Issuu on Google+

Periodico d’informazione della Provincia di Caserta Direttore responsabile, Francesco Marino - Editore, PF edizioni srl, via Daniele, 45 - Caserta - Tipografia, Grafic Processing ACERRA (NA). Testata registrata presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE) n. 771 del 30/09/2010 - Per informazioni: 328.3997148 - E-mail: casertafocus@gmail.com - www.casertafocus.net

PROVINCIA stop a tre dirigenti Annullato il concorso dopo il ricorso al presidente della Repubblica. Pag.2

PALAZZETTO ora serve l’appalto Pasquariello è pronto ad affidare la gara per la gestione dell’impianto di Pag.4 Casagiove.

STELLATO JR troppi alloggi Il segretario dei Giovani democratici dice no a 430 appartamenti nell’ex tabacchificio. Pag.6

RIFIUTI bufera sull’appalto Impresud lascia dopo due mesi il cantiere di Capua: tensione tra i 40 Pag.8 dipendenti.

INTERRAMENTO stazione ok Via libera dalla giunta al progetto che porterà alla cancellazione dei passaggi a livello. Pag.10

CIMITERO ecco i nuovi loculi Via libera all’ampliamento del camposanto. L’assessore spiega le novità. Pag.12

IL PAGELLONE della Casertana Nicola Maiello dà i voti ai protagonisti dell’ultima stagione calcistica dei rossoblù. Pag.14

Anno III n. 21 26/05/2012 distribuzione gratuita

Sos ecomostro Sito di stoccaggio a Lo Uttaro: le novità CaSERTa. Mentre l’attenzione dell’opinione pubblica è focalizzata sulla realizzazione del digestore anaerobico, a Lo Uttaro, resta in piedi la possibilità di costruire un sito di stoccaggio. E’, infatti, ancora in atto il ricorso contro la New Ecology, la società che avrebbe voluto realizzare l’impianto, promosso dai Comuni di Caserta, San Nicola la Strada, San Marco Evangelista e Maddaloni. Giovedì 24, il tribunale amministrativo ha discusso la posizione di San Nicola la Strada, mentre, l’udienza per Caserta è fissata per il prossimo 28 giugno. Presumibilmente, solo dopo che ci sarà la discussione per il capoluogo, si arriverà alla sentenza che metterà la parola fine ad un caso che si è reso complicato per una serie di contraddizioni amministrartive tra Regione Campania, Provincia di Caserta e i Comuni. Importanti indicazioni, comunque, sono emerse già giovedì quando l’avvocato Renato Labriola, lo stesso legale che rappresenterà il capoluogo, per conto del sindaco di San Nicola la Strada Pasquale Delli Paoli, ha smontato la tesi della New Ecology che vuole l’impianto in via Edison. La prima motivazione addotta dall’avvocato è di ordine procedurale. «Ai sensi dell’art. 195 1° comma lett. D) l’individuazione delle aree per la

Renato Labriola

realizzazione di impianti di trattamento rifiuti deve avvenire “sentiti” i Comuni - si legge nella memoria difensiva - Sia il Comune di San Nicola la Strada sia quello di Maddaloni non sono stati né convocati né “sentiti”, tale grave omissione inficia tutta la conferenza dei servizi del 21.7.2011 (quella in cui sarebbe stata decretata la realizzazione dell’impianto)». A determinare l’incidenza del Comune di San Nicola e di Maddaloni nella scelta di realizzare un impianto di tale portata anche una sentenza del Consiglio di Stato. Quelle che preoccupano i cittadini, però, non sono le ragioni tecniche alle quali si è appellato Labriola, bensì quelle pratiche. Il legale ricorda che l’area di Lo Ut-

taro risulta essere già individuata nel Piano Regionale di Bonifica del 2004 quale sito particolarmente inquinato con alto indice di rischio pari a 41,23, sia per l’accertamento dell’inquinamento della falda acquifera a causa della presenza di un alto livello di arsenico e sia soprattutto perché l’area “Lo Uttaro” è stata individuata dalla stessa Regione Campania, in quanto SIN (Sito di Interesse Nazionale), con delibera di G.R. n. 403 del 4.8.2011 come area “Vasta”. Tali aree sono individuate come aree la cui situazione ambientale è particolarmente compromessa, a causa della presenza contemporanea di più siti inquinati e/o potenzialmente inquinati. Contro la New Ecology gioca anche il fatto che l’azienda non ha l’autorizzazione come industria insalubre necessario per avviare nel capoluogo quel tipo di attività. Il dirigente del settore Ecologia del Comune di Caserta Carmine Sorbo, a tal riguardo, ha dato “parere negativo in quanto dal controllo della documentazione allegata e dagli atti in nostro possesso la società New Ecology srl è sprovvista del prescritto decreto di classificazione di industria insalubre così come anche della richiesta di classificazione”. A tali affermazioni, la New Ecology, non sembra essere in grado di ribattere. Francesco Marino


2

26/05/2012

CASERTA

dirigenti stop al concorso

Provincia, accolto il ricorso al Capo dello Stato CASERTA. Stop all’assunzione di tre nuovi dirigenti. La Provincia ha annullato il concorso su indicazione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. E’ stato, infatti, accolto il ricorso di uno dei candidati Franco Laudante che ha ottenuto, prima la sospensione e poi l’annullamento del concorso. Si chiude, così una procedura che parte da lontano. Il 23 ottobre 2009, come rettificata con successiva determina n.34/AD del 29/10/2009, veniva bandita una procedura concorsuale pubblica, per titoli ed esami, per la copertura di tre posti a tempo indeterminato e pieno di Dirigente. Ovviamente, vista l’importanza del concorso, sono state tante le attenzioni che si sono proiettate sulla prova. Per questa ragione, il commissario Biagio Giliberti, su indicazione di tutti i partiti sia di centrodestra che di centrosinistra, decise di sospendere la procedura in prossimità delle consultazioni elettorali provinciali di aprile 2010. Successivamente, a seguito del ricorso proposto al Capo dello Stato da Laudante, veniva notificato presso gli uffici di corso Trieste l’11 ottobre 2011 il decreto del Ministro dell’Interno-Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali” emesso in data 27/06/2011 su conforme parere prot. n. 643/2011 del Consiglio di Stato, che accoglieva “la richiesta incidentale di sospensione dei provvedimenti impugnati, impregiudicata ogni ulteriore pronuncia in rito e in merito”. Il presidente della Provincia Domenico Zinzi, di fronte a tale provvedimento, ovviamente, non resta a guardare. In esecuzione del provvedimento cautelare, con determinazione dirigenziale n. 224/A del 25/10/2011,

Giorgio Napolitano

l’ente di corso Trieste provvedeva a prorogare la sospensione della procedura concorsuale sino alla definizione del ricorso straordinario al Capo dello Stato, riservandosi all’esito di fare le proprie valutazioni. Il 5 aprile 2012, prot. n. 0040347, è̀ stato notificato alla Provincia il decreto del Presidente della Repubblica emesso in data 24/10/2011 che accoglie il ricorso di Laudante, su proposta del Ministro dell’Interno e sulla scorta delle considerazioni espresse nell’allegato Parere del Consiglio di Stato del 20/04/2011. Alla luce di questa situazione, la Provincia, con il dirigente Aniello De Sarno, non ha potuto fare altro che annullare il concorso. G.L.

