Issuu on Google+

Anno 2 | N° 14 | Novembre 2011 | Pro Loco Cercola: Via dei Platani, 4 | Cercola (NA) | www.cercolinfo.it

PERIODICO gratuito D’INFORMAZIONE | NOVEMBRE ‘11

ARRIVA IL

MERCATINO DI NATALE Steven Paul “Jobs” La morte di un uomo

pag. 2

Mercatino di NATALE 2011 Si avvicina l’evento

pag. 4

censimento 2011 Come compilare

pag. 7


2

PROLOCO CERCOLA • Novembre 2011

Steven Paul “Jobs” la morte di un grande uomo non della tecnologia! A cura di Massimo Di Donato Il 5 Ottobre 2011 moriva Steve Jobs fondatore di Apple insieme con Steve Wozniak e Ronald Wayne. Grandi titoli sui giornali, tutto il mondo in lacrime e addirittura il riconoscimento del Presidente degli Stati Uniti. Questi gli attestati di stima per un uomo che ha avuto il merito di aver reso fruibile la tecnologia soprattutto dandole un’ estetica particolare e accattivante che ha fatto dei sui gioielli uno status simbol da possedere assolutamente, anche a costo di spendere cifre esorbitanti. Oggetti costosi e spesso con funzionalità di altri dispositivi realizzati da competitors di mercato sono queste le caratteristiche che la stampa evidenziò all’esordio di Apple e che ne decretarono l’appellativo di tecnologia di nicchia, oggi a trenta anni di distanza

i prodotti di Jobs sono considerati i punti di forza dei vari I-pod, I-pad o I-phone. Pensare con i se e con i ma ci pone degli interrogativi a cui nessuno può dare una risposta, chissà se la storia avrebbe preso un’altra piega e cioè facendo si che le I-tecnologie fossero state le uniche possibili, forse oggi avremmo tutti almeno un pc in ogni casa?, chissà se Jobs fosse nato oggi e magari in Italia ese avesse avuto la fortuna di realizzare ciò che ha fatto ? Diciamola tutta allora, è mancato un miliardario in gamba, brillante, “illuminato”, ma non certo il detentore della scienza universale o della tecnologia! A lui va riconosciuto il merito di aver creduto nelle proprie possibilità, di essere stato “folle” e “affamato” nel momento giusto e di aver spinto generazioni intere a non sprecare il proprio tempo. La tecnologia e il progresso andranno avanti anche senza di lui, e purtroppo si continua a morire di cancro al pancreas.

Taverna primopiano RISTORANTE TAVERNA PRIMO PIANO | C. UMBERTO I 245 - MARIGLIANO (NA) Tel. 081 19243802 - Cel. 338 9886407

MENù partita 12.00 euro


Novembre 2011 • ATTUALITà

Si avvicina il

Mercatino di Natale 2011

a cura di Dario Coppola Stare insieme, divertirsi, preparare gli acquisti di Natale, ascoltare musica natalizia e respirare l’aria festiva tipica di dicembre questi gli ingredienti per l’evento natalizio targato Proloco Cercola. Dopo il successo della Sagra del Piennolo in cui sono stati devoluti alla Onlus Trame Africane oltre tremilaeuro, impazzano e fervono i preparativi per la quarta edizione del Mercatino di Natale in programma per dicembre nella location che già lo scorso anno portò tanta fortuna all’evento, il Palazzetto dello

Sport di Piazzale dei Platani a Cercola. L’ intenzioni è di ricreare l’aria tipica dei più famosi Mercatini Natalizi con un tocco di fiabesco che lascerà i giovani e gli adulti a bocca aperta. Sarà possibile fare acquisti e scegliere i regali per parenti ed amici. Se ti fa piacere essere presente con un tuo spazio, proporre presepi e pastori, o semplicemente sei interessato a vivere questa esperienza mandaci una email a : info@prolococercola.it e riceverai tutte le informazioni. Il mercatino di Natale è un’occasione unica per vivere la festa più attesa dell’anno. Vi aspettiamo !!!!

