Issuu on Google+

TEMPO LIBERO

TO

giovedì 14 febbraio 2013

17

ALLA FONDAZIONE ACCORSI OMETTO L’“OMAGGIO A FONTANESI” Antonio Fontanesi, il fondatore del paesaggismo piemontese, figura centrale nella pittura italiana dell’Ottocento, trascorse gli ultimi anni della sua vita in una soffitta di via Po a Torino. Oggi, a più 130 anni di distanza, l’artista emiliano torna in questo stesso edificio per abitarlo attraverso le sue opere, esposte in una mostra allestita fino al 16 giugno prossimo. Si inaugura questo pomeriggio alla Fondazione Accorsi Ometto “Omaggio a

Spettacolando LUTTO

Addio alla Genovesi ÔLutto nel mondo del teatro. Si è spenta lunedì scorso a Torino all’età di 41 anni, a seguito di una fulminea malattia, Federica Genovesi, costumista e storica collaboratrice di Valter Malosti. La fotografa, pittrice e disegnatrice di La Spezia era impegnata nella lavorazione dei costumi dell’ultimo spettacolo “Amleto”, che debutterà il 25 febbraio prossimo. I funerali si terranno oggi alle 10,30 al Cimitero Monumentale di Torino. OFFICINE CORSARE

Stasera ecco Denise ÔDenise, la giovane cantautrice prodotta dalla casa discografica torinese Ma9 e appena selezionata da Mtv come artista del mese, arriva questa sera alle Officine Corsare di via Pallavicino 35 bis dopo il successo dell’ ultimo album “Universe”. Un San Valentino in musica tutto da vivere che proseguirà con un dj set tutto al femminile. Prime note alle 22, ingresso gratuito.

BARETTI

Ecco “Harlekin” Ô“Harlekin”, tra i capolavori riconosciuti di Karlheinz Stockhausen ritorna alla ribalta questa sera e domani dalle 21 sul palco del Teatro Baretti (via Baretti 4). L’opera è interpretata da Michele Marelli, a lungo fedele collaboratore del compositore nato a Kerpen. Biglietti a 10 euro (ridotto a 8 euro).

CINEMA GOBETTI

Lo show di Boccaccio ÔDalle Torri Gemelle al governo Monti fino alle clamorose dimissioni di Papa Benedetto XVI. Piccoli e grandi eventi che hanno sconvolto l’ultimo decennio e che questa sera sono al centro di “2013L’alba della una nuova era”, conferenza-spettacolo di Giorgio Boccaccio, esperto comunicazione umana e personal coach. La serata, organizzata dall’Anna Cuculo Group, costa 10 euro. Dalle 21 al Cinema Gobetti di San Mauro (via Martiri della libertà 17).

SPECIALE San Valentino

Fontanesi”, la rassegna curata da Giuseppe Luigi Marini e organizzata in collaborazione con Arte Futura di Giuliana Godio che ripercorre l’intera parabola creativa del pittore di Reggio Emilia. Una selezione di una trentina di lavori, tra oli, acquerelli, disegni, fusains, litografie e acqueforti, traccerà un percorso artistico che proprio nel periodo torinese conobbe uno dei suoi momenti più significativi. Da segnalare, tra le opere presenti

nel museo di via Po 55, i quattro famosi ovali commissionati all’autore da Cristiano Banti e il grande disegno ginevrino del 1851, mai esposto in precedenza, da cui il pittore trasse una serie di tavole litografiche per l’album di vedute ginevrine del 1854-55. L’inaugurazione della mostra, assolutamente da non perdere, avrà inizio a partire dalle 17.30. [l.mo.]

CIRCOLO LETTORI ”Coliandro” oggi a Torino presenta il suo “Sette ore per farti innamorare”