Il piano pro-movida per il week-end CASERTA. Dopo la raffica di multe dello scorso fine settimana e la sollevazione del popolo della movida guidata dal consigliere del Psi Gianni Comunale, l’amministrazione è corsa ai ripari. Giovedì mattina, infatti, si è riunito un tavolo tecnico con il comandante dei vigili urbani Alberto Negro, l’assessore alle Politiche giovanili Emiliano Casale, quello alla Mobilità Enzo Ferraro, i rappresentanti delle associazioni dei commercianti e una delegazione dei gestori dei locali di via Mazzini. Al centro della discussione l’applicazione dell’ordinanza Mattei con la quale si vieta ai locali di tenere la musica alta oltre le 23,30. Da parte dell’amministrazione c’è stata la volontà di venire incontro alle esigenze del popolo della notte e dei commercianti, salvaguardando l’ordine pubblico e la tranquillità dei residenti. «In questo momento - ha spiegato l’assessore Casale - l’importante è che ognuno faccia la propria parte. Come amministrazione non vogliamo né colpire i giovani né danneggiare gli esercenti del centro storico. Alla stessa maniera dobbiamo fare in modo che le regole vengano rispettate e, per farlo, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti gli operatori del settore». Casale sottolinea come, da parte dell’amministrazione, ci sarà un approccio più morbido rispetto all’ordinanza Mattei. «Se i locali sono insonorizzati non si farà spegnere più la musica a prescin-

Emiliano Casale

dere - ha sottolineato - andremo anche a rivedere il sistema della ztl per cercare di salvaguardare i residenti e di incentivare l’utilizzo del parcheggio di piazza IV Novembre». Casale spiega che è stato già chiesto alla Pubbliservizi di estendere l’orario del bus navetta sino alle 2 per permettere ai giovani di poter raggiungere comodamente via Mazzini senza invadere di automobili il centro della città.


ORLANDO IL CROSSOVER VERSATILE DALLO STILE UNICO. DI SERIE: CLIMA, CERCHI IN LEGA, FENDINEBBIA, SENSORI DI PARCHEGGIO, ESC, TCS, 6 AIRBAG. DA

18.200 €

SCOPRI LE NUOVE 7 POSTI CHEVROLET. CAPTIVA LA 7 POSTI COMPLETA DI TUTTO. DI SERIE: CLIMA, CERCHI IN LEGA DA 17”, SENSORI DI PARCHEGGIO, COMANDI AL VOLANTE, BLUETOOH. DA

23.900 €

ROBERTO CAPITELLI s.r.l. Via Galatina Est, 240 - S. Maria C.V. (CE) - Tel. 0823.810048

GIRGI 2 Via Nuova del Campo, 28 - NAPOLI - Tel. 081.7809050 M. da Caravaggio, 186 - NAPOLI - Tel. 081.623261

www.chevrolet.it | Call Center Clienti 800.011.943 Orlando LT benzina, prezzo promo chiavi in mano IPT esclusa. Captiva Diesel LS, prezzo promo chiavi in mano IPT esclusa. Versioni fotografate: LTZ . Offerta valida fino al 31.05.2012 presso le concessionarie aderenti.

Consumi (ciclo combinato l/100km) Orlando: da 6,0 a 9,6. Emissioni CO2 (g/km): da 156 a 186; Captiva: da 6,4 a 8,9. Emissioni CO2 (g/km): da 170 a 210.


4

26/05/2012

APPIA

palazzetto ok all’agibilità

Pasquariello: ora il bando per la gestione dell’impianto CASAGIOVE. Allora Dott. Pasquariello, ci siamo riusciti, il Palazzetto ha l’agibilità? «Si, adesso finalmente il Palazzetto dello Sport ha l’agibilità definitiva, che copre fino ad un massimo di 399 utenti. Abbiamo ottemperato a tutto ciò che ci aveva chiesto la Commissione di Vigilanza, cioè è stata installata una cartellonistica di sicurezza all’interno della struttura, sono stati sgomberati dai materiali combustibili i locali deposito, è stato acquisito il certificato di prevenzione incendi ed è stato apposto uno sguscio arrotondato alla parete/pavimento nel locale adibito a medicheria». Come si era agito in passato? «Fino a poco tempo fa non c’era mai stata una agibilità definitiva, invero si è continuato a fare sport pur non avendola anche per molte altre strutture. Ringraziando Dio è andata sempre bene. Sin dal terzo giorno dall’insediamento ho lavorato per risolvere tutte le carenze passate e finalmente ci sono riuscito». Osservando la struttura dall’esterno si nota che versa in un certo degrado. «Provvederemo a ripulire l’area esterna dalle carcasse di computer e dai materassi che negli anni vi sono stati gettati, ci sarà vigilanza per evitare che i vandali, come alcune notti fa, continuino ad imperversare in quella zona e a fare danni. Ho provveduto personalmente a porre dei catenacci agli ingressi onde evitare che potessero entrarvi delle persone estranee che inspiegabilmente erano in possesso di copie delle chiavi. La struttura sarà accessibile anche dall’ingresso pedonale di Via Tescione». Adesso come si procederà per la sua gestione? «Al più presto sarà indetta una gara d’appalto ad evidenza pubblica a base d’asta. Nel caso in cui non dovesse essere presentata alcuna of-

ferta, convocheremo tutte le parti politiche e le realtà associative della città perché insieme si decida cosa fare. In ogni caso sarà riservato un monte ore destinato a coloro che, non essendo iscritti ad alcuna società sportiva, per ovvi motivi economici, vogliano fare lo stesso sport. Il nostro modo di procedere è basato su tre principi fondamentali che posso semplificare in: a) economico, cioè portare risorse all’Ente, b) amministrativo, cioè evitare che la corte dei conti ci faccia qualche addebito, c) selettivo, cioè di disincentivazione all’utilizzo degli impianti ai non residenti». Come funziona, invece, la gestione delle altre due strutture sportive della Città, il campo sportivo e la tensostruttura di Piazza d’Armi? «Nel 2010 è stata rinnovata una convenzione con la società sportiva Hermes, la quale ha un contenzioso col Comune per l’ammontare di