Cercol’info Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al nr . 165 del 16/11/2009 Edito da: ProLoco Cercola Viale dei Platani • Cercola (NA) info@prolococercola.it Presidente associazione: Dario Coppola Direttore responsabile: Marco Usai Redazione: • Liana Coppola • Giovanni D’Avanzo • Alessandro Di Tuoro • Francesca Carrera • Adriano Coppola • Massimo Di Donato • Fabio Di Lauro • Roberta Albano • Ciro Migliaccio • Pasquale Cacciola • Marco Galiero • Raffaella Martinelli Ha collaborato: Ciro Migliaccio Grafica e Stampa: NuvolaGrafica.it Tiratura: 5000 copie Distribuzione: gratuita Info pubblicità: +39 338.71.31.285

GRANDE SUCCESSO PER LA SAGRA DEL PIENNOLO 2011

3


4

ATTUALITà • Novembre 2011

ARREDO…ALLA MODA: L’AGOPUNTURA PER GLI AMBIENTI!

di Rosa Porricelli

Viviamo nel mondo dei ritmi veloci e folli, ci riempiamo di troppe attività, troppe notizie, di troppi oggetti, di troppi odori, troppo di ogni cosa rispetto a ciò che siamo in grado di sopportare. Ci lamentiamo un po’, ma la velocità ci piace, ci fa sentire utili, come una droga dà assuefazione e riempie i tempi morti, allontanandoci sempre più dal guardarci dentro. Ma ogni tanto questo bisogno riemerge, il bisogno di serenità e armonia ci fa guardare con ammirazione culture lontane e allora via a incensi, candele e yoga per liberare le nostre vibrazioni di luce, e giù con agopuntura e medicina, leggiamo libri new age e ci rilassiamo con massaggi para-terapeutici. Da qualche tempo poi, abbiamo importato anche l’arte di arredare con il “feng shui”, ossia l’arte di creare un ambiente accogliente, salutare, in armonia con le forze della natura … Si basa sulla considerazione che tutto ciò che ci circonda è costituito da energia (il Qi). Il principio fondamentale è che il Qi deve circolare, tutto ciò che impedisce il suo fluire ne causa il ristagno e quindi di riflesso

un’influenza negativa sulla vita come irritabilità, malori e disturbi psichici. Idealmente, la corrente del Qi si muove libera e leggera da una stanza all’altra in modo simile ad una coppia che balla il valzer. Potete fare questa verifica sulla pianta di casa vostra cominciando dall’ingresso entrando e uscendo dalle stanze tracciando con un pennarello il percorso che fareste. Alcuni angoli rimarranno inanimati, in alcuni punti i mobili sbarrano il passaggio, in alcune stanze il pennarello “non riesce a danzare”. In queste zone il Qi ristagna e quindi va riattivato attraverso degli oggetti che lo rinforzano. Ad esempio: si possono mettere delle campanelle a vento. Bisogna evitare superfici e mobili spigolosi o almeno coprirli con

piante molto alte, oppure mettere degli specchi negli ambienti piccoli o meno raggiungibili dal Qi. Evitare invece di affollare con mobili o troppi oggetti tutti gli ambienti della casa e in particolare evitare di mettere oggetti pesanti come grossi vasi e statue nelle stanze piccole. Anche i colori hanno la loro influenza: l’arancio, il rosso e il giallo vanno bene per la zona giorno, mentre per la zona notte e studio è meglio preferire le tonalità dell’azzurro, ocra e beige. Secondo il “feng shui” bisogna fare poche modifiche per volta e osservare quali sono le vostre reazioni e sensazioni, nel caso procedere per prove. Pur nutrendo profondo rispetto e convinta fermamente che la conoscenza di altre culture sia fondamentale per l’arricchimento e l’apertura mentale (non me ne vogliano i fan sfegatati delle filosofie orientali!) sono convinta che la cultura di un popolo sia e debba essere la cultura di quel popolo e che ogni tentativo di adattarla alle esigenze di un altro popolo ne causi l’impoverimento e la banalizzazione. Non dimentichiamoci della nostra cultura, dei nostri valori e delle nostre tradizioni, anche il nostro passato ci ha lasciato una ricchissima eredità, non sarà forse lì che dovremmo cercare per trovare un po’ di serenità?


