Page 1

2017 2018

CAMPIONATO ITALIANO SERIE A TIM DOMENICA 20.05.18 - 38^ GIORNATA

Foto copertina: R. Udali

20


2


Il punto della situazione

3

BENTEGODI & DINTORNI di Marco Sancassan

Grande, grandissimo Chievo. Ancora una volta la squadra della Diga ha saputo ritrovarsi. Per farlo ha guardato dentro sé stessa, si è confrontata con la sua storia. Quella che l’ha resa celebre e ha legato a sé tante simpatie sportive. Un percorso più mentale che tecnico, in cui la volontà ha pesato più della qualità. Il suo esito sono state le due vittorie consecutive su Crotone e Bologna, un evento che non si verificava da ben 28 giornate. Inutile rimarcare quanto siano stati utili e opportuni i sei punti raccolti in questo delicato momento, dopo che - al termine della 35^ giornata - la classifica collocava i Gialloblù sul terz’ultimo gradino e la salvezza appariva come la luna vista dal fondo di un pozzo. Da quel pozzo però gli uomini di Lorenzo D’Anna hanno saputo risalire e quella luna sembra ora più vicina. Di certo l’essersi aggiudicati la temuta sfida coi calabresi, oltre che al puro beneficio numerico, ha portato una forte iniezione di fiducia che ha pervaso tutto l’ambiente. Quasi commovente è stato vedere - e sentire! - il Bentegodi spingere il Chievo verso un risultato fondamentale per la felice riuscita della stagione. Altrettanto carica di suggestione, colore e calore l’atmosfera all’interno del settore ospiti del Dall’Ara sette giorni dopo a Bologna. Atti d’amore sportivo nei confronti di un club e

INDICE I poster di MC 4 L'intervista 5-7 I numeri della Serie A 9 Il cammino 2017/2018 11 Rosa ChievoVerona 13 Rosa avversaria 15 Ciak, si gioca! 17 #SeDiciChievo 18 - 19 Notizie in Gialloblù 21 Il Settore Giovanile 23

TEAM MONDO CHIEVO

una squadra che negli anni hanno regalato più emozioni positive che dispiaceri. Belli perché sognati e meritati perché sofferti. Manca ancora un passo per raggiungere la luna; un piccolo passo per il calcio, un grande passo per la clivensità. Facciamolo assieme!

Editore Coordinamento Amici del Chievo Direttore Responsabile Marco Sancassani Condirettore Paolo Sacchi Ideazione e Coordinamento Simone Fiorini Collaboratori Matteo Biondani, Angela Borruto, Dino Guerrini, Gian Pietro Panareo, Daniele Partelli Fotografi Archivio Amici del Chievo, BPE Foto, Giovanni Cavedini, Roberto Gandolfi, Renzo Udali Amministratore Coordinamento “Amici del Chievo”

STAMPA OFFSET E DIGITALE Lavori di cartotecnica e finissaggio Piega e punto metallico interni Logistica www.mediaprint.org

Statistiche a cura di Uff. Stampa A.C. ChievoVerona e Alessandro Longo Artwork e impaginazione Nexidia | Verona Stampa Mediaprint Srl Testata registrata presso il Tribunale di Verona col nr. 1850 del 7 ottobre 2009 Anno 10 Numero 11 del 20 maggio 2018


ROBERTO INGLESE I POSTER DI


L’intervista

5

THANK YOU FOR SCORING di Paolo Sacchi

NIENTE FUMO, SOLO CONCRETEZZA: IL GOL È SOLTANTO IL GIOIELLO DELLA CORONA DELLE SUE QUALITÀ. ROBERTO INGLESE È UN CENTRAVANTI COMPLETO, IN GRADO DI OFFRIRE UN CONTRIBUTO A TUTTO TONDO IN CAMPO E FUORI. RIENTRATO IN ORGANICO TRE ANNI FA, NEL CLUB GIALLOBLÙ HA TROVATO LE CONDIZIONI IDEALI E IL TERRENO FERTILE PER SPICCARE IL VOLO. UN TRIENNIO TUTTO IN CRESCITA IN CUI, OLTRE AD OFFRIRE UN IMPORTANTE CONTRIBUTO ALLA CAUSA DEL CHIEVO, HA SAPUTO CONQUISTARE L’ATTENZIONE DI GRANDI CLUB OLTRE CHE DEI TECNICI DELLA NAZIONALE ITALIANA Allo Stadio Dall’Ara è arrivata una vittoria fondamentale a cui hai contribuito con una rete. Una perla assoluta, non trovi? La squadra si è unita molto in queste ultime gare. Anche a Bologna contava il risultato, a prescindere dei marcatori. Per fortuna è arrivato il successo pieno, ottenuto anche grazie a due belle marcature. Segnare bei gol è sempre una gioia, oltre che un’iniezione di fiducia a livello individuale. Il morale è alto: ovvio che cercheremo di ripeterci col Benevento. La tua rete è stata definita dagli esperti “da centravanti completo”. Sei d’accordo? È stata di sicuro una delle più belle che ho realizzato in carriera. Segnare con una conclusione da trenta metri è un gran gol ma in fondo è solo un tiro in porta. Stavolta invece c’erano tanti elementi, tutti insieme: il movimento, lo stop, la finta e il tiro. È un gol a cui tengo particolarmente proprio perché raccoglie una serie di gesti tecnici. Con il gol al Bologna sei arrivato a quota undici nella classifica dei cannonieri, tuo record personale. Numeri importanti. Ho sempre det-

