Page 1

emotions

Rivista semestrale di DOLOMITI CLUBRES - ALPI DUE s.r.l. / Numero 1 Inverno 2015/2016

Foto di A. Simon - Archivio APT San Martino di Castrozza

Vivere la vacanza

Seconda stella a destra Samantha Cristoforetti

La promessa dello snowboard Mirko Felicetti

Ă t i l a t Ouspmi isura! s www.clubres.com

Kinderheim: che spasso! Tante proposte per i bambini

Zecchino d’Oro

Cristina canta Mariele

Il bosco in tavola Alessandro Gilmozzi


Indice TUTTI PAZZI PER LA BIRRA

La Valle di Fiemme è stata la prima nel 1999 a far rivivere un’antica tradizione artigianale. Ora ogni angolo del Trentino ha il suo birrificio.

P. 31

SECONDA ZECCHINO D’ORO vent’anni dalla morte, un brano per STELLA A DESTRA Acelebrare gli ideali etici e pedagogici Un viaggio verso lo spazio cominciato in Trentino.

dell’indimenticata direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano.

P. 6

P. 16

LA PROMESSA DELLO SNOWBOARD

ALFREDO PALUSELLI

Marzo 1951. Passo Rolle. Un uomo attende la fine del lungo inverno. È prigioniero nella sua baita di legno e pietra. Bloccato dagli oltre 27 metri di neve caduti negli ultimi mesi.

P. 32

L’EMOZIONE IN UN CLICK

Il fassano Mirko Felicetti sotto i riflettori della disciplina dopo una prima stagione in Coppa del Mondo caratterizzata da tre podi.

La fotografia non è fare belle fotografie, ma è raccontare qualcosa con le immagini.

P. 38

P. 8

LA LEGGENDA DEI MONTI PALLIDI Ecco perché le Dolomiti sembrano tessute con fili d’argento.

P. 22

KINDERHEIM CHE SPASSO!

Tante proposte per bambini, soli o accompagnati dai genitori, nei Kinderheim del Trentino.

P. 12

IL BOSCO IN TAVOLA

Alessandro Gilmozzi, lo chef che fa innovazione partendo dalla tradizione. Ma non quella dei canederli a cui tutti pensano parlando di cucina trentina: lui nel piatto ci mette licheni, resine e muschio.

P. 26

DUE CUORI E UN RESIDENCE

Claudio Boccardo e Crina Laura Patras gestiscono dal 2013 il residence Alaska e il residence Alpine Smart di Folgaria.

P. 44 2


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Emozioni

da sfogliare INVERNO DA VIVERE

Non semplici attrazioni turistiche, ma tradizioni secolari a cui la popolazione è ancora profondamente legata.

P. 48

AUFGUSS, IL BUON VAPORE CALDO Il benessere in vacanza passa anche per la sauna.

P. 58

U

n magazine da leggere, ma soprattutto da guardare. Un magazine che vuole regalare ai suoi lettori un’emozione in ogni pagina, grazie a splendide fotografie capaci di destare meraviglia. I cieli stellati, i paesaggi innevati, i tramonti infuocati che avrete la fortuna di vedere dal vivo durante le vostre vacanze sulle montagne trentine vi accompagneranno anche durante la lettura di “Dolomiti Emotions”, che si propone con una nuova veste: più spazio alle immagini, talmente belle e spettacolari che non avrebbero bisogno di parole. Le parole abbiamo però voluto trovarle per raccontarvi storie, proporvi eventi, scovare curiosità per rendere la vostra permanenza ancora più indimenticabile. Un magazine da leggere in vacanza e da continuare a sfogliare anche dopo essere tornati a casa, per ritrovare quelle emozioni che le Dolomiti vi hanno regalato e che le fotografie che abbiamo scelto per voi saranno in grado di risvegliare anche a distanza di tempo.

Buona lettura e buone vacanze da tutto il Team Dolomiti ClubRes.

LA CASA ECOLOGICA

Edifici sempre più efficienti da un punto di vista energetico, materiali naturali, orientamento e disposizione dei locali che sfruttano luce e calore del sole.

P. 64

ED ORA GIOCHIAMO!

L’angolo che “Dolomiti Emotions” dedica ai suoi piccoli lettori.

P. 73 Foto: R. Brunel - Archivio APT Val di Fassa

3


PROMOZIONE CLUBRES

Acquista un BUONO REGALO da 50 o 100 euro da donare ad un amico, e noi di DOLOMITI CLUBRES ti regaliamo un buono dello stesso valore che potrai utilizzare per un soggiorno presso una delle nostre strutture in montagna.

REGALA

L’EMOZIONE DELLA MONTAGNA AD UN AMICO E NOI LA REGALIAMO A TE!

BUONO

REGALO 50 / 100 EURO

Trovate le condizioni di utilizzo sul nostro sito www.clubres.com

DOLOMITI

PROMOZIONE VACANZE 4

INFO 0461 984010

info@clubres.com

www.clubres.com


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

à t i l a ! t i a p r s u s Osu mi Non solo sci La vacanza non è che una parentesi nella nostra vita quotidiana. Ma è questa parentesi che ci garantisce l’energia per affrontare al meglio il resto dell’anno. Il Trentino offre a tutti opportunità di svago, divertimento e relax. Piste che tutto il mondo ci invidia, un paesaggio che fa da sfondo alle nostre giornate sugli sci capace di regalare emozioni indelebili. Chi non pratica questo sport può godere della neve immergendosi nei boschi imbiancati, magari passeggiando con le ciaspole, ascoltando i rumori della natura, attutiti dal manto bianco, in un’atmosfera che ha il sapore della magia. Ma la vacanza invernale in Trentino non è solo neve e natura: dopo una giornata all’aperto non c’è niente di meglio di un piacevole momento relax in un centro benessere, vera e propria coccola rigenerante.

VOCE AI LETTORI Sul prossimo numero ci sarà uno spazio tutto per voi, dove fare gli auguri, pubblicare foto o disegni, scrivere dediche alle persone che amate: una bella sorpresa e un modo speciale per far sentire il vostro affetto. Scrivete a: magazine@clubres.com

ILARIA DALLE NOGARE Direttrice responsabile del Gruppo DOLOMITI CLUBRES.

Anche il gusto trova spazio nella nostra terra che regala piatti dai sapori decisi e inaspettati, da accompagnare con un vino che in Trentino ha sempre il sapore dell’eccellenza. Una vacanza, quindi, capace di appagare corpo, mente e spirito. Proprio ciò che permette di tornare alla vita quotidiana ricaricati di nuova energia. Ilaria Dalle Nogare

5


Seconda stella a destra… SAMANTHA CRISTOFORETTI di Monica Gabrielli

Per la foto si ringrazia: Anton Sessa – www.dolomitipic.it

6


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Un viaggio verso lo spazio cominciato in

Trentino.

Fonte: ASI

I

sogni di Samantha Cristoforetti hanno iniziato a prendere forma in Val di Sole, a Malé, dove è cresciuta. E chissà quante volte, da bambina, ha sognato il suo futuro, ammirando di notte lo spettacolo del cielo stellato sopra di lei. La strada che l’ha portata ad essere la prima astronauta italiana nello spazio è stata lunga e complessa: la laurea in Ingegneria meccanica a Monaco di Baviera, l’Accademia aeronautica di Pozzuoli e un impegnativo percorso di specializzazione, fino alla selezione, nel 2009, come astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea, tra i sei migliori di 8.500 candidati. Il 23 novembre 2014 il lancio verso la Stazione Spaziale Internazionale, a cui hanno assistito commossi ed emozionati, riuniti in piazza davanti a un maxischermo, gli abitanti di Malé, che poi hanno atteso con trepidazione

Samantha al suo ritorno sulla Terra, l’11 giugno, dopo 199 giorni nello spazio. Samantha ha ricambiato l’affetto dimostrato dai trentini, iniziando da Trento il suo Post Flight Tour. Tantissima gente a inizio ottobre al Muse, il Museo delle Scienze di Trento, per ascoltare Samantha e i suoi colleghi, l’americano Terry Virts e il russo Anton Shkaplerov. Tanti i giovani presenti, conquistati dalla determinazione, l’impegno, il coraggio e la grinta di Samantha. Il giusto mix di caratteristiche che le hanno permesso di diventare astronauta. Di raggiungere quell’obiettivo davanti al quale chissà quanti in passato hanno sorriso, giudicandolo irraggiungibile. Samantha ce l’ha fatta. Nello spazio c’è andata davvero. E il suo successo è un messaggio di speranza per tutti. Nello spazio o sulla Terra, se ci si crede davvero, i sogni si avverano.

La Valle di Fiemme è da qualche mese più vicina alle stelle. A settembre è stato, infatti, inaugurato il nuovo osservatorio astronomico con planetario, in località Zanon, sopra Tesero, struttura gestita dal Gruppo Astrofili Fiemme. Verranno organizzate rappresentazioni al planetario e osservazioni al telescopio, oltre a dibattiti, corsi e incontri con esperti. Con un sogno... quello di avere ospite prima o poi Samantha Cristoforetti. Info: www.astrofilifiemme.it - Facebook: Gruppo Astrofili Fiemme

7


Sport

La promessa dello Snowboard 8


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Il fassano Mirko Felicetti è sotto i riflettori della disciplina dopo una prima stagione in Coppa del Mondo caratterizzata da tre podi. Per lui un sogno a cinque cerchi: le Olimpiadi invernali 2018 in Corea del Sud.

L

a promessa dello snowboard italiano vive a Moena. Un ragazzo di poche parole, ma di grandi risultati. Mirko Felicetti è un nome ancora sconosciuto al grande pubblico ma già noto nell’ambito sportivo. Perché i tre podi in Coppa del Mondo che l’atleta fassano ha portato a casa nella scorsa stagione non sono passati inosservati. Ora sulle spalle Mirko ha una grossa responsabilità, quella di confermare, se non migliorare, le prestazioni dell’anno scorso. I suoi colori sono ancora quelli della Monti Pallidi di Moena, la società con cui ha mosso i primi passi sulla neve. Ma quando gareggia è soprattutto il portacolori della Valle di Fassa, che con le sue piste è il paradiso di ogni snowboarder. Su queste nevi si allena, cullando il sogno di ogni sportivo: le Olimpiadi. Felicetti rimane però con i piedi per terra. Ciò che più conta per lui è continuare a divertirsi facendo ciò che ama: “surfare” con il suo snowboard. Mirko, non è nato con la tavola ai piedi. Il suo esordio sulla neve è quello più classico da queste parti, con gli sci da discesa. “Ho sciato fino ai 14 anni”, racconta, seduto nella taverna di casa a Someda, tranquilla frazione di Moena, dove è cresciuto. “Col tempo però mi sono stancato: non mi divertivo più e ho voluto provare con lo snowboard, sentendolo nelle mie corde”. Fin da subito dimostra passione e talento e i risultati non tardano ad arrivare: dal circuito triveneto alla Coppa Europea il salto è breve. Poi arriva lo slancio verso la nazionale e la 9


Sport Foto: R. Brunel - Archivio APT Val di Fassa

le prossime Olimpiadi invernali. Sogno a cinque cerchi che è diventato realtà nel 2002 a Salt Lake City per Lidia Trettel, la prima donna italiana a vincere una medaglia nello snowboard (bronzo nello slalom gigante parallelo). Lidia è cresciuta a pochi chilometri di distanza da Mirko: a Ziano di Fiemme, piccolo centro che ha sfornato grandi campioni, tra cui i fratelli Giorgio e Bice Vanzetta, entrambi medagliati olimpici nello sci di fondo.

La ricetta di Mirko per realizzare i suoi sogni è fatta di tre ingredienti: “Forma fisica, testa e un pizzico di fortuna”, svela sorridendo. Coppa del Mondo. Lo scorso anno l’esordio nel circo bianco insieme ai grandi nomi dello snowboard mondiale, una prima stagione che gli regala grandi soddisfazioni: due terzi posti in Austria e Giappone e un secondo posto in Slovenia. Non male per un ragazzo di appena 23 anni che ha iniziato ad usare la tavola solo per divertirsi. La sua umiltà e il suo desiderio di imparare da chi ha più esperienza lo hanno fatto subito ben volere dal resto della squadra. Il suo punto di riferimento resta Roland Fischnaller, snowboarder altoatesino con un palmarès di tutto rispetto: quattro medaglie mondiali (1 oro, 1 argento, 2 bronzi), vincitore nel 2012 e nel 2013 della Coppa del Mondo, nella quale ha conquistato 22 podi totali. In lui Mirko ha trovato un esempio da seguire e un maestro a cui chiedere consigli e dritte. Felicetti lo scorso anno non aveva nulla da perdere: si è buttato, ha dato il meglio di sé e si è fatto notare. Quest’anno tutti gli occhi saranno puntati su di lui, che si augura di riuscire a sostenere la pressione. Ha trascorso l’estate ad allenarsi in questa palestra a cielo aperto che è la valle di Fassa. Valle che con le sue piste è lo scenario ideale non solo per chi si deve allenare, ma per tutti coloro che vogliono divertirsi con lo snowboard. Le stazioni sciistiche trentine si stanno attrezzando anche con aree dedicate al freestyle, nel quale sta emergendo un altro atleta fassano, Emil Zulian. Mirko è pronto alla nuova stagione, ma allo stesso tempo il suo sguardo è puntato verso la Corea del Sud, che nel 2018 ospiterà 10

Un sorriso timido e modesto, che nasconde la forza e la grinta di un giovane che sogna di diventare un campione e che ha tutte le carte in regola per riuscirci.


