Page 1

GIUGNO 2008

CIVICA COLOGNESE ELEZIONI COMUNALI: NON DISPERDERE IL VOTO

N

ella primavera del 2009 si terranno le elezioni comunali. Si voterà col sistema maggioritario puro, cioè solo la lista che riceverà più voti avrà la maggioranza. Un meccanismo simile a quello delle ultime elezioni politiche, ma ancora più stringente,

perché non sono ammesse coalizioni, tranne che nei comuni con più di quindicimila abitanti. Con un sistema siffatto il buon senso e l'interesse della collettività dovrebbe portare alla formazione di due liste

contrapposte. Presentare liste che raccolgono il dieci o venti per cento dei voti non serve a nulla, cioè il cittadino che vota per tali liste di fatto non concorre all'elezione della nuova amministrazione. Votando cioè per tali liste è come se l'elettore avesse deciso che non gli importa chi amministrerà il comune nei cinque anni successivi. Naturalmente si tratta di una posizione rispettabile: l'importante è che l'elettore sia consapevole di ciò . I due gruppi che si fronteggiano a Cologne, oramai da molto tempo, e che hanno dimostrato di essere in grado di vincere le elezioni, sono l'attuale maggioranza di sinistra e l'attuale minoranza della Civica Colognese. Il passato ha dimostrato che le altre liste, di qualsiasi natura esse fossero, non hanno mai raggiunto nemmeno la metà dei voti rispetto a questi due gruppi principali. Ed in questi cinque anni, come nel passato del resto, la maggioranza ha continuato a governare e la Civica a fare l'opposizione, mentre gli altri gruppi che hanno presentato liste sono di fatto scomparsi subito dopo il voto. Per ripresentarsi magari al momento delle elezioni per scomparire poi nuovamente per altri cinque anni. CONTINUA ALLA PAGINA SUCCESSIVA

IN EVIDENZA: EX EDERA PAGAMENTI ICI CIVICA D’ESTATE

CIVICA COLOGNESE


GIUGNO 2008

ELEZIONI COMUNALI: NON DISPERDERE IL VOTO

(CONTINUA DALLA PAGINA PRECEDENTE)

ASFALTATURA STRADE

C

hi approva l'attuale maggioranza avrà una scelta semplice perché potrà votare una lista composta Tre anni fa sollecitammo l'amdagli eredi dell'attuale giunta che garantirà la ministrazione a procedere all'asfalcontinuità dall'azione amministrativa. Chi viceversa non tatura di parte delle strade del paese, approva l'operato dell'attuale maggioranza o decide in quanto palesemente sconnesse. Si comunque di volere cambiare il voto, presumiamo desideri trattava di un'opera prioritaria. Nulla è votare una lista che abbia la possibilità di vincere le elezioni. stato fatto e da anni stiamo convivendo La Civica Colognese si sta ovviamente preparando a questo c o n q u e s t a s i t u a z i o n e. S i a m o nuovo appuntamento perché ritiene di rappresentare il naturalmente certi che prima delle naturale ricambio a questa amministrazione. Siamo ben elezioni dell'anno prossimo un nuovo coscienti, naturalmente, che in occasione delle precedenti manto di asfalto apparirà come per tornate elettorali, pur avendo sempre aumentati i voti , sia in incanto sulle strade di Cologne. Un valore assoluto che in percentuale, non siamo mai riusciti a modo di amministrare logoro ed vincere le elezioni. E' dunque fondamentale per la Civica antiquato. Colognese allargare la base del proprio elettorato. Per i motivi sopra esposti invitiamo i gruppi di “In troppi punti del paese vengono minoranza del paese a non presentare liste proprie, ma chiediamo che si uniscano finalmente alla Civica, al abbandonati sacchetti dei rifiuti per giorni fine di garantire il ricambio amministrativo nel nostro prima che avvenga la raccolta. comune, di cui larga parte della popolazione sente Senza l’attivazione di controlli costanti estremo bisogno. saremo destinati a convivere perennemente

LO SPORCO INFINITO

con questa situazione vergognosa.”

D

obbiamo ritornare ancora una volta sul problema dei rifiuti a Cologne perché riteniamo che sia inaccettabile il perdurare di una situazione che non fa certo onore ai nostri amministratori. In troppi punti del paese vengono abbandonati sacchetti dei rifiuti per giorni prima che avvenga la raccolta. Senza l'attivazione di controlli costanti saremo destinati a convivere perennemente con questa situazione vergognosa. E' inoltre necessario che i contenitori per i rifiuti speciali vengano aumentati, perché sono palesemente insufficienti.

BAGNI PUBBLICI

D

a molti anni sono scomparsi i bagni pubblici. Si tratta di un servizio che il comune deve mettere a disposizione dei cittadini, se non si vuole assistere a scene in prossimità della chiesa che credevamo di non dover più vedere.

