Page 1

dieci_

foto di: Roberto Guberti_Olycom

numero

12

naio 20

11_gen

re 20 dicemb

in questo numero: incontri \ Tania Zamparo around the world \ Lassù sulle montagne supercar \ 36° MotorShow di Bologna moda \ Da ya think I’m sexy? cult \ Campari Calendar 2012

E

T

O

i b IONI E t E on Clu RMAOZ. L P A I e ing E INFIROCOL C u E D ort WS, LEL C P S E D SpTE LEEVNENTI I

LUXURY SP ONSOR DUE P ONTI MAGA ZINE :

S

R

C

ON

T I TU GL

N


Da oltre 10 anni leader nella ricerca e selezione di location commerciali. Stiamo lavorando ai piani sviluppo 2012/2013 e siamo alla ricerca di locations sulle principali vie commerciali di Roma.

vrpoint.it


who’s

next?

RETAIL SPECIALIST

VUERRE POINT S.R.L. VIA DELLA CROCE 44 • 00186 ROMA • T. (+39) 06.69.9210.09 • info@vrpoint.it


\\ welcomedpmag < tag: editoriale_colophon_dueponti_magazine >

edito da Luxury Media S.r.l. Via di Vigna Stelluti 157 - 00191 Roma Tel. 342.3344025 - redazione@duepontimag.it www.duepontimag.it direttore responsabile Sergio Greci redazione Marina De Benedictis - marina.debenedictis@yahoo.it coordinamento editoriale Maurizio Mannu grafica e impaginazione Luana Briglia - luanabrigliastudio@gmail.com responsabile marketing e r.e. Luigia Latteri - mkt_dueponti@dueponti.it hanno collaborato Achilli Enoteca al Parlamento, Alessandro Alto, Philippe Arnaud, Veronique Arnaud, Andrea Bernardini, Andy Bird, Giorgio Calabrese, Francesco Cannistraro, Fabio Carnevali, Giuditta Colafranceschi, Marina De Benedictis, Rossano De Cesaris, Lorenzo De Santis, Mari Fisher, Stefano Fonte dell’Olmo, Federico Franzè, Gaffo, Jimmy Ghione, Lorenzo Giovannelli, Roberto Iacopini, Roberta Krasnig, Luigia Latteri, Claudia Leonardi, Michele E. Mercurio, Luca Monterosi, Fabrizio Pallante, Fabio Partigiaini, Marco Pomponi, Carlo Priolo, Alfonso Rago, Irene Santalessi, Beatrice Stone crediti fotografici Aston Martin, Attila&Co, Rodolfo Boccale, Civita, Clinique PR, Contrasto, Davis&Franceschini, Gianni Dedeu, Design Hotels, FilmAuro, Gant.com, Getty Images, Istockphoto.com, LVMH, Maserati, Milleeventi, Claudio Neri, Olycom, Pirelli Press Office Mi, Scooter Magazine, Shutterstock.com, Zétema stampa D’Auria Printing S.p.A. - AP

Periodico Free Press pubblicazione registrata presso il Tribunale di Roma n°36/2010 del 24/02/2010

DUE PONTI SPORTING CLUB Via dei Due Ponti 48/a - 00189 Roma tel./fax 06.333.93.60 email info@dueponti.it - www.dueponti.it

IL DPMAG COMPIE TRE ANNI E SI VESTE DI NUOVO. PER AUGURARVI BUONE FESTE. Cari lettori,

questo è per noi un numero molto importante e ci tengo a complimentarmi con tutto lo staff del Due Ponti Mag che ci ha permesso di crescere e di compiere il terzo anno di pubblicazioni, raggiunto con una susseguirsi di successi e innovazioni. Come regalo di compleanno abbiamo deciso di dare un nuovo look al freepress della Capitale, regalando ai nostri lettori contenuti e copertine sempre più ricche. Stiamo per lasciare alle spalle un anno molto difficile e complicato che sicuramente segnerà la storia del nostro paese e del mondo intero, che abbiamo cercato ogni mese di rallegrare e rendere più bello con immagini e contenuti eccezionali. Per spezzare di netto questa premessa, basta ammirare la bellissima ex Miss Italia Tania Zamparo che oltre alla bellezza ha dimostrato le grandissimi doti da presentatrice, attrice e showgirl. Come annunciato il mese scorso, il nostro amico Jimmy Ghione, inviato per i lettori del Due Ponti Mag, ha cercato spiegazioni su come sia possibile che le strade della città più bella del mondo siano piene di sporcizia: chissà cosa ci svelerà… Un doppio numero come questo non poteva che essere pieno di novità e immagini incredibili riprese dall’inedito calendario Campari 2012. Notoriamente ai romani piace trascorrere le vacanze natalizie sulle neve e per voi abbiamo ricercato i più belli e lussuosi chalet nascosti tra le splendide Alpi, e non solo: siamo andati nel mondo, persino tra i ghiacci del polo. Se ancora non sapete che regali far scartare, potete poi prendere spunto dalle idee regalo luxury del dpmag o, ancora, scoprire i più deliziosi dolci natalizi. Ma come al solito le rubriche non finiscono qui. Novità per auto e moto dai Saloni di Ginevra e di Milano, dal mondo dell’hi-tech con le news sull’home theatre e, infine, i consigli del Prof. Calabresi per non perdere il peso forma.

Non mi resta che augurarvi Buon Natale e un Felice Anno Nuovo. Lorenzo Giovannelli pubblicità Governale ADV Media & Communication Via Baldo degli Ubaldi 318 - 00167 Roma Tel. 06.89.02.04.51 - governale@governaleadv.it Dir. Responsabile Giuseppe Governale 335.8423911 Maurizio Veglianti 348.6531021 Roberto Di Tivoli 339.5432311 Mirko Degani 349.55.74.068

www.duepontimag.it

scarica l’app x iPad® e iPhone®

Due Ponti Magazine


Christy Turlington wears Scorpion Collection

Roberto Coin Boutique Via Vittoria 9, Roma - Tel. 06 32652439

robertocoin.com


\\ welcomedpmag < tags: editoriale_colophon_dueponti_magazine >

di Pietro Tornaboni \\ Cari Soci,

di Emanuele Tornaboni \\ Cari Soci, ancora una volta eccoci giunti all’ennesimo passaggio verso un nuovo anno, sancito questa volta da ben tre novità: il restyling della nostra testata dpmag, più moderna e d’appeal, le rifiniture in oro a festeggiare il terzo anno di vita della rivista e, infine, la cover con una bellissima testimonial del mese: Tania Zamparo. Il tutto per introdurvi degnamente nel 2012 con i migliori auspici e la rinnovata voglia di divertimento che da sempre ci contraddistingue. Ecco allora le nostre sorprese fra le pagine del mag, che sono più che mai un inno al fascino femminile, al lusso e al bello della vita. Dal nuovo calendario Campari in anteprima assoluta con Milla Jovovich allo scatto “rubato” nel backstage del Pirelli The Cal, con un conturbante nudo di Margaret Madè; dalle ultime proposte nel settore due ruote agli anticipi dal MotorShow di Bologna; dalle collezioni di sexy lingerie alle mostre in giro per l’Italia. E poi i viaggi in capo al mondo, le nostre rubriche firmate dagli esperti e la chicca del mese: il contributo speciale del nostro Jimmy Ghione che, come promesso, cura per voi la rubrica sulla città di Roma. Infine, l’Inside con tutti i successi a chiusura di un anno molto impegnativo per il nostro Circolo. Grazie a tutti per il vostro affetto. Buona lettura e felicità. \\

la forza interiore che ciascuno di noi nasconde si esplica in risultati tangibili, sia a livello sprtivo che personale. Come succede per voi soci, quando trionfate nel vostro sport preferito. Ma anche quando il dpmag compie ben tre anni di pubblicazioni, nella soddisfazione generale e tra il plauso di voi affezionati lettori. Un successo in più che ci rende orgogliosi di essere l’unico Circolo della Capitale con una testata così ricca ed elegante. Come festeggiare, allora, questo nuovo 2012? Con una serie di novità interamente dedicate a voi, come i nuovi temi da sfogliare nel mag e le interessanti firme da scoprire all’interno: fra queste, annoveriamo il nostro amico Jimmy Ghione con la sua innovativa rubrica aperta ai lettori, il Prof. Calabrese con i preziosi consigli di alimentazione, gli interventi specialistici dei nostri istruttori: il Maestro Iacopini e la battuta di tennis, Partigiani e il peso forma, le scuole di calcio e il nuoto. Senza dimenticare la annuale partecipazione sportiva di tutti voi all’ultima Maratona di NY, esperienza unica descritta nel dettaglio delle sensazioni personali dalla nostra Luigia Latteri. Non manca, come sempre, l’ampia sezione sul lusso e tutto ciò che rende dolci le vostre giornate. Il resto è tutto da scoprire, tra una seduta di fitness e l’altra. Buon allenamento e uno splendido Anno Nuovo! \\

Quando non guardi, segnano. Arthur Bloch (1948)

Fino all’anno scorso avevo un solo difetto. Ero presuntuoso. Woody Allen (1 Dicembre 1935)

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_7


dpmagoverview \\ < tags: in questo numero_sommario_dicembre 2011_gennaio 2012 >

12/11 18 pagina_28

28

10 < 10 > < ritratti> Tania Zamparo < 18 > < around the world > Lassù sulle montagne < 28 > < supercar > 36° Motor Show di Bologna < 40 > < fashion > Da ya think I’m sexy? < 52 > < mostre > Fabio Lovino, Ahae e Guido Crepax < 58 > < food > Sweet_Christmas < 60 > < visual_food > Obiettivo sui dolci di Natale < 62 > < food_news > Indirizzi, news, ricette, curiosità < 72 > < Jimmy4social > Piazza pulita < 74 > < hi_tech > In casa come al cinema < 82 > < moto > Sogni ad occhi aperti < 90 > < luxury_home > La casa nel verde dueponti_magazine_8

www.duepontimag.it

72

< 96 > < cult > Campari Calendar 2012 < 102 > < oggetti del desiderio > Luxury_gifts < 108 > < must_have > Accessori Inverno 2011-2012 < 114 > < make_up > Il fondotinta < 117 > < beauty_news > Beauty coccole lui+lei < 124 > < design > Idee d’arredo < 136 > < luxury wine > Cantina Còlpetrone < 140 > < finanza > Mamma mia, si è allargato lo spread! < 144 > < l’avvocato risponde > Affitti & sfratti < 142 > < la nostra alimentazione > La dieta del manager < 148 > < spettacoli > Appuntamenti a Roma < 154 > < vip cafè > Vip, glamour and fashion


\\ overviewdpmag < tags: in questo numero_sommario_dicembre 2011_gennaio 2012 >

58

82 96

124 154

40 Inside_DuePontiMagazine < 171 > < editoriale > Un 2012 all’insegna di sport e benessere < 172 > < running > Maratona di New York 2011 < 176 > < calcio > Kinder One Day Soccer < 178 > < calcio > Torneo Sociale Calciotto Assoluti

< 180 > < nuoto > Meeting Internazionale di Genova < 182 > < fitness > L’allenamento del futuro < 184 > < benessere > Dimagrire con l’esercizio fisico < 188 > < nuoto > Squadra master di nuoto… < 190 > < tennis > Come rispondere alla battuta

01/12

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_9


dueponti_magazine_10

www.duepontimag.it


\\ incontridpmag < tags: tania zamparo_miss italia_modella_attrice_conduttrice_sky sport >

Tania Zamparo Romana doc, milanese dâ&#x20AC;&#x2122;adozione Tania è stata Miss Italia, modella, attrice e ora conduttrice per Sky Sport. Un impegno professionale intenso che svolge con puntigliosa precisione sfidando ogni giorno se stessa per migliorarsi. Con un bellissimo desiderio personale nascosto nel cassetto: coronare il suo rapporto dâ&#x20AC;&#x2122;amore entro il 2012 < di_Marina De Benedictis > < ph_Roberta Krasnig >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_11


dueponti_magazine_12

www.duepontimag.it


\\ incontridpmag < tags: tania zamparo_miss italia_modella_attrice_conduttrice_sky sport >

A me interessa migliorarmi e sono, per questo, molto severa con me stessa. Non amo sbagliare e soffro quando accade! Un tuo ricordo da Miss Italia 2000, il tuo esordio. Quello che mi ha maggiormente colpita e che mi è servito moltissimo, è stato il rapporto con la gente: ogni giorno viaggiavamo e, oltre a conoscere il Paese reale, incontravamo centinaia di persone. Una esperienza di vita bellissima, che ti arricchisce, che ti dà energia e sicurezza. Specialmente nel mio caso, essendo allora molto timida, con ancora poca fiducia in me stessa a 24 anni e anche un po’ chiusa. è stata una grande occasione di crescita. La tua esperienza professionale più impegnativa, sinora. Nel mio lavoro ho provato tante cose: ho studiato recitazione che ti costringe a un lavoro su te stessa molto profondo, ho fatto teatro, tv. Tutte le mie esperienze sono state importanti per me, anche le meno visibili. Ti piacerebbe avere un ruolo nel cinema? Sarebbe bello! Magari in qualcosa di molto diverso da me. Io sono una persona molto semplice, la “ragazza della porta accanto” come qualcuno mi ha definito all’inizio. Quindi opterei per un ruolo di cattiva, per diventare quello che non sono. Magari in un triller… Tania, a cosa stai lavorando in questo momento? Conduco da oltre due anni su Sky Sport gli studi di approfondimento del rugby e a febbraio seguirò per il terzo anno consecutivo tutte le partite del Torneo del 6 Nazioni, comprese le dirette dall’Olimpico di Roma della nostra nazionale. Per Sky mi occupo saltuariamente anche di altri eventi, sempre legati al mondo dello sport. è un grande impegno, che mi assorbe molto. Ho avuto diverse esperienze di conduzione in passato, ma in questo caso sono cresciuta moltissimo perché faccio un lavoro più completo nella veste di giornalista. Da ragazza hai praticato pallavolo e danza. Ora che posto occupa lo sport nella tua giornata? Lo pratico appena posso, anche se ho davvero poco tempo, attualmente. La mia vita professionale è un po’ irregolare negli orari, ma adesso pratico lezioni di golf (il mio fidanzato è appassionato!), che è uno sport che mi porta a contatto con la natura, in posti bellissimi. Poi vado in piscina e in palestra, faccio yoga appena possibile. Ma non sono una super-competitiva: la sfida, per me, è con me stessa, non competo mai con gli altri. Anche sul piano lavorativo questo aspetto mi ha canalizzato in scelte, senza dover mai sgomitare. A me interessa migliorarmi e sono, per questo, molto severa con me stessa. Non amo sbagliare e soffro quando accade! www.duepontimag.it

dueponti_magazine_13


dpmagincontri \\ < tags: tania zamparo_miss italia_modella_attrice_conduttrice_sky sport >

Conduco da oltre due anni su Sky Sport gli studi di approfondimento del rugby e a febbraio seguirò per il terzo anno consecutivo tutte le partite del Torneo del 6 Nazioni…

Romana doc, milanese d’adozione. Piatto preferito… La pizza romana! Quella fina fina di Trastevere, croccantina. A Milano, invece, la cotoletta “orecchie di elefante” impanata e fritta. In frigo non deve mai mancare… Il latte! Come i bambini piccoli: non fatemi iniziare la giornata senza latte, caffè e biscotti! Viaggio ideale. Al caldo, ma anche in Norvegia! Un posto dove la natura mi sappia stupire. Sul Machu Picchu, sulla Cordigliera delle Ande… Passioni personali, nel tempo libero. Mi piace moltissimo l’arte, il design, l’arredamento. Le arti figurative in generale e le declinazioni più moderne, l’architettura. Mi piace poi la moda! Gustarla e ammirarla. Se poi la moda si sposa col design in forme diverse, scultoree, in creazioni uniche è il massimo per me! Un tuo desiderio da realizzare per il 2012. Vorrei coronare la mia storia d’amore e decidere di stare insieme tutta la vita. Non importa come!

dueponti_magazine_14

www.duepontimag.it


dpmagincontri \\ < tags: tania zamparo_miss italia_modella_attrice_conduttrice_sky sport >

\\ tania. un talento eclettico Tania è nata a Roma, nel quartiere Appio Claudio, e vive a Milano. Ha lavorato come modella con le Agenzie Fashion e Riccardo Gay e nel 2000 ha partecipato a Miss Italia a Salsomaggiore, vincendo il primo posto. Da quel momentoo in poi non si è più fermata: ha studiato dizione, recitazione, è stata attrice di teatro e di fiction, conduttrice (ad esempio con Rispoli a “Tappeto Volante”). Attualmente Tania è impegnata nel programma tv dedicato al rugby su Sky Sport. < links: www.taniazamparo.it >

dueponti_magazine_16

www.duepontimag.it


www.monwatch.com


dpmagaround the world \\ < tag: lass첫 sulle montagne_cime innevate_chalet extralusso_boutique hotel_comfort >

Italia, Sud Tirolo. Vigilius Mountain Resort

dueponti_magazine_18

www.duepontimag.it


\\ around the worlddpmag < tag: < tag: lass첫 sulle montagne_cime innevate_chalet extralusso_boutique hotel_comfort >

lass첫, sulle montagne

Tra cime innevate, aria frizzante, alte cittadine e valli infinite a caccia di chalet extralusso e boutique hotel a cinque stelle. Per iniziare il Nuovo Anno all'insegna del comfort < di_Marina De Benedictis > < ph_designhotels.com; icehotel.com >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_19


dpmagaround the world \\ < tag: lassù sulle montagne_cime innevate_chalet extralusso_boutique hotel_comfort >

italia, sud tirolo. Vigilius Mountain Resort \\ Tra le alte vette e la frizzante aria alpina dell’Alto Adige, l’architetto Matteo Thun ha creato un eco-rifugio di montagna dove tutto ruota intorno alla natura e al paesaggio. Accessibile solo con la funivia e quasi invisibile dall’esterno, il Vigilius Mountain Resort offre la tranquillità di vedute in alta quota, tra paesaggi di montagna e una foresta di larici. Il principio di “architettura organica” è espresso ovunque in elementi come il prato di copertura, l’uso di legno di larice naturale, il riscaldamento con muri di argilla. 41 tra camere e suite, reception in brillante arancio dolce, una stufa originale in piastrelle del IX secolo e gustosi piatti della cucina italiana del nord. \\ < link: res@designhotels.com > <www.designhotels.com/vigilius >

dueponti_magazine_20

www.duepontimag.it


\\ around the worlddpmag < tag: < tag: lassù sulle montagne_cime innevate_chalet extralusso_boutique hotel_comfort >

austria, kitzbuhel.

Hotel Kitzhof Mountain Design Resort

\\ Un elegante rifugio di montagna nel cuore delle Alpi di Kitzbühel, l’Hotel combina linee morbide con robuste texture locali, creando un ambiente dove gli ospiti possono assaporare la vera essenza della vita alpina austriaca. L’offerta gastronomica prevede quattro ristoranti e un’enoteca, così come il Kitz Lounge & Bar. Tutte le 163 camere e suite progettate dal co-proprietario Ursula Schelle - Müller si fondono senza soluzione di continuità nelle linee contemporanee con materiali di provenienza locale: come la pelle e il loden, gli oggetti naturalistici, le dolci candele. A soli 5 minuti a piedi dal pittoresco centro della famosa località sciistica vip. \\ < link: res@designhotels.com > < www.designhotels.com/kitzhof >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_21


dpmagaround the world \\ < tag: lassù sulle montagne_cime innevate_chalet extralusso_boutique hotel_comfort >

islanda, rejkjavìk. 101 Hotel \\ Hotel 101 è indubbiamente cool. Nel regno degli chic boutique hotel, il proprietario e progettista Ingibjörg S. Pálmadóttir ha trasformato la ex casa islandese del partito socialdemocratico nella quintessenza del Nordic style. Anche se l’edificio fu eretto nel 1930, è ora una location casual-chic dove gli ospiti e gli abitanti si riuniscono intorno fra tavoli e pezzi classici di Eero Saarinen e Philippe Starck, nel caldo bagliore di un camino. Un mix di stili: il bar dai toni maschili ed effetto lucido, con tavoli cinesi laccati, blocchi di legno e sedie di Edwardiana memoria. Al contrario, trionfa l’atmosfera signorile del ristorante, dove domina il bianco e il vetro e gli ospiti possono accomodarsi sulla sedia iconica Eros. Progettazione monocromatica, calore rustico nelle camere, pavimenti riscaldati in rovere, biancheria da letto italiana, lampade Artemide e un bagno con vasca con acque geotermiche. \\ < link: res@designhotels.com > < www.designhotels.com/101hotel >

austria, graz. Hotel Daniel \\ Funzionalità. Mobili di design classici, rovere e pietra naturale. L’Hotel è un esempio di design sui generis per Graz. Le 107 camere sono elegantemente arredate nei toni del beige e panna. Bar a pianta aperta, ristorante, terrazza per la colazione, sala caminetto e biblioteca: tutti i comfort per un pubblico elegante e acculturato, a caccia di un luogo chic, silenzioso ma di tendenza. Magnifica la vista sulla città vecchia. Architetto: Oliver Massabni / aD hotelconcept; Interior Design: Werner Aisslinger / Studio Aisslinger. \\ < link: res@designhotels.com > < www.designhotels.com/hoteldaniel >


svezia, lapponia. Ice Hotel \\ Un’esperienza unica, nell’abbagliante bianco del ghiaccio puro di Jukkasjärvi. è il primo albergo al mondo costruito interamente con 1500 tonnellate di ghiaccio e neve. All’interno la temperatura è controllata tra -3 e -8 gradi. Tutti gli spazi della catena sono stati progettati da artisti il che significa che le creazioni sono protette dalla legge svedese, che è anche ciò che differenzia IceHotel a Jukkasjärvi (a soli 200 km dal Circolo Polare Artico) dalle diverse imitazioni in tutto il mondo. Un luogo dove vivere e sviluppare esperienze sensoriali, immersi tra arte, natura, e gastronomia. Con un occhio al cielo nella infinita notte del nord e le sue verdi luci d’aurora boreale. \\ < link: www.icehotel.com >

dueponti_magazine_24

www.duepontimag.it


dpmagaround the world \\ < tag: lassù sulle montagne_cime innevate_chalet extralusso_boutique hotel_comfort >

mosca, russia. Ritz Carlton \\ Situato in ottima posizione tra la Piazza Rossa ed il Cremlino offre i più moderni comfort in un ambiente elegante e lussuoso. Dispone di una modernissima SPA, un centro benessere con piscina coperta, idromassaggio e bagno turco. Ideale per la vacanza ma ottimo anche per il business. Da non perdere il suo Roof Garden, divenuto ormai un must per la movida locale, da dove si può ammirare un panorama mozzafiato sulla città (è gradita la prenotazione). \\ < Per informazioni e prenotazioni: FUTURVIAGGI, Via Nomentana 261, Roma Tel. 06.44.01.81.003 email: esteuropa@futurviaggi.it - www.futurviaggi.it >

dueponti_magazine_26

www.duepontimag.it


dpmagsupercar \\ < tag: 36° motor show bologna_salone internazionale dell’automobile_novità >

36° MotorShow di Bologna

I ricordi adolescenziali mi riportano indietro nel tempo, quando il Motor Show di Bologna era per tutti i ragazzi fissati con i motori un appuntamento da non perdere < di_Gaffo >

\\ Un viaggio arrivare da Roma a Bologna, con il treno, che allora non era veloce come l’Eurostar di oggi. Mi ricordo quelle levatacce di gruppo, all’alba, per andare a vedere la fiera. Alle 9 e mezzo si era già tutti davanti ai tornelli dell’ingresso pronti per entrare con la folla di altri coetanei e appassionati. L’attesa per vedere tutte quelle auto e moto in bella mostra di sé negli stand e, poi, lo spettacolo con il freddo pungente di dicembre nelle aree esterne con il motocross e l’esibizione della Formula Uno. Sono passati ormai vent’anni e la kermesse felsinea, dopo avere subito diversi colpi a causa della crisi, tenta ora di rialzare la testa cercando di ritrovare i suoi classici punti di forza. Quello di essere una vetrina a 360 gradi dei motori, sia in termini di prodotto sia in termini di spettacolo. Il 36° Motor Show di Bologna, Salone Internazionale dell’Automobile, a BolognaFiere dal 3 all’11 Dicembre 2011, si conferma l’unico appuntamento italiano per tutte le novità di mercato, che si annunciano nella seconda metà dell’anno e con tutti i nuovi modelli in vetrina. Il Motor Show anche quest’anno ha deciso di confermare il suo impegno nell’affrontare e proporre al grande pubblico i temi di maggiore attualità per il settore. Uno su tutti l’ambiente e la mobilità sostenibile Electric City powered by Enel, l’iniziativa dedicata al mondo della mobilità elettrica, uno dei focus di maggiore richiamo della manifestazione e protagonista all’interno del padiglione 30. Undici invece le aree esterne a disposizione delle aziende per i test drive delle rispettive gamme. Nella passata edizione i test drive complessivi sono stati circa 36.000. LaMobil 1 Arena ha ospitato le chicche del motorsport internazionale, come il classico show della Ferrari F1 compreso il famigerato pit stop, il Memorial Bettega, con le auto da rally, il GT Challenge e le esibizioni di drifting e freestyle. \\ < link: www.motorshow.it >

dueponti_magazine_28

www.duepontimag.it


\\ supercardpmag < tag: 36° motor show bologna_salone internazionale dell’automobile_novità >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_29


dpmagsupercar \\ < tag: 36° motor show bologna_salone internazionale dell’automobile_novità >

Land Rover e Jaguar \\ Tra le novità auto, partiamo dal fuoristrada con il DC 100 di casa Land Rover ovvero il nuovo Defender, sicuramente una delle novità più interessanti e spettacolari. Anteprima Europea per la veloce Jaguar Xkr-S, auto senza compromessi che da un potente cuore da 5 litri tira fuori 550 cavalli riuscendo a raggiungere perfino i 300 orari.\\ < link: www.landrover.com > < link: www.jaguar.com >

dueponti_magazine_30

www.duepontimag.it


\\ supercardpmag < tag: 36° motor show bologna_salone internazionale dell’automobile_novità >

V60 plug-in hybrid

Novità Volvo \\ La svedese Volvo mostra al pubblico alcune interessanti novità. Tra le più importanti ricordiamo le tre anteprime nazionali: V60 Plug-in Hybrid, la famigliare svedese è dotata di un un motore diesel 2,4 litri da 215 Cv e 440 Nm al quale è abbinata un’unità elettrica da 70 Cavalli e 200 Newtonmetri. Le emissioni di CO2 sono di soli 49 g/km nel ciclo combinato. La Volvo C30 Electric è spinta invece da un’unità tutta elettrica, che trova alloggio nella parte anteriore della vettura. Propulsore batterie agli ioni di litio da 24 km. L’autonomia complessiva è di circa 150 km e le prestazioni sono piuttosto elevate: la C30 Electric scatta da 0 a 100 km/h in meno di 11 secondi netti e tocca i 130 km/h di velocità massima. La ricarica delle batterie può essere effettuata presso una rete elettrica da 220 Volt; un ciclo completo di ricarica dura circa 8 ore. In ultimo il tanto atteso facelift della XC 90. Questo Suv cambia stavolta dentro e fuori. Nuovo frontale con i gruppi ottici dotati di luci a LED diurne. Diverso anche il posteriore e i cerchi in lega da 18 pollici. Rinnovati anche gli interni ora più lussuosi.\\ < link: www.volvo.com >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_31


dpmagsupercar \\ < tag: 36° motor show bologna_salone internazionale dell’automobile_novità >

Anteprima Volkswagen \\ Anteprima europea da Volkswagen anche per l’Alltrack versione, per così dire, “rialzata” di Passat. Equipaggiata con 4 diverse motorizzazioni: Due versioni a benzina da 160 e 210 CV del Turbo da 2,0 litri TSI; Due i diesel da 140 e 170 CV del 2.0 TDI. \\ < link: www.volkswagen.com >

dueponti_magazine_32

www.duepontimag.it


dpmagsupercar \\ < tag: 36° motor show bologna_salone internazionale dell’automobile_novità >

Le city car DR Motor \\ Piccola ma scattosa la city car molisana Dr1 che debutta con la versione “S” più sportiva, disponibile in tre diverse colorazioni anche rosso fuoco e decorata con bande bianche in stile racing. La DR1 S sarà equipaggiata con il 4 cilindri 1.3 litri ora da 88 CV , scarico dedicato e cerchi in lega maggiorati. Forse verrà prodotta a Termini Imerese in Sicilia negli ormai ex stabilimenti Fiat. \\ < link: www.drmotor.it >

Sono infine diverse le versioni pepate o a tiratura limitata come la Abarth Punto Scorpione, l’Abarth 595 Competizione la 595 Turismo e la 695 Assetto Corse. Dal mondo fuoristrada in vetrina la Volkswagen Amarok pick up dai mille usi e la inossidabile Jeep Wrangler nella inedita versione tosta, glaciale e lussuosa Artic.

R dueponti_magazine_34

www.duepontimag.it

VI VI IN


RENAULT SPORT

EMOZIONI ALLA MASSIMA POTENZA. DRIVE THE CHANGE Emissioni CO2: 190 g/km. Consumi ciclo misto: 8,2 l/100 km.

RENAULT FILIALE DI ROMA - RENAULT RETAIL GROUP ITALIA SPA VIA TIBURTINA, 1155 (ANGOLO GRA) - ROMA VIALE MARCONI, 279 - ROMA INFOLINE: 06 417781 - WWW.RENAULTRETAIL.IT - WWW.DACIARETAIL.IT


dpmagsupercar \\ < tag: 36° motor show bologna_salone internazionale dell’automobile_novità >

Proposte Fiat \\ Anche Fiat fa sfilare la sua piccola reginetta a Bologna. La nuova Panda è attesa come l’ossigeno per un subacqueo per la casa del Lingotto. Oltre a lei altre new entry per il 2012 la nuova Fiat Punto MY 2012 dalle forme re-stilizzate ed equipaggiata con il nuovo efficientissimo Twinair; la 4x4 Freemont con trasmissione intelligente; il SUV Fiat Sedici con la nuova colorazione Viola Ribelle e la Fiat Qubo Trekking per le scampagnate fuori porta. \\ < link: www.fiat.it >

dueponti_magazine_36

www.duepontimag.it


A Nuova Villa Claudia la riabilitazione è tecnologica AL CENTRO DELL’OBIETTIVO DEL NUOVO REPARTO DI MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE DELLA CASA DI CURA NUOVA VILLA CLAUDIA VI È IL PAZIENTE E IL SUO BENESSERE ATTRAVERSO L’USO DI UNA STRUMENTAZIONE ALL’AVANGUARDIA ED UN PERSONALE ALTAMENTE QUALIFICATO. Presso il Nuovo Reparto di Medicina Fisica Riabilitazione della Casa di Cura Nuova Villa Claudia è stato installato il circuito riabilitativo della rinomata azienda TecnoBody, produttrice del più importante sistema per la riabilitazione propriocettiva, con test funzionali, protocolli riabilitativi e sistemi feed-back interattivi.

y Il Sistema Isomove è dedicato alla valutazione e alla riabilitazione del ginocchio. Rispetto alle vecchie isocinetiche ad aria compressa Isomove è un sistema fluido, controllato elettronicamente, che può essere utilizzato in termini valutativi oltre che riabilitativi.

y Il sistema MJS è un rivoluzionario sistema per la valutazione e riabilitazione per l’arto superiore. È il primo braccio antropomorfo 3D in grado di combinare la valutazione propriocettiva dell’atro superiore con l’esercizio a carico articolare controllato.

y Pedana propriocettiva bipodalica che permette una valutazione ed esercizio del sistema propriocettivo globale a carico totale ed una valutazione posturale dinamica, creando reciproca interazione tra sistema periferico (meccanocettori), sistema intermedio (afferente vestibolari) e quelli centrali (visivo).

