Issuu on Google+

LA SOCIETA.' CIVILE

l.

I

m ovimenti

s v ilu p p o ,

sorte

in

cosid etta gruppi

q u e lli

nella

cosi,

p r e va le n ti

queIIi

e s pe r ie n ze

deI

o ccor r e

" s in is t ra

Ie

ad esempio, d.i matrice

queJ-1i

per

"C i ttà

che

d i r i tti ,

a lla

a n zitutto ,

di ne l vi

p a r tito

ragusano),

di

i

o p e ra n o

catanese sono quelli nato

e

neI sort i

dalLe

e si

p iù

d j- Ca t a n ia , me s s in e s e ) ; p iù c e n e rj-

di

is t it u z j-o ni (p rÍ mo

a lt ri,

rif a n n o , in v e c e

si

a lla

f f ia a n c h e

v e c c h io

con

di

de i

i1

caso,

v a ri

a ltr i

n e ll' a mb it o in P CI

Io

p ro p o n g on o

c u lt u ra

t ra s p a re n z a

fra

p a rt ic o la re

in che

in f in e ,

s @ s on o

c it t a d in i

Ie

gIi

cu i

s o t t o v a lu t a re

e le t t iv e

imme d ia t a me n t e de1

c ia s c u n a

p o lit ic i

attente

a lla

si

ma t ric i,

o

d e n t ro

poi

a

che

v o l-o n t a ria t o ,

mo v ime n t i

va

d is t in z io n i,

non sono da

e q u e l. ì -i

ur b a n a ,

"Clttainsieme"

di

a s s e mb le e

cittadi n i,

vivibilità

c lu b s " .

c u lt u re ,

g ru p p i

Si

c it t a d in i,

In

P a I e rmo ,

di

p o lit ic i

u lt e rio ri

nome, che a q u e llo

e neI

a sso ciazioni

g ià

neIIe

I'Uomo"

o con altro

come

f ra

f a c iI e .

dei

c a t t o lic a ,

diverse;

tutto

i

n e I I ' a mb it o

anno,

d iv e rs e f ra

anni

n e ll' u lt imo

rit ro v a rs i

rappresentanti

n e J- si r acu sano

n uo vo

piùl

d istinguere

propri

" c lu b s",

di

in n u me re v o l i

c o mp it o

mo v ime n t i

genera lme n t e

possono Io

a t tin g o n o :

g r up p i

f o rme

d e lle

u L t imi

n o n è c e rt o ai

cosidetta

per

r i g u a r d a n ti

s t esso

S jc ilia (o b ie t t iv i,

questi

in

civile "

sorti

ti pologie

t u tti

in

ma p p a v a rie g a t a

S icilia

volontariato,

i nfi ne,

q u este

Ia

"società

di

r i c on o sco n o

con

civ ile

ricostruire

di

e s p e r ie n ze

dai

socretà

UNA, IDENTITA'

s trumenti).

Te n tar e

d e lla

di

À, CÀ.TÀ,NIÀ.:À,LLA, RICERCÀ, DI

dei

f u n z io n e (e

de l

p e rc i ò


aE

d e sti na ti

a sciogliersi

c o stl tu e n te

sarà

e s se n d o

n a ti

O c ch e tto

aI

iI

lo r o

di

e s e m p i p iù

tipici

C atan ia It

e de "II

non

q u alcu n o ,

per

iI

che

più

d e ntr o

ha avuto

conta qu e lI'

iI

tempi

p r o fon d o

iI

delle iI

di

me t t e re

dei

p a rt it i

reg o le

tutti

Un de lla

iI

rif o rm e

p o lit ic a di

(gI i

" De mo p o li s "

u n it à , si

lu c e

segno

dell-e

c o me

da iI

e

l' imp e g no

d e l-I a

q ue l

b a rric a t a ,

p a rt ic o la rme n t e

del

tutto

ne l

in a s p e t t a t e di

quanto

ma a n c h e d e l

u n rif iu t o

f e n o me n o d e lle

da

a u s p ic a v a ,

u lt e rÍ o re

p o lit j. c a ,

p iù

Rd a n c h e

qua

che, quasi

s t at o

in e q u iv o c a b ilme n t e

p o lit ic a , di

è

t ra d iz io n a L i

aI

mo lt is s i-m i

t ra

d.i

ad

in

d e lla

non ha p ro d o t t o Nord

d iv e rs e

anal Lzzaxe

A l-

res is t e n z a "

impensabÍIi.

(come al

per

se mp lic is t ic a me n t e ,

di

Ie

o rie n t a le

ric o n d u c ib ili

sentirsi

deterioramento

deIIa

S ic ilia

c iv ile .

assumendo prop o rz io n i

de terioramento

l o ca listi co

socie t à

pregio

e s a u rito

d . e lI e

a Ca t a n ia

c o n o s c e rs i,

rifiuto

"area

sta

a ltr i

q u e sto

il

cambiamento

Mer id io n e , in

troppo

comune:

d e lla

facilmente

forse

d i ba ttito da to

della

di

f ra

s e mb ra n o q u e lli

è tenuto

associazion i per

p ro p o s t e

affatto

c o n f ro n t o

rif o rma

pu r

Me s s in a ).

che s i

un'occasione

d i f fer e n ze ,

di

e d e lle

d . e mo c ra z ia ,

d e lla

che,

in v e c e

n o n rit e n g o n o

sen s o mi

incontro

I'a r cipelago

un

genera le

Cinabro"

m ovimenti,

a n z i tu tto v i cin o

in

ta1

d e ll' 8 9

d e lla

p ro c e s s o

e t ra v a g lia t o

e queIIi

mo me n t o d i

temi

in

r e cente

g r up p i,

di

ai

attorno e più

s v o lt a

dj- B olo g n a ,

cerniera,

lu n g o

c h iu s o ),

delIa

congresso

i s t ituzio n a li,

di

definitivamente

sull'onda

r uo lo

e s pe r ie n ze

non a p p e n a it

fatto

e si a ch e

q u a lu n q u is t ic o

I e g h e ),

anzi

ha fatto

o


t

e m er g e r e

I'esigenza

f o n d a m e n tali

c ivile

n e L le

Fin o d isco r si

sulIa q uasi

t occato m a fi a

di

per

a

ag g r a va r e a n co r a

1a

q u a le

"ca d a ve r i

di

per

già

ecceIIenti".

f or ze

d e ll'ordine.

tr€'

Oggi

gruppi

d.aIIa

una

società

già

e s s e n z ia lme n t e aIIa

anche

l' a v e r

in

ha

s u lla

oc c h i

fatto

che

fede

buona

p ro v in c ia

la

finto

gIi

c h iu s o non

p e rs o n a e Ia

Ca t a n ia

e'e':

p rimo

a Ca t a n ia

di

stessa

non ha avuto

s in o

c o me P a le rmo ma g is t ra t i p ia n o

d e lla

sono state

di

ma f ia ;

imprendito ria li,

da

delitti

S ic i l i a

può

Ca t an i a strada

d a b a t t is t ra d a .