L’assessore Pasquariello

36000 euro, per l’utilizzo del campo sportivo per altri 10 anni per 2000 euro annui. Invece con la Gymnasium Casagiove c’è una convenzione di 14000 euro annui. Queste convenzioni prevedono che le società affidatarie si occupino sia della

manutenzione, ordinaria e straordinaria, sia delle eventuali utenze». Da oltre 20 anni si parla della Biblioteca Comunale, la quale è allocata nella sala consiliare, ma nessuna Amministrazione ha mai fatto una seria proposta, cosa state facendo in tal senso? «Nel progetto del Museo o Fondazione che si dovrebbe sviluppare nel Quartiere Militare Borbonico, è prevista anche la nuova Biblioteca Comunale. In questi giorni, infatti, ho acquisito a nome del Comune, dal signor Massimo Sgroi 27000 volumi appartenenti a suo padre, al quale sarà intitolata la Biblioteca. Per il momento i libri verranno ospitati, però non prima di essere catalogati, nella Cascina della Fraternità di don Stefano al quale fornirò anche, personalmente, una adeguata scaffalatura, almeno fin quando non sarà trovato un locale adatto a custodirli nell’Ex Caserma De Martino». Luigi Di Costanzo

«Disco orario alla Saint Gobain» SAN NICOLA LA STRADA. Il Presidente della Commissione Lavori Pubblici e Urbanistica, in consigliere comunale Raffaele della Peruta del movimento “San Nicola Più”, avendo più volte recepito le lamentele dei cittadini e soprattutto dei negozianti che risiedono nelle recenti lottizzazioni di via Paul Harris - zona Saint Gobain - circa il parcheggio da parte dei dipendenti e utenti degli Uffici siti presso il Palazzo della Salute dal mattino presto sino al tardo pomeriggio, impedendo ai residenti ed ai clienti delle attività commerciali di fruire anche solo della sosta temporanea, ha deciso nella Commissione che presiede, di inviare al Comandante dei VV.UU. della Città di San Nicola la Strada la richiesta di redigere uno stuRaffaele Della Peruta dio di fattibilità per l'applicazione del disco orario nelle zone di Via D'Annunzio, Via Paul Harris e traverse. “In questo periodo di forte crisi economica” – ha affermato della Peruta – “bisogna dare attenzione e rilancio alle attività commerciali, soprattutto se avviate da breve tempo e senza avere ancora una consolidata clientela. Tenere occupate le aree parcheggio per ore intere ed impedire la rapida fermata di potenziali cliente vuol dire” – ha aggiunto l’esponente politico – “non mostrare attenzione a chi investe sul nostro territorio e che sopporta il peso tributario. È giusto verificare la fattibilità dell’istallazione del disco orario”. Nunzio De Pinto


AUTO NUOVA?

SORRIDI, GUIDA OUTLANDER! OGGI CON 5.000 EURO DI SCONTO

ISHI SCONTO MITSUB

5.000 EURO

è la scelta giusta grazie ai 5.000 euro di sconto con il contributo dei Concessionari. Motore: 2.2 diesel common rail DPF anche con cambio a doppia frizione TC-SST (automatico e sequenziale con Normal e Sport mode). Tra le dotazioni: ✔ Trazione integrale inseribile AWC (2WD, 4WD, Lock) ✔ HSA (Hill Start Assist) ✔ Premium Audio Rockford 710 W ✔ Navi System ✔ Rear view camera ✔ 5 o 7 posti, disponibile anche autocarro. Consumi ciclo medio combinato da 6,2 a 7,2 l/100 km. Emissioni CO2 da 163 a 189 g/km. Offerta valida fino al 31/05/2012 con il contributo dei Concessionari che aderiscono all’iniziativa per auto disponibili in rete. Versione fotografata Outlander Instyle L&N.

Partner di:

info 800-369463 Mitsubishi in Italia raccomanda

seguici su Ulteriori informazioni presso i Concessionari

ROBERTO CAPITELLI

www.mitsubishi-auto.it Finanziamenti e leasing in collaborazione con Findomestic Banca S.p.A.

Srl

Concessionaria Ufficiale Mitsubishi Motors

www.capitelli.it Assistenza:

Via Galatina Est, 240 - S. MARIA C.V. (CE) Tel. 0823.844888 Via Galatina Est, 240 - S. MARIA C.V. (CE) Tel. 0823.810048


6

26/05/2012

S. MARIA C.V.

stellato jr no a 430 alloggi

Il segretario Gd: sarebbero troppi. Bordate sul tribunale SANTA MARIA CAPUA VETERE. Pasquale Stellato, dal 4 marzo di quest’anno sei segretario provinciale dei Giovani Democratici. Quali sono le tue prime impressioni? «Sono entusiasta e credo che stiamo facendo un buon lavoro. Penso che la giovanile di partito sia un ottimo mezzo per uscire dalla crisi che vive il Pd in provincia di Caserta e il mondo della politica in generale». A proposito del Pd casertano, i democratici non hanno fatto una bella figura nella tornata elettorale appena conclusa… «Il brutto risultato elettorale è indice di una decadenza della sinistra in provincia di Caserta iniziata con l’addio di De Franciscis. Era un forte punto di riferimento per il partito». Insomma, serve un nuovo uomo forte? «Assolutamente no, serve un partito forte in grado di esistere a prescindere dai leader». Parliamo di Santa Maria Capua Vetere, che rapporto hai con la tua città? «Io amo la mia città. Anche la mia avventura politica è legata a Santa Maria, ho iniziato come segretario cittadino Gd». Da tempo si parla della costruzione di 430 appartamenti nell’area dell’ex Tabacchificio. Un’idea che non piace a molti, ma che trova forti sostenitori tra i politici sammaritani. «Personalmente credo che 430 nuove abitazioni siano troppe. E anche il consiglio comunale, che ha dato parere negativo alla costruzione, la pensa così. Ora la palla è nelle mani del dirigente Biondi. Il problema, però, è che chi si oppone al cemento non propone alternative. Uno sterile ‘no’ non aiuta la politica e non aiuta la città. Credo che bisognerebbe cercare soluzioni alternative».