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

LIDIA TRETTEL MEDAGLIA DI BRONZO NELLO SNOWBOARD Lidia Trettel, la prima donna italiana a vincere una medaglia nello snowboard (bronzo nello slalom gigante parallelo), è cresciuta a pochi chilometri di distanza da Mirko: a Ziano di Fiemme, piccolo centro che ha sfornato grandi campioni, tra cui i fratelli Giorgio e Bice Vanzetta, entrambi medagliati olimpici nello sci di fondo.

IL DIZIONARIO DELLO SNOWBOARD A SECONDA DELL’ATTREZZATURA UTILIZZATA, LO SNOWBOARD SI DIVIDE IN DUE CATEGORIE: SOFT E HARD. SOFT significa morbido, quindi prevede l’utilizzo di scarponi cedevoli e deformabili, tavole flessibili e bidirezionali, attacchi tendenzialmente elastici. Due le specialità della categoria. Il freestyle, la disciplina più spettacolare e divertente dello snowboard: con la tavola si eseguono manovre (trick) ed evoluzioni, sfruttando la conformazione del terreno e strutture artificiali, ormai messe a disposizione in molte stazioni sciistiche. Il freeride, invece, consiste nello scendere un pendio in neve fresca seguendo liberamente una propria linea. Lo stile HARD prevede l’utilizzo di attrezzatura rigida: è praticato su neve battuta e la sua espressione agonistica è lo slalom.

LE IMPOSTAZIONI DI DISCESA CON LO SNOWBOARD SONO DUE: REGULAR con il piede sinistro davanti, vicino alla punta della tavola, e il piede destro dietro. GOOFY con piede destro davanti e sinistro dietro.

11


Bambini

KINDERHEIM

Che spasso! di Susanna Caldonazzi

12


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Tante proposte per bambini, soli o accompagnati dai genitori, nei Kinderheim del Trentino. Tra ambientazioni fiabesche e avventurose, sulla neve la parola d’ordine è divertimento.

S

ciarpe, berretti, guanti e maglioni. E poi sci, slitta e bob: è tutto pronto per trascorrere una settimana sulle montagne imbiancate. Grandi e piccoli, si sa, amano la neve e i divertimenti che porta con sé. Ma come fare per godersi una settimana di vacanza, sport, aria pura e relax anche con i bambini che ancora non sono abbastanza grandi per frequentare le piste da sci? Trovano i piccoli uno spazio adeguato alla loro

età, dove poter familiarizzare con l’ambiente, con la neve e divertirsi in sicurezza? Proprio per rispondere a queste esigenze sono nati ormai in moltissime ski area del Trentino dei veri e propri parchi gioco sulla neve, degli spazi che ospitano i più piccoli, intrattenendoli con attività di diverso tipo e in cui possono rimanere accompagnati o in autonomia, permettendo così ai genitori qualche ora di sci sulle numerose piste adatte ad ogni gusto e capacità.

Foto: R. Brunel - Archivio APT Val di Fassa

13


Bambini Foto: P. Orler - Archivio APT Val di Fiemme

Percorsi per slittini e bob, attrezzature che aiutano i piccoli a muovere i primi passi sugli sci, giochi, intrattenimento, animazione, feste a tema, truccabimbi, laboratori creativi, gonfiabili e giochi: le attività dei parchi gioco sulla neve sono diversificate, spesso adeguate a bambini di ogni età e seguite da personale specializzato, animatori per le attività ludiche e maestri di sci per l’avvicinamento al mondo degli sport invernali. In Trentino i Kinderheim sulla neve sono numerosissimi e ognuno ha caratteristiche specifiche e

ambientazioni originali: dalla Tana degli Gnomi dell’Alpe Lusia al Regno dei Draghi di Predazzo, passando per l’Indian Village del Ciampac a Alba di Canazei, ce n’è

BUON DIVERTIMENTO!

per tutti i gusti per far trascorrere ai bambini una vacanza sulla neve a loro misura e che consenta anche ai genitori momenti di evasione, di riposo, di divertimento sulla neve.

Foto: Archivio APT Val di Fassa

Foto: Montibeller - Archivio APT Val di Fassa

VAL DI FIEMME CERMISLANDIA Si trova in località Doss dei Laresi ed è un parco divertimenti che offre ai bambini la possibilità di trascorrere delle giornate sulla neve giocando all’aria aperta e vivendo ogni giorno nuove esperienze di divertimento, 14

gioco e sport. Il parco è dotato anche di una sala interna per le giornate di cattivo tempo. I piccoli ospiti avranno la possibilità di divertirsi per qualche ora o per l’intera giornata (con la possibilità anche di pranzare tutti insieme) in completa sicurezza. Sotto la guida dei maestri della scuola dell’Alpe Cermis

potranno scoprire i segreti della tecnica dello sci partecipando ad una prova gratuita di avvicinamento a questo sport. Ai frequentatori dei corsi collettivi quest’anno verrà offerto anche il servizio di accompagnamento dalla partenza delle funivie o dal Cermislandia al campo scuola e viceversa.


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Foto: Archivio APT Alpe Cimbra

VAL DI FASSA KINDERLAND DI CANAZEI Al centro del paese di Canazei, vicino alla cabinovia Belvedere, si trova un’attrezzata struttura dove i bambini possono fare diverse esperienze di gioco e sport sulla neve. I piccoli potranno inoltre pranzare nel nuovo ristorante “La Giaces” attrezzato a misura di bambino. LUSIALAND È il parco giochi sulla neve dell’Alpe Lusia. Situato in un’ampia area recintata nei pressi dello Chalet Valbona, è un angolo dove i bambini possono divertirsi in compagnia degli animatori dello staff. È dotato anche di una sala giochi interna per le giornate più fredde e di un servizio mini club, con la possibilità di pranzo.

SAN MARTINO DI CASTROZZA NASSE PARK Uno spazio riservato alle famiglie, dove giocare sulla neve, imparare i primi passi sugli sci e divertirsi su percorsi attrezzati tra i colorati gonfiabili e personaggi dei cartoni animati. L’area è servita da due skilift e un comodo tapis roulant.

FAMILY FUN La proposta include la possibilità per i bambini dai 4 ai 12 anni di raggiungere, dagli hotel convenzionati, le piste da sci con l’esclusivo Fanny Skibus per il corso collettivo. Nel pomeriggio Dolomiti Family Fun propone diverse attività da condividere in famiglia come la mini fiaccolata a cura delle scuole di sci, golose merende e il Family Show Art Swiss tutto da ridere. Quest’anno viene offerta la possibilità di un corso di sci anche al pomeriggio.

FOLGARIA BABY PARK FAMILY EMOTION Un grande parco giochi sulla neve con un ricco programma giornaliero nelle strutture attrezzate che propongono gonfiabili, animazione, passeggiate ecologiche, discese con gommoni e slitte, in compagnia di alcuni simpatici personaggi, come la streghetta Perty, il folletto FliFlick e lo stregone Bertold. I Baby Park sono a Costa di Folgaria, a Fondo Grande, a Fondo Piccolo e a Passo Coe. Previsti anche miniclub pomeridiani e serate di animazione nelle strutture convenzionate.

I parchi sulla neve in Trentino sono veramente molti. Qui un elenco delle strutture presenti in Val di Fiemme, Val di Fassa, San Martino di Castrozza e Folgaria. VAL DI FIEMME CERMISLANDIA - Alpe Cermis LA TANA DEGLI GNOMI/ LARICINO PARK - Alpe Lusia KINDERGARTEN BIP CLUB - Pampeago IL REGNO DEI DRAGHI - Gardonè VAL DI FASSA KINDERLAND - Canazei LUSIALAND - Alpe Lusia INDIAN VILLAGE - Ciampac KINDERPARK CIAMPEDÌE - Ciampedìe KIDS PARADISE - Passo San Pellegrino KINDERLAND + BRANZIMALIA WINTER PARK Campitello

PARK BIMBO NEVE - Pera di Fassa FIABILANDIA - Moena SAN MARTINO DI CASTROZZA NASSE PARK - San Martino di Castrozza FAMILY FUN - San Martino di Castrozza KINDERHEIM DELLE MARMOTTE Tognola

FOLGARIA BABY PARK CASA DELL’ORSETTO PRUNNPEER -

Costa di Folgaria

BABY PARK FLIFLICK - Fondo Grande BABY PARK DELLA STREGA -

Fondo Piccolo

KINDERHEIM LA RONDINELLA Passo Coe

SMILE CAMP - Passo Coe

15


Speciale

ZECCHINO D’ORO

Cristina CANTA MARIELE di Monica Gabrielli

A vent’anni dalla morte, un brano per celebrare gli ideali etici e pedagogici dell’indimenticata direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano.

dalla “Canzone dei Puffi”, con la quale Cristina vince il primo disco d’oro della carriera. Da allora i successi e i premi sono innumerevoli. Quasi 700 le canzoni incise in più di trent’anni di carriera, 5 dischi di platino, 1 disco d’oro e oltre 6 milioni di copie vendute.

P

er chi è stato bambino negli anni Ottanta e Novanta il suo è un nome che risveglia emozioni e ricordi. Perché Cristina D’Avena è stata la colonna sonora dell’infanzia dei trentenni e quarantenni d’oggi. Un percorso, il suo, iniziato nel 1967 allo Zecchino d’Oro, con il brano “Il valzer del moscerino”. Dopo l’esibizione, Cristina continua a frequentare l’Antoniano di Bologna, prima nel Piccolo Coro e poi nelle Verdi Note (il coro per i più grandicelli). È una studentessa di liceo classico quando arriva l’occasione che decide il suo futuro: Alessandra Valeri Manera, responsabile della fascia ragazzi delle reti Mediaset, cerca una voce nuova e giovane per le sigle dei cartoni animati. Il maestro Giordano Bruno Martelli, incaricato di individuare un’interprete adatta, si ricorda di Cristina, la rintraccia all’Antoniano e le propone la prima incisione, “Bambino Pinocchio”, nel 1981, seguita un anno dopo 16

Ne ha fatta di strada quella bambina di 3 anni che con i codini sorrideva dal palco dell’Antoniano. Diventata famosa, non ha però dimenticato chi l’ha seguita e consigliata agli inizi della carriera. Tra queste persone anche Mariele Ventre, storica direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano, scomparsa il 16 dicembre 1995. Nell’ultima edizione dello Zecchino d’Oro, dal 17 al 21 novembre, Cristina D’Avena, accompagnata dal Piccolo Coro e dalle Verdi Note, ha ricordato la sua maestra, amica, consigliera con la canzone “Il Segreto (per Mariele)”, inserita anche nell’ultimo cd della rassegna canora. Questa canzone è una sorta di ritorno alle origini. Cosa ha significato per te tornare allo Zecchino d’Oro con il brano “Il Segreto (per Mariele)”? È stato molto emozionante. Non ho cantato una canzone qualunque, ma un brano dedicato alla signorina Mariele Ventre, al cui ricordo sono ancora profondamente legata. Essere stata scelta per interpretarla mi ha riempito d’orgoglio.


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Qual è il tuo personale ricordo di Mariele Ventre? Sono stata vicino a lei fino all’ultimo mese prima della scomparsa. Non solo mi ha guidato e seguito nel mio esordio professionale, dandomi consigli preziosi che ancora oggi custodisco, ma eravamo anche molto amiche. Mi ha sì insegnato a cantare, ma mi ha anche formato come persona. Hai mai pensato a quale sarebbe stata la tua vita senza la partecipazione allo Zecchino d’Oro? Forse sarei diventata lo stesso una cantante, forse sarei stata medico. Chi può dirlo… A volte penso che questo era il mio destino: tutto ciò che mi è capitato non me lo sono andata a cercare, fin da quando sono stata proposta per interpretare le prime sigle dei cartoni animati.

I numeri del Piccolo Coro

MARIELE E LA MUSICA Sono trascorsi vent’anni dalla morte di Mariele Ventre, fondatrice del Piccolo Coro dell’Antoniano. Direttrice indimenticabile, anima dello Zecchino d’Oro, maestra e amica di centinaia di giovani coristi. “Il Segreto (per Mariele)” è un brano scritto da Alessio Zini e Sara Casali, ex bambini del coro che ora porta il suo nome, cresciuti con Mariele, attuali Verdi Note e da qualche anno autori di canzoni. La canzone racchiude tutti quegli ideali etici e pedagogici cari a Mariele e allo spirito francescano dell’Antoniano di Bologna: la musica è un linguaggio universale che unisce, fa crescere e può dare voce e speranza a chi è in difficoltà.

60

15

maschi

componenti dai 4 ai 12 anni

45

femmine

12 nazioni

“Con questo brano abbiamo cercato di raccontare quello che per noi ha rappresentato Mariele - raccontano gli autori Alessio Zini e Sara Casali -. Il Piccolo Coro non è stato solo un’esperienza musicale, ma un percorso di crescita interiore e personale che ci ha guidato anche da adulti. La musica è il segreto per parlare al cuore della gente, per essere vicini a chi soffre, per diventare un coro, quindi una squadra”. Il brano è stato inserito anche all’interno del cd del 58° Zecchino d’Oro come bonus track. Il videoclip diretto da Sergio Marzocchi per Antoniano Production è disponibile sul canale YouTube - Antoniano di Bologna Official.

