Issuu on Google+

TORNEO INTERPARROCCHIALE DI CALCIO A 10

XVII “MEMORIAL DON ROMANO FIORENTINI” PARROCCHIA DEL CARMINE - IMOLA C/O CASA DEL FANCIULLO - Viale MARCONI, 31

REGOLAMENTO ANNO 2008 I giovani della Parrocchia del Carmine con la collaborazione tecnica della Commissione Arbitri e Giudici di Gara del CSI di Imola, della polisportiva Juvenilia e del circolo parrocchiale CIDIEFFE organizzano il 17° Torneo interparrocchiale di calcio a dieci “Memorial Don Romano Fiorentini” presso il campo in erba della ‘Casa del fanciullo’ V.le Marconi 31,Imola.

Premessa: Il torneo nasce come un’iniziativa rivolta ai giovani delle parrocchie della diocesi di Imola e vuol essere un momento di gioco, divertimento e sana competizione puramente amatoriale. Invitiamo perciò le squadre e i rispettivi responsabili a cercare principalmente di coinvolgere e dare spazio ai giovani che frequentano l’ambito parrocchiale/associazione/movimento e ad evitare atteggiamenti esasperati in modo che si possa veramente giocare divertendosi in un clima di sana competitività. Il parroco/sacerdote di riferimento, firmando l’elenco giocatori, permette alla squadra di giocare col nome della parrocchiale/associazione/movimento ma non gli viene chiesto di riconoscere tutti gli iscritti come facenti parte dell’ambito parrocchiale. Questo perché ci sembra opportuno che siano direttamente i responsabili delle squadre ad impegnarsi nel far sì che, a differenza degli altri anni, ciò che è scritto qui sopra e nell’art.11 venga rispettato. ART. 1 Possono partecipare al Torneo, con una o più squadre, le Società regolarmente affiliate o aderenti al CSI per l'anno sportivo 2007/2008. La società con la quale si fa il tesseramento al CSI può essere una qualsiasi, tuttavia le squadre devono partecipare al torneo con il nome della propria parrocchia/chiesa di riferimento sotto permesso del parroco/sacerdote di riferimento(vedi art.11). ART.2 Le iscrizioni al torneo avverranno il giorno 19-04-08 presso la Casa del Fanciullo dalle ore 11:00 alle 12:00. Per iscriversi le squadre dovranno presentare al Comitato Organizzatore (C.O.) ,in tale data, un anticipo della quota d’iscrizione di euro 50(cinquanta). Solo con esso l’iscrizione verrà considerata valida. La successiva rinuncia alla partecipazione implica il trattenimento di tale anticipo. Il limite massimo di squadre partecipanti è 12 (vedi anche art.6). ART. 3 Le quote previste per la partecipazione al Torneo, da versare completamente al comitato organizzatore entro la data del sorteggio, sono le seguenti: a) iscrizione al torneo: € 110,00 (centodieci/00) b) cauzione (viene restituita a fine Torneo previo verifiche): € 50,00 (cinquanta/00) ART. 4 Il sorteggio dei gironi è fissato al 28-04-08 ore 21:00 presso la Casa del Fanciullo a partire dalle ore 21:00. In tale data avrà luogo il sorteggio e una breve riunione tecnica con il Giudice sportivo, il responsabile degli arbitri e il Comitato organizzatore. Ogni squadra dovrà presentare almeno un tesserato, pena una multa di 20 €. Entro tale data vanno versate le quote di iscrizione descritte nell’art. 3. Eventuali cambiamenti di data saranno comunicati per tempo.

Torneo ‘Don Romano Fiorentini’

