173791332 ore pasti n 2 capre femmine e 1 maschio Tel. 3294944379 n Montone biellese bianco di 4 anni con orecchino Tel. 3395449221 ore serali n 2 Pony taglia piccola bianchi e rossi, bellissimi e 2 asini bianchi Tel. 3296314832 n Cuccioli Maremmani da guardia di razza e cerco ovini da custodire in alpeggio 2013 Tel. 3397533416 n Cuccioli Pastore Tedesco, genitori visibili Tel. 3356099640 n Nuclei api su 6 telaini Tel. 0171383473 ore serali n Bovini razza Aberdin Angus Tel. 3351008885 n Capre e capretti Tel. 3466456833

n Diritti reimpianto Arneis 1200 mq. Tel. 3389600200

n 2 cuccioli di cane da guardia bestiame di 2 mesi Tel. 017564414 3392461750 ore pasti

n Ballette erba medica e rotofalce con condizionatore Galfrè e vacca Jersey Tel. 3388404569

n Cavalla da tiro razza Comtois di 3 anni Tel. 3403025367

n Rimorchio omologato con doppie sponde cm. 380 x 180 Roagna e aratri per cingolato Tel. 3386255973 n Rototerra Feraboli, botte diserbo 500 l., torchio per uva Tel. 3341112936 n Pali cemento lungh. cm. 250 x 6 x 6 Tel. 3343728735 n Rotofresa Sicma m. 2,30, prezzo interessante Tel. 3408263103 n 35 tubi ferro zincati per irrigazione, diam. 15 cm. attacco a bicchiere, 1 ruota 13.6.28 nuova e falciatrice 3 ruote Tel. 3804250624 n Imballatrice piccola Sgorbati super 181, erpice a disco trainato da 25, aratro, mattoni e coppi vecchi Tel. 3384750700

n Vitelli Piemontesi “puparin”, iscritti APA Tel. 017571402 n 6 pecore adulte Tel. 3391714730 n Torelli alpeggiati indenni da brucellosi, ottima genealogia Tel. 3662715948 n 2 appezzamenti terreno agricolo, totali 7,50 G.te P.si in Fraz. S. Giovanni di Cherasco Tel. 3283853382 n Casa indipendente a Roccavione, completamente ristrutturata internamente con 200 mq. garage e 800 mq. terreno, classe C Tel. 3383466210 n Tetto di recente costruzione (legno) completo di tegole coppo Tel. 3338321492

n Macchina pianta mais anni 60 e 3 portoncini in ferro 2 ante di media grandezza (garage) Tel. 0175257898

n Casa in campagna da ristrutturare vicinanze Revello, prezzo interessante, vera occasione Tel. 3341953046

n Scalzatrice Ghersa automatica per piante e rimorchio 4 ruote Tel. 3386344416

n Casa fraz. Maddalene Fossano, su 2 piani compostada 5 camere, stalla, fienile e 1 G.ta P.se di terreno circostante Tel. 3355628089

n Rotofresa m. 2,50, 2 coclee una da 150 l’altra da 120 cm. M. 4 e pompa per irrigare da 150 Tel. 3292904152 n Erpice da 25, fresa Pasquali 18 CV, botte per diserbo, attrezzatura per fagioli e attrezzature varie, per cessata attività Tel. 3342330416 n Bidone latte inox Alfalaval, tubi inox da 50, 2 dischi 4 fori R14 e seme di trifoglio nostrano Tel. 017267725 3398886134

n Rustico in Dronero Fr. Pratavecchia composto da portici e 2 unità abitative Tel. 0171945653 n Terreno in Murazzano Tel. 3339277805

