Page 1

Le produzioni, l’ambiente, l’alimentazione

Coldiretti Cremona Informa, Anno VI NewsLetter

Informazione on line Venerdì 18/02/2011 – Anno VI, Numero 7 Prezzo del latte. Gli allevatori: “Una buona base per la nostra attività” Lombardia. Parte il concorso “Vita in fattoria, che fotografia!” Appuntamenti. Crema, incontri con i Soci / Agroenergie, visite nelle aziende Informazione. Multifunzionalità, opportunità e norme fiscali in un incontro Avvisi alle imprese. Agritel, telefonia per le aziende agricole In agenda. Mercato di Campagna Amica / Agricoltura online e in tv …………………………………………………………………………

…………………

Accordo sul latte, le voci degli allevatori: “Una buona base per la nostra attività” Un’intesa a difesa degli allevatori e delle loro aziende. Questa la valutazione che esce da una carrellata di opinioni sul territorio lombardo circa l’ultimo accordo sul prezzo del latte stipulato con Italatte, azienda leader in Italia per i formaggi freschi. “Chi ogni giorno lavora in cascina apprezza il valore di un’intesa che offre una base economica di partenza e permette di programmare l’attività lungo un periodo di mesi senza l’assillo del giorno per giorno” spiega Nino Andena, Presidente di Coldiretti Lombardia. L’accordo prevede la partenza a gennaio a 39 centesimi e l’arrivo a settembre 2011 a 40,2 centesimi al litro, con un recupero di circa il 20 per cento del prezzo alla stalla rispetto allo stesso periodo del 2010. “Quello fissato nell’accordo appena raggiunto è un buon prezzo, ben diverso da quelli, penalizzanti e svilenti, imposti a noi allevatori in un passato neanche tanto lontano per il nostro latte – commenta Barbara Manzoni, allevatrice di Agnadello (Cremona), conferente Italatte –. Considero, soprattutto, importante il fatto che, dopo accordi trimestrali o al massimo semestrali, noi allevatori conferenti a Italatte possiamo oggi fare i conti con un buon accordo che dura nove mesi Questo ci dà certezze e la tranquillità di poter ragionare sul futuro, programmando al meglio la nostra attività. Chi, come me, è cresciuta in agricoltura, appassionandomi a questo lavoro sull’esempio della mia famiglia, sa bene quanto sia importante, per un’aziende agricola, avere la prospettiva di organizzarsi per un tempo medio lungo. Mi auguro che l’accordo firmato da Coldiretti rappresenti l’inizio di un’inversione di tendenza, che apra le porte ad una nuova stagione in cui la qualità e la sicurezza del latte italiano possano essere riconosciute e adeguatamente remunerate”. Mario Facchinetti, allevatore di Brignano Gera d’Adda (BG) insieme al fratello gestisce un allevamento di 200 vacche in lattazione e conferisce il latte al Consorzio Produttori Milano:“Se si tiene conto del momento, quello fissato a livello regionale è un buon prezzo, anche perché rappresenta un punto fermo da cui le imprese possono partire per valorizzare la qualità e programmare la propria attività. Auspichiamo che i costi di produzione non aumentino ulteriormente, se ciò accadrà sarà indispensabile fare le opportune valutazioni quando il prezzo verrà rivisto”.


