Page 1

CNTN continua... Acquista e diffondi

CNTN

cntn

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - 70% - SUD 2 Palermo

cieli nuovi terra nuova

Anno XIV numero 1 - 15 Settembre 2013

PERIODICO DI ISPIRAZIONE CRISTIANA

€ 1,00

Direzione Redazione Amministrazione Via Decollati 2/c - 90124 Palermo.Tel 091 6177936 - 334967256 - Fax. 091 6175215 - regina.coelorum@virgilio.it - www.cntn.it

La Fede non è contro l’ uomo, né viaggia sulla sua testa, è a servizio dell’ uomo perché sia sempre più uomo. p. Giacomo Ribaudo

ROSA DA LIMA

Quando i santi ci graffiano sugli ultimi L’ EDITORIALE DI GIACOMO RIBAUDO Il nome di battesimo dato dal padre, di origine spagnola, fu Isabella. A chiamarla Rosa era la balia, donna piena di fede e di origine india. Come è risaputo gli Indios amano molto i nomi dei fiori. Sin da piccola Isabella-Rosa si chiedeva come mai gli Spagnoli, che dicevano di credere in Dio e disprezzavano apertamente e impunemente gli Indios, che pur vantavano ricchezze, storia e civiltà non inferiori certamente a quelle loro, e avevano portato nella loro pacifica terra violenze e angherie di ogni genere. Era ancora adolescente quando la sua famiglia, per una serie di sventure, piombò in una grande povertà e Rosa, per contribuire al bilancio familiare, confezionava ricami, merletti e fiori e andava a venderli nelle case dei signori. Nei suoi giri di lavoro umile e precario si accorgeva quanto fasto inutile esisteva nelle case e nei quartieri dei ricchi e quanta miseria regnava nelle famiglie povere ed emarginate dei sobborghi e delle periferie di Lima. Intelligente com’era sapeva rendersi conto che, quasi sempre, la miseria dei più era causata dalla prepotenza e dallo sfruttamento dei ricchi. La sua vita di ascesi e di penitenze al di sopra

dell’ordinario furono spesi a favore della redenzione delle classi più schiacciate dallo sfruttamento e dalla miseria, e nell’attaccamento a Cristo Crocifisso, modello di amore gratuito e di sacrificio senza risparmi che tutti i cristiani devono imitare. Esempi come quello di Rosa da Lima nella storia della Chiesa, come nelle vite dei santi, sono tutt’altro che infrequenti. La novità oggi è che questo tipo di mentalità sta conquistando, con l’avvento di papa Francesco, anche gli alti vertici della Chiesa. È stato sufficiente questo per dare un nuovo impulso di speranza alla Chiesa e alla umanità. Ma ciò evidentemente non basta per dare una svolta ai drammi che affliggono la società di oggi. Troppe cose sono successe in questi ultimi trent’anni mentre, per dirla con Cronin “Le stelle stanno a guardare…”. Già trent’anni fa gridavo che l’Europa non era affatto

pronta alla invasione demografica dell’Islàm e nutrivo il timore, tutt’altro che infondato, che le popolazioni afroasiatiche, affermatamene e solidamente musulmane, potessero islamizzare l’Europa senza per nulla sguainare la scimitarra e senza l’indizione di nessuna guerra santa: con la loro sola presenza e coerenza. Questo pericolo non è certamente tramontato e già si affacciano altre nuvole nere, macabre portatrici di cicloni e tsunami piuttosto che di brezze e carezze. Ne cito solo due: 1. Il fondamentalismo islamico, che è ancora distante da noi quando tocca e sovverte ambienti come il Pakistan e l’Afghanistan, ma risulta vicino e minaccioso quando prende le vesti di governi dispotici e guerrafondai come quelli della Siria, o incerti e traballanti come quello dell’Egitto. Ci limiteremo ad accogliere i profughi nelle nostre coste? 2. L’invasione economica cinese che ha avuto i suoi prodromi fin dalla fine degli anni ottanta, che

non è stata frenata da nessun governo né di destra né di sinistra, né politico né tecnico. Ciò è stato possibile ed è un fenomeno che rischia di divenire inarrestabile se non si ricorre ai ripari perché agli Stati Uniti sono servite, nel passato prossimo, le finanze e i finanzieri cinesi, come nel passato remoto e nel presente servirono e servono i fondi degli Ebrei. Il risultato è stato ed è che la Nazione che ha come simbolo la statua della libertà non si sa da quanto tempo non è più libera, specie da quando, intenta a difendere gli interessi di Israele ( e come farne a meno?) e a condurre una guerra stupida e pretestuosa in Irak, rallentava la sorveglianza sul terrorismo attraverso i servizi segreti diventati colabrodo e dovette subire l’abbattimento delle torri gemelle con 5000 e più vittime con il clima creatosi dopo allora a livelli internazionali e con tutti i fondi destinati all’antiterrorismo, e da quando il denaro cinese ha fatto comodo al governo di Washington e a tutti i suoi satelliti. Se gli Europei non si accorderanno, tra loro e con l’America, per una politica economica unitaria e più ligia allo spirito delle banche etiche che a quello delle economie del consumismo e del profitto, l’Europa di oggi, come la Sicilia di ieri e come la Siria di sempre, diventeranno teatro di lotte fra le Nazioni emergenti…

giacomo.ribaudo@fastwebnet.it Tel. 091 490155 cel. 330 537932

Cntn n° 1 Anno XIV  

Cntn Giornale

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you