Issuu on Google+

DETERMINAZIONE dell’ACIDITA’ e ALCALINITA’ dell’ACQUA AVVERTENZE •

PRIMA DI OPERARE LEGGERE COMPLETAMENTE LA SCHEDA OPERATIVA. ANALIZZARE CONVENIENTEMENTE LE CARATTERISTICHE SPECIFICHE DEI REATTIVI RICHIESTI. INDICARE NELLA RELAZIONE I VALORI DI R E DI S , CON I RELATIVI

SIGNIFICATI, PER OGNI SOSTANZA UTILIZZATA PER LA PROVA. •

QUALSIASI PROCEDURA VA ESEGUITA CON L’UTILIZZO DEI SISTEMI DI

PROTEZIONE INDIVIDUALE ( CAMICE, GUANTI OCCHIALI ). • • •

TUTTE LE SOLUZIONI VANNO PREPARATE SOTTO CAPPA. SE SI VERIFICASSERO DEI VERSAMENTI DI REATTIVO SUL BANCO, PROCEDERE COME DA NORMATIVA ALLA PULIZIA DEGLI STESSI. SE SI DOVESSERO VERIFICARE DEI VERSAMENTI DI REATTIVO SU PARTI ESPOSTE, LAVARSI IMMEDIATAMENTE E ABBONDANTEMENTE CON ACQUA CORRENTE E INFORMARE TEMPESTIVAMENTE IL PERSONALE PRESENTE. I REFLUI, DIFFERENZIATI, DEVONO ESSERE SCARICATI NEGLI APPOSITI CONTENITORI.

IN CASO DI PROBLEMI, DURANTE L’ANALISI, CHIAMARE IL PERSONALE , ITP, O AT, O L’INSEGNANTE .

NON PRENDERE MAI INIZIATIVE ESTRANEE ALLA SCHEDA OPERATIVA SENZA AVER INTERPELLATO PRIMA IL DOCENTE O L’ITP.

PRINCIPI GENERALI Le acque di scarico, secondo la legge Merli e successive modifiche devono avere un pH compreso tra 5,5 e 9,5. In particolare il pH deve essere compreso tra 6,5 e 8,5 nel raggio di 50 m dallo scarico. La determinazione si basa su una titolazione di tipo volumetrico utilizzando come reattivo titolante Ac Cloridrico a titolo noto ( 0,1 N ) o con ac. Solforico a titolo noto ( N/20 ). Se il campione dell’acqua presenta un pH particolarmente acido, minore di 3, il reattivo titolante è Idrossido di Sodio 2*10-2 N. Gli indicatori che si utilizzano sono: a) Fenoftaleina (viola a pH > 8,3 , incolore a pH inferiori b) Metilarancio (giallo a pH >4,5, aranciato a pH inferiori a 3,5) c) Indicatore Misto. Questo indicatore è formato da : Verde di bromocresolo + Rosso metile ( verde a pH basico , arancio a pH acido. - Viraggio a pH 4,3 colore da verde a rosa ).

Il campione di acqua da analizzare deve essere possibilmente incolore o avere una colorazione tale da non pregiudicare il rilevamento del viraggio degli indicatori che si deciderà di utilizzare. Nel caso in cui il campione di acqua fosse colorato o di torbitità tale da pregiudicare il rilevamento del viraggio, la detrminazione dovrà essere effettuata per via potenziometrica. Prima di iniziare l’analisi controllare il verbale di campionamento per sapere quale sia il pH del corpo idrico. Da questo dato si potrà decidere quale indicatore e reattivo


sarà più opportuno utilizzare. Per quanto riguarda la natura delle sostanze che possono determinare il pH del corpo idrico, fare ricerche adeguate. Come indicazione generale si può affermare che il pH basico potrebbe essere determinato dalla presenza isolata o simultanea di ioni : OH- liberi, CO32- , PO43- , HCO3-. Il pH acido, potrebbe essere determinato da ioni H+ liberi o dalla presenza di cationi metallici, acidi di Lewis, come Al3+, Fe3+, Cr3+ . INTERFERENZE Oltre a corpi in sospensione o sostanze estranee coloranti che porterebbero a difficoltà di individuazione del punto di viraggio, il Cloro libero potrebbe essere una probabile interferenza. Se è riscontrata la presenza di questo elemento,è utile ricordare che la sua presenza potrebbe distruggere l’indicatore. In questo caso si dovrà trattare preventivamente il campione di acqua con 1 goccia di Tiosolfato di sodio 0,1 N per eliminare l’interferenza. REATTIVI Soluzione di H Cl 0,1 N a titolo noto Soluzione di H2SO4 N /20 a titolo noto Soluzione di NaOH 2*10-2 N a titolo noto Soluzione di Na2S2O3 0,1 N a titolo noto Soluzione Idicatori : Fenoftaleina :

scioglire 0,5 g di fenoftaleina in 50 ml di etanolo al 95% e diluire a 100 ml con

Metilarancio :

acqua distillata.

sciogliere 0,1 g di metilarancio in poca acqua bollente. Portare a 100 ml con

acqua distillata . Indicatore Misto : scioglire 0,1 g di ciascun indicatore, verde di bromo cresolo e rosso metile, in 2,9 ml di NaOH 0,02 N. Diluire a 100 ml con acqua distillata. Il titolo delle soluzioni acide deve essere eseguito con Na2CO3 e utilizzate la soluzione d i ac. Cloridrico a titolo noto per controllare il titolo dell’ NaOH. PROCEDIMENTO Se il campione di acqua presenta un pH > di 8,3 , si prelevano esattamente 100 ml di acqua campione. 1. Si aggiungono 3 o 4 gocce di fenoftaleina e si titola con ac. Cloridrico o con ac. Solforico fino a viraggio completo ( da viola a incolore ). Si annotano i ml di reattivo utilizzati (mlf ). 2. Sullo stesso campione si introduce 3 o 4 gocce di metilarancio , o la stessa quantità di indicatore misto. Si procede alla titolazione con il reattivo scelto e si controlla il viraggio. Si fa bollire il campione di acqua per qualche minuto per eliminare completamente l’eventuale CO2 assorbita e dopo aver lasciato raffreddare, si aggiunge eventualmente ancora reattivo fino a viraggio completo. Si annotano i ml di reattivo utilizzati per la seconda titolazione ( mlm ).

Se il campione presenta un pH < 8,3 , aggiungendo fenoftaleina, 2 o 3 gocce, il campione dovrebbe rimanere incolore. A questo punto, si procede come visto in precedenza al punto 2.


CALCOLI I valori di “acidità” devono essere espressi il meq/L. A tale scopo si dovranno indicare l’acidità F ( alla fenoftaleina ) = meq/L acido e l’acidità M ( al metilarancio o all’indicatore misto ) = meq/L di acido mlf e mlm = ml di acido utilizzati nella titolazione per il viraggio, rispettivamente con indicatore fenoftaleina e metilarancio o indicatore misto. N = normalità dell’acido V = volume di campione di acqua utilizzato per la determinazione Se il campione di acqua presentasse un pH < di 3, si procede prelevando 100 ml esatti di campione, si aggiungono 3 o 4 gocce di indicatore metilarancio o indicatore misto, e si titola con NaOH fino a viraggio completo ( metilarancio arancio ----> giallo ) (indicatore misto rosa -----> verde ). Per i calcoli basarsi su quanto esposto in precedenza. In questo caso N rappresenterà la normalità dell’idrossido di sodio. Il dato esprimerà , in meq/L, la quantità di base necessaria a eliminare l’acidità dell’acqua campione.

home


acidità