a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

FORLÌ-CESENA

IMPRESA ARTIGIANA P.M.I - ANNO XVIII - N. 3/2020 POSTE ITALIANE SPA - SPED. ABB. POST. D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMMA 1, DCB PO – COPIA: 0,10

www.cnafc.it

GENNAIO/FEBBRAIO 2020

UNA REGIONE PIÙ VICINA ALLE PICCOLE IMPRESE L’accordo di mandato CNA è stato sottoscritto dal presidente Stefano Bonaccini, appena riconfermato

INTERVENTO Pensioni e lavoro autonomo

TERRITORIO A Forlì scoppia la Caterina mania

PERSONE CNA investe sui giovani talenti

FOCUS Legge di bilancio 2020


Scopri la nuova

GUIDA ALLA CNA

Opportunità e Convenzioni

2020

/ SALUTE

/ BENESSERE CENTRO ODONTOI ATRI CO

D E N TA L C A R E C E N T E R CONVENZIONE associati CNA 2019

Santarcangelo di Romagna via cabina, 1 - tel. 0541 1830393 info@dentalcarecenter.it - www.dentalcarecenter.it

Pacchetto benessere termale riservato (valido dal 10/03 al 03/08/2019 escluso ponti e festività) Trattamento di mezza pensione con sistemazione in camera matrimoniale CLASSIC libero accesso alla fonte termale interna per la cura alcalinizzante con acqua termale Ingresso alla piscina termale benessere esterna con idromassaggi 1 percorso benessere termale al giorno a scelta tra Grotte Termali (Tepidarium- Calidarium) o Herbarium (biosauna con aromaterapia) + Frigidarium (stanza del freddo) o idropercorso vascolare con cromoterapia Tariffa a persona 3 notti da € 187,00 Tariffa a persona 6 notti da € 359,00( +1 massaggio rilassante da 30’)

/ COMUNICAZIONE

10% di sconto sulla tariffa di pensione completa ( min.3gg. )in camera standard ( escluso ponti e festività) 10% di sconto per cure termali al di fuori di quelle prescritte dal S.S.N 10% di sconto sui trattamenti benessere e beauty day( escluso pacchetti e promozioni ) 10% di sconto sull’acquisto di prodotti della Linea cosmetica termale Deaqua La struttura è convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, Inps, Inail Lo sconto è applicato previa visione della tessera CNA e non è cumulabile con altre promozioni

cultura della comunicazione

CONVENZIONE CONVENZIONE CNA · UNIPOLSAI CNA · UNIPOLSAI Insieme hai più vantaggi! VESTIAMO IL TUO MONDO Via Fiorentina 17- 47021 BAGNO DI ROMAGNA Tel.0543/911018- fax. 0543/911551 www.termesantagnese.it – info@termesantagnese.it

/ MOBILITÀ

Via Meucci 9/A – Forlì Tel.0543 798881 info@workcenter.it www.workcenter.it

/ SERVIZI Multirent Faenza noleggio breve, medio e lungo termine

-costi +servizi

/ CULTURA E TEMPO LIBERO

Luca e Mauro Cristofani

Insieme hai più vantaggi!

Bar Alberghi Orari di apertura: Ristoranti Lun-Ven 8.30 - 12.30 e 14.30 - 19 Supermercati Sabato 8.30 - 12.30 Medicali e farmacie Industria e artigianato Antinfortunistica Alta visibilità Borse Calzature fino al fino al Per tutti gli SISTEMI PESO - ETICHETTATURA - REGISTRATORI DI CASSA Pile -25% Giubbotti e-20% -costi -25% www.vignoli.com - 0543.777331 associati CNA Gadget Promozionali sconto del 15% Divise e uniformi Puoi pagare in comode rate mensili a tasso zero* fino a 5.000 € Abbigliamento sportivo PER TUTTA LA DURATA DELLA CONVENZIONE! Tempo libero SRL

-costi +servizi

fino al -20%

-25%

fino al -25%

TEATRO NAZIONALE

OFFERTE ESCLUSIVE PER GLI ISCRITTI E FAMILIARI La Cesenate CONVIVENTI Soc. Pompe Funebri

Puoi pagare in comode rate mensili a tasso zero* fino a 5.000 € di Barbieri-Santarelli-Tassinari

PER TUTTA LA DURATA DELLA CONVENZIONE! Tel. 0547-22813 Cell. 337-620771 Viale Oberdan, 105 Cesena

TUTTI I PRODOTTI SONO PERSONALIZZABILI CercaE RICAMI. fra i 50 punti di consulenzaVisita Assicoop quello più vicino CON STAMPE il nostro sito

www.assicoop.it/romagnafutura · Seguici su

BV

OFFERTE ESCLUSIVE PER GLI ISCRITTI E FAMIL

* Pagamento del premio di polizza tramite finanziamento a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%) di Finitalia S.p.A., da restituire in 5 o 10 rate mensili in base all’importo del premio di polizza (minore o maggiore di € 240,00). Esempio: importo totale del premio € 500,00 - tan 0,00% - Commissioni di acquisto 0,00% - importo totale dovuto dal cliente € 500,00 in 10 rate mensili da € 50 cadauna. Tutti gli oneri del finanziamento saranno a carico di UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Operazione subordinata ad approvazione di Finitalia S.p.A. intermediario finanziario del Gruppo Unipol. Prima di aderire all’iniziativa, consultare le Informazioni europee di base sul credito ai consumatori (SECCI) e l’ulteriore documentazione prevista dalla legge disponibili in Agenzia e sul sito www.finitaliaspa.it. Offerta valida sino al 31.12.2018 soggetta a limitazioni. Per tutti i dettagli e per verificare quali sono le polizze disponibili con il finanziamento a tasso zero rivolgersi all’Agenzia.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prima della sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolo Informativo disponibile in agenzia e sul sito www.unipolsai.it

TECNONASTRI.COM SRL

Cerca fra i 50 punti di consulenza Assicoop

TECNONASTRI È UN'AZIENDA CON 40 ANNI DI ESPERIENZA NELLA PRODUZIONE DI NASTRO ADESIVO PERSONALIZZATO E PRODOTTI DA IMBALLAGGIO

www.assicoop.it/romagnafutura · Seguici s

* Pagamento del premio di polizza tramite finanziamento a tasso zero (TAN 0,00%, TAEG 0,00%) di Finitalia S.p.A., da restituire in 5 o 10 rate mensili in base all’importo del premio NASTRO ADESIVO PERSONALIZZATO totale del premio € 500,00 - tan 0,00% - Commissioni di acquisto 0,00% - importo totale dovuto dal cliente € 500,00 in 10 rate mensili da € 50 cadauna. Tutti gli oneri del finanzia SCATOLE DI CARTONE

Operazione subordinata ad approvazione di Finitalia S.p.A. intermediario finanziario del Gruppo Unipol. Prima di aderire all’iniziativa, consultare le Informazioni europee di base sul credito ai consumatori (SECCI) e sito www.finitaliaspa.it. Offerta valida sino al 31.12.2018 soggetta a limitazioni. Per tutti i dettagli ePLURIBALL per verificare quali sono le polizze disponibili con il finanziamento a tasso zero rivolgersi all’Agenzia.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prima della sottoscrizione della polizza leggere il Fascicolo Informativo disponibile in agenzia e sul sito www.unipolsai.it POLISTIROLO FILM ESTENSIBILE TERMORETRAIBILE

PER INFORMAZIONI A tutti i nuovi clienti riserviamo:

un Coupon sconto del valore del 10% sul totale del primo ordine. (Contattaci per riceverlo)

Veronica Bridi marketing@cnafc.it | Tel. 0543 770317 | Cell. 348 2482954 CONTATTI: Forlì (FC) - 47121 - via Monda 33/b (+39) 0543 781260 info@tecnonastri.com


INTERVENTO

PENSIONI, INACCETTABILE LA DISCRIMINAZIONE SUL LAVORO AUTONOMO Basta escludere i lavoratori autonomi dall’introduzione di prestazioni e dalla classificazione delle attività gravose e usuranti! di Alvaro Attiani - Presidente CNA Pensionati Forlì-Cesena

)

-costi

LIARI CONVIVENTI

p quello più vicino

su

BV

o di polizza (minore o maggiore di € 240,00). Esempio: importo amento saranno a carico di UnipolSai Assicurazioni S.p.A.

e l’ulteriore documentazione prevista dalla legge disponibili in Agenzia e sul

Sulle pensioni è tempo di eliminare la pesante discriminazione verso il lavoro autonomo, come ha sottolineato recentemente CNA al gruppo tecnico di lavoro del CNEL sul sistema pensionistico pubblico e privato. È indispensabile introdurre elementi strutturali di flessibilità per l’accesso al pensionamento, quando sarà superata Quota 100. Infatti, il pensionamento caratterizzato da elementi di flessibilità, oltre a reintrodurre una possibilità prevista dalla Riforma Dini, potrebbe consentire al mondo delle imprese di programmare in maniera più efficace il ricambio generazionale. Chiediamo però un sistema equo e non discriminatorio. Gli interventi per favorire la flessibilità in uscita devono produrre effetti trasversali tra le varie categorie di lavoratori, senza creare discriminazioni tra dipendenti e lavoratori autonomi, conferendo equità ai vari settori. Troppo spesso i lavoratori autonomi sono esclusi dall’introduzione di prestazioni, condizionate da requisiti d’accesso molto specifici, alle quali hanno diritto solo i lavoratori dipendenti. È inaccettabile escludere i lavoratori autonomi dalla classificazione delle attività gravose e usuranti.