17


Speciale

Fin dagli inizi della mia carriera è stato un susseguirsi di proposte, occasioni, successi arrivati in modo del tutto naturale, forse addirittura casuale. Nei bambini del Piccolo Coro e nei partecipanti allo Zecchino d’Oro cosa rivedi

SABRINA SIMONI Vent’anni senza Mariele. Vent’anni con Sabrina Simoni. Direttrice del Piccolo Coro dal 1995, è un vero e proprio punto di riferimento per i bambini. Della musica dice: “È un profumo che ti inebria, un abbraccio, uno slancio. La musica è comunicazione, è energia che muove soprattutto il cervello”.

18

della Cristina che ha cantato “Il valzer del moscerino”? Rivedo la semplicità di allora. Rivedo una bambina che voleva solo cantare. Perché è questo che ancora oggi differenzia lo Zecchino d’Oro: non è un talent show. I bambini partecipanti si divertono, lo vivono come un gioco. A vincere non sono gli interpreti, ma le canzoni. Mariele Ventre ha insistito molto su questo aspetto: non è l’occasione per far diventare famosi i bambini, ma una trasmissione dedicata alla musica, all’amore per il canto e all’allegria. Qual è la canzone a cui sei più legata dello Zecchino d’Oro? Sicuramente a “Il valzer del moscerino”, da cui tutto ha avuto inizio. Ma tengo molto anche a “E l’arca navigava”, scritta da Sandro Giacobbe e cantata da mia sorella Clarissa. Negli anni ne ho cantate tantissime, ho inciso dischi con i maggiori successi dello Zecchino d’Oro, ma queste due continuano ad essere quelle a me più care. Progetti per il futuro? È da poco uscito il mio vinile da collezione “Cristina D’Avena”. In programma ho nuovi concerti con i Gem Boy, gruppo con cui ripropongo i miei maggiori successi: spettacoli divertentissimi con un pubblico sempre tanto caloroso e affettuoso. Per il 2016 ho tanti nuovi progetti ancora in fase embrionale. Li scoprirete nei prossimi mesi!


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

le) (per Marie o t e r g e Il S o

tto d’asfalt ssi nel viale ce così a p li co ic p Tanti e ti pia un canto ch one In testa c’è hi la perfezi lì rc ce , e n io iz o tt ed d tu a non è Serve la gramma m ta en p el n i Viv er te te perché p Perché per sale Per te aggio univer greto lingu , se re a il rl è a p ca ò si La mu i non pu ch a ce giare g vo a a n può incor Per dare u reto che ci prare . g m se il co è ò u p ca e non si La musi ch za n a er sp Regala una

Oh Oh … are . può compr i tu Che non si giorno in cu iù . ello di quel p b i d iù p ta n o n co Non c’è gior n messaggio , questo i u q a re u si ferm Puoi porta so che non u la p p a . n sì u i co Conta più d li ascolti, vive sempre eg Conta più d te Oh oh …. Perché per te Oh oh … Perché per sale Per te ggio univer reto lingua g se re a il rl è a p ca La musi i non può na voce a ch e ci può incoraggiare Per dare u ch to comprare è il segre non si può e La musica ch za n a sper Regala una Oh Oh are può compr Che non si er magia vive come p a Ogni nota ne va più vi se n o te no more Resta dentr le voci per seminare a il m a o Un cor ore ! dritto al cu le Che punta io universa to linguagg arlare , re g se il è La musica i non può p na voce a ch are un coro Per dare u er poi fond p to re g se il è come loro La musica i per esser in b m a loro b r a esser come E per torn segreto per il è ca si u La m è il segreto La musica re un coro ta en Per div d’asfalto nel vialetto i ss a é p li co ltanto perch Tanti pic lice , non so fe i se tu e So ch icato a te . Oggi è ded i. to Alex Volp A te . rangiamen

Zini; Ar retto da e Ventre” di sali e Alessio logna ica Sara Ca il Piccolo Coro “Mariel oniano di Bo nni. Testo e mus a; nt en ll’A Av de D’ a te i No istin o Na Interpreti: Cr a Simoni; Coro Le Verd tto da Stefan re di Sabrin

SELEZIONI NAZIONALI: UN’OCCASIONE DI DIVERTIMENTO Il Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna sarà in concerto a Cavalese il 16 gennaio, al PalaFiemme alle 20.30. Inoltre, anche quest’anno la Valle di Fiemme ospita le selezioni nazionali per la prossima edizione dello Zecchino d’Oro. La settimana di eventi e spettacoli coincide nel 2016 con il carnevale: ecco allora, dal 4 al 9 febbraio, un ricco programma di attività per le famiglie. L’8 febbraio appuntamento all’Hotel e Residence Veronza, con una serata speciale di animazione. Per chi ama cantare, ci sarà la possibilità di tentare le selezioni per lo Zecchino d’Oro.

19


PROMOZIONE CLUBRES

Y N N I K

T R I H T-S

, o s i r r o s n u a Indodssi anche !tu chie aglietta la m

INFO 0461 984010

info@clubres.com

www.clubres.com ClubRes è sempre attenta alle iniziative con profondi valori morali, solidali ed educativi: per trasmetterli ai tuoi bambini sceglie ogni anno un tema speciale per le magliette del Kinny Club. Sono state dedicate magliette all’anno internazionale dell’acqua, dell’agricoltura familiare e della luce e una ai mondiali di calcio. Le magliette le trovi in esclusiva presso le nostre strutture. Parte dell’importo verrà devoluto a un’associazione che si occupa dell’educazione dei bambini.

20


PROMOZIONE PROMOZIONECLUBRES CLUBRES CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

CLUBRES

Entrare a far parte della famiglia ClubRes non ti costa nulla: puoi richiedere la tua tessera fedeltà gratuitamente ed entrare in un mondo di vantaggi tutto per te!

CARD

-5% SCONTO FEDELTÀ

5% per tutte le tue prenotazioni combinabile con qualsiasi altra offerta… e la raccolta punti che ti permetterà di richiedere dei premi speciali o degli sconti esclusivi man mano che raggiungerai i traguardi prefissati.

o n u e r e s s E di noi e! n e i v ti con

-7% Richiedi il codice di sconto personalizzato e segui poche semplici istruzioni: 1. Richiedi il codice promozionale a fidelity@clubres.com

PIÙONTO SC

DOLOMITI

PRENOTA ONLINE SU WWW.CLUBRES.COM IL TUO SCONTO FEDELTÀ DIVENTA MAGGIORE!!

2. Avvia la ricerca indicando la struttura ed il periodo che ti interessano 3. Nel campo SPECIAL CODE inserisci il codice promozionale che ti sarà stato indicato e clicca nuovamente su CERCA. I prezzi che visualizzerai saranno già al netto dello sconto speciale 7% (sommato ad eventuali altre promozioni). 4. Nel campo NOTE dei dati anagrafici scrivi il numero della tua ClubRes Card così non perderai i punti. 21


Foto: N. Angeli - APT Val di Fassa

22


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

LA LEGGENDA DEI

Monti Pallidi

Ecco perché le Dolomiti sembrano tessute con fili d’argento. 23


Bambini C’era una volta un principe: era bello, ricco, amato dai genitori e dall’intero popolo del regno, ma non era felice. Avrebbe rinunciato a tutto ciò che aveva per realizzare quello che era il suo unico sogno: andare sulla luna.

P

er distrarlo da quell’obiettivo impossibile, il re e la regina organizzavano ogni sorta di festa e diversivo, ma il principe continuava a guardare con sguardo triste verso la luna, diventando ogni giorno più malinconico. Su consiglio dei medici, il giovane trascorreva molto tempo all’aperto, tra le montagne, con la speranza che l’aria buona e la bellezza della natura lo aiutassero a ritrovare la serenità. Un giorno, durante una battuta di caccia, il principe si perse nei boschi: chiamò a gran voce i suoi cavalieri, suonò il corno per farsi sentire da altri cacciatori, ma non riuscì a ritrovare il sentiero smarrito. Ecco allora che, sfinito da tanto girovagare, cadde addormentato sul prato. Sognò un palazzo bellissimo, candido come la neve, e una splendida fanciulla a cui lui stava donando un mazzo di fiori rossi. Si svegliò confortato da quel sogno e raccolse, quasi senza rendersene conto, alcuni rododendri che crescevano lì accanto.

Alzando gli occhi, il principe vide una strana luce in cima al monte che gli stava di fronte: attratto da quel bagliore così inusuale, salì la montagna. In cima trovò due uomini con una lunga barba che dissero di essere i ministri del Re della Luna. In men che non si dica il giovane si ritrovò in un giardino tutto bianco. E poco distante vide il palazzo reale. All’interno, seduti su due troni, lo attendevano il Re della Luna e la sua bellissima figlia. Il principe rimase senza fiato scoprendo che la principessa era la fanciulla che aveva sognato poche ore prima. Inginocchiatosi, le donò i rododendri che aveva raccolto. Bastò questo per farli innamorare. Pochi giorni dopo la coppia si sposò e lasciò il regno della Luna per tornare sulla Terra. La luce del sole però spegneva 24


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

a poco a poco la bellezza e la vitalità della principessa. Provarono così a vivere sulla Luna, ma lì era il principe a soffrire. I due sposi furono così costretti a separarsi: lei rimase sulla Luna, lui tornò sulla Terra. Entrambi però non riuscivano a darsi pace: la nostalgia dell’altro era troppo forte. Una sera il principe venne sorpreso da un temporale e fu costretto a trovare riparo in una caverna dove incontrò un omino vestito di rosso, con una barba lunghissima. La strana creatura non perse tempo e disse: “I tuoi occhi sono tristi e il tuo cuore è pieno di nostalgia per la tua amata principessa. Noi nani però possiamo aiutarti. Gli uomini ci perseguitano per impadronirsi delle nostre miniere e noi non sappiamo più dove andare. Se tu ci lascerai vivere nel tuo regno e ci garantirai protezione, noi raccoglieremo i raggi della Luna e li tesseremo per donare a questi monti una luce uguale a quella della Luna, così la tua principessa potrà tornare da te e potrete vivere per sempre felici e contenti”. Il principe accettò senza indugio. Migliaia di nani arrivarono nel regno: colsero i raggi della Luna e li intrecciarono come fili di seta, ricoprendo poi con questo tessuto argenteo ogni cima, ogni guglia, ogni pendio. La principessa tornò sulla Terra e la coppia visse serena fino alla fine dei loro giorni.

Le Dolomiti, da allora, sono chiamate anche “Monti Pallidi”, in ricordo di un patto di aiuto reciproco tra un principe e il popolo dei nani e soprattutto in memoria di un grande amore.

Leggenda raccontata da Monica Gabrielli e illustrata da Daniela Webber

25


Foto: P. Orler

Il bosco in tavola di Monica Gabrielli

Alessandro Gilmozzi,

lo chef che fa innovazione partendo dalla tradizione. Ma non quella dei canederli a cui tutti pensano parlando di cucina trentina: lui nel piatto ci mette licheni, resine e muschio. 26


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

U

na vena creativa l’ha sempre dimostrata, tanto che da ragazzino voleva diventare uno scultore. Ma il legno di cirmolo che sognava di scolpire alla fine si è ritrovato ad usarlo nei suoi piatti. Alessandro Gilmozzi è la dimostrazione di come la vita porti verso traguardi inaspettati: per il suo futuro aveva desiderato altro, eppure oggi è considerato tra i chef migliori in Italia. La sua strada è stata decisa dai genitori, albergatori, che avevano bisogno di un aiuto nell’azienda di famiglia. Ma Gilmozzi fin da subito ha dimostrato di non sapersi, e volersi, accontentare di frequentare la scuola alberghiera: agli studi ha accompagnato tantissime esperienze in giro per il mondo, lavorando con alcuni degli chef più noti e immagazzinando idee, spunti, consigli, che poi, dopo aver aperto nel 1990 il ristorante El Molin a Cavalese, lui ha rielaborato e personalizzato. La sua cucina, più che un semplice locale contenente fornelli e piani di lavoro, è un vero e proprio laboratorio di ricerca. Perché è sulla ricerca, quasi scientifica, che si basa la creatività di Gilmozzi.

A condizionarlo non solo le esperienze nelle migliori cucine del mondo, ma anche le giornate trascorse da bambino nel bosco insieme al nonno micologo e alla zia botanica. Ore e ore trascorse a raccogliere piante, ad assaggiare sapori nuovi, ad inebriarsi di profumi.