Novembre 2011 • PRIMO PIANO

Australia: un verde esempio da seguire

di Francesca Carrera

Chi inquina deve pagare. Questo è il concept alla base delle cosiddette “ecotasse”. Il tema, per nulla nuovo ahimè, è tornato in auge negli ultimi mesi grazie alla nuova legge finanziaria proposta dal governo australiano, che prevede l’imposizione di una Carbon Tax sulle emissioni inquinanti: 23 dollari australiani per ogni tonnellata di Co2 prodotta. La tassa si traduce in una lodevole manovra di finanziamento per il mercato delle energie rinnovabili che collocherebbe il Paese in una posizione di avanguardia nel panorama mondiale. Considerando che l’Australia è uno dei principali

produttori di anidride carbonica (per abitante) si comprende l’entità del colpo inferto alle multinazionali della nazione oceaniana. Il nemico è ben noto: la Australian Trade and Industry Alliance è intenzionata a realizzare un’agguerrita campagna di comunicazione contro la green policy del governo al fine di difendere gli interessi economici della propria categoria. Numerose le mobilitazioni sul web a sostegno di questa nobile causa “ecologica”. Tra queste, la raccolta firme per la petizione della comunità di Avaaz. org, che si batte da anni per la concretizzazione di una democrazia mondiale attiva. Ancora una volta con l’obiettivo di informare e sensibilizzare il proprio pubblico, la redazione di CercoL’info ribadisce la condivisione di valori come quelli appena raccontati, e la speranza di contribuire - nel suo piccolo - a diffonderli.

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI - CIVILI - ANTIDEFLAGRANTI IMPIANTI DI MESSA A TERRA CABINE DI TRASFORMAZIONE QUADRI ELETTRICI E AUTOMATICI RIPARAZIONI MACCHINE ELETTRICHE IMPIANTI CONDIZIONAMENTO PROG. HARDWARE E SOFTWARE www.valentinopubblicita.com

Campione in pista e fuori, ciao Marco, ci mancherai...

A cura di Raffaela Martinelli Marco Simoncelli, soprannominato Supersic, era una ragazzo solare e con tanta voglia di sfrecciare sulla sua Honda. All’età di 7 anni inizia a inseguire il suo sogno, correndo sulle minimoto. Il suo primo titolo giunse a soli 12 anni. Tra tanti ostacoli anche lui è riuscito a diventare un vero è proprio campione, conquistando medaglie, trofei e tantissima stima dagli appassionati dei motori e non solo. In due ruote era racchiusa la sua passione, e il crudele destino ha voluto che proprio quest’ultima fosse la causa della sua scomparsa, all’inconcepibile età di 24 anni. Tutto è accaduto in Malesia, durante il Gran Premio di moto GP. Durante il secondo giro di pista, Supersic ha perso l’equilibrio in curva ed è scivolato dalla moto, ha perso il casco, e, qualche secondo dopo, le moto di Valentino Rossi e quella di Colin Edwards l’hanno travolto. Il ragazzo è morto poco dopo per un arresto cardiocircolatorio. Purtroppo i soccorsi, anche se arrivati tempestivamente, sono stati inutili. Tanto il dolore per la famiglia del campione di Rimini. Non è stata possibile nemmeno la donazione degli organi su richiesta del padre: il ragazzo è giunto già in arresto cardiaco nel centro medico. Era un predestinato Marco, tanto che i genitori, pur di seguirlo per le piste d’Italia, avevano rinunciato alla loro gelateria per investire tutto su di lui. Scelta dimostratasi più che saggia. Purtroppo, però, il 23 ottobre è stato un ennesimo caso in cui lo sport è diventato tragedia. Non c’è nulla di più triste che essere portati via dalla propria passone più grande. Riposa in pace Marco, ci mancherai...

