Issuu on Google+

L’EQUIPE (descrizione del gruppo di lavoro)

22


Luigi D’Aponte,

sociologo/antropologo urbano

project manager coreferente “Archivio del Territorio Narrante” coreferente “Poetiche figurative dello spazio” Nato a Napoli nel 1972, vive ed opera fra Napoli e Bologna. Inizia le sue esperienze professionali nel settore culturale e sociale nel 1992, operando in veste di operatore socioculturale nella periferia est di Napoli ed all’interno di progetti di intervento di strada rivolti a minori adolescenti a rischio di devianza sociale. Nel 1995 è fra i fondatori del “Centro di cultura ludica—Soledì” realizzato nel quartiere Barra di Napoli. Presso il Centro svolge per diversi anni incarichi di Coordinamento delle attività laboratoriali.. Nel 1998 consegue il titolo professionale di “Educatore di Strada” presso l’Università Federico II di Napoli-dipartimento di Scienze Relazionali. Dal 1999 al 2001 coordina per conto del Comune di Napoli le attività del “Laboratorio di educativa territoriale” realizzato nella periferia est del capoluogo campano. Dal 2000 avvia l’ attività di formatore presso realtà del terzo settore e della formazione professionale di rilevanza locale e nazionale. Con lode nel 2006 consegue la laurea magistrale in Sociologia, indirizzo antropologico e dello sviluppo, presso la facoltà di Sociologia dell’Università “Federico II di Napoli”. E’ del 2007 la prima esperienza professionale maturata a Bologna nel settore dell’immigrazione e presso comunità di accoglienza per minori stranieri. Rientrato a Napoli collabora con il Centro Interdipartimentale di Ricerca Audiovisuale sulla Cultura Popolare dell’Università Federico II di Napoli, nel biennio 2007/2008. Matura esperienze ed acquisisce competenze nel campo degli interventi di valorizzazione del patrimonio culturale, di promozione del territorio, di tutela della memoria. Nel 2008 è socio fondatore dell’associazione culturale “Articolonove” di Napoli, operante nel campo della ricerca/formazione/didattica applicata ai beni ed al patrimonio culturale. E’ Presidente, progettista e coordinatore. Dal 2008, in veste di esperto esterno, avvia collaborazioni con diversi Istituti Scolastici della provincia di Napoli, nell’ambito di progettualità promosse dall’Unione Europea e finanziate con fondi comunitari (Progetto Operativo Nazionale, obiettivo “Convergenza”). Interventi incentrati su percorsi di didattica del territorio e studio/analisi delle dinamiche e dei fenomeni socioculturali in contesto urbano. A partire dal 2008 realizza pubblicazioni ed interventi in convegni regionali e nazionali su tematiche afferenti la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, la didattica del territorio, le strategie partecipative nella gestione degli spazi pubblici. Dal 2009 è esperto esterno per diverse Istituzioni pubbliche campane operanti nei settori: tutela e valorizzazione del paesaggio, sviluppo locale, sicurezza urbana. Fra questi: Comune di Castellammare di Stabia (Na)/Piano Integrato Urbano (Piu)Europa, Casalnuovo di Napoli (Na)/Piano Sociale di Zona ambito Na/8, Gruppo Azione Locale “Cilento Rigeneratio srl” (Sa), Gruppo Azione Locale “Casacastra” (Sa), Ente Parco Nazionale del Vesuvio (Na), “Art Sannio-Campania, agenzia beni culturali” (Bn), Comune Benevento/Settore Progetti Complessi di rilevanza comunitaria (Bn), Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei (Na), Agenzia Locale di Sviluppo “Agenzia Area Nolana” (Na), Fondazione “P.O.L.IS.-Politiche integrate di sicurezza” (Na), “Città della Scienza s.p.a” (Na). Nel 2011 consegue con lode il Master di specializzazione di II livello in “Pianificazione e progettazione urbanistica nel governo delle trasformazioni del territorio”, presso l’Università Federico II di Napoli, facoltà di Architettura, Laboratorio di Urbanistica e Progettazione Territoriale. E’ del 2011 l’avvio di collaborazioni professionali con il sistema delle Foreste Demaniali della Regione Campania-Assessorato all’Agricoltura e con la Fondazione Mi.DA-Musei Integrati dell’Ambiente di Pertosa (Salerno), per la progettazione e conduzione di percorsi didattici finalizzati alla fruizione del patrimonio ambientale ed etnoantropologico. Da ottobre 2011 riprende le esperienze professionali in area bolognese, collaborando con l’Ufficio di Censimento del Comune di Bologna, nell’ambito delle attività previste per il Censimento Istat 2011; da febbraio 2012 avvia la collaborazione in qualità di tutor ambientale con la “Geovest”, società intercomunale per la gestione dei servizi ambientali operante nelle provincie di Bologna e Modena. Svolge attività di fotografo e videomaker che applica anche al campo professionale.

