Page 1

LA NUOVA DOMENICA 27 APRILE 2014

I

Elezioni2014 Quindici Comuni scelgono il sindaco Alle urne il 25 maggio dalle 7 alle 23. Eventuali ballottaggi l’8 giugno a Spinea, Scorzè e Noale. Si vota anche a Mogliano Domenica 25 maggio, dalle 7 alle 23 (attenzione: urne chiuse il lunedì), si voterà per rinnovare il Parlamento europeo e, in 15 Comuni veneziani, anche per eleggere il sindaco e rinnovare i Consigli comunali. Alle Europee sono dodici le liste e 159 i candidati in lizza: sono tanti i volti noti e gli eurodeputati uscenti che cercano la riconferma. Nei 15 Comuni veneziani sono 47 gli aspiranti sindaci, sostenuti da 63 liste. A queste si aggiungono le 17 liste a sostegno di otto candidati di Mogliano, comune trevigiano che La Nuova segue quotidianamente. Oltre alla perla del Terraglio, i centri sopra i 15mila abitanti che potenzialmente possono andare al ballottaggio (domenica 8 giugno) sono Spinea, Scorzè e Noale. A Spinea torna l’eterna sfida tra il sindaco uscente Silvano Checchin (centrosinistra) e il suo predecessore Claudio Tessari (centrodestra). A Scorzè Giovanni Battista Mestriner cerca la riconferma come esponente di un tradizionale centrodestra Forza Italia-Lega Nord. A Noale, invece, per puntare al bis Michele Celeghin si presenta con una compagine profondamente rinnovata. Per la città dei Tempesta potrebbe essere la prima volta di un primo cittadino eletto al secondo turno. Nei municipi fino a 15mila abitanti l'elezione del Consiglio comunale è contestuale a quella del sindaco; sopra i 15 mila abitanti si andrà al ballottaggio nel caso in cui un candidato non raggiunga al primo turno la metà più uno dei voti. Chi esprimerà due voti di preferenza per i candidati a consigliere comunale compresi nella lista collegata al candidato sindaco prescelto, dovrà votare due candidati di genere diverso, pena l'annullamento della seconda preferenza. Nei Comuni con popolazione superiore a 15mila abitanti, oltre al voto per il candidato sindaco e per una lista collegata, è ammesso pure il voto disgiunto, ovvero il voto per un candidato sindaco e una lista a lui non collegata.


II

Elezioni 2014

LA NUOVA DOMENICA 27 APRILE 2014

SPINEA

Si ripropone il match Checchin-Tessari Sindaco uscente ed ex primo cittadino affronteranno la concorrenza di Massimo De Pieri, Nicola Barbiero e Chiara Perozzo ◗ SPINEA

Cinque candidati per guidare il comune più grande tra quelli chiamati al voto nel Veneziano, il più popoloso del Miranese. A Spinea si sfidano volti vecchi e nuovi della politica locale, con i candidati dei due principali schieramenti che sono già stati sindaci. Tenta la riconferma per un secondo mandato il primo cittadino uscente Silvano Checchin: 62 anni, sposato, con un figlio, pensionato dal 2012 e da oltre 40 anni in politica. È stato vicesindaco nel 1995, è sindaco dal 2009. Si ricandida sostenuto dal Pd e tre liste civiche: Spinea con Silvano Checchin, Impegno e Solidarietà e Vivo Spinea-Cittadinanza attiva. Molti volti noti, tanti giovani. Spiccano nel Pd i nomi di Paolo Barbiero, Stefania Busatta, Luca D’Atri, Riccardo Da Lio, Emanuele Ditadi, Loredana Mainardi, Luana Parolari e Mario Zorzetto. Spinea con Silvano Checchin schiera l’assessore ai Lavori pubblici Gianpier Chinellato (Udc), Giorgio Conte e Matteo Lazzaro (ex Idv). Impegno e Solidarietà è la lista degli assessori Gianpietro Buiatti e Piercarlo Signorelli, men-

La facciata del municipio di Spinea

tre Vivo Spinea schiera cittadini e genitori impegnati nel mondo della cultura e della scuola. Anche quello di Claudio Tessari, 56 anni, sposato, due figli, è un ritorno. Assessore all’Istruzione e Personale, a Spinea è stato sindaco per due mandati, dal 1999 al 2009. Ci ri-

prova sostenuto da cinque liste: Forza Italia, lista Claudio Tessari, Spinea Civica, Spinea Futura e Ripensiamo Spinea-Prima il Veneto. Lo appoggia anche Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, con due candidati, Mauro Armelao ed Eleonora Dolcetta, inseriti nella lista Tessari, dove compaiono

anche Franca Zamengo, Carmelo Ruggeri, Delia Strano, l’ex coordinatrice della protezione civile Federica Capuzzo e il transfuga del Pd Maurizio Di Flavia. Capolista di Spinea Civica è Ernesto De Bei, del comitato “Condominio Venezia” del Villaggio dei Fiori, con lui anche l’avvocato ed ex consigliere Ivano Zanon. Con Forza Italia c’è il coordinatore Stefan Eckl, Spinea Futura schiera, tra molti giovani, gli esperti Edmondo Piazzi e Giovanni Da Lio, Prima il Veneto esordisce con l’ex Lega Roberto Lazzarin e il maresciallo dei carabinieri in pensione Romeo Favarin. Per la prima volta si presenta a Spinea il Movimento 5 Stelle, che candida sindaco Massimo De Pieri, volto noto dei “meetup” grillini di Miranese e Riviera. In prima fila nei comitati per la viabilità, contro la riapertura della discarica di via Prati e il coordinamento Spinea ciclabile, ha 46 anni ed è impiegato specialista in Telecom. Convive con Francesca, ha due figli, pratica arti marziali ed è cintura nera di Tae-kwondo. In lista con il M5S attivisti noti a Spinea come Fabio Bortoluzzi, Enrica Cheldi, Giulio Filippi.

Nicola Barbiero è il più giovane in campo: 28 anni, laureato in Economia e finanza, lavora in un fondo pensione. Nato e cresciuto al Graspo d’Uva è tornato a Spinea dopo anni di associazionismo (Avis e protezione civile) a Casale sul Sile. Corre a capo della civica progressista Buongiorno Spinea, con esponenti socialisti, di sinistra e dell’Italia dei Valori. Capolista Michele Bertaggia, per l’Idv ci sono anche il portavoce di Spinea Alessandro Apollonio, Maria Bruschi e il segretario provinciale Valter Stevanato. Infine Chiara Perozzo, unica donna schierata, 36 anni, sposata e con una doppia laurea in Storia e conservazione dei beni architettonici e Architettura per il restauro, è impiegata al settore Lavori pubblici del Comune di Scorzè. Corre appoggiata da due liste, la Lega Nord-Liga Veneta Spinea e la Civica popolare 585: Carroccio ricostituito dopo la fuga di molti militanti verso PiV, con molti giovani anche da fuori città, mentre la 585 riparte dal suo consigliere e fondatore Pietro Curreli e Antonio Toniolo, già candidato sindaco a Mirano. Filippo De Gaspari ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Candidato sindaco

BARBIERO BUONGIORNO SPINEA PER BARBIERO Candidato sindaco Nicola BARBIERO Candidati consiglieri Michele BERTAGGIA Maria BRUSCHI Andrea PRUNER Alessandro APOLLONIO Cinzia PARMA Carlo ISANDELLI Alessandra SACCON Valter STEVANATO Tatiana COMELATO Gianni CORÒ Elisa ZAMBOLIN Pierfrancesco QUARTA Giuseppe QUERCIA Mario AGNESINI Luigi COMELATO Silvano PENZO

DE PIERI

tessari FORZA ITALIA PER CLAUDIO TESSARI

In campo 13 liste Le civiche locali la fanno da padrone ma in lizza ci sono anche tutti i partiti nazionali

LISTA CLAUDIO TESSARI

SPINEA CIVICA PER CLAUDIO TESSARI

RIPENSIAMO SPINEA PRIMA IL VENETO PER CLAUDIO TESSARI

LISTA SPINEA FUTURA PER CLAUDIO TESSARI

MOVIMENTO 5 STELLE PER DE PIERI

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Claudio TESSARI

Claudio TESSARI

Claudio TESSARI

Claudio TESSARI

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Stefan ECKL Adelina CAIONE Elia CARRARO Antonella CHIAVALIN Silvia DAL BORGO Francesca D’ESTE Silvano GAVAGNIN Silvia LUCIANI Stefano PASTRELLO Stefano PATTARELLO Susanna ROCCO Elia SIMIONATO Elettra ZAMPIERI Maila ZARA Antonella FRIZZIERO Massimo BETTIN

Franca ZAMENGO Carmelo Sebastiano RUGGERI Mauro ARMELAO Massimiliano BUSOLIN Federica CAPUZZO Enrico DE RIU Maurizio DI FLAVIA Eleonora DOLCETTA Elena FAVARETTO Fabio FERRACCIOLI Alessandro FUGA Lara GALLENDA Mattia MIGLIORINI Elena SASU Delia STRANO Cristian TRAVAGLIA

Ernesto DE BEI Giacomino AMBROSINO Luigi FABI Alberto GATTI Tiziana GRANESE Annalisa GUARINO Giovanni LICCARDI Alessandra NARDO Massimiliano SCAGGIANTE Fabio SCATTOLIN Vania SCORTEGAGNA Giovanni STEVANATO Katy TURRI Giovanna VIANELLO Giancarlo VIGONI Ivano ZANON

Roberto LAZZARIN Gianni CESTARO Luana OLIVA Alessandro GREGNANIN Romeo FAVARIN Patrizia CAMUFFO Francesco SCARPA Flavio CELEGATO Orietta SPAGNOLO Alfonso ZAMPINI Patrizia PERETTI Massimo VEGRO Stefano CHINELLATO Giuliana DORO Maurizio VANIN Nicole ZANOLIN

Francesca DA LIO Giovanni DA LIO Edmondo PIAZZI Martina VESNAVER Manola CONTRAN Tania DALL’ASTA Laura FAVARETTO Martina PELOSO Laura NORBIATO Morena TREVISAN Marcello COLOMBO Mauro PERINI Roberto MARTINATO Roberto PISTELLATO Marco SAPIENZA Luisa ZUIN

Stefania MAZZOTTA Fabio BORTOLUZZI Enrica CHELDI Giulio FILIPPI Laura BOZZO Matteo GRADARA Luana CANOVA Luciano BARATTO Cristina TONDATO Emanuele FALASCO Erica MINTO Marco MATTA Nello BACCHIN Dario CAZZIN Tindaro Giuseppe BISAZZA

Claudio TESSARI

checchin PD PER SILVANO CHECCHIN

Candidato sindaco

Massimo DE PIERI

perozzo IMPEGNO E SOLIDARIETÀ PER SILVANO CHECCHIN

LISTA SPINEA PER SILVANO CHECCHIN

VIVO SPINEA CITTADINANZA ATTIVA PER SILVANO CHECCHIN

LEGA NORD LIGA VENETA PER PEROZZO

Candidato sindaco

CIVICA POPOLARE 585 COMITATI VIABILITÀ E URBANIZZAZIONE

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Silvano CHECCHIN

Silvano CHECCHIN

Silvano CHECCHIN

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Paolo BARBIERO Lisa BASSO Stefania BUSATTA Luca D’ATRI Riccardo DA LIO Francesco DE PIERI Emanuele DITADI Giovanni LITT Loredana MAINARDI Marzia MARASTONI Manuela MARGIOTTA Luana PAROLARI Stefania SCANTAMBURLO Riccardo SOLOMITA Mauro ZOLLO Mario ZORZETTO

Gianpietro BUIATTI Laura ROSANOVA Massimo BIOLO Donatella CARRARO Marco CATTARIN Sara FASSINI Enrico FORNASIERO Giovanna FONTANA Mario FUSARO Luana ONGARATO Nicolò MARCHIORI Ilaria SIEBESSI Piercarlo SIGNORELLI Sonia ZICARI Alessandro ZAMPIERI Federica ZONTA

Gianpier CHINELLATO Giorgio CONTE Luigina ROVOLETTO Davide LENTINI Alberto BONESSO Daniela MENEGHELLO Anna MALVESTIO Cristina PERZOLLA Tiziano CAON Giorgio ARTUSO Giovanni PADOVAN Alessandra CASAROLI Riccardo RUVOLO Renato DE GASPARI Matteo LAZZARO Agnese ZANETTI

Paolo BETTIOLO Enrico CABRAS Andrea DA ROS Marco FRANZOI Lara LAZZARINI Marisa NEGRATO Marta PIAZZA Chiara RIZZO Stefano ROSSATO Stefano SCANTAMBURLO Catia SPOLAORE Rosanna STEVANATO Roberto TAGLIAPIETRA Antonietta VERDUCI Gianpaolo VERSURO Laura VISCONTI

Davide DA LIO Elena COI Cristian GRANDESSO Giannina COMIN Riccardo MARETTO Francesca DA VILLA Daniele NORBIATO Barbara DESTRO Giuliano SALVO Marilina PAMIO Antonillo STEFANI Elena PISTOLATO Andrea TOMAELLO Anna TAMELLINI Lino ZARA Cinzia VIANELLO

Pietro CURRELI Sabrina NIERO Maria Grazia MANZATO Daniele DAPRETTO Tiziana MANCUSO Stefania LACONI Antonio TONIOLO Vera SEMENZATO Angelo CHINELLATO Ivo IANNACE Alberto BARBIERO Marcello GAVAGNIN Antonio LIBRALESSO Alessandro BARASITIS Paolo ZANIOL Gianluca BOTTACIN

Silvano CHECCHIN

Chiara PEROZZO

Chiara PEROZZO


Elezioni 2014

DOMENICA 27 APRILE 2014 LA NUOVA

III

scorzè

Mestriner scommette sulla rielezione Il primo cittadino è sostenuto da tre liste, come la sfidante Gigliola Scattolin. Corsa solitaria per il grillino Flavio Berton ◗ SCORZÈ