to che il mio obiettivo fosse quello di migliorarmi stagione dopo stagione. Ora ho una partita per incrementare il bottino, anche se prima di tutto a me interessa che il Chievo si salvi. E dire che quando sei arrivato nell’estate 2015 non era sicuro che saresti rimasto. Invece... All’inizio erano in pochi a ritenermi in grado di fare un percorso del genere, soprattutto in un tempo così breve. Me ne è stata data la possibilità e ne sono felice. Da parte mia ce l’ho messa tutta e ne vado fiero. Devo dire anche grazie alle persone che me l’hanno permesso, a partire dal presidente e mister Maran, oltre ai direttori sportivi che ho avuto. Non voglio dimenticare però l’ambiente del Chievo con i suoi tifosi. So che mi vogliono bene e me lo hanno sempre dimostrato. È stato uno stimolo importante. Svelaci un segreto: qual è la caratteristica o la qualità che ti ha permesso di emergere? Ho studiato tanto. Ad iniziare dai miei compagni con cui mi sono allenato tutti i giorni. Come Sergio [Pellissier], ad esempio. È stato importante ascoltare i consigli di giocatori di grande esperienza e dalle carriere straordinarie come la sua. Ho cercato di prendere spunti anche analizzando altri giocatori di serie A. Grazie all’osservazione ho cercato di migliorarmi, sia a livello personale che tecnico. Oltre ai compagni di squadra, hai un punto di riferimento calcistico? A me piace tanto Džeko. Credo sia l’unico attaccante in Italia in grado di fare tutto. Ovvero, non è un centravanti bravo solo a finalizzare: lui è perfetto del giocare con e per la squadra, dal lavoro “sporco” fino alla finalizzazione. Nella classifica dei marcatori con il tuo abituale compagno di stanza non c’è stata storia… Eh si, anche l’anno scorso Fabrizio [Cacciatore] scommise che avrebbe segnato più di me. E la perse. Quest’anno era partito bene con il gol in Coppa Italia ma poi non è riuscito più a starmi dietro [ride]. Scherzi a parte, lui è un ottimo giocatore e ha grandi qualità e a livello personale mi ha davvero dato tanto. Non intendo solo sotto l’aspetto calcistico ma anche e soprattutto sul piano morale. È stato il primo ad accogliermi e aiutarmi quando sono arrivato al Chievo. Non lo ritengo un compagno di squadra ma un amico.

LA SCHEDA Nome: Roberto Cognome: Inglese Nato il: 12/11/1991 A: Lucera (FG) Altezza: 187 cm Peso: 75 kg Ruolo: attaccante Squadre precedenti: Pescara (2008/2010 e 2010/2011), Lumezzane (2010/2013) e Carpi (2013/2015)

45

DX


R CITU

Cornetti di Pasticceria

Senza O

lio di Palma

di

RA

NUO

FA

TA

RIC VA ET


L’intervista | ROBERTO INGLESE

7

Il treno della matematica salvezza sta per passare al termine di una stagione che si è complicata. È stata la stagione più difficile da quando sono qui al Chievo. Siamo partiti bene e poi da dicembre in poi non si sa cosa sia successo ma ci siamo ritrovati in una situaLa data del suo primo match zione che settimana dopo settimana diventata sempre più difficile. Come ho sempre detto, la in gialloblù: ChievoVerona-Inter differenza alla fine l’ha fatta il gruppo. Uomini di campionato (0-1) in grado di tirar fuori risorse e carattere per arrivare all’obbiettivo. Ora dovremo fare tutto il possibile per centrare l’ennesimo “scudetto” per questa società.

20/9/15

Come lui, stai diventando anche tu anche uomo-social. Fino a poco tempo fa avevo un profilo privato ma alla lunga non l’ho ritenuto rispettoso verso chi mi voleva seguire. Dunque ne ho aperta una versione pubblica. Spero si sia notato che posto esclusivamente immagini inerenti al mondo del calcio. Concreto e sempre sul pezzo, dunque? La verità è che a me non piace apparire. Tuttavia, credo sia giusto che i tifosi, chi viene allo stadio, abbia comunque modo di seguirmi anche attraverso i social. Poi è vero che, in linea con il mio modo di essere, preferisco stare nell’ombra e semmai venir fuori quando faccio davvero qualcosa di concreto. Proprio come è avvenuto in questi tre anni. Un fotogramma: il momento più bello vissuto finora? La convocazione in nazionale raggiunta con la maglia del Chievo ha significato tanto. Per quanto riguarda il triennio al Chievo, credo la mia prima tripletta in serie A [a Reggio Emilia contro il Sassuolo nel 2017, NdR] mi abbia regalato una gioia enorme. Quella è una giornata che ricorderò a lungo.

Come si affronta la sfida finale? Scenderemo in campo per vincere, su questo non ci sono dubbi. Solo affrontando la partita con questa mentalità riusciremo a conquistare i punti per la salvezza. Proprio come abbiamo giocato in queste ultime partite. Arriviamo da mesi difficili e vogliamo portare a termine l’opera nel migliore dei modi. Chievo-Benevento sarà la tua ultima gara con la maglia gialloblù. Sensazioni? Il Chievo è la mia famiglia: andrò via con il magone. Qui sto benissimo. Nella vita però bisogna anche avere ambizioni e voglio provare a crescere ulteriormente. Però sono sicuro che anche nel mondo del calcio quando ci si trova bene le strade possono tornare a incrociarsi. Spero dunque un giorno di tornare, magari quando avrò finito il mio percorso di crescita. Il mio non è un addio ma solo un arrivederci, dedicato a tutto il mondo gialloblù.

