Page 1

GUBBIO quindicinale d’informazione Martedì 12 Giugno 2018 Anno VI Numero 91

www.15giorni.it

SI VA SULLA VECCHIA STRADA

SEMPRE PIÙ EUGUBINI SONO TORNATI A TRANSITARE NELLE FRAZIONI A EST DELLA STATALE PIAN D’ASSINO, DA SAN MARCO A BRANCA, PER LA PERICOLOSITÀ E LE MULTE SUL NUOVO TRACCIATO. INTENSIFICAZIONE PREVEDIBILE CON L’ATTIVAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO “VERGILIUS”

Hai qualche cm o kg da perdere? Noi abbiamo la soluzione che fa per te! 4 SETTIMANE, 8 SEDUTE SOLO 100 € Per riattivare il metabolismo e perdere velocemente cm e kg di troppo!

Ti aspettiamo a Gubbio in VIA BENEDETTO CROCE 89 Info: 350.0077405


Finalmente Sole!

fiori e profumi per l’estate

 Da lunedì a sabato: 8.30 -12.30 / 15.00 - 19.00 | Domenica: 9.00-13.00  Via Perugina (Bivio Ortoguidone) - GUBBIO  075 922 1177 |  www.ilgarden.com |  ilgarden@tiscali.it |  Il Garden


COPERTINA

Sta tornando di moda la vecchia Pian d’Assino

SI VEDONO SEMPRE PIÙ VEICOLI EUGUBINI TRANSITARE FRA SAN MARCO E BRANCA: È LA RISPOSTA ALLA PERICOLOSITÀ E AL TIMORE DELLE MULTE SUL NUOVO TRATTO. CON L’ATTIVAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO “VERGILIUS” È PREVEDIBILE UN AUMENTO DEL TRAFFICO NELLE FRAZIONI A EST di MASSIMO BOCCUCCI

L’abbiamo maledetta mille volte quella vecchia strada a est, da San Marco a Branca, segnata per decenni dai lutti per gli incidenti a catena. Così come adesso stiamo maledicendo questo nuovo tratto, nato già vecchio per colpa della miopia e l’ideologia fallimentare di certa politica di retroguardia. Il traffico si intensifica sempre di più da quando è stata aperta la bretella della Perugia-Ancona che s’interseca con la Branca-Schifanoia. Quel tracciato, all’apparenza scorrevole, nasconde le insidie e induce ad aumentare la velocità con sorpassi azzardati mentre il fondo stradale lascia spesso a desiderare tra buche e avvallamenti che diventano una trappola. Gli incidenti, con il tributo di vite umane, sono più di una minaccia e la prospettiva dell’attivazione del sistema di controllo della velocità “Vergilius” viene vista come un deterrente che non risolverà i problemi. Puntare tutto sul controllo può infatti non essere sufficiente. Per ora, dopo gli incidenti e le polemiche, c’è stata una presenza maggiore di vigili urbani appostati con gli autovelox per controllare e al contempo fare cassa. CAMBIO DI ROTTA La pericolosità e il timore delle multe hanno indotto molti eugubini a riscoprire il vecchio tratto, preferendo transitare verso San Marco, Padule, Torre Calzolari e Spada per raggiungere l’ospedale di Branca oppure allacciarsi alla Branca-Schifanoia e la Perugia-Ancona. Nessuno avrebbe pensato di dover riscoprire e rivalutare la Pian d’Assino nel suo tracciato originario. Non ce ne vorrà don Ubaldo Braccini, il

parroco oggi novantenne che si è battuto con orgoglio e senso civico perché vi fosse un altro tracciato. Lui aveva visto giusto e ha mobilitato i cittadini di quelle zone che piangevano lutti e disastri. I politici cavalcarono di tutto, salvo poi far varare e realizzare un progetto assurdo, inadeguato e già vecchio come disse il 9 maggio 2005 apertamente tra l’imbarazzo dei presenti il vescovo Mario Ceccobelli da poco insediato, all’inaugurazione della Montefiore-Branca. Quella che sembrava una conquista, ha rivelato ben presto i suoi lati peggiori. MINACCIA VERGILIUS Oggi che la situazione viaria a est è sfuggita di mano (mentre a ovest siamo impantanati col blocco dei lavori sul tratto da Mocaiana al bivio per Pietralunga) c’è la voglia di tornare all’antico: gli eugubini preferiscono sempre di più riprendere la vecchia strada. È prevedibile un’intensificazione del fenomeno quando sul nuovo tratto verrà attivato “Vergilius” che viene percepito come una minaccia, con risvolti soprattutto economici per le casse pubbliche, più che una risorsa per migliorare le cose. Ci vorrebbero delle soluzioni protettive che impediscano i sorpassi nei punti più delicati, con un’ampia segnaletica per far capire che quel tracciato non è scorrevole come sembra. Ma i politici preferiscono partecipare ai tavoli istituzionali invece che chiamare tecnici all’altezza per farsi dare soluzioni pratiche vantaggiose.

3

Utilizziamo prodotti professionali

s.n.c. di Elisabetta Gaggiotti

NO VIT

LAVASCIUGA PROFESSIONALE

À TRATTAMENTO SCALE E PAVIMEN TI

PULIZIA UFFICI - APPARTAMENTI CENTRI COMMERCIALI TRATTAMENTI PROFESSIONALI PAVIMENTI E VETRATE Loc. San Donato, 88 - 06024 Gubbio (PG) Tel. 392.1768060 Mail elisabetta-gaggiotti@libero.it


Anastasi: “Il Comune a misura di cittadino”

POLITICA

LE REALIZZAZIONI E INIZIATIVE DELL’ASSESSORE LORENA ANASTASI CON DELEGA ALLE RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE, INFORMATIZZAZIONE, SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA

4

Assessore Anastasi, quale ritiene sia stato il segno più importante del suo impegno politico-amministrativo fin qui? “Sicuramente l’avvio dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico e le nuove modalità di comunicazione con i cittadini. L’Urp in via della Repubblica è il punto di riferimento unico per tutti gli adempimenti comunali: cittadini e imprese possono rivolgersi all’ufficio presentandosi di persona o utilizzando appositi strumenti digitali. La comunicazione istituzionale è stata rivoluzionata, con l’utilizzo di nuovi strumenti social (pagine Facebook ufficiali di Comune, Urp e sindaco, profilo ufficiale Instagram Urp), e con il potenziamento di quelli pre-esistenti. Inoltre, ho attivato un sistema di newsletter via email che informa la cittadinanza su tutte le azioni e novità dell’ente, e un sistema di sms che avvisa la popolazione su situazioni di urgenza ed emergenza, a disposizione dei cittadini iscrivendosi dal sito web ufficiale del Comune, anch’esso completamente rinnovato”. Più in generale che tipo di segnali sul piano strategico e operativo ha inteso mandare e lasciare? “In particolare due progetti: controllo strategico-operativo e Ufficio del Giudice di Pace. Il primo consentirà al cittadino di avere un quadro, tramite strumenti digitali, dell’avanzamento dei primari progetti amministrativi e di come si stanno investendo le risorse. La riapertura del Giudice di Pace mi ha vista coinvolta in prima persona a fianco del sindaco, fin dalle prime fasi in risposta ai requisiti fissati dal ministero, nonché in tutta l’organizzazione con i sindaci dei Comuni della fascia”. La macchina comunale è cambiata? “La riorganizzazione è stata pensata per consentire alla macchina di rispondere alle continue necessità di aggiornamento e crescita delle competenze. È un percorso complesso, fatto di formazione continua e adozione di strumenti tecnologici. Sono soddisfatta di quanto è stato svolto grazie alla collaborazione del personale, anche se restano da compiere diversi passi per proseguire nella professionalizzazione di tutte le figure”.

