Page 1


e

how to us

>>> vai al video

Ci abbiamo messo di più a decidere il nome che a realizzare il primo numero. Alla fine lo abbiamo chiamato I Race. Che poi, come spesso accade, era l’idea di partenza. Semplice ed essenziale perché al CIV, per un verso o per l’altro, gareggiamo un po’ tutti. Lo fanno i piloti in pista, nessun dubbio. Vanno forte anche i team, con i meccanici sempre a lottare contro il tempo per mettere (e spesso rimettere..) insieme la moto al massimo delle possibilità. Ma si muove  veloce anche tutto quello che sta intorno alla pista, che spesso non si nota, magari non raccoglie nemmeno tanta simpatia, ma di sicuro è un pezzo fondamentale del campionato. E allora ecco I Race, il nuovo E-Magazine del CIV 2013, evoluzione del caro e vecchio Race Program. E’ in formato elettronico, interattivo, più ricco, con tanto spazio dedicato alle immagini e ai temi più curiosi. Racconta tutto quanto fa campionato italiano e dintorni: si sfoglia online, con la possibilità di muoversi tra i vari collegamenti proposti direttamente all’interno, a partire dai video. Non manca nemmeno la possibilità di condividerne i contenuti sui principali social network. Speriamo vi piaccia, dateci un’occhiata e fateci sapere, su Fb o Twitter, cosa ne pensate. Intanto, buona stagione a tutti.

W classifiche

vai al sito

O

numero zero

i race

program

vai al programma aggiornato


Indice

INDEX

p.06

Imola: Test Bagnati

p.20

p.32

p.10

Honda: Sempre più in pista, sempre più con i giovani

Alex Polita: il figliol prodigo torna a casa

San Carlo Team Italia: la FMI continua con i giovani

p.24

Andreani Group

p.35

Media CIV

p.28

Manuel Poggiali: A volte ritornano

p.36

CIV, Mugello: tutto pronto per i primi 2 round

p.16

Team Sic 58 Una bella Storia

Testi

Foto

Federico Porrozzi Luca Simonelli Ufficio Spampa CIV

Claudio Giannini Fabrizio Porrozzi Massimo Zanzani

Progetto Grafico

Autorizzazione

Avenidas Rimini

N.0 in attesa di autorizzazione


W

TES


ST

15,16,17 marzo A Imola una sorprendente carrellata climatica: sole, nuvole, pioggia... e anche neve.

<<<

vai al video

LA CARICA DEI 300 Tanti i piloti ai test di Imola, ma nessun problema per acqua e freddo. Ce nâ&#x20AC;&#x2122;era in abbondanza per tutti


IMOLA: TEST BAGNATI... INIZIO BAGNATO, STAGIONE FORTUNATA? Lo sapremo il 7 aprile al Mugello, per ora il clima ha regalato al CIV una tre giorni di test ufficiali pre-campionato caratterizzato da una sorprendente carrellata climatica: il 15, 16 e 17 marzo, sulla pista “Enzo e Dino Ferrari” di Imola ci sono stati sole, nuvole, pioggia vento e anche... neve. Una condizione atmosferica che ha consentito ai tanti team iscritti ai test (oltre alle squadre CIV, Coppa Italia e Trofeo Honda avevano la possibilità di scendere in pista tutti i piloti licenziati 2013) di sfruttare solo due delle tre giornate per provare a mettere a punto le moto in vista del primo appun-

JUMP Kevin Calia fa il salto in Sbk. Avrà al suo fianco Ivan Goi

tamento stagionale. A farne le spese, della neve scesa il venerdì a Imola, sono state le squadre iscritte al Campionato Italiano Velocità, a cui era stata riservata l’intera giornata. Qualche temerario è sceso comunque in pista, più per scaricare la tensione e per togliersi di dosso la “voglia di moto” accumulata durante la stagione invernale che per trovare riferimenti utili dal punto di vista del set-up mentre gran parte dei piloti si è aggregato poi sabato e domenica agli altri licenziati per svolgere il lavoro richiesto al box. Molti, al termine delle prove, si sono detti soddisfatti delle indicazioni arrivate dalla pista. Tra questi, il campione italiano Moto3 salito quest’anno in Superbike con la Ducati del Barni Racing Team. “Sono molto contento dell’andamento dei test - ha detto Kevin Calia, che

a Imola ha giocato in casa – mi hanno permesso di saggiare per la prima volta il grande potenziale di questa moto. Il salto di categoria si sente ma giro dopo giro è migliorato il mio feeling con la Panigale. Mi sento a mio agio, comincio a prendere le misure alla ciclistica e ai tanti cavalli e con un team così è tutto più facile”. A Imola è stato interessante da seguire anche un altro debutto, quello dell’emiliana Rebecca Bianchi nella classe Stock 600 del CIV. È una delle due ragazze iscritte al tricolore (l’altra è la marchigiana Alessia Polita), è all’esordio assoluto su un palcoscenico così importante dopo aver corso con ottimi risultati nel Trofeo Femminile FMI e ha già le idee chiare. “Abbiamo lavorato molto sul set da bagnato e sono stata molto soddisfatta dalle prestazioni della moto - ha detto