Già in passato CNA ha in più occasioni rilevato quella che ancora oggi è la principale anomalia e criticità della disciplina in esame e cioè la mancata estensione del beneficio pensionistico al lavoro autonomo. Nonostante tale principio fosse contenuto nella Riforma Dini del 1995 che stabilisce l’estensione a tutti i lavoratori, dipendenti privati, pubblici e autonomi, il beneficio di legge, prevedendo a tal fine l’emanazione di specifici decreti ministeriali, di fatto non è stato mai realizzato. Una normativa discriminante, che riserva i benefici ai soli lavoratori dipendenti. Un’esclusione inaccettabile, che discrimina i cittadini e i lavoratori. I lavoratori autonomi, come ad esempio i panificatori, esposti a cicli produttivi massacranti, al lavoro notturno che causa degenerazione al sistema neurovegetativo, alle esposizioni ad agenti gravemente interferenti con la salute del fornaio, chiedono con forza che sia ripristinata la volontà del legislatore espressa nelle precedenti riforme del sistema pensionistico (Dini e Amato), estendendo la disciplina anche ai lavoratori autonomi, la cui esclusione presenta peraltro profili di dubbia legittimità costituzionale.

Non è forse un’attività usurante quella dei panificatori, che lavorano di notte con ritmi massacranti?

IO L’IMPRESA | 3


Un marchio di Qualità Territoriale promosso da

4 | IO L’IMPRESA

Per informazioni Marco Laghi - 0543 770108 marco.laghi@cnafc.it www.cnafc.it | seguici su


SOMMARIO INTERVENTO Pensioni, inaccettabile la discriminazione sul lavoro autonomo

3

7

8

PUNTASPILLI

6 Apri la tua nuova attività

con CNA: 0 costi di avvio, 0 burocrazia, 100% successo

TERITORIO

18

A Forlì scoppia la Caterina mania

7

PRIMO PIANO

11

8 Una Regione più vicina alle piccole imprese

LEGGE DI BILANCIO 2O20

20

11 Oltre 200 presenze

all’incontro CNA sulla legge di bilancio 2020

FOCUS

12 Legge di Bilancio: come

20

orientarsi fra le novità con i commenti e i “semafori” degli esperti CNA

21

PROTAGONISTI

18 CNA investe sui giovani talenti OPPORTUNITÀ

20 Rifinanziata la legge “Nuova Sabatini”

20 Sanzioni da 3,8 miliardi:

le imprese dell’autotrasporto combattono per i propri diritti

PRIVACY

21 Privacy: in arrivo le super

22 Annunci gratuiti

Redazione Forlì-Cesena: Veronica Bridi, Alessia Brunelli, Fatima Elghazioui, Silvia Foschi, Riccardo Guardigli, Marco Lucchi, Piergiorgio Matassoni, Massimo Montanari, Giovanni Montevecchi, Franco Napolitano, Davide Prati. Via Pelacano, 29 Forlì - Tel 0543 770200 e mail: redazione@cnafc.it

Hanno collaborato a questo numero: Alvaro Attiani, Morena Baldoni, Elena Balsamini, Marco Baroni, Daniele Battistini, Federico Bellini, Gianfranco Boattini, Fabio Bezzi, Fabio Bianchi, Lorenzo Corallini, Dario Costantini, Odoardo Gessi, Davide Ghetti, Laura Giammarchi, Marco Laghi, Cecilia Milantoni, Laura Pedulli, Marco Roncoroni, Patrizio Ruffilli, Monica Sartini, Giovanni Scoccini, Daniele Vaccarino, Marco Viroli, Franco Ventimiglia, Lorenzo Zanotti, Gian Luca Zattini, Maurizio Zoli.

multe GDPR alle aziende

IMPRESA ARTIGIANA P.M.I

Periodico – Aut. Trib. n° 6 del 25/06/04 Chiuso in redazione il 28 febbraio 2020 Direttore responsabile: Barbara L. Coordinamento editoriale: Franco Napolitano www.cnafc.it Seguici su www.facebook.com/cnaforlicesena

BACHECA

Artwork e impaginazione: Menabò Group - Forlì - www.menabo.com

www.linkedin.com/company/cna-forlicesena/

Stampa:

www.youtube.com/user/cnafc

CILS - Cesena

Fotografie: Archivio CNA e CNA Nazionale, Cristiano Frasca (Forlì), Friend Studio di Carlo Parrinello (Forlì), Master Foto di Mirco Ricci (Cesena).

IO L’IMPRESA | 5


PUNTASPILLI APRI LA TUA NUOVA ATTIVITÀ CON CNA: 0 COSTI DI AVVIO, 0 BUROCRAZIA, 100% SUCCESSO Le tre CNA della Romagna confermano anche per il 2020 lo stanziamento di un fondo di 350.000 euro a sostegno delle neo imprese: un investimento per e sul territorio. Un progetto di sistema dedicato ai nuovi imprenditori. CNA Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini sostengono la nascita e lo sviluppo delle nuove imprese sul territorio, con strumenti, consulenze e servizi gratuiti. Il progetto si rivolge a tutte le nuove attività che apriranno nel corso del 2020. Possono, quindi, aderire nuove attività in fase di costituzione o avviamento e nuove imprese non associate a CNA, già iscritte alla Camera di Commercio, liberi professionisti costituiti nel 2020.

LA FOTO

Le CNA Romagnole mettono a disposizione strumenti reali per rafforzare le aziende appena avviate: 0 costi di avvio: consulenze e servizi per l’avvio di attività gratuiti; 0 burocrazia: i consulenti seguiranno passo passo gli aspiranti imprenditori nell’espletamento degli adempimenti di avvio attività; 100% di successo. Networking con le altre imprese, occasione di contatto e confronto con neo imprenditori e con imprese già consolidate, per fare network e creare nuove opportunità. Accesso gratuito alle piattaforme promozionali del Sistema CNA. Incontri/focus nelle tre Province, aperti a tutti i nuovi imprenditori della Romagna a partecipazione gratuita.

Ad Aurora Dozio la prima edizione del Premio Caterina Molto coinvolgente, al termine del CNA Day di CNA Forlì città, il momento della consegna della prima edizione del Premio Caterina, da parte del presidente provinciale di CNA Lorenzo Zanotti, ad Aurora Dozio, studentessa di 16 anni, giovane artigiana della scrittura che ha raccontato magistralmente il mondo dei suoi coetanei nel suo primo libro, “Prendendo il volo” (vedi pag. 7).

“Il profeta che ammonisce senza presentare alternative accettabili, contribuisce ai mali che enuncia.” Margaret Mead

6 | IO L’IMPRESA


TERRITORIO

di Veronica Bridi

A FORLÌ SCOPPIA LA CATERINA MANIA Sold out al Diego Fabbri per la serata dedicata a Caterina Sforza, promossa da CNA Forlì città, col progetto teatrale dell’Orto del Brogliaccio Il Comune di Forlì organizza a fine maggio una tre giorni dedicata a Caterina Sforza

Fotogallery completa

Un’immagine dello spettacolo “Caterina, i volti della signora di Forlì”

Teatro sold out per la serata promossa da CNA Forlì città dedicata a Caterina Sforza, il 30 gennaio al Diego Fabbri di Forlì. Nell’apertura Monica Sartini, presidente di CNA Forlì città, ha ricordato che la serata costituiva la 22^ edizione del CNA Day, esperienza teatrale che mixa convivialità e contenuti formativi. Marco Viroli ha inquadrato con efficaci pennellate la figura storica e umana di Caterina Sforza: donna in un mondo di uomini, donna libera di grandi passioni, grande intelligenza e grandi contrasti. È stata quindi la volta dell’atteso “Caterina, i volti della signora di Forlì”, progetto teatrale dell’Orto del Brogliaccio, con regia e drammaturgia a cura di Federico Bellini, andato in scena per la prima volta. Un lavoro collettivo, al quale ha contribuito tra gli altri la nostra Elena Balsamini. “Caterina può diventare il

brand di Forlì, come Artusi per Forlimpopoli – ha spiegato Monica Sartini – abbiamo già visto le prime produzioni a lei ispirate: il video trailer, la spettacolare immagine di Daniele Tamburro riproposta nel manifesto della serata, il marchio Forlì città di Caterina Sforza, donato da CNA al Comune di Forlì, al quale compete il ruolo di regia. Caterina ha tutte le caratteristiche perché i forlivesi vi si riconoscano e per essere attrattiva verso l’esterno. Una donna simbolo perennemente attuale in cui poterci riconoscere come comunità”. Alla presentazione, curata anche da Cecilia Milantoni, è seguito l’intervento del sindaco Gian Luca Zattini: “Caterina è una donna bella, intelligente, libera che rappresenta benissimo le donne romagnole. Tanti uomini le sono girati intorno ma lei è sempre stata protagonista. Ringrazio ancora CNA per il lavoro fatto e per il marchio che ci

ha donato e do appuntamento a tutti a fine maggio quando, in occasione dell’anniversario della sua morte, il comune organizzerà una tre giorni dedicata a Caterina Sforza”. Per la consegna del Premio Caterina coinvolto il presidente provinciale di CNA Lorenzo Zanotti: “Caterina è una donna dagli infiniti volti, forte ed astuta, coraggiosa e implacabile, amante delle arti e del bello. Con questo premio, un’opera di Daniele Tamburro, abbiamo voluto celebrare una forlivese che si pone come sua degna erede: Aurora Dozio, studentessa di 16 anni autrice del libro Prendendo il volo”. Tutta la presidenza dell’area territoriale era presente sul palco per i ringraziamenti. La serata, che gode del patrocinio del Comune di Forlì, è stata promossa da CNA Forlì città in collaborazione con Orto del Brogliaccio, Onda Film, ForlìCesena Cuore buono d’Italia.