> Il posturale Bench system è un innovativo sistema posturale per il controllo delle catene cinetiche posteriore che permette di riprogrammare lo schema posturale con una nuova metodologia, ossia lo stretching attivo propriocettivo, il lavoro posturale a catena aperta o chiusa a feed-back ed il rinforzo muscolare propriocettivo a feed-back gate control.


diagnostica per immagini PRENOTA IL TUO ESAME PRIVATO

ONLINE www.nuovavillaclaudia.it centro di medicina fisica e riabilitazione y Nella piscina riabilitativa è possibile effettuare un trattamento fuori carico (riduzione del peso corporeo in acqua) delle articolazioni e degli arti, particolarmente importante nelle patologie post chirurgiche e neurologiche. Infatti, l’idrochinesiterapia rappresenta la metodica di massima e migliore integrazione tra le proprietà fisiche dell’acqua e quelle terapeutiche del movimento.

• tecarterapia • ipertermia • onde d’urto • energia vibratoria • laserterapia • ultrasuoni a freddo • terapie fisiche tradizionali • circuito riabilitativo propriocettivo ad alta tecnologia • idrochinesiterapia in vasca riabilitativa • rieducazione neurologica, ortopedica, postchirugica • riabilitazione del pavimento pelvico per l’incontinenza

NUOVO REPARTO DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

Tac

Radiologia

• RADIOLOGIA DIGITALE • MAMMOGRAFIA A BASSO DOSAGGIO • ORTOPANORAMICA DIGITALE • MOC DEXA • ECOGRAFIA 2D,3D E 4D ■ Ecografie internistiche ■ Ecografie ginecologiche ■ Ecografie urologiche ■ Ecografie addominali ■ Ecografie ostetriche ■ Ecografie pediatriche ■ Ecografie muscolo-scheletriche ■ Ecografie interventistiche • ECOCOLORDOPPLER • ECOCARDIOCOLORDOPPLER • RISONANZA MAGNETICA ”OPEN” AD ALTO CAMPO (1,5 TESLA) ■ Rm encefalo ■ Rm articolazioni ■ Rm colonna vertebrale ■ Rm addome e pelvi ■ Angio Rm ■ Rm mammella ■ Rm cuore ■ Colangio Rm ■ Uro Rm ■ Rm total body • ARTOSCAN • TAC multistrato 16 Slice • DENTALSCAN • COLONSCOPIA VIRTUALE

Sala d’attesa

La Risonanza Magnetica Siemens MAGNETOM Espree è il primo tomografo a risonanza magnetica aperta da 1,5 Tesla ad alto campo che permette di effettuare esami diagnostici con la più moderna tecnologia oggi esistente in grado di captare un segnale fino a quattro volte maggiore rispetto ai classici sistemi di risonanza magnetica aperta.

IL PAZIENTE POTRÀ INOLTRE USUFRUIRE DI QUESTA SOFISTICATA TECNOLOGIA ANCHE IN REGIME DI ACCREDITAMENTO CON IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE

Casa di Cura Nuova Villa Claudia S.p.A Via Flaminia Nuova, 280 00191 Roma Centralino: 06.36.79.71 Prenotazioni: 06.36.79.75.50 Prenotazioni privati: 06.36.79.75.60 www.nuovavillaclaudia.it direzione@nuovavillaclaudia.it Dir. Sanitario: Dott.ssa Vezia Mei


dpmagfashion_lingerie \\ < tag: da ya think I’m sexy?_temperature hot_collezioni underwear >

DA YA THINK I’M SEXY?

Volete passare i mesi invernali all’insegna delle temperature hot? Ecco a voi le collezioni underwear più sexy del momento da indossare ovunque. Anche in palestra

< di_Marina De Benedictis > < ph_courtesy of Cerulli Com; VSPressroom; Fila Press Office >

Parah. Reggiseno push-up in pizzo chantilly e tulle.

dueponti_magazine_40

www.duepontimag.it


\\ fashion_lingeriedpmag < tag: da ya think Iâ&#x20AC;&#x2122;m sexy?_temperature hot_collezioni underwear >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_41


dpmagfashion_lingerie \\ < tag: da ya think Iâ&#x20AC;&#x2122;m sexy?_temperature hot_collezioni underwear >

Parah. Reggiseno tulipano push-up e perizoma in pizzo elastico e microfibra

Parah. Reggiseno push-up e perizoma in pizzo elastico e microfibra

Parah. Reggiseno balconcino high tech e slip alto in pizzo chantilly e tulle

dueponti_magazine_42

www.duepontimag.it


Parah. Reggiseno a fascia e brasiliana in tulle ricamato ad effetto design.

Parah.Reggiseno push-up e perizoma in tulle ricamato effetto design

\\ Parah Intimo 2011/2012 Pizzo, tulle e stile pin-up Esaltazioni della bellezza femminile con giochi di trasparenze sexy su perizoma, reggicalze, guépiere e reggiseni a balconcino high tech, nei toni metallici ad effetto lucido come il rame, l’acciaio e il nero che conferiscono uno stile chic & strong. Pregiato pizzo francese, accompagnato da impalpabile tulle e trasparenze in colori moda come il cipria, il nero e il blackberry. www.parah.com

Parah.Guêpière sottogiacca e perizoma in tulle con applicazioni ricamate e string

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_43


dpmagfashion_lingerie \\ < tag: da ya think I’m sexy?_temperature hot_collezioni underwear >

Gin

\\ victoria’s secret. Lookbook Holiday 2011 Una collezione all’insesgna di pizzi, seta, motivi geometrici, trasparenze per tutte le ore della giornata. Dedicata a tutte le donne che si sentono Angeli di VS. www.victoriassecret.com

\\ victoria’s secret. Showstopper Collection Una nuova collezione di bra in tessuti morbidissimi che esaltano il seno fasciandolo con materiali hi-tech. Tre stili: Demi, Perfect Coverage and Multi-Way, con una varietà di tinte che includono Very Fuschia, Turkish Blue, Royal Paisley, Black, White e Nude. www.victoriassecret.com

dueponti_magazine_44

www.duepontimag.it


nwdesigns

Ginebra Jones • FCUK (French Connection) • Atos Lombardini • Post & Co • Terre Alte Maglieria • White Premiata

ginebrajones.com

Boutique Roma - Via Sallustio Bandini, 14 (p.zza Carli) - (+39) 331 3375594


dpmagfashion_lingerie \\ < tag: da ya think I’m sexy?_temperature hot_collezioni underwear >

\\ victoria’s secret. Fantasy Treasure Bra L’Angelo prorompente di VS Miranda Kerr indossa questo esclusivo modello, disegnato da London Jewelers per esaltare a dovere le forme: 3400 gemme preziose tra le quali acquamarine, diamanti, perle. Il tutto incastonato in oro a 18 kt bianco e giallo. www.victoriassecret.com

\\ victoria’s secret. VSX Sexy Sport Body, reggiseni, tute in morbidissima lycra all’insegna della sensualità activewear. Nella Collezione le linee Supermodel, Knockout, Runway, Runway Ready and Favorites nei colori Neon Purple, Pink, Neon Green, Grey e Black. www.victoriassecret.com

dueponti_magazine_46

www.duepontimag.it


dpmagfashion_lingerie \\ < tag: da ya think I’m sexy?_temperature hot_collezioni underwear >

Lovable Intimo 2011/2012. Corsetteria & Urban Soul

In modo originale, si caratterizza per la preziosità del pizzo con trasparenze e giochi di contrasti fra il tulle nero e fondi rosa pallido. I capi risultano molto sofisticati e i dettagli costruttivi come le pences diventano elementi decorativi.

Ispirazioni dai vasti spazi del grande Nord, senza trascurare quel tocco di romantica femminilità che esalta la bellezza di ogni donna: Strange Dreams, Nordic Land e L’Est, per una donna che ama, oltre al nero, colori foncé sulle varie tonalità degli azzurri, blu, grigi, verdi, del rosa e del melanzana, in tante gradazioni dalla più soft a quella più decisa. Pizzi e stampe romantiche, giochi di sovrapposizioni e drappeggi, dettagli curati e raffinati contribuiscono a creare capi dalla sensualità discreta ed elegante. www.lovable.it

Noir ed Essence sono le proposte più sensuali.

Fila Donna. Collezione Underwear 2011/2012 Fmminile e moderna, per donne dal fascino naturale e dallo spirito giovane. Una briosa collezione moda che utilizza materiali di qualità e dettagli sfiziosi e che si ispira alle tendenze più attuali. Tre temi per la corsetteria, declinati nelle collezioni. www.fila.eu Trendy Gossip, un materiale confortevole e avvolgente come il cotone modal in versione femminile e fresca grazie alle applicazioni raso effetto pieghe e bottoncini in contrasto. La serie è proposta in avio e propone reggiseno imbottito, balconette, top, slip e perizoma.

dueponti_magazine_48

www.duepontimag.it


dpmagfashion_lingerie \\ < tag: da ya think I’m sexy?_temperature hot_collezioni underwear >

Una stampa discreta caratterizza Blue Sailor, cotone modal blu e tinto in filo a righine mixati in una serie sensuale con slip e boxer in bipack e t-shirt di coordinamento.

Fila Uomo. Collezione Underwear 2011/2012 Capi dalla vestibilità ottimale in materiali quali il cotone stretch, il cotone modal e l’innovativo cotone Supima, un cotone elasticizzato di alta qualità composto da una fibra particolarmente morbida e lucida che assicura colori più brillanti e uniformi nel tempo e maggior resistenza alla formazione di pilling. Da notare inoltre i due tessuti novità: piquet modal e costina elasticizzata, per sensazioni di morbidezza e performance superiori. I colori base: grigio, marrone e verde con declinazioni di tonalità dalle più calde e invernali alle più brillanti, come lo smeraldo. E tutti coloro che amano distinguersi possono scegliere tra una manciata di colori piu’ brillanti come il prugna, il rosso, il blu marine e il blu elettrico. Due sono le tonalità che mixate fra loro si fanno notare: il bianco e il nero. www.fila.eu

Black&White: l’eleganza raffinata e intramontabile del bianco e nero per la serie in cotone Supima; il mix dei due colori viene giocato sullo slip, sul boxer e sulla maglia con bordini a contrasto minimal ma molto caratterizzanti.

Fila Uomo. Collezioni Sensual, Trendy, Sporty Peppermint è la serie di bipack con T-shirt di coordinamento, slip e panty in cotone elasticizzato stampato righe e/o tartan che si mixa al nero per il consumatore più giovane.


dpmagphotobook \\ < tag: roma_firenze_bologna_photobook_fabio lovino_ahae_guido crepax > < di_Marina De Benedictis >

FABIO LOVINO UNA FESTA MOBILE

Ritratti di cinema, attori, amici

\\ roma. Una festa mobile La Casa del Cinema di Roma ospita la mostra di Fabio Lovino Una festa mobile: Ritratti di cinema, attori, amici. Prodotta dalla Fondazione FORMA per la Fotografia e da Contrasto, l’esposizione raccoglie gli scatti dei protagonisti del cinema italiano, i nuovi volti come Carolina Crescentini, Valeria Solarino e Claudio Santamaria e i talenti affermati come Nanni Moretti, Toni Servillo e Valeria Golino, sconfinando con Benicio Del Toro, Daniel Auteuil e tanti altri attori. Lovino inizia a fotografare per il mondo dello spettacolo fin dagli anni dell’Università, prima nel campo della pubblicità, poi dei ritratti di rockstar e musicisti jazz. Qui ha fatto un lavoro non sulla finzione ma sull’interiorità dei protagonisti. Fino all’11 Dicembre. < Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni, 1 www.casadelcinema.it, www.zetema.it. Ingresso libero > Dall’alto: Londra, 1999. Tilda Swinton. © Fabio Lovino/Contrasto Al centro: Roma, novembre 2003. Daniel Auteuil. © Fabio Lovino/Contrasto In basso: Roma, dicembre 2007. Carolina Crescentini. © Fabio Lovino/Contrasto dueponti_magazine_52

www.duepontimag.it


dpmagphotobook \\ < tag: roma_firenze_bologna_photobook_fabio lovino_ahae_guido crepax >

\\ firenze. Through my window Il Museo Nazionale Alinari della Fotografia ospita a Firenze, sino all’8 Gennaio 2012, Through my window, la prima mostra italiana del fotografo coreano Ahae. Il progetto, a cui l’artista sta lavorando da due anni, propone una selezione dell’oltre un milione di scatti che Ahae ha fatto dalla stessa finestra del suo studio, nella Corea del Sud, dove vive e lavora. Dalla scorsa primavera la mostra sta girando il mondo: da New York a Mosca, da Praga a Londra. < MNAF Firenze, piazza S. M. Novella 14a r, tel. 055.216310. Tutti i giorni compresi festivi 10,00 – 19,30, chiuso mercoledì. mnaf@alinari.it, info@alinarifondazione.it, www.alinarifondazione.it. > dueponti_magazine_54

www.duepontimag.it


pubbl icita rio re da z iona l e

Il nuovo store Tip Toe: eleganze ed unicità Ha inaugurato da poche settimane nella zona del Fleming il nuovo, ed ormai unico, punto vendita di abbigliamento donna del conosciuto marchio TIP TOE, stigliature ed arredamento di raro gusto ed eleganza, sicuramente innovativo ed in controtendenza, prerogativa che da sempre contraddistingue questo brand Tip Toe è nato nel 1993 con il primo storico punto vendita in Viale Parioli con delle collezioni moda innovative e di “rottura” con l’equilibrio classico del quartiere “bene” per eccellenza della città, ed ha sviluppato negli anni un genere di tendenza alternativo che ha sempre affascinato le donne di Roma nord con tailleur sofisticati in materiali innovativi, abitini in paillettes, e maglieria di qualità. La ricerca del prodotto che da sempre lo ha caratterizzato, si è presto concretizzata in una combinazione ideale di qualità-prezzo facendo si che ben quattro generazioni”parioline” e non, trovassero nelle collezioni TIP TOE capi interessanti: dalla semplice maglia da tutti i giorni al vestito da sera fino al cappotto e all’ accessorio-moda. Il nuovo punto vendita con il suo sorprendente look estremamente elegante e femminile conferma una continuità maturata nel tempo. Originalissimo l’arredamento dello store con lampadari di piume di struzzo e quelli di seta con gocce di cristallo pendenti,così come gli specchi intarsiati ed incorniciati con ferro battuto e legni lavorati a mano, sofisticati i colori delle pareti e delle tende che adornano vetrine e camerini che lo rendono elegante e accogliente come un salotto. Il negozio, sviluppato su due piani, riserva una zona interamente dedicata agli accessori, ospitando collezioni di vari designer internazionali. La collezione autunno inverno è molto originale e si nota un ritorno all’ esperienza francese del passato, con prezzi sicuramente molto interessanti.

Tip Toe Tipologia: Zona: Indirizzo: Contatti:

Abbigliamento e accessori Roma, Parioli Via Bevagna 8, Roma Tel. 06.33221535

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_55


dpmagphotobook \\ < tag: roma_firenze_bologna_photobook_fabio lovino_ahae_guido crepax >

\\ bologna_novara. Guido Crepax istantanee di un’epoca The Style Outlets presenta: Riluce - esercizi di arte luminosa. Prima edizione, Guido Crepax - istantanee di un’epoca, a cura di Roberta Gaito e Annaluce Canali sino al 22 Gennaio 2012. Crepax, soprattutto attraverso le storie di Valentina la fotografa dal caschetto nero corvino, è testimone attento del suo tempo e registra per oltre 30 anni le tendenze della moda, del design, del cinema, di un’Italia che cambia. Nelle sue pagine si possono riconoscere gli abiti degli stilisti più in voga, storici pezzi di design, auto d’avanguardia. Una vera e propria istantanea del costume. Ingresso libero. < Castel Guelfo The Style Outlets A14 BO-AN uscita Castel San Pietro Terme. www.castel-guelfo.thestyleoutlets.it Vicolungo The Style Outlets A4 MI-TO uscita Biandrate Vicolungo. www.vicolungo.thestyleoutlets.it >

dueponti_magazine_56

www.duepontimag.it


dpmagsweet_christmas \\ < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

sweet_christmas. panettone vs pandoro \\ Albero o presepe? Beatles o Rolling Stones? Carne o pesce? La storia e la tradizione del nostro paese è ricca di dualismi accesi, e con l’arrivo del Natale non è facile sottrarsi all’eterno dilemma: siete amanti dell’uvetta, dei canditi e della tipica morbidezza del panettone, o preferite la soffice compattezza avvolta in una nuvola di zucchero a velo del pandoro? Lo scontro è acceso. Sui social network e in internet, dove grande è la voglia di discutere ed esprimere le proprie preferenze gli italiani lo fanno anche su pandoro e panettone. E lo fanno in modo spontaneo, creando e pubblicando contenuti: video-ricette, news, vecchi spot pubblicitari, addirittura e-book e applicazioni per Facebook. Per scoprire la ricetta autentica, per trovare dove acquistarlo, per conoscerne tutte le specialità, etc. l’elemento “panettone” è ricercatissimo tra i motori di ricerca online e risulta essere presente, secondo Google, in maniera nettamente superiore alla ricerca “pandoro”. Curiosamente il risultato si inverte su Facebook dove il tipico dolce veronese raccoglie molte più fan page e gruppi dedicati del suo cugino milanese. Unico punto d’incontro tra gli italiani risulta essere la bevanda da accompagnare ai due contendenti, sia esso dolce o prosecco, purché sia uno spumante italiano! \\

La magia e l’atmosfera del natale ritornano e con loro il profumo dei dolci tipici: buoni da mangiare e belli da vedere. < a cura di_Mari Fisher > < ph_shutterstock.com >

dueponti_magazine_58


\\ sweet_christmasdpmag < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

\\ curiosità. Cupcake-mania! \\ da provare. Cupcakes: ricetta tradizionale Sono una moda nei paesi anglosassoni, dove colorano le vetrine delle pasticcerie, e anche in Italia stanno finalmente facendo il loro ingresso. Di cosa stiamo parlando? Dei cupcakes, tortine della dimensione di una tazza da tè dall’aspetto assolutamente invitante. Sono composti da un impasto base simile a quello di un muffin la cui parte superiore è ricoperta con crema al burro, pasta di zucchero, glassa e molto altro. La loro versatilità è unica, le decorazioni praticamente infinite cosa che li rende perfetti anche per il natale.Vi proponiamo la ricetta base con la guarnizione in glassa tradizionale al burro. Buona cupcake-mania!

Ingredienti x 12 cupcakes Pasta base: 2 grosse uova, 120 gr di burro morbido, 5 cl di latte, 140 gr. di farina, 100 gr di zucchero, lievito chimico, 1 pizzico di sale, aroma: essenza a scelta. Glassa tradizionale: 100 gr di burro morbido, latte (facoltativo), 300 gr di zucchero a velo, 1 cucchiaio da caffè di estratto di vaniglia, colorante a scelta, guarnizioni a scelta. Preparazione: Per tutte la basta base è sostanzialmente la stessa, cambiano poi gli ingredienti della glassa e gli aromi. Per cuocerle vanno bene le pirottine di carta, di circa 7 cm di diametro, adagiate negli stampi per muffins. Prepariamo la pasta base: scaldare il forno a 180°, mescolare il burro e lo zucchero fino a quando la crema non diventa bianca (io ho usato lo zucchero di canna, quindi la crema è risultata più scura). Aggiungere le uova intere una per volta, poi la farina a pioggia, il sale e il lievito chimico, continuando a mescolare. Alla fine incorporate il latte e l’aroma. Mettete l’impasto nelle pirottine, riempiendole per due terzi, e infornate per 20 minuti. Lasciate raffreddare prima di guarnirle.

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_59


dpmagsweet_christmas \\ < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

Il Pandoro Il pandoro è un classico dolce della tradizione veronese che si gusta durante le festivitĂ natalizie. Eâ&#x20AC;&#x2122; un dolce lievitato e morbido e ha una ricetta semplice che consiste in un impasto di zucchero, uova fresche, farina e burro. Si gusta tagliato e fette e spolverato con lo zucchero a velo, ma viene servito anche accompagnato da una crema inglese oppure da zabaione.

dueponti_magazine_60

www.duepontimag.it


\\ sweet_christmasdpmag < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

Il Panettone Uno tra i dolci natalizi più noti è il panettone, di origine milanese, ma si è così diffuso che si gusta adesso su tutte le tavole italiane e anche all’estero, durante tutto il periodo di Natale. è un pane dolce, facilmente riconoscibile per la sua forma a cupola, con la superficie ben brunita. Viene fatto lievitare molte volte ed è arricchito da burro, uvetta sultanina, pezzetti di scorze di cedro e di arancia candite. è immancabile sulla tavola delle feste natalizie.

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_61


dpmagsweet_christmas \\ < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

Il Due Ponti Magazine vi consiglia…

Il Buccellato

\\ dove_mangiare. Siciliainbocca Siciliainbocca nasce nel 1999 nella sede storica di Via Emilio Faà di Bruno 26, nel quartiere Prati, quando i proprietari Enzo Certo e Roberto di Stefano, nativi rispettivamente di Messina e di Catania, decisero di realizzare un menù che racchiudesse le ricette più rappresentative dell’antica e ricca tradizione culinaria dell’Isola. Oggi Siciliainbocca delizia tutti i suoi avventori, dagli estimatori di lunga data ai clienti che hanno da poco scoperto questo “pezzo di Sicilia” nella Capitale, nei suoi due locali: quello storico in Prati (via Emilio Faà di BrunO 26) e quello al Flaminio (via Flaminia 390); nelle ampie sale dai colori brillanti e solari, splendidamente decorate da ceramiche di Caltagirone, ci si può deliziare grazie alla varietà dei cibi proposti dall’impareggiabile team di chef. Questo mese il pasticcere di Siciliainbocca Pietro Muscanera vi propone la ricetta di un classico dolce natalizio siciliano: il Buccellato.

Meravigliosi Amici miei, sono contentissimo di mandarvi la ricetta del Dolce Siciliano Natalizio per Antonomasia. Il Buccellato (Detto u’Cuccidatu) di solito viene fatto a forma di ciambella, ma oggi la modernità e anche le esigenze, hanno portato le pasticcerie a farlo in forme di tronchetti e dimensioni ridotte come monoporzioni e addirittura i mignon. Gli Ingredienti consistono in: Fichi secchi | Mandorle (Preferibilmente Siciliane) | Noci | Nocciole | Pistacchi. Gli Aromi, come Limone,Arancia,Cannella e Vaniglia, con un tocco della famosissima Marsala di Sicilia, mettono questo dolce secondo me al Primo posto d’onore nel periodo Natalizio. Ingredienti per il Buccellato: 1 kg di farina 00 | 250 gr. di zucchero | 350gr. di burro | 4 uova | 1 dl di latte | 8 gr. ammoniaca per dolci | 180 gr. di scaglie di noci | 350 gr. di fichi secchi | 80 gr. di pistacchi di Bronte | 120 gr.di uva sultanina bianca | 100 gr. di cioccolato fondente | 180 gr mandorle scagliate o tritate | 280 gr. di zuccata tagliata | un pizzico di cannella, marmellata di arance Sicilia,ciliegie, frutta candita per decorare,1/2 bicchiere di Marsala Sicilia e immediatamente nelle fantastiche tavole Natalizie. (Pietro Muscanera) Siciliainbocca La vera tradizione della cucina marinara siciliana Roma, Via Emilio Faà di Bruno, 26 - Telefono 06.37.35.84.00 Roma, Via Flaminia, 390 - Tel. 06.32.40.187 www.siciliainboccaweb.com

dueponti_magazine_62

www.duepontimag.it


dpmagsweet_christmas \\ < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

\\ libri. I dolci di Natale sono scomparsi Autori: Francesca Bosca, Giuliano Ferri Editore: Nord-Sud. Collana: Libri illustrati per bambini. A San Vitale nessuno si sognerebbe mai di festeggiare il Natale senza il dolce tradizionale. Poco prima della festa i dolci scompaiono misteriosamente. Luca, il figlio del pasticciere, parte alla ricerca e le tracce lo conducono fino al ladro che è il taglialegna Otto. Passa ogni Natale da solo, perciò ha rubato i dolci! Luca convince Otto a seguirlo in paese. I due lavorano tutta la notte e il giorno di Natale gli abitanti di San Vitale hanno una grossa sorpresa: in piazza li aspetta una festa con tanti dolci e l’allegra musica della fisarmonica del taglialegna. Da allora, Otto non ha più rubato un solo dolce, perché ha trovato un vero amico. E a San Vitale nessuno ha mai più festeggiato il Natale in solitudine. Età di lettura: dai 3 anni. < lo trovi qui: www.libreriarizzoli.corriere.it

Il Due Ponti Magazine vi consiglia…

\\ ricette. Dolci di Natale da tutto il mondo

Il Panettone di Tornatora Specialità natalizia di Giuseppe Tornatora da oltre 30 anni… panettone semifreddo farcito a strati con zabajone chantilly e cioccolato chantilly… Il prodotto è già tagliato e quindi pronto alla consumazione.

Pasticceria G. Tornatora Via Igea 14, Roma - tel. 06.35501816 email: info@tornatora.it

dueponti_magazine_64

www.duepontimag.it

Autori: Negri Nicoletta, Aru Nathalie.Editore: Fabbri Un giro del mondo attraverso i dolci di Natale, un viaggio virtuale tra canditi, spezie, frutta e miele, che vi entusiasmerà. Questo libro vi farà scoprire e vi permetterà di realizzare antiche ricette tradizionali di tutte le latitudini, dai biscotti per decorare l’albero ai pudding inglesi e irlandesi, dai panspeziati dei Paesi del Nord Europa ai regalitos messicani. Tante preparazioni facili da realizzare che daranno grandi soddisfazioni a tutti, dai cuochi alle prime armi ai più esperti. < lo trovi qui: www.libreriarizzoli.corriere.it


dpmagsweet_christmas \\ < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

“S’io fossi il mago di Natale farei spuntare un albero di Natale in ogni casa, in ogni appartamento dalle piastrelle del pavimento…”. Gianni Rodari, “Il Mago di Natale” scrittore, pedagogista e giornalista italiano, 1920-1980

\\ dolci natalizi. Il Torrone: una dolce storia La città di Cremona rivendica il merito di aver inventato la ricetta del torrone, facendola risalire al banchetto nuziale tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza nel 1441. Secondo tale versione, il dolce prenderebbe il nome dal Torrazzo, la torre campanaria che sovrasta la cattedrale della città. Secondo altri studi sull’origine del torrone, sembra che i romani conoscessero un dolce simile, citato da Terenzio Marrone il Reatino con il nome di Cuppedo: curiosamente, cupeto è il nome con cui si indica ancora oggi il torrone in alcune zone dell’Italia meridionale. Infine, secondo una terza versione, il torrone sarebbe nato in Cina, patria delle mandorle, e portato in Occidente dagli arabi come variante di un loro dolce tipico, la cubbaita, a base di miele e sesamo. Il termine torrone deriverebbe quindi dallo spagnolo turron, di derivazione araba, che vorrebbe dire abbrustolito (dal verbo turrar, arrostire). La stessa derivazione parrebbe essere suggerita anche dal latino torrere, tostare.

\\ dolci natalizi.

Biscotti di Pan di zenzero Il pan di zenzero (gingerbread), è un impasto a base di spezie quali cannella, chiodi di garofano, noce moscata, con spiccata prevalenza di zenzero, usato generalmente per confezionare biscotti. Tipico dell’Inghilterra, Nord America e paesi del Nord Europa, il pan di zenzero viene preparato in special modo sotto le feste natalizie per confezionare omini, casette e soggetti natalizi in genere. I biscotti di pan di zenzero, vengono infine decorati con glassa colorata e tradizionalmente appesi al’albero di Natale. dueponti_magazine_66

www.duepontimag.it


dpmagsweet_christmas \\ < tags: natale_dolci_ricette_tradizioni_pandoro_panettone >

“Voi cittadini mi chiamaste Ciacco: per la dannosa colpa de la gola, come tu vedi a la pioggia mi fiacco. E io anima triste non son sola, ché tutte queste a simil pena stanno per simil colpa”

S

profondare tra gli Inferi danteschi, catapultate nel girone dei golosi, è il destino delle tante anime dannate che hanno ceduto alla tentazione blasfema del Tiramisù di Pompi, quella pozione magica che si offre agli occhi custodito gelosamente in tanti piccoli scrigni come una pietra preziosa e ammalia i palati come la più sensuale sirena tentatrice. Ad ogni cucchiaio del Tiramisù di Pompi, al quale prima o poi chiunque deve cedere, i sensi entrano in un mistico viaggio: l’impatto croccante con i grani di cioccolato nero, fondente, amaro, rigorosamente scagliato a mano, spalanca le porte alla soffice crema, connubio di sapore e leggerezza che, come velluto, accompagna il gusto all’incontro intenso, primordiale con il caffè arabica. Un dolce non è qualcosa di cui abbiamo bisogno, di cui non possiamo fare a meno, è quel tocco in più, quell’in-

dueponti_magazine_68

timo regalo che ci concediamo, infrangendo ogni sacrosanto canone di bellezza moderna; in un attimo fuggente del nostro esistere, è quella perla di estasi che ci fa dimenticare di essere bussole impazzite sul grande palcoscenico della vita. E Pompi questo lo sa. Nulla è lasciato al caso: ogni grammo del suo Tiramisù è la sapiente miscela di artigianalità, tradizione, attenzione, cura dei dettagli, per raggiungere il più alto livello di Qualità possibile. Questo costante volersi migliorare e questa cinica roulette russa che è il mercato odierno, al quale sopravvive solo chi sa ben giocare, è la strana fusione che ha permesso e permette tutt’oggi all’azienda Pompi di essere un’ importante realtà della città eterna. E se “ampie sono le strade e grandi i cancelli che portano alla perdizione” da Pompi, il Regno del tiramisù, troverete tutti gli ingredienti per non andare in Paradiso.


pubbl icita rio re da z iona l e

L’arte del ricevere In questo periodo tutti noi siamo presi dai preparativi per il Natale sia se saremo noi ad ospitare parenti ed amici sia se saremo ospiti. In ogni caso avremo voglia di avvolgere la nostra casa nella magica e calda atmosfera natalizia e di trovare originali pensierini per le persone care

dueponti_magazine_70

www.duepontimag.it

C

he gioia essere circondati nei momenti di festa dalle persone che amiamo di più. Ma perché tutto sia caldo e accogliente come desideriamo basta seguire dei piccoli accorgimenti. Vedrete che la Vostra festa diventerà un momento da ricordare non solo in foto, ma nella memoria dei vostri ospiti attraverso odori, sapori e colori. Ogni casa ha un suo stile e quindi è fondamentale che le scelte fatte dai tessili alle porcellane rispecchino in pieno i vostri gusti. Dagli addobbi per l’albero che potranno essere in tessuto, vetro o smaltate, agli arredi per la tavola, se li avete sarebbe bello utilizzare degli oggetti che facciano parte della vostra storia familiare. Ricordi d’infanzia o ad esempio oggetti acquistati pian piano negli anni. In questo modo tutto parlerà di voi e delle vostre passioni. Il Natale è davvero il momento in cui osare, quindi tirate fuori dalle credenze bicchieri di cristallo, fini porcellane e lucidissimi argenti. Antichi pizzi o coloratissimi velluti potranno essere lo sfondo della vostra tavola, completati dalla luce di tante candele scintillanti e da splendide composizioni di fiori rigorosamente invernali: bacche colorate, agrifogli, pigne e foglie di abete. Per personalizzare ancora di più la Vostra tavola non potranno mancare i segnaposti, preziosi o simpatici cadeaux che i vostri ospiti potranno portar via alla fine come ricordo della giornata.


