Page 1

IL BRICCONCELLO GIORNALE DELLE CLASSI V SEZ. A-B NUMERO UNICO

MAGGIO 2012

1°ISTITUTO COMPRENSIVO CARLENTINI LUIGI PIRANDELLO

Non solo codardia sulla Concordia :anche eroismo Notizie di rilievo:

 Non solo co-

dardia sulla Concordia : anche eroismo

 Alcol : perico-

lo in vista

 Sos animali

 Il naufragio

del Titanic

 Scandalo allo

stadio Marassi

 Addio dolce

Yara : sarai sempre con noi

Il 13 gennaio 2012 la nave da crociera “Costa Concordia” , era appena salpata da Civitavecchia per raggiungere Genova.Era una serata fredda ma il cielo era terso e i passeggeri ,tutti eleganti,si stavano godendo la serata;qualcuno aveva finito di cenare, , altri chiacchieravano sui ponti ed ammiravano il fantastico panorama cullati dal borbottio delle onde .Stavano oltrepassando l'Isola del Giglio,in Toscana, quando si sentì un forte un boato provenire dal fondo della nave e la luce si spense. Attimi di panico ma il capitano Francesco Schettino rassicurò tutti dicendo che non stava succedendo niente. La verità ? La nave Costa Concordia stava per affondare. Il capitano si era accorto che i passeggeri erano in pericolo ma dimenticando il suo compito di capitano e violando il codice del mare se ne andò lasciando 3000 passeggeri non solo spaventati ma senza che nessuno desse loro degli ordini su come scendere dalla nave .

Qualcuno dei sopravvissuti ha raccontato di tremendi litigi per chi doveva salire prima nella scialuppa. Un musicista , Giuseppe Girolamo, di solo trent' anni nativo di Alberobello,batterista di una band rock Dee Dee Smith si stava esibendo nel ponte 4 della Concordia. Al momento dell'evacuazione della nave aveva indossato il giubbotto salvagente e aveva trovato posto in una scialuppa. Stava per salire quando si accorse che una madre con un bambino non trovavano posto così senza pensarci un attimo cedette loro il suo . Da quel momento no fu più visto : Si pensa che Egli cercò di raggiungere il porto a nuoto,ma non ce la fece. Pochi avrebbero fatto un gesto così eroico disinteressato verso una famiglia. Altri passeggeri videro la scena e hanno raccontato di aver vissuto attimi di forte commozione e di lacrime per un

Un eroe dei nostri giorni

gesto così bello. Quel giovane uomo avrebbe potuto pensare a salvare se stesso invece di salvare quella donna e quel bambino perché aveva ancora tutta la vita davanti a sè . Gesti tanto eroici non si vedono tutti i giorni purtroppo ! Tutti gli Italiani ammirano quest' uomo coraggioso e si inorgogliscono perché, in un periodo in cui si parla solo di atti ingiusti e vigliacchi, sapere che ci sono ancora persone come lui ci fa sentire orgogliosi di essere Italiani Alex , Alessandra ,Paola, Giorgia M,Aurora

Insegnanti : Bucello Pulvirenti Amore Dirigente : Prof Alloro

ALCOL: PERICOLO IN VISTA Attenzione, si comincia a bere per divertimento. L'uso dell'alcol ha origini molto antiche. Attualmente

tale problema viene sottovalutato poichè si ritiene più pericolosa la diffu-

sione della tossicodipendenza. In alcune culture bere ha un


PAGINA 2

IL BRICCONCELLO

CONTINUA DA PAG 1 significato quasi rituale; in Irlanda, denominata la "Patria della birra", il ritrovo nei Pub è diventato un divertimento del tutto comune. Senza allontanarci troppo da noi, la diffusione dell'alcol è in costante aumento. I ragazzi il sabato sera si ritrovano nelle piazze e il solo divertimento è quello di bere facendo del male alla propria salute . L'alcol

infatti brucia una parte del cervello rendendoci incapaci di scegliere e certamente stupidi per tutta la vita. . Noi, gli adulti di domani , dobbiamo impegnarci affinchè ci sia più rispetto per la salute nostra e degli altri cercando di capire e far capire che il divertimento non è bere ma stare insieme