Non h a a v u t o

E ppure:

L' aver

p re o c c u p a n t i

nessuna

d e lla

e che anzi

f e n o me n o , sè

c o n d iz ion i

s o c io lo g ic h e ,

c o s i,

la

e che

a ll-e

" c u lt u ra "

a n a lis i

nei

non avessero

d e l-l-' I s o la ,

d a t e mp o a llin e a t a

di

ric o rre n t e

e ra ma f io s i

o rie n t a le

o rie n t a le ,

S icilia

esponenti

p iu 'j-mportanti

i m p o r tan ti

il

P alermo aveva fat t o

m afia,

i

anni

non sia

da lla

per

tanti

una differenza

Ce r to

f a s c ia

c o mu n e

f e n o me n i

che no n è p iù

che la

pa r ti colare,

su lIa

i

1à d e lle

situazione.

cr edere

lu o g o

colle g a re

di

al

segnali

in

catanese.

se non add irit t u ra

co m une avverte

d i na n zi

in

da

Oggi,

ig n o r a r e

Ia

nul-Ia

e co n o m ico - sociali, o ccid e n tale .

un

Che c io è

S icilia.

perciò

fosse

g en te

e q u e lla fa

anni

per

t ra d u rre

c h e p ro v e n g o n o

1e is t a n z e

paiermitana pochi

di

no d . i

i

forme.

sue varÍe

a

in s ie me ,

p o lit ic o ,

sis t e ma

globale

L 'e sp e r ienza

tutti

a f f ro n t a re ,

questo

di

politica

r Íspo sta

di

a Ca t a n ia t e mp o

u cc i s i

p o lit ie a p re s e

in

le

o de l I e d e c is io n i

o p e ra n o a f f a ri

ad ora

i

piu'

c on

i


m a g g io r i

boss della

Pa r e r m o ) ;

a

mafia

catania

a rm i

de lla

g ia '

pr e g iudicata

mafia;

r ag g iu n to

sono

e

La mafiosita'

p eso ,

faticosamente

per

m en tr e

politica,

cl asse

s on o stati e r ea ta fine

gruppi

i

un a

s em b r a to i nvece ga r a

c on

e'

c ata n ia

p ar te,

a t t ra v e rs a s s e

e'afflosciato

di

a chi

piu'

e'

e

non

q u erla

c oer e n te,

che

di

vuole

citta'

rimo z io n e

pe rc h e '

sent irs i. (e

con

non

purit a

d ire

it

si

e'

ner

e, la

c,e,

q u a le e

p e rc h e ,

e, poi ora

f e n o me n o ma f ios o , e s e mp la re .

a p p a re n t e

stancata

si

non

p a la z z o ,

v e ra me n t e

Ie

che

nonostante

p e g g io ,

in v e c e ,

che

e q u in d i

iL

c ' e ' u n a p a rt e

per

questo

q u e rri

di

questo

anche

a f f ib b ia re

c it ta ,

a n c h e a ll' in t e rn o

tutto

a d e s o rc iz z a re

tempo

S o lo

a n c o ra

Anzi

dosso

c o n g iu n t u ra

nuovo.

rile v a re ,

mafia,

sporca ra

mo me n t o d i

brav o

per

convegni solo

un

d u ra

"cadaveri

d e lla

di

u n a c ris i,

c a t a n ia

sussuLto

no n e'

. ì - a vo r a r e

a

u n a p a rt e

a rl, in t e rn o

p a rt e

in

di

da un po,

è v is t o

c'e'stata

un si

o rg a n izza n o

che

solo

procedimento

un

senso

gia,

q u o t id ia n o .

€ s is t e

si

di g en t e

di

c a rib ro ,

ra s s e g n a z io n e . Io

di

d e p o s it Í

tutti

s c ro l. l-a rs i

stato

che

tu tto

per

risve g lio

orlando,

d e rit t i,

e s is t e

ca d a n e lla

nuova c h e

d e ll'e sperienza

ma g g io ri

d e r v iv e re

d iv e rs a ,

nel

i

ma x ip ro c e s s o

n o n h a b is o g n o

a p a re rmo ,

dirigenti

tensione

s ta to ? c'e '

la

questo

del

p ic c o ro

di

Ca t a n ia

lottan d o

Ímped.ire che si

a Palermo

d el La

p a rt e

eosi'come

atti

n u me ro d i

fa p a rt e

tutto

gIi

s c o p e rt i

il

gra n

in

a nch e un a realta'del sta

stati

da record.

M a a catania,

c he

le g g a n o

a catania

liveIli

e c celle n ti ".

(si

in g e n u it a , , p u lit a c o lp e

che

c h e v uo l e d e ll , a lt r a

c o me s a re b b e di

Si

c o n v iv e re

piu, con


7

q u ella

sp o r ca);

q u asi

piu 'n e ssuno

c o ntr o

Ie

si

bLatera

la

grad , o d i

e'in

violenze

co n t ro

mo s t ra re

gio rn a lme n t e

che

del

" c u lt u ra una

ci

ma

sospetto",

in d ig n a z io n e

sana

vengono

fatte

c om e

c i t tad in i. Epp u r e , c a mb ia r e , q u alch e i

ques t o

nonostante ribellarsi,

di

è'

m ovim e n ti

n e ll a

delIa

com pleta

p a rte cip a zio n e r i s po sta

so ciale

3 . L 'e sp e r ie nza Tr a

i

m ovim e n to

movlmenti,

nel

S anti

dei del

tutto

Iaico

s t a tutar io

delI'esclusione i s tituzionali

s v o lt o

e

studi s u b it o

e

a

di di

q u a lu n q u e

ru o l o

Ca t a n ia

a ll' o mb ra

da dell-a

t ra s f o rma t a di

p re c is o

col

ric o p ro n o

in

un

d . j- f u o ri

al

anzi

quanti

che s ia n o

caso,

t e n t a t iv o

a s s o c ia z io n i

c it t a d in i

part it ic a , di

per

e

c a ric h e

di

in ogni

limit e p a rt it o

mo d o e s p re s s io n e

di

p o J"itici.