GUEST Niccolò Canepa ospite d’eccezione ai test di Imola

THINK PINK Rebecca Bianchi porta un tocco rosa in Stk 600

BIG KID Fabio Di Giannantonio farà la Moto3. E intanto prende le misure

la portacolori Yamaha del Team Clinica Della Moto - Racing Service - avrei preferito realizzare tempi migliori sull’asciutto ma non ne abbiamo avuto l’opportunità per vari motivi. Ora aspettiamo la prima gara al Mugello dove spero di ottenere con il supporto del team un buon piazzamento”. Al Mugello, dal 5 al 7 aprile, oltre a quelle di Kevin e Rebecca ci saranno tante altre storie da seguire, da scrivere e da raccontare in pista. É tutto pronto per il via del Campionato Italiano Velocità 2013.


SAN CARLO TEAM ITALIA: LA FMI CONT CON I GIOVANI W

Lo scorso 13 marzo è stato ufficialmente presentato il nuovo San Carlo Team Italia. Una realtà nuova, fresca, moderna. San Carlo inizia una nuova avventura nel mondo delle due ruote ricominciando dai giovani. Il noto marchio milanese sarà infatti il Title sponsor del Team Italia, della Federazione Motociclistica Italiana, nel Campionato del Mondo MotoGP classe Moto3 e nel Campionato Europeo classe Stock 600. San Carlo sarà presente sulle carene di Romano Fenati e Francesco Bagnaia nella classe Moto3 del mondiale, e di Franco Morbidelli e Alessandro Nocco nell’Europeo classe Stock 600. Una grande iniziativa, alla quale si aggiunge il progetto “Talenti Azzurri”, sempre in collaborazione con la FMI, che vedrà protagonisti in pista altri giovani promettenti di Casa Nostra, ovvero Tony Arbolino, Niccolò Bulega, Bruno Ieraci, Stefano Manzi ma anche Luca Marini, Riccardo Russo ed Edoardo Sin-


TINUA


Talenti Azzu San Carlo Title Sponsor del Team Italia e della Federazione Motociclistica Italiana BORSE DI STUDIO RISERVATE AI PILOTI DEL CAMPIONATO ITALIANO VELOCITÀ E DELLA PREGP

ROCK Alessandro Nocco è leccese. Suona la chitarra ed è alto 185 cm


rri

CHE ANNO Nel 2012 Riccado Russo ha vinto il CIV ed ha chiuso 2° all’Europeo Stk 600

toni. Il sostegno sarà attuato con borse di studio riservate ai piloti del CIV, il Campionato Italiano Velocità, e della PreGP, e contribuendo ad una diminuzione dei costi di iscrizione trasversale per tutti i partecipanti ai Campionati MiniGP e Minimoto. “Sono molto soddisfatto del recente accordo che vedrà impegnate due realtà italiane nel Campionato del Mondo MotoGP classe Moto 3 e nell’at-

tività di sostegno ai giovani talenti - ha detto il Presidente FMI, Paolo Sesti - è certamente positivo che un marchio di riferimento come San Carlo si unisca alle nostre iniziative condividendo lo spirito e le finalità sportive che da sempre sono prerogativa della Federazione Motociclistica Italiana. Inizia quindi una collaborazione che si rivolge allo sviluppo dello sport con particolare attenzione ai giovani. Tutte

premesse per un connubio costruttivo e di successo”. Questa nuova partnership nasce dalla grande passione e dall’impegno nel supporto dei giovani talenti nello sport da parte del Presidente Alberto Vitaloni e di tutta l’azienda. San Carlo è infatti sinonimo di valori veri e naturali, come l’amicizia, la lealtà, il coraggio, l’entusiasmo, ma anche la sana competizione. Qualità che contraddi-


san

DAJE Franco Morbidelli tifa Roma. É il vice campione italiano della Stk 600

stinguono anche la Federazione Motociclistica Italiana e il suo stesso impegno nel raggiungere quei livelli di eccellenza per i quali il motociclismo italiano è noto al mondo. “Sono orgoglioso e felice di annunciare la collaborazione per questa stagione agonistica 2013 con il Team Italia della Federazione Motociclistica Italiana – ha spiegato Alberto Vitaloni, Presidente San Carlo Gruppo Alimentare S.p.A. insieme saremo presenti nel Campionato del Mondo MotoGP classe Moto3 con i giovani

W Team Italia FMI

talenti Fenati e Bagnaia: una bella avventura in una categoria da cui nascono i campioni del futuro. Questo a conferma del percorso di sostegno ai giovani che abbiamo intrapreso da alcuni anni in varie discipline sportive. Un obiettivo importante, basato su prerogative fondamentali come l’impegno, la tenacia e la passione, caratteristiche che San Carlo sostiene e in cui crede fermamente. Sono certo che stiamo gettando le basi per una collaborazione di successo con un Team con tanta voglia di fare”.


