Page 1

FORLÌ-CESENA

IMPRESA ARTIGIANA P.M.I - ANNO XVII –N. 17/2019 CONTIENE I.R. POSTE ITALIANE SPA - SPED. ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMMA 1, DCB PO – COPIA: 0,10

www.cnafc.it

SETTEMBRE/OTTOBRE 2019

LAVORARE IN SICUREZZA, A CONTATTO COL PUBBLICO

Furti, taccheggi, frodi informatiche, rapine: tutti i consigli per difendersi. Un vademecum realizzato da CNA Forlì-Cesena con la Polizia di Stato

FISCO Osservatorio CNA: cala la pressione fiscale

STORIE DI IMPRESE 50 Anni di Eurogames

SETTORI CNA Cinema: ciak, si gira!

SETTORI Autotrasporto: arriva Scacciapensieri

FORMAZIONE Nautica: al via un corso per progettisti


CONVENZIONE DIRETTA

Igiene orale Pedodonzia Conservativa Endodonzia Ortodonzia

Chirurgia Parodontologia Implantologia Protesi Ortodonzia estetica

Forlì

Cesena

Cervia

Santa Sofia

Via Balzella, 4B Tel. 0543-722470

Via Quinto Bucci, 63 Tel. 0547-381091

Via Ospedale, 17 Tel. 0544-917665

Via Roma, 7 Tel. 0543-971217

Direttore Sanitario Dott.ssa Naldini Simonetta P.G. n° 72402/11

Direttore Sanitario Dott. Pollini Filippo P.G. n° 3/2013

Direttore Sanitario Dott.ssa Bertini Biancamaria P.G. n° 41275

Direttore Sanitario Dott. Carli Matteo P.G. n° 6534/SSofia

Orario continuato LUN - SAB

Orario continuato LUN - VEN

Orario continuato LUN - SAB

www.centrodentisticoromagnolo.it

Un marchio di Qualità Territoriale promosso da

2 | IO L’IMPRESA

Orario continuato LUN - VEN

info@centrodentisticoromagnolo.it

Per informazioni Marco Laghi - 0543 770108 marco.laghi@cnafc.it www.cnafc.it | seguici su


INTERVENTO

CALA LA PRESSIONE FISCALE SULLE IMPRESE, I DATI DELL’OSSERVATORIO CNA Migliorano i dati anche a Forlì e Cesena, grazie all’innalzamento della deducibilità IMU, una vittoria della CNA. Ma chiediamo di fare di meglio di Franco Napolitano - Direttore generale CNA Forlì-Cesena

Il Total tax rate per artigiani e piccole imprese arretra finalmente con decisione. Una proiezione per l’anno in corso elaborata da “Comune che vai, fisco che trovi 2019”, il Rapporto annuale dell’Osservatorio CNA sulla tassazione delle PMI. L’aliquota fiscale totale media sui profitti delle piccole imprese quest’anno scenderà sotto il 60%: per la precisione al 59,7% contro il 61,2% del 2018. Ora abbiamo la prova che la crescita della pressione fiscale sulle piccole imprese non è ineluttabile, anche se il percorso virtuoso è solo alle prime mosse. Qualche passo in avanti è stato compiuto negli ultimi anni. Più di tutto ha pesato l’innalzamento al 50% della deducibilità dell’IMU sugli immobili strumentali, vale a dire i capannoni, i laboratori, i negozi: vitali per un’impresa, per l’imprenditore come per i suoi dipendenti. Misura introdotta dalla Legge di Bilancio 2019 su pressione, in particolare, della CNA che ne ha fatto un cavallo di battaglia. Anche per i nostri Comuni, notizie migliori dello scorso anno ma siamo ben lontani da una situazione sostenibile. Emblematico il Tax free day, cioè il giorno dell’anno nel quale una piccola impresa smette

di lavorare per pagare tasse, imposte e contributi, e comincia a produrre reddito disponibile per il titolare e per la sua famiglia. Quest’anno sia Forlì che Cesena hanno guadagnato qualche giornata: il tax free day è caduto, infatti, l’11 agosto a Forlì (era il 18) e il 10 agosto a Cesena (era il 17). In entrambi i casi, con un ritardo rispetto alla media nazionale, che lo colloca al 5 agosto. Il peso della tassazione (Total tax rate) nella nostra Provincia rimane maggiore rispetto alla media nazionale, anche se in lieve calo sul 2018: a Forlì si passa dal 63,3% al 61,3% e a Cesena dal 63,1% al 61%. Restiamo posizionati male nella classifica delle città dell’EmiliaRomagna. Segnali positivi, quindi, ma non sufficienti. Per far ripartire l’Italia è necessario aprire una stagione in cui si superi la logica degli interventi emergenziali e scoordinati e si definisca un progetto di sviluppo del Paese per i prossimi anni, individuando obiettivi e driver di sviluppo. Con una politica di bilancio che non sia solo funzionale al rispetto aritmetico dei vincoli europei, ma sia il motore degli investimenti necessari a traghettare il Paese fuori dalle secche in cui si trova.

Ora abbiamo la prova che la crescita della pressione fiscale sulle piccole imprese non è ineluttabile, anche se il percorso è solo alle prime mosse

IO L’IMPRESA | 3


Poliambulatorio e punto prelievi CESENA Via Riccardo Brusi n. 151 Cesena – Tel. 0547 21974 Sono presenti le seguenti specialità: medicina del lavoro, dignostica per immagine (ecografie) Poliambulatorio e punto prelievi CESENATICO Viale Arno n. 39/B Cesenatico – Tel. 0547 81929 Sono presenti le seguenti specialità: diagnostica per immagine (ecografie) Poliambulatorio e punto prelievi FAENZA Via Case Nuove n. 44 Faenza – Tel. 0546 634836 Sono presente le seguenti specialità: medicina del lavoro, gastroenterologia, dermatologia, endrocrinologia, diagnostica per immagine (ecografie), cardiologia, eco doppler, allergologia, urologia, ortopedia, psicologia, psicoterapia e osteopatia Punto prelievi LUGO Via della Concordia n. 12 p/o Salus Medical Center srl Lugo – Tel. 0546 634836 sede Faenza Punto prelievi CATTOLICA P.zza della Repubblica n. 6 Cattolica – Tel. 0541 952449

Poliambulatorio e punto prelievi BELLARIA Via De Gasperi n. 29 Bellaria Igea Marina – Tel. 0541 349351 Sono presenti le seguenti specialità: diagnostica per immagine (ecografie), nutrizionista e psicologia Punto prelievi IGEA MARINA P.zza Falcone e Borsellino n. 17 Bellaria Igea Marina – Tel. 0541 333633

Punto prelievi RIMINI C.so Giovanni XXIII n. 114 Rimini – Tel. 0541 24530

Poliambulatorio e punto prelievi MOLINELLA Via Matteotti n. 5 Molinella – Tel. 051 881513 Sono presenti le seguenti specialità: agopuntura e psicoterapeuta

Poliambulatorio e punto prelievi VISERBA DI RIMINI Via Libero Missirini n. 7 Viserba di Rimini – Tel. 0541 732147 Sono presenti le seguenti specialità: medicina sportiva, dermatologia, osteopatia, eco doppler, diagnostica per immagine (ecografie), ginecologia, nutrizionista, allergologia, rinnovo patenti, cardiologia, ortopedia psicologia, urologia e procreazione medicalmente assistita

Poliambulatorio e punto prelievi FERRARA Via Don E. Tazzoli n. 5 Ferrara – Tel. 0532 201927 Sono presenti le seguenti specialità: medicina del lavoro, gastroenterologia, dermatologia, endrocrinologia, ostetricia e ginecologia, diagnostica per immagine (ecografie), cardiologia, eco doppler, medicina della sport, moc, fisiatria, psicologia, psicoterapia, osteopatia, nutrizionista e agopuntura