di MASSIMO BOCCUCCI

Lei si occupa di semplificazione amministrativa e accesso ai servizi comunali: cosa è stato fatto e quanto si può ancora fare? “Semplificazione e accesso ai servizi significa possibilità di usufruire di quest’ultimi con la più ampia disponibilità oraria, anche senza recarsi di persona presso gli uffici, con chiari interlocutori e tempi di risposta. Ho portato avanti più progetti in questa direzione: il lancio dell’App ufficiale del Comune nelle prossime settimane, l’arrivo entro l’anno della fibra ottica pubblica, l’adozione di PagoPa e Spid, il rilascio della carta di identità elettronica. Non appena le possibilità di spesa ce lo consentiranno, renderemo accessibili tutti i servizi comunali mediante internet: a qualunque ora, da casa o dal lavoro, il cittadino potrà avviare autonomamente i procedimenti”. Il sindaco Stirati ha già annunciato la propria ricandidatura: prevede il sostegno della stessa attuale coalizione o ci saranno novità? “I risultati raggiunti sono indubbiamente rilevanti, pertanto ritengo che vi sia una buona base di partenza per rafforzare un gruppo che ha svolto il lavoro al meglio delle possibilità”. Liberi e Uguali ha preso le distanze da Stirati, mentre Sinistra Italiana che è la sua ala di riferimento ha confermato la fiducia. La sinistra eugubina quante anime ha? “La sinistra italiana, in genere, è un insieme di tante espressioni e valori. Gubbio non fa eccezioni, e nel suo piccolo ha molte sfaccettature. Mi auguro che presto possa esserci occasione di aprire finalmente anche nel nostro territorio un dialogo costruttivo”. È pronta a rimettersi in gioco anche nel 2019? “La mia disponibilità a dare supporto al sindaco Stirati è immutata, e certamente, anche se in questa fase è prematuro parlare di rimettersi in gioco, il sindaco avrà il mio sostegno per la conclusione al meglio di questo quinquennio e per il rilancio della prossima nuova azione amministrativa”.

Polo Commerciale Fontarcano

ELETTRAUTO

FILIPPETTI & GHIRELLI ANTIFURTI SATELLITARI

ANTIFURTI SATELLITARI BATTERIE / IMPIANTI HI-FI / ANTIFURTI MOVITRAK ACCESSORI AUTO / PIOMBATURA TACHIGRAFO

Via Nuova di Fonte Arcano / 075.922 08 37

ELETTROMECCANICA IMPIANTISTICA ELETTRICA E D’AUTOMAZIONE RIVENDITA E ASSISTENZA ELETTROUTENSILI ELETTROPOMPE - MOTORI ELETTRICI MATERIALE ELETTRICO

Tel. 075 9276116 - Fax 075 9228631 - Mob. 335 6178295 Mail fausto@etegubbio.it

Bivio Contessa Gubbio


POLITICA

M5S, DONNE IN SUBBUGLIO

PER ORA ORA RESTA IN CORSA SOLO SARA MARIUCCI. REAZIONI DA ELISA NERI E LUCIA ZOPPIS CHE SI CHIAMANO FUORI. IL MOVIMENTO ANNUNCIA LE PRIMARIE E PENSA ALLA GIUNTA STIRATI: “A QUESTA AMMINISTRAZIONE VA RICONOSCIUTA UNA GESTIONE OCULATA DEL BILANCIO E UN’ONESTÀ INDISCUSSA, POI SUL RESTO HA FALLITO” Per ora resta in corsa solo Sara Mariucci. Si vedrà se i 5 Stelle punteranno tutto su una donna (lei e altre), oppure usciranno fuori delle sorprese. Le nostre anticipazioni hanno fatto rumore, con reazioni a catena, che hanno prodotto l’effetto di qualche smentita di rito (nel movimento del resto si cambia idea: Di Maio si è presentato premier e ora fa il ministro, mentre il candidato ministro Conte è diventato premier) e di qualche ritiro dalla scena. Il gruppo consiliare dei grillini, con la stessa Mariucci, Rodolfo Rughi e Mauro Salciarini, ci fa sapere che si terranno le primarie e bacchetta la stampa scimmottiando un po’ Grillo ma anche un noto politico locale al quale gioco lungo non è andata granché bene. MANIFESTO POLITICO “Il nostro candidato sarà sicuramente una persona forte - scrivono i consiglieri comunali a 15 Giorni -, ma soprattutto non sarà un sindaco solitario. Ci interessa infatti che Gubbio diventi parte attiva di una rete regionale, nazionale ed europea che stiamo costruendo attivamente da 5 anni. L’isolamento politico al quale sono costrette le liste civiche (per quanto composte da persone stimabili) ha testimoniato in questi anni la quasi impossibilità di portare avanti progetti importanti per il nostro Comune, per mancanza sia di collegamenti che dell’impossibilità di confrontarsi con ambienti in cui certi problemi sono stati già affrontati e risolti”. I grillini, dopo il 37% ottenuto il 4 marzo, lanciano la sfida: “Siamo sicuri che anche a Gubbio cambieranno le cose e da molto tempo ci stiamo muovendo per poter essere protagonisti di questo processo”. COMPLIMENTI ALLA GIUNTA I consiglieri 5 Stelle vanno oltre, riservando qualche pensiero alla Giunta Stirati: “A questa amministrazione va riconosciuta una gestione oculata del bilancio

e un’onestà indiscussa. Ha però fallito completamente su molti punti importanti, e proprio per il fatto che è politicamente isolata. Il Consiglio Comunale è ridotto a un inutile suppellettile, la partecipazione dei cittadini è minimale e non si parla più di modifica dello Statuto. Sulla gestione dei rifiuti ha giocato di rimessa per rimediare agli errori del suo assessore, l’unità di progettazione europea intersettoriale è fallita, la riforma del personale non è pervenuta, la gestione del centro storico è al palo, le politiche per le frazioni a zero”. SFOGO SOCIAL Su Facebook hanno reagito Elisa Neri e Lucia Zoppis alle indiscrezioni sul loro coinvolgimento, evidenziando l’appartenenza ai 5 Stelle e chiamandosi fuori dai giochi. La giornalista Neri, già militante di Rifondazione Comunista e passata alla storia per le serate roventi passate al Circolo Lenin in largo Domeniconi a contrastare Goracci prima che diventasse sindaco, vede sulla scena del totosindaco (che viene fatto ovunque) delle oscure manovre “per creare problemi, divisioni e zizzania. Auguro agli amici grillini di Gubbio un buon lavoro, suggerisco prudenza e riservatezza, e spero che sapranno lasciare il segno con politiche incisive e coraggiose”. Intanto, Elisa Neri ha raccolto diversi “mi piace” sulla prospettiva di una sua candidatura a sindaco e chissà se sull’onda di questa spinta popolare non decida di candidarsi davvero. Lucia Zoppis esclude la sua scesa in campo e spiega “di aver scoperto grazie al movimento 5 Stelle che il mio sogno di ragazza di costruire un mondo migliore forse si potrebbe avverare”. M.Boc.

5

E OFFEER2T018 ESTAT

RECINZI IN LEGNONI O

VOLI A T E E I SED INO D R A I G DA

ALTALEN E PISCIN E E

Mangimi & Accessori

* Mangimi Royal Canin, Hill’s, Trainer, Eucanuba * Accessori per animali, gabbie per uccelli delle migliori marche (Ferplast, Ferribiellae)

Via dell’Arboreto - 06024 Gubbio (Pg) - Tel. e Fax 075 9272288


CULTURA

Anche Gubbio aspetta il ritorno del Lisippo

IL TRIBUNALE DI PESARO HA EMESSO LA SENTENZA CHE CONFISCA AL GETTY MUSEUM LA STATUA DELL’ATLETA VITTORIOSO ATTRIBUITA ALLO SCULTORE GRECO E CHE COINVOLSE LA CITTÀ Il tribunale di Pesaro ha deciso che il Lisippo deve tornare in Italia. Il giudice Giacomo Gasparini ha rigettato, l’8 giugno scorso, l’opposizione dei legali del Getty Museum contro la confisca della statua dell’Atleta Vittorioso, attribuita allo scultore greco Lisippo, alta un metro e mezzo, fatta risalire al IV o III secolo avanti Cristo. Il bronzo era stato rinvenuto nel 1964 al largo della costa marchigiana da pescatori di Fano e, pendenti procedimenti penali in Italia, era transitato per Gubbio, Londra, Monaco di Baviera fino a ricomparire nel 1977 nella collezione del museo americano Getty. Il museo avrebbe acquistato la statua per quasi 4 milioni di dollari. Si tratta di una delle statue più pagate della storia, la stima attuale ruota attorno ai 16 milioni di dollari. Con l’ordinanza si esclude l’estraneità e la buona fede del museo al momento dell’acquisto e si riafferma come il provvedimento ablativo sia “lo strumento di tutela necessario per consentire all’Italia di riacquistare la disponibilità del bene sottratto”. Per la terza volta il tribunale pesarese ha ordinato la confisca del Lisippo come corpo del reato di esportazione illecita, perché bene culturale appartenente al patrimonio indisponibile dello Stato italiano. Ha cantato vittoria la città di Fano, che attraverso l’associazione “Cento Città” ha intrapreso TOUR DI GRUPPO