Una bella

Storia

La nuova sfida di Paolo

REGALARE AI GIOVANISSIMI PILOTI LA SUA ESPERIENZA E LA SUA UMANITÀ

È quella di Paolo Simoncelli, che dopo aver perso in pista il figlio Marco torna a calcare quest’anno i paddock e le pit-lane italiane seguendo due giovanissimi talenti azzurri. Farà da manager nella “Sic 58 Squadra Corse”, compagine supportata da San Carlo e dal Team Gresini che si presenterà il 21 aprile a Misano per la prima tappa del Campionato Italiano PreGp. I piloti scelti per l’avventura in Coppa Italia nella categoria riservata ai talenti in “erba” sono i tredicenni Mattia Casadei da Rimini e Kevin Sabatucci da Ascoli Piceno. Due ragazzini da tenere d’occhio, perché nel 2012 sono stati grandi protagonisti delle categorie promozionali e perché a quell’età e con un talento si, evidente ma tutto da coltivare è facile “bruciarsi”. Questa sarà la nuova sfida di Paolo, che con la serietà, la tranquillità e la pazienza che contraddistinguono il suo carattere avrà il compito di mettere questi ragazzi sul binario


W SECONDO PAPÀ Così lo definiscono i due baby piloti che Paolo seguirà in questa stagione


NUMERI Il 27 è Mattia Casadei, l’85 Kevin Sabatucci, 13 è l’età di entrambi


Mattia Casadei e Kevin Sabatucci

W

Talenti in Erba

giusto, regalando loro la sua esperienza e quella dose di umanità fondamentale per dei giovanissimi che si affacciano oggi sull’importante panorama motociclistico nazionale. Non sarà facile ed è lui il primo ad ammetterlo. “Ancora oggi ritrovarmi all’interno di un box, nel paddock e sulle piste mi fa un certo effetto ma ho accettato questa sfida perché mi piace l’idea

di occuparmi dei talenti in “erba” – ha detto Simoncelli – voglio mettere a disposizione la mia esperienza, cercando di dare il meglio di me stesso per essere d’aiuto a questi ragazzi. Farli crescere con calma e con tutto il supporto necessario... speriamo di svolgere al meglio questo compito”. Con Simoncelli al box, e lo si è già visto in occasione dei test pre-campionato

di Imola, Sabatucci e Casadei avranno un punto di riferimento su cui puntare, per poter affrontare il Campionato Italiano PreGp e le sfide future senza la pressione da risultato, con educazione e, magari, con il sorriso sulle labbra. Perché il motociclismo è professionismo ma anche rispetto e divertimento. E la famiglia Simoncelli, nel recente passato, l’ha dimostrato al mondo intero.


SEMPRE PIÙ IN PISTA, SEMPRE PIÙ CON I GIOVANI

...GIOVANI

TALENTI AZZURRI

DA SEMPRE

“PALLINO” FISSO DELLA CASA ALATA

Anche in questa stagione, Honda Italia si dimostra particolarmente attenta all’attività della Velocità su pista. Lo fa mettendo in “campo” ancora una volta, nonostante il difficile periodo economico, tutti i suoi trofei monomarca che da quest’anno caratterizzeranno insieme alle quattro classi tricolori il programma di gare del CIV. Lo fa anche con il solito, attento ed esperto occhio ai giovani talenti azzurri, da sempre “pallino” fisso della Casa alata pronta a supportare sin dalle categorie promozionali i piloti più

promettenti.L’edizione 2013 dei monomarca della Casa dell’Ala conferma l’articolazione in trofei ‘senior’ e ‘junior’. NSF250R Trophy, Hornet/CBR600F Cup e CBR600RR Cup si disputeranno all’interno del CIV. Ogni anno più competitivi e riferimenti per gli amatori e i piloti di punta del panorama italiano, avranno da quest’anno il massimo della visibilità a livello nazionale, ma sarà come sempre la E&E Organization di Enrico Fugardi a curarne l’organizzazione e la gestione.


NSF250R Trophy: dopo il successo del 2012, che ha visto l’esordio sui più bei circuiti d’Italia della Honda NSF250R, racer 250 a 4 tempi, Honda Italia conferma il trofeo che rappresenta uno dei più validi trampolini di lancio per i campioni di domani. Inoltre, per incrementare il prestigio della competizione, i piloti dell’NSF250R Trophy correranno insieme alla classe Moto3 del CIV, ma con classifica separata, per 10 gare appassionanti e tante incredibili emozioni.

Hornet/CBR600F Cup: la mitica Hornet, che si è sempre distinta per affidabilità, facilità di utilizzo e prestazioni al top, e la CBR600F, entrata a fianco della Hornet due anni fa e da subito apprezzata per le sue doti ciclistiche ed aerodinamiche, correranno anche nel 2013 insieme, con classifica unica. È il trofeo ideale per chi vuole divertirsi e crescere a livello agonistico, con il giusto compromesso tra costi e prestazioni ma garantendo sempre gare appassionanti.