Molti dicono che sulla vicenda aleggi l’ombra della camorra. Molti parlano di speculazione… «Io non so se sia così e certamente mi auguro di no. Però la stampa sbaglia quando usa termini così forti, non ha senso creare allarmismi inutili e diffamare l‘attuale classe dirigente. Se c’è stata, c’è o ci sarà una speculazione lo stabiliranno le autorità competenti». Tuo padre (capogruppo dell’opposizione in Consiglio provinciale e consigliere comunale a Santa Maria C.V.) è coinvolto nella vicenda. La stampa lo attacca duramente indicandolo come uno di quelli che spinge l’acceleratore per la costruzione degli appartamenti. Gli danno del palazzinaro. «Mio padre non vuole che siano costruite quelle abitazioni. Vorrebbe però che il Consiglio e la Giunta comunale prendessero una posizione politicamente più responsabile del no categorico. Mio padre crede che bisognerebbe proporre alternative anziché arroccarsi sulle posizioni iniziali. Chi lo attacca lo fa in maniera strumentale e con fini politici. Giuseppe Stellato è un uomo di grande spessore morale e un politico molto importante in città, ecco perché lo attaccano». Parliamo ora dell’amministrazione comunale. Cosa pensi dell’operato di Di Muro? «Credo che il sindaco sia una persona di esperienza, dotato di forte personalità e conoscenza del territorio. Penso però che ci vorrebbe più lungimiranza nella programmazione politica. Per esempio mi piacerebbe che si iniziasse a parlare seriamente del Puc, delle infrastrutture e della rivalutazione del centro storico». Durante la passata campagna elettorale ci fu un bizzarro teatrino politico: il Pd di Santa Maria prometteva che il Tribunale sarebbe rimasto in città, contemporaneamente Carlo Marino faceva

campagna elettorale c a l d e g giando l’ipotesi di un trasferimento degli uffici a Caserta… «E’ stata una situazione poco chiara. Un partito come il Pd non può permettersi di essere ambiguo su argomenti del genere. Sono convinto che la questione sia nata nel caos elettorale a causa di un difetto di comunicazione interna». Alcuni dicono che essere figlio di Stellato ti abbia favorito nell’elezione a segretario provinciale.

Pasquale Stellato

Cosa rispondi? «In una giovanile non esistono favoritismi, i ragazzi eleggono i propri rappresentanti. Sto già dimostrando con i fatti che ho meritato tutti i 780 voti che mi hanno reso segretario». Matteo Donisi

Rimossi 45mila chili di rifiuti SANTA MARIA CAPUA VETERE. Proseguono le bonifiche disposte dall’ufficio ambiente del Comune di Santa Maria Capua Vetere. Nel corso dei mesi di aprile e maggio, sono stati finora già rimossi circa 45mila chilogrammi di rifiuti di vario tipo. Le bonifiche hanno interessato, il 28 aprile, le località Spartaco (circa 9mila chilogrammi rimossi) e Santa Lucia (oltre 10mila chilogrammi). Il 16 e 18 maggio l’intervento ha riguardato la località Grattapulci (per un totale di quasi 25mila chilogrammi). Per oggi è in programma un’opera di bonifica in località Parisi. “L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Biagio Di Muro – commenta l’assessore all’Ambiente Donato Di Rienzo – sta continuando a lavorare costantemente nel campo delle bonifiche. Devo purtroppo rinnovare l’invito a tutti i cittadini di attenersi a comportamenti corretti, evitando sversamenti abusivi che costano caro non solo in termini economici alle casse comunali, ma anche in termini di salubrità dell’aria e del suolo. L’esecutivo cittadino sta potenziando i servizi di vigilanza da parte del corpo di polizia municipale, ma l’inciviltà e le illegalità di pochi delinquenti ricadono sempre sulle spalle della stragrande maggioranza di cittadini onesti”. Sempre in materia ambientale, nel Salone degli Specchi, è stato presentato il “Rapporto sullo stato dell’ambiente”, frutto del processo di concertazione attivato nell’ambito del Forum di Agenda 21 Locale.


CHEVROLET PRESENTA UN'OFFERTA ECCEZIONALE. SPARK DA

6.950 € CON 10 ANNI GRATIS FURTO E INCENDIO

GAMMA CRUZE DA

13.450 € SUL DIESEL TASSO ZERO 4 ANNI

SPARK: LA CITYCAR 5 PORTE, 5 POSTI, CON 6 AIRBAG. DISPONIBILE ANCHE GPL, UN PIENO A SOLI 22 € CRUZE: LA BERLINA 4 E 5 PORTE COMPLETA DI TUTTO. CON CLIMA, RADIO CD/MP3 E AUX-IN, 6 AIRBAG, CONTROLLO ELETTRONICO DELLA STABILITA' (ESC), CONTROLLO DELLA TRAZIONE (TCS) E MOLTO ALTRO. www.chevrolet.it | Call Center Clienti 800.011.943

ROBERTO CAPITELLI s.r.l. Via Galatina Est, 240 - S. Maria C.V. (CE) Tel. 0823.810048

GIRGI 2 Via Nuova del Campo, 28 - NAPOLI - Tel. 081.7809050 M. da Caravaggio, 186 - NAPOLI - Tel. 081.623261

Spark 1.0 benzina. Prezzo speciale chiavi in mano IPT esclusa, 6.950€. Assicurazione gratis su versioni benzina. Condizioni di polizza su chevrolet.it. Cruze 5p Prezzo speciale 1.6 LS, chiavi in mano IPT esclusa 13.450 €. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale: Esempio finanziamento Cruze di 15.700€. 48. rate mensili da 350,43€ TAN fisso 0%, TAEG 1.62% . Durata del contratto 48 mesi. Spese istruttoria 350€; imposta di bollo 14,62€; spese di incasso rata 3€; spese invio rendiconto 1,20€ oltre bollo. Importo totale del credito 16.820,40€ comprensiva di copertura assicurativa del credito (IPT non finanziata); importo totale dovuto 16.991,30€. Coperture assicurative disponibili a richiesta. Importo massimo finanziabile 16.820,40€. Salvo Approvazione Fiditalia Spa. Offerta valida fino al 31.05.2012 per le concessionarie aderenti. I Concessionari Chevrolet operano quali intermediari del credito in regime di non esclusiva con Fiditalia Spa. Offerta valida solo su vetture diesel 163cv disponibili in stock. Pieno Spark 24,8 litri, prezzo calcolato in base al prezzo medio nazionale GPL 0,885 €/litro, (fonte Min. Sviluppo Economico al 16/4/12). Immagini inserite a scopo illustrativo.

Spark Consumi (ciclo combinato l/100km): da 5 a 7. Emissioni CO2 (g/km): da 110 a 119. Gamma Cruze Consumi (ciclo combinato l/100km): da 5,4 a 9,1; Emissioni CO2 (g/km): da 139 a 167.


