Page 1

Il tempo nobile Gruppo di lavoro Progettisti:

- Maria Wancolle & Nicola Di Dato - D2W studio - Architetti Ogni mattina ci svegliamo felici.....per tutto quello che ci unisce, ma anche per ciò che ci aspetta...: "la nostra passione"!!! In ogni progetto cerchiamo di fare un’Architettura che si riferisce al ruolo primario del contesto e del "piacere del luogo" con sensibilità e specificità al problema posto. "Le cose migliori si ottengono solo col massimo della passione!" J.W.Goethe

- Gabriele D’Angelo - Architetto Laureato in architettura nel 2007 presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, con tesi in progettazione architettonica, affrontando il tema della riqualificazione dell’area dell’ex centrale del latte di Ancona. Libero professionista da maggio 2008, durante l’esercizio professionale si possono annotare alcuni incarichi pubblici con mansioni di direzione lavori, analisi e programmazione del territorio e diversi concorsi di idee che hanno riguardato diversi aspetti, a partire da quello ambientale fino ad arrivare alla definizione degli spazi, che siano urbani e/o di un edificio. L’esperienza professionale viene arricchita da una lunga esperienza cantieristica giovanile, ricoprente vari ruoli, a partire dalla manovalanza a seguire fino all’organizzazione del cantiere e gestione dei lavori. “L’architetto è un muratore che ha studiato il latino”. Adolf Loos

- Giovanni Fernicola - Bio-Architetto Nel 2006 mi sono laureato in architettura presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e l’enorme interesse per la sostenibilità ambientale legata all’architettura bioclimatica mi ha indotto a specializzarmi nel Master di secondo livello ABITA “Architettura Bioclimatica e Innovazione Tecnologica per l’Ambiente” conseguito presso l’Università degli Studi di Firenze, Architettura e Design TAED “Pierluigi Spadolini”. Attualmente sono impegnato come libero professionista e Responsabile del Servizio “Programmazione, Progettazione, Condoni, Beni Archeologici e Culturali” del comune di Buccino (SA). Nella progettazione è necessario far riscoprire l’utilizzo del legno, dell’argilla, “della paglia”, da sempre materiali edili altamente rinnovabili …. “.. Il vento, venendo in città da lontano, le porta doni inconsueti, di cui si accorgono solo poche anime sensibili, come i raffreddati del fieno, che starnutano i pollini d’altre terre.” Italo Calvino

1


Consulenti: - Adriana Sinforosa D’Angelo - dott.sa in Scienze Statistiche ed Attuariali Laureata, in scienze statistiche ed attuariali presso l'Università degli studi del Sannio nel 2008, a seguito di uno stage presso la BCC di Aquara con una tesi in metodi statistici per il controllo della qualità intitolata “Servizi bancari innovativi un caso studio, la BCC di Aquara”. Nel 2008/2009 tirocinante presso la BCC di Aquara con mansioni di supporto dell'ufficio portafoglio e segreteria direzionale. Nel 2010/2011collaboratrice come esperta esterna per attività di rilevatrice del VI censimento generale dell'Agricoltura. Nel 2011 tirocinante presso la provincia di Salerno - settore produttivo, agricoltura e foreste con mansioni di supporto alle attività del team di assistenza tecnica nelle fasi di gestione delle pratiche pervenute, di istruttoria e di archiviazione. Attualmente collaboratrice come esperta esterna per attività di coordinatrice del XV censimento generale della popolazione e delle abitazioni.

- Rita Di Dato - dott.sa in Conservazione dei Beni Culturali Il mio apporto a questo progetto di idee nasce dall'interesse e dalla volontà di arricchire il Nostro patrimonio storico culturale mediante la tutela del centro storico. L'intervento è quello di far rivivere il passato da troppo tempo abbandonato a se "come un vecchio addormentato"!!!. Non più "pietra morta"… ma..."vita da vivere"!!!