• Presso i nostri punti prelievi NON occorre ricetta medica, prenotazione, i prezzi sono inferiori rispetto a quelli della Ausl, il referto pronto in giornata e consultabile online. • Il servizio di diagnostica Cardiologica presso il Poliambulatorio di Faenza vede come Responsabile il Dottor Aleardo Maresta • Prestazioni diagnostiche: visita, elettrocardiogramma, ecocardiogramma, Holter ECG, Holter pressorio

Synlab Med srl Dir. San. Dott. Ermanno Masotti

via Case Nuove n. 44 – 48018 Faenza (Ra)

Tel. 0546.634836 www.synlab.it


SOMMARIO INTERVENTO Cala la pressione fiscale sulle imprese, i dati dell’Osservatorio CNA

3

7

8

PUNTASPILLI

6 Forgiatura: la Biennale di Stia incorona Davide Caprili

OPPORTUNITÀ

12

16

7 Nuovi corsi finanziati per le aziende

PRIMO PIANO

8 Lavorare in sicurezza,

a contatto col pubblico

STORIE DI IMPRESE

18

12 I 50 anni di Eurogames tra

19

tradizione e innovazione!

SETTORI

14 CNA Cinema: ciak,

si gira… in Romagna

SETTORI

16 Autotrasporto: 50 ore di lavoro all’anno per la burocrazia

FORMAZIONE

OPPORTUNITÀ

18 CNA NetWork si sposta a Milano: affari, nella “città degli affari”

20 Nautica: al via un corso

di formazione per tecnici progettisti

PROFESSIONI

19 Un anno di “Professione

Professionista”: un percorso per crescere insieme

IMPRESA ARTIGIANA P.M.I

Periodico – Aut. Trib. n° 6 del 25/06/04 Chiuso in redazione l’11 ottobre 2019 Direttore responsabile: Barbara L.

Seguici su www.facebook.com/cnaforlicesena

22 Annunci gratuiti

RICETTA DEL MESE

21 La ricetta di...

Pappappetit cucina e bottega

Redazione Forlì-Cesena: Veronica Bridi, Alessia Brunelli, Fatima Elghazioui, Sandro Fabbri, Fausto Folti, Silvia Foschi, Riccardo Guardigli, Marco Lucchi, Piergiorgio Matassoni, Massimo Montanari, Giovanni Montevecchi, Franco Napolitano, Davide Prati. Via Pelacano, 29 Forlì - Tel 0543 770200 e mail: redazione@cnafc.it

Coordinamento editoriale: Franco Napolitano www.cnafc.it

BACHECA

Hanno collaborato a questo numero: Daniele Battistini, Giacomo Benini, Stefano Campagnolo, Davide Caprili, Luca Casadei, Luca Castellini, Lorenzo Corallini, Fabio De Carlo, Deborah Fantini, Paolo Francia, Massimo Gardini, Marco Gasperini, Marco Laghi, Daniele Mazzoni, Daniel Mercatali, Danila Padovani, Laura Navacchia, Luca Nervegna, Roberto Nini, Danila Padovani, Andrea Riccardi, Monica Sartini, Paola Scalzotto, Lisa Tormena, Valentina Zavagli.

Artwork e impaginazione: Menabò Group srl - Forlì - www.menabo.com

www.linkedin.com/company/cna-forlicesena/

Stampa:

www.youtube.com/user/cnafc

CILS - Cesena

Fotografie: Archivio CNA e CNA Nazionale, Maria Elena Camilli (Savignano sul Rubicone).

IO L’IMPRESA | 5


PUNTASPILLI FORGIATURA: LA BIENNALE DI STIA INCORONA DAVIDE CAPRILI La CNA Artistico e Tradizionale di Forlì-Cesena si è distinta grazie al suo Presidente Davide Caprili che lo scorso primo settembre è stato premiato al nono campionato del mondo di forgiatura a tema “Genialità MDXIX” per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, organizzato in occasione della 23° Biennale Europea d’Arte Fabbrile di Stia (AR). Sono stati 300 i fabbri di oltre 20 Paesi di tutto il mondo ad aver partecipato al concorso e proprio Davide Caprili, Presidente CNA Artistico e Tradizionale, è salito sul podio stringendo una medaglia in mano. La scultura, alta 30 cm, si intitola “Quel gran genio del mio amico” ed è un’opera in ferro battuto che rappresenta il volto di Leonardo Da Vinci, realizzata sul luogo in 3 ore, alta 30 cm e ricavata da un ferro angolo 60 x 60 utilizzato per le costruzioni. Per la realizzazione dell’opera, Davide si è avvalso della collaborazione di Daniele Baudino, un fabbro di Torino.

LA FOTO

Sabato 14 settembre 2019: un successo per il Wine Festival Recuperato dopo il rinvio per maltempo l’evento, unito al SI Fest, ha gremito il centro della città. Molto ammirati gli scatti fotografici dei professionisti associati e grande partecipazione all’iniziativa “ritratti d’impresa”, organizzata in collaborazione con CNA Comunicazione e Terziario Avanzato e presso lo spazio che ospitava le acconciatrici di CNA Benessere e Sanità. Il fulcro dell’evento è stata Piazza Borghesi, con le cantine e il “Salotto CNA”, dove sono stati premiati i migliori vini selezionati da una giuria di sommelier dell’AIES.

“Per quanto difficile possa essere la vita, c’è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.” Stephen Hawking

6 | IO L’IMPRESA


OPPORTUNITÀ

di Valentina Zavagli

NUOVI CORSI FINANZIATI PER LE AZIENDE CNA Formazione supporta la crescita e la competitività delle imprese con numerosi corsi finanziati da Fondartigianato, Regione, Fondo Sociale Europeo Gestire le sfide legate alle innovazioni di prodotto/ servizio, tecnologiche, organizzative, gestionali

Formazione per tutti i disoccupati. Scopri quali corsi sono in promozione sulla nostra pagina Facebook @CNAFormazione

Sono finalmente disponibili le nuove risorse di Fondartigianato per finanziare la formazione di imprese con dipendenti. Per accedere ai contributi è possibile presentare un progetto personalizzato per la propria azienda, col supporto di CNA Formazione. Possono candidarsi imprese aderenti al Fondo Interprofessionale per la Formazione Continua Fondartigianato e anche aziende di nuova adesione al Fondo, con dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato, determinato o di apprendistato. Ogni percorso viene studiato ad hoc seguendo le esigenze di ciascuna azienda. Numerosi e diversificati sono gli obiettivi e i possibili ambiti di intervento: si può richiedere l’attivazione di assegni formativi individuali, Piani Aziendali di Sviluppo a sostegno di investimenti innovativi, servizi formativi di alta formazione o ma-

ster, iniziative specifiche per le Microimprese (fino a 9 addetti) e altro ancora. Inoltre, per i titolari, soci e liberi professionisti, la Regione Emilia-Romagna ha approvato numerosi corsi, con possibilità di consulenze personalizzate, finanziati dal Fondo Sociale Europeo, destinati a figure chiave delle aziende di vari settori. Queste alcune delle tematiche previste: strumenti di Business Intelligence a supporto della gestione d’impresa; strumenti finanziari a sostegno degli investimenti per l’innovazione aziendale; valorizzare il prodotto Made in Italy attraverso i canali digitali; efficienza dei servizi e valorizzazione del territorio; tecnologie e incentivi per una gestione ecosostenibile nel settore dell’edilizia e impiantistica. Le aziende interessate a capire come digitalizzare i processi produttivi e migliorare la capacità e la qualità del lavoro

con la tecnologia 4.0 avranno una bella opportunità per condividere idee ed esperienze partecipando al corso Innovazione del processo di produzione in un’ottica 4.0, che sarà fatto in collaborazione con Nuova Comega Srl, azienda cesenate che da anni ha introdotto i sistemi 4.0 e che oggi divulga il proprio modello organizzativo. Uno spazio particolare sarà dedicato al tema della definizione di nuove strategie di crescita e sviluppo nell’ottica della continuità d’impresa, approcciando il “passaggio generazionale” per agevolarne le fasi e dare nuovo slancio al brand aziendale. Contatta CNA Formazione Forlì-Cesena per ricevere maggiori informazioni e verificare requisiti e modalità di iscrizione ai corsi. Sede di Forlì: 0543 473637. Sede di Cesena: 0547 20592. E-mail: formazione.aziendale@ cnaformazionefc.it.