8

26/05/2012

CAPUA

rifiuti bufera sull’appalto

Impresud lascia, si fa avanti un consorzio di Avellino CAPUA. L’Impresud, l’azienda che espleta il servizio di raccolta dei rifiuti a Capua e a Sant’Angelo in Formis, ha deciso di lasciare il cantiere dopo appena due mesi di attività. Il comune di Capua dovrà ora provvedere all’individuazione di un nuovo soggetto che dovrà subentrare nel servizio. L’azienda dei fratelli Iavazzi ha provveduto a notificare ai 40 dipendenti le lettere di licenziamento. Si tratta naturalmente di una procedura di prassi visto che le maestranze dovranno essere, così come prescrive la legge, integrati nell’azienda che subentrerà nel servizio. I licenziamenti scatteranno a decorrere dal 31 maggio prossimo e, presumibilmente, dal 1° giugno partirà un nuovo servizio. Naturalmente gli operai dell’Impresud sono preoccupati per un nuovo passaggio di cantiere visto che solo un mese e mezzo fa c’è stato, non senza code polemiche, quello tra l’attuale azienda e la precedente, l’Ecological. I lavoratori, infatti, attendono ancora il pagamento di spettanze pregresse maturate al servizio dell’Ecological. L’Impresud, azienda del gruppo Iavazzi, aveva già in precedenza manifestato, anche in sede prefettizia, la volontà di lasciare il cantiere di Capua, impossibilitata sostenere gli alti costi di gestione. La decisione, com’era prevedibile, sta aumentando il disagio nei dipendenti che da tempo vivono una situazione di grande difficoltà. Il cantiere dei rifiuti di Capua è sorto negli anni novanta con la costituzione dell’allora Consorzio Caserta 2 poi confluito nel Consorzio Unico di Bacino. A luglio del 2009, con la fuoriuscita del comune dal Consorzio, il cantiere con i suoi quaranta dipendenti è passato in gestione all’Ecological Service, azienda di Boscoreale. Dopo il primo anno e mezzo, con

Gli operai della Impresud preoccupati

l’espletamento di un buon servizio e l’avvio della differenziata “porta a

porta”, sono nati i primi problemi, dovuti, principalmente alle difficoltà fi-

nanziare del comune. A marzo di quest’anno la seconda svolta, con l’addio dell’Ecological Service e il subentro dell’Impresud con un secondo passaggio di cantiere. Al posto dell’Impresud potrebbe arrivare un consorzio di imprese di Avellino che ha manifestato l’interesse a subentrare nel servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani sul territorio di Capua e di Sant’Angelo in Formis. Si spera sia la volta buona altrimenti i risultati positivi sulla raccolta differenziata conseguiti negli ultimi anni difficilmente potranno essere uguagliati o superati con la discontinuità del servizio. Mimmo Luongo

Gassificatore, il Pdl inchioda i consiglieri CAPUA. Il Pdl non molla la presa sul gassificatore ed è pronto a “chiamare in causa” tutti i consiglieri comunali. Gli azzurri, vogliono sostanzialmente che ciascun consigliere comunale esprima il proprio parere sul progetto di costruzione di impianto per il trattamento dei rifiuti al confine con il comune di Vitulazio. L’iniziativa è dei consiglieri Pdl Giuseppe Chillemi, Carmela Del Basso e Salvatore Caruso che hanno presentato una mozione specifica sul gassificatore che dovrà essere discussa nel prossimo consiglio comunale. In questo modo, se ci sono consiglieri che ancora non hanno espresso pubblicamente la propria opinione in merito, dovranno farlo in sede istituzionale. «E’ una mozione – afferma Giuseppe Chillemi – che va nell’ottica di fare chiarezza. Ho l’impressione, infatti, che alcuni consiglieri, colloquiando con i cittadini dicono di essere contrari al gassificatore ma nella sede istituzionale non parlano e non prendono posizione. Credo, invece, che su questo tema così importante i cittadini devono conoscere la posizione dei loro rappresentanti in consiglio. Un’iniziativa, la nostra, che potrebbe tornare utile anche al sindaco Antropoli per verificare chi realmente sposa la causa dell’impianto». Chillemi sottolinea che la posizione

del Pdl è contro il gassificatore anche alla luce dei recenti dati sulla raccolta differenziata forniti dall’assessorato regionale all’ambiente. Dati che dovrebbero portare ad una revisione del piano regionale che prevede, tra l’altro, un gassificatore nel casertano. «Il Pdl è contrario e l’ho detto chiaramente – prosegue Chillemi - nel corso del consiglio comunale straordinario. Il Pdl non mette in discussione l’amministrazione ma critica fortemente e fermamente le modalità attuate sulla vicenda dell’impianto». Fa sentire la propria voce anche il consigliere di centrosinistra Tonino Gucchierato che, invece, chiama in causa l’assessorato provinciale all’ambiente retto da Maria Laura Mastellone. «Ho visionato i dati della raccolta differenziata – dice – è quella di Caserta è l’unica provincia con percentuali al di sotto del 25%. A Napoli e nel resto della Campania la percentuale è sopra il 50%. A questo punto se c’è un’incapacità dell’azione politico ed amministrativa è bene che l’assessore si dimetta altrimenti devo dedurre che c’è la convenienza a tenere bassa la percentuale per favorire gli impianti di incenerimento». Il dibattito e lo scontro politico sul gassificatore resta altissimo e sta continuando a condizionare l’attuale assetto della maggioranza di Carmine Antropoli. M.L.


Hyundai raccomanda

Hyundai

a 9.440* euro. Suona bene.

Hyundai i20 Sound Edition: tutta un’altra musica. Con Pioneer Multimedia System made for iPod, navigatore, cerchi in lega, ESP, frecce integrate, clima di serie, 5 anni di Tripla Garanzia a km illimitati, anche GPL: solo 30 euro per un pieno**. Oggi può essere tua con un Finanziamento con rate*** da 60 euro al mese, TAEG 8,53. Hyundai Music Awards è tornato. Informazioni su www.hyundaimusicawards.it.

****

Vieni a provarla in tutte le Concessionarie Hyundai o prenota un test drive su www.hyundai-motor.it

i20 Sound Edition: consumo urbano/extraurbano/combinato (l/100km) max: 6,5/4,3/5,1. Emissioni CO max (g/km): 119. * Prezzo riferito a i20 Sound Edition 1.2, 3 porte in caso di permuta di un veicolo usato o la sua rottamazione. **Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento: Hyundai i20 Sound Edition 3dr: Prezzo €9.440 anticipo €2.440: Importo Finanziato €7.000 in 84 mesi; importo totale dovuto dal consumatore €9.761,10; ammontare delle prime 36 rate mensili €60 + successive 48 rate mensili €153,45; tasso di interesse TAN 7,50% (tasso fisso) Tasso annuo effettivo globale TAEG 8,53% (tasso fisso); spese comprese nel costo totale del credito: interessi €2.525,60, istruttoria €0, spese incasso rate €2,50 cad a mezzo rid, produzione e invio lettera conferma contratto €1,00; comunicazioni periodiche €1,00 cad (almeno una volta l’anno); imposta sost itutiva/di bollo €17,50. Non è necessariosottoscrivere contratti relativi a uno o più servizi accessori connessi con il contratto di credito (ad esempio una polizza assicurativa), questi contratti, se proposti al cliente, sono facoltativi. Offerta valida dal 01/05/2012 al 2 31/05/2012. Condizioni contrattuali ed economiche nelle “Informazionieuropee di base sul credito ai consumatori” disponibili presso i Concessionari. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank. ***Tutte le informazioni relative al kit GPL presso le Concessionarie Hyundai. Prezzo GPL riferito a dicembre 2011. ****Condizioni e limiti della garanzia su http://www.hyundai-motor.it/postvendita/garanzia.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture.