HONDA RA

CBR600RR Cup: dopo essersi confermato nel 2012 il monomarca più veloce a livello nazionale, con tempi record e piloti di riferimento per esperienza e prestazioni, nel 2013 troverà anch’esso la giusta collocazione nel CIV, per sfide ancora più appassionanti impreziosite dall’entrata in scena della nuova CBR600RR, presentata all’EICMA di Milano a novembre 2012.

W


ACING ANTIPASTO I tre trofei Honda si corrono alla domenica mattina, subito prima del CIV

La NSF100 Racing School è l’unica scuola di velocità in pista d’Italia e si disputa in sella alla Honda NSF100, una vera moto da competizione in miniatura progettata e costruita niente meno che dalla HRC e sulla quale hanno fatto esperienza giovanissimi piloti italiani del calibro di Romano Fenati e Matteo Ferrari. Certificata ISO 9001, la Racing School è riservata ai ragazzi dai 10 ai 12 anni (con possibilità di deroghe per chi ha compiuto i 13 anni), e si svolge all’interno del calendario del prestigioso Campionato Italiano MiniGP. Si articola in 2 livelli con classifiche di gara separate: il Corso Base è riservato ai ragazzi che partecipano

per la prima volta alla Racing School, mentre il Corso Avanzato è destinato ai ragazzi che hanno già partecipato ad una stagione di formazione in sella alla Honda NSF100. Gli appuntamenti sono 6, per altrettanti momenti formativi e di gara, preceduti da una full immersion pre-Campionato di 3 giorni, durante la quale vengono gettate le basi della formazione teorica e pratica che sarà impartita per tutta la stagione sia in aula che in pista dal collaudato team della Sport Riders Lab di Antonio Vitillo. A fine stagione verranno selezionati, non solo sulla base dei risultati di gara, 2 piloti che entreranno a far parte dell’Honda Italia Junior Team, attivo già

da quest’anno sulla base dei risultati del 2012, vivaio di giovani talenti supportati direttamente da Honda Italia secondo due modalità: Se i piloti selezionati rimarranno anche nel 2014 all’interno della NSF100 Racing School avranno diritto alla partecipazione totalmente gratuita, compreso l’utilizzo della moto, per tutta la stagione; Se passeranno nel 2014 a una categoria superiore (Honda NSF250R Trophy o campionato PreGP con moto Honda) saranno supportati da Honda Italia con un sistema premiante legato ai risultati di gara, sistema attivo già da questa stagione 2013 per tutti i piloti dell’attuale Honda Italia Junior Team.


AL SERVIZIO DEI PILOTI


Come gli allenatori con una precedente carriera da calciatori, Giuseppe Andreani ebbe tutte le carte in regola, oltre 20 anni fa, per far nascere la WP Italia. Perché lui, per oltre 10 anni pilota del mondiale Motocross, con le sospensioni aveva imparato a “parlarci”: spesso, per arrivare al top nelle sue competizioni, aveva il compito di trovare il famoso e tanto ambito “giusto equilibrio” con la ciclistica. Ciò che cercano oggi i piloti che la sua azienda assiste. Per questo motivo, attaccato il casco al chiodo, il lavoro dell’allora importatore italiano WP fu un successo annunciato. Le armi di Andreani, negli anni, sono state la professionalità, la serietà, la grande pazienza con cui ha dialogato in tutti i circuiti del mondo con i piloti e i team da lui supportati ma anche la necessità di essere sempre all’avanguardia dal punto di vista tecnologico e una


andreani ...Giuseppe Andreani con le sospensioni aveva imparato a parlarci... W

grande capacità imprenditoriale. Mentre gli addetti del settore imparavano sempre più a conoscere nel paddock il lavoro dei suoi uomini, nel 2004 Beppe diventò distributore esclusivo Marzocchi e decise di dare all’azienda il suo nome, Andreani Group. Da quel momento, una serie di successi e mosse azzeccate: l’anno successivo, il gruppo pesarese firmò un accordo con Ohlins per il settore racing delle due ruote (velocità, cross, enduro e motard) e quattro anni più

tardi fece il suo ingresso nelle quattro ruote. Ad oggi, l’attività principale di Andreani Group è la commercializzazione, tra gli altri, di sospensioni a marchio Ohlins, Showa, Kayaba, Marzocchi e Sachs Competition ma anche Hagon (per custom e moto d’epoca) e altri prodotti dedicati alle due ruote come gli scarichi Termignoni, la telemetria Get, le catene Regina e i cerchi Marchesini. L’esperienza maturata in tanti anni sui campi di gara,

come assistenza tecnica ufficiale nei trofei Suzuki, Yamaha, Honda, Kawasaki, Aprilia, come partner del Campionato Italiano Velocità e con il contatto diretto con i maggiori team nazionali ed internazionali (fa spicco, tra le altre, la collaborazione diretta con il Ten Kate nel Campionato Mondiale Superbike e Supersport), è stata trasmessa ai centri di assistenza autorizzati distribuiti sull’intero territorio nazionale tramite corsi di formazione studiati nei mi-


nimi dettagli. Corsi, questi, che si tengono nella sede di 300 mq sita a Pesaro, dove oltre ai reparti necessari per la rete vendita e assistenza, esiste una sala attrezzata in cui lo staff di Andreani organizza anche vari incontri di istruzione per tutti i motociclisti, dedicati alla sensibilizzazione ed allâ&#x20AC;&#x2122;insegnamento di come si effettuano le regolazioni delle sospensioni sulle moto sportive.