Wilma Pirola azienda agricola Papetti a Landriano (Pavia): “Sono contenta di aver fatto un prezzo che consenta alle aziende agricole di porre le basi per il lavoro futuro e i futuri investimenti. Forse si poteva ottenere qualcosa in più ma a scapito della possibilità di intavolare migliori trattative alla scadenza di questo accordo di nove mesi con futuri ulteriori benefici. Non dobbiamo scordarci che fino a ieri percepivamo 36,5 centesimi al litro e con il nuovo accordo che negli ultimi tre mesi tocca quota 40,2, poniamo le basi per una soluzione ancora più soddisfacente da settembre in avanti”. Gianenrico Grugni, allevatore di Cervignano (Lodi): “Il prezzo secondo me è in linea con i mercati del latte venduto al banco. Questo accordo serve come riferimento e non vieta a nessuno di fare contratti a valori superiori. Chi dà il latte per il grana qualcosa in più già prende. In ogni caso, il prezzo stipulato con Italatte è una base sotto la quale non scendere. Inoltre, in assenza di un accordo anche le industrie hanno difficoltà nei rapporti con supermercati. Una delle positività è la durata che permette all’agricoltore di programmare. Le fluttuazioni di materie prime e mercato possono mettere a rischio l’azienda e un punto fermo è utile, anche perché la sfera di cristallo per prevedere cosa può succedere domani non ce l’ha nessuno”. Michelangelo Zucchi, che guida l’azienda Abbazia di Orzinuovi (Brescia): “Questo accordo è sicuramente ciò che di meglio si poteva fare in questo momento con i francesi di Galbani. Avrei preferito un’intesa regionale con Assolatte poiché gli accordi aziendali per noi produttori non sono il massimo. Tuttavia un prezzo fissato fino a settembre 2011 mette la mia azienda perlomeno nelle condizioni di avere alcuni punti fermi sui quali programmare la prossima campagna”. Michele Negroni, allevatore di Abbiategrasso (Milano): “Si tratta di un buon accordo, probabilmente quanto di meglio si poteva ottenere in questo momento e con un mercato, per il latte che non va al Grana, in cui la forbice dei prezzi è estremamente ampia. Si oscilla infatti dai 35,5 ai 40 centesimi al litro. I 39 centesimi otterranno indubbiamente l’effetto di riequilibrare il mercato perché nella situazione attuale a fronte di una stalla che incassa 41 centesimi, ce ne sono almeno altre cinque che ne se ne vedono riconoscere 37,5 e rischiano la bancarotta. Ovviamente sarebbe stato meglio avere da subito i 40 centesimi ma anche il contratto sottoscritto da Coldiretti e Italatte ex Galbani, che evidenzia un mercato in ascesa, mette punti fermi, che consentono di programmare l’attività e gli esigui investimenti che le aziende possono permettersi.” Marcello Gasperini di Cuvio in provincia di Varese: “L'accordo costituisce un punto fermo ed un riferimento di mercato importante. A livello locale ci auguriamo che ci siano condizioni per trattative ed accordi migliorativi, che valorizzino una attività che si svolge su un territorio difficile e in condizioni ambientali complesse".

CREMA, INCONTRI CON I SOCI Nell’ambito dell’attività prevista dalla Mis. 331/B del PSR 2007-2013 Coldiretti organizza due incontri informativi rivolti ai Soci,

a Crema, presso l’Ufficio Zona di via del macello (Sala Domenico Soldo) nei giorni: giovedì 24 febbraio (ore 10.30) e lunedì 28 febbraio (ore 10.30) Verranno principalmente affrontati i seguenti argomenti: - la Pac dopo il 2013 - aspetti fiscali e tecnico-gestionali della multifunzionalità in agricoltura; - la sicurezza sui luoghi di lavoro - il Piano di Sviluppo Rurale


VITA IN FATTORIA: CHE FOTOGRAFIA! Le fattorie raccontate in un click Al via il concorso indetto da Regione Lombardia In attesa della primavera si “semina una foto”. Regione Lombardia in collaborazione con un pool di associazioni agrituristiche guidate da Terranostra Coldiretti ha infatti indetto un concorso per trovare l’immagine più bella e significativa legata all’agricoltura e alla didattica rurale dalle Alpi al Po. Tema del concorso, aperto a tutti i maggiorenni, è illustrare l’attività didattica in una fattoria: i fotografi dovranno affrontare il tema approfittando delle visite delle scolaresche oppure in occasione di una visita con bambini di propria conoscenza. I partecipanti dovranno trasmettere al massimo 3 immagini alla segreteria organizzativa, entro e non oltre il 15 maggio 2011. Prima però, dovranno accreditarsi, compilando un modulo di iscrizione (su www.agricoltura.regione.lombardia.it) entro e non oltre il 15 marzo 2011. Le foto saranno scattate da ogni concorrente in una sola azienda, scelta sulla base di un elenco di fattorie didattiche aderenti all’iniziativa, e dopo aver concordato la visita con i responsabili dell’azienda prescelta. Una giuria di qualità, presieduta dal fotografo Gianni Berengo Gardin, indicherà le foto vincitrici e un’ampia selezione fra le migliori immagini pervenute. Affiancheranno Berengo Gardin, Denis Curti (Direttore di Contrasto), Carlo Silva (fotografo Regione Lombardia), Chiara Mariani (Sette – Corriere della Sera), Saverio Paffumi (Direttore Editoriale di FreeMedia), Valeria Sonvico (Terranostra – Coldiretti) e il fotografo Giampietro Agostini. Il primo premio prevede un buono di mille euro in materiale fotografico e un cesto di prodotti del territorio. Il secondo premio consiste in un buono di 500 euro da spendere nel circuito delle fattorie didattiche. Il terzo classificato avrà un cesto prodotti del territorio. Inoltre la selezione delle migliori fotografie servirà per allestire una mostra nel Palazzo della Regione nel prossimo giugno. Tutti i dettagli del concorso si possono trovare sul sito www.agricoltura.regione.lombardia.it oppure contattando Terranostra Lombardia, capofila del progetto. Informazioni e regolamento sono anche sul sito di Coldiretti Cremona: www.cremona.coldiretti.it