In tre si giocheranno la vittoria finale a Scorzè: Flavio Berton (Movimento 5 Stelle), il sindaco uscente Giovanni Battista Mestriner (Forza Italia, Lega Nord e “Civica Mestriner sindaco”) e Gigliola Scattolin (Pd, “Lista civica con Gigliola Scattolin” sindaco ed “Energia nuova per… una Scorzè viva”). Una differenza c’è già rispetto al 2009: la netta riduzione del numero di pretendenti a guidare il Comune. Un lustro fa erano sette, ora sono meno della metà, perché Mestriner e Scattolin hanno fatto subito degli accordi iniziali con altre liste, il M5S aveva già scelto di non allearsi. Flavio Berton è cresciuto a Scorzè, ha 28 anni, e dopo la maturità classica si è laureato in giurisprudenza a Padova. Durante il periodo universitario ha trascorso un anno in Portogallo in occasione del programma Erasmus. Al liceo ha fatto parte della compagnia teatrale della scuola. Attivo anche nel mondo delle associazioni, per dieci anni ha giocato a calcio con lo Scorzè-Peseggia e ha fatto parte degli scout del paese. Il Movimento 5 Stelle

correrà da solo. Giovanni Battista Mestriner arriva da cinque anni da sindaco. Di professione avvocato, ha 38 anni e un passato da presidente del Consiglio comunale ai tempi in cui governava la giunta di Clara Caverzan. Ha puntato sulla squadra di questi ultimi cinque anni, mettendo ancora al centro della coalizione il binomio Forza Italia e Lega Nord, oltre all’aggiunta della lista civica che prende il suo nome. Tre, dunque, le liste che lo sorreggeranno contro le cinque del 2009. Classe 1968, Gigliola Scattolin si è laureata in Scienze politiche, ha un master in Economia e management della sanità e lavora all’Asl 9 di Treviso. Fino allo scorso autunno era segretario del Pd di Scorzè, poi sostituita da Alessandro Popaiz. Ha lanciato la sua candidatura a fine gennaio. Al voto il Pd non andrà da solo, ma avrà accanto la “Lista civica con Gigliola Scattolin sindaco” ed “Energia nuova per… una Scorzè viva”. Nei prossimi giorni il trio dovrà convincere i cittadini a votare. La campagna elettorale ruoterà attorno a due temi: viabilità, Unione dei comuni ma

La campagna elettorale entra nel vivo Già arrivati i primi big nazionali SCORZÈ. La campagna elettorale ha iniziato ad attrarre i primi “big” per lanciare i propri uomini alla corsa del 25 maggio. Succede ogni volta, anche se in questa occasione si è partiti già con qualche giorno d’anticipo. Il primo appoggio è arrivato per Flavio Berton (Movimento 5 Stelle), che a metà marzo ha lanciato la sua candidatura davanti al municipio alla presenza dei deputati grillini sospesi dal presidente della Camera Laura Boldrini. Non solo, perché ieri sera è toccato al #Vinciamonoitour fare tappa a Scorzè con il capogruppo alla Camera Federico D’Incà. Qualche settimana dopo è stata la volta del presidente del Friuli Venezia-Giulia e vice segretario nazionale del Pd Debora Serracchiani, venuta in centro a sostenere Gigliola Scattolin. E con Serracchiani hanno partecipato altri esponenti del partito a livello nazionale e regionale. Mestriner, intanto, si è affidato a Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, arrivato a Scorzè giovedì scorso. Salvini ha fatto il giro dei Comuni al voto della zona; dal momento che il Carroccio si è messo sin dall’inizio con Mestriner, il sostegno è arrivato come conseguenza. Insomma, l’arrivo dei “big” è appena iniziato e nelle prossime settimane altri potrebbero fare un passaggio per contribuire ad aumentare il consenso dei tre pretendenti a guidare Scorzè. (a.rag.) A Scorzè sono in lizza tre contendenti alla poltrona di sindaco

anche sanità. Sarà un futuro di cambiamento per tutto il territorio, sia viario che politico, con il dibattito aperto sulla città metropolitana e, appunto, l’Unione dei Comuni, con Scorzè che si è chiamata fuori

rispetto agli altri sei del Miranese che stanno andando avanti. Calda la questione casello del Passante al confine con Martellago, che aprirà tra fine anno e inizio 2015 e tutto il traffico prenderà altre direzioni

ne del giorno, che lasciano aperti punti di domanda. Di certo al futuro sindaco non mancheranno le matasse da sbrogliare. Alessandro Ragazzo

LEGA NORD

CIVICA MESTRINER SINDACO

©RIPRODUZIONE RISERVATA

mestriner

le curiosità

Albino Luise passa la mano

FORZA ITALIA

L’assessore non si ricandida. Fuori anche Gomiero, Franzoi e Zugno

Candidato sindaco Giovanni Battista MESTRINER

◗ SCORZÈ

Fa un certo effetto non vedere Albino Luise in corsa per le elezioni di Scorzè. L’attuale assessore all’Ambiente, alla Polizia locale e ai rapporti con gli enti sovracomunali ha scritto una buona fetta della recente storia decennale del Comune, ricoprendo, seppur per pochi mesi, anche la carica di sindaco. E poi in giunta, nel parlamentino, perché Luise ha visto passare molti colleghi. Invece non ci sarà e questa, dopo anni, è di sicuro una notizia. Anche Giancarlo Gomiero, capogruppo della Lega in Consiglio ed ex assessore alle Attività produttive con Clara Caverzan, dal 2004 al 2008, ha passato la mano. Non è stato inserito neppure Fidelmino Franzoi, altra figura nota della politica, e non solo, locale. Era tornato in aula giusto un anno fa per sostituire lo scomparso Vito Rigo (Pdl). Non ci sarà neanche Giuliano Zugno, per anni uomo di punta del Pd di cui è stato anche capogruppo prima di lasciare a Giannina Manente. Sempre all’opposizione, manca il nome di Eddi Simion (attuale lista Pizzolato-sindaco), anche lui protagonista degli ultimi anni. Questi gli assenti illustri ma scorrendo le liste, oltre alle novità, ci sono anche volti noti. Partendo dalla giunta uscente tolto Luise, ci saranno tutti gli altri: i leghisti Claudio Codato, Angelo Michielan e Francesco Tranossi, la forzista Emanuela Barbiero (capolista) e i Mestrineriani Nais Marcon e Stefano Tosatto. Conferme, del Consiglio uscente, per Davide Fardin, Alessia Pamio e Daniele Trevi-

con diversi flussi. Infine la partita legata alla sanità. Nei mesi scorsi, Scorzè aveva chiesto di potersi allontanare, per vicinanza con gli ospedali di Mestre e Treviso, dall’Asl 13 di Dolo-Mirano. Argomenti all’ordi-

berton

Giovanni Battista MESTRINER

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Emanuela BARBIERO Williams CECCATO Dimitri MASIERO Dovilio PASTRELLO Angelo RIGHETTO Renzo BENOZZI Sabrina BEGGIO Giorgio CELEGON Paola BERTI Emanuela CELANT Angelo DE ROSSI Elena DURIGON Sabrina DANESIN Maria MARCHETTO

Amerigo SCATTOLON Claudio CODATO Angelo MICHIELAN Alessia PAMIO Alessandra SGORLON Francesco TRANOSSI Nicola MICHIELETTO Alessandra PEGORARO Adriana GIACOMELLO Daniele TREVISANELLO Davide FARDIN Annamaria CAPPELLETTO Elda MORELLO Oriello PELLIZZATO Emanuele BELLIA Gabriele MICHIELETTO

Marino CECCON Giuliano CHINELLATO detto Iopi Sabina DAMETTO Luca DE FAVERI Luigi DURANTE Marzia GIACOMIN Aldo LUISE Nais MARCON Ilenia MILANESE Stefania MESTRINER Marco PESCE Natalino SALVATI Barbara SCANTAMBURLO Davide SOTTANA Marzia STANGHERLIN Stefano TOSATTO

scattolin

MOVIMENTO CINQUE STELLE

PARTITO DEMOCRATICO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Flavio BERTON

Candidato sindaco

Giovanni Battista MESTRINER

Candidati consiglieri

Una seduta del consiglio comunale

sanello (Lega), Giuliano Chinellato, detto Iopi e Luigi Durante (Civica Mestriner sindaco), Dovilio Pastrello, Williams Ceccato, Dimitri Masiero e Angelo Righetto. Pure da Scattolin ci sono vecchie conoscenze dell’attuale parlamentino. Partendo dal Pd, dove si trovano Valerio Ferro, Giannina Manente e Alvise Zanette, mentre nella civica di Scattolin sono stati inseriti Maruzio Civiero (capolista) e Gennaro Piscopo. Diverso il discorso per il Movimento 5 Stelle, che si presenta per la prima volta a Scorzè, mentre in passato nessuno aveva ricoperto dei ruoli. C’è la possibilità che molti dei volti in carica oggi possano essere rieletti, fermo restando che anche a Scorzè ci sarà una sforbiciata per entrare il Consiglio, con il numero di consiglieri che scenderà dagli attuali 20 ai futuri 16, a cui si dovrà aggiungere il sindaco. (a.rag.)

Candidato sindaco

Gigliola SCATTOLIN

ENERGIA NUOVA PER UNA SCORZÈ VIVA

LISTA CIVICA GIGLIOLA SCATTOLIN SINDACO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Gigliola SCATTOLIN

Gigliola SCATTOLIN

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Alessandro MICHIELETTO Samuele BORTOLOZZO Antonio PETENÀ Omar FARDIN Andrea QUINZI Emanuele SCARPA Terry BRAGATO Simonetta PIACENTINO Francesco BORTOLATO Michele DE FRANCESCHI Lucrezia LAZZARO Natascia FAVARON Maurizio OSTUNI Simone FAVARETTO Consuelo CAVALLIN Claudio MORETTI

Martina DANESIN Domenico BACCEGA Angela DE ROSSI Andrea BELLO Maria Rossella GIACOMIN Valerio FERRO Giannina MANENTE Mauro MICHIELETTO Gloria MORBIATO Giacomo MOLUCCHI Monia PASTRELLO Carlo PERRONE Antonella PESCE Alvise ZANETTE Marianna PIERAZZO Dario ZUGNO

Michele MOGNO Azzurra BORTOLATO Matteo PAMIO Fabio BARIN Nicola BATTAGGIA Federica CODATO Luca GATTO Giorgio PIZZOLATO Alessandra MANGANO Lisa MARTINATI Gianpietro MION Mery MORETTO Giovanni PESCE Stefania ROCCARO Elisa VECCHIATO

Maurizio CIVIERO Gennaro PISCOPO Chiara BARBATO Daniela CALZAVARA Adriana CHIRICO Tatiana COMELATO Giuseppe FAVARO Marco MINATO Claudio NALESSO Paola NARDIN Denise PESCE Stelvio RIZZARDO Mario SILVESTRI Laura SIMION Davide TEGON Flavio ZACCHELLO


Elezioni 2014

DOMENICA 27 APRILE 2014 LA NUOVA

V

NOALE

Quattro candidati contro Celeghin Andreotti l’unica donna che punta alla poltrona di sindaco. Vallotto, Scordino e Pieretti gli altri pretendenti ◗ NOALE

Cinque candidati sindaco, nove liste. Tutt’altra musica rispetto al 2009, quando i pretendenti a guidare Noale erano quattro per altrettante liste. Effetto doppio turno? Può darsi. Di certo, molte cose sono passate rispetto a un lustro fa. In corsa ci saranno Patrizia Andreotti (Pd, Impegno Comune e La forza dei noalesi), Michele Celeghin, sindaco uscente (Noalesi al centro e Progetto dei noalesi), Giacomo Pieretti (Nero su bianco e Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale), Matteo Scordino (Movimento 5 Stelle) e Sergio Vallotto (Lega Nord). Pure i rapporti di forza sono cambiati, perché qualcuno ha preso altre strade e le liste si presentano diverse rispetto al passato. Patrizia Andreotti ha 52 anni ed è il capogruppo uscente in Consiglio di Uniti per rinnovare. È stata assessore all’Istruzione, ai Trasporti e ai Rapporti con il volontariato nel quinquennio 2004-2009 con il sindaco Carlo Zalunardo. Sposata e mamma, è professoressa di Diritto ed Economia all’istituto Salesiano San Marco di Mestre. Michele Celeghin ha 44 anni

la novità

Superati i 15 mila abitanti Si potrà andare al ballottaggio ◗ NOALE

Il municipio di Noale: cinque candidati in lizza per la poltrona di primo cittadino

fa, è entrato in Consiglio a Noale a soli 19 anni e poi ha fatto anche l’assessore alla Cultura. Sposato, ha un figlio, è laureato in Scienze Politiche, con una tesi sull’Unione dei Comuni, e ha frequentato un Master Universitario sullo Sviluppo sostenibile negli enti locali. Giacomo Pieretti ha 35 anni e lavora nel ramo del risarcimento danno e come intermediario assicurativo e il suo gruppo era stato il

primo a comunicare di voler partecipare alle elezioni, seppur via internet. Negli ultimi giorni ha stretto l’accordo con Fratelli d’Italia. Matteo Scordino ha 36 anni, di professione è un imprenditore, sposato ma non ha figli. Il Movimento 5 Stelle correrà da solo ed è la prima volta che si presenta a Noale. L’ufficialità della sua candidatura era avvenuta nel corso di una serata in sala San Gior-

Cambi di casacca e assenti illustri Fuori dal Consiglio volti noti come Zalunardo, Dalla Vecchia e Furlan Forse neanche un bravo croupier sarebbe riuscito a mescolare così bene le carte. Sì, perché le elezioni di fine maggio a Noale vedranno molte differenze rispetto al recente passato. Chi era in maggioranza fino a poco tempo fa e ora sfida gli ex alleati; chi era all’opposizione e ora appoggia il sindaco uscente. Scherzi della politica, anche perché i noalesi sulla scheda si troveranno davanti davvero pochi simboli nazionali, mentre abbonderanno le civiche. Ci sarà, poi, la novità del doppio turno. Insomma, temi di discussione ce ne sono parecchi,

con le liste che presentano facce nuove ma anche conosciute. Partiamo dagli uscenti della maggioranza. Celeghin potrà contare sui “fedelissimi” Michele Cervesato, Luciano Gobbato, Renato Damiani ma anche su Michela Barin, Ilaria Scapin e Stefano Sorino, capolista di Noalesi al centro. Celeghin però, “guadagna” Gianni Tegon del Progetto dei noalesi, nell’ultimo lustro all’opposizione. Per gli ex di maggioranza, ci sono Andrea Muffato e Giuseppe Mattiello, che appoggeranno Andreotti; il primo è capolista de “La forza dei noalesi”, dove trova Domenico Felice, men-

celeghin NOALESI AL CENTRO

tre il secondo, è inserito in Impegno Comune. Di ex si può parlare anche della Lega, perché Vallotto e Renzo Famengo correranno da soli. Andreotti avrà ancora il sostegno di Massimo Casotto e Alessandra Dini, consiglieri uscenti di Uniti per rinnovare. Tra i “chi non c’è” spiccano il sindaco 2004-2009 e consigliere uscente Carlo Zalunardo e il decano Paolo Dalla Vecchia, ex assessore alla Sanità ma componente del gruppo Misto nel parlamentino: farà da “allenatore” a La forza dei noalesi. Tra gli assenti anche Fabio Furlan, assessore a Pubblica istruzione, Commercio e Centro storico. (a.rag.)

vallotto PROGETTO DEI NOALESI

Candidato sindaco Michele CELEGHIN

©RIPRODUZIONE RISERVATA

scordino

le curiosità

◗ NOALE

gio. Sergio Vallotto ha 57 anni, sposato con due figli, è iscritto al Carroccio dal 1993. In quest’ultimo quinquennio ha avuto le deleghe all’Urbanistica, alla Sicurezza, alla Protezione civile e all’Agricoltura. Anche nel 2004 era stato candidato sindaco. Anche la Lega Nord andrà avanti da sola nella prima tornata elettorale. Alessandro Ragazzo