5


6

PRIMOPIANO • Novembre 2011

Anthony Robbins il Coach dei Numeri Uno Anthony Robbins è uno dei più autorevoli personaggi nel settore dello sviluppo delle risorse umane e della psicologia del cambiamento. Sono molto numerosi i leader politici, gli uomini d’affari e i professionisti che scelgono di avvalersi della sua consulenza, costituita da visite mensili e telefonate quindicinali. Tra i suoi clienti numerosi  ‘’nomi illustri’’ di svariati settori: alcune squadre sportive professioniste, la campionessa del tennis  Serena Williams, il calciatore italiano Beppe Signori, l’asso del basket Michael Jordan, politici del calibro di  Mikhail Gorbaciov e Bill Clinton. Formatosi nel campo della Programmazione NeuroLinguistica (PNL), nel 1998 ha ideato la  tecnica del Condizionamento Neuro Associativo(NAC), un  metodo che insegna come utilizzare al 100% le proprie capacità e risorse mentali, fisiche ed emotive, eliminando tutto ciò che è di ostacolo alla realizzazione dei propri piani e progetti di vita e migliorando così la qualità della propria esistenza. Presente nella Classifica Top 50  sugli Uomini d’Affari Statunitensi e tra i primi “6 Businessman Americani”, Robbins è un imprenditore di successo con 6 società che, attraverso corsi, libri e video programmi, divulgano strumenti per migliorare la vita personale e lavorativa di milioni di persone in tutto il globo. Al di là di tante parole, la chiave del successo di tali corsi sta nei risultati concreti, immediati e tangibili che le persone sperimentano fin da subito: prendere subito le decisioni fondamentali per il proprio benessere sia nell’ambito professionale che in quello relazionale, nell’area connessa alla salute e alla forma fisica. In base agli studi condotti sull’apprendimento umano e grazie all’esperienza di migliaia di persone in tutto il mondo, il metodo proposto da Robbins si chiama “E3” ed è un mix potente ed efficace di: • Educational. Formarsi con i vantaggi della PNL e del MODELING

La Programmazione Neuro-Linguistica (PNL) è una scienza fondata sul principio del “modellamento” di personalità eccellenti, secondo cui, applicando le strategie di chi già ha raggiunto il successo, è possibile ottenere grandi risultati in breve tempo. • Entertainement. Attivare la mente con il divertimento  Con il divertimento e l’impiego interattivo di musica e immagini, si è coinvolti in prima persona, la mente si apre all’apprendimento ed è più ricettiva a memorizzare le informazioni. E’ questo l’aspetto più innovativo del metodo Robbins, che ti permette di mettere in pratica i concetti fin da subito e mantenere costante l’attenzione. • Empowerment. Cancellare i propri limiti con il FIREWALKING  Aziende come Microsoft, CocaCola,  American Express hanno riscoperto dagli anni ‘90 la validità della camminata sui carboni ardenti, tradizione ancestrale utile per generare creatività, rinforzare l’attitudine alla sfida ed alla conquista di risultati ambiziosi. Attraverso questo strumento, è possibile infatti superare i limiti che crediamo di avere, “bruciando”le paure più profonde che segnano la nostra esistenza. La realtà è che oggi Anthony Robbins, cercando di offrire i modelli necessari a provocare cambiamenti  veloci e duraturi, è diventato il formatore più conosciuto e di successo al mondo. Questa, probabilmente, è la frase che meglio descrive la sua filosofia, più di mille altre parole: “Io non mi preoccupo di mantenere la qualità della mia vita perché ogni giorno lavoro per migliorarla. Mi sforzo continuamente di imparare e di fare nuove e importanti distinzioni sul modo di aggiungere valore alla mia vita e a quella degli altri. Questo mi dà la sicurezza di poter sempre imparare di potermi sempre sviluppare e crescere”(cit. Anthony Robbins). Pietro Zinno


