Page 1

CNA Roma Notizie n. 3 del 27 Giugno 2013 - Anno 10 Mensile Poste Italiane Spa - Sped. in abb. postale Dlgs n. 353/2003 (convertito in Legge n. 46 del 27 Febbraio 2004) Art. 1 Comma 1 - DCB Roma - CONTIENE I.P.


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

EDITO DA CNA ROMA Viale Guglielmo Massaia, 31 00154 Roma Tel. 06 570151 Fax 06 57015222 www.cnapmi.org info@cnapmi.com

DIRETTORE CNA ROMA Lorenzo Tagliavanti direzione@cnapmi.com

PROGETTO EDITORIALE Alexander Galiano info@galiano.biz

DIRETTORE RESPONSABILE Fabio Camilletti direzione@cnapmi.com

STAMPA Giugno 2013

REDAZIONE Paola Toscani toscani@cnapmi.com

CON IL CONTRIBUTO DI

FOTOGRAFIA DI COPERTINA Roma Capitale

CNA Roma Notizie n. 3 del 27 Giugno 2013 - Anno 10 Mensile Poste Italiane Spa - Sped. in abb. postale Dlgs n. 353/2003 (convertito in Legge n. 46 del 27 Febbraio 2004) Art. 1 Comma 1 - DCB Roma - Abbonamento annuale Euro 10,0 + quota associativa - Registrazione Tribunale di Roma n. 67/04.


CNA Roma - Editoriale

Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

L’EDITORIALE di Erino Colombi Il Paese, la Regione e il Campidoglio hanno una nuova guida. Da chi ha in mano il timone attendiamo azioni concrete e ascolto. Abbiamo riempito, in questi mesi, tutti gli spazi che la Cna ha messo a disposizione per parlare delle nostre difficoltà, avviando confronti, a volte anche duri, su temi che a tutti noi stanno a cuore: la difesa del lavoro, l’accesso al credito, il rilancio dei consumi. Valuteremo coi fatti i buoni propositi, sintetizzati nella lettera inviata in esclusiva a Cna Roma Notizie dal neosindaco di Roma Capitale, Ignazio Marino. E non ci stancheremo di far sentire la nostra voce, ma soprattutto continueremo a dare un contributo attivo al dibattito. In queste settimane abbiamo presentato agli amministratori locali una fotografia drammatica di uno dei mercati chiave del territorio: le costruzioni in caduta libera, a eccezione del mercato del rinnovo; abbiamo accompagnato una rete di imprese a New York, per partecipare a un’importante fiera del design; abbiamo promosso un corso per le aziende interessate ad avviare reti e cogliere così tutte le occasioni che, restando isolati, non avrebbero. Il mio sincero augurio è che ciascuno possa vivere un’estate con serenità, raccogliendo le energie per un altro autunno che si preannuncia ancora difficile. Ma che non deve coglierci impreparati. Il Presidente Erino Colombi

INDICE: Imprese, tornate a scomettere (lettera di Ignazio Marino) Per uscire dalla tempesta, il timone alle imprese Edilizia: mercato in stallo. Le tre “R” per il rilancio Made It all’ICFF di New York: Design di squadra Si chiude il tour di Renato Zero: i ringraziamenti dell’artista agli artigiani di Botteghiamo Comenessunaltro.it: sul web, una vetrina per il made in Lazio Italian Show Biz Companies: gli artigiani dello spettacolo in fiera a Berlino Mano e fili d’Argento: ecco i miei gioielli, senza saldature