n Alfa Romeo 166, 2400 TD, anno 2003 blu scuro, Km.16.000 originali, bellissima, da visionare Tel. 011952500 (lasciare un messaggio in segreteria) n Bici elettrica a 3 ruote, come nuova Tel. 0171911221 3280704805 n Fiat Punto a benzina, anno 2007, unico proprietario Km. 17.000 originali, 5 porte Tel. 3482690164 n Fiat Scudo per trasporto derrate alimentari, anno 2008 Km. 34.000 Euro 10.000,00 Tel. 3315299063 n Ape diesel collaudata solo per trasporto derrate agricole Tel. 0171386715 n Ford Fiesta anno 2000, ottimo stato Tel. 3313649038 n Panda Sisley 4 x 4, Km. 114.000, perfetta a 4000,00 Euro Tel. 3355757270 n Fuoristrada Safari Tata diesel 4 x 4, 7 posti, del 2000, ampio bagagliaio, barre portatutto, gomme e tagliandi a norma, Euro 3500,00 trattabili Tel. 0173759194 n Moto BMW k100, anno 1985, Km. 28.000, condizioni perfette Tel. 0173975896 n Autocarro trasporto bestiame Fiat 50.10 in ottimo stato Tel. 3386252571

n Porte e finestre da esterno con vetri doppi o singoli, anche persiane Tel. 3315783436 n Sala Rinascimento in noce: mobile, contromobile, tavolo, 6 sedie in pelle e salotto barocco in velluto: divano 3 posti e 2 poltrone Tel. 0171492150 3477377810 n Stufa a legna “Castelmonte” Tel. 3470826061 n Cerchi in ferro per Suzuki Jimny Tel. 3401018105

CERCO n Auto e moto vecchie anche demolite o non funzionanti Tel. 3334276282 n In affitto noccioleti zona Diano d’Alba e dintorni Tel. 017369406 n In affitto vigne di Nebbiolo da Barolo Tel. 3356468232 n Bottiglie Barolo e Barbaresco vecchie annate, a prezzo ragionevole, massima serietà Tel. 3357311627 n Vigneti in affitto zone Roero, albese, astigiano Tel. 3392603188

AMICIZIE & MATRIMONIALI

a cura di Anna & Anna – Carmagnola – tel. 011.9626940

n Ama disegnare, scrive poesie, insegna religione in una scuola elementare, 34enne, nubile, carina, capelli castani, occhi neri, ragazza acqua e sapone incontrerebbe uomo sani principi ma soprattutto seriamente intenzionato. Tel. 3453150519 n Dolce, sensibile, 40enne, piemontese, non ha figli, è una donna riservata, non frequenta locali, non si è mai sposata, è molto bella, lavora in agricoltura, disponibile a trasferirsi se incontrasse un uomo onesto con cui formare famiglia. Tel. 3669535777 n Donna molto riflessiva, estremamente solare, femminile, 45enne, lavora in tribunale, bel fisico, veste con eleganza, libera da impegni sentimentali, nella sua vita manca un uomo di cui innamorarsi per sempre. Tel. 3457785076 n Volontaria C.R.I. vedova senza figli, attraente, bellissimi occhi azzurri, sorriso smagliante, 51enne piemontese, lavora come cuoca in un asilo, cerca compagno affidabile per rapporto serio e duraturo. Tel. 3495601018 n Bella signora piemontese, bruna, occhi verdi, distinta, carina, 59enne sola da tempo, farmacista, modi gentili, generosa,

disponibile a trasferirsi cerca uomo semplice a cui dedicare attenzioni e affetto Tel. 3272892433 n Bravo ragazzo di buona famiglia vigile del fuoco, 39enne, alto, biondo, occhi azzurri, fisico atletico, nel tempo libero fa l’istruttore di nuoto per i bambini, ricerca l’anima gemella. Tel. 3403148881 n Ha un grande allevamento di cavalli, uomo sensibile, 48enne, celibe, viso affascinante, capelli scuri, occhi blu, molto alto, buona cultura, proviene da famiglia cattolica, sogna di incontrare una brava ragazza per matrimonio o convivenza Tel.3338767220 n Gentiluomo d’altri tempi di origini nobili, medico cardiologo, 59enne, vedovo, facoltoso, alto, brizzolato, occhi azzurri, cerca compagna da amare e rispettare tutta la vita. Tel. 3384953600 n Perché non spezzare questo lungo periodo invernale con un Week end a Parigi? Anna & Anna organizza viaggio e soggiorno per tutti i single a febbraio ad un prezzo scontatissimo!!! Restano pochi posti, affrettati. Tel. 3391262291