Novembre 2011 • SOCIETà

7

Censimento: perché e come compilarlo a cura di Roberta Albano

Il Censimento generale della popolazione e delle abitazioni raccoglie informazioni sulla popolazione residente e su quella occasionalmente presente nel Paese. Si svolge ogni 10 anni ed è obbligatorio: per questo, chi non lo compila o non lo consegna sarà costretto a pagare una multa salata (il cui ammontare oscilla tra i 200 e i 2000 euro). Tre le date per la compilazione e la consegna, a seconda degli abitanti del comune: 31 dicembre 2011 se il comune di appartenenza ha meno di 20 mila abitanti, 31 gennaio 2012 se il comune ha tra i 20 mila e 150 mila abitanti, e 29 febbraio 2012 per i comuni con più di 150 mila abitanti. Come compilarlo? Utilizzando la copia cartacea arrivata a casa da consegnare alla posta senza alcun francobollo (la posta provvederà a consegnare una ricevuta di consegna), oppure online http:// censimentopopolazione.istat.it/) utilizzando la password personale presente sulla copia cartacea. A disposizione per qualunque difficoltà nella compilazione il numero verde dell’ISTAT 800.069.701. Ecco alcune semplici istruzioni per compilarlo Il foglio di famiglia deve essere compilato con riferimento alla data del censimento, cioè al 9 ottobre 2011. Il censimento è suddiviso in LISTA A e LISTA B LISTA A: in questa devono essere inseriti tutti componenti della famiglia con dimora abituale nell’alloggio anche se assenti alla data del censimento, seguendo questo ordine: - Intestatario del foglio di famiglia (persona a cui è intestata la scheda di famiglia in Anagrafe) - Coniuge dell’intestatario o convivente - Figli non sposati (dal più grande al più piccolo) - Figli sposati e loro familiari

- Altri parenti o affini dell’intestatario de Foglio di Famiglia - Altre persone conviventi senza legami di parentela. Bisognerà inserite tutte le persone che hanno dimora abituale nell’alloggio. Per ogni individuo, scrivere: cognome, nome, sesso, data e luogo di nascita e la cittadinanza. Le persone presenti in questa lista creeranno dei fogli individuali nella sezione II. LISTA B: in questa in cui devono essere segnalate le persone temporaneamente presenti nell’alloggio, ma che non hanno dimora abituale. Se non sono presenti persone che non hanno abituale dimora nell’alloggio, bisogna comunque compilare la scheda selezionando no nel rispettivo campo. La sezione I è una breve scheda in cui si chiede di indicare il tipo di alloggio, la superficie approssimativa, da chi è occupato ed infine a che titolo lo si occupa. La sezione II è composta da sette pagine, ed è da compilare per ogni persona inserita precedentemente nella lista A. Nel primo foglio, inserite le notizie anagrafiche: la relazione di parentela, il sesso, la data di nascita, il luogo di nascita e l’iscrizione all’anagrafe. Il foglio numero 2 è dedicato allo stato civile e matrimonio e alla cittadinanza (con riferimento alle origini, se differenti dalla nazione di nascita). In seguito vi verranno chieste informazioni sulla presenza e sulla dimora precedente, relativi alla data d’inizio del censimento, il 9 ottobre del 2011. Si può scegliere tra diverse opzioni. La quinta parte di questa sezione individuale viene dedicata all’istruzione, titolo di studio ed eventuali specializzazioni. Infine, verranno chieste informazioni sulla vostra condizione professionale. Abbiamo finito! Non è stato poi così difficile vero?! Scopri tutto sul censimento online.


