Issuu on Google+


Sally cammina per la strada senza nemmeno guardare per terra! Sally è una donna che non ha più voglia di fare la guerra! Sally ha patito troppo, Sally ha già visto che cosa ti può crollare addosso! Sally è già stata punita per ogni sua distrazione o debolezza ... per ogni candida carezza data per non sentire ... l’amarezza! ... senti che fuori piove senti che bel rumore.

Sally cammina per la strada sicura senza pensare a niente! Ormai guarda la gente con aria indifferente! Sono lontani quei momenti quando uno sguardo provocava turbamenti quando la vita era più facile e si potevano mangiare anche le fragole! Perché la vita è un brivido che vola via è tutto un equilibrio sopra la follia ... sopra la follia! Senti che fuori piove senti che bel rumore. Ma forse Sally è proprio questo il senso, il senso ... del tuo vagare! Forse davvero ci si deve sentire alla fine ... un pò male! Forse alla fine di questa triste storia qualcuno troverà il coraggio per affrontare i sensi di colpa e cancellarli da questo viaggio! Per vivere davvero ogni momento con ogni suo turbamento ... e come se fosse l’ultimo! Sally cammina per la strada ... leggera ... ormai è sera, si accendono le luci dei lampioni tutta la gente corre a casa davanti alle televisioni ed un pensiero le passa per la testa forse la vita non è stata tutta persa forse qualcosa s’è salvato! Forse davvero non è stato poi tutto sbagliato! Forse era giusto così!? Si. ... eheheheh ... Forse ma forse ma si.... Cosa vuoi che ti dica io? Senti che bel rumore!


E ... Vuoi da bere? Vieni qui! Tu per me, te lo dico sottovoce ... Amo te. Come non ho fatto in fondo con nessuna resta qui un secondo! E ... se hai bisogno e non mi trovi cercami in un sogno ... Amo te. quella che non chiede mai non se la prende se poi non l’ascolto! E ... uo ... e.... sei un piccolo fiore per me e l’odore che hai mi ricorda qualcosa va bè... non sono fedele mai forse lo so ... E... quando sento il tuo piacere che si muove lento ... ho un brivido tutte le volte che il tuo cuore batte con il mio poi nasce il sole!

E... uo... e.... ho un pensiero che parla di te tutto muore ma tu sei la cosa più cara che ho e se mordo una fragola mordo anche te uo... E... sei un piccolo fiore per me e l’odore che hai mi ricorda qualcosa va bè... non sono fedele mai ora lo so.


C’era un volta una favola antica quasi da tutti ormai dimenticata che continuava a volare nell’aria aspettando colui che l’avrebbe di nuovo narrata! Era una favola vecchia, un poco svanita come un barattolo di aranciata aperta ma non voleva rassegnarsi e cercava di “non dimenticarsi”! Parlava di una bambina bionda che non voleva dormire da sola e la sua mamma poverina doveva starle sempre vicina un giorno venne una bella signora tutta vestita di luce viola prese la mamma per la mano e la portò lontano lontano ... La bimba pianse cento sere poi si stancò e si addormentò! Quando il mattino la venne a svegliare con un bellissimo raggio di sole vide la mamma poverina che sotto un albero dormiva e la signora vestita di viola disse “non devi più avere paura... di restare sola”! C’era una volta una favola antica quasi da tutti ormai dimenticata che continuava a volare nell’aria aspettando colui che l’avrebbe di nuovo narrata, era una favola vecchia ed un poco svanita come un barattolo di aranciata aperta e per non essere dimenticata diventò vera ... diventò! Oh! Oh! Oh! La vita!


Eeh ... Ciao ... Non l’hai mica capito che ci vuole pelo sullo stomaco per sentire le bollicine! Per vivere una vita spericolata! Ci credi? Certo sono solo fa-fa-favole ed io una brava ed inguaribile romantica sempre in cerca di angeli ma senza parole ... t’immagini se fosse sempre domenica?


VASCO X ME