IO L’IMPRESA | 7


PRIMO PIANO

di Veronica Bridi

LAVORARE IN SICUREZZA, A CONTATTO COL PUBBLICO Furti, taccheggi, frodi informatiche, rapine: tutti i consigli per difendersi. Un Vademecum realizzato da CNA con la Polizia di Stato Il vademecum è stato realizzato grazie alla consulenza della Questura di Forlì-Cesena

Guarda il video di presentazione

8 | IO L’IMPRESA

Gli esercizi commerciali, per la loro diffusione sul territorio e per la presenza di denaro contante, sono tra le attività economiche più esposte a rischio di rapine. Reato che desta maggiore preoccupazione per il duplice aspetto di delitto contro la proprietà, nonché contro la persona e per le conseguenze, talvolta tragiche, che potrebbero derivarne in caso di reazione da parte della vittima. Le aziende sono spesso prese di mira non solo per il furto di beni materiali, ma anche per il furto di dati e spionaggio industriale. “Sentendosi nel mezzo di una selva di pericoli, imprenditori e operatori commerciali ci chiedono sicurezza – spiega il direttore generale di CNA Forlì-Cesena Franco Napolitano – per rispondere ai loro bisogni, abbiamo ideato un nuovo strumento, realizzato da CNA Forlì-Cesena con la collaborazione e il supporto della Polizia

di Stato - Questura di Forlì-Cesena. Lavorare in sicurezza è un vademecum dedicato alla sicurezza di imprese e attività commerciali a diretto contatto col pubblico, un manuale completo e di facile lettura che, oltre a fornire informazioni generali e consigli utili, suggerisce una serie di comportamenti. Buone abitudini utili, prima di tutto, per evitare situazioni di pericolo e ridurre i rischi derivanti dall’azione intimidatoria e violenta di malintenzionati e rapinatori. Ma utili anche, in caso di rapina, per fornire supporto alle Forze di Polizia, al fine di assicurare alla giustizia gli autori del reato e recuperare la refurtiva. Spesso di fronte ai fatti criminosi prevale un senso di impotenza e scoramento, invece ci sono tante cose, talvolta piccole ma utili, che possiamo fare per metterci in sicurezza. Scopo di questo vademecum è quello di fornire ai nostri associati alcuni

elementi di informazione sulla legislazione, oltre che consigli utili sugli accorgimenti e comportamenti da adottare, nonché sulla gestione delle emergenze e sulla collaborazione con le Forze dell’Ordine, quando il reato si è consumato”. Il vademecum, nato da un’idea di CNA Benessere e Sanità, CNA Servizi alla Comunità e CNA Turismo e Commercio, col coordinamento di Daniele Mazzoni, è stato realizzato grazie alla consulenza della Questura di Forlì-Cesena. “Una delle preoccupazioni maggiormente sentite è la questione dei furti – spiega Mazzoni – un problema che tocca tutte le aziende. I ladri moderni rubano tutto ciò che non è inchiodato saldamente. Nessuna azienda è protetta da furti, poiché, grazie alle numerose possibilità di Internet, è possibile trovare un acquirente per qualsiasi prodotto. La videosorveglianza non protegge di


Lavorare in sicurezza, a contatto col pubblico

PRIMO PIANO

01

01 Conferenza stampa di presentazione col vice questore Giuseppe Simonelli e il direttore generale di CNA Franco Napolitano. Presenti anche presidenti e responsabili delle unioni coinvolte

per sé contro il furto. Tuttavia la sua presenza scoraggia fin da subito molti potenziali ladri, in particolare i criminali occasionali che tentano di rubare qualcosa. Non solo, quando si tratta davvero di furto, le registrazioni della videosorveglianza possono servire come prova e consentire l’identificazione del colpevole. Per tale ragione, si raccomanda il salvataggio dei dati video, al fine di evitare che i filmati vengano sovrascritti”. Nella guida sono contenuti, tra le altre informazioni utili, anche cinque consigli per ridurre l’esposizione ai furti: 1. Analizza le aree critiche: i ladri colpiscono maggiormente laddove possono passare inosservati. 2. Tieni sott’occhio tutte le aree dell’azienda: la maggior parte delle attività di vendita sono prese di mira, ma spesso si ruba anche presso uffici e aree produttive.

3. Sensibilizza tutti i dipendenti: discuti il tema in eventi aziendali, dai istruzioni chiare. 4. Utilizza la videosorveglianza come prova: monitora la tua attività in conformità alle disposizioni di legge. 5. In caso di problemi, rivolgiti subito alle Forze dell’Ordine e mostra le immagini dei furti. Un’altra sezione riguarda più specificamente la sicurezza informatica, tema sempre più attuale come spesso ci segnalano i consulenti dell’area ICT di CNA. Interessanti i consigli contenuti nel vademecum: a partire dal fatto di sensibilizzare i propri collaboratori sull’importanza dei dati, in particolare quelli dei clienti, e sul fatto che non debbano essere divulgati senza autorizzazione specifica. È importante spiegare ai dipendenti l’importanza di dover segnalare immediatamente all’autorità competente la perdita o l’appropriazione da parte

di terzi dei dati e dei documenti informatici per non incorrere in pesanti sanzioni. È opportuno, poi, stabilire in modo preciso le autorizzazioni di accesso alle informazioni contenute sui dispositivi informatici da attribuire ai dipendenti, non tutti devono poter fare tutto. Alcuni consigli riguardano come difendersi dai virus informatici, in particolare quelli di tipo “criptolocker”, che possono rendere impossibile la lettura di tutti i file immagine e documenti contenuti nel PC e nelle periferiche raggiungibili dalla stessa macchina. E molto altro, che riguarda la protezione dei dati, tema sempre più scottante per le imprese. “Abbiamo cercato di metterci nei panni delle imprese – continua Mazzoni – mettendo loro a disposizione numerosi consigli pratici molto concreti, da mettere in campo nelle varie situazioni. Ad esempio, non sempre si valuta adeguatamente l’im-

IO L’IMPRESA | 9


PRIMO PIANO

Vuoi ricevere il vademecum? Scrivi a redazione@ cnafc.it

portanza di come si reagisce in seguito a una rapina. È importante tentare di cristallizzare la situazione. Sapere che, spesso, gli spettatori forniscono una testimonianza più particolareggiata rispetto alla vittima, che è molto più coinvolta emotivamente. Per questo motivo, per non disperdere informazioni preziose, è opportuno che questi attendano sul posto l’arrivo delle Forze dell’Ordine, al fine di essere ascoltati sull’ac-

caduto. Nel caso, invece, questi non possano attendere l’arrivo, si raccomanda di richiedere generalità e recapiti telefonici al fine di poterli contattare in seguito per poter addivenire ad una identificazione successiva dell’autore del fatto”. Fondamentale è anche la prevenzione: osservare con attenzione i comportamenti anomali di chi frequenta il proprio negozio, e abituare i propri collaboratori a fare lo stesso, può

essere determinante per sventare sul nascere un tentativo di reato. Un capitolo a sé spiega come orientarsi fra le numerose assicurazioni dedicate alle imprese. Oltre a quelle classiche per furto con scasso, incendi, responsabilità civile, interruzione dell’attività, ce ne sono molte altre, quasi un’infinità. È opportuno, però, valutare con attenzione i rischi a cui è esposta la propria attività, per decidere se e quali assicurazioni attivare. Seguono approfondimenti su frodi informatiche, frodi con carta di credito, commercio online… anche qui, informazioni concrete e consigli utili su come difendersi: dalla scelta delle password ai dati pubblicati online, ai furti di identità digitale, a come riconoscere i messaggi pericolosi che si ricevono via e-mail. Pensando di fare cosa utile alle imprese, due pagine finali raccolgono tutti i contatti utili del caso per le diverse necessità: Questura di Forlì-Cesena, CNA Forlì-Cesena, Arma dei carabinieri, Polizia di Stato,