Concessionaria Ufficiale Distributore

n Villanova M.vi: terreno boschivo (piante da abbattere) di 4 - 5 G.te P.si ed un ex noccioleto vicino strada asfaltata Tel. 3474258666

n Rimorchio m. 5 x 2,20 da 140 q.li, sponde zincate con frenatura pneumatica Tel. 3386337556

n Appezzamento di terra in zona Costigliole Saluzzo di G.te P.si 1,30, provvisto di pozzo, luce e impianto irriguo automatico Tel. 3474269951

n Aratro fuorisolco Orsi con spostamento idraulico, adatto a trattore 70/80 Hp Tel. 0174587527

n 3,64 G.te P.si a Fossano, fr. S. Antonio Baligio e trattore con attrezzatura varia Tel. 0172374313

NUOVO USATO GARANTITO! Vezza Alba (Cn) - Tel. 0173.65054

PROPOSTE DI AFFARI

33

PROPOSTE DI AFFARI

34 n In affitto noccioleti o terreni idonei per nuovi impianti a Monforte e dintorni Tel. 3334590017

n In custodia 50/70 capi bovini per alpeggio in valle Po Tel. 3386781160

n Pecore e vacche da custodire in alpeggio in Valle Maira annata 2013 Tel. 0171613468

n Erba da pascolare con bovini nei mesi di aprile, maggio e giugno Tel. 3278377242

n Pianale portattrezzi ribaltabile misura m. 5 x 2,20 Tel. 3284623209

n In affitto quote latte zona pianura, 65 t. circa Tel. 0175273124

n Rotoballe 120 in buono stato Tel. 3383600036 n Cavallo da sella Tel. 3485647091 n Terreno in affitto o in asservimento in zona Centallo e dintorni Tel. 3395672889 n Autocaricante trainato Riberi medio omologato Tel. 017460143 3332478438 n “Barucin” o “ Cartun “ antichi e rototerra Tel. 3470099381 n Tappatore per tappi a corona, 2 l. automatico o semiautomatico Tel. 0174699151 n Terreno da affittare zona Revello e Valle Po Tel. 3492176954 n Trailer trasporto animali vivi o cavalli Tel. 3487341580 n Silos resina da 40 a 50 q.li Tel. 3495373217 n Rotofresa m. 2,50 - 2,80 e vecchio trattore Porche Tel. 3295905494 n In affitto, zona albese, vigneti di Nebbiolo, Barbera, Dolcetto e si valutano anche vigneti di vino bianco Tel. 3283150100 3284078780 n Trattore Same Falcon in buono stato Tel. 3489276740 n Motofalciatrice BCS con taglia e lega oppure solo taglia e lega Tel. 3355864204 n Terra in affitto anche piantumata a frutta o erba, zona Revello, Saluzzo, Barge e vicinanze Tel. 3207490012 n Titoli PAC in acquisto Tel. 3282950771

n Coltivatore diretto offresi per potatura mirtilli Tel. 0175391597 ore pasti n Cedesi negozio abbigliamento per signora per raggiunta età pensionabile, dintorni Alba Tel. 3427702198

n Gomme normali 195/55/15 Tel. 3401018105

n Praticamente regalo cucina in rovere 4 m. in ottimo stato, completa di elettrodomestici e pensili Tel. 0171447257 n Offro 26 G.te P.si terreno in asservimento zona Cavallermaggiore - Sanfrè Tel. 3402420286

AFFITTO n A Villar S. Costanzo 14 G.te P.si irrigue in produzione certificazione biologica (Bioagricert) orticoltura 4 serre, campi, frutteti e porticato, macchinari e attrezzature Tel. 3475645038

n Offresi bracciante agricolo piemontese adatto anche per accudire animali (zona Cuneo e dintorni) Tel. 0171817493 3396646803 n Cedo in affitto api per impollinazione Tel. 3337885142

n In ottima zona di Dogliani 3 G.te P.si di vigna Dolcetto e 1 G.ta di Barbera Tel. 3294914215

n Pierin l’ imbianchin piemunteis esegue lavori d itinteggiature e decorazioni per interni ed esterni da 36 anni al Vostro servizio Tel. 3342323917 n Fratelli piemontesi trabucant eseguono lavori di intonacatura e rasatura di ogni genere e qualità, la nostra esperienza al Vostro servizio, preventivi gratuiti Tel. 3407751772 n Offro in asservimento terreno di 14 G.te P.si circa a Busca Loc. Borgo Biandone Tel. 3490063269 n Noleggio cammelli, dromedari, lama, pecore, cavalli ed altri animali vari sia esotici che da fattoria per sagre, presepi, sfilate, mostre e riprese Tel. 017390121 337233615

