Issuu on Google+

anno IX | numero 114 | martedì 26 giugno 2012 Roma, Via Cristoforo Colombo 134 | Tel. 06 5124466 | 06 5130299 | info@cinquegiorni.it | Pubblicità: Arepo Comunicazione - Tel. 02 87246197/8

“DROGA” PER DIMAGRIRE

p13

Medico di Civitavecchia indagato per cure “illecite”. Almeno 30 i casi in provincia

DIETA STUPEFACENTE Somministrava un farmaco anoressizzante. Riscontrati malanni

Rolex e Hogan cinesi sul mercato nero romano

p6

NUOVI PALAZZI

p8-9

CERCASI ACQUIRENTI Restano invenduti gli immobili nei complessi edilizi di Porta di Roma, Ponte di Nona e La Romanina E a Parco delle Sabine allarme furti Municipi «Mio figlio invalido di sette anni rischia di non avere un posto nella scuola». La denuncia di un padre

LA LUNGA ATTESA Continuano i disagi sulle linee B e B1. Treni fantasma e rallentamenti E sui bus Atac è emergenza guasti. Numerose le corse saltate p2

pagina 7

Tempo libero Il Re Mida della risata Alessandro Siani inaugura stasera la nuova rassegna Centrale Live pagina 18

Sport Moto, momento magico per il team genzanese Elle 2 Promotion di Lommi. Dominio al Mugello e in classifica pagina 21


2

martedì 26 giugno 2012

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

CAMPIDOGLIO

IL FATTO

Il sindaco vola ad Atene ma non si fermano le trattative del Pdl sulle questioni più importanti

TRASPORTI

p3

istituzioni

A Ostia va a fuoco una palestra posizionata su un Punto verde qualità. Indaga la polizia p4

Ancora forti disagi sulla diramazione e sulla vecchia linea blu

B1, il girone infernale di chi viaggia in metro Lunghe attese in banchina e tempi di attesa dei convogli fino a 19 minuti Le cause: il rifiuto dei macchinisti di effettuare turni “a straordinario” e presunti guasti

A

ncora disagi alla circolazione sulla linea B\B1 della metropolitana con forti rallentamenti ieri mattina che hanno provocato le proteste dei viaggiatori, ormai esasperati da lunghissime attese e convogli strapieni sulla linea blu capi-

tolina. I disagi, ha fatto sapere Atac, sono stati provocati dalla mancanza di diversi treni all'inizio del servizio a causa del rifiuto di alcuni macchinisti di coprire i turni cosiddetti "a straordinario" e per presunti guasti. La mancanza di convogli ha com-

portato l'allungamento dei tempi di attesa, con picchi fino a 19 minuti sulla diramazione Conca d'Oro e di 15 minuti a Tiburtina. Intorno alle 12.30 erano oltre cento le corse saltate sull'intera linea. cinque

IL NODO

IL CASO

Non solo treni: per Atac note dolenti anche sui bus Si è parlato e si parla tanto dei continui disservizi della metro B1, ma ci si dimentica che anche per i mezzi di superfice non è che le cose vadano alla grande. Il consigliere del pd Massimiliano Valeriani ci dice ad esempio che la scorsa settimana il trasporto di superficie ha raggiunto un vero e proprio record. Infatti su un complesso di 1600 vetture in servizio ben 650 hanno registrato qualche guasto durante il percorso. Questo spiegherebbe anche il perché a certi orari di punta sul sito Atac Muoversiaroma.it l’ignaro utente trova indicato l’esistenza di corse, magari a pochi minuti o addirittura in arrivo, che di fatto non transitano alla fermata di attesa. Non è certamente uno scherzo, ai fini del servizio complessivo, se il 40% di bus e tram usciti dalle rimesse richiedono poi interventi per guasti e malfunzionamenti. C’è da dire che la calura eccezionale di questi giorni fa spesso saltare gli impianti per l’aria condizionata. Nei primi giorni della settimana, segnala ancora Valeriani, si sono registrati picchi di 800 mezzi con guasto in linea, vale a dire che una vettura

su due in servizio ha segnalato un malfunzionamento. Senza voler trarre le conseguenze politiche del consigliere d’opposizione sullo

stato del servizio di trasporto pubblico, ci limitiamo ad osservare personalmente e come utenti affezionati (ve lo assicuriamo) che ad ogni

Quotidiano gratuito DIRETTORE: GIULIANO LONGO DIRETTORE RESPONSABILE: CHRISTIAN POCCIA EDITORE: EDIZIONI METROPOLITANE SRL Via Cristoforo Colombo, 134 - 00147 Roma TEL: 06.5124466 - 06.5130299 EMAIL: info@cinquegiorni.it

PUBBLICITÀ: AREPO COMUNICAZIONE Via Lentasio, 7 - 20122 Milano

TEL: 02.87246197/8 - 06.89763161 FAX: 02.58300662 EMAIL: info@arepocomunicazione.com PROGETTO GRAFICO: BEECOM SRL TEL: 06.89763156 EMAIL: beecom@beecom.it STAMPA: LITOSUD

SRL

Via C. Pesenti, 31 - 00156 Roma Via Aldo Moro, 2 - 20060 Pessano con Bornago (MI) Registrazione del Tribunale di Roma n. 155 del 23/04/2004

inizio estate si pone lo stesso problema del condizionamento assente o malfunzionante. Sul 714 non si capisce ad esempio se sia mai stato installato Un’ultima osservazione: curiosamente dopo le 20 di domenica scorsa le corse di superficie si sono rarefatte tanto che sempre sull’efficiente servizio Muoversiaroma.it non risultavano in arrivo dal rispettivo capolinea né l’85 né il 16 all’altezza del palazzo postale di via Taranto. Abbiamo voluto testare la situazione per altre linee con analogo sconfortante risultato. Il sospetto è che la partita con l’Inghilterra abbia in qualche modo falcidiato il numero delle corse. E’ pur vero che la domenica le corse sono talmente rarefatte che se non hai la macchina e sei distante dalla destinazione è meglio che te ne stai a casa. Ma sarebbe proprio interessante conoscere le cause del misterioso fenomeno degli autobus desaparecidi domenica sera. Anzi, onde non apparire i soliti criticoni, invitiamo tutti i lettori a segnalarci quotidianamente disguidi e ritardi del trasporto pubblico. Altro che macrostruttura. gl

di Maat

Cam, tre delibere distinte per i mercati rionali Qualche giorno fa la Presidente del Mercato di Via Chiana aveva preso carta  e penna  per  scrivere al Corriere  della Sera la propria   posizione favorevole all’ipotesi della cessione del mercato e  annessa autorimessa alla CAM srl, contenuta in una Delibera che dovrebbe essere votata dal consiglio Comunale, che prevede    lo scambio dei  tre  mercati di Via Chiana, Via Antonelli e Via Magna Grecia  con  alloggi popo-

lari. Preso atto del parere contrario  dei colleghi di Metronio e Pinciano  alla demolizione e ricostruzione degli edifici con l’aggiunta di nuove cubature edilizie destinate a uffici, abitazioni, parcheggi e  negozi, la Presidente del Mercato Trieste concludeva che siccome  “tali mercati non sono affatto assimilabili, in quanto vivono realtà del tutto diverse”, “è vivamente suggeribile che l’amministrazione porti avanti tre distinte delibere,una per ogni singolo mercato, e che ciò avvenga al più presto”. Tuttavia,  da quanto emerge dalla documentazione, proprio il Mercato di Via Chiana potrebbe essere quello che presenta più problemi, e che quindi potrebbe avere un iter assai più lungo, anche se la delibera venisse votata a tamburo battente… In  occasione dell’iniziativa al Mercato di Via Antonelli oggi alle 18, gli operatori dei mercati Metronio e Pinciano insieme ai comitati cittadini solleveranno nuove domande su una vicenda sempre più intricata…


TEL: TEL:

martedì 26 giugno 2012

06.5124466 06.5130299

3

istituzioni CAMPIDOGLIO

Svendita Acea e macrostruttura Atac al centro delle trattative tra correnti Pdl. E il sindaco va ad Atene

Gli accordi segreti tra Rampelli e Aurigemma La maggioranza sempre più incerta potrebbe ricompattarsi se fosse vera l’indiscrezione che vuole un’intesa tra il “gabbiano” e l’assessore per far passare le decisioni sull’acqua e sulla dirigenza dei trasporti locali

S

i è chiusa ieri l'assemblea capitolina per mancanza del numero legale ed è stata aggiornata in seconda convocazione oggi dalle 10 alle 17. Come noto la seconda convocazione prevede la presenza minima di 21 consiglieri con la possibilità che tutta la vicenda della delibera Acea arrivi a rapida conclusione e con i voti sufficienti. Il capo gruppo del Pd Angelo Marroni lamentava ieri che da oltre due mesi si sta costringendo la città ed il Consiglio a discutere «su un progetto sbagliato».  E mentre il sindaco Alemanno va in Grecia «dimostrando di aver abbandonato ormai il suo ruolo di primo cittadino della Capitale», in aula cade il numero legale a dimostrazione che «la maggioranza è comprensibilmente non convinta su un provvedimento che punta a svendere la prima azienda pubblica di Roma, un provvedimento peraltro in contrasto con il voto referendario». Talmente poco convinta che L'onorevole Rampelli, potente sponsor di una delle correnti del

Decisioni in corso Se le voci trovassero conferma nei fatti, Alemanno si porterebbe a casa i 200 milioni della delibera 32 di Acea ma verrebbe ancor più indebolito politicamente dall'arrembaggio delle varie fazioni del Pdl al malconcio veliero capitolino

Pdl e spesso in contrasto con Alemanno, proponeva sempre ieri, con la sua intervista al Corriere della Sera, una soluzione diversa alla svendita del 21% delle quote, cioè quella di piazzarne alla Cassa Depositi e Prestiti solo l'11% come la legge consente. Su questa soluzione Rampelli avrebbe già trovato l'accordo con l'Udc. Ma le voci corrono e il Campidoglio è un colabrodo: ci risulta che ben altri siano gli accordi che il Gabbiano avrebbe chiuso in queste ore. Qualcuno infatti giura che Rampelli abbia trovato 'l'entente cordiale' con l'assessore alla mobilità Aurigemma, una intesa che in soldoni potrebbe tradursi così: tu fai passare la delibera Acea come la vuole Alemanno e io ti faccio passare la macrostruttura Atac magari con un bel po' di rampelliani ai vertici. L'indiscrezione parrebbe tutt'altro che infondata. Basti considerare che dopo il niet di Alemanno alla ristrutturazione dei vertici Atac che Aurigemma aveva concordato anche con la sinistra, l'assessore si era ben guardato anche solo dal dal ventilare sommessamente le sue dimissioni, nonostante i casini della metro B1. Dimissioni che invece  avrebbero sussurrato all'orecchio del sindaco l'Ad Tosti e il direttore di Atac Cassano, ma tanto sussurrate dal non aver avuto eco alcuna. Detta così parrebbe che la partita sull'Acea e sull'Atac veda coinvolti un po' tutti con l'intento di sbloccare la situazione e soprattutto di approvare un bilancio sul quale gravitano tanti enormi interessi. Sempre per il bene dei cittadini, ovviamente. Se poi le voci trovassero conferma nei fatti, il sindaco si porterebbe a casa i 200 milioni della delibera 32, ma verrebbe ancor più indebolito politicamente dall'arrembaggio delle varie fazioni del Pdl al malconcio veliero capitolino. E poi, vada pure per l'accordo Rampelli e Aurigemma, ma vogliamo lasciare a bocca asciutta l'influente coordinatore del Pdl Lazio on. Vincenzo Piso che pe 15 anni ha guidato la politica della destra sui trasporti? Si riaprirebbe un altro contenzioso interno al suo partito che rimetterebbe in moto il gioco dei veti incrociati. Nessuno scandalo quindi se il sindaco se ne va ad Atene, tanto sa che le trame si vanno tessendo e le decisioni si prendono anche senza di lui. Giuliano Longo

DISCARICHE

L’ultimo dilemma: Monti dell’Ortaccio o Monte Carnevale? Il sito della Valle Galeria resterebbe sempre il più gettonato

Monti dell'Ortaccio o Monte Carnevale? Comunque sia pare che la scelta della discarica, una volta prorogata Malagrotta, ricada proprio su uno di questi due siti. Anzi c'è chi giura che il commissario governativo abbia già scelto Monte Carnevale, adiacente a un'area militare. Ancora una volta la valle Galeria dunque, dove le popolazioni sono allarmate per le ultime rilevazioni epidemiologiche. «Voglio vedere - ci dice il consigliere pidiellino del XVI municipio Antonio Au-

menta - se questa volta il sindaco Gianni Alemanno verrà con noi a fare le barricate con tanto di fascia tricolore come aveva solennemente promesso». E sì, perché nella zona proprio di barricate si parla, senza bisogno che le forze politiche si agitino per innalzarle. Eppure la voce su Monte Carnevale prende sempre più consistenza e ce lo conferma anche Marco Palma consigliere Pdl del XV municipio, anch'esso coinvolto nella iattura della nuova discarica 'temporanea' che vede i due siti Carnevale e Ortaccio, uno accanto all'altro e tutti e due vicini a Malagrotta. «Ci vuole una risposta politica forte prosegue Palma. Occorre che i consigli e le giunte dei due municipi si sciolgano.