IL VADEMECUM: TUTTI I CONTENUTI Il vademecum, realizzato da CNA Forlì-Cesena con la collaborazione e il supporto della Polizia di Stato – Questura di Forlì-Cesena, è dedicato alle imprese e attività commerciali a diretto contatto col pubblico. Un manuale completo e di facile lettura che, oltre a fornire informazioni generali e consigli utili, suggerisce una serie di comportamenti. Fra i temi trattati: furti e suggerimenti per ridurli, sistemi di videosorveglianza, sicurezza IT, infedeltà da parte dei collaboratori, tipologie di assicurazioni per le imprese. Una sezione specifica è dedicata alle attività commerciali: si parla di allestimento delle vetrine, gestione del contante, sorveglianza passiva, furti e taccheggi, comportamenti da tenere in caso di rapina e molto altro. Senza dimenticare i reati più moderni, come le frodi informatiche e quelle con carta di credito. Il volume viene spedito a tutti gli associati con questo numero di “IO L’Impresa”. Per maggiori informazioni è possibile contattare Daniele Mazzoni (tel. 0543 770160; e-mail daniele.mazzoni@cnafc.it).

10 | IO L’IMPRESA


Lavorare in sicurezza, a contatto col pubblico

PRIMO PIANO

Dove si è lavorato sui comportamenti, è aumentato il numero di autori di reato che sono stati assicurati alla giustizia

Guardia di Finanza, Commissariato di Cesena, Vigili del Fuoco, Emergenza sanitaria, Prefettura, Camera di Commercio della Romagna, Forlì-Cesena e Rimini. In bella evidenza, il nuovo numero unico per tutte le emergenze, ossia il 112. “Cerchiamo in questo modo di essere vicini alle nostre imprese, stando al loro fian-

co e vivendo le loro stesse paure e preoccupazioni – conclude il direttore Napolitano – cerchiamo di respirare la stessa aria di chi si trova, spesso da solo o da sola, a gestire situazioni talvolta davvero poco simpatiche a contatto col pubblico. Naturalmente non abbiamo la bacchetta magica, ma riteniamo sia fondamenta-

le lavorare insieme, anche col supporto delle Forze dell’Ordine e facendo tesoro delle loro indicazioni. È importante considerare che, dove si è lavorato sui comportamenti, seguendo questi e gli altri consigli contenuti nel vademecum, è aumentato il numero di autori di reato che sono stati assicurati alla giustizia”.

MOFFAEMILIO

LAVORI EDILI & NUOVE COSTRUZIONI ECONATURALI

Attestazione n° 17247/11/00

Via Roma 128/A 47014 Meldola (FC) Cell. 347 3232057 moffa.emilio@virgilio.it IO L’IMPRESA | 11


STORIE DI IMPRESE

di Fausto Folti

I 50 ANNI DI EUROGAMES TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE! Tradizione ed innovazione costante, hanno reso Eurogames un’azienda leader a livello internazionale nel settore delle attrazioni per il divertimento Almeno un prodotto in più di cento Paesi: l’esempio di una realtà locale che guarda al mondo

12 | IO L’IMPRESA

Nata nel 1969 da un’idea di Domenico De Carlo per produrre le allora rivoluzionarie macchine a batteria per bambini, Eurogames dopo 50 anni mantiene ancora una conduzione familiare e un forte radicamento locale, nel solco della tradizione, ma con una visione internazionale. Infatti, attualmente l’azienda è leader sul mercato grazie ad un prodotto caratterizzato da elevati standard qualitativi, sia sotto il profilo dell’innovazione, sia per quanto concerne la sicurezza. Un trend positivo che dura praticamente da mezzo secolo, guidato principalmente dal binomio tradizione/innovazione, che sempre ha caratterizzato la strategia aziendale. “Per noi – afferma Fabio De Carlo, presidente e CEO di Eurogames – la base delle performance aziendali, risiede nella passione, nel lavoro di squadra e nella soddisfazione che deriva

dal conseguimento degli obiettivi. Sono fermamente convinto che il “clima familiare” che caratterizza le relazioni interpersonali all’interno dell’azienda, rappresenti il primo e vero fattore di successo. Naturalmente, ad esso si deve aggiungere un’organizzazione aziendale basata sulle competenze, sulla fiducia e sulle motivazioni”. Fabio entra in azienda a metà degli anni ’90, con gli ambiziosi obiettivi di aumentare la produzione, il numero dei modelli e di ampliare il mercato di riferimento; I numeri attuali gli danno ragione: Eurogames produce oltre 1.500 unità di 100 diversi prodotti in 7 categorie: mini Car e mini Moto a batteria, GoKart per adulti e ragazzi, Big Car, Bumper Boat, Bumper Car, Piste e Piscine, Decorazioni e Accessori. In 20 anni il fatturato è più che triplicato, così come la

sede aziendale che può contare sugli attuali 6.500 metri quadrati. Realizzati con materiali di prima scelta, tutti i prodotti di Eurogames e la relativa componentistica sono fabbricati al 100% in Italia, con un elevato livello qualitativo. Grazie al reparto interno dedicato alla Ricerca e Sviluppo, l’azienda è leader incontrastata nel settore, in virtù delle caratteristiche innovativo/funzionali che non si riscontrano nelle produzioni dei competitors. Anche l’attenzione al cliente non teme confronti; non solo Eurogames garantisce l’assistenza post-vendita ma fornisce un servizio di completa customizzazione, nel caso in cui il cliente presenti particolari esigenze distintive, rispetto al prodotto standardizzato. “Le Mini Car di Eurogames – sostiene De Carlo – sono attualmente la somma e il risultato di una lunga tradizione di


I 50 anni di Eurogames tra tradizione e innovazione!

STORIE DI IMPRESE

02

01

01 Il team di Eurogames 02 La vicepresidente di CNA Forlì-Cesena Monica Sartini e la responsabile di CNA Produzione Danila Padovani hanno consegnato al titolare dell’azienda e al fondatore una targa celebrativa dell’importante traguardo 03.04 Automobiline per bambini battery car

04

qualità, di ricerca e di pensiero innovativo. Queste caratteristiche ci hanno permesso, nel corso della crisi intervenuta dal 2009, di non assumere una posizione totalmente difensiva ma di rispondere con un atteggiamento proattivo. Abbiamo scelto di diversificare i mercati, rivolgendoci in particolar modo a quello internazionale; la direzione si è rivelata corretta ed oggi posso dire che, rispetto a molte situazioni in cui le aziende hanno subito pesanti ripercussioni, siamo riusciti solo a ridurre l’orario lavorativo per un certo lasso di tempo, man-

03

tenendo fatturato e personale”. La vocazione internazionale di Eurogames è confermata dal fatto che essa esporta tra l’80 e il 90% del fatturato totale e che almeno uno dei suoi prodotti è presente in più di 100 Paesi. Questo significa che i suoi giochi sono commercializzati praticamente in tutto il mondo, tramite una rete di rivenditori certificati, con prevalenza di Inghilterra, Germania e Francia. Quanta differenza, se si pensa alla situazione di 50 anni fa! Allora, perché mantenere ancora vivo il “fuoco” della tradizione? “Come si è potuto intuire già in precedenza – conclude De Carlo – uno dei valori aggiunti più importanti per noi, è rap-

presentato dalla continuità del patrimonio tradizionale ereditato nel corso degli anni. Perciò, continueremo a guardare sempre in avanti ma con un occhio di riguardo al passato, in quanto credo che innovazione e tradizione non siano altro che due facce della stessa medaglia, perché quando si innova non si crea nulla di nuovo ma si continua e migliora l’esistente. Se vogliamo, anche il mantenimento della “familiarità” nella proprietà dell’azienda va collocato in un contesto di tradizione e l’inserimento dei miei due figli consente ad Eurogames di essere giunta alla terza generazione: un fatto che mi rende particolarmente orgoglioso”.