MATRIMONIALI

a cura di Gruppo CN 334.3354847

n A referenziati luminosa mansarda in centro Cuneo e due bilocali, completamente ristrutturati e termoautonomi Tel. 3470192691

REGALO n Magnifici cuccioli incrocio pastore tedesco, genitori visibili ad amanti animali Tel. 0172716434 ore pasti n Cuccioli incrocio Pastore Tedesco e Bovaro del Bernese, bellissimi Tel. 3283749423 n Cuccioli incrocio Pastore Tedesco e Belga (offerta) Tel. 0172655340 3388349529 n Gatti e gattini ad amanti animali Tel. 3337527674

n Per seria frequentazione conoscerei uomo di almeno 45 anni. Sono ragazza di Peveragno, con piccola invalidità, 33 anni, operaia, veramente di ottima presenza ma molto timida. Telefonare dopo le 16 o all’ora di pranzo. Tel. 3291529189

n Signora di anni 63, ex commerciante, vedova da 9 anni, residente provincia di Cuneo, ancora in buona forma fisica, conoscerebbe uomo serio per duratura relazione. No maleducati. Tel. 3315221100

n Deborah, classe 1979, nata in provincia di Asti, ora nel cuneese dove lavoro da persona di servizio, cerco uomo sincero e affidabile, anche più grande di me, basta che sia serio e ancora interessato a formare famiglia. Escluse avventure. Disponibilità a conoscenza immediata. Tel. 3486674222

n Lavoro nella frutticoltura, 44 anni ancora da compiere, sola da tempo, senza figli, avrei intenzione di frequentare un uomo onesto, che sia semplice e di poche pretese. Mi chiamo Serena. Tel. 3664225058

n Lavoro presso una fabbrica vicino a Savigliano. Sono ragazza di 33 anni, nativa di Mondovì, nubile, minuta, non tanto alta, bionda, capelli lunghi, purtroppo ho un carattere chiuso che mi rende difficile fare nuove conoscenze. Cerco ragazzo serio, automunito e lavoratore. Tel. 3290324126

n Cuccioli meticci di piccola taglia Tel. 017146340 3208988947 n Cane da vacche di 4 anni Tel. 0171936063 n Cuccioli piccola taglia, incrocio Volpino, disponibili da metà marzo Tel. 3406962553

n Vedova di 64 anni, sola dopo una vita di lavoro, molto onesta e sensibile, incontrerebbe uomo per bene, purché piemontese, sincero e assolutamente non violento. Tel. 3467482999

n Ragazza del 1979, ancora da sposare, onesta e senza grilli per la testa. Sono del Sagittario e cerco un bravo ragazzo che abbia veramente serie intenzioni, abbastanza carino, senza barba o baffi. Tel. 3282033607 n Facile a momenti di tristezza e sconforto, incontrerei solo se residente nella provincia Granda, uomo celibe o vedovo che sappia comprendere senza giudicare. Per futuro insieme. Fabiana, 31 anni. Astenersi uomini separati. Tel. 3453150519

n 2 cerchioni, con o senza pneumatici, per ruote anteriori direzionali trattori Fiat 766, 980, 1000, misura 7,5/20 Tel. 3395495666

VARIE

n Titoli PAC e Dumper 2 assi con documenti, anche in cattivo stato d’uso Tel. 0119451623 3665334389 ore pasti

n Artigiano edile esegue ristrutturazioni e scavi, ottimi prezzi, stagione invernale Tel. 3703029836

n Travi, assi solaio e botti legno, anche in pessime condizioni Tel. 3392583545

n Impresa edile munita di tutta l’attrezzatura cerca lavori da realizzare Tel. 3338191504

n Quote PAC Tel. 3342390542

n Impresa edile specializzata in rifacimento tetti cerca tetti da rifare Tel. 3891283247

