Page 1


2| IL SINDACO “ECCO COSA FAREMO NEI PROSSIMI CINQUE ANNI ALLA GUIDA DELLA CITTÀ” Il sindaco Antonio De Giorgi illustra le linee programmatiche della sua amministrazione, dalle Politiche sociali all’Urbanistica fino alla Cultura

C

ari cittadini,

come detto nell’editoriale, lo scopo di questo bollettino informativo è di creare un canale di comunicazione con la cittadinanza al fi ne di ottenere un contatto quanto più diretto con la città che ho l’onore di rappresentare in qualità di Primo Cittadino. In questa direzione mi adopererò con impegno e dedizione affi nché la gestione della vita amministrativa sia improntata all’ascolto e alla ricerca costante del dialogo e della collaborazione. Abbiamo, però, da percorrere un cammino non facile per le difficoltà economico-sociali e morali del nostro Paese e in particolare degli Enti Locali, strozzati dalle scelte del Governo Centrale soprattutto in materia di investimenti. A ciò vanno aggiunte le gravi difficoltà finanziarie in cui versa il nostro Comune che ne limitano l’azione amministrativa. Da una prima indagine vengono fuori le prime tracce di un Bilancio asfittico che ha scarse risorse per le spese di funzionamento e che presenta, dall’altra parte, una programmazione fuori dalle regole imposte dal Patto di Stabilità.

Per far fronte a queste difficoltà obiettive stiamo mettendo in piedi, io, la mia giunta e i miei collaboratori, una pianifi aczione che possa superare questa situazione di grave empasse coniugando al meglio le scelte programmatiche con le compatibilità fi nanziarie. Tuttavia riteniamo che le scelte e le proposte debbano essere dentro un progetto complessivo di sviluppo e che la Città che vogliamo, debba poter vivere di una idea globale democratica e partecipata. Pertanto la scommessa che facciamo è quella di far funzionare al meglio gli Organi Istituzionali e gli strumenti di democrazia partecipata (Comitati di Gestione – Consulte – Forum – Sportelli) accettando le proposte e discutendo le scelte. Disegnare una città di tutti e per tutti in cui al centro vi siano i cittadini e la famiglia, lo sviluppo e il lavoro, i giovani e la cultura. Questa, in estrema sintesi, è la nostra meta. In quest’ottica le Politiche sociali, la solidarietà e l’accoglienza avranno grande attenzione nel nostro lavoro, organizzando al meglio gli strumenti e le strutture per la difesa dei diritti e dei servizi al cittadino difendendo la nostra specifi cità anche dentro le scelte del Piano di Zona. L’allargamento della fruizione di alcuni servizi

alla persona come l’ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) e la SAD (Assistenza Domiciliare Sociale) sono degli esempi di come questa Amministrazione vuole agire, di quale strada ha scelto di intraprendere. Come anche lo sono l’istituzione di un’Azienda Speciale Autonoma per la gestione dell’Istituto Scazzeri e, in accordo con la Regione Puglia e l’ASL, il varo di un piano di recupero della struttura ex OPIS per la creazione di una Residenza Sanitaria Assistita. Sempre nello stesso solco si collocano la creazione di un Asilo Nido e di un Centro Sociale per gli Anziani. Le Politiche


|3 IL SINDACO

per lo sviluppo e l’ammodernamento della Città passano attraverso la dotazione di nuovi strumenti di intervento. Sappiamo che l’edilizia è bloccata da anni da un Piano di Fabbricazione e un Regolamento Edilizio ormai obsoleti. Pertanto, la scelta di riprogettare la Città può compiersi solo con l’approvazione del PUG. Siamo in una fase avanzata e interessante e importante sarà la formulazione del Documento Preliminare Programmatico che verrà discusso in Consiglio e sul quale si aprirà la consultazione con i tecnici, le Associazioni e i cittadini. Il PIRP, con un fi nanziamento di due milioni di euro, porterà consistenti benefi ci alla zona 167 in termini di riqualificazione e infrastrutture. Inoltre sarà ripensato il Centro Storico, tutta la zona comprendente via SS. Crocifi sso, piazza Umberto I, via S. Margherita e via Roma, sia da un punto di vista urbano (arredo, illumi-

