Page 1

martedì 23 dicembre 2008 -

cittiglio

N.2 - NOTIZIARIO UFFICIALE DEL TROFEO BINDA - www.trofeobinda.com

AUGURI STELLARI La campionessa olimpica e mondiale Nicole Cooke si racconta e dà appuntamento a Cittiglio

LA LEONESSA DEL GALLES

S

wansea è la seconda città del Galles: chi nasce qui, di solito, corre dietro a una palla ovale oppure, nella peggiore delle ipotesi, impugna la mazza da Cricket. Nicole Cooke, classe ‘83, ha invece deciso di inforcare la bicicletta e iniziare a pedalare. Nel 1999, a 16 anni, conquista il primo titolo nazionale senior. Quattro anni più tardi è già in vetta al Mondo: dopo essersi imposta nella Freccia Vallone, la Cooke porta a casa la Coppa del Mondo donne, stabilendo anche un record. È la più giovane ciclista di tutti i tempi ad aver vinto il trofeo mondiale a tappe. Nel 2004 arriva il Giro d’Italia; nel 2005 mette di nuovo la firma alla Freccia Vallone e s’impone nel Trofeo Binda. Nel 2006 Nicole fa la cannibale: primato nella classifica Uci, seconda Coppa del Mondo, Tour de France, terza Freccia Vallone, Thüringen Rundfahrt e campionato britannico. L’anno dopo bis al Tour de France e al Trofeo Binda; vittoria anche nel Giro delle Fiandre. Il resto è storia recente: nel 2008, a Pechino, vince il titolo olimpico e a Varese, battendo in volata l’olandese Marianne Vos, si laurea campionessa del Mondo. A questo palmares bisogna aggiungere un argento e due bronzi mondiali e l’oro ai Giochi del Commonwealth. Il prossimo 29 marzo, a Cittiglio, con la divisa della Halfords Bikehut, darà l’anima per fare tris nel Trofeo Binda. Magari con un’azione da lontano, anche se, come dice lei, «le ragazze da tenere d’occhio saranno tante». Di questo e tanto altro ha parlato Nicole Cooke nell’intervista rilasciata in esclusiva a rosacittiglio. La redazione di rosacittiglio e Cycling Sport Promotion vi augurano buone feste!

Nicole Cooke al foglio firme l’anno scorso, ancora senza l’iride conquistata a Varese

Sono davvero auguri stellari, quelli che rosacittiglio ha in serbo per voi: già, perché a farveli è nientemeno che Nicole Cooke, oro olimpico di Pechino e campionessa del mondo a Varese in questo 2008 da favola. È dunque la ciclista più forte del pianeta ad introdurci in un 2009 che speriamo possa essere altrettanto carico di successi, a cominciare proprio da quel Trofeo Binda che la Cooke ha già vinto per due volte in passato, l’ultima nel 2007. Terra di campioni, il varesotto. Dagli assi di ieri ai grandi astri di oggi: varesino era Luigi Ganna, colui che

inaugurò il libro d’oro del Giro d’Italia, la cui edizione del Centenario è stata presentata proprio la scorsa settimana. Varesino era Alfredo Binda, a cui è dedicata la classica di fine marzo che apre la coppa del mondo donne. E varesina, in un certo senso, è anche Nicole Cooke: qui si è consacrata la numero uno al mondo, trionfando all’Ippodromo delle Bettole nella gara iridata dello scorso settembre. Qui si allena e vive per buona parte dell’anno, come ci ha confidato nell’intervista che potete leggere in esclusiva alle pagine 2 e 3.

è realizzato da: LIVIO IACOVELLA ENRICO FONTE MARCO GAVIGLIO


2

martedì 23 dicembre 2008

una rana verde e simpatica, si chiama Birichina e, a marzo, sarà la mascotte ufficiale del Trofeo Binda. Dopo il fortunato esordio nell’edizione 2008, la rana Birichina tornerà a saltellare anche in occasione del Trofeo Binda numero 11. La rana, ideata dal vicepresidente di Cycling Sport Promotion Alessandro Ruzzenenti, si è anche colorata di rosa per celebrare la tappa cittigliese del Giro d’Italia femminile. Ma perché il gruppo presieduto da Mario Minervino ha scelto proprio una rana? «Semplice, la Valcuvia gode di una fauna molto ricca. Gli animali più diffusi sono proprio i rospi e le rane. Questi animaletti sono molto rappresentativi per gli abitanti del luogo: così abbiamo realizzato il peluche a forma di ranocchia. Protagonista di tante storie per bambini, oggi Birichina ha trovato una nuova collocazione nel mondo del pedale. Lo scorso anno ne abbiamo prodotte 600: i bambini sono entusiasti. Birichina, oltre a essere simpatica, porta fortuna alle atlete», ha spiegato Rossella Magnani di Cycling Sport Promotion. La mascotte è pronta a regalare nuove emozioni: «Con rana Birichina, infatti, è in arrivo una grande e divertente novità che darà sicuramente lustro alla gara del prossimo 29 marzo», ha preannunciato il presidente Mario Minervino.