10

26/05/2012

MADDALONI

stazione sì all’interramento

Via libera dalla giunta, scompaiono i passaggi a livello MADDALONI. L’amministrazione comunale di Maddaloni, guidata dal Sindaco Antonio Cerreto, procede a ritmi serrati nell’approvazione di importanti atti amministrativi. Infatti nell’ultima seduta di giunta comunale, l’esecutivo cittadino guidato dal penalista Cerreto, ha approvato la delibera avente ad oggetto “la direttrice ferroviaria Napoli / Bari – Tratta Campana. Progetto preliminare della variante alla linea Napoli – Cancello – Frasso Telesino”. Con questa delibera di giunta, l’amministrazione comunale di Maddaloni quindi formalizza quanto già è riuscita ad ottenere dalla Regione Campania, nel corso di una serie di incontri ufficiali e vale a dire l’interramento della linea ferroviaria maddalonese che appunto libererà la città di Maddaloni dagli attuali passaggi a livello che bloccano la comunità maddalonese e la costringono a

soccombere alle forche del traffico cittadino. La delibera, quindi è una risultante del lavoro già svolto in questi mesi dall’amministrazione comunale e che ha visto la sinergia tra il primo cittadino calatino, Antonio Cerreto e l’assessore regionale Vetrella che ha, insieme allo staff tecnico di Palazzo Santa Lucia, avallato le richieste tecniche avanzate dal Comune di Maddaloni. Si chiude quindi un vecchio contenzioso tra il Comune di Maddaloni e l’Italcocer che aveva fatto da protagonista nelle amministrazioni Pascarella, Lombardi e Farina. La Giunta Regionale della Campania, guidata dal Presidente Caldoro, ha già approvato quanto chiesto dal Comune di Maddaloni con apposita delibera di giunta n 103 del 13/03/2012. Il comune di Maddaloni si è avvalso

Via ai sopralluoghi nelle scuole MADDALONI. Il vicesindaco e consigliere provinciale di Noi Sud Vincenzo Santangelo e il presidente del consiglio provinciale Giancarlo Della Cioppa, nei prossimi giorni effettueranno un mini-tour tra gli edifici scolastici di Maddaloni per verificare, in prima persona, quali sono le problematiche e che tipo di interventi sono necessari per garantire al meglio lo svolgimento delle lezioni. «Il mio compito di amministratore è quello di fare in modo che i nostri ragazzi possano fare lezione in un ambiente adeguato – ha sottolineato Santangelo – e che possano usufruire di tutte le suppellettili necessarie al corretto svolgimento dell’attività didattica. Per ottenere questo risultato ho deciso di promuovere questa ricognizione, in modo da toccare con mano quelli che sono i problemi con lo scopo di mettere in campo quelle che sono le soluzioni migliori». Santangelo sottolinea come, alla luce di questa situazione, abbia deciso di avviare in questi giorni questi sopralluoghi. «Ormai l’anno scolastico è agli sgoccioli – ha ripreso – sfrutteremo questi ultimi giorni di lezione per fare una fotografia di quello che è lo stato degli istituti, in modo, poi, da andare ad intervenire nei mesi estivi». Santangelo sottolinea come, in questa maniera, dal prossimo mese di settembre, tutti i problemi e le difficoltà che vivono gli edifici scolastici saranno superati. «La ripresa delle lezioni segnerà un vero e proprio cambio di passo per gli edifici scolastici – ha detto – metteremo nelle condizioni i nostri studenti di poter avere le migliori condizioni strutturali per il prossimo anno scolastico».

Sergio Vetrella

della presenza dei propri tecnici e dell’ingegnere Messore che ha seguito l’iter amministrativo. Naturalmente è grossa la soddisfazione da parte dell’amministrazione comu-

nale di Maddaloni e in modo particolare del sindaco Antonio Cerreto che porta a casa un altro risultato storico, a dispetto dei pronostici di alcuni.


MITSUBISHI ASX. DA OGGI DIESEL DA 150 CV AL PREZZO DEL BENZINA.

,06% DA 298 EURO AL MESE TAEG 8 ASSICURAZIONE SUL CREDITO E 3 ANNI DI FURTO - INCENDIO INCLUSI. Consumi ciclo medio combinato da 5,7 a 7,9 l/100 km. Emissioni CO2 da 129 a 153 g/km.

Vantaggio Cliente € 2.900 sulle versioni Diesel. Offerta valida fino al 15/06/2012 con il contributo dei Concessionari che aderiscono all’iniziativa, per auto disponibili in rete. Versione fotografata Intense Panoramic. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Finanziamento UniCredit S.p.A. Per le condizioni contrattuali del finanziamento e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento al Modulo “Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori” disponibile presso le concessionarie Mitsubishi aderenti all’iniziativa e al Modulo “Informazioni Pubblicitarie” disponibile sul sito www.ucfin.it e anche in formato cartaceo presso le concessionarie Mitsubishi aderenti all’iniziativa. Il finanziamento è erogato da UniCredit S.p.A. che si riserva la valutazione dei requisiti e del merito creditizio necessari alla concessione del finanziamento. Esempio di finanziamento: prezzo auto € 21.800, anticipo € 4.800, finanziamento in 55 rate mensili da € 297,95, maxirata finale di € 7.896,60, TAN fisso 6,90% TAEG 8,06% Spese di istruttoria € 300. Spese incasso rid € 3. Importo totale dovuto € 24.501,20 (importo finanziato auto € 17.000 + Assicurazione facoltativa Credit life – polizza vita e perdita d’impiego – inclusa nel finanziamento € 871,92 + 36 mesi di copertura assicurativa facoltativa Incendio e Furto – Credit Car Plus – inclusi nel finanziamento, per un importo calcolato sulla provincia di Varese pari a € 1.569,60 + interessi € 4.542,33 + spese istruttoria € 300 incluse nel finanziamento + spese incasso RID € 168,00 + imposta sostitutiva € 49,35). L’importo della copertura assicurativa facoltativa Incendio e Furto – Credit Car Plus – varia in base alla provincia di residenza. Per le condizioni contrattuali delle polizze assicurative facoltative si rinvia ai “Fascicoli Informativi”, da leggere prima della sottoscrizione, disponibili presso le concessionarie Mitsubishi aderenti all’iniziativa. UniCredit Consumer Finance è il marchio che contraddistingue i prodotti di credito al consumo distribuiti tramite canali diversi dalle Agenzie. Ulteriori informazioni presso i Concessionari

