Page 1

Periodico d’informazione della Provincia di Caserta Direttore responsabile, Francesco Marino - Editore, PF edizioni srl, via Daniele, 45 - Caserta - Tipografia, Grafic Processing ACERRA (NA). Testata registrata presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE) n. 771 del 30/09/2010 - Per informazioni: 328.3997148 - E-mail: casertafocus@gmail.com - www.casertafocus.net

LEUCIANE dubbi sulla rassegna Il sindaco: necessario il via libera sia dei consiglieri comunali che dei dirigenti. Pag.2

DE MICHELE apre all’Udc Il consigliere del Pd guarda a nuove alleanze per la crescita del partito Pag.3 nel futuro.

POSTE caos accorpamenti Lagnena scrive alla direzione centrali per cercare di superare i disagi per i casagiovesi. Pag.4

TAGLIALATELA svolta lavori Il consigliere pronto a trasformare Capua in una città cantiere: ecco gli Pag.6 interventi.

LO UTTARO tagli alla Tarsu Con il nuovo impianto il sindaco Cerreto è pronto a ridurre le imposte. Pag.8

Idea impianto di COMPOSTAGGIO L’assessore Russo Spena: tutto pronto per i lavori al teatro Mugnone. Pag.10

JUVECASERTA grandi manovre Gervasio lancia la sfida abbonamenti: dobbiamo arrivare a quota tremila. Pag.13

Anno III n. 20 19/05/2012 distribuzione gratuita

Avanti digestore Del Gaudio prosegue nonostante l’Udc CaSERTa. Sindaco Del gaudio, esattamente un anno fa, vinceva le elezioni a furor di popolo, con un risultato, sul piano politico, forse più importante sul versante nazionale, dove la sua coalizione perdeva ovunque, che su quello locale. Oggi cosa è cambiato? «Sul piano amministrativo abbiamo messo mano ai tanti problemi che la città ha. Abbiamo avviato un’azione di risanamento delle casse che, con il parere del ministero sull’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, vede concludere la sua prima fase. Prima dell’estate potremmo riprendere con serenità la gestione dell’ordinario. Sotto l’aspetto della programmazione siamo andati a recuperare tutti quei fondi regionali che rischiavano di essere persi gettando le basi per la realizzazione di opere come il policlinico. Abbiamo ottenuto i finanziamenti del Più Europa. Ora entra nel vivo la fase politica. Abbiamo bisogno di un partito che sia in grado di affiancarci nella discussione sui fondi europei, che sono la grande sfida del futuro, di un partito che discuta sui temi del lavoro, della sanità, delle cave. Non si devono ripetere più episodi come quello che mi hanno visto salire su un silos per convincere un operaio a non lanciarsi di sotto... Per fare questo, però, c’è bisogno di un partito che sia guidato da una persona che si dedichi a tempo pieno a questo.

L’editoriale

Juvecaserta e Casertana, il terzo tempo di Francesco Marino

Pio Del gaudio

Faccio parte di un gruppo di sindaci che, con forza ha chiesto questo tipo di figura. La fase elettorale è terminata, è il momento di provvedere». Sindaco, cosa intende quando parla di programmazione ordinaria? «Per l’estate partiranno gli interventi di sistemazione delle strade e la videosorveglianza. Sul discorso sicurezza, grazie all’attenzione del prefetto, saranno prese misure drastiche a garanzia dei cittidini. Il problema Caserta è stato al centro di due comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica». Quando parla di programmazione, non può non fare riferimento alla nuova ondata di finanziamenti europei... continua a pag.2

Lo sport a Caserta si è fermato. La Juvecaserta ha terminato il campionato una settimana fa collezionando il penultimo posto più avvincente e carico di significato della sua storia. La Casertana si è congedata dal calcio giocato mercoledì uscendo dai play off contro la bestia nera Sarnese. In corsa ci sono solo le pallavoliste del Volalto che sono in lizza per la promozione in serie B1. In bocca al lupo. Se per gli atleti delle due compagini più amate dai casertani c’è stato il rompete le righe, per le dirigenze no. Procediamo con ordine. La Juvecaserta dopo essere stata lo spauracchio delle grandi, dopo aver rischiato di essere radiata per debiti dal campionato, deve capitalizzare i risultati sportivi di questa stagione dando sostanza alla compagine societaria. C’è bisogno di qualcuno che cacci i soldini, è necessario avere uno sponsor diverso dal marchio del proprietario: insomma c’è bisogno di programmazione. continua a pag.2


2

19/05/2012

CASERTA

leuciane i dubbi del sindaco E sulla programmazione Del Gaudio sogna la metro (seGue Dalla PrIma) «E’ chiaro, è grazie ad essi che si possono realizzare le grandi opere. Con De Magistris abbiamo intavolato un discorso su tutti quei progetti che da Napoli possono interessare anche Caserta. Penso, ad esempio, al prolungamento della metropolitana da sino alla nostra città. Sarebbe fantastico. Per quest’opera, però, c’è bisogno di duecento milioni di euro che solo l’Unione europea ci può dare... Ho comunque parlato con i miei colleghi sindaci della Campania e con il governatore Caldoro per cercare di fare fronte comune rispetto ad un governo che non investe nelle nostre realtà. Dobbiamo individuare degli obiettivi che ciascun Comune intende realizzare evitando di farci la guerra. Solo così i nostri territori riusciranno a spuntarla». a distanza di un anno, pensa che ci sia qualcosa da rivedere nell’assetto di giunta? «Per quello che mi riguarda, non ci sono problemi: tutti gli assessorati sono stati messi a regime e stanno lavorando nell’interesse della città. Non vedo, quindi la necessità di dover cambiare. Ci sono delle fibrillazioni nei partiti che devono essere i partiti stessi a risolvere». la querelle digestore. «Abbiamo avviato un ragionamento sulla realizzazione del digestore quando in città è scoppiata l’emergenza rifiuti. Temevamo che si potesse ripetere nuovamente e,

abbiamo pensato di attrezzarci. Io ero contrario all’ipotesi di digestore paventata dall’amministrazione Petteruti a Pozzovetere, non perché fossi contro l’impianto, ma perché era allocato in una zona che avrebbe determinato costi elevatissimi per il trasporto a causa di una rete viaria non adeguata». In questa operazione si è trovato contro l’udc. «L’Udc ha approvato la delibera di giunta, gli assessori hanno accolto e votato la proposta, i dirigenti hanno avuto per tempo la delibera, poi, all’improvviso hanno cambiato idea. Sul loro ripensamento, purtroppo, io non posso fare nulla. Mi appassiona di più la polemica che si sta sviluppando in città su dove allocare l’impianto». Però l’udc le ha creato qualche problema con l’alt imposto da

Zinzi che ora vuole realizzare il digestore a san Tammaro... «Io non ho fatto altro che operare nel segno della continuità amministrativa. Il digestore era presente sia negli atti predisposti da Petteruti che dal commissario Giliberti... Ho, comunque, chiesto all’assessore regionale Romano se ci sono le condizioni per realizzare l’impianto a Caserta, dal momento che ritengo che non sia in contrasto con quello di San Tammaro che serve un’area completamente diversa. Informalmente mi è stato detto che si può realizzare. Comunque attendiamo il parere ufficiale prima di procedere con le nostre valutazioni». Perché sempre lo uttaro? «Ho chiesto anche all’Asi un’area dove poter realizzare l’impianto. Lo Uttaro è un’area logisticamente va-

lida che, va, comunque prima bonificata, tanto è vero che abbiamo prima ottenuto i fondi per tale operazione e, poi, abbiamo pensato ad altre attività. Realizzare l’impianto in quella zona, oltre a risolvere i problemi legati allo smaltimento dei rifiuti, significa anche fare cassa, dal momento che la società pagherebbe il noleggio di locali comunali che attualmente, sono inutilizzabili». I magnifici 7? «Non appena mi sono reso conto di non essere in grado di ottenere il finanziamento regionale ho deciso di interrompere la manifestazione senza causare danni al Comune». alla luce di questa esperienza organizzerà le leuciane? «Solo se avranno la condivisione massima di parte politica e dirigenti». Francesco Marino