C i ttain sieme d e IIe

di

basta,

quasi

un

da

n u o v e s p e ra n z e .

P a o lo ,

e

detto

e t ic h e t t e ,

di

Ca t a n ia

a g g re g a z io n e

L98 7 c o me Ce n t ro

P ietro

copertura

di

q u e I lo

è

f o rt e .

d iv e n t a t i

g ru p p i,

significativo

o

p ar ti ti

me re

a queste

molti

e t i ch e tta

o ca r ich e

fossero

e politlca

sorta

sono

d e s id e rio

c it t a ' h a

mo me n t i

Crttarnsreme .

j- eme",

p a r r o cch ia

non

di

di

p a r ti cola r m e nte " C itta in s

assenza che

d e lla

ci v ile

società

il

s e mp re p iu '

stato

una p a rt e

an no ha reagito:

pesante,

c lima

n o str e

o r g a n i zzala ,

è partita

citta'non e

quindi

daI I a

e'solo

c o n s t a t a z io n e "Ia

ma f ia "

esorci z z a b ile ,

c h e 1 a d e g ra d a z io n e

in t e s a

rimu o v ib ile

c o me d e lin q u e n z a d a lle

nostre


me n ti

quei

con

processi

c ' e 'a n zitutto q u e sta

una cultura,

c e ne acco rgiamo, pulita

da

pu n t o

aI

non

chi

Ia quella

e'

q u e lla

p a ro le

a lt re

e

senza che

c u lt u ra

Questa

(in

base

p iu ' d is t in g u e re

d e ll' a p p a rt e n e n z a ,

prevaricazione

e della

a poco a poco

tutti

e' .

a lla

e ' g ia ' ma f io s a ,

da non poter

Io

quella

d e ll'in d ivid u a lismo, v i ole n za

p re n d e

ci

fino

p rima :

ric o rd a v o

che

u n a me n t a lit a ' c h e

accomuna tutti,

ci

p e r so n a

men t a lj-

Ia

della del

c u lt u ra

p ote r e ) . q ui

Da m ovi m en to

societa'

di

c i tta'co m e

Ia

nostra,

u na b a tta g lia c ultur a li: c i tta '

da e

e'

d eg li da

altr i

soli

f u o r i, f a tti

frase

uscire

d.entro di

sop raffatti

di

non puo'che

una

d . iv e rs a

iI

all-o se' dalla

u s c irn e la

un grid o cu lt u ra

che

di

un una in

di

mo d el l i

n e lla

nostra

e opposta. quella

s o s t it u ire

E'

per

stata

" Ho imp a ra t o

p ro b le m a

c h e il

ra b b ia

u s c ir n e

n o s t re

p e rs o n e

Ie

quanti

oneste,

q u e lla

e'

c it t a '

e n o n s a n n o f a rla

d o min a n t e ,

noi

tutti

j-n s ie me e ' p o lit ic a ,

s c o mme s s a d e lle

s c o p e rt o

in

c o n s is t e re

liv e ll-o

c u lt u ra

s o lid a rie t a ' .

mio; Oggi

a

o c c o rre

Don Mila n i:

p re s e n z a

una

lu o g o

Se

del

u sc i r

" f a rs i

i

pr o p r i". Ed u ca re

a nch e

ad

Cit t a in s ie me .

a v e re

p rimo

in

e delIa

avarizia".

far

s offo ca n o

p re s e n z a

di

dell'individu a lis mo

e'anche

e'

q ue sta:

la

questa

una cultur a

cultura

f o nd a m e n tale

v u o le

sostituire

cioe'

pa r tecipazione

d e lla

civile

combattere

dominante

AIl a

f o n d a me n t a le

l'intuizj-one

partecipazion e

aIIa

sup e rare

it

volontariato .

e al Ia La

s o lid a rie t a '

s o l id . a rie t a '

s ig n if ic a col

p iu '

poi debole


viene

utilizzata

sp e sso

fare

1o

sforzo

di

po litici

buona

a decifrare

gio r n a li

p r e se n za

c a p ire

dei

comunicati sedute

presenze

delle

d e ll a

s t a mp a , di

s o c ia le

di

me c c a n is mi

i

E

poi

c o n s ig lio assenze

chi

s uo i in

p e rs o n e

tante

paLazzo,

del

p ro p in a ta Ia

a n c o ra :

c o mu n a le , di

nei

t ra d u rre

v ie n e

che

p a rt it i.

(e d e lle

imme d ia t e ,

s u lla

p o lit ic a

de1

s e nz a

rig id o

col

vuol

ma n c a r e

far

nu m e r o l egale). Ma

anche resistere

fa r si

di

di

O c c or r e s p a zÍo

alla

partito.

e ssa stessa

r i f l essio n e p u n to

pa rt e c ip a z io n e "

deIIa

"cultura

s i g n ifi cato di

un imp e g n o n e I

cron a c a

e

c o s c ie n z e ,

h a c e rc a t o

amm in is t ra t o ri

Ia

alle

costante

c o n tr oL lo il

o dai

sue denunce

poi:

E

d e lle

p ro f o n d e

cause,

neIIe

coerenti

volontà.

i n s eg n a r e dai

Ie

con gti

i n c on tr i - scon tri

di

capire

Cittainsieme

s o f fer e n za .

t e r mi ni

come a p p a g a me n t o

forme

ris p e t t o

d e l l 'i m pe g n o a c cetta to

I'invito a n che

massim a

stima:

c o sti tu itevi c o nf r on ter e mo

"se

con la

ma i,

che

s e mp re

ma g g io re

persone

a u t o re v o li

e

volete

in t e rlo q u ire

f orza

dei

c'è

p o lit ic a

con

pres e n t a t e

c e n t ra le

c o s t it u is c e

p a rt it o .