IO L’IMPRESA | 7


PRIMO PIANO

di Veronica Bridi

UNA REGIONE PIÙ VICINA ALLE PICCOLE IMPRESE Le proposte di CNA presentate ai candidati alla presidenza dell’Emilia-Romagna: assemblea regionale con oltre 800 presenze Ai candidati è stato chiesto di sottoscrivere un accordo di mandato, frutto del lavoro di circa 600 persone

8 | IO L’IMPRESA

Oltre 800 imprenditrici e imprenditori per l’assemblea di CNA Emilia-Romagna, che si è tenuta lo scorso 20 gennaio presso il Teatro Arena del Sole di Bologna. Evento dedicato a un vivace confronto, a sei giorni dalle elezioni, fra i candidati alla presidenza della Regione ai quali è stato sottoposto un documento con le proposte e le azioni necessarie per una maggiore vicinanza alle piccole imprese, vero motore dell’economia regionale. “In Emilia-Romagna – ha spiegato il presidente di CNA Emilia Romagna Dario Costantini – le grandi imprese hanno recuperato i livelli pre-crisi, le medie imprese stanno recuperando, le micro imprese – quelle con meno di 10 addetti – sono ancora lontane dai numeri del 2008. Nel 2008 le imprese artigiane erano più di 147.000, dieci anni dopo ne abbiamo contate 127.000. Significa che in Emilia-Romagna mancano all’ap-

pello oltre 20.000 imprese artigiane. Nonostante ciò, nella nostra regione le imprese con meno di 10 addetti rappresentano il 93% delle imprese, producono il 30% del valore aggiunto e danno un lavoro al 40% degli addetti totali”. Da qui le proposte di CNA Emilia-Romagna sui temi cari alla piccola impresa: fiscalità, burocrazia, abusivismo, infrastrutture, politiche del credito, investimenti, internazionalizzazione, competenze, giovani, innovazione, economia circolare e sostenibilità, turismo e valorizzazione del territorio. Ai candidati è stato chiesto di sottoscrivere con una firma simbolica l’accordo di mandato di CNA Emilia-Romagna, frutto del lavoro di circa 600 persone tra imprenditori e funzionari dell’Associazione. “Come richiamato in assemblea – spiega il nostro presidente Lorenzo Zanotti, che ricopre anche il ruolo di vicepresidente

regionale di CNA – abbiamo invitato i candidati ad entrare in qualche piccola impresa. Per sentirsi raccontare di una pressione fiscale opprimente, dal 58% che registriamo a Reggio Emilia al 68% di Bologna (a casa nostra, ricordiamo Forlì al 61,3% e Cesena al 61%). Di una burocrazia che fa passar la voglia di fare impresa. E che non la fa venire ai giovani che se oggi volessero aprire un’officina, dovrebbero spendere oltre 18.000 euro per le oltre 80 pratiche burocratiche necessarie. Per sentirsi dire dagli artigiani che si sentono presi in giro dall’esercito di abusivi che sempre più sfacciatamente fanno concorrenza sleale. Per sentirsi raccontare delle difficoltà di accesso al credito. Vale la pena ricordare l’impegno di CNA, nei confronti della Regione ma non solo, nel chiedere di supportare i Consorzi Fidi, spesso unico strumento per i piccoli per ottenere liquidità. Il


Una Regione più vicina alle piccole imprese

PRIMO PIANO

02

01

01 Il presidente nazionale Vaccarino, Fabio Bezzi e Dario Costantini presentano l‘accordo di mandato CNA 02 Stefano Bonaccini, che pochi giorni dopo sarà confermato alla guida della Regione, firma l’accordo CNA 03 Il Teatro Arena del Sole gremito

03

Scopri di più

credito rimane una priorità per le nostre imprese!”. Non a caso, in conclusione del suo intervento, Costantini si è rivolto ai candidati con una richiesta speciale: “Questa sera vi chiediamo di divenire voi stessi artigiani. E come sarti artigiani di cucire modelli su misura, anche per i più picco-

li. Investendo ancora di più per mettere le nostre imprese nelle condizioni di affacciarsi ai mercati esteri, per creare nuove competenze, per combattere sfide sempre più moderne, come quella di Impresa 4.0. Gli artigiani della nostra Regione vi chiedono di permettere al 93% delle imprese emiliano-roma-

gnole di accedere, ad armi pari, al mercato degli appalti pubblici. Gli artigiani della nostra Regione vi chiedono di tutelare maggiormente il Made in Italy, creato dalla testa, dalle mani e dal cuore della nostra gente, Made in Italy che rimane uno dei biglietti da visita più preziosi anche della nostra Regione”.

IO L’IMPRESA | 9


PRIMO PIANO

IMPRESA FORLIVESE PREMIATA ALL’ASSEMBLEA REGIONALE CNA Un momento di orgoglio per l’azienda forlivese premiata all’assemblea regionale di CNA, l’impresa di pulizie L&G di Patrizio Ruffilli, un’attività storica forlivese nata nel 1968, rilevata nel 2003 dall’attuale proprietario. Inizialmente composta da 5 addetti, nell’ultimo quinquennio ha raddoppiato sia il numero dei collaboratori che il fatturato. È riuscita a differenziarsi dalla concorrenza durante il periodo di crisi economica, scegliendo di investire in risorse umane, nuove metodologie di lavoro mirate, riduzione dell’uso dell’acqua e utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale. Sul palco per la consegna del premio il presidente e il direttore generale di CNA Forlì-Cesena, rispettivamente Lorenzo Zanotti e Franco Napolitano.

04

04 L’impresa forlivese L&G di Patrizio Ruffilli premiata all’assemblea regionale CNA

10 | IO L’IMPRESA


LEGGE DI BILANCIO 2020

di Lorenzo Zanotti e Franco Napolitano

OLTRE 200 PRESENZE ALL’INCONTRO CNA SULLA LEGGE DI BILANCIO 2020 Deducibilità IMU, bonus facciate, burocrazia, appalti: questi i temi caldi. La sintesi degli interventi del presidente Lorenzo Zanotti e del direttore generale Franco Napolitano CNA chiede misure tarate sulle piccole e piccolissime imprese

Trovi la fotogallery completa dell’evento sulla nostra pagina Facebook

Grande interesse a Cesena Fiera per l’evento sulla Legge di Bilancio organizzato da CNA

Siamo soddisfatti per la conferma dell’aumento della deducibilità dell’IMU sugli immobili strumentali, questione per la quale CNA ha combattuto molto a livello nazionale: introdotta al 50% per l’anno di imposta 2019, salirà al 60% per il 2020, per arrivare al 100% nel 2022. Siamo tutt’ora sulle barricate per garantire il buon esito della vicenda articolo 10 / sconto in fattura, che dovrà trovare conferma nel decreto milleproroghe. Le imprese soffrono per eccessiva burocrazia, tassazione, ma anche per l’incertezza che regna sovrana. Ad esempio, il bonus facciate al 90% porterà molto lavoro alle nostre imprese. Ma è mai possibile che ogni anno dobbiamo restare col fiato sospeso per sapere se e in quale misura verranno confermati i bonus? Un’altra spina nel fianco delle imprese sono gli appalti al massimo ribasso, una pratica vergognosa. La burocrazia

deve essere proporzionale alle dimensioni dell’impresa. Vogliamo far pagare il giusto anche alle multinazionali, che arrivano in un territorio, trovano quello che noi abbiamo costruito ma restituiscono poco o nulla? Servono politiche a favore delle micro piccole medie imprese, che garantiscono la coesione sociale nel nostro Paese. Per questa battaglia, occorre essere il più uniti possibile. Questa legge di bilancio è anche il frutto del lavoro fatto dalla CNA nei suoi vari livelli, sia sotto forma di proposta che di critica. Ma non ci fermiamo qui. Quello che stiamo chiedendo fortissimamente è una semplificazione del fisco: c’è troppa confusione, troppe leggi, spesso non sappiamo nemmeno qual è l’organismo di controllo! Occorre fare ordine, chiediamo testi unici che siano chiari e comprensibili per le imprese. Poi, non può esistere la retroattività delle norme! Ma non è

finita qui: se lo stato fosse puntuale nei pagamenti come lo sono le piccole imprese, avremmo risolto i nostri problemi: il 36,7% delle microimprese rispetta i termini di pagamento, dato che scende al 33,7% per le piccole, al 24% per le medie, al 12,2% per le grandi. Ci possiamo permettere un Paese nel quale chi ha più forza si può permettere di non rispettare i pagamenti? L’UE ha dichiarato le nuove stime di crescita: con lo 0,3% nel 2020 e 0,6% nel 2021 ci confermiamo fanalino di coda in Europa. Questo Paese ha bisogno di uno choc positivo! Ricordando che nel 2019 l’occupazione creata da artigianato e piccole imprese è cresciuta del 2,6%, negli ultimi 5 anni del 13%. Stiamo sostenendo questo Paese dal punto di vista occupazionale. Per questo, alla nuova giunta regionale appena nominata chiederemo misure tarate sulle piccole e piccolissime imprese!