Il Natale è davvero il momento in cui osare, quindi tirate fuori dalle credenze bicchieri di cristallo, fini porcellane e lucidissimi argenti. Antichi pizzi o coloratissimi velluti potranno essere lo sfondo della vostra tavola, completati dalla luce di tante candele… Potrete legarli ai tovaglioli, poggiarli sul piatto o potrebbero essere ad esempio dei deliziosi vasetti decorati e riempiti con fiori freschi. Se poi siete delle brave cuoche perché non realizzare delle marmellate, biscottini o cioccolatini fatti in casa e confezionarli in simpatici vassetti decorati con scritte a mano, fiocchi e tanto altro? Mi raccomando, non dimenticate la giusta disposizione a tavola, infatti assegnare i posti oltre ad evitare brutte figure è un arte indispensabile per rendere il vostro pranzo o cena un’occasione di vero successo. Se avete un tavolo rettangolare o ovale, i padroni di casa si siederanno a capotavola e alla loro destra si faranno accomodare gli ospiti d’onore rispettivamente di sesso opposto, mentre gli ospiti più affiatati si potranno sistemare più distanti. Quando tutte le signore saranno sedute si potranno adagiare anche gli uomini, ma la padrona di casa sarà sempre l’ultima a sedersi. Oltre all’allestimento della tavola e delle decorazioni natalizie in genere dovrete fare attenzione a scegliere il menù. Dovrà mantenere i canoni generali della tradizione ma volendo potrete anche inserire delle rivisitazioni dei piatti più classici. Per realizzare il menù più adatto non potrete tralasciare i gusti dei vostri commensali e naturalmente dovrete avere un occhio di riguardo per il vino. Ogni pietanza

dovrà essere accompagnata, idealmente, dal giusto vino e soprattutto che questo sia anche alla giusta temperatura. Generalmente i bianchi a basse temperature e i rossi ad una più alta. Il vino dovrà rimanere disponibile per i vostri ospiti fino alla fine del pasto, anche se ad ogni portata si cambia tipo di vino. Due piccoli consigli: mai caraffare un bianco e presentare sempre un vino pregiato nella sua bottiglia con l’etichetta ben in vista. Infine, mai rinunciare ad un brindisi. La regola vale anche per gli astemi ai quali basta il gesto simbolico di sfiorare il bicchiere con le labbra.

IL NOSTRO REGALO DI NATALE PER I LETTORI DEL DPMAG: SCONTO DEL 50% PER LA NOSTRA CONSULENZA E PROGETTAZIONE Promozione valida per appuntamenti fissati entro il 28 febbraio 2012

Per consigli e curiosità scrivete a: Myriam Tedesco Events designer mtedesco@rosa-bianca.it

La Rosa Bianca Servizio: Zona: Indirizzo: Contatti: Sito:

Weddings & Luxury Events Roma - Parioli Via Luigi Boccherini 2, Roma Tel. +39 347.1971126 www.rosa-bianca.it

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_71


}PIAZZA SCRIVETE A…

JIMMY4SOCIAL

< a cura di Jimmy Ghione, jimmy.ghione@duepontimag.it >

PULITA

CARI LETTORI QUESTO È IL MIO PRIMO ARTICOLO PER IL DUEPONTIMAG E IN QUESTO SPAZIO, NEL CORSO DEI MESI, VI PARLERÒ DEI PROBLEMI CHE AFFLIGGONO IL NOSTRO PAESE E IN PARTICOLARE LA NOSTRA BELLISSIMA CITTÀ, PRENDENDO SPUNTO DALLE VOSTRE SEGNALAZIONI

H

o scelto di iniziare con un argomento che sicuramente interessa ognuno di noi: la sporcizia e il degrado che si trovano per le strade di Roma. Nei miei viaggi in varie città europee ho avuto modo di constatare come il turista abbia la percezione di visitare città che probabilmente non possiedono il patrimonio artistico di Roma, ma che sono decisamente più pulite ed ordinate. La scorsa estate sono rimasto stupefatto dalla pulizia di Lisbona e non semplicemente del cuore della città, infinitamente più piccolo di Roma, ma anche della sua area extraurbana e delle strade che conducono ai siti di maggiore interesse. Il Portogallo è un paese che ha iniziato la sua crescita economica 30 anni più tardi rispetto all’Italia, ma sul fronte della pulizia i… r tto Cari le sembra una città del Nord Europa ed ha molto da insegnarci. Purtroppo anche dal confronto con delle città di “taglia” più simile a Roma, la nostra Capitale risulta essere la più sporca. Parigi è un esempio per la raccolta dei rifiuti e gli spazzini puliscono le strade più volte durante il giorno. Inoltre il turista non rischia di imbattersi in cassonetti strapieni e maleodoranti poiché i contenitori per l’immondizia sono mobili e sono portati in strada solo nella fascia oraria in cui passano i camion. Durante il resto della giornata rimangono all’interno dei palazzi, in appositi spazi chiusi. In Spagna ho notato che c’è una fortissima attenzione per la pulizia delle città. Mi trovavo a Valencia ed ho assistito ad una manifestazione di protesta. Alla fine del corteo, c’era un camion della nettezza urbana con numerosi operatori ecologici per raccogliere eventuali volantini, cartacce o altri materiali lasciati dai manifestanti. Nonostante fossero passate centinaia di persone non si trovava un mozzicone di sigaretta per terra! Parlando di Spagna mi viene in mente la nostra bellissima Piazza di Spagna, cuore della città in cui tutti giorni migliaia di turisti dimenticano il loro senso civico e si adeguano al malcostume italiano, lasciando rifiuti per terra. Perché il nostro problema principale è proprio questo: CI MANCA L’EDUCAZIONE.

… Piazza di Spagna, cuore della città in cui tutti giorni migliaia di turisti dimenticano il loro senso civico e si adeguano al malcostume italiano, lasciando rifiuti per terra…

dueponti_magazine_72

www.duepontimag.it


}

JIMMY4SOCIAL

il

r le vie

o pe degrad

a…

di Rom

Il Portogallo è un paese che ha iniziato la sua crescita economica 30 anni più tardi rispetto all’Italia, ma sul fronte della pulizia sembra una città del Nord Europa ed ha molto da insegnarci. Per sentire il parere delle autorità sul problema dei rifiuti, ho rivolto qualche domanda all’Assessore all’Ambiente Marco Visconti. Assessore, come mai quando si va all’estero si ha la sensazione di trovare delle città più pulite? «Gli stranieri hanno un maggiore senso civico e la città di Roma soffre un po’ per la carenza di organico». Come si sta muovendo il Comune di Roma per educare i cittadini al rispetto della città? «Organizziamo con l’Ama dei corsi nelle scuole per insegnare attraverso l’educazione civica il decoro e la raccolta separata dei rifiuti. Puntiamo sui giovani e sulle nuove generazioni, mentre per gli adulti l’unico deterrente che abbiamo sono le multe». A proposito della raccolta differenziata, a che punto sono i cittadini di Roma? «Stiamo cercando di sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata e siamo arrivati al 24%, nel 2007 eravamo al 17%».

l’Assessore

all’Ambi Marco Vis ente conti

Cari cittadini, è nostro dovere prenderci cura della nostra città. Perdiamo 10 minuti al giorno per separare l’immondizia, evitiamo di spegnere le sigarette per terra e gettare carte dal finestrino e se dobbiamo gettare rifiuti ingombranti rivolgiamoci all’Ama, ci sono 186 punti di raccolta gratuita in tutta la città. Per qualsiasi informazione consultate il sito dell’Ama, www.amaroma.it. E ricordatevi che le multe per chi abbandona i rifiuti per strada vanno dai 50 ai 500 euro! www.duepontimag.it

dueponti_magazine_73


dpmaghi_tech \\ < tag: home theatre_film_sala cinematografica_audio_diffusione_schermo >

in casa come al cinema

Grazie all’home theatre è possibile avere nel proprio salotto la riproduzione di un film con la stessa qualità della sala cinematografica. Ecco cosa c’è da sapere < di_Fabio Carnevali >

\\ In questo numero di “DuePontiMag” vogliamo dare alcune informazioni generiche per potersi muovere nell’affascinante mondo dell’home theatre e lo facciamo partendo dalle basi. Innanzitutto cosa si intende per home theatre (“cinema in casa” per dirla in italiano)? è un termine generico che si utilizza per identificare un impianto audio/video casalingo che rispetti particolari standard qualitativi e componentistici. Il motivo per cui dotarsi di un impianto home cinema è quello di permettere, nel proprio salotto, la riproduzione di un film con la stessa qualità e la stessa fedeltà audio/video che si ottiene in una sala cinematografica. Impossibile? Dipende molto dagli strumenti che si utilizzano e da quanto è grosso il nostro portafogli ma è certo che, con le cose fatte bene, è possibile ottenere un efficace coinvolgimento anche tra le mura domestiche. Non c’è bisogno di ricordare che gli elementi essenziali della visione di un film si dividono in audio e video e pertanto la trattazione verrà separata in due tronconi, a seconda della componente considerata. È inutile nascondere comunque dueponti_magazine_74

www.duepontimag.it

che la componente audio, grazie all’introduzione dei formati multicanale e soprattutto in considerazione del funzionamento del nostro cervello, è certamente quella che partecipa maggiormente al coinvolgimento nella visione. I nuovi sistemi di diffusione audio cinematografica (e sempre più anche quelli per l’intrattenimento casalingo) hanno la particolarità di essere multicanale. Questo significa che il flusso audio viene suddiviso in più tracce, elaborate in precedenza nella fase di missaggio, e distribuite a più diffusori. Non si ha più quindi la sensazione di un audio “piatto” e senza dinamica ma di un ambiente sonoro avvolgente e in continuo movimento attorno allo spettatore. Per


\\ hi_techdpmag < tag: home theatre_film_sala cinematografica_audio_diffusione_schermo > disposizione, vi possono essere delle varianti ma alcuni concetti fondamentali vanno rispettati. Il posizionamento dei diffusori è certamente la procedura più delicata sia per questioni di spazio sia per il problema del cablaggio, non sempre risolvibile in modo semplice. Comunque i concetti fondamentali per ottenere buoni risultati sono i seguenti: Frontali: i diffusori frontali sono due (destro e sinistro) e sono posti di fronte allo spettatore rivolti verso di esso, a fianco del televisore. Ne esistono da pavimento o dotati di piedistalli. Ricoprono un ruolo fondamentale: riproducono sottofondi musicali e in generale la colonna sonora del film. Centrale anteriore: può essere posizionato sotto o sopra il televisore, preferibilmente all’altezza delle orecchie dello spettatore. Il ruolo che ricopre è quello di riprodurre i dialoghi del film. Centrale posteriore: può essere posizionato sotto o sopra il televisore, preferibilmente all’altezza delle orecchie dello spettatore. Il ruolo che ricopre è quello di riprodurre i dialoghi del film. Surround: sono i diffusori posteriori (destro e sinistro) e si posizionano dietro allo spettatore, alla distanza di un almeno un metro e con un’angolazione di 45 gradi. Sono dedicati agli effetti speciali sonori presenti nel film e alla riproduzione dei rumori di tutte le sequenze di azione. In accoppiata con i frontali permettono l’emulazione della spazialità di un effetto, come per esempio il volo di un’astronave. Subwoofer: è un diffusore dedicato alla riproduzione delle frequenze minori di 50 Hz, le più profonde e coinvolgenti per lo spettatore, per questo è detto anche LFE (Low Frequency Effects). Grazie alle caratteristiche diffusive delle basse frequenze, il subwoofer non ha un posizionamento privilegiato e può trovare posto anche al lato della stanza. Di norma si posiziona dietro il divano o vicino al televisore. Esistono due tipologie di subwoofer: attivi, dotati di un proprio amplificatore, e i più economici passivi.

Il cablaggio

realizzare questo sistema, occorre un decoder che riesca a gestire questi flussi ed indirizzarli alle giuste uscite. I decoder possono essere inclusi negli amplificatori, o più raramente nei DVD player di fascia alta. Inoltre occorrono i diffusori (il cui numero può variare da 5 a 7 a seconda del sistema scelto/ supportato).

I diffusori audio Alla base di un ottimale sfruttamento delle componenti acustiche e visive, i componenti dell’impianto home theatre, e in particolare i diffusori audio, devono essere posizionati secondo particolari regole. Naturalmente, a seconda dell’ambiente che si ha a

La regola generica è che più è grande la distanza del diffusore dall’amplificatore, più grande dovrà essere la sezione del cavo. È consigliabile curare attentamente i collegamenti ed affidarsi a cavetteria certificata, magari spendendo qualche euro in più: sono soldi spesi bene! Quindi verificare l’effettiva qualità dei cavi in dotazione ai componenti e nel caso sostituirli con quelli a contatti dorati. Esistono poi soluzioni innovative. La prima è quella del wireless: alcuni impianti permettono un collegamento radio di alcuni dei diffusori (tipicamente quelli posteriori) che permette una buona qualità e limita il numero di cavi sul pavimento. Altra soluzione davvero ottima è quella dei cavi piatti di ultima generazione; essi sono in grado di trasportare il segnale audio in modo impeccabile, e una volta fissati al muro, con una mano di pittura sono praticamente invisibili. Un impianto home theatre è composto da più apparecchi connessi tra loro, con compiti ben precisi; per questo si usa il termina “catena” che indica la concatenazione di più componenti in un preciso ordine. La trattazione sarà il più semplice possibile, senza troppe lungaggini tecniche, in modo da chiarire gli aspetti essenziali dell’argomento.

Sorgente audio/video Naturalmente in testa alla catena stanno le sorgenti in grado di riprodurre i contriwww.duepontimag.it

dueponti_magazine_75


dpmaghi_tech \\

buti audio/video sul nostro impianto. Come sempre la qualità di ogni componente della catena deve essere proporzionata, in modo da non avere effetti “imbuto” o sovradimensionamenti inutili. Le sorgenti di un impianto possono essere molte e di differente tipologia. È possibile collegare lettori DVD, vcr, sintonizzatore satellitare o tv digitale terrestre, stereo, laserdisc, ecc… e in generale ogni tipo di sorgente audio/video di cui disponiamo. Una cosa molto importante da valutare nella sorgente (sia per l’acquisto della sorgente stessa che per l’acquisto dell’amplificatore) è la dotazione di attacchi. è consigliabile che vi siano uscite ed entrate di varie tipologie al fine di consentire collegamenti più qualitativi e senza conflitti. Di norma per ogni sorgente vi sono più possibilità di connessione, ad esempio quella ottica per l’audio o quelle component per il video. La scelta di quale utilizzare dipende dalla disponibilità delle sorgenti e dell’amplificatore, oltre che dalla qualità desiderata. Per i lettori DVD in particolare è importante che vi sia la possibilità di uscire col segnale audio DTS e/o Dolby Digital, necessari per ottenere, grazie all’amplificatore, l’audio multicanale. Alcuni lettori possiedono un decodificatore/amplificatore già integrato ma in genere si preferisce acquistare un amplificatore separato, come vedremo più sotto.

Amplificatore

La presenza dell’amplificatore è determinante e rappresenta il fulcro di tutto l’impianto. I compiti dell’amplificatore sono parecchi, vediamo di elencarli brevemente: Se il segnale estratto dalle sorgenti è digitale, per poterlo amplificare e spedire ai diffusori deve essere convertito in analogico. L’amplificatore è dunque un necessario convertitore del segnale audio. Il decoder all’interno dell’amplificatore è impiegato per decodificare il segnale audio multicanale che arriva dalle sorgenti e distribuirlo in modo corretto a ciascun diffusore. Naturalmente occorrerà una decodifica adeguata al segnale audio impiegato dalla sorgente (Dolby Surround, DTS, Dolby Digital AC3, ecc.). L’amplificatore spesso può applicare effetti DSP (Digital Sound Processing), ovvero vari effetti audio che ricreano, su una traccia sonora, particolari e suggestive ambientazioni (echi, riverberi, ecc...) che aumentano la spettacolarità del suono. Sono filtri aggiuntivi, quindi è possibile modificare “in diretta” l’audio della sorgente, creando appunto gli effetti ambientali. È in grado di gestire e regolare i ritardi tra i diffusori, e quindi permettere un corretto ascolto anche in ambienti non perfettamente simmetrici. Inoltre permette interventi di dueponti_magazine_76

www.duepontimag.it

equalizzazione sui segnali in entrata e permette un notevole controllo della potenza in uscita. Spesso, ma non sempre, l’amplificatore gestisce anche i segnali video con alcune funzioni che consentono di migliorare la visione, filtrare i difetti e scalare il quadro video.

Schermo o televisore Oltre alla componente audio, i sistemi home theatre permettono una resa migliore anche di quella video. Anche in questo caso le varianti sono molteplici e dipendono molto dalla spesa che si vuole affrontare. TV 4/3: il numero indica il rapporto tra larghezza e altezza dello schermo. Il formato 4/3 è quello degli apparecchi televisivi comuni e si tratta del modo più economico, ma certamente meno qualitativo, per guardare un film. è la soluzione peggiore poiché non vengono sfruttati i vantaggi video del formato DVD, soprattutto per quanto riguarda risoluzione e formato d’immagine. I film in DVD sono quasi tutti presentati nel formato originale widescreen (ampio proprio come al cinema) e sui televisori 4/3 vengono visualizzati con le barre nere sopra e sotto, riducendo ulteriormente la qualità della visione. TV 16/9: Si tratta della scelta dal rapporto qualità/prezzo migliore. Un televisore 16/9 ha lo schermo visibilmente più largo di un 4/3 e questo consente la riproduzione corretta del formato d’immagine dei DVD. Inoltre sfrutta meglio la qualità della risoluzione del video. Naturalmente sono apparecchi che costano di più di un normale 4/3, ma ultimamente i prezzi stanno scendendo. SCHERMI LCD o AL PLASMA: Sono la grande scommessa per il futuro del delevisore casalingo. Sottili, poiché la loro tecnologia non presuppone la presenza di un tubo catodico, possono raggiungere dimensioni notevoli e possiedono un quadro video completamente sfruttabile. TV A RETROPROIEZIONE: sistema che si basa sulla proiezione del video tramite lampada ma dall’interno di un involucro dotato di schermo, dalle sembianze di un televisore. In sostanza, la lampada interna proietta il video su un sistema di specchi e lenti che lo deviano e lo allargano sul retro dello schermo, mentre la visione avviene frontalmente come per un TBC. Hanno alcuni svantaggi come la perdita di contrasto in ambienti molto luminosi e una visuale laterale leggermente distorta. Inoltre sono ingombranti quanto una tv con il mobile d’appoggio, dovendo contenere il sistema di proiezione e le lenti. VIDEOPROIETTORE: per appassionati evoluti vi è anche la possibilità di collegare un proiettore. Il funzionamento è simile a quello di un proiettore cinematografico, che fa uscire un fascio di luce da un obbiettivo e proietta su uno schermo le immagini. Naturalmente funziona con segnali video sia a bassa che alta risoluzione e a seconda del modello ci possono essere dei limiti le dimensioni dello schermo e la qualità d’immagine.

Diffusori L’ultimo componente della catena è naturalmente composto dal sistema di diffusori audio, di cui abbiamo già ampiamento parlato.\\


Studio Trimarco. Resurfacing vs maintenance

re d azio nal e

pub bl ic ita ri o

Sempre più la chirurgia plastica ed i trattamenti ancillari (tossina botulinica, fillers, trattamenti laser etc.) sono identificati con il benessere: sono quindi considerati manutenzione Molti identificano l’invecchiamento con le rughe o i capelli bianchi presenti in alcuni soggetti già nel terzo decennio della vita, in realtà l’invecchiamento è dato da un insieme di modificazioni nell’aspetto inizialmente sottovalutate. Cancellare le rughe, rimuovere le macchie e tutti gli inestetismi della pelle per farla tornare giovane, elastica, liscia: una volta, per questo, ci voleva la chirurgia. Cominciamo subito a precisare che la chirurgia plastica esiste ancora ma fino ad oggi le uniche alternative alla chirurgia erano costituite da trattamenti laser molto invasivi, dolorosi con lunghi periodi di convalescenza (2-3 settimane). La piattaforma Xeo della Cutera tratta tutti i vari aspetti dell’invecchiamento combinando diverse tecnologie avanzate per il trattamento sicuro ed efficace di tutti i più comuni inestetismi cutanei: Genesis (fotoringiovanimento), Pearl Resurfacing (rughe superficiali, macchie diffuse, efelidi e lentiggini), Pearl Fractional (lifting del viso e palpebre e rughe profonde), YAG (applicazioni vascolari ed depilazione permanente), TITAN (lassità cutanea) con restituzione alla vita sociale in tempi estremamente ridotti. I trattamentti PEARL, PEARL FRACTIONAL e PEARL FUSION(CUTERA) sono trattamenti innovativi mirati alla iperpigmentazione diffusa, lentiggini, discromie, rugosità superficiale e tono cutaneo, riducendo drasticamente i tempi di recupero (4-7 giorni) in una o due sedute. Usano una lunghezza d’onda che permette il giusto equilibrio tra la rimozione superficiale di tessuto ed il danno termico all’epidermide necessario per ottenere il rimodellamento e la stimolazione di nuovo collagene. PEARL FRACTIONAL e PEARL FUSION sono trattamenti ablativi profondi che producono un risultato ottimale con un singolo trattamento e tempi di recupero ridotti minimizzando il rischio di iperpigmentazione ed altre complicanze di solito legate agli altri tipi di laser profondi.

Sono indicati per l’invecchiamento cutaneo da moderato a severo. è il trattamento combinato di PEARL e PEARL FRACTIONAL che produce un completo rinnovamento dermo-epidermico in un’unica soluzione con rimodellamento del collagene nel derma profondo e diminuzione della lassità cutanea anche nelle zone più resistenti come il labbro superiorei. Il paziente si sottopone ad un trattamento semi-ablativo o ablativo dopo l’applicazione di un gel anestetico. Il tempo di recupero è circa di 7-10 giorni a seconda dell’intensità del trattamento(“no downtime” procedures), accelerato dall’applicazione della nuova tecnologia Healite. In una società che tende all’allungamento della vita il mantenimento di ciò che si è conquistato è sempre più importante affinché l’umanità non sia solo più longeva ma anche più soddisfatta di vivere più a lungo in condizioni di benessere fisico e psichico.

la Dr.ssa Anna Trimarco Specialista in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva

Studio Trimarco Trattamento: Titan, Genesis, Coolglide, Pearl, Pearl

Zona: Indirizzo: Contatti: E.mail:

Fractional, Pearl Fusion, New Midas, Healite II, Spectra SP, Synetica, Spectra VRM II Roma, Pinciano-Salario Via Po 162, Roma Tel. O6.841.55.34 annatrimarco@yahoo.it

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_77


\\ soluzioni_impresedpmag < tag: soluzioni per le imprese_trasporto merci_vendita e noleggio multimarca >

Veicoli commerciali YouGo Chi sceglie bene arriva lontano.

Per le Aziende italiane che hanno esigenze di trasporto merci questo è il momento di continuare ad affidarsi a professionisti dedicati. E scegliere ogni giorno soluzioni su misura ottimizzando tempi e costi per far viaggiare il proprio business L’economia mondiale si trasforma e genera nuovi delicati equilibri. Questo è il momento, per le Aziende che hanno esigenze di mobilità e di trasporto merci, di operare le scelte giuste senza commettere errori. Basta affidarsi esclusivamente ad esperti del settore noleggio e acquisto di veicoli commerciali in grado di interpretare le reali necessità aziendali: ottimizzazione di tempi e costi, soluzioni su misura, risultati sempre puntuali. YouGo ogni giorno garantisce una gamma di servizi interamente personalizzati grazie al suo Team di professionisti dedicato. Il servizio di noleggio e vendita multimarca, infatti, è offerto a 360° chiavi in mano per soddisfare interamente qualsiasi esigenza: dalla consulenza direttamente dal cliente alla gestione in outsourcing della flotta, dalla scelta degli allestimenti ad hoc ai prodotti finanziari e assicurativi personalizzati. Nata dalla pluriennale esperienza di Gabriele Trimigliozzi e Alessandro Galano, YouGo libera le Piccole e Medie Imprese da inutili perdite di tempo grazie a una capillare rete di accordi realizzati a livello nazionale con i più importanti referenti del settore, Partner di prestigio in tutti i prodotti offerti: nel noleggio a lungo termine, ad esempio, con Arval, ALD e LeasePlan. Un vantaggio in più, che consente di avere a disposizione

… YouGo libera le Piccole e Medie Imprese da inutili perdite di tempo, ottimizzando tempi e costi grazie a una capillare rete di accordi realizzati a livello nazionale con i più importanti referenti del settore…

Il servizio di noleggio e vendita multimarca YouGo, infatti, è offerto a 360° chiavi in mano per soddisfare interamente qualsiasi necessità aziendale: dalla consulenza su misura direttamente dal cliente alla gestione in outsourcing della flotta, dalla scelta degli allestimenti ad hoc ai prodotti finanziari e assicurativi personalizzati.

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_79


dpmagsoluzioni_imprese \\ < tag: tag: soluzioni per le imprese_trasporto merci_vendita e noleggio multimarca >

I c

C

in ogni momento un’ampia scelta di veicoli di ultima generazione alle migliori condizioni economiche sul mercato e selezionati tra i maggiori brand: Mercedes, Iveco, Renault, Ford, Fiat e Peugeot. Con YouGo è facile far viaggiare il proprio business, perché la Società offre la possibilità di un servizio esclusivo in house: la disponibilità immediata del veicolo in pre-assegnazione con noleggio a breve termine, in attesa di quello ordinato. E i vantaggi non sono ancora finiti. Con YouGo gni soluzione è un successo commerciale: tra i Clienti, la Società annovera importanti Aziende quali Palombini Caffè, che utilizza i mezzi targati YouGo per la distribuzione dei suoi prodotti a livello nazionale; Il Gianfornaio, che ha scelto i veicoli isotermici per il trasporto catering; Consorzio Marte, la Società che distribuisce prodotti elettronici in tutta Italia grazie a una flotta di 100 veicoli gestiti in esclusiva da un Team specializzato. Gabriele Trimigliozzi e Alessandro Galano, A.D. YouGo, sono forti di ben 15 anni di esperienza come responsabili vendite Mercedes.

Leader S.r.l. Tipologia: Vendita e Noleggio Vetture

e Veicoli Commerciali Zona: Roma Est Indirizzo: Via della Tenuta della Mistica, 47 Contatti: Tel. 06.22.78.90.22 Web:

Fax 06.22.75.52.36 www.you-go.it

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

YouGo Sicurezza e affidabilità nei trasporti • Servizi su misura: vendita; noleggio a breve termine e lungo termine • Team di esperti e consulenti direttamente in Azienda • Venditori dedicati in tutte le fasi del noleggio o dell’acquisto: assistenza a 360° • Pronta consegna veicoli commerciali allestiti ad hoc chiavi in mano • Ampia scelta di marche di veicoli a livello nazionale • Prezzi competitivi, alta efficienza e competenza • Gestione veicoli in sostituzione • Gestione parco veicoli in outsourcing • Scelta allestimenti per il trasporto A.T.P. dai migliori referenti nazionali • Soluzioni finanziarie e assicurative su misura • Certificazioni di legge trasporto a T controllata

No Ch sce mo


In un mondo fatto di scelte, chi sa scegliere arriva lontano.