1

Regolamento 2008


ART. 5 Solo in sede di sorteggio è possibile richiedere lo spostamento di una partita. Ad ogni modo le condizioni sono dettate dal C.O.. ART. 6 Formula del torneo: le squadre (dodici), inserite in tre gironi da quattro, si incontreranno con gare di sola andata, seguendo il calendario riportato nell’allegato A. In caso d’ impossibilità del regolare svolgimento della gara deciso dal C.O. o dall’arbitro, il C.O. fisserà la data e l’orario di recupero. Precisiamo inoltre che in caso di un minor numero di squadre iscritte il C.O. si riserva di cambiare la formula del torneo in sede di sorteggio. Le squadre verranno eventualmente escluse seguendo l’ordine d’iscrizione. Non si favoriranno squadre che hanno già partecipato alle passate edizioni. La classifica nei gironi sarà compilata con il seguente criterio: - vittoria: 3 punti - pareggio: 1 punto - sconfitta: 0 punti Alla fine del girone, in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, la classifica verrà stilata esaminando nell'ordine: - il risultato dello scontro diretto; - la migliore differenza reti; - il maggior numero di reti segnate; - il sorteggio. Accedono ai quarti le prime due squadre di ogni girone e le due migliori terze fra i tre gironi. Le migliori terze vengono decise secondo i seguenti criteri: - maggior punteggio nel girone - la migliore differenza reti - il maggior numero di reti segnate; - il sorteggio. Gli accoppiamenti per i quarti verranno stabiliti con un sorteggio. Le otto squadre saranno suddivise in due fasce. Prima fascia: le prime di ogni girone più la miglior seconda. Seconda fascia: le altre seconde classificate più le due miglior terze. Regola base per il sorteggio è che non si potranno scontrare nei quarti squadre provenienti dallo stesso girone. Le modalità precise del sorteggio verranno rese note in seguito. Nei quarti, nelle semifinali e nella finale, in caso di parità dopo i due tempi regolamentari, non saranno presenti tempi supplementari e si procederà a tirare una prima serie di cinque calci di rigore per ogni squadra. In caso di ulteriore parità si continuerà con i calci di rigore fino a che una squadra non risulterà vincitrice. I calci di rigore potranno essere tirati da tutti i giocatori ancora ammessi al gioco. ART. 7

Ogni partita avrà una durata di 60 minuti, divisa in due tempi di 30 minuti ciascuno.

ART. 8 Le sostituzioni sono illimitate. Ogni sostituzione può avvenire in qualsiasi momento di gioco con le seguanti modalità: - il giocatore può entrare in campo solo dopo che quello che viene sostituito è uscito dal campo; - possono essere effettuate più sostituzioni nello stesso momento; - i giocatori che entrano ed escono dal campo devono farlo all’interno dell’apposita zona di cambio; - un giocatore dal momento che si appresta ad uscire dal campo non può più partecipare all’azione. Solo l’arbitro ha la facoltà di evidenziare e, se necessario, sanzionare eventuali irregolarità nella sostituzione. ART. 9 Tutte le partite saranno arbitrate da arbitri del CSI. Le sanzioni disciplinari in campo prevedono: ammonizione; Torneo ‘Don Romano Fiorentini’

2

Regolamento 2008


-

espulsione(che comporta l’uscita immediata dal campo di gioco dell’atleta/dirigente).

Dopo 2 ammonizioni, scatta automaticamente una giornata di squalifica. La doppia ammonizione nel corso della stessa gara comporta l'espulsione dell'atleta. Nel caso di espulsione del dirigente-guardalinee nessun giocatore dovrà prendere il suo posto, la squadra rimane senza guardalinee. Dopo un’espulsione scatta automaticamente una giornata di squalifica. L’eventuale aumento o riduzione della squalifica rimane a giudizio insindacabile del Giudice Sportivo del torneo e verrà comunicato per tempo. Episodi di particolare gravità verranno giudicati insieme con la Commissione Giustizia del CSI. Le squalifiche saranno affisse nella bacheca del torneo (all’ingresso a sinistra, nella parete del cinema) e inserite nel sito internet del torneo(www.cidieffe-tornei.it). ART. 10 Ogni ammonizione avrà inoltre una sanzione di € 4,00 (quattro/00); ogni espulsione di € 7,00 (sette/00). Nel caso di una doppia ammonizione nell’ambito della stessa partita, caso che comporta l'espulsione, la sanzione sarà di € 7,00 (sette/00). Queste sanzioni saranno detratte dal deposito cauzionale di € 50,00 (cinquanta/00) versato contestualmente all'iscrizione. Nel caso in cui tale cauzione venga a trovarsi inferiore a € 10,00 (dieci/00) essa dovrà essere reintegrata entro la gara successiva, pena l'esclusione della squadra. Bestemmie e comportamento particolarmente scorretto, sia dei giocatori sia dei tifosi, saranno punite a giudizio insindacabile del Giudice sportivo con ammende sino a € 50,00 (cinquanta/00) che saranno detratte dalla cauzione delle squadre responsabili. Ricordiamo che il denaro proveniente da queste sanzioni sarà interamente devoluto in beneficenza. ART. 11 I responsabili delle squadre dovranno compilare e consegnare al comitato organizzatore in sede di sorteggio su apposito modulo (allegato B) l’elenco dei giocatori della propria squadra recante la firma del Parroco della parrocchia di riferimento. Si raccomanda che i componenti della squadra siano il più possibile frequentanti l’ambito parrocchiale. Dal momento della consegna dell’allegato B non potranno essere inseriti nuovi tesserati in elenco per tutta la durata del torneo. Potranno partecipare al torneo solo tesserati iscritti nell’allegato B. Per la compilazione di tale allegato si vedano le note ad esso associate. L’errata o parziale compilazione può determinare la non partecipazione del singolo atleta o anche dell’intera squadra al torneo. Un giocatore non può giocare in due squadre diverse. ART. 12 Per motivi assicurativi gli atleti, i dirigenti ed i tecnici dovranno essere tesserati al CSI e inoltre possono partecipare al torneo solo atleti nati prima del gennaio ‘92. Gli atleti dovranno avere un tesseramento valido per l’attività sportiva di calcio(CAL). Per le modalità di tesseramento si vedano le note all’allegato B. ART. 13