TOUR DI GRUPPO

L’ETERNO E IL TEMPO: TRA MICHELANGELO E CARAVAGGIO 17 GIUGNO

Visita guidata alla mostra “L’eterno e il tempo: tra Michelangelo e Caravaggio” in esposizione presso il Museo di San Domenico di Forlì. Pranzo in trattoria a Bertinoro (incluso). Nel pomeriggio visita guidata di Bertinoro, il “Balcone d’Italia” e patria della piadina romagnola, e di Polenta tanto cara al Carducci

ULTIMI POSTI

una battaglia di impatto popolare. Il contenzioso è durato 11 anni e l’ordinanza è stata depositata dopo un’attesa di oltre 4 mesi. Ricordiamo come nei passaggi giudiziari, si sia occupato della vicenda anche il giudice Sergio Matteini Chiari. LA SENTENZA Il giudice, si legge nel provvedimento, “conferma la confisca disposta il 20 febbraio 2010 della statua attualmente detenuta al JP Getty Museum, ovunque essa si trovi”. Una decisione importante e forse fondamentale nel contenzioso instaurato a partire dal 2007 dalla Procura della Repubblica perché la comunità nazionale e in particolare Fano acquisiscano per via giudiziaria la disponibilità dello straordinario reperto archeologico ripescato da un motopeschereccio fanese nel 1964 dal fondo dell’Adriatico, dove era finito per un naufragio durante un trasporto nell’antichità e sbarcato a Fano. Allora i pescatori, invece di segnalare il rinvenimento allo Stato, come la legge li obbligava a fare in cambio una ricompensa in denaro, vendettero segretamente la statua, del cui valore non erano consapevoli. Il Lisippo fini così nel mercato clandestino, a Gubbio, poi a Monaco e Londra e infine negli Usa, rispuntando nel 1977, restaurato e nello splendore di un’opera d’arte unica, esposto nella villa di Malibù del Getty Museum. Il giudice chiarisce della buona fede del terzo acquirente, al quale secondo la Cassazione il reato non può essere opposto, e conclude che “nel 1977 il museo ha ignorato per colpa che la statua non era mai stata presentata alla Dogana”. M.Boc. TOUR DI GRUPPO

SERMONETA E GIARDINI DI NINFA

MONTECASSINO, GAETA & PONZA

Giornata dedicata alla visita guidata di Sermoneta, uno dei borghi più suggestivi e più belli dell’intero Lazio. Simbolo indiscusso del paese è il Castello Caetani che visiteremo insieme al centro città. Pranzo in agriturismo (incluso). Pomeriggio dedicato alla visita dell’Oasi di Ninfa: dichiarato Monumento Naturale nel 2009 è un bellissimo giardino all’inglese creato dove un tempo sorgeva la città medievale di Ninfa i cui resti sono ancora visibili ISCRIZIONE ENTRO IL 18/06

Weekend rilassante tra storia, cultura e natura. Visita guidata all’Abbazia di Montecassino, uno dei monasteri benedettini più noti in tutto il mondo. Trasferimento a Gaeta e pranzo (incluso). Nel pomeriggio visita del centro storico, nel quale dominano i Castelli Angioino ed Aragonese, e della Grotta del Turco sita nei pressi del Santuario della Montagna Spaccata. Pernottamento e cena in hotel. Il giorno seguente, battello per Ponza e visita dell’isola. ISCRIZIONE ENTRO IL 14/07

07 LUGLIO

25-26 AGOSTO

7

TOUR DI GRUPPO

GIARDINI DI SIGURTA, SANTUARIO MADONNA DELLA CORONA VITTORIALE E LAGO DI GARDA

21-22-23 SETTEMBRE Weekend lungo per apprezzare le bellezze naturalistiche che solo i Giardini all’inglese di Sigurtà ed il Lago di Garda sanno regalare. Il tutto arricchito dallo spettacolare quanto mistico Santuario della Madonna della Corona, incastonato nella roccia, e dalla visita all’imponente Vittoriale di Gabriele d’Annunzio ISCRIZIONE ENTRO IL 18/08

Via Campo di Marte 46 - GUBBIO Tel. 075 927 15 40 Mail giringiro@pinguinoviaggi.net Web www.giringiroviaggi.com GiringiroViaggiGubbio


ATTUALITÀ

Quelle vittime innocenti meritano di essere ricordate A POCHI GIORNI DALLA RICORRENZA DELL’ECCIDIO DEI QUARANTA MARTIRI SI RIAPRE IL DIBATTITO SUL RICORDO DOVUTO AI NUMEROSI CADUTI PER MANO DELLE MILIZIE TEDESCHE. “NON CI SI PUÒ DIMENTICARE DI TUTTI COLORO CHE HANNO SACRIFICATO LA LORO VITA IN QUEI MESI DEL ‘44”, SPIEGA MAURO PIEROTTI

8

Ogni anno la comunità eugubina non manca di ricordare le tante vittime immolate sull’altare degli ultimi scampoli della Seconda Guerra Mondiale. Del resto il periodo che va da marzo a luglio del 1944 ha lasciato profonde ferite nel cuore degli eugubini, nonostante a guerra fosse agli sgoccioli tanto da far crescere in molti la speranza di poter tornare a una vita quanto più normale. Fu invece un periodo segnato da tantissimi lutti, i quali non si esaurirono certo con l’eccidio dei quaranta Martiri, certamente il fatto più eclatante rimasto nella memoria collettiva, unitamente all’uccisione di Umberto Paruccini che venne colpito mentre saliva gli stradoni che conducevano alla Basilica di Sant’Ubaldo con alcune provviste. Quella lunga e cruenta scia di sangue si aprì a primavera ed ebbe uno dei suoi picchi il 13 giugno con il bombardamento sul ponte di Branca che costò la vita a 13 persone. Seguirono pochi giorni dopo altre due vittime in località Sant’Angelo, nei presi della Serra di Burano, e ancora altre tre nella zona di Villamagna e altrettante a Padule. In verità il numero fu di gran lunga superiore, con le milizie tedesche che in quelle settimane mostrarono una ferocia e una cattiveria inaudite. Non esiste un elenco definitivo o aggiornato nel dettaglio, ma è evidente come il “sacrificio” di quegli eugubini meriti un’attenzione e una valenza simile a quella tributata per altre tragedie legate a quel funesto 1944. RICORDO DOVEROSO. Nel gennaio del 2011 l’allora Consiglio Comunale approvò all’unanimità un ordine del giorno intitolato “Riconoscimento della memoria di tutti i civili che morirono nel Comune di Gubbio nel 1944 durante la seconda guerra mondiale”. La questione venne portata all’attenzione dall’associa-