Offriamo l’immediata possibilità d’incontrare la persona giusta per un serio legame sentimentale

n Cedo terreni in asservimento zona Fossano e dintorni 100 G.te P.si Tel. 3391017348

• UNICA

n Noccioleti in affitto zona Alba, minimo 1 ha., eseguo piccoli lavori movimento terra con escavatore 75 q.li, zona Alba Tel. 3333029097

GRUPPO CN - 334 3354847 A U O M I N I V E R A M E N T E I N T E R E S S AT I Leggi le nostre proposte nella rubrica ‘Matrimoniali’ del Mercatino

SEDE A CUNEO • Aperto anche il sabato tutto il giorno

Per rispondere alle richieste degli associati la Coldiretti di Cuneo destina uno spazio de Il Coltivatore Cuneese agli associati che intendono pubblicare avvisi di vendita, scambio od acquisto di attrezzature, prodotti od altro. A) La rubrica è gratuita qualora l’annuncio sia inerente l’attività agricola per i soci della Coldiretti di Cuneo in regola con il versamento della quota associativa. B) L’avviso economico deve essere contenuto in un max di 10 parole; articoli, preposizioni, sigle e numeri compresi. L’indirizzo od il recapito telefonico sono conteggiati a parte. C) Dell’annuncio e della sua veridicità risponde direttamente l’interessato attraverso la pubblicazione del recapito telefonico o dell’indirizzo personale. D) Si precisa che l’art. 6 c.2 - quater, d. lgs. 192/05 nel caso di annunci che riguardino la vendita di fabbricati, rurali compresi, impone venga indicato l’indice di prestazione energetica. E) Sono esclusi dal Mercatino gli annunci strettamente personali (matrimoniali, ecc.). F) Ogni socio ha diritto alla pubblicazione di un solo annuncio economico nell’arco dell’anno solare (come da punto A); eventuali altri annunci, o quelli non attinenti l’attività agricola, saranno pubblicati, compatibilmente con lo spazio, al costo di Euro 20 cadauno. Il pagamento potrà essere effettuato presso gli Uffici della Coldiretti. G) Tutti gli annunci devono pervenire sull’apposito tagliando che deve essere spedito a: “Il Mercatino del Coltivatore” P.zza Foro Boario, 18 – 12100 Cuneo. H) La Coldiretti, oltre a non rispondere del contenuto degli annunci e della qualità della merce proposta, si riserva il diritto di non pubblicare eventuali inserzioni.

USATO GARANTITO DEUTZ 6.30 TT • anno 1996 freni aria

FENDT 309 LS • anno 1988 freni aria

FENDT 311 LSA • anno 1994 freni aria

FIAT 45-66 DT • anno 1993 con pala

FORD 7810 • anno 1991 con pala ant. - cv 100

GASPARDO 6 file a dischi

McCORMICK CX 105 • anno 2004 freni aria

MT TX64 PLUS • anno 1999 con barra grano

NH FORD 7740 • anno 1996 con pala DG

TC34DA • anno 2012 cv 35 idrostatico

TNF95DT CAB • anno 2003 aria condizionata - supersteer

www.tec-artigrafiche.it

CASE IH MXU 125 • anno 2011

GRUPPO

s.R.l.

Via Roma,Marene 87 • tel. 0172Marene 74344 • MARENE

RACCA RACCA . .. RACCA s . n . c . RACCA

www.racca.it

snc

• Impianti elettrici civili e industriali • Impianti fotovoltaici • Antifurti e TVCC • Condizionatori a pompa di calore

www.tec-artigrafiche.it

Visitate il nostro sito internet e troverete la risposta che fa al vostro caso!

pianti.com www.degim pianti.com info@degim

D&G ImpIantI Borgo S. Dalmazzo via Cavour, 102 tel./fax 0171 262938


Il Coltivatore Cuneese