continua da pag.1 I fatti dicono che tutto quello che è stato programmato sino a questo momento, si è rivelato un fallimento. Il consorzio e soluzioni simili non hanno fatto della Juvecaserta il Barcellona del basket. E’, allora, c’è bisogno di un mecenate che sappia investire nel progetto basket a Caserta, ottenendo utili, sostegno dalla pubblica amministrazione e

regalando soddisfazioni e risultati sportivi. Con la Salernitana calcio è successo con Lotito e Porta Roma, con il Napoli è successo con De Laurentis, perché non dovrebbe capitare anche dalle nostre parti? Ps: non lasciamoci sfuggire Pino Sacripanti. Passando alla Casertana, il ragionamento è differente, ma le conclusioni sono le stesse: serve programmazione. Tra errori, critiche, mosse sba-

gliate, litigi con la stampa Verazzo ha portato a Caserta un buon livello di calcio. Ora c’è bisogno di dare continuità. Si è deciso che Ferraro è il vate del ritorno tra i professionisti? E, allora, subito il rinnovo. Majella è il goleador dei goleador e allora blindiamolo... Pensare di ricominciare da capo significa correre il rischio di stropicciare di nuovo una bandiera rosso-

blù come mister Feola... Forza Juvecaserta, forza Casertana, forza Caserta... Torniamo a vincere anche nello sport...

Il sindaco Del Gaudio e la sua giunta

Per informazioni 328.3997148 casertafocus@gmail.com www.casertafocus.net


CASERTA

19/05/2012

3

de michele apre all’Udc

Il capogruppo del Pd guarda anche a nuove alleanze CASERTA. Capogruppo De Michele, qual è il ruolo che intende darsi Impegno democratico all’interno del Pd? «Impegno democratico vuole essere un luogo di confronto e di incontro del partito. Vuole offrire l’occasione di discutere su problematiche che vive il territorio, vuole colmare quei vuoti lasciati dal partito in questo momento. Con un partito che non riunisce la direzione per affrontare le varie vicende, si è sentita la necessità di creare un luogo di dialogo costante al servizio del Partito democratico». E’ indubbio che la vostra area nasce in un momento delicato per il Pd dopo il fallimento elettorale delle grandi città. «La prima cosa che faremo è l’analisi del voto, invitando, anche il segretario, i consiglieri regionali e i deputati visto che non è ancora stata fatta. I dati raccolti ad Aversa e Mondragone dal Partito democratico impongono una riflessione seria sul momento che stiamo vivendo. Nascondersi dietro i dati di piccole realtà, significa non voler affrontare il problema». Le sembra il momento di creare un’associazione o una componente in un momento di così grande lacerazione? «La ragione per cui nasce Impegno democratico è di natura opposta. In questi giorni stiamo assistendo al fenomeno strano. Chi ha tenuto spaccato il partito per un anno e più, ci muove delle accuse. Il nostro obiettivo è quello di affasciare e non dividere, per questo abbiamo creato una struttura che parte dal basso e non verticistica. Tra l’altro, oggi, con percentuali così ridicole, non

avrebbe nemmeno senso parlare di componenti all’interno del Pd». Eppure qualcuno assimila Impegno democratico ad un’area Graziano... «Chi fa questa cosa non rende giustizia a nessuno, a cominciare da Graziano. Non sono più i tempi in cui è possibile assimilare un gruppo politico ad una persona. Impegno non è né un comitato elettorale né un contenitore di nessuno, ma un luogo di discussione collegiale». Il Pd è vittima di due fenomeni, da un lato l’ala centrista del partito viene fagocitata dall’Udc, mentre dall’altra quella riformista di Sinistra si disperde in esperienze civiche. «Venuta meno la figura di Sandro De Franciscis, nel Pd non c’è stata una leadership forte che è stata in grado di tenere uniti i moderati. Questo vuoto l’ha colmato l’Udc che è riusciti a diventare attrattivo per una fetta consistente di ex democratici anche perché, in questo momento, è in maggioranza nei grandi comuni, in Provincia e alla Regione. Non c’è, invece, a Sinistra, una forza in grado di svolgere questa funzione, come è dimostrato dal mancato decollo di Sel su questo territorio e dalle difficoltà di Rifondazione e, quindi, assistiamo ad una dispersione di consensi che, invece, potrebbero essere del Pd». Come si supera questa situazione? «Riassumendo un ruolo di guida nella coalizione. Far crescere il Pd, significa contribuire alla crescita di tutto il centrosinistra». La svolta per una rinascita del partito, può passare per un diverso quadro di alleanze nelle

Franco De Michele

prossime competizioni elettorali? «Sicuramente bisogna guardare all’Udc e a tutte quelle forze di centro che hanno difficoltà, oggi a dialogare con il centrodestra. In Campania, in diversi Comuni abbiamo assistito in questa tornata ad alleanze del genere. A Caserta, questa operazione non è stata nemmeno tentata. Eppure sono tantissime le difficoltà di rapporti che ci sono oggi tra Pdl e Udc così come dimostra la vicenda della Provincia. Noi non abbiamo nemmeno tentato di entrare in queste rotture per volgerle a nostro favore». E’ tornato nuovamente d’attualità il tormentone delle primarie per la scelta dei parlamentari. Cosa ne pensa? «Il problema non sono le primarie, ma fare in modo che la base del partito si allarghi. Per quello che mi ri-

guarda sono favorevole alle primarie aperte, a cui possono partecipare anche i non tesserati. In questa maniera, si evita il problema dei pacchetti di tessere e delle lobby di potere. Per il parlamento, però c’è bisogno di cambiare la legge elettorale, dal momento che, questa legge impedisce, per come è fatta un contatto diretto con il territorio per deputati e senatori». In molti salvano il crollo elettorale del Pd di Aversa con il risultato di Marco Villano. «Oggi si fa a gara a tirare per la giacca Marco Villano per attribuirgli questa o quella paternità. Il risultato di Marco Villano è solo di Marco Villano. Il problema è che, se non ci fosse stato lui, il Partito democratico non avrebbe eletto neanche un consigliere comunale...».


4

19/05/2012

APPIA

poste caos accorpamenti

Lagnena scrive agli uffici centrali per aprire un tavolo CASAGIOVE. Da mesi c’è caos all’ufficio postale di Casagiove, le attività vanno a rilento e nonostante le proteste degli utenti per le lunghe code la situazione non migliora. Ma a questi vanno aggiunti i grossi disagi degli ultimi giorni a causa dell’accorpamento zonale dei portalettere con altre città della provincia per cui i cittadini casagiovesi si sono visti recapitare la posta anche dopo due-tre settimane dalla spedizione. È evidente che questa scelta comprometta il già risentito servizio di distribuzione della corrispondenza, il quale soffre di una cronica carenza di personale. Ciò significa che in chiave economica questo si ripercuoterà notevolmente sul bilancio familiare perché ricevere in ritardo una bolletta dei consumi domestici o una cartella esattoriale rischia di veder sommate ad essa una mora. Infatti si sono fatte numerose le segnalazioni da parte dei cittadini che in queste settimane non hanno ricevuto la posta, preoccupati dalla possibilità di subire sanzioni economiche per bollette pagate in ritardo, o addirittura il distacco delle forniture. Per non parlare di altre comunicazioni che potrebbero essere persino più importanti, per la famiglia o per la propria attività professionale. Un grave ed assurdo disservizio in una società che vo-

glia dirsi evoluta, dal momento che quello postale è un servizio irrinunciabile. In vero qualche rappresentante dell’amministrazione, il sempre accorto alle problematiche quotidiane Assessore Paolo Lagnena, ha provveduto a contattare la Direzione Provinciale dell’azienda perché si ponga attenzione alle crescenti e fondate lamentele dei casagiovesi che biasimano un servizio non più in grado di gestire le richieste della ragguardevole e numerosa utenza. Infatti sembra doveroso ormai tenere conto di questi effetti negativi che si ripercuotono sui cittadini, sugli anziani soprattutto che, verosimilmente per l’avvicinarsi del periodo estivo, saranno costretti a restare in fila per ore anche sotto al sole, e le imprese di un grande comune come il nostro che avrebbe addirittura bisogno di un ufficio supplementare. Prima che i quotidiani disagi per i ritardi nel recapito della corrispondenza di queste ultime settimane, che suo malgrado la popolazione è costretta a subire, diventino fisiologici l’Amministrazione comunale dovrebbe prendere di petto le Poste Italiane cercando di limitare il malessere di quanti sono obbligati a recarsi presso l’ufficio postale alla ricerca di una lettera che non arriva più. E corre anche l’obbligo di prevedere un indennizzo

