Page 1

CLUB TO CLUB 2012 8-11 NOVEMBRE | Torino

I

ncontro Sergio Ricciardone, tra i direttori artistid del festival, e mi faccio raccontare qualcosa su questa edizione di Club To Club. "Le novità sono state molte, dal nome #C2C12, alla precisa volontà di non stagnare nella scena clubbing, ma cercare di aprire nuovi orizzonti musicali e artistici". In questi anni i l pubblico dell'evento è cambiato ed è cresciuto. "Credo che la svolta sia avvenuta due anni fa" - spiega Sergio - "quando abbiamo cominciato ad attrarre anche un nuovo tipo di pubblico più eterogeneo e soprattutto molta gente dall'estero. Vuol dire che stiamo lavorando bene. Mi piace pensare che andiamo avanti sul terreno spianato dal compianto Giorgio Montali ed i l Dissonanze Festival di Roma, un punto di riferimento come spirito ed attitudine". Per i l futuro le idee su come si potrebbe evolvere i l C2C sono chiare: "Puntiamo ad avere sempre più unicità in quello che proponiamo, a scambiarci idee direttamente con gli artisti, invitandoli a sperimentare e interagire, come avvenuto ad esempio quest'anno con Kode9 ( p e r i l s e t a sopresa con pezzi di Burial, ndr) e JefF Mills ed i l suo esclusivo live set al Teatro {frignano con i l visual di Claudio Sinatti".

L

e sensazioni più forti che si provano al Club To Club 2012 sono quelle di contemporaneità e internazionalità. Due caratteristiche difficilmente riscontrabili in altre grandi manifestazioni musicali italiane. E Torino è la città ideale ad accogliere tutto ciò, grazie ad un'apertura artistica davvero notevole. I l programma del festival è spalmato su quattro giorni e per stare dietro a tutto bisognerebbe sdoppiarsi tanti sono gli eventi interessanti. Venerdì ci si reca all'Hiroshima, dove è di scena la Hyperdub night con i l boss della label Kode9 in testa. Proprio i l producer inglese, che chiuderà la serata con un ottimo dj set, è i l protagonista della 'sorpresa' della serata, mezz'ora tra le 23,30 e mezzanotte in cui suona in anteprima inediti del suo protetto Burial. Una chicca che vale da sola ilticket. Interessanti anche la bella Laurei Halo e la sua dubstep eterogenea e i l potente set del 'piccolo' DVA, mentre nella sala 2 Disclosure (uno dei nomi più in vista attualmente in UK) e soprattutto i l potentissimo set di Actress, piallano la piccola sala del club. Presso la Fondazione Sandretto, stupendo spazio che fa da quartier generale del festival, i l sabato all'ora dell'aperitivo colpisce e va a segno i l live del duo italiano Margot, tra deep, techno e sfumature glitch. Da tenere d'occhio. La serarisi sposta per i l Gran Finale al Lingotto Fiere dove i l cast è davvero impressionante. Nel gigantesco Padiglione 1 la bella Nina Kraviz resta dal vivo un punto di domanda, Clark è per i l sottoscritto una bellissima sorpresa, Apparat si butta in un set techno che è una garanzia, così come Scuba e il'drittissimo' Marcel Dettmann. Nella piccola Sala Rossa, tra moquette in terra e 40 gradi in aria, le sonorità sono più varie, soprattutto madein UK. Da segnalare i l coinvolgente live dello spagnolo John Talabot, l'eclettico dj set di SBTRKTe l'azzeccato live di Rustie. Un po'troppo sperimentale in questo contesto I t a l . Si chiude la domenica al Teatro della Concordia di Venaria Reale. L'acustica è ottima e gente come Martyn e Flying Lotus vanno a nozze. L'olandese spezza e ricuce ritmi di ogni tipo, ma la bomba della serata (e dell'intero festival) è Flying Lotus. I l californiano è la prova della fine della distinzione tra generi: elettronica a tutta velocità, hip-hop, dubstep, inserti di Beastie Boys e Portishead, i l tutto supportato da visual incredibili, con Fly Lo' chiuso tra due schermi e parte integrante della coreografia 3D. Cento volte più d'impatto che su disco. 2012, Torino: qui si fa la storia. Ercole Gentile

RUMORE - Dal Vivo - #C2C12 Alfa Romeo MiTo review  

Nel numero di Dicembre 2012, Rumore recensisce #C2C12, dodicesima edizione del festival internazionale di musica e arti Club To Club Alfa Ro...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you