IO L’IMPRESA | 11


Legge di Bilancio: come orientarsi fra le novità con i commenti e i “semafori” degli esperti CNA

LEGENDA

Qui tutte le novità

Aspetti positivi Problematicità Aspetti negativi

FISCO A cura di Maurizio Zoli - Responsabile Servizio Fiscale CNA Forlì-Cesena TEMA

COSA CAMBIA IN SOSTANZA

MISURE PER LA RIDUZIONE DELLA PRESSIONE FISCALE Deducibilità IMU

L’IMU relativa agli immobili strumentali è deducibile dal reddito nella misura del 50% per il periodo di imposta 2019; la misura diventa pari al 60% per i periodi 2020 e 2021, mentre dal periodo di imposta 2022, e a regime, l’IMU diventa integralmente deducibile.

MISURE PER GLI INVESTIMENTI E LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SOCIALE

Green New Deal

Il MEF è autorizzato a intervenire attraverso la concessione di una o più garanzie, a titolo oneroso e nella misura massima dell’80%. Obiettivi: decarbonizzazione dell’economia, economia circolare, rigenerazione urbana, turismo sostenibile, adattamento e mitigazione da rischi del cambiamento climatico.

MISURE PER LA CRESCITA Abrogazione del c.d. “sconto in fattura” e detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica

Lo “sconto in fattura” dal 01/01/2020: 1) resta nell’ambito degli interventi di riqualificazione energetica che possono fruire dell’Ecobonus, solo per quelli che presentano le seguenti caratteristiche:: - sono di ristrutturazione importante di primo livello; - sono eseguiti sulle parti comuni degli edifici condominiali ma per lavori di importo almeno pari a 200.000 euro; 2) è abrogato totalmente per gli interventi di Sisma-bonus.

Incentivi fiscali all’acquisizione di beni strumentali e per l’economia circolare

È introdotto un nuovo “credito d’imposta” per le spese sostenute a titolo di investimento in beni strumentali nuovi, in luogo dell’originaria proroga di super e iper ammortamento e del bonus per progetti ambientali. Beneficiari: possono beneficiare del credito d’imposta le imprese e i professionisti che effettuano investimenti in beni strumentali “nuovi”. La fruizione del beneficio è “condizionata” al rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e al corretto adempimento degli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori. È necessaria comunicazione al MISE.

12 | IO L’IMPRESA

COMMENTO


Legge di Bilancio 2020

Misure del credito d’imposta. Il credito d’imposta è riconosciuto: • nella misura del 40% del costo, per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro (ex iper ammortamento); • nella misura del 20% per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino al limite massimo di costi ammissibili, pari a 10 milioni di euro (ex iper ammortamento); • nella misura del 15% per gli investimenti aventi ad oggetto beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni); • nella misura del 6% per gli investimenti riguardanti beni “diversi” (ex super ammortamento). Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione in “5 quote annuali” di pari importo tramite F24. Per gli investimenti di costo unitario di acquisizione “superiore” a 300.000 euro, le imprese sono tenute a produrre una perizia tecnica “semplice” (in luogo di una perizia giurata).

Credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica e altre attività innovative per la competitività delle imprese

Nuovo credito d’imposta “GREEN”: è introdotto un “nuovo” credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo, transizione ecologica, innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative a supporto della competitività delle imprese. La nuova disciplina si sostituisce a quella del credito di imposta per investimenti in ricerca e sviluppo dal 2020. Più precisamente, il nuovo tax credit è riconosciuto: • per le attività di ricerca e sviluppo, in misura pari al 12% della relativa base di calcolo; • per le attività di innovazione tecnologica, in misura pari al 6% della relativa base di calcolo; • per le attività di innovazione tecnologica destinate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati per il raggiungimento di un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0, in misura pari al 10% della relativa base di calcolo; • per le attività di design e ideazione estetica, il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 6% della relativa base di calcolo. Ai fini fiscali, il credito d’imposta deve essere ripartito in tre quote annuali di pari importo. È necessaria comunicazione al MISE.

ULTERIORI DISPOSIZIONI FISCALI

Regime forfetario

Sono apportate importanti modifiche alla disciplina del regime fiscale forfetario, in modo particolare per quanto riguarda le condizioni di accesso/permanenza e le cause di esclusione. • Verifiche in fase di accesso o di permanenza al regime: resta il tetto di ricavi e di compensi a 65.000 euro ma, contemporaneamente, deve anche essere verificato che il contribuente non abbia sostenuto spese per lavoro dipendente o accessorio o per collaboratori in misura eccedente i 20.000 euro. • Cause di esclusione: tra le cause di esclusione viene aggiunto che non possono avvalersi del regime forfetario i soggetti che nell’anno procedente hanno percepito redditi di lavoro dipendente o assimilato eccedenti i 30.000 euro. • Altre novità: viene introdotto un mini regime premiale in caso di utilizzo facoltativo della e-fattura, consistente nella riduzione di 1 anno dei termini per l’accertamento (riduzione, quindi, da 5 a 4 anni).

Contrasto alle indebite compensazioni

Sono previsti nuovi requisiti per utilizzare in compensazione, tramite modello F24, i crediti relativi a imposte dirette: • obbligo di preventiva presentazione della dichiarazione dalla quale emerge il credito, per importi del credito superiori a 5.000 euro annui; • obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, anche per i soggetti non titolari di Partita IVA. L’Agenzia delle Entrate può sospendere, per 30 giorni, il modello F24 al fine di verificare se sussistono profili di rischio in relazione alle compensazioni. Per ciascun F24 scartato, è irrogata una sanzione.

Credito d’imposta su commissioni pagamenti elettronici

A partire dal 01/07/2020 ai soggetti d’impresa e agli esercenti arti e professioni viene concesso un credito d’imposta del 30% parametrato alle commissioni addebitate per le transazioni eseguite con carte di credito, di debito e prepagate emesse da operatori finanziari, nonché alle commissioni addebitate sulle transazioni effettuate mediante altri strumenti di pagamento elettronici tracciabili.

Sanzioni per mancata accettazione di pagamenti effettuati con carte di debito e credito

È stata “soppressa” la disposizione che prevedeva – nella originaria versione del decreto fiscale – una sanzione amministrativa di 30 euro “aumentata” del 4% del valore della transazione, per le violazioni (poste in essere dal 1° luglio 2020) dell’obbligo, da parte di commercianti e professionisti, di accettare pagamenti, di qualsiasi importo, con carte di debito o di credito.

Disposizioni in materia di autotrasporto

Sono incentivati gli investimenti da parte delle imprese di autotrasporto. I contributi concessi sono volti a finanziare l’acquisto di autoveicoli nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto merci e di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate, a trazione alternativa a metano (CNG), gas naturale liquefatto (GNL), ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica (full electric) o a motorizzazione termica e conformi alla normativa Euro VI.