Occorre che tutti i consiglieri, destra, sinistra, centro diano le dimissioni, perché se queste due istituzioni non hanno fatto sentire potentemente la loro voce per bloccare la nuova discarica, vuol dire che i municipi non hanno peso e potere. Nemmeno riescono a rappresentare le voci del malessere che oggi divengono indignazione e rabbia». Questa è la risposta che i due consiglieri proporranno immediatamente, ma questo è solo l'aspetto politico di una rivolta che comincia a serpeggiare nei territori e che si diffonde a macchia d'olio. La in-

finita vicenda della discarica alternativa, le continue proroghe di Malagrotta hanno creato sfiducia nelle istituzioni politiche e nei partiti, prodighi di promesse ma solo a fini elettorali. E il fatto che i due consiglieri tirino in ballo proprio le promesse del sindaco Alemanno sta a dimostrare che il sasso nel putrido stagno della questione rifiuti è stato gettato ed i cerchi potrebbero lambire proprio il Campidoglio aprendo una situazione di crisi acuta ma non imprevedibile. E' il momento della resa dei conti. gl


4

martedì 26 giugno 2012

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

istituzioni IL FATTO

La polizia indaga sulle cause del rogo

IL CASO

Ostia, a fuoco una palestra E’ un Punto Verde Qualità Il presidente dell’associazione dei concessionari di Pvq, Garimberti, preoccupato per il blocco delle attività del centro sportivo di Ostia

I

eri mattina i vigili del fuoco di Ostia hanno dovuto faticare non poco per bloccare il violento incendio che si è sviluppato all'interno del centro sportivo Virgin di Ostia, in via dei Mar dei Sargassi, a pochi passi dall'ospedale (vedi articolo in pagina). Il rogo è divampato all'alba e i danni sono sicuramente ingenti se un primo bilancio infatti parla di oltre 6000 metri quadri distrutti dal fuoco. Le fiamme hanno raggiunto il tetto della struttura che appare inagibile, ed il centro potrebbe rimanere inattivo per almeno quattro mesi, proprio quelli estivi di massima frequentazione. La Virgin Active Italia che gestisce le strutture di quel punto verde qualità, in una nota informa che l'incendio si è sviluppato alle 6 di ieri mattina divampando nell’area Spa del club e diffondendosi poi negli altri ambienti dell’edificio. Nell’incendio è rimasta ferita un’addetta all’area piscina, che dopo gli accertamenti in ospedale è tornata a casa. Ora il club è sotto sequestro e sarà condotta un’inchiesta da parte della magistratura. Virgin Active Italia ha inoltre avvisato immediatamente tutti i soci del club di Roma Ostia dando loro la possibilità di allenarsi in qualsiasi altro club Virgin Active sul territorio nazionale, e naturalmente anche presso gli altri due club di Roma. Era l'ottobre del 2007 quando fu inaugurato il Punto Verde Qualità "Parco del Canale dello Stagno": 95mila metri quadrati, concesso dal Comune di Roma alla società Insieme per lo Sport, della quale è fra i patron Orlando Garimberti presidente della associazione dei concessionari dei PVQ. Lo stesso Garimberti, interpellato telefonicamente, non ci ha nascosto la propria preoccupazione per il blocco della attività del centro Virgin Active che potrebbe comportare ritardi nel pagamento dei canoni al concessionari in un momento di gravi difficoltà finanziarie per molti concessionari di Punti Verdi, anche a causa delle recenti vicende dei PVQ che hanno portato all'arresto e successivamente ai domiciliari, due funzionari del comune e gli imprenditori Dolce e Bernardini. L'indagine

“Popolo di Roma” occupa la sala Augustus L'Ieri mattina Il Popolo di Roma, movimento de La destra di Storace guidato da Giuliano Castellino ha occupato l'ex Cinema Augustus a Corso Vittorio Emanuele 203, nel cuore della Capitale, chiuso ed abbandonato da anni. Per Castellino «questo spazio viene lasciato morire tra il degrado e la spazzatura e rifugio per clandestini e spacciatori. Il nostro obiettivo - spiega Castellino non nuovo alle occupazioni - è ridare vita all'Augustus e salvarlo dall'assalto del malaffare, della malapolitica e della speculazione in questo periodo di crisi, dove tutto il mondo della cultura è duramente colpito da tagli Nella capitale - ricorda il leader de il Popolo di Roma - è occupato da ormai un anno anche il Teatro Valle 'ora usciranno fuori fantomatici proprietari, progetti guarda un po’ finora mai realizzati o investimenti In Corso Vittorio futuri fin oggi mai visti… Noi non chiediamo soldi Emanuele il blitz pubblici, nè favoritismi, mattutino del ma non accetteremo più movimento di la logica due pesi e due misure e cosi' come le destra amministrazioni finanziano, coccolano, aprono trattative, trovano accordi e tollerano decine e decine di occupazioni rosse, facciano lo stesso con chi vuole restituire cultura e socialita' a tutta la città». «La città di Roma non può tollerale il proliferare di lunghi gestiti dalla destra estrema - tuona sul fronte opposto il consigliere provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà Peciola. Gli spazi pubblici - prosegue- devono essere recuperati per farne centri di aggregazione sociale e produzione culturale liberi dalle ideologie xenofobe». Fabio Nobile, segretario romano del Pdci/Fds, ricorda che Castellino fino a ieri era un «fiero sostenitore dell’amministrazione Alemanno», oggi Castellino «si è risvegliato eroe antispeculazione dell’estrema destra romana». Quindi l'occupazione dell’ex cinema Augustus è solo una strumentalizzazione di chi «è alla ricerca di una nuova ‘verginità’ politica e di nuovi consensi».

EX CINEMA

è tuttora in corso e quindi si presume che gli inquirenti valutino molto attentamente eventuali ipotesi di incendio doloso. Il progetto del Parco dei Pescatori fu approvato approvato con deliberazione del 23 marzo 1999 per un'area di mq 93.282 Sin dalla sua istituzione questo punto verde qualità è stato interessato da diverse polemiche, in primo luogo perché su quell’area, la Asl Roma D aveva già iniziato i lavori per l’allargamento delle strutture dell’ospedale con regolare autorizzazione da parte della Regione Successivamente le polemiche hanno riguardato le mastodontiche strutture in cemento che stavano sorgendo e che suscitarono le proteste del WWF ed i ricorsi di altre associazioni.

TRASPORTI

REGIONE

Metrebus: da ieri le agevolazioni per chi viaggia in Provincia Per i pendolari un vantaggio pari al 30 per cento della tariffa piena generalmente applicata Da ieri sono ripartite le agevolazioni della Provincia di Roma per l’acquisto con lo sconto degli abbonamenti annuali “ordinari” Metrebus Lazio. Il beneficio per i pendolari verrà applicato sugli abbonamenti annuali integrati a zone e sarà in misura pari al 30% della tariffa piena. Al sistema di agevolazione tariffaria stabilito dalla Provincia di Roma possono accedere, purché non beneficino di analoghe iniziative, i residenti nei Comuni della Provincia ad esclusione del

Comune di Roma con reddito personale imponibile ai fini IRPEF, riferito all’anno precedente alla richiesta, non superiore ad € 22.000,00. Per facilitare l’adesione all’iniziativa, la Provincia di Roma ha mantenuto l’utilizzo di una apposita piattaforma informatica sul sito internet www.provincia.roma.it, accedendo alla quale sarà possibile acquisire tutte le informazioni e predisporre le istanze per l’acquisto dei relativi abbonamenti a prezzo agevolato.

Ambiente, utilizzato il 99% dei fondi europei Il 99% dei fondi europei messi a disposizione della Regione Lazio è stato già impegnato per la valorizzazione delle aree protette. Lo ha reso noto l'assessore regionale all’Ambiente Marco Mattei dopo una riunione che ha fatto il punto sui finanziamenti del P.O.R. (Piano Operativo Regionale) del FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale). Si tratta di 37 milioni di euro che consentiranno di finanziare nove interventi per incrementare il turismo sostenibile. Si prevede il restauro e la valorizzazione della Cattedrale e del Museo Diocesano di Albano (Rm), il restauro del Santuario della SS. Trinità di Vallepietra (Rm), il completamento del Museo del Medioevo ebraico di Fondi (Lt), la realizzazione di un punto informativo a S. Felicita e la sistemazione di Valle Madonna del Canneto a Settefrati (FR), la riqualificazione del Santuario della Mentorella a Capranica Prenestina (RM), la ristrutturazione di un ostello a Subiaco (RM), la realizzazione di strutture sportive per il lago del Parco di Bracciano e per il fiume Liris a Sora (FR).


6

martedì 26 giugno 2012

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

MUNICIPI CRONACA L’OPERAZIONE

La finanza ha smantellato una rete di trafficanti di prodotti falsi per il mercato nero romano

Maxi sequestro di Rolex e Hogan cinesi Arrestati sette membri dell’organizzazione

EUR

di Diego Cappelli

Rimosso gigantesco cartellone abusivo

U

na ramificata organizzazione criminale dedita all’importazione e commercializzazione di prodotti con marchi di fabbrica contraffatti, capeggiata da alcuni cittadini cinesi è stata sgominata dalle fiamme gialle di Fiumicino al termine di un’articolata indagine, partita alcune settimane fa dal rinvenimento di una partita di prodotti “sospetti” all’interno dell’area Cargo dell’aeroporto Leonardo Da Vinci. L’operazione “Luna Rossa” ha permesso ai militari di ricostruire l’intera catena distributiva, di sequestrare oltre 8 milioni di articoli con griffe false fra cui “Rolex”, “Cartier”, “Tag Hauer”, “Chopard”, “Hogan”, “Nike” “Adidas”, “Rayban” e “Safilo” e di assicurare alla giustizia sette membri dell’organizzazione, oltre alla denuncia a piede libero di altri quattordici affiliati, fra cui alcuni italiani che fungevano da prestanome. Grazie alle intercettazioni telefoniche e ambientali e ad apparecchi di localizzazione satellitare i finanziari sono riusciti a individuare i tre principali depositi che fungevano da snodo delle merci su tutta Italia: uno a Venezia, uno a Napoli e il più importante a Roma, sulla via Salaria: un capannone di oltre 50mila metri quadri, a ridosso del grande raccordo anulare. Ma l’organizzazione utilizzava anche altri depositi mobili, che venivano di spostati di volta in volta dopo circa 2 settimane. La finanza ha sequestrato beni mobili e immobili (auto di lusso, furgoni, locali) appartenenti agli affiliati del sodalizio. Il colpo più grosso, però, l’ha fatto mettendo i sigilli a tutto il materiale “taroccato”, il cui valore sarebbe superiore ai 100 milioni di euro.

PARCO NEMORENSE

VILLA SCIARRA

Danni al puttino della fontana Atto vandalico sabato pomeriggio a Villa Sciarra, sulle pendici del Gianicolo. A essere danneggiata la fontana dei Putti. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto dei ragazzi stranieri, forse tedeschi, arrampicarsi sulla fontana danneggiando così uno dei delicatissimi “puttini” di calcare. Sul posto la polizia municipale e i tecnici della sovrintendenza. «Il puttino è stato 'ricoverato nella centrale di monitoraggio e i danni ancora non sono stati stimati», ha detto il sovrintendente Umberto Broccoli «

Oggi riunione alle 10 nell’aula “Matteo Bonetti”

La questione pup arriva in Consiglio All’ordine del giorno l’espulsione del progetto all’interno della villa storica dall’elenco del Piano Urbano Parcheggi Si terrà oggi la riunione straordinaria del Consiglio del Municipio II per deliberare sul progetto del parcheggio interrato all'interno del Parco Virgiliano/Nemorense. All'ordine del giorno è l'espulsione del discusso "Pup Virgiliano" dall'elenco del Piano Urbano Parcheggi ed il conseguente blocco della sua realizzazione. «Una giornata importante per i cittadini residenti che hanno espresso con forza il

loro dissenso al progetto», afferma il comitato cittadino "Quelli che il Parco" che dal 2009 propone la salvaguardia e la valorizzazione della villa. Sono quasi 3000 infatti i cittadini frequentatori del parco Nemorense che in meno di tre settimane hanno firmato la petizione popolare contro il parcheggio lanciata dall'associazione dei residenti. «Diversi sono gli elementi spiega il comitato - che pesano a sfavore di questo progetto, a partire dai vincoli ai quali il parco è soggetto. Il Consiglio dovrà inoltre tenere presente altri elementi estremamente controversi, come una perizia giurata a opera della ditta appaltatrice che dichiara l'assenza di vincoli

IL CASO

Si vota per via Almirante Il Consiglio del Municipio II metterà oggi in votazione la proposta di !Intitolazione strada a Giorgio Almirante” fatta dal consigliere Cappiello. Già presentata lo scorso 21 giugno, non era passata per mancanza del numero legale. Alla nuova richiesta si oppone il minisindaco di Garbatella Andrea Catarci secondo cui: «Almirante con i suoi scritti fu l'espressione più diretta del razzismo del regime fascista».

sul Parco, e la concessione del diritto di superficie a favore della suddetta ditta avvenuta senza gara di evidenza pubblica. Un ulteriore elemento sottolinea l’inutilità del parcheggio, ed è la presenza, nelle strade immediatamente adiacenti al parco, di ben 3 Pup (piazza Volsinio e piazza Ledro - entrambi con box privati di cui molti ancora invenduti, e il parcheggio di scambio di piazza Crati, scarsamente utilizzato a causa dei prezzi orari troppo elevati) e 2 parcheggi privati (via Acherusio - anche questo con numerosi box invenduti - e via Nemorense quest'ultimo in via di ultimazione con una disponibilità di 110 box auto)».

Un gigantesco cartellone pubblicitario abusivo che campeggiava ai lati della Cristoforo Colombo all’incrocio con viale Oceano Atlantico è stato sequestrato ieri mattina dagli agenti del Gruppo XII della polizia locale di Roma Capitale. Il “mostro” esponeva enormi manifesti pubblicitari grandi 12 x 20 metri su entrambi i lati per coprire una superficie che arrivava a circa 400 metri quadrati. La struttura in acciaio era montata su un maxi rimorchio dotato di 12 ruote che poggiava su area pubblica a mezzo di stabilizzatori. I manifesti sono stati sequestrati e rimossi con l’ausilio di operatori specializzati a bordo di gru con cestello. Il cartellone sarebbe di una una società inglese, residente a Lugano, multata per circa 800 euro.

MUNICIPIO XIX

Il consigliere Pdl passa a La Destra Enzo Salesi, consigliere Pdl del Municipio XIX e presidente della commissione Commercio, ha manifestato ieri la volontà di aderire al movimento di Storace La Destra. È l’ultima puntata della crisi politica interna alla maggioranza che governa il territorio e che venerdì è sfociata nelle dimissioni del presidente del Municipio, Alfredo Milioni. Alla base della decisione del minisindaco ci sarebbe una questione legata appunto alle concessioni per il commercio ambulante. «Nel Pdl non c’è alcuna possibilità di confronto, sia sui temi politici che su quelli amministrativi» ha detto Salesi spiegando il suo “cambio di bandiera”. Di «territorio abbandonato a se stesso» ha parlato Renato Mariano, segretario Pd del Municipio XIX. Gli fa eco Ivan Errani, coordinatore locale di Sinistra Ecologia Libertà secondo cui «il governo di Milioni e della sua maggioranza è stata lontana in questi anni di gestione della cosa pubblica dai bisogni dei cittadini». Soddisfazione per la scelta del consigliere Salesi è stata espressa dal capogruppo De La Destra alla Regione, Francesco Storace che ha detto: «È la conferma che a Roma c’è bisogno di una svolta».


TEL: TEL:

7

martedì 26 giugno 2012

06.5124466 06.5130299

LA VOCE DEI TERRITORI SOCIALE

Il padre di Leonardo, sette anni, denuncia che il piccolo rischia di non essere inserito in nessuna classe

«Mio figlio invalido senza una scuola» Dopo un anno all’istituto Montessori in via Messina senza il giusto sostegno, la famiglia inizia le pratiche per iscrivere il bambino alla “Di Donato”. Che da qualche settimana ha fatto sapere che non c’è posto di Paola Filiani

MUNICIPIO XII

I

l mio piccolo Leo è senza servizi sociali e scuola». Il grido di rabbia e disperazione arriva da Roberto, padre di un bambino di sette anni che ha bisogno di aiuto che ora rischia di non avere un posto dove studiare. «Leonardo è invalido» racconta Roberto «dalla nascita ha una malformazione del tubo neurale che gli ha causato difficoltà motorie e problemi alla vescica che hanno reso necessario un catetere fisso. Ha bisogno di un'insegnante di sostegno che lo assista in classe oltre all'assistente educativo culturale (Aec) che gli era stato assegnato». Leonardo ha frequentato la prima elementare presso l'Istituto Montessori di via Giuseppe Messina «con risultati pessimi» dice Roberto «L'Aec era disponibile solo per otto ore settimanali e a livello didattico mio figlio è stato quasi da subito abbandonato come se fosse un bambino con ritardo mentale. Questa situazione ci ha portato a ipotizzare con gli specialisti che lo seguono il cambio dell'istituto scolastico e la presenza di una figura di sostegno fissa». Da qui la scelta di far ripetere la prima elementare al bambino, per facilitare l'apprendimento e la socializzazione nella nuova classe. Poi l'odissea: «Abbiamo visitato più di dieci istituti, ma la presenza della

MUNICIPIO XIII

Siglato accordo per tariffe agevolate in otto asili privati Centoquarantasette nuovi posti a tariffe agevolate negli asili nido del Municipio XII. Ieri mattina è stato firmato dal presidente Pasquale Calzetta, un accordo sperimentale con 8 nidi privati presenti sul territorio, mediante il quale si garantisce alle famiglie inserite nelle liste di attesa delle graduatorie municipali, la possibilità di iscrizione presso queste strutture a tariffe ridotte per l’anno scolastico 2012/2013. «In questo modo siamo in grado di ampliare l’offerta educativa sul territorio a beneficio delle famiglie – dichiara Calzetta – Ringrazio i nostri uffici per il lavoro svolto e le strutture educative che hanno sottoscritto l’accordo per la disponibilità manifestata».