...a volte ritornano! Manuel Poggiali â&#x20AC;&#x153;Sono contento di aver scelto il CIV per il mio ritorno alle corse. Obiettivi? Vedremo...â&#x20AC;?

Solo chi lo conosce bene, forse, sapeva della sua voglia di rimettersi in gioco. Dopo quattro anni di lontananza dalle corse, da quella 250 iridata che nel 2003 gli aveva regalato uno dei suoi due titoli mondiali (lâ&#x20AC;&#x2122;altro in 125, due anni prima), Manuel Poggiali ha deciso di rimettersi in sella. Ha scelto il massimo campionato nazionale, il CIV, per ricominciare a divertirsi come una volta.


26 AGOSTO Nel senso di 2008, il giorno in cui Manuel annunciava il suo ritiro ufficiale dalle gare

W


54 SBK TRICOLORE 2013: UNA DELLE PIÙ DIFFICILI E COMBATTUTE DEGLI ULTIMI ANNI Forse più di una volta, perché anche se gli occhi dei curiosi al suo box saranno tanti non sentirà più la pressione da risultato. Avrà la possibilità di guidare senza pensieri, come quando gioca a calcetto (altra sua grande passione) per tornare a pennellare elegantemente le curve come faceva quando era considerato, a ragione, uno dei più grandi talenti italiani degli ultimi 20 anni. Se vorrà puntare a qualcosa in più che al divertimento, il 30enne Manuel, che sarà in pista come pilota e tester Michelin con la Ducati 1199 del Team Grandi Corse, non

avrà un compito facile. Perché la Superbike tricolore versione 2013 sarà quasi certamente una delle più difficili e combattute degli ultimi anni. Perché tra gli iscritti ci sono giovani rampanti, saliti in fretta dalle categorie promozionali a suon di risultati ma anche vecchie volpi esperte del campionato nazionale e di questo tipo di gare, pronti a vendere cara la pelle pur di ritrovarsi ad ogni tappa su uno dei tre gradini del podio e possibilmente sul più alto della classifica assoluta. Avversari tosti e numerosi, poco tempo a disposizione. Il bello della nuova sfida di Manuel sta anche qui. Nelle incognite sulla classe e sui rivali e nei punti interrogativi che sorgono anche rispetto al suo rapporto su una moto piena di elettronica e ancora tutto da

scoprire. “A Imola, durante i test, sono salito in sella alla Ducati che, rispetto alle moto che ho guidato fino al 2008 è un mezzo totalmente diverso - ha spiegato il sammarinese - è certamente più pesante, è una moto derivata dalla produzione di serie ed ha tanti accorgimenti tecnici controllati dall’elettronica. Dovrò farci l’abitudine ma sono davvero entusiasta di questa nuova avventura e contento di aver scelto il CIV per il mio ritorno alle corse. Obiettivi? Vedremo...”. Dal rientro al CIV al ritorno alle piste mondiali, per un pilota pieno di talento come lui, il passo potrebbe essere breve ma è meglio non lavorare troppo di fantasia. Per ora, dal 6 e 7 aprile al Mugello, torniamo a goderci le curve “pennellate” di Poggiali al CIV. Un’altra storia tricolore tutta da raccontare.


il figliol prodigo torna a casa


Il Pirata ritrova il “Vecchio Amore” La Suzuki GSX-R Dopo un anno di esperienza nel British Superbike, Alessandro Polita è pronto a fare il suo ritorno sulle piste del CIV. Il due volte campione tricolore (nel 2005 in sella alla Suzuki nella Stock 1000 e nel 2010 con la Ducati nella Superbike) si schiererà sulla griglia di partenza della classe forse più incerta e combattuta della stagione 2013 con la voglia e l’obiettivo di riprendere dove aveva lasciato, ovvero ritrovarsi nuovamente protagonista della

competizione tricolore. Lo farà tornando al suo “vecchio amore”, ovvero la Suzuki GSX-R con cui riuscì otto anni fa a portarsi a casa la tabella tricolore nella classe Stock. Quell’anno il suo team era Celani, oggi sarà il Supersonic. Anche la squadra italiana, tra le protagoniste del mondiale Superbike fino a due anni fa, la scorsa stagione ha provato l’esperienza BSB ma quest’anno torna a calcare i più bei tracciati di casa nostra, per cercare di portare a casa una vittoria prestigiosa. L’obiettivo non dichiarato (ma se conosciamo Polita, quasi scontato) è di tornare ad essere

W


POLITA’S FAMILY Alex è nato a Jesi il 3 giugno ‘84. Sua sorella Alessia (Stock 600) è più giovane di 15 mesi