Ogni squadra potrà partecipare al torneo con un numero massimo di 20 atleti e 3 dirigenti.

ART. 14 Il numero di giocatori in campo per ogni squadra dovrà essere di 10. Il numero minimo per potere giocare è di 9 atleti per squadra. Ogni squadra deve garantire la presenza di un guardalinee e un dirigente per tutta la durata di ogni partita. Il dirigente può nella stessa partita svolgere anche il ruolo di guardalinee. In assenza di dirigente-guardalinee un giocatore deve prendere il suo ruolo. Solo se il dirigente-guardalinee arriva entro l’inizio del secondo tempo, il giocatore che fino a quel momento ha svolto il ruolo di guardalinee può rientrare in campo. Una squadra che si presenta con 9 atleti ma senza dirigente non può perciò giocare la partita.

Torneo ‘Don Romano Fiorentini’

3

Regolamento 2008


ART. 15 Almeno 15 minuti prima dell'orario previsto per l’inizio della partita il dirigente responsabile deve presentare all'arbitro su apposito modulo, che verrà in seguito fornito dalla C.O., l'elenco (la distinta) in triplice copia di tutte le persone che entrano in campo per la propria squadra, indicando anche il numero del cartellino CSI. La squadra che presenta le distinte in ritardo rispetto a quanto sopra riportato verrà multata di € 10,00 (dieci/00) da detrarre dalla cauzione. E’ ammesso un ritardo massimo rispetto all'orario ufficiale previsto per la gara di 15 minuti. Se una squadra non avrà consegnato le distinte all'arbitro e presentato in campo almeno nove giocatori entro tale termine, avrà la partita persa per 0-5, una multa di € 15,00 (quindici/00) e un punto di penalità per rinuncia. La seconda rinuncia comporta automaticamente l'esclusione della squadra dal proseguimento del Torneo. Tutte le gare disputate o da disputare dalla squadra in oggetto saranno considerate perse per 0-5. Alla squadra esclusa dal Torneo saranno applicate le sanzioni pecuniarie previste per il ritardo nella presentazione degli elenchi e per la rinuncia alla gara. ART. 16 I giocatori(anche quelli di riserva) e i dirigenti, presenti o assenti al controllo di identità, sono da inserire nell'elenco da consegnare all'arbitro prima della gara. Inoltre prima della gara dovranno essere presentati all'arbitro i cartellini di tutti i dirigenti ed atleti inseriti in elenco. Un giocatore non presente all'appello può giocare se arriva prima dell'inizio del secondo tempo. Per accedere al terreno di gioco sono obbligatori: il cartellino CSI e un documento di identità. I documenti di identità ritenuti idonei sono: - carta di identità; - passaporto; - patente di guida. Potranno accedere al terreno di gioco solo ed esclusivamente i giocatori e dirigenti scritti nella distinta consegnata all’arbitro. La presenza di persone non registrate in campo, sarà punita a giudizio insindacabile del C. O. con multa di 15 €. Si possono scrivere nella distinta solo i tesserati iscritti al torneo tramite l’allegato B, pena la perdita della partita a tavolino per 0 a 5 ai danni della squadra inadempiente. ART. 17 La mancata esibizione di uno dei documenti ritenuti idonei implica la non partecipazione dell’atleta alla gara. Gli arbitri non hanno potere di identificazione, se non attraverso i documenti precedentemente elencati. Il reclamo di una squadra avverso la posizione di uno qualsiasi dei tesserati ammessi in campo, ove presentato nei termini previsti ed accertato veritiero, comporta la perdita della gara da parte della squadra in difetto. Inoltre verranno presi provvedimenti disciplinari nei confronti del dirigente responsabile della squadra e del socio inadempiente. ART. 18 Il dirigente responsabile di ogni squadra ha il diritto di avere in visione i cartellini e i documenti degli atleti della squadra avversaria, sia prima della gara che durante l'intervallo. Può poi chiedere che l'arbitro prenda in consegna i cartellini degli atleti che si suppongono non in regola con quanto previsto all'articolo 16 del presente regolamento. L'arbitro dovrà poi rimetterli all'organo omologante assieme al referto di gara. ART. 19 In base alle vigenti disposizioni di legge è obbligatoria la visita medica agonistica prima dell'inizio del Torneo. Si precisa che si tratta di attività agonistica a carattere amatoriale e che tali certificati medici attestanti l'idoneità fisica dei giocatori debbono essere depositati presso la Società affiliata ed il presidente, firmando il cartellino, si assume ogni responsabilità. ART. 20 Non possono partecipare al Torneo tutti quegli atleti o dirigenti che abbiano in corso squalifiche a tempo superiori a un anno inflitte dalla F.I.G.C. o da altri enti di promozione sportiva.