Siglato accordo tra Agritel e le Società di Servizio Coldiretti Agritel è la società creata dalla Coldiretti per accentrare i costi di Telefonia Mobile per tutte le strutture Coldiretti e i rispettivi associati. A seguito di questo nel 2009 nasce il progetto:

“Sportello Agritel presso Tutti gli Uffici Zona Coldiretti”. In un momento in cui l’economia è in crisi e i costi aziendali aumentano, Agritel è una risposta concreta per ridurre i costi. Va inserita in quest’ottica di risparmio la convenzione stipulata tra Agritel e le Società di Servizio Coldiretti che porterebbe ad un risparmio per l’azienda quantificabile in una media tra il 30 ed il 45%. Punti di forza dei servizi forniti da Agritel sono sicuramente il Servizio Clienti e l’Assistenza Tecnica. La società dà, infatti, molta importanza a questi elementi e si è dotata di professionisti che, con cortesia e professionalità, si prendono cura delle esigenze dei clienti senza l’utilizzo di filtri o di risponditori automatici. Il cliente, quando chiama questi servizi, sa sempre che dall’altra parte della cornetta trova un professionista che conosce bene la sua azienda e tutti i servizi utilizzati. Oltre a tariffe interessanti e concorrenziali, altri punti di forza sono sicuramente la possibilità di parlare a costo zero tra i soci aderenti (per 10 ore mensili a Sim), fatturazione mensile con traffico e tasse di concessione governativa posticipati di 60 giorni, nessun canone mensile, nessuno scatto alla risposta, si pagano gli effettivi secondi di conversazione, insomma un’offerta chiara e senza asterischi. Per migliorare il servizio, Agritel si è dotata di una sede a Milano e, attraverso la convenzione stipulata con le Società di Servizio Coldiretti, ha aperto sportelli Agritel informativi per lo svolgimento delle pratiche burocratiche presso tutti gli Uffici Zona Coldiretti. L’imprenditore oggi è sempre più assorbito nella conduzione della propria azienda e sempre meno è il tempo per curare la ricerca dei migliori servizi al prezzo giusto, quindi l’iniziativa di Coldiretti va nella direzione di sostenere le imprese associate in questa attività. “Agritel non è uno dei tanti gestori telefonici ma è la Società di riferimento per le telecomunicazioni (TLC) dei Soci Coldiretti”. Per qualsiasi informazione, potete rivolgerVi presso la Sede Provinciale Coldiretti e presso tutti gli Uffici Zona. f

Uffici Agritel INCARICATI DI ZONA SORESINA - Via Matteotti, 12 - Tel. 0372.732990 - Fax 0372.732980 Incaricato Agritel: Mauro Boni - maurotiziano.boni@coldiretti.it CREMONA - Via Ruffini, 28 - Tel. 0372.732930 - Fax 0372.732940 Incaricato Agritel: Katia Martelli - katiamaria.martelli@coldiretti.it CREMA - Via Macello, 34 - Tel. 0372.732900 - Fax 0372.732925 Incaricato Agritel: Davide Porrini - davide.porrini@coldiretti.it CASALMAGGIORE – Via Cairoli, 3 - Tel. 0372.732960 - Fax 0372.732970 Incaricato Agritel: Valentina Bassi - valentina.bassi@coldiretti.it