23


Barbara De Dominicis,

musicista

referente “Tracce sonore” Barbara De Dominicis ama raccogliere suoni, manipolarli ed inventare trame sonore. Tra i suoi progetti Poe-Si [con Marco Messina/99 Posse e Mirko Signorile]; Cabaret Noir [con Pasquale Bardaro]; Kuul_MA progetto di sperimentazione audiovisiva in cui un' elettronica di tipo organico interagisce con i paesaggi mutevoli del visual artist Davide Lonardi. Nel 2008 pubblica come solista Anti-Gone, un concept album che ha come filo conduttore narrativo la mitologia greca (pubblicato dall' etichetta olandese WM Recordings). A partire dal 2008 inizia una collaborazione con la violoncellista canadese Julia Kent le loro performance (inizialmente sotto il nome di Intermittenze) presto diventeranno un progetto stabile ed in progress dal nome Parallel41. L' etichetta francese Baskaru pubblicherà il loro cd/dvd a febbraio 2012. Tra i suoi lavori sonori Whimsical Cartography _selezionato tra le opere che saranno esposte nella mostra multimediale collettiva E-ArtQuake in commemorazione del terremoto dell' Irpinia; Re_di_Sound [Radio Papesse] un omaggio a Marcel Duchamp (Call for Revolutionary Sounds). Il suo crescente interesse per il paesaggio sonoro la porta a concepire A tale of two cities: una serie di audio collage volti a ritrarre analogie e differenze di due città che giacciono sullo stesso parallelo Napoli e New York. Questo lavoro è diventato un radiodocumentario prodotto da Radio Papesse vs Radia network dal titolo Crossings. Tra i suoi progetti in corso Exquisite-What [di cui è curatrice/ideatrice] un collettivo ispirato alla pratica surrealista degli exquisite cadaver dedito alla creazione di una piattaforma web audio/visiva; La Reverie/La Sogneria (curatrice/ideatrice) _uno spazio multimediale legato al sogno in cui, come all' interno di un mappamondo inidicizzato per luoghi, tematiche ed epoche si potrà scegliere di "entrare" [in mp3] nel racconto di un sogno o di viaggiare tra più sogni (in progress). Con il moniker Apres Soon, è a lavoro su un nuovo album solista: un assemblaggio di drones e field recordings, di elettronica, voci e strumenti a corde. Discografia: “Parallel: 41/Faraway close”, Baskaru (in uscita a febbraio 2012) “Anti-gone”, Wm recordings (2009) “Cabaret noir” Schema records Partecipazioni in qualità di vocalist: Frame, “Arriva il temporale”, Cam records (2002) Nicola Conte, “Love me ‘till Sunday”, Schema records [the tune is the soundtrack of Ras Insurance Spot-Commercial Feat. Sean Connery]