Elpidio Russo

non solo per i danni materiali ma anche per i disagi subìti dagli utenti, va a questo fine subito avviato un tavolo di confronto con le Poste perché i disservizi subiti non possono però essere abbuonati. Come anche va posto l’accento su un altro disagio a cui sono sottoposti i cittadini che abitano la zona nord della città i quali si sono visti portar via l’unica cassetta delle lettere che da sempre era posta in Piazza della Vittoria, cosicché chi oggi volesse inviare anche una semplice cartolina ad un proprio caro si trova costretto a doversi recare all’ufficio postale. Luigi Di Costanzo

Differenziata, le sanzioni Lavavetri e lucciole, l’esposto SANTA MARIA CAPUA VETERE. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Biagio Di Muro, dà impulso alla raccolta differenziata in città, con l’obiettivo di aumentare considerevolmente la percentuale di rifiuti separati. Nei prossimi giorni si terrà una riunione con la nuova direttrice del carcere sammaritano, una struttura che – con la sua popolazione superiore alle mille unità, tra detenuti e personale – incide pesantemente sulla percentuale di raccolta differenziata, penalizzando tutti i cittadini di Santa Maria Capua Vetere sui quali grava l’onere di pagare il servizio ecologico. Il Comune assicura all’istituto penitenziario la fornitura di ulteriori attrezzature (carrellati e contenitori) per favorire la massima collaborazione da parte del personale e degli stessi detenuti, chiedendo però un impegno deciso per la differenziazione specialmente delle enormi quantità di frazione umida quotidianamente smaltita dal carcere. Altro “tasto dolente” è il rione Iacp, nel quale si registra una percentuale bassissima di raccolta differenziata. L’amministrazione comunale – oltre a richiedere la partecipazione attiva dei cittadini della zona – ha allo studio un sistema di premialità per i condomini e per le famiglie che si impegneranno maggiormente per migliorare il servizio, coinvolgendo in particolare le giovani generazioni notoriamente più sensibili alle tematiche ambientali. Anche per la zona di via Generoso Iodice, nel Rione Sant’Andrea, l’amministrazione sollecita una maggiore collaborazione da parte dei residenti.

SAN NICOLA LA STRADA. Come avrete modo di leggere nell’articolo pubblicato a fianco, la piaga della prostituzione e della numerosa presenza di lavavetri extracomunitari lungo il Viale Carlo III ha, da sempre, rappresentato il maggiore dei mali che non interessa solo la Città di San Nicola La Strada, ma anche di Caserta, Recale, Capodrise, San Marco Evangelista e Marcianise, Città che sono tutte attraversate dall’arteria che viene attraversata quotidianamente da decine di migliaia di automobilisti. Nonostante siano state emanate due Ordinanze sindacali, prima dall’ex sindaco Angelo Pascariello, e, successivamente, reiterate da Pasquale Delli Paoli, la situazione non ha tratto alcun giovamento dalle predette Ordinanze, anzi, sembra che la cosa non freghi proprio a nessuno, a cominciare, ovviamente, dalle dirette interessate, cioè le prostitute (che, fra l’altro, non pagano le tasse e per questo motivo né l’Agenzia delle Entrate, né, tantomeno, Equitalia possono intervenire, mentre continuano a suicidarsi dei piccoli poveri cristi) e dai lavavetri che, a frotte, sostano nei pressi degli incroci semaforizzati lungo tutto il Viale Carlo III. Lo scorso 14 maggio, la fascia tricolore di San Nicola La Strada, Pasquale Delli Paoli, ha preso carta e penna ed ha inviato una dura lettera al Prefetto, Dr.ssa Carmela Pagano, al Questore, Dr. Guido Nicolò Longo, al Colonnello Crescenzio Nardone, Comandante Provinciale Carabinieri di Caserta e, per conoscenza al Luogotenente Pio Francesco Marino, Comandante Stazione Carabinieri di San Nicola la Strada.


MITSUBISHI ASX. DA OGGI DIESEL DA 150 CV AL PREZZO DEL BENZINA.

,06% DA 298 EURO AL MESE TAEG 8 ASSICURAZIONE SUL CREDITO E 3 ANNI DI FURTO - INCENDIO INCLUSI. Consumi ciclo medio combinato da 5,7 a 7,9 l/100 km. Emissioni CO2 da 129 a 153 g/km.

Vantaggio Cliente € 2.900 sulle versioni Diesel. Offerta valida fino al 15/06/2012 con il contributo dei Concessionari che aderiscono all’iniziativa, per auto disponibili in rete. Versione fotografata Intense Panoramic. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Finanziamento UniCredit S.p.A. Per le condizioni contrattuali del finanziamento e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento al Modulo “Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori” disponibile presso le concessionarie Mitsubishi aderenti all’iniziativa e al Modulo “Informazioni Pubblicitarie” disponibile sul sito www.ucfin.it e anche in formato cartaceo presso le concessionarie Mitsubishi aderenti all’iniziativa. Il finanziamento è erogato da UniCredit S.p.A. che si riserva la valutazione dei requisiti e del merito creditizio necessari alla concessione del finanziamento. Esempio di finanziamento: prezzo auto € 21.800, anticipo € 4.800, finanziamento in 55 rate mensili da € 297,95, maxirata finale di € 7.896,60, TAN fisso 6,90% TAEG 8,06% Spese di istruttoria € 300. Spese incasso rid € 3. Importo totale dovuto € 24.501,20 (importo finanziato auto € 17.000 + Assicurazione facoltativa Credit life – polizza vita e perdita d’impiego – inclusa nel finanziamento € 871,92 + 36 mesi di copertura assicurativa facoltativa Incendio e Furto – Credit Car Plus – inclusi nel finanziamento, per un importo calcolato sulla provincia di Varese pari a € 1.569,60 + interessi € 4.542,33 + spese istruttoria € 300 incluse nel finanziamento + spese incasso RID € 168,00 + imposta sostitutiva € 49,35). L’importo della copertura assicurativa facoltativa Incendio e Furto – Credit Car Plus – varia in base alla provincia di residenza. Per le condizioni contrattuali delle polizze assicurative facoltative si rinvia ai “Fascicoli Informativi”, da leggere prima della sottoscrizione, disponibili presso le concessionarie Mitsubishi aderenti all’iniziativa. UniCredit Consumer Finance è il marchio che contraddistingue i prodotti di credito al consumo distribuiti tramite canali diversi dalle Agenzie. Ulteriori informazioni presso i Concessionari

Mitsubishi in Italia raccomanda

Partner di:

seguici su

info 800-369463

ROBERTO CAPITELLI

www.mitsubishi-auto.it

Srl

Concessionaria Ufficiale Mitsubishi Motors

www.capitelli.it Assistenza:

Via Galatina Est, 240 - S. MARIA C.V. (CE) Tel. 0823.844888 Via Galatina Est, 240 - S. MARIA C.V. (CE) Tel. 0823.810048