- Davide Simone Di Salvo - Dott. in Filosofia e specializzando in filosofia del linguaggio e fenomenologia delle religioni Mi sono diplomato all’istituto tecnico per geometri A. Deffenu di Olbia (OT) dove ho seguito un corso sull’utilizzo di Autocad con relativo attestato. Successivamente ho conseguito la laurea triennale in filosofia all’Università La Sapienza di Roma con 110 e lode con tesi di laurea su Martin Heidegger. Sto per conseguire anche la laurea magistrale e i miei studi oscillano fra filosofia del linguaggio e fenomenologia della religione. Questa duplice preparazione, pratica per quel che riguarda l’istituto tecnico e teorica per quel che riguarda la laurea in filosofia, mi dà l’opportunità di intendere il mio percorso di studio non tanto come semplice speculazione, quanto piuttosto come preparazione utile in tutti i campi pratici della vita. Se poi tali campi riguardano anzitutto l’uomo o una delle sue caratteristiche fondamentali (come in questo caso la caratteristica dell’abitare) penso che l’aiuto del filosofo sia ancora più importante. Anzitutto perché costituisce una valida alternativa allo scienziato, spesso poco affine con argomenti di ordine etico; secondariamente perché preparato per presentare e scrivere qualsiasi tipo di relazione e quindi propenso a qualsiasi tipo di comunicazione. Ho vinto anche la borsa erasmus per Freiburg. Una cittadina situata nel sud della Germania famosa per la sua attenzione alla energie rinnovabili (a Freiburg è presente il celebre quartiere di Vauban che funziona quasi integralmente con pannelli solari) e per la sua architettura ecosostenibile (è completamente immersa nella Foresta nera dunque l’attenzione verso la natura è altissima). Ho quindi potuto vivere in prima persona oltre che i benefici, anche i vantaggi che si possono trarre da questo nuovo modo di concepire l’architettura e l’urbanistica. Ogni domenica inoltre, a Freiburg, si celebra la festa della città: nel centro storico, gli anziani mostrano ai più giovani i vecchi mestieri nei quali si cimentavano e che sempre più tendono a sparire. La partecipazione era molto alta e tutta la città era permeata da un clima di festa. Questo mi fece capire del bisogno presente nei giovani di tornare ai vecchi mestieri. Per questo credo di poter dare un contributo alla realizzazione di questo progetto. Nel particolare soprattutto in due campi: le idee e la presentazione delle idee al pubblico tramite relazioni, pubblicità creative o qualsiasi altra forma di comunicazione. Per quel che riguarda il primo punto penso che il compito essenziale che spetta a un laureato in filosofia sia concepire idee alternative rispetto a quelle che già esistono. Toccherà poi allo scienziato o al tecnico approvarle o rigettarle. Per quel che riguarda il secondo punto: fortunatamente nella mia facoltà la stesura di brevi saggi filosofici o di altra natura è un compito dal quale lo studente non si può esimere. I miei professori sono ottimi scrittori di saggi e spesso giornalisti che collaborano con testate giornalistiche importanti. Quest’arte, insieme a quella filosofica, è tramandata con dedizione da professore a

2


alunno cosicché il laureato in filosofia nella mia facoltà riesce spesso a avere buona dimestichezza con qualsiasi strategia comunicativa.

- Claudio Onnis - perito informatico e laureando in Psicologia Dopo aver conseguito il diploma come perito tecnico informatico mi sono dedicato allo studio della psicologia clinica all’Università “Sapienza” di Roma in cui sono prossimo alla laurea. Ho maturato esperienze in svariati campi, dalla musica alla cucina passando per l’edilizia e grazie all’innata curiosità ed alla voglia di imparare mi sono potuto mettere in gioco ed apprendere da diversi maestri. Attualmente, oltre a studiare, lavoro in una scuola privata di specializzazione di psicoterapia a indirizzo strategico dove collaboro con importanti docenti universitari e professionisti alla stesura di progetti nazionali proposti dal Ministero delle Pari Opportunità o di iniziative dell’istituto stesso. Mi occupo inoltre dell’ideazione, creazione e gestione di siti web come l’esempio che presentiamo in questo concorso che avrà l’obiettivo di promuovere Auletta in un contesto internazionale. Grazie alla dedizione a diverse discipline ho la possibilità, nei giusti contesti, di farle incontrare e quindi di sviluppare idee che le racchiudono in maniera efficiente.

Collaboratori: - Francesca Petrazzuolo - Architetto - Lucia Risi - dott.sa Tecnico della Fruizione Museale

3

bio gruppo di lavoro  

bio gruppo di lavoro

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you