Page 1

Il rischio chimico e le sostanze pericolose

1


Contenuti Cos’è il rischio chimico Le fonti del rischio Le vie di assorbimento delle sostanze pericolose

Le informazioni delle Etichette I prittogrammi Le schede di sicurezza Come prevenire il rischio chimico 2


Difendersi dal Il rischio chimico

Per prevenire il rischio chimico occorre conoscere le sostanze utilizzate o risultanti dal processo produttivo, valutarne il rischio, mettere in atto le misure di protezione

3


Come si entra in contatto con il rischio chimico?

LA DETENZIONE

LA MANIPOLAZIONE

L’IMPIEGO

DI PRODOTTI CHIMICI PERICOLOSI

4


Fonti del rischio chimico

Il rischio chimico deriva da:

• • • •

sostanze utilizzate Processo produttivo sottoprodotti reazioni indesiderate • Gas • Vapori • Aerosol • Fumi • polveri

5


Come avviene il danno da rischio chimico?

• - in modo improvviso e brutale provocando un incidente/ infortunio - incendio, esplosione, ustione, intossicazione, asfissia, ecc.; comportano conseguenze sulle persone, sulle installazioni e sull’ambiente.

Il danno più o meno grave può avvenire

• dopo un certo tempo di esposizione causando malattie -apparato respiratorio (asma, rinite); pelle e mucose (irritazioni, ulcerazioni, eczemi); malattie del sistema nervoso (mal di testa, tremori, alterazioni psichiche, ecc.); tumori (lesivi delle vie aerodigerenti, ecc.).

6


Le vie di assorbimento delle sostanze pericolose: inalazione

INALAZIONE i polmoni hanno una superficie alveolare di circa 100 mq e sono la via di penetrazione più importante, data anche l’obbligatorietà dell’atto respiratorio

7


Vie di assorbimento: contatto La pelle di un individuo di statura media ha una superficie di circa 1,8 mq ed è un’ottima barriera,se è integro, lo strato corneo. Alcune sostanze però possono agire sulla pelle ed avere effetti locali oppure possono penetrare attraverso la pelle e Diffondersi nell’organismo provocando disturbi di varia natura

8


Vie di assorbimento: ingestione L’ingestione normalmente non ha molta importanza nell’ambiente di lavoro: le sostanze pericolose non sono ingurgitate intenzionalmente, ma per imprudenza o per inosservanza delle regole di igiene.

9


Modalità lesive e valutazioni del rischio Il rischio chimico può agire con : • Azioni sulla salute • Reazioni impreviste • Incendio, esplosione • Per analizzarlo occorre tener conto di: • caratteristiche di pericolosità delle sostanze • quantità impiegate • modalità di impiego • tempo di esposizione • numero degli esposti • modalità e mezzi di prevenzione protezione utilizzati

10


Etichette e schede di sicurezza

Ogni contenitore deve avere una etichetta ogni sostanza deve essere accompagnata da una scheda di sicurezza che contiene le informazioni su :

• Composizione • Proprietà pericolose • Proprietà chimico fisiche • Processo produttivo • Modalità di impiego

11


DOVE RINTRACCIARE LE INFORMAZIONI LA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE SOSTANZE PERICOLOSE DERIVA DA: • l’etichetta sulla confezione • l’etichetta sul singolo recipiente • la scheda di sicurezza rilasciata dal fornitore • le istruzioni d’uso eventualmente impartite in azienda • l’informazione e formazione in azienda • la segnaletica • la sorveglianza sanitaria il medico competente (se prevista)

http://bitly.com/infosostanzepericolose 12


LEGGERE LE ETICHETTE

Vecchio

Nuovo

NELLE ETICHETTE SONO PRESENTI: • Denominazione della sostanza • Simboli di pericolo: indicano il rischio con pittogrammi di facile comprensione. • Dal 1 Dicembre 2010 sono in vigore nuovi pittogrammi spesso nelle etichette si presentano insieme ai vecchi;, • Frasi di rischio • I consigli di prudenza • Nome e indirizzo del produttore

13


14


Simboli di pericolo: infiammabile

15


Simboli di pericolo: esplosivo

16


Simboli di pericolo: comburente

17


Simboli di pericolo: tossici

18


Simboli di pericolo: nocivi

19


Simboli di pericolo: irritante

20


Titolo del contenuto: corrosivi

21


Simboli di pericolo per l’ambiente


SCHEDA DI SICUREZZA 1

LA SCHEDA RIPORTA LE SEGUENTI VOCI OBBLIGATORIE DM 28/01//92 E S.M.I.):

PER OGNI PRODOTTO UTILIZZATO L’AZIENDA DEVE AVERE LA SCHEDA DI SICUREZZA

• 1.Identificazione del preparato e società • 2. Identificazione dei pericoli • 3. Composizione/informazione sugli ingredienti • 4. Misure di primo soccorso • 5. Misure antincendio • 6. Misure in casi di uscite accidentali • 7. Manipolazione e stoccaggio • 8. Controllo dell’esposizione/protezione individuale

23


SCHEDA DI SICUREZZA 2

9. Proprietà chimico fisiche

10. Stabilità e reattività 11. Informazioni tossicologiche 12. Informazioni ecologiche 13. Considerazioni sullo smaltimento 14. Informazioni sul trasporto 15. Informazioni sulla regolamentazione 16. Altre informazioni

24


Misure di prevenzione e di protezione

25


26


MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Attuare misure di tipo organizzativo:

• Intervenire sui ritmi di produzione • Modificar il lay-out • Ridurre tempi di esposizione • Svolgere in modo accurato la manutenzione programmata • Progettare metodi di lavorazione • Prepararsi alle emergenze • Tenere la pulizia dei locali • Curare l’igiene personale • Fare la formazione al personale

27


RISORSE WEB

IL RISCHIO CHIMICO - Demo del corso di formazione online di Mega Italia Media • http://bitly.com/rischichim1 Attenzione ai prodotti chimici - A pieni polmoni • http://bitly.com/filmatorischichim 28

Il rischio chimico e le sostanze pericolose  

sicurezza sul lavoro

Advertisement