6

19/05/2012

CAPUA

taglialatela svolta lavori

La priorità è il cantiere di Gesù Gonfalone: le novità CAPUA. Priorità alle opere pubbliche rimaste sospese. E’ in questo modo che intende procedere il consigliere Guido Taglialatela (Fli) “fresco” della delega ai lavori pubblici ricevuta dal sindaco Carmine Antropoli. Del resto i lavori pubblici rappresentano un settore cruciale per l’amministrazione cittadina. In effetti, girando in città, salta all’occhio che molte, forse troppe opere pubbliche, sono rimaste completamente bloccate. «La nostra priorità – afferma l’esponente di Futuro e Libertà – è quella di portare a termine opere che, in realtà, sono state iniziate nella precedente consigliatura e che per diverse ragioni sono ferme». In testa all’elenco c’è il complesso del Gesù Gonfalone, un sito di pregio, di proprietà comunale, i cui lavori di ristrutturazione sono fermi per un contenzioso tra il comune e la ditta appaltatrice, la “Vincenzo Modugno” di Capua. «Nell’ultima riunione di giunta – afferma Taglialatela – abbiamo predisposto gli atti per la transazione con l’azienda e questo permetterà, a breve, la ripresa dei lavori». Nel Gesù Gonfalone, secondo il progetto dell’amministrazione, troveranno spazio diverse attività culturali. Buone nuove anche per la rotonda incompiuta di via Martiri di Nassiryia, bloccata da un una cabina elettrica. «Siamo riusciti – prosegue Taglialatela – a trovare i 20 mila euro necessari da corrispondere all’Enel per il trasferimento della cabina e così, entro il mese di maggio l’opera sarà completata». Ripresa dei lavori in vista anche per l’ex capannone della Tpn destinato a essere trasformato in un auditorium. La ditta che stava eseguendo i lavori era stata colpita dall’interdittiva antimafia. Provvedimento annullato re-

Guido Taglialatela

centemente dal Tar. «Anche in questo caso – prosegue il delegato – non resta che l’espletamento di alcune formalità burocratiche per con-

sentire la ripresa dei lavori». Altro obiettivo dell’amministrazione e il prosieguo dei lavori nel monumentale complesso dell’Annunziata che,

in parte, ospita uffici comunali. «Un progetto di variante che ora non si farà più – spiega – aveva bloccato tutto. Ora, finalmente, ci potrà essere la ripresa per consentire una serie di adeguamenti strutturali per far sì che nel plesso possa ospitare, tra l’altro, la sede dei vigili urbani. In prospettiva futura c’è anche il progetto di allocarvi un asilo nido, una struttura indispensabile per il nostro territorio». Taglialatela ha inoltre annunciato che sarà dato un nuovo impulso per da parte dell’apparato tecnico-amministrativo per i lavori della piscina comunale nel rione Madonna delle Grazie e per l’ampliamento del cimitero. Mimmo Luongo

L’appello della Affinito: congresso subito CAPUA. Sul gassificatore, sul piano urbanistico e su altre tematiche cittadine c’è un grande assente: il Partito democratico. E’ la denuncia di Loredana Affinito, esponente democratica, che punta l’indice, sui ritardi, in sede provinciale, per la definizione del tesseramento della sezione di Capua. Un passaggio senza il quale è praticamente impossibile procedere con l’organizzazione della sede e la ripresa dell’attività politica sul territorio. Ad oggi tutto è fermo con gravi conseguenze non solo per l’immagine del Pd ma per tutto il centrosinistra “orfano” praticamente del partito che dovrebbe fare da traino alla coalizione. «Dopo la sconfitta alla elezioni comunali dello scorso anno – afferma Affinito - la campagna del tesseramento aveva evidenziato una ripresa del partito con la richiesta di 65 iscrizioni di cui molti giovani che si volevano avvicinare alla politica e dare il loro contributo all'organizzazione del circolo locale. A distanza di sei mesi dalla fine del tesseramento, nonostante le numerose sollecitazioni, le richieste di adesione non sono ancora state esaminate e non è ancora possibile eleggere democraticamente il gruppo dirigente del circolo capuano. Eppure le domande di iscrizioni sono solo 65 e

potevano essere controllate in poche ore di lavoro. Il danno per il partito è incalcolabile. Non esiste una voce ufficiale dei democratici mentre si discutono questioni di grande importanza per il futuro della città, quali il gassificatore, il Puc e la grave crisi di liquidità del Comune che potrebbe a breve portare alla dichiarazione di dissesto finanziario». Affinito si dice sicura che dopo la sconfitta subita nei comuni in cui si è votato in quest’ultima tornata elettorale, il partito troverà la forza per cambiare strategia, rinnovare la classe dirigente e, soprattutto, darsi un'organizzazione in grado di superare l'attuale stallo politico. «Bisogna valorizzare i tanti democratici – conclude - che vogliono partecipare alla vita del partito e sono, invece, come succede a Capua, bloccati da 'motivi burocratici'. Bisogna procedere con urgenza alla democratica elezione di gruppi dirigenti in grado di rappresentare le diverse realtà locali e costituire una qualificata presenza sul territorio». Ulteriori sviluppi si attendono nelle prossime ore quando sarà possibile conoscere quale sarà la risposta della segreteria provinciale del Partito democratico rispetto all’istanza di Loredana Affinito. M.L.


The Talent Show.

Hyundai raccomanda

Hyundai raccomanda

Nuova Hyundai

5 porte a 8.850 euro.

Navigatore integrato, comandi audio al volante e Bluetooth inclusi. 5 porte, 5 posti, climatizzatore e radio CD. Anche in versione GPL: 23 euro per un pieno* Hyundai ti aspetta agli Hyundai Music Awards con Emma

www.hyundaimusicawards.it

**

Scoprila in Concessionaria sabato 19 e domenica 20.

i10 Sound Editon: consumo urbano/extraurbano/combinato (l/100 km) max: 9,2/6,3/7,3. Emissioni CO 2 max (g/km): 139. *Tutte le informazioni relative al kit GPL presso le Concessionarie Hyundai. Prezzo GPL riferito a maggio 2012. **Condizioni e limiti della garanzia su http://www.hyundai-motor.it/postvendita/garanzia.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti delle autovetture.


8

19/05/2012

MADDALONI

digestore tagli alla tarsu

Prosegue la battaglia del sindaco per l’impianto MADDALONI. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Antonio Cerreto, procede spedita per realizzare, insieme ad altri comuni limitrofi, un impianto di digestore anaerobico capace di chiudere il ciclo dei rifiuti e quindi trattare la frazione organica. Il sindaco Cerreto, infatti, insieme ai suoi colleghi sindaci di Caserta Pio Del Gaudio e di San Nicola La Strada Pasquale Delli Paoli sta continuando la battaglia per avere il via libera dalla Regione Campania per realizzare un impianto in tal senso. La realizzazione di tale impianto andrebbe, quindi, a ridurre sensibilmente anche il costo, in prospettiva, della bolletta della Tarsu dopo aver trattato la frazione organica dei rifiuti. La questione però sta aprendo fronti di varia natura polemica, poiché il Presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi, avrebbe dichiarato

di farlo realizzare nel comune di San Tammaro mentre i sindaci premono per collocarlo in località Lo Uttaro, tenimento di Caserta o comunque in zona rispetto alla localizzazione che Zinzi vorrebbe dare. Gli ambientalisti storici, quali Giovanna Maietta, si sono schierati a favore del fronte dei sindaci casertani e in modo particolare di quelli che stanno spingendo, come il primo cittadino di Maddaloni Antonio Cerreto. In merito alla proposta di realizzare l’impianto di digestore anaerobico , a Maddaloni, le prime e sparute polemiche da parte dell’opposizione politica, formata dal Pd e dal movimento Civitas è, si sono spente dopo che il sindaco di Maddaloni ha spiegato chiaramente, alla città, i vantaggi di questa operazione che andrebbe in favore della chiusura del ciclo dei rifiuti. Insomma, Zinzi in-