IL PAPÀ È impossibile contattare la preside della Di Donato figura di sostegno c'è stata assicurata a tempo pieno solo dalla scuola elementare “Di Donato”». Roberto e suo figlio iniziano così a prendere parte alle iniziative sportive e di gruppo dell'associazione genitori dell'istituto, in vista della formalizzazione del trasferimento alla nuova scuola. Dall'aprile di quest'anno però il dietro front: «Impossibile contattare la preside della Di Donato, sempre impegnata o fuori sede e solo pochi giorni fa, dopo l'ennesima sollecitazione, la notizia che nell'istituto non c'era più posto per Leonardo. Siamo alla fine di giugno con la reale possibilità di perdere un altro anno di formazione». Dalla scuola “Di Donato”, intanto, nessun cenno di reperibilità.Oltre alle spese "classiche" di ogni famiglia, Roberto e sua moglie, attualmente senza lavoro, affrontano quelle per la cura di Leonardo a partire dalla fisioterapia «una spesa che non sappiamo per quanto ancora saremo in grado di affrontare, visto che viviamo con poco più di 500 euro mensili».

L’allarme dei residenti

Immondizia, buche e degrado in via di Castel Fusano. La strada di circa tre chilometri è un’arteria di collegamento tra la Cristoforo Colombo e la via Ostiense. Ai margini delle carreggiate, tra un pino e l’altro, ci sono piccole discariche a cielo aperto. Buste della spazzatura, bottiglie, elettrodomestici e anche materassi abbandonati. Non solo un triste spettacolo ma soprattutto un pericolo per le auto. Di notte infatti la strada non è illuminata e i rifiuti più ingombranti potrebbero rappresentare un pericolo concreto. Infine, via via che dalla Cristoforo Colombo ci si avvicina verso Ostia Antica, proprio in prossimità della zona commerciale del supermercato e dei bar, i secchioni della spazzatura sono perennemente stracolmi. Anche qui cartoni, cassette di plastiche e bottiglie sono ovunque. Ma a preoccupare i residenti negli ultimi mesi è soprattutto la costante crescita del fenomeno della

VIA GAETANO FUGGETTA

Un’enorme buco si è aperto l’altro giorno in una delle arterie principali del quartiere Magliana. «Si tratta dell'ennesima voragine che si apre su questa strada», dichiara il consigliere del pdl Marco Palma in Municipio XV. Il problema dell’asfalto colabrodo riguarda diverse strade cittadine: L’ultimo episodio si è verificato una settimana fa in via Leone XIII.

Si è incatenato ieri mattina in piazza del Campidoglio e ha chiesto di parlare con il sindaco, per protestare contro l’ingiustizia subita la scorsa settimana, quando un gruppo di individui ha scardinato la porta della casa popolare a lui assegnata in via Giorgio Bo, nel quartiere Colle Aurelio, invitando il legittimo proprietario ad allontanarsi da quello che, a detta degli occupanti, sarebbe divenuto il loro appartamento. È successo ad Alessandro che non potendo contare sull'intervento delle forze dell’ordine, che possono solo accertare e denunciare l’occupazione senza poter sgomberare, ha deciso di mettere in atto la protesta. La protesta non è passata in osservata e il Comune ha deciso di inviare una task force negli alloggi a Colle Aurelio. In seguito ai controlli sono stete sgomberate tre appartamenti in via Bo occupati abusivamente. Ora gli immobili liberati sono stati riconsegnati ai legittimi assegnatari. cinque

Incendio nell’area monumentale Ennesimo incendio nell'area monumentale della Tor Chiesaccia, tra le vie Laurentina e Castel di Leva. Dopo il rogo della scorsa settimana intorno alla torre medievale, ieri le fiamme hanno lambito

UNA RESIDENTE È un inferno per noi che ci viviamo. La strada è sempre stata trafficata ma a questo livello di degrado e abbandono non era mai arrivata

VORAGINE

Scacciato da casa si incatena al Campidoglio

Tor Chiesaccia

Cumuli di rifiuti e “lucciole” anche di giorno in via di Castel Fusano Ai margini delle carreggiate, tra un pino e l’altro, ci sono piccole discariche a cielo aperto e il fenomeno della prostituzione è in costante crescita

Colle Aurelio

prostituzione: «Vivo qui da dieci anni», racconta Rosa «però solo nell’ultimo anno ho notato che le prostitute stazionano qui sia di giorno che di notte. Si accampano con le sedie poco prima del supermercato, subito dopo la Cristoforo Colombo. A questo fenomeno si aggiunge poi l’immondizia, allo stato dei cassonetti che peggiora di giorno in giorno e alle buche sempre più pericolose. Un inferno per noi che ci viviamo. La strada è sempre stata trafficata ma a questo livello di degrado e abbandono non era mai arrivato». Cristina Ferretti

un parco di querce e anche i due palazzoni costruiti di recente sulla zona destinata a parco pubblico e con alcuni appartamenti abitati nonostante l'area sia ancora un cantiere. Alle operazioni ha partecipato anche la polizia municipale che ha regolato il traffico nella zona per consentire il rapido spostamento del pesante mezzo “Actros BAI” dei pompieri. Il Consigliere municipale Caggiano, che risiede in zona e ha assistito alle fasi dell'incendio, ha annunciato che presenterà una mozione per far ripulire le erbacce e sterpaglie incolte che hanno innescato le fiamme, mentre i Comitati e le Associazioni locali hanno predisposto una diffida alla Soprintendenza per la effettiva tutela del sito monumentale e del paesaggio e per il mancato restauro della Torre e della Chiesa Medievale. Silvio Talarico


8

martedì 26 giugno 2012

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

L’INCHIESTA

C

emento armato riversato nei Municipi, palazzi costruiti solo per dare attuazione al project financing e ben pochi cittadini disposti ad acquistare. È questa la situazione odierna del mercato immobiliare di Roma, sempre più capitale dei costruttori piuttosto che degli acquirenti. Sono molte infatti le zone della città che, rifiorite o addirittura nate a seguito dell’installazione di grandi cantieri, sono oggi per lo più disabitate. Ponte di Nona, l’area pioniera dell’edilizia attorno al centro commerciale, è ancora oggi uno dei maggiori cantieri aperti. Quasi interamente costruita dal Gruppo Caltagirone, la zona è l’emblema delle grandi speranze del passato, tramutatesi in uffici vendite pressoché deserti e grandi teloni pubblicitari adagiati sulle facciate dei palazzi vuoti. A Roma nord, il quadrante compreso fra Talenti e la via Nomentana è completamente rifiorito. Il gruppo Mezzaroma ha infatti dato vita al Parco Rinascimento: 84 ettari di costruzioni immobiliari, 40 di verde e ben cinque complessi abitativi, che hanno trasformato un’area del IV Municipio precedentemente disabitata, realizzando nuovi collegamenti tra via Ugo Ojetti e il Grande Raccordo Anulare. I maggiori frequentatori della zona sono però i clienti dei nuovi ipermercati: «Veniamo qui a fare la spesa ma di queste nuove case ne abbiamo viste vendute ben poche». A via di Casal Boccone, in pochi anni è sorto addirittura un nuovo centro residenziale. I suoi

Universitari Studiamo qui da anni, ma campus universitario a parte, dobbiamo ammettere che non abbiamo mai visto persone interessate ad acquistare o ad affittare casa nei residence di Tor Vergata

abitanti però si battono da mesi contro la cementificazione che prevede, nel suo progetto originario, la costruzione di ulteriori 16 piani e anche il Municipio IV, lo scorso aprile, ha votato contro la delibera del Comune. Sempre a Roma nord, nella zona di Porta di Roma si notano molti appartamenti ancora vuoti. Le traverse laterali di via Carmelo Bene, che hanno visto l’apertura di una fitta rete stradale di collegamento al centro commerciale, sono ancora disabitate. «Siamo una cattedrale nel deserto», affermano i pochi commercianti che hanno affittato i locali della zona, mentre chi ha acquistato un appartamento riferisce che «nonostante i servizi ci siano, c’è stata un’inaspettata fioritura di tanti altri palazzi che il progetto iniziale non prevedeva e che sono per la maggior parte disabitati». Conferme, pur con le dovute cautele, arrivano dagli addetti alle vendite della Torre Roma, un palazzo di 58 appartamenti che sorge proprio all’interno del centro

NUOVI PALAZZI

Una schiera di case vuote Restano invenduti gli immobili dei complessi edilizi a Porta di Roma, Ponte di Nona e La Romanina di Vincenzo Nastasi

commerciale Porta di Roma e che dovrebbe essere una location esclusiva del quartiere: «In questo periodo di crisi è normale che vi sia una contrazione delle vendite. C’è gente disposta a cambiare casa ma purtroppo, con la crisi del credito, è difficile ottenere mutui senza delle solide garanzie». Dalla parte opposta del Gra, a Roma Sud, la situazione è la stessa. Alla Romanina sono ancora tante le case invendute e ciò nonostante, nei prossimi anni, vedranno la luce nuovi complessi residenziali intorno a Tor Vergata e sulla via Appia Nuova. «Studiamo qui da anni – dicono i giovani laureandi della zona, che hanno visto mobilitare e crescere i cantieri intorno al polo di studi – ma dobbiamo riconoscere che, campus universitario a parte, non abbiamo visto persone interessate ad acquistare o ad affittare casa nei dintorni». Ma la grande quantità di invenduto emerge anche dagli studi del settore. Lo scorso anno erano ben 40.000 gli immobili della capitale rimasti senza proprietario e il primo trimestre del 2012 ha registrato secondo l’Agenzia del Territorio un’ulteriore contrazione. Il centro studi Scenari Immobiliari ha pubblicato proprio in questi giorni delle stime allarmanti anche per il futuro. «Dal 2006 – si legge infatti nel rapporto – le compravendite sono passate da picchi di 41 mila all’anno alle 30 mila del 2011». Una crisi dettata soprattutto dalla contrazione dei mutui, che le banche sono sempre più restie a concedere a quei clienti che, desiderosi di acquistare una prima casa per formare una nuova famiglia, hanno un lavoro precario e pochi soldi da parte.Con un prezzo di partenza di circa 200.000 euro per un bilocale infatti, gli uffici vendite sono divenuti piuttosto la meta di chi “vorrebbe ma non può”.


TEL: TEL:

06.5124466 06.5130299

martedì 26 giugno 2012

9

PARCO DELLE SABINE

Appartamenti nel mirino dei ladri Nel complesso residenziale che sorge tra Colle Salario e il Gra i (pochi) residenti chiedono maggiori controlli di polizia

D

uecentocinquantamila euro per un bilocale, che arrivano addirittura a 350.000 per un “appartamento signorile” da 60 mq. Tanto serve per entrare in uno degli appartamenti di nuova costruzione del quartiere Porta di Roma. La zona, che sorge tra Colle Salario e il Gra è l’esito di un progetto mastodontico che ha visto la creazione ex novo del Parco delle Sabine, di un centro commerciale da 220 negozi e di una serie di appartamenti che avrebbero dovuto ospitare circa 10.000 abitanti. I primi ingressi dei nuovi inquilini sono avvenuti nel 2006 poi si sono interrotti. La qualità degli immobili si è progressivamente abbassata man mano che si completavano le costruzioni, molti proprietari originari non sono riusciti a pagare gli immobili acquistati e le vendite si sono arrestate. «I palazzi costruiti dopo via Carmelo Bene – ci dice Luca Giovagnoni dell’associazione “Insieme per Casale Nei e Porta di Roma” – sono rimasti vuoti». Gli uffici vendite inviano periodicamente ai residenti offerte per coinvolgere altri acquirenti a comprare box e cantine rimasti senza proprietari. Vuoti anche i moltissimi uffici. «La convenzione iniziale – chiarisce Giovagnoni – prevedeva che la cubatura fosse destinata per metà all’edilizia residenziale e per metà all’edilizia dei servizi. La crisi economica ha però determinato una forte quantità di invenduto e oggi i costruttori hanno chiesto di convertire il 40% degli uffici rimasti vuoti in abitazioni». Nonostante i servizi presenti che con il riordino del trasporto pubblico e la vicinanza del centro commerciale Porta di Roma rendono abbastanza confortevole la vita dei residenti, le mancate vendite creano problemi non solo ai costruttori ma anche ai pochi abitanti. L’abbandono di molte aree determina infatti una grande quantità di furti notturni che negli ultimi mesi si sono intensificati al punto di portare i residenti a consegnare alla polizia le chiavi di accesso ai box auto per procedere a controlli più frequenti. V.N.


10

martedì 26 giugno 2012

IL CASO Diete dimagranti a base di stupefacenti Denunciato medico di Civitavecchia p13

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

PROVINCIA

LA PROTESTA Cittadini di Grottaferrata contro la realizzazione del nuovo depuratore a Valle Marciana p14

CRONACA CONTROLLI

Botti prive di etichette e mosto detenuto “in nero”. Oltre 30mila i litri sequestrati da finanza e ispettorato

Vino “fuori legge” in uno stabilimento di Tiziano Pompili

D

iciottomila litri di vino e tredicimila di mosto sequestrati. E' accaduto in uno stabilimento enologico della provincia di Roma in seguito ad una vasta operazione condotta negli ultimi giorni dagli uomini dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi (Icqrf) dei prodotti agroalimentari, insieme alla Guardia di Finanza. Un'indagine notevole e di grande spessore che ha accertato che il vino, di varie tipologie (Dop, Igp, da tavola, spumante) non aveva (o non era chiaramente leggibile) nel dispositivo di etichettatura l'indicazione obbligatoria del numero di lotto, mentre il mosto concentrato rettificato era detenuto “in nero”, in quanto privo della prevista giustificazione contabile. Il quan-

Zingaretti

CASTEL GANDOLFO

I controlli sono necessari per scovare chi froda e difendere così chi quotidianamente lavora con onestà, competenza e professionalità

Falsi d’autore su lungolago Venditori abusivi su lungolago di Castel Gandolfo. Oltre a non essere in possesso di alcun titolo per poter vendere ed occupare il suolo pubblico, agli improvvisati “commercianti” sono stati sequestrati circa 800 accessori per cellulari ed oltre 200 capi di abbigliamento contraffatti: si tratta di borse, magliette, occhiali da sole e scarpe riportanti i marchi “taroccati”.

ANZIO-NETTUNO

titativo notevole di materiale sequestrato dà l'idea dello spessore dell'operazione condotta dall'Icqrf, giustamente sottolineata anche dall'intervento del ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania che ha espresso il personale apprezzamento per l'opera degli inquirenti e in generale per l’azione condotta dall’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari. «Questa nuova operazione, effettua-

ta in un settore particolarmente importante per il nostro agroalimentare come quello vitivinicolo – ha specificato il ministro -, dimostra l’utilità e l’efficacia dei controlli a tutela delle nostre produzioni e dei consumatori». Basti pensare ai potenziali danni che un vino di “dubbia provenienza” messo sul mercato avrebbe potuto provocare sia allo stesso comparto sia ai fruitori, soprattutto in una zona dove il reparto enologico ha una importanza vitale per l'economia territoriale.