Lo chef, assieme al suo team di lavoro e alla collaborazione di botanici professionisti, ha catalogato oltre 250 specie di erbe, radici, fiori di tutto l’arco alpino. Alla catalogazione è seguito uno studio complesso per cercare di abbinare questi sapori. Tra tutti, quello che lui preferisce è il lichene: “Adoro il suo sapore perché dona amaro ai piatti e l’amaro è il gusto più elegante che abbiamo in cucina, anche se è il più difficile da equilibrare e abbinare - racconta -. Il lichene in bocca sa di bosco, di terra, di umidità, di rugiada. Contiene quattro tipi di vitamine, tanto che in passato, quando mancava la farina, si sbriciolavano i licheni per fare il pane”. Uno dei sapori scoperti durante le passeggiate con il nonno è quello 27


Cucina della resina cristallizzata, una sorta di caramella balsamica, con una nota alcolica. Buonissima all’inizio, ma poi quasi gommosa in bocca. Ecco allora che lo chef di Cavalese ha pensato di lavorare la resina fino a riuscire ad eliminare questa sensazione finale: ci è riuscito grazie all’azoto e oggi alcuni suoi dessert con la resina sono tra i suoi piatti più noti. È uno chef anomalo, che trascorre tanto tempo fuori dalla sua cucina: nei boschi, prima di tutto, a raccogliere erbe, radici, fiori, muschio da seccare, fermentare, conservare secondo antichi metodi. Molto del suo lavoro nasce poi dall’incontro: con gli agricoltori che in valle stanno riscoprendo antiche colture e con gli anziani, veri custodi di saperi e conoscenze legate all’uso delle erbe. Sapori che rischierebbero di andare perduti senza chef come Gilmozzi che li prendono in carico per trasformarli in alta cucina. È così che Gilmozzi ha scoperto che i bulbi di tarassaco possono essere conservati sotto sale e utilizzati al posto dei capperi, mentre le radici di questo fiore, se raccolte in un determinato periodo dell’anno, possono essere servite al posto dei sottoaceti. Arricchito da questo bagaglio di informazioni, Gilmozzi trascorre ore in cucina a fare ricerca, per scoprire nuovi abbinamenti, nuovi metodi di conservazione, nuovi modi di utilizzare ingredienti che hanno il sapore della terra e del passato. Studio, costanza e passione che sono ormai premiati e riconosciuti a livello nazionale: El Molin ha ricevuto una stella Michelin e recente è la riconferma del ristorante tra i migliori d’Italia (migliore in assoluto in Trentino) selezionati da L’Espresso. Gilmozzi è un vulcano: la sua mente, così come le sue mani, non sta ferma un attimo. Tra i tanti progetti quello di creare una fattoria dolomitica con annesso ristorante gourmet. E a breve uscirà un libro: non un semplice volume di ricette, ma un’opera che parla del suo stile di vita, della sua ricerca, della sua valle.

Perché senza i boschi di Fiemme, senza questa terra, Gilmozzi forse sarebbe uno chef qualunque. Mentre di qualunque non ha proprio nulla. 28

RISO AI GERMOGLI DI MUSCHIO E TROTA MARMORATA Ingredienti:

germinati di muschio verde acqua di fonte 1 carota 1 scalogno 1 gambo di sedano 1 kg di trota marmorata 3 l di acqua 50 gr di olio extra vergine d’oliva

Procedimento:

Prendiamo i germogli di muschio, li laviamo bene e li mettiamo nel pacojet con dell’acqua di fonte; il risultato sarà una granita finissima. Mettiamo la granita negli stampi e formiamo delle pastiglie, che conserveremo in congelatore (andremo poi ad utilizzarle nella mantecatura). Per il fumetto tostiamo separatamente le verdure dalle code delle trote, dopodiché procediamo come per fare un brodo, mettendo a freddo e facendo sobbollire lentamente fino a ridurlo della metà. Il fumetto lo andremo a conservare sotto forma di pastiglie ghiacciate che andremo poi ad utilizzare alla fine per la mantecatura. Mantechiamo con del burro e le pastiglie e per finire aggiungiamo sopra al riso la pelle dalla trota essiccata e sbriciolata ed i germogli di muschio.


Foto: A. Campanile

Produzione artigianale di speck e salumi tipici!

O S A MLLO PECK DE S o m s i r u Agrit

Tel. +39 0462 342 244 Pozze di Sopra, 2 38030 Daiano (TN) Val di Fiemme - Trentino

www.titospeck.it


Curiosità

CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Tutti pazzi per la birra di Susanna Caldonazzi

La Valle di Fiemme è stata la prima nel 1999 a far rivivere un’antica tradizione artigianale. Ora ogni angolo del Trentino ha il suo birrificio.

A

cqua, luppolo, orzo e lievito: quattro semplici elementi che combinati tra loro in modo sapiente creano la birra, una delle più antiche bevande del mondo che sta raccogliendo sempre nuovi cultori e nuovi produttori. Anche il Trentino, tradizionalmente dedito alla produzione del vino, non si sottrae alla nuova tendenza che sta prendendo piede in tutta Italia e lascia spazio alla crescita di molti birrifici artigianali. Spesso gestiti da giovani, che trovano in questa nuova fetta di mercato uno spazio per fare impresa, i birrifici artigianali in Trentino sono quasi una ventina: dalla Valle dei Laghi alla Val di Non, dalla Vallagarina alla Piana Rotaliana, dalla Val Rendena alla Val di Fiemme, ormai ogni angolo della provincia ha la sua birra, proposta spesso come “prodotto tipico”.

guidare i birrifici trentini e forse proprio in virtù di questo metodo che caratterizza una produzione artigianale, il successo non manca. Un riconoscimento è arrivato all’inizio del mese di ottobre quando a Trento, a Palazzo Roccabruna, spazio spesso utilizzato per kermesse enogastronomiche, è andata in scena #TrentinoBirra, una partecipata tre giorni di eventi e degustazioni per rendere omaggio alla birra del territorio.

A dare il via alla nascita della produzione della birra artigianale in Trentino fu Stefano Gilmozzi in Val di Fiemme, nel 1999, quando ancora non c’era forse nemmeno il sospetto che questa sarebbe diventata una moda. Gilmozzi volle recuperare un’antica tradizione a quel tempo ormai in disuso e trovò stimolo per iniziare la sua avventura nella storia dell’economia locale: a Predazzo e Fontanefredde, infatti, erano esistiti due birrifici, in quel momento ormai in stato di abbandono. Stefano imparò l’arte dai mastri birrai in Alto Adige e in Germania e nacque così la prima birra artigianale del Trentino: la Birra Fiemme. Riscoprire le ricette della tradizione, utilizzare materie prime di qualità, far da sé e fare bene: sono queste le regole che sembrano 31


Alfredo Paluselli IL CUSTODE DEL CIMON DELLA PALA di Monica Gabrielli

Marzo 1951. Passo Rolle. Un uomo attende la fine del lungo inverno. Ăˆ prigioniero nella sua baita di legno e pietra. Bloccato dagli oltre 27 metri di neve caduti negli ultimi mesi.

32


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Foto: A. Paluselli

33


Storia

Alfredo Paluselli attende la primavera.

E mentre aspetta crea, scrive, disegna, riflette, dialoga con se stesso. Ha fiducia, seppur stanco e provato dalla solitudine, compagnia a cui è comunque abituato e affezionato. Sa che prima o poi arriverà il vento da Nord, quel vento che spazza via le nubi e riporta il sole.

U

omo simbolo del Passo Rolle, il custode del Cimon della Pala. Istrionico, visionario, poeta e artista. Burbero, scontroso e solitario, ma allo stesso tempo filantropico. Un sognatore, di quelli che non si limitano ad immaginare, ma che i sogni li realizzano davvero. Nato nel 1900 a Ziano di Fiemme, da bambino segue il padre nei diversi impegni lavorativi dalla Svizzera alla Germania. Nel 1925 il ritorno in valle, ma per poco: Paluselli sogna l’America. Imbarcatosi clandestino a Genova, viene scoperto dai marinai che però si lasciano conquistare da questo ragazzo simpatico e di cuore, permettendogli di restare a bordo. Attratto dalla vivacità della capitale del jazz New Orleans, Alfredo si ferma negli Stati Uniti fino al 1927. Dopo un periodo trascorso a Milano come traduttore, decide di tornare alle origini. A Passo Rolle l’animo girovago di Paluselli trova finalmente una casa e alla sua terra dedica tutti gli anni a venire. Fonda la prima scuola di sci delle Dolomiti, la prima squadra di atletica della zona, apre vie alpinistiche, piste, impianti e servizi sciistici. Paluselli è colui che costruisce Capanna Cervino e Baita Segantini, ancora oggi punti di riferimento per gli escursionisti. Il “pioniere delle Dolomiti e custode del Cimon della Pala” trascorre per trentacinque anni gli inverni in solitudine nella sua baita, a fianco della quale realizza un laghetto artificiale per raddoppiare, con il suo riflesso, la bellezza di quelle montagne. Un giorno un giornalista televisivo, incuriosito dalle ragioni di questi lunghi periodi trascorsi in solitudine in baita, tra cui l’esilio epico dell’inverno del 1951, intervista Paluselli, che risponde, come suo solito, con poche parole. “Cosa mangia?”, chiede il reporter. “Pane e formaggio”, è la risposta. Risposta che non accontenta il giornalista, che insiste: “E cos’altro?”. Paluselli, a quel punto davvero spazientito da domande per lui 34

senza interesse, aggiunge: “Formai e pan”. Nel 1969 le condizioni di salute non gli permettono più di vivere in alta montagna ed è costretto a scendere in valle di Fiemme. Lontano dalla sue rocce, non può però vivere. Pochi mesi dopo aver lasciato la sua amata baita, Paluselli si spegne. Di questa storia che ha il sapore di una leggenda il nipote, che del nonno porta il nome e l’animo estroso e girovago, ne ha fatto un libro, uscito nel 2013: “Vento da Nord”, in onore di quel vento che ha spazzato via il mitico inverno del 1951. Ma il vento da Nord per il giovane Paluselli è soprattutto un messaggio di speranza: dimostra che per chi affronta la avversità con tenacia c’è sempre del buono che può arrivare, da una direzione o da un’altra. Basta saper aspettare.

PALUSELLI A TEATRO Alfredo Paluselli a teatro ha il volto di Mario Zucca, famoso cabarettista, attore e doppiatore italiano. “Vento da Nord” è il monologo che l’autore di Cavalese Mario Vanzo ha scritto e diretto prendendo spunto dall’omonimo libro scritto dal nipote. Presentato in anteprima in Fiemme, Fassa e Primiero a febbraio 2015, è stato riproposto, in parte modificato e ampliato, durante il Filmfestival della Montagna di Trento.


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Foto: Gadenz

Paluselli è colui che costruì Capanna Cervino e Baita Segantini 35


PROMOZIONE PROMOZIONE VERONZA CLUBRES

È LA VACANZA DELLA FAMIGLIA E PER LA FAMIGLIA! Un FAMILY RESORT completo, dove i servizi sono pensati e strutturati per garantire il meglio a tutti: dai bambini alle famiglie, dagli amanti dello sci a chi preferisce le escursioni, da chi cerca un’oasi di relax a chi vuole vivere ogni giorno nuove emozioni. HOTEL E RESIDENCE offrono varie tipologie di sistemazioni adatte ad ospitare coppie, famiglie ma anche gruppi di amici garantendo comfort e un’atmosfera tradizionale. Che tu sia in cerca di una vacanza informale e libera da orari o preferisca un servizio completo e una vacanza senza pensieri, all’Hotel e Residence Veronza troverai la soluzione più adatta.

DOLOMITI CLUBRES

RISTORANTE E PIZZERIA: ricche e variegate le nostre colazioni a buffet per iniziare la giornata con la giusta carica. Per chi sceglie la mezza pensione la cena prevede un ricco buffet ed una vasta scelta tra piatti della cucina italiana, internazionale e tipica con bevande incluse. Per chi vuole sentirsi libero ma ogni tanto lasciarsi tentare, la pizzeria offre, in una calda atmosfera, un ricco menu di pizze ma anche una vasta scelta di piatti à la carte.

CERMISLANDIA con la sua mascotte Sole è invece il parco divertimenti sulle piste del Cermis dove i bambini potranno passare delle spassosissime giornate in compagnia con giochi, tante sorprese ed anche la possibilità di pranzare. È inoltre possibile acquistare il pacchetto completo che prevede oltre all’animazione di Cermislandia anche il corso collettivo di sci e l’accompagnamento dall’hotel alle piste e viceversa.

BAMBINI: sono loro i protagonisti della vacanza al Veronza! Kinny la mascotte del miniclub li farà divertire nella simpatica sala giochi con tante attività e la possibilità di cenare tutti insieme prima di dedicarsi alla scatenata baby dance serale.

BEAUTY & WELLNESS: nel centro AquaVitalis potrai dedicarti al benessere e alla cura del corpo. Un centro wellness completo con piscina coperta, palestra, zona wellness ed un menu di trattamenti estetici e massaggi che ti trasporteranno in un mondo di dolci profumi e sensazioni di relax.

à t i l a t i p Os misura! su CEN IL NOS TRO TRO PRO AQUABENESS VIT ER PO NEL NE UN PALIS E BAG E R NO T CORS S LA T ECONDOURCO O MARRADIZIO N OCC HINAE

CARANO

Un terrazzo naturale che sovrasta Cavalese. Lo sguardo può spaziare per l’intera catena del Lagorai fino alle Pale di San Martino lasciandosi avvolgere in un sontuoso abbraccio. A soli 2km dalle piste del Cermis ed a breve distanza dal Passo di Lavazè, da Pampeago e da Tesero. 36

PRENOTA ONLINE www.clubres.com CENTRO PRENOTAZIONI +39 0461 984010


Foto: P. Orler - Archivio APT Val di Fiemme

CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

FIEMME-MOTION

WINTERCARD

La Tassa di soggiorno in Val di Fiemme cambia veste e si trasforma in una CARD che ti farà fare il pieno di divertimento durante la tua vacanza, ma non solo, tanti sono i VANTAGGI ESCLUSIVI e gli SCONTI che ti riserva.