Associazione “ex” del Villaggio MADDALONI. Il Presidente del Villaggio, Padre Miguel Cavallè Puig, ha presentato nel corso di una serata dedicata l’Associazione Ex Allievi “Villaggio dei Ragazzi”. Alla cerimonia presenti: S.E. Mons. Pietro Farina, Vescovo di Caserta, e l’On. Domenico Zinzi, Presidente della Provincia di Caserta e l’avvocato Antonio Cerreto, Sindaco di Maddaloni. Il tutto accompagnato dall’elegante accoglienza allestita dagli allievi dell’Istituto Alberghiero della Fondazione. L’associazione Ex Allievi “Villaggio dei Ragazzi”, recentemente costituitasi, è apolitica e senza scopo di lucro, vanto per l’intero Villaggio, in quanto raggruppa coloro che hanno completato un loro percorso di vita presso l’Istituzione. Lo scopo dell’Associazione è quello di approfondire e verificare amichevoli relazioni e intese tra coloro che hanno condiviso per anni la stessa vita; di alimentare negli ex allievi quel fervore di pensiero e di azione che hanno ispirato la loro vita nella Fondazione; di promuovere azioni culturali, morali, sportive e sociali e spirituali. “Un passaggio importante per la Fondazione. La nascita di questa associazione – ha spiegato in una nota l’on. Zinzi – formata dagli ex allievi del “Villaggio dei Ragazzi”, rappresenta il giusto collante tra memoria storica e futuro. Molti componenti dell’associazione, rappresentando il cuore della struttura sociale e culturale del nostro territorio, sapranno sicuramente mettere al servizio della Fondazione il senso di appartenenza e il profondo legame d’affetto nei confronti di questa prestigiosa Opera”. Affollatissima la Sala Chollet per il simbolico taglio del nastro.

Antonio Cerreto

siste per fare il digestore anaerobico a San Tammaro mentre i sindaci, in prima linea Cerreto, chiedono di realizzarlo a Lo Uttaro. Un braccio di

ferro istituzionale che continuerà ancora per molto ma i sindaci sono intenzionati a non recedere di un millimetro la loro posizione.


ORLANDO IL CROSSOVER VERSATILE DALLO STILE UNICO. DI SERIE: CLIMA, CERCHI IN LEGA, FENDINEBBIA, SENSORI DI PARCHEGGIO, ESC, TCS, 6 AIRBAG. DA

18.200 €

SCOPRI LE NUOVE 7 POSTI CHEVROLET. CAPTIVA LA 7 POSTI COMPLETA DI TUTTO. DI SERIE: CLIMA, CERCHI IN LEGA DA 17”, SENSORI DI PARCHEGGIO, COMANDI AL VOLANTE, BLUETOOH. DA

23.900 €

ROBERTO CAPITELLI s.r.l. Via Galatina Est, 240 - S. Maria C.V. (CE) - Tel. 0823.810048

GIRGI 2 Via Nuova del Campo, 28 - NAPOLI - Tel. 081.7809050 M. da Caravaggio, 186 - NAPOLI - Tel. 081.623261

www.chevrolet.it | Call Center Clienti 800.011.943 Orlando LT benzina, prezzo promo chiavi in mano IPT esclusa. Captiva Diesel LS, prezzo promo chiavi in mano IPT esclusa. Versioni fotografate: LTZ . Offerta valida fino al 31.05.2012 presso le concessionarie aderenti.

Consumi (ciclo combinato l/100km) Orlando: da 6,0 a 9,6. Emissioni CO2 (g/km): da 156 a 186; Captiva: da 6,4 a 8,9. Emissioni CO2 (g/km): da 170 a 210.


10

19/05/2012

MARCIANISE

idea sito di compostaggio

Russo Spena: così facciamo cassa e smaltiamo i rifiuti MARCIANISE. Da anni il teatro Mugnone è inutilizzabile, nonostante le tante promesse fatte di Assessore Russo restauro. Spena, a che punto sono i lavori? E’ in grado di fornire alla città tempi certi per l’avviamo degli interventi? «Stiamo procedendo alacremente con l’espletamento delle procedure di gara per l’affidamento dei lavori di riqualificazione. Circa due settimane fa abbiamo provveduto all’apertura delle buste contenenti le offerte tecniche delle numerose ditte che si sono presentate. La prossima settimana apriremo invece i plichi delle offerte economiche. Dopo la pubblicazione degli esiti di gara potremo cantierare l’opera. Al fine di velocizzare i tempi di esecuzione, stavolta abbiamo optato per una tipologia di gara a massimo ribasso. Il realizzando progetto prevede il restauro del I lotto funzionale dello storico politeama». Stanno finalmente scomparendo le strade gruviera a Marcianise... «La locale rete stradale versava in uno stato di grave dissesto ed abbisognava da troppi anni di una complessiva riqualificazione. E’ grave dover prendere atto che negli anni precedenti era stata trascurata una questione di tale importanza: fin dal suo insediamento quest’amministrazione ha dato priorità a tale opera. I lavori hanno già interessato circa 40 strade, e prossimamente ne saranno interessate altrettante». Non si può pensare di affrontare l’emergenza rifiuti, senza mettere mano ad un corretto piano di raccolta differenziata. A quanto è arrivata la percentuale di raccolta del Comune di Marcianise? «La percentuale di raccolta differenziata per il Comune di Marcianise, nei mesi di marzo e di aprile, ha superato il 50%, attestandosi intorno al 52%. Il dato è sì soddisfacente, ma comunque migliorabile. Per riuscire

nell’obiettivo stiamo promuovendo una serie di campagne di sensibilizzazione per il coinvolgimento dei cittadini attraverso incentivi alla differenziata». Per mesi a Marcianise ha tenuto banco il discorso del gassificatore. Dopo la decisione di non realizzare quell’impianto, pensate sia il caso di costruire opere alternative per lo smaltimento dei rifiuti in città? «Personalmente ritengo sia da valutare la fattibilità di un impianto di compostaggio che possa trasformare la frazione umida dei nostri rifiuti in utile fertilizzante per le nostre terre. Così facendo non solo tuteleremmo l’ambiente, ma riusciremmo anche a procurare introiti al Comune derivanti dall’utilizzo dell’impianto da parte degli Enti limitrofi».

L’assessore Russo Spena

Animatori turistici, abilitati 35 giovani MARCIANISE. E' terminato il 1° corso per “Animatore Turistico” organizzato dall'Amministrazione Comunale, settore Politiche Giovanili, in collaborazione con l'agenzia “Suor-Ritmo Animation”. Si sono abilitati 35 giovani su 53 partecipanti; a 20 di loro sono stati subito proposti con tratti di lavoro in alcuni villaggivacanze. Il corso si è svolto presso il Palazzo “Monte dei Pegni” ed ha avuto alcuni momenti pratici nel corso di manifestazioni organizzate dall'Assessorato alle Politiche Giovanili. Alla consegna dei diplomi hanno preso parte l'Assessore al ramo Gerardo Trombetta ed il consigliere comunale Giuseppe Tartaglione. Venerdì c’è stata la chiusura ufficiale con uno spettacolo offerto alla cittadinanza sempre presso il Palazzo “Monte dei Pegni”.

Elenco dei corsisti: 1. PICCOLO VALENTINA 2. LOCATTO VENERE 3. AMOROSO LUCIA 4. DI LILLO LUIGIA 5. NERO BALDASSARRE 6. FAENZA ILARIA 7. PETRUOLO DEBORAH 8. GIROSO CLAUDIA 9. GRIMALDI EUGENIO 10. S. CALCARA FRANCESCO 11. IULIANO FRANCESCO 12. ROSSI MARGHERITA 13. DE LUISE STEFANIA 14. TARTAGLIONE PALMA 15. MEROLA FABIO 16. DELLI PAOLI DOMENICO 17. DE MARIA CHRISTIAN 18. ALLEGRETTA ELEONORA 19. ALBERICO LUIGI 20. CATERINO MARIA PIA 21. TARTAGLIONE VINCENZO DANILO 22. MARTELLONE GIU-

SEPPE 23. 24. 25. 26. 27. 28.