Candidato sindaco Michele CELEGHIN

pieretti

MOVIMENTO CINQUE STELLE

NERO SU BIANCO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Matteo SCORDINO

Giacomo PIERETTI

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Tommaso PELLIZZON Sara BAGORDO Alessandro PEZZATO Marco TRABUCCO Marino FAVARETTO Annamaria SERRA Mirco FRANCHETTO Giuseppe CARRARO Elisa STEVANATO Marco SCORDINO Enrico LOMBARDI Alfonsina CAPESTRO Alessio BALSADONNA

Vincenzo PAMPURI Lucrezia MARIN Gianfranco LAURIOLA Davide VOGRIG Veronica BONSI Giorgia MOLINARI Paola DE MARCHI Nicola MANFREDO Stefano GALLO Eugenio CAMMILLUCCI Giorgia COSOLI

FRATELLI D’ITALIA ALLEANZA NAZIONALE

Candidato sindaco Giacomo PIERETTI

Candidati consiglieri Manola FORMENTIN Eleonora BALDO Michela BORTOLETTO Giacomo CARRARO Gabriella DE FACCI Alberto MASCHIO Leonardo MEGGIATO Diego MENEGHETTI Fabio RASCHILLA’ Stefano TREVISAN Ada VIANELLO

andreotti

LEGA NORD

PARTITO DEMOCRATICO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Sergio VALLOTTO

La novità non è da poco e da quest’anno Noale andrà a votare con il sistema del doppio turno. Il censimento del 2011, ha infatti certificato il superamento dei 15 mila abitanti, mettendo nel cassetto la vittoria diretta sicura già alla prima tornata com’era avvenuto fino a cinque anni fa. Ecco, allora, che se prima bastava prendere più voti degli avversari per diventare sindaco, dal 25 maggio per avere subito la vittoria servirà il 50 per cento più uno delle preferenze. Non dovesse accadere, appuntamento a domenica 8 giugno per la sfida tra i due più votati al primo turno. Questo ha cambiato anche le strategie della campagna elettorale, perché se prima si cercava subito l’intesa, stavolta si può anche provare ad an-

dare da soli e poi fare la conta per capire come muoversi in vista del ballottaggio. È altrettanto vero che se il 26 maggio si avrà subito il sindaco, chi è fuori rimane tale. Anche per i nuovi consiglieri sarà un parlamentino diverso da come è stato sinora. Gli assessori fungevano pure da consiglieri ed esprimevano la loro preferenza su questo o quell’altro provvedimento, mentre dal prossimo non sarà più così. Senza contare i numeri; con le nuove leggi sarà composto dal sindaco e da sedici rappresentanti, contro i venti attuali. Questo significa che per entrare in Consiglio servirà una buona dose di voti, come si è visto altrove di recente, altrimenti si rischia restare estromessi. Insomma, tante piccole novità che daranno un volto nuovo alla macchina organizzativa locale. (a.rag.)

Patrizia ANDREOTTI

IMPEGNO COMUNE

LA FORZA DEI NOALESI

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Patrizia ANDREOTTI

Patrizia ANDREOTTI

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Stefano SORINO Veronica ANTONELLI Alessio ANTONIETTI Michela BARIN Luca BOVO Damiano CARAVELLO Michele CERVESATO Renato DAMIANI Mattia DI LUCA Valentina FRISON Giacomo FURLANETTO Barbara GAMBARO Luciano GOBBATO Sonia PACCAGNELLA Danilo SCANTAMBURLO Ilaria SCAPIN

Gianni TEGON Claudio GAMBATO Antonio BALLISTA FLANDOLI Luigi BETTIOLO Vanni Claudio BERTANZA Daniela BORTOLATO Eva BORTOLATO Radouan detto Andrea MOUNECIF Oleno PELIZZON Nadia STEVANATO Marzia LODOLI Roberto FONGARO Simone DE GOBBI Tania BOATTO Paolo MOGNO

Renzo FAMENGO Anna NEGRO Giuliano BARBIERO Fiorenza MODDOLON Claudio DE MARCHI Manuela BETTETO Diego FAVARO Alice TOMAELLO Maria STELLA CARRARO Marco CODATO Vladimiro TOSATTO Fabio PAVAN Roberto BOATO Edoardo GATTO Leandro GIORDAN Dario DA LIO

Francesco GRESPAN Nicla BETTETO Cristiano ANTONINI Maria BOTTACIN Davide BOSCHIN Francesca CALLONI Luana MILAN Lidia MAZZETTO Luigi CEOLDO Melissa RONCATO Marco ROSSO Claudia SCHIAVON Marco SCATTO Alessandro SIMIONATO Fabio TREVISAN Gianni ZEN

Nicoletta BERTOLIN Riccardo CANIL Massimo CASOTTO Giuseppe CIRIOLO Giulio COMPOSTELLA Alessandra DINI Bianca Maria FATTORI Giuseppe MATTIELLO Matteo MAZZARO Simone OLIVI Sara SARTORI Mariangela SEMENZATO Fabrizio STEVANATO Tamara SACCAROLA Paolo VECCHIATO Daniele ZANZO

Andrea MUFFATO Giulia BUSATO Roberto CAVASIN Carlo CELEGHIN Alessio DE FRANCESCHI Francesco DE MARCHI Elena DONÈ Domenico FELICE Claudio MANENTE Pierantonio ORTI Andrea RIGO Annamaria TOSATTO Chiara TRABUCCO Katia VALOTTO Martino VEDOVATO


VI

Elezioni 2014

LA NUOVA DOMENICA 27 APRILE 2014

MOGLIANO

Azzolini punta sul P-factor Il sindaco uscente ha reclutato molti giovani con un originale “talent” di politica Il sindaco uscente Giovanni Azzolini ci riprova e punta tutto sul suo P-Factor con l'appoggio di Forza Italia. Una delle novità di queste elezioni comunali a Mogliano è rappresentata dall'originale modalità con cui ha selezionato i candidati e composto le tre liste civiche a suo sostegno. Azzolini ne ha inventata un'altra delle sue: il P-Factor, una sorta di talent show per scoprire chi possiede l'attitudine alla politica. Ora che le scuole di partito sono ormai un lontano ricordo e che ballerini, cantanti, scrittori, chef, addirittura imprenditori, si selezionano in tv; perchè non fare altrettanto anche per gli aspiranti consiglieri comunali? Così Azzolini, con provini a porte chiuse svolti in municipio nelle scorse settimane, ha radunato attorno a se tre liste civiche: la lista “Azzolini sindaco”, “Le donne di Mogliano per Azzolini” e i “#Giovani per Mogliano”. Le teste di serie, consiglieri e assessori uscenti si trovano nella prima. Tra loro, oltre ai fedelissimi Giorgio Copparoni, Davide Bortolato, Martino Michielan e Ugo Rossi, c'è anche Federico Severo-

Dopo il divorzio con l’attuale primo cittadino, il Carroccio ha deciso di sostenere il vicesindaco Giannino Boarina che ha dalla sua parte anche due liste civiche di centrodestra

Ottorino Celebrin tenta l’exploit con la sua Civica8, mentre è una novità assoluta Mattia Stagnitta, che guida la squadra di Scelta Civica e Fare per fermare il declino

ni, assessore uscente in quota Lega. L'introduzione dell' hashtag nell'ultima delle tre liste serve a “duplicare” l'originaria compagine dei Giovani Per Mogliano che Azzolini fondò nel 2001 e che nel 2011 è passata all'opposizione: in questa tornata elettorale è confluita nel centrosinistra. Ma non è l'unico divorzio a cui abbiamo assistito. C'è infatti un'altra novità che non dovrebbe passare in secondo piano: l'appoggio di Forza Italia. Anche per questa terza campagna elettorale Azzolini, che ha sempre rivendicato l'appartenenza civica e che ormai ha superato i quarant'anni, correrà in alleanza con uno dei partiti dell'arco istituzionale. E ogni volta ce

n'è uno nuovo: nel 2006, dopo aver vinto le primarie, si candidò nelle file del centrosinistra e fu mandato a casa dalla sua stessa maggioranza. Nel 2009, benedetto da Giampaolo Gobbo e Luca Zaia, si presentò con il vessillo del Carroccio. Questa volta tocca al partito di Berlusconi, che già dal 2011 era entrato in giunta e aveva fatto da stampella alla maggioranza. Ormai il matrimonio forzato con la Lega Nord è solo un lontano ricordo. Il divorzio ufficiale con il Carroccio si è registrato nelle scorse settimane, con interpellanze e voti in consiglio comunale che avevano il sapore della sfiducia. Il centrodestra a Mogliano si presenta ancora una volta divi-

GOSETTO MOGLIANO GUARDA OLTRE

Candidato sindaco Alessandro GOSETTO

so. La Lega Nord ha deciso infatti di puntare tutto su Giannino Boarina, il suo sindaco ombra. Per 5 anni Boarina, dipendente Terna in aspettativa, titolare di assessorati importanti come quelli all'urbanistica e al bilancio, oltre che vice di Azzolini, ha dettato legge su molti temi. A sostegno di Boarina ci sono anche due liste civiche: “Mogliano è” e “Open Mogliano”. La passione civile in questi mesi, dopo 5 anni di totale silenzio su numerose questioni strategiche, è fatalmente esplosa. Infine è facilmente collocabile a destra anche la candidatura di Ottorino Celebrin. Ex segretario di An e del Pdl, poi Fli, poi indipendente, dopo il rimpasto di giunta del 2011 anche Celebrin è entrato in maggioranza ed è andato a ricoprire l'incarico di presidente del consiglio. Ora tenta anche lui la fuga in solitaria sostenuto dalla “Civica 8”. Sono in campo anche i simboli di Scelta Civica e Fare per fermare declino che con “Mogliano Europea” puntano su Mattia Stagnitta, giovane studente di 23 anni. Matteo Marcon

azzolini AZZOLINI SINDACO

CAMBIAVENTI

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Giovanni AZZOLINI

Alessandro GOSETTO

FORZA ITALIA BERLUSCONI PER MOGLIANO

GIOVANI PER MOGLIANO

LE DONNE DI MOGLIANO PER AZZOLINI

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Giovanni AZZOLINI

Giovanni AZZOLINI

Giovanni AZZOLINI

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Salvatore BELLINO Elvira BRUSEGAN in GIRARDI Alessia DANIELI Alessandra DURIGON Alessandro GABANOTTO detto Gillan Francesco GALAZZO Donatella MAIONE Chiara MILANI Nicodemo MORRONE detto Nico Amedeo PAGANICO Alessandro POLO D’AMBROSIO Massimo SALVIATO Carla SERENA Susanna VEDOVA Massimo ZANARDO Antonio ZUGNO

Alvise MASON Riccardo DAL MAS Chiara PISTOLLATO Edoardo PERISSINOTTO Denny CASTIGLIONE Gabriella BARBISAN detta Bella Carlotta VIANELLO Marco PASQUAL Alessio BARACCO Gabriele COCCONCELLI Giulia BONAMICI Loredano MARCASSA Maria BOER Davide MIGLIO detto Molly Giulio PELLICCIOTTI Patrizia POLLERA

Martino MICHIELAN Giorgio COPPARONI Davide BORTOLATO Federico SEVERONI Donata DALLA VALLE in PESCHIUTA Ugo ROSSI Carlo SARAN Alessandro MANDRICARDO Anna Aly BELFADEL in GRIS Olga BOTTAN Susanna GARBI Alessandro MANTOVANI Davide PRELORAN Lucia AZZOLINI Katiuscia BASSETTO Renzo COSTANTINI

Lucia TRONCHIN Giuliana TOCHET Alessio ANTOCI Giuliano CADONI Alfredo CODATO Armando CORO’ Raphael DIEDHIOU Marianna FOLLADOR Liliana GRASSI Enrico LODI Egle MANTOVANI Giuseppe MIGLIORE Francesca Maria NESPOLO Salvatore TEMPERA Alessio TONIN Franco CURTO

Enrico Maria PAVAN Giada BATTAGGIA Alessia TOZZATO Gilberto LAGHEZZA Mauro VANIN Gian Marco CAPPELLETTO Giorgio BATTAGLINI Paolo MENEGHETTI Emanuele SOLITO Maria Grazia ZAGO Francesco GILARDI Gioia SPERANDIO Lorenzo DALLA COLLETTA Giorgio SAMBUGARO Elena Sofia MORETTI Beatrice BARZAN

Claudia SERENA Maria Chiara BRUNELLO Katiuscia SPECCHIO Claudio NARDOZZI Novella GIOGA Roberta DE DOMINICI Angela GARDIN Mirko MORANDUZZO Marco BOETTO Giuseppina STINCA Sarah CALZAVARA Andrea POLETTO Raffaele SERENA Francesco ZINGARLINI Pamela MICCOLIS Carlotta BARLUZZI

25 APRILE 1944 – 25 APRILE 2014 70° ANNIVERSARIO ERNESTO BRUNETTA

IL VENETO E LA RESISTENZA NEL ‘44 La gente, i bombardamenti aerei, i partigiani e i rastrellamenti Il nuovo libro del noto storico prof. Brunetta per capire uno degli anni più terribili che hanno colpito la nostra regione, con particolare attenzione alle condizioni della popolazione. Un testo scorrevole e avvincente, corredato da moltissime immagini d’epoca tratte dagli archivi.