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

Non è facile orientarsi nellâ&#x20AC;&#x2122;offerta di veicoli commerciali per la tua azienda. termine, trovare soluzioni di finanziamento e assicurazione convenienti. Che si tratti di un singolo veicolo o di unâ&#x20AC;&#x2122;intera flotta, YouGo ti aiuta a fare la Il tutto presso la sede della tua azienda, per ridurre al minimo le perdite di tempo. scelta migliore per le tue esigenze di business: individuare la giusta marca, modello e allestimento, scegliere tra acquisto e noleggio a breve e lungo Contattaci per una prima consulenza gratuita. Insieme andremo lontano.


dpmagmoto \\ < tags: novità_moto_scooter_milano_tecnologia_vintage >

sogni ad occhi aperti Potenze esplosive, grande ricorso all’elettronica, esplorazione di nuovi segmenti; ma anche nostalgia dei bei tempi andati, con linee retrò che ritornano in tutta la loro bellezza. Per una settimana, Milano è diventata la capitale mondiale della moto e dello scooter, con tante novità per stupire gli appassionati… < di_Alfonso Rago >

dueponti_magazine_82

www.duepontimag.it


\\ motodpmag < tags: novitĂ _moto_scooter_milano_tecnologia_vintage >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_83


dpmagmoto \\ < tags: novità_moto_scooter_milano_tecnologia_vintage >

Scarica il Due Ponti Magazine sul tuo iPhone e iPad

Ducati. 1199 Panigale \\ Giù il velo: Ducati ha svelato l’attesissima supersportiva che porta al debutto il telaio monoscocca in carbonio e il nuovo motore bicilindrico a L “Superquadro”, il più potente grazie ai suoi 195 cv. Cavalleria che unita al peso piuma di 164 kg trasforma la 1199 Panigale nella migliore al mondo nei rapporti potenza/peso e coppia/peso. Con questa moto siamo di fronte a un salto generazionale, una rivoluzione della specie, che stabilisce nuovi limiti per la categoria, con reattività e emozioni per il pilota più che mai simili alle versioni da gara; ma grazie alla nuova posizione di guida, alla gestione del motore con ride by wire, ai sistemi ABS e controllo di trazione, le emozioni che questa moto regala possono essere gustate in modo fruibile e sicuro. La moto sarà proposta nelle versioni 1199 Panigale, 1199 Panigale S e 1199 Panigale S Tricolore, celebrazione del “made in Italy”. \\ < link: www.ducati.com >

… una rivoluzione della specie, che stabilisce nuovi limiti per la categoria… dueponti_magazine_84

www.duepontimag.it


\\ motodpmag < tags: novità_moto_scooter_milano_tecnologia_vintage >

BMW ha studiato un telaio a doppia trave ed unità in alluminio fucinato nella zona del supporto del forcellone, per un insieme della massima rigidità. BMW. C 600 Sport e 650 GT \\ Due versioni, tante idee: per il debutto nel mondo scooter, la Casa tedesca propone motore 600 bicilindrico, bagagliaio a espansione, cambio a variazione continua, ricerca ossessiva di sicurezza. Due modelli di fascia alta: “C 600 Sport”, più adatto all’uso in città, e il “C 650 GT”, studiato per i lungi viaggi. I due modelli condividono il bicilindrico con cambio CVT di 647 cc da 60 cv e coppia massima di 66 Nm. Il motore è sdraiato in avanti per abbassare il baricentro e migliorare stabilità in rettilineo alle alte velocità, maneggevolezza e stabilità. Sempre in tema sicurezza, BMW ha studiato un telaio a doppia trave ed unità in alluminio fucinato nella zona del supporto del forcellone, per un insieme della massima rigidità. Da segnalare tante belle idee che aumentano il valore di questi scooter: parabrezza regolabile, tanti spazi per cellulari, computer e valige, e l’aggiunta di un colpo di genio, il FlexCase, scomparto sottosella che può ingrandirsi per offrire capienza a due caschi integrali. \\ < link: www.bmwgroup.com >

Scarica il Due Ponti Magazine sul tuo iPhone e iPad

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_85


dpmagmoto \\ < tags: novità_moto_scooter_milano_tecnologia_vintage >

Yamaha. TMax \\ Il Re tra i maxiscooter sportivi, ineguagliato in termini di vendite e prestazioni, ad undici anni dal debutto si rinnova profondamente. I progettisti nipponici hanno sottoposto il TMAx a una profonda (e riuscita) operazione di miglioramento, sul piano del design e su quello funzionale, e già dal primo sguardo sono visibili i frutti di questo restyling. Il look ancora più aggressivo si sposa al telaio in alluminio e il nuovo bicilindrico da 530 cc mostra i muscoli, con uno spunto da fermo più pronto, mentre la risposta alla rotazione dell’acceleratore si traduce subito in potenza, con una progressione degna di una moto supersportiva. Aumentano maneggevolezza e stabilità, mentre grazie alla nuova trasmissione a cinghia ed al forcellone in alluminio il peso scende alla soglia dei 200 kg a secco, con distribuzione dei pesi e un bilanciamento sempre più simili a quelli di una moto, per cambi di direzione rapidi e precisi. La buona notizia per gli appassionati di questo modello, già disponibile presso la rete vendita Yamaha, è che manterrà lo stesso prezzo della versione attuale, ovvero 10.290 euro, mentre da febbraio 2012 arriverà la versione con ABS. \\ < link: www.yamaha-motor.it >

Piaggio. Vespa Quarantasei \\ Per ora è solo un prototipo ma gli appassionati stanno già sognando: la Quarantasei, vero omaggio al capostipite di tutte le Vespa, il famosissimo prototipo MP6 che diede origine allo scooter più famoso del mondo, aggiorna in modo felice linee d’antan e racchiude in tratti eleganti l’essenza più pura dell’estetica della mobilità individuale. Molto ben riuscita la sella sospesa e la coda che finisce a punta, proprio come il primo prototipo. Ma la Quarantasei è anche tecnologia, visto che su questo modello la Piaggio intende sperimentare le soluzioni più avanzate di abbattimento delle emissioni inquinanti. Vista l’ottima accoglienza da parte del pubblico, c’è da sperare che la Quarantasei da sogno del Salone diventi presto realtà. \\ < link: www.piaggio.com > dueponti_magazine_86

www.duepontimag.it


dpmagmoto \\ < tags: novità_moto_scooter_milano_vintage >

Honda. Integra

Lambretta. LN 125/151 \\ A volte tornano: il celebre scooter è pronto ad una nuova giovinezza per la gioia di tutti gli appassionati della mitica Lambretta, che negli anni Cinquanta e Sessanta divenne una vera icona a due ruote. A distanza di 40 anni torna in strada con il modello LN, diventato finalmente di serie nella doppia proposta 125/151 cc. Si tratta di un progetto tutto italiano, che ha realizzato la nuova Lambretta nel rispetto del celebre antenato: come l’originale, LN nasce con una scocca in lamiera e design moderno che rappresenta l’anima, lo spirito e le linee della Lambretta progettata nel 1947. \\

\\ La via di mezzo che tutti cercavano è arrivata: Integra, prodotta dal colosso Honda, nasce per quanti volevano in garage un veicolo che fosse insieme una moto ed uno scooter. Integra è spinta da un modernissimo propulsore a 2 cilindri in linea da 670 cc raffreddato a liquido, che offre una coppia poderosa fin dai regimi bassi e medi, unita a un’erogazione sempre sfruttabile e a basse emissioni inquinanti. Non solo: Integra è dotata dell’innovativo cambio sequenziale a doppia frizione (Dual Clutch Transmission) Honda, che offre la comodità e la semplicità d’uso di una trasmissione automatica, ma grazie ai 6 rapporti gestiti elettronicamente regala anche l’opzione di un controllo in modalità manuale, qualora il pilota desideri un feeling da centauro. Integra è dotata di cerchi e sospensioni da moto e di rigido telaio a diamante in tubi di acciaio per un senso di controllo completo; di serie, impianto frenante con dischi di grosso diametro e sistema di frenata combinata con antibloccaggio C-ABS, in modo che in nessuna situazione, su nessun tipo di fondo, nemmeno sui fondi più scivolosi, si possa incorrere in involontari e pericolosi bloccaggi delle ruote. \\ < link: www.hondaitalia.com >

< link: www.motom.com >

dueponti_magazine_88

www.duepontimag.it

Pagina Ve


IL TUO SHOWROOM NEL CENTRO DI ROMA Viale Trastevere - P.zza Ippolito Nievo 32-34

In esposizione l’intera gamma moto e scooter Honda, una vasta scelta di capi di abbigliamento Honda Lifestyle, caschi di ultima generazione, ricambi e il servizio HZZPZ[LUaH\MÄJPHSL

MEGA BIKE Pagina Verticale.indd 1

P.zza Ippolito Nievo ROMA 32-34 tel. 06 58333329 fax 06 37511716 Circonvallazione Clodia 78/b ROMA tel. 06 3723788 fax 06 58157413 11/10/11 15.48


dpmagluxury_home \\ < tag: immobili_prestigio_luxury_home_case storiche_roma >

Luxury Home. La casa nel verde Acquistare una seconda casa in montagna, affittare un romantico chalet o scegliere un appartamento mansardato vi consente di passare il vostro tempo libero immersi in meravigliosi paesaggi naturali. In inverno e anche tutto l’anno < di_Luca Monterosi > < ph_Shutterstock.com >

\\ A Cortina, sul Gran Sasso o vicino Roma la scelta di una location fra pini e abeti, cime innevate e laghi, vallate verdeggianti e natura incontaminata è amplissima. Per orientarsi su affitti o acquisti, intanto, occorre sapere ciò che si vuole: una baita isolata oppure una mansarda nascosta nel verde ai confini della città? Un grande chalet in alta quota o una mini casetta stile tirolese? Ce n’è per tutti i gusti e le esigenze: sia per chi desidera possedere una seconda casa in un ambiente sano, finalmente lontano dai rumori del traffico; sia per chi preferisce selezionare location immerse nel verde semplicemente per passarvi il proprio tempo libero e potersi rigenerare nella bellezza dei paesaggi naturali. Senza mai rinunciare ad alcun comfort. \\

dueponti_magazine_90

www.duepontimag.it


\\ luxury_homedpmag < tag: immobili_prestigio_luxury_home_roma >

luxury_home Immobili di prestigio selezionati e proposti da Borsino.net

Piazzale Belle Arti, Roma

\\ Flaminio, Piazzale Belle Arti f Luminoso 3° piano di grande metratura panoramico sul Tevere in signorile stabile degli anni 30 ubicato sul Lungotevere delle Navi fra il Ministero della Marina e Piazzale delle Belle Arti. Composto da: ingresso, ampio salone triplo, tre camere, cucina abitabile, grande bagno (frazionabile), 2 ampie balconate, cantina (parcheggio condominiale a rotazione). Euro 1.450.000 (cod FC136) < link: www.borsino.net > < info: 06.86.06.069 >

Piazza Farnese, Roma

\\ Centro Storico, Piazza Farnese f Caratteristico attico (3° piano) con grande terrazza a livello in piccolo stabile dâ&#x20AC;&#x2122;epoca ristrutturato, ubicato a pochi passi da Piazza Farnese. Composto da: ingresso, salone con angolo cottura, due camere, bagno, grande terrazzo (di 100mq). Euro 1.100.000 (cod RS112) < link: www.borsino.net > < info: 06.86.06.069 >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_91


dpmagluxury_home \\ < tag: immobili_prestigio_luxury_home_roma >

\\ Balduina, Viale Tito Livio f Silenzioso intero 3° piano di grande metratura con vista panoramica in piccolo stabile di solo 4 appartamenti ubicato nella parte finale di Via Tito Livio. Composto da: doppi ingressi, salone doppio, sala pranzo, tre camere, cameretta, cucina abitabile, tripli servizi, due ripostigli, balconata, due balconi, cantina, box doppio. Euro 1.430.000 (od GG122) < link: www.borsino.net >

Viale Tito Livio, Roma

< info: 06.86.06.069 >

Pantheon, Roma

\\ Centro Storico, Pantheon f Bellissimo attico su due livelli con terrazzi in palazzo storico (ex convento) ubicato a pochi passi da Torre Argentina. Composizione: (1°livello) Ampio ingresso, salone con camino, studio, sala pranzo, 2 camere, ripostiglio, cucina, doppi servizi, balconcino, terrazzo abitabile (di 25 mq) - (2°livello soppalcato) ampio studio, terrazzo (di 30mq). Euro 1.800.000 (cod RS109) < link: www.borsino.net > < info: 06.86.06.069 >

\\ Parioli, Via Monti Parioli

Via Monti Parioli, Roma

dueponti_magazine_92

www.duepontimag.it

f Importante attico di 280 mq altissima rappresentanza rifinito con marmi pregiati completo di ampia terrazza e box ubicato nelle adiacenze di Monti Parioli. Composto da: ingresso ampia galleria salone triplo (con camino) grande sala pranzo 3 camere cameretta cucina abitabile tripli servizi veranda terrazza abitabile (di 50 mq) cantina ampio box Euro 3.000.000 (codice FC132) < link: www.borsino.net > < info: 06.86.06.069 >


PROPRIETÀ UNICHE. RISORSE INEGUAGLIABILI. CUSTOMER SERVICE IMPECCABILE. Previews® è il programma Coldwell Banker® dedicato agli immobili di prestigio. Se cerchi esperienza e competenza, vieni a trovarci sapremo stupirti con risultati eccezionali.

We never stop moving.

®

Dedicated to luxury real estate.SM

ROMA -Piazza Barberini 21 a / 21 b Tel. 06 42 011 305 - Fax 06 42 010 286 Email: barberini@coldwellbanker.it - http://barberini.coldwellbanker.it Coldwell Banker an International Real Estate Services Company. Each Office is Independently Owned and Operated.


dpmagluxury_home \\ < tag: immobili_prestigio_luxury_home_roma >

Via Tevere, Roma

\\ Pinciano, Via Tevere f Esclusivo appartamento intero ed ultimo piano di 240 mq finemente ristrutturato con affreschi d’epoca in caratteristico Villino liberty di fine 800 ubicato a pochi passi da Corso D’Italia. Composto da: doppi ingressi, grande disimpegno, salone doppio (con camino), sala pranzo, studio, 3 camere, cameretta, grande cucina abitabile, tripli servizi, tre balconi + (uso esclusivo della terrazza sovrastante di 240 mq) Euro 2.300.000 (codice DN159) < link: www.borsino.net > < info: 06.86.06.069 >

Via Montemignaio - Roma

\\ Centro Storico, Monti f Bellissimo 2° piano nobile di alta rappresentanza finemente ristrutturato e ben rifinito con caratteristici soffitti affrescati in signorile stabile d`epoca ristrutturato ubicato a pochi passi da Via Urbana. Composto da: ingresso, grande salone triplo (con camino), tre ampie camere, cucina, tinello con dispensa, doppi servizi, lavanderia, veranda, balcone, cantina. Euro 1.600.000 (cod FC132) < link: www.borsino.net > < info: 06.86.06.069 >

Via Cortina D’ampezzo - Roma

\\ Cortina D’Ampezzo, Via Cortina D’ampezzo f Silenzioso attico terrazzatissimo con vista panoramica sul Parco dell’Insugherata in signorile complesso residenziale ubicato in Via Cortina D’ampezzo altezza Via Courmayer. Composto da: doppi ingressi, salone doppio, sala pranzo, cinque camere, cucina abitabile, doppi servizi, balcone, veranda, grande terrazza perimetrale, cantina, posto auto coperto. Euro 1.450.000 (cod GG110) < link: www.borsino.net > < info: 06.86.06.069 >

dueponti_magazine_94

www.duepontimag.it


dpmagcult \\ < tag: calendario campari 2012_milla jovovich_dimitri daniloff_fine del mondo >

Campari CalendAr 2012

It’s the end of the world,

baby!

Il nuovo Calendario Campari rifà il verso alla profezia dell’antica civiltà Maya, che prevede per il 21/12/2012 la fine del mondo. Un inno apotropaico alla vita attraverso le suggestive immagini di Dimitri Daniloff, che ritrae magistralmente la bellissima Milla Jovovich in scenografie da sogno < di_Marina De Benedictis > < ph_Getty Images >

\\ Nel Calendario 2012 griffato Campari la super model e attrice Milla Jovovich viene ritratta in 12 scatti decisamente fuori dall’ordinario. Ideato per trasportare il pubblico in un sensazionale viaggio visivo, il Calendario interpreta le surreali immagini della fine del mondo. Attraverso molteplici scenari, ispirati alla cinematografia moderna da un lato e alla mitologia dall’altro, il Calendario mostra avvenimenti davvero sorprendenti: dalla desertificazione all’uragano, dall’invasione aliena alla caduta dei meteoriti. Indossando magnifici abiti d’alta moda, Milla Jovovich ipnotizza con la sua determinazione, affascina evocando potere e controllo sull’ignoto e… brinda. Brinda alla vita insieme a Campari, che vuole celebrare l’energia positiva di ogni nuovo inizio e lo fa con creatività e ottimismo, incoraggiando tutti a vivere momenti memorabili di intensa passione e a condividerli in un brindisi. Il Calendario Campari, con una tiratura di sole 9.999 copie è distribuito agli amici di Campari di tutto il mondo. \\ < link: www.camparigroup.com >

dueponti_magazine_96

www.duepontimag.it


Campari Calendar 2012_ Luglio Un’esplosione di rosso, un’eruzione, proviene da Milla, che si trasforma in un ardente vulcano. C’è un vulcano in tutti noi. Lasciamolo eruttare. Abito di Yann Weber/ anello viola rosso e orecchini Swarovski.

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_97


Campari Calendar 2012_Giugno Una bottiglia Campari con dentro un messaggio galleggia mentre Milla emerge dal suo vestito che avvolge il mondo come un’alluvione durante una tempesta. C’è una sola cosa che un’alluvione non può sommergere, la tenacia di una donna. Abito realizzato da Yann Weber/ collana e bracciale in oro rosa Vhernier.

dueponti_magazine_98

www.duepontimag.it

Campari Calendar 2012_Gennaio Un’onda setosa e fluente si erge dietro a Milla e avvolgerà tutto quello che trova. Non tutte le onde giganti vengono dall’oceano. Abito di Yann Weber/ scarpe glitter Walter Steiger/ collana panache e bracciale rigido pony Swarovski.


Campari Calendar 2012_Ottobre Milla traccia una scia luminosa nel cielo notturno andando verso la sua meta con una luminosa bottiglia di Campari in mano. Schivare un meteorite è una fortuna, ma talvolta sarebbe meglio esserne colpiti. Top in glitter Manish Arora/ anello in oro rosa Vhernier.

Campari Calendar 2012_Marzo Milla sboccia dall’arida terra e trova un Campari che calma il suo desiderio. Ci sono bellezze che possono anche fiorire in un deserto. Abito lungo drappeggiato di Stéphane Rolland in organza stropicciata e dipinta a mano Collana di strass neri Paco Rabanne.

Campari Calendar 2012_Novembre Milla sprigiona vita e passione con un Campari spritz mentre il mondo si surriscalda intorno a lei. Esiste più di una ragione per cui le temperature continuano a crescere. Abito plastificato in satin realizzato da Yann Weber/ collana Spiky in oro nero e diamanti bianchi di Messika.

Campari Calendar 2012_Aprile Una dea di un altro pianeta, Milla sostiene il mondo con una delle sue mani e con una delle altre, il Campari. è la prova di un’invasione aliena: le donne vengono da un altro pianeta. Abito lungo con drappeggi di radzimir color vinaccia e guanti di pelle Stéphane Rolland.

Campari Calendar 2012_Dicembre Milla è al centro dell’esplosione creatrice di altri mondi e ulteriori possibilità. Come il Big Bang, un’esplosione può anche creare la vita, non distruggerla solamente. Vestito Swarovski.


dpmagcult \\ < tag: calendario campari 2012_milla jovovich_dimitri daniloff_fine del mondo >

2012. ritorno al futuro La partecipazione di Milla Jovovich segna il ritorno ad una protagonista femminile per il Calendario Campari dopo Benicio del Toro, il primo protagonista maschile della storia dei Calendari Campari. Milla Jovovich ricalca le orme di alcune delle donne più belle del mondo che hanno dato volto alle pagine dei precedenti Calendari. Tra queste Salma Hayek, Eva Mendes e Jessica Alba. L’idea creativa di It’s the end of the world, Baby! è di Euro RSCG Milano. Con Dimitri Daniloff hanno lavorato al progetto i direttori creativi Eric Loi e Dario Villa, con la direzione creativa esecutiva di Giovanni Porro. La produzione esecutiva è stata affidata alla SeaSun Production.

Campari Calendar 2012_Settembre Milla è reclinata in modo seducente vicino a Campari, imprigionati in un fluente abito di ghiaccio, il risultato della glaciazione che cambierà il mondo. Ma, la minaccia di una nuova era glaciale può raffreddare le passioni dell’uomo? Abito senza spalline Paul Ka. Scarpe in vernice Walter Steiger. Anello chic e collana couture Swarovski.

Behind The Scenes Photographer: Juan Carlos Garay

dueponti_magazine_100

www.duepontimag.it


OGGETTI DEL DESIDERIO

dpmagoggetti oggetti del desiderio \\

\\ luxury. Roberto Coin Haute Couture Collection. L’anello più irresistibilmente charmant? Uno ed unico. Forte, deciso, stupefacente e narciso. Dalla Collezione Haute Couture, una linea di anelli iper-esclusivi, realizzati ciascuno in pezzo unico. Un tripudio di gemme - zaffiri rosa, rubellite, tormalina rosa ma soprattutto diamanti, diamanti e diamanti… - uno spettacolo mozzafiato per sontuose zarine dei nostri tempi. < link: www.robertocoin.com >

\\ luxury

Nanis Italian Jewellery Marcasite Collection Collane e anelli dalle boules in argento rutilato anche color oro rosa e giallo con pavè di marcasite. < link: www.nanis.it >

\\ luxury

Nanis Italian Jewellery Bottoni Collection Collane e orecchini in argento, madreperla e topazi naturali che si ispirano ai bottoni della nonna... < link: www.nanis.it >

\\ luxury. Van Cleef & Arpels Frivole. L’attrice Kirsten Dunst, acclamata protagonista del film “Melancholia,” ha \\ luxury presenziato all’AFI Fest 2011 Special Montblanc Screening che si è tenuto all’Egyptian Montblanc 4810 Exclusive Theatre. Ha impreziosito il suo abito Un anello squadrato Dolce & Gabanna con gioielli preziosissimo in oro bianco Van Cleef & Arpels, tra cui: e diamanti luminosi. anello “Frivole” in oro giallo < link: www.montblanc.com > e diamanti 8-flower. < link: www.vancleef-arpels.com >


\\ luxury. Carrera Y Carrera Aqua Una collezione pensata per occasioni importanti o per un regalo natalizio. Gioielli sontuosi e imponenti spesso indossati da Vip internazionali. < link: www.carreraycarrera.com >

\\ luxury. Carrera Y Carrera Calipso Una collezione che simboleggia tutto il savoire faire e la magnificenza della Casa, in un gioco di vortici preziosi. < link: www.carreraycarrera.com >

OGGETTI DEL DESIDERIO

Idee regalo dal mondo del lusso. Fra penne in platino, tablet ultra hi-tech, gioielli in diamanti e oro c’è solo l’imbarazzo della scelta \\ luxury. Montblanc Montblanc A Petits Pas Bangel Haute Joaillerie nel senso più alto: riecheggiano le parole di Madame Butterfly in questa creazione sublime e raffinata, in oro 18 kt., diamanti bianchi, spinello nero, diamante Montblanc. < link: www.montblanc.com >

\\ luxury. Montblanc

\\ luxury. Montblanc

Montblanc Nuits d’Eté Earrings Gli orecchini che colgono i bagliori di una notte d’estate, grazie ai diamanti neri e le scure pietre preziose. Ispirati al ciclo di canzoni romantiche di Hector Berlioz, sono pezzi unici della Casa in oro bianco a 18 kt. < link: www.montblanc.com >

< link: www.montblanc.com >

Montblanc Hymne a l’Amour Bracelet Dedicato ad Edith Piaf, simboleggiano il contrasto tra amore e passione. Al centro la caratura di fuoco del Montblanc Diamond, per esaltare la metafora del cerchio emozionale. Oro a 18 kt, diamanti e pietre preziose. www.duepontimag.it www.

dueponti_magazine_103


dpmagoggetti del desiderio \\

\\ luxury. Montblanc Montblanc Bohème Paso Doble La passione che caratterizza il “Passo a Due” nella danza hanno ispirato questa penna dedicata alle donne. Lavorazioni curvilinee a guillochè sul corpo, tinte eleganti: rosso e blu. Corpo in acciaio e clip impreziosita da una pietra. < link: www.montblanc.com >

\\ luxury. Montblanc Emerald Fountain Pen Un oggetto del desiderio dal valore inestimabile ad edizione limitata. In diamanti, 315 smeraldi, oro bianco, pennino rodiato in oro 18 kt. < link: www.montblanc.com >

\\ luxury. Montblanc Montblanc John Lennon Special Edition Questa Special Edition è ulteriormente impreziosita da una targhetta finitura platino recante l’incisione del famoso autoritratto di Lennon. Spirito musicale degli anni ‘60, corpo in pregiata resina nera come i dischi in vinile, clip a manico di chitarra, pennino prodotto a mano in oro 18 kt con inciso il simbolo della pace. < link: www.montblanc.com >

\\ luxury. Maserati Omas Penne. A destra: Boyle Pen Omas per Maserati in edizione limitata. Qui accanto: Stilo fondo Omas per Maserati. < link: www.maserati.it >

Maserati Damiani Portachiavi Portachiavi in oro bianco a 18 kt per questa collezione dedicata a lui, preziosa ed elegante. 232 zaffiri blu, 66 diamanti per il Tridente di lusso.

dueponti_magazine_104

www.duepontimag.it


\\ luxury. Aston Martin Collection Accessori Paper&Zippo griffati AM. I gemelli per lui AM in oro bianco e pietre colorate. < link: www.astonmartin.com >

\\ luxury. Aston Martin Collection L’App Explore 1 per iPhone studiato da AM per gli uomini sportivi e hi-tech. < link: www.astonmartin.com >

\\ luxury. Gant Time Orologio da uomo sportivo, creazione di Michael Bastian in puro stile Gant in questo modello un po’ retrò. < link: www.gant.com >

\\ luxury. AlessiTab² AlessiTab, il primo tablet italiano pensato per l’ambiente domestico nato dalla collaborazione tra Alessi e Promelit, si rinnova nei contenuti e nelle prestazioni dando vita alla seconda generazione: nasce AlessiTab². < link: www.alessi.it >

dueponti_magazine_106

www.duepontimag.it


dpmagmust_have \\ < tag: accessori_inverno 2011-2012_luxury_brand_trend >

1

È ARRIVATO L’INVERNO (FORSE)… 3 2

4

6 7

5

dueponti_magazine_108

www.duepontimag.it


\\ must_havedpmag < tag: accessori_inverno 2011-2012_luxury_brand_trend >

8 1 Sergio Tacchini. Travel Down Jacket Donna.

9

11

10

12

13

Il classico piumino d’oca anni ‘80 rivisitato, in un bel blu oltremare. 2 Sergio Tacchini. Leisure FW 11 Woman Vanetta Jacket. Piumino gilet effetto satin. Dettagli preziosi come il cappuccio rifinito in pelliccia e l’allacciatura ad alamari tipica della giacca montgomery. 3 Canadian. Giacca hi-tech con cappuccio imbottito total look color ivory. 4 Arena. Actiwear by Arena. Della Linea Excite, i dettagli in raso in Pharos la felpa stretch full zip con elastico sotto al seno che sostiene il decoltè mettendolo in risalto. Ampio collo e polsini molto stretti sulle maniche morbide. 5 Sergio Tacchini. Kit antifreddo. Sfumature a contrasto in dark grey per Virmio, il berretto in morbida lana e maglia sottile, caldo e avvolgente. 6 Sergio Tacchini. Kit antifreddo. Raffinato blu navy per Vrok, la sciarpa dal fit essenziale e dallo stile casual metropolitano. 7 Canadian. Felpa full zip calda e morbidissima, grigio perla. 8 Arena. Activewear College FW 11. Linea Pailwind, la felpa full zip con tasche laterali, fondo monocolor dark gold ed interno collo in blue che richiama le bande laterali sulle maniche in blue/white. 9 Arena. Activewear College FW 11. In abbinato EVENLY, t-shirt con girocollo e manica lunga in 100% cotone. 10 Sergio Tacchini. Kit antifreddo. Rosso deciso per i guanti Voltan, realizzati in morbida lana, caldissimi ma leggeri e sottili. 11 Sergio Tacchini. Leisure FW 11. Woman Valtena Down Jacket. Piumino d’oca in un gioioso arancio, con elastico in vita. 12 Sergio Tacchini. Heritage FW 11. Widebody Tricot. Un raffinato full color blu navy impreziosisce il tricot a collo alto con dettagli a contrasto, in ivory e green, su giromanica e collo, in un evidente richiamo alla classica banda ST. 13 Sergio Tacchini. Sergio Tacchini Heritage FW 11. Net Tricot. Un raffinato jacquard alpine green impreziosisce il gilet v-neck su cui spiccano i dettagli a contrasto sul giromanica e sullo scollo che richiamano la classica banda ST.

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_109


dpmagmust_have \\ < tag: accessori_inverno 2011-2012_luxury_brand_trend >

È ARRIVATO L’INVERNO (FORSE)…

2

1

3

4 5 1 Gant FW Collection. Il classico grigio per la sciarpa/scialle in pura lana. 2 Gant Woman FW 11. Skiing in Aspen, la collezione che ci riporta ai tempi di Audrey Hepburn con i dettagli moda anni ‘40. 3 Gant Woman FW 11. Una calda sciarpa dai toni vintage da abbinare ai capi dell’anno. 4 Gant Woman FW 11. Skiing in Aspen, gusto retrò con la Aviator Jacket e gli ski pants. 5 Gant Woman FW 11. Il classico Parka verde militare per affrontare l’inverno vintage. 6 Gant Woman FW 11. Camicia elasticizzata in cotone dai caldi colori by Michael Bastian. 7 Gant Woman FW 11. Originale giacca asimmetrica blu notte, interno tono su tono by Michael Bastian.

dueponti_magazine_110

www.duepontimag.it

7 6


Ringiovanimento del volto

Due trattamenti mirati, non invasivi, per rigenerare e liftare il volto con risultati visibili e duraturi L’o s s i g e n o iper b ar ico est et ico Che cos’è? L’ossigeno iperbarico estetico è una tecnica di infusione percutanea, tramite un sofisticato apparato che trasforma l’aria (costituita al 21% da ossigeno e al 79% da azoto) in ossigeno puro, iperbarizzando (portando cioè ad una pressione superiore rispetto a quella atmosferica di 1 Barr.). Effetti e risultati Gli effetti sulla pelle sono una “rigenerazione”: dopo circa dieci giorni dalla prima seduta è già molto evidente l’evoluzione di tutti i parametri morfologici cutanei (turgore, elasticità, tessitura) e il miglioramento in termini di luminosità, tono e spessore della zona trattata. Notevole la diminuzione delle rughe dinamiche e statiche, il restringimento dei pori cutanei, l’involuzione dei processi acnei attivi e degli esiti cicatriziali post-acneici.

re d azio nal e

pub bl ic ita ri o

Frequenza Ci sono vari protocolli: nel caso in cui l’operatore sia un medico, i principi attivi saranno veri e propri “farmaci” e l’ossigeno iperbarico rappresenterà una sorta di stringa verticale con cui iniettare. I protocolli di trattamento “strong” possono essere articolati in sedute intensive a cadenza mensile, della durata di circa 60 minuti, e in abbinamento ad altre strategie antiaging che ottimizzano il risultato: radiofrequenza bipolare, peelings, ecc. I protocolli “soft” prevedono i vece 6-10 sedute di circa 30 minuti e qualche richiamo mensile. Tale schema è adatto a pelli più giovani e rientra in un programma di prevenzione antiaging o di mantenimento o, ancora, nel pre e post operatorio chirurgico (lifting). In ogni caso le modalità, i tempi, i farmaci, da veicolare e le associazioni con altre terapie saranno quindi “strettamente personalizzati” e individuati in una valutazione medica essenziale per un risultato visibile e duraturo.