di ROBERTO BARBACCI

zione “Eugubini nel Mondo” che nell’occasione ribadì anche la necessità di arrivare a stilare un elenco definitivo di tutte le vittime dei crimini commessi dai soldati tedeschi in quel drammatico periodo storico della vita cittadina. Al contempo l’associazione chiese anche di realizzare una lapide o un cippo a ricordo di tutti quei civili che persero la vita per mano delle milizie naziste: “A distanza di anni ci ritroviamo ancora senza una risposta”, spiega Mauro Pierotti. “Il giugno del 1944 fu un periodo tragico per Gubbio, nel quale oltre all’eccidio dei quaranta Martiri si contarono numerose vittime innocenti che in quei giorni segnarono irrimediabilmente la vita di tante famiglie. L’evento del 22 giugno 1944 ha segnato la storia di un’intera città, ma accanto ad esso ci sono stati tanti altri accadimenti che non possono finire nel dimenticatoio. Come associazione siamo arrivati a contare più di 50 vittime di cui nessuno parla. Crediamo sia giunto il momento di riconoscere anche a quei caduti il giusto tributo per il sacrificio fatto, a costo della loro vita”. Buona parte di quei fatti sono stati riportati anche in un lavoro di tesi di laurea realizzato nel novembre del 2011 dall’eugubino Filippo Fumaria (relatore il prof. Giancarlo Pellegrini). In precedenza anche Fabrizio Cece nel libro “Don Ubaldo racconta...”, testimonianza di don Ubaldo Braccini sui fatti accaduti dal marzo al luglio del 1944, analizzò quel periodo storico ricordando i tanti episodi di sangue innocente avvenuti al passaggio del fronte. “Il tributo di sangue dato da Gubbio in quel periodo - conclude Pierotti - fa della città un vero e proprio “luogo della memoria”, utile per ricordare all’intera umanità quanto dolore possono arreccare simili crimini di guerra”.

Zanzariere Arredamenti Porte di ogni genere

io e pvc Infissi in legno, allumin r il certificati CE idonei pe % recupero fiscale del 50

Portoni blindati su misura

GUBBIO Loc. Madonna del Ponte - Tel. 075 927 34 11 - Fax 075 922 92 70 www.falegnameriabattazzi.it - battazzialessandro@filepoint.it


ECONOMIA

DAL “GUBBIO EXPRESS” AL “VALDICHIANA GRAN TOUR”

IL CENTRO NOLEGGI MARTINELLI ALLA CONQUISTA DELLA TOSCANA DOPO LA FORTUNATA ESPERIENZA DEL TRENINO INAUGURATO A GUBBIO

di MASSIMO BOCCUCCI In principio era il trenino, con l’apprezzata esperienza di “Gubbio Express” riprendendo il fenomeno in uso nelle grandi città storico-artistiche e di villeggiatura. Poi, il “Chianciano Express” superando i confini dell’Umbria, quindi avanti con il “Montepulciano City Tour” mettendo in azione due minibus elettrici. Adesso il Centro Noleggi Martinelli di Martinelli A. & M. Snc parte a luglio con un altro servizio che interessa la Valdichiana Senese, ma anche la Val d’Orcia e l’alto Trasimeno. Marco Martinelli si è messo, con il figlio Mattia, in un’altra avventura: si tratta di “Valdichiana Gran Tour”, attivato dalla collaborazione tra l’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, la Strada del Vino Nobile e dei Sapori della Valdichiana Senese. Ogni giorno un pullman Gran Turismo da 30 posti con tetto apribile in cristallo, effettuerà quattro corse lungo un percorso prestabilito. I PERCORSI A regime, il servizio sarà attivo dal primo aprile al 31 dicembre su un’area vasta, come una novità assoluta a livello nazionale. Tre sono gli itinerari. Il Tour Rosso (“Tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia”) sarà attivo il lunedì, mercoledì e giovedì con quattro partenze da Chianciano Terme (ore 11.35, 13.40, 16.45 e 18.50) con fermate a Montepulciano, Torrita di Siena, Montefollonico, Pienza e Monticchiello, prima di fare ritorno a Chianciano. Il Tour Giallo (“Sulle tracce degli Etruschi”) sarà effettuato il venerdì e la domenica con partenza da Montepulciano (ore 9.30, 11.45, 14.45 e 17) con fermate a Chianciano, Sarteano, Chiusi e Città della Pieve, prima del rientro a Montepulciano. Il Tour Blu

(“Tra vini e Vin Santo”) sarà effettuato di martedì e sabato con partenza da Montepulciano (ore 9.30, 11.22, 14.14 e 16.06) con fermate a Torrita, Trequanda, Castelmuzio, Pienza e Montefollonico, prima del rientro a Montepulciano. Ogni fermata sarà contrassegnata da un totem che fornirà informazioni sulla località e sulle opportunità che offre ai viaggiatori. ORARI E CONDIZIONI La durata dei tour varia dai 90 minuti del Blu e Giallo ai 120 del Rosso, grazie alla formula Hop on-hop off il viaggiatore potrà scendere alla fermata prescelta, soffermarsi a piacimento e risalire a bordo su una delle corse successive, senza dover acquistare un nuovo biglietto. Un tour completo, per un adulto, costerà 14,00 euro oppure 18,00 euro con l’opzione Hop on -hop off. Sono previsti l’abbonamento per due giornate (32,00 euro) e a tre che consente di effettuare tutti i tour in giorni diversi (45,00 euro). Sono previste riduzioni per i bambini fino a 10 anni e per le famiglie con due adulti e due bambini. Il sistema di audioguide per le descrizioni è in italiano, francese, inglese, spagnolo, tedesco e russo. Andrea Rossi, presidente dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese con delega al turismo, ha ringraziato “l’azienda Martinelli, nostro partner tecnico, e in particolare al suo titolare Marco Martinelli, il cui entusiasmo e dinamismo ci hanno sicuramente aiutato per mettere a punto questo servizio”.

“Regalati momenti di assoluto benessere in un ambiente esclusivo” Day Spa Day Spa Spa Day

Ingresso Spa a partire da 35,00 euro a persona Info e prenotazioni: 075.9234601

9


IL CASO

Pensioni del Lussemburgo, mazzate e proteste SEMPRE D’ATTUALITÀ LO SPINOSO CASO DELLE TASSAZIONI SULLA PREVIDENZA SOCIALE ESTERA: INTERVIENE IL DOTTORE COMMERCIALISTA RENZO AMANZIO REGNI PER CHIARIRE NORME E PRECEDURE

10

Sta causando parecchi problemi la vicenda della tassabilità delle pensioni pagate a cittadini italiani dalla previdenza sociale del Lussemburgo. La controversia e complessa situazione deriva da un’interpretazione della legge. La convenzione tra Italia e Lussemburgo contro la doppia imposizione evidenzia con la legge 747 del 14 agosto 1982, all’articolo 18 comma 2 che “le pensioni e le altre somme pagate ai sensi della legislazione sulla previdenza sociale di uno Stato contraente sono imponibili in questo Stato”. Mi sono occupato della vicenda una quindicina di anni fa quando, per un paio di contribuenti, in un contenzioso ottenni in commissione tributaria provinciale (allora di primo grado) non solo il diritto al rimborso, ma cosa ancora più importante, la definitività della sentenza. L’ufficio non propose appello e la questione divenne definitiva. Sulla base anche di documentazione fortemente probatoria (ricordo che il processo tributario è un processo documentale e non testimoniale), si prendeva spunto anche da una pubblicazione dell’Inps del 2002 che sanciva - a differenza di altri Paesi come Belgio, Francia e Stati Uniti - la non tassabilità delle pensioni lussemburghesi nel Paese di residenza del beneficiario, ovvero l’Italia. Il punto è che da quel momento partirono dall’eugubino-gualdese molte domande di rimborso. A quel punto, per evidenti ragioni di gettito, si è mosso il ministero impartendo istruzioni agli uffici affinchè negassero il rimborso, in qualsiasi modo, sia in via amministrativa che in sede contenziosa. Da quel momento un silenzio assordante ci ha accompagnato: l’ufficio non ha mai ritenuto di sindacare in maniera certa la si-