UFFICIO PROVINCIALE CREMONA - Via Ala Ponzone n.8 - Tel. 0372.499811 - Fax 0372.499899 Responsabile Provinciale: Bruno Toscani - bruno.toscani@coldiretti.it ù


23 febbraio 2011 c/o sala Riunioni Uff. Zona Coldiretti Cremona - via D. Ruffini, 28– Cremona

ore 9,00- 13,00

“Multifunzionalità: la sua importanza e la sua divulgazione” Ore 9.00. Iscrizione dei partecipanti Ore 10,00 Valeria Sonvico Responsabile Area Ambiente e Territorio Coldiretti Lombardia “Quali norme disciplinano l’agriturismo e la vendita diretta: l’opportunità di diventare un’azienda multifunzionale” Ore 11,00 Valeria Sonvico Responsabile Area Ambiente e Territorio Coldiretti Lombardia “Azioni di marketing: perché è importante un marchio collettivo”

23 febbraio 2011 c/o sala Riunioni Uff. Zona Coldiretti Cremona - via D. Ruffini, 28– Cremona

ore 14,00- 18,00

“Aspetti fiscali e opportunità per l’attività di vendita diretta e l’agriturismo” Ore 14.00. Iscrizione dei partecipanti Ore 14,15 Valeria Sonvico Responsabile Area Ambiente e Territorio Coldiretti Lombardia “Quali opportunità per l’agriturismo mis. 311 PSR 2007 2013 e la vendita diretta Ore 15,30 Silvia Trevisi Responsabile Fiscale Impresa Verde Cremona “Aspetti fiscali: applicazione regime speciale agricolo e regime forfettario, registri IVA, applicazione della prevalenza dei propri prodotti aziendali”


VISITE GUIDATE AD IMPIANTI AGROENERGETICI Nell’ambito dell’attività prevista dalla Mis. 331/B del PSR 2007-2013– anno 2010, Coldiretti Cremona organizza un ciclo di visite guidate ad imprese che hanno investito sulla multifunzionalità e su impianti agroenergetici. Le visite si svolgeranno con il seguente calendario. Chi fosse interessato è pregato di confermare la partecipazione al n. 0372/499811- 335/6185383 (Giacomo Maghenzani). Lunedì 21 febbraio 2011 – ritrovo ore 8,30 Uff. Zona Coldiretti Soresina – Matteotti, 12 Azienda

 Az. Spoldi

Tipologia impianto

Trigolo

 Aziende Biloni/Antonioli/Locatelli

Biogas da allevamento suini Impianto fotovoltaico Impianti Fotovoltaici

Trigolo

 Az. Zecchi

Dovera

Robot di mungitura – vendita diretta latte crudo

Martedì 22 febbraio 2011 – ritrovo ore 8,30 Uff. Zona Coldiretti Soresina – Matteotti, 12 Azienda

 Az. Freri Arnaldo

Tipologia impianto Annicco

Impianto fotovoltaico

 Az. Milanesi Barzaniga - Annicco

Impianto di Biogas e fotovoltaico

 Az. Torresani Paderno Ponchielli

Impianto di biogas

Giovedì 24 febbraio 2011 – ritrovo ore 8,30 Uff. Zona Coldiretti Soresina – Matteotti, 12 Azienda

 Az. Donzelli

Crotta d’Adda

 Aziende Caravaggio/Agazzi /Donzelli - Formigara

Tipologia impianto Impianto fotovoltaico Impianti fotovoltaici


VISITE GUIDATE AD IMPIANTI AGROENERGETICI Venerdì 25 febbraio 2011 – ritrovo ore 8,30 Uff. Zona Coldiretti Cremona – via D. Ruffini, 28 Azienda  Aziende Poli Gadesco P. Delmona

Tipologia impianto Impianto biogas

 Az. Pasquali Pieve S. Giacomo

Impianto di Biogas

 Az. Maianti

Impianto di Biogas

Scandolara R/O

Lunedì 28 febbraio 2011 – ritrovo ore 8,00 Uff. Zona Coldiretti Cremona – Via D. Ruffini, 28 Azienda

 Soc. Agr. Energia Futura Travagliato (BS)

Tipologia impianto

Impianto di Micro-generazione a biomasse legnose vergini da colture dedicate (Short Rotation Forestry) Produzione di vapore mediante ciclo termico tradizionale.

www.ilpuntocoldiretti.it E’ il giornale online rivolto alle imprese del sistema agroalimentare, creato dalla Coldiretti, la prima Organizzazione degli imprenditori agricoli del Paese. Il Punto Coldiretti assicura un costante aggiornamento su economia e settori produttivi, fisco, ambiente, lavoro, credito, energia, previdenza, formazione, qualità, innovazione e ricerca, scadenze e prezzi, previsioni meteo. L’indirizzo è: www.ilpuntocoldiretti.it.