SKIBUS GRATUITO IN TUTTA LA VAL DI FIEMME

TRASPORTI GRATUITI IN TUTTO IL TRENTINO

INOLTRE: > Sconto su transfer per raggiungere il paradiso dello sci di fondo e delle ciaspole sul Passo Lavazé > Sconto su transfer per sciate notturne sulla pista Olimpia dell’Alpe Cermis > Emozionanti attività oltre lo sci: ciaspolate, passeggiate a tema, visite ai produttori e artigiani della valle, degustazioni > Accesso allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero e alla pista Marcialonga > Sconto del 20% sull’entrata con assistenza ai Ski-Kindergarten (Cermis, Bellamonte e Pampeago) > Sconto del 20% sulla passeggiata serale con ciaspole accompagnati da una guida alpina e cena in baita con leggende raccontate da attori in costume (min 6 pax) > 1 entrata gratuita al Palazzo della Magnifica Comunità di Cavalese e al Museo Geologico delle Dolomiti > 1 € di sconto sull’ingresso al Centro del Fondo di Passo Lavazè > 1 € di sconto sull’accesso all’aera giochi esterna del Kindergarten BIP Club di Pampeago

Ti aspetta un ricco calendario settimanale di appuntamenti con la storia, la tradizione, la natura, escursioni e degustazioni per arricchire la tua settimana bianca e renderla un’esperienza memorabile. COSTO: 2 € per persona al giorno, gratis bambini fino a 14 anni. Da pagarsi per un massimo di 10 giorni.

37


Giuliana Barretta parla di fotografia

L’emozione in un click Perdersi 38 per ritrovarsi di Michele Cipriani


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Giuliana Barretta, direttrice dell’Hotel e Residence Veronza

L

e fotocamere non fanno foto, le persone sì, ama ripetere Gabriel Rifilato, fotografo professionista romano che collabora con l’Hotel e Residence Veronza ormai da tre anni. Rappresentare la realtà attraverso le immagini è una capacità che già esiste in noi e che attende semplicemente di essere liberata. Perché imparare a fotografare è qualcosa di più che acquisire una tecnica. È prima di tutto imparare a vedere la realtà in quel modo particolare che è proprio dell’artista e dei bambini. “La fotografia aiuta a vedere quello che gli altri guardano e a scoprire quello che è di altro la realtà, al di là di quello che è”, sostiene Rifilato. Attraverso la fotografia, per la quale noi da alcuni anni abbiamo particolare simpatia e attenzione, invitiamo i nostri ospiti a ricordare e raccontare un’emozione. Parola che deriva dal latino emovère, cioè “muovere fuori, muovere da”. Si lega alla sensazione di venire mossi da ciò che si prova e che sembra provenire da dentro di noi, anche se in realtà è sempre attivato da pensiero e immagine. A volte i pensieri e le immagini sono così veloci ed automatici da passare inosservati. Per questo suggeriamo sempre ai nostri ospiti di rallentare e guardare le cose da un’altra prospettiva. Il valore della vacanza è intangibile ed è prima di tutto nel bagaglio di esperienza ed emozioni che si depositano nel cuore e poi nel cassetto dei nostri ricordi… quello che nessuno ci porterà mai via. Noi, in effetti, possiamo fare di tutto per farvi stare bene: con i nostri servizi, il buon cibo, la cortesia del personale, le nostre escursioni, il relax e il divertimento in varie forme, ma siete voi che dovete cogliere ciò che è più 39


Fotografia Tenerezza di Venturi Michela

importante. L’idea a questo punto è semplice e riguarda il nostro approccio ai vostri soggiorni e prima di tutto alle vostre emozioni. Lo slogan: “Una vacanza nel nostro resort in Val di Fiemme a provare emozioni”, non suona molto originale. “Una vacanza nel nostro resort in Val di Fiemme, mangiando un panino in buona compagnia, diventando artisti per un istante perché incappati al cospetto di sua maestà l’emozione”. Già meglio, direi.

e senza età. Emozioni che si provano da bambino, da adulto e da anziano, alle quali dobbiamo e vogliamo affidarci per avere la garanzia di non perderci nella velocità del progresso”. Meglio ancora, no?

Ma si può fare di più: “Le belle emozioni ti aiutano a vivere meglio. Anche se le cose cambiano e l’uomo è in continua evoluzione, ci sono emozioni eterne

Oltre al rapporto con gli ospiti, i magnifici dintorni dell’Hotel e Residence Veronza e la Valle di Fiemme rappresentano un’altra grande fonte di motivazione per il mio lavoro. E proprio questi splendidi panorami teatro di vacanze indimenticabili sono gli ispiratori delle fotografie scattate dai nostri clienti, alle quali assegniamo sempre un titolo.

Il profumo di un’emozione di Silvio Levantini

La forza della natura di Elisa Ajello

40


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

La fotografia è un linguaggio. La fotografia non è fare belle fotografie, ma è raccontare qualcosa con le immagini. Allora le tue emozioni imprimile nel cuore, stringile forte, custodiscile dentro di te, ricordale, condividile… ma soprattutto fai sì che ti aiutino a vivere meglio.

Libertà di Lucia Ricci

41


A tal proposito abbiamo creato un evento che proponiamo tutti i venerdì sera, in cui raccogliamo le fotografie degli ospiti della settimana e creiamo un montaggio con tutte le immagini, premiando quelle che ci trasmettono l’emozione più forte. In realtà vincono tutti coloro che partecipano alla serata, perché il regalo più grande è quello di aiutarvi a capire il senso della vacanza. Per rendere indelebili questi importanti ricordi abbiamo allestito una galleria permanente all’interno del Veronza, affinché le belle sensazioni dei vostri ricordi si possano respirare tutti i giorni. Inoltre, dal 2013 ospitiamo per una settimana all’anno il giornalista e fotografo certificato dalla Apple e diplomato in regia cinematografica, autore della guida alla fotografia digitale “Lo scatto digitale creativo”, Gabriel Rifilato. Insieme a lui organizziamo il workshop fotografico ispirato al motto: le fotocamere non fanno foto, le persone sì! Con questa convinzione, il Veronza diventa un luogo di confronto, di conoscenza su alcuni grandi autori dell’arte fotografica e di apprendimento di alcune tecniche di ripresa e modalità di fotoritocco digitale. Trattandosi di un’esperienza limitata nel tempo, i partecipanti vengono invitati a non interpretarlo come un manuale di istruzioni, ma come uno strumento utile a generare idee e ispirazione.

L’arte della natura di Andrea Bruni

42

L’emozione di uno sguardo di Fabio Castellani

Come frutto della proficua collaborazione con Gabriel, uscirà prossimamente il volume intitolato “Ritratto della Val di Fiemme”. Un prezioso portfolio fotografico con la selezione del “meglio” prodotto in questi tre anni da un centinaio di entusiasti autori (ai quali vogliamo rendere omaggio), che hanno voluto raccontare per immagini la loro vacanza in Val di Fiemme e alcuni momenti indimenticabili trascorsi sulle Dolomiti.

Rallenta di Giuliana Barretta


PROMOZIONE CLUBRES

SKI SERVICE

CLUBRES Libera da pensieri, adrenalinica, emozionante e divertente… è così che deve essere una vacanza sugli sci! Che sia discesa, fondo o snowboard grazie al servizio SKI SERVICE di ClubRes dovrai solo pensare a quale pista affrontare, a tutto il resto penseremo noi!

Voi pensate a sciare, al resto pensiamo noi.

INFO 0461 984010

info@clubres.com

www.clubres.com

A DISPOSIZIONE DEI CLIENTI:

DOLOMITI

DEPOSITO SCI E SCARPONI IN STRUTTURA

COLAZIONE RINFORZATA

PACKET LUNCH

SAUNA E BAGNO TURCO PER RILASSARSI DOPO UNA GIORNATA SULLE PISTE

POSSIBILITÀ DI NOLEGGIO SCI

SKI SERVICE VICINANZA FERMATA SKIBUS


Intervista Claudio Boccardo e Crina Laura Patras gestiscono dal 2013 l’Alaska Clubresidence e l’Alpine Smart Residence di Folgaria. Insieme nella vita e sul lavoro, si impegnano per offrire ai loro ospiti gentilezza, professionalità, pulizia e calore umano. Mascotte dei due residence è la piccola Caterina, loro figlia. Natura, sport, cultura e storia: questi i punti di forza dell’offerta turistica dell’Altopiano di Folgaria.

Claudio e Laura

44

Foto: Archivio APT Alpe Cimbra


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Due cuori e un residence

I

n una struttura alberghiera si incrociano e incontrano non solo le storie dei clienti che vi soggiornano. Anche chi vi lavora ha una storia da raccontare. Quella che vogliamo condividere su questo numero di Dolomiti Emotions è quella di Claudio e Laura. Le loro strade partono da lontano: lui pugliese, lei romena. Si incontrano e innamorano in Valle di Fassa, dove entrambi hanno lavorato per anni. Dal 2013 gestiscono l’Alaska Clubresidence e l’Alpine Smart Residence di Folgaria. Nei corridoi dei due residences risuonano le risate e i giochi della loro bambina, Caterina, che ha la fortuna di crescere in un ambiente vivo e internazionale, incontrando nuovi amici ogni settimana. Essere coppia nella vita, oltre che sul lavoro, facilita o complica l’intesa professionale? Lavorare insieme ha i suoi pro e i suoi contro. Tra i vantaggi sicuramente il feeling, una buona comunicazione e un aiuto certo nei momenti più duri. A volte però sembra che non si finisca mai di lavorare e che il lavoro ti segua anche

nella vita privata. Il rischio, in altre parole, è quello di non staccare mai. Provenite entrambi da una lunga esperienza, con vari ruoli e mansioni, nel mondo alberghiero. Cosa significa per voi essere buoni albergatori? Far sentire i propri ospiti come se fossero a casa loro, cercando di soddisfare ogni loro esigenza. Cosa cerca oggi un cliente in un hotel? Gentilezza e professionalità del personale, pulizia e calore umano. Dopo un lungo periodo in Valle di Fassa, da un paio d’anni vi siete trasferiti a Folgaria. Cosa offre questa località dal punto di vista turistico? Folgaria, centro principale dell’Alpe Cimbra, è una località adatta alle famiglie, ma è il luogo ideale anche per una vacanza attiva: trekking e mountain bike d’estate, sci (fondo e discesa) e passeggiate con le ciaspole d’inverno. Negli ultimi anni si stanno diffondendo anche le fat 45


Intervista bike, biciclette caratterizzate da “ruote grasse”, cioè adatte, grazie alla loro larghezza, anche a terreni accidentati o innevati. Insomma, il territorio si presta davvero ad ogni tipo di attività. Continuiamo a parlare di vacanze, ma stavolta delle vostre! Come è un albergatore in ferie: è un cliente critico, accomodante o curioso nei confronti del lavoro dei colleghi? Durante le nostre vacanze siamo un po’ accomodanti perché conosciamo le difficoltà e gli imprevisti del lavoro in hotel, ma siamo anche critici, soprattutto sulla pulizia delle strutture nelle quali soggiorniamo. Vostra figlia vive con voi nel Residence. Cosa significa per una bambina crescere in un ambiente così vivo, mutevole e internazionale come quello di un hotel? In effetti Caterina è una sorta di mascotte per il Residence. Per lei l’approccio iniziale con i clienti non è facile, ma poi lega con tutti, soprattutto con i suoi coetanei. E per lei diventa davvero difficile, dopo averci giocano insieme per una settimana o più, vederli andare via. Tanti amici di passaggio, quindi, dei quali conserva piacevoli ricordi. Foto: Archivio APT Alpe Cimbra

46

CHI SONO Claudio Boccardo, 41 anni di Galatina (Lecce), proviene da un percorso scolastico e lavorativo nell’ambito contabile. Nel 2004 la svolta: inizia la sua avventura nel settore turistico come portiere notturno. Nel 2005 l’arrivo in Trentino, a Canazei: un esordio come receptionist e poi, grazie a capacità organizzative che non sono passate inosservate, diventa responsabile di struttura. Nel 2013 gli viene offerta l’opportunità di gestire due residence a Folgaria: l’Alaska Clubresidence e l’Alpine Smart Residence. Opportunità che coglie al volo e nel novembre di due anni fa si trasferisce sull’Altipiano Cimbro con la famiglia. Lei è Crina Laura Patras, trentasettenne romena, in Italia dal 2004. Conosce Claudio nel 2005, sul posto di lavoro a Canazei. Dopo la nascita di Caterina nel 2011, continua a lavorare come governante in un hotel in Valle di Fassa. Nel 2013 ha seguito Claudio nell’avventura di Folgaria.


Eventi

Foto: 48 P. Boso - Archivio APT Val di Fassa


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Inverno da Vivere

MERCATINI, TRADIZIONI E SPORT Non semplici attrazioni turistiche, ma tradizioni secolari a cui la popolazione è ancora profondamente legata. Ne è la dimostrazione la partecipazione attiva di molti volontari che rendono possibili ogni anno il perpetuarsi di queste rievocazioni.

Dal 17 gennaio al 9 febbraio 2016

CARNEVALE LADINO

Si tratta dell’evento più suggestivo e popolare della tradizione folcloristica e culturale ladina. Tradizionalmente prende il via il 17 gennaio, festa del patrono di Alba di Canazei, Sant’Antonio Abate. Ed è proprio tra Alba e Penia di Canazei che il carnevale ladino ha il suo centro. Nelle due frazioni si svolgono le mascherèdes con protagonisti il “Bufon” (caratterizzato da un grande naso e da un cappello a cono decorato con nastri, che mette in imbarazzo le ragazze e racconta storielle e scherzi in rima), il “Laché”(che apre il corteo, vestito di colori sgargianti) e i “Marascons” (grandi maschere caratterizzate da cinture cariche di campanacci in bronzo), personaggi che si ritrovano anche nella famosa sfilata che viene organizzata ogni anno a Campitello di Fassa l’ultima domenica di carnevale.