CF COSTRUZIONI srl Impresa edile DOSSOBUONO (VR) Tel. 045 2372161 www.cfcostruzioni.vr.it

2856 Il minutaggio stagionale dovuto a 32 presenze da titolare e a una da subentrato

5° Con 24 reti realizzate, Roberto Inglese è il quinto cannoniere clivense in Serie A. A queste se ne aggiungono le 3 in C. Italia

1 Le sue triplette. Il felice exploit avvenne in SassuoloChievoVerona 1-3 del 12.2.2017


ideare, modellare con maestria e conoscenza la materia in macchine tali che saranno loro

APOSTOLICOADV.IT

Ercole ed il centauro - Firenze

a far parlare di te

bertima.it

Pagina pubblicitaria BERTI - ERCOLE - 210 x 280 mm - FLEXY.indd 1

21/02/2018 08:52:12


I dati aggiornati al 13/05/2018

9

I NUMERI DELLA SERIE A SQUADRA

PUNTI

G

V

N

P

RF

RS

Juve

92

37

29

5

3

84

23

Napoli

88

37

27

7

3

75

28

Roma

74

37

22

8

7

60

28

Lazio

72

37

21

9

7

87

46

1 Immobile C. (Lazio)

29 7

Inter

69

37

19

12

6

63

28

2 Icardi M. (Inter)

28 5

Milan

61

37

17

10

10

51

41

3 Dybala P. (Juventus)

22 3

4 Quagliarella F. (Sampdoria) 19 7

Atalanta

60

37

16

12

9

57

38

Fiorentina

57

37

16

9

12

53

41

Sampdoria

54

37

16

6

15

55

57

Torino

51

37

12

15

10

52

45

Sassuolo

43

37

11

10

16

29

58

Genoa

41

37

11

8

18

32

41

MARCATORI CHIEVO

Bologna

39

37

11

6

20

40

51

G R

ChievoVerona

37

37

9

10

18

35

59

1 Inglese R.

11

1

Udinese

37

37

11

4

22

47

63

2 Stepinski M.

4

0

3 Castro L.

3

0

3

0

MARCATORI

G R

5 Mertens D. (Napoli)

18 4

6 Higuain G. (Juventus)

16 1

6 Dzeko E. (Roma)

16 0

Cagliari

36

37

10

6

21

32

61

3 Hetemaj P. 5 Birsa V.

2

0

Spal

35

37

7

14

16

36

58

5 Cacciatore F.

2

0

Crotone

35

37

9

8

20

39

64

5 Giaccherini E.

2

0

5 Pucciarelli M.

2

0

Hellas Verona

25

37

7

4

26

29

76

9 Bastien S.

1

0

9 Pellissier S.

1

0

Benevento

21

37

6

3

28

33

83

9 Radovanovic I.

1

0

INCONTRI DELLA 19^ GIORNATA DI RITORNO Juventus-H. Verona 19/5 ore 15 Genoa-Torino 19/5 ore 20,45 Cagliari-Atalanta 20/5 ore 18 ChievoVerona-Benevento 20/5 ore 18 Milan-Fiorentina 20/5 ore 18 Napoli-Crotone 20/5 ore 18 Spal-Sampdoria 20/5 ore 18 Udinese-Bologna 20/5 ore 18 Lazio-Inter 20/5 ore 20,45 Sassuolo-Roma 20/5 ore 20,45

È ANCHE ONLINE!

SFOGLIALO SUBITO


Supporter Official

Official Sponsor

Official Sponsor


11

IL CAMMINO SERIE A TIM G.TA

DATA

GARA

RIS.

RETI

1^

20.08.2017

Udinese-ChievoVerona

1-2

Inglese, Théréau, Birsa

2^

27.08.2017

ChievoVerona-Lazio

1-2

Immobile, Pucciarelli, Milinković-Savić

3^

10.09.2017

Juventus-ChievoVerona

3-0

Hetemaj (aut.), Higuain, Dybala

4^

17.09.2017

ChievoVerona-Atalanta

1-1

Bastien, Gomez (rig.)

5^

20.09.2017

Genoa-ChievoVerona

1-1

Laxalt, Hetemaj

6^

24.09.2017

Cagliari-ChievoVerona

0-2

Inglese, Stepinski

7^

01.10.2017

ChievoVerona-Fiorentina

2-1

Simeone, Castro 2

8^

15.10.2017

Sassuolo-ChievoVerona

0-0

9^

22.10.2017

ChievoVerona-Hellas Verona

3-2

Verde, Inglese 2 (1 rig.), Pazzini (rig.), Pellissier

10^

25.10.2017

ChievoVerona-Milan

1-4

Suso, Cesar (aut.), Chalanoglu, Birsa, Kalinic

11^

29.10.2017

Sampdoria-ChievoVerona

4-1

Linetty, Cacciatore, Torreira, Zapata, Torreira

12^

05.11.2017

ChievoVerona-Napoli

0-0

13^

19.11.2017

Torino-ChievoVerona

1-1

Hetemaj, Baselli

14^

25.11.2017

ChievoVerona-SPAL

2-1

Cesar (aut.), Inglese 2

15^

03.12.2017

Inter-ChievoVerona

5-0

Perisic, Icardi, Perisic, Skriniar, Perisic

16^

10.12.2017

ChievoVerona-Roma

0-0

17^

17.12.2017

Crotone-ChievoVerona

1-0

18^

23.12.2017

ChievoVerona-Bologna

2-3

Destro, Inglese, Verdi, Cacciatore, Destro

19^

30.12.2017

Benevento-ChievoVerona

1-0

Coda

20^

06.01.2018

ChievoVerona-Udinese

1-1

Radovanovic, Tomovic (aut.)