Torneo ‘Don Romano Fiorentini’

4

Regolamento 2008


La partecipazione alle gare di atleti o dirigenti non in regola con quanto detto sopra sarà perseguita d'ufficio dal Giudice sportivo e comporta: - perdita della gara, in cui a giocato tale tesserato, con il risultato di 0-5; - multa di € 25,00 (venticinque/00) a carico della squadra inadempiente. ART. 21 Non sono ammessi reclami di carattere tecnico e neanche ricorsi contro squalifiche inferiori alle tre giornate. Eventuali altri ricorsi devono essere presentati al C.O. in triplice copia, con firma del responsabile della squadra entro 48 ore dall’accaduto. La squadra deve inoltre presentare un preavviso di ricorso(anche solo con una email) entro 24 ore dall’accaduto sia al C.O. sia al responsabile della squadra contro la quale si fa ricorso. Il C.O. precisa che la ricerca di prove attestanti la validità del ricorso è esclusivamente a carico della squadra che presenta ricorso. ART. 22 I Comunicati Ufficiali, che contengono le decisioni del C.O. e del Giudice sportivo saranno affissi nella bacheca (all’ingresso a sinistra, nella parete del cinema) e inseriti anche nel sito internet del torneo (www.cidieffe-tornei.it). Le conseguenze della mancata conoscenza di tali comunicati saranno a carico delle squadre. ART. 23 Il Comitato Organizzatore declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali danni o infortuni causati prima, durante e dopo le gare ad atleti e terzi. Per eventuali infortuni vige la convenzione assicurativa del CSI (vedi www.csiimola.it). Il C.O. declina inoltre ogni responsabilità per eventuali furti o mancanze di oggetti lasciati incustoditi negli spogliatoi, e invita le squadre a portarsi con sé in panchina gli oggetti di valore. ART.24 Non è applicata le regola del fuorigioco. Per quanto concerne le regole di gioco finora non specificate si veda l’allegato C. ART.25

Per quanto finora non specificato valgono le norme F.I.G.C.

ART.26 Durante la serata della finale (28 giugno p.v.) avrà luogo la premiazione. Verranno premiate tutte le squadre partecipanti e il capocannoniere del torneo. Inoltre sarà anche restituita la cauzione, previo relative verifiche. Si invitano le squadre a essere presenti con il maggior numero di atleti. A seguito del mancato ritiro del premio il C.O. potrà decidere di non consegnare più il premio alla squadra. ART. 27 Il Comitato Organizzatore si riserva, qualora lo ritenga opportuno, di integrare, correggere e modificare il presente regolamento.Ogni modifica verrà comunicata con le modalità descritte nell’art.22.

COSTO AFFILLIAZIONE SOCIETA’ al CSI

€ 80

COSTO DEL SINGOLO TESSERINO

6,20 €

Non aggiornati al 2008

Il COMITATO ORGANIZZATORE: Dall’Osso Martino Dall’Osso Davide Fiorentini Andrea Scardovi Lorenzo

Torneo ‘Don Romano Fiorentini’

5

cel cel

3494433103 3339537104

Regolamento 2008


Regolamento 08