IO L’IMPRESA | 13


SETTORI

di Luca Casadei

01

CNA CINEMA: CIAK, SI GIRA… IN ROMAGNA Formazione, accesso al credito, networking, servizi mirati e filiera produttiva: le sfide di un settore innovativo e in grande fermento Legge Cinema e Tax Credit: notevoli incentivi fiscali per le imprese che investono in prodotti audiovisivi

14 | IO L’IMPRESA

Cresce l’impegno a sostegno del cinema e della produzione audiovisiva nel territorio da parte di CNA, che rappresenta un quarto delle oltre 600 imprese attive in Emilia-Romagna. Essere l’interlocutore privilegiato della piccola e media impresa in un settore così innovativo e complesso significa dover soddisfare esigenze articolate e in continuo mutamento. Formazione, networking, accesso al credito, servizi ad hoc e filiera produttiva sono le sfide sul tavolo, alle quali CNA ForlìCesena lavora da tempo con successo. Ne sono una prova i percorsi professionalizzanti con cui da anni CNA Formazione Forlì-Cesena prepara specifiche maestranze per il settore cinematografico e audiovisivo. O l’organizzazione di incontri ed eventi da cui sono nate sinergie tra professionisti e imprese. “Proporre un tessuto sociale e imprenditoriale che favorisca la produzione di film

02

in Emilia-Romagna – spiega Laura Navacchia, responsabile CNA Cinema Forlì-Cesena – è importante quanto garantire servizi di qualità a coloro che operano in ambito artigianale in questo settore e fare lobby per rappresentarli davanti alle istituzioni”. Così, mentre a Roma il raggruppamento d’interesse “CNA Cinema e Audiovisivi” ha contribuito al nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i lavoratori dell’impresa cineaudiovisiva siglato a luglio, sul territorio si lavora per creare servizi fiscali e assicurativi su misura, formare operatori tecnici e amministrativi, favorire produzioni audiovisive in collaborazione con l’EmiliaRomagna Film Commission e agevolare i finanziamenti. Una delle opportunità recenti più interessanti su quest’ultimo fronte è il Tax Credit previsto dalla Legge Cinema, il credito d’imposta che prevede incentivi fiscali, oltre per chi fa cinema,

anche per le imprese esterne che investono in prodotti audiovisivi. Uno strumento che può creare un nuovo rapporto tra produzioni e territorio, stimolando la crescita culturale di una comunità e l’occupazione nei settori collegati. La realizzazione di un film, infatti, coinvolge una molteplicità di operatori professionali: fotografi, truccatori, parrucchieri, trasportatori, costumisti, ecc. Creare una filiera territoriale è un obiettivo che sta a cuore a CNA Forlì-Cesena e alle imprese associate del settore. Tra queste c’è La Furia Film, casa di produzione cinematografica e audiovisiva cesenate nata nel 2018. Dopo numerose esperienze lontane da casa, Giacomo Benini e Luca Nervegna hanno scelto la Romagna per realizzare cortometraggi e documentari con un approccio “glocal”. Ancorarsi al territorio è necessario, ci spiegano, ma occorre mantenere uno


Cna Cinema: ciak, si gira… in Romagna

01 Uno scatto dal set di “Solo cose belle” 02 Il regista del film “Rwanda” Riccardo Salvetti, Massimo Gardini e la makeup artist Apollonia Tolo 03 Daniel Mercatali sul set 04 Lo staff di Sunset insieme agli attori Patrizia Bollini e Giorgio Borghetti 05 Un allestimento per concerto World Wide Theatre 06 Luca Castellini durante la tredicesima edizione del Sedicicorto International Film Festival

STORIE

03

05

04

06

sguardo internazionale per capire cosa chiede il mercato. È attiva da quasi dieci anni nel settore cinematografico e della comunicazione industriale, invece, la casa di produzione Horizon, che a novembre lancerà un film dedicato al muro di Berlino interamente girato a Forlì con maestranze regionali, dopo i successi della docu-fiction “Gabanì” (2011) e del film “Rwanda” (2018), vincitore di numerosi premi internazionali. Per l’amministratore delegato Massimo Gardini il cinema può crescere in Romagna se si continuano a formare professionisti in tutti i suoi ambiti. A beneficiare di alcuni corsi (macchinista, tecnico di illuminazione fotografica, ecc.) offerti da CNA Forlì-Cesena è stato anche il regista e videomaker Daniel Mercatali. Nata come associa-

zione culturale, la sua SC Movie Production oggi è diventata un’azienda cinematografica grazie a esperienze e progetti cresciuti e condivisi nel territorio. Una prova concreta dell’importanza delle collaborazioni, un vero e proprio “credo” anche per Lisa Tormena, presidente di Sunset, cooperativa di Forlì attiva nei settori comunicazione e cultura che a maggio ha visto il debutto nei cinema italiani del suo film “Solo cose belle”, dedicato alle case famiglia della Comunità Papa Giovanni XXIII e realizzato insieme a Coffe Time Film di Rimini. Fare cinema richiede anche una certa capacità di rivoluzionare: lo sa bene la start-up World Wide Theatre di Stefano Campagnolo, che ha unito produzione e distribuzione con un’innovazione di processo. Nel recuperato cinetea-

tro Jolly di Cesena, oggi anche teatro di posa, le performance sono informatizzate per essere distribuite a ogni latitudine nei cinema digitali e in web streaming. Un ritratto finale sul cinema nel nostro territorio lo offre la 16° edizione del Sedicicorto International Film Festival programmato a Forlì dal 4 al 13 ottobre. Tra i 5.108 lavori arrivati da 22 Paesi ne sono stati selezionati 240, di cui oltre 25 prodotti in Emilia-Romagna: il dato, sottolinea il presidente e direttore artistico Luca Castellini, conferma l’importante crescita professionale del nostro territorio, che oggi vanta competenze un tempo disponibili solo a Roma o a Milano. Lavori con il mondo del Cinema? Contatta Laura Navacchia (laura.navacchia@cnafc.it – tel. 0547 365619).