Non a caso anche il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, ha voluto rivolgere un plauso agli uffici di Roma dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari «per la brillante operazione condotta insieme alla guardia di finanza che ha portato nei giorni scorsi al sequestro di circa 18mila litri di vino prodotti in uno stabilimento enologico della nostra provincia». Per il condomino di Palazzo Valentini è necessario tenere sempre alta la guardia a tutela non solo dei consumatori, ma soprattutto della qualità e dei produttori stessi. «I controlli – rimarca Zingaretti - sono necessari per scovare chi froda e difendere così chi quotidianamente lavora con onestà, competenza e professionalità».

MONTE PORZIO

Piante di marija tra gerani e ortaggi Preso spacciatore col pollice verde Droga fai da te, è boom sul litorale. Sarà l’effetto della crisi, o magari della paura dovuta all’intensificarsi dei controlli da parte delle forze dell’ordine. Fatto sta che sulla costa laziale, come in altre parti dello stivale, molti pusher si spostano dalla strada alla loro abitazione privata mentre chi ha già un lavoro regolare, gravato dalle ristrettezze economiche, si butta sullo spaccio di droghe leggere. Non è detto, però, che starsene fra quattro mura riesca a eludere il fiuto di carabinieri e polizia. Ne sa qualcosa un 49enne di Anzio, pregiudicato per reati analoghi, denunciato ieri dagli agenti del commissariato neroniano. L’uomo utilizzava il proprio appartamento come piccola centrale dello spaccio, ma è stato “tradito” dall’eccessivo andirivieni di giovani e meno giovani assuntori. Gli investigatori, visto il “traffico” di persone di giorno e notte, hanno così deciso per il blitz al termine del quale hanno trovato e sequestrato 4 piante di marjuana: due di queste erano sistemate in balcone, tra alcuni vasi di gerani, mentre altre due si trovavano in giardino, mimetizzate tra gli ortaggi. In un contenitore nella sala da pranzo, il 49enne aveva invece nascosto un involucro con 20 semi di canapa indiana. Dalla lavorazione delle piante si

Marijuana “fatta in casa”. Anzi nell'orto vicino all'abitazione. Un uomo di 40 anni, incensurato, è stato arrestato a Monte Porzio dai finanzieri del nucleo operativo del gruppo di Frascati diretti dal tenente Di Napoli. E' stato sorpreso mentre curava la sera dove erano presenti 36 piante e un efficace sistema di irrigazione. La proprietaria del terreno è stata denunciata a piede

libero. nel corso della perquisizione, sono state rinvenute varie attrezzature e numerosi fertilizzanti utili alla buona riuscita dell’attività illecita. le piante, una volta essiccate, avrebbero consentito di ottenere diverse dosi di marijuana da destinare probabilmente al mercato locale per un ricavato di alcune decine di migliaia di euro. tipo

IN BREVE

sarebbero potute ricavare un migliaio di dosi di sostanza stupefacente, pari ad un peso di circa 1 chilo, ma l’uomo se l’è cavata con una semplice denuncia. E’ andata meno bene, invece, a un 22enne pescatore, senza precedenti penali, arrestato lo scorso fine settimana dai carabinieri di Anzio. Nella sua casa di Nettuno le divise hanno rinvenuto e sequestrato alcune piante di marijuana per un peso complessivo di circa 220 grammi. L’aspirante pusher è stato messo ai domiciliari. Speriamo che rinunci al suo hobby da pollice verde. Diego Cappelli

Anzio

Fiumicino

In manette due rapinatori

Preso spacciatore “fuggiasco”

Un 46enne pregiudicato, originario e residente ad Anzio, è stato arrestato lo scorso fine settimana mentre al suo complice, di un anno più anziano, sono stati assegnati gli arresti domiciliari con l’accusa di rapina in concorso. Dopo una lunga attività di indagine i carabinieri del comando neroniano hanno accertato come i due siano responsabili di due rapine.

Gli agenti della polizia di frontiera dell’aeroporto di Fiumicino hanno arrestato un minorenne tunisino, destinatario di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal gip del tribunale per i minori di Perugia. Lo straniero, fermato più volte per spaccio nella cittadina umbra, per sfuggire alla cattura era scappato in Svizzera.

dc

dc


TEL: TEL:

LARIANO

Donna azzannata in strada e ricoverata in ospedale. Denunciati i padroni

T

ragedia sfiorata sabato scorso a Lariano, in zona Colle Cagioli, dove una donna è stata improvvisamente aggredita da un pitbull lasciato libero e incustodito dai proprietari, usciti di casa solo pochi istanti prima. Romeo (questo il nome del pitbull) si è dapprima avventato su uno yorkshire di proprietà di una coppia di sessantenni poi, quando i padroni hanno tentato di salvarlo, prendendolo in braccio, si è scagliato contro di loro, per fortuna senza serie conseguenze. La furia del pitbull, però, non si è placata: il cane si è diretto verso un’ignara passante, appena scesa dal pullman proveniente da Velletri e in visita a una sua amica. La donna è stata azzannata in varie parti del corpo e ha rimediato gravi lesioni, in particolare a un braccio. I primi ad aiutarla sono stati i padroni dello yorkshire, ma solo l'intervento dei carabinieri ha potuto liberare la vittima dal cane inferocito, che si è avventato anche contro i militari e ha ferito in maniera non grave uno dei carabinieri. La vittima, che probabilmente senza il provvidenziale intervento dei carabinieri non sarebbe sopravvissuta, è stata trasportata in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale “Colombo” di Velletri e sottoposta a un delicato intervento. I padroni del pitbull, successivamente rintracciati, sono stati denunciati per lesioni colpose.

Foto d’archivio

Aggredita da un pitbull Salvata dai carabinieri di Diego Cappelli

ARDEA

Pesta e uccide un cucciolo Gli animalisti lo denunciano L'Associazione italiana difesa animali e ambiente ha inviato una denuncia alla procura della Repubblica di Roma e al comando regionale dei carabinieri nei confronti di un uomo di nazionalità romena residente ad Ardea, già noto alle forze dell’ordine. Secondo l’associazione lo straniero si sarebbe macchiato, venerdì scorso, di un brutale pestaggio nei confronti di un cucciolo che poi sarebbe rimasto agonizzante, per alcune ore, in un garage della cittadina rutula. Sempre secondo i volontari l’uomo, una volta appurato il decesso dell’animale di soli 7 mesi, avrebbe fatto scomparire il cadavere nel tentativo di sottrarsi alle proprie responsabilità. A inchiodare il cittadino romeno ci sarebbero le testimonianze dei vicini di casa. dc

ANZIO

Ubriaco minaccia di lanciare bambino dal balcone Attimi di terrore. Una domenica pomeriggio di ordinaria follia in un palazzo del quartiere Europa ad Anzio. Un cittadino indiano, tornato dal lavoro, è stato invitato a pranzo dai vicini di casa, connazionali. Forse l’uomo ha bevuto troppo, forse l’eccessivo caldo, o più probabilmente una discussione degenerata, fatto sta che, ad un certo punto, colto dalla rabbia, ha preso un bambino di 5 anni, figlio della coppia di amici e l’ha sporto nel vuoto dal 4° piano, minacciando i genitori di buttarlo di sotto.

11

martedì 26 giugno 2012

06.5124466 06.5130299

Sono stati minuti di terrore per i genitori che non potendo intervenire hanno cercato di calmare l’uomo. Le grida dei familiari hanno richiamato l’attenzione di alcuni passanti che hanno subito allertato il vicino Commissariato di Polizia, che dista poche centinaia di metri dal palazzo di Corso Italia. «Abbiamo assistito alla scena, richiamati dalle urla dei genitori del bambino- ha dichiarato un cittadino, testimone dell’episodio-. Una scena che solo a vederla da lontano ha destato sensazione, anche se l’uomo non sembrava nel pieno delle

sue facoltà mentali. Un gesto folle a cui rimane difficile fornire una spiegazione». La presenza di alcuni passanti probabilmente ha creato ulteriore panico nel cittadino indiano, anche se alla fine la situazione è riuscita a ricomporsi. Non si sa bene se a far desistere l’uomo dal suo proposito sia stato l’arrivo degli agenti o le suppliche dei genitori. Ma tutto alla fine si è concluso per il meglio. Solo un grande spavento per il bambino e la denuncia, oltre al fermo, dell’uomo presso il commissariato. Marcello Bartoli

Tivoli

De Ficchy: «Allarme personale, molti processi rischiano la prescrizione» Una visita a Tivoli e Guidonia Montecelio per tastare con mano la realtà territoriale. Ad effettuarla nella mattinata di ieri il neo questore di Roma Fulvio Della Rocca, accompagnato dal primo dirigente del commissariato di Tivoli Giancarlo Sant’Elia. Un incontro cominciato in mattinata al tribunale di Tivoli dove il nuovo questore della capitale ha avuto modo di confrontarsi con il procuratore Capo Luigi De Ficchy. «Ringrazio il procuratore per l’attenzione dimostrata - le prime parole di Fulvio Della Rocca -. Vogliamo proseguire un percorso già avviato sul territorio della provincia di Roma dando massima operatività ed attuazione alle esigenze dei cittadini in sinergia con il Tribunale di Tivoli che ha un compito fondamentale per questi territori, l’obiettivo è quello di dare ai cittadini la presenza di forze dell’ordine e sicurezza di cui necessitano». Territorio della provincia nord est di Roma in relazione al quale il tribunale tiburtino svolge un lavoro ottimale, ai limiti del possibile, ma non per questo sufficiente a garantire una giustizia celere. Motivo: una sottomodulazione iniziale delle risorse umane e amministrative che, causa anche un lento reperimento dei magistrati negli anni, ha portato la procura di Tivoli e di conseguenza il tribunale ad accumulare così tanti procedimenti che nel momento in cui vengono fissate le udienze molti degli stessi sono già prescritti. A riassumere il quadro il procuratore Capo Luigi De Ficchy: «Se facciamo un paragone con le altre procure del Lazio e di Roma questo tribunale ha un funzionamento ottimale. Ma questo non è sufficiente a garantire una risposta di giustizia celere. Con un circondario di 500mila abitanti e 75 Comuni la procura di Tivoli patisce dei problemi di sottovalutazione delle risorse iniziali, che hanno portato nel corso degli anni le procure di Castelnuovo di Porto e di Palestrina ad un tale affollamento di procedimenti che fa sì che molti arrivino al giudizio già prescritti». Percorso sicurezza che ha portato a dei passi avanti con l’apertura del nuovo ufficio di polizia di Villalba, la creazione della Tenenza dei Carabinieri di Guidonia e l'annunciata posa, a settembre, della stazione della Guardia di Finanza di Bivio di Guidonia: «Speriamo che stimoli la concorrenza tra le forze di sicurezza - conclude con un sorriso De Ficchy -. Stiamo cercando di affrontare la situazione al massimo delle nostre potenzialità ma dobbiamo dire le cose come stanno». Mauro Cifelli

IN BREVE

Fiumicino

Nettuno/1

Nettuno/2

Razziato un villino nella notte

Moto d’acqua contro Disagi ai pendolari Il Suap sbarca barca: paura in mare La rabbia del sindaco sul web

A finire nel mirino dei ladri la notte tra domenica 24 e lunedì 25 giugno è stato un villino di via delle Patelle, a Focene. I malviventi, approfittando del favore delle tenebre, hanno forzato le imposte e, una volta all’interno dell’abitazione, hanno razziato qualche oggetto di valore prima di svignarsela senza lasciare tracce.grondaie e tubi discendenti in rame.

Momenti di panico quelli vissuti domenica pomeriggio da centinaia di bagnanti, che si trovavano nei pressi degli arenili di Cretarossa a Nettuno. Il relax estivo è stato interrotto bruscamente dal guidatore di una potente moto d’acqua, che violando le normative vigenti, a poca distanza dalla riva si è “esibito” in prodezze che potevano avere conseguenze peggiori.

Maria Grazia Stella

Marcello Bartoli

Il sindaco Alessio Chiavetta torna a contestare alle Ferrovie dello Stato le condizioni di inefficienza e di fatiscenza della tratta regionale FR8, la linea che collega Roma con Nettuno servendo anche le città di Pomezia, Ardea, Aprilia e Anzio. «Recenti episodi di ritardi e malfunzionamenti dei servizi testimoniano il cattivo stato della linea ferroviaria locale» – dichiara il sindaco Chiavetta.

Monterotondo

Avviare, modificare o cessare un’attività imprenditoriale, commerciale o artigianale via web rivolgendosi ad un unico interlocutore. E’ l’opportunità offerta dalla riorganizzazione (secondo quanto disposto dal DPR 160/10) dello Sportello unico per le attività produttive (Suap) del Comune di Monterotondo. Le nuove funzionalità telematiche del Suap saranno presentate alla città domani. cinque