nazione, strade) che da un punto di vista storico e culturale (strade delle Chiese, del Palazzo Imperiali e dei Musei). In questo contesto la prima opera che ci apprestiamo a realizzare sarà la riconversione dello stabile della ex biblioteca pubblica sito in via Roma con una galleria commerciale in una parte del terreno e la creazione di una piazza e di un Centro Sociale per anziani. La cultura va vista come una grande occasione di sviluppo e come fattore e strumento di crescita della comunità. Dobbiamo saper investire meglio in questo campo: intervenendo sulle scuole, sulla costruzione di percorsi culturali per l’infanzia e su iniziative che coinvolgano attivamente i nostri giovani. Dovremo essere capaci di sollecitare tutto il tessuto associativo culturale, ricreativo, sportivo e turistico nella programmazione estiva degli eventi. Un primo, signifi cativo passo è stato

già fatto a partire da quest’anno: Latiano si è dotata di un cartellone estivo estremamente ricco e variegato in modo da offrire alla popolazione una quantità di eventi e spettacoli in grado di soddisfare tutte o quasi le sensibilità e i gusti, andando dal rispetto delle tradizioni fino alle nuove forme di avanguardia artistica. In via S. Margherita sarà istituito il Palazzo dei Musei che comprenderà il Museo del Sottosuolo, il Museo delle Arti e Tradizioni popolari, il Museo del Vino e quello della Ceramica oltre che un Centro di Documentazione Grafica e Audiovisiva sul sito archeologico di Muro Tenente; questo per caratterizzare Latiano come Città dei Musei in grado di attrarre studiosi e turisti da ogni parte d’Italia. Infi ne la nostra Comunità ha bisogno di certezze, di credere che il Comune sia la Casa di tutti, garante della moralità, delle regole e dell’imparzialità, aperta al confronto e all’ascolto. La Giunta che ho nominato sarà, insieme a me, garanzia di tutto questo e lavorerà, come già sta facendo, per affermare la cultura del cambiamento. Siamo consapevoli di essere una compagine nuova e molto giovane, ma forte della voglia di fare e innovare. Accanto a noi sta lavorando uno staff che arricchisce la nostra capacità di intervento e di azione, portando quel carico di esperienza essenziale per una buona Amministrazione della Cosa Pubblica. È questo il momento di aprire i cantieri della cultura, del lavoro, dello sviluppo. Trasformiamo la nostra Città, con l’apporto di tutti. Ognuno di noi ha bisogno dell’aiuto degli altri. „


4| LE DELIBERE DELIBERA N. 20 DEL 18/5/2010 OGGETTO: ELEZIONE PRESIDENTE E VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Il Consiglio delibera di eleggere, all’unanimità e per alzata di mano, Presidente del Consiglio comunale Salvatore De Punzio, Vice Presidente del Consiglio comunale Cosimo Rubino. DELIBERA N. 26 DEL 1/7/2010 OGGETTO: NOMINA I COMMISSIONE CONSILIARE: URBANISTICA, LAVORI PUBBLICI, ASSETTO DEL TERRITORIO, SVILUPPO ECONOMICO, PROGRAMMAZIONE, VIABILITÀ E TRAFFICO Il Consiglio delibera: di nominare componenti della I commissione consiliare consultiva permanente i consiglieri: “Cosimo De Falco (9 voti), Salvatore Maglie (8 voti), Sergio Convertini (7 voti), per la maggioranza; Angelo Caforio (2 voti), Cosimo Rubino (2 voti), per la minoranza. DELIBERA N. 27 DEL 1/7/2010 OGGETTO: NOMINA II COMMISSIONE CONSILIARE: AGRICOLTURA, INDUSTRIA, ARTIGIANATO, COMMERCIO, LAVORO, COOPERAZIONE, TRASPORTI, SERVIZI CIMITERIALI

DELIBERA N. 28 DEL 1/7/2010 OGGETTO: NOMINA III COMMISSIONE CONSILIARE: AFFARI GENERALI, PERSONALE, ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI, CONTRATTI, APPALTI, FINANZE, BILANCIO, ECONOMATO

DELIBERA N. 29 DEL 1/7/2010 OGGETTO: NOMINA IV COMMISSIONE CONSILIARE: SERVIZI SOCIALI E SANITARI, PARTECIPAZIONE PARI OPPORTUNITÀ, CULTURA, TURISMO, SPORT, TEMPO LIBERO

Il Consiglio delibera di nominare quali componenti della II commissione consultiva permanente: Tommaso Cavallo (8 voti), Emanuele Carbone (8 voti), Felice Cariolo (6 voti), per la maggioranza; Giuseppe Natale (2 voti), Cosimo Rubino (2 voti), per la minoranza.