DI GIACINTO PASQUALE DI LORENZO EMILIO PETITO GIULIA MAIETTA FRANCESCA TARTAGLIONE EMILIO LASCO MARIA

RAGAZZI DELLA COMUNITA' FUTURO 1. KETTA 2. 3. 4. 5.

KETTA YOUSSOUF AUDINO MICHELE TENGO GIOVANNI MAKAN KANOUTE PISANTI MATTIA

GLI ISTRUTTORI DEL CORSO RESP.LE AGENZIA BEPPE DI BELLA RESP.LE COMMERCIALE LISA DI GIACINTO RESP.LE RISORSE UMANE DANIELE PANEBIANCO


CHEVROLET PRESENTA UN'OFFERTA ECCEZIONALE. SPARK DA

6.950 € CON 10 ANNI GRATIS FURTO E INCENDIO

GAMMA CRUZE DA

13.450 € SUL DIESEL TASSO ZERO 4 ANNI

SPARK: LA CITYCAR 5 PORTE, 5 POSTI, CON 6 AIRBAG. DISPONIBILE ANCHE GPL, UN PIENO A SOLI 22 € CRUZE: LA BERLINA 4 E 5 PORTE COMPLETA DI TUTTO. CON CLIMA, RADIO CD/MP3 E AUX-IN, 6 AIRBAG, CONTROLLO ELETTRONICO DELLA STABILITA' (ESC), CONTROLLO DELLA TRAZIONE (TCS) E MOLTO ALTRO. www.chevrolet.it | Call Center Clienti 800.011.943

ROBERTO CAPITELLI s.r.l. Via Galatina Est, 240 - S. Maria C.V. (CE) Tel. 0823.810048

GIRGI 2 Via Nuova del Campo, 28 - NAPOLI - Tel. 081.7809050 M. da Caravaggio, 186 - NAPOLI - Tel. 081.623261

Spark 1.0 benzina. Prezzo speciale chiavi in mano IPT esclusa, 6.950€. Assicurazione gratis su versioni benzina. Condizioni di polizza su chevrolet.it. Cruze 5p Prezzo speciale 1.6 LS, chiavi in mano IPT esclusa 13.450 €. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale: Esempio finanziamento Cruze di 15.700€. 48. rate mensili da 350,43€ TAN fisso 0%, TAEG 1.62% . Durata del contratto 48 mesi. Spese istruttoria 350€; imposta di bollo 14,62€; spese di incasso rata 3€; spese invio rendiconto 1,20€ oltre bollo. Importo totale del credito 16.820,40€ comprensiva di copertura assicurativa del credito (IPT non finanziata); importo totale dovuto 16.991,30€. Coperture assicurative disponibili a richiesta. Importo massimo finanziabile 16.820,40€. Salvo Approvazione Fiditalia Spa. Offerta valida fino al 31.05.2012 per le concessionarie aderenti. I Concessionari Chevrolet operano quali intermediari del credito in regime di non esclusiva con Fiditalia Spa. Offerta valida solo su vetture diesel 163cv disponibili in stock. Pieno Spark 24,8 litri, prezzo calcolato in base al prezzo medio nazionale GPL 0,885 €/litro, (fonte Min. Sviluppo Economico al 16/4/12). Immagini inserite a scopo illustrativo.

Spark Consumi (ciclo combinato l/100km): da 5 a 7. Emissioni CO2 (g/km): da 110 a 119. Gamma Cruze Consumi (ciclo combinato l/100km): da 5,4 a 9,1; Emissioni CO2 (g/km): da 139 a 167.


12

19/05/2012

SPORT/Casertana

casertana tempo di scelte

I tifosi attendono la riconferma di mister Ferraro CASERTA. La Casertana esce di scena della competizione post season ed archivia un’annata che lascia l’amaro in bocca per quello che sarebbe potuto succedere. La formazione di mister Ferraro, dopo la brillante affermazione sul campo dell’Ischia di domenica, ha dovuto fare i conti con il cinismo e la maggiore organizzare di una Sarnese, che ha avuto la possibilità di ribadire ancora una volta la superiorità rispetto ai rossoblu. Si conclude un’avventura cominciata l’estate scorsa con Enzo Feola e proseguita con un altrettanto

valido trainer. Senza puntare il dito contro nessuno in particolare ma a questa squadra è mancata la continuità e probabilmente i punti preziosi sono stati persi nel passaggio di consegne. Per questa ragione sarebbe interessante verificare la capacità di tenuta del gruppo con Ferraro dall’inizio del torneo. Il tecnico napoletano è il classico gestore di atleti che ha necessità di averli a disposizione per un intero ciclo. Dopo la delusione in terra salernitana in occasione del turno infrasettimanale, la gente di Caserta ha bisogno di chiarezza. E’ già tempo di

Mister Ferraro

venire allo scoperto e verificare le intenzioni della proprietà. La Casertana del prossimo futuro dovrebbe avere

una fisionomia molto prossima a quella della squadra che ha lottato fino a pochissime giornate dalla conclusione del campionato 2011/12. Si attendono quindi le riconferme della maggior parte della rosa. Le prime due mosse potrebbero essere il rinnovo del contratto a mister Ferraro e al bomber dei record Rosario Majella. La famiglia Verazzo non lascerà spazio a dubbi e già nei prossimi giorni potrebbe esporre in maniera inequivocabile il piano di rilancio del vessillo di Terra di Lavoro. Nicola Maiello

Il cammino della Casertana 1 GIORNATA CASERTANA – Francavilla Sinni 12 CORTESE al 9’, Del Prete al 48’, Del Prete al 53’. 2 GIORNATA Oppido L. – CASERTANA 1-1 CORTESE al 49’, Dama al 72’. 3 GIORNATA CASERTANA – Turris 3-0 DIMATERA al 5’, ESPOSITO al 59’, CORTESE al 93’. 4 GIORNATA Nocera – CASERTANA 1-3 Cirillo al 1’, MORTELLITI all’11, MAJELLA al 23’, MAJELLA al 65’. 5 GIORNATA CASERTANA – Grottaglie 7-2 autorete D’Arcante (C) 7', Mastronardi (G) 20', MAJELLA (C) 23', MAJELLA (C) 25', Cristofaro (G) 30', MAJELLA (C) 32', CORTESE (C) 67', MAJELLA (C) 73', CORTESE (C) 75' 6 GIORNATA Casarano – CASERTANA 0-0 7 GIORNATA Sarnese – CASERTANA 3-0 23’ Ragosta (S), 25’ Siano (S), 39’ st Noto (S) 8 GIORNATA CASERTANA – Nardò 3-2

De Toma (N) 2', DIMATERA (C) 37' su rigore, DIMATERA (C) 38', MORTELLITI (C) 50' 9 GIORNATA CASERTANA – Irsinese 3-0 MAJELLA (C) 5', DIMATERA (C) 44', MAJELLA (C) 54' 10 GIORNATA Trani – CASERTANA 2-0 9' Campo (r.), 71' Artiaco 11 GIORNATA CASERTANA – Viribus 5-0 MORTELLITI (C) 8', MAJELLA (C) 14', PONTILLO (C) 19', MORTELLITI (C) 23', CORTESE (C) 76' 12 GIORNATA Ischia – CASERTANA 3-1 MAJELLA (C) 3’ su rigore, Mazzeo (I) 53’, Sarli (C) 67’, Saurino (I) 93’ 13 GIORNATA CASERTANA – Campania 0-0 14 GIORNATA Gaeta – CASERTANA 0-1 MAJELLA al 35’ su rigore. 15 GIORNATA CASERTANA – Martina Franca 1-1 MAJELLA (C) 28', Amodeo (M) 78' 16 GIORNATA Brindisi-CASERTANA 0-0 17 GIORNATA CASERTANA – Internapoli 2-1 aut. Stigliano (I) 22', DI RUOCCO