In edicola

A soli

€ 7,80* a volume


Elezioni 2014

DOMENICA 27 APRILE 2014 LA NUOVA

VII

MOGLIANO

La larga coalizione di Arena Il centrosinistra prova l’operazione-Manildo: 4 simboli per l’aspirante sindaca Il centrosinistra marcia compatto a sostegno di Carola Arena e lancia anche a Mogliano l'operazione Manildo. Per quella che un tempo veniva considerata una roccaforte della sinistra è arrivato il momento di chiudere la parentesi leghista. Partito Democratico, Sinistra Per Mogliano, Le Civiche e “Mogliano 20 24” sono le liste della larga coalizione che appoggia ufficialmente Carola Arena. È lei l'astro nascente della politica moglianese: dopo un decennio passato più o meno nelle retrovie, una candidatura come consigliera comunale nel 2001 e un tentativo alle primarie del 2009, negli ultimi anni Carola Arena, fedele discepola di Laura Puppato prima e di Luigi Bersani poi, ha tenuto in mano le redini del Partito Democratico. Professione architetto urbanista, mamma di quattro figli, nata a Udine, la quarantottenne Carola Arena ha iniziato la sua corsa da sindaco più di un anno fa, quando era segretario della sezione moglianese Pd. Le primarie interne, svolte a maggio 2013, la consacrarono leader maggioritaria del partito. Nei

agnolin

CELEBRIN CIVICA8

PARTITO DEMOCRATICO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidati consiglieri Michela CORO’ Alessandro MACCATROZZO Marco CHINELLATO Silvia Lucia Marta CARNIATO Roberta ALBANESE Angelo BRUNELLO Filippo DONADEL Stefano FOFFANO Stefano LAZZARO Elisabetta LONGO Rocco Marcello MINORE Renzo PRETE Loris ROSINA Nicola STEFANI Maria TREVISAN detta “Alberta” Silverio VALERIO detto “Silver”

STAGNITTA

Ottorino CELEBRIN

mesi successivi, superando ataviche divisioni in seno alla sinistra moglianese, Carola Arena, affiancata dal comitato”Mogliano 20 24”, è riuscita a coalizzare numerose correnti della politica locale. L'accordo con Sel e Comunisti Italiani, confluiti nella lista “Sinistra per Mogliano”, è stato pressoché immediato. Idem vale per le componenti di Idv e Socialisti. Con le primarie di quest'anno, che si sono tenute il 19 gennaio scorso, Carola Arena ha poi letteralmente asfaltato la concorrenza. I suoi sfidanti, Rita Fazzello di Mogliano Democratica, Alberto Vianini della lista giovani (ex sostenitore di Azzolini) e Arthur Carponi Schittar (ex Udc e candidato sinda-

co con Legalità e Benessere) sono stati tutti doppiati dai suoi 608 voti su 1342, il 45%. I tre, sconfitti, hanno deciso di aggregare i propri in un'unica formazione: “Le civiche”. Da subito Carola Arena ha continuato la sua campagna elettorale sviluppando un dialogo quasi porta a porta con la cittadinanza: gazebi in ogni frazione, la domenica in piazza, il lunedì al mercato, presidi alla stazione dei treni, incontri con i commercianti del centro. L'agenda di Carola Arena, che proprio sul tema della mobilità ha promosso anche una raccolta firme chiedendo maggiori servizi per i pendolari, nelle ultime settimane è stata fittissima. Ma altrettanto affollata, come da tradizio-

ne, è l'area delle liste civiche moglianesi concorrenziali al centrosinistra. Se candidati come Elvinio Agnolin e Alessandro Gosetto possono essere considerati come satelliti, il loro peso è tutt'altro che trascurabile. Alle ultime elezioni infatti i voti del Pd crollarono all'11,4%. Elvinio Agnolin, di Cambiamogliano, nel 2009 si candidò proprio con il Partito Democratico, per questa tornata elettorale ha deciso invece un percorso autonomo rispetto alle tradizionali sigle politiche, lanciando e vincendo le primarie civiche. Avrebbe dovuto essere della partita, ma ha preferito fare storia a se, anche Alessandro Gosetto. L'ex assessore alle politiche sociali e alla scuola della prima giunta Azzolini (tra il 2009 e il 2011) ha rotto col passato e si propone come sindaco appoggiato da Mogliano Guarda Oltre e con i giovani di Cambiaventi. Un ruolo di assoluta rilevanza potrebbe essere svolto dal M5S. Anche qui c'è una candidatura in rosa, quella di Cristina Manes, altra mamma, impegnata nelle istituzioni scolastiche. (m.m.)

LA SINISTRA PER MOGLIANO

LE CIVICHE

MOGLIANO 20 24

Carola ARENA

Candidato sindaco Carola ARENA

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Carola ARENA

Carola ARENA

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Agostino ZANARDO Andrea CECCONI Carla CHINELLATO Gabriele CARRARO Angelo SIMIONATO Rita LIANA Loris RIGO Maurizio FEMIO Giovanna PAVAN Dino MENONCELLO Luca BRAGA Lorena FRANCESCHINI Giacomo DUPRE’ Giovanni FACCO Graziella PETTENATI Valentina FRITTAJON

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Diego BARDINI Margherita BIASIN Stefano CANELLA Sandra COLUCCIA Cristiano CHIUSSO Katia DAL GESSO Costantino DE SANDOLI Jacopo GERINI Carla IORIO Disma LAMON Gianfranco LOVISETTO Fabio PESCE Irene RIGHETTO Ivano SCHIAVON Valter TRESSOLDI Claudio ZARA

Barbara D’AGARO Marina FAVATA’ Fiorella FIGHERA Beatrice LESSIO Flavia SALVADOR Frida VAROLA Ugo BUGIN Francesco BURLANDO Nicola CINQUEGRANI Riccardo DEL TODESCO FRISONE Jacopo NAIDI Giacomo NILANDI Alvise ROSSATO Paolo ROSSATO Vitaliano TURCHETTI Francesco VALOTTO

Rita FAZZELLO Alberto VIANINI Arthur CARPONI SCHITTAR Francesca BARISON Ilario CARRER Alberta CECILIAN Giuseppe CIUFFREDA Federico FAGGIAN Ferdinando MINELLO Lorella NOVELLO Barbara PERUZZI Silvia PIZZATO Claudio SANTI Irene SCATTOLIN Erika SOLDA’ Andrea TOZZATO

Giovanni SCOGNAMIGLIO Halima BAHRI Tiziana BAU’ Dario CAMPIGOTTO Federico CORO’ Alessandra FELTRIN Gianpaolo FORMENTI Giampaolo LAUZZANA Giuliana MARTON Sandra MOZZICATO Valentino PESCE Angela PIRO Marco SCARAMUZZA Paolo SCOMPARIN Barbara VENCHIERUTTI Brunella ZANATTA

BOARINA

MOGLIANO EUROPEA

MOGLIANO È

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Mattia STAGNITTA

L’esordiente Cristina Manes (M5S) potrebbe essere la sorpresa delle urne Alessandro Gosetto ed Elvinio Agnolin tentano la scalata solitaria al municipio

arena

CAMBIA MOGLIANO

Elvinio AGNOLIN

L’obiettivo delle liste che sostengono l’architetto è di porre fine alla parentesi leghista nel governo della città Il modello Treviso come riferimento

Giannino BOARINA

MANES LEGA NORD

OPEN MOGLIANO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Giannino BOARINA

Giannino BOARINA

MOVIMENTO CINQUE STELLE

Candidato sindaco Cristina MANES

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Fabio ADDONATO Roberto CADDEO Milena GABRIELE Isabella LUFFARELLI Costantino MAGRO Carlo MANGANARO Riccardo SCATTARETICO Andrea SCATTOLIN Stefano SIMIONATO Marta TRENTO Elisabetta VILLA

Fabio MASON Carlo MENEGHETTI Graziella DURSO Nicola LONARDI Alberto GATTI Graziella TUMINO Niclo SCOMPARIN Alessandro CASARIN Alberto LODI Roberto GAZZETTA Roberto DE CRISTOFARO Roberto ZANARDO Marika ALLEGRA Maurizia MARCUGLIA Claudia BELLONI Sonia ALLEGRA

Mauro VIAN Massimo ZARDETTO Enrico BALDAN Giancarlo GUERRA Evelina BARZAN Maurizio DA TOS Roberto FURLAN Gecova ALZBETA Gaetano GNASSO Maurizio JACONA Lucia MARDEGAN Francesco MATTIAZZO Gabriella MONIATO Litiana MURARO Arone RONCHIN Marica ZANATTA

Eros ROSSI Anna LUGATO Marika FRATER Andrea DI LEVA Giulio MURARO Concetta GURRISI Lorenzo CASARIN Cristina TONELLI Paola MORI Massimo BORTOLOTTO Rossana DONAGGIO Michele COSTANTINI Dario DA LIO Luca STEFANI Francesca BERTAN Giacomo BETTEGA

Michael LORENZON Francesco NOTARIELLO Antonio POLI Carla BALLARIN Stefano CANCELLIERE Marina ORFEI Claudio ROSSETTON Roberto SIMONATO Giorgio PAGAN Sergio MUNARIN Antonio SCOMPARIN Lisa SCOMPARIN Martina VIANELLO Alessandra BOESSO Uno scorcio del centro di Mogliano


VIII

Elezioni 2014

LA NUOVA DOMENICA 27 APRILE 2014

CAMPONOGARA

Borella s’inserisce tra Menin e Compagno Fino a pochi giorni fa si profilava uno scontro tra il sindaco uscente e il giovane avvocato. Ci sarà anche “Prima il Veneto” ◗ CAMPONOGARA

Sono tre le liste che si sfideranno a Camponogara alle elezioni amministrative del 25 maggio. Grande assente sarà il Movimento 5 Stelle. Il comune ha 13.109 residenti, fra questi i votanti sono 10.489, 5.135 maschi e 5.354 donne. Le sezioni in cui sarà possibile votare sono 12, sparse tra il capoluogo e le frazioni di Calcroci, Premaore, Prozzolo e Campoverardo. Per il centrosinistra si ricandida il sindaco uscente Gianpietro Menin, 48 anni, geometra, con la lista “Menin sindaco di tutti” appoggiata da Pd e una lista civica orientata a sinistra. Menin punta alla riconferma, continuando il lavoro amministrativo fatto negli ultimi cinque anni. «Porteremo avanti», spiega Gianpietro Menin, «il buon lavoro della giunta uscente, con diverse novità anche a livello amministrativo e cioè l’arrivo in squadra come candidati consiglieri di tanti giovani e donne preparate. Le priorità restano gli interventi sulla sicurezza idraulica, soluzioni per una via-

PRIMA IL VENETO PER BORELLA

E.COMPAGNO AMMINISTRARE INSIEME

MENIN SINDACO DI TUTTI

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Mario BORELLA

Il municipio di Camponogara e il monumento ai caduti

bilità più sicura e con meno traffico, aiuto a chi versa in situazioni di disagio per la mancanza di lavoro, investire nella sostenibilità ambientale e riduzione delle tasse ai cittadini». Il maggior sfidante di Menin sarà Emanuele Compagno, 34 anni il prossimo 15 luglio, avvocato e cronista di un quotidiano locale. Ad appoggiare la lista “Emanuele Compagno Amministrare insieme” sono quasi tutti i partiti di centrodestra e la Lega Nord. «La nostra», precisa Ema-

nuele Compagno, «non è una lista di centrodestra, ma una civica traversale nella quale sono presenti tutte le culture politiche del paese. Il 25 maggio Camponogara sarà di fronte a un bivio, da un lato una lista che ripropone il vecchio schema dei partiti, dall’altro ci saremo noi, la gente normale, conosciuta negli anni per l’aiuto dato alla comunità. Persone provenienti dal tessuto del volontariato, le parrocchie, il mondo operaio e i giovani. Non siamo imbrigliati all'

Emanuele COMPAGNO

Gianpietro MENIN

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Giuliano CAVA Davide ZILIO Mattia NARDO Gimmy FAVARETTO Devi CHINAZZI Veronica AGNOLETTO Elia SARTO Alessandro BON Erica FERRARI Evelina LAMON Luciano FERRETTI Paola GIURIN Riccarda VISENTIN Marco VOLPI Sara SCOLARO

Francesca BRAGATO Silvia BROCCARDO Riccardo CABIANCA Daniel COMPAGNO Pascale DE FALCO Daniel DEVÒ Barbara FABBRIS Christian FABRIS Daniel MORANDIN Filippo RUSSO Luca SALMASO Adriana STEVANATO Ennio TREVISAN Martina VALENTINI Claudia ZINATO Elio ZOCCOLETTI

Antonio FUSATO Matteo FATTORE Giuliano RICCOBONI Diego FOGARIN Camilla CARRARO Monica DE STEFANI Eleonora CANOVA Orsola SANTIMONE Cristina SCOCCO Amedeo GIRARDI Manuele BATTISTON Massimiliano MAZZETTO Luca ANGELON Diego MENEGAZZO Renato TERRIN Enrico BADIN

interno delle segreterie, siamo una lista civica trasversale con un solo interesse: il bene della gente». Infine è scesa in campo la lista “Prima il Veneto” con l’impren-

ditore edile Mario Borella, 65 anni. «Alla realtà di Camponogara», chiosa Mario Borella, «sono molto legato anche perché gestisco da oltre dieci un circolo ippico. Il comune ha bisogno di una

forte scossa di rinnovamento che può darla solo una lista come la nostra, fatta di gente che al primo posto mette il Veneto». Alessandro Abbadir ©RIPRODUZIONE RISERVATA

CONA

Partita a quattro per il trono di Berto ◗ CONA

Una staffetta sindaco-vice sindaco nella lista di maggioranza uscente e tre competitors che tentano il ribaltone per conquistare, a loro volta, l'amministrazione cittadina. Questo il quadro che si presenta ai circa duemila elettori del piccolo comune (poco più di tremila abitanti) all' estremità meridionale dalla provincia. Il sindaco uscente, Anna Berto, che conclude il suo secondo mandato, con una civica di centro sinistra, aveva vinto le comunali del 2009 con circa 900 voti, mentre i suoi avversari di allora ne avevano avuti all'incirca 700 (il centrodestra) e 400 (la Lega Nord). Dunque la corsa a

quattro, sui soli numeri, sembra favorire la maggioranza uscente. A meno che il rimescolamento delle candidature con le altre liste, non produca sorprese. Berto, infatti, cede il testimone al suo vice Antonio Bottin (Pd) e si presenta lei stessa come capolista con l'intenzione di ricoprire, in caso di vittoria, la carica di vice sindaco. La lista di Bottin, poi, dichiara esplicitamente le sue “ascendenze” locali e nazionali: il gruppo cattolico Crescere Insieme, il Pd, l'Ncd e, sorpresa, la Lega Nord. Questi due ultimi sono “rappresentati” in lista rispettivamente da Tiziano Vegro, noto ristoratore, e dalla giovane Gloria Baldin. Rispetto al 2009 la lista ha

CAMBIARE PER CONA PER BATTISTINI

INTESA PER CONA PER BOTTIN

L’ALTRA CONA PER GALAZZO

FARE COMUNE PER PANFILIO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Dario BATTISTINI

Antonio BOTTIN

Michele GALAZZO

Alberto PANFILIO

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Riccardo BARETTA Michele BASEGGIO Manuel BEGHELDO Katia BRAGGION Tomas FONTOLAN Margot GRILLO Debora MANZATO Paolo MARIN Franco MORBIOLO Marina POZZATO Mirco RUZZA Giambattista ZANARDI

Anna BERTO Mario ALBIERO Gloria BALDINA Paolo BATTISTINI Marta BIASI Giorgio FRANCESCON Federica PANFILIO Nicola PEAGNO Angelo PERINI Ermes TOMMASI Tiziano VEGRO Marilena VENTURATO

Denis BENAGLIA Lisa ARMAROLLI Matteo BIZZO Andrea BONALDO Antonio FRANZOLIN Enrico GHELLER Ezio GRIGOLO Marco GUZZON Stefano LUNARDI Andrea NOVO Giovanni POZZATO Ilaria PRANDO

Dino BISCA Fabio BOTTON Sara CAMPACI Davide CHINAZZI Fabio FONTOLAN Alessandro MACULAN Sara MACULAN Fabrizio PAVANELLO Cristian TABARO Stefano ZANNINELLO

“perso” tutta la sinistra, Sel e Rifondazione, che ha dato vita a «L'altra Cona» con candidato sindaco il 28enne Michele Galazzo e 12 candidati di età media di 37,6 anni (ma solo per la presenza di tre ultracinquantenni,

altrimenti sarebbe 30) che puntano tutto sulla novità e sull'entusiasmo. La lista di Alberto Panfilio, 52enne dalla curiosa professione di personal chef («Cucino a casa vostra o dove voi volete»,

scrive sul suo profilo Facebook), oltre che quella, meno originale, di promotore finanziario, farebbe, invece, riferimento al centrodestra “classico”. Infine l'outsider, Dario Battistini, geometra libero professionista, con una ci-

vica che aspira a pescare in tutte le aree politiche in cui spicca il nome di Franco Morbiolo, vicesindaco di Berto nel suo primo mandato. Diego Degan ©RIPRODUZIONE RISERVATA

CASA DEL CONDIZIONATORE

DAIKIN EMURA UN PEZZO DA COLLEZIONE

MOBILI BAGNO – RUBINETTERIA Scopri il primo climatizzatore di puro design

SANITARI – RISCALDAMENTO PANELLI SOLARI E FOTOVOLTAICI (CHIAVI IN MANO)

GRUPPO GIPER s.r.l.

