Page 158

sentirsi fisicamente e/o psicologicamente male o molto male, rispetto al 12% degli italiani. Gli stranieri vivono mediamente 17 giorni in un mese in cattiva salute (13 giorni gli italiani) e ben il 56% di essi dichiara di vivere almeno 14 giorni al mese in cattiva salute fisica e/o mentale (41% per gli italiani) a fronte del 17% che dice di vivere tutti i giorni in buona salute (29% per gli italiani). Fig. 3 - Salute percepita, per cittadinanza

27%

Male/molto male

12% 21%

Discretamente

30% 52%

Molto bene/bene

58% 0%

20%

40% Stranieri

60%

80%

100%

Italiani

Per tutti i detenuti, stranieri e italiani, la cattiva percezione del proprio stato di salute è legata soprattutto a motivi psicologici (fig. 4), aspetto questo particolarmente evidente tra i detenuti stranieri. Infatti, circa la metà di essi (48%) dichiara di trascorrere almeno 14 giorni al mese in cattive condizioni di salute per cause psicologiche. La percezione negativa della propria salute limita relativamente le capacità dei detenuti di svolgere le abituali attività quotidiane tanto che circa i 2/3 dei detenuti, indifferentemente che siano italiani o stranieri, svolgono regolarmente le proprie attività (fig. 4).

infosociale 49

156

Rapporto immigrazione in Trentino 2016  
Advertisement