Frequenza Le sedute vengono eseguite con un manipolo e la qualità di calore prodotto viene stabilita dal medico. La radiofrequenza è una tecnica selettiva sul derma, non danneggia gli altri tessuti (venoso, linfatico, muscolare o nervoso), non è dolorosa (durante la seduta si avverte solo calore nella parte trattata), non ha conseguenze se non un lieve rossore destinato a sparire in un paio d’ore. Il trattamento completo prevede da 6 a 10 sedute ed i risultati sono veloci e duraturi. Ottimo l’abbinamento con ossigeno iperbarico. Per concludere Questa tecnica innovativa opera un netto miglioramento del tono della pelle con forte riduzione delle pieghe, lassità cutanee e smagliature. La sua efficacia è provata clinicamente e rappresenta la soluzione ideale per chi desidera un ringiovanimento visibile, efficace, duraturo e senza chirurgia.

la Dr.ssa Leda Moro

L a r ad i o fr equ enz a Che cos’è? è un trattamento non invasivo che sfrutta il passaggio di una energia elettromagnetica ad alta frequenza attraverso la pelle inducendo una neo-produzione di collagene. Questa tecnologia è approvata dalla FDA Americana per il trattamento del viso e delle lassità cutanee del corpo. Effetti e risultati L’effetto lifting cutaneo è quasi immediato dopo le prime sedute, tuttavia il vero risultato della radiofrequenza si manifesta appieno dopo un periodo di 3-6 mesi, cioè quando la formazione indotta dal nuovo collagene sarà completata. Le zone che appaiono più visibilmente migliorate sono il collo, le braccia, l’interno cosce e l’addome.

Dr.ssa Leda Moro Medico Chirurgo, Specialista in Cardiologia Medicina e Chirurgia Estetica, Direttore Brazil System srl Trattamenti: Zona: Contatti: Email: Sito:

Ossigeno iperbarico estetico, radiofrequenza Roma, Parioli e Gianicolense Tel. 06.66154318 dott.samoro@infinito.it www.brazilsystem.com

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_111


dpmagmust_have \\ < tag: accessori_inverno 2011-2012_luxury_brand_trend > 1 Gattinoni. Completo damascato, pant a sigaretta in seta d’argento per sedurre con eleganza (ph_Getty Images/AltaRoma). 2 Jack Guisso. Stile impero e plissè, “ali” di pelliccia sulle spalle e paillettes d’argento su organza beige (ph_Getty Images/AltaRoma). 3 Ram Al Ali. In lungo nei toni oro e bronzo per un’affascinante notte da sogno (ph_Getty Images/AltaRoma).

1

2 dueponti_magazine_112

www.duepontimag.it

3


Che un Tappeto Saman sia bello è scontato… ma non tutti sanno quanto!

SCONTI FINO AL

bordjalu antico persiano cm 242x148

qashqulì persiano lane cork tinte vegetali cm 207x124

€ 2.700 -50%

€ 2.900 -30%

€ 1.350

€ 2.030

nain extra fine lana e seta manifattura di corte cm 200x200

heritz periano manifattura d’epoca cm 303x208

sarouq antico persiano cm 150x100

€ 3.900 -30%

€ 5.200 -30%

€ 2.730

kashan persiano manifattura d’epoca cm 300x200

€ 9.900 -30%

€ 3.640

gabbeh persiano extra fine tinte vegetali lane filate a mano cm 155x106

€ 1.500 -70%

€ 6.930

70%

€ 1.800 -30%

€ 450

€ 1.260

kilim persiano antico cm 290x142

Islamabad fondo seta cm 190x120

ziegler extra tinte vegetali cm 190x130

€ 1.500 -50%

€ 1.400 -70%

€ 1.800 -50%

€ 750

€ 420

Collezione Saman

€ 900

Ogni tappeto è un’opera d’arte

Via Giulia 187 Roma | Ponte Sisto, Fontana del Mascherone | Tel. 06.68.75.74.8 | info@ collezionesaman.com ORARIO CONTINUATO | APERTI LA DOMENICA | www.collezionesaman.com


dpmagmake_up \\ < tag: i fondotinta minerali_100% puri_adatti a tutte le stagioni >

Adatti ad ogni stagione, anche a quella fredda, sono i fondotinta di ultima generazione. Con minerali puri al 100% e non testati sugli animali < a cura di_Rossano De Cesaris > < ph_shutterstock.com >

FONDOTINTA Rossano De Cesaris Make-Up Artist www.rossanodecesaris.com

dueponti_magazine_114

Ossia quelli minerali in polvere, costituiti da polveri libere altamente micronizzate di provenienza minerale, anche per quanto riguarda i pigmenti: grazie a particolari processi tecnologici, queste polveri vengono ridotte a microscopici cristalli piatti, che aderiscono alla pelle in maniera tale da poter filtrare i raggi UV, lasciandola respirare perfettamente. Con questo tipo di prodotto si ottiene un grado di copertura della pelle estremamente naturale ed è inoltre un cosmetico perfettamente tollerato anche dalle pelli più sensibili (tra l’altro contiene anche ossido di zinco, noto per le sue proprietà lenitive e cicatrizzanti). È una tipologia di cosmetico che appartiene ad un concetto di makeup incentrato unicamente su minerali puri al 100%, www.duepontimag.it

non testato sugli animali, nato in USA (ma diffusosi ampiamente anche in Europa), con l’intento di formulare un fondotinta eliminando tutti quegli ingredienti come oli, talchi occlusivi, conservanti, nickel, parabeni, profumo, alcool, siliconi ecc., che non fossero strettamente necessari e sicuri. Questo tipo di fondotinta è ideale pertanto per qualunque tipo di pelle e inoltre l’applicazione si presenta in maniera estremamente versatile: la formulazione in polvere, infatti, può essere stesa tramite spugnetta, pennello kabuki o piumino. Trucco minerale non è comunque solo sinonimo di fondotinta: in commercio sono reperibili anche ombretti, ciprie, correttori, terre e blush. < link: www.rossanodecesaris.com >


\\ beauty_newsdpmag < tags: trattamenti_viso_corpo_lui_lei >

Vichy Normaderm Detergente Tri-Activ

BEAUTY COCCOLE

Deterge, esfolia e se lasciato seccare 2 minuti diventa un’efficace maschera. Ricco di attivi ad effetto peeling (acido salicilico, LHA e acido glicolico), un agente lenitivo e il 25% di argilla, in una texture cremosa delicata e leggermente granulosa. Con Acqua Termale di Vichy. Senza parabeni, senza sapone, senza alcool. www.vichyconsult.it

Skinceuticals Clarifying Masque

Maschera Purificante dei Pori all’argilla e Idrossiacidi, tratta le impurità, dona alla pelle un colorito luminoso e uniforme. Associa 5 alpha-idrossiacidi esfolianti ad argille naturali, per un’azione di pulizia profonda. Formato 60 Ml - € 59,00 www.skinceuticals.it

Vichy Neovadiol Gf Contorno Labbra e Occhi

Trattamento Densificante + Azione levigante con speciale applicatore effetto ghiaccio. Neovadiol Gf contorno labbra. tubo 15 ml, € 26,72 www.vichyconsult.it

… esfoliare, idratare, purificare, nutrire, proteggere: trattamenti che si fanno coccola per il corpo e la mente…

La Roche-Posay Nutritic

Trattamento Trasformazione Pelle Secca Con 11 biolipidi emollienti che consolidano la naturale barriera della pelle e trattengono l’acqua al suo interno. Disponibile in due formulazioni: emulsione al 2,5 % di biolipidi per la secchezza moderata, crema al 5% di biolipidi per la secchezza severa. Nutritic Labbra Trattamento Trasformazione Labbra Secche Con Ceramide 5 in grado di aumentare la sintesi di ceramidi rinforzando la barriera cutanea. www.larocheposay.it

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_115


dpmagbeauty_news \\ < tags: trattamenti_viso_corpo_lui_lei >

Collistar Acqua Micellare Detergente Struccante

Collistar presenta una novità nella sua gamma di detergenza viso: Acqua Micellare Detergente Struccante deterge occhi, viso e labbra con un unico gesto cosmetico semplice e naturale che farà ritrovare il piacere di un tuffo nella freschezza. Pulizia e demaquillage perfetti, idratazione, tonifi azione e comfort immediati, azione detossinante e purificante ultra-delicata. (Maxi Taglia 400 ml € 23,00). www.collistar.it

BEAUTY COCCOLE LUI+LEI Biotherm Homme Aquapower D-Sensitive

Biotherm Homme ha studiato una linea idratante lenitiva e fortificante per la pelle dell’uomo: il Latte Detergente Lenitivo per una pulizia profonda e delicata; la Schiuma da barba Anti-Irritazioni con un’azione emolliente e protettiva per una rasatura precisa e delicata. E infine l’Idratante Dopobarba Lenitivo e Fortificante che riduce i segni della pelle sensibile e fortifica la pelle dalle aggressioni esterne. www.biotherm.it

Collistar Linea Uomo Crema Notte Rigenerante detossinante antirughe

Con due avveniristici principi attivi di origine marina, che potenziano i meccanismi notturni di rigenerazione e riparazione della pelle. La formula è arricchita con un tris di vitamine rivitalizzanti (B5, E, PP), acido ialuronico e olio di argan per un perfetto equilibrio idrolipidico, per una pelle morbida, elastica e levigata. € 39,00. www.collistar.it

dueponti_magazine_116

www.duepontimag.it

Vichy Aqualia Thermal

Da Vichy la strategia per combattere freddo, vento e ambienti riscaldati, tra i principali fattori responsabili della disidratazione e della secchezza cutanea. La linea Aqualia Thermal utilizza ingredienti che proteggono la cute regalando comfort e morbidezza: AQUABIORYL, ideale per idratare in profondità, BURRO DI KARITE, ideale per ristrutturare la barriera cutanea. www.vichyconsult.it


\\ beauty_newsdpmag < tags: trattamenti_viso_corpo_lui_lei >

Collistar Linea Uomo Lifting Contorno Occhi

Il rivoluzionario applicatore dotato di tre sfere d’acciaio stimola la microcircolazione e leviga l’epidermide perioculare con il suo delicato massaggio. La formula con caffeina, troxerutina e acido ialuronico, idrata, tonifica e combatte rughe, borse e occhiaie. Per uno sguardo da subito più disteso e riposato. € 27,50 www.collistar.it

Sanoflore Miele Nutritivo

Due nuovi trattamenti per nutrire e proteggere la pelle sensibile grazie alle virtù rigeneranti del Miele di Tiglio Bio: Crema Nutritiva Pelle Sensibile Viso (Tubo da 40 ml € 18,90) e Crema Soffice Mani e Unghie (Tubo da 75 ml € 9,90). www.sanoflore.it

La Roche-Posay XY Homme

BEAUTY COCCOLE LUI+LEI

Agli uomini che alla rasatura chiedono di più La Roche-Posay risponde con un team di prodotti che, già dal primo gesto beauty, accarezza la pelle del viso per un risveglio delicato. Si tratta di una linea completa, XY HOMME, che a Gel e Schiuma da barba affianca un Gel idratante e un Balsamo normalizzante per alleviare i rossori della rasatura. www.larocheposay.it

Mediterranea Armonie

Due cofanetti ideali da regalare o regalarsi che racchiudono due prodotti per il corpo e un prodotto per profumare l’ambiente: il cofanetto Armonie Cofanetto Mandorlatte (€ 24,80) con il Bagno crema: che deterge delicatamente, addolcente e nutriente per la pelle e il fluido corpo che idrata e nutre la pelle. Infine una candela artistica, per diffondere nell’aria un dolce e caldo profumo di mandorla. Armonie Cofanetto Melograno (€ 22,80) con Bagno doccia all’estratto di melograno e con crema mani dal profumo fresco e fruttato all’estratto di melograno ad azione antiossidante. Infine i 3 gessetti a forma di melograno da inserire in armadi e cassetti per profumare delicatamente la biancheria. www.carli.com/mediterranea

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_117


dpmagbeauty_news \\ < tag:make up_natale_look_colori_tendenze >

IT’S CHRISTMAS I L L OO K D E LL E F E S T E

1

Shiseido Christmas make-up

2

Dick Page, Direttore artistico del Makeup Shiseido propone il look delle festività natalizie: la pelle è chiara e luminosa, grazie a Perfect Refining Foundation perfettamente steso con Perfect Foundation Brush. La bordatura scura e intensa degli occhi risalta a contrasto con le palpebre vestite di una sfumatura calda e dorata. Anche le labbra sono in primo piano, di un rosso caldo e brillante. 1. Per il viso: Perfect refining foundation. 2. 3. Occhi: Shimmering Cream Eye Color BK 912 Caviar, BE204 Meadow. 4. Ciglia: Perfect Mascara Defining Volume BK 901. www.shiseido.it

3

4

1 3 2

Givenchy Holiday Collection 2011 Nuit Céleste

Una linea scintillante come la notte. 1. Gelee D’interdit Il lucidalabbra n.16 Or Celeste: oro e anche in nero. 24,30 Euro. 2. Phenomen’ Eyes Mascara in shimmering nero, porpora o dorato, perfetto per il look di Natale e delle feste. La tonalità è Gold Sparkles n. 6. 27,50 Euro. 3. L’ombre Noire Ombretto black per un make-up occhi smokey, con 3 pennellini diversi che lo rendono anche eyeliner e mascara. 45,50 Euro. 4. Le Prisme Yeux Mono Make up occhi color oro scintillante n. 20: ombretto da abbinare col nero o col blu, il colore più trendy del momento. Circa 26,00 Euro. 5. Rouge Interdit Labbra in primo piano con il rossetto Rouge Interdit n.53, rosso pieno e intenso. 26,30 Euro. 6. Vernis Please Smalto n.176 blu/grigio/nero con glitter argentati.16,10 Euro. www.givenchy.com

6 4

dueponti_magazine_ ponti_magazine_118

5

www.duepontimag.it

MUZIO


Eva Mendes

Experience the world of Thierry Mugler on Discover more at mugler.com

Scopri la fragranza Angel Eau de Parfum presso

MUZIO GIUSEPPE VIA VAL D’OSSOLA, 60 - PM PROFUMERIE VIA SOMALIA, 86 - PM2 VIA F. SAVERIO NITTI, 36 - MUZIO ALFONSO VIALE JONIO, 361 - A.R. VIA CONCA D’ORO, 222 - KIRIELEISON VIA SEBINO, 27 - GRUPPO MUZIO P.ZA PADRI VOCAZIONISTI - NOTTE VIA CARDUCCI, 41 - EMMERRE VIA DELLA ROTONDA, 1/2 - EMMERRE VIA E. FRANCESCHINI, 115/117 - LUBI SRL VIA VAGLIA, 33/35 - LUBI SRL CC.PORTA ROMA VIA ALBERTAZZI, 201 - LUBI SRL VIA CONCA D’ORO, 293/301 - LUBI SRL VIA VALSAVARANCHE, 45 - ZOPPO MARIO FRANCO VIA FLAMINIA, 49/51 - BERNABEI VIA ENEA, 9/A - LN RUBERTO VIA TUSCOLANA, 793/7B/795 - LN RUBERTO C.C. LA ROMANINA.

MUZIO 205x285 ANGEL EDP.indd 1

16/11/11 13.31


dpmaghair_news \\ < tag:hair_novità_inverno_colori_tendenze_trattamenti >

2. L’Oréal Paris, presenta La nuova gamma Arginina

Resist X3. Elvive si arricchisce di una nuova gamma: nasce arginina resist X3, per combattere i capelli fragili, indeboliti e soggetti a caduta occasionale, arricchita in Arginina + Proteina. La nuova formula Elvive offre una tripla azione: 1. ristruttura la fibra 2. nutre il bulbo con l’arginina 3. rende i capelli più forti www.loreal-paris.it

2. Kérastase Force Architecte, Double Sérum Ristrutturante Contiene il Complexe Ciment-Cylane3. Risultato: aiuta a riparare la fibra capillare, sigilla le doppie punte lasciando i capelli morbidi, lisci e leggeri. Bain Force Architecte Shampoo Ristrutturante: ripristina e rinforza gradualmente la fibra capillare. Masque Force Architecte Maschera Ristrutturante: riempie intensamente i capelli danneggiati e fragili. www.kerastase.it dueponti_magazine_120

www.duepontimag.it


una scelta di stile

San Giovanni P.le Appio, 1-1/a Tel. +39 06 704 74259 piazzaleappio@isargassi.com Porta Pia Via Messina, 13 Tel. +39 393 52 35 999 viamessina@isargassi.com Camilluccia Via dei Giornalisti, 50 Tel. +39 06 354 20006 viadeigiornalisti@isargassi.com Corso Francia Via Civitella dâ&#x20AC;&#x2122;Agliano, 5-5/a Tel. +39 06 363 03639 viacivitelladagliano@isargassi.com Eur Viale dellâ&#x20AC;&#x2122;Arte, 7/a/b Tel. +39 06 591 2700 viadellarte@isargassi.com Prati Fiscali Via dei Prati Fiscali, 347 Tel. +39 06 886 2296 viapratifiscali@isargassi.com Don Bosco Via dei Salesiani, 8 a/b Tel. +39 06 890 26313 viadeisalesiani@isargassi.com Eur Via Simone Martini, 54/56 Tel. +39 06 504 1278 viasimonemartini@isargassi.com Campo Marzio Piazza Borghese, 2 Tel. +39 06 687 8001 piazzaborghese@isargassi.com Nomentana Via Nomentana, 629 Tel. +39 06 868 01269 vianomentana@isargassi.com Prati â&#x20AC;&#x201C; International Academy Via Bettolo 1/A Tel. +39 06 397 23088

accademia@isargassi.com Tuscolana

Via Tuscolana, 645/A Tel. +39 06 769 68624 viatuscolana@isargassi.com Centro Storico

isargassi.com

Via del Corso, 158/160 Tel. +39 06 945 18735 viadelcorso@isargassi.com

wdesigns

Prati Via Cola di Rienzo, 163 Tel. +39 06 324 3157 viacoladirienzo@isargassi.com


dpmaghair_news \\ < tag:hair_novità_inverno_colori_tendenze_trattamenti >

i Sargassi consigliano: l’Oreal

1. L’Oreal DiaLight. La colorazione tono su tono ideale per

capelli sensibilizzati. Perfetta per personalizzare o correggere un colore. Intenso trattamento della fibra, riflessi luminosi e brillantezza effetto vinile. L’Oreal DiaRichesse. La colorazione tono su tono ideale per capelli naturali. Il primo passo per coprire i capelli bianchi e donare loro un riflesso. Un risultato colore estremamente naturale.< link: www.lorealprofessionnel.it >

2. Gamma Antiforfora Garnier Fructis,

Garnier ha sviluppato una nuova ed innovativa linea anti-forfora: 2 ingredienti attivi (antiforfora + antibatterico) in 7 formule specificamente adatte alle esigenze di ogni tipo di capelli. Con risultati visibili già dal primo lavaggio. www.garnier.it/Fructis dueponti_magazine_122

www.duepontimag.it


dpmagdesign \\ < tag: arredi_illuminazione_complementi_design contemporaneo >

Emporium Bellatrix \\ Sospensione Bellatrix, con rosone in metallo e particolari in ottone cromato, formata da tre elementi di forma lamellare in metacrilato flash (multicolor). Diametro 90 cm. Altezza 26 cm. Filo lunghezza 150 cm. \\ < link: www.emporium.it. >

dueponti_magazine_124

www.duepontimag.it


\\ designdpmag < tag: arredi_illuminazione_complementi_design contemporaneo >

idee d’arredo

Caratterizzare ed illuminare ambienti grazie al design contemporaneo con pezzi da collezione < di_Michele Emanuele Mercurio >

Bone Chair \\ Questo esempio di design sperimentale è stato da poco ospitato nella collezione permanete del Moma di New York, la mecca del design mondiale. Joris Laarman, noto designer olandese, ha studiato a fondo l’anatomia umana, traendo spunto dalla forma delle ossa. Da qui il nome Bone Chair, ovvero: Poltrona Osso. Insolita come poche, ma allo stesso tempo elegante e armoniosa nelle linee ci trasmette un messaggio di equilibrio e perfezione. La Bone Chair è fatta di alluminio al 100%. \\ < link: www.taschen.com >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_125


dpmagdesign \\ < tag: arredi_illuminazione_complementi_design contemporaneo >

Chair \\ Il confine tra artista e designer è davvero labile. Alessandro Guerriero, infatti è un creatore poliedrico: artista, scultore, architetto e designer. La sua Chair del 1978, è uno studio accurato, un percorso evolutivo che inizia da una semplice sedia e ne reinterpreta le linee, gli ingombri, persino il suo valore nello spazio. Il gioco bicromatico giallo-nero, stupisce per l’alternarsi di riquadri vuoti che con la presenza di ombre e pannelli neri, confonde e meraviglia. \\ < link: www.taschen.com >

dueponti_magazine_126

www.duepontimag.it


dpmagdesign \\ < tag: arredi_illuminazione_complementi_design contemporaneo >

Emporium Papalla \\ Per illuminare e caratterizzare un ambiente informale Sospensione Papalla è l’elemento ideale; le mille sezioni sottili che la compongono sembrano dividere la luce riflessa in tanti spicchi colorati. è disponibile nei colori bianco satinato, flash, rosso, verde soft, giallo soft, viola soft, e particolari cromati. \\ < link: www.emporium.it >

Joseph Joseph \\ Più che un’insalatiera, sembra una scultura, la forma curva e asimmetrica, ricorda quella di un meteorite. La fessura ricavata sul bordo più alto permette di incastrare le posate in dotazione per evitare che si muovano mentre l’insalatiera passa informalmente di mano in mano fra i commensali. I colori: verde, bianco e nero fanno in modo che Joseph Joseph si abbini in modo ottimale con qualunque servizio di piatti. \\ < link: www.josephjoseph.com >

dueponti_magazine_128

www.duepontimag.it


dpmagdesign \\ < tag: arredi_illuminazione_complementi_design contemporaneo >

Kartell Bourgie \\ è una lampada dallo stile inconfondibile, un bestseller di Kartell, Bourgie coniuga mirabilmente classicità, ricchezza e tradizione a innovazione e ironia. La base, in stile barocco, è costituita da tre piani decorati che si incrociano, mentre l’ampio cappello è realizzato con effetto plissé in modo da creare, una volta accesa, un gioco di mille riflessi. Dopo il grande successo delle versioni trasparente, nero, oro e cromato, Kartell propone una nuova “sfarzosa veste” dall’esterno bianco-opaco \\

Kartell Master \\ Disegno Philippe Starck, sedia caratterizzata dallo schienale ad incrocio curvilineo delle tre diverse spalliere che creano un disegno inconfondibile. Sembra uno schizzo di china che prende vita per animare una seduta statica. L’effetto stupore è assicurato. I colori sobri e gli ingombri equilibrati la rendono perfetta per ambienti moderni e minimalisti. La praticità di questa sedia si rivela nell’uso quotidiano. \\ < link: www.kartell.it >

dueponti_magazine_130

www.duepontimag.it

< link: www.kartell.it >


dpmagdesign \\ < tag: arredi_illuminazione_complementi_design contemporaneo >

Lockheed Lounge \\ Sembra una lettiga post-moderna e rappresenta probabilmente, il sogno di ogni psicoterapeuta. Il design totalmente insolito sembra ispirato alle calandre degli aeroplani anni ‘60. è completamente rivestita di fogli di alluminio cuciti gli uni sugli altri usando la tecnica dei punti di fusione metallici. Il designer si chiama Marc Newson ed il progetto risale al lontano 1988. L’anima del lockheed Lounge è di una speciale resina ottenuta fondendo fibra di vetro e polyester. Il risultato è: leggerezza e resistenza. \\ < link: www.taschen.com >

Tavolo a Vertebre \\ Un altro esempio clamoroso di design retrò ispirato all’anatomia umana: Tavolo a vertebre di Carlo Molino. Questo prodotto fu presentato nel 1950, proprio nel bel mezzo del boom produttivo europeo. Molino pensò ad un tavolo insolito, il cui piano era appoggiato su un ricercato sistema fatto di legno curvo che richiama le vertebre del mondo animale. Impossibile non restare a guardarlo. Questo oggetto, frutto della cooperazione di vari artigiani fu una vera edizione limitata. Lo scelse Giò Ponti per la sua abitazione, Singer per il suo Show room milanese e la casa editrice Lattes a Torino per la sua redazione. \\ < link: www.taschen.com >

dueponti_magazine_132

www.duepontimag.it


dpmagdesign \\ < tag: arredi_illuminazione_complementi_design contemporaneo >

Liane five-branch wall lamp \\ Il design della luce trova le sue radici nella notte dei tempi. Un esempio di riuscito disegno retrò è dato da Jean Royère che con la sua applique, liberamente ispirata alle forme di una liana, ha saputo sorprendere già negli anni ‘60. Di produzione artigianale e di sicuro impatto visivo, la Liane fivebranch wall lamp è stata stimata dalla nota casa d’aste Sothebys ben 250.000 dollari. \\ < link: www.taschen.com >

dueponti_magazine_134

www.duepontimag.it


SE PORTI CON TE QUESTO COUPON AVRAI DIRITTO AD UNO SCONTO DEL 5% SU TUTTI I PRODOTTI


dpmagluxury_wine \\ < tags: cantina còlpetrone_vini_umbria_montefalco sagrantino >

La cantina Còlpetrone è il gioiello enologico in terra umbra delle tenute Saiagricola e il portabandiera in Italia e all’estero del Montefalco Sagrantino, vitigno autoctono di questa area e uno dei più antichi d’Italia…

Cantina Còlpetrone Questo mese parliamo della Cantina Còlpetrone in Umbria. E del suo grande vino Montefalco Sagrantino < a cura di_Achilli Enoteca al Parlamento >

\\ La cantina Còlpetrone è il gioiello enologico in terra umbra delle tenute Saiagricola e il portabandiera in Italia e all’estero del Montefalco Sagrantino, vitigno autoctono di questa area e uno dei più antichi d’Italia, oltre ad essere il più ricco di tannini e polifenoli. Un vitigno molto particolare, che rappresenta una vera e propria sfida per una cantina e che pretende attenzione e cura per fare in modo che la sua esuberanza e la sua possente tannicità siano incanalate in un complesso che ne esalti la potenza e l’unicità, ma ne garantisca al tempo stesso il giusto equilibrio ed eleganza. dueponti_magazine_136

www.duepontimag.it


\\ luxury_winedpmag < tags: cantina còlpetrone_vini_umbria_montefalco sagrantino >

Una sfida che Còlpetrone, fin dall’inizio della sua storia, ha raccolto consapevole delle potenzialità del territorio nel quale aveva investito e delle capacità di uno staff giovane e motivato, guidato dall’Amministratore Delegato Domenico Terzano, dall’Enologo Riccardo Cotarella e del Direttore Commerciale Marketing e Comunicazione Giuseppina Viglierchio. E sembra che oggi, a distanza di appena 15 anni dalla sua fondazione, quella sfida sia stata vinta con una tenuta che conta oltre 140 ettari dei quali 64 a vigneto e che vede i propri vini presenti in oltre 60 paesi del mondo (gli ultimi mercati aperti, in ordine di tempo sono la Cina e il Paraguay), nelle carte dei vini dei ristoranti più prestigiosi del mondo e protagonisti della manifestazioni enologiche di maggior importanza del panorama nazionale ed internazionale. Vini che hanno nell’aderenza all’identità territoriale la loro ragione d’essere e che proprio per questo godono di una crescente popolarità, sia fra gli addetti ai lavori che verso il grande pubblico di appassionati. A conferma di questa tendenza e del prestigio dei suoi vini, l’ultimo riconoscimento raggiunto in ordine di tempo è stata la selezione come cantina fornitrice ufficiale di Alitalia in tutti i voli della classe Magnifica con il Montefalco Sagrantino. «Un motivo di grande orgoglio – ha spiegato l’Amministratore Delegato Domenico Terzano – nell’essere sempre di più rappresentanti della denominazione e ambasciatori enologici del Belpaese anche nei confronti della clientela più

“Gòld” Montefalco Sagrantino Docg Un grande vino è sempre frutto dell’esperienza, acquisita negli anni migliorando la conoscenza delle interazioni tra una varietà d’uva e un determinato territorio. Lo dimostra il Montefalco Sagrantino Gòld, destinato a essere prodotto solo nelle annate migliori, e contraddistinto da originali caratteristiche organolettiche. I grappoli di Sagrantino utilizzati per produrre questo vino provengono da due storici vigneti, che godono di un’esposizione e di un microclima favorevoli, coltivati con rese particolarmente basse, pari a circa 60 quintali per ettaro. In cantina, sotto la supervisione dell’enologo Riccardo Cotarella, si cerca soprattutto di rispettare la qualità delle uve raccolte, dalle quali si ottiene un vino estremamente ricco e strutturato, con profumi di frutta rossa e spezie, di corpo ed elegante. L’importante lavoro in cantina permette di ottenere un vino elegante e persistente pur mantenendo le caratteristiche tipiche dei grandi Sagrantino, vale a dire struttura e potenza. Il Montefalco Sagrantino Gòld si presenta dunque come una chiara espressione del territorio di provenienza, ma allo stesso tempo è un importante traguardo d’eccellenza per l’intero comprensorio della Docg. Uve utilizzate: Sagrantino 100%. Affinamento: 12 mesi in barrique di rovere francese, seguiti da 24 mesi di bottiglia dopo un breve passaggio in acciaio inox. Possibilità di invecchiamento: oltre 15 anni.

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_137


dpmagluxury_wine \\

Montefalco Sagrantino Passito D.O.C.G. Poche bottiglie di un vero nettare. Ha colore rubino molto intenso con riflessi violacei. I profumi sono avvolgenti, concentrati, con note di mora e di ciliegia sotto spirito e un sottofondo finemente speziato. Al sapore risulta pieno, dolce, con una leggera componente tannica iniziale e una persistenza lunghissima. Va servito fresco di cantina, tra i 14 e i 16°C, in piccoli calici a tulipano, e abbinato a crostate di frutta, strudel e frutta secca. Uve utilizzate: Sagrantino 100%. Affinamento: 12 mesi in barrique di rovere francese e tonneaux, seguiti da 18 mesi di bottiglia dopo un breve passaggio in acciaio inox. Possibilità di invecchiamento: 15 anni.