IO L’IMPRESA | 15


SETTORI

di Lorenzo Corallini

AUTOTRASPORTO: 50 ORE DI LAVORO ALL’ANNO PER LA BUROCRAZIA CNA lancia Scacciapensieri, un innovativo sistema di alert e promemoria per monitorare le scadenze al fine di evitare alle imprese sanzioni e fermi Il servizio innovativo Scacciapensieri è un’esclusiva di CNA Forlì-Cesena, riservata agli autotrasportatori associati

16 | IO L’IMPRESA

I dati dicono che il settore dell’autotrasporto è in crisi: calano le imprese, calano gli addetti, calano i prezzi del trasporto e crescono i costi fissi e anche gli adempimenti burocratici. In un paese dove l’80% delle merci viaggia su gomma e con le aziende che, per ridurre i costi, hanno ridotto al minimo le scorte di magazzino, non serve molta fantasia per immaginare gli effetti devastanti per un settore in grande difficoltà, dove aumentano i costi e calano i guadagni. Questo lo scenario della crisi del settore, a cui bisogna aggiungere tanti, troppi adempimenti burocratici, cronotachigrafi, controlli, misure tese a far rispettare le condizioni di sicurezza, a non far viaggiare in sovraccarico, a far rispettare i tempi di guida e di riposo, patenti professionali e patentini per trasporti speciali. “Si calcola che mediamente circa 50 ore di lavoro all’anno

vengano dedicate al disbrigo di adempimenti, alle code presso gli sportelli, alla consegna e al ritiro di pratiche e documenti – afferma Daniele Battistini, presidente di CNA Fita ForlìCesena – se trasformiamo tutto ciò in costi arriviamo a somme a tre cifre che lasciano sbalorditi, quando tali cifre non si trasformano in sanzioni per le imprese che hanno dimenticato o non hanno adempiuto correttamente alla scadenza o alla norma. Noi autotrasportatori siamo letteralmente affogati dalla burocrazia: stare dietro a tutte le scadenze e gli adempimenti è diventato un secondo lavoro. So che condividiamo questa frustrazione con tante imprese, per la nostra categoria si aggiunge il fatto che siamo sempre sulla strada, in giro per l’Italia e all’estero, e non è facile tenere dietro a tutto. I rischi, però, sono notevoli. A parte le sanzioni, che non fanno piacere a

nessuno, a noi fa molta paura anche la minaccia di dover interrompere la nostra attività”. Chi lavora nel settore del trasporto, infatti, deve fare i conti ogni giorno con molteplici norme, obblighi e scadenze: idoneità finanziaria, CQC, ATP, ADR... solo per citarne alcune. La dimenticanza o il mancato rispetto di una scadenza possono comportare conseguenze gravi, fino al ritiro delle autorizzazioni al trasporto. “CNA ha deciso di supportare in maniera concreta le imprese associate – ci spiega Lorenzo Corallini, responsabile di CNA Fita Forlì-Cesena – aiutando esplicitamente le imprese nel disbrigo degli adempimenti a cui sono quotidianamente sottoposte. È stato reso operativo proprio in questi giorni un servizio innovativo, chiamato Scacciapensieri, che attraverso un efficace e immediato sistema di alert e promemoria provvederà a monitorare, ge-


Autotrasporto: 50 ore di lavoro all’anno per la burocrazia

stire e ricordare le scadenze al fine di evitare che le imprese siano sottoposte a sanzioni, fermi o peggio ancora al ritiro delle autorizzazioni al trasporto. Affidandosi a CNA, ogni autotrasportatore non solo potrà risparmiare tempo, e di conseguenza soldi, ma soprattutto avrà la sicurezza di non dimenticare le scadenze, adempiendo in maniera puntuale e precisa a quanto richiesto dalle vigenti normative, evitando verbali e fermi, sia per se stesso che per tutti i suoi autisti. È evidente che avere sotto controllo, attraverso puntuali alert che avviseranno con congruo anticipo le scadenze gli adempimenti della propria impresa consentirà all’autotrasportatore di concentrarsi sulla propria attività, senza distrazioni e, appunto, senza pensieri”. Proprio in questi giorni CNA Fita è mobilitata a livello nazionale contro l’abolizio-

ne delle misure di sostegno all’autotrasporto. La bozza del decreto sul clima prevederebbe la progressiva cancellazione del rimborso delle accise sul gasolio per autotrazione, che consente agli autotrasportatori italiani di contenere il divario rispetto al prezzo pagato in altri Paesi. Qualunque riduzione delle agevolazioni non può avvenire se non dopo l’eliminazione di tutte le componenti accessorie che gravano sulle accise. Un lungo elenco in cui compaiono ancora il finanziamento della guerra d’Etiopia del 1935 e la crisi di Suez del 1956. “Il settore dell’autotrasporto condivide le politiche a favore dell’ambiente e della sostenibilità – afferma Battistini – ma sottolinea che non è possibile immaginare la riduzione del parco veicolare inquinante senza una corretta valutazione dell’impatto che tali misure comportano sull’intero siste-

SETTORI

ma economico e soprattutto senza prima rispettare impegni già presi, come la destinazione di risorse per favorire la sostituzione dei veicoli più inquinanti. Infatti si è ancora in attesa della concreta costituzione del fondo per l’autotrasporto con una dotazione di 100 milioni di euro. Per promuovere il ricambio dei veicoli, è necessario un approccio che aiuti le imprese di autotrasporto a superare le criticità e intraprendere un percorso virtuoso”. Il servizio innovativo Scacciapensieri è un’esclusiva di CNA Forlì-Cesena, disponibile su tutto il territorio provinciale e riservata agli autotrasportatori associati. Per conoscere come funziona nel dettaglio, il consiglio è di farselo raccontare direttamente dal responsabile di CNA Fita Forlì-Cesena, Lorenzo Corallini (cell. 345 9056540, tel. 0547 025249, e-mail lorenzo.corallini@cnafc.it).

IO L’IMPRESA | 17


OPPORTUNITÀ

di Fausto Folti

CNA NETWORK SI SPOSTA A MILANO: AFFARI, NELLA “CITTÀ DEGLI AFFARI” Dopo il successo dello scorso anno, il Business Day 2019 si terrà mercoledì 11 dicembre presso il MiCo (Milano Convention Centre)

mero tale di relazioni commerciali che richiederebbe altre tempistiche. Tutto ciò ad un costo estremamente contenuto, considerando che la partecipazione all’iniziativa per due persone (pranzo compreso) prevede una spesa di 250 euro (contro i 450 euro per i non associati). Anche a Milano saranno presenti circa 40 imprese player, ovvero aziende che partecipano per selezionare nuovi fornitori, molte delle quali non hanno partecipato alle edizioni precedenti del Business Day.

Il funzionamento è semplice ma efficace; le imprese iscritte presenteranno la propria attività e forniranno valutazioni di interesse alle imprese che desiderano incontrare. Grazie a questo meccanismo di gradimento reciproco, il sistema organizza automaticamente un calendario di incontri di 20 minuti ciascuno, evitando perdite di tempo e selezionando anticipatamente i partner potenzialmente più interessanti. Per informazioni, Veronica Bridi, tel. 0543 770317 – e-mail veronica.bridi@ cnafc.it.

Ospitalità, cultura, innovazione Il Centro Universitario ha sede in tre costruzioni storico monumentali che formano un unico complesso sulla sommità del colle di Bertinoro: la Rocca Vescovile, il Rivellino, l’ex-Seminario Vescovile. E’ una location prestigiosa ideale per eventi formativi, conferenze e workshop anche di più giornate, grazie a 15 sale didattiche (capienza fino a 150 posti), a 39 stanze doppie e 48 singole, un’area ristorazione che può accogliere fino a 150 persone. Dispone di servizi quali wifi gratuito, sale comuni per lettura, lavanderia, palestra. Lo staff CEUB è in grado di gestire il servizio organizzativo eventi e la segreteria eventi.