USA LA TESTA NON BERE

Flavia , Gabriele, Ismaele, Elisabetta

SOS ANIMALI: AIUTOOOOO In tanti paesi del mondo purtroppo ancora oggi molti animali vengono “E’ L’UOMO maltrattati CHE APPARTIENE da persone senza cuoALLA TERRA E re che non NON IL hanno riCONTRARIO” spetto per chi è indifeso e innocuo, per chi non cerca altro che qualcuno da amare e da coccolare e sostenere. Gli animali amano senza pretender niente in cambio. Esiste amore più disinteressato? Eppure in alcuni stati, per esempio la Cina , gli animali randagi vengono presi dalla strada , gli altri vengono rapiti dalle case per farne con la loro pelliccia indumenti che poi noi Europei indossiamo facendo finta di non sapere da dove proviene la pelliccia. Tutto ciò non ci rende diversi da chi maltratta gli animali; anche noi con il nostro silenzio siamo colpevoli.

Questi “killer” non solo Cinesi perché la stupidità non ha nazionalità, mettono in commercio cibi per animali non conformi alla normativa. Ci mettono degli ingredienti come il pollo essiccato e ci aggiungono sostanze altamente nocive. Questi cibi una volta ingeriti dagli animali si diffondono in tutto il loro sistema corporeo e l' intestino non riesce a espellere il veleno così l'animale si ammala e poi muore. A loro tutto ciò non interessa , a loro basta solo arricchirsi. E come possiamo non ricordare tutti gli animali che in estate vengono abbandonati dai loro padroni perché non li possono portare in vacanza? Chissà se avessero il dono della parola cosa direbbero a questi Animali che, dopo aver goduto della loro compagnia, della loro allegria poi se ne disfano come oggetti inutili . E' proprio così : la vera bestia è proprio l'uomo. Fortunata-

mente l'ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali affida a persone più responsabili le bestioline che riesce a sottrarre dalle mani di queste BESTIE UMANE. Noi speriamo che i “killer” , chi abbandona gli animali per la strada , prima o poi vengano scoperti e messi in prigione dove dovranno essere trattati come loro trattavano gli animali , così imparano la lezione e speriamo che decidano di trattare con più rispetto ogni essere vivente . Non dimentichiamo le parole del capo Indiano :” E' l'uomo che appartiene alla Terra e non il contrario” Giorgia ,Gaia ,Azzurra , Carla , Roberto ,Antonino

CONTINUA A PAG 2

UN AMORE


NUMERO UNICO

PAGINA 3

SCANDALO ALLO STADIO DI MARASSI Dopo appena una settimana dalla morte di Piermario Morosini ,avvenuta sabato 14 aprile alle ore 15:31 nello stadio di Pescara mentre era in gioco la partita Pescara - Livorno tutto è tornato come prima . Dopo il drammatico incidente accaduto al giovane centrocampista del Livorno era sembrato che tutte le squadre di calcio si fossero ricongiunte in una sola “famiglia” , che avessero deciso di smetterla con la violenza a beneficio del gioco del calcio e della solidarietà. Purtroppo era solo un'

illusione. Domenica pomeriggio gli Ultrà Genovesi hanno ordinano ai giocatori del Genoa di togliersi pantaloncini e maglie per umiliarli solo perché stavano perdendo 4 a 0.Per quaranta minuti Frey,Biondini e Sculli hanno parlato con la tifoseria genovese senza risultato Genoa quindi umiliata due volte, prima contro il Siena e poi dai loro stessi tifosi . I tifosi devono capire che il calcio è solo un gioco dove si vince e si perde ed essere sportivi significa accettare questo. Per una sconfitta in casa non possono protestare così .