Pag. 05 Pag. 06 Pag. 08 Pag. 10 Pag. 11 Pag. 12 Pag. 12 Pag. 15 3


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

4

CNA Roma - Editoriale


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - Editoriale

Imprese, tornate a scommettere Le aziende, le industrie, le piccole e medie imprese rappresentano l’ossatura dello sviluppo economico cittadino nonché il motore dell’innovazione della Capitale. Il lungo periodo di crisi che stiamo attraversando ha causato danni significativi in tutti i settori dell’economia romana. A Roma troppe saracinesche si sono abbassate, troppi giovani hanno perso fiducia nel futuro e tanti imprenditori hanno smesso di scommettere o investire risorse ed energie. Roma ha l’obbligo, non solo perché Capitale, di trovare la giusta strada per uscire dalla crisi. Lo potremo fare solo con l’ascolto, il confronto, la partecipazione di tutti i principali attori economici della Capitale, valorizzando la creatività e lo spirito d’iniziativa. Non possiamo più assistere passivamente alla chiusura giornaliera di piccoli, medi e grandi esercizi commerciali, al fallimento di tante imprese e alla perdita di migliaia di posti di lavoro. La nostra priorità deve essere ricostruire e valorizzare quella rete di eccellenze cittadine che deve essere messa nelle condizioni di poter operare al meglio. Per fare questo, abbiamo un compito: l’abbattimento dei tempi di pagamento per le commesse pubbliche che devono diventare degni di un paese civile. Sarebbe un piccolo passo ma molto importante per il futuro delle aziende romane. Dobbiamo aiutare queste aziende a superare alcuni fattori strutturali che le rendono meno competitive davanti alla crisi. Aiutarle a fare aggregazione, a fare rete tra loro, così come hanno già fatto a livello associativo con Rete Imprese Italiane, a scommettere sul proprio modello di produzione. Ignazio Marino Sindaco di Roma Capitale 5


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - Editoriale

Per uscire dalla tempesta, il timone alle imprese Rimettere mano all’innovazione, adottare macchinari più moderni, ristrutturare le linee produttive e affidarsi agli skills dei giovani. Non possiamo accontentarci di un punto di svolta di breve periodo: deve essere strutturale e partire dall’avanzamento del modello di specializzazione italiano: per Stefano Fantacone, direttore del Centro Europa Ricerche, la ricetta della ripresa non può prescindere da questi ingredienti. La fotografia scattata nella congiunturale sulle pmi nel Lazio lascia qualche spazio alla speranza. Quanto conta la fiducia degli imprenditori in questa fase? È fondamentale. Siamo a un punto di possibile svolta della congiuntura, ma ad alimentarla saranno o meno le imprese: l’inversione del ciclo è legata alle loro scelte di investimento, alla loro scommessa sul futuro e alla scelte di riavviare il processo di riaccumulazione. Abbiamo avuto una caduta degli investimenti come mai nella storia italiana, tanto più importante perché non si tratta solo di recuperare la congiuntura, tantomeno in una fase crescente, ma ricollocarsi. Gli imprenditori dovranno guardare molto più in là e avviare un processo di ristrutturazione: rimettere mano all’innovazione, adottare macchinari più moderni, ristrutturare le linee produttive e affidarsi agli skills dei giovani. Non possiamo accontentarci di un punto di svolta di breve periodo: deve essere strutturale e partire dall’avanzamento del modello di specializzazione italiano. Giovani, imprenditoria in rosa: si riparte da qui? Sicuramente è importante che due importanti punti di debolezza italiani, due deficienze strutturali del sistema, mostrino segnali di miglioramento. È un segnale importante, anche se non determinante, da cogliere, per favorire la ripresa. Imprenditoria femminile e giovani sono un bacino di risorse da sfruttare. Un bacino qualitativo, ma anche quantitativo. Tra tutti i settori in crisi, c’è qualche oasi che si salva e perché? L’informatica, l’agricoltura e le attività artistiche. Ancora mosche bianche e con tendenze ancora molto deboli, ma che qualche settore cominci a dare segnali positivi vuol dire che il clima recessivo 6


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - L'Associazione

si sta spezzando. Vuol dire che questi settori sono riusciti a organizzarsi prima degli altri, hanno capito che la fase che si apre è una fase nuova e hanno avviato un piccolo ciclo di investimenti. Avete intervistato 800 imprenditori della regione. Al di là dei numeri e delle tendenze sui grafici, qual è l’impressione che prevale ad ascoltare le risposte? Emerge ancora un’impressione di grande incertezza, di preoccupazione, ma ci sono segnali di una voglia di recuperare. Ripongono molte speranze nel nuovo governo regionale, da poco rinnovato, ma soffrono il vuoto lasciato dalla precedente giunta. I segnali di ripartenza sono debolissimi, ma ci sono e si stanno consolidando. Se si dovesse però rivelare una falsa partenza, sarebbe una delusione molto grande. Avete di recente presentato una ricerca sul manifatturiero. Quali elementi sono emersi? Il fenomeno del reshoring: cioè del rientro in patria di attività di produzione che prima erano state de localizzate in Paesi stranieri. Alcuni grandi paesi sono stati in grado di ricreare le convenienze a fare produzione manufattiere in loco. Penso a multinazionali, che avevano scelto l’Asia e che ora sono tornate negli Stati Uniti. È il segno che fare manifattura anche nei paesi avanzati è possibile e che anche questi processi di reindustrializzazione stanno sostenendo il rafforzamento dei Paesi nei quali sono operate queste scelte: vedi Usa e ancor più la Germania.