di RENZO AMANZIO REGNI *

tuazione dei soggetti fruitori di pensione lussemburghese, fino ai giorni nostri quando l’amministrazione finanziaria, sollecitata dall’esposto di un contribuente che ha inteso riprendere in mano la situazione, ha demandato alla Guardia di Finanza di procedere a tappeto alla ricerca di coloro che non avevano dichiarato tali redditi. La vicenda coinvolge oltre 500 persone. Dopo la notifica del processo verbale di constatazione, con il documento redatto dalla Guardia Finanza teso ad evidenziare i rilievi, l’ufficio ha già inviato ad alcuni contribuenti il rituale avviso di accertamento. Questo atto o va impugnato, incardinando quindi un pre-processo tributario attraverso il reclamo, dato che l’imposta è inferiore ai 20mila euro, oppure va chiuso attraverso un concordato. In tal modo il contribuente sceglie di accettare quanto sostenuto dall’ufficio, con la possibilità di vedersi ridotte le sanzioni. Pure su questo punto occorre fare chiarezza: la legislazione tributaria dispone che quando la norma presenza condizioni di incertezza, non vanno applicate le sanzioni. In alcuni contraddittori, anche l’amministrazione esplicitamente parla di incertezza della norma. Tant’è che in alcuni casi chiusi con il concordato, non se l’è sentita di abbonare integralmente le sanzioni ma di comminarle in misura estremamente ridotta. Non c’è mai stata da parte del legislatore la volontà di rendere più chiara la norma: bastava includere un avverbio come “solo” o “anche” all’interno del famigerato comma 2 dell’articolo18. Nessuno dei nostri politici territoriali ha risolto concretamente il problema intervenendo nelle sedi opportune per differenziare, almeno, la tassazione a carico di soggetti che hanno contribuito a riportare risorse economiche in Italia, e soprattutto a garantire alle loro famiglie quelle soglie di sopravvivenza che a quel tempo era difficile superare. * DOTTORE COMMERCIALISTA PRIMA ASSOCIATI

VIABILITÀ Sanzioni salate per i non autorizzati se si passa con il rosso nei display che delineano i varchi

MULTE DA 81 A 122 EURO

Attenzione al display: se è verde si può passare tranquillamente, se invece è rosso possono entrare soltanto gli autorizzati la cui targa è stata inserita nel data base del comando di polizia municipale. Ora si fa sul serio, dopo la fase sperimentale, nelle zone a traffico limitato con orari diversificati a seconda del punto di accesso al centro storico. Chi entra nelle ore di chiusure senza autorizzazione si vedrà rifilare la multa di 81 euro per il solo transito (122 euro se c’è anche la sosta). C’è il timore di un ulteriore spopolamento del centro cittadino e di un aggravio delle spese per parcheggiare, con più incassi previsti per l’indebitata società comunale Gubbio Cultura e Multiservizi. “Non c’è il coprifuoco - dice il sindaco Filippo Mario Stirati -, nella maggior parte dell’area del centro l’ingresso libero è possibile dalle 6.30 alle 20.30 e dunque il margine è molto ampio. Abbiamo accolto le sollecitazioni dei commercianti spostando la chiusura di un’ora, mentre restano le restrizioni nella parte monumentale della città e in via Cavour, dove già finora c’era la chiusura con la sbarra alle 18”. FIDUCIA STIRATI Il sindaco crede in questa operazione:

“Penso che sia solo questione di tempo e di abitudine, era arrivato il momento di dare una svolta e far capire a tutti che il centro storico deve essere vivibile, soprattutto nelle ore serali. Ci guadagnano eugubini e turisti”. La Ztl è suddivisa in zona perimetrale, così come delimitato dalle mura urbiche, fatta eccezione per piazza Quaranta Martiri e nella zona monumentale corrispondente a via dei Consoli, piazza Grande, via XX Settembre, via Baldassini, via Savelli della Porta nel tratto compreso tra via Palmerucci e via della Repubblica con i vicoli collegati. Aveva chiesto dei cambiamenti la Confcommercio, compreso il principio di stagionalità dei provvedimenti, e dopo un confronto con l’Amministrazione Comunale, si ritiene soddisfatta vedendo “il bicchiere mezzo pieno per le significative modifiche alla versione originale che preoccupava parecchio”. LA FLESSIBILITÀ Per il presidente dell’associazione di categoria, Lucio Lupini, ci sono aspetti “da migliorare e questioni da limare, ma il risultato raggiunto viene considerato importante sia per le imprese che per i cittadini, che possono entrare nel centro storico con più flessibilità e chiarezza nella segnaletica”. Confcommercio apprezza anche la duttilità prevista nelle autorizzazioni per le operazioni di carico e scarico merci.


Giordano Mariani Dott. Fisioterapista Dott. Scienze Motorie

Physio Training presenta una macchina rivoluzionaria: il sistema Walker Wiev sfrutta una telecamera 3D per la ripresa in tempo reale del soggetto e ne calcola in tempo reale tutti i parametri biomeccanici AL SERVIZIO DEGLI SPORTIVI Walker Wiev si pone come strumento utile per diverse tipologie di individui: l’analisi biomeccanica consente agli atleti sportivi di migliorare la propria tecnica e le performance IDEALE PER TUTTI I PAZIENTI Walker Wiev è particolarmente indicato per tutti quei pazienti reduci da interventi chirurgici di ricostruzione di legamenti crociati, menischi o fratture, nonché per soggetti protesizzati Physio Training è un centro di recupero e riabilitazione per le seguenti patologie: cervicale, lombalgie, ernie del disco, fratture, sciatalgie, traumi articolari, tendinopatie

Via Leonardo da Vinci Trav. Fontevole - 06024 Gubbio (PG) Tel. 380.1535803 Mail fisiomariani@gmail.com


LA ROCCA

12

TRA DIO E CESARE Uno dei passi del vangelo più citato dai nemici di Dio è il famoso “date a Cesare quel che è di Cesare e date a Dio quel che è di Dio”. Secondo loro - che, pur non credendoci, vogliono perfino ergersi a interpreti autentici del vangelo - con queste parole Gesù avrebbe sancito e legittimato la netta separazione tra lo Stato e la religione. Nulla di più falso, ovviamente: l’idea che la fede sia un fatto privato che non deve esercitare alcun influsso nella vita politica e sociale non è certo evangelica, ma semmai liberal-massonica. Comunque, anche volendo rimanere sul piano della pura logica, la frase di Gesù ha un senso chiaro e inequivocabile: ci sono cose che appartengono a Dio e non possono essere date a Cesare. Facciamo qualche esempio, tanto per scandalizzare qualche benpensante: il culto pubblico (che è legittimo solo se prestato all’unico vero Dio); l’anima (che deve essere salvaguardata, anche legalmente, da tutto ciò che può danneggiarla); la difesa della vita (dal concepimento alla morte naturale); l’ordine morale naturale (che è inscritto da Dio nella creazione e non è una libera interpretazione del governante di turno). Occhio, quindi, cari laicisti a citare il vangelo: vi si potrebbe rivoltare contro.

a cura di LUIGI GIRLANDA

IL MITO DELLE FACCE NUOVE La società post cristiana ha molte ossessioni: la tradizione, la morale oggettiva, l’idea stessa di verità assoluta, l’esistenza dell’inferno e via dicendo. Ma probabilmente la più violenta è quella che odia ogni forma di stabilità. Per l’uomo contemporaneo tutto deve cambiare, sempre e comunque. C’è voglia di vedere “facce nuove” in ogni ambito, soprattutto nella politica. Ogni governo, ogni partito si presenta sempre come “del cambiamento”. In Italia c’è addirittura una forza politica che vieta ai propri rappresentanti di svolgere più di due mandati; che è un po’ come sostenere che un chirurgo che salva le vite non possa fare più di un tot di operazioni perché c’è bisogno di “cambiamento”. Qualche anno fa Vittorio Messori scrisse a questo proposito una riflessione che vale la pena rileggere: «Ridicolo a parte, dietro il mito delle “facce nuove” a ogni costo, ci sono deformazioni ideologiche, stando alle quali non avrebbe più significato, nemmeno nel governo della cosa pubblica, il valore più apprezzato da tutte le culture: la maturità, l’esperienza che sa farsi saggezza. Non a caso la Scrittura definisce “sventurato” quel popolo che scegliesse come capi dei “giovani”».