Il Consiglio delibera di nominare quali componenti della III commissione consiliare permanente: Tommaso Cavallo (9 voti), Giuseppe Vitale (8 voti), Angelo Gaglione (6 voti), per la maggioranza; Giuseppe Natale (2 voti), Agelo Caforio (2 voti) per la minoranza.

Il Consiglio delibera di nominare quali componenti della IV commissione consiliare permanente: Daniele Pascariello (8 voti), Bruno Pasqua (8 voti), Felice Cariolo (6 voti), per la maggioranza; Giuseppe Natale (2 voti), Angelo Caforio (2 voti), per la minoranza.


|5 LE ATTIVITÀ DEL COMUNE “ABBIAMO CERCATO DI ACCONTENTARE TUTTI INSERENDO NEL PROGRAMMA SPETTACOLI VARIEGATI” Il vicesindaco Maria Concetta Milone presenta gli eventi dell’estate latianese

Maria Concetta Milone Vicesindaco e assessore alla cultura

L

’estate è ormai nel vivo. Arrivati quasi alla fi ne di luglio si può cominciare a trarre un bilancio delle attività svolte (e che si svolgeranno) a Latiano per movimentare questo periodo di vacanza. Chiediamo al Vicesindaco e assessore alla cultura, Mariaconcetta Milone, e all’assessore alle politiche giovanili e allo sport, Giuseppe Ble, come vivono e come vedono l’estate latianese che hanno programmato. Vicesindaco, l’estate latianese è stata una delle sue prime realizzazioni. Come si è arrivati al cartellone finale? Già all’indomani del nostro insediamento ci siamo rimboccati le maniche per costruire qualcosa di concreto per i latianesi che da troppo non godevano più della città intesa come centro di cultura e svago. Non ci siamo fatti scoraggiare dalla mancanza di tempo e risorse e abbia-

mo elaborato un programma estivo quanto più ampio e variegato possibile per garantire un coinvolgimento vasto dei cittadini. I primi riscontri, in termini di partecipazione, sono davvero incoraggianti e ci spronano a fare di più e meglio. Le varie iniziative funzionano e, abbracciando varie sensibilità, consentono a tutte le fasce della cittadinanza di trovare l’evento che più si addice ai diversi gusti. Siamo fieri del lavoro svolto perché rappresenta un esempio di come, nonostante le diffi coltà, si possa organizzare un programma eventi che regga il confronto con quelli di città più grandi, meglio attrezzate e con una tradizione più consolidata di quella di Latiano, che in materia è davvero carente. Scorrendo il cartellone si nota la presenza di innumerevoli iniziative di diversa natura. Una scelta mirata? Il nostro lavoro è mirato a far re-innamorare i latianesi del proprio paese per sfatare il mito secondo il quale

per divertirsi e fare qualcosa di interessante bisogna a tutti i costi andare fuori. La strada da percorrere per realizzare tutto questo è proprio quella di offrire un programma quanto più ampio e variegato: una sfida ardua sia dal punto di vista organizzativo che da quello della eventuale risposta del pubblico, così poco abituato, suo malgrado, a eventi “made in Latiano”. Sfi da che, ad oggi, possiamo dire vinta: la macchina organizzativa sta funzionando, grazie all’aiuto di tutti, e vista la grande risposta dei latianesi, che si sono dimostrati pronti a rivivere la propria città dopo tanti anni di torpore. Anzi, dirò di più, il successo delle nostre iniziative è certifi cato anche dalla massiccia presenza di gente proveniente da paesi limitrofi, cosa che non accadeva da tempo immemore. Qual è la logica alla base degli eventi previsti dall’estate latianese? Il fi lo rosso che unisce tutti gli eventi del cartellone è la qualità, perché,