49


Eventi I mercatini di Natale sono una tradizione del Nord Europa ormai diffusa e apprezzata anche nell’arco alpino.

MERCATINI DA NON PERDERE Con la loro atmosfera magica, i mercatini di Natale del Trentino Alto Adige offrono un’esperienza che è molto più di semplice shopping. Passeggiare tra le casette di legno, gustando assaggi di prodotti tipici, immersi nei profumi di arancio e cannella, accompagnati da musiche e canti tradizionali, scoprendo idee regalo nate dalla manualità e dalla fantasia di artigiani locali è, infatti, prima di tutto emozione. Tra i più conosciuti senza dubbio i mercatini di Bolzano e Trento, ma meritano una visita anche quelli più piccoli, tra cui quello di Rovereto, dedicato al Natale dei popoli, quello di Levico, nel parco secolare degli Asburgo, e quello di Arco, quest’anno in onore del pittore Giovanni Segantini. In Alto Adige da segnalare Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno, cittadine tra le cui vie è sempre piacevole passeggiare. La maggior parte dei mercatini di Natale della regione rimane aperta fino all’Epifania.

TESERO E I SUOI PRESEPI L’intero centro storico di Tesero, con i suoi archi, le sue strette vie, le stalle e le cantine sembra l’ambientazione ideale per un presepe. E di presepi, questi suggestivi scorci ne ospitano, fino al 10 gennaio, un centinaio, tutti artigianali. Una tradizione tenuta in vita dall’associazione “Amici del presepio di Tesero”, che

quest’anno celebra i cinquant’anni del presepe a grandezza naturale allestito nella piazza del paese. È consigliata la visita di sera, quando le creazioni sono illuminate e rendono l’atmosfera molto suggestiva. Da vedere anche il grande presepe di Varena, allestito lungo un chilometro di sentieri, e i presepi nel bosco a Ziano di Fiemme.

UN MERCATINO MAGNIFICO Nessun peccato di presunzione da parte degli organizzatori: il Mercatino Magnifico di Cavalese si chiama così in onore della Magnifica Comunità di Fiemme, ente quasi millenario che gestisce il patrimonio boschivo ed immobiliare collettivo di proprietà dei Vicini dell’ente, cioè i residenti del territorio. Il mercatino di Cavalese viene allestito nei giardini dello storico palazzo della Magnifica Comunità (edificio che merita una visita). In vendita creazioni artigianali e prodotti gastronomici e del territorio. In calendario anche laboratori, spettacoli e rievocazioni.

50


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Foto: A. Campanile

6 febbraio 2016

CARNEVALE DI VALFLORIANA È uno dei carnevali più antichi delle Alpi. Un unico giorno di festa che richiama nel piccolo paese di Valfloriana migliaia di persone, incuriosite dal corteo di maschere che attraversa le frazioni per poi giungere nella piazza centrale di

Foto: A. Campanile

Casatta. Il gruppo è guidato dai Matòci, che simboleggiano gli stranieri e vengono interrogati all’ingresso di ogni paese: devono rispondere camuffando la voce per non farsi riconoscere. Vestiti di abiti ricoperti di nastri e merletti, i Matòci devono superare una serie di ostacoli e impegnarsi in scanzonati botta e risposta satirici. A Casatta vengono accolti dalle maschere guidate dagli Arlecchini

che danno il via alla festa con balli, scherzi, dolci e vin brulè. Fanno parte del corteo le coppie degli sposi (a ruoli invertiti, con il maschio vestito da sposa e la femmina vestita da sposo) e le maschere chiamate “le Bèle” che impersonano gli invitati allo sposalizio. La festa si conclude con un grande ballo finale. 2 gennaio 2016

IL PROCESSO ALLE STREGHE Cento comparse in costume rievocano ogni anno a Cavalese i processi alle streghe che hanno condannato al rogo, all’inizio del Cinquecento, alcune donne accusate di aver stretto un patto con il demonio. La rievocazione si apre con l’uscita in piazza delle presunte streghe, alle quali viene data lettura dei capi d’accusa. Poi un lungo e mesto corteo raggiunge il Banco de la Reson, nel Parco della Pieve, dove le donne vengono legate, giudicate colpevoli e condannate a morte. Foto: A. Campanile

51


Eventi Le valli di Fiemme e Fassa sono conosciute nel mondo per essere teatro di grandi eventi sportivi: dalla Marcialonga ai Campionati del Mondo di Sci Nordico nel 1991, 2003 e 2013, fino a numerose piccole manifestazioni che tengono viva la passione per lo sport all’aria aperta. Strutture all’avanguardia non temono il confronto sul panorama agonistico internazionale.

Lago di Tesero, 23-24 gennaio 2016 Folgaria, 4-5 marzo 2016

TROFEO TOPOLINO Questa competizione sciistica internazionale è considerata una sorta di mondiale giovanile per le categorie ragazzi e allievi. È organizzata in Italia dal 1957, su iniziativa del conduttore televisivo Mike Bongiorno, del giornalista Rolly Marchi e del maestro di sci Gigi Panei. Dal 2010 la gara è ospitata sulle nevi di Folgaria. Da trentatrè anni il Trofeo Topolino è anche sci di fondo, grazie all’impegno del GS Castello di Fiemme. Entrambe le versioni hanno visto gareggiare atleti diventati poi dei veri campioni, da Gustav Thoeni a Deborah Compagnoni, da Alberto Tomba fino agli azzurri Valerio Checchi, Lara Peyrot e Loris Frasnelli.

9-10 gennaio 2016

TOUR DE SKI Il Tour de Ski, uno degli eventi più attesi dell’intero panorama fondistico internazionale, festeggia quest’anno la decima edizione. Una storia che ha inizio in una sauna norvegese, da una discussione tra il presidente della commissione di Cross52


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

Country Vegard Ulvang e il direttore della Coppa del Mondo FIS Jürg Capol su chi fosse il miglior sciatore al mondo: uno sprinter o un campione delle lunghe distanze? Ecco allora che nasce il Tour de Ski, che propone una formula che ricorda la corsa a tappe ciclistica. Ultimo round in valle di Fiemme: il 9 gennaio nello stadio di Lago di Tesero con la Mass Start, per poi concludere il giorno seguente con la spettacolare Final Climb sulle nevi dell’Alpe Cermis.

31 gennaio 2016

43° MARCIALONGA Un tracciato lungo 70 chilometri che unisce le valli dell’Avisio: la Marcialonga è stata la prima granfondo italiana e continua ad essere la più importante, richiamando ogni anno in Trentino atleti ed appassionati di sci di fondo da tutta Europa, e ancora oltre. Per tradizione si tiene ogni anno l’ultima domenica di gennaio.

Partenza da Moena (spettacolare da vedere, se non si temono freddo e sveglia all’alba) per risalire la valle di Fassa fino a Canazei. I concorrenti ridiscendono quindi lungo l’Avisio fino a Molina di Fiemme, prima della salita finale in località Cascata e l’arrivo in piazza a Cavalese. Da qualche anno è prevista anche una versione light di 45 chilometri, con arrivo a Predazzo.

Il tifo non è riservato ai campioni: anzi, gli incoraggiamenti maggiori del pubblico sono per i cosiddetti bisonti, tanto che l’ultimo a giungere al traguardo è festeggiato come il primo.

26–28 febbraio 2016

COPPA DEL MONDO DI COMBINATA NORDICA Allo Stadio del Salto di Predazzo e allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero tre giorni di sci nordico ai massimi livelli con la Coppa del Mondo Fis di Combinata Nordica. Sabato sera musica, danze e divetimento con la Winterfest.

PER SAPERNE DI PIÙ Apt di Fiemme Telefono: 0462 241111 Sito: www.visitfiemme.it FB: Val di Fiemme Apt di Fassa Telefono: 0462 609500 Sito: www.fassa.com FB: Val di Fassa Apt San Martino di Castrozza Telefono: 0439 768867 Sito: www.sanmartino.com FB: San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi Apt Alpe Cimbra Telefono: 0464 724100 Sito: www.alpecimbra.it FB: Alpe Cimbra - Folgaria Lavarone Luserna Trentino Sito: www.visittrentino.it FB: Visit Trentino

Foto: F. Modica - A. Russolo

53


DOLOMITI

tà ! i l a t i Ouspmisura s

DOLOMITI CLUBRES

DOLOMITI CLUBRES

CANAZEI

MOENA

SKI AREA N. 5 Val di Fassa / Carezza

SKI AREA N. 11 Moena / San Pellegrino / Falcade

Nel cuore del Sellaronda dove senti pulsare l’adrenalina nelle vene e la voglia di affrontare le discese più belle delle Dolomiti diventa incontenibile! Raggiungi le piste a piedi in meno di 5 minuti! Senza stress, senza costi per il trasporto e percorri le discese più entusiasmanti del Dolomiti Superski.

Circondata da montagne che al tramonto si tingono di rosa è una località adatta agli sciatori di ogni livello. Da chi desidera tracciati tranquilli oppure più impegnativi. Per i più piccoli non manca uno splendido baby park attrezzato e seguito da personale specializzato.

HOTEL E RESIDENCE AL SOLE è una elegante struttura dotata di palestra e centro benessere che ti permettono di rilassarti dopo una giornata passata sulla neve. Ristorante interno per una dieta che ti dia la giusta carica per affrontare le tue giornate all’aria aperta. Camere ed appartamenti sono ideali per ospitare single, coppie o gruppi di amici che come te vogliono condividere l’esperienza di una vacanza sulla neve nel cuore della Val di Fassa.

HOTEL E RESIDENCE ADLER, a ridosso della zona pedonale del centro di Moena e di fronte alla fermata degli skibus che portano alle principali stazioni sciistiche della Valle, è nella posizione ideale per chi vuole coniugare una vacanza sulla neve con il relax in famglia. Al rientro da una giornata sugli sci troverai il miniclub con la sala giochi e la sala WII per la gioia dei bambini; la zona benessere con sauna, bagno turco, piscina per rilassarsi e riscaldarsi e comodi e moderni appartamenti o raffinate family suite.

PRENOTA ONLINE www.clubres.com CENTRO PRENOTAZIONI +39 0461 984010 CLUBRES OSPITALITÀ SU MISURA! 54


PROMOZIONE CLUBRES CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

DOLOMITI CLUBRES

DOLOMITI CLUBRES

HOTEL E RESIDENCE

SAN MARTINO DI CASTROZZA

SPORTING E RELAIS

In centro a San Martino di Castrozza, allo Sporting si può scegliere tra una vacanza in appartamento per essere indipendenti o una vacanza in formula hotel con servizio di Bed and Breakfast per iniziare la giornata già con il piede giusto e dedicarsi alle piste con la grinta giusta. Un piccolo centro wellness, la piscina coperta e la sala miniclub completano la gamma dei servizi offerti agli ospiti che possono anche contare su un piccolo ma delizioso ristorante interno che propone delle vantaggiose offerte per i pacchetti settimanali piuttosto che un menu variegato per una serata da dedicare ai sapori della tradizione. Il Relais si trova invece appena fuori dal paese, a 200mt dal centro, immerso nella natura e circondato dalle montagne in prossimità del Prà delle Nasse dove in inverno vengono allestiti il campo della scuola sci e la pista per slittare. Qui si trovano appartamenti di varie dimensioni dai piccoli ed intimi monolocali per le coppie ai più grandi trilocali che possono ospitare fino a 6 persone, per soddisfare tutte le necessità. Chi sceglie di soggiornare al Relais può accedere gratuitamente a tutti i servizi dello Sporting per rendere più completa e confortevole la propria vacanza.

SKI AREA N. 9 San Martino di Castrozza / Passo Rolle La vacanza a San Martino di Castrozza sarà caratterizzata da forti emozioni e panorami unici. Tu che vuoi sentire il brivido dell’adrenalina scorrerti da testa a piedi non puoi perdere le discese mozzafiato di questa skiarea o divertirti con lo snowboard in uno degli snowpark. I bambini si potranno divertire a slittare e giocare a palle di neve o imparare a sciare alla scuola di sci del Pra delle Nasse.