Via Frangipane, 6 - 47032 Bertinoro (FC) - tel. 0543 446500 - fax 0543 446599 - segreteria@ceub.it - www.ceub.it 18 | IO L’IMPRESA

Il Centro è dotato di un’ampia foresteria, ubicata sia nell’ex-Seminario che al secondo e terzo piano della Rocca. All’interno del seminario

grafikamente.it

CNA NetWork nasce nel 2016 all’interno del sistema CNA per facilitare le imprese ad individuare clienti e fornitori ed allargare la rete commerciale, stabilire nuove relazioni, sviluppare prodotti, processi ed idee. L’obiettivo è quello di creare occasioni di business che normalmente richiedono mesi di contatti, impegno e preparazione e che in occasione di CNA NetWork si concentrano in incontri programmati di venti minuti ciascuno. CNA NetWork è un evento innovativo, aperto esclusivamente a imprenditori, manager e buyer. Una giornata intera per le imprese per cercare accordi tra loro e con i numerosi player, tutti importanti aziende leader nei propri settori. Una formula rodata ed efficace, che ottimizza il tempo, favorisce un primo approccio, o consolida collaborazioni preesistenti. Un evento di successo, dimostrato da numeri e fatti: nell’edizione 2018 hanno aderito 400 imprese per 1.200 partecipanti, si sono tenuti 4.000 incontri che hanno prodotto circa 1.000 accordi immediati e permesso oltre 2.000 appuntamenti futuri. Si tratta, quindi, di una opportunità importante perché consente alle imprese di sviluppare, in un solo giorno, un nu-


PROFESSIONI

di Paola Scalzotto

UN ANNO DI “PROFESSIONE PROFESSIONISTA”: UN PERCORSO PER CRESCERE INSIEME

TEMPORARY OFFICE

Il percorso “Professione Professionista” nasce durante gli incontri del coordinamento di CNA Professioni ForlìCesena, in collaborazione con l’unione di Comunicazione e Terziario Avanzato, in quanto ci siamo resi conto che, come professionisti spesso lavoriamo da soli e, di conseguenza, ci sentiamo soli nell’affrontare il mercato, la concorrenza e le crescenti richieste dei clienti. L’intento era principalmente quello di permettere ai professionisti del territorio di trovare un momento di confronto, per conoscerci, per fornire a tutti strumenti e informazioni per poter affrontare la propria attività con maggior consapevolezza e serenità, sapendo di avere intorno una rete di colleghi, una struttura preparata, con consulenti attenti alle peculiarità della libera professione. Siamo partiti da Forlì con il primo aperitivo a gennaio 2019, parlando del regime forfettario e della fatturazione elettronica, le due novità trovate sotto l’albero di Natale. A marzo ci siamo trovati a Cesena per ragionare insieme su come determinare le nostre tariffe, in base anche ai costi da sostenere per svolgere la nostra attività e abbiamo iniziato a ragionare su come approcciarci ai clienti. A giugno ci siamo spostati a Savignano per parlare di

contratti, per concludere il primo ciclo parlando di Linkedin a Forlimpopoli ad ottobre. Gli aperitivi sono stati organizzati volutamente nelle quattro aree territoriali presso locali associati: abbiamo cercato di avvicinarci ai nostri colleghi, invitandoli a un incontro preserale dove si sentissero liberi di esprimersi per instaurare un dialogo aperto. La formula ci ha premiati: la nostra rete di conoscenze è cresciuta, abbiamo avuto la possibilità di conoscere le esi-

genze dei professionisti del territorio e ne sono scaturiti dei corsi, uno dei quali finanziato dai fondi europei gestiti dalla Regione Emilia-Romagna, segnale importante di riconoscimento della nostra presenza e della nostra importanza nel tessuto economico della nostra regione e del nostro Paese. Tutto questo ci stimola a voler continuare su questa strada, per poter rispondere in maniera sempre più puntuale e precisa alle necessità dei nostri professionisti.

Diamo spazio al lavoro, quando ti serve ABC Temporary Office offre a liberi professionisti, agenti e aziende la possibilità di prenotare, su base oraria o giornaliera, una serie di uffici, sale riunioni e sale corsi. Gli spazi si trovano a Cesena, a 1 chilometro dal casello “Cesena” della A14. Via Calcinaro 2960 - Cesena FC Tel. +39 0547 077283 info@abctemporaryoffice.it

www.abctemporaryoffice.it IO L’IMPRESA | 19


FORMAZIONE

di Luca Casadei

NAUTICA: AL VIA UN CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICI PROGETTISTI Il reperimento di personale qualificato è fondamentale per un settore in forte ripresa: la risposta di CNA Formazione Forlì-Cesena ed Ecipar Ravenna La nautica è cresciuta del 14,2% nel 2018 rispetto allo 0,9% della manifattura

Un’immagine della conferenza stampa di lancio, presso il cantiere del Pardo di Forlì

20 | IO L’IMPRESA

Creare professionisti con competenze specifiche nel settore della nautica, in grado di progettare soluzioni e prodotti avanzati all’interno dei cantieri navali e nelle numerose imprese di filiera che concorrono al prodotto imbarcazione. “È l’obiettivo del corso formativo per “Tecnico di progettazione e sviluppo di disegni per la filiera della nautica e della meccanica” organizzato da CNA Formazione Forlì-Cesena ed Ecipar Ravenna, che inizierà nel mese di novembre – spiega Roberto Nini, presidente di CNA Formazione –. Un percorso formativo di alto livello della durata complessiva di 800 ore, con 320 ore di stage aziendale, al termine del quale i venti partecipanti, ammessi attraverso una selezione di ingresso, otterranno il certificato di specializzazione tecnica superiore in Tecniche di disegno e progettazione industriale”. Prosegue così l’impegno di CNA Forlì-Cesena a sostegno

delle imprese di un settore fiore all’occhiello del Made in Italy e in netta ripresa dopo il forte ridimensionamento in termini di produzione e occupazione registrato negli anni della crisi. “Nel 2018 la produzione nautica italiana – sottolinea il portavoce di CNA Nautica Forlì-Cesena Paolo Francia – ha registrato una crescita del 14,2% rispetto allo 0,9% della produzione manifatturiera. Un trend eccezionale che interessa non solo i grandi cantieri ma anche le PMI e le imprese artigiane con meno di 50 addetti, che rappresentano, secondo i dati Istat, il 97,5% della base produttiva del settore e il 46,3% dell’occupazione”. Una presenza fondamentale anche in termini di know-how e specializzazioni condivise con le numerose imprese subfornitrici della filiera nautica attive in diversi settori: l’impiantistica, la meccanica, l’arredamento, il tessile e i servizi connessi alla navigazione. L’incremento della

domanda di lavoro comporta, tuttavia, nuove sfide di non facile soluzione, come il reperimento di personale qualificato per la produzione del settore. Uno dei problemi principali sollevati dalle imprese all’interno dell’ultimo Rapporto annuale sulle Dinamiche e Prospettive di Mercato della Filiera della Nautica da Diporto (maggio 2019) è proprio l’inadeguatezza di una formazione scolastica e professionale spesso non allineata alle reali richieste delle imprese. In questo contesto si inserisce il nuovo corso formativo in partenza in autunno. Ricevendo contenuti aggiornati, ma anche schemi di lavoro validi e in grado di adattarsi all’evoluzione tecnologica del settore, i partecipanti al corso impareranno a realizzare in autonomia lo sviluppo tecnico di dettaglio di prodotti nautici e meccanici, individuando componenti e soluzioni tecnologiche per l’ottimizzazione dei processi produttivi.


RICETTA DEL MESE

LA RICETTA DI… PAPPAPPETIT CUCINA E BOTTEGA Una pausa pranzo con le ricette sane, genuine e semplici della cucina “della nonna” PASSATELLI ASCIUTTI SU CREMA DI PISELLI E FORMAGGIO DI FOSSA Ingredienti per 4 persone

• 250 g di Parmigiano Reggiano

• 1 scalogno • 5 uova • 120 g di formaggio pecorino di fossa

• noce moscata q.b • 500 ml di acqua • sale q.b. • pepe q.b.