• Via Mattarella, 15 • 30030 GARDIGIANO DI SCORZÉ (VE) • Tel. 0415839413 e-mail: gruppogiper@tiscali.it • CELL. 3357429571


Elezioni 2014

DOMENICA 27 APRILE 2014 LA NUOVA

IX

STRa

Sartori punta a succedere a Collini Il primo cittadino rinuncia al secondo mandato. Il centrosinistra punta su Caterina Cacciavillani, il M5S su Sandro Tolin ◗ STRA

Saranno tre i candidati alla carica di primo cittadino per le elezioni comunali di Stra. Si tratta, in rigoroso ordine alfabetico, di Caterina Cacciavillani (Insieme), Maricla Sartori (Crescere è Futuro) e Sandro Tolin (Movimento 5 Stelle), che si contenderanno il posto del sindaco uscente Mario Collini, della lista di centrodestra “Stra Rialzati”, che ha deciso di non presentarsi per il secondo mandato. In totale i candidati consiglieri saranno 33, 21 uomini e 12 donne, con il Movimento 5 Stelle che ne presenta solo nove contro i dodici delle altre due liste. Il comune di Stra ha una estensione territoriale di 8,78 km quadrati e oltre al capoluogo è composto dalle frazioni di San Pietro e di Paluello. Il comune ha una popolazione 7.687 persone di cui 3.976 donne e 3.711 uomini.

Il primo candidato è Caterina Cacciavillani, 54 anni medico di base, in passato vicesindaco di Stra nella giunta di Ernestino Canton e attuale consigliere comunale d’opposizione, sostenuta dalla lista civica “Insieme” nata dall’unione dei gruppi “Il mio Paese”, “Strada Comune” e “Stra Centrosinistra” e da rappresentanti del mondo dell’associazionismo. Il secondo candidato è Maricla Sartori, 40 anni attuale vicesindaco di Stra, che si presenta con la lista “Crescere è futuro” sostenuta da Pdl, Lega Nord e da rappresentanti della società civile. Terzo candidato è Sandro Tolin, 49 anni impiegato tecnico in una multinazionale del settore meccanico, in rappresentanza del “Movimento 5 Stelle”. Numerose sono le facce nuove e i giovani che si presentano a questa tornata elettorale. Tra i candidati consiglieri la

palma di più giovane va al “grillino” Matteo Sato, 26 anni, laureato in giurisprudenza e praticante avvocato in uno studio legale, seguito da Cristina Borgato, 29 anni avvocato, della lista “Insieme”. I più anziani sono Ivana Gomiero e Martino Colomba entrambi 66 anni e facenti parte della lista “Crescere è futuro”. Curioso è anche il confronto riguardante l’età media dei candidati consiglieri: la lista più “giovane” è quella del Movimento 5 Stelle con una media di 39,5 anni mentre le altre due liste si attestano ben oltre i 45 anni: con 47,6 anni per la lista “Crescere è futuro” e 48,5 anni della lista civica “Insieme”. Tra i candidati c’è anche Haleh Afshar, 53 anni nata a Teheran in Iran, medico del laboratorio di Patologia clinica dell’ospedale Sant’Antonio di Padova che si presenta con la lista “Insieme”. Cinque sono i candidati, oltre a Maricla

LISTA CIVICA INSIEME

LISTA CRESCERE È FUTURO

MOVIMENTO CINQUE STELLE

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Caterina CACCIAVILLANI

Maricla SARTORI

Sandro TOLIN

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Cristina BORGATO Pietro CACCIAVILLANI Francesco DOTTA Haleh AFSHAR Mario FERRARESSO Gianni FILA Anna BRAGA Walter FRANCO Cristian MASCI Maria Grazia LEVORATO Gianfranco RUSSIAN Andrea SERRA

Arturo BALDAN Andrea BEDON Daniela BENATI Sonia BETTINI Daniele CARRARO Martino COLOMBA Ivana GOMIERO Andrea POLETTO Luca SMAGLIATO Caterina TRAMONTE Stefano VALENTINI Valentina ZINATO

Matteo SATO Giuseppe LOPRESTI Gioia SANTELLO Nicola MONETTI Marco PASTORE Katiuscia CARLI Luigi BENETOLLO Stefano MENEGHETTI Erica TROLESE

Sartori e Caterina Cacciavillani, che si ripresentano. Si tratta degli assessori Andrea Bedon e Stefano Valentini e del consigliere Luca Smagliato per la li-

sta “Crescere è futuro”, mentre sono Mario Ferraresso e Walter Franco per la lista “Insieme”. Tutte facce nuove, invece, per il Movimento 5 Stelle. Non si ri-

presenteranno anche gli assessori uscenti Giuseppe “Pino” Cavallin e Lucio Ruzzante. Giacomo Piran ©RIPRODUZIONE RISERVATA

FOSSALTA di piave

Fantinello e Fregonese, ex coniugi sfidano il sindaco uscente Sensini ◗ FOSSALTA DI PIAVE

È corsa a tre per guidare Fossalta di Piave nei prossimi cinque anni: Carlo Fantinello e Loredana Fregonese sfidano il sindaco uscente Massimo Sensini. A rendere più curiosa la contesa elettorale c’è il fatto che Fantinello e Fregonese, in passato, sono stati marito e moglie. Ecco, dunque, i tre candidati in ordine alfabetico. Carlo Fantinello, 50 anni, libero professionista specializzato in consulenza fiscale e gestionale, è già stato in passato sindaco e assessore del paese. Ha ricoperto anche il ruolo di presidente della Conferenza dei sindaci del Veneto Orientale e dell’assemblea del Consorzio acquedotto Basso Piave. Si presenta con “Progetto per Fossalta”, che ha ottenuto il sostegno del Pd, del nuovo centrodestra e di Sini-

Il municipio di Fossalta di Piave

stra Ecologia e Libertà. Nella lista ci sono i consiglieri uscenti Chiara Sgnaolin e Roberto Fadel, nonché il presidente della Pro Loco, Giovanni Fregonese.

“Cittadini Attivi-Patto per Fossalta” è la lista civica che sostiene la candidatura a sindaco di Loredana Fregonese, 48 anni e due figli. Coordinatrice

LISTA CIVICA PROGETTO PER FOSSALTA

CITTADINI ATTIVI PATTO PER FOSSALTA

CIVICA LA PIAVE

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Carlo FANTINELLO

Loredana FREGONESE

Massimo SENSINI

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Chiara SGNAOLIN Alberto AUGUSTINI Ketty BRISCIO Roberto FADEL Marta FINOTTO Elena FREGONESE Giovanni FREGONESE Laura FURLAN Oliviero MINETTO Lucia PERISSINOTTO Michele SGNAOLIN Mauro ZOCCARATO

Tiziano BERGAMO Nicola BIONDO Anna CANCIAN Michele CARBONERE Maura COSSUTTA Eugenio FASAN Giannino FASAN Leonardo FREGONESE Chiara MENGO Paola NARDINI Susanna ROSANI Marta RUI

Roberto BIANCHINI Aureliana CAMATA Attilio GALLO Stefania LAVA Francesco MINETTO Manuel PASINI Alessandra SARTORETTO Nicolò SGNAOLIN Cristina SPESSOTTO Daniele TOFFOLO Mario TONON Gianpietro ZARAMELLA

dell’ente di formazione Donneuropee, è anche presidente del consiglio d’istituto del Mattei e istruttrice di ginnastica artistica nella Polisportiva Fossaltina. È’ consigliere comunale uscente di opposizione. In lista ci sono, tra gli altri, Susanna Rosani, del direttivo dell’associazione genitori «Per Crescere Insieme», Maura Cossutta, che parte dello staff dirigenziale

dell’Alberti, nonché Giannino Fasan del direttivo della Cia di San Donà. Per proseguire nel lavoro svolto in questi primi cinque anni, si ricandida il sindaco uscente Massimo Sensini. Sposato con due figli, 59 anni (ne compirà 60 il 9 maggio), dipendente di un istituto di credito, Sensini si ripresenta alla guida della civica “La Piave”, che ha

l’appoggio della Lega (a cui Sensini è iscritto) e di Forza Italia. Una lista nel segno della continuità. Su 12 elementi, le riconferme sono ben otto, tra cui tutti gli assessori uscenti: Zaramella, Pasini, Sartoretto e Gallo. In lista c’è anche il presidente della Coldiretti locale, Daniele Toffolo. Giovanni Monforte ©RIPRODUZIONE RISERVATAFO


X

Elezioni 2014

LA NUOVA DOMENICA 27 APRILE 2014

MEOLO

La carica delle donne contro Basso Aliprandi (centrosinistra), Celli (M5S) e Peruffo (centrodestra e Lega) cercano di strappare la poltrona al sindaco uscente CAMBIAMO MEOLO

MICHELE BASSO SINDACO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Loretta ALIPRANDI

Il municipio di Meolo

◗ MEOLO

Tre donne contro un uomo, il sindaco uscente. Saranno Loretta Aliprandi, Sara Celli e Daniela Peruffo a cercare di strappare la poltrona di sindaco di Meolo al primo cittadino uscente, Michele Basso. Nel 2009 fu invece tutta una sfida al maschile. Anche stavolta però saranno quattro le liste. Meno, comunque, di quanto il frammentato quadro politico meolese facesse ipotizzare. In attesa del sorteggio per il posizionamento nella scheda, ecco gli sfidanti in ordine alfabetico.

Il centrosinistra si è riunito attorno a Loretta Aliprandi, 57 anni. Insegnante con alle spalle un lungo impegno nella cultura e nel sociale, in passato già consigliere comunale, Aliprandi è la candidata sindaco della civica “CambiAmo Meolo”. Nella lista sono confluiti esponenti del mondo delle associazioni, come Michele Stefani (da sempre attivo nella pallavolo), Luca Zaffalon (vicino al mondo del calcio) e Gabriella Panico, presidente di un’associazione per i diritti delle donne. Il Pd ha annunciato pieno appoggio al progetto civico, tanto che in lista figura

Michele BASSO

MOVIMENTO CINQUE STELLE

MEOLO MERITA DI PIÙ

Candidato sindaco

Daniela PERUFFO

Sara CELLI

Candidato sindaco

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Stefano BROLLO Loretta CASONATO Moira DE LUIGI Emanuele FRASSON Manuel MENEGHEL Gabriella PANICO Anna PIERAZZO Giampiero PIOVESAN Michele STEFANI Giuseppino TESSARI Luca ZAFFALON Sonia ZANIN

Simone BENEDETTI Alice BENETTON Luca BRESCACCIN Matteo FECCHIO Alessandro FIN Massimo MAZZON Enrica MOMESSO Paolo PIEROBON Luigina STEFANI Elena TRENTIN Giulia VIO Luca ZANETTE

Alessandra BALOCCHI Sebastiano MORESE Cosetta CHIEREGATO Alessandro MAZZON Cataldo BARRECA Massimo FIORIN Michele BASILE Enrico BOTTACIN Lucia MERENDA Raffaella PASQUALIN

Angelo PADOVAN Michele BENETTON Daniela VIGNAGA Piero VENDRAMINETTO Salvatore BONATO Liviana AZZOLIN Andrea FANTINELLO Mirco FOGLIA Simone DE POL Barbara GERARDI Luca NIERO Rita Elena MAGNOLER

anche il segretario comunale Giampiero Piovesan. Non ci sono i consiglieri uscenti Mattia Zaffalon e Giorgio Peloso. Punta al secondo mandato il sindaco uscente Michele Basso, 37 anni. Laureato in giurisprudenza, lavora come responsabile di direzione in un Centro servizi per anziani. Esponente di Forza Italia, si presenta alla guida dell’omonima lista civica “Basso Sindaco”, che gode dell’appoggio anche di Fratelli d’Italia-An, i300, Prima il Veneto e del movimento Meolo Europea. In lista ci sono gli assessori uscenti Benedetti, Brescaccin, Fin e

Trentin, ma anche il capogruppo di maggioranza Massimo Mazzon. E ci sono Giulia Vio e Luigina Stefani, le due donne il cui sostegno in Consiglio è stato decisivo per Basso al momento dello «strappo» con la Lega. Novità assoluta per il panorama politico meolese è la presenza del Movimento 5 Stelle. I “pentastellati” puntano su una giovane mamma di 37 anni, Sara Celli, impiegata amministrativa, sposata e con un bimbo di 5 anni. Sara Celli è alla sua prima esperienza politica. Il gruppo che la sostiene, certificato sulla piattaforma

online del M5S, si è costituito un anno e mezzo fa su iniziativa di un insieme di persone unite dalla voglia di cambiamento. Anche se è la prima volta che partecipa alle Comunali, il M5S a Meolo parte forte del 28,9% ottenuto per la Camera alle Politiche dello scorso anno, che lo fece risultare il primo partito in paese. “Meolo merita di più” è la lista che sostiene la candidatura a sindaco di Daniela Peruffo, 58 anni, sposata con una figlia e già nonna di un bimbo. Collaboratrice nel mobilificio di famiglia, è presidente dell’associazione di artigiani e com-

mercianti “Arte e Lavoro”, attiva in questi anni per cercare di rivitalizzare con gli eventi il paese. A sostenerla è una lista civica di area centrodestra, formata da indipendenti ma a cui ha dato il suo sostegno anche la Lega Nord. Il Carroccio schiera tra gli altri gli ex assessori Michele Benetton, Daniela Vignaga e Piero Vendraminetto, nonché il consigliere uscente Andrea Fantinello. Infine, uno sguardo alle assenze: non si ripresentano Diego Cagnato, Oliviero Pillon e Luciano Varsori. Giovanni Monforte ©RIPRODUZIONE RISERVATA