Montefalco Sagrantino D.o.c.G. Un grande rosso da uve autoctone, potente, concentrato e longevo. Ha colore rubino quasi impenetrabile e profumi intensi, ampi, con note di frutta rossa accanto a sentori speziati e vanigliati particolarmente fini. Il sapore è deciso, potente, con una concentrazione tannica evidente soprattutto nei primi anni di vita. Va servito a 18°C in ampi calici. è tipico l’abbinamento a grandi arrosti, cacciagione e formaggi stagionati a pasta semicotta. Uve utilizzate: Sagrantino 100%. Affinamento: 12 mesi in barrique in rovere francese, seguiti da 18 mesi di bottiglia dopo un breve passaggio in acciaio inox. Possibilità di invecchiamento: 10/15 anni.

esigente e appassionata. Il Sagrantino Còlpetrone ha iniziato a giugno il suo giro intorno al mondo» – ha aggiunto Terzano che ha sottolineato come l’accordo sia anche un’occasione importante per promuovere il Sagrantino, «che nella sua unicità non può essere solamente considerato un fenomeno di moda». Ma la volontà dell’azienda non è solo quella di proporre un vino di così grandi potenzialità solo ad una ristretta schiera di wine lovers, ma, al contrario, di renderlo accessibile a tutti gli appassionati, abbinando la sua presenza nelle carte di vini e nelle proposte di dueponti_magazine_138

www.duepontimag.it

winebar ed enoteche anche ad interessanti iniziative che vedono il Sagrantino presentato sempre di più al bicchiere. Da qui lo sviluppo di un network di locali nelle maggiori città italiane che hanno accolto tale proposta, usufruendo anche degli innovativi macchinari di mescita Winefit che l’azienda fornisce a chi accoglie la filosofia del Sagrantino by the glass. “Un vino a volte sacrificato – lo definisce Giuseppina Viglierchio, Direttore Commerciale Saiagricola – da questa sua importanza, che lo rende di difficile approccio nella quotidianità. La scelta di proporlo quindi al bicchiere vuole essere anche un modo per “dissacrare” il Sagrantino da questa visione, puntando sulla curiosità del consumatore, sia quello giovane, che ancora non conosce il mondo del vino, sia quello adulto che però non conosce il Sagrantino”. Proprio per questi motivi l’Enoteca Achilli al Parlamento ha deciso di sposare il progetto e di proporre il Montefalco Sagrantino Còlpetrone al bicchiere per tutto il mese di dicembre al prezzo di 5€ a calice, configurandosi come wine ambassador umbro nella capitale. Una filosofia che privilegia il bere bene pagando il giusto, in questo caso il prezzo del bicchiere e non della bottiglia, ma anche un modo per stimolare la curiosità verso una grande denominazione, avvicinando i nuovi consumatori o semplicemente i più curiosi di una regione poco nota come l’Umbria, attraverso piccole quantità di un vino grandissimo”.


}

la pa r o la all’ e sp e r t o

L’investimento consapevole < a cura di Lorenzo De Santis, Professional Banker, €FA €uropean Financial AdvisorTM >

Mamma mia si è allargato lo spread!

Era il titolo di un giornale che qualche settimana fa ironizzava sulla notizia che apre quotidianamente quasi tutti i tg. Lo spread è aumentato, è diminuito… ma cos’è lo spread? < di_Lorenzo De Santis* > < ph_Shutterstock.com >

D

al vocabolario inglese spread si traduce letteralmente: “diffusione” o “ampiezza”. In finanza assume diversi significati, riguardo ad un mutuo, ad esempio, indica la percentuale che una banca aggiunge ad un determinato parametro di riferimento (euribor, tasso bce, irs, ecc.), in modo tale che la somma dei due costituisce il tasso a cui paghiamo il finanziamento richiesto. Nel caso in questione, invece, misura la differenza (ampiezza fra le due curve di rendimento) fra il rendimento dei titoli di stato italiani e quelli tedeschi. Molto semplicemente, se il governativo tedesco (bund) a 10 anni rende il 2% e quello italiano (btp) il 7%, lo spread sarà del 5% (7 – 2 = 5) e quindi di 500 punti base. Una parola nota, fino a poco tempo fa solo agli addetti ai lavori, è diventata familiare

dueponti_magazine_140

www.duepontimag.it

a tutti noi da quando la crisi economica mondiale ha messo in pericolo prima il debito sovrano dei paesi più “deboli” dell’area euro, quali Portogallo, Irlanda, Grecia, Spagna, i cosidetti P.I.G.S. e poi quello dell’Italia. Per oltre un anno si è discusso se dovessimo parlare di PIGS o di PIIGS, aggiungendo la seconda I per l’Italia e purtroppo eccoci qua, da agosto anche l’Italia è entrata nell’elenco dei paesi a rischio fallimento. Abbiamo avuto gli ispettori del Fondo Monetario Internazionale e quelli della Comunità Europea. La BCE (Banca Centrale Europea) prima ci ha inviato una lettera di consigli e poi, di fronte al tergiversare della nostra classe politica, ha imposto un programma di riforme, articolato in 39 punti, con la prescrizione di dichiarare persino i tempi entro cui li avremmo adottati.


Come per tutte le aziende, anche per una nazione, controllo del debito e crescita sono pilastri fondamentali del proprio bilancio. Il debito è ”sano” se è funzionale alla crescita.

Siamo stati in sostanza commissariati con la conseguenza delle dimissioni del governo in carica e la nascita di un esecutivo di “impegno nazionale”, appoggiato da tutte le forze parlamentari con l’eccezione della Lega e di qualche defezione individuale. Il compito ineludibile della squadra capitanata dal prof. Monti è quello di attuare una serie di provvedimenti che immediatamente rendano evidente all’Europa e al mondo l’inizio di un percorso virtuoso che ci consenta di rimuovere i due macigni che frenano da decenni lo sviluppo del nostro bel paese: il debito pubblico e la bassa crescita. Come per tutte le aziende, anche per una nazione, controllo del debito e crescita sono pilastri fondamentali del proprio bilancio. Il debito è “sano” se è funzionale alla crescita. Un alto debito e una bassa crescita invece diminuiscono le probabilità di ripagare in tempi ragionevoli i propri impegni. è quello che è accaduto all’Italia: i nostri creditori, con l’acuirsi della crisi dell’eurozona, hanno cominciato a dubitare, forse esagerando, della nostra solvibilità. Così un’altra parola è entrata nel lessico quotidiano: il rapporto debito/pil. è in questa formula la spiegazione dei problemi dell’Italia. Trattandosi di un rapporto, non è importante soltanto l’entità del debito o del pil ma il risultato che ne deriva. Infatti se al nostro alto debito corrispondesse un altrettanto alto pil dovremmo preoccuparci meno. Senza addentrarci in complicate dissertazioni economiche possiamo definire Il PIL (Prodotto Interno Lordo) come il

Il compito ineludibile della squadra capitanata dal prof. Monti è quello di attuare una serie di provvedimenti che immediatamente rendano evidente all’Europa e al mondo l’inizio di un percorso virtuoso…

valore complessivo dei beni e dei servizi prodotti all’interno di un Paese, rappresentato dalla seguente formula. Y=C+I+G+X.

Y=PIL C= consumi I= Investimenti G= Spesa Pubblica X= Esportazioni-Importazioni In sostanza si tratta della ricchezza prodotta dal paese. Il nostro problema deriva dal fatto che il debito è di 1900 miliardi di euro e il PIL di 1400, per cui il rapporto fa 120%. Se riuscissimo ad aumentare la ricchezza prodotta per esempio a 1900 miliardi, avremmo un rapporto molto più accettabile del 100% e cioè tanto è il debito tanto è il PIL. Certo un’azienda sana dovrebbe avere un debito più basso della ricchezza prodotta e per questo il Trattato di Maastricht che ha sancito la costituzione dell’euro aveva previsto un tetto massimo del 60% per il rapporto debito/pil. I mercati finanziari spesso sono visti come un mondo a parte, come avvoltoi pronti a individuare la preda in difficoltà, a volte abbiamo sentito parlare di golpe o di una spectre mondiale che decide i destini di tutti, organizzando complotti in vari paesi. è un tema molto ampio e di non facile trattazione. In questa sede vorrei solo riflettere sul fatto che spesso questi discorsi rappresentano un alibi per coprire le inadeguatezze della nostra classe dirigente che non riguarda solo i politici ma anche la società civile nel suo complesso. Infatti, mi sembra che a volte sia sufficiente il buon senso del padre di famiglia o della brava mamma a spiegare fenomeni complessi. Una famiglia sa bene che non può spendere più di quanto guadagna. Se è costretta ad indebitarsi si trova di fronte a due strade: aumentare i ricavi, lavorando di più o pian piano ridurre le spese. è questo il rapporto debito/pil Un imprenditore che ha bisogno di un finanziamento va in banca e presenta i suoi documenti. La banca verifica la sua storia creditizia e se risulta che ha sempre pagato i suoi debiti e l’azienda è in un settore in espansione gli concede il prestito ad un tasso di mercato. Un altro imprenditore di un settore in flessione, il cui futuro è incerto, potrebbe vedersi negare il denaro oppure pagare un tasso molto più alto. Non è altro che questo il famoso spread! www.duepontimag.it

dueponti_magazine_141


pubbl icita rio r ed az iona l e

Il Trauma Sport Center di Villa Valeria Centro di riferimento di chirurgia artroscopica e traumatologia sportiva della capitale

dueponti_magazine_142

www.duepontimag.it

A Roma esiste una struttura all’avanguardia che è diventata nel tempo un punto di riferimento per squadre di calcio professionistiche ma anche per le associazioni sportive dilettantistiche: il Trauma Sport Center, che ha come partner chirurgico la Casa di cura Monospecialistica in Ortopedia e Traumatologia Villa Valeria. Una struttura pensata per gli atleti ma anche per tutti coloro che necessitano di interventi di chirurgia artroscopica e di visite specialistiche con uno staff di esperti e specialisti del settore diretti dal dottor Andrea Grasso. Lo scopo del Trauma Sport Center è quello di aiutare le varie Società coinvolte nel progetto nel gestire e risolvere le problematiche quotidiane, dando la possibilità di effettuare sia visite di idoneità alla pratica sportiva agonistica che eventuali trattamenti chirurgici. Si possono eseguire inoltre terapie infiltrative intrarticolari e terapie biologiche con derivati cellulari del plasma con tecniche all’avanguardia nel settore. Il Trauma Sport Center è quindi un terminale lavorativo per i centri di riabilitazione e per le Società sportive amatoriali. La possibilità di coprire il trattamento chirurgico è resa possibile grazie alla collaborazione con la Casa di Cura Villa Valeria dove operano specialisti del settore. Come ci ricorda il Responsabile della Chirurgia Protesica ed Artroscopica della Clinica, il dottor Andrea Grasso, l’attività del Trauma Sport Center consiste in un intenso lavoro di sala operatoria associato a un’attenta valutazione specialistica in ambito ambulatoriale dando molta importanza alla cura e alla gestione del


r ed az iona l e

pubbl icita rio

Le problematiche più frequenti si riscontrano alla spalla e al ginocchio, ma spesso si rilevano anche traumi a carico dell’anca e della caviglia.

paziente, dal pre al post-operatorio. La differenza nei risultati ottenuti tra i professionisti e gli amatori è ancora oggi considerevole tenendo conto però di una condizione fisico-atletica di partenza che avvantaggia sicuramente i primi. L’obiettivo del Trauma Sport Center è quello di colmare questo “gap” attraverso protocolli riabilitativi specifici e individuali, sfruttando la voglia e l’impegno che è ormai facile riscontrare in tutti i pazienti. Le problematiche più frequenti si riscontrano alla spalla e al ginocchio, ma spesso si rilevano anche traumi a carico dell’anca e della caviglia. È fondamentale una corretta valutazione dell’entità del trauma attraverso una visita accurata che consente ai membri del Trauma Sport Center di poter dare una giusta indicazione. Ove necessario è possibile eseguire un accertamento strumentale(RX, Ecografia e Risonanza Magnetica) per completare al meglio la valutazione del paziente. A questi va garantita la professionalità e la prontezza nell’affrontare le problematiche medico-sportive più frequenti senza l’incubo di liste d’attesa snervanti che tolgono il tempo prezioso per un rapido recupero. Come già detto, le classiche patologie dello sportivo (lesioni cartilaginee, lesioni muscolari e lesioni tendinee) vengono trattate con le metodiche più all’avanguardia come i fattori di crescita, una tecnica in espansione nell’ ambito delle lesioni dello sportivo. Da non dimenticare l’importanza dei trattamenti manuali nello sportivo resi possibili grazie alla presenza nei Trauma Sport Center di figure professionali altamente specializzate. L’approccio valutativo sulle diverse patologie osteo-articolari è basato su un’ approfondita conoscenza della biomeccanica articolare e delle catene muscolari, considerati punti fondamentali per un successo nelle risoluzioni dei casi più complessi nelle alterazioni posturali.

il Dott. Andrea Grasso

Casa di Cura Villa Valeria Trauma Sport Center Servizi: Zona: Indirizzo: Contatti: E.mail: Sito:

www.duepontimag.it

Servizi per la tutela degli sportivi Roma nord - Montesacro Piazza Carnaro 18, Roma Numero Verde 800 913 411 info@traumasportcenter.it www.villavaleria.it

dueponti_magazine_143


}

la pa r o la all’ e s p e r t o

L’avvocato risponde

< a cura del Dr. Andrea Bernardini, Avvocato Civilista, Esperto nel Diritto Condominiale e delle Locazioni | andrea.bernardini@duepontimag.it >

Affitti & sfratti Inquilini morosi, locazioni scadute, convalide di sfratto. Come il proprietario deve procede secondo la legge. Questo mese parliamo dei contratti di locazione. È davvero così difficile sfrattare un inquilino alla scadenza del contratto o, addirittura, se non paga il canone? Penso sia opportuno chiarire qualche aspetto tecnico, perché l’approccio a questa materia sconta qualche pregiudizio. Il procedimento per la convalida dello sfratto, sia esso motivato dalla scadenza della locazione, ovvero dalla morosità dell’inquilino, ha infatti una durata normalmente assai breve. Questo naturalmente in teoria e, magari, in un piccolo Tribunale di provincia con poco carico di lavoro. Questo in pratica ed anche in un grande Tribunale metropolitano. L’azione che può essere introdotta per i casi di finita locazione e di morosità, la cd. convalida di sfratto, prevede che tra la notifica della citazione all’inquilino e l’udienza da indicare nell’atto introduttivo debbano intercorrere almeno venti giorni. Per i casi di morosità il Tribunale, anche quello di Roma, di solito conferma l’udienza indicata nell’atto o la differisce di un paio di giorni, mentre nei casi di finita locazione, considerati meno urgenti, lo slittamento della prima udienza è giusto di un paio di mesi o poco più. dueponti_magazine_144

www.duepontimag.it


Forse è necessario un chiarimento su come funziona questo procedimento, ma senza entrare troppo nei dettagli processuali e, per cortesia, sempre in modo discorsivo. Prendiamo il caso dell’inquilino moroso e del locatore che va dal proprio avvocato dandogli mandato di procurare la risoluzione del contratto. L’avvocato redige un atto con il quale indica la morosità accumulata dall’inquilino, intima a questo lo sfratto e lo invita a comparire ad un’udienza nella quale verrà richiesto al giudice di convalidare, appunto, detta intimazione di sfratto. Come ho detto, l’udienza dev’essere indicata per un data non inferiore a venti giorni successivi alla ricezione dell’atto da parte dell’inquilino: quindi, considerando un cuscinetto di un paio di settimane per i tempi tecnici di notifica e di iscrizione della causa, nel giro di poco più di un mesetto si compare già davanti al giudice. E per le locazioni scadute ? Stessa cosa, magari la prima udienza non viene fissata proprio per lo stesso giorno e, come ho accennato, potrebbe slittare di due o tre mesi circa, ma nella sostanza cambia solo la motivazione per la quale viene richiesta la risoluzione del contratto di locazione ed il rilascio dell’immobile. Continuando a parlare di morosità lei sta dicendo, quindi, che da quando partiamo con la causa, in un mese e mezzo circa saremo già davanti al giudice, ma si tratta solo di una prima udienza e si sa quanto durano le cause… Ma no. Se non ci sono stati problemi particolari nella notificazione dell’atto introduttivo, il giudice deve comunque prendere una decisione già in udienza e le alternative sono poche. E sarebbero ? Prima ipotesi: l’inquilino non compare in giudizio, oppure compare ma non si oppone allo sfratto, chiedendo solo un termine per rilasciare materialmente l’immobile. In questi casi il giudice convalida lo sfratto e fissa una data per il rilascio: di solito si tratta di 30 giorni nel caso di morosità o di mancata comparizione dell’inquilino, oppure di più, anche con l’accordo del locatore, nel caso di finita locazione ed a seconda delle esigenze che potrebbero essere in effetti particolari.

Seconda ipotesi: l’inquilino compare in udienza e, trattandosi di una locazione avente ad oggetto un immobile destinato ad uso abitativo, chiede gli venga concesso un po’ di tempo, il cd. termine di grazia, per pagare i canoni di cui è moroso. Il giudice fissa questo termine ordinando all’inquilino di pagare la morosità e le spese processuali, che vengono contestualmente liquidate: l’udienza viene rinviata all’indomani, o giù di lì, della scadenza del termine (nell’ipotesi più ricorrente, una sessantina di giorni) e se l’inquilino avrà pagato la questione è chiusa, almeno per il momento e con riferimento a tale specifica azione, altrimenti il giudice convalida lo sfratto. Terza ipotesi: l’inquilino si oppone allo sfratto. Il giudice deve necessariamente ordinare la prosecuzione del processo, mutandone il rito, per procedere all’istruttoria ma, se il locatore lo richiede, l’opposizione non è fondata su prova scritta e/o se non vi sono gravi motivi che lo sconsigliano, il giudice stesso può emettere un provvedimento con il quale ordina all’inquilino di rilasciare immediatamente l’immobile, nonostante la pendenza dell’opposizione alla sfratto. Tirando le somme, dunque, lei sta dicendo che, nel caso di morosità, in un arco di tempo che può andare dai 40 giorni sino ai sei mesi o poco più, possiamo ottenere un provvedimento di sfratto o di rilascio mentre, nel caso di finita locazione, dobbiamo avere solo un po’ di pazienza, ma parliamo sempre di qualche mese in più. In linea di massima è esattamente così. Possono ovviamente sorgere vari problemi, sia di natura formale sia sostanziali, ma il procedimento in esame è proprio strutturato perché abbia una fase a cognizione sommaria, la quale si esaurisce in un’unica udienza e con l’emissione di un provvedimento che conferisce al locatore il diritto di riprendersi immediatamente l’immobile oggetto del contratto di locazione. Ma allora per quale motivo si sente parlare di cause di sfratto eterne e di tempi biblici per mandare via gli inquilini, anche se morosi. Ho segnalato che non si da la possibilità che una causa di sfratto, ovverosia la fase sommaria del procedimento, sia eterna. Può darsi invece che le ragioni del locatore non siano poi così sacrosante, perché magari l’inquilino non è in uno stato di morosità propriamente detto, oppure perché la scadenza del contratto non è quella che è stata indicata. In questi casi l’inquilino proporrà opposizione e se emerge che, sulla carta, potrebbe anche aver ragione, il giudice non ordinerà il rilascio immediato e la causa proseguirà, anche se con un rito pur sempre speciale e non particolarmente lungo. I tempi lunghi sono forse quelli usualmente necessari per eseguire coattivamente il provvedimento di sfratto, o di rilascio, oppure una sentenza che dichiara risolto il contratto di locazione: lo spazio di questo mese non consente di affrontare l’argomento, ma potremo parlare in futuro dei “misteri” delle esecuzioni dei provvedimenti di rilascio. www.duepontimag.it

dueponti_magazine_145


}

la nostra alimentazione L A PA R O L A A L L’ E S P E R T O

< a cura del Prof. Giorgio Calabrese, Docente di Nutrizione Umana >

… proprio dall’alimentazione arrivano le mosse vincenti per essere sempre al ‘top’ e non sbagliare decisione. Meno stress, quindi, e più energia

LA DIETA DEL MANAGER

Regolarità, leggerezza ed energia. Ecco la “Dieta del Manager”, 5 pasti al giorno per battere lo stress.

S

empre di corsa, con un occhio puntato sul BlackBerry e poco tempo per mangiare. Per i manager la tavola, durante una giornata di lavoro, può essere un miraggio. “Ma è proprio dall’alimentazione che arrivano le mosse vincenti per essere sempre al ‘top’ e non sbagliare decisione. Meno stress, quindi, e più energia”. Parola di Giorgio Calabrese, Docente di Nutrizione Umana all’Università del Piemonte Orientale di Alessandria. “Fondamentale fare 5 piccoli pasti al giorno, ma ben divisi nell’arco della giornata – spiega Calabrese – inoltre dopo una sveglia molto presto e una buona colazione è bene già fare un primo ‘break’ intorno alle ore 10. E qui – suggerisce l’Esperto – sono d’aiuto anche i ‘fuori pasto’, come spuntini confezionati a base di latte e cereali. Non sporcano le mani, sono pratici e inoltre danno la giusta quantità di carboidrati semplici. Indispensabili, quindi, per arrivare al pranzo o per raccogliere le energie in vista di riunioni importanti”. Regolarità, leggerezza ed energia. Sono queste le parole chiave a tavola per chi ha ruoli di responsabilità e posizioni di comando. Ma cosa non deve mancare nell’agenda della salute del manager? “Se ci si alza prestissimo non può mancare un caffè – risponde Calabrese – abbinato al latte, per chi non ha intolleranze. Preferire fette biscottate con marmellata o crema spalmabile alle nocciole, o della frutta. Sono addirittura distribuite negli hotel – spiega l’Esperto – in pratiche porzioni monodose, già nella porzione giusta”. A poche ore dal risveglio è già il momento ‘clou’ della mattina per un professionista. “Ecco – sottolinea il Nutrizionista – il primo ‘break’

dueponti_magazine_146

www.duepontimag.it


Il pranzo del manager non deve essere eccessivo. Ecco quindi il ‘jolly’ della dieta mediterranea: un piatto di pasta con piselli - prosegue - un riso ai fagioli, una minestra con legumi o un piatto di pasta con ragù…

della giornata. Si può scegliere tra una spremuta, del miele con fette biscottate. O dei semplici ‘fuori pasto’ a base di latte e cereali, pratici perché non ingombrano in borsa e non sporcano le mani. La spinta perfetta di fibre e carboidrati semplici per arrivare al pranzo”. Il pranzo nell’agenda del manager è sempre in compagnia. Colleghi, clienti o semplicemente tempo da guadagnare per lavoro straordinario. Ma guai a fantasie ‘luculliane’. “Il pranzo del manager – suggerisce il Nutrizionista – non deve essere eccessivo. Ecco quindi il ‘jolly’ della dieta mediterranea: un piatto di pasta con piselli – prosegue – un riso ai fagioli, una minestra con legumi o un piatto di pasta con ragù. E poi un frutto e il caffè”. Il pomeriggio è il momento in cui raccogliere le forze per arrivare alla fine della giornata lavorativa. Per non perdere lucidità e decisionismo ecco il secondo ‘break’. “Anche qui posso facilmente bloccare la fame – suggerisce lo Specialista – con i pratici fuori pasto o scegliere uno yogurt alla frutta”. La pausa pomeridiana permette di arrivare senza grande appetito alla cena. E se tutto è andato liscio staccarsi dal lavoro per rilassarsi a cena. “L’ultimo pasto deve essere consumato con tranquillità. è un anti-stress – sottolinea – quindi

anche un primo e un secondo sono concessi. Via libera alla pizza, al minestrone di legumi, oppure al pesce, alla carne, alle uova o al prosciutto”. Su quali ‘orrori alimentari’ i professionisti non devono cascare? “Il salato al mattino – risponde Calabrese – il cornetto pieno di strutto, esagerare con l’alcol. E poi non devono pensare di saltare i pasti magari senza fermarsi mai. Al contrario – avverte – i 5 pasti al giorno aiutano a combattere la fame e rifornire l’organismo dell’energie necessaria per lavorare”. Ma anche i manager possono concedersi uno strappo alle regole, soprattutto quando la giornata è andata storta. “Quando il professionista è in ‘down’ – conclude il Nutrizionista – magari per un progetto che non è andato come avrebbe voluto, per contrastare lo stress o la depressione e rimettersi subito in gioco, il cioccolato è perfetto”. www.duepontimag.it

dueponti_magazine_147


dpmagappuntamenti \\ < tag: eventi_spettacoli_musica_teatro_appuntamenti_novità >

Biagio Izzo

\\ gran teatro. Guardami guardami il 20 dicembre 2011 Una farsa dell’amore con uomini e donne al centro. Un gioco che si ripete da sempre ma che trova nuovi spunti di fronte a una società in continua trasformazione. Biagio Izzo presenta «Guardami Guardami», brillante commedia scritta con Bruno Tabacchini e con la regia di Claudio Insegno. In scena Teresa Del Vecchio, Francesco Procopio, Federico Perrotta, Sabrina Pellegrino, Valentina Olla e Gino Cogliandro; Luigi Ferrigno alle scene, costumi di Graziella Pera e coreografie di Germana Bonaparte. Le musiche sono di Paolo Belli. < link: www.ilgranteatro.it >

Laura Pausini

\\ palalottomatica. Inedito World Tour, Laura Pausini il 31 dicembre 2011 - 1, 3, 4 e 6 gennaio 2012 Il 2011 segna il ritorno di Laura Pausini non solo con un nuovo album, ma anche con 11 indimenticabili eventi a Milano e Roma che fanno da cornice al suo grande rientro sulle scene. Ed è già caccia al biglietto. Laura festeggerà il Capodanno con i suoi fan in una notte che si preannuncia indimenticabile. Nell’anno nuovo la capitale la vedrà protagonista ancora con altri appuntamenti al Palalottomatica l’1- 3 - 4 e 6 gennaio 2012. A due anni dall’ultimo tour mondiale che ha registrato sold out in tutte le tappe Laura Pausini, oltre 45 milioni di copie vendute e 4 Grammy, torna quindi in quella che si annuncia già come una nuova emozionante avventura. < link: www.laurapausini.com >

\\ gran teatro. Canto perché non so nuotare

da… 500 repliche

il 31 dicembre 2011 Dopo quattro stagioni e più di un milione di spettatori, torna a Roma lo show di Massimo Ranieri per salutare insieme al pubblico il vecchio anno e dare il benvenuto al 2012. L’appuntamento è per il 31 dicembre, a partire dalle 22:00, al Gran Teatro di Roma. A mezzanotte brindisi in teatro con l’artista. Nato in occasione dei 40 anni di attività, lo show è andato ben oltre quella ricorrenza. In scena Ranieri canta balla e recita, interpretando i suoi successi più popolari, accanto a brani dei più grandi cantautori italiani. Non mancherà qualche spettacolare sorpresa nel racconto delle tappe più emozionanti della sua vita, che costituisce il filo conduttore dello show. < link: www.ilgranteatro.it > Massimo Ranieri

dueponti_magazine_148

www.duepontimag.it


ASILO NIDO • SCUOLA DELL’INFANZIA BILINGUE INGLESE • CENTRO ESTIVO

Auguriamo ai nostri piccoli e grandi amici

Buon Natale e Felice 2012!


dpmagappuntamenti \\ < tag: eventi_spettacoli_musica_teatro_appuntamenti_novità >

Lillo & Greg

\\ teatro olimpico. L’uomo che non capiva troppo dal 13 dicembre all’8 gennaio 2012 Passate le feste natalizie e Capodanno in teatro con la commedia di Lillo & Greg “L’uomo che non capiva troppo”. Immaginate un uomo tranquillo, Lillo, con una vita tranquilla e quasi anonima. Finché non fa una scoperta incredibile: la tranquillità è la facciata di un mondo che non gli appartiene, fatto di spionaggio, intrighi e società segrete. Ciò in cui ha sempre creduto non è come sembra, né l’amata moglie né il migliore amico Greg. Comincia qui un cammino di suspence e mille peripezie, misteri da svelare, interrogatori e sparatorie a metà fra Matrix e un film di James Bond, dove c’è una banda di cattivi da sgominare e un progetto di dominio del mondo da sventare… < link: www.teatroolimpico.it >

Michele Zarrillo

\\ gran teatro. Unici al Mondo, Michele Zarrillo il 21 gennaio 2012 Nel nuovo album, frutto di un anno e mezzo di lavoro, dieci nuove canzoni che lo confermano musicista e compositore elegante e raffinato, teso alla ricerca nei contenuti, negli arrangiamenti e nelle soluzioni armoniche, che danno al progetto nuova linfa e un respiro internazionale. «Ognuno di noi è unico al mondo, ognuno ha una storia, un destino, una via, ognuno ha il suo tempo»: suona come uno slogan, in «Unici al Mondo» l’originalità, l’irripetibilità dell’individuo e del suo mondo sono il concept che unisce le nuove canzoni. La centralità dell’uomo con le sue emozioni, le pulsazioni da vivere in un futuro da costruire insieme, tra illusioni e aspirazioni, condivise con il prossimo, con la persona amata, con un figlio. < link: www.ilgranteatro.it >

\\ auditorium parco della musica. Figaro il barbiere dal 10 dicembre 2011 Figaro il barbiere, è una proposta in versione cameristica de Il barbiere di Siviglia di G. Rossini. Alla musica di Rossini, nella riduzione originale dell’epoca, si unisce un narratore che, dialogando con il pubblico, racconta i momenti salienti e introduce i personaggi. L’obiettivo è rendere l’opera lirica accattivante e apprezzabile a un pubblico di giovani e meno giovani non appassionati del genere, in chiave narrativa e divertente. < link: www.auditorium.com> Elio

dueponti_magazine_150

www.duepontimag.it


Se in inverno il naso si ribella Pioggia, smog, raffreddore, rinite. All’inizio si tratta solo di fastidi. Dal fastidio alla patologia (turbinati, poliposi o altro) il passo è breve. Ma la sala operatoria non è l’unica soluzione, come ci spiega il Professor Lino Di Rienzo Businco Con l’arrivo dell’inverno anche quest’anno abbiamo assistito a ìl diffondersi di starnuti, sovraproduzione di muco, difficoltà respiratorie… Quali sono le cause della cattiva respirazione nasale? La causa più frequente della difficoltà respiratoria è rappresentata dall’ipertrofia dei turbinati. I turbinati non sono una patologia o un nemico da combattere che è cresciuto nel nostro naso: i turbinati (ne abbiamo 3 in ciascuna fossa nasale) sono preziose strutture osteo-mucose in grado di riscaldare, umidificare, filtrare e condizionare l’aria che respiriamo. Quindi da preservare e trattare col massimo rispetto.

r edazi on a le

pub b lic ita rio

Come mai l’ipertrofia dei turbinati è così diffusa? I più aggiornati dati epidemiologici ci dicono che il fenomeno è in costante aumento nelle aree cittadine ed industrializzate, a motivo degli agenti inquinanti ed irritanti che respiriamo nella vita quotidiana delle città. Neppure all’interno degli uffici di lavoro siamo del tutto al sicuro in quanto spesso si sviluppa reattività nasale verso agenti provenienti dai climatizzatori, dagli arredi o dalle vernici e materiali delle pareti e pavimenti (rinite vasomotoria). L’ingrossamento dei turbinati è anche causato dalle allergie, che oggi sono ben più diffuse rispetto al passato. Come si può intervenire oggi per il trattamento dell’ostruzione nasale da ingrossamento dei turbinati evitando la chirurgia tradizionale? In passato i turbinati venivano bruciati o tagliati con forbici e bisturi. Una soluzione radicale che privava il paziente di un apparato importante. Nel nostro centro preferiamo intervenire sempre con tecnica endoscopica, attraverso l’energia delle radiofrequenze, con trattamenti di “light surgery” che “sgonfiano” la mucosa. Le radiofrequenze rappresentano oggi uno degli strumenti più innovativi, e consentono, in tempi ridotti rispetto alle tecniche tradizionali, di “vaporizzare” i tessuti patologici nasali senza danno termico e quindi, rispettano i tessuti sani, riducono al minimo dolore, anestesia, convalescenza, eliminano il sanguinamento e consentono un rapido recupero del paziente alle normali attività. I maggiori vantaggi sono ottenuti dalla radiofrequenza a risonanza quantica molecolare-RQM, che sfruttando una diversa gamma di frequenze (4-16 MHz) è in grado di sgonfiare le mucose rispettando l’integrità dei tessuti circostanti. Niente tagli, niente suture, niente sanguinamento o ricorso ai famigerati tamponi nasali. Questo trattamento è applicabile per le riniti allergiche e vasomotorie, in adulti e bambini. Siamo anche in grado di ricostruire i turbinati “rovinati” da interventi chirurgici precedenti. Sono trattamenti lunghi e necessitano di ricovero? L’energia di queste radiofrequenze di terza generazione è in grado di “sgonfiare” il turbinato ingrossato senza traumi e senza dolore in un tempo inferiore al minuto. Sono pertanto trattamenti veloci eseguiti in regime di day-hospital. A differenza delle precedenti tecnologie a radiofrequenze, oggi è sufficiente una singola applicazione per risolvere il problema in modo definitivo. Veniamo ai polipi nasali, altra causa di ostruzione nasale. La terapia della poliposi nasale è insieme farmacologica e chirurgica. Nel nostro centro l’approccio a questa patologia è sempre integrato e multidisciplinare, al fine di ridurre al minimo la ricomparsa di nuovi polipi e quindi gli interventi chirurgici. Oggi disponiamo di nuovi farmaci e vaccini desensibilizzanti privi di rischio e di grande ef-

ficacia nella risoluzione dei problemi respiratori che, dopo attente ed avanzate indagini diagnostiche, vengono assunti dai pazienti per bocca o per spray nasale presso il loro domicilio senza la presenza del medico. Anche qui, tuttavia, nei casi in cui è necessario un trattamento chirurgico, interveniamo sempre per via endoscopica, con le nuove radiofrequenze e con i micro-debrider. Tale strumento consente l’asportazione dei polipi senza sanguinamenti o traumi alla mucosa nasale sana, consentendo una rapida guarigione ed evitando soprattutto i fastidiosi tamponamenti nasali. E le deviazioni del setto nasale, l’ingrossamento delle adenoidi e delle tonsille, il russamento? Con tali metodiche e con la filosofia dell’endoscopia operativa possiamo correggere deviazioni del setto in modo mini-invasivo, limitando gli scollamenti ed i traumatismi a minime aree di restringimento del flusso aereo. Così facendo si evitano i classici tamponi, potendo altresì impiegare sostanze gelatinose a base di acido ialuronico non traumatiche e che favoriscono la guarigione. Adenoidi e tonsille per la loro stessa natura di tessuti linfatici, si prestano perfettamente ad essere ridotte o asportate con la tecnica a radiofrequenze, senza ricorrere a strappi, sanguinamenti e punti di sutura. Con le radiofrequenze siamo anche in grado di intervenire sulla roncopatia (il problema del russare), con trattamenti personalizzati per la singola necessità su ugola, palato e tonsille. Teniamoci caro il nostro naso. Curiamolo quando serve. E dimentichiamo il bisturi.