1n partito,

u n imp e g n o d ire t t o ,

un punto

un

in che

da

che

di

p a le rmit a n a .

a n c o ra d iv e rs e

sul

u n a lis t a

n u me ri r' .

un

enorme

da

q u e ll a

non

in s is t e n z a a lt ro

nella

u n u lt e rio re

Cit t a in s ie me

per

ha

Cit t a in s ie me

a I l' e s p e rie n z a

partecip a z io n e

d.iretto

r i v olto

più

oggi di

di

t ra t t a

a n c h e p e rc h è

differenziazione

per

t e n t a z io n e

Si

Cittainsieme,

con vincersi,

per

ha

mai

1e

v ien e

degne

d e ll a

g o v e rn o

d e lla

aIIe

e le z io n i,

c it t a ' e ci


7

f

c o nce zio n e una

pa r ti ti

di

dialogare

r a pp r e se n ta g ente

nelle

che

i d en ti fica f r ustr ato,

con

esso,

g Ii

n e fa n n o II b a tte r e

la

d e g e n e r a zio ni

delIa

C on o sciamo

i

p iu '

una

cultura

l-a

sua

per

c al cola to

per

p r o fessio n a le, a p p a r ten e n za

(tranne v oti

r a re

ne '

affari

dignit a ' che

perversa:

ne'

che

ma

p ro p rio

li

chi

gente,

la

e'

c iv il-e con

e

con

che

con

la

non

si

quasi

sempre

q u a le

uso

c u lt u ra l-e "

e'

voto,

" riv o lu z io n e una

a p p a ris c e n t i

Oggi

per

per

,

d ic e

iI

non c'e'posto

protez io n i,

che s a lv o

questa

anche

suo

un

f

per

che

di

la

e sua

o a lt ro.

in d ip e n d . e n t e

n o n g a ra n t is c e

v ien e

s o c ia le

o s ln d a c a le , per

fenomeno non

ru o lo ha

g ra v i

c u lt u ra:

c it t a d in o

pensa,

o

g ru p p o p o lit ic o

c o lu i

di

i1

p iu '

d e lle

Ma c ' e '

appunto.

o quel

eccezioni),

s o c ie t a '

d e s id e rio , iI

co rru z io n e .

quello

a questo logica

E'un a

iI

questa

di

fenomeni

p i u'

di

p a rt it o

un

ha fatto

soc ie t a ' .

clientele,

a s s u men d o

n o n e s c lu s iv o ,

p a rt it i

i

anzi

nostra

l o ttizza zio n l, pr o fondo,

g ru p p o

dell'app a rt e n e n z a ,

cultura

i

che

a ra p p re s e n t a rlo .

chiamati obiettj.vo

secondo

ha

che fine

capire uomini

che

e

t e mp o ,

Co s t it u z lo n e .

ad

voto

suo

stanno

f f ia a n z it u t t o

proprio

a d un a

ru o lo

al

c e rt o

con

tut t i,

istituzioni, iI

ru o lo ,

un

it

c o n t ra ria

n o s t ra

di

con

da'

di

daI I a

obiettivo

co ntrario,

fatto

s o c ie t a ' c iv ile

anc h e a l

assegnato

c h e ris p o n d e

aver

tutto

della

ffia contraria vĂ?ene

d o v re b b e

deI

gruppi

i

che

s e m p r e piu ',

q ue llo

che

partltocentrica,

l og ica

At

politica

della

movim e n ti ,

ai

che non po s s ia mo a c c e t t a re ,

un a logica

E'

n u lI a ,

o p e ra re

vero Dè'

s e c on d o


r

Ed

c o scie n za . s e rvice ,

che dei

s t essa

Ch ie sa,

di

quando chiede

q u a n to

in se r ito

di

difficiLe,

di

per

i

mo me n t o d e l

al

re g o le

a ll a per

u g u a li

o p e re .

h a v o lu t o

e s s e re

non

c e rt o

sono

voto,

Ra c h e

questa

sanno,

basso"

non

p o s iz j-o n e

Ma è la

c a rt a

un dei

c o me in t e rlo c u t o ri,

c a p ire

"dal

c lu b s -

a I t ri,

p ro p rie

che

dell- ' a p p a rt e n e n z a .

riforma

g li

I o g ic a ,

dai

a p p a rt e n e n t i

di

le

p o lit ic i

:

q li

tutti

t a li,

c e rt o ,

l-ogica

nella

al

tutti

ris p e t t o

qu a n t o

aver e

di

c o n t ro

questa

dividono

si

p r o getto

un

f ra

n o n il

in

c ittadini, E'

s o lid a rie t a '

ribaltando

che

c o me pa d r in i.

tocca

priv ile g io

e iI

cittadini

q u alu n q u isti ,

ci

che

quin d i

e

protezione

m a Ia

movim e n to

e'

una

consociati,

C i ttain sieme,

in

logica

una

affermano

g r up p o

t u t ti

e'

per

ch i

v in c e nt e

p a rt e c ip a z io n e

d . e lI a

p o liti ca. M a n on p r e va r ica zio n e, c i ttad in i. p i u'

si

(vigile,

d eII'e steti ca,

chi

ha

r e nd e r e

co nto

ai

r a p p o r to gran

si

p a r te

corretto dietro

potere,

it

cĂ?ttadinl tra

su

messi

Cittainsieme

c u lt u ra d irit t i

è

a cui

Ie

dei

a u t o rit a '

mo lt o Ia

in

c it t a d in i.

mo v ime n t i

c it t a d in i

ad

ha

o lt re

questi

cosa

i

s u b is ce ,

ris p e t t o ,

o p e ra t o , e

p ro p rio

s t ra d . e d o v re b b e ro

a mmin is t ra

d^ e I p ro p rio

de i

c h iu n q u e

di

a lc u n

della

d irit t i

s p ic c io li,

imp e g n a t a chl

c u lt u ra

dei

questa

chi

senza

ammin is t ra t o ri

1a spinta

a lla

p re v a rr c a z ro n e

pubbl ic o

dell'uso

s p in g e r e

di

impiegato )

pubblicitari

ca r tello n i

s o s t it u ire la

trat t a

daI Ia

tr a scurati,

d e sti na te.