C

iao Nicole, intanto grazie per la disponibilità e cortesia con cui hai accolto il nostro invito. Come è nata la tua passione per il ciclismo? «Sono cresciuta in una famiglia di ciclisti e ho cominciato ad andare in bicicletta fin da piccola. A undici anni ho partecipato alla mia prima corsa e col passare del tempo, grazie all’aiuto dei miei cari e soprattutto di mio padre, che da giovane era stato dilettante, ho capito che avrei potuto farmi strada in questo mondo, fino ad arrivare al top». Olimpiadi e Mondiali sono le tue più grandi vittorie, ma quali altri successi ricordi con maggior piacere? «La mia prima vittoria in Coppa del Mondo, all’Amstel Gold Race del 2003, fu una sensazione fantastica: avevo vent’anni e in quella stagione mi sarei aggiudicata anche la classifica generale, vincendo altre due

prove. Ma un’altra grande gioia è legata senza dubbio al trionfo al Giro d’Italia: vincerlo con una squadra italiana, la Safi, per chi come me è cresciuta ciclisticamente proprio nel vostro paese, ha significato il massimo. Ricordo lo straordinario spirito di gruppo che regnava all’interno del team, e la grande festa che abbiamo fatto alla sede della squadra». Hai già vinto due volte il Trofeo Binda e a Varese ti sei vestita coi colori dell’iride: queste terre hanno per te un qualcosa di speciale? «Mi piace questa zona, le sue montagne, i suoi laghi, i suoi paesaggi. E poi la grande cultura di ciclismo che vi si respira. È per tutte queste ragioni che ho scelto di vivere e di allenarmi in questi luoghi». Quali saranno i tuoi principali obiettivi per il 2009? «Innanzitutto, portare la maglia iridata con orgoglio: cercherò di onorare al meglio tutte le corse cui prenderò parte per arrivare a Mendrisio al massimo della forma e provare a difendere questo importantissimo titolo». Correrai a Cittiglio? Quali saranno le avversarie da battere? «Spero proprio di correre, poi in una corsa come il Trofeo Binda, che presenta tante salite ma al tempo stesso offre la possibilità di recuperare, non sai mai come va a finire: potremmo arrivare tutte assieme oppure potrebbe «Queste terre anche riuscire un’azione da lontano, e quindi saranno davvero tante le ragazze da tenere d’ochanno chio durante la corsa». Segui il ciclismo maschile? per me Hai un tuo corridore favorito? un sapore «Mi piace tutto quello che riguarda questo splendido sport, speciale» e quando posso faccio il tifo per

martedì 23 dicembre 2008

3 Le foto sono state gentilmente concesse da Nicole Cooke

Una rana per mascotte

È

Cycling Sport Promotion A.S.D. c/o Hotel La Bussola, via Marconi 26 - 21033 Cittiglio (VA) Tel.: (+39) 0332.60.43.74 / (+39) 338.85.71.830 Fax: (+39) 0332.60.83.37 e-mail: press@trofeobinda.com

Nicole rivuole il Binda i miei amici che corrono nelle varie categorie». Al di là del mondo delle due ruote, quali sono i tuoi interessi principali? «Amo la fotografia, la musica e le lingue straniere (Nicole parla un perfetto italiano, ndr). E naturalmente cerco di dare un buon esempio ai giovani ogni volta che ne ho la possibilità, perché sono loro il nostro futuro». Tra una corsa e l’altra in giro per il mondo, riesci a trovare il tempo per praticare anche altri sport? «Abbino un po’ di palestra all’allenamento sulla bicicletta, e durante l’inverno mi

diletto nel canottaggio con gli amici della SC Ceresio, sul Lago di Lugano». Come vedi la tua vita una volta appesa la bici al chiodo? «Ho sempre sognato avere un giorno dei bambini. Per quello che riguarda una nuova carriera dopo la bicicletta, invece, è ancora presto per pensarci: aspetto la giusta ispirazione». In conclusione, cosa vuoi dire agli organizzatori del trofeo Binda e ai tanti tifosi italiani? «Sono molto felice di poter correre il Trofeo Binda in una zona così ricca di storia e di cultura ciclistica. Il rumore, il calore e

l’atmosfera dei tifosi sulle strade sono per me importantissimi, perché mi danno una marcia in più per fare ogni giorno del mio meglio. Buone feste e un grazie di cuore a tutti, appuntamento a Cittiglio il prossimo 29 marzo!».


4

martedĂŹ 23 dicembre 2008

appunti di gara

29 mar

Citti

zo

glio

-97 IL PROGRAMMA SABATO 28 MARZO 2009 14-17: accrediti per organizzazione, giornalisti e seguito ufficiale; apertura sala stampa 14-16.30: verifica licenze e consegna dorsali 17: riunione per i ds 18: presentazione delle squadre DOMENICA 29 MARZO 2009 7-18: apertura permanence-segreteria di gara 8-19: apertura sala stampa 12.30-13.20: presentazione squadre e firma 13.30: partenza ufficiale 16.45: arrivo previsto 17.30: conferenza stampa della vincitrice in sala stampa

RosaCittiglio N. 2-2009  

RosaCittiglio N. 2-2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you