7


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - L'Associazione

Edilizia: mercato in stallo. Le tre “R” per il rilancio La fase più acuta della crisi del mercato delle costruzioni è stata raggiunta nel biennio 2011/2012. Ma a giudicare dalle prime stime per il 2013, non può dirsi conclusa. La crisi cambia la fisionomia del mercato, condizionato da un PIL pro-capite in evidente riduzione e da una flessione degli investimenti in costruzioni, al minimo da 15 anni a oggi. Sono alcuni dei dati diffusi lo scorso 20 Maggio dalla Cna di Roma che in collaborazione con il Cresme ha presentato il notiziario E.C.O. (Economia, costruzioni, occupazione), osservatorio trimestrale sul mercato delle costruzioni, accompagnato da un focus dal titolo Rinnovo, gestione e riqualificazione energetica: le potenzialità per il territorio romano. Scende il mercato del nuovo (-6,3% tra 2013 e 2012, -58% rispetto al 2006); la manutenzione straordinaria è ferma, mentre si stima una debole ripresa per quella ordinaria (+1,8% la stima per il 2013, +4% rispetto al 2006). Nel complesso il settore sconterà ancora una riduzione dell’1% rispetto al difficilissimo 2012, che si è chiuso con indicatori tutti in negativo, confermando le previsioni del precedente notiziario. Per quanto riguarda i bandi pubblicati per opere pubbliche il 2012 si è chiuso con un calo degli importi pari all’84% rispetto al 2011. Nel primo trimestre 2013 il numero di aggiudicazioni cala del 36% rispetto allo stesso periodo del 2013. Frena il Partenariato Pubblico Privato: nel 2012 il numero di gare si riduce del 7,6% rispetto al 2011, pur mantenendo un peso del 31% sul totale mercato delle opere pubbliche. A fine 2012 le compravendite di abitazioni si sono ridotte del 26% in provincia di Roma, con picchi, per quelle non residenziali, del 39%. Il credito ha giocato la sua parte: i finanziamenti per l’acquisto hanno raggiunto nel 2012 il livello più basso dal 2001; gli impieghi al settore delle costruzioni calano mese dopo mese tra marzo e dicembre 2012 e continuano a farlo nei primi due mesi del 2013. In questo scenario, quanto mai rilevante è il rinnovo che, tra manutenzione ordinaria e straordinaria, ha mantenuto il ruolo di ammortizzatore territoriale, di stabilizzatore del territorio, a fronte delle oscillazioni dei nuovi investimenti. 8