24


Elena Ezechielli,

Ph.D. in studi teatrali e cinematografici referente “Archivio del Territorio Narrante” Nasce ad Arezzo il 1982, si trasferisce a Bologna dopo la Maturità Linguistica conseguendo nel 2005 con lode la Laurea Triennale in Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo (D.A.M.S.) presso l’Università di Bologna con una tesi in Filmologia. Nel 2007, sempre presso l’Università di Bologna ottiene con lode la Laurea Specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale con tesi in Filologia del Cinema. Nel 2008 vince il concorso di Dottorato in Studi Teatrali e Cinematografici conseguendo il titolo nel 2011. Dal 2002 ha avviato una collaborazione con la Cineteca di Bologna svolgendo la propria attività presso l’Ufficio “Manifestazioni e Ospitalità”, l’Archivio Pellicole e l’Archivio Fotografico. Dal 2008 svolge attività didattica per le cattedre di “Filmologia”, “Documentazione del Patrimonio Audiovisivo”, “Filologia del Cinema” e “Istituzione di Storia del Cinema” presso l’Università di Bologna. Nel 2009 ha partecipato in rappresentanza della stessa Università di Bologna al convegno internazionale The Visual Archive, the moving image and memory, Open University Milton Keynes, illustrando un lavoro di ricerca condotto in collaborazione con la Cineteca di Bologna e finalizzato ad indagare gli aspetti teorico-metodologici relativi alla conservazione delle immagini in movimento e la gestione dei documenti cartacei. Ha maturato esperienze in ambito socio-culturale e educativo, svolgendo attività presso Ucodep Onlus/Oxfam Italia di Arezzo, nell’ambito del progetto “Io viaggio equo e solidale”, per la promozione e diffusione della cultura e del mercato equo e solidale. Nello stesso ambito, dal 2002, svolge attività in qualità di Educatrice per l’associazione nazionale scout Agesci. Dal 2000 al 2005 ha partecipato con ruoli e mansioni diversi alla realizzazione del festival nazionale musicale “ArezzoWave – Love Festival”.

25


Davide Lonardi,

visual artist, regista

referente “VideoGrafie” La sua ricerca spazia attraverso forme di espressione differenti, dalla poesia al video, alla progettazione di manufatti d'arte secondo un percorso costantemente contaminato dallo studio della fisica teorica, della geometria e della musica contemporanea. Svolge come attività principale quella di produttore di audiovisivi. Nel 2004 il suo primo documentario indipendente sulla figura di Fabrizio Plessi, artista d'avanguardia italiano deegli anni 70-80. Sempre nel 2004 consegue il Diploma in regia e produzione cinematografica presso l’ “Accademia Nazionale di Arti Cinematografiche” di Bologna. Nel 2005 cura gli spazi espositivi “North Sails” a Firenze, nell'ambito di “Pitti immagine uomo” come progettista visuale e allestisce la mia prima personale fotografica "Oltre la luce" a Portogruaro (Ve) catalogo I Mulini, edizioni comunali Portogruaro (Ve). Nello stesso anno realizza un primo volume di studi ed esperimenti visivi intitolato "Primo libro del volo" un opera ispirata al "codice del volo" di Leonardo. Nel 2006 lavora come direttore di produzione per l'emittente televisiva “3channel”, collabora alla realizzazione della serie comica “La coppia in crisi”, per l’emittente nazionale “Italia 1”, al programma “Mai dire martedi'” (The Munchies movie production) e produce il suo primo cortometraggio dal titolo 'Non e' mai tempo'. E’ dello stesso periodo anche la creazione di “Urbanmovies”, studio di produzione di audiovisivi, poi divenuto “Au hasard film”; con la sua società realizza spot e animazioni grafiche per: Sky, Fis world cup sky, Antico è, Progetto Fuoco, Fiera di Verona, Greenbuilding, Solar expo, North Sails, Essedue. Nel periodo compreso fra il 2005 e il 2006, realizza altri due documentari dedicati ad esponenti dell’arte contemporanea italiana: Rabarama e Luigi Del Sal. Successivamente partecipa al film "La giusta distanza", diretto da Carlo Mazzacurati, come assistente al casting;nel contempo avvia la realizzazione del suo primo lungometraggio dal titolo “Moto Apparente”, co-prodotto con Gianluca Arcopinto (miglior produttore indipendente dell'anno 2010). Parallelamente all’attivita' di regista e produttore svolge anche quella di artista visivo e curatore di immagine per diversi musicisti, realizzando visuals per concerti e concepts per album e cd: - Barbara De Dominicis, sito web anti-gone.com, album omonimo, videoclip e visuals (2009); - Julia Kent, cover cd e progetto grafico, sito web juliakent.com (2010); - Jerry Marotta e Tom Griesgraber, waking the day tour (2005) live concert; - Rachel Z, Rachel Z trio (2006) live concert;