CIVICA COLOGNESE


GIUGNO 2008

EX EDERA

UNA GRAVE DECISIONE PRIVA DI SPIEGAZIONI

L

a vicenda dell'ex Edera si sta rivelando ogni giorno di più come la decisione più grave ed una delle più dannose che la storia amministrativa di Cologne ricordi. A fronte di pesanti errori compiuti nel passato dagli amministratori GUARDARE AL FUTURO È NECESSARIO riguardo al piano di recupero di questa area “PER industriale dismessa , un INVERTIRE LA LOGICA CHE HA anno fa il Comune si è venuto a trovare nell'imprevista e fortunata CARATTERIZZATO GLI ULTIMI VENT'ANNI.” situazione di potere porvi in parte rimedio. La ditta interessata, infatti, aveva fatto scadere la convenzione, consentendo in tal modo al Comune di potere rivedere la destinazione dell'area non ancora edificata. Da nostre approfondite verifiche ben poche possibilità rimanevano alla ditta di potere vincere un'eventuale causa di fronte al Tar. Per questi motivi abbiamo promosso una raccolta di firme che ha visto l'adesione di 1200 cittadini. Un'occasione straordinaria, dunque, per destinare l'area ad attrezzature pubbliche, in particolare a parcheggio, di servizio alla Scuola Materna ed alla Casa di Riposo, oltre che a tutto il paese, considerata la centralità dell'area stessa, unica rimasta, in un comune di ottomila abitanti, in cui il traffico è palesemente aumentato negli ultimi anni a causa del forte incremento di abitanti voluto da questa giunta. Basti pensare alla situazione del complesso Ex Streparava (piazza Don Milani), dove in alcune giornate ed in alcuni orari vige il caos da parcheggio, in pieno centro storico, come peraltro la Civica aveva ampiamente e facilmente previsto. La giunta comunale, anziché destinare l'area alle necessità della collettività, decide invece di approvare nuovamente “La vicenda dell’ex Edera si sta rivelando per dei privati palesemente inadempienti e privi oramai di ogni diritto, un progetto simile al ogni giorno di piu’ come la decisione precedente, che prevede la costruzione a pochi metri piu’ grave ed una delle piu’ dannose da via Martinelli di due complessi , disposti in fila a p o c a d i s t a n z a l ' u n o d a l l ' a l t r o, l u n g h i che la storia amministrativa complessivamente 110 metri ed alti 13 metri. Un di Cologne ricordi.” mostro dall'ìmpatto ambientale pesantissimo e senza che il comune ne tragga, ripetiamo, nessun vantaggio. Decisione dunque pesantemente dannosa per gli interessi della collettività ed ancor più grave perché non viene fornita dalla giunta comunale alcuna spiegazione in merito. I cittadini di Cologne hanno il diritto di sapere come mai la giunta abbia adottato una simile decisione. Diversamente, la mancanza di trasparenza legittima ogni tipo di dubbio sull'operato degli amministratori colognesi. CIVICA COLOGNESE


GIUGNO 2008

Una rotonda in via Sant'Eusebio

I

l proliferare delle rotonde non ha brillato per qualità nel nostro comune, che si ritrova con due rotonde eccessivamente decentrate rispetto all'asse stradale, e per questo pericolose, ed una finora mai realizzata: ci riferiamo al problema dell'entrata in Cologne da via Sant'Eusebio ( strada SpinaStatale Br escia -Bergamo) la cui pericolosità è palesemente aumentata con l'introduzione del senso unico per la strada pedemontata verso la Spina, che obbliga a percorrere la strada del cimitero per entrare in paese, se si arriva dalla Spina. Un punto assai pericoloso sia per chi esce che per chi entra in Cologne. Si tratta di un'opera urgente che sollecitiamo l'amministrazione a predisporre per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini.

Pagamenti dell'Ici: vessazione sui cittadini

N

ei mesi scorsi molti cittadini hanno dovuto subire una vera e propria vessazione da parte del comune , riguardo ai bollettini di versamento dell'Ici, seppur regolarmente pagati. I disguidi dell'amministrazione comunale sono stati scaricati sui cittadini, obbligati ad andirivieni presso gli uffici comunali, per sistemare pratiche che, nella maggior parte dei casi, erano regolari. Inoltre il personale esterno incaricato della riscossione dell'Ici spesso non era all'altezza della situazione e forniva risposte sbagliate. Per non parlare di coloro che per disgrazia avevano smarrito la ricevuta del versamento e che sono stati obbligati a versare una seconda volta perché nulla risultava negli archivi. Un disservizio incredibile, degno di un paese da terzo mondo, scaricato sui cittadini colognesi.

CIVICA D’ESTATE COLOGNE FUTURO mostra delle proposte della civica colognese Venerdi' 13, 20, 27 giugno presso il mercato. Domenica 15, 22, 29 giugno in Piazza Garibaldi

FESTA CON BALLO Domenica 6 Luglio Ristorante conchiglia d'oro (Pinelli) dalle ore 16.00 fino a tarda sera musica dal vivo, ballo, karaoke, lotteria, cena a buffet( ore 19) Tutta la cittadinanza è invitata, previo acquisto del biglietto di ingresso, in piazza o al mercato nei giorni di venerdì e domenica del 13, 15, 20, 22, 27, 29 giugno.

CIVICA COLOGNESE


2008-06 Elezioni comunali: non disperdere il voto  

la lista che riceverà più voti avrà la maggioranza. Un meccanismo simile a quello delle ultime elezioni politiche, ma ancora più stringente,...

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you