21^

21.01.2018

Lazio-ChievoVerona

5-1

Luis Alberto, Pucciarelli, Milinkovic-Savic 2, Bastos, Nani

22^

27.01.2018

ChievoVerona-Juventus

0-2

Khedira, Higuain

23^

04.02.2018

Atalanta-ChievoVerona

1-0

Mancini

Budimir

24^

11.02.2018

ChievoVerona-Genoa

0-1

Laxalt

25^

17.02.2018

ChievoVerona-Cagliari

2-1

Giaccherini, Inglese, Pavoletti

26^

25.02.2018

Fiorentina-ChievoVerona

1-0

Biraghi

27^

10.03.2018

Hellas Verona-ChievoVerona

1-0

Ant. Caracciolo

28^

18.03.2018

Milan-ChievoVerona

3-2

Calhanoglu, Stepinski, Inglese, Cutrone, André Silva

29^

31.03.2018

ChievoVerona-Sampdoria

2-1

Quagliarella (rig.), Castro, Hetemaj

30^ (rec.)

04.04.2018

ChievoVerona-Sassuolo

1-1

Giaccherini, Cassata

31^

08.04.2018

Napoli-ChievoVerona

2-1

Stepinski, Milik, Diawara

32^

15.04.2018

ChievoVerona-Torino

0-0

33^

18.04.2018

SPAL-ChievoVerona

0-0

34^

22.04.2018

ChievoVerona-Inter

1-2

Icardi, Perisic, Stepinski

35^

29.04.2018

Roma-ChievoVerona

4-1

Schick, Dzeko, El Shaarawy, Dzeko, Inglese

36^

06.05.2018

ChievoVerona-Crotone

2-1

Birsa, Stepinski, Tumminello

37^

13.05.2018

Bologna-ChievoVerona

1-2

Verdi (rig.), Giaccherini, Inglese

38^

20.05.2018

ChievoVerona-Benevento


STAGIONE SPORTIVA 2016-17


La rosa

13

A.C. CHIEVOVERONA Pagina a cura di Alessandro Longo

GIOCATORE

NATO A

DATA NASCITA

PORTIERI 98 1 90 70 14 29 12 3 5 18 2 97 40 77 23 19 27 10 17 56 8 4 45 11 69 31 20 9 55

CONFENTE Alessandro PAVONI Filippo SECULIN Andrea SORRENTINO Stefano

Verona Negrar (Vr) Gorizia Cava de' Tirreni (Sa) DIFENSORI BANI Mattia Borgo San Lorenzo (Fi) CACCIATORE Fabrizio Torino CESAR Boštjan Lubiana (SVN) DAINELLI Dario Pontedera (Pi) GAMBERINI Alessandro Bologna GOBBI Massimo Milano JAROSZYŃSKI Paweł Lublino (POL) TANASIJEVIĆ Strahinja Mladenovac (SRB) TOMOVIĆ Nenad Kragujevac (SRB) CENTROCAMPISTI BASTIEN Samuel Ottignies (BEL) BIRSA Valter San Pietro Vertoiba (SVN) CASTRO Lucas Nahuel La Plata (ARG) DEPAOLI Fabio Riva del Garda (Tn) GAUDINO Gianluca Hanau (GER) GIACCHERINI Emanuele Talla (Ar) HETEMAJ Përparim Srbica (KOS) RADOVANOVIĆ Ivan Belgrado (SRB) RIGONI Nicola Schio (Vi) ATTACCANTI INGLESE Roberto Lucera (Fg) LÉRIS Mehdi Pascal Marcel Mont de Marsan (FRA) MEGGIORINI Riccardo Isola della Scala (Vr) PELLISSIER Sergio Aosta PUCCIARELLI Manuel Prato STĘPIŃSKI Mariusz Sieradz (POL) VIGNATO Emanuel Negrar (Vr)

PRESENZE / GOL NEL CHIEVO 2017/18

07/06/98 08/08/99 14/07/90 28/03/79

0 0 0 37

0 0 0 -59

0 0 9 239

0 0 -12 -310

10/12/93 08/10/86 09/07/82 09/06/79 27/08/81 31/10/80 02/10/94 6/12/1997 30/08/87

16 33 10 20 23 23 11 0 26

0 2 0 0 0 0 0 0 0

18 95 211 167 88 92 12 0 26

0 5 8 3 1 1 0 0 0

26/09/96 07/08/86 09/04/89 24/04/97 11/11/96 05/05/85 12/12/86 29/08/88 12/11/90

20 34 24 18 2 12 31 34 15

1 3 3 0 0 3 3 1 0

34 144 94 26 3 12 217 165 57

2 16 12 0 0 3 4 3 4

12/11/91 23/05/98 04/09/85 12/04/79 17/06/91 12/05/95 24/08/00

33 4 15 19 22 21 0

11 0 0 1 2 5 0

98 4 100 498 24 22 2

27 0 13 135 2 5 0

IL MISTER LORENZO D’ANNA (Oggiono, 29.1.1972) Subentrato a Rolando Maran lo scorso 29 aprile, D’Anna è alla sua prima avventura su una panchina di Serie A. Tranne una breve esperienza in Serie C con il Südtirol, è proprio nel Settore giovanile del ChievoVerona che sviluppa la sua carriera di tecnico guidandone la formazione “Primavera”. Già da giocatore del resto, con la squadra della Diga vanta 377 presenze complessive raccolte dal 1994 al 2007 e contrassegnate da 19 reti oltre che da 136 fasce da capitano indossate in Serie A.

