Issuu on Google+

MANGIARE & BERE XLIX ! L’AGENDA MANGIARE&BERE È SUL SITO WWW.TORINOSETTE.IT PER INVIARE NOTIZIE E COMUNICARE CON TORINOSETTE FAX: 011/6639036 E-MAIL: TORINOSETTE@LASTAMPA.IT

VENERDÌ 15 ALLA PIAZZETTA DI BROSSO

Piazza Carlina Aperitivi e piatti tipici il 15 e 16 sul tram

LA CORRIERA DEI GOLOSONI IN VALCHIUSELLA

Poker di appuntamenti dedicati alle specialità della cucina regionale questa settimana sui binari del gusto. Si comincia venerdì 15 alle 19,30 sul Ristocolor con l’Aperitivo Genuino a 18 euro, seguito dalla Cena Sapori di Campagna preparata in collaborazione con il Ristorante Celestino di Piobesi: sfogliatella farcita di verdure con fonduta di Raschera, insalatina di gallina bionda del Piemonte con verdure, agnolotti al ragù di Fassone, bocconcini di vitello al Barbera con carote saltate al burro e dolci, tutto accompagnato dai vini Dolcetto e Roero Arneis dell’Azienda Casetta di Montà a 50 euro. Sul Gustotram sabato 16 alle 19,30 si serve invece l’Aperitivo Salumi e Formaggi proposto dal Ristorante Monferrato in collaborazione con l’Agrisalumeria Luiset: salami e lardo, formaggi d’alpeggio con miele e mostarda di frutta, focaccia alle olive, pane casereccio e grissini Rubatà con vini e bevande a 18 euro. Alle 21 segue la Cena Sapori del Piemonte – Storie di Torino, con percorso turistico di due ore a 55 euro: in tavola sfilano tagliere di salumi e salsiccia lardellata, straccetti al rosmarino con guanciale stagionato, carré suino al latte e nocciole e altri piatti abbinati a vini delle Langhe e delle Colline Torinesi. Partenza da piazza Carlina, info ai numeri 011/57. 64.750-733. [M. MAS.]

CHIARA PRIANTE

U

n bus che accompagna alla scoperta di cibo, vino, tradizioni della Valchiusella. Dal 15 marzo ingrana la marcia la Corriera dei golosoni, pullman che, fino al 21 giugno, conduce in ristoranti tipici, ma spesso poco conosciuti, della valle dove degustare piatti tradizionali in serate dedicate a cultura e prodotti di queste zone. Venerdì 15 alle 19,30 dal piazzale Fs di Strambino, o alle 20 dalla piazzale Fs di Ivrea, parte il pullman diretto a Brosso. Si va al ristorante La Piazzetta dove, dopo l’aperitivo di benvenuto, arrivano i piatti piemontesi: vitello tonnato, peperoni in bagna caoda, plin al sugo d’arrosto, arrosto «manto del re» con patate fondenti, e poi tripudio di dolcezze in una serata dove si parla delle miniere di Brosso, con racconti e musiche dei minatori. Il 22 marzo dal piazzale di mercato di Rivarolo alle 19,30, o dal piazzale ex Fs di Castellamonte alle 20, parte invece la corriera diretta a Rueglio dove, insieme al menù tipico, va in scena una serata dedicata a margari e tome. Il 29, con partenza da Strambino o Ivrea, cena al ristorante La Tofeja di Vistrorio nella serata dedicata alle erbe della Valchiusella. Calendario e modalità di prenotazione su www.valchiusella.org. Costo 35 euro (a coppia 64), i residenti pagano 23 e i bambini 10. Info: 377/665.85.82. L'Agenda Mangiare & Bere è sul sito all'indirizzo

Piazza Madama Cristina Mercato dalle 9 con trenta gazebo Filiera corta e prodotti a chilometro zero. Torna, domenica 17 marzo, dalle 9 alle 18, in piazza Madama Cristina, l’appuntamento con il mercato di Campagna Amica di Coldiretti Torino. Trenta gazebo gialli dei produttori che effettuano vendita diretta e quattro ditte che si fregiano del riconoscimento Piemonte eccellenza artigiana offriranno ai torinesi frutta e verdura di stagione, piante e fiori primaverili, salumi e formaggi, vino e miele, pane di montagna, dolci e pasta fresca, olio della Liguria e della Puglia. Particolarità di quest’edizione saranno i prodotti con lana di alpaca proposti da Terre Sparse di Carpeneto e la presenza della Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, che, in cambio di un’offerta, offrirà una bottiglia di olio extravergine e un opuscolo sui corretti stili di vita con consigli e ricette di importanti chef. Info: 011/61.77.211; 335/57.73.53.6; e-mail: mercati.to@coldiretti.it - www.torino.coldiretti.it. [G. SER.]

www.torinosette.it

! L’antico ponte che collega Fondo a Tallorno in Valchiusella

IL 21 BRINDISI E DEGUSTAZIONE INAUGURALE

SABATO 16 AL CIRCOLO DEI LETTORI

È NATA LA FOCACCERIA LAGRANGE CHE LANCIA LA “SEMPLICISSIMA” na nuova focacceria si affaccia sul panorama gastronomico torinese. Si chiama Focacceria Lagrange e si trova in via Lagrange 11/f. E’ il nuovo punto a marchio GranOtorino dedicato a sua maestà la focaccia. Per i curiosi e soprattutto per i golosi, l’appuntamento per il brindisi e la degustazione inaugurale è per giovedì 21 marzo dalle 19 in poi. Tra le nuove specialità del locale, troviamo la Gran Torino, prodotta con pasta madre e farina del Mulino

U

! La Focacceria Lagrange

Marino insieme a formaggi come Raschera, Castelmagno e Toma piemontese, oppure la Semplicissima, la focaccia low cost a 0,99 centesimi. In più si è aggiunta la Prelibata, focaccia per intenditori, ottenuta dall’impasto di olive e olio taggiasco. E ancora la focaccia al formaggio, tipica della zona di Recco e l’immancabile farinata in varie versioni, dalla classica a quella con i gianchetti o con i cipollotti. La Focacceria Lagrange ospiterà periodicamente alcuni indiscussi maestri della tradizione ligure come Biagio della Baracchetta, e Vittorio Caviglia. [F. PAN.]

IL RAPPORTO TÈ-CIOCCOLATA CON LA LETTERATURA l tè genera un’ardente prontezza, disperde l’oppressione, mantiene vigile l’occhio e lucida la testa; anima il pensiero, infonde rinnovato vigore all’invenzione, purifica cuore e mente (…). Così il medico scozzese Thomas Short descrisse nel suo «Discourse on tea» i pregi di questa bevanda dal forte richiamo esotico, che al pari di caffè e cioccolata sedusse tanti scrittori e poeti. Proprio all’esotismo e al rapporto del tè e della cioccolata con la letteratura è dedicato il terzo ed ultimo appuntamento del ciclo «X Food_Factor», in programma sabato 16 alle ore 17 al Circolo dei Lettori di via Bogino 9: i critici gastronomici Clara e Gigi Padovani coordineranno l’incontro con Giovanni Tesio, critico letterario, durante il quale si affronterà il tema dell’esotismo ricordando il saggio di Piero Camporesi «Il brodo indiano» e si ripercorrerà la diffusione nella società delle tre bevande che conquistarono l’Età dell’Esotismo partendo dalle «coffee house» nate in Inghilterra nel 1680 circa. Ingresso libero, informazioni e prenotazioni allo 011/43.26.827. [M. MAS.]

I

! Il curioso incontro al Circolo


13_03_15_torinosette_xfoodfactor