dal martedì al sabato

dove trovarlo

A ROMA

... durante il periodo estivo

Municipio i Bar felici f. e c. sas, piazza dell’esquilino 15. Bar la caffetteria tudini, via gioberti 28. Bar millionaire srl, via g.giolitti 367. Bar palestra fittness first, via.giolitti 44. Bar The glass bar e restaurant, via di sant’eufenia 5. Bar tabacchi, via cavour 75. Bar circo massimo, viale aventino 14. Tzl ristoclub, via di sant’eufemia 8. Bar gelateria birreria di molinaro, piazza s.m. maggiore 12/a/b. Municipio ii Bar tabacchi bambu's, viale parioli 79. Bar il caffè, il gelato, il ristoro, viale eritrea 5/7. Bar friends, corso trieste 157. Bar Wok bar, via g.antonelli 39. Bar mondial 1, viale libia 45. Municipio iii Bar bologna, piazza bologna, 24/26. Bar Juice bar, largo XXI aprile 4. Bar mizzica, via catanzaro 30/32. Marani bar snc, via dei volsci 57. Bar nuova casina fiorita, piazza bologna 25. Bar dany caffè, circonvallazione nomentana 548. Bar sweet moment, via pisa 42/44. Bar via apuania 9. Bar Verano piazzale del verano 32. Municipio iV Ass. roma futura, via cimone 9/11. Bar via nomentana/ang. via val chisone. Ass. la maggiolina/upter, via gen. r. bencivenga 1/ang. via nomentana. Stazione fs nomentana, via val d'aosta. Ass. insieme per fare, via pelagosa 3. Torrefazione f.lli bertini, viale adriatico 1. Bar il borghetto, piazza sempione 19/c. Bar dello sport, via capraia. pasticceria fedi, via isole curzolane 84. Bar Gianni, via monte rocchetta 9. Bar gastronomia valleys', via valle vermiglio/angolo via val padana. Stazione fs val d'ala, via val d'ala. Bar pasticceria via di valmelaina/ang. via gorgona. Mercato val melaina, via g. conti. Bar di a.milli, via g.augusto 34. Bar coyote ugly, largo c. baseggio. Tabaccheria via c. mantoni. coop, via enriquez. capolinea autobus, piazza vimercati. Edicola piazza p.lambertenghi. Bar mosca, piazza fradelletto. Bar dei pini, piazza minucciano. Stazione fs nuovo salario, via comano. Bar piazza b. belotti. Bar via pacchiarotti. Mercato serpentara ii, via v. talli. Bar pasticceria la perla, piazza dei vocazionisti. Stazione fs, via incisa valdarno. Bar via monte urano 25/27. Bar via rapagnano 16. Bar gran caffè cirulli, via monte giberto. Bar f.lli silvestrini, via salaria vecchia 1446. Bar il glycine, via salaria vecchia 1486. Stazione fs settebagni, via dello scalo di settebagni. Tabaccheria via a. onofri 9. Bar i lecci, via tor di s.giovanni 175. bar "copa cabana", via ojetti 116. Bar gastronomia "zio d'america", via ojetti 2/10. Bar coviello, piazza baldini. Bar via g. zanella 44. Municipio V Bar blu di branchetti b., via dei durantini 52. Bar break and coffee, via g.donati 89/95. Bar caffè casal bruciato, via di casal bruciato 83. Bar caffetteria la tavola allegra, via e.g.brandizzi 30/32. Bar derby di guida a., via tiburtina 1163. Bar pasticceria casa rosati, via tiburtina 608. Bar tavola calda di gregori c., via tiburtina 1108. Gabry bar, via tiburtina 820. portioli bar, via tiburtina 1137. Snack bar magrini, via delle cave di pietralata 25/27. Bar pas mon, largo beltramelli 40. Bar ma.io. 2000, via di casal bruciato 45. Max bar pasticceria gelateria, via jemolo 111/115. Bar gran caffè, viale sacco e vanzetti 203. Bar la mimosa, viale marx/via casal de pazzi snc. Bar palumbo, via tiburtina 391/393. Bar maia, viale sacco e vanzetti 132. Lory bar, via del casal di san basilio 138. Bar pasticceria via del casal di san basilio 234. Bar via casal tidei 59. Dani bar, via pollenza 18. Bar del poggio, via p.bracciolini 29/c. bar via donati 31. Bar aligeri e mulas snc, via crescenzio conte di sabina 35. bar abate srl, viale ratto delle sabine 57. Municipio Vi Bar f.lli arcaro, largo r.petazzoni 30. Bar pucci, piazzale prenestino 1. Bar antico sapore del caffè, via anagni 112/114. Bar gran caffè, viale partenope 72. Bar il cannolo siciliano, piazza r.malatesta 16/b. Bar magia, via dell’acqua bullicante 296. Bar polidori c., piazza r.malatesta 44. Bar tabacchi l’incontro di franca, via del pigneto 162/a. Bar tabacchi passeri g., viale g.b.valente 19. Bar l’angolo, via di acqua bullicante 241. Tris bar, via casilina 377. Bar pochesci, via anagni 64. Bar oscar bar, piazza marranella 1/3. Bar sciubba caffè, piazza del pigneto 7. Bar pabloro cafe, via veroli 28. Tabaccheria forte c., via a.tempesta 129/131. Bar casa del cittadino, via telese 15. Bar attiani caffè, via casilina 1238. Bar gelateria gastronomia blu heart (c.comm), via casilina 1665. Bar torrenova, via casilina 1376. Bar via aquilonia 35. Bar tabacchi limone f., via g.degli ubertini 14. Municipio Vii Bar caffè cerado di nardo g., largo g.bresadola 78. Bar giusti di paolini, via tor de schiavi 306. Bar magia, via tor de schiavi 299. Bar pittà di rosa c., viale della primavera 1/3. Bar tabacchi via prenestina 640. Bar pizzinelli, via prenestina 242/c. Bar c'era una volta...il caffè di calicchia g., via prenestina 362. Bar l’angoletto, via collatina 106/c. Bar gran caffè, via dei castani 177/179. Bar coop gerani, piazza dei gerani 52. Bar california, via delle robinie 136. Bar via delle acacie 1. Bar caffetteria elisir, via tor de schiavi 340. Bar oasi, piazza del quarticciolo 16. Bar caffè, via f.delpino 164. Municipio Viii Bar angel’s beer pub, via di tor vergata 16/f. bar renzi, via a.casciani 89. Kronos bar srl, via di tor bella monaca 467. Bar caffè dipietro, via q.ferdinando 2. Bar gran cafè, via dei giardinetti 196. Bar cesaretti, via di tor vergata 167. Bar roma 2, via di torrenova 447. Bar pa.vi. snc, via di torrenova 196. Bar tavola calda, via b.alimena 91. Ale bar, via villabate 164. Bar dello sport, piazza del torraccio 15/17. Streem giochi, via g.castano 57. piermarini, via s.biagio platani 281. Municipio iX camillo’s bar, viale f.camillo 45. Bar carrà, via tuscolana 887/b/c. Bar carra f.lli sorrentino, via tuscolana 577. Giuly bar, via tuscolana 912. Tati bar, via tuscolana 642. Bar tabacchi, via tuscolana 1166. Alfonso lo bar, via tuscolana 1122. il tabaccaio, via etruria 47. Municipio X gran bar scacco matto, viale spartaco 146. Goloseria bar, via tuscolana 903/c. Snack bar palombini, viale dell’aeroporto 28b. bar lemonia, viale a.claudio 290. Bar corner cafè, via m.decumio 62/a. bar cioccolat, piazza dei consoli 61. Bar a.d.g., via g.melisso 34. Bar airport caffè, via centocelle 552. Bar via m.c.rufo 65. Bar via a.labeone 30/32. Bar via c.labeone 116. Bar via v.publicola 13. Bar via selinunte 69. Bar via a.claudio 318. Bar via l.mummio 32. Bar cominio, via p.cominio 36. Bar via p.cominio 14/a. Bar via c.canuleio 51/53. Municipio Xi Bar sima 2000, via c.colombo 434. Bar girasole, via r.r.garibaldi 26/28. Bar di giandomenico m, viale g.marconi 644/646. Bar la mecca del caffè, via ostiense 181. Bar del ponticello di nero d., via ostiense 421. Bar mondobar, via libetta 19. Bar caffè del porto, via del porto fluviale 23/29. Bar andreotti, via ostiense 54/b. Yumei bar srl, circonvallazione ostiense 187/189. snack bar cocaffè, via g. chiabrera 124. Bar il caffè di la marra c., via a.leonori 91/93. Bar borghini, via g.imperatore 59. Bar pappagone, via ostiense 197. Bar via c.colombo 115. Bar caffetteria ruggeri, via g. chiabrera 83. Bar snack, via giovannipoli 52. Bar foschi, piazza b.romano snc. Bar eurosia, piazza sant’eurosia 2. Bar viale g.imperatore 51. Bar bompiani, largo bompiani 4. Bar mi garba caffè, via massaia 56. Bar via f.giangiacomo 22. Bar tabacchi via cerbara 96. Bar piazza lante 21. Bar via c.t.odescalchi 13. Bar via di tor marancia 15. Bar nuovo papero, largo l.antonelli 12/13. Bar post jacopacci, via p.matteucci 17/19. Stazione casal bernocchi, via ostiense snc. Stazione ostia antica, via ostiense snc. Stazione lido nord, via ostiense snc. Municipio Xii Bar antichi sapori di sicilia, viale america 143. Bar america, viale europa 323. Bar beethoven, viale beethoven 54. Bar caffè la stella frasca e., piazzale asia 21. Bar columbus, viale della civiltà del lavoro 96/100. Bar di ranaldi bruno, viale lincoln 1. Bar europa, viale europa 299. Bar fra.mar. srl, viale dell’aeronautica 82. Bar male, viale america 3. Bar pasticceria riva srl, viale europa 17. Bar tabacchi eredi, largo f.rosa 9/10. Bar tazza d'oro federici, viale della tecnica 211. Bar birreria spaten, viale america 73. Bar futurama caffè ristorante, viale della civiltà del lavoro 50/52. Domino bar, viale europa 13. Bar punto caffè, viale beethoven 10. omnia bar srl, viale dei caduti per la resistenza 33. Rossi bar, via g.gastaldi 8. Bar caracci, via c.maestrini 168. Bar vari, viale dei caduti nella guerra di liberazione 258. Municipio Xiii Bar cilea, via f.cilea 21. bingo bar, via p.orlando 12/a. bar dello sport, piazza g. ronca 31. Bar lido nord, viale dei promontori 26. Bar davidoff, via g.zerbi 3. Bar le petit caffè, viale vega 6. Bar minos, via capitan consalvo 13. Bar galleria, via o.dello sbirro 39. Bar caffè del mare, corso duca di genova 213. King bar, piazza m.v. agrippa 24. l.a.maralab, viale a. zambrini 14. Bar lauretta, via carabelli 108. Bar ringo, viale v.de gama 6/8. Bar velieri, via dei traghetti 130. pines bar, via delle baleniere 125. big bar, viale dei romagnoli 19. Bar la casa del tramezzino, via di c.palocco 34/38. Bar caffè amigos sas, piazza delle repubbliche marinare 61/63. Bar dello studente, via a.p.caselli 44. prestige bar, piazza s.monica 40. Raffaele bar, via aldobrandini 31/33. Bar quirino, via della marina 48. Bar alexander's, via dei traghetti 102. Bar tabacchi sanapo, via delle gondole 4. Bar del corso, corso duca di genova 185. Bar bistrot, ostia antica piazza dei ravennati 7. bar piazza capelvenere snc. Bar san giorgio, piazza segantini snc. Bar domino, via m.saponara 64. Bar cristiano, piazza eschilo snc. Bar dello stadio, via mar rosso snc. Bar santarossa, via c.valsenio 1. Bar migliore tabacchi, via g.nicolini 2. Stazione acilia, via della stazione di acilia snc. Stazione lido ostia centro, via della stazione del lido snc. Bar millenium, viale v.de gama 70. Bar caffetteria, via e.ortolani 114. Municipio XV Bar torrefazione, via e.nathan 33. Bar pasticceria cecere srl, via pian due torri 20/a. bar gelateria mazzaroni, via della magliana 207. Bar tabacchi di rauso g., via della magliana 60/62. Bar pelosi r., via o.da gubbio 269. Distributore agip, via portuense km 27. Bar pasticceria via portuense 834. Bar l’arte del cappuccino, via a.mognani 53. Bar luna rossa, via monte delle capre 40. Bar latteria via portuense 788. Bar piazza certaldo 10. Bar via scarperia 41. Bar via pescaglia 44. Bar via dell'impruneta 146. Bar viale vicopisano 4. Bar via pian due torri 52. Bar via della magliana 130. Bar via della magliana nuova 51. Bar chicco, via della magliana nuova 266. Tabaccheria via p.fosciana 58/60. Bar mattioli, via delle moratelle 107. Bar marcellini, via portuense 1446. Bar so.ca.sa, via p.galeria 287. Bar caffetteria del trullo, via del trullo 124. Ristorante il maggiolino, via a.cruto 9. Municipio XVi Bar di angelini a, via b.ramazzini 113. Bar di cirnei s., piazza c.a.scotti 18. Bar gocce di caffè, largo pelletier 35. Bar latteria di marcia g., viale dei colli portuensi 15. Bar luna, viale dei colli portuensi 322. Bar tavola calda jenner, via e.jenner 96/98/100. Bar del pino, circonvallazione gianicolense 155/157. Bar l’angoletto, via del casaletto 155. Bar cafè 31, via g.de calvi 31. Bar le streghe, via di brava 13. Bar pagano m., via di massimilla 34. Supermercato meta, via r.govona 1/a. Bar cimini, via i.della giovanna 77. Bar la dolce vita, via del casale lumbroso 85. Municipio XVii Bar caffè mazzini di bernardini m., piazza mazzini 16. Bar ristobar, piazza risorgimento 63. Bar vanni, via col di lana 10. Bar giolitti, via l.settembrini 21. Municipio XViii Bar mondo cafè, via di torrevecchia,19/a. Bar tahiti, via di torrevecchia 251/253. Bar cafè gaby, piazza di v.carpegna 48/49. Bar petruzzelli, via m.battistini 216. Bar tabacchi carpegna, circonvallazione aurelia 75/77. Bar troiani di troiani a., via di boccea 108. Bar il pappagallo, via gregorio VII 75/77. Bar coffee break, via m.battistini 65. Alex bar, via cornelia 169. Rolando bar, via cornelia 228. Bar la baita, via della maglianella 90. Bar tabacchi, via di boccea 496/e. Flash bar, via c.del marmo 436. piccolo bar, via c.del marmo 414/e. Bar l’angolo del sole, via c.del marmo 262. Bar non solo caffè, via c.del marmo,183/c. Antico bar abruzzo, via c.del marmo 125. Bar gelateria, via di boccea 262. Bar troiani, via m.battistini/via monti di primavalle snc. Bar ciucci, via di boccea 764. Bar pasticceria, via boccea 643. Bar pavoni, via boccea 615. Roxy bar, via di casalotti 134. Bar b&m, piazza ormea 31. Bar sales lizzatti, via di casalotti 249. Bar ai due pini, via di casalotti 198. Bar latteria via della cellulosa 64/l. negozio computer, via della cellulosa 16. snack bar via della cellulosa 32. Bar al bivio, via di casalotti 4. distributore benzina total erg, via della maglianella 47. Bar truzzi, via di torrevecchia 85. Bar sicilia, via dei casalotti 255. Bar Agip caffè, via aurelia 711. caffè fantini, via aurelia 591. Snack bar pastore, via aurelia 772. Bar aurelia, via aurelia 1481. Municipio XiX Bar via acquedotto del peschiera 170. Fortuna al bar srl, via acquedotto del peschiera 48. punto bar, largo d.chiesa 8/b. winebar simonelli, via v.troya 40/42. Bar caffè van gogh, via della p.sacchetti 392. Bar via f.borromeo 21. Bar gran caffè cellini, piazza a.capocelatro 16. Bar caffetteria zio tom, via p.maffi 75. Bar via t.zigliara 35. Bar valente, via torrevecchia 260. Bar caffè fresko, via torrevecchia 489. Bar angelini caffè via torrevecchia 853. Bar caffetteria le scalette, via torrevecchia 1041. Bar g&p di polesi e giraldi, via trionfale 14047. Matelli bar, via a.gabelli 1. nuclear bar, via trionfale 8602. Bar patti, piazza igea 1. Bar protti, via v.troya 4. Bar delle chicce, via della stazione di montemario 25. Bar tramezzino sprint, via del forte braschi 37. Municipio XX Ciccio bar, via flaminia v. 812. Bar f.lli del pin, circonvallazione trionfale 139. Bar jolly s.n.c. di grifoni, via di grottarossa 78. osvi bar, via v.piccinini 1. Bar biscardi, via trionfale 1386. Bar pallotta 1820, piazzale di ponte milvio 21. Bar pasticceria camerino, via aurelia 428. Tabaccheria 1026, largo delle sette chiese 8. Bar tabaccheria via flaminia n. 220. Bar fleming, via flaminia v. 677. Bar non solo caffè, via cassia 999. Farmacia rizzo, corso francia 174. Bar centrale, via della stazione vecchia 9. Bar abana caffè, via di grottarossa 98/a. caporuscio bar torrefazione, via delle galline bianche snc. Bar chessa, via dalmine 38. Bar cipriani sas di demofonte, via della stazione di prima porta 5. Bar abate, via della giustiniana 154. Bar l’amato, via cassia 357. Bar dps 2005, via m.in riviera 68. Bar dolce sicilia, via capp.della giustiniana 10. Bar art caffè, via cassia 1188.