STAFF TECNICO Allenatore in 2.a Davide Mandelli Preparatore fisico Roberto De Bellis Preparatore portieri Lorenzo Squizzi Collaboratori tecnici Ignazio Sabella Francesco Checcucci Preparatore fisico in 2.a Luigi Posenato


Atlante

Riabilitazione - Fisioterapia & Fitness

vieni a scoprire le nostre nuove attivitĂ fitness

INTERVAL TRAINING

FLYBOARD

ATP-Atlante Training Program

FITNESS PER ANZIANI

Cecilia Zonta

Enrico Pirondini

Silvana Anastasi Giulia Toffalori

Centro Atlante - Strada Bresciana 14, 37139 Verona - Contatti. +39.045.2061676 segreteria@centroatlanteverona.it www.centroatlanteverona.it


La rosa avversaria

15

BENEVENTO CALCIO Pagina a cura di Alessandro Longo

GIOCATORE

NATO A

DATA NASCITA

PORTIERI 22

BRIGNOLI Alberto

Trescore Balneario (Bg)

19/08/91

12

PISCITELLI Riccardo

Vimercate (MB)

10/10/93

81

PUGGIONI Christian

Genova

17/01/81

DIFENSORI 88

ANTEI Luca

Roma

29

BILLONG Jean Claude

Mantes-la-Jolie (FRA)

28/12/93

21

COSTA Andrea

Reggio nell'Emilia

01/02/86

6

DJIMSITI Berat Ridvan

Zurigo (SUI)

19/02/93

18

GYAMFI Bright

Accra (GHA)

20/01/96

3

LETIZIA Gaetano

Napoli

29/06/90

5

LUCIONI Fabio

Terni

25/09/87

83

SAGNA Bacary

Sens (FRA)

14/02/83

16

TOSCA Alin

Alexandria (ROU)

14/03/92

23

VENUTI Lorenzo

Montevarchi (Ar)

12/04/95

8

CATALDI Danilo

Roma

7

D'ALESSANDRO Marco

Roma

17/02/91

4

DEL PINTO Lorenzo

L'Aquila

17/06/90 30/01/92

19/04/92

CENTROCAMPISTI 06/08/94

31

ĐURIČIĆ Filip

Obrenovac (SRB)

77

LAZAAR Achraf

Casablanca (MAR)

22/01/92

20

MEMUSHAJ Ledian

Valona (ALB)

07/12/86

30

GUIMARÃES CORDEIRO S. R.

Riachinho (BRA)

15/03/89

14

VIOLA Nicolas

Oppido Mamertina (RC)

12/10/89

ATTACCANTI 99

BRIGNOLA Enrico

Caserta

11

CODA Massimo

Cava de' Tirreni (Sa)

10/11/88

25

DIABATÈ Cheick

Bamako (MLI)

25/04/88

66

COSTA MARQUES Guilherme

Tres Rios (BRA)

21/05/91

33

IEMMELLO Pietro

Catanzaro

06/03/92

87

LOMBARDI Cristiano

Viterbo

19/08/95

26

PARIGINI Vittorio

Moncalieri (To)

25/03/96

08/07/99

IL MISTER ROBERTO DE ZERBI (Brescia, 6.6.1979) Tanta Serie C sul campo per l’ex centrocampista prodotto del vivaio del Milan prima della svolta a Foggia e la promozione in A col Catania del ‘05/’06 che gli vale il contratto col Napoli. L’esperienza vincente (campionato e coppa nazionale) in Romania col Cluij precede il suo ritiro a Trento 7 anni dopo. Dopo l’esordio da tecnico col Darfo Boario nel 2013, la finale playoff e la coppa di Lega Pro conquistate sempre a Foggia nel ‘15/’16 lo portano in A con Palermo (12 gare) e Benevento (dal 23.10).