Mitsubishi in Italia raccomanda

Partner di:

seguici su

info 800-369463

ROBERTO CAPITELLI

www.mitsubishi-auto.it

Srl

Concessionaria Ufficiale Mitsubishi Motors

www.capitelli.it Assistenza:

Via Galatina Est, 240 - S. MARIA C.V. (CE) Tel. 0823.844888 Via Galatina Est, 240 - S. MARIA C.V. (CE) Tel. 0823.810048


12

26/05/2012

MARCIANISE

cimitero ecco i nuovi loculi

Regole e costi per i cittadini per ottenere le strutture MARCIANISE. Dopo quasi un decennio di attesa, l’amministrazione Tartaglione ha avviato i lavori di ampliamento del cimitero, provvedendo anche alla pubblicazione degli elenchi degli aventi diritto ad un manufatto cimiteriale. Il risultato è stato conseguito in meno di un triennio, mentre per vedere il completamento dell’opera si dovrà attendere il prossimo quinquennio. Come noto, l’ampliamento è costituito da: 3120 loculi, 232 cappelle gentilizie da 10, 300 cappelle da 5, e 120 ossari. Ecco i prezzi dei singoli manufatti, che l’amministrazione è riuscita a mantenere inalterati rispetto al 2006, quando fu stipulato il contratto di concessione. Dal basso verso l’alto, per ogni loculo: se ubicato in prima fila il costo è di 1502,42 euro; in seconda fila è di 1643,27 euro; in terza fila è di 1784,12 euro; in quarta fila è di 1455,47 euro; in quinta fila è di 1361, 57 euro. La spesa per l’acquisto di un ossario è di 295,79 euro. Le cappelle gentilizie da 5 loculi hanno un costo di 11.033, 44 euro; quelle da 10 loculi hanno un costo di 18.780,25 euro. A rispondere ai quesiti avanzati dai cittadini, l’assessore al Cimitero Sebastiano Raucci. Sono 60 i cittadini esclusi dagli elenchi degli aventi diritto ad un manufatto cimiteriale. Quali sono le ragioni? «Alcune istanze sono state escluse perché presentate più volte dallo stesso richiedente. Il bando di assegnazione prevedeva la possibilità di inoltrare un’unica richiesta per nucleo familiare, pena l’esclusione di tutte le istanze pervenute. Se ritengo sia stato corretto applicare fedelmente il regolamento nel caso di più istanze avanzate da diversi componenti dello stesso nucleo familiare, una valutazione diversa è da fare, a mio avviso, per la doppia presentazione della domanda da parte di un unico cittadino. Tale situazione infatti potrebbe essere figlia di un mero errore di distrazione che non abbisogna di

penalizzazione alcuna. Della questione ho investito il dirigente dell’ufficio comunale preposto, già a capo della commissione che ha valutato le istanze e stilato gli elenchi degli assegnatari. Insieme verificheremo se per il caso sopraccitato potremo trovare soluzioni diverse da quelle attualmente applicabili». I ricorsi? «Non è semplice predisporre un prestampato per gli eventuali ricorsi, perché ogni cittadino avrà motivi e ragioni diverse da indicare. Abbiamo comunque approntato un modulo utile per i casi più semplici, ritirabile presso la guardiola della casa cimiteriale». Come sono da considerarsi le eventuali nuove richieste di manu-

L’assessore Raucci

fatti avanzate successivamente alla pubblicazione degli elenchi degli aventi diritto? «Sono ovviamente istanze legittime, considerando che in qualsiasi mo-

mento un cittadino può avanzare richieste in tal senso. Nel caso dell’ampliando cimitero, si procederà inizialmente alla realizzazione ed all’assegnazione dei manufatti agli aventi diritto, per poi valutare le altre domande pervenute oltre i termini del relativo bando». A chi possono rivolgersi i cittadini che abbisognano di ulteriori informazioni sulle procedure da attuare? «Per qualsiasi informazione i cittadini possono rivolgersi all’ufficio cimitero. L’amministrazione, dopo l’avvenuta diffusione di comunicati stampa contenenti le procedure che gli aventi diritto dovranno adottare, provvederà all’affissione di un apposito manifesto».

Animatori turistici, festa finale del corso

I partecipanti del corso

MARCIANISE. Venerdì 18 maggio, la sede dell’Uffcio Informagiovani di Marcianise, ha ospitato la serata finale del corso per aspiranti Animatori Turistici, organizzato dal settore delle Politiche Giovanili del Comune di Marcianise e dall’agenzia Suor Ritmo Animation. Il corso, della durata due mesi, ha visto protagonisti ragazzi residenti nel comune cimentarsi in lezioni di teatro, scenografia, giocoleria e tutto ciò che riguarda il mondo dell’animazione. La serata conclusiva è stata il prototipo della serata di un villaggio turistico: è iniziata con la presentazione dello staff, la sigla, la baby dance che ha coinvolto i bambini presenti tra il pubblico ed è proseguita con uno spettacolo che ha trasferito tutti nel mondo de Le Mille e una notte con coreografie di odalische, uno spettacolo di mangiafuoco e fachirismo con tanto di cobra e letto di chiodi. Il pubblico ha accolto in maniera entusiasta la manifestazione e già si pensa alla seconda edizione. Inoltre ai ragazzi che hanno partecipato è stato consegnato un attestato di qualifica riconosciuto e a quelli che si sono mostrati particolarmente intraprendenti è stato proposto un contratto di lavoro presso alcuni villaggi vacanza italiani. Veramente un ottimo lavoro per cui si ringrazia della collaborazione l’amministrazione che l’ha permesso, l’Informagiovani e i docenti del corso.


M{ZD{ CX-5 GUARDARE OLTRE

abbiamo anticipato il futuro. l’unico suv Crossover compatto diesel euro 6

.