“Il Pirata è pronto per l’assalto al bottino”

protagonisti della competizione iridata nel 2014 con la tabella numero uno da campioni italiani Superbike 2013. L’avventura non sarà semplice, perché almeno altri quindici piloti iscritti hanno i numeri per centrare il tricolore ma per questo la sfida al via dal 6 e 7 aprile al Mugello sarà tutta da seguire. “Arrivo da una stagione travagliata – ha detto il “Pirata” Alessandro – finalmente in

occasione delle tre giornate di test di Imola sono tornato a divertirmi e a sorridere. A causa del maltempo non siamo riusciti a girare molto ma il primo contatto è stato certamente sufficiente”. Il feeling con la moto e con il team sembra già a buon punto nonostante il poco tempo a disposizione, segno che la doppia “esse” Suzuki e Supersonic potrebbero essere i due “cavalli” con cui andare

alla conquista del tetto d’Italia. “Col team c’è già il giusto affiatamento – continua Polita – c’è già il giusto affiatamento, ci intendiamo già perfettamente e la mia Suzuki la sento molto performante. Non vedo l’ora di tornare in pista e dare gas...” Gli avversari saranno lì ad aspettarlo. Alex il Pirata è pronto ad issare la bandiera per l’assalto al bottino.


MEDIA CIV In TV, web, social e nel mondo Non si dica che non aiutiamo il “made in Italy” nel mondo. Non parliamo di moda o cibo, bensì del CIV. Il nostro tricolore 2013 (inteso come campionato moto) sarà visibile in Italia, ma anche parecchio all’estero. Se siete comodi comodi nel Bel Paese, tutti davanti ad Automoto tv (ch 139 Sky visibile a tutti gli abbonati,

live integrale dei round della domenica) e Raisport (differite, highlights e servizi nei giorni post gara). Se invece vi “scappa” un week end in Europa durante il CIV, no problem. C’è Motors Tv (si vede quasi ovunque nel vecchio continente) che propone tutte le gare, sempre della domenica. Voglia di India? la Moto3 la

iv.

ASA tta dal C re o C d o r N I p o t FATTO diretta tv è au a diverse tv este he La e va anc l a n g e s Il

trovate anche lì su Ten Sports, tra dirette e differite. Avete prenotato in Medio Oriente? Fx (del colosso FOX) proporrà gli highlights delle gare nei giorni successivi. Preferite il web? Pronti: Civ.tv (anche sulla pagina FB!) e Sportube.tv vi regalano il live streaming delle gare domenicali. E chissà che non finisca qui..


MUGELLO: TUTTO PRONTO PER I PRIMI DUE ROUND

Vecchie volpi, ritorni e curiosità

>>>

vai al video

Almeno dal punto di vista dei numeri, la Superbike sarà certamente la classe regina del CIV 2013 e delle prime due tappe in programma al Mugello il 6 e 7 aprile. Ben quarantasei gli iscritti, una quindicina dei quali con tutte le carte in regola per giocarsi la vittoria del titolo italiano. Le “vecchie volpi” sono tante ed hanno pacchetti tecnici validi: a partire da Alessio Corradi (Aprilia – Nuova M2 Racing), passando per Lorenzo Alfonsi (Kawasaki BWG Racing Team), Alessio Velini (Kawasaki – Scuderia Orbassano), Ivan Goi (Ducati – Barni Racing Team), Luca Conforti (BMW – DMR Racing) ma anche Fabrizio

Lai (Kawasaki – Pedercini), Diego Tocca (Kawasaki – BWG Racing Team) e i rientranti Alessandro Polita (Suzuki) e Gianluca Vizziello (BMW – Moto X Racing). A proposito di ritorni, curiosità per quello di Alessandro Valia (ex-campione Stock al rientro nel tricolore dopo anni di assenza con Ducati TMF) e per quello di un altro campione (del mondo...), Manuel Poggiali, pronto a tornare ad alti livelli con Grandi Corse mentre tra i più esperti ci sarà ancora il due volte campione Norino Brignola (BMW – FM Moto by Gladio Corse). Tra i giovani, grande attenzione al romano Fabio Massei (Asia Com-

petition), al laziale Eddi La Marra (Ducati – Barni Racing Team) ma anche all’esordiente di categoria, il suo compagno di squadra Kevin Calia, poi il sempre veloce Michele Magnoni (GM Racing by Tutapista), la Suzuki guidata da Davide Fanelli e la Kawasaki di un altro rientrante, Andrea Boscoscuro. Da seguire con molto interesse le stagioni dei tre “stranieri”, lo svedese Chris Bergman (tra i protagonisti della Coppa del Mondo 2012 e vincitore dell’ultima del CIV a Vallelunga) con la Kawasaki BWG, l’argentino Leandro “Tati” Mercado in sella alla Kawasaki del Team Pedercini e soprattutto il francese ex-mondiale Superbi-