o c c o rre

privilegio

del S pesso

u n 'au tor ita' ai

ancora:

basta

e s s er e anni

p u b b lic a , in s t a u ra re

Ed è

stato

c h e la

ch e

a a un in

G iu n t a


p r i ma

e po i

i1

t r asp a r e n za

Consiglio

amministrati-va",

r i l eva n za

giunta

della anche

s t r e tti,

nei

c o in vo lti

n ella

d e ll 'au la

consiliare

f

n e g li

del

movimenti

c o n t ro llo

deIIa

dei

a

denti

e ra n o

s t at i

poeo

e

c h ia ri,

p re s e

d e c is io n i

di

ma g g io r e

p u re

s ia

a p p a lt i

d e lle

" re g o le

di

p re c e d e n t i

anni

nota

ben

e quindi

nei

cattolici

n e g li

Ie

I'atto

a p p ro v a t o ,

d'aff a ri,

pratica

c o mun q u e

4.

B ian c o ,

comitati

a p p ro v a t o

c e rt a me n t e

quantÍ

da

hanno

comu n a le

f u or i

c it t a d in i.

società

civiTe

la

e

svolta

deLl-' B9 .

N on

è

c u l tu r a le d ella

civile

l a to .

però per

evitare

equivo c i.

ge nere,

trattasi

de l

i n di scuti bile , p ar tito

tra

po litico

q ue IIa

fed e

e s ser e

cr edenti

s e qu e sta

quel

tutto

Ia

di

legame , fede

di

d e f in iz io n e

c rj. s t ia n a

f in o

di

e

e s s e re

pe rs o n e

c io è

rif iu t a n o

d.i

c o lu i

sottofondo a s s o c ia z io n i in

q u a le

pur

p re c is o

e s t e rn a

c o n t in u a n d o

I ' e t ic h e t t a di

t e mp o f a

ad un

ì -' e s p re s s io n e

e io è

occorre

a n o n mo lt o

che,

senso

o me n o t e mp o h a n n o

1 ' a d e s io n e

non co me u n ' a d e s io n e

sociologlca:

e le

s u ll-a

c h e d a p iù

rit e n u t o

del

mo n d o e a t t o lic o

dal

c re d e n t i

e praticanti,

vj"ene intesa

c onn o tazio n e

una

che pretendev a

cristiana;

p a rt e

buona

cost it u it o è

i n te n d e r si,

r e cj- so

sia

questa

E

In

che

che a n ima n o j- mo v ime n t i

persone

delle

so cie tà

novit à

una

certo

di

di ad

c a t t o lico

fede,

Rà c o me u n a

che

è

in s e rito


o r ga n ica m e nte e spr e ssio n e

ner politica

E pe r ò r ag io n e ,

ci oè

PC r in

si

po r tan o

iI

rifiuto non

q ua lu n q u e

di

si

non

esempio,

ch e questa

si ste m a

sia

q u e lr a

e

un

p a rt it l

i

ra

una

di

d e lla

f a re

s t es s a

la

un s c el t a

h a n n o f a t to ,

s in is t ra

c u lt u ra

c u rt u ra

ra

" id . e o lo g ic a , , a d

n e p p u re

s t o rlc a

che queste c o mu n i. s t a ,

p ro f o n d a me n t e

no n

c o mu n i s t i

nell'u n a

omologazio n e

poJ-itico di

per

d , a l mo n d o c a t t o ric o ,

p e rc h è

cert o

è data.

che

u n ' a d e s io n e

anche nella

d iv e rs e

p e rs on e p e rc h è

è

d a q u e lle

di

in c a p a c i

di

comunista.

plenamente

d el

s e n t it i

Ietture

ca ttor i cl

i d en ti fica r si

son o

den t ro

è

di

militante

No n

di

si

p e rs o n e

di

cioè

E ciò

e q u in d i

mo n d o c a t t o lic o

provenie n t i

impegnarsi

dietro

u f f ic ia le ,

gener a rme n t e

particorare.

ad

a r tr e si

tratta

anch'essi

ir

f a tta ,

che ques t o

p o litico,

c he ar tr i , q uella

si

per

p ar ti to

mondo cattolic o

italiano,

d.unque,

o n e ll' a lt ra n o n g io v i e che

rimescoramen t o

re a rt à , p ro c e s s o

al

anzi

l, u n ic a

d . e lre

c a rt e , La

p o ssa

con servare

la

propria

id e n t it à ,

p r opr ia

cur tura,

Ra si

possa

c o n c o rre re

ma c o n v int i

v ia

c re s c it a di

q u a le

nel

p ro p ria

in s ie me ,

di

uscita c ia s c un o

s t o ria ,

ra

d a c lt t a d in i,

al

b e n e co m u n e.

I pe r c i ò

m o vi me n ti

e

r a p pre se n ta to ,

le

a ssociazioni per

molti

della

cr ed.enti,

società iI

civile

momento di

hanno sintes i

p e r a n n i c erca to . M a c,è

anche un'al-tra

e s se n d o usciti s t r u ttu r a

ra g io n e ,

da un'esperienza ,

rigida,

come sono

c h e a c c o mu n a t u t t i

s p e s s o mo lt o

quasi

s e mp re

le

in t e n s a ,

q u e lt i

ch e

d e n t ro

una

o rg a n iz z a z io n i

deI


m on d o catto -Iico,

hanno

una

struttura

e n tr a r e

in

t r ad izio n a l- i,

u n p a r ti to p e so ,

in

di

p a rtito c i vi l e

cui

ma a

libero

l^ LI

bisogno

I t alia era

nuovo,

so lo

a Iivello di

d e lla

un

s o c ie t à

ma c h e t e n d e v a s v ilu p p a a s s e ro

cr ollo p r o prio

ce r tam ente

d e ll'8 9

sinora

v a rie g a t o

a

come

è c o me f a r

ma t u ra re ,

c o me d a re

s b o cc o

d is p e rs e .