ALI:

SPECI

e 2016 stagione skipass, e n fi 16 rno .03.20 soggio NON P UN - 19 rta valida su S R E P e ITI SU 6 sci! Off DOLOM gratis sugli notti. ne 201 7 o i n e stagio skipass) r d n fi 1 gio soggiorno 6 + 1 .03.20 ggiorno per un IAL - 19ni GRATIS (so C E P S S an ITI KID 50%. 50% no a 8 DOLOMEL Bambini fi nni SCONTO nni SCONTO anni a 2 a T 1 2 O 8 a 1 H a a o o IN bini fin ini fino 0%. bini fin e bambIDENCE Bam GRATIS. Bamss SCONTO 5 s a S s IN RE gio e skipa oggio e skip g su allo O 30% su all N O SC T

E ERDER

ERTE LE OFF

55


PROMOZIONE CLUBRES

Foto: Archivio APT Alpe Cimbra

FOLGARIA LAVARONE SKI AREA ALPE CIMBRA Folgaria / Lavarone 104 km di piste circondati da ampi panorami che abbracciano con lo sguardo l’arco alpino. Piste adatte ad ogni tipo di sciatore dai bambini agli sportivi più esperti o agli amanti dello snowboard; Folgaria è inoltre una meta speciale per le famiglie grazie anche ai numerosi baby park ed alle piste tematiche come la pista degli animali e la pista della fiaba dell’Ape Cimbra.

tà ! i l a t i Ouspmisura s

PRENOTA ONLINE www.clubres.com CENTRO PRENOTAZIONI +39 0461 984010

DOLOMITI CLUBRES

RESIDENCE

ALASKA si trova a soli 100 metri dal centro di Folgaria, in

posizione tranquilla e soleggiata, a due passi da tutti i servizi. È una struttura semplice, dotata di appartamenti spaziosi, ideali per una vacanza economica per gruppi di amici, giovani e famiglie con bambini che vogliono la comodità di una struttura in posizione centrale a breve distanza dalle città di Trento e Rovereto, in una zona del Trentino ricca di storia. A disposizione degli ospiti un comodo parcheggio fuori dalla struttura ed il servizio di Skibus che passa dal centro di Folgaria, a breve distanza per raggiungere comodamente le piste da sci durante le settimane bianche.

56

t

Smar

DOLOMITI CLUBRES

RESIDENCE

ALPINE SMART domina l’altopiano di Folgaria, si trova in posizione tranquilla e soleggiata. Ideale per i giovani che cercano la vacanza low cost, un punto di appoggio per poi trascorrere le giornate in libertà, alla scoperta delle zone che caratterizzano questa parte del Trentino, per una vacanza attiva e sportiva. Il Residence offre appartamenti semplici ma pur sempre confortevoli e funzionali; è la soluzione ideale per chi cerca una vacanza a prezzi contenuti e con i giusti servizi. Adatta ai giovani, può essere una soluzione SMART per le famiglie amanti dell’indipendenza.


PROMOZIONE CLUBRES CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

SCEGLI LA MIGLIORE MUSICA

PER LA TUA

ESTATE

SCOPRI LA NOSTRA SELEZIONE DI OFFERTE PER LE TUE VACANZE SULLE DOLOMITI NGA A LU iorno Z N A VAC a un sogg

i ot pren durata d imane. t a t l l e de no 2 s nto alme uno sco e Per t . . l e d .

ILE Y SM N N SU e iziar

a Fai in vacanz a ! u a t ic la men onto di do e uno sc per t . del..

% 0 -1

AY OND M Y P tua HAP e la

! iziar nedì Fai innza di lu onto vaca e uno sc per t . del..

% 0 -1

ING OOK po B Y L tici EAR n an

ota i a! pren vacanz zioni a t u t o n a 0 la e pre te con 6 l r e P a o m r ip e conf i di antic n r . . o l i g to de Scon

% 0 -2

% 0 -1

E NON DIMENTICARE LE NOSTRE OFFERTE A TEMA CHE POSSONO DARE UN TOCCO SPECIALE IN PIÙ ALLA TUA VACANZA: BUON COMPLEANNO: Quota giornaliera gratuita per il festeggiato in occasione del suo compleanno (se indicato al momento della prenotazione). WELCOME SINGLE: Nessun supplemento camera doppia uso singola e bambini scontati del 50%. SENIOR: Pensione completa (dove prevista) senza supplemento per gli over 67.

NOTE: Tutte le offerte e promozioni non sono valide nei periodi: natale, capodanno, epifania, il mese di agosto. Le offerte non sono tra loro cumulabili. Le promozioni a tema sono cumulabili con le offerte speciali. Le offerte e le promozioni a tema sono valide solo per le strutture in Trentino, non sono valide in Sardegna e sul lago di Garda.

DOLOMITI

PRENOTA ONLINE www.clubres.com CENTRO PRENOTAZIONI +39 0461 984010

57


Aufguss:

IL BUON VAPORE CALDO Il benessere in vacanza passa anche per la sauna.

U

na coccola per corpo e anima. Perché settimana bianca non significa solo sci, neve e montagna. La vacanza è prima di tutto relax e benessere. Per ricaricarsi dopo una giornata sulle piste e in previsione del ritorno ai ritmi frenetici della quotidianità una sauna è ciò che ci vuole. E se dalla sauna si vuole ottenere il massimo beneficio, non resta che provare l’Aufguss, una pratica nordica che consiste nel versare di colpo acqua fredda o ghiaccio mescolati ad essenze aromatiche o balsamiche sulle pietre roventi della stufa, mentre un addetto (chiamato Aufgussmeister) aumenta lo stimolo termico con colpi di asciugamano indirizzati 58

verso le persone. I finlandesi, massimi esperti sull’argomento, lo considerano l’elemento irrinunciabile della sauna: nella lingua scandinava si chiama “hyvä löyly”, che significa “buon vapore caldo”. La pratica non serve ad accrescere la sudorazione, già garantita dalle elevate temperature. Il vapore acqueo aumenta l’umidità relativa: dopo che l’acqua è stata versata sulle pietre, lungo il corpo scorrono dei rivoli di condensa che evapora rapidamente. I benefici sono garantiti dalle essenze versate sulle pietre che favoriscono il rilassamento ed il benessere, che si sommano agli effetti depurativi e drenanti della sauna.


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

59


Benessere La pratica tradizionale si è evoluta e ormai esistono diversi tipi di aufguss, a volte anche scenografici e musicali, veri e propri rituali per un’esperienza multisensoriale. L’Aufguss può essere accompagnato da un intero percorso in centro benessere. Il rituale finlandese in sauna si abbina benissimo al rituale Kneipp, basato sull’alternanza tra caldo e freddo. L’immersione in una vasca d’acqua fredda regala al corpo un’ossigenazione completa, una vera e propria ginnastica vascolare e tonificante, che migliora la circolazione sanguigna, stimola il cuore e l’albero respiratorio. Il percorso può essere seguito da un rituale marocchino nel bagno turco, che unisce l’eliminazione delle tossine attraverso il sudore a un massaggio al sapone nero con olio d’oliva che prepara la pelle all’energica funzione esfoliante del guanto di kessa. Infine, totale relax sui lettini oscillanti: alcuni centri benessere sono dotati di campane tibetane, che con il loro massaggio sonoro favoriscono il rilassamento del corpo e della mente.

Una vera e propria coccola per rigenerarsi e ricaricarsi. Da soli o in coppia, un regalo che da solo vale l’intera vacanza.

IL CONSORZIO DEL BENESSERE Vita Nova Trentino Wellness riunisce i migliori hotel e resort del benessere in Trentino. Si tratta di un consorzio di strutture accuratamente selezionate e tenute a rispettare standard di qualità nell’ambito del wellness e beauty. Tutte dispongono di centri benessere per offrire servizi dedicati alla clientela, declinati a seconda del tipo di vacanza scelto: activity, beauty, family, gourmet o romantic.

Il consorzio opera in un territorio che già di per sé è sinonimo di benessere: la natura, la cultura, il cibo, la tranquillità del Trentino ricaricano di nuova energia il corpo e la mente.

60


Progetto1_Layout 1 12/04/13 09:24 Pagina 1

32 | Dolomiti Emotions • Numero 4, Inverno 2014

SOIN SILHOUETTE À LA CARTE Unicamente per la

SUA LINEA

Maria Galland Italia S. r. l. • Via Ettore Majorana, 34/P • 20851 Lissone (Mi) • Tel. +39-039-214 54 72 • www.maria-galland.it

I prodotti Maria Galland li trovi presso i nostri centri AquaVitalis del Centro Vacanze Veronza e Hotel Resort & SPA Baia Caddinas.


Produzione raffinata di complementi d’arredo, pavimenti e rivestimenti, nata dall’incontro fra artigianalità, cultura dell’eleganza e sviluppo tecnologico. COSTA SMERALDA PALAU

CIRCONVALLAZIONE GOLFO ARANCI GEOVILLAGE

CERASARDA AEROPORTO OLBIA CENTRO

Si effettuano spedizioni in tutto il mondo direttamente a casa tua. We can ship all over the world directly to your home. Wir beliefern Weltweit direkt zu Ihnen.

62

Zona Industriale Settore 7 Circonv. Nord direzione Golfo Aranci 07026 Olbia (OT) – Italy Tel. +39 0789 567311 www.cerasarda.it - info@cerasrada.it www.serenissimacir.com serenissima@serenissimacir.it


PROMOZIONE BAIA CADDINAS CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

VOGLIA DI

MARE?

Alle porte della Costa Smeralda ti aspetta un Resort esclusivo, direttamente sul mare e con spiaggia privata, centro benessere, due piscine e tanti servizi per rendere unica la tua vacanza in Sardegna.

HOTEL R ES O RT & SPA BY CLUBRES

% 0 1 PRENOTA ONLINE www.hotelbaiacaddinas.it CENTRO PRENOTAZIONI +39 0461 984010 DOLOMITI

-5% IALEI C E P S ETT H TRAG

EARLY BOOKING

per le prenotazioni confermate entro il 31.01.2016

EARLY BOOKING

per le prenotazioni confermate entro il 31.03.2016

SPECIALE TRAGHETTI DA LIVORNO

Prezzi speciali per i nostri ospiti. Chiedi un preventivo a baia-caddinas@clubres.com 63


La casa ecologica L’architettura adotta un approccio biosostenibile: edifici sempre più efficienti da un punto di vista energetico, materiali naturali, orientamento e disposizione dei locali che sfruttano luce e calore del sole.

I nuovi architetti guardano oltre, partendo dal presupposto che le risorse a disposizione dell’uomo sono limitate e perciò vanno rispettate e tutelate.

N

on solo un tetto sotto cui ripararsi. Non solo un luogo dove dormire. Non solo quattro mura da arredare a piacimento. E soprattutto non un edificio isolato dal contesto circostante. La parola casa racchiude in sé concetti che vanno ben al di là del significato di costruzione. Famiglia, innanzitutto. Luogo di riposo, relax. Stanze dove incontrare amici, leggere un bel libro, rilassarsi sul divano. Un posto da sentire proprio, dove essere liberi e staccare dallo stress e dalla frenesia del mondo esterno. E tutto ciò ancora non basta. Perché casa deve significare anche benessere, non solo di chi tra quelle mura ci vive ma anche dell’intero ecosistema. Ecco allora che per progettare un’abitazione non basta più pensare a quanto spazio dedicare ad ogni stanza, rendendo i locali funzionali ed efficienti. 64

Soddisfare i bisogni, anche abitativi e costruttivi delle generazioni attuali va bene, ma solo se non si va a compromettere, a causa di un consumo indiscriminato delle risorse, la possibilità di soddisfare i bisogni delle generazioni future. Una casa dove stare bene, che fa bene anche all’ambiente: questa in poche parole la filosofia alla base di questo approccio. Ma come si applica nel concreto? Due i criteri sulla quale progettare un nuovo edificio: il benessere e la salubrità di chi ci abiterà ma anche di chi lo realizza e l’ecosostenibilità ambientale di tutte le fasi, dalla costruzione alla gestione, fino alla dismissione. Ecco allora che è fondamentale che l’edificio sia energeticamente efficiente (quindi che non sprechi energia), che permetta di risparmiare acqua potabile, che immetta nell’atmosfera la minor quantità possibile di gas da combustione. Naturalmente anche i materiali di costruzione fanno la differenza: vanno preferiti materiali compatibili con l’ambiente, evitando quanto possibile prodotti chimici. Un grosso aiuto viene dalla tecnologia e da nuove tecniche di costruzione che permettono di abbassare i consumi (non solo economici, ma anche ambientali). Pensiamo agli impianti fotovoltaici, eolici, di produzione di biogas e, per quanto riguarda il riscaldamento, a quelli


CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

65


geotermici, sistema ecologico e a basso costo che sfrutta il calore naturale della terra. Una casa costruita secondo questi principi migliorerà il comfort abitativo, riducendo l’inquinamento chimico, acustico ed elettromagnetico interno ed equilibrando umidità, calore e raffrescamento, che se non bilanciati possono creare problemi di salute. Attenzione anche all’illuminazione e all’orientamento dei locali: un edificio progettato tenendo conto della posizione del sole, dell’umidità della zona, delle temperature medie, dei venti sarà più efficiente dal punto di vista energetico. Alle nostre latitudini, per esempio, un orientamento verso sud garantisce luce e calore:

perché non approfittare di ciò che la natura offre? È bene, quindi, disporre gli ambienti di servizio a nord e quelli più utilizzati durante la giornata a sud, per godere al meglio i benefici del sole. Uomo e ambiente non sono in conflitto. Un approccio diverso all’edilizia garantisce benessere e sostenibilità. D’altronde, come recita un noto proverbio indiano “non ereditiamo la terra dai nostri padri, la prendiamo in prestito dai nostri figli”. È quindi nostro dovere proteggerla, non impoverirla ulteriormente e restituirla ai legittimi proprietari: le generazioni future.

Se si parla dell’utilizzo del legno in edilizia il pensiero va subito alla montagna. Eppure è un materiale di costruzione - leggero, flessibile e soprattutto naturale che si adatta benissimo ad altri contesti, incluso quello marittimo.