Agricoltura e Ambiente sono in tv W l’Agricoltura, la trasmissione tv proposta da Coldiretti Cremona, va in onda: - ogni giovedì, ore 20.15 circa, su TeleColor e PrimaRete - in replica la domenica, ore 13, su Telecolor.

www.cremona.coldiretti.it Www.cremona.coldiretti.it è l’indirizzo del sito di Coldiretti Cremona. Uno strumento di informazione e comunicazione, aggiornato in tempo reale, rivolto agli imprenditori agricoli e a tutti i cittadini attenti ai temi della difesa e valorizzazione dell’agricoltura e alimentazione made in Italy, alla promozione del territorio, alla tutela dell’ambiente.


Mercato di Campagna Amica, il calendario Si rinnova tutte le settimane, in provincia di Cremona, l’appuntamento con la genuinità, il gusto, la sicurezza e la convenienza dei prodotti a km zero. Da Cremona a Casalmaggiore, da Crema a Soresina, passando da Castelleone, Vescovato, Pandino, Bagnolo Cremasco, sono ormai otto le “piazze” sulle quali, regolarmente, è possibile trovare gli stand degli agricoltori di Coldiretti Cremona, protagonisti del Mercato di Campagna Amica. Per tutte le ‘piazze’ l’appuntamento è sempre nella mattinata, dalle ore 8 alle 12.30. In continua crescita è la varietà dei prodotti proposti: e se frutta e verdura, regine dell’estate, in questa stagione hanno una presenza meno “imponente”, tengono banco altre produzioni, dai formaggi (prodotti con latte di vacca, bufala e capra) ai salumi, senza scordare miele, farine, pane. In particolare al Mercato del venerdì mattina a Cremona (presso il Foro Boario) si possono trovare che produzioni – sempre garantiti Coldiretti – in arrivo dalla vicina provincia di Pavia: riso, vino e prodotti d’oca. E poi, in inverno, c’è il banco della legna. “Il Mercato di Campagna Amica rappresenta la vetrina di tutta l’agricoltura italiana. E’ un’occasione per dire ai consumatori: comprate italiano, pretendete che gli alimenti che portate in tavola siano autenticamente made in Italy, dalla loro origine – sottolinea Coldiretti Cremona –. Con il Mercato mostriamo quale sia il volto, quale sia il valore aggiunto, della nostra agricoltura. E possiamo anche dimostrare che, all’origine, i prodotti agricoli hanno prezzi convenienti, ragionevoli, ben differenti da certe cifre esorbitanti che spesso troviamo indicate su altri scaffali. E’ un modo per combattere l’inaccettabile forbice dei prezzi che divide la produzione dal consumo, danneggiando sia l’agricoltura che le famiglie”. Sul sito di Coldiretti Cremona (www.cremona.coldiretti.it) è possibile trovare il calendario completo del Mercati di Campagna Amica in provincia. Questi i prossimi appuntamenti: CREMONA. Al Foro Boario ogni venerdì, dalle ore 8 alle 13. CASALMAGGIORE. In Piazza Turati, il sabato mattina. SORESINA. Il lunedì, ore 8-13, davanti al Palazzo Comunale. PANDINO. Il 2° e il 4° lunedì del mese, in via Umberto I VESCOVATO. Tutti i sabati, in piazza Roma CASTELLEONE. La mattina del sabato in via Garibaldi BAGNOLO CREMASCO. In piazza Aldo Moro, la seconda domenica del mese CREMA. In via Terni, prossimo appuntamento domenica 20 febbraio.


W l’Agricoltura – Coldiretti Cremona Informa Vi dà appuntamento alla prossima settimana Il ‘diario’ in posta elettronica di Coldiretti Cremona è nel sito www.cremona.coldiretti.it

coldiretti cremona informa n.7/2011  

il diario in posta elettronica di coldiretti cremona

Advertisement