ke e Endurance Sebastien “Seb” Gimbert, al debutto nel tricolore con la BMW Thevent Racing Team. Tra gli altri, prestazioni al top sono attese dall’esperto Lorenzo Mauri, Roberto Della Ceca (da lui ci si aspetta un riscatto dopo un 2012 deludente), Remo Castellarin (pronto alla definitiva conferma) e Alessandro Andreozzi, ex-campione italiano Moto2 all’esordio in Superbike. L’uomo da battere in Supersport, invece, sarà certamente il vincitore delle ultime due edizioni del CIV, Ilario Dionisi. Lui e la sua Honda preparata dalla Scuderia Improve partiranno con i favori del pronostico ma al di là delle apparenze, riconfermarsi ancora una volta non sarà facile. Perché a cercare di strappargli il numero uno dalla carena ci saranno vecchie volpi come lui ma anche qualche giovane rampante. Della prima categoria fanno parte i due alfieri Kawasaki Puccetti, Stefano Cruciani e Mirko Giansanti. Il primo, marchigiano, vuole prendersi ciò che gli è sfuggito di un soffio (anche a causa dell’episodio sfortunato di Monza) nel 2012 mentre il secondo, sempre costantemente tra i primi, avrà bisogno di qualche acuto in più se vorrà puntare con decisione a diventare il numero uno. Attenzione, dal Mugello anche ad un gradito ritorno: si tratta del laziale Danilo Dell’Omo, che dopo una breve esperienza in sella alla MV torna sulla moto che gli ha regalato in carriera le migliori soddisfazioni, ovvero la Suzuki. Tra i giovani, da tenere in considerazione il pupillo Honda cresciuto nei monomarca della Casa Alata, Marco Faccani, e Giuliano Gregorini, vecchia conoscenza dell’Europeo Stock 600 ora approdato definitivamente alla Supersport tricolore con la Yamaha del Team Rosso e Nero. Al Mugello sarà poi presente come wildcard uno dei giovani più promettenti del lotto, il campione in carica della Stock 600 Riccardo Russo, quest’anno al debutto nel mondiale Supersport con la Kawasaki del Team Puccetti Racing. Oltre 30, come ormai da tradizione, gli iscritti alla Stock 600 tricolore. In quattro sembrano poter partire con i favori del pronostico, almeno nei primi due round: parliamo di quattro tra i protagonisti della stagione 2012, ovvero Francesco Cocco e Luca Vitali (in sella alle uniche due Suzuki del

W


ROUND

lotto), poi Nicola J. Morrentino (Yamaha) e Federico Monti (dalla Suzuki alla Yamaha Bike Center). Sorprese potrebbero arrivare da alcuni “ex 125” come Davide Stirpe, con la MV Agusta di Ellan Vannin Motorsport, Manuel Tatasciore, Andrea Mantovani (Yamaha) e Luca Oppedisano, alla guida della Kawasaki del Team DMR Racing.. Da segnalare tra gli iscritti anche due ragazze “volanti”, ovvero l’emiliana Rebecca Bianchi (con Yamaha di Clinica Della Moto) e la marchigiana Alessia Polita, in sella alla Yamaha gestita dal padre Giancarlo. Tanti i possibili protagonisti nella Moto3, che da quest’anno non condividerà più la griglia con la 125 Gp. Le quattro tempi avranno “campo libero” e a recitare il

ruolo da favoriti della vigilia sono in molti: Ci sarà Andrea Locatelli (Mahindra Racing), il bergamasco che tanto bene ha fatto nella parte iniziale della stagione scorsa e che quest’anno sembra avere tutte le carte in regola per giocarsi il titolo. Contro di lui ecco il suo compagno di squadra, il romagnolo Michael Ruben Rinaldi, tra i primi attori del 2012 e pronto a salire alla ribalta nazionale puntando alla tabella tricolore in sella alla Mahindra. Stesso discorso per il ceco Miroslav Popov (Oral - Cruciani R.T.), per Cristiano Carpi (KTM), Agostino Santoro e Stefano Valtulini (entrambi su Honda), spesso a ridosso del podio lo scorso anno, qualche volta anche tra i primi tre e pronti oggi a rubare la scena agli avversari.

Non mancherà il giovanissimo romano Simone Mazzola (FTR – Publisport CBC), alla seconda stagione nel CIV e all’esordio in Moto3 mentre a proposito di debutto, tutto da seguire quello dell’altro capitolino, Fabio Di Giannantonio (Ioda), vincitore della PreGp 2012. Occhi puntati anche su altri protagonisti dell’ultima edizione della Coppa Italia, ovvero Stefano Manzi (FTR – Twelve Racing), Niccodemo Matturro e Lorenzo Petrarca (entrambi su Honda – Delta Racing), giovani rampanti che dal Mugello, ci scommettiamo, non avranno nessun timore reverenziale ne emozioni particolari al debutto nel massimo campionato nazionale. Un solo obiettivo: stare davanti il prima possibile..


O

Round 1, 2 MUGELLO: Programma ufficiale

program

Giovedì 4 Aprile ORARIO

DUR.

PROGRAMMA

CLASSI

15.30 - 20.00

VERIF. TEC. E SPORT.

TUTTE LE CLASSI

17.00 - 19.00

VERIF. TEC. E SPORT.

BOX MULTISERVICE

Venerdì 5 Aprile ORARIO 08.00 - 13.00 09.00 - 10.30 14.00 - 18.30

DUR

PROGRAMMA VERIF. TECNICHE E SPORT. VERIF. TECNICHE E SPORT. VERIF. TECNICHE E SPORT.