PARADISO E TORTELLINI «Mangiare i tortellini con la prospettiva e la certezza del paradiso, rende migliori anche i tortellini». Sono parole del mai abbastanza compianto cardinale Biffi, uno di quei pochi pastori rimasti cattolici negli anni della crisi post conciliare. Solo il genio cattolico, infatti, poteva arrivare a elaborare una “teologia del tortellino” capace di darci un insegnamento profondo: la vita acquista un sapore molto più intenso e vero se vissuta sapendo che ci sarà il Paradiso. In effetti, la nostra società, che esorcizza la paura della morte ridendoci sopra o mettendo al bando chi osa ricordaci che si deve morire, ha finito per dimenticare davvero che verrà un giorno in cui questa vita finirà (anche per me che scrivo, anche per te che leggi). Solo che il “non pensarci” non fa vivere la vita più intensamente, come pateticamente viene detto, ma fa calare un’ombra di tristezza su tutto. Quel senso di oppressione che magari ci prende alle cene di Natale, quando tutti ostentano felicità, ma ognuno vede che il tempo passa inesorabile. E allora i tortellini diventano davvero meno saporosi. Sapere che il Paradiso esiste davvero, rende invece tutto più buono. Magari è proprio per questo che l’Italia, sede del papato, ha la cucina più buona del mondo.

I LADRI ALZANO IL TIRO, PRESI DI MIRA I QUADRI

Non si accontentano più i ladri. Adesso alzano il tiro dopo la raffica di blitz nelle case di cui si è ormai perso il conto. Non basta più arraffare qualche oggetto prezioso e un po’ di denaro se capita l’occasione. C’è stato un caso che fa riflettere. È stato infatti trafugato un quadro nel cuore della notte, per un furto con destrezza e andandro dritti all’obiettivo. Così è sparito in circostanze misteriose un dipinto dal valore stimato in circa 20mila euro, che tuttavia sul mercato della ricettazione potrebbe vedere ridotto drasticamente l’importo di vendita a non più di 2.000 euro. Si tratta, secondo alcune ricostruzioni coperte dal massimo riserbo, di un dipinto datato tra il 1700 e l’800, di autore a

quanto pare ignoto. Il furto è stato commesso, forse su commissione, in un locale di un privato che ha sporto denuncia. INDAGINI A TAPPETO L’operazione è stata condotta dal Nucleo di tutela patrimonio culturale di Perugia dei carabinieri, guidato dal maggiore Guido Barbieri, insieme ai carabinieri della Compagnia di Gubbio che conducono le indagini sotto la direzione del capitano Pier Giuseppe Zago. È stato effettuato un accurato sopralluogo e le indagini si sono indirizzate per risalire alle complete caratteristiche dell’opera anche attraverso le banche dati della Soprintendenza e la testimonianza del proprietario.

RICOPERTURA: Divani - Sedie - Dondoli Sdraie con tessuti da esterni Tempotest PERSONALIZZAZIONI

LISTA NOZZE Preventivi Gratuiti

Si effettuano lavori anche con tessuti propri

328.5482507

CI TROVI IN VIA DELL’ARBORETO a Gubbio (accanto Pasticceria Milledolci)


LA BACHECA DI Gli annunci e le segnalazioni dei lettori all’indirizzo redazione@15giorni.it Signora eugubina cerca lavoro di mattina come donna delle pulizie o come badante, stiratrice, pulizia scale e lavapiatti. Info: 391.1700564 Cerco Piaggio Porter o Piaggio Quargo. Info: 340.8902870

Ragazza cerca lavoro come lavapiatti, cameriera, aiuto cuoco, commessa, pulizia scale. Disponibilità immediata. Info: 334.8313164 Cercasi ragazza/signora per assistenza di due anziani semi-autonomi da aiutare a gestire nel quotidiano, in casa, per compagnia, somministrazione medicinali secondo prescrizione, supporto notturno. Non escono, c’è un contatto costante con i familiari per ogni evenienza e necessità. Previsto contratto secondo normativa, in regola con contributi, alloggio incluso. Chiamare dalle ore 18, o comunque ore pasti serali. Info: 075.9277421 e 347.5945916 Si richiede assistenza per persona anziana non autonoma, ma non allettata, con problemi di deambulazione, di linguaggio, malata di demenza senile ed alzehimer (alzarla, vestirla, accudirla, darle la colazione, ecc.). Pregasi rispondere solo persone con esperienza e capacità fisica nell’accompagnare persone con problemi deambulatori! Orario 8/11 (tutti i giorni). Info: 349.5946662 (Roberto) Estetista con esperienza ventennale nel settore offre collaborazione presso centri estetici/sportivi dalle 8,30 alle 16, anche per sostituzioni. Info: 349.7723857 Affittasi appartamento presso complesso agriturismo a 2 km da Gubbio composto da una camera matrimoniale, una camera singola, bagno, cucina ingresso con divano e angolo tv, giardino, posto auto privato, utenze indipendenti, ampio verde. Info: 347.8892256 Ragazza di Gubbio disponibile per notti a casa come compagnia in zona Gubbio, anche tutto il mese con un giorno alla settimana libero (possibilmente il sabato). Info: 328.0010316 Vendo disarmonica marca Eco come nuova, bella, rossa, a 1.000 euro trattabili. Info: 3458298939 Vendesi in via di Porta Romana-Pinolo locale seminterrato con 6 finestre e accesso autonomo, anche frazionato, di mq 150 a 38.000 euro. No perditempo. Info: 393.5072053 Disponibili cuccioli di cane corso nati il 09/05/18, pura razza, genitori visibili. Info: 345.8298939 Vendesi una spazzola anteriore per Skoda Fabia/Roomster al prezzo di 5 euro. Info: 349.5519072

Spazzacamino di Gubbio con esperienza ventennale, senza fare polvere! Problemi di insetti o uccelli dentro il tuo camino? Ti risolvo il problema con l’istallazione di rete metallica sul comignolo. Info: 338.3765787 (Sandro) Signora italiana con esperienza, automunita e residente a Gubbio, offre la propria disponibilità per effettuare assistenza ad anziani orario notturno o giornaliero e pulizie. Info: 335.6276288 Affittasi in zona Semonte a Gubbio, via dell’Assino n. 214, due appartamenti ammobiliati, uno libero da subito con 2 camere, cucina/salotto con caminetto e bagno di circa 90 mq tutto indipendente, e uno di circa 50 mq con camera matrimoniale, bagno, cucina/salottino e ripostiglio, posto macchina o garage. Info: 335.5359786 Vendesi appartamento (ereditato) al primo piano da sistemare, in casa bifamiliare, composto da ampio ingresso, soggiorno, cucina abitabile, bagno, 3 camere, ampio garage e ampia cantina (si possono ricavare due mini appartamenti), ampio appezzamento di terreno, ampio parcheggio, ubicato in via 5 Colli n. 232 a Padule di Gubbio, ottimo investimento, prezzo 99.000 euro. Info: 377.1894951 (Piero) Affitto garage vicino al centro, doppio garage, con porta basculante e sicurezza esterna con cancello automatico. Info: 333.1131688 (Marco) Vendo locale commerciale in via Perugina al primo piano sopra farmacia, composto da 3 locali bagno e ingresso. Sul piano ci sono dottori e avvocati. Info: 333.1131688 Famiglia di 3 persone, residente a Gubbio in fraz. Semonte, cerca signora per disbrigo di tutte le faccende domestiche, dal lunedì al sabato, per 3/4 ore pomeridiane, paga oraria 5 euro nette. Lasciare messaggio in segreteria allo 075.9697580 Parrucchiera con qualifica professionale biennale ed esperienza nel settore maschile e femminile cerca lavoro presso salone. Si garantisce esperienza e massima serietà. Info: 380.1004749 34 enne cerca lavoro con urgenza come commessa in negozio di abbigliamento (con esperienza) o lavoro come addetta alla segreteria (qualifica con votazione 94/100) presso parrucchieri, estetiste, studi medici, palestre, negozi, commercialisti, uffici. Info: 333.9874244 Offriamo lavoro come assistente 24h per anziano 92 anni non auto-