CEGGIA

Bittolo, Bragato e Marin in corsa per la successione a Beraldo ◗ CEGGIA

Thomas Bittolo, Mara Bragato e Mirko Marin: ecco la triade di candidati sindaci in corsa per la successione a Massimo Beraldo. Ceggia, infatti, è l’unico Comune del Sandonatese in cui il sindaco uscente ha raggiunto il limite dei due mandati. In ordine alfabetico, il primo candidato è Thomas Bittolo, 22 anni, volto nuovo della politica su cui punta il Movimento 5 Stelle. Diplomato all’istituto tecnico industriale per il mobile e l’arredamento, Bittolo ha un’attività artigianale nel settore della falegnameria. Ha sempre dimostrato una particolare attenzione per le attività sportive e culturali del paese. Capolista del M5S è Gianluca Orrù. In lista figura anche Ernesto Rigoni, da sempre molto attivo in paese nel mondo dell’ambientalismo, sia all’interno di Legambiente che nelle battaglie che lo hanno visto impegnato a fianco dei comitati contro il traffico pesante in via IV Novembre. Alle Politiche 2013 per la Camera il M5S ottenne il 27,2%. A proseguire il lavoro della precedente amministrazione è chiamata Mara Bragato, 50 anni. Sposata con due figlie, geometra, è stata assessore

all’urbanistica e all’ambiente. Si presenta con “Fare per Ceggia”. Il passaggio di testimone è assicurato dalla presenza del sindaco uscente Massimo Beraldo. Ma Bragato (iscritta al Pd) ha voluto costruire una squadra che si caratterizzasse sul piano civico ancor più della maggioranza uscente. Vi hanno trovato spazio esponenti della società civile, del mondo cattolico e del volontariato, aprendosi alle diverse sensibilità politiche. In lista figurano anche la presidente della Pro Loco,

Mariangela Doretto, e Vittorio Furlan, titolare della Veneta Stampi. Dopo l’ottimo risultato del 2009, punta al «colpaccio» la civica “Impegno e Partecipazione”, espressione dell’omonima associazione, che fin dalla nascita ha voluto caratterizzarsi come apartitica, trasversale e aperta a tutte «le persone di buona volontà che vogliono il cambiamento». Il candidato sindaco è Mirko Marin, 48 anni, sposato con tre figlie, ingegnere elettronico, responsabile ricerca e sviluppo in un’azienda che si oc-

cupa di tecnologia del suono. Membro del Consiglio pastorale, è iscritto a diverse associazioni tra cui Avis e Circolo Noi. In lista ci sono i consiglieri uscenti Silvio Florian e Paolo Lorenzon, ma anche la storica Mila Manzatto e anche due giovani studenti. Curiosamente il centrodestra non ha presentato proprie liste autonome, ma dai consiglieri uscenti della Lega Nord è giunta l'indicazione ai propri elettori di votare Mirko Marin. (g.mon.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA

MOVIMENTO CINQUE STELLE CEGGIA

FARE PER CEGGIA

IMPEGNO E PARTECIPAZIONE

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Thomas BITTOLO

A Ceggia i cittadini sceglieranno il successore di Massimo Beraldo

Il municipio di Ceggia

Mara BRAGATO

Mirko MARIN

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Gianluca ORRÙ Marisa TREVISAN Ernesto RIGONI Gianmarco MAZZARIOL Francesca CIPOLLINI Sergio ORTOLAN Patrizia MAZZON Mauro FERRAZZO Piera SEMENZATO Ivano DI CORRADO Veronica TREVISAN Fabio BRAGATO

Stefania BALDO Alberto CASSIN Luca TIEPPO Francesco RAPUANO Paola VELLO Mariangela DORETTO Massimo BERALDO Massimo BROLLO Vittorio FURLAN Maurizio BEDIN Paolo SEGANTIN Nada ESPOSITO

Silvio FLORIAN Paolo LORENZON Simone PIVETTA Mila MANZATTO Antonio PARCIANELLO Katiuscia NADALON Angelo Maria DAL BEN Chiara DALL’ORO Elena DEL MINISTRO Massimo SFORZIN Davide AGUGIARO Thomas BRAGATO


Elezioni 2014

DOMENICA 27 APRILE 2014 LA NUOVA

XI

CONCORDIA SAGITTARIA

Il centrosinistra teme la grillina Mazzon Cusin pronta a raccogliere il testimone di Geromin. Dovrà vedersela con il M5S e la lista “ trasversale” di Odorico ◗ CONCORDIA

Cusin, Mazzon, Odorico: le possibilità per Concordia di avere un sindaco donna sono del 66,6 per cento. Sale sul podio dei giovanissimi la candidata per la lista “Concordia 5 Stelle” appoggiata dall’omonimo movimento nazionale, Mary Mazzon, 27 anni, specializzanda in social media marketing che, nonostante la giovane età vanta un curriculum di tutto rispetto. La sua lista di giovani promesse, punta dritto contro la politica in fase di stallo che sino ad oggi ha coinvolto Concordia, maggioranza e minoranza: nessuno escluso. «Ad oggi cinque assessori e il sindaco, cioè solo sei persone a fronte di oltre diecimila concordiesi, hanno deciso dove e come spendere il denaro di tutti» scrive Mary Mazzon. «Chi siede in consiglio comunale come componente del gruppo di minoranza ha il compito di vigilare sull’operato di chi amministra, di dare suggerimenti e anche aiuti, se necessario, nell’interesse della collettività. Non vogliamo la politica delle promesse, per raccogliere voti, puntiamo a costruire un progetto politico assieme alla cittadinanza. La politica deve essere

LA CONCORDIA CHE VORREI

CONCORDIA CINQUE STELLE

LISTA CIVICA PER CONCORDIA

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Margherita CUSIN

Il municipio di Concordia Sagittaria

concepita come servizio alla collettività». Chi crede fortemente nella continuità di un lavoro ben fatto sino ad oggi dal sindaco Marco Geromin è, invece, Margherita Cusin, 35 anni, avvocato, e la sua lista civica “la Concordia che vorrei”. Pronta a prendere il posto dell’attuale primo cittadi-

no con tanto di benedizione, Cusin ha trascorso i mesi invernali bussando alle porte dei concordiesi per stilare il suo programma: «L’obiettivo nostro è quello di procedere con una campagna elettorale improntata sulla correttezza», dice la candidata, «il gruppo che rappresento è formato da persone limpide, con

Claudio ODORICO

Mary MAZZON

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Paolino BELLUZZO Stefano BIASOTTO Ermano BORTOLUSSI Marco GEROMIN Matteo MOLENT Sandro MACCATROZZO Federico NARDIN Massimo ZOIA Elisa DRIOL Cinzia FIORIN Sonia FIORIN Valentina PAPAIS Angela PERISSINOTTO Cristina TALON Mara TREVISAN Barbara SALVADOR

Matteo DAL BEN Ivan MAZZON Emanuele BOZZATO Gianni VISENTIN Angelo BOSCOLO Luciano BATTEL Marina MISSIAGLIA Maria COLUSSO Roberta BORTOLUSSI Luca CUSAN Massimo TOMASELLI Alex INNOCENTE Ilaria FARESI

Alberto CANCIANI Barbara FALCOMER Domenico FAVRO Eligio MOLENT Emiliano SONCIN Erica CHINELLATO Fortunato MIOR Luigi CHIANDOTTO Vittorio MARCHIOLI Maria Grazia FAVRO Maria Pia LONDERO Riccardo FIORIN Silvia CANCIANI Silvia DANIELE Simone FERRON Stefano MIO

una appartenenza politica vicina al centrosinistra, ma per lo più lontana dai partiti tale per cui non ho dovuto venire a patti con alcuno né cedere ad accordi tra varie fazioni». Niente partiti, dunque, alle spalle della sua lista, storicamente appoggiata dal Pd che, ora, sembra rimanere un “padrino” nelle retrovie.

Lo stesso vale per Claudio Odorico, 57 anni, funzionario comunale e la sua lista civica “Per Concordia”, che, se pur spalleggiata da partiti appartenenti al centrodestra, si definisce trasversale cioè composta da elementi dalle diverse ideologie politiche. Odorico ha le idee chiare: «Concordia non deve più

accodarsi a decisioni già prese dagli altri», dice, «ma deve farsi capofila di iniziative e idee. Soprattutto non può più sottostare a una politica calata dall’alto e decisa dai partiti, come è stato sino ad oggi con le amministrazioni di centro sinistra». Gemma Canzoneri ©RIPRODUZIONE RISERVATA

LE CURIOSITÀ

L’ex vicesindaco Mior ritorna a fare politica Il sindaco uscente ancora in lista, assente Enrica Pontello. Nel M5S l’età media è di 35 anni ◗ CONCORDIA

Sfida incerta a Concordia fra tre candidati sindaci

Dieci uomini e sei donne per la lista di Claudio Odorico. Lui responsabile di edilizia ed urbanistica dal 1990 nel Comune di Portogruaro, loro una squadra compatta negli intenti, ma dalle ideologie politiche più diverse, e questo per Odorico è certamente un punto di forza. Al suo fianco, tra le quota rosa della lista, rimane Erica Chinellato, anche lei consigliere di minoranza dell’attuale amministrazione Geromin dal 2009, e torna tra i banchi della politica anche Fortunato Mior, che negli anni ‘90 fu vicesindaco di Concordia e consigliere comunale. Grande assente è la consiglie-

ra Enrica Pontello: «Una scelta presa da lei», spiega Odorico al riguardo. A rimanere in lista è anche Marco Geromin, per due volte sindaco di Concordia (dopo le dimissioni dal primo mandato, fu rieletto nel 2009) ora candidato consigliere al fianco di Margherita Cusin e il suo gruppo. “Continuità” è la parola d’ordine della lista “la Concordia che vorrei”, e infatti, dei sedici prescelti (otto donne e otto uomini) Cusin conferma cinque elementi dell’attuale giunta Geromin: Paolino Belluzzo, Ermano Bortolussi, Matteo Molent, Cinzia Fiorin e ovviamente il sindaco. Una squadra di persone intorno ai 40 anni e dalle sva-

riate competenze, di tipo tecnico progettuale, economico, umanistico, storico e pedagogico. Mary Mazzon presenta una lista di dodici candidati, quasi tutti coetanei. Età media 35 anni per i grillini di Concordia, con due uniche eccezioni per Marina Missiaglia, classe 1954, dirigente della farmacia ospedaliera all’Asl 10 e Maria Colusso, classe 1964, casalinga e mamma. Il Movimento Cinque Stelle di Concordia è giovane come i suoi candidati. Nasce nel febbraio del 2014 da un gruppo cittadini del paese, «ormai stanchi di una politica poco trasparente e propositiva». (g.can.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Elettori ai seggi


XII

Elezioni 2014

LA NUOVA DOMENICA 27 APRILE 2014

FOSSALTA DI PORTOGRUARO

Sfida a due per accaparrarsi il Comune Il centrosinistra punta su Natale Sidran e presenta Anastasia come capolista. Piero Turco è l’avversario da battere ◗ FOSSALTA DI PORTOGRUARO

Saranno “Insieme per Fossalta” e “Mettiamoci in comune” le due liste civiche che si contenderanno il successo nella tornata amministrativa di Fossalta, comune di poco più di 6 mila abitanti, collocato in una posizione strategica nel Veneto orientale, a pochi chilometri dal confine con il Friuli Venezia Giulia. I candidati sindaci sono rispettivamente Natale Sidran e Piero Turco. Il primo cercherà di raccogliere l’eredità di Paolo Anastasia, sindaco uscente che pur avendo diritto a correre per un secondo mandato, ha preferito rinunciare. Anastasia, in ogni caso, parteciperà all’agone politico, essendo stato inserito come capolista della forza di centrosinistra. Natale Sidran, 58 anni, insegnante, vanta una grande esperienza dal punto di vista politico, avendo ricoperto l’incarico di consigliere e assessore per più conciliature. «Ho accettato la proposta di “Insieme per Fos-

salta” per dare il contributo della mia esperienza alla comunità alla quale sono affezionato», spiega Sidran, «in caso di successo elettorale metterò in campo una larga disponibilità di tempo e di energie. I punti del programma riguarderanno il lavoro e la messa in sicurezza dell'assetto idrogeologico. Le parole d’ordine sono lavoro, sicurezza e tutele». La lista è composta da nomi nuovi e parecchie donne. Ci sono diversi assessori uscenti come Mirko Bortolusso, Ottorino Drigo e Sonia Lena. Si ripresenta anche il consigliere comunale Eleonora Cervesato. Non corre Rino Colauzzo, già più volte assessore e consigliere comunale di lunga esperienza. Mix di new entry e vecchie guardie anche per “Mettiamoci in comune”. A cominciare dal candidato sindaco, ovvero Piero Turco, 57 anni a pochi giorni dal voto, colonnello dell’Esercito, consigliere comunale nell’ultima conciliatura del sindaco Bruno Panegai. «Dovremo far

LISTA CIVICA INSIEME PER FOSSALTA

LISTA CIVICA METTIAMOCI IN COMUNE

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Natale detto Noël SIDRAN

Paolo ANASTASIA Mirko BORTOLUSSO Germana CANALIA Eleonora CERVESATO Daisy DISARÒ Ottorino DRIGO Sonia LENA Federico LENARDON Dario MILANESE Valeria MORETTO Filippo PANEGAI Bruno ZAMBORLIN

Piero TURCO

Fabio STROMENDO Giuseppe ANESE Giulia DRIGO Matteo BARUZZO Cristina ZAMARIAN Antonietta CANDOLO Nicola ONGARETTO Pamela COASSIN Francesca DOVIER Bernardo TONASSO Tonino SETTE Valentina FANTIN

Il municipio di Fossalta di Portogruaro

sapere alla cittadinanza», spiega Piero Turco, «che c’è un movimento che da tempo sta lavorando e ha in mente di cambiare l’attuale situazione fossaltese. Chiameremo a raccolta tutti coloro che hanno un’idea, un progetto, qualcosa da dire per

migliorare il nostro comune. Dobbiamo informare i cittadini che il nostro movimento politico è un gruppo aperto alle persone che hanno a cuore il bene del nostro comune. Sono molti i cittadini che sentono il bisogno di un cambiamento e noi

abbiamo il compito di unire tutte queste mani per metterle a servizio della comunità». Se “Insieme per Fossalta” può essere definita una lista di centrosinistra, non è sbagliato sostenere che “Mettiamoci in comune” sia una lista di centro-

destra. Manca il forzista Matteo Baruzzo nella lista, ma lavorerà dietro le quinte. Tra i candidati consiglieri figurano gli uscenti come il capolista Fabio Stromendo e Nicola Ongaretto. Rosario Padovano ©RIPRODUZIONE RISERVATA