IO L’IMPRESA | 13


LAVORO A cura di Marco Roncoroni - Responsabile Servizio Paghe CNA Forlì-Cesena TEMA

COSA CAMBIA IN SOSTANZA

Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti con prevalente utilizzo di manodopera

Sono previste nuove misure di contrasto all’illecita somministrazione di manodopera prevedendo nuovi obblighi in carico all’impresa appaltatrice, subappaltatrice e al committente, riguardo alle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dei dipendenti occupati nell’ambito dei contratti di appalto/subappalto. La nuova normativa ha decorrenza dal 01/01/2020 con riguardo alle ritenute di competenza gennaio 2020. Nel caso del compimento di opere o servizi di importo complessivo annuo superiore a 200.000 euro, tramite contratti di appalto, subappalto, affidamento a soggetti consorziati o tramite rapporti negoziali comunque denominati, caratterizzati da: prevalente utilizzo di manodopera presso le sedi del committente; utilizzo di beni strumentali di proprietà del committente o ad esso riconducibili; versamento delle ritenute effettuato dall’impresa appaltatrice o affidataria e dall’impresa subappaltatrice, con distinte deleghe per ciascun committente, senza possibilità di compensazione. L’impresa appaltatrice e le imprese subappaltatrici entro i 5 giorni lavorativi successivi alla scadenza per il versamento delle ritenute, devono trasmettere al committente e, per le imprese subappaltatrici, anche all’impresa appaltatrice: • le deleghe di pagamento (Mod. F24); • un elenco dei lavoratori, impiegati nel mese precedente nell’appalto, con il dettaglio delle ore di lavoro prestate, dell’ammontare della retribuzione e delle ritenute fiscali. Le modalità di trasmissione di tali informazioni saranno definite con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate. La nuova disciplina non si applica se le imprese appaltatrici e subappaltatrici comunicano al committente nell’ultimo giorno del mese precedente a quello della scadenza prevista, allegando la relativa certificazione, la sussistenza dei seguenti requisiti: • essere in attività da almeno tre anni e in regola con gli obblighi dichiarativi; • aver eseguito nell’ultimo triennio versamenti registrati nel conto fiscale per un importo non inferiore al 10% dell’ammontare dei ricavi; • non avere iscrizioni a ruolo o accertamenti esecutivi o avvisi di addebito relativi alle imposte sui redditi, all’Irap, alle ritenute e ai contributi previdenziali per importi superiori a 50.000 euro, per i quali i termini di pagamento siano scaduti. La certificazione è messa a disposizione delle singole imprese dall’Agenzia delle Entrate e ha validità di 4 mesi dalla data del rilascio. L’Agenzia ha approvato il 6/2/2020 lo schema di certificazione che verrà rilasciato alle imprese rivolgendosi agli uffici territoriali.

Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti

Al fine di ridurre il carico fiscale sulle persone fisiche, la Legge di Bilancio 2020 istituisce un fondo denominato “Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti” la cui dotazione ammonta a 3.000 milioni di euro per l’anno 2020 e 5.000 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2021. Gli interventi, finalizzati alla riduzione del carico fiscale, saranno attuati con appositi provvedimenti normativi, nei limiti delle risorse stanziate.

Incentivi apprendistato per la qualifica e il diploma

I contratti di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, stipulati nel corso dell’anno 2020 da parte di aziende che impiegano fino a 9 addetti, godranno di uno sgravio contributivo del 100% con riferimento alla contribuzione attualmente dovuta (1,5%, 3% e 10% rispettivamente per il primo, secondo e terzo anno di apprendistato), per i periodi contributivi maturati nei primi tre anni di contratto. Resta ferma l’aliquota del 10% per i periodi contributivi maturati negli anni di contratto successivi al terzo.

Revisione tariffe INAIL anche per il 2022

La riduzione delle tariffe INAIL, già prevista fino al 31 dicembre 2021, viene estesa anche all’anno 2022, evitando l’aumento dei premi assicurativi per tale annualità. In tale modo la riduzione è resa strutturale.

Incentivi all’assunzione di giovani under 35

Al fine di superare le problematiche emerse con l’incentivo alle assunzioni degli under 35 introdotto in sede di conversione del Decreto Dignità e mai entrato effettivamente in vigore, è stato esteso l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile, di cui alla Legge n. 205/2017, anche alle assunzioni degli under 35 avvenute nel 2019 e nel 2020. Pertanto l’incentivo strutturale consistente nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali nella misura del 50%, nel limite di 3.000 euro annui e per una durata di 3 anni dall’assunzione, è legittimamente fruibile negli anni 2019 e 2020 anche in caso di assunzione di soggetti con età fino a 35 anni non compiuti, fermi restando i requisiti all’assunzione.

14 | IO L’IMPRESA

COMMENTO


Legge di Bilancio 2020

Credito d’imposta per le spese di formazione Impresa 4.0

Per le spese di formazione sostenute nel periodo d’imposta 2020, dalle imprese che investono in formazione del personale, al fine di acquisire o consolidare le competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale previste dal Piano nazionale Impresa 4.0, è riconosciuto un credito d’imposta nella misura del: • 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 300.000 euro, alle piccole imprese; • 40% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 250.000 euro, alle medie imprese; • 30% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 250.000 euro, alle grandi imprese. Nei limiti massimi annuali sopra indicati, la misura del credito d’imposta è aumentata al 60% per tutte le imprese se i destinatari delle attività di formazione a rientrano nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati. Le imprese beneficiarie dovranno effettuare un’apposita comunicazione al MISE. È stata abrogata la norma che prevedeva la necessità di disciplinare le attività formative attraverso i contratti collettivi aziendali o territoriali.

Congedo obbligatorio per il padre lavoratore

Il congedo obbligatorio retribuito a carico dell’INPS, da fruire entro 5 mesi dalla nascita del figlio (o dall’ingresso in famiglia del minore, o dall’entrata in Italia in caso di adozione internazionale) a favore del padre lavoratore dipendente è prorogato anche per l’anno 2020, in relazione ai figli nati o adottati dal 01/01/2020 al 31/12/ 2020, nella misura di 7 giorni (aumentati rispetto ai precedenti 5, in vigore sino al 31 dicembre 2019). Il congedo può essere fruito anche in modo non continuativo. Inoltre anche per l’anno 2020, è facoltà del lavoratore fruire di un ulteriore giorno di congedo, previo accordo con la madre e in sostituzione di una giornata di astensione obbligatoria spettante a quest’ultima.

Riduzione sgravio contributivo imprese armatrici

La Legge di Bilancio, a decorrere dal 2020, prevede una riduzione della percentuale di sgravio contributivo per le imprese armatrici e il personale navigante ivi impiegato, che viene concesso nel limite del 44,32% della contribuzione dovuta.

Fringe benefit veicoli aziendali

Per gli autoveicoli / motocicli / ciclomotori assegnati in uso promiscuo ai dipendenti, il fringe benefit tassabile è confermato nella misura del 30% dell’ammontare corrispondente ad una percorrenza convenzionale annua di 15.000 km calcolato sulla base del costo chilometrico ACI, al netto dell’eventuale ammontare trattenuto al dipendente, per i veicoli concessi in uso promiscuo con contratti stipulati entro il 30 giugno 2020. La tassazione subisce delle modifiche relativamente ai contratti stipulati successivamente al 30 giugno 2020 e al variare delle emissioni di anidride carbonica. Le nuove percentuali sono: • 25% per i veicoli di nuova immatricolazione con valori di emissione di CO2 non superiori a 60 g/km; • al 30% per i veicoli, con emissioni di CO2 superiori a 60 g/km e fino a 160 g/km; • al 40% per i predetti veicoli in caso di emissioni di CO2 superiori a 160 g/km e fino a 190 g/km per l’anno 2020 (tale percentuale è elevata al 50% per l’anno 2021); • 50% per i veicoli con emissione di CO2 superiori a 190 g/km per l’anno 2020 e pari al 60% a decorrere dall’anno 2021.

Buoni pasto e mense aziendali

Dal 01/01/2020 sono modificati i valori giornalieri non imponibili dei buoni pasto. Sono esenti da imponibile fiscale e contributivo le erogazioni fino all’importo complessivo giornaliero di euro 4 se rese in forma cartacea (in precedenza euro 5,29) aumentato a euro 8 (in precedenza euro 7) se rese in forma elettronica (buoni pasto elettronici). È confermata la non imponibilità per: • le somministrazioni di vitto da parte del datore di lavoro / in mense organizzate direttamente dal datore di lavoro / gestite da terzi; • le indennità sostitutive, fino all’importo complessivo giornaliero di euro 5,29, delle somministrazioni di vitto corrisposte agli addetti ai cantieri edili o ad altre strutture lavorative a carattere temporaneo, o ad unità produttive ubicate in zone prive di strutture / servizi di ristorazione.

Concessione permessi di soggiorno ai cittadini venezuelani di origine italiana

È prevista la concessione del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo e del permesso di soggiorno per esigenze di carattere umanitario ai cittadini di nazionalità venezuelana con origini italiane e che abbiano presentato richiesta dello status civitatis italiano alla data di entrata in vigore dal 1° gennaio 2020.

IO L’IMPRESA | 15


CITTADINI A cura di Fabio Bianchi - Responsabile CNA Cittadini Forlì-Cesena TEMA

COSA CAMBIA IN SOSTANZA

Aliquota cedolare secca per contratti a canone concordato

È confermata la riduzione dal 15% al 10% dell’aliquota della cedolare secca per i contratti a canone concordato, calcolata sul canone di locazione pattuito dalle parti.

Cedolare secca immobili commerciali

Non viene riproposta l’applicazione della cedolare secca al 21% per i contratti di locazione relativi a unità immobiliari classificate nella categoria catastale C1 (negozi e botteghe) di superficie fino a 600 mq.