(C) 31', MAJELLA (C) 82' 18 GIORNATA Francavilla Sinni – CASERTANA 33 19 GIORNATA CASERTANA – Oppido 3-0 47' MAJELLA (rig.), 61' DIMATERA, 66' SICLARI 20 GIORNATA Turris – CASERTANA 0-0 21 GIORNATA CASERTANA – Nocera 2-0 MAJELLA (C) 71′, MAJELLA (C) 88′ 22 GIORNATA Grottaglie – CASERTANA 1-1 MAJELLA (C) 27′, Scalese (G) 60′ 23 GIORNATA CASERTANA – Casarano 2-1 PASTORE (C) 30', Galdean (VC) 58' su rigore, PASTORE (C) 59' 24 GIORNATA CASERTANA – Sarnese 1-2 2' Olcese (S), 21' Ragosta (S), 42' MAJELLA su rig. (C). 25 GIORNATA Nardo’ – CASERTANA 0-2 QUINTO (C) 31′, DIMATERA (C) 50′ 26 GIORNATA Irsinese – CASERTANA 1-2 Coquin (I) 16′ su rigore, MAJELLA (C) 77′ su rigore, MAJELLA (C) 93′

su rigore 27 GIORNATA CASERTANA – Trani 3-0 MORTELLITI (C) 2′, MORTELLITI (C) 3′, DI RUOCCO(C) 40′ 28 GIORNATA Viribus – CASERTANA 0-1 MAJELLA (C) 80′ 29 GIORNATA CASERTANA – Ischia 2-0 MAJELLA (C) 71′, MAJELLA (C) 88′ 30 GIORNATA Campania – CASERTANA 2-0 20’st e 33’st rig. Olivieri 31 GIORNATA CASERTANA – Gaeta 4-1 Emma (G) 3′ su rigore, MAJELLA (C) 20′, MAJELLA (C) 31′, MORTELLITI (C) 68′, PASTORE (C) 90′ 32 GIORNATA Martina Franca – CASERTANA 2-0 50’ e 58’ De Nicola 33 GIORNATA CASERTANA – Brindisi 4-1 12’ DIMATERA (C), 24’ DI RUOCCO (C), 32′ Mignogna (B), 48’ PASTORE (C), 66’ MORTELLITI (C) 34 GIORNATA Internapoli – CASERTANA 2-4 20’ rig. MAJELLA (C) 33’ DIMATERA (C), 43’e 82’ PASTORE (C), 78’ Napolitano (I), 91’ Valentino (I)


SPORT/Juvecaserta

19/05/2012

13

juve la sfida abbonamenti Gervasio chiede ai tifosi di raggiungere quota tremila CASERTA. Tempo di bilanci e programmazione in casa Juve. Agli archivi la stagione sportiva 2011/2012, che ha visto il sodalizio bianconero centrare l'obiettivo salvezza con ampio margine, ora è tempo di programmazione, è tempo di parlare di futuro, situazione che preme moltissimo i tifosi ed appassionati casertani, che quest'anno hanno davvero sofferto le pene dell'Inferno, in una stagione tra le più sofferte della storia recente casertana. Lo scorso mercoledì c'è stata la classica conferenza stampa di fine stagione, che ha visto, come protagonista, il presidente Francesco Gervasio, che ha parlato di parecchie situazioni, a cominciare dal bilancio stagionale. «Abbiamo messo in archivio una stagione difficile sotto tanti punti di vista, una stagione coronata dal raggiungimento della salvezza e lo abbiamo fatto superando parecchi ostacoli e mettendola in tasca con largo anticipo sulla tabella di marcia. Una stagione dove vorrei ricordare il calore del pubblico, e quei cinque minuti prima della sirena finale della sfida con Sassari sono stati da brividi per tutti, come uno dei segnali più importanti e più belli dai quali ripartire. Segnale figlio di una squadra che durante tutta la stagione non ha fatto mancare, da parte sua, l’impegno e la voglia di non mollare mai dalla prima all’ultima giornata. Un gruppo che ha dato tutto quello che poteva e doveva e che è rimasto legato a questa città e questa squadra cosi come le dichiarazioni sia di Smith che Maresca, tanto per citarne qualcuno, hanno dimostrato. Un gruppo che se avessimo avuto un pizzico di tranquillità in più lungo tutto l’arco dell’anno sportivo avrebbe potuto meritare sicuramente qualcosa in più rispetto alla penultima posizione». Restando in tema di squadra e di risultati raggiunti, il presidente sposta l'attenzione sulla conferma o meno di Stefano Sacripanti, il condottiero di questa Juve tutto cuore, e sull'eventuale conferma di qualche giocatore, considerando che il solo Giuliano Maresca ha un contratto che contempla anche la prossima stagione. «Il discorso Sacripanti/staff non è neanche da affrontare, visto che noi non vogliamo mandarli via e loro non vogliono andarsene. Certo, il contratto di Pino ha una clausola di uscita, ma non sembra essere un problema. Per quanto riguarda Giuliano sembra chiaro, dalle sue dichiarazioni, che vuole restare a Caserta quindi, così come per Sacripanti, anche per lui non credo ci

Il presidente Gervasio

saranno problemi». Insomma, almeno sulla carta la Juve 2012/2013 ripartirà da tutto lo staff tecnico più Giuliano Maresca. Sicuramente dettagli importanti, ma appunto, dettagli, perchè ciò che preme a tutti sappiamo cos'è, il futuro della Juve. Queste le parole, al riguardo, di Gervasio: «senza dubbio il maggio 2012 è un punto di partenza migliore rispetto a quello del 2011. Un punto di partenza rappresentata dalla voglia della società di puntare a creare un gruppo di quattro-cinque soci, ma soprattutto per evitare che si ripeta una stagione difficile come quella che si è appena conclusa. Ovviamente a parte chi già c’era, al momento l’unica novità riguarda l’entrata definitiva di Iavazzi, ma è altrettanto ovvio che abbiamo sempre bisogno di nuove entrate, di nuovi soci per poter portare avanti un progetto su base biennale. Due anni di programmazione, quindi, che potrebbero essere la base da offrire ad eventuali altre entrate a dimostrazione di un’idea a lunga gittata e non a breve scadenza. Nuove entrate dove la speranza è che anche la classe politica ci dia un’ulteriore mano rispetto a quella che ci ha già dato e per la quale siamo grati, un po’ come è successo ad Avellino. E’ indubbio che siamo grati dell’aiuto della Provincia per l’utilizzo del Palazzetto e si spera che questo rapporto possa continuare ed aumentare nella ricerca e nell’invogliare società o imprenditori ad essere parte di questo progetto. Qualcosa che bolle in pentola e su cui stiamo lavorando c’è già, la speranza è che

ci sia anche altro per un futuro molto più tranquillo». L'attenzione si sposta, poi, sulle necessità per la prossima stagione: «prima di tutto la ricerca di un nuovo main sponsor. Per tanti anni lo sponsor principale della squadra è stato quello poi anche del proprietario e quindi uno dei soci. L’ideale sarebbe trovare, appunto, un marchio o logo pronto a prendersi il posto di sponsor principale e quindi affiancarsi ad altro. La seconda necessità è che di sicuro avremo bisogno del sostegno del pubblico, ma questa volta in una sola ed unica misura: gli abbonamenti. Da parte nostra faremo tutto il possibile per mettere in condizione ai tifosi di raggiungere quella soglia dei 3000 tessere che tanto avevo sperato la passata stagione e che in altre realtà hanno portato introiti di una certa fattura come per esempio successo a Sassari». Per concludere un occhio sulla sua situazione, se sarà ancora al timone della Juve: «di sicuro se c’è qualcuno che vuole prendersi questa poltrona sono ben disposto a lasciarlo, altrimenti non dovrebbe cambiare nulla. Di sicuro con nuovi ingressi ci saranno delle nuove figure e più aiuti nella gestione, ma al momento la priorità è legata appunto alla ricerca di nuovi ingressi». Chiaro e limpido come sempre, Francesco Gervasio fa un punto esaustivo su quella che è la situazione attuale e su quelli che sono i programmi e le intenzioni. A noi non resta che aspettare, la calda estate bianconera è appena iniziata. Francesco Padula


M{ZD{ CX-5 GUARDARE OLTRE

abbiamo anticipato il futuro. l’unico suv Crossover compatto diesel euro 6

.

