Issuu on Google+

TEMPO LIBERO

TO

CONCERTO

Il pifferaio Ian Anderson incanta la platea del GruVillage Ian Anderson scherza sostenendo che lui conosce Torino quanto i torinesi conoscono lui, ma è certo che ormai è di casa sotto la Mole e dintorni. Dopo il concerto dell’anno scorso per celebrare i 40 anni dell’album simbolo dei Jethro Tull, rieccolo di nuovo questa volta a Grugliasco per aprire gli appuntamenti musicali del GruVillage. I 1.600 posti dell’arena si riempiono in fretta di fans: ci sono quelli con i capelli grigi che seguono Anderson da quando tutti, lui e loro, i capelli li portavano lunghi; ci sono giovani con la maglietta con la sagoma del “pifferaio magico” che accompagnano genitori stupiti eppure contenti che il progressive piaccia anche a loro. E poi è spettacolo puro, con Anderson che si muove e quasi danza, si ferma nella posa tipica su una gamba sola, con il suo

flauto che ora è come violino ora come chitarra elettrica. Vola via Thick as brick, “A short version” ride Anderson. E Mother goose. E i giovani dai capelli grigi ridono e filmano con i telefonini e tutti insieme ritmano “Too young to die” e via così, con la piccola chitarra alternata al flauto. E quando partono gli accordi di Aqualung è come un’esplosione. Due ore filate tra applausi, ammiccamenti al pubblico, i ringraziamenti, la buonanotte con un “Drive Safely” prima dei bis e gli ultimi applausi. E gli appuntamenti al GruVillage proseguono: domani sera tocca ai Ministri, per un cartellone di prim’ordine. Sabato, invece, apertura della piscina. L’estate al GruVillage è appena cominciata. [a.mon.]

SPETTACOLI Il Festival di piazza San Giovanni tra musica e cultura classica

Un’estate in scena con Plauto Così rivive il Teatro Romano P

rezzi popolari (posto unico 5 euro, ridotto 3 euro) e location suggestive per il Festival di piazza San Giovanni che per il terzo anno consecutivo propone al pubblico spettacoli en plein air in siti archeologici e in palazzi storici. Saranno il Teatro Romano e Palazzo Chiablese le sedi deputate ad ospitare la rassegna nata dalla collaborazione tra la Direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, la Fondazione Teatro Nuovo e gli studenti del liceo Teatro Nuovo. «Un rapporto consolidato il nostro - sottolinea il direttore regionale dei Beni Culturali Mario Turetta , furono infatti proprio i giovani attori del liceo coreutico a mettere in scena nel 2007 uno spettacolo in costume in occasione dell’inaugurazione della nostra sede in piazza San Giovanni». Dieci gli appuntamenti in programma da venerdì prossimo e fino al 20 luglio, suddivisi in due sezioni: teatro musicale e cultura classica. La danza, la prosa e il canto troveranno casa ogni venerdì a Palazzo Chiablese, mentre a fare da cornice alle rappresentazioni dedicate alla comicità di altri tempi sarà il Teatro Romano che ogni sabato, per cinque settimane, sarà palcoscenico quanto mai appropriato per i capolavori di Plauto. Con i giovani talenti del liceo coreutico e con gli attori della Compagnia Torino Spettacoli, in particolare la mitica coppia Adriana Innocenti e Piero Nuti, andranno in scena a Palazzo Chiablese spettacoli come l’ “Action theatre”, cui è affidata l’inaugurazione del Festival, “Voci di Amalia” in omaggio alla scrittrice torinese Amalia Gu-

DIECI APPUNTAMENTI Dieci gli appuntamenti in programma da venerdì prossimo e fino al 20 luglio, suddivisi in due sezioni: teatro musicale e cultura classica. La danza, la prosa e il canto troveranno casa ogni venerdì a Palazzo Chiablese

glielminetti e lo spettacolo di teatro-documento “Porta Palazzo, sangue mediterraneo”, il best seller di Torino Spettacoli “Parlo italiano” di Germana Erba e Irene Mesturino, “Viva Verdi”, serata dedicata

all’anniversario verdiano, e “Il borghese gentiluomo” di Molière, presentato nello storico allestimento creato da Torino Spettacoli per Ernesto Calindri. Tratti invece da Plauto “La commedia dei ge-

melli”, “Il soldato fanfarone” e “Pseudolo l’imbroglione” si alterneranno al Teatro Romano per la regia di Gian Mesturino e Girolamo Angione (info: www.torinospettacoli.it). Luigina Moretti

IN MOSTRA

Le acqueforti di Manzù alla Gam Le acqueforti di Giacomo Manzù, la casa di Michela Pachner e un’installazione di Dafne Boggeri ridisegnano da oggi e fino a settembre alcuni spazi alla Gam. Si inaugurano questo pomeriggio nella Galleria d’Arte Moderna di via Magenta i nuovi capitoli della Wunderkammer, Surprise e Vitrine, progetti a firma rispettivamente di Virginia Bertone, Maria Teresa Roberto e Stefano Collicelli Cagol. È a cura di Lara Conte la mostra dedicata agli “Studi all’ acquaforte” per le Georgiche di Virgilio di Giacomo Manzù, 14 opere grafiche ospitate nella “camera delle meraviglie”che rappresentano un momento fonda-

mentale della produzione incisoria dello scultore di Bergamo. Una ricostruzione della casa di Michela Pachner rappresenta invece la proposta di Surprise. Nell’area dedicata alla ricerca artistica torinese degli anni Sessanta e Settanta trova spazio quella “Scultura chiamata casa” fatta di dipinti, reperti naturali, oggetti d’affezione. Infine, l’ultima tappa della seconda edizione di Vitrine propone il linguaggio della cultura underground di Dafne Boggeri. Le opere, che si inaugureranno alle 18 di oggi, rimarranno esposte fino al 29 settembre prossimo. [l.mo.]

Spettacolando DIBATTITO

PALAZZO MADAMA

CIRCOLO DEI LETTORI

Ebraismo agli amici Lezioni in giardino

Musica per rinascere

ÔProiezioni, curiosità e dibattiti nell’incontro “L’ebraismo spiegato ai mie amici”, che si terrà oggi alle 18, con Baruch Lampronti, della Comunità Ebraica di Torino. Una condivisione di saperi, su una religione che è anche stile di vita. L’appuntamento è alla Fondazione Camis de Fonseca, in via Pietro Micca 15.

Ô “Musica per rinascere”. È il titolo dell’incontro in programma di stasera al Circolo dei Lettori di via Bogino 9. Nel corso dell’incontro si parlerà di musicoterapia come tecnica come strumento educativo, riabilitativo e terapeutico. Intervengono Umberto De Marchi e Alessandro Urso. Ore 21, ingresso libero.

Ô Come ogni mercoledì pomeriggio nei giardini del castello di Palazzo Madama, tornano le “Lezioni in giardino”. L’appuntamento di oggi è dedicato alle piante aromatiche. Dalle 16,30 alle 18, il curatore del giardino Edoardo Santoro dispenserà consigli. Ingresso e lezione a 5 euro. Info: 011.4429911.

mercoledì 19 giugno 2013

25


Cronaca qui 19 giugno musica per rinascere