sufficiente, ma non allettato, inserimento in famiglia con contratto vitto e alloggio e camera riservata, preferibilmente ragazzo con pazienza, esperienza come badante dimostrabile; indispensabile saper guidare e disponibilità festivi. Info per colloquio: 335.1023618 (lasciate un messaggio e sarete richiamati) Donna eugubina cerca lavoro come babysitter, assistenza anziani in ospedale o pulizie. Info: 339.5670428 Affittasi appartamento 65 mq., arredato con cura, composto da soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, ampio bagno finestrato e dispensa in villetta recintata, giardino a nostra cura, portico ad uso dell’inquilino, ingresso indipendente, parcheggio. Come nuovo, zona molto tranquilla, loc. Ponte d’Assi (Gubbio), a 350.00 € mensili. Solo a referenziati. Info: 339.4440654 (Alessandra) Vendesi casa a Padule in zona centrale da ristrutturare. Info: 329.7641906 Insegnante di musica impartisce lezioni di pianoforte, solfeggio e tastiera. Info: 338.4936777 Per problemi personali, cedesi attività di piccolo commercio al dettaglio a ridosso del centro storico. Info: 339.3709112 Vendo Honda Bali perfettamente funzionante, qualche segno sulle carene. Motore perfetto. Revisionato. Casco in regalo. Prezzo: 270 euro. Info: 347.8892256 Sono Paola, ho 44 anni e cerco lavoro solo il mattino dal lunedì al venerdì come: babysitter, commessa, donna delle pulizie, barista e come accompagnatrice per le commissioni. Info: 334.3702141 Vendo nr. 4 cerchi in lega originali Volkswagen da 16” con 30.000 km per Golf serie 6 e 7. Info: 331.3685504

Chiama Pino, lo spazzacamino di Gubbio, e ‘l camino tornerà a respirare! Info: 380.7712382 Associazione sportiva eugubina cerca, per incarico annuale, custode per il proprio impianto. Si richiede capacità per eseguire lavori di manutenzione straordinaria e pulizie spogliatoi. Info: 392.3715072 Signora di Gubbio, automunita, cerca lavoro mezza giornata di qualsiasi genere, purché serio. Info: 328.0010316 Signora di 45 anni cerca lavoro nel settore alberghiero o di genere al pubblico (con esperienza). Info: 328.0010316 Signora di Gubbio, automunita, cerca lavoro dal lunedì al venerdì la mattina massimo fino le ore 14. Come pulizie, baby sitter, assistenza anziani, commessa con esperienza. Info: 392.7758909 Pet Sitter e alloggio casalingo per cani e altri animali. Info 342.5229281


CALCIO A 5

Vis Gubbio, nel futuro c’è comunque la Serie B

BILANCIO ESTREMAMENTE POSITIVO PER LA COMPAGINE DEL PRESIDENTE BARBI E DELL’AMMINISTRATORE DELEGATO MAURO LAURI. NONOSTANTE IL KO. CONTRO L’AKRAGAS, IL RIPESCAGGIO È DIETRO L’ANGOLO. “LA B SAREBBE IL GIUSTO PREMIO PER SOCIETÀ E GIOCATORI”, SPIEGA IL TECNICO MARCO BETTELLI di ROBERTO BARBACCI

14

Il finale ha avuto un retrogusto un po’ ne di aver dato tutto e di averci provato. amaro, ma nulla che possa realmente Il ripescaggio potrebbe comunque ripainficiare la splendida annata della gare gli sforzi fatti dalla società, che ha Vis Gubbio. Che è arrivata a un passo fatto capire di non volersi tirare indietro dalla Serie B percorrendo in lungo e in e soprattutto di meritare appieno la velargo la penisola, consapevole però che trina interregionale”. Un gruppo, quello tra un mese abbondante tutti gli sforplasmato da Bettelli, composto interazi verranno presumibilmente coronati mente da ragazzi di Gubbio. “C’è un modal ripescaggio che proietterà la socievimento che è ripartito e che non si limiLa squadra in viaggio verso Agrigento tà eugubina nella terza serie nazionale. ta alla prima squadra, dato che abbiamo “Diciamo che le possibilità che ciò accada sono piuttosto alte”, una formazione Juniores pronta a sfornare talenti e pure una spiega Marco Bettelli, coach orgoglioso di un gruppo che ha squadra femminile. La via è segnata e la dirigenza tutta, unisaputo battersi con coraggio e dedizione sui campi dell’Umbria tamente agli sponsor, ha fatto capire di voler puntare forte su prima e poi anche negli infuocati palazzetti del sud. “Dispiace questo organico e su questo progetto”. Aspettando buone nuonon aver coronato il sogno di salire in B passando per i playve sul fronte ripescaggio, la stagione che è appena andata in off. Abbiamo pagato un pizzico di inesperienza non riuscendo archivio merita comunque un voto alto: “Per quanto fatto dai a gestire nel modo migliore alcune situazioni, sia nel doppio ragazzi non c’è nulla che si possa loro rimproverare. È vero, confronto con lo Junior Domitia, sia in quello con l’Akragas. probabilmente eravamo più forti del Foligno e abbiamo perso Avevamo di fronte realtà consolidate e di tradizione, abbiamo qualche punto di troppo in trasferta, giocando su campi indegiocato in palazzetti pieni all’inverosimile, ma è stato bello vegni per una C1. Questo però conferma l’attitudine del gruppo a dere anche la Polivalente gremita in ogni ordine di posto. Sapvoler praticare la disciplina nel modo migliore possibile, tanto piamo di aver riacceso l’entusiasmo e la passione di una città che un eventuale ripescaggio in B porterebbe solo vantaggi, che può andare fiera di ciò che questo gruppo ha fatto nel corso considerate le strutture a disposizione e la qualità del gioco di tutta la stagione”. proposta. Avremmo meritato di vincere il campionato, forti di GRUPPO CHE VALE Non è bastata la vittoria in casa dell’Akrauna difesa super e di un attacco che ha ha fatto la voce grossa gas nella sfida di ritorno del secondo turno play-off per ribalta(Stefano Pierotti capocannoniere con 61 reti!). Adesso c’è bire il ko. dell’andata, sogno di ricaricare le quando la Vis nel pile e un po’ ci gofinale s’è complidiamo anche quecata la vita con tre sta entusiasmante espulsioni (e relatiappendice di fine ve squalifiche) che campionato che hanno pesato e non c’ha portato a vivere poco nell’economia esperienze uniche del confronto. “Però e irripetibili. C’è da in Sicilia abbiamo essere orgogliosi di dimostrato di mequanto fatto, ma il ritare la B più dei merito in primis è nostri avversari. C’è tutto da attribuire rammarico, ma c’è alla dirigenza”. La rosa, lo staff tecnico e dirigenziale della Vis Gubbio, stagione 2017-18 anche la convinzio-


PILLOLE LETTERARIE Matteo Garrone torna sul grande schermo con un racconto di potenza narrativa

DOGMAN, LA CORRUZIONE DELLA PUREZZA

Il nuovo racconto che il regista di Gomorra propone al suo pubblico è una storia che scuote e fa riflettere, a partire da un interrogativo la cui risposta non risulta sempre semplice ed immediata: cosa succede ad un “buono” quotidianamente sottoposto a continui tentativi di corruzione della propria purezza? Esiste una possibilità di conservare il proprio candore di fronte ad una realtà che ha fatto della ferocia e della crudeltà la propria cifra distintiva? Queste sono le domande da tenere presenti nel guidare la riflessione sulla storia di Marcello, un uomo mite e tranquillo che possiede un negozio di toilettatura per cani e che divide il proprio tempo tra il lavoro, l’amore per sua figlia e il pacifico rapporto che instaura con i propri vicini, anche essi titolari di esercizi commerciali nella degradata periferia romana in cui Marcello stesso vive. L’attività di spaccio di cocaina che il protagonista porta avanti per arrotondare lo porta ad instaurare una venefica amicizia con Simone, un delinquente locale che terrorizza costantemente il quartiere con le proprie scorribande violente e intimidatorie. Marcello stringe un rapporto abbastanza stretto con questo personaggio, procurandogli la droga, aiutandolo nelle rapine e accontentandosi della piccola percentuale in denaro che Simo-