p u b b lic a , v it a

in

in t e lle t t u a li,

sin g o li

della

la

c o me f a r e

u n c o e re n t e

che ha me s s o d e f in it iv a me n t e di

mo n d o d e l l a

p ro b a b ilme n t e

c o s t it u is c a n o

p o lit ic a ,

opinione

grande

s p ecu la r m e n te c r isi

di

c it t a d in i,

e s p re s s io n i

se neI

pro b le ma

di

energie

q ue IJ- a scl erotizzazione

Il

imp e g n o ,

di

(s e n o n n u me ric a ,

che si

merav ig lia rs i

CI

II

fa tto

il

p e ric o lo

iI

f o rme

s e mp lic i

a lle

u n p a rt ito

P CI :

e c o lla t e ra li,

crede n t i

consistente.

l i vello

è sta to

s p a z io est e rn e

sommersa"

a queste

n on p iù

p re v a le n z a

ad

p a rt iti

i

sono

stesso n e lle

sui

ri. I u t t a n z a

q u a li

Io

u n if o rmit à

funz io n a ri

dei

pertanto

e mer g e r e questo

II

lu o g o

is t in t iv a

interne.

N on c'è

p o liti co

p rimo

una n e t t a

quando c'era

a r ti cola zio n i

p iù

rig id a

quando fossero

s c or a g g ia r le

f e tta

c'era

lasciava

fi n

" s in istr a

altr e t t a n t o

un'assoluta

egemonia) ch e

una

in

e come era

ch e p r evedeva

c i oè

manif e s t a t o

di

d is c u s s io n e ,

u n p o ' a n o ma li,

me z z i

di

c o mu n ic a z io ne ,

cui

si

a c c e n n a v a p ri m a

p o lit ic a

fenomeno de ll' 8 9 .

dei

regimi

quello neLla adottato abbia

dell' E s t

le g a me

stretto dottrina da

avuto

di

t u t t i. in

e u ro p e o

I t a lia

t ra

Ma rx No n

h a me s s o in

e p a rt it o

id e o lo g ia e

di

L e n in

me ra v ig lia

c ris i

ma

q u in d i

c o me rip e rc u s s io n e

che

in che era

che

Ia

n o n s o lo

Ia


c r i si Per

de I

comunismo, ma specula rme n t e

cui

se

a t t ua r e

un a

c h ia m a r si

può

non

serj-e

oggi di

ancora

l e gittim ità

p o lÍtica

v í sio n e

Da q u e sto in

a va n ti ,

d e lla p e r ch è

anche in

i d eo lo g ica

r uolo nel

grande

c i t tà,

a

determinante sostegno

a m m i nistr azj-oni g i un te,

ne l

a live llo d e lla

fatto

gr a n dissima dei

per

a lt ri

dei

cittadini

su a

in

che

una

DC e iI

n e lla

c o mu n i

che

c os i

d e f in it e

del

g ra n d i

f e n o me n o c h e e '

riv e la

fatto

it a lia n i, al

d e lle

due

ris p e t t iv e

n e lI e

che, nei

quella

a n c o ra

d e lle

ris c o n t ro

neI

I imit a t a

P a le r m o

L e a lt re

c o mp o s iz io n e

stava

di

P CI .

rid u t t iv a e

i

hanno avuto

a n o ma le "

tutte

v is io ne Da q u e s t o

min o ri),

di

g ru pp i

" t ra s v e rs a le " ,

S ic iI ia ,

" g iu n t e

s p int a

e nei

ac c e n n a v o p rima . L ' a n o ma lia

e'

seria

d e lla

a rt if ic io s a me n t e .

c e n t ri

Ca t a n ia ,

L'anomalia parte

mo v ime n t i

steccati

p ro p rio

fort e me n t e

stava

una

c e n t ro

d e f in iz io n e

a d if f e re n z a

cui

del

e d u n a g ra n d e

nei

che esse no n t ro v a s s e ro

nazionale.

p a r tecip a zio ne

var i

come a

non

al

90

a n t ic o mu n is t a .

c o s id e t t e

assiem e la

p a r titocentrica

v i sio n e

che,

alle

una visione

P alermo

a n c o ra

avev a c re a t o

stampa perchè,

E' qu e sta

n e p p u re

di

anni

a v e re

g li

tut t i

politica

convivevano

eu i

a c c ad u to

colpo

d e g li

può

imp e g n o

un

p ro p o n e

si

a ll' id e o lo g ia

I ' imp e g n o

(ma anche di

Ca tan ia

d alIa

di

d.ella

m ovim e n ti e di

civile,

che

s o c ie t à

una n u o v a le g it t imit à

S iciIia,

a n t ic o mu n is mo.

ric h ia ma rs i

ponga

che

Ia

non

una discrimina n t e

supera

a nch e it

leninista ,

ha tratto

so cie tà

o

stesso

mo d e rn o

per

riform e

partito

un

p a rt it o

un

comunista

c o mun ism o marxista

d e llo

a lle a nz e

a d if f e re n z a

q u a lj-

mo me n t o d e l

o rma i voto,

la con


ur'estraneita',

u n d istacco , v e rso

qu e llo

d e lla

Sicilia,

nel

fra i

PaIazzo ,

piu'

Ie

po liti ca

n elle

m an j- dei

politici.

Qu e J- lo che

sta

a mm i nistr ati v e le

capire

s ch e d e

ele ttoral-i

e

con la

p r o p o ste

non

modifica

Giu nta, Ie

p ub b lich e ,

non

di sono

e d aspettare

d eL l- e se g r eterie,

Ie

e'

se'

me c c a n is m i

i

un

d e lle

in t e r o

s p e riam o

e s p e rie n z e

facend.o

posseduto

s a lt a r e

e occupato

d e mo c ra t ic o ,

consenso iI

e n t ra t a

per

(e c h e

sta

non

con

sta

ci

n eI I e

ottenuto

c o n f ro n t o

del

d is c u s s io n i

sono

agli

e

costante,

s is t e ma

ab o liz io n e

traspare n z a j-

temi

ch e

che i

p a rt it i

una soluzione

p ro b le mi

sui

p ro b le ma

un

ai

addetti

I'eLez io n e

,

l'eventuale

regole

questo vuoto

anche

m aggioritario

s i ste m a

f in e

u n p o t e re

verif ic a t o

riservato

di

gente

c it t a '

la

c it t a'

citta'.