Studio Di Rienzo Businco Zona: Indirizzo: Contatti: Web: Email:

www.duepontimag.it

Roma Villa Torlonia Via g. b. de Rossi 15 A 00161 Roma Tel. 06.44202269 - 349.2313343 www.businco.net - www.sidero.it ldirienzo@businco.net

dueponti_magazine_151


dpmagappuntamenti \\ < tag: eventi_spettacoli_musica_teatro_appuntamenti_novità >

Giorgia

\ palalottomatica. Giorgia in Tour il 21 gennaio 2012 Il tour si chiama “Il mio giorno migliore”, lo stesso nome del singolo del nuovo album che, sta riscuotendo un incredibile successo di pubblico. Quello di Giorgia sarà un grande ritorno: si preannuncia uno spettacolo scenografico carico di energia ed emozioni. I live saranno un’occasione unica per ascoltare i grandi successi di Giorgia e le nuove canzoni dell’album. Una delle prime date annunciate del nuovo tour è quella che vedrà impegnata Giorgia “in casa”. L’artista romana si esibirà infatti il 21 gennaio 2011 al Palalottomatica. < link: www.giorgia.net >

Sottozero, il Parco del Ghiaccio

\\ auditorium parco della musica. Sottozero, il Parco del Ghiaccio fino al 29 gennaio 2012 All’Auditorium è stata appena inaugurata, come ogni Natale, la pista di ghiaccio più famosa di Roma per allietare bambini e genitori fino al 29 gennaio. Una passione che lo scorso anno ha portato circa 30.000 romani a schettinare all’Auditorium. 600 mq allestiti dalla Itos Eventi e dalla Fondazione Musica per Roma. Minicorsi gratuiti di pattinaggio dal 16 al 18 dicembre. I corsi sono offerti da Groupama Assicurazioni. A ridosso della pista, la consegna dei pattini e il punto di ristoro ‘Pizza Roma’. < link: www.auditorium.com >

\\ teatro ambra jovinelli. … facciamo 31!! fino al 18 dicembre 2011 Con La Premiata Ditta. Lo spettacolo è un insieme di pezzi inediti, cavalli di battaglia e numeri insospettabili legati insieme da quella carica di energia contagiosa che ha sempre conquistato le loro platee. È teatro nel teatro, su un palcoscenico privo di allestimenti si gioca a costruire lo spettacolo a cui in realtà stiamo assistendo. < link: www.ambrajovinelli.org > La Premiata Ditta

dueponti_magazine_152

www.duepontimag.it


dpmagvip_cafè \\ < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni >

Si chiude un anno di eventi e subito se ne apre uno nuovo. I Vip, infatti, non rinunciano mai al divertimento < a cura di_Veronique Arnaud & Mari Fisher > < ph_ courtesy of Getty Images, FilmAuro, Pirelli >

\\ cult. Pirelli The Cal 2012 Backstage Margaret Desnuda. Mentre il calendario più sexy del mondo è blindato per l’esclusiva ceduta al femminile Vanity Fair, ci siamo aggiudicati per voi il back dello scatto di Mario Sorrentino dedicato all’attrice Margaret Madè senza veli. Sorrentino è il primo fotografo italiano nella storia del Calendario Pirelli e vive da 10 anni a New York. Location: Murtoli, sud della Corsica. Un resort isolato, a 60 km da Bonifacio. Macchia mediterranea e paesaggi di mare. Modelli: 12 tra attrici e modelle. Backstage Photographer: Alessandro Scotti. Edizione n. 39. (M. De Benedictis) dueponti_magazine_154

www.duepontimag.it


\\ vip_cafèdpmag Scarica il Due Ponti Magazine Sul tuo iPhone e iPaD

< tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni >

\\ cult. Natale a Cortina Continua la saga del film Vacanze di Natale che dopo tanti anni si svolge a Cortina, con la regia di Neri Parenti. Christian De Sica, Sabrina Ferilli, Ricky Memphis, Dario Bandiera sono alcuni dei protagonisti nel cast impeganto sul set per nuove gag rocambolesche e variopinte, basate sui vizi all’italiana (ph_FilmAuro).

\\ show. MTV Europe Music Awards 2011 Belfast, 6 Novembre 2011. La cantante Lady Gaga si esibisce nei suoi diversi travestimenti sul palco, durante l’MTV Europe Music Awards live show presso la Odyssey Arena di Belfast (Photo by Getty Images).

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_155


dpmagvip_cafè \\ < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni >

Scarica il Due Ponti Magazine Sul tuo iPhone e iPaD

\\ sport. Champions Drink Responsability Bermuda, 11 Novembre 2011. Bacardi Limited ha lanciato un premio internazionale di Responsabilità Sociale Globale con l’Ambasciatore Rafael ‘Rafa’ Nadal. I consumatori di alcolici prima dell’età legale e appassionati da tutto il mondo avranno l’opportunità di condividere con “Ace Rafa” un gioco online di realtà virtuale, creato da Bacardi Limited.

\\ sport. Puma Kit Roma, 14 Novembre 2011. Gianluigi Buffon e Stefano Caroti, CCO Puma SE, durante la press conference per la presentazione della nuova uniforme italiana griffata Puma per la Coppa UEFA Euro 2012. Location: lo Sport Center La Borghesiana (Photo by Claudio Villa/Getty Images).

dueponti_magazine_156

www.duepontimag.it


TavernA mangia bene

Ristorante Antica Taverna Via di Monte Giordano, 12, Roma Per Prenotazioni (+39) 0668801053 info@anticatavernamangiabene.it

anticatavernamangiabene.it e.it

nwdesigns

antica


dpmagvip_cafè \\ < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni >

\\ sport. Valencia Open 500 Valencia, Novembre 2011. Il tennista Gaël Monfils, attuale ambasciatore internazionale per l’azienda, annuncia la sua presenza nella sala stampa del Torneo di fronte l’edificio Agora per poi giocare con i presenti. Per bilanciare il gioco i concorrenti indossano occhiali da sole Maui Jim.

dueponti_magazine_158

Scarica il Due Ponti Magazine Sul tuo iPhone e iPaD www.duepontimag.it


nwdesigns

Braciere

Al

TRATTORIA

Il Ristorante Al Braciere, insieme alla cucina tradizionale ed antica di Roma trova uno spazio speciale nel suo genere, dove la passione per la cucina si mescola perfettamente alla professionalità e cordialità. Il ristorante presenta una cucina casereccia e gustosa in un ambiente caratteristico. Vasta la gamma di primi e secondi piatti tipici quali bucatini all'amatriciana, spaghetti alla carbonara, carne alla brace ed alla griglia, abbacchio, carciofi alla romana, trippa e baccalà alla romana, pastelle fritte, la coda alla vaccinara e dolci fatti in casa.

Via della chiesa nuova, 12 • Tel. 06 64760486 • ristorante-albraciere.it


dpmagvip_cafè \\ < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni > Scarica il Due Ponti Magazine Sul tuo iPhone e iPaD

\\ gala. Premio GiustaCausa Roma, 10 Novembre 2011. Presso la Galleria del Cardinale a Palazzo Colonna sono stati consegnati i premi GiustaCausa, attribuiti in base ai criteri fondanti l’Associazione (professionalità, moralità ed etica). La serata di gala ha visto la partecipazione di numerose ed autorevoli personalità del mondo dello spettacolo, dell’imprenditoria e dell’informazione. Premiati, attraverso la voce del Presidente dell’Associazione il noto medico legale Dottor Francesco Nobili, le seguenti personalità: Pier Luigi Vigna, l’On.le Francesca Martini, Rita Dalla Chiesa, Bruno Vespa e Paolo Mieli. Visti Silvana Giacobini, Marta Marzotto, Marco Liorni, Amadeus, Cesara Buonamici, Cristina Parodi, Alba Parietti, Elenoire Casalegno, Marco Luci, Arianna David, Franco Oppini, Ada Alberti. (testo: T. Gandino). dueponti_magazine_160

www.duepontimag.it


dpmagvip_cafè \\ < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni > Scarica il Due Ponti Magazine sul tuo iPhone e iPad

\\ night. Festa al Gilda Roma, 12 Novembre 2011. Tutta la compagnia de “Il Brigante”, la commedia musicale in scena al teatro Tirso di Roma il meso scorso, si è radunata a festeggiarte al Gilda. Tra i protagonisti: Nadia Rinaldi, Antonello Costa, Pietro Romano, Sabrina Crocco, poi Stefano Antonucci, Claudio Saint-Just e la regia di Walter Croce. Alla cena presenti fra gli altri, la sociologa tv Deborah Bettega e il filosofo Angelo Ciccio Nizzo, i p.r. del “Gilda”, che anche quest’anno continuano nella promozione di personaggi di spettacolo, sia emergenti che affermati.

\\ sport Arena César Cielo Fan Session Milano, 12 Novembre 2011. Arena, uno dei brand leader a livello mondiale nel settore swimwear, ha dedicato a tutti gli appassionati di nuoto un evento imperdibile presso il German Sport (Gruppo Cisalfa Sport). Il nuotatore César Cielo Filho, oro nei 50mt stile libero e nei 50mt delfino ai Mondiali di nuoto di Shanghai 2011 e detentore del record mondiale dei 100mt stile libero, ha eccezionalmente incontrato i suoi fan durante un evento in-store. In questa occasione il ventiquattrenne campione brasiliano, punta di diamante dell’Arena Elite Team e protagonista dei prossimi Giochi Olimpici di Londra 2012, ha scherzato con i fan concedendo loro autografi e fotografie. dueponti_magazine_162

www.duepontimag.it


dpmagvip_cafè \\ < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni >

Scarica il Due Ponti Magazine Sul tuo iPhone e iPaD

\\ evento. Un mondo di dolcezza Roma, 14 Novembre 2011. “Dolce” nuovo locale glamour nel quartiere Africano di Roma. Molti i Vip presenti all’inaugurazione: Milly Carlucci accompagnata da suo marito Angelo Donati e da Marla Trump, Massimiliano Rosolino, Luca Dotto, Kaspar Capparoni e la moglie Veronica Maccarrone, Chiara Giallonardo, Metis Di Meo, Gianni Chedda e Giuseppe Favalli, Kledi Kadiu, gli attori Raffaello Balzo, Paola Pessot, Sveva Alviti, Federica Pintore e Valentina Correali. Gli ospiti intrattenuti dalle performance di due straordinari artisti di strada che si sono esibiti a ritmo di musica in giochi di fuoco e acrobazie, hanno gustato per tutta la sera le prelibatezze culinarie dello chef Alessandro Capotosti che li ha deliziati con dolci di ogni genere.


\\ vip_cafèdpmag < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni >

in foto: Yolanda Sacrist Vogue Spain (seduta, Kirstie Clements Vogue Australia (al centro), Anaita Adajania - India (dietro), Christiane Arp - Germania (seduta), Angelica Cheung - China (in piedi), Franca Sozzani Vogue Italia (seduta), Mitsuko Watanabe - Giappone (in piedi), Anna Wintour, Vogue America (seduta), Emmanuelle Alt - Francia (accovacciata), Alexandra Shulman - Inghilterra (seduta), Victoria Davydova, Russia (in piedi), Anna Harvey in rappresentanza di Brasile e Grecia (seduta), Seda Domanic – Turkia (seduta), Myung Hee Lee Korea (seduta), Rosalie Huang -Taiwan (in piedi), Eva Hughes – Mexico e America Latina (in piedi), Paula Mateus - Portogallo (seduta). (Ph_Frederic Aranda for Vogue)

\\ fashion. Vogue Celebration Giappone, Novembre 2011. Anna Wintour, Bee Shaffer, Franca Sozzani, Emmanuelle Alt e Seda Domanic sono solo alcuni dei nomi illustri dei Vip che hanno presenziato il Fashion Night Out Vogue Japan, dopo le tappe notturne di Milano e Roma in nome della Moda.


dpmagvip_cafè \\ < tags: vip_eventi_festival_fashion_libri_glamour_presentazioni >

Scarica il Due Ponti Magazine Sul tuo iPhone e iPaD

\\ evento. Salone Margherita Il Bagaglino Roma, 16 novembre2011. E’ stato un successone, il debutto nel delizioso teatro di Via Due Macelli dello spettacolo musicale “Noi che, gli anni migliori”. In scena, a farci rivedere le atmosfere non solo musicali dagli anni ‘60 a oggi, Lucio Caizzi, Gabriele Greco, Massimo Di Vincenzo e le due bellissime showgirl Elena Ossola e Angela Tuccia. Ad applaudire c’erano Carlo Conti, Giorgio Panariello, Massimo Giletti, Sergio Assisi, Brigitta e Benedicta Boccoli, Sofia Bruscoli, Barbara Bouchet, Enrico Paolantoni, Rosanna Banfi… (T.G.)

dueponti_magazine_166

www.duepontimag.it


n

inside

dicem 10 _ umero

bre

genna 2011

ga il ma

zine

E R R ATA C O R R I G E Il Bistrò. Nel n.3 del Due Ponti Mag, all’inaugurazione della nuova location del Circolo sono intervenuti gli amici di “Festa Italiana” (Rai 1, con Caterina Balivo), e non di Piazza Italia come erroneamente indicato nell’articolo. Ci scusiamo con gli interessati.

in questo numero_ running \\ maratona di new york 2011 tennis \\ come rispondere alla battuta novità fitness \\ arriva l’air fit® benessere \\ dimagrire con l’esercizio fisico

12 io 20

del

port nti S o P e lo Du Circo

lub ing C


\\ editorialedpmag < tag: editoriale_luigia latteri_notizie_news_due ponti sporting club >

editoriale. Un 2012 all’insegna di sport e benessere \\ Cari lettori, ci avviciniamo a Natale con un programma denso di impegni, sebbene non sia una novità per il nostro circolo, che ha una vita sportiva e sociale intensissima. In questo periodo c’è stata la novità del mercatino, organizzato anche per consentire ai soci, tra un set di tennis e una virata in piscina, tra un dribbling e una serie di addominali, di cominciare a pensare ai regali natalizi. Si iniziano a organizzare le feste natalizie che ogni anno Emanuele e Pietro programmano per salutare e scambiare gli auguri con gli allievi e gli istruttori delle scuole. Già a novembre, c’è stato un simpatico anticipo con la serata della Scuola Calcio di cui, in questo numero, ci parla il Mister Francesco Cannistraro. E sempre a proposito di calcio è ricominciato il Campionato Sociale con un match inaugurale di tutto rispetto, una “classica” del torneo tra due squadre che hanno fatto la storia del calciotto Due Ponti: Velluti e Tassi. E se il buongiorno si vede dal mattino… avremo, anche quest’anno, un bellissimo campionato che sarà deciso sul filo: la sfida è stata

Si iniziano a organizzare le feste natalizie che ogni anno Emanuele e Pietro programmano per salutare e scambiare gli auguri con gli allievi e gli istruttori delle scuole. molto equilibrata ed emozionante, con Velluti che si è aggiudicati i primi 3 punti in palio. Ottimo inizio anche per il nuoto: con il passaggio all’agonismo, i nostri ex propaganda hanno dimostrato il vero valore, con una grande Martina Vitali che ha guadagnato il gradino più alto del podio nel meeting internazionale di Genova “Nico Sapio”, medaglia d’oro che conferma che le vittorie degli anni precedenti non sono state episodiche e, soprattutto, il valore e la dedizione dei nostri allenatori Barbara Verginelli, Marco Pomponi e Andrea Chiatante. Abbiamo gli interventi tecnici di Claudia Leonardi e Federico Franzè che ci illustrano l’efficacia della novità inserita tra i corsi fitness, il functional training, una lezione che prende in considerazione i movimenti che d’abitudine svolgiamo nella vita di ogni giorno, con l’adattamento al continuo spostamento del centro di gravità. Quindi, ancora il maestro Iacopini che ci dà qualche consiglio su come rendere efficace la risposta al servizio, magari facendo diventare vincente un colpo che, spesso, è di difesa. Fabio Partigiani affronta il sempre attuale argomento del dimagrimento, spiegando alcuni concetti utili per capire quale attività e per quanto tempo si deve praticare per ottenere qualche soddisfazione quando si sale sull’odiata bilancia! Ampio spazio al running, con la nostra quinta trasferta negli Stati uniti, per correre, insieme ad altri 47.000 atleti, la sempre affascinante maratona di new york. in questo numero che ci accompagna fino a tutto gennaio ce n’è per tutti i gusti… Buona lettura, ma soprattutto Buon Natale e Buon 2012, sempre all’insegna dello sport e del benessere. \\ < Luigia Latteri >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_171


dpmagmaratona \\ < tag: maratona di NY 2011_runners due ponti_14 eroi >

maratona di ny 2011 Le gesta dei soci del Circolo si sono esplicate anche a New York nell’annuale appuntamento < tx+ph_Luigia Latteri >

“A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato”. Jim Morrison

\\ Tutti i runners Due Ponti, che hanno partecipato alla Maratona di New York, sono, in questo senso, vincitori! I nostri 14 eroi hanno portato tutti a termine la gara, nonostante molti di essi abbiano dovuto lottare con problemi fisici, che hanno reso ancora più faticosa la parte finale del percorso, sempre difficile in quanto la planimetria di questa maratona non perdona e, comunque, perché si hanno già troppi chilometri sulle gambe. Mi vengono in mente due immagini emblematiche, forse quelle che più di tutte simboleggiano l’eroismo di chi corre una maratona: Dorando Pietri, che stravolto dalla fatica viene spinto al traguardo da un giudice e, per questo, perde la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 1908, e Gabriela Andersen-Scheiss, la maratoneta svizzera che entra nel Coliseum di Los Angeles (Olimpiadi 1984) barcollando e impiega cinque interminabili minuti per percorrere gli ultimi cinquecento metri, una vera via crucis, in mondovisione, in evidente difficoltà vittima di disidratazione, ma taglia il tradueponti_magazine_172

www.duepontimag.it

guardo, completando la gara. Ed è, infatti, ciò che la maggior parte degli atleti farebbe: completare la maratona ad ogni costo, dopo aver dedicato vari mesi alla preparazione, ripetute, medi, lunghi, con il caldo e con il freddo, con la pioggia e con il sole, con l’entusiasmo o con lo sconforto se l’esito del cronometro non è quello sperato. E, dunque, quando si intravede la meta si va avanti pur di tagliare l’agognato traguardo e alzare le braccia al cielo! E ciò, a maggior ragione, a New York, dove il pubblico è sempre accanto al runner e lo fa sentire un vero campione, incitandolo, dandogli il “cinque”, sostenendolo se mostra anche un piccolo segno di cedimento, con un entusiasmo straordinario. Dal più sconosciuto dilettante al primatista, risulta difficile cedere alla tentazione del ritiro, anche quando si è consapevoli che il risultato non sarà quello per cui si è tanto lavorato: abbiamo esempi illustri, da Stefano


\\ maratonadpmag < tag: maratona di NY 2011_runners due ponti_14 eroi >

“Amo l’atletica perché è poesia. Se la notte sogno, sogno di essere un maratoneta” Eugenio Montale

Baldini che, medaglia d’oro ad Atene nel 2004, completa comunque la gara di Pechino sebbene al dodicesimo posto e addirittura cinquantanovesimo al quinto chilometro; a Gelindo Bordin che, a Barcellona 1992, già al quinto chilometro, si procura un infortunio, continua fino al trentesimo per cedere in lacrime, ma affermando “avrei preferito arrivare, anche con gli ultimi. Magari soffrire fino al chilometro 39, per poi morire lì”. Insomma, per tutti coloro che corrono una maratona ci sono ricordi indelebili che fanno rivivere momenti di

gioia ed esaltazione oppure di amarezza e dolore. E così, la magia delle strade di New York, il colpo di cannone che segnala la partenza sul Ponte di Verrazzano con le note di “New York, New York e lo sfondo di Manhattan, i cinque ponti, unici momenti di silenzio e raccoglimento nel bagno di folla distribuito su tutto il percorso, l’arrivo al Central Park rimarranno sempre nel cuore dei runners che hanno realizzato un sogno, perché il sogno è il carburante che ci dà l’energia per andare avanti, raggiungendo la meta prefissata e come scrive Stefano Baldini “ nella vita come nello sport, qualsiasi cosa succeda, bisogna continuare a correre”. Tra i nostri atleti, ben quattro debuttavano a New York: Costanza Martinelli, Camilla Monteduro (alla sua prima maratona), Riccardo Ruggeri, Francesco Ricci Curbastro. Degna di nota la prova del primo assoluto, Diego Cappetta che ha corso tutta la gara quasi alla stessa andatura. Problemi per Mario Napoli, Andrea Redaelli ed Emma Grenga. Particolare encomio per le prove di Nicola ed Enrico Guida, Luigi Brasili ed Elisabetta Mastrocesare, che hanno migliorato il personale. \\ www.duepontimag.it

dueponti_magazine_173


dpmagmaratona \\ < tag: maratona di NY 2011_runners due ponti_14 eroi >

New York top finisher

Classifiche autunnali

A New York, Luigia Latteri ha partecipato all’evento organizzato dal Consorzio Grana Padano, sponsor della New York City Matathon, durante il quale è stata premiata insieme agli altri 9 Top Finisher 2010, i migliori 10 runners italiani che hanno terminato la gara lo scorso anno, che hanno preso parte anche all’edizione 2011. Luigia ha ricevuto le congratulazioni per il suo finishing time 2010, all’interno di un evento “tutto italiano” presso la Birreria sul rooftop di Eataly, il mega store sulla 5 Avenue. Alla Manifestazione hanno preso parte i 14 membri del Montecitorio Running Club, capitanati da Maurizio Lupi, i vincitori della Maratona di New York Orlando Pizzolato e Giacomo Leone, l’oro olimpico Stefano Baldini e Alex Zanardi, che avrebbe vinto, domenica 6, la maratona stabilendo il nuovo record della categoria handbike.

Oltre ai runners che hanno affrontato la trasferta di New York, sono molti altri gli atleti che hanno corso una maratona autunnale ed esattamente, a Carpi, Maratona d’Italia, il 9 ottobre: Andrea Cuneo, Gregg Allan Drew, Francesco Realmuto, Paolo Valenti; il 16 ottobre, ad Amsterdam, Stefano Marchetti; il 13 novembre, ad Atene, Stefano Atzeni; il 27 novembre, a Firenze, Andrea Cuneo, Nicola De Luca, Maura Andrea Neri, Giuseppe Pugliese, Mario Tucci e Annalisa Vitale. Sono 16 gli atleti Due Ponti che hanno migliorato il personale in questo autunno: 1) Stefano Marchetti 2h 59’ ad Amsterdam 2) Andrea Cuneo 3h 13’ a Firenze 3) Luigia Latteri 3h 18’ a Berlino 4) Francesco Realmuto 3h 26’ a Carpi 5) Costanza Martinelli 3h 31’ a New York 6) Giuseppe Pugliese 3h 32’ a Firenze 7) Enrico Guida 3h 36’ a New York 8) Stefano Atzeni 3h 38’ ad Atene 9) Elisabetta Mastrocesare 3h 38’ a New York 10) Luigino Brasili 3h 41’ a New York 11) Camilla Monteduro 3h 42’ a New York 12) Annalisa Vitale 3h 44’ a Firenze 13) Nicola Guida 3h 45’ a New York 14) Mario Tucci 3h 54’ a Firenze 15) Paolo Valenti 3h 58’ a Carpi 16) Francesco Ricci Curbastro 4h 06’ a New York

dueponti_magazine_174

www.duepontimag.it


dpmagcalcio \\ < tag: Kinder one day soccer_kinder+sport_sabato 12 novembre >

kinder one day soccer Nella splendida cornice del Due Ponti Sporting Club si è svolto, Sabato 12 Novembre, in collaborazione con Kinder +sport il “KINDER ONE DAY SOCCER” < di_Francesco Cannistraro > < ph_Claudio Neri >

\\ 50 piccoli atleti della Scuola Calcio Due Ponti si sono confrontati in partite di 6 contro 6, impegnandosi al massimo per divertirsi e far divertire chi, con tanta passione, li segue dentro e fuori dal campo. Complice il meraviglioso pomeriggio autunnale, alla fine hanno trionfato la gioia di giocare e la felicità di stare insieme condividendo i numerosi snack messi a disposizione da KINDER che anche mamme e papà sono stati contenti di gustare. Lunedi 14 Novembre si è svolta poi la presentazione delle attività ufficiali e dello staff tecnico per la stagione sportiva 2011-2012, capitanato da Mr Francesco Cannistraro, responsabile della Scuola Calcio. La serata è stata aperta dal Presidente Emanuele Tornaboni, che ha sottolineato, prima di tutto, lo spirito di sacrificio e il grande impegno che i genitori mettono nel partecipare alle attività e ha poi presentato le categorie di esordienti e pulcini, con i relativi istruttori, che prenderanno parte ai tornei FIGC in programma a partire dal 19 Novembre 2011. La parola poi è passata a Mr Cannistraro che ha evidenziato le finalità della Scuola Calcio, intesa come contesto che contribuisce prima di tutto alla formazione degli uomini di domani. La serata è proseguita poi all’insegna dell’allegria fino ai saluti finali. Ringraziando tutti coloro che hanno preso parte e che prenderanno parte alle nostre iniziative, non ci resta che augurare una grande stagione insieme all’insegna del calcio. \\ dueponti_magazine_176

www.duepontimag.it


\\ calciodpmag < Kinder one day soccer_kinder+sport_sabato 12 novembre >

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_177


dpmagcalcio \\ < tag: torneo sociale calcio assoluti_match inaugurale_lunedì 14 novembre >

torneo sociale calciotto assoluti Il match inaugurale si è giocato a metà novembre < di_Fabrizio Pallante >

\\ Lunedì 14 novembre è stato giocato il match inaugurale del Torneo Sociale Calciotto Assoluti, con una “classica” del torneo: VELLUTI –TASSI, due squadre che hanno fatto e, sicuramente, continueranno a fare la storia del Campionato Due Ponti, due rivali storiche che, infatti, hanno dato vita a un incontro molto combattuto, che non ha deluso le attese del numeroso pubblico accorso nonostante il freddo. Tassi parte forte e va avanti 2-0 ma Velluti dopo aver registrato alcuni meccanismi e con l’inserimento di Tassone ribalta la situazione portandosi addirittura 4-2 nel secondo tempo. Nel finale convulso viene anche espulso Verginelli(Velluti) in una partita tirata ma sostanzialmente corretta. Nonostante l’inferiorità numerica Velluti vince 5-3 e porta a casa i primi 3 punti di un Torneo Assoluti che si preannuncia equilibrato e con molte squadre che,oltre a Tassi e Velluti, ambiscono alla vittoria finale come Angelini, Procesi, Capuani e Fonsi. Buon campionato a tutti! \\

dueponti_magazine_178

www.duepontimag.it


Via Ugo Ojetti 452/454 – Roma TEL. 06.97.61.09.46 Via Giuseppe Avezzana 19/21 – Roma TEL. 06.32.17.845


dpmagnuoto \\ < tag: meeting internazionale di genova_>

meeting internazionale di genova Una nota legge matematica sostiene che invertendo l’ordine dei fattori il prodotto non cambia. E mai asserzione fu più giusta, qualora venga applicata ai meravigliosi ragazzi, che abbiamo l’onore di allenare, che non finiscono mai di stupire < di_Marco Pomponi >

re scioglimento e a gareggiare insieme ai ragazzi, una pletora di campioni olimpici e mondiali, che solo fino a qualche mese fa, vedevamo e sognavamo in televisione, in una dimensione “umana”, normalissima, ma straordinaria nel momento in cui si sono esibiti nelle loro specialità. Erano lì, dal vivo, a cinque metri, uno spettacolo nello spettacolo, che ha regalato a tutti, l’emozione di avere la partenza in lingua inglese (“Take your marks”, anziché l’italico “A posto”), quella usata nelle manifestazioni quali Olimpiadi o Mondiali, quella che appena due anni fa sentivamo da “spettatori” ai Mondiali di Roma e adesso viviamo da protagonisti. In questo clima di assoluta esaltazione, credo fosse impossibile fallire. E la grinta, la tenacia, la sapienza tattica nella gestione della gara, la voglia di non cedere neanche un centimetro, di non mollare neanche un centesimo ( ed in questo contesto, ovviamente, guai a farlo), ha portato, già ad inizio stagione, a realizzare tempi inaspettati e a non sfigurare in quello che sarà il nostro nuovo “habitat”. E su tutti, senza nulla togliere a nessuno, credo che meriti una citazione particolarissima, colei che ha conquistato la prima medaglia della storia (per ora brevissima) dell’Agonismo del Due Ponti Martina Vitali, detta “Vitalona”, che nei 100 Rana Esordienti A si pone sul gradino più alto del podio, portando a casa un oro ed entrando così, di diritto, nella leggenda del nuoto del Due Ponti! Mille timori, mille ansie, mille perplessità in quello che ad inizio anno, dopo tante stagioni passate nel settore Propaganda, poteva sembrarci un salto nel buio. Invece, valutando il nostro esordio nell’agonismo e sapendo il vostro assoluto valore, dico che: “HIC MANEBIMUS OPTIME”. \\

\\ Che si tratti di un “condominiale” o di una fase regionale o, come nel caso in oggetto, di una manifestazione internazionale, le emozioni incredibili, le sensazioni imperdibili, i ricordi indelebili che regalano sono sempre di altissimo livello, ad ogni latitudine. L’esordio in quella che è la nostra nuova “avventura”, l’agonismo, non poteva essere dei migliori: un vero e proprio “Battesimo del Fuoco”, in quel di Genova, al Meeting Internazionale “Nico Sapio”, giunto alla sua 38ª edizione. E che l’atmosfera fosse diversa dalle solite frequentate negli ultimi otto anni, si è capito sin da subito, appena messo piede in piscina. Piastre per il cronometraggio, giudici di virata addetti al controllo della regolarità delle medesime, tabellone elettronico che riportava la composizione della batteria, con nome e cognome e società di appartenenza… Insomma, tutte cose da far tremare le gambe! E in più, come se già non bastasse tutto ciò, seduti sugli spalti, a fadueponti_magazine_180

www.duepontimag.it


pubbl icita rio re da z iona l e

Collezione Saman. L’Oriente per passione Trenta anni di esperienza nel mondo dei tappeti antichi, contemporanei e dei kilim. Una passione per le manifatture d’epoca e i filati realizzati a mano. Collezione Saman è il luogo ideale per gli appassionati che desiderano possedere un pezzo esclusivo. Basta scegliere tra le preziose collezioni custodite nel centralissimo shop di Via Giulia Infinite varietà di trame di fiori, disegni gemetrici, intrecci vegetali, motivi antichi. I tappeti della Collezione Saman sono tutti tessuti rigorosamente a mano e annodati in lana colorata con pigmenti naturali oppure in seta, secondo le usanze d’origine. Preziose realizzazioni d’arte orientale pura, di antica o nuova manifattura, che danno piacere allo sguardo e scaldano subito l’ambiente. Collezione Saman è infatti un luogo unico dove, appena varcata la soglia, ci si immerge in ricordi di paesi lontani: Persia, Turchia, Caucaso, Afghanistan. Gli stessi luoghi che Francesco Contigliozzi, insieme al suo socio Farshid, tornano ogni anno a visitare alla scoperta di nuove proposte dedicate in esclusiva ai clienti dello shop romano. Ecco allora le rare chicche d’oriente per i collezionisti più esigenti o i pezzi contemporanei per gli appassionati del genere, che vogliono decorare la propria casa con un’opera indimenticabile ed elegantissima.