ANNONE VENETO

Le civiche di Toffolon e Verona si spartiranno la torta dei votanti ◗ ANNONE VENETO

Ad Annone Veneto lo scontro sarà a due tra Ada Toffolon e Elio Verona. Per gli annonesi non dovrebbe essere molto difficile scegliere, essendo i due candidati molto diversi tra loro. Fuori invece gli interessi di partito dal paese: entrambi i candidati si presentano con liste civiche senza simboli di partito, pur essendo note a tutti le loro scelte politiche, la Toffolon nel centrosinistra, Verona nel centrodestra. Ada Toffolon torna ad affacciarsi dopo diversi anni all’amministrazione comunale, era stata, infatti, consigliere comunale negli anni Novanta. Residente a Loncon, nubile, 57 anni, Ada Toffolon è insegnante di lettere

Il comune di Annone Veneto

all’Itis Scarpa di Motta di Livenza. Iscritta al Partito Democratico, è da sempre molto impegnata nel volontariato locale. Per lanciare la sua candidatura a sindaco si è, infatti, di-

messa dalla presidenza della Croce Bianca. Elio Verona torna all’impegno amministrativo dopo dieci anni di assenza. Residente nel capoluogo, 63 anni, sposa-

LISTA CIVICA UNITI PER IL PAESE

INSIEME PER IL PAESE

Candidato sindaco

Ada TOFFOLON

Elio VERONA

Roberto BEDIN Elisa BOARETTO Nicoletta BONDI Leonardo GUERRA Daniel LUNARDI Federico NOSELLA Giada PALUDETTO Francesco PANZARIN Marco QUELLERBA Stefano STEFANI Victoriano TOFFOLON Giovanni TREVISAN

to con due figli e nonno, Verona è un geometra libero professionista. Ha iniziato il suo impegno in amministrazione comunale nel 1985, in giunta con l’ex sindaco Paolo Ruzzene, fino al 1995, dal 1991 al 1994 presidente dell’Asvo, per diventare poi sindaco per due

Candidato sindaco

Serena BET Gabriele BORIN Sara CUZZOLIN Andrea DE CARLO Paola DE MORI in STEFANI Chiara FRANCHI Giovanni PARISE Gianluigi SALAMON Claudio TALLON Fabio TESOLIN Mauro ZARA Igino ZAUPA

mandati dal 1995 al 2004. Entrambi si presentano con due liste civiche: Ada Toffolon sostenuta da “Insieme per il Paese”, Elio Verona dalla nuova lista “Uniti per il paese”. Tanti i giovani e le facce nuove in entrambe le liste. Scarsa ancora, purtroppo, la presenza

femminile: tre le donne nella lista “Uniti per il Paese”, quattro (oltre al candidato sindaco) nella lista “Insieme per il Paese”. L’allontanamento dalla politica si sente forte e chiaro anche ad Annone: far parte del consiglio comunale non è più sentito come un onore come era fino a soli dieci anni fa. Dopo il ponte del primo maggio partirà ufficialmente la campagna elettorale: vincerà probabilmente chi riuscirà a portare più elettori ai seggi, visto il crollo dell’affluenza alle comunali dell’anno scorso nei Comuni limitrofi. Nel 2009, Daniela Savian, primo sindaco donna del paese, vinse con 48,9% dei voti sul sindaco uscente Paolo Ruzzene, che si fermò al 41,1% e Leonardo Guerra che raccolse solo il 10% dei consensi. L’affluenza fu del 66,6%, in calo di oltre 10 punti rispetto alle comunali del 2004, in cui votò il 77,4% degli aventi diritto. Claudia Stefani ©RIPRODUZIONE RISERVATA


Elezioni 2014

DOMENICA 27 APRILE 2014 LA NUOVA

XIII

CINTO CAOMAGGIORE

Querini punta a riconquistare il posto L’ex sindaco vuole tornare sulla poltrona ora occupata dal commissario. Dovrà vedersela con Kety Sut e Gianluca Falcomer LISTA CIVICA CAOMAGGIORE

LISTA CIVICA IL PAESE CHE VOGLIAMO

LISTA CIVICA INSIEME PER CINTO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Gianluca FALCOMER

Il municipio di Cinto Caomaggiore. In questo momento c’è un commissario prefettizio

◗ CINTO

Tre candidati si contendono la poltrona di primo cittadino a Cinto, da un anno a questa parte occupata dal commissario prefettizio Natalino Manno. Una situazione a cui si era arrivati a causa della profonda crisi d'identità che sta attraversando Cinto e di una litigiosità tra gli amministratori che ha distrutto, invece di favorirlo, il rapporto istituzionale e associativo.

Con i nuovi eletti si punterà dunque a tentare di superare la gravissima crisi occupazionale e la chiusura progressiva del settore commerciale. Se così non sarà Cinto sarà costretto a diventare l'ennesima frazione di Portogruaro,dopo Summaga, Pradipozzo, Lugugnana e Giussago. Ci proveranno le tre liste che sono scese nell'agone elettorale, formate dagli stessi attori che hanno subito o causato la crisi politico amministrativa:

tutte e tre civiche. L'ex sindaco Renato Querini, 57 anni, attrezzista in sala operatoria, si presenta alla guida della lista civica “Il paese che vogliamo” e punta alla riconquista del palazzo dal quale l'anno scorso è stato sfrattato. «Gli stessi che mi hanno sfiduciato mandandomi a casa» commenta «e hanno bloccato lo sviluppo del paese e favorito il commissariamento, oggi si ripresentano come i salvatori della patria. Nel frattem-

Renato QUERINI

Kety SUT

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Alessandra BAGNARIOL Damiano BIASIN Chiara CACCARO Matteo CAMPANERUT Alessandro COCCOLO Cinzia DANELUZZI Daniele DANELUZZI Luigi DE MUNARI Dario MUCIGNAT Luca PELLEGRINI Valentino PERETTI Fabio PIVETTA

Alberto AMADIO Salvatore CALABRO' Francesca NADALIN Valdino ZANET Paolo FAGOTTO Jacopo SUT Flavio CECCHINATO Claudio CAMPANERUT Maurizio BASSO Renzo CANDONI Maurizio CHIAROT

Luana POTASSA Martina BIGAI Marco MUCCIGNAT Michele PIGAFETTA Giorgio BIGAI Giulio SUT Lorenzo COVALLERO Giovanni BERTOLI Alex TEDESCO Giuseppe NADALIN Bianca MAGAROTTO Jessica CAMPANERUT

po si sono persi finanziamenti e progetti si sono arenati». Candidata a sindaco per la lista “Insieme per Cinto” è Kety Sut, 40 anni, imprenditrice agricola sostenuta da Michele Pigafetta, 44 anni, anche lui del settore insieme a Giulio Sut. Si tratta dei tre che con Luigi Bagnariol sfiduciarono Querini, durante un periodo contrassegnato più dalla litigiosità all'interno della stessa maggioranza che non da un sereno e produttivo

impegno per risolvere i problemi del paese. «Mi candido proprio per proseguire nel mio impegno rivolto al lavoro e alla sua difesa portata anche a tavoli ministeriali» spiega Kety Sut «favorendo un rapporto serio e costante con i cittadini che aspettano fatti concreti». La lista “Caomaggiore” candida a sindaco Gianluca Falcomer, 30 anni, europrogettista e segretario del Movimento Friuli. È in politica dal 2007 acqui-

sendo, anche con il ruolo di opposizione all'amministrazione Querini, una profonda conoscenza amministrativa che vuol mettere al servizio del proprio paese insieme a un gruppo di giovani che poggia le sue basi su tre pilastri: rinnovamento, solidarietà, sviluppo. «Al nostro interno abbiamo varie scuole di pensiero, dice, che diventa però unico per il futuro del paese». Gian Piero del Gallo ©RIPRODUZIONE RISERVATA

TEGLIO VENETO

GRUARO

Spivach contro Tamai duello all’ultimo voto

L’ingegner Infanti sfida l’architetto Gasparotto

◗ TEGLIO VENETO

◗ GRUARO

Appassionante sembra anche la sfida elettorale per conquistare il comune di Teglio Veneto. Anzi, gli addetti ai lavori ritengono che qui la lotta politica sarà più vivace. Si fa presto a scoprire perchè. Teglio è il più piccolo comune del Veneto orientale (2.313 abitanti); e di sicuro, assieme a Cinto e San Michele, uno di quelli più legati al vicino Friuli. Collocare nettamente nel centrodestra o nel centrosinistra le due liste in concorrenza, “Il Tiglio”, che vinse cinque anni fa e che si ripresenta; e “CambiAmo – Progetto civico per Teglio”, può essere sbagliato. Le liste infatti sono composte da varie “anime” e per gli elettori potrebbero apparire perfino trasversali, a seconda di come si possa interpretare la presenza dell'uno o dell'altro candidato. Il candidato sindaco della lista civica “Il Tiglio” sarà il sindaco uscente, Andrea Tamai, 49 anni, odontoiatra. Tamai, cinque anni fa, era un uomo nuovo della politica. Legato alla corrente dell'assessore regionale Renato Chisso, Tamai ha bruciato le tappe. Oltre ad aver governato il comune in cui risiede, spodestando il centrosinistra che governava da più di cinque lustri grazie a politici di grande esperienza, Tamai ha ricoperto anche il ruolo di presidente della Conferenza dei sindaci della sanità, non certo un incarico qualunque. Nella lista “Il Tiglio” ci

LISTA CAMBIAMO PROGETTO CIVICO PER TEGLIO

LISTA CIVICA IL TIGLIO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Stefano SPIVACH

Andrea TAMAI

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Angela MINISCALCO Matteo ANTONIALI Roberta BOZZATO Teonilla DAL MAS Sonia FALCOMER Andrea MARIN Maurizio NICODEMO Romano QUERIN Filippo RAMON Valentina VARESI

Maurizio VERSOLATO Alessio GEREMIA Mara GEREMIA Alessandro ZANON Paola AMBROSIO Ivano MARTIN Silvia MARZIO Susan TRAVERSO Valentina NICODEMO Erica ZANON

sono gli assessori uscenti Maurizio Versolato e Mara Geremia; oltre a figure di spiccata personalità come Alessandro Zanon e Alessio Geremia, consiglieri comunali uscenti. Alessandro Zanon si è sempre definito “renziano”, ma non risulta abbia la tessera del Pd. Alessio Geremia, invece, è segretario mandamentale portogruarese della Lega Nord. Non si ripresentano, in qualità di candidati consiglieri, il consigliere uscente Oscar Cicuto e Luca De Luca, ex assessore uscente, nominato fresco presidente della Bcc San Biagio. La civica “CambiAmo – Progetto civico per Teglio” candida a sindaco Stefano Spivach. Ha 55 anni e per molti anni è stato presidente di “Eticamente”, la

rassegna che ha avuto il merito di far assurgere Teglio a località culturale di livello nazionale. È stato anche presidente della Pro loco tegliese, dal 2005 al 2009, ha giocato a pallacanestro. È lui il “pivot” del centrosinistra, che la sua lista vuole abile a segnare e anche a catturare i rimbalzi in difesa. Tra i candidati consiglieri figurano il consigliere uscente Maurizio Nicodemo e il segretario del Pd locale, Filippo Ramon. “CambiAmo” però punta anche a catturare simpatie dell' elettorato deluso dal centrodestra e dall'attuale maggioranza. Mancheranno i consiglieri uscenti Ilik Zanon e Bibiana Zuliani. Rosario Padovano ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Qualunque successo non è più il frutto di un atto individuale ma il risultato di un'efficienza di sistema. Questo in estrema sintesi il pensiero di Giacomo Gasparotto, 56 anni, architetto, sposato con Monica e un figlio, Jacopo, che ha deciso di ripresentarsi ai suoi concittadini per chiedere loro di rinnovare quella fiducia che per la prima volta gli hanno accordato nel 1990, quando fece la sua prima esperienza politica in qualità di sindaco che ricoprì per tre legislature. Dopo una pausa da vice sindaco e da consigliere provinciale, nel 2009 vestì di nuovo la fascia tricolore ricoprendo anche la carica di assessore provinciale. Giacomo Gasparotto si presenta alla guida della “Lista civica Gruaro” riconfermando buona parte dei suoi componenti, guardando ai risultati ottenuti ma con lo sguardo al futuro tra l'istituzione della Città metropolitana e l'Unione di piccoli comuni. Lo stimolo alla ricandidatura, oltre a una oggettiva difficoltà di coinvolgere un degno ma ancora titubante successore, andrebbe ricercato in quella motivazione che lo vide attore principale dello sviluppo industriale del paese negli anni Novanta. Il paese ha conosciuto una buona qualità di vita che oggi la crisi ha ridimensionato. Ed è per que-

LUCA INFANTI IL SINDACO DI TUTTI

LISTA CIVICA GRUARO

Candidato sindaco

Candidato sindaco

Luca INFANTI

Giacomo GASPAROTTO

Candidati consiglieri

Candidati consiglieri

Francesca BASSO Enrica CANCIAN Meri CODIGNOTTO Paolo Giovanni COLLOREDO Marcello COLUSSI Marco DE BIASIO Barbara PAULETTO Salaco STEFANUTO Valentino STEFANUTO Stefano ZANON

Mirko DANELON Luca DANELUZZI Michele DELLE VEDOVE Stefania FAGOTTO Marco MORETTO Ivan MORO Ernesto G. NOSELLA Renato PETTENUZZO Oscar SAVIAN Laura STEFANUTO

sto che Giacomo Gasparotto vorrebbe essere il sindaco di quella riconversione industriale, edilizia e commerciale sempre più necessaria. I rumors di piazza parlavano di una certa difficoltà per la costituzione di una seconda lista da contrapporre a Gasparotto, sindaco uscente. Poi però le voci sono state sonoramente smentite dalla caratura della compagine che l'altro ieri ha presentato programma e candidati. L’alternativa a Gasparotto è una lista civica “Luca Infanti– Il sindaco di tutti”, di cui fanno parte manager laureati, imprenditori artigiani, impiegati e liberi professionisti. Luca Infanti è un ingegnere meccani-

co di 39 anni, sposato, due bambini in tenera età. Ha svolto la sua attività manageriale in aziende multinazionali come la Danieli spa e Massimo Gaspardo spa, curando la gestione di progetti e di clienti internazionali. Attualmente svolge attività di consulenza per progetti di internazionalizzazione di aziende e nella promozione di impianti tecnologici. Un candidato quindi di indubbio spessore che, se eletto, metterà le sue competenze a disposizione degli imprenditori ed artigiani con i quali realizzerebbe un progetto per favorire lo sviluppo economico e sociale del paese. (g.p.d.g.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA


TASINATO auto www.tasinatoauto.com OLTRE 130 VEICOLI CON CAMBIO MANUALE/AUTOMATICO Con la Formula “DRIVE RELAX” è studiata appositamente per guidare senza pensieri, un solo impegno mensile certo per innumerevoli servizi inclusi INCENDIO, FURTO, ATTI VANDALICI, GRANDINE ecc.