CLASSE TUTTE LE CLASSI BOX MULTISERVICE TUTTE LE CLASSI

ORARIO

09.00 - 09.20 09.25 - 09.45 09.50 - 10.15 10.20 - 10.45 10.50 - 11.25 11.30 - 12.05 12.10 - 12.45 12.50 - 13.25

20’ 20’ 25’ 25’ 35’ 35’ 35’ 35’

PROVE LIBERE 1° T. PROVE LIBERE 1° T. PROVE LIBERE 1° T. PROVE LIBERE 1° T. PROVE LIBERE 1° T. PROVE LIBERE 1° T. PROVE LIBERE 1° T. PROVE LIBERE 1° T.

NATIONAL TROPHY 1000 NATIONAL TROPHY 600 TR. HONDA HORNET/CBR600F TR. HONDA CBR600RR STOCK 600 SUPERBIKE MOTO3/TR. HONDA NSF250 600 SS

14.15 - 14.35 14.40 - 15.00 15.05 - 15.30 15.35 - 16.00 16.05 - 16.35 16.40 - 17.10 17.15 - 17.45 17.50 - 18.20

ORARIO 09.30 - 12.00

DUR

PROGRAMMA VERIF. TEC. E SPORT.

CLASSE TUTTE LE CLASSI

ORARIO

09.15 - 09.45 09.50 - 10.20 10.25 - 10.55 11.00 - 11.30 11.35 - 11.55 12.00 - 12.20 12.25 - 12.45 12.50 - 13.10

30’ 30’ 30’ 30’ 20’ 20’ 20’ 20’

PROVE QUALIF 2° T. PROVE QUALIF 2° T. PROVE QUALIF 2° T. PROVE QUALIF 2° T. PROVE QUALIF 1° T. PROVE QUALIF 1° T. PROVE QUALIF 1° T. PROVE QUALIF 1° T.

STOCK 600 SUPERBIKE MOTO3/TR. HONDA NSF250 600 SS TR. HONDA HORNET/CBR600F TR. HONDA CBR600RR NATIONAL TROPHY 1000 NATIONAL TROPHY 600

DURATA

20’ 20’ 25’ 25’ 30’ 30’ 30’ 30’

PROGRAMMA

PROVE LIBERE 2° T. PROVE LIBERE 2° T. PROVE LIBERE 2° T. PROVE LIBERE 2° T. PROVE QUALIF 1° T. PROVE QUALIF 1° T. PROVE QUALIF 1° T. PROVE QUALIF 1° T.

Sabato 6 Aprile

17.00 - 17.20 17.25 - 17.45 17.50 - 18.10 18.15 - 18.35

DURATA

20’ 20’ 20’ 20’

PROGRAMMA

PROVE QUALIF. 2° T. PROVE QUALIF. 2° T. PROVE QUALIF. 2° T. PROVE QUALIF. 2° T.

Sabato 6 Aprile I. PISTA 14.00 14.45 15.30 16.15

GARA 14.15 15.00 15.45 16.30

GIRI 14 13 11 14

PROGRAMMA E CLASSE GARA 1 - SUPERBIKE GARA 1 - MOTO3/TR. HONDA NSF250 GARA 1 - STOCK 600 GARA 1 - 600 SS

DUR 15’ 15’ 15’

10.00 - 10.15

15’

MIN 11 10 9 11

Domenica 7 Aprile

Domenica 7 Aprile ORARIO 09.00 - 09.15 09.20 - 09.35 09.40 - 09.55

KM 73,430 68,185 57,695 73,430

PROGRAMMA WARM UP STOCK 600 WARM UP SUPERBIKE WARM UP MOTO3/TR. HONDA NSF250 WARM UP 600 SS

I. PISTA 10.30 11.10 11.50 12.30 13.45 14.30 15.15 16.00

GARA 10.45 11.25 12.05 12.45 14.00 14.45 15.30 16.15

GIRI 10 10 10 10 14 13 11 14

PROGRAMMA E CLASSE NATIONAL TROPHY 1000 NATIONAL TROPHY 600 TR. HONDA HORNET/CBR600F TR. HONDA CBR600RR GARA 2 - SUPERBIKE GARA 2 - MOTO3/TR. HONDA NSF250 GARA 2 - STOCK 600 GARA 2 - 600 SS

KM 52,450 52,450 52,450 52,450 73,430 68,185 57,695 73,430

MIN 8 8 8 8 11 10 9 11

www.mugellocircuit.it


Profile for Federazione Motociclistica Italiana

iRace n0_ 2013  

Il Magazine Ufficiale di CIV.tv, la velocità italiana su pista: dal Campionato Italiano Velocità alla Coppa Italia Velocità, dalle Minimoto...

iRace n0_ 2013  

Il Magazine Ufficiale di CIV.tv, la velocità italiana su pista: dal Campionato Italiano Velocità alla Coppa Italia Velocità, dalle Minimoto...

Profile for civ.tv
Advertisement