IL DIALOGO TRA LEGNO E MARE: LA SOPRAELEVAZIONE CHE APRE A NUOVI ORIZZONTI Sfruttare al massimo le peculiarità del legno che, leggero e flessibile, permette di costruire nuovi volumi sopra ad edifici esistenti senza problemi statici e senza gravare troppo sull’edificio stesso: questa la caratteristica distintiva della soprelevazione realizzata da Log House per il Gruppo Dalle Nogare a Baia Caddinas, nella splendida cornice del Golfo degli Aranci in Sardegna. Una soluzione dalle dimensioni importanti: 500 mq per 10 nuove suite, di cui 2 “top class” complete di idromassaggio e comfort di lusso esclusivi. Tutte le camere si affacciano, poi, ad un’ampia terrazza, perfetto palcoscenico per una vista mozzafiato direttamente sul mare. L’intervento, che ha previsto l’impiego della migliore tecnologia costruttiva del legno in prefabbricazione (solaio Max, tetto Vision e pareti Premium con pannelli in X-lam), è stato realizzato a secco riducendo drasticamente lo sporco e le polveri, in tempi brevi e con risultati eccellenti. Materiali naturali ed ecologici, ceramiche e finiture tipiche del luogo rappresentano una rivisitazione in chiave materica della struttura nel rispetto dei valori del territorio: l’innovazione nella tradizione, dunque, grazie alla versatilità funzionale del legno.

66


www.melinda.it

Fuji.

La piu ’ dolce

Red.

La piu ’ profumata

Renetta.

La piu ’ fresca

La piu ’ amabile

Golden.

La piu ’ raffinata

Evelina.

Gala.

La piu ’ classica Evelina è in produzione limitata

La classica Golden, la raffinata Renetta Canada, e la profumata Red: le 3 mele D.O.P. di Melinda. Ma anche la nuovissima Evelina, con il suo sapore fresco di mela appena colta, la Gala, così amabile che piace a tutti, e la dolcissima Fuji, ideale per uno spuntino fuori casa. Sei mele diverse, ma tutte frutto della passione e del lavoro delle 4000 famiglie di frutticoltori del Consorzio Melinda. Sei mele uniche per piacerti sempre di più. Come la Val di Non. Come Melinda.

MI PIACI DI PIÙ


PROMOZIONE GRUPPO DALLE NOGARE

GRUPPO

ESPERIENZA COSTRUTTIVA

INFO e VENDITE 0461 984100 - 348 2513941 richieste@dallenogare.it www.dallenogare.it

CI SONO ATMOSFERE DA VIVERE E RIVIVERE VENDIAMO TRILOCALI E MANSARDE

VAL DI FIEMME - CARANO Dall’alto della collina di Carano si può abbracciare con lo sguardo l’intero arco dolomitico, con i suoi colori e le sue cime che toccano il cielo. Il centro di Cavalese è a soli 2 km di distanza e la Val di Fiemme offre sia in estate che in inverno una variegata scelta di attività sportive, culturali o naturalistiche per vivere pienamente la natura e la tradizione trentine.

Presso il Resort Veronza vendiamo appartamenti trilocali in pronta consegna e mansarde di prossima realizzazione che possono essere personalizzate a piacimento. 68


VENDITA APPARTAMENTI CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

DA QUARANT’ANNI COSTRUIAMO VALORI STABILI NEL TEMPO LAVORIAMO CON IMPEGNO E PASSIONE PER PROGETTARE E COSTRUIRE LA VOSTRA CASA, PERCHÉ POSSA ESSERE UN VALORE DUREVOLE NEL TEMPO, UN PIACERE UNICO E UN’EMOZIONE DA VIVERE OGNI GIORNO.

APPARTAMENTI VARIE METRATURE

SAN MARTINO DI CASTROZZA Ai piedi delle Pale di San Martino, in posizione mozzafiato, circondati dalla natura dove il paesaggio affascina e cattura con la sua bellezza. Nei pressi delle piste da sci di fondo e del campo scuola sci in inverno, e punto di partenza per numerose escursioni e passeggiate in estate, il Relais è a soli 200mt dal centro di San Martino di Castrozza in posizione tranquilla ma pur sempre con tutte le comodità a portata di mano.

Vendiamo appartamenti di varie metrature: monolocali, bilocali o trilocali dotati di tutti i comfort per rendere le vacanze ai piedi delle Dolomiti un momento speciale dove coniugare divertimento, relax, e natura.

69


PROMOZIONE GRUPPO DALLE NOGARE

FOLGARIA Folgaria, in un contesto panoramico e naturale di rara bellezza, si presta come meta ideale per le vacanze estive ed invernali sia per gli amanti dello sport che per chi cerca un ambiente dove rilassarsi e rigenerarsi. Tante sono le attività sportive che si possono praticare sull’altopiano di Folgaria: sci nordico, fondo, snowboard e ciaspole in inverno; trekking, mountain bike e golf in estate.

OCCASIONE UNICA ULTIME 3 UNITÀ

BALCONATE SUL GOLF

Ai piedi delle principali piste da sci e con facile accesso ai campi da golf, il complesso si trova in posizione panoramica e soleggiata; sono disponibili le ultime 3 unità in classe energetica B realizzate con finiture di pregio.

SERRADA Vicino a Folgaria, nel mezzo dell’Alpe Cimbra, offre un panorama stupendo ed è il luogo ideale dove trascorrere le vacanze sia in estate che in inverno.

APPARTAMENTI VARIE METRATURE PERSONALIZZABILI

MASI BELLAVISTA

Il complesso Masi Bellavista è composto da 3 piccoli e caratteristici chalet in stile alpino, ai margini delle principali piste da sci e a due passi dagli impianti di risalita. Vendiamo appartamenti con splendida vista panoramica, finiture di pregio, garage, ampi spazi verdi e parco giochi per i bambini. Classe energetica A+. Espressione della filosofia costruttiva LIBERI NEL VERDE concepita dal Gruppo Dalle Nogare rappresenta una vera e propria “isola verde”, con aree pedonali protette, a pochi passi dal centro del paese. È la soluzione ideale per le famiglie che cerano la tranquillità, la sicurezza per i bambini ed il contatto con la natura senza rinunciare alle comodità.

70

www.liberinelverde.it

LIBERI NEL

VERDE


TRILOCALI CON VISTA SPLENDIDA

LAGO DI GARDA ASSENZA DI BRENZONE In posizione panoramica a due passi dalle rive del Lago di Garda, Assenza di Brenzone è un caratteristico borgo, a breve distanza da Malcesine, immerso nella natura e riparato dal traffico. A soli 200mt si trova il centro sportivo “Aquafresca” dotato di un approdo turistico che offre corsi di vela per bambini e kite surf. Per gli amanti della natura tante sono le passeggiate da fare a piedi o in mountain bike sul vicino monte Baldo.

RESIDENZA I GIARDINI DEL GARDA

Un’oasi di tranquillità nel verde, costruiti come un piccolo borgo caratteristico, vendiamo appartamenti trilocali con splendida vista lago, garage e piscina comune.

VENDIAMO BILOCALI CON BALCONE

RESIDENZA GARDABLU

In un area curata con grande e variegato giardino a cui è consentito l’accesso solo a piedi e dotato di piscina, la residenza è composta da soli 20 appartamenti tutti con splendida vista lago e serviti con ascensore. Vendiamo bilocali con balcone o terrazzo per una casa vacanza a prezzo contenuto, una vera occasione!

GRUPPO

ESPERIENZA COSTRUTTIVA

INFO e VENDITE 0461 984100 - 348 2513941 richieste@dallenogare.it www.dallenogare.it

VENDITA APPARTAMENTI


PROMOZIONE CLUBRES

PARTI SERENO

CON CLUBRES Hai appena prenotato la tua vacanza e stai già facendo il conto alla rovescia per la partenza, ma l’imprevisto è sempre in agguato dietro l’angolo e chissà... potrebbe succedere qualcosa che ti renderà impossibile partire oppure durante la vacanza potresti essere costretto a rientrare a casa prima del previsto.

Parti senza pensieri stipulando la polizza assicurativa STORNOHOTEL. Visita il nostro sito www.clubres.com nella sezione VACANZA SICURA e stipula subito la tua polizza annullo viaggio. Il costo è pari a circa il 5% del totale soggiorno e ti garantisce il rimborso sia in caso di cancellazione sia in caso di interruzione della vacanza.

INFO 0461 984010 info@clubres.com

www.clubres.com

DOLOMITI

72


Giochi

CLUBRES DOLOMITI EMOTIONS VIVERE LA VACANZA

ED ORA GIOCHIAMO! L’angolo che “Dolomiti Emotions” dedica ai suoi piccoli lettori.

FACCIAMO UN ORIGAMI? Vi proponiamo un origami diverso su ogni numero del magazine: piccole creazioni di carta da donare agli amici o da conservare a ricordo delle vacanze. Questa volta, in onore della canzone dedicata a Mariele Ventre (pag. 19), abbiamo scelto il cuore. Provate a costruirlo insieme ai vostri bambini: potete usare fogli diversi per crearne di colori e dimensioni differenti.

ore ...am nta u che p tto dri e ! or al cu

1

2

5

6

IL PUPAZZO HA PERSO LA SUA OMBRA! Aiutalo a ritrovarla.

3

4

7

8

IL LABIRINTO Aiuta l’omino a individuare la strada giusta per portare a termine il suo lavoro.

73


COSTRUIAMO INSIEME UNA VACANZA SU MISURA! Grazie alla nostra esperienza e alla passione che ci lega in modo dissolubile al territorio trentino abbiamo realizzato la nostra catena di Hotel, Residence e Resort, competitivi e all’avanguardia con un rapporto qualità/prezzo davvero eccezionale! Contattaci e troverai un team giovane e entusiasta con cui costruire insieme una vacanza davvero su misura... anche per il portafoglio.

DOLOMITI

PRENOTA ONLINE www.clubres.com CENTRO PRENOTAZIONI +39 0461 984010

CLUBRES IN QUESTO NUMERO: REGALA L’EMOZIONE DELLA MONTAGNA - pag, 4 KINNY T-SHIRT - pag, 20 CLUBRES CARD - pag, 21 VERONZA CENTRO VACANZE - pag, 36 FIEMME E-MOTION - pag, 37 SKI SERVICE CLUBRES - pag, 43 STRUTTURE DOLOLMITI CLUBRES - pag, 54 OFFERTE ESTATE - pag, 57 VOGLIA DI MARE? - pag, 63 GRUPPO DALLE NOGARE - pag, 68 PARTI SERENO CON CLUBRES - pag, 72

COLOPHON Direttore Responsabile: Monica Gabrielli Proprietario ed Editore: Alpi Due s.r.l. Sede legale: Via F.D. Guerrazzi, 4 - 20145 MILANO (MI) Autorizzazione Tribunale di Trento n. 15 del 2015 In copertina: Foto di A. Simon - Archivio APT San Martino di Castrozza

GRAZIE AI NOSTRI PARTNER

Crediti fotografici: Archivio Alpi Due S.r.l., Lucio Tonina, Archivio APT Val di Fassa, APT Val di Fiemme, APT San Martino di Castrozza, APT Alpe Cimbra Folgaria, Lavarone e Luserna, Asi, Dolomiti Superski, Anton Sessa, Alfredo Paluselli, Pierluigi Orler. Ringraziamo per la collaborazione: Giuliana Barretta, Elisa Pauletto. Progetto Grafico: Daniela Webber Stampa: Litotipografia Alcione, Lavis (TN) DOLOMITI CLUBRES Tel. +39 0461 984010 www.clubres.com www.dallenogare.it AVVISO AI LETTORI: la scelta degli appuntamenti è a cura della redazione. La redazione non è responsabile di eventuali cambiamenti delle programmazioni annunciate.

74


LE TERRAZZE DEL SOLE PASSIONE DI FAMIGLIA

Trentino, terra dai sapori unici, di atmosfere ristoratrici di corpo e mente, di incontro fra i profumi forti tipici dei territori montani e quelli più leggeri che si incrociano passeggiando vicino ad una cascata o lungo le rive di un torrente o di un lago. Trentino è terra del Gusto, rinomata ormai in tutto il mondo anche grazie ai propri vini, quelli che nascono dall’impegno di piccole e grandi cantine nella coltivazione delle viti, cantine che sono un patrimonio culturale di tradizioni locali e al tempo stesso cassaforte di parte importante delle radici trentine. Le Terrazze del Sole da cui prende il nome la linea vini stessa è il frutto semplice ma appassionato del lavoro di Nicola Dalle Nogare, che con impegno e nel segno di metodi tradizionali, rinnova ogni anno la produzione di un fresco Chardonnay bianco, un robusto vino Rosso del MarTignano, colore che di questa terra ricorda il patrimonio delle montagne dolomitiche, ed un Tramonti bianco, dai tratti inconfondibili e capace come pochi di accarezzare il tuo palato. Puoi degustare in esclusiva i vini Le Terrazze del Sole della famiglia Dalle Nogare presso gli Hotel, Residence & Resorts Dolomiti Club Residences. Un motivo in più per scegliere una vacanza ClubRes.


DOLOMITI TRENTINO

Foto: Archivio APT Val di Fiemme

www.clubres.com

DOLOMITI

DOLOMITI EMOTIONS Semestrale di Dolomiti ClubRes - Alpi Due s.r.l. del Gruppo Dalle Nogare Trento - Italia - Via Giovanelli, 23 - 38122 Trento (TN) - Tel. +39 0461 984010 www.clubres.com - www.dallenogare.it

76

CLUBRES - Dolomiti Emotions  

Un magazine da leggere, ma soprattutto da guardare. Un magazine che vuole regalare ai suoi lettori un’emozione in ogni pagina, grazie a sple...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you