PierMario Morosini se ci vede da lassù non sarà contento dell'accaduto a Genova . Probabilmente nello stadio Marassi di Genova non si giocherà più ma questo spiacevole avvenimento rimarrà sempre nella memoria di noi sportivi e non è una cosa di cui andare fieri. Vincenzo, Simone, Giovanni, Lorenzo

DALL'EMOZIONE PER LA MORTE DI MOROSINI … ALLA VIOLENZA DEI TIFOSI A GENOA

ADDIO DOLCE YARA... SARAI SEMPRE CON NOI E' passato quasi un anno e mezzo dalla morte di Yara e ancora adesso non sappiamo spiegarci perchè è morta la tredicenne sparita il 26 novembre del 2010 e soprattutto non conosciamo il nome del carnefice. Quella brutta sera, dopo essere uscita dalla palestra, la povera ragazza è stata presa con la forza, portata via dalla sua famiglia e dai suoi amici per essere brutalmente uccisa. E' stata ritrovata morta dopo tre mesi. Gli investigatori hanno riferito che Yara Gambirasio è stata uccisa per aver resistito alla violenza dell'assassino che, accecato dalla rabbia, le diede un colpo in testa e poi la ferì

con un taglierino. purtroppo l'assassino non è stato ancora trovato ma gli inquirenti continuano a cercare seguendo la pista del DNA trovato sui leggins della ragazzina. Intanto le ragazze si spaventano ad uscire di casa perchè hanno paura che quello che è successo ad Yara possa accadere anche a loro. Tutti abbiamo paura ma dobbiamo trovare la forza, pur facendo molta attenzione ai pericoli, di vivere la nostra vita perchè nessuno ha diritto a toglierci la nostra libertà. Chiara, Emanuele M. Federica, Emanuele E.

TI VOGLIAMO RICORDARE COSI’ SORRIDENTE


1° ISTITUTO COMPRENSIVO CARLENTINI LUIGI PIRANDELLO CLASSI V SEZ. A-B

Tel.: 095 7832690 E-mail IC SR 823006 @ISTRUZIONE.IT

S I AM O S U I N TE R NE T W W W . I ST COM P R C AR LE N TI N I . I T/

Il naufragio del TITANIC

Il Titanic era una nave passeggera britannica affondata il 14 aprile 1912 perchè si era scontrata con un iceberg. Era stata costruita nei cantieri Harland and Wolff di Belfast in Irlanda. La nave era una delle più grandi e

Il Titanic : la nave inaffondabile

lussuose del mondo ed era stata costruita per competere con il Lusitania e il Mauritania che a quel tempo erano alcune delle navi più lussuose che solcavano i mari e gli oceani.

ed era in grado di sostenere 32 scialuppe di salvataggio.

Il Titanic fu la prima nave a contenere una piscina, una palestra, un bagno turco e il campo di squash.

Eppure tanta tecnologia non bastò a tenerla a galla. Durante il suo viaggio inaugurale l'impatto con un iceberg provocò l'apertura di alcune falle lungo la fiancata destra e dopo circa tre ore il Colosso affondò spezzandosi in due.

Nelle cabine c'erano il soggiorno, la sala di lettura, la sala da fumo e ogni suite era arredata in stile diverso. I saloni erano elegantissimi e arredati in stile liberty. I fumaioli erano dipinti di giallo e nero mentre la lunard era rossa.

Nel naufragio morirono 1523 dei 2223 passeggeri , compresi gli 800 uomini dell'equipaggio. Ancora oggi nessuno riesce a comprendere come sia potuto accadere una disgrazia del genere. Quest'anno il Titanic avrebbe compiuto cento anni.

Il Titanic era ritenuto inaffondabile . Il ponte lance aveva gru di ultimissimo tipo

Ludovica, Agata, Matteo, Cristian

Profile for Claudia De Petro

Il bricconcellopdf  

Il bricconcellopdf  

Advertisement