6| L’ASSESSORATO pur garantendo tutte le sensibilità e i gusti “artistici”, dalla tradizione e il folklore fi no alle forme di arte meno conosciute e di nicchia, pensiamo che la qualità metta tutti d’accordo. Per questo, ad esempio, il calendario del cinema all’aperto, una delle manifestazioni meglio riuscite, presenta fi lm d’autore che catturano lo spettatore ma non si fermano al mero intrattenimento, trattando temi che stimolano a rifl ettere su quanto il regista e gli attori vogliono comunicare. Lo stesso vale per le altre “aree tematiche” del cartellone; vedi gli eventi organizzati a Muro Tenente dove si coniugano intrattenimento, musica dal vivo e momenti di socialità, con la riscoperta di un patrimonio archeologico della città a tratti dimenticato. Abbiamo anche cercato, per quanto possibile, di internazionalizzare il cartellone: una delle iniziative principe di questa estate latianese, da un punto di vista della qualità e dell’importanza, è il concerto lirico che si terrà il 21 di agosto e vedrà la presenza di soprani coreane di livello internazionale, il tutto preceduto da una master class di canto a cura del meastro Marco Balderi. Passiamo ora all’assessore Ble che ha curato la parte sportiva e giovanile della rassegna estiva. Assessore, come valuta quanto fatto finora e cosa si aspetta dal prosieguo di questa estate latianese? Sicuramente possiamo ritenerci più che soddisfatti della risposta che la cittadinanza sta dando e dall’interesse suscitato dalle nostre iniziative. Questo ci porta a ben sperare per gli appuntamenti importantissimi che da

Giuseppe Ble Assessore alle politiche giovanili e sport

oggi fi no alla fi era di ottobre ci accompagneranno. Per quanto riguarda il mio assessorato, diciamo che il bello deve ancora venire, ma anche le iniziative fatte fi nora con le associazioni hanno dato i loro frutti, consentendomi di essere vicino alla gente che sempre e da sempre si impegna nel sociale. Ma non ci adagiamo sugli allori: stiamo già lavorando alla programmazione invernale con la stessa voglia e lo stesso entusiasmo. Quali sono i punti di forza e di debolezza che ha trovato nello strutturare

le manifestazioni sportive e sociali presenti nel programma? Un punto di forza, quello principale, è stata la voglia di fare che ho incontrato confrontandomi con tutti quelli, associazioni o semplici cittadini, che si sono impegnati affinché questi eventi potessero avere luogo: è sbalorditivo vedere quanto poco basti per scatenare un entusiasmo travolgente che, come una lattina ben agita e poi aperta, schizza fuori e inonda tutti. La passione, che chi ama lo sport conosce bene, ha fatto il resto. Ci siamo scontrati, purtroppo, con una carenza infrastrutturale oggettiva che limita fortemente l’organizzazione di eventi ludico-sportivi, ma abbiamo dato un segnale importante realizzando manifestazioni che vanno dall’atletica alle arti marziali. Nel programma spicca, tra l’altro, la tappa del Torneo Nazionale di calcio balilla. Come le è venuta l’idea? A dire la verità ne ho sentito parlare in tv in un’intervista al Presidente nazionale della Federazione di calcio balilla. Ho pensato di contattarlo per vedere se c’erano i margini per la realizzazione di una tappa del Torneo Nazionale qui a Latiano e si è subito mostrato entusiasta. Questo evento potrebbe attirare molta gente, anche da fuori, quindi ci stiamo attrezzando per garantire un’accoglienza adeguata a squadre e tifosi, raggiungendo così il doppio obiettivo di porci come meta attrattiva per questo tipo di manifestazioni e dare una possibilità di lavoro consistente a quelle attività produttive del territorio che operano nel settore del ristoro e dell’accoglienza. „


ALL’APERTO Sotto una coperta di stelle CINEMA

Via Verdi ore 21:00

(nei pressi del Cineteatro Olmi)

CONCERTI

Piazza Umberto I ore 22:00

5 12 27 2 9 23 30

luglio AGORÀ luglio MINE VAGANTI luglio LA NOSTRA VITA agosto COSA VOGLIO DI PIÙ agosto LA PRIMA COSA BELLA agosto BAARIA agosto L’UOMO CHE VERRÀ