26


Giancarlo Moscato,

sociologo esperto di comunicazione multimediale referente “Piattaforma web e multimedialità” Nasce a Napoli nel 1978, è Sociologo specializzato in Comunicazione Multimediale e Web Design per la Formazione delle Risorse Umane e l’E-learning. Libero professionista, svolge attività di consulenza per la progettazione e realizzazione di corsi ed interventi formativi, di siti web e prodotti multimediali a carattere didattico-divulgativo (multimedia cd/dvd). Il suo percorso formativo di compone di una Laurea in Sociologia conseguita nel 2006 con lode presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Nel 2010 consegue, col massimo dei voti, il Master universitario di I° livello in “Knowledge Management, Sviluppo delle Risorse Umane e Innovazione d’Impresa” presso l’Università degli Studi di Macerata, Facoltà di Scienze della Formazione. Nel corso del 2011 consegue il titolo di “Web Designer” a seguito di corso universitario di specializzazione svolto presso l’Università Federico II i Napoli, Centro di Sperimentazione Multimediale ed E-Learning del Laboratorio di Urbanistica e Pianificazione Territoriale; nello stesso anno consegue anche la qualifica di “Web Designer Adobe Certified Associate in Web Comunication (ACA)” mediante esame su piattaforma Certiport a conclusione di percorso formativo su software della Creative Suite Adobe. Nel 2007 egli ha svolto attività di consulenza per la progettazione didattica e la realizzazione di docenze d’aula nell’ambito di progettazioni incentrate sul “Total quality management nelle aziende pubbliche di servizi” realizzato presso l’Istituto Tecnico Industriale Volta di Napoli. Nel periodo compreso tra il 2008 ed il 2009 collabora con società di formazione e selezione del personale (Adecco, Charisma e Generale Industrielle) per la progettazione di corsi formativi e relative attività di docenza/tutoring. In questo periodo realizza il suo primo prodotto web multimediale a contenuto formativo dal titolo “Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro” destinato all’e-learning aziendale dell’ente Charisma. A partire dal 2010 avvia un rapporto di collaborazione professionale con l’associazione ArticoloNove di Napoli di cui è anche membro associato. Tra le attività più importanti svolte: progettazione didattica e docenze sulla comunicazione multimediale, i sistemi di e-learning e gli strumenti del web 2.0 nell’ambito di percorsi di aggiornamento professionale di docenti di scuola elementare finanziati da Fondi strutturali europei (Programma Operativo Nazionale “Convergenza”); realizzazione di un prodotto didattico multimediale su cdrom “Futuro Antico. Con la testa nel presente, con le mani nel passato”. Nel 2011 si occupa della realizzazione tecnica, per conto della Fondazione M.I.DA-Musei Integrati dell’Ambiente e dell’ associazione ArticoloNove, nell’ambito del progetto Regione Campania-SESIRCA “Sviluppo di una microfiliera basata sulle proprietà tintorie del Carciofo Bianco di Pertosa per la produzione di artigianato legato al turismo territoriale”, di un prodotto divulgativo multimediale sul “Carciofo Bianco di Pertosa”. Da dicembre 2011, è impegnano nell’ambito del progetto europeo finanziato dal Programma Operativo Nazionale C3 “Bagnoli, Pianura e l’Area Flegrea di Napoli – Storia di un territorio”, realizzato presso l’Istituto Superiore “Nitti” di Napoli; in tale ambito ha svolto attività di docenza/tutoring aventi ad oggetto gli strumenti e le tecniche di produzione di un sito web per una rappresentazione multimediale dell’ esperienza didattica svolta.