ne gli paga. Il torbido rapporto tra i due inizia ad entrare in crisi nel momento in cui il delinquente propone a Marcello di aiutarlo a compiere un furto nel negozio di gioielli accanto al suo, sfruttando la parete di cartongesso che separa i due esercizi commerciali. Il protagonista ovviamente si rifiuta di collaborare, preoccupandosi di salvaguardare il rapporto di amicizia che lo lega ai suoi vicini, tuttavia Simone non solo compie il furto, ma mostra le proprie abilità di criminale facendo ricadere la colpa su Marcello che inizierà un difficile percorso dal quale la propria anima uscirà più compromessa che mai. La pellicola, ispirata ad un fatto di cronaca realmente accaduto e noto come “delitto del Canaro” dal quale tuttavia prenderà le distanze dopo alcuni minuti di visione, si propone l’obiettivo di indagare le tortuose strade che un uomo da sempre “abituato” alla purezza, intraprende nello scoprire e nell’ affermare se stesso in un contesto di continua lotta e sopruso. La bravura di Marcello Fonte nel ruolo di protagonista, che gli è valsa la vittoria della palma d’oro a Cannes e il talento di un regista ormai collaudato come Matteo Garrone, sono i tratti distintivi di un capolavoro che rivela, ancora una volta, la grandezza e l’assoluta profondità narrativa del cinema italiano. ANNALISA BOCCUCCI

C’ERA TANTO DI GUBBIO AL GALÀ DEL CALCIO UMBRO

Il bomber Matteo Brunori miglior giocatore della stagione. Dopo l’annata al Villabiagio e il passaggio al Parma, ecco per il 23enne attaccante il premio Top Umbria 2017-18 consegnato al Valle di Assisi Resort, il 5 giugno scorso al Gran Galà del calcio umbro organizzato da Infopress agenzia di stampa con le associazioni “I Love Norcia” e “Insieme” di Gubbio. Parole in libertà dagli ospiti di lusso Eraldo Pecci, Beppe Iachini e Serse Cosmi. Nella Top 11 dei migliori calciatori della stagione anche il 25enne attaccante Nicolò Stirati che ha vinto il campionato di Eccellenza con il Bastia. Per la panchina il premio “Romedio Scaia” è andato a Luca Grilli del Bastia. Marco Di Loreto della sezione di Terni è stato premiato come miglior arbitro. Premio “Giancarlo Brugnoni” all’ex arbitro internazionale Carlo Longhi, tra le emozioni con la presenza della moglie Lorenza dell’indimenticato

NUMERI UTILI

Centralino Comunale Centralino Osp. Branca Pronto Soccorso Numero Verde Farmacie Guardia Medica Sez. Croce Rossa Gubbio Soccorso Misericordia Gubbio Carabinieri Vigili del Fuoco Vigili Urbani Cimitero Civico IAT Servizio Taxi Carabinieri Forestali Guardia di Finanza Centrale ENEL Canile Curia Vescovile ACI Soccorso Stradale

075.92371 075.9270801 075.9270744 800.829058 075.9239468 075.9273500 075.9277779 340.3859797 075.9235700 075.9273722 075.9273770 075.9237690 075.9220693 075.9273800 075.9272585 075.9273789 800.900.800 075.9274963 075.9273980 075.9220795 333.5224537

imprenditore eugubino, la figlia Sara, i collaboratori dell’ufficio Luca Vagnarelli, Otello Tironzelli e Otello Commodi, quindi Bernardetta Radicchi e Fausto Mariotti per Ance Perugia promotrice dell’iniziativa insieme agli organizzatori, e gli amici Fernando Barbetti e Mario Monacelli, con il profilo di Brugnoni tracciato dal sindaco Filippo Mario Stirati. Il premio giornalistico “Angelo Marinangeli” a Maurizio Compagnoni di Sky. Premio “Gubbio nel cuore” ad Alessandro Sandreani, impegnato al corso di Coverciano: l’ha ritirato il preparatore dei portieri Giovanni Pascolini dalle mani di Luca Belardi, presidente dell’associazione “Insieme”. Esaltato il calcio umbro dal presidente del consiglio regionale Donatella Porzi e dal consigliere Andrea Smacchi, dai sindaci Stefania Proietti di Assisi e Filippo Mario Stirati di Gubbio e Pietro Luigi Altavilla vicesindaco di Norcia.

FARMACIE

COMUNALE Piazza 40 Martiri 10 075.9272243 CECCARELLI Via L. da Vinci 50 075.9222471 LUCONI Via Perugina 151/B 075.9273783 PIEROTTI Via Campo di Marte 46 075.9220635 CARDINALI Loc. Casamorcia 075.9255131 MONACELLI Frazione Padule 075.9291235 BRANCA Via Ponte Rosso 075.9256122 TOMARELLI Loc. Scritto 075.920134

GUBBIO

www.15giorni.it SITO UFFICIALE

15Giorni

PAGINA FACEBOOK

Società Editrice Infopress srl Mail redazione@15giorni.it Direttore Commerciale: Giancarlo Barbacci Tel. 339.5744413 Mail giancarlo.barbacci@libero.it Direttore Editoriale Massimo Boccucci Direttore Responsabile Roberto Barbacci Collaboratori: Annalisa Boccucci, Luigi Girlanda Stampa: Dimensione Grafica snc - Spello (PG) Chiuso in redazione: Lunedì 11 Giugno 2018 Aut. Tribunale di Perugia n. 21 dell’11 ottobre 2013

Il prossimo numero sarà in distribuzione da

GIOVEDÌ 28 GIUGNO 2018


Programma remise en forme con R-SHAPE Programma completo di > Trattamenti viso e corpo TRATTAMENTI CORPO SU MISURA dove scienza e > Epilazione ceretta e laser al diodo 808 natura si fondono in formule uniche e funzionali

>> Trattamenti Dermopigmentazione sopracciglia viso e corpo SOLO FINO AL 31 LUGLIO >> Laminazione ciglia e sopracciglia proponiamo Epilazione ceretta e laser al diodo 808

Viale Europa 63 Cipolleto

8 trattamenti estetici del

06024 GUBBIO (Pg) Viale338 Europa 63 604 cell. 44 85 Cipolleto personalizzare i trattamenti Stada 247 06024Eugubina GUBBIO (Pg) >> Semipermanente / Ricostruzione unghie Manicure cell. 338 44 85famigliare 604 Il centro estetico Pietra Bianca è una Farneto piccola impresa che con >> Trucco giorno / sera Pedicure passione, serietà e professionalità cerca tutti i giorni di migliorare la 06134 PERUGIA qualità di vita delle persone. La nostra missione è prenderci cura della >> Trucco sposa tel. 075 60 sereno 37 46 Stada Eugubina 247e confortevole. Semipermanente / Ricostruzione unghie e del tuo benessere in un tua immagine ambiente Trattare bene se stessi e curarsi sonoFarneto desideri che spesso non si riesce > Trucco giorno / sera a conciliare con la vita frenetica di tutti i giorni. Tuttavia ci sono luoghi 06134 PERUGIA GUBBIO PROSSIMA APERTURAspeciali dove è possibile rilassarsi e ricaricarsi. > Trucco sposa tel. 075 60 37 46

>> Manicure valore complessivo di 420 € Dermopigmentazione sopracciglia al prezzo speciale di 300 € >> Pedicure Laminazione ciglia e sopracciglia con possibilità di

PREPARATI AL MEGLIO PER L’ESTATE! Pacchetto Beauty Viso GUBBIOPulizia PROSSIMA APERTURA Scrub Corpo Manicure Pedicure Estetico tutto a 99 € (invece di 113 €)

Viale Europa 63 Cipolleto 06024 Gubbio (Pg) tel. 075 782 21 64

15 Giorni - Numero 91 - 12 Giugno 2018  

E' già tempo di tornare in distribuzione per 15Giorni, che prova ad avventurarsi nell'ormai imminente stagione estiva con un numero pieno di...

15 Giorni - Numero 91 - 12 Giugno 2018  

E' già tempo di tornare in distribuzione per 15Giorni, che prova ad avventurarsi nell'ormai imminente stagione estiva con un numero pieno di...

Advertisement