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - L'Associazione

Questo comparto ha sfiorato i 7 miliardi di euro l’anno (in valori costanti a prezzi 2005), passando dai 5,9 miliardi del 1999 ai 6,6 miliardi del 2012. La nuova produzione è invece passata da 2,2 miliardi a 4 miliardi tra il 1999 e il 2006, per tornare a 1,8 nel 2012, e a meno di 1,7 miliardi nel 2012. Una riqualificazione spinta dalla vetustà del patrimonio edilizio e dall’obsolescenza delle componenti. La metà degli edifici in provincia di Roma è stato costruito prima degli anni ’70, e un terzo di questi è in stato di degrado. Considerati gli edifici più nuovi, ma in pessimo stato di conservazione, il 15% dello stock provinciale è in mediocre o pessimo stato di conservazione. Sugli stessi livelli la quota a Roma città (16%). E poi c’è l’attenzione crescente alla manutenzione del territorio e all’adeguamento ai rischi sismici e idrogeologici del patrimonio edilizio, privato e pubblico che si svilupperà molto nei prossimi anni. Infine c’è il capitolo della riqualificazione urbana, che assorbe soprattutto interventi di rinnovo: circa l’80% del numero complessivo di opere in gara rientra sotto questa voce. E poi c’è il capitolo della riqualificazione e dell’efficientamento energetico degli edifici. L’ENEA evidenzia un boom tra il 2007 e il 2010: le domande sono passate da meno di 3.000 a quasi 12.000, per interventi di valore pari a 113 milioni di euro (contro i 38 del 2007), con un risparmio energetico di 37 Gwh l’anno, contro i 17 del 2007. Ma c’è un nuovo soggetto che caratterizza il mercato negli ultimi anni, quello degli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, in grande espansione. Secondo le prime stime del Cresme, in provincia di Roma, si è raggiunto nel 2011 i 686 milioni, con un balzo eccezionale rispetto al 2010 e ancora più rispetto agli anni precedenti. Di fronte ad un mercato che si va riconfigurando, dove assumono sempre maggior peso il rinnovo e la manutenzione rispetto al nuovo, dove cresce l’incidenza degli interventi sulle Fonti energetiche rinnovabili e sul risparmio energetico, dobbiamo cambiare indirizzo. Serve una riflessione sul rilancio del territorio attraverso una nuova programmazione di interventi che privilegino il recupero, la riqualificazione, la rigenerazione urbana (le Tre ‘R’) a scapito del consumo indiscriminato di suolo così Alessandro Maruffi, Presidente Cna Costruzioni Roma. 9


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - L'Associazione

Made It all’ICFF di New York: Design di squadra Sei mani, per una chaise longue. Una rete d’imprese è anche questo: mettere insieme il know how di un tappezziere, un falegname e di un’impresa high tech per realizzare un prodotto di design. Con questo spirito è nata Made It, grazie all’incubatore della Cna di Roma. La rete, costituita da 10 imprese, è frutto della positiva esperienza dell’Hotel Show di Dubai 2012 ed è sbarcata all’ICFF (Interior Contemporary Furniture Fair), dal 18 al 21 maggio scorso. Le imprese hanno esposto in uno stand collettivo l’eccellenza nell’ interior decoration. La rete ci ha permesso di aggiungere all’anima contract e chiavi in mano, presentata in occasione dell’esperienza di Dubai, una collezione a catalogo di arredi di design con il brand Made it ha ricordato la direttrice artistica, architetto Ilaria Petreni. Una collezione realizzata grazie alla sinergia tra le esperienze, l’utilizzo di materiali diversi e grazie alla creatività di alcuni designers come Alessia Vitti. Accanto alla collezione, anche un campionario delle peculiarità di produttori che affrontano il progetto in modo diretto e integrato. Il contract di Made it non si basa infatti su logiche di subappalto, ricorda Ilaria Petreni, ma su lavorazioni svolte direttamente, a tutto vantaggio della qualità e dell’economia. Una vetrina di grande prestigio, resa possibile grazie al supporto di Network Globale, la neonata agenzia export della Camera di Commercio di Roma.

Che cosa è Made It? Made It è un network costituito da aziende storiche del Lazio, con un’unica mission: rappresentare l’eccellenza della produzione italiana, nel settore Interior. Made It garantisce anni di esperienza nel lavoro di squadra e nella realizzazione integrata di progetti complessi di spazi pubblici come hotel, ristoranti, yacht privati e negozi. L’integrazione delle varie competenze consente di offrire al cliente tutte le fasi realizzative: concept, comunicazione, progettazione, realizzazione, montaggio ed assistenza post-vendita. La grande capacità di organizzazione e di integrazione reciproca consente al pool Made it di intervenire in modo puntuale e chirurgico nelle ristrutturazioni anche parziali dei vari ambienti pubblici e privati, ottimizzando costi e tempi di realizzazione. Made It, da un’unica realtà, tanti vantaggi. 10