Rivoluzionare il concetto di auto. Riprogettarne da zero ogni dettaglio. Impiegare materiali mai utilizzati finora. Questo è guardare oltre i confini della tecnologia. Questo è il sogno da cui nasce Mazda CX-5, con motori fino a 175 cv, consumi fino a 21,7 km/lt, 2WD o 4WD, cambio manuale o automatico. Il SUV crossover compatto con:

Consumi da 4,6 l/100 km a 6,6 l/100 km, emissioni da 119 gr/km a 155 gr/km.

defy convention

www.mazda.it Mazda Italia

UNICO CONCESSIONARIO PER CASERTA E PROVINCIA

ROBERTO CAPITELLI s.r.l. NOME DEALER

Via Est., S. d’apertura: Marialunedì-venerdì, C.V. (CE) - eTel. 0823.844888 Via del Galatina Commercio, 36 – 00176 Roma – 06240 96 03 55 85 Orari 08:30 - 12:30 14:00 - 18:00.


Caserta&dintorni

Domenica del pesce A “Le Quattro fontane” menù di mare

CASAGIOVE. La domenica del pesce. Domenica 20 maggio, il pesce sarà il protagonista del menù de Le Quattro fontane. Lo chef Michele, infatti, ha deciso di deliziare i suoi amici clienti con nuovi ed esclusivi piatti di pesce da leccarsi i baffi. Primi piatti, secondi che vedono il pesce freschissimo come ingrediente principe, preparato con la mano magica dell’abilissimo chef Michele. Presso lo storico locale di via Quartier vecchio a Casagiove è arrivata l’estate, anche se la colonnina di mercurio fa ancora le bizze, e quindi, è il momento di dare spazio alle prelibatezze del mare. Per chi, comunque, è legato gastronomicamente all’inverno: niente paura. Presso Le Quattro fontane è possibile trovare ancora il maialino nero preparato in tanti modi, dalla salsiccia alle bistecche, passando per i fegatini e le costolette. C’è poi, una vasta varietà di salumi di maialino nero, oltre che una serie di formaggi gustosissimi. A Le Quattro fontane è possibile gustare i piatti della tradizione come le pettole e fagioli, pettole e ceci, scarole e fagioli, pasta e patate,

15

Gli appuntamenti... Margherita Di Rauso in scena a OfficinaTeatro Con un posticipo di qualche mese rispetto al cartellone, che ha fatto crescere ancora di più l’attesa del pubblico, finalmente questo fino settimana arriva a OfficinaTeatro Margherita Di Rauso in “Louise Borgeois: falli, ragni e ghigliottine”. Ultimo spettacolo della apprezzatissima stagione 2011-2012, questo fine settimana – sabato 19 (ore 21) e domenica 20 (ore 19) – arriva sul palco di via degli Antichi Platani a San Leucio, la vita dell'anticonvenzionale artista francese attraverso il lavoro (produzione Madira) scritto e diretto da Luca De Bei e interpretato dall’attrice originaria di Capua.

Pietro Condorelli al Museo dell’Antica Capua

pasta e piselli. Tutti i prodotti sono garantiti dal marchio Slow food cge è sinonimo di qualità. Per partecipare a questa festa del gusto non resta che prenotare gli ultimi posti rimasti liberi allo 0823368970 o all’indirizzo email lequattrofontane@hotmail.it. G.L.

Week end dedicato alle due ruote col Motoclub SANTA MARIA CAPUA VETERE. Week end dedicato alle due ruote a Santa Maria Capua Vetere. Il motoclub cittadino, infatti, ha organizzato una due giorni ricchissima di eventi e di manifestazioni da non perdere per tutti gli appassionati delle motociclette. Ci sarà spazio per i veicoli che hanno fatto la storia delle moto e per quelli che ne rappresentano il futuro. Attorno alle moto tanto divertimento e l’occasione per tutti gli appassionati di stare insieme. La manifestazione è stata possibile grazie al contributo di Capitelli Motor Group e I.C. Auto Capitelli concessionaria Skoda che hanno sponsorizzato l’evento. Ecco il programma della manifestazione: 19 maggio 2012 – Piazza Mazzini Ore 17,30 Apertura della manifestazione Mostra statica di auto, moto bici d’epoca Ore 18,30 Spettacolare esibizione trial e bike trial Ore 20,30 Concerto della “Fondiaria d’Angiò” e della “Dire Straits Tribute Band” Proiezione di video e foto storiche del motociclismo samaritano 20 maggio 2012 – Piazza Mazzini Ore 9,30 Accoglienza e colazione presso il Moto Clib 032 Iscrizione partecipanti e distribuzione gadget

19/05/2012

Ore 10,00 Inno nazionale eseguito dalla Banda della “Scuola Media A.S. Mazzocchi” Mostra statica moto d’epoca di particolare interesse collezionistico. Mostra fotografica della Storia del motociclismo samaritano. Ore 11,00 Esibizione auto modellismo Ore 11,30 Chiusura iscrizione Partenza per giro turistico della Città Trasferimento per il pranzo al ristorante “Le Proposte” di Piana di Monteverna Ore 16,30 Ritorno in città passando per lo storico Circuito dell’Arco di Adriano Ore 17,00 Ritrovo in Piazza Mazzini Ore 17,30 Esibizioni Pit bike Ore 18,00 Intermezzo musicale Ore 18,30 Premiazioni: Motociclista più giovane, più anziano e conduttrice donna Gruppo più numeroso Moto di più antica immatricolazione Motociclista di più lontana provenienza Concorso Moto in …vetrina Ex piloti sammaritani Socio con maggiore anzianità di iscrizione Saluto di chiusura della manifestazione

Sabato 19 maggio, dopo il recente successo nelle classifiche dell'Award Jazz italiano che, con 820 preferenze per l’edizione 2011, lo hanno visto posizionarsi al primo posto nella categoria chitarra jazz, si terrà la prima esibizione pubblica nel casertano del M° Pietro Condorelli. In occasione della manifestazione la "Notte dei Musei" promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il noto jazzista si esibirà a Santa Maria Capua Vetere (della quale è stato a lungo cittadino) all'interno del Museo archeologico dell’Antica Capua che per l'occasione resterà aperto, con ingresso gratuito, a partire dalle ore 20 fino a notte. Il collaudato trio sarà quello storico formato da Pietro Condorelli alla chitarra, Gianluigi Goglia al basso e Claudio Borrelli alla batteria. Avendo maturato un esperienza ultradecennale, il gruppo si configura come una delle realtà più longeve e significative del panorama jazzistico italiano. Tratti salienti di tale combo sono da ricercarsi nella capacità dei musicisti di improvvisare costantemente assecondando una forma di interplay non comune, basata sull'ascolto reciproco.

“Sportivissimi 2012”, via al conto alla rovescia Giunto alla IV edizione, dopo il notevole successo delle precedenti, il concorso “Sportivissimi 2012”, l’unico e importante del Sud Italia, che premia ed esalta la bellezza e la cura del fisico, sia maschile che femminile, si terrà il 3 giugno presso il Palazzetto dello sport di Curti. Ideato dall’imprenditore Giovanni Petrarca, fondatore della Sport & Fitness, importante azienda di produzione, importazione e distribuzione di prodotti per lo Sport e la cura del fisico, sponsor ufficiale dell’evento, e organizzato, per la prima volta, dall’Athletic Fitness Center di San Prisco, è un concorso, dedicato a tutti gli sportivi d’Italia, che intende mettere in “vetrina” il benessere fisico e mentale che comporta la pratica sportiva associato all’alimentazione.


Capua (CE) - Via Galatina, 187 uscita Santa Maria Capua Vetere direzione S. Angelo in Formis Tel. 0823.960444 - Email:info@icautocapitelli.it

casertafocus 20  

settimanale di caserta e provincia in distribuzione gratuita

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you