254

146,50

AL MESE

GIULIETTA 1.6 MJET 105 CV DIST. 5P VARI COLORI APR. 13 KM 23150 CLIMA AUTO CERCHI 16 - RADIO CD - REG. VELOCITÀ COMANDI VOLANTE COMPRENSIVI DI 3 ANNI INCENDIO, FURTO, GRANDINE, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

13900

146,50

AL MESE

NEW YPSILON 1.2 69 CV GOLD 5P VARI COLORI APR 13 KM 16580 CLIMA - RADIO CD 5 POSTO - MET COMPRENSIVI DI 3 ANNI, INCENDIO, FURTO, GRANDINE, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

326,50

7900

AL MESE

X1 SDRIVE 18D VARI COLORI APR 13 KM 21000 CLIMA - CERCI IN LEGA - CHIUSURA CENTR VERNICE MET - ECC ECC COMPRENSIVI 3 ANNI DI INC, FURT, GRAND, ATT VANDA

DRIVE RELAX

20500

AL MESE

FIAT 500 1.2 LOUNGE VARI COLORI MAG 13 KM. 19300 CLIMA - BLUETHOOT CERCHI LEGA - RUOTINO - MET COMPRENSIVI DI 3 ANNI, INCENDIO, FURTO, GRANDINE, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

283,50

7900

AL MESE

GOLF VII 1.6 TDI 105 CV CONFORTLINE VARI COLORI APR 13 KM 22400 CLIMA AUTO CERCHI 16 - RADIO CD - NAVIGATORE SED RISCALDATI. ECC COMPRENSIVI DI 3 ANNI INC, FURT, GRAND, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

336,50

16400

AL MESE

118 D VARI COLORI FEB 13 KM 22000 CLIMA CERCI IN LEGA-CHIUSURA CENTR-VERNICE MET-ECC ECC COMPRENSIVI DI 3 ANNI INC. FURT, GRAND, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

18500

VISITA IL NOSTRO SITO

146,50

AL MESE

PANDA 1.2 LOUNGE VARI COLORI MAG 13 KM 15401 CLIMA - RADIO CD-5 POSTO RUOTINO COMPRENSIVI DI 3 ANNI DI INCENDIO, FURTO, GRANDINE, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

329,50

7900

AL MESE

CLASSE A 180 CDI 109 CV EXECUTIVE VARI COLORI APR 13 KM 28500 NAVI PDC - CERCHI LEGA - SEDILI SPORTIVI MET COMPRENSIVI DI 3 ANNI INC, FURT, GRAND, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

19900

204,50

AL MESE

500 1.2 S VARI COLORI GEN 14 KM 0 CLIMA CERCHI IN LEGA - BT. PELLE TESSUTO - RADIO CD.COMANDI VOLANTE COMPRENSIVI DI INC, FURT, GRAND, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

10233

s cop ri l a s o l u zion e gi u st a pe r t e!!!

225,50

AL MESE

500L 1.3 MJET 85 CV POP STAR VARI COLORI FEB 13 KM 20500 CERCHI LEGA - CLIMA RADIO CD - COMANDI VOLANTE - MET COMPRENSIVI DI 3 ANNI DI INCENDIO, FURTO, GRANDINE, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

12300

218,50

AL MESE

500 L 1,4 BENZINA POP STAR VARI COLORI MAR 13 KM 15000 CLIMA - VETRI ELETTRICI RADIO CD - CERCHI IN LEGA - BT - VOLANTE MULTI FUNZIONE COMPRENSIVI DI 3 ANNI INC, FURT, GRAND, ATTI VANDALICI

DRIVE RELAX

11900

218,50

AL MESE

500 1,2 S CABRIO VARI COLORI GEN 14 KM 0 CLIMA - CERCHI IN LEGA - BT. PELLE TESSUTO RADIO CD.COMANDI VOLANTE COMPRENSIVI DI INC, FURT, GRAND, ATTI VAMNDALICI

DRIVE RELAX

11900

Proposta legata a finanziamento in 84 mesi TAN 8.9

TASINATO AUTO S.R.L. - Via Orlanda, 173 - Campalto (Venezia) - Tel. (+39) 041.900766 - Fax (+39) 041.8500174 TASINATO RENT Via Aquileia 110/2 c/o Palazzo del turismo - Jesolo (Venezia) - Tel. (+39) 349.8865668, (+39) 0421.380130


Elezioni 2014

DOMENICA 27 APRILE 2014 LA NUOVA

XV

EUROPEE

Dodici liste, sono 159 i candidati in lizza Ancora pendenti i ricorsi di Comunisti-Sinistra popolare e Pensioni & Lavoro. Tanti gli uscenti che ci riprovano di Claudio Baccarin ◗ VENEZIA

Ammontano a 159 gli aspiranti europarlamentari che puntano alle 14 poltrone che il Nordest si vedrà assegnare a Strasburgo e Bruxelles. Sono distribuiti nelle 12 liste ammesse al voto dalla Corte d’appello di Venezia in vista delle elezioni di domenica 25 maggio (si vota dalle 7 alle 23; a seguire, nella notte, lo scrutinio). L’ordine di lista. Non è ancora stato effettuato il sorteggio che dovrà determinare l’ordine delle liste sulla scheda di color marrone. Risultano infatti ancora pendenti i ricorsi delle liste Comunisti-Sinistra Popolare di Marco Rizzo e di Pensioni & Lavoro di Cesare Valentinuzzi. Entrambe le formazioni sono in attesa del pronunciamento del Tar di Lazio. È invece definitivamente al palo il Movimento Bunga Bunga che, per aggirare il vincolo delle firme da presentare in allegato alla lista, aveva cercato la strada del collegamento con l’Usei (l’Unione Sudamericana Emigrati Italiani). Caccia alle preferenze. A differenza del defunto Porcellum NUOVO CENTRODESTRA PPE-UDC

di Roberto Calderoli e dell’Italicum “spiaggiato”, stavolta non ci sono le liste bloccate e i candidati devono dare la caccia alle preferenze. Sono gli eurodeputati uscenti che cercano una conferma. Nell’elenco troviamo Antonio Cancian, capolista di Nuovo centrodestra-Ppe-Udc; Elisabetta Gardini e Amalia Sartori di Forza Italia. Sergio Berlato (eletto nel 2009 con il Pdl) e Magdi Cristiano Allam (che cinque anni fa figurava nelle liste dell’Udc) si presentano nella lista di Fratelli d’Italia-An. Conferma cercasi. Quattro gli europarlamentari uscenti nel team della Lega Nord: il segretario federale Matteo Salvini, Lorenzo Fontana, Mara Bizzotto e Giancarlo Scottà. Herbert Dorfmann è l’indiscusso capolista di Südtiroler Volkspartei. Paolo De Castro, Salvatore Caronna, Franco Frigo e Andrea Zanoni (eletto nella lista Idv) costituiscono il quartetto degli europarlamentari uscenti del Partito democratico. Vanta nel curriculum due legislature continentali anche Monica Frasson, presidente del Partito Verde Europeo. Tanti i big. Nelle liste non manFORZA ITALIA BERLUSCONI

L’aula del Parlamento europeo a Strasburgo

cano i personaggi noti: dal presidente del Consiglio regionale, Clodovaldo Ruffato, approdato tra gli alfaniani al pari dell’ex sindaco di Trieste RoFRATELLI D’ITALIA ALLEANZA NAZIONALE

berto Di Piazza. Tra i berlusconiani si propongono l’ex sottosegretario agli Affari regionali del governo Letta, Walter Ferrazza, e l’assessore ai Servizi MOVIMENTO CINQUE STELLE BEPPEGRILLO

sociali Remo Sernagiotto. Capolista di Fratelli d’Italia è l’ex ministro Giorgia Meloni. David Borelli, primo consigliere comunale del Movimento Cin-

que Stelle, è lanciatissimo tra i grillini. Il sindaco di Verona Flavio Tosi sgomita nella lista del Carroccio. Paola Morandin, operaia di Electrolux, è la capolista de L’Altra Europa con Tsipras, dove corre pure l’attore Ivano Marescotti che, in ossequio alla par condicio, si è visto oscurato dalla fiction Rai “Una buona stagione”. Alessandra Moretti, già portavoce di Bersani, è la capolista del Pd, dove si segnalano anche gli ex ministri Cécile Kyenge e Flavio Zanonato. Il segretario nazionale Ignazio Messina guida la squadra dell’Idv. Nella lista “Io cambio-Maie” si candida Davide Vannoni,inventore del metodo Stamina. Syusy Blady è la capolista dei Green Italia-Verdi Europei, Michele Boldrin guida l’assalto di Scelta europea. Come si vota. È stata promulgata il 22 aprile la legge 65 che modifica la norma del 1979. In particolare si stabilisce che «nel caso di tre preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della terza preferenza». (hacollaborato VeraMantengoli)

LEGA NORD BASTA EURO

SÜDTIROLER VOLKSPARTEI

1 Antonio CANCIAN detto Toni

1 Elisabetta GARDINI

1 Giorgia MELONI

1 Marco AFFRONTE

1 Matteo SALVINI

1 Herbert DORFMANN

2 Clodovaldo RUFFATO detto Valdo

2 Amalia SARTORI detta Lia

2 Magdi Cristiano ALLAM

2 David BORRELLI

2 Flavio TOSI

2 Lorena TORRESANI

3 Simone VENTURINI

3 Simone FURLAN

3 Sergio Antonio BERLATO

3 Giorgio BURLINI

3 Lorenzo FONTANA

3 Tanja PERIC

4 Roberto DI PIAZZA

4 Massimiliano BARISON

4 Alberto BALDONI

4 Stefano COBELLO

4 Mara BIZZOTTO

4 Christina GOSTNER von STEFENELLI

5 Iginio BENDIN detto Gino

5 Elisabetta BOLZONI

5 Sonia BIZZARI

5 Giuseppe DALPASSO

5 Giancarlo SCOTTÀ

5 Manuel MASSL

6 Imerio BORRIERO

6 Walter FERRAZZA

6 Maurizio BORTOLETTI

6 Nives GARGAGLIANO

6 Emanuele CESTARI

6

7 Giuliano CAZZOLA

7 Fabio FILIPPI

7 Gianluca CAVEDO

7 Giulia GIBERTONI

7 Aurelia BUBISUTTI

7

8 Niko CORDIOLI

8 Paolo GOTTARELLI

8 Alessandro CIRIANI

8 Alessandro MARMIROLI

8 Erminio Enzo BOSO

8

9 Emilio FRANZONI

9 Mattia Sebastiano MALGARA detto Mattia

9 Manfred De ECCHER

9 Francesca NICCHIA

9 Antonella CELLETTI

9

10 Nicola GIULIANO

10 Ilaria PAPARELLA

10 Sergio GIACOMELLI

10 Silvia PICCININI

10 Pius LEITNER

10

11 Daniela MAZZONI

11 Francesco RESCIGNO

11 Marina MASCIONI

11 Anna ROSSI

11 Francesca DONATO

11

12 Giorgio PASSIONELLI

12 Giampiero SAMORI

12 Chiara MENGOLI

12 Francesco ROSSI

12 Elisa VIGOLO

12

13 Alessandro RONDONI

13 Sandra SAVINO

13 Diego MOSCHENI

13 Cristiano ZANELLA

13 Valentina STRAGLIATI

13

14 Gianni Luigi SPAGNOLO

14 Remo SERNAGIOTTO

14 Roberto RICCO

14 Marco ZULLO

14 Stefano TURCHET

14

L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS

PARTITO DEMOCRATICO PSE

ITALIA DEI VALORI

IO CAMBIO MAIE

SCELTA EUROPEA con GUY VERHOFSTADT

GREEN ITALIA VERDI EUROPEI

1 Paola MORANDIN

1 Alessandra MORETTI

1 Ignazio MESSINA

1 Maria Cristina SANDRIN

1 Michele BOLDRIN

1 Maurizia GIUSTI detta Syusy Blady

2 Adriano PROSPERI

2 Paolo De CASTRO

2 Antonino PIPITONE

2 Davide VANNONI

2 Giovanni Battista SCARONI

2 Marco BOATO

3 Piergiovanni ALLEVA

3 Kashetu KYENGE detta Cécile

3 Sabrina FREDA

3 Angelo ALESSANDRI

3 Marco ZABOTTI

3 Luana ZANELLA

4 Octavia BRUGGER

4 Isabella De MONTE

4 Gennaro MAROTTA

4 Lauro NICODEMO

4 Carla INNOCENTE

4 Rossano BIBALO

5 Isabella CIRELLI

5 Salvatore CORONA

5 Maria BRUSCHI

5 Alberto COLLET

5 Maria Grazia BARTOLOMEI

5 Maria Chiara CALANCA

6 Annalisa COMUZZI

6 Flavio ZANONATO

6 Alessandra BETTA IN PEDRAZZOLI

6 Giovanni TORRI

6 Tomas BASTIANEL

6 Monica FRASSONI

7 Stefano LUGLI

7 Rita CINTI LUCIANI

7 Andrea CASALE

7 Matteo IOTTI

7 Lorenzo BENETTON

7 Vittorio MARLETTO

8 Ivano MARESCOTTI

8 Franco FRIGO

8 Julia FILINGERI

8 Loris Antonio BURGIO

8 Tiziano CUCINELLA

8 Federica MINATELLI

9 Riccardo TIRONE PETRELLA

9 Damiano ZOFFOLI

9 Johann GRUBER

9 Laura CAVATRONI in MADRIGALI

9 Brunello GORINI

9 Barbara PADOVAN

10 Cristina Maria QUINTAVALLA

10 Federico VANTINI

10 Giovanni MURGIA

10 Maria RICCELLI

10 Alberto PELLIZZARI

10 Stefania PINTARELLI

11 Carlo SALMASO

11 Elena Ethel SCHLEIN detta Ely

11 Karima OUSTADI

11 Cristina BOTTINI

11 Elisa PETRONI

11 Manuela RUGGERI

12 Eduardo SALZANO detto “Eddy”

12 Andrea PRADI

12 Giuseppe PISANO

12 Simone ALBERTINI

12 Guglielma RIGHI

12 Davide SABBADIN

13 Camilla SEIBEZZI

13 Andrea ZANONI

13 Fiorella VENDRAME in HERNANDEZ

13 Massimo GIROTTO

13 Matteo RIVA

13 Maria SANGIULIANO

14 Assunta SIGNORELLI

14 Nicola Dall’OLIO

14 Francesca ZENNARO

14 Rosario MACCARONE

14 Massimo SCOZZOLI

14 Anna SCAVEZZON


Elezioni 2014 a Venezia  

Inserto elettorale della "Nuova Venezia" per le elezioni europee e amministrative del 25 maggio 2014

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you