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - L'Associazione

Si chiude il tour di Renato Zero: i ringraziamenti dell’artista agli artigiani di Botteghiamo In occasione dell’Amo Tour 2013, Renato Zero ha incontrato al Palalottomatica di Roma, in rappresentanza della categoria, 20 maestri artigiani che con il loro lavoro quotidiano continuano a far vivere antichi mestieri. Una sinergia, quella tra l’artista romano e gli artigiani, nata a partire dall’amore condiviso per la città, la passione per il pezzo unico e per la tradizione che lui sostiene e raccomanda per un Italia che ha voglia di crescere e di ritornare a vivere, artigiani che continuano con le loro mani, fantasia e genialità, la meravigliosa tradizione italiana. Per raccontare e divulgare la conoscenza dei loro mestieri al pubblico, gli artigiani si sono messi all’opera in uno spazio di 300 mq: la Casa ideale made in Italy. Le tappe al Palalottomatica rientrano nel progetto Botteghiamo, ideato e realizzato da abcproject con gli artigiani romani e promosso da Cna Roma Città Storica e Associazione Botteghe Storiche di Roma. Nella casa gli artigiani hanno realizzato manufatti a mano per una casa che ha preso forma definitiva durante l’ultimo dei quindici concerti in calendario. Ospiti della casa, anche l’eccellenza artigiana di Sorrento con occhiali intarsiati e minuziosi presepi di terracotta oltre alla rappresentanza dell’artigianato marchigiano con la loro rinomata produzione di scarpe fatte a mano. Botteghiamo, che prevede tour tra le botteghe, corsi di arti e mestieri per divulgare la sapienza e l’eccellenza dei nostri maestri artigiani; elemento principale è la mappa di Botteghiamo, interamente disegnata a mano a china e acquarelli che evidenzia vicoli e botteghe.

11


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - Notizie in breve

COMENESSUNALTRO.IT: SUL WEB, UNA VETRINA PER IL MADE IN LAZIO

È nato ComeNessunAltro.it (acronimo comune di Cna), la vetrina online dedicata all’artigianato 100% Made in Italy. Una grande opportunità per la tua azienda che ti permetterà di vendere 365 giorni l’anno grazie ad un team di esperti della società TheBe, che si preoccuperà di farti raggiungere il mercato ideale, sia nazionale che estero. Sono già quindici gli artigiani che oggi, con passione ed entusiasmo, ci hanno creduto. Investendo nell’ecommerce, che nell’ultimo anno è cresciuto al ritmo del 12%, superando i 21,1 miliardi di euro. Nonostante la crisi dei consumi che negli ultimi anni ha duramente colpito l’economia italiana. Un dato che fa riflettere, e sperare, anche le piccole imprese di produzione come la tua, protagoniste di questo ambizioso progetto. Vuoi diventare un’impresa come nessun altro? Chiama il Numero Verde 800 586904 Conosci le aziende che hanno aderito a comenessunaltro.it

ITALIAN SHOW BIZ COMPANIES: GLI ARTIGIANI DELLO SPETTACOLO IN FIERA A BERLINO

Network globale, agenzia per l’internazionalizzazione della Camera di Commercio di Roma, in collaborazione con la Cna di Roma e con l’AFC (Associazione Fornitori Cineteatrali) ha organizzato, dal 18 al 20 giugno scorso, una collettiva di otto imprese di fornitura cineteatrale alla Fiera Showtech di Berlino.

Le imprese partecipanti nell’ambito di uno stand collettivo hanno rappresentato l’eccellenza romana nel settore dei costumi, dei trasporti cineteatrali, delle forniture e degli accessori specialistici.