27


Ilaria Moscato,

esperta in Comunicazione e didattica dell’arte referente “Poetiche figurative dello spazio” Nata a Napoli nel 1974, dove vive e lavora. Ha maturato una esperienza decennale, formativa e professionale, nel casmpo della comunicazione e della didattica dell’arte. Diplomata col massimo dei voti all’Accademia di Belle Arti di Napoli, è attualmente iscritta al Corso di Specializzazione in “Comunicazione e didattica dell’Arte” presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Dal 2002 al 2007 ha svolto attività didattica per conto delle diverse cattedre dell’Accademia di Belle Arti di Napoli coinvolte nei progetti sperimentali di didattica dell’arte “Bambini in Accademia” e “Chance” (quest’ultimo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione ed il Comune di Napoli). Sempre nel 2007, in collaborazione con l’Asl Napoli 1-Dipartimento Assistenza Anziani-Centro Geriatrico “Frullone”, e la stessa Accademia di Belle Arti di Napoli, realizza il progetto “Oltre il margine”, primo esperimento cittadino di applicazione in ambito medico di percorsi di didattica dell’arte rivolti a pazienti affetti da Morbo di Alzheimer; nello stesso anno realizza per conto di “Codex-Biblioteche Digitali della Campani”, Wwf e Lipu, un percorso laboratoriale centrato su tematiche etologiche e ambientali. Dal 2008, ed attualmente in corso, è “Operatrice didattica” presso il Museo di Arte contemporanea di Napoli MADRE, nell’ambito del progetto denominato “Una politica dell’arte per i giovani”. Dallo stesso anno assume incarichi in qualità di “docente/esperto esterno” sui temi della didattica dell’arte presso diversi Istituti Scolastici del napoletano nell’ambito del “Programma Operativo Nazionale - Competenze per lo sviluppo”, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. Fra il 2008 ed il 2010 avvia un ulteriore percorso di specializzazione professionale realizzato presso “ABM-Associazione Bruno Munari” di Milano, finalizzato alla formazione specialistica al “Metodo Bruno Munari” e rivolto alla didattica dei beni culturali e museali territoriali. Nello stesso periodo partecipa al percorso formativo “L’accessibilità al patrimonio museale e l’educazione artistica ed estetica delle persone con minorazione visiva”, presso il Museo Nazionale “Anteros” dell’Istituto dei Ciechi “Cavazza” di Bologna. Ha curato gli allestimenti e l’immagine di: “Territori Narranti”, percorso-mostra di didattica del territorio realizzato presso “Fondazione Idis-Città della Scienza” di Napoli; “Oltre il margine” (progetto grafico audiovisuale) per conto di Accademia Belle Arti di Napoli/Asl Napoli 1; “Futuro Antico” (progetto grafico) realizzato nell’ambito Programma operativo Nazionale “Competenze per lo sviluppo”, Unione Europea/FSE/FSER/M.P.I. In collaborazione con Luigi D’Aponte ha curato il progetto grafico del cdrom didattico multimediale prodotto nell’ambito del progetto “Sviluppo di microfiliera basata sulle proprietà tintorie del Carciofo bianco di Pertosa per la produzione di artigianato legato al turismo territoriale” della Fondazione MidA/Regione Campania. E’ coautrice delle seguenti pubblicazioni: - L. D’Aponte, I. Moscato, “Territori Narranti – Bagnoli 2009. Per una nuova didattica del territorio”, Massa Editore, Napoli, 2009 (ISBN 978-88-95827-23-0). - L. D’Aponte, I. Moscato, “Appunti per un nuovo bestiario fantastico”, Blurb inc., San Francisco (Usa), 2008. - “Il colore del Mare”, quaderno didattico del progetto sperimentale di didattica museale del Museo Madre di Napoli “Una politica dell’arte per i giovani”, Massa Editore, Napoli, 2009 (ISBN 978-88-9582708-7). - “Materiali” quaderno didattico del progetto sperimentale di didattica museale del Museo Madre di Napoli “Una politica dell’arte per i giovani”, Massa Editore, Napoli, 2009 (ISBN 978-88-95827-16-2). - “Squilibri Aerei”, quaderno didattico del progetto sperimentale di didattica museale del Museo Madre di Napoli “Una politica dell’arte per i giovani”, Massa Editore, Napoli, 2009 (ISBN 978-88-9582716-3). - “Conflitti”, quaderno didattico del progetto sperimentale di didattica museale del Museo Madre di Napoli “Una politica dell’arte per i giovani”, Massa Editore, Napoli, 2009 (ISBN 978-88-95827-22-3). - “Gioco Giocando”, quaderno didattico del progetto sperimentale di didattica museale del Museo Madre di Napoli “Una politica dell’arte per i giovani”, Massa Editore, Napoli, 2009 (ISBN 978-88-9582726-1).