Procedimento: Impastare le uova con il pangrattato, il Parmigiano Reggiano, la noce moscata e il sale fino ad ottenere una consistenza solida. Formare due palline e

far riposare in frigo avvolte da pellicola per alimenti. Cuocere lo scalogno tritato in 4 cucchiai di olio evo, aggiungere i piselli, salare e pepare e

aggiungere l’acqua. Far bollire per almeno 20 min. Togliere dal fuoco. Frullare i piselli trattenendo da parte 4 cucchiai di piselli. Mettere a bollire abbondante acqua, quando ha raggiunto il bollore schiacciare con lo schiacciapatate direttamente dentro l’acqua le palline di passatelli. Appena vengono a galla spegnere e scolare. Mettere i passatelli in una padella, aggiungere un po’ di olio evo e una parte di crema di piselli, aggiungere i piselli non frullati e far saltare un paio di minuti. Predisporre l’impiattamento mettendo un letto di crema di piselli in ogni piatto, sistemare sopra i passatelli e finire decorando con il formaggio di fossa in scaglie fini.

• 200 g di pangrattato • 500 g piselli medi

“PAPPAPPETIT CUCINA E BOTTEGA” PAPPAPPETIT cucina e bottega nasce da un’idea semplice ma innovativa, con l’intenzione di creare una pausa pranzo adattando le ricette sane, genuine e semplici della cucina ‘della nonna’ alle esigenze del mondo moderno con pause pranzo brevi in modalità self service. Si tratta del primo self service della nonna! La titolare Deborah Fantini ha portato la sua passione per la cucina, quella trasmessa dalla sua famiglia, con le ricette tipiche di una volta, semplici ma gustose, Nel menù si trovano primi piatti fatti a mano (è anche rivendita di pasta fresca) con prodotti di qualità e una vasta scelta di condimenti e la tipica piadina cesenate in diverse varianti. Via Chiaravalle, 25 Budrio di Cesena (FC) Tel. 370 3164669

IO L’IMPRESA | 21


BACHECA

Gli annunci vanno inviati a: redazione@cnafc.it

ANNUNCI GRATUITI VENDO/AFFITTO capannone artigianale a Predappio. Attrezzato per attività di panificio. Kw a disposizione 130. Gas 1 contatore 65G + 1 contatore 25G. Capannone 520 mq, ufficio 40 mq, appartamento 80 mq. Impianto elettrico a norma, riscaldamento capannone con aria diffusa, due magazzini climatizzati, 3 caldaie separate per bagno uomini, bagno donne, appartamento, parcheggio per 10 auto. Per informazioni, Raffaele Bassini cell. 348 6545385. CERCASI capannone/laboratorio artigianale di 100/120 mq nella zona Forlì per attività artigianale di modellista. Interessata all’affitto. Per informazioni, telefonare a cell. 349 2336201. VENDESI ristorante a Forlì, edificio nuovo e moderno completamente attrezzato e arredato, progettato ad hoc per una gestione snella ed efficiente. Zona residenziale, facilmente raggiungibile da ogni direzione, ampio parcheggio antistante. Per contatti: cell. 348 4974097. Sei interessato a promuovere la tua attività su IO L’Impresa? Chiedi informazioni a Sandro Fabbri sandro.fabbri@cnafc.it – 340 0615763

PROGETTO YEE (YOUNG ENTREPRENEURS IN NEW EUROPE)

Un’iniziativa, finanziata dall’UE, promossa dal Comune di Bertinoro in collaborazione con CNA e Confartigianato e con alcuni Comuni stranieri, fra i quali Ale Kommun, località svedese dove ha avuto luogo quest’estate la replica del progetto. Lo scopo è di aiutare aspiranti giovani imprenditori nell’acquisire capacità di gestione di un’impresa e sviluppare la creatività confrontandosi con un contesto internazionale. Quattro figli di imprenditori italiani hanno avuto l’occasione di lavorare con altri ragazzi provenienti da Paesi di mezza Europa.

Un’esperienza certificata

CONSORZIO CEAR Una solidità strutturale, tecnica e finanziaria che permette di gestire progetti di alto livello, impegnandosi sia nel settore privato sia in quello pubblico

SEDE LEGALE: Via Copernico, 107 - 47122 Forlì (FC) Tel: 0543 774 818 - Fax: 0543 801 424 Mail: segreteria@cearscrl.it | www.cearscrl.it

22 | IO L’IMPRESA

SERVIZI OFFERTI • Controllo dell’udito gratuito • Prova apparecchi acustici gratuita e senza impegno • Vendita batterie per tutti i modelli di apparecchi acustici • Assistenza tecnica anche a domicilio • Tappi antirumore personalizzati Forlì: Via A. Cantoni, 60/62 - Tel. 0543 32312 Forlimpopoli: Piazza Pompilio, 12 - Tel. 0543 32312 Meldola: Corso Cavour, 48 - Tel. 0543 32312 Cervia: Studio Medico Alfa viale Pola, 2 - Tel. 0544 71543 Imola: Viale Rivalta, 27 - Tel. 0542 1894183 Mezzano: Via Reale, 394 - Tel. 0543 32312 www.tecnoacusticaforli.it | TecnoAcustica


IMPRESA&SERVIZI - Artigiano UNIBOX L@VORO • Dispositivi mobili • Anticipo Indennizzo Elettricista, idraulico, imbianchino, installatore, lattoniere, piastrellista, tappezziere. Qualunque sia la tua attività, con UnipolSai Impresa&Servizi puoi tutelarla al meglio. Con garanzie su misura, assistenza h24 e servizi hi-tech.

rate mensili *

TASSO ZERO

TAN 0% TAEG 0%

TI ASPETTIAMO IN AGENZIA

HO LA SOLUZIONE PER OGNI IMPREVISTO. E I MIEI CLIENTI SONO CONTENTI.

Cerca il punto vendita più vicino a te sul sito www.assicoop.it/romagnafutura

@Romagnafutura @romagnafutura

Igor, tecnico installatore.

*

Pagamento del premio di polizza tramite finanziamento a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%) di Finitalia S.p.A., da restituire in 5 o 10 rate mensili in base all’importo del premio di polizza (minore o maggiore di € 240,00). Esempio: importo totale del premio € 500,00 – tan 0,00% - Commissioni di acquisto 0,00% - importo totale dovuto dal cliente € 500,00 in 10 rate mensili da € 50 cadauna. Tutti gli oneri del finanziamento saranno a carico di UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Operazione

subordinata ad approvazione di Finitalia S.p.A. intermediario finanziario del Gruppo Unipol. Prima di aderire all’iniziativa, consultare le Informazioni europee di base sul credito ai consumatori (SECCI) e l’ulteriore documentazione prevista dalla legge disponibili in Agenzia e sul sito www.finitaliaspa. it. Offerta valida sino al 31.12.2017 soggetta a limitazioni. Per tutti i dettagli e per verificare quali sono le polizze disponibili con il finanziamento a tasso zero rivolgersi all’Agenzia. Messaggio pubblicitario. Prima della sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolo Informativo disponibile in agenzia e sul sito www.unipolsai.it.

HE C I N A C EC N I I C O M I N AZIO MER O I UZ AVOR NU R T S E L OLLO O C R NT O AC

Via Gualchiera, 3/a 47014 Meldola (FC) Tel: 0543 493 770 Fax: 0543 493 731 info@mecmeldola.it www.mecmeldola.it IO L’IMPRESA | 23


Vuoi monitorare in modo sicuro tutte le tue scadenze e lavorare in serenità?

ABBONAMENTO ANNUALE per autotrasportatori professionisti INVESTI NELLA TUA ATTIVITÀ, CNA FA IL RESTO. Per informazioni: Lorenzo Corallini 3459 056540 0547 025249 lorenzo.corallini@cnafc.it

Profile for CNA Forlì-Cesena

IO L'IMPRESA - Settembre/Ottobre 2019  

IO L'IMPRESA - Settembre/Ottobre 2019