8

SOCIETà • Novembre 2011 A cura della Redazione

L’iniziativa “Orchidea UNICEF” svoltasi a Cercola, in piazza della Libertà ed in via dei Platani, nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 ottobre ha avuto pieno successo. Si è registrato il tutto esaurito con 72 piantine offerte con un contributo di 15 euro per una raccolta fondi destinata alla mortalità infantile in Africa Occidentale.Un ringraziamento va al Comune per la sua disponibilità,al Comando Vigili Urbani e a tutti i cittadini che, anche in questa occasione, hanno dimostrato la propria sensibilità verso i problemi dell’infazia. Il comitato dei volontari Unicef di Cercola continuerà a ricercare quella goccia d’acqua che possa essere utile a promuovere le campagne contro la mortalità infantile. “VOGLIAMO ZERO”.

Il meglio della stampa europea in 10 lingue

“Su iniziativa di Courrier International e con l’apporto decisivo del settimanale italiano Internazionale, il polacco Forum Politica, il portoghese Courrier Internacional, il portale PRESSEUROP. EU offrirà una selezione di articoli sull’Europa in 10 lingue. La presentazione in Italia si è svolta presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea con la partecipazione del Direttore di Internazionale Giovanni De Mauro e Thierry Vissol, consulente per gli audiovisivi della Commissione europea.” Così annunciava un comunicato stampa della Commissione Europea nel lontano maggio 2009. Da allora il primo sito multilingue con articoli di stampa sugli affari europei si propone

come utile mezzo informativo di ampio raggio. Articoli di politica, economia, società, mondo, ambiente, scienze, cultura, dibattito di idee, tutto quanto di interesse viene pubblicato dalla stampa internazionale cartacea e online. La fruizione di tale portale di certo non sostituisce gli approfondimenti di rinomate testate giornalistiche europee, ma può risultare un pratico strumento con cui “sbirciare” celermente tra gli accadimenti oltre confine, che minor spazio ricevono dai mass media italiani. I lettori curiosi e dotati di sete di informazione che fin’ora ne ignoravano ancora l’esistenza possono cliccare su http://www.presseurop.eu/it


tieni d’occhio le nostre novità e promozioni

izio &

o PaTr

ut di Cap

Co

Mozzare lla di bu fala salumi e formagg i d’alta q ualità 200 g DI PROS CIUTTO COTTO 200 g DI PROS 2€ CIUTTO CRUDO NOSTRANO 200 g DI SALA 2,99 € ME TIPO N APOLI 2,49 € 200 g DI ASIAGO 1,49 € MISTO FRITTO PRONTO FO RNO 1 € 1 Kg DI PA NE TIPO MO NTEVERGIN E 1,49 €

vi aspett

viale delle

iamo

palme 43/4

5 Cercola

081 733234

1

Na

www.laghiottoneria cercateci

.beepworld .it su facebook

Kg TO 8,60 AL A S S O IS D ARROSTO 8,60 AL Kg PALETTINA RO 4,50 AL KG AL Kg E POLLO INT CHINO (INTERE) 4,50 C A) COSCIA TA ercola (N -C palme,21ll 3687615182 e c Viale delle 4 8 3 552 tel 081 5

Pescheriaeno” “Il Tirr o da Mimm

Abbigliamen Premaman - Into neonato e bambino da 0 a 12 timo Uomo - D onna - Bambin o

rivenditor e artigli girl e m autorizzato ayoral (new bo rn)

SLIP “BACI & CALZINI UOM

ABBRACI”- 3 A SOLI 5 €

O-DONNA-BA

MBINO 3 A SO

LI 6 € venite a trova rci...troverete ancora molt o viale delle tel 081 5552palme 25 Lott. Carafa 166 - CERC OLA (NA)

NAD FERTE CO ME! F O I D N A E DA STO LE GR RAI ANTICKH E V O BUONI PA R T E T E E L ANCH CETTANO N.B. SI AC

A) Cercola (N10 palme,7 77 Viale delle50227 cell 333113 tel 08155


10

COSTUME • Novembre 2011

La tua scappatella sicura al 100%

A cura di Francesca Carrera Se ne è parlato un po’ sul web, un po’ alla radio. Il più famoso sito internet di relazioni extraconiugali d’Europa, dal mese scorso (ottobre 2011), è attivo anche per il pubblico italiano. “Victoria Milan