12


Anno 2013 - CNA Notizie Il Magazine della CNA di Roma

CNA Roma - La storia

Mano e fili d’Argento: Ecco i miei gioielli, senza saldature Non avevo la possibilità di comprare un saldatore e di tirare su un laboratorio. E così ho fatto di necessità virtù. E adesso non tornerei mai indietro. Diana Dietrich ha 27 anni: due anni fa ha coronato il sogno di una vita. Mettere da parte gli schemi rigidi imposti da una formazione scientifica, e dare libero sfogo alla creatività. La goccia che ha fatto traboccare il vaso? Un furto: un giorno maledetto un ladro è entrato in casa e ha rubato tutti i gioielli che avevamo in casa io, mia madre e mia sorella. E allora io mi sono rimboccata le maniche, ho preso dei fili di argento e ho cominciato a provare. Senza saldature, l’unico modo era intrecciare i fili insieme e fermandoli, magari, con delle pietre. Questo è diventato il mio stile, inconfondibile. Il mio biglietto da visita. Il coraggio è bastato a contrastare la crisi? Certo che no. Il gioiello è oggi considerato superfluo. Io posso però contare sui rapporti con le persone che ho conosciuto grazie a importanti fiere che hanno lanciato i miei prodotti. Molti conoscono il mio piccolo laboratorio di Genzano, ma lavoro tanto con Internet www.dianadietrich.it. Hai fiducia nelle nuove tecnologie? Molta fiducia, anche se far conoscere la mia tecnica non è un’impresa facile. I miei gioielli si valorizzano una volta indossati. Come ha accolto la tua famiglia questa scelta? Sono stati tutti contentissimi, soprattutto mia madre! Mi ha dato tanta fiducia e sostenuto nei momenti difficili. Hai avuto accesso a qualche agevolazione per le start up? No, ho utilizzato qualche soldo messo da parte quando lavoravo come cassiera e commessa, ma anche i miei mi hanno aiutato molto. A che stile ti ispiri quando disegni i tuoi gioielli? Alle storie individuali. Per me un gioiello fatto su misura racconta la storia della persona che lo veste, la stessa tecnica racconta una storia. Io, per esempio realizzo i miei sogni: sogno di ballare? E disegno una ballerina! Non volevo fare bigiotteria, un semplice collage di pietre. Mi piace sperimentare. A cosa stai lavorando? Ai gioielli tridimensionali con la filigrana, che è uno stile antico. Io l’ho modernizzata. Che tipo di pubblico è il tuo? Signore sui 40 e 50 anni, anche se ultimamente ho cominciato a lavorare il rame bagnato di argento. E allora riesco a rivolgermi anche a un pubblico più giovane, con capacità di spesa inferiore. Cosa consiglieresti a una ragazza che sta per intraprendere la tua strada? Tanto coraggio, e avere un carattere forte: a volte ci si scontra contro un muro di gomma e serve qualcuno che ti tira su il morale. Io a volte rinuncio anche a uscire: perché ho un’idea in testa. Allora torno a casa e la metto in pratica. 15


CNA AREA METROPOLITANA DI ROMA Viale Guglielmo Massaia, 31 00154 Roma T.: 06 570151 (20 linee a.r.) F: 06 57015222 Email: info@cnapmi.com Website: www.cnapmi.org

AREA SUD Albano Laziale Via Vascarelle, 54 00041 Albano Laziale T.: 06 9304976 - 06 9305527 F: 06 9304330 Email: sedealbano@cnapmi.com

AREA TIBURTINA Tivoli - Villa Adriana Via Tiburtina,114 00010 Tivoli T.: 0774 381102 - 0774 381643 F: 0774 382187 Email: sedetivoli@cnapmi.com

Pomezia Via dei Castelli Romani, 15/A 00040 Pomezia T.: 06 9106664 F: 06 91624060

Roma Tiburtina Ottoboni Via Pietro Ottoboni, 50 00159 Roma T.: 06 4394810 - 06 4394811 F: 06 4394812 Email: sedetiburtino@cnapmi.com

AREA TUSCOLANA Roma Tuscolana Via Vincenzo Lamaro, 15 c/o Centro Commerciale CinecittĂ 2 00173 Roma T.: 06 2412803 - 06 2412606 F: 06 2412602 Email: sedetuscolana@cnapmi.com

AREA NORD Roma Prati Circonvallazione Clodia, 29 00195 Roma T.: 06 39751595 - 06 30610378 F: 06 39735368 Email: sedeprati@cnapmi.com

CNA POINT Piazzale Ionio Piazzale Jonio, 21 00141 Roma T.: 06 88640910 F: 06 88640946 Email: info@cnapoint.it CNA POINT Tecnopolo Tiburtino Via Giacomo Peroni, 400/402 (Pl. 2) 00131 Roma T./F: 06 45667042 CNA POINT Fiumicino Via del Serbatoio, 28/B 00054 Fiumicino T.: 06 81913571 CNA POINT Guidonia Via Numa Pompilio, 15 00012 Guidonia T.: 0774 344600

Cna Roma Notizie n.3 2013-Marino sindaco di Roma  

Ignazio Marino eletto nuovo sindaco di Roma Capitale

Advertisement