STAFF TECNICO Allenatore in 2.a Davide Possanzini Preparatori Atletici Marcattilio Marcattilii Vincenzo Teresa Preparatore Portieri Francesco Farioli


Come in un film

17

CIAK, SI GIOCA: BENEVENTO LA VITTORIA UN MESE FA ALLA SCALA DEL CALCIO SUL IL MILAN HA RAPPRESENTATO IL PUNTO PIÙ ALTO RAGGIUNTO DALLA MATRICOLA BENEVENTO. UN SUCCESSO DI PRESTIGIO PER GLI “STREGONI” CHE HA ANTICIPATO IL LORO RITORNO FRA I CADETTI DOPO LA MAGIA DI UNA STAGIONE IN SERIE A

Foto: M. Taddeo

di Gian Pietro Panareo

Infranto l’incantesimo, cala il sipario sulla prima storica volta dei sanniti nella massima categoria. Un compito, la conquista della salvezza, già in partenza considerato arduo nonostante l’entusiasmo dell’ambiente giallorosso sempre profuso a sostegno della squadra anche di fronte alla catena record di 14 sconfitte consecutive e ai quatto punti raccolti nel girone d’andata. Troppe e troppo pochi, al netto delle attenuanti dovute e pagate all’inesperienza, per non compromettere il prosieguo degli uomini guidati fino a ottobre da Marco Baroni, l’artefice della promozione e in seguito da Roberto De Zerbi, chiamato a rendere meno deficitarie le sorti dell’annata. Un tentativo disperato in parte riuscito grazie anche alla corposa campagna di rafforzamento operata dalla Società a inizio anno e tale da elevare il tasso tecnico di una compagine mai doma malgrado le difficoltà incontrate e che a testa alta con orgoglio si appresta a salutare la compagnia.

CHIEDIMI SE SONO FELICE

Lo status di svincolato gli avrebbe permesso di scegliere fra le numerose offerte ricevute da importanti club di mezza Europa. Un’opportunità, dopo il triennio nell’Auxerre seguito da sette stagioni con l’Arsenal e tre con il Manchester City, di rimanere sugli alti livelli che hanno contraddistinto la sua carriera, accantonata da Bacary Sagna, classe 1983 vice campione continentale in carica con la Francia, per rispondere invece

all’invito del patron beneventano, Oreste Vigorito. Una decisione, quella di sposare nel corso della sessione invernale del mercato la causa di un club di provincia neo promosso per di più ultimo in classifica, sorprendente data la caratura del giocatore ma dettata, per ammissione dello stesso terzino, dal cuore e dalla voglia di immergersi in un calcio principalmente fonte di passione, gioia e partecipazione e non soloY attento al business. C M CM MY CY CMY K

IL SOLISTA Era dal 2001, a firma dell’ex bomber del Brescia Dario Hubner, che il nostro campionato non registrava una marcatura multipla in tre consecutive partite. Un lasso di tempo interrotto dall’analoga impresa compiuta da Cheick Diabatè da gennaio centravanti dei sanniti e autore in sequenza di tre doppiette contro Hellas Verona, Juventus e Sassuolo alle quali vanno aggiunti i gol vittoria realizzati col Crotone in occasione del debutto in giallorosso e, nell’ultimo turno, ai danni del Genoa. Otto centri in dieci presenze che hanno portato alla ribalta del calcio italiano il trentenne centravanti della nazionale del Mali (capocannoniere nella Coppa d’Africa 2012 ). Un gigante di 194 cm che, prima dell’exploit col Benevento, si era distinto per la sua capacità realizzativa anche nei dieci anni trascorsi in Francia nelle fila dell’Ajaccio, Nancy, Bordeaux e Metz e nella breve parentesi turca con l’Osmanlispor.


18

#SeDiciChievo

LETTERE E NUMERI DA SERIE A di Marco Sancassani

CHI DICE CHIEVO NON PUÒ NON PARLARE DELLE IMPRESE DELLA SQUADRA DELLA DIGA E DEI SUOI PROTAGONISTI. UN RACCONTO DI PIÙ DI TRE LUSTRI FATTO DI RISULTATI, RECORD, VOLTI ED EMOZIONI 26.8.2001 La data d’esordio del ChievoVerona in Serie A. A tenere a battesimo la matricola clivense è lo stadio “Artemio Franchi” di Firenze che alla termine dell’incontro tributerà anche il meritato applauso ai vittoriosi uomini di Delneri. Fiorentina-ChievoVerona 0-2 Fiorentina Taglialatela, Di Livio, Adani, Pierini, Moretti (6’ s.t. Benin), Rossi M., Cois, Baronio (10’ s.t. Leandro), Morfeo, N. Gomes (36’ p.t. Repka), Chiesa. All. Mancini. ChievoVerona Lupatelli, Moro, D’Angelo, D’Anna, Lanna, Eriberto (11’ s.t. Franceschini D.), Corini, Perrotta, Corradi (44’ s.t. Cossato F.), Marazzina (17’ s.t. De Cesare). All. Delneri. Arbitro Sig. Gabriele di Frosinone. Reti Perrotta 5’ p.t., Marazzina 8’ s.t

42 Da quel giorno in poi i Gialloblù hanno incontrato altre 42 squadre, l’ultima in ordine di tempo è stata proprio l’odierno avversario: il Benevento. A far registrare il maggior numero di incroci (32) Inter, Lazio, Milan, Roma e Udinese mentre 9 (Ancona, Benevento, Carpi, Como, Frosinone, Novara, SPAL, Treviso e Venezia) quelle il cui doppio confronto è durato una sola stagione. 55 Il punteggio più alto raccolto dal Chievo. Il record, stabilito nella stagione 2002/’03, garantì