istituzionale

c osti tu zio n a le

p ar ti ti,

non

qu est'ottica,

r i for m a

per orma i

da

ris u lt a t o )

re g g e v a

quindi

e

n o n m a n ip o lato,

c om e

si

su cui

n o s t re

nonostante il

d u e g ra n d i la

c a p ire

g e nt e

d e lI a

e n o n la s c ia rli

n e lI e

erano

come sia

f a cen d o

s tessa

ne

queste

d ' I t a I ia ,

hann o v o lu t o

accadendo

che

certezze

In

in

ad accadere

con senso,

s e n za

PaLazzo,

e dell'amministra z io n e ,

con ti nuare

t u tte

u n ' j-n s o f f e re n z a

de g ra d a t e

cittadini

d e lla

p o ssa

nel

che avviene

e t a lo ra

la v o ri.

d ire t t a

del voto

n e lla c it t a d in i rie s c a n o

in g e g n e r i a

T e mi

c o me

1 ' e s t e n s io n e

e le t t o ra le ,

del

di

d el l a

S in d a c o di

del d el l a

p re f e re n z a ,

g e s t io n e possano a t ro v a re ,

che vada bene per

o

t u t t i.

d e lle

temi opere

d e le g a re nel

Ie

ai

c h iu s o


p e r questo

E'

propria

h a n n o fa tto temi

de IIe

leggi punitive

p a r titi ,

e

i s t ituzi- o n a le .

per

non

delIa

vita

a s s i cur a r e

ai

r ap p resentanti

di

p a rti ti

"rendita

gran

una l un g a

delle

in

e l etto r a li,

aI

c h e p a ssa

sopra

d ei

proponenti:

su o i

r i n n o va m e n to p o liti che

diverse

for m e

p oliti ca

e

alla

s c e g lie re

i

di

in

p a rt it ic i, p a rla re 1a

t ra d iz io n a li, e i

c it t a d in i

di vita

accesso di

e di

p a rt it o ;

di

ogni

a d a lc un i p o lit ic o

dl

ric e v u t o . re a lt a '

g io rn i

questi

per

ru o lo

paese;

del

f u o ri

di

a t t o rn o

p a rt ic o la re

in

e

partiti

stessa

di

a t t rib u is c e

politica,

differenziate

e

l' a lt ro

intend o

dai

e le t t i

t ra

riferimenti

della

ed

s o lo

un

di s is t e m a

che

c io e '

tutto

un

aI

In

del

d e l- g o v e rn o

d e c id e re

consen s o e le t t o ra le

e s p re s s io n e

e re a

p a rt it i

pr o p r j-a attenz j-one i

d e IIa I o ro

ai

si

non

ai

p o s s lb ilit a '

e le t t o ri

posiz io n e " ,

ric o rd a re

s a ra '

non

se

sui

s u g g e rir e

ma s s ima

Ia

p o s s ib il-it a '

giocando

sta

Ia

c it t a d in o

istituzionali,

sl

ma p e r

is t it u z io n i

qualco s ' a I t ro .

anche

v o le s s e ro

ai

di

superiore

r i fo r me

e'

c iv ile

re f e re n d a ria

bianc o

controllo,

Ma c'è

ne

ma anche d i

delega

p o s si bilita'

p a rt it i,

pu b b lic a ,

la

si

dei

d e lle al

s o c ie t a '

b a t t a g lia

Ia

respons a b iliz z a re

di

cittadini

q u e lIa

che

riforma dara'

capace

s e n za

siste ma

si

e l e tto r a le

p r opr i

iI

Ia

che

r i a p p r o p r ia r si

me s i

d e lI a

No n p e rc h e '

P arlamento

aI

se

questi

in

mo v ime n t i

dei

elettorali.

s o lu zio n i

v a na

molti

che

dei

re f e re n d um

u n ' a lt ra

c u lt u ra li d . e lI a

o

di

id e o lo g ic i per

d irit t i,

p a rt e c ip a z io n e cosa

ben

il

a g g re g a z io n i

me t t a n o

che lo ro

b a t t a g lia,

b a t t a g lia

n a s c it a

tema

al

aI

c e n tr o

g a ra n t e nd o a I la d . iv e rs a

vita dai


r titi

che

il

vo to.

5.

La

fra

siamo abituati

riforma

del-7a

poTitica

o a cui

come

obiettivo

a p re

p e rc iò

s ia mo a b it u a t i

a d ar e

di

un

coordinamento

oggi

ai

g ru p p i,

gruppi.

i

g rande

un a

a ssocia zio n i,

a v anti ,

e

anche le

p e rche'

la

s o c ie t a ,

a questo

delle

un processo

t e nten n a m e n ti,

d e rt a

persona

politico

di

si

movimenti

prima

in

sistem a

p ar tecÍpi

occasione ai

p a r tecip a r e d el

a v e d e re

sue

storic o

che,

delus io n i,

storia

va

q u e lla

di

ric o mp o s iz io ne

di

e s s e re

nonostante

questa

di

f in a lme n te

. L e d if f ie o lt a , ,

u n p ro c e s s o

è'

in

c iv ile :

p ro c e s s o

re g o le ;

alle

i

che deve andare

d ire z io n e

non

e

puo,

si

man ca r e a quest'appuntamento. D op o p a rte

anni

ne ce ssari

p o ten zia lità

perchè

finora

p o liti che , q u el l a

oggi

il

mer ciftca zio n e

i d e o lo g ie

e

p a r te cip a zio n e d e le g a r e

ai

c o n s e n t it o

rinchiuse fare

zzazione

in

di

dei

u ma n i,

la

delle nuove

partiti:

può

è compito

in v e c e

di

p iù dei

f Í n it o

p o t e ri

la

o c c u lt i.