28


associazione culturale Articolonove Napoli “ArticoloNove”, si riconosce nei valori democratici sanciti dalla Costituzione repubblicana italiana. In particolare, le iniziative e le attività di utilità sociale di cui si essa si fa promotrice perseguono come primaria finalità la piena attuazione di quanto dichiarato nei principi fondamentali costituzionali all’articolo 9: “la Repubblica promuove lo sviluppo della

cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”. “ArticoloNove”, si riconosce anche nei principi affermati dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Nello specifico, essa orienta le proprie azioni soprattutto in raggiungimento di quanto affermato dall’articolo 27 della Carta universale: “ogni individuo ha diritto di prendere

parte liberamente alla vita culturale della comunità, a godere delle arti e a partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici”. Le finalità perseguite ed i campi d’iniziativa adottati dall’Associazione sono i seguenti: - promuove la ricerca, la tutela, la valorizzazione, la didattica e la formazione nel campo del patrimonio culturale nazionale e internazionale, in riferimento ai beni materiali e immateriali ed a quelli paesaggistici che lo compongono e che presentano interesse culturale, artistico, demoetnoantropologico, storico, architettonico, archeologico, ambientale ed in generale a tutte quelle testimonianze aventi valore di civiltà; - persegue ogni tipo di attività finalizzata a preservare la memoria della comunità nazionale e del suo territorio e a promuovere lo sviluppo della cultura; - attua, con ogni mezzo necessario e disponibile, misure di salvaguardia del patrimonio culturale materiale e immateriale a livello locale, nazionale e internazionale, volte a garantire la vitalità del patrimonio stesso, ivi compresa l’identificazione, la documentazione, la preservazione, la protezione, la promozione, la valorizzazione, la trasmissione, in particolare attraverso un’educazione formale e informale, come pure il ravvivamento dei vari aspetti di tale patrimonio culturale; - favorisce e pianifica, in una prospettiva di sviluppo sostenibile, azioni di conservazione, mantenimento e governo del paesaggio, inteso come parte di territorio, così come percepita dalle popolazioni che l’abitano, ed il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e umani e dalle loro interrelazioni; - promuove corsi, laboratori, conferenze, seminari, mostre, percorsi formativi e di consulenza, e qualsiasi manifestazione ed attività che possa contribuire a sviluppare e diffondere l’interesse per il patrimonio culturale e paesaggistico nazionale, internazionale, locale, perseguendo finalità di empowerment individuale e comunitario, e di solidarietà sociale in ambito culturale, rivolte a cittadini di qualsiasi età e fascia di popolazione, loro associazioni, enti ed istituzioni; per il tramite delle iniziative da essa promosse l’Associazione “ArticoloNove” intende concretamente operare al fine di contrastare le diverse forme del disagio, esperite soprattutto dalle fasce sociali deboli, per il tramite di attività di progettazione e produzione di esperienze culturali, artistiche ed espressive, e relativi contesti sociali, finalizzati alla creazione di molteplici e nuove condizioni di agio rivolte in particolar modo alla tutela dei diritti dei minori, alla promozione di esperienze aggregative giovanili, al mantenimento di un ruolo sociale attivo della popolazione anziana, all’affermazione dei diritti e degli interessi delle persone diversamente abili; agisce in contrasto a qualsiasi attività criminale finalizzata al depredamento, allo sfruttamento illecito ed alla distruzione del patrimonio culturale e paesaggistico locale, nazionale, internazionale. Sostiene e promuove l’affermarsi ed il diffondersi della cultura della legalità soprattutto fra le giovani generazioni; - cura l’ideazione, la redazione, la pubblicazione, l’edizione e la diffusione di materiali a stampa e multimediali per lo studio, la ricerca e la divulgazione nei campi di suo interesse.

29


"La comunitĂ  incarna il tipo di mondo che non sembra possibile ora avere, ma nel quale desidereremmo tanto vivere e che speriamo un giorno di poter conquistare" Zygmunt Bauman

30


bio gruppo di progettazione