Se non trovate Cinque Giorni in questi punti di distribuzione, segnalatelo: tel. 06.5124466 - e-mail segreteria5giorni@gmail.com


TEL: TEL:

13

martedì 26 giugno 2012

06.5124466 06.5130299

CRONACA IL CASO

Medico di Civitavecchia indagato per cure “illecite”. Almento trenta i casi riscontrati in provincia

U

n'indagine che durava dal 2005 e che ha avuto il suo picco tra il 2008 ed il 2009. Un medico, 50enne di origini romane con un centro polispecialistico in provincia, è stato indagato dai carabinieri della stazione di Civitavecchia per i delitti previsti dal Testo Unico sugli stupefacenti DPR 309/90. Il professionista, molto conosciuto sul litorale e nell'area braccianese, in assenza di condizioni di obesità e senza particolari analisi cliniche, prescriveva cure dimagranti di grande effetto, disponendo alle pazienti, soprattutto donne, assunzioni di fendimetrazina, un farmaco anoressizzante, in grado, cioè, di attenuare la sensazione di appetito mediante un'azione diretta sul sistema nervoso centrale. Praticamente una “droga”, con effetti, alla lunga, considerati

Foto d’archivio

Diete dimagranti a base di stupefacenti “dannosi”. Alcune delle “vittime” dopo la "cura" si vedevano costrette a ricorrere ad altri medici ed ospedali per i danni subiti, in alcuni casi anche gravi. C’è chi denuncia di aver subito pure un intervento a causa di queste cure malsane. Altri avrebbero lamentato disturbi all’apparato digestivo. Così almeno trenta donne di Civitavecchia e dintorni hanno presentato denuncia ai carabinieri che, dopo una articolata indagine, coordinata dalla locale Procura, hanno indagato il professionista ed al termine di una ispezione sanitaria in collaborazione con il Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità di Roma, dopo avergli contestato gli addebiti, gli hanno sequestrato due importanti ambulatori odontoiatrici, privi di alcuna autorizzazione.

LITORALE

Stato di agitazione alla Pomezia Servizi Sale la tensione sociale a Pomezia. Dal prossimo 30 giugno i lavoratori della Pomezia Servizi del settore manutenzione resteranno senza lavoro. A oggi infatti nessuna decisione e' stata assunta dall' Amministrazione pometina, mentre i giorni passano e con essi sale la rabbia dei lavoratori. «Da mesi assistiamo ad una sequela di proroghe dei vari servizi della società - dichiara con una nota la Fp Cgil Roma Sud-Pomezia-Castelli - ma questo delicato servizio a oggi non ha nessun atto amministrativo, almeno di proroga. Abbiamo chiesto da giorni un incontro al sindaco, senza avere neanche la cortesia di un diniego». I lavoratori sono esasperati. Da mesi sono «sottoutilizzati», perché non hanno neanche il materiale e gli strumenti per operare. Poi vi sono tutti gli altri problemi, che riguardano oltre 200 lavoratrici e lavoratori: dagli stipendi a rischio alla mancanza di un orizzonte che vada oltre dicembre. «In questo quadro il sindacato non può da solo farsi carico del disagio sociale - conclude la nota della Fp Cgil - ognuno, a iniziare dal sindaco, si faccia carico delle proprie responsabilità».


14

martedì 26 giugno 2012

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

LA VOCE DEI TERRITORI GROTTAFERRATA

Associazioni riunite oggi al teatro Sacro Cuore per dire no al progetto a Valle Marciana

di Tiziano Pompili

S

PASTINE

Ciampino e Marino uniti contro l’aeroporto Il Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino non molla. Anzi, replica. Oggi alle ore 18,30 nuova assemblea pubblica in via Baracca «per informare gli abitanti sulle ultime iniziative di lotta del Comitato», che ha manifestato davanti alla sede Enac di Roma lo scorso 30 maggio. La battaglia del Comitato si fa ancora più serrata: nei giorni scorsi sono state raccolte numerose adesioni di cittadini, politici e associazioni per un pubblico appello da rivolgere direttamente al Governo: quello di non firmare il piano di sviluppo predisposto da Adr che prevede un aumento dei voli fino a ventimila l’anno in più nel 2019 e la trasformazione di Ciampino in city airport. Secondo il Comitato, se si percorresse questa strada, «si continuerebbe a danneggiare la salute di oltre ventimila persone che abitano nell’area adiacente l’aeroporto in pieno contrasto con le conclusioni della Conferenza dei Servizi del 2010». tipo

su questa scelta perché «il progetto è stato approvato in assenza di informazione e partecipazione diffusa ed effettiva dei cittadini». I promotori della protesta,

dunque, chiedono ad ogni consigliere, nella prossima seduta, di farsi promotore della presentazione di una delibera di sospensione della precedente delibera

24/2011. «Questa proposta di delibera è stata presentata al protocollo del Comune di Grottaferrata dal consigliere Mauro Tomboletti» sottolinea una nota.

GUIDONIA

Rifiuti ingombranti e calcinacci Le periferie lanciano l’allarme Emergenza discariche abusive nei quartieri di Guidonia. Le segnalazioni di rifiuti ingombranti abbandonati qua e la dai soliti incivili arrivano un po’ da tutte le parti, tanto che in diverse zone i cittadini hanno deciso di chiedere interventi al Comune. «Il nostro quartiere sta diventando una discarica a cielo aperto – scrivono sul forum del quartiere - non si riesce a bonificare un’ area che la mattina dopo ne trovi un' altra. Se anche sorgesse l' isola ecologica questi incivili continuerebbero a lanciare bottiglie d' acqua e pacchetti di sigarette dal finestrino, a lasciare sacchi di indifferenziata vicino le campane. Tra i punti “compromessi”, via Ar-

Foto di Mauro ciFelli

embrava essere stata quasi scritta la parola “fine” sulla questione del nuovo depuratore di Valle Marciana a Grottaferrata quando il Consiglio Comunale approvò il progetto preliminare e la variante urbanistica con delibera numero 24 del 29 giugno 2011. Ma da allora, invece, il fronte dei “no” all'opera si è formato ed è rimasto inflessibile sulle proprie posizioni. Oggi le associazioni “U Lengehru Neru”, “Il Piccolo Segno” di Grottaferrata e la sezione Castelli Romani di “Italia Nostra” hanno indetto alle ore 17,00 presso il teatro del Sacro Cuore una assemblea cittadina «dove presenteremo un dossier sull’intera vicenda». L'altro scopo dell'incontro di oggi è quello di chiedere un impegno a tutti i consiglieri comunali per la presentazione di una deliberazione “suggerita” anche tramite una lettera aperta che in questi giorni le associazioni hanno inoltrato ai consiglieri stessi. «Il nostro scopo – spiegano i promotori della protesta - è quello di    salvaguardare uno degli ambienti più pregiati del nostro territorio, già profondamente segnato dalla realizzazione dell’attuale impianto di depurazione». Per le associazioni l’approvazione del progetto preliminare «è sembrata un atto frettoloso, quasi fosse imposto come un “atto dovuto”. Il progetto in questione contiene elementi che suscitano inquietanti interrogativi e preoccupazioni, in ordine sia agli aspetti tecnici, sia alle procedure seguite nella sua approvazione e aggiudicazione». Le associazioni chiedono che ci sia «la partecipazione dei cittadini»

Foto d’archivio

Nuovo depuratore, sale la protesta

Discarica in via di Casal Bianco

cinazzo Romano, “via Percile – aggiungono da Marco Simone – è disseminata di bottiglie, calcinacci, eternit, sacchi di spazzatura, biso-

gna inasprire le multe e sopratutto applicarle, 500 euro minimo per ogni sacchetto/elettrodomestico lasciato per strada così chi viene

beccato perde il vizio». Intanto sabato mattina cittadini anti-degrado in azione a Villalba con la pulizia straordinaria al ponticello, “un luogo abbandonato da anni”, hanno sottolineato i residenti. L’iniziativa ad opera dei membri del comitato e di un gruppo di cittadino volenterosi. Durante la bonifica hanno raccolto decine di sacchi abbandonati da mesi nell’area. «Un’azione volta anche – hanno spiegato gli organizzatori – a dimostrare alla popolazione ed alle Istituzioni di come sia importante avere cura del proprio territorio, incentivando anche comportamenti mirati allo sviluppo della frazione». Ad.Ani.

IN BREVE

Guidonia

Genazzano

Litorale

Pomezia

Il paese prepara In arrivo dalla La città ricorda l’archeologo Lanciani l’infiorata dei record Regione 24 milioni

Pd e Idv contro l’ipotesi discarica

Si svolgerà oggi presso la Biblioteca comunale di via Moris, la conferenza stampa di presentazione della giornata-evento “Da Corniculum-Montecelio alla Roma imperiale – Profilo del grande archeologo monticellese Rodolfo Lanciani (1845-1929)” di sabato 30 giugno. Verrà presentato il progetto dell’evento commemorativo della visita dello studioso di Topografia Romana Rodolfo Lanciani a Montecelio nel maggio del 1922.

Presentata venerdì 22 giugno una mozione in Consiglio Regionale del Lazio dai consiglieri Bruno Astorre del Pd e Claudio Bucci dell’Idv contro la discarica a Quarto della Solforatella a Pomezia. Il documento, presentato su espressa richiesta del sindaco Enrico De Fusco, solleva forti perplessità sul sito individuato nei pressi del Comune pometino, e impegna «la Giunta Regionale affinché esprimano la loro netta contrarietà».

Entrare nel Guinnes per l'infiorata più lunga del mondo. È questo l'ambizioso obiettivo che cercheranno di raggiungere i maestri infioratori di Genazzano che, domenica 1 luglio, daranno vita alla tradizionale infiorata. Partendo da Porta Romana, la manifestazione toccherà il piazzale del Castello Colonna, con uno sviluppo minimo di mille metri quadri. L'impegno è stato preso dalla Pro Loco e sostenuto dalla Provincia.

Pronti 24 milioni per gli interventi di qualificazione del litorale in capo all’assessorato al turismo e marketing del made in Lazio (legge regionale 26 del 2006). L’assessore regionale Stefano Zappalà ha inviato una nota ai sindaci del 24 comuni del litorale laziale per sollecitare gli atti per procedere ai progetti esecutivi. Alcuni Comuni hanno già avuto la prima parte di trasferimenti per il 10%.


TEL:

17

martedì 26 giugno 2012

06.89763157

TEMPOLIBERO Da domani al 28 luglio la mostra a Palazzo Braschi

IL CINEMA IN FOTOGRAFIA Dagli anni Venti di Ninchi alla dolce vita di Gassman I divi italiani del grande schermo ritratti da Villoresi I

l cinema italiano dal periodo dei telefoni bianchi alla dolce vita rivive nelle fotografie dei suoi principali protagonisti. Da domani al 28 ottobre, al Museo di Roma di Palazzo Braschi, la mostra “Ombre e luci (1920 – 1960). Volti del cinema nei ritratti di Manlio Villoresi” espone circa novanta immagini degli attori dell’epoca, immortalati a mezzo busto, a figura intera, in abiti di scena o vestiti secondo i canoni di allora. Tutte le opere provengono dalla raccolta di oltre 1.500 negativi del fotografo Manlio Villoresi, che dopo aver appreso la professione nella sua Città di Castello grazie al padre Aristide, si trasferì a Roma aprendo lo studio in via Veneto 96, diventando presto uno dei fotografi preferiti dal mondo artistico e dalla buona società romana. L’esposizione raccoglie principalmente ritratti di attori e cantanti che rappresentano la parte più significativa dei suoi lavori. Se alcuni dei ritratti eseguiti da Villoresi alla

fine degli anni Venti risentono del gusto flou dell’epoca, con accorgimenti come l’uso mirato delle luci o l’effetto di vento fra i capelli che rendono le immagini più costruite, la successiva produzione del fotografo è meno pittorica: spesso si tratta di primi piani dove la persona raffigurata è rappresentata in maniera diretta con attenzione ai risvolti psicologici e ai riflessi naturalistici. Attraverso vintage, stampe recenti e negativi su lastra in vetro si possono ammirare, per il grande teatro di prosa e lirico, le immagini della Duse, di Emma Gramatica, Ruggero Ruggeri, Antonio Gandusio e Mario Del Monaco. Il cinema italiano del periodo fascista mostra Annibale Ninchi, protagonista del film Scipione l’Africano, accanto a interpreti del filone di evasione detto dei “telefoni bianchi” quali Elsa Merlini e Nino Besozzi, oltre alla grande diva del momento, Doris Duranti. I ritratti di Anna Magnani, Raf Vallone e Massimo Girotti riportano agli anni del Neo-

realismo, il desiderio di rinascita e di evasione proprio di alcuni film dei primi anni Cinquanta è ricordato da Ave Ninchi o Isa Barzizza e Franca Faldini, attrici di Totò, la seconda anche sua compagna nella vita. I giovani Gassman e Mastroianni introducono verso la commedia all’italiana e gli anni della “dolce vita”. Non mancano poi ritratti di dive di tutti i tempi come Isa Pola, Maria Mercader e Anna Maria Ferrero. Alle soglie del boom economico degli anni Sessanta riviviamo il diffondersi della canzone italiana con Domenico Modugno, e della televisione con Paolo Carlini e Alberto Lupo, interpreti di indimenticabili sceneggiati. Accanto ai ritratti, infine, è esposta una selezione di costumi cinematografici provenienti dalla Fondazione Annamode. L’esposizione, promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale, è a cura di Anita Margiotta e Alessandra Grella.


18

martedì 26 giugno 2012

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

Il regista Alessandro Piva e gli attori ospiti alla proiezione della pellicola

A 900 Lab il cast del film “Henry” Tre giorni di inseguimenti, fughe e sospiri d’amore in una Roma di oggi che non si vede spesso. Per la rassegna “Fabrique du Cinéma” di 900 Lab (piazza Guglielmo Marconi 26/B) alle 21.30 viene proiettato il film “Henry” (2010) alla presenza del regista Alessandro Piva e del cast, fra cui spiccano gli attori Carolina Crescentini e Claudio Gioé. La serata inizia però già alle 19 con il dj set di Leonardo fatto di musiche del cinema e un’esposizione degli allievi dell’Istituto superiore di fotografia. Dopo il film altro set di dj Lloyd, stavolta a base di funky e deep house. Ingresso gratuito.