Rivoluzionare il concetto di auto. Riprogettarne da zero ogni dettaglio. Impiegare materiali mai utilizzati finora. Questo è guardare oltre i confini della tecnologia. Questo è il sogno da cui nasce Mazda CX-5, con motori fino a 175 cv, consumi fino a 21,7 km/lt, 2WD o 4WD, cambio manuale o automatico. Il SUV crossover compatto con:

Consumi da 4,6 l/100 km a 6,6 l/100 km, emissioni da 119 gr/km a 155 gr/km.

defy convention

www.mazda.it Mazda Italia

UNICO CONCESSIONARIO PER CASERTA E PROVINCIA

ROBERTO CAPITELLI s.r.l. NOME DEALER

Via Est., S. d’apertura: Marialunedì-venerdì, C.V. (CE) - eTel. 0823.844888 Via del Galatina Commercio, 36 – 00176 Roma – 06240 96 03 55 85 Orari 08:30 - 12:30 14:00 - 18:00.


14

26/05/2012

SPORT/Casertana

casertana il pagellone I voti di Nicola Maiello IMBIMBO 6. Estremo difensore di buone speranze. Ha cominciato bene ma alla distanza ha subito la pressione di una piazza esigente come quella di Caserta. Nei prossimi anni avrà possibilità di crescere professionalmente.

RONCONE 6,5. Ha dato sicurezza ed esperienza al pacchetto arretrato dimostrando di poter giocare senza difficoltà in Serie D. Si candida ad essere un punto di riferimento importante per il futuro della formazione della provincia di Terra di Lavoro.

PONTILLO 6,5. Reattivo e molto attento nel ruolo. E’ cresciuto col passare delle giornate, divenendo un elemento imprescindibile dello scacchiere rossoblu. Ha i numeri per poter continuare a stupire e accreditarsi come un giocatore di prima fascia.

GARGIULO 6. L’ex calciatore del Portogruaro ha giocato da centrale difensivo adempiendo ai propri doveri con sufficienza. In alcuni momenti ci si aspettava qualcosa in più tenendo conto della gloriosa carriera sui campi della serie cadetta.

GINOBILI 6,5. La grinta e la determinazione sono state le peculiarità dello stopper argentino, che ha avuto il merito di lottare in ogni occasione. I falchetti potrebbero costruire intorno a questo giocatore il reparto in vista della prossima annata.

OKOROJI 6. Il difensore nigeriano non ha giocato con continuità ma nei momenti che è stato in campo ha messo in evidenza un bagaglio tecnico di spessore. Disciplinato tatticamente costituirebbe un valido pilastro per l’avvenire.

CALDORE 6. Arrivato in corso d’opera, il giovane terzino napoletano non ha avuto difficoltà ad inserirsi nel gruppo. Ha qualità per giocare in vari ruoli davanti al portiere. Questa versatilità gli consentirà di fare strada nel mondo del calcio.

STIGLIANO 6. Tornato alla casa madre dopo l’esperienza in Lega Pro, ha reso per quanto atteso. Si è uniformato alla media di rendimento dei compagni di reparto. Sufficiente l’apporto in una retroguardia rodata nel corso delle settimane.

DIMATERA 7. Ha dato oltre le aspettative della vigilia. Qualche rete ed il sostegno continuo alla squadra lo hanno inserito nella lista dei migliori in un’annata che avrebbe potuto regalare la storica promozione dei falchetti tra i professionisti.

BIONDI 6. Impiegato col contagocce, il talentuoso mediano proveniente dall’Aversa ha dimostrato di poter dare un deciso apporto nella zona nevralgica del campo. Potrebbe ritornare in terra normanna. I tifosi rossoblu lo rimpiangeranno.

DI RUOCCO 6. Veloce e dotato tecnicamente. In occasione di alcune gare, ha subito oltre il dovuto l’esperienza di difensori ed interdittori avversari. Ha giocato con lo spirito giusto in un contesto molto esigente. Ha un avvenire roseo davanti a se.

QUINTO 6. Elemento di sicura affidabilità voluto fortemente da Ferraro in corso del mercato di riparazione. Nel caso di riconferma del trainer partenopeo, la mediana dovrebbe essere costruita intorno ad un calciatore dall’indubbie qualità.

ESPOSITO 6,5. Non si è mai tirato indietro nei momenti difficili. Ha giocato per la quadra. La sua vivacità ha dato possibilità al mister di avere a disposizione delle varianti nella fase di proposizione del gioco avanzato.

BURGOS 6. Insieme a Quinto è uno degli ‘uomini’ di Ferraro. Giocatore tatticamente pulito e capace di dare equilibrio all’interno assetto di gruppo. La formazione del prossimo futuro potrebbe vederlo pedina fondamentale nello scacchiere.

MAJELLA 9. Record di gol personali e nella storia della società di Viale Medaglie d’Oro. Un progetto vincente non può prescindere dal bomber napoletano. Avrebbe meritato il massimo dei voti ma il punto in meno dipende dalla mancata promozione.

MORTELLITI 7,5. Vera anima della squadra. Trequartista di esperienza, ha lottato come un esordiente nonostante l’età matura. Gol ed assist lo hanno eletto ad autentico capitano di un collettivo che ha ancora bisogno di lui in caso di piano ambizioso.

PASTORE 6,5. Quando è sceso in campo, ha battagliato come un leone indomabile. Resta uno degli attaccanti più forti del panorama calcistico dell’Interregionale. I falchetti hanno necessità di avere in rosa atleti di questo spessore.

VERAZZO 6,5. La famiglia Verazzo ha condotto con trasparenza e dedizione il club. L’impegno c’è stato ma i risultati non sono arrivati. Probabilmente c’è stato un ritardo nel passaggio di consegne tra i due tecnici e qualche ingenuità frutto di inesperienza.

FEOLA 6. Ha lavorato come un serio professionista, qual’è. Nelle gare interne ha dato il massimo facendo divertire il pubblico. La discontinuità in trasferta lo ha costretto ad abbandonare la panchina con anticipo. Chissà cosa sarebbe accaduto...?

FERRARO 6,5. Tecnico diligente e preparato. Il traghettatore napoletano ha perso terreno nella partenza ma ha concluso il torneo in crescendo. E’ un allenatore che va valutato nell’intero arco di una stagione. Ora la parola passa alla proprietà.


Focus Benessere

26/05/2012

15


4x4 quando vuoi signica poter scegliere sempre la modalità di trazione ideale, in base al proprio stile di guida e alla tipologia di strada affrontata. Al volante della nuova Citroen C4 Aircross non sarà più la strada a decidere ma sceglierai tu il tuo stile di guida, passando da 2 a 4 ruote motrici con un semplice gesto. Nuova Citroen C4 è un’auto che ama l’ambiente. Con i suoi motori performanti ed ecologici, vanta emissioni di CO2 tra le più basse della categoria: 119 g/km in versione 2 ruote motrici e 129/km con 4 ruote motrici. Nuova Citroen C4 Aircross, tecnologia ed ecologia.


casertafocus 21