Collezione Saman, inoltre, propone il servizio di lavaggio con trattamenti specializzati e quello di restauro a mano per i tappeti più delicati: conservativo o ricostruttivo a seconda delle necessità, sempre in difesa della raffinata struttura originaria.

Collezione Saman Tipologia: Zona: Indirizzo: Contatti: Web:

Tappeti persiani, kilim orientali antichi e contemporanei Roma centro Via Giulia, 187 - Roma Tel. 06.6875748 - info@collezionesaman.com www.collezionesaman.com

www.duepontimag.it

dueponti_magazine_181


dpmagfitness \\ < tag: air fit®_allenamento funzionale_novità >

l’allenamento del futuro Dopo il grande successo del Boot Camp (preparazione militare) e del Rebound (tappeti elastici) ecco un nuovo attrezzo che rivoluzionerà i nostri allenamenti: L’AIR FIT® e i nuovi protocolli dell’allenamento funzionale < di_Claudia Leonardi e Federico Franzè >

L’allenamento funzionale \\ Per allenamento funzionale si intende una tipologia di allenamento che comprende tutti quegli esercizi che hanno una relazione diretta con i movimenti che quotidianamente svolgiamo. Più esattamente, un esercizio si definisce funzionale quando: • Rispetta almeno uno dei 5 movimenti base fisiologici dell’essere umano: piegamento, spinta, trazione, rotazione e locomozione • Sollecita il CORE (nucleo in cui è sito il nostro centro di gravità) • Attiva in maniera globale le catene cinetiche • Non segue traiettorie prestabilite Una delle attività che maggiormente racchiude i principi del functional training è l’allenamento in sospensione, attraverso cui è possibile svolgere un’ infinità di esercizi che hanno come obbiettivo quello di adattare il proprio corpo a continui spostamenti del nostro centro di gravità. \\

Cos’è L’AIR FIT®? \\ L’AIR FIT® consiste in una coppia di fibbie resistenti con le quali ancoriamo arti superiori o arti inferiori. Grazie alla sua carrucola professionale, in grado di sorreggere fino a 160 kg, AIR FIT rende liberi ed indipendenti i movimenti di entrambi gli arti permettendoci così di sfruttare e reclutare tutti e 3 i piani di movimento (sagittale, frontale e trasverso). E’ proprio l’instabilità di questo strumento professionale che ci permette di sviluppare la propriocettività e il controllo dei segmenti corporei nello spazio, eseguendo un lavoro muscolare che coivolga un maggior numero di fibre e di distretti muscolari al fine di ottenere lavoro sinergico. Originariamente questo tipo di approccio funzionale era esclusivo terreno della riabilitazione fisioterapica e della medicina sportiva, che ridavano e danno tuttora la piena funzionalità operativa per la vita di tutti i giorni ripristinando la dinamica operativa negli sport competitivi e amatoriali. A questo punto non resta che iniziare a provare subito l’efficacia di questa nuova tendenza di allenamento, la nuova stagione sportiva è iniziata e i nuovi corsi sono già in orario! \\

dueponti_magazine_182

www.duepontimag.it

ALLENAMENTO FUNZIONALE CON AIR FIT LUNEDì ORE 17.00 VENERDì ORE 19.00 SABATO ORE 14.00 (30’)


dpmagbenessere \\ < tag: dimagrimento_esercizio fisico_metabolismo_aerobico_anaerobico >

dimagrire con l’esercizio fisico Non è facile dimagrire! La maggior parte delle persone pensa che siano sufficienti alcuni minuti di corsa o di bicicletta per perdere peso. Non è così semplice < di_Fabio Partigiani > < ph_shutterstock.com >

Molte volte, esercitando la mia professione mi sono sentito rivolgere questa frase: corro 20’ al giorno ma non dimagrisco, come mai? Sport praticato senza pause Marcia con andatura normale Marcia veloce Golf Ciclismo Nuoto a massimo sforzo Jogging Tennis Squash

Tempo richiesto per perdere 1kg. Uomini Donne 138 h 242 h 63 h 96 h 36 h 47 h 30 h 38 h 17 h 21 h 14 h 18 h 13 h 16 h 8h 11 h

Come si può osservare da questa tabella, tratta da un lavoro del dott. De Mondenard, per perdere 1 kg. di grasso nel quadro di un’attività fisica bisogna dedicargli un gran numero di ore. Il grasso corporeo rappresenta una illimitata riserva energetica e in ogni kg, ovunque distribuito, sono immagazzinate circa 9000 calorie, che per un soggetto di 70 kg è, più o meno, l’apporto calorico medio di trequattro giorni di alimentazione. L’aumento del grasso corporeo è il risultato non tanto degli eccessi alimentari, quanto del bilancio tra entrate (cibo) e uscite (attività fisica), ed è stato calcolato che, teoricamente, un bilancio energetico di sole 100 calorie in più al giorno, comporta l’aumento in un anno di circa 5 kg. Tutto questo a significare che sia l’accumulo che lo smaltimento del tessuto adiposo sono processi lenti, anche perché avvengono in un tessuto di riserva, destinato a durare il più possibile. E’ stato calcolato che un ciclista, in una tappa di montagna della durata di circa 5 ore, può arrivare a consumare fino a 5000 Cal. Questo per dire che nemmeno l’attività più strenua può portare a consumare l’equivalente calorico di un solo kg di grasso corporeo, cioè 9000 calorie. Di fronte a dati così sconfortanti, verrebbe da concludere che perdere peso con l’attività fisica è un’impresa pressoché impossibile, ma invece non ci si deve scoraggiare e vediamo brevemente perché. Naturalmente chi svolge una qualsiasi attività fisica mirata al miglioramento del proprio stato di forma, non deve farsi impressionare da questi valori, in quanto riferiti a discipline con sforzi muscolari estremi, che nel nostro caso non si verificano. Sarebbe un errore gravissimo sottoporre l’organismo a programmi così intensi che prevedono la perdita di un numero elevato di calorie ad ogni seduta di allenamento. Se ciò dovesse accadere vuol dire che la persona che somministra tali programmi sicuramente non dispone di quelle conoscenze necessarie che regolano la Teoria e la Metodologia dell’Allenamento. Alla spesa energetica di ogni attività fisica, va aggiunta una spesa energetica successiva, una coda che può anche protrarsi per diverse ore dopo la fine dell’attività stessa. Questo fenomeno è rilevabile dalla misurazione della temperatura corporea o dalla frequenza cardiaca. A questa intensità è strettamente correlata, inoltre, la produdueponti_magazine_184

www.duepontimag.it

zione di particolari ormoni (adrenalina, noradrenalina) responsabili dell’utilizzo del grasso di deposito come materiale energetico e anche dell’impossibilità a prendere sonno dopo una gara serale disputata con alta tensione agonistica. Quando si perde peso non sempre è il tessuto adiposo ad essere coinvolto. Spesso succede che le calorie assunte risultino essere inferiori rispetto a quelle necessarie per lo svolgimento delle normali attività della vita quotidiana. L’organismo, in questi casi, non sempre utilizza i grassi di deposito, come pensa la maggior parte delle persone, ma altre fonti energetiche che provocano una perdita di massa magra (muscolo). Questo fenomeno è frequentissimo con le diete “lampo”, al termine delle quali, altrettanto velocemente, si recupera tutto il peso perduto. Il sistema più corretto per valutare la riduzione di tessuto adiposo è rappresentato dall’allenamento


Inoltre in tutti i nostri supermercati del centro potrai usufruire del servizio della consegna a domicilio della tua spesa, che oltre ad essere un servizio comodo diventa un vantaggio per l’ambiente dato l’utilizzo di veicoli completamente ecologici. Inizia da ora a volerti bene… ma con gusto!

Volersi bene è un piacere da provare ogni giorno!

re dazi onal e

pu bb li cit ar io

Ecco perché Despar ha imparato a riconoscere e selezionare il meglio della produzione alimentare italiana per creare la nuova linea Premium Materie prime selezionate, processi di lavorazione accurati e tradizionali, certificazioni DOP, IGP, IGT, severi e assidui controlli, questi sono alcuni dei segreti che fanno di ogni prodotto Despar Premium un campione dell’eccellenza alimentare italiana con un rapporto qualità/prezzo unico. Despar con oltre 50 anni di storia e 1700 supermercati offre oggi a te e a tutti i consumatori la possibilità di poter gustare questi prodotti acquistandoli comodamente presso il proprio supermercato di fiducia. Un progetto importante che continua a far crescere la passione per una delle nostre tradizioni che il mondo ci invidia: la cucina! E Despar sa benissimo che l’eccellenza nasce dove c’è passione per il gusto, il gusto vero della vera tradizione italiana. Ecco perché i migliori “artigiani del gusto” di tutta la nostra penisola si sono messi a lavoro per fare arrivare sulla tua tavola i sapori autentici, quei sapori delle tradizioni che caratterizzano ogni piccolo grande paese della nostra Italia. Le specialità sott’olio, confezionate esclusivamente utilizzando verdura fresca appena raccolta, la linea degli affettati selezionati, un classico della tradizione italiana, l’olio extra vergine di oliva 100% italiano, l’aceto balsamico di Modena IGP, le confetture extra, con un contenuto di frutta fino al 63%. Per passare fra i prodotti del forno, il riso, la pasta fresca ripiena, il caffè e i dolci. E questi sono solo alcuni dei prodotti della linea Premium, una gamma che ha l’obiettivo di arricchirsi con tante nuove specialità anche nel reparto dei freschissimi per deliziare il tuo palato. Insomma benvenuti nel mondo della nuova linea dei prodotti Despar Premium: il mondo dove l’alta qualità alimentare incontra la tua tavola. Vieni nei nostri supermercati nel centro di Roma: entrando ti sembrerà di stare in una “boutique” del gusto dove potrai trovare, oltre che la linea Premium, una vastissima gamma di prodotti freschi e freschissimi e prodotti già pronti da gustare.

Lo Sporting Club Due Ponti, grazie alla convenzione sottoscritta con la Tuo Spa l’azienda che gestisce nel Lazio l’insegna Despar, da la possibilità a tutti i Suoi iscritti, diventando possessori della TUOCARD, di poter usufruire di vantaggi all’interno dei supermercati Despar. I titolari della TUOCARD, infatti, potranno fare i propri acquisti presso gli oltre 130 supermercati Despar/Eurospar, Tuodì e Ingrande di Gruppo Tuo con il riconoscimento dello sconto del 5% sulla spesa. All’indirizzo www.gruppotuo.it/tuocard/pv.asp si può visionare l’elenco sempre aggiornato dei supermercati aderenti all’iniziativa.

Municipio I Municipio I Municipio I Municipio I Municipio I Municipio I Municipio I Municipio I Municipio I Municipio Ii Municipio Ix Municipio Xvi Municipio Xvii Municipio Xvii Municipio Xvii Municipio I Municipio Xvii

Via Toscana, 3/B Via Del Traforo, 143 Via Dei Pettinari, 70 Via Nazionale, 213 Via Del Pozzetto, 119 Via S. Bartolomeo De’ Vaccinari, 78 Corso Vittorio Emanuele Ii, 42 Via Giustiniani, 18/B Vicolo Della Moretta, 10 Viale Dei Parioli, 33 Via La Spezia, 84 Via Busiri Vici, 21 Via Giuseppe Ferrari, 43 Via Tacito, 90 Via Andrea Doria, 44/46 Via Guicciardini, 2 Via Alberico Ii, 3


dpmagbenessere \\ < tag: dimagrimento_esercizio fisico_metabolismo_aerobico_anaerobico >

Spesa energetica per ogni tipo di attività. (la tabella si riferisce ad un soggetto di 70 kg).

Dormire fare la spesa Ballare Calcio Corsa (8- 9.5 km/h) Corsa (11- 14 km/h)

CALORIE /ora 48 Cal/h 80-100 Cal/h 300 Cal/h 480 Cal/h 600 Cal/h 780 Cal/h

Solo lo sforzo continuo e prolungato dà buoni risultati. Da questa affermazione quello che dovrebbero sapere gli appassionati dell’esercizio fisico, gli sportivi della domenica e naturalmente anche gli atleti, ma per loro il discorso è leggermente differente, è che il prolungamento di uno sforzo al di là di una certa soglia, permette di ottenere risultati a livello di perdita di peso. E’ così che un’ora di sforzo muscolare continuo sarà molto più efficace che il sottoporsi allo stesso esercizio fisico tre volte per 30 minuti durante la stessa giornata. Tutto dipende dal “carburante” che viene utilizzato. La contrazione muscolare e quindi la performance sportiva, dipendono essenzialmente dall’apporto di glucidi (gli zuccheri). Essi però non vengono utilizzati immediatamente appena assorbiti, questo per dare all’organismo la possibilità di poter mantenere nel tempo le funzioni muscolari. Se venissero utilizzati immediatamente, dovremmo mangiare in continuazione per non rimanere senza benzina. Per evitare ciò, l’energia prodotta viene immagazzinata in un composto chiamato adenosin- trifosfato (ATP), il quale viene utilizzato per la contrazione. E’ la benzina che il nostro organismo utilizza per permettere al muscolo di contrarsi. I glucidi hanno due livelli successivi di deposito: • Il glicogeno, di lunga durata; • L’ATP, di breve durata. L’organismo non ha una elevata riserva di ATP. Essa viene utilizzata nel giro di pochi secondi; è quindi necessario continuare a generare ATP anche durante l’esercizio. Le due maggiori vie per la conversione dei nutrienti in energia sono: il metabolismo aerobico (che si svolge in presenza di ossigeno) ed il metabolismo anaerobico (in assenza di ossigeno). Il più delle volte si verifica una combinazione dei due sistemi energetici che forniscono il carburante necessario per l’esercizio. E’ l’intensità e la durata dell’esercizio a determinare quale tipo di sistema viene utilizzato. La via ATP-CP. Questa via, chiamata anche sistema fosfato, fornisce circa 10 secondi di energia e viene usata per esercizi esplosivi, come la corsa dei 100 metri. Questa via metabolica non richiede ossigeno per generare ATP. Essa usa dapprima l’ATP presente nel muscolo, quindi utilizza la creatina- fosfato (CP) per risintetizzare altro ATP. Quando, sia l’ATP che la CP sono esauriti, l’organismo si sposta sul metabolismo aerobico o su quello anaerobico (la glicolisi) per

dueponti_magazine_186

www.duepontimag.it

continuare a generare ATP e fornire energia al muscolo. Il metabolismo anaerobico. La via metabolica anaerobica, o glicolisi, genera ATP esclusivamente dai carboidrati, con la formazione o meno di acido lattico. Il metabolismo anaerobico produce energia per brevi ed intense esplosioni di attività; questa dura solo pochi minuti prima che l’acido lattico prodotto generi dolore muscolare, il bruciore e la fatica rendono difficile mantenerne l’intensità. Il metabolismo aerobico. Il metabolismo aerobico fornisce la maggior parte dell’energia necessaria per l’attività di lunga durata. Questo sistema è più lento perché l’apparato circolatorio deve trasportare l’ossigeno ai muscoli prima che essi generino ATP. Durante l’esercizio l’atleta si muove attraverso tutte le vie metaboliche descritte. All’inizio, l’ATP viene prodotto dalla via anaerobica; con l’aumentare della frequenza respiratoria e cardiaca si ha una maggiore disponibilità di ossigeno, così che può iniziare il metabolismo aerobico che continua fino al raggiungimento della soglia del lattato ( limite oltre il quale inizia la formazione di acido lattico nel muscolo). Se si supera tale livello, l’organismo non può rilasciare l’ossigeno abbastanza rapidamente da generare ATP e rientra in gioco la via aerobica. L’atleta non potendo sostenere un carico di lavoro intenso protratto nel tempo, diminuisce l’intensità dell’esercizio dando così la possibilità all’organismo di eliminare l’acido lattico prodotto. Come alimentare i sistemi energetici. I principi nutritivi (alimenti) vengono convertiti in ATP in base all’intensità ed alla durata dell’attività, con i carboidrati a fornire la principale fonte di energia per gli esercizi sia di breve che di media durata ma di alta intensità ed i grassi per gli esercizi di minore intensità ma di lunga durata. I grassi sono un’importante fonte di energia per gli eventi di resistenza. Da quanto esposto risulta chiaro che per conseguire un dimagrimento efficace bisogna praticare sport di resistenza (bicicletta, jogging,


\\ benesseredpmag nuoto, sci di fondo, marcia…), tre volte a settimana (minimo) mantenendo la durata dell’esercizio per 40 minuti (minimo). Un’interruzione nell’allenamento prolungata annulla i risultati di tutti gli sforzi effettuati precedentemente. Lo sport è sicuramente benefico se viene praticato intelligentemente avendo come principale finalità quella di permettere una buona igiene di vita e una migliore ossigenazione. L’esercizio fisico è anche una forma di rigenerazione permanente che permette, tra l’altro, di lottare contro la vecchiaia migliorando le condizioni cardiache e polmonari. Anche se il peso resta stabile, il muscolo lavorando sostituisce progressivamente la massa grassa in massa magra dando quella sensazione di benessere che ciascuno di noi dovrebbe ricercare. \\

Durata esercizio Energia 0-20 minuti 20-40 minuti 40 minuti ed oltre

Carboidrati (glicogeno) Glicogeno/grassi di riserva Solo grassi di riserva

Da questa tabella potete rispondere al quesito posto all’inizio di questo articolo.


dpmagnuoto \\ < tag: squadra master nuoto_inaugurazione stagione_marco pomponi >

squadra master di nuoto… un mondo racchiuso in 25 metri In questo numero, dal settore nuoto del Due Ponti Sporting Club arriva la descrizione di ciò che iniziò tanti anni fa come un sogno e che finalmente si sta trasformando in realtà < di_Giuditta Colafranceschi >

\\ La sera del 26 ottobre il Presidente Tornaboni ha condotto la cerimonia di inaugurazione della quindicesima stagione della squadra master nuoto 2011/2012. La squadra master nacque tanti anni fa nel lontano 1997 quando il coraggio e la preparazione dell’allenatore Marco Pomponi trainarono nel campo di battaglia dell’agonismo italiano, atleti incuriositi dalla nuova avventura. Bastò l’impegno e la costanza degli allenamenti e il carisma dell’allenatore, per far crescere subito in modo esponenziale i risultati e i traguardi raggiunti, al punto che dal 1997 al 2011 i ragazzi del Due Ponti sono stati i campioni assoluti Italiani. Tra i ragazzi c’è sempre stata una grande armonia e complicità; non è mai mancata anche una buona dose di auto ironia caratterizzata dai buffi soprannomi che tutt’ora contraddistinguono ciascuno di loro e li rappresentano quasi più dei loro stessi nomi. Ad oggi gli allenatori sono diventati addirittura 4 perché a Marco sono stati poi aggiunti Gianni Butera, Barbara Verginelli e Filippo Nesta. Quattro condottieri per un esercito sempre più ampio ed agguerrito. La serata è stata piacevolissima, perché dopo un lauto buffet è iniziata la vera e propria presentazione dei premiati con targhe e medaglie, tra i tanti campioni citiamo:

dueponti_magazine_188

www.duepontimag.it

Rita Androsoni, Fabrizio Fabbri, Valentina Forlani, Barbara Grillo (portatrice sana di punti alla squadra!), Marcello Guarducci (record europeo 100 stile), Livia Lo Turco,Vincenzo Mancini, Alfredo Musy, Renata Marting, Laura Montedo, Francesca Russo, Antonio Rubertà, Antonello Salis, Carol Smith, Roberta Taglietti, Arianna Vicari e tanti altri ancora. Sarebbe stato impossibile non citare durante la manifestazione il nostro amico Lucio Notturni, venuto a mancare l’anno scorso ed il suo ricordo ha sicuramente fatto riflettere su uno dei messaggi più importanti che ci ha lasciato Lucio: la forza esplosiva dell’unione, dell’idea della “squadra” e della “sinergia” di intenti che creano un legame quasi viscerale tra le varie parti che compongono l’anima unica della squadra. Proprio in tema di anima, dobbiamo obbligatoriamente citare Laura Renzi,una delle colonne di riferimento per tutti, ovviamente presente alla serata. Uno dei traguardi dello scorso anno è stato sicuramente il quarto posto ai campionati italiani, ma per


questa stagione gli obiettivi devono essere anche maggiori, sempre più uniti e forti nella scalata della classifica. Sentire le interviste a i nostri atleti in merito alle loro esperienze nelle gare è stato davvero emozionante, è come se ci avessero condotto con loro su un blocchetto di partenza aspettando il via o sul pullman prima di arrivare dove la tensione gli bloccava i muscoli e spezzava il fiato. Ci sono ragazzi che mentre raccontano hanno la luce negli occhi, che per intensità di allenamenti non hanno più la percezione della fatica fisica; atleti di oggi, di ieri e speriamo del nostro domani, che hanno lasciato il loro nome nella nostra storia e ne segneranno tanti, ancora tanti capitoli.. \\

dpnewsmostra Sabato 3 dicembre alle ore 18,00 si apre, nelle sale del Due Ponti Sporting Club, la Mostra Collettiva “I Maestri dell’Arte Contemporanea” curata da Alessandro Metalli e Grazia Milani. La mostra è composta da 40 opere che comprendono olii, acquarelli, acquaforti e litografie di noti Maestri dell’Arte Contemporanea tra i quali ANNIGONI, BORGHESE, CASCELLA, DORAZIO, GUTTUSO, MILANI, MONACHESI, SASSU, TRECCANI, VESPIGNANI e molti altri. I soggetti di tali opere sono tra i più belli e importanti realizzati dai citati artisti e rappresentano un interessante e significativo percorso di Arte e Cultura che sarà sicuramente molto apprezzato dal pubblico. La mostra rimarrà aperta fino a martedì 20 dicembre.


dpmagtennis \\ < tag: tennis_agonisto_risposta alla battuta >

come rispondere alla battuta Voglio riprendere, quella parte di tennis (fermato nei mesi estivi) più determinato e offensivo, dedicato ovviamente a tutti i tennisti e tenniste, ma in particolar modo a coloro proiettati più all’agonismo e di qualsiasi livello esso sia. E così, con dovizia, come merita, questo mese vi propongo la “risposta alla battuta” < di_Roberto Iacopini >

\\ Per l’obiettiva efficacia della battuta, la risposta deve possedere requisiti validi per affrontarla senza esserne sopraffatti, limitando prima di tutto i danni, e, se possibile, prendere le redini del gioco. Di conseguenza, i tempi di reazione alla risposta saranno inevitabilmente abbreviati, e spesso, una posizione statica o l’incertezza sul da farsi, non vi permette di trovare soluzioni idonee per rispondere alla palla. Vediamo allora cosa organizzare e come agire, per arginare le insidie che si porta dietro la palla del battitore. Essendo questo un colpo di “reazione”, vi dico subito che una posizione ideale non c’è, potete però prendere una prima contromisura, cioè un punto in cui partire, per non farvi portare fuori dal dueponti_magazine_190

www.duepontimag.it

campo lateralmente. Assumete la posizione frontale alla rete, andando a chiudere maggiormente la parte destra del campo, (quando rispondete dalla destra); viceversa, chiudete la parte sinistra quando dovete ribattete da quella parte. Nel rispondere a una palla che vi arriva in direzione della riga centrale, automaticamente sarete chiamati al centro del campo potendo giocare i prossimi colpi secondo l’esigenza. Per rispondere alla palla esterna, invece, senza aver chiuso prima l’angolo, bisogna prendere rincorsa e per fermarvi dovete percorrere più strada, con il risultato di lasciare il campo libero e a disposizione dell’avversario. Accovacciatevi leggermente tenendo le ginocchia morbide e pronte a scattare. La palla è la vo-


\\ tennisdpmag

stra prima avversaria, quindi lo sguardo deve essere su di lei senza perderla più di vista, fino alla fine del punto. La vista è il senso primario dell’uomo, da lei partono gli impulsi ai muscoli determinandone i tempi di reazione per colpire la palla: adottate e mantenete una leggera oscillazione del corpo, e, un attimo prima che sia battuta la palla, abbassatevi sulle ginocchia di qualche centimetro, e fate un passo in avanti per incontrarla e controbatterla. Questo per obbedire a un principio della fisica, dove dice che un corpo immobile ha bisogno di una forza che superi l’inerzia per dare inizio al movimento. Essere ribattitori implica una mente lucida e solo nel momento in cui intuite le coordinate della palla partita, potete adottare la soluzione più consona. Alcuni giocatori professionisti, invece, tengono il piede non dominante leggermente arretrato, adottando al contrario una leggera oscillazione da dietro in avanti, sempre per lo stesso principio detto pocanzi. Andate sempre incontro alla palla con il corpo, senza subirla, e reagite nel modo più semplice senza crearvi altre complicazioni, rimandandola verso la riga che delimita il fondo campo e in direzione dei piedi dell’avversario; sempre se rispondete a una palla insidiosa. Pensate che sia difficile? Può darsi, ma è l’unica saggia scelta che avete. Se però, si presentano altre opportunità come rispondere a una palla con una forza mediocre, potete e dovete approfittarne, prendendo l’iniziativa e contrattaccando con un diagonale. Una palla lungo la linea, deve essere un diversivo a sorpresa, perché se non sarà veramente profonda, sarete tagliati fuori dal diagonale del vostro avversario. Voi sapete benissimo che per migliorare questa situazione di ribattitore, dovete allenarvi contro battitori capaci di alternare potenza e tagli, ma non avete la pazienza: e se lo fate, dopo una ventina di colpi avete già terminato la seduta. Molto male. Allora, un altro consiglio. Trovatevi un compagno con gli stessi interessi. Rispondete almeno a venti battute, a destra e altrettante a sinistra, poi battete voi e l’alto risponde. Potete anche aumentare la quantità, sta a voi la scelta, fisico permettendo. \\


dpmagnext_mag \\ < tags: nel prossimo numero_anticipazioni_febbraio 2012 > < food > Spice your life: sapori dal mondo

< around the world > Landscape & design hotel

< oggetti del desiderio> Bagliori di lusso

< moto > Rombo di tuono < rubrica > Jimmy Ghione a Roma

< fashion > Anticipi di Primavera lei/lui

< due ponti sporting club > Tornei, corsi ed eventi < spettacoli > Mostre, location, libri, teatro

dueponti_magazine_192

www.duepontimag.it


NanĂĄn, la linea completa e coordinata pensata per i piĂš piccoli: tutto quel che serve per un mondo a misura di bambino. Disponibile nelle boutique di Milano e Roma e nei migliori negozi per la prima infanzia. www.nanan.it Milano - Piazza Virgilio angolo Via V. Monti

NANAN ADV duepointroma homewear.indd 1

Roma - Via Tomacelli 99/100

01/04/11 10:23

DPMAG Dicembre 2011 - Gennaio 2012  

Luxury Free Mag

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you