27 16 28 25 11

giugno luglio luglio agosto settembre

18 luglio 21 luglio 22 luglio

Boom Da Bash Uaragniaun Bandadriatica

TEATRO

3 luglio

Spettacolo per ragazzi

Giardini Pubblici ore 21:00

TEMPO LIBERO

di Alejandro Amenabar di Ferzan Ozpetek

di Daniele Luchetti di Silvio Soldini di Paolo Virzì

di Giuseppe Tornatore di Giorgio Diritti

Giornata Europea della Musica inizio ore 20:00 Nino Lacirignola e la sua band Guy Portoghesi and the Specialists Jazzmania con la cantante brasiliana Daniella Firpo Giornata della Pace Concerto della Banda della Marina Militare

MURO TENENTE

(In collaborazione col Comune di Mesagne)

CITTÀ DI LATIANO

Assessorato Cultura, Sport, Turismo, Politiche Giovanili e Spettacolo

Arlecchino, Colombina, Pulcinella e la magica mortadella Tracce a cura dei “Magazzini Teatrali Dardagnam” di San Vito dei Normanni

3 settembre Tracce a cura dei “Magazzini Teatrali Dardagnam” di San Vito dei Normanni 4 luglio

via Roma ore 21:00 “La pignata ti Pascaloni”

6 luglio

Piazza Umberto I ore 18:00 “Giocando in piazza”

26 luglio

gastronomia e musica a cura dell’ass. “La Locomotiva” e della Pro Loco con torneo di biliardo, ping pong e vari giochi d’intrattenimento

Piazzale Stazione Kromatica - La linea dei colori, murales e graffiti, sport e musica a cura dell’ass. Civico 73

1 agosto Masseria Marangiosa “Festa in Masseria” a cura della Pro Loco 27/28/29 Piazza Umberto I ore 20:00 agosto Mostra del Fumetto e Cartoni Animati a cura di Ferdinando Sallustio

EVENTI

Associazioni culturali di Latiano

SPORT

1 luglio 4 luglio 8 luglio

ore 21:00 Atrio Palazzo Imperiali proiezione del film “Il concerto” a cura dell’ass. L. Leo ore 21:00 Parco Pigna Spettacolo teatrale a cura dell’ass.ni Opera 09 e Cinque Luci ore 21:00 Atrio Palazzo Imperiali Enrica Bonaccorti presenta il volume “L’uomo immobile” a cura dell’ass. Vivi la tua città 9 luglio ore 21:00 Atrio Palazzo Imperiali proiezione del film “La musica nel cuore” a cura dell’ass. L. Leo 15 luglio ore 21:00 Atrio Palazzo Imperiali proiezione del film “Un cuore in inverno” a cura dell’ass. L. Leo 16 luglio ore 21:00 Piazza Cap. D’ippolito Pino Aprile e il suo libro “Terroni” a cura dell’ass. Vivi la tua città 19 luglio ore 21:00 Piazza Umberto I “Notte senza ombre” e Concerto bandistico ass. “Nino Rota” 25 luglio ore 21:00 Parco Robinson Spettacolo teatrale a cura dell’ass.ni Opera 09 e Cinque Luci 16/20 agosto Palazzo Imperiali Master Class lirico “Bel Canto” col maestro Marco Balderi 21 agosto Atrio Palazzo Imperiali Concerto Lirico cantanti coreane 30 agosto/4 settembre Master Class pianoforte ass. Aurora con il maestro Roberto Cappello 10 settembre Piazza Umberto I caccia al tesoro e spettacolo teatrale a cura dell’ass. I Delfini 26 settembre Piazza Umberto I concorso fotografico e mostra fotografica

12 settembre Piazzale retrostante Chiesa del Convento Torneo di volley “I trofeo delle promesse” per ragazze under 18 17 settembre Piazza Umberto I - Dimostrazione di Arti Marziali a cura dell’ass. “Funakoshi Kan Karate do Shotokan”

18/19 settembre Piazza Umberto I - Torneo Nazionale di calcio balilla Tappa di Latiano 2 ottobre Piazza Umberto I - Gara podistica 10 km a cura dell’ass. A.S.D. Atletica Latiano

INDUSTRIA GRAFICA MESAGNE (BR) - Tel. 0831.734090

L’Assessore alla Cultura

L’Assessore allo Sport e Politiche Giovanili

Il Sindaco

Mariaconcetta Milone

Giuseppe Ble

Antonio De Giorgi

Comune Informa Città di Latiano n. 001  

Magazine dedicato alla comunicazione istituzionale del Comune di Latiano.