Lo show del comico al Centrale Live

Alessandro Siani IL RE MIDA DELLA RISATA I suoi film sbancano il botteghino. A teatro fanno “a botte” per vederlo. E quando appare in tv gli ascolti si impennano Il napoletano dei record stasera inaugura la nuova rassegna estiva del Foro Italico. Con tutto il meglio del suo repertorio

L

o considerano il nuovo re della commedia all'italiana, i suoi film sbancano il botteghino e fanno storcere il naso ai critici (i quali, si sa, snobbavano persino Totò), a teatro fanno a botte per vederlo, le sue apparizioni monologanti al Festival di Sanremo o da Maria De Filippi fanno salire gli ascolti e attirano il pubblico. Alessandro Siani è diventato il personaggio cult del momento, tra cinema, tv e teatri sempre sold out e stasera inaugurerà il cartellone della nuova arena del Centrale Live allestita al Foro Italico con uno one man show di oltre due ore nel quale riproporrà il meglio del suo repertorio, tra monologhi e battute fulminanti sui luoghi comuni, mantenendosi sempre sul filo dell'ironia senza scadere nella facile volgarità per raccontare non solo Napoli ma l'Italia intera. Siani è reduce da una tournée teatrale che lo ha visto riempire i teatri di tutta Italia e che quest'inverno ha "costretto" il Teatro Sistina a organizzare una replica del suo show "Sono in zona" a mezzanotte, registrando il tutto

esaurito. Dopo aver iniziato a calcare i palcoscenici dei piccoli cabaret napoletani, a partire dallo storico club "Tunnèl" a Santa Chiara, passando per "Bulldozer" su Rai Due, dopo anni di gavetta Siani è approdato sul grande schermo con la commedia "Ti lascio perché ti amo troppo" (di cui è stato interprete e autore) e ha continuato a farsi le ossa con i cinepanettoni di Neri Parenti con Christian De Sica. Ma il successo vero è arrivato con Claudio Bisio, con il quale ha dato vita a un nuova coppia comica in quella saga del luogo comune (ispirato da una commedia francese) che è stato "Benvenuti al Sud" e il suo seguito "Benvenuti al Nord", firmati da Luca Miniero. Nei panni del postino dall'animo buono e dalla parlata napoletana stretta e farfugliante che esasperava il meneghino Bisio, nuovo direttore delle PT locali, Siani ha conquistato il grande pubblico si è visto candidare a erede di Massimo Troisi. Paragone forse eccessivo che lo stesso Siani, 37enne originario dei Quartieri Spagnoli, si è spesso premurato di ri-

dimensionare («Troisi era un dio, io sono un chierichetto», ha dichiarato l'attore in un'intervista a Repubblica) ma che i fan continuano a riproporre. Eppure Siani sembra destinato a seguire le orme di Troisi: il 2 luglio inizieranno le riprese de "Il principe abusivo", favola metropolitana scritta con Fabio Bonifacci, di cui è regista e interprete, impegnato ancora una volta a seppellire con una risata pregiudizi e contrapposizioni tra nord e sud, ricchi e poveri, insieme al co-protagonista Christian De Sica. Sul palcoscenico allestito al Foro Italiaco, Siani sarà accompagnato come sempre da Francesco Albanese, Claudia Miele e Salvatore Misticone, l'incomprensibile signor Scapece di "Benvenuti al Sud", che nel suo grammelot mischiava tutti i dialetti della provincia di Napoli e metteva a dura prova persino le capacità di traduttore dal napoletano all'italiano di Siani (e lasciava sempre più perplesso Claudio Bisio). Completano lo spettacolo il dj Frank Carpentieri e cinque ballerini di break dance. Chiara Cecchini

APPUNTAMENTI DI OGGI

Orion

Roma Vintage

Trivium, tra metal e thrash

Bobo Rondelli Malinconia livornese

I Trivium in concerto all’Orion. L’heavy metal band di Matt Heafy, tra i nomi di spicco del Gods of Metal milanese di quest’anno, presenterà dal vivo ai fan capitolini i brani dell’ultimo album “In waves”. Originario di Orlando, Florida, il gruppo ha esordito nel 1999 con sonorità metalcore per poi diventare, intorno al 2006, una delle più promettenti formazioni thrash metal della scena musicale, favoriti anche dalla giovane età dei componenti (Matt Heafy e Nick Augusto i più giovani, sono nati nel 1986). Il loro album “The crusade” (2006) è entrato nella top ten delle classifiche inglesi.

Canzoni d’autore livornesi a Parco San Sebastiano con Bobo Rondelli. L’artista toscano approda sul palco del “Roma Vintage” per proporre dal vivo i brani del suo album “L’ora dell’ormai”, uscito lo scorso ottobre: dodici brani e una poesia (di Franco Loi) per raccontare il suo mondo naif fatto di sentimenti, istinti, amore e malinconia. Classe 1963, Rondelli ha iniziato a suonare fin da giovanissimo, prima da solo e poi con il trio Les Bijoux, coi quali incide il long play “My home”. Il suo album più famoso è però senz’altro “Per amor del Cielo”, predecessore (2009) dell’ultimo disco.

La band s’è formata a Orlando nel 1999

L’artista propone i brani dell’ultimo “L’ora dell’ormai”


TEL:

19

martedì 26 giugno 2012

06.89763157

Al Belli lo spettacolo tratto dal racconto “Lyndon” di David Foster Wallace

Nelle stanze del presidente Johnson Un presidente degli Stati Uniti, Lyndon Johnson, ossessionato dal controllo; un giovane stagista gay complessato; un paese che brucia per le migliaia di morti della guerra in Vietnam. L’amore quando è insolito e difficile. E soprattutto la dolorosa genialità di David Foster Wallace. Sono gli ingredienti di “Johnson, nelle stanze del presidente”, la piéce teatrale in scena stasera e domani al Teatro Belli nell’ambito della rassegna di teatro omosessuale Garofano Verde. Lo spettacolo, tratto dal racconto “Lyndon” dello scrittore americano morto suicida nel 2008, è firmato da Andrea Baracco.

Il gruppo americano stasera in concerto al “Rock in Roma”

L’hip hop latino dei Cypress Hill La battaglia per legalizzare la marijuana. Lo “spanglish” dei loro testi. L’ammirazione dei rocker e dei punkster E poi 20 milioni di copie vendute e 15 dischi di platino A Capannelle va in scena un’autentica leggenda della musica underground

V

enti milioni di copie vendute e quindici dischi di platino sono il loro migliore biglietto da visita. Da venti anni raccontano la dura e cruda vita di strada dei sobborghi di Los Angeles, tra droga e spari, sangue e alcol. Tra americani e messicani. I Cypress Hill - stasera in concerto all’Ippodromo di Capannelle - sono a tutti gli effetti i padrini dell’hip hop, anche perchè del genere sono innovatori con il loro “spanglish”, americano misto all’idioma ispanico, oltre che una delle formazioni più longeve. Da oltre due decenni infatti B-Real & co. fanno la voce grossa con le loro rime controtendenza, controcorrente. Contro. La storia (il mito) inizia addirittura nel 1986, quando i fratelli cubani Sen Dog e Mellow Man Ace conoscono Dj Muggs e B-Real. La formazione si chiama DVX e canta in slang latinoamericano. Quando Mellow abbandona (1988), i tre rimasti nel gruppo optano per il nome attuale, ispirandosi a una strada locale di Los Angeles. Dopo un ep datato 1991, il disco d’esordio - omonimo - arriva l’anno successivo: è un lavoro che scuote il mondo del rap e dell’un-

derground di tutto il mondo. Lo stile è cupo, la voce nasale di B-Real la fa da padrona. E poi c’è la fissazione per la marijuana, presente nei loro brani al punto da farli diventare i portavoce del movimento per la sua legalizzazione. “Black sunday”, il loro secondo album, li fa balzare, è il 1993, al primo posto della classifica americana grazie al famosissimo singolo “Insane in the brain”: la realtà di periferia dei Cypress Hill è ora al centro del mondo. Il terzo lp, “Temples of boom” (1995) sembra quasi uno spartiacque: vende un buon numero di copie ma segna anche la fine di un periodo: quello della giovinezza più istintiva. Cinque anni più tardi infatti esce “Skull & bones”, doppio cd “della maturazione” in cui l’hip hop si mischia anche ad altri generi, primo fra

tutti il rock. Una vera e propria svolta, e una svolta di successo. A darne la conferma, nel 2002, è “Stoned raiders”, un album decisamente rapcore e decisamente apprezzato da rocker e punkster. Se prima avevano conquistato l’hip hop, ora hanno conquistato la musica. Nel successivo “Till death do us part” aprono anche al raggae, e in tracklist propongono anche una cover di “Guns of Brixton” dei Clash. Tanto per ribadire la propria assenza di confini. L’ultimo disco è del 2010: “Rise up”. Sul palco del “Rock in Roma”, così come in quello dello Sherwood festival di Padova mercoledì, i Cypress Hill saranno accompagnati da Everlast degli House Of Pain, che presenta i brani del suo nuovo album “Songs of the ungrateful living”, uscito in Italia il 5 marzo.

Supersanto’s

Villa Ada

Bud Spencer Blues Explosion

Il “turbofolk” dei Rossoantico

Al Supersanto’s la musica presa a cazzotti dei Bud Spencer Blues Explosion. Formatosi a Roma nel gennaio 2007, il duo composto daAdriano Viterbini (chitarra e voce) e Cesare Petulicchio (batteria e voce) ha dal vivo una potenza musicale straordinaria, unita a una maestria tecnica veramente rara, che colpisce fin dal primo attacco chiunque si trovi nelle vicinanze. Sul palco i brani dell’ultimo “Do It” ma anche i classici underground che li hanno resi famosi ormai in tutta la penisola. Nell’occasione verrà presentato inoltre “Do it yourself - Nel giorno del Signore”, il loro primo dvd live.

Testi pungenti e suoni evocativi, come nella migliore tradizione della musica popolare. Sono questi i tratti distintivi dei Rossoantico, in concerto a Villa Ada. Quello della band è un folk d’autore che tratta le miserie del nostro tempo con ironia e le veste di sonorità allegoriche arricchite da una brillante sezione di fiati. Momenti di intimità si alternano ad atmosfere mediterranee in cui trovano posto evocazioni greche e mediorientali, i sapori speziati della musica Klezmer e i travolgenti andamenti della polka. Una sorta di “turbofolk” che coinvolge il pubblico in un inesorabile crescendo emotivo e fisico.

“Do it yourself” è il nome del loro primo dvd live

Antonio Pascuzzo, leader e ideatore del progetto


20

martedì 26 giugno 2012

WEB:

cinquegiorni.it @: info@cinquegiorni.it

Calcio/Juniores regionali

Tiro all’elica/Mondiale

Scudetto alla V. Perconti

Due “medaglie” romane

La Vigor Perconti è campione d'Italia. I ragazzi di mister Bellinati hanno vinto a Casal del Marmo la finale nazionale della categoria Juniores Regionali della Lnd battendo per 3-2 i veneti della Liventina Gorghense. Per la sesta volta in nove edizioni il successo è andato a una squadra romana. Grande rimonta dei capitolini sotto di due reti dopo 12’, e poi saliti in cattedra.

CALCIO A 5/A2

SPORT

Restano mister Mannino e i giocatori Gioia e Tomadon

Palestrina, tra conferme e nuove pedine di classe

New entry Santangelo, Crivellaro e Ricci. La Brillante del neo ct Martin Fiore punterà alla salvezza, ma per ora tutto tace. L’Aloha ancora ferma ai box

C

on ambizioni diverse, le formazioni laziali di A2 cominciano a muovere i primi passi verso la stagione 2012/2013. Obiettivo salvezza, magari con qualche sprazzo di luce in più rispetto alla passata annata agonistica per la Brillante del nuovo corso Martin Fiore, ex capitano e uomo simbolo della compagine capitolina. «Il mio primo pensiero – dice - è quello di ricostruire lo spirito di quella squadra che vinse la serie A2 tempo fa. Voglio un gruppo unito, con giocatori in sintonia gli uni con gli altri e con un grande senso di appartenenza». E’ ancora presto per il mercato, anche se l’attesa principale riguarda le decisioni del presidente Di Gianvito, che in più di un’occasione aveva manifestato la volontà di lasciare. Già attivissimo invece il Palestrina (anzi la Società sportiva dilettantistica Futsal Palestrina Calcio a 5, nuova denominazione) del riconfermatissimo Mannino, che blinda Tomadon e Gioia e annuncia l’arrivo in arancioverde di tre big: il portiere italoargentino classe ’86 Gonzalo Santangelo, proveniente dal Cus Chieti, Gustavo Crivellaro, universale classe ‘85, italobrasiliano ex Finplanet ed Emanuele Ricci, classe ‘88, ex Frosinone Futsal. In aggiunta anche due giovani: il 21enne Menè, proveniente dall’Eccellenza di calcio a 11 e Angelo Creaco, laterale/pivot classe ‘89, proveniente dalla Cadi Reggio, in serie B. Sul Latina del neo tecnico Marco Angelini si rincorrono le voci, alcune delle quali paventano la possibile mancata iscrizione del club pontino alla prossima A2, ma il patron La Starza spegne i rumors. «A livello economico stiamo facendo fatica, ma sono sicuro che anche nella prossima stagione il sogno potrà continuare». Confermati bomber Maina, Avellino e Terenzi (quest’ultimo con riserva) lasciato andare Gullì e sfumata l’operazione Gazolli con il Rieti, il sodalizio nerazzurro prepara i fuochi d’artificio. In pole Damian Stazzone, centrale difensivo di

Buenos Aires, classe 1986, nella scorsa stagione al Sala Consilina, e il laterale Waldir De Lima, meglio conosciuto come Vavà, gioiellino classe 1991 e nazionale Under 21. Ancora da muovere, invece, le prime pedine per Aloha e per la retrocessa Finplanet Fiumicino (futuro molto incerto, si attendono segnali dalla dirigenza), che dopo 4 anni saluta il suo capitano Francesco Milani. Diego Cappelli

Le pedane del Tav Lazio di Roma hanno regalato all’Italia tre titoli di campione del Mondo e 8 medaglie (5 d’argento e 3 di bronzo). Uno dei bronzi è andato a Federica De Mattia di Capena, che ha chiuso la gara a quota 21/25, pari merito con l’inglese Jane Bell, ma ha perso lo spareggio per il 2° posto. Tra i Super Veterani, argento per Piero Magini di Roma con 21/25.

SERIE B

Colpi di mercato

L’Acquedotto si rafforza: arrivano il bomber De Vincenzo, Pilloni e Milani E’ ancora un cantiere aperto la serie B di calcio a 5 della prossima stagione. Si sono appena conclusi i play off e le squadre della cadetteria del futsal muovono i primi passi in vista del nuovo campionato, tra voci di mancate iscrizioni (vedi Civis Colleferro) e colpi di mercato. La squadra più attiva sembra essere decisamente L’Acquedotto che l’anno scorso ha faticato abbastanza per evitare i play out, centrando comunque l’obiettivo con una formazione mediamente giovane. Il “colpo” annunciato dalla società alessanPrimi acquisti drina porta il nome di anche per il Vincenzo De Vincenzo, ex bomber del Castel Prato Rinaldo: Fontana, al quale è presi Santia, stato affiancato qualche Rocchi e giorno fa il laterale ex Centocelle Stefano PilAquilani. La loni. Il tris è di qualche Futsal Isola ora fa: preso Milani dal Fiumicino per una forsaluta Ramos mazione che potrà recitare un ruolo importante. Primi movimenti anche per il rinnovato Prato Rinaldo affidato al neo allenatore Manuel Baldelli: presi Santia e Rocchi dall’Artena (il cui futuro è ancora incerto) e Aquilani dal Castel Fontana, mentre si separano le strade con Alexis Ambrosio. La neo-promossa Futsal Isola, intanto, saluta il proprio portiere Tony Ramos e pensa anche alla Juniores (che il prossimo anno giocherà nel campionato d’Elite) organizzando stage e provini per atleti classe 1994-95. Va ricordato che entro il 12 luglio le società dovranno presentare la documentazione necessaria per la domanda d’iscrizione al torneo cadetto. Quest’anno occorre una fideiussione bancaria di 5 mila euro. La stessa data è valida anche per le domande di ripescaggio. tipo

CANOA

A Zagabria nella competizione continentale di velocità non brillano gli atleti dell’Aniene

Europei sottotono per Idem, Benassi e Murabito. Ma ci sono le Olimpiadi in vista Chiusi gli Europei sprint di Zagabria. Una competizione forse per alcuni tratti non troppo fortunata, ma come successo anche con la scherma, arrivare in forma ora agli Europei non era cosa facile, visto che tra un mese circa gli atleti saranno tutti impegnati nelle Olimpiadi di Londra. E quindi anche la preparazione ha tempestiche non proprio ideale per questi tempi. «Complimenti ai tecnici – ha detto il presidente della Fick Luciano Buonfiglio – a quelli della canadese perché è giusto riconoscere meriti a chi vince, ma anche agli altri che a ragione hanno voluto portare qui a Zagabria tanti giovanissimi che tra meno di un mese si dovranno misurare in Portogallo negli Europei under 23 e Junior e qui hanno fatto un test probante con i più grandi imparando che è questione di niente vincere o restare fuori. Per questo, al di là della bellissima medaglia, sono contentissimo di

tutti i risultati. Penso sia iniziata una stagione promettente. La canadese ci mostra la strada e spero che sia pronto a seguirla anche il settore femminile». La giornata conclusiva degli Europei sprint di Zagabria si è aperta con l’ottavo posto di Iosefa Idem (Aniene) nella finale del K1 500 donne vinta dalla tedesca Katrin Wagner Augustin. Un risultato ovviamente da valutare in chiave di preparazione ai Giochi olimpici, traguardo a cui manca poco più di un mese, ma che Guglielmo Guerrini, marito e tecnico dell’olimpionica azzurra valuta tra le sue prestazioni meno buone di questi Europei. «Non tanto per il risultato – spiega – ma perché in questo momento Sefi ha le potenzialità per fare molto meglio come ha dimostrato in allenamento e qui in batteria e semifinale. Oggi è arrivata dietro all’austriaca Ana Roxana Lehaci che normalmente non vede proprio. Ma senza drammi. Ci

sono gare buone e altre meno. L’importante è continuare sereni e arrivare giusti per le Olimpiadi». Tra le altre gare quarto posto  di Norma Murabito (Aniene) nel K1 200 donne. Settima piazza per Maximilian Benassi (Aniene) nel K1 1000 vinto dal tedesco Max Hoff che ha confermato il titolo continentale vinto lo scorso anno a Belgrado. Della finale B si è dovuta accontentare nel K1 donne Norma Murabito, quinta sia in batteria sia in semifinale. Soddisfatto della sua prestazione Benassi, soprattutto in vista della preparazione che completerà con tre settimane di soggiorno in Val Senales. «Sapevamo perfettamente che, per noi che puntiamo alle Olimpiadi, questi Europei avrebbero rappresentato una gara di passaggio. Credo che stiamo procedendo con il passo giusto e sappiamo che chi va troppo bene oggi può avere poi qualche calo».