però solamente la settima posizione mentre i 54 punti dell’annata precedente e del 2005/’06 aprirono ai ragazzi di Delneri prima e di Pillon poi le porte della Coppa UEFA. Trentacinque invece il primato di punti fatti relativamente al solo girone d’andata (2001/’02). B COME BILANCIO Quando manca ancora un turno dalla fine della sua 16ma stagione nella massima divisione, la squadra della Diga ha disputato 595 partite con un bilancio complessivo di 183 vittorie, 171 pareggi e 241 sconfitte. 214 Dalle 440 presenze di Sergio Pellissier agli 8 minuti di Xulian Rrhudo, tanti sono gli atleti scesi in campo a difendere i colori del Chievo. Dietro all’attaccante aostano, la Top 5 è composta da Sorrentino (234), Luciano (231), Frey (211) ed Hetemaj (208). C COME CAPITANI Sono stati 19 coloro che hanno avuto l’onore di portare i gradi sul campo. A indossare nel tempo la fascia sono stati: Pellissier (201), L. D’Anna (136), L. Rigoni (48), Frey (44), Lanna (40), Hetemaj (30), D’Angelo (29), Cesar (21), Radovanovic (11), Corini (7), Dainelli e Luciano (6), Bentivoglio, Mandelli e Moro (3), Mantovani, Sardo e Squizzi (2) e Italiano (1).

D COME DERBY Appuntamento che per tradizione esula dal campionato è la stracittadina. Le 10 edizioni viste al Bentegodi godono di una perfetta parità con 4 successi a testa e due pareggi. Datata 18 novembre 2001 fu la prima di esse (2-3): il lucido sogno di Luigi Campedelli e Saverio Garonzi era diventato realtà! E COME ESORDIENTI Tra i tanti meriti del club di via Galvani anche quello di aver regalato al calcio italiano - lanciandoli o rivalutandoli - importanti giocatori. Sono così 92 gli atleti che col ChievoVerona hanno vissuto la gioia di debuttare in Serie A. Tra loro Andrea Barzagli (Brescia-ChievoVerona 1-1 del 31.8.’03) poi Campione del Mondo nel 2006. Il primato degli allenatori più prolifici spetta a Luigi Delneri (21), seguito ex-aequo da Domenico Di Carlo e Rolando Maran (16). 44 Gli esordienti in Serie A provenienti da Federazioni estere, 19 invece quelli dal Settore Giovanile


19

G COME GOLEADOR In 94 hanno esultato almeno una volta per un pallone spedito nella rete avversaria. Su tutti, ancora una volta Sergio Pellissier che, in occasione del successo a Palermo (2-0) dell’11.12.’12, ha realizzato la sua 100.ma rete in Serie A (ora 108) col ChievoVerona. A scendere A. Paloschi (42), F. Cossato (29), C. Théréau (26) e R. Inglese (24). All’ammontare delle 633 segnature hanno contribuito anche 8 autoreti.

provenienti da 33 diversi Paesi hanno arricchito il patrimonio tecnico e culturale degli spogliatoi di Veronello. Sinora, sotto i fari della Serie A, sono state 2871 le loro presenze con la casacca gialloblù in Serie A e 174 le loro reti. I podi degli 88 alfieri e dei 38 bomber non italiani spettano rispettivamente a Luciano Siqueira de Oliveira (231 pres.), N. Frey (221) e P. Hetemaj (216) e a C. Théréau (26 reti), Amauri Carvalho de Oliveira (17) e V. Obinna (13).

762 Le reti al passivo, determinate da 398 avversari (A. Gilardino con 13 il nemico pubblico n°1) e da 30 autogol. 183 I rigori fischiati durante un match giocato dai Gialloblù. 83 a favore e 60 realizzati (72%) mentre sono stati 33 su 100 quelli sventati (33%), 11 dei quali sono stati parati da Sorrentino, primatista assoluto della classifica P COME PELLISSIER Impossibile scrivere del Chievo in Serie A senza scrivere di Sergio Pellissier, l’uomo dei record a tinte gialloblù. Risale al 22.9.’02 la prima (ChievoVerona-Brescia 1-2) delle sue 440 gare di campionato col Chievo, 201 di queste con la fascia da capitano; poco dopo, il 3.11 a Parma, arriva anche la prima rete. Al momento le sue segnature sono 108 grazie a 11 doppiette e alla tripletta esterna alla Juve che decide il 3-3 finale del 5.4.’08. Tale numero lo porta a un solo gol dalla Top 10 dei cannonieri in Serie A con una sola squadra.

S

CO M E

S T R A N I E R I Ot ta ntot to at let i

Farmaci da banco (SOP e OTC) Fitoterapia Profumeria e idee ragalo Farmaci su ordinazione Bovolone +39 349 725 7341

T COME TECNICI Con la chiamata di Lorenzo D’Anna sono diventati 11 i tecnici che si sono seduti sulla panchina del piccolo-grande Ceo nella maggiore divisione nostrana. Primatista per stagioni (5, dal 2001 al 2004 e nel 2006/’07) risulta Luigi Delneri mentre a Rolando Maran (4, 2014/’18) spetta la palma d’oro per presenze (142). Per 4 stagioni la guida tecnica è andata a D. Di Carlo (110 gare), in 3 a E. Corini (65), in 2 a G. Pillon (44) mentre una sola annata hanno ballato S. Pioli (38), M. Beretta (35), G. Sannino (12), G. Iachini (10) e M. D’Angelo (3). 4 Gli allenatori che ha n no g uidato in ChievoVerona in Serie A dopo avervi militato anche da giocatori: in ordine di tempo D ’A n gelo, C or i n i , Maran e D’Anna.