d e lt e

ric e rc a re

mo lt i

per

d o min io ,

. l-e c a rt e

rit e n u t o

p e rch è

d e t l, a mb ie n t e ,

a d o p e ra d e i

a lre a n z e , e s s e re

ha

e

c u lt u r e

p e rc o rs o ,

d is t ru z io n e

rime s c o la re

vecchie non

Ia

istit u z io n i

poJ-itica,

f o rme

in

e n e rg ie

a n t ic h e

s o c ia le

nuove

s o c ie t à ,

lib e ra re

u n ' j-n v e rs io n e

di

delle

di

e

det I , imp e g n o

rapporti

d . e lI a

rig Í d e

diffondersi

1 a d e le g ittim azione R i fo r m are

s p o t it ie í z z a z io n e

hanno

occorre

sporitici

f a vo r ir e

profonda

di

un

v e c c hi e f o rme

di

c o mp it o

da

" f ra mme n t i"

deLla


s o ci età

ci vile,

che nella

o r tr e

ra

q u in d i

le g ittimamente

del

p r im o

congresso

g Ii

S alerno

pr o ssj- mo

c o lle ttiva a l la i

socie tà

pa r ti ti

seriamente

Iargamente

so cie tà

tratterà

tutto

a

di

questo

n u o v i,

e i

p re s a

di

dei

che

c o s c ie n z a

ai

p a rt it i: p ro p ri

s e f a ra n n o Ia

iI

c h e c o mpe t e

u n a s f id a

s o lo

della

a G e la pe r

n u o v o ru o lo

me t o d i,

p ro p ri

originale ,

p o t it ic a ,

re g io n a le

p re p a ra n d o

la n c ia re

rif o rma rs i

tema

e a s s o c ia z io n i

una

e

h a n n o p a rt e c ip a t o ,

cui

sta

di

iI

d e lt a

c o n g re s s o

p o lit ic a

di

d e mo c ra z ia , la v o ro .

rif o rma

mo v ime n t i

tra t t e rà

a s p e tt i

ma n ie ra

mo v ime n t i

di

e dei

i

f ar e

g ru p p i

civile.

problemi.

I

Ciò

non

O c cor r e r à d eIl a

vuol

di

O ccor r e

peraltro

anzitutto

che

si

port a n o

ciascuno

di

essi .

far tutti

gr uppo,

capire

di

insieme che

il

d ie t ro , Posso

cosa si fa re

non va

cammino

nodi

a lc u n i

civile

sco p o di

ogni

dire

superare

so cie tà

p r o p r ia

di

Si

spesso del

p o liti ca,

a l lo

civile.

la

t e ma d e l

siciliani

d e rla

mo lt i

s ig n if ic a t iv a me n t e ,

per

della

Si

gruppi

potranno

c o nten u ti ,

d e lla

riforma

Marzo.

dei

iI

per

a questo

appunto,

gru p p i,

sarà

la

c ris i

Novem b re s c o rs o ,

moltissimi

per

M ovi m en to

era

naziona le

nel

E questo

S i ci l i a.

il

frammento"

a Itri,

ra

e

possono p a rt e c ip a re

i1

a

s o n o g ià

a z io n e

poritic a

delra

"Oltr e

s v oltosi fra

crisi

loro

s o lo

breve

che

" g e n e t ic i" irì

nè facile.

f u n z io n e

d e lla per

e le n c a rÌ i

i

g ru p p i storia

b re v it à ,

t ra t t a .

u n o s f o rz o

affatto

sia

a f f in c h è

p e rd u t a ,

e che

la

s p e c if ic it à

g riu s t a me n t e

è


p er

c e n tr ale

iI

quel-1a

f e mm i ni- L e ,

grupp o

singolo

pace ,

della

incontri

con

c o m un q u e I'autonomia

delle

s o cia J- i)

si

u n p r o g e tto

poi

C 'è q u e lla

d i b a ttito q u e sta

ge n ericità,

e t er o g e n e i, di

p ar tico la r e ,

ma il

vi nce nte

u n fio r ir e

p o liti ca

l ocale,

q ua n d o no n di

r*^ì1^ r yr r cr

sono

c am m i no .

di

occ h i

J -' e s p e rie n z a

c h e v a lg a

per

tutta

p a rt it i,

per

cui

di

p e rs o n a g g i

di

c h e c o p e rt u re

dl

di

più

s o p ra ,

che

ris p e t t o

al

a

di

causa

t ro p p o

c iv ile "

" s o c ie t à

presenz a di

p re c isi

I o ro

t ra

s t a mp a d à a mp io

si

sta in

catanese I t a lia ) si

a s s is t e

ris a L t o ,

s p ic c o

una

che

d e lla

c o mo d o d i

ad si

vi t a

p a rt it i,

essi.

ce n'è

tante.

gli

che,

g ru p p i

d e lla

dei

ad

c a mp o , s e n z a d is c rimln a z io n i

e per

c re d o

e

Ia

,l..i,^-.i^-^direzione:

vista

g e n e ric o

cu i

niente

da fare

^],,^.t-^ yr uè Lcr

perdendo

la

correnti

str ada

p e r co r so

discorso

per

c a rt a

S iciI ia ,

iniziative,

di p oi,

Di

la

anche agli

r i ve la n o

il

per

(parlo

la

g a ra n t it e

p iù

p a rJ . a v a

si

t ro p p o

di

s e rv izi

ma a t t o rn o

contenuti

cui

a g g re g a re

s c e lt a

Cj-ò anche perchè

r i ve la n d o

c ar ta

di

rischia

dei a

s o c ia li,

is t it u z io n a l-i,

temi

senza una vera

so r ta.

di

o

riu s c e n d o

di

eLa b o ra z io n e

sui

esempio

ad

rie mp ire

di

di

d ro g a

in s ie me .

la v o ra re

politic a "

delIa

d e ll-a

f o rma z io n i

qua le

queIIa

a mb ie n t a lis t a ,

c e n t ra lit à ,

va rie

iI

è a d un livello

q u e lle

altr e

problema

iI

r iforma

"

aneora

comune per

q u e s t io n e

(I a

mo J -t a , e 1 e t e n t a z io n i

Ma q u a lc o s a o c c o rre

obiettiv i

per

in n e g a b ilme n t e

l^,,^ la v o ra rg

i

q u a li

con si

di

a b b re v iar e è

mo s s a

p a z ie n z a ,

non

si

è j-n iz ia t o

q u es t o


Società Civile a CT - Alla ricerca di una identità