TEL: TEL:

21

martedì 26 giugno 2012

06.5124466 06.5130299

sport MOTORI

Dominio assoluto della scuderia genzanese di Luca Lommi nei campionati Moto 3 e 600 Stock

Magic moment per la Elle 2 Promotion Il pilota Kevin Calia ha vinto le ultime due prove al Mugello ed è in testa alla classifica generale, mentre il suo team è primo nella graduatoria a squadre. Bene anche Niky Morrentino un secondo e un terzo posto sul circuito toscano

E

’ un momento d’oro per il team genzanese della Elle2 Promotion del team manager Luca Lommi. La scuderia castellana sta ottenendo grandi soddisfazioni grazie a due talenti assoluti delle rispettive categorie, vale a dire l’imolese Kevin Calia nella Moto 3 e l’irpino Niky Morrentino nella 600 Stock. Nello scorso week-end di gare al Mugello, il primo ha conquistato un doppio successo, mentre il secondo ha raccolto un terzo e un secondo posto. La superiorità del 17enne Calia nella Moto 3 è stata a tratti schiacciante: grazie al doppio successo dello scorso fine settimana

PALLANUOTO SERIE B

Il club batte il Bari nei play off

Anzio, purgatorio finito: è A2 Il purgatorio è finito. Dopo 5 anni di costruzione paziente, l’Anzio torna in A2. Un obiettivo a lungo atteso per una società dal passato glorioso, che a inizio millennio è stata protagonista anche in A1. La promozione è arrivata dopo una cavalcata trionfale nella regular season, anche se i play off con il Bari sono stati vissuti all’insegna dell’equilibrio. Lo spareggio decisivo di sabato scorso ha visto trionfare i neroniani solo al termine del 2° tempo supplementare (10-9 per i biancocelesti), dopo un’altalena di emozioni memorabili, con i pugliesi sempre in vantaggio e incapaci di chiudere il match. Clamoroso il contro fallo su rigore di Loiacono, che a 31 secondi dal termine buttava al vento la palla del ko, regalando a

Battistella l’azione della rete decisiva. «Abbiamo sofferto oltre il lecito - ha dichiarato il tecnico Mimmo Criserà -, ma con un pressing asfissiante siamo riusciti a recuperare nel finale, sostenuti da un pubblico strepitoso». «Ancora non riesco a capacitarmi di quanto accaduto - ha riferito il match winner Stefano Battistella -. Non riesco a descrivere la gioia che ho provato nell’attimo del goal decisivo. So solo che quando mi sono girato verso i tifosi ho visto “crollare” un’intera tribuna». Un’annata indimenticabile, che porta la firma di tutte le componenti societarie, anche se alla fine la differenza l’ha fatta lo splendido tifo locale. Una storia speciale, che meriterebbe la sceneggiatura di un film. (Marcello Bartoli)

Tiro a volo/Double trap

Baseball/Serie A fed

3° Gp: bronzo per Neroniani ko, ma Francesco D’Aniello si spera ancora Al 3° Gran Premio di double trap si è respirata aria di Coppa del Mondo invece che di gara nazionale. Sulle pedane umbre del Tav Umbriaverde-Todi di Massa Martana, infatti, oltre ai campioni nostrani impegnati nella competizione del Gran Premio, si sono dati appuntamento anche campioni internazionali. A salire sul gradino più alto del podio di Eccellenza è stato Daniele Di Spigno, alle sue spalle Barillà che si è messo al collo l’argento con 190, mentre al terzo posto si è piazzato Francesco D’Aniello (Fiamme Oro) di Nettuno con 189.

Doppia sconfitta per l’Anzio, ma speranze intatte. Nonostante il doppio ko ricevuto dalla blasonata Bancaetruria Arezzo (205 e 5-4 i punteggi a favore dei toscani), il team neroniano guarda con fiducia all’obiettivo salvezza. Dopo il riposo previsto per il prossimo fine settimana, i ragazzi del manager Bulfone ripartiranno dal big match casalingo contro l’Urbe Roma, in programma il 7 luglio. Da quel momento ci saranno cinque giornate decisive, con il vantaggio di disputare gli scontri diretti in casa. La salvezza è ancora a portata di mano. (mar.bar.)

il rider vola in testa alla classifica generale insieme al team che comanda la speciale classifica riservata alle squadre a dimostrazione della schiacciante superiorità genzanese in campo nazionale. «La speranza, molto fondata – dice Luca Lommi – è quella di mantenere la leadership nella Moto 3 fino alla fine». Le altre note liete per la Elle2 Promotion provengono dal pilota di Ariano Irpino Niky Morrentino, 18 anni e un talento notevolissimo. Il ragazzo ha ottenuto due podi al Mugello, ma è stato in entrambi i casi sfortunato e non “premiato” dagli arrivi al fotofinish.

«La vittoria, domenica, ci è scappata per soli 31 millesimi, ma ugualmente rimane un risultato esaltante» commenta Lommi. Grazie a queste belle prestazioni Morrentino si porta al quarto posto nella classifica generale, in continua rimonta dopo le prime sfortunate prove di Imola e Monza dove non aveva raccolto per quanto meritato. «Niky ha un grandissimo estro e il suo futuro è luminoso, sono convinto che potrà arrivare lontano – scommette Lommi -. In questo campionato è stato abbastanza sfortunato, ma il secondo posto in classifica generale è alla sua portata e significherebbe comunque aver fatto una buona stagione». Le prossime tappe sono le due manche di Misano a Luglio con atto finale a Vallelunga il 14 ottobre, nel mezzo due wild card Mondiali come Mugello il prossimo 15 luglio e Misano il 15 settembre. tipo


TEL: TEL:

23

martedì 26 giugno 2012

06.5124466 06.5130299

QUESTA SERA... IN TV

L’OROSCOPO ARIETE

21 Marzo 20 Aprile CANCRO

22 Giugno 22 Luglio BILANCIA

Dovete essere tonici e scattanti. Sopratutto dovete rimanere elastici metalmente perchè tutto può accadere, anche cambiamenti drastici. Con i pianeti favorevoli è il momento adatto per sostenere colloqui di lavoro. Con le questioni amorose siete un pò a disagio ma le cose presto miglioreranno. Vivete in modo troppo stressante ed iperattivo. Presto vi renderete conto di essere umani e di aver bisogno di riposo.

23 Settembre 23 Ottobre CAPRICORNO

TORO

21 Aprile 20 Maggio LEONE

23 Luglio 22 Agosto SCORPIONE

24 Ottobre 21 Novembre

Non avete timore a chiedere aiuto. Gli amici servono anche a questo, ad aiutarvi se siete in difficoltà.

22 Dicembre 20 Gennaio

Siete ad un passo dall’obiettivo che vi eravate prefissati, non mollate proprio ora. Coraggio e avanti così.

ACQUARIO

GEMELLI

21 Maggio 21 Giugno

Momento favorevole per i viaggi e la comunicazione. Affronterete qualsiasi tipo di discussione senza il minimo disagio.

Di solito siete di poche parole, ma oggi avrete una gran voglia di chiacchierare. Avrete così la possibilità di farvi nuovi amici.

Oggi sarete sexi ed affascinanti come non mai. Nessuno potrà resistervi ed otterrete tutto quello che volete.

21 Gennaio 19 Febbraio

VERGINE

Con i pianeti contrari siete nervosissimi. Cercate di stare calmi o litigherete con tutti. Volete avere per forza ragione, così passerete dalla parte del torto. Avrete una serie di interessanti opportunità lavorative. Valutate con calma il da farsi. Il vostro istinto vi guiderà.

23 Agosto 22 Settembre SAGITTARIO

22 Novembre 21 Dicembre PESCI

20 Febbraio 20 Marzo

Questo è un periodi sfortunato per voi. Vi siete impegnati molto ma i risultati non arrivano. Portate pazienza, non buttate tutto all’aria.

Con Mercurio favorevole, vi potrete concentrare su ciò che volete veramente e portare avanti un progetto importante.

RAI UNO

18.50 - Reazione a catena 20.00 - Tg1 21.20 - Sister Act 2 - Più

svitata che mai 23.15 - Passaggio a Nord Ovest 00.25 - Tg1 Notte

RAI DUE

20.25 - Estrazioni del lotto 20.30 - TG2 - 20.30 21.05 - La spada della verità

22.40 - Supernatural 23.25 - Tg2 23.35 - Terre meravigliose

RAI TRE

20.00 - Stadio Europa 20.25 - Blob 20.35 - Un posto al Sole

21.05 - Ballarò 23.35 - Tg Regione 23.40 - Tg3 Linea Notte

CANALE CINQUE

18.45 - Il braccio e la mente 20.00 - Tg5 20.31 - Veline

21.10 - Dr. House 23.30 - Biagio Antonacci Colosseo

ITALIA UNO

19.20 - C.S.I. New York 20.20 - C.S.I. New York 21.10 - Mammoni - Chi vuole

sposare mio figlio? 23.20 - L'Italia che funziona 23.35 - Scary Movie 4

RETE QUATTRO

19.35 - Ricette di sera 19.45 - Tempesta d'amore 20.25 - La signora in giallo

21.10 - Ancora 48 ore 23.30 - I Bellissimi di Rete 4 23.35 - L'ultima missione

LA 7

20.00 - Tg La7 20.30 - Otto e mezzo 21.10 - Maledetto il giorno

che t'ho incontrato 23.25 - La valigia dei sogni 00.10 - Tg La7

annunci APR srl - Tel. 06.5124466 - 06.5130299 - e-mail: aprpubblicita@gmail.com

vendo. tel. 392.3802139

Mercedes Ml 270 cdi Blu metallizzato fine 2002, Km 115000 documentati. Perfetta Tutti tagliandi Mercedes Roma, automatico nuovo, ridotte, pelle grigia, sedili elettrici, sensori park svendo 7.900 euro. Cell. 338.1202284 - 335.1810529 peugeot 407 berlina, 2.2 170 cv, full optional, compreso passaggio di proprietà + navigatore satellitare Garmin Nuvi 1300 € 12.000. Tel. 348.1357435

ducato 2.8 td anno 1999 14 ql tetto basso. euro 1.500

a.a.a. zona castelli roMani, novità, stupenda signora bella e giovanile, super sensualissima, abbondante decoltè naturale, esperta in affascinanti giochini e coccole particolari, anche completissimi massaggi da rilassamento e doccia insieme. Disponibile tutti i giorni dalle 10 alle 20 anche il sabato. Contattami 345.8181883 Massaggio rilassante completo, massaggiatrice orientale disponibile e paziente esegue, zona zona Palmarola Roma nord, vicino selva candida, casa indipendente, tutti i giorni, chiamami tel. 389.4467904

fuMetti per collezionisti dal 1970 di Topolino e vari. Colleferro Zona 339.8230853 aspirapolvere industriale a 3 motori con bidone in acciaio vendo. Tel 335.7206029 dischi in vinile 33 e 45 giri, in buone condizioni e di ogni genere musicale, dagli anni 50 agli anni 70, acquisto contanti con valutazione e ritiro a domicilio. tel. serieta' massima 340.3951439 enciclopedia universale Rizzoli Larousse 16 volumi + 2 aggiornamenti vendo a 990,00 euro tratt. Gianni 339.8834022 frigorifero lt200 marca zoppas come nuovo vendo tel 335.7206029

fuMetti Topolino, Zagor, Tex, Comandante Mark, Diabolik, Kriminal, Satanik, Alan Ford, Supereroi Corno, fumetti anni 50-60-70, fumetti a striscia, Album di figurine Panini, figurine sfuse, compro alte valutazioni ritiro a domicilio tel. 331.5895974 idroMassaggiatore plantare marca joycare nuovo con tre tipologie di massaggio € 20,00 vendo. Tel. 06.9514115 igroMetro al carburo per misurazione umidita vendo tel 335.7206029 lettino prendisole pieghevole, si riduce ad 1 metro, in alluminio e mi-

crofibre, completo di tettuccio movibile. Occasione. Euro 25. Zona Colleferro 339.8230853 letto singolo, con spalliere in legno di faggio, completo di rete ortopedica e materasso. Zona Colleferro 339.8230853 Mountain bike, cambio shimano, come nuova € 50. Tel. 348.1357435

tubi di poMpa per massetti raggio 60 + capretta vendo tel 335.7206029 uva Bianca e Nera vendesi. Colli Lanuvini DOC. Vitigni: Montepulciano, Sangiovese, Merlot, Trebbiano, Malvasia. Iniziamo prenotazioni per vendemmia da Settembre 2012. Nazzareno. Tel. Cell. 06.9375656 393.6506458

pannoloni e traverse (pacchi da 30 pz) Marca Linidor. Prezzo ottimo. Zona Colleferro 339.8230853 piano cottura 4 fuochi da incasso colore bianco smaltato cm 60x60 €20,00. tel 06.9514115 psp go (portatile) con 15€ di credito e una ventina di giochi installati. Bluetooth, Tel. vendo. wireless 348.1357435

gallinelle nane ornamentali vari colori euro 15,00 cad., più pulcini, più uova da incubare più chioccia con pulcini piu’ volpini cuccioli italiani bianchi puri tel. piccola taglia 339.5277979



Edizione 26 Giugno 2012