Bovolone-Peschiera Centro Com. Galvan

CONSEGNE A DOMICILIO

Consulenze dermocosmetiche Farmaci omeopatici Farmaci veterinari Consulenze per gli sportivi C.com.Galvan 045 958 1115


Notizie in Gialloblù

21

CHIEVOVERONA NEWS di Marco Sancassani

METTI GLI AMICI A CENA Erano alle stelle gli entusiasmi, dopo l’importante successo sul Crotone, che hanno caratterizzato l’atmosfera delle due serate - tenutesi contemporaneamente lo scorso 9 maggio - che i calcio club “Babilonia” e “IZ IZ Alè Chievo” hanno dedicato alle loro annuali cene sociali. Altrettanto sicuramente gli allegri momenti hanno anche contribuito a dare la giusta carica a Birsa e Rigoni e a Giaccherini e Stepinski, ospiti dei due circoli, in vista dell’altrettanto prezioso successo che il Chievo ha colto a Bologna.

E…STATE COL CHIEVO Sono da qualche tempo aperte le iscrizioni alla nuova edizione dei Chievo Summer Camp, appuntamento fisso per chi vuole abbinare crescita personale e formazione sportiva, il tutto sotto l’egida della squadra del cuore. I recapiti telefonico 393-8020006 ed email camp@chievoverona.it  sono a disposizione per ogni info.

GLI “AMICI” SEMPRE PRONTI Esaurita la pausa a ridosso del termine del campionato, anche gli Amici del Chievo riprenderanno quanto prima la loro attività per mantenere sempre più vicini i simpatizzanti chievoveronesi alla loro squadra del cuore. Per conoscere ogni iniziativa in merito consultare la pagina fb www.facebook. com/amici.chievo.

RADIO UFFICIALE


Gusto e Benessere a portata di mano

...e molto altro ancora, scoprilo nel nostro sito

WWW.LAVARINIFRUTTA.IT Lavarini Frutta 171x220.indd 10

Frutta e Verdura

Pronta da gustare! 15/05/18 11:40


Il Settore Giovanile

23

FOCUS ON: MARTTI HAUKIOJA di Matteo Biondani

LO SPAZIO DEDICATO AI PROTAGONISTI DEL SETTORE GIOVANILE DEL CHIEVOVERONA QUESTA SETTIMANA PONE SOTTO LA LENTE D’INGRANDIMENTO UNA COLONNA DELLA LINEA DIFENSIVA DELLA FORMAZIONE PRIMAVERA GIALLOBLÙ: MARTTI HAUKIOJA, NATO A KUOREVESI (FINLANDIA) IL 6 OTTOBRE 1999, APPRODA IN GIALLOBLÙ NELL’ESTATE DELLO SCORSO ANNO E GRAZIE ALLE SUE POSITIVE PRESTAZIONI SI È RESO SPESSO UOMO CHIAVE NELLA RETROGUARDIA DELLA SQUADRA PRIMAVERA. ISPIRANDOSI A DUE LEGGENDE DEL SUO PAESE, SOGNA DI POTER VINCERE UN GIORNO IL TROFEO EUROPEO PIÙ IMPORTANTE Sei approdato in gialloblù da questa stagione, com’è stato il tuo approccio con il calcio italiano e con la squadra? La prima impressione è che qui il calcio sia molto più tattico rispetto a quello finlandese, non è stato semplice abituarmi ai ritmi italiani. All’inizio è stato difficile anche rapportarmi con il gruppo in quanto non conoscevo bene la lingua, ma per fortuna ho trovato compagni che parlano inglese. Quali sono le tue caratteristiche principali in

campo? Da difensore posso sfruttare al meglio il mio fisico e la mia altezza. Non mi dispiace però anche impostare il gioco utilizzando lanci lunghi con il mio mancino preciso. C’è un giocatore a cui ti ispiri? Sembrerà strano ma mi ispiro ad un ex giocatore del QPR, Clint Hill: di lui mi ha sempre impressionato la pa ssione e la determinazione con la quale scendeva in campo. Poi ovviamente da finlandese non posso non citare i miei connazionali Sami Hyypia e Jari Litmanen. Sei stato convocato di recente con la Nazionale finlandese Under 19. Che esperienza è stata per te? È stato un grande onore ed un enorme piacere indossare i colori del mio Paese. Ci stiamo preparando al meglio per la prossima competizione europea che si disputerà nel 2019, vogliamo fare bene. Come valuti l’andamento della formazione Primavera gialloblù in questa nuova competizione? Abbiamo fatto una grande stagione che può darci molte motivazioni per affrontare la prossima con la convinzione necessaria. Siamo riusciti ad avere la meglio su squadre più blasonate e questo ci fa onore. Qual è il tuo sogno nel cassetto? Sin da piccolo il mio sogno più grande legato al calcio è quello di poter vincere un giorno la Champions League, ma per ora mi impegno per poter diventare un calciatore professionista e per giocare al massimo delle mie possibilità.

PUNTO VENDITA: Via Galvani SEDE: Località La Sorte, 78

ORARI LUNEDÌ - VENERDÌ: 10.00 - 13.00 17.00 - 19.00

DAL 1961 PRODUZIONE PROPRIA DI:

Frutta-Verdura-Carne-Salumi-Formaggi

SABATO: 10.00 - 13.00 POMERIGGIO CHIUSO


Seguici:

MondoChievo #20 2017/2018  

Notizie e curiosità dal mondo del ChievoVerona!

MondoChievo #20 2017/2018  

Notizie e curiosità dal mondo del ChievoVerona!

Advertisement