Credito d’imposta per sistemi di monitoraggio strutturale degli immobili

Viene stabilito, ai fini delle imposte sui redditi, un credito d’imposta per gli anni 2020 e 2021 in relazione alle spese documentate relative all’acquisizione di sistemi di monitoraggio strutturale continuo degli immobili.

Proroga detrazione per spese di riqualificazione energetica, di ristrutturazione edilizia, bonus mobili e bonus verde

È prevista la generalizzata proroga degli interventi che godono dell’Ecobonus, della detrazione maggiorata al 50% per interventi di ristrutturazione e del bonus mobili limitatamente all’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici collegati ad interventi di ristrutturazione iniziati a decorrere dal 01/01/2019. È inoltre prorogato il c.d. “Bonus verde” ossia la detrazione IRPEF del 36% su una spesa massima di 5.000 euro.

Bonus facciate

Viene introdotta la nuova detrazione pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 per interventi edilizi sulle strutture opache della facciata, su balconi, fregi, ornamenti, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna per gli edifici ubicati in zona A (centro storico) o B (totalmente o parzialmente edificate di cui al DM n. 1444/68). La detrazione viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo (non è previsto un limite di spesa).

Sterilizzazione aumenti aliquote IVA

È confermato anche per il 2020 il mantenimento dell’aliquota IVA ridotta del 10% (passerà al 12% dal 2021) e dell’aliquota IVA ordinaria del 22% (passerà al 25% dal 2021 e al 26,50% dal 2022).

Lotteria degli scontrini

Dal 01/07/2020 è prevista, da parte dei contribuenti persone fisiche maggiorenni che acquistano beni e servizi presso esercenti che inviano telematicamente i corrispettivi, la possibilità di partecipare a un’estrazione a sorte di premi attribuiti nel quadro di una lotteria nazionale.

Tracciabilità delle detrazioni

A decorrere dal 2020 per poter fruire della detrazione del 19% prevista per gli oneri di cui all’art. 15 TUIR e altre disposizioni di legge è necessario che il pagamento della spesa sia fatto con strumenti tracciabili: versamenti bancari o postali, carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari. Sarà ancora possibile fruire della detrazione con pagamento in contanti per gli acquisti di medicinali e dispositivi medici, e per le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate al Servizio Sanitario Nazionale.

Rivalutazione dei beni

È confermata la possibilità di rideterminare il costo d’acquisto alla data del 01/01/2020 di: • terreni edificabili e agricoli posseduti a titolo di proprietà, usufrutto, superficie ed enfiteusi; • partecipazioni non quotate in mercati regolamentati, possedute a titolo di proprietà/usufrutto; La scadenza è il 30/06/2020 e l’imposta sostitutiva è del 11%.

Unificazione IMU-TASI

Dal 2020 è abolita l’Imposta Unica Comunale (IUC), ad eccezione della tassa sui rifiuti (TARI) che continua a essere regolata dalle disposizioni in vigore. In sostanza, ferma restando la disciplina relativa alla TARI, le “vecchie” IMU e TASI dal 2020 sono sostituite dalla nuova IMU, la cui disciplina ricalca sostanzialmente quella previgente. Non è più prevista l’assimilazione ad abitazione principale per l’unità immobiliare posseduta da italiani non residenti, iscritti all’AIRE e già pensionati nei rispettivi Stati di residenza. Dichiarazione IMU: il termine di presentazione ritorna al 30 giugno dell’anno successivo.

Compensazione crediti tributari inferiori a euro 5.000

È previsto che, con riferimento ai crediti maturati a decorrere dal 2019, per la compensazione nel Mod. F24, vengano utilizzati esclusivamente i canali dell’Agenzia delle Entrate (Entratel/ F24 online). Le persone fisiche non titolari di Partita IVA possono continuare a pagare con il modello F24 cartaceo nel caso in cui lo stesso modello non presenti alcuna compensazione.

Limite utilizzo denaro contante

È confermata la graduale riduzione della soglia per i trasferimenti di denaro contante a: • Euro 2.000 a decorrere dal 01/07/2020 fino al 31/12/2021; • Euro 1.000 a decorrere dal 01/01/2022.

16 | IO L’IMPRESA

COMMENTO


Legge di Bilancio 2020

Riordino termini 730

È prevista la revisione dei termini della presentazione del Mod. 730 e degli adempimenti ad esso collegati. Si evidenzia che gli stessi saranno applicabili a decorrere dall’01/01/2021 (dichiarazioni relative al 2020). Le modifiche in esame, pertanto, non riguardano le dichiarazioni relative al 2019 da presentare nel 2020.

Bonus bebè e asilo nido

È confermato il riconoscimento dell’assegno (parametrato al valore ISEE) per ogni figlio nato o adottato dall’01/01 al 31/12/2020 nonché il riconoscimento del “bonus nido” per il pagamento delle rette; questo bonus è stato anche incrementato.

APE sociale

La sperimentazione è prorogata fino al 31/12/2020.

Ampliamento Opzione donna

Le lavoratrici dipendenti con 35 anni di contribuzione e 58 anni di età che hanno maturato il requisito entro il 31/12/2019, possono andare in pensione applicando una “finestra” di 12 mesi. Le lavoratrici autonome con 35 anni di contribuzione e 59 anni di età che hanno maturato il requisito entro il 31/12/2019, possono andare in pensione applicando una “finestra” di 18 mesi.

AMBIENTE E SICUREZZA A cura di Davide Ghetti - Responsabile Servizio Ambiente e Sicurezza CNA Forlì-Cesena TEMA

COSA CAMBIA IN SOSTANZA

Interventi sugli edifici

Vengono prorogate fino al 31/12/2020 le varie agevolazioni fiscali riguardanti interventi di ristrutturazione, miglioramento ed efficientamento energetico degli edifici.

Credito d’imposta per investimenti ambientali

Per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31/12/2019, viene riconosciuto un credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo, transizione ecologica, innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative. In particolare, tra le spese ammesse sono ricomprese quelle per la realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati, cioè beni materiali, immateriali o servizi che, rispetto ai precedenti già realizzati o utilizzati, si differenziano per caratteristiche tecnologiche, di ecocompatibilità o di ergonomia o per altri aspetti rilevanti.

“Nuova Sabatini”

Vengono stanziati nuovi fondi per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti o attrezzature da parte di piccole e medie imprese (c.d. “Nuova Sabatini”). Nell’ambito di queste agevolazioni, il 25% delle risorse è destinato all’acquisto di macchinari o impianti a basso impatto ambientale.

Produzione energia elettrica da biogas

Viene prevista un’agevolazione per gli impianti di produzione di energia elettrica mediante biogas realizzati da imprenditori agricoli, singoli o associati, ed entrati in esercizio entro il 31/12/2007, a patto che non usufruiscano di altri incentivi o agevolazioni.

“Plastic Tax”

Viene introdotta la cosiddetta “Plastic Tax”. Si tratta di un’imposta sul consumo dei manufatti in plastica monouso, costituiti principalmente da contenitori e imballaggi (identificati con la sigla Macsi) quali, ad esempio, vaschette e contenitori per alimenti, bottiglie, imballaggi per la protezione di merci e materiali ecc. Questi prodotti, finiti o semilavorati, devono essere realizzati anche solo parzialmente (sono pertanto compresi anche i cosiddetti “poliaccoppiati”) con materie plastiche costituite da polimeri organici di origine sintetica. Sono invece esclusi i prodotti monouso biodegradabili e compostabili in base alla norma UNI EN 13432, i dispositivi medici e i Macsi utilizzati per contenere e proteggere medicinali. Il tributo, pari a 0,45 euro per kg di materia plastica contenuta nel Macsi, si applica al momento della produzione o della importazione definitiva e viene riscosso all’atto dell’immissione in consumo in Italia. Devono versare tale tributo il fabbricante dei Macsi prodotti in Italia, l’acquirente che acquista in altri Paesi Macsi nell’ambito dell’attività economica, il cedente in caso di acquisto da parte di privati oppure l’importatore nel caso di prodotti provenienti da Paesi extra UE. Sono invece esclusi: 1) i fabbricanti di Macsi che utilizzano, come materia prima o semilavorati e senza aggiungere altre materie plastiche, altri Macsi per i quali il tributo sia già stato versato da altri soggetti; 2) i Macsi ceduti dal fabbricante o esportati per il consumo direttamente in altri Paesi UE; 3) i Macsi prodotti con materie plastiche (in quantità minime da definirsi) provenienti da processi di riciclo. Per attenuare gli impatti negativi sulle imprese produttrici di Macsi, viene previsto un credito d’imposta pari al 10% delle spese sostenute dal 01/01/2020 al 31/12/2020 per adeguamenti tecnologici per la produzione di manufatti biodegradabili e compostabili conformi alla norma UNI EN 13432:2002. Le modalità attuative per l’applicazione del contributo dovranno essere definite dall’Agenzia delle Entrate entro maggio 2020.