San Valentino secondo Morelli: «Ecco come sedurre una donna» Alessandra Ariagno

H

ai sette ore per farla innamorare di te, come la conquisti? Niente di meglio del giorno di San Valentino per scoprirlo. A risolvere il dilemma è l’attore napoletano Giampaolo Morelli, per tutti l’ispettore Coliandro, ora in veste di scrittore, nonché di guru nell’arte del rimorchio, per sfoggiare le sue tecniche di seduzione, raccolte nella commedia romantica “Sette ore per farti innamorare”, edito da Piemme. Chi a San Valentino rimarrà solo si rincuori: Morelli in versione Cupido sarà oggi al Circolo dei Lettori alle 18,30 per sfogliare le pagine del romanzo, elargendo consigli agli innamorati ancora non corrisposti, proprio nel giorno più romantico dell’anno. «Mi sono chiesto cosa attrae le donne – spiega l’attore, fidanzato, ma senza dare troppo nell’occhio, con Gloria Bellicchi, Miss Italia 1998 -. Poi sono andato oltre, codificando regole precise per sedurle: esiste una comunità che si muove nella rete e si scambia informazioni sulle tecniche di seduzione. Li ho seguiti, filmati e intervistati. Sono seduttori professionisti che su internet perfezionano le loro strategie». Ed ecco, quindi, l’idea di scrivere un libro che suggerisca l’approccio giusto, lavorando sul sex appeal, sottolineando le frasi da dire e quelle da dimenticare. D’altronde, per Morelli, l’arte del rimorchio è una scienza esatta. «Sono tecniche per gli uomini insegnate nel romanzo da una donna – continua Morelli -.Ci vuole una media di 7 ore per conquistare e sedurre. Fondamentale è il linguaggio del corpo, il 90% della comunicazione è non verbale. Ma prima bisogna superare la timidezza». Niente di più facile, seguendo le dritte

AMATO Giampaolo Morelli oggi in città in versione scrittore. Sotto, la copertina di “Sette ore per farti innamorare”

del libro: «dicono gli psicologi che bisogna pensare a chi ti mette in soggezione mentre è seduto in bagno sul water. Sono tecniche vere che funzionano e che ho sperimentato, ovviamente per la scienza». Protagonista del libro è Paolo De Martino, giornalista di economia. Un ragazzo per bene con tutte le carte in regola sia nel lavoro che nell’amore. Almeno fino a quando non trova la sua fidanzata a letto con il suo capo. Così si licenzia e finisce a lavorare nella redazione di Macho Man un settimanale di attualità per il pubblico maschile. Dopo una serie di interviste a estetisti, personal trainer e coiffeur di grido, gli viene assegnato un pezzo sull’Artista del Rimorchio. Paolo dovrà conoscere un guru che insegni a sedurre una donna in sole sette ore. Chi meglio di Valeria, bella, sexy e con le idee molto chiare. Ovviamente il giornalista le farà da cavia, con tutti gli imprevisti del caso.

APPUNTAMENTI

Una notte romantica tra arte e iniziative Almeno per un giorno, via libera al romanticismo, con l’inno all’amore di San Valentino, che diffonderà un’atmosfera afrodisiaca su e già per la città. L’associazione Barburin, stasera dalle 20, con ritrovo in piazza San Carlo, propone “Turin in love”, una visita guidata su amori e tradimenti nella Torino del passato. In programma, tutto il gossip dei personaggi importanti transitati in città con tanto di apericena sulla via del Re. Pass per due a 50 euro. Oggi, poi, nei musei torinesi si entra in due con un solo biglietto: aderiscono 32 siti museali del territorio tra cui Museo di Scienze Naturali, Palazzo Carignano, Gam, Palazzo Madama, Museo del Cinema, Museo Olimpico e J Museum. Al Mauto sono in programma visite guidate teatrali, all’Egizio si seguirà il percorso “Il mio cuore segue il tuo amore” tra faraoni e sarcofagi, a Palazzo Reale si indagherà nei matrimoni dinastici, a Palazzo Carignano saranno ripercorse le vicende delle coppie principesche, al Museo Archeologico si farà luce su crimini d’amore.

Per chi preferisce il cinema, stasera alle 20 ai Due Giardini e Fratelli Marx in diretta dal teatro Alla Scala di Milano, sarà proiettato “Notre Dames de Paris”, con l’etoile Roberto Bolle. Cena romantica invece all’Hotel Golden Palace, con menu degustazione a 45 euro e pacchetti speciali per la notte, la colazione e la spa. Alla pausa pranzo ci hanno pensato Caffè Vergnano e Tramezzino.it che nel locale di via Calandra propongono due tramezzini, un valentine cake e in omaggio un caffè espresso. Il box degustazione è disponibile anche in modalità take away, per un regalo - con biglietto e bocciolo di rosa - alla dolce metà indaffarata in ufficio. Il Circolo dei Lettori sabato alle 15,30 proporrà perfino un corso per imparare a piacersi e a piacere agli altri (5 euro), mentre la Fondazione Cosso si rivolgerà agli innamorati di Cesare Pavese per un weekend letterario sui luoghi pavesiani con sconti del 50 per cento sui biglietti. [al.ar.]


13_02_15_cronacaqui_sanvalentino