COMMENTO

IO L’IMPRESA | 17


PROTAGONISTI

di Veronica Bridi

CNA INVESTE SUI GIOVANI TALENTI “CNA: welcome on board!”: un percorso formativo per i 32 nuovi assunti da CNA Forlì-Cesena negli ultimi 3 anni Sei interessata/o a lavorare nel sistema CNA Forlì-Cesena? Presenta la tua candidatura dal sito www.cnafc.it (Lavora con noi)

Foto di gruppo dei nuovi assunti di CNA Forlì-Cesena

18 | IO L’IMPRESA

CNA investe sui giovani: si è concluso il percorso formativo dedicato ai nuovi assunti: “Sono 32 le collaboratrici e i collaboratori assunti da CNA ForlìCesena negli ultimi 3 anni. Si tratta per il 72% di donne, con età media di 33 anni, quasi tutti laureati – spiega il direttore generale Franco Napolitano – che lavorano alla CNA in tutta la nostra Provincia: a livello di direzione, nelle aree territoriali o nelle società del nostro sistema. Un investimento importante per il nostro sistema, nel quale crediamo molto: siamo un’associazione che negli anni si è costantemente rinnovata. Attrarre giovani talenti è fondamentale per stare al passo con i tempi e soprattutto per costruire la CNA del futuro”. Un percorso trasversale, avviato il 23 settembre a Bologna con “Lezioni di CNA”, giornata formativa dedicata ai nuovi assunti CNA dell’Emilia-Romagna, promossa da CNA Nazionale e

CNA Regionale. Proseguito con un programma locale, intitolato “CNA: welcome on board!”: a fine novembre un incontro col direttore Napolitano per presentare il livello provinciale di CNA, e quindi tre incontri con un consulente dedicati alla formazione trasversale su comunicazione, cura del cliente, team building e altro. “Ogni nuovo collaboratore che viene inserito in CNA – spiega la responsabile delle risorse umane Morena Baldoni – ha un percorso formativo tecnico specifico. Per mantenere costante il livello di competenze ogni anno in CNA svolgiamo oltre 8.000 ore di formazione. Abbiamo voluto completare la formazione specialistica col percorso CNA: welcome on board! per arricchirla con una formazione trasversale. Una bella sorpresa è che tra questi ragazzi è nato un grande affiatamento e spirito di gruppo. Lavorare in un ambiente di lavoro positivo e con

buone relazioni è sicuramente un plus di cui, come CNA, andiamo orgogliosi”. I 32 nuovi collaboratori di CNA si occupano sia dei servizi più consolidati e “storici”, come il servizio fiscale o il servizio paghe, ma sono ben rappresentate professionalità nuove, come gli esperti di privacy, ICT, energia, marketing e comunicazione. “Siamo molto soddisfatti di come è andato questo percorso – conclude il direttore Napolitano – anche perché una delle cose che contraddistingue chi lavora in CNA è un grande senso di appartenenza e attaccamento alla nostra associazione, un valore che ci è stato riconosciuto recentemente dagli ispettori Kiwa Cermet che ci hanno confermato la certificazione ISO 9001-2015 per i nostri servizi. Lo abbiamo raccontato con alcune parole chiave, e poi cerchiamo di trasmetterlo loro ogni giorno attraverso il nostro esempio”.


SERVIZI PER IL TUO MESTIERE

Guida la tua impresa, al resto pensiamo noi… in ogni settore! TRASPORTI

CASA

SERVIZI

Scopri come possiamo aiutarti se fai parte del settore dei trasporti.

Scopri i nostri servizi per il settore dell’installazione impianti e delle costruzioni.

Scopri come possiamo aiutarti se fai parte del settore benessere e sanità o servizi alla comunità.

Consulenza normativa e soluzioni pratiche • Consulenza contenzioso CDS e Ispettorato • Pratiche Albo Trasporto Merci in C/T e Trasporto Persone Lobbying • Azione collettiva contro i produttori di mezzi • Relazioni con autorità e sindacati Organizzazione • “Scacciapensieri” (gestione scadenze e adempimenti) Formazione e informazione • News e consulenza su Codice della Strada e su Normative di Settore • CQC • Abilitazione al trasporto merci • Corsi ADR

MADE IN Scopri i nostri servizi per il settore alimentare, moda, artistico e tradizionale, turismo e commercio. Consulenza normativa e soluzioni pratiche • Registrazione Marchi e Brevetti • Aggiornamenti e consulenza normativa • Lavorare in sicurezza Mercato nazionale ed estero • Distretto #iosonorubicone • Marchio Cuore Buono d’Italia • Degustazioni e valorizzazioni • Politiche turistiche • CNA Cinema Lobbying • Accordi per le filiere • Presidio della legalità Formazione e informazione • Corso panificatori • Formazioni specializzate

Consulenza normativa e soluzioni pratiche • Appalti pubblici • MEPA • Intercenter • SOA • Checklist normativa Mercati e lobbying • Rigenerazione urbana • Ecobonus e sismabonus • “Appalti a km 0” • Energia alle imprese

Consulenza normativa e soluzioni pratiche • Consulenza per appalti pubblici • MEPA • Intercenter • Consulenza normativa Mercato nazionale • Protocollo Con Noi al Sicuro • Welfare aziendale (B2C)

Consulenza tecnica • Fgas • CRITER • Impiantienergie.it • Di.Co. Di.Ri. Formazione e informazione • Scuola edile • Orientamento e formazioni di settore

PRODUZIONE E INDUSTRIA

PROFESSIONI E TERZO SETTORE

Scopri i nostri servizi per il tuo settore.

Scopri i nostri servizi per i liberi professionisti e il terzo settore.

Consulenza normativa e soluzioni pratiche • Registrazione Marchi e Brevetti • Aggiornamenti e consulenza normativa

Consulenza normativa e soluzioni pratiche • Aggiornamenti e consulenza normativa • Progetti enti no profit

Mercato • CNA Romagna-Estero • B2B (CNA NetWork)

Formazione e informazione • Networking e Formazione con Bologna Business School • Professione Professionisti

Innovazione e digitalizzazione • CNA HUB 4.0 • Consulenza per il credito d’imposta Formazione e informazione • Formazione con Bologna Business School • Formazione di settore


OPPORTUNITÀ RIFINANZIATA LA LEGGE “NUOVA SABATINI”

Un’ottima notizia per le micro, piccole e medie imprese operanti sul territorio nazionale: la “Nuova Sabatini” è stata rifinanziata dalla Legge di Bilancio 2020. Si tratta di uno dei principali strumenti finanziari e agevolativi per accrescere la competitività del sistema produttivo attraverso il sostegno all’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature. Saranno disponibili 105 milioni di euro per il 2020, 97 milioni dal 2021 al 2024, e 47 milioni per il 2025. Le imprese possono programmare i propri investimenti già per gli anni a venire e

si introducono novità sulla sostenibilità ambientale ed innovazione tecnologica, come investimenti strumentali a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi. La maggiorazione del contributo sarà del 30% rispetto al contributo ordinario. Confermate le ulteriori agevolazioni già previste gli scorsi anni per gli investimenti in digitalizzazione e industria 4.0. Chi fosse interessato può rivolgersi a: Laura Giammarchi | 0543 770311 | laura.giammarchi@cnafc.it

SANZIONI DA 3,8 MILIARDI: LE IMPRESE DELL’AUTOTRASPORTO COMBATTONO PER I PROPRI DIRITTI

Prosegue l’azione legale, promossa da CNA Fita, a favore degli autotrasportatori danneggiati dal cartello dei produttori di camion. Sabato 25 gennaio, presso Cesena Fiera, si è svolto l’incontro di aggiornamento sulla class action della categoria. L’esistenza del cartello ha comportato pesanti sanzioni per un totale di 3,8 miliardi di euro, la multa più alta mai imposta dalla Commissione europea. CNA Fita è stata la prima associazione di categoria in Italia ad occuparsi di quest’azione collettiva, collaborando con

un importante studio legale di Roma, che ad oggi ha ricevuto mandato da oltre 3.000 imprese. Presenti all’incontro: Daniele Battistini, presidente CNA Fita Forlì-Cesena, Lorenzo Corallini, responsabile CNA Fita Forlì-Cesena, Odoardo Gessi, responsabile CNA Fita Rimini, Franco Ventimiglia, responsabile CNA Fita Ravenna e l’avvocato Giovanni Scoccini dello Studio Legale Scoccini e Associati di Roma. Un attivo dibattito al fine di definire gli aggiornamenti della causa, illustrare i risultati ottenuti e prossimi obiettivi.

MOFFAEMILIO

LAVORI EDILI & NUOVE COSTRUZIONI ECONATURALI

Attestazione n° 17247/11/00

20 | IO L’IMPRESA

Via Roma 128/A 47014 Meldola (FC) Cell. 347 3232057 moffa.emilio@virgilio.it


PRIVACY

di Marco Baroni

PRIVACY: IN ARRIVO LE SUPER MULTE GDPR ALLE AZIENDE Il rispetto del GDPR è fondamentale per un’azienda in un mercato sempre più globale e competitivo; secondo un rapporto Federprivacy, uscito a gennaio 2020, i Garanti privacy europei hanno raggiunto circa 410 milioni di euro di sanzioni nel 2019, dovute all’omessa o scorretta informativa, al mancato rispetto del diritto degli interessati, trattamento illecito di dati e misure di sicurezza non idonee. In Italia è stato rilevato il più alto numero di multe dell’Europa e nel 2019 sono stati individuati 779 contravventori che conosceranno l’importo delle sanzioni solo dopo l’elezione del Collegio Garante Privacy prevista a febbraio 2020. Le imprese non devono vivere nel terrore delle sanzioni ma capire come i nuovi obblighi del GDPR possono impattare sulle attività legate al proprio business. Un occhio di riguardo alla videosorveglianza: recentemente è stato registrato sul nostro territorio un notevole aumento degli impianti di videosorveglianza, anche grazie alla presenza di incentivi regionali e provinciali. Questa esigenza di maggiore sicurezza deve però andare di pari passo con il rispetto della normativa: documentazione privacy, cartellonistica adeguata ed eventuale richiesta di autorizzazione all’ispettorato del lavoro. Inoltre, all’interno delle Linee Guida n.

3/2019 adottate dal Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB) e riguardanti proprio la videosorveglianza, è stato dato particolare rilievo alla DPIA, ovvero il documento di valutazione di impatto sulla protezione dei dati; tale adempimento deve essere infatti eseguito da quelle aziende che decidono di installare un impianto di

videosorveglianza nel caso in cui il trattamento dati comporti un monitoraggio sistematico di un’area accessibile al pubblico su vasta scala. La tua impresa si è adeguata alla normativa Privacy? Non farti trovare impreparato, contatta il servizio privacy di CNA: Tel. 0543 770229, e-mail: privacy@cnafc.it

Multirent Faenza Noleggio breve, medio e lungo termine Autovetture - Furgoni - Pulmini

Tel. 371 4291380 www.multirentfaenza.com

Point

multirentfaenza@gmail.com IO L’IMPRESA | 21


BACHECA

ANNUNCI GRATUITI CEDESI per motivi personali, attività ben avviata, di pizzeria, gastronomia e friggitoria da asporto; locale ben attrezzato a Cesena adiacente zona centro; saletta 30 posti a sedere. Affitto ottimo. Contattare il numero 3337243389. AFFITTO capannone ad uso artigianale/commerciale/deposito a Forlì, centro Balzella. Kw a disposizione 10. Contatori luce acqua e gas attivi. Capannone 180 mq + ufficio 25 mq + n. 2 bagni separati con antibagno da 10 mq cadauno. Impianto elettrico a norma, riscaldamento, condizionamento ufficio, impianto antifurto, parcheggio privato per 3 auto. Per informazioni tel. 0543 723455.

Gli annunci vanno inviati a: redazione@cnafc.it

Sei interessato interessatoaapromuovere promuoverelala tua tua attività attività su su IO L’Impresa? IO L’Impresa? Chiedi Chiedi informazioni informazioni a aSandro Silvia Foschi Fabbri sandro.fabbri@cnafc.it redazione@cnafc.it – 0543 – 340 770200 0615763

mento ufficio, impianto antifurto, parcheggio privato per 3 auto. Per informazioni tel. 0543 723455. VENDO/AFFITTO capannone artigianale a Predappio. Attrezzato per attività di Panificio. Kw a disposizione 130. Gas 1 contatore 65G + 1 contatore 25G. Capannone 520 mq, ufficio 40 mq, appartamento 80 mq. Impianto elettrico a norma. Riscaldamento capannone con aria diffusa. Due magazzini climatizzati, 3 caldaie separate per bagno uomini, bagno donne, appartamento. Parcheggio per 10 auto. Per informazioni Raffaele Bassini cell. 348 6545385.

VENDESI negozio uso commerciale di mq. 50 + mq. 100 di magazzino seminterrato, Forlì, zona S. Maria Del Fiore, Via Ravegnana, 2 vetrine e impianti autonomi, classe energetica E. Euro 75.000,00. Telefono Ufficio 0543 795665.

CERCASI capannone/laboratorio artigianale di 100/120 mq nella zona Forlì per attività artigianale di modellista. Interessata all’affitto. Per informazioni telefonare al n. cell. 349 2336201.

AFFITTO capannone ad uso artigianale/commerciale/deposito a Forlì, centro Balzella. kW a disposizione 10. Contatori luce acqua e gas attivi. Capannone 180 mq + ufficio 25 mq + n. 2 bagni separati con antibagno da 10 mq cadauno. Impianto elettrico a norma, riscaldamento, condiziona-

VENDESI ristorante a Forlì, edificio nuovo e moderno completamente attrezzato e arredato, progettato ad hoc per una gestione snella ed efficiente. Zona residenziale, facilmente raggiungibile da ogni direzione, ampio parcheggio antistante. Contatto cell. 348 4974097.

Un’esperienza certificata

CONSORZIO CEAR Una solidità strutturale, tecnica e finanziaria che permette di gestire progetti di alto livello, impegnandosi sia nel settore privato sia in quello pubblico

SEDE LEGALE: Via Copernico, 107 - 47122 Forlì (FC) Tel: 0543 774 818 - Fax: 0543 801 424 Mail: segreteria@cearscrl.it | www.cearscrl.it

22 | IO L’IMPRESA


Poliambulatorio e punto prelievi CESENA Via Riccardo Brusi n. 151 Cesena – Tel. 0547 21974 Sono presenti le seguenti specialità: medicina del lavoro, dignostica per immagine (ecografie) Poliambulatorio e punto prelievi CESENATICO Viale Arno n. 39/B Cesenatico – Tel. 0547 81929 Sono presenti le seguenti specialità: diagnostica per immagine (ecografie) Poliambulatorio e punto prelievi FAENZA Via Case Nuove n. 44 Faenza – Tel. 0546 634836 Sono presente le seguenti specialità: medicina del lavoro, gastroenterologia, dermatologia, endrocrinologia, diagnostica per immagine (ecografie), cardiologia, eco doppler, allergologia, urologia, ortopedia, psicologia, psicoterapia e osteopatia Punto prelievi LUGO Via della Concordia n. 12 p/o Salus Medical Center srl Lugo – Tel. 0546 634836 sede Faenza Punto prelievi CATTOLICA P.zza della Repubblica n. 6 Cattolica – Tel. 0541 952449

Poliambulatorio e punto prelievi BELLARIA Via De Gasperi n. 29 Bellaria Igea Marina – Tel. 0541 349351 Sono presenti le seguenti specialità: diagnostica per immagine (ecografie), nutrizionista e psicologia Punto prelievi IGEA MARINA P.zza Falcone e Borsellino n. 17 Bellaria Igea Marina – Tel. 0541 333633

Punto prelievi RIMINI C.so Giovanni XXIII n. 114 Rimini – Tel. 0541 24530

Poliambulatorio e punto prelievi MOLINELLA Via Matteotti n. 5 Molinella – Tel. 051 881513 Sono presenti le seguenti specialità: agopuntura e psicoterapeuta

Poliambulatorio e punto prelievi VISERBA DI RIMINI Via Libero Missirini n. 7 Viserba di Rimini – Tel. 0541 732147 Sono presenti le seguenti specialità: medicina sportiva, dermatologia, osteopatia, eco doppler, diagnostica per immagine (ecografie), ginecologia, nutrizionista, allergologia, rinnovo patenti, cardiologia, ortopedia psicologia, urologia e procreazione medicalmente assistita

Poliambulatorio e punto prelievi FERRARA Via Don E. Tazzoli n. 5 Ferrara – Tel. 0532 201927 Sono presenti le seguenti specialità: medicina del lavoro, gastroenterologia, dermatologia, endrocrinologia, ostetricia e ginecologia, diagnostica per immagine (ecografie), cardiologia, eco doppler, medicina della sport, moc, fisiatria, psicologia, psicoterapia, osteopatia, nutrizionista e agopuntura

• Presso i nostri punti prelievi NON occorre ricetta medica, prenotazione, i prezzi sono inferiori rispetto a quelli della Ausl, il referto pronto in giornata e consultabile online. • Il servizio di diagnostica Cardiologica presso il Poliambulatorio di Faenza vede come Responsabile il Dottor Aleardo Maresta • Prestazioni diagnostiche: visita, elettrocardiogramma, ecocardiogramma, Holter ECG, Holter pressorio

Synlab Med srl Dir. San. Dott. Ermanno Masotti

via Case Nuove n. 44 – 48018 Faenza (Ra)

Tel. 0546.634836 www.synlab.it


Alice

Luigi

Chiara

Fabio

Hanno aperto la loro nuova attività

grazie a CNA!

CNA, tutta la consulenza di cui hai bisogno per aprire una nuova attività. CNA Forlì-Cesena 0543 770111 - www.cnafc.it

CNA Ravenna 0544 298511 - www.ra.cna.it

CNA Rimini 0541 760211 - www.cnarimini.it

0 costi di avvio 0 burocrazia 100% successo

Profile for CNA Forlì-Cesena

IO L'Impresa - Gennaio/Febbraio 2020  

IO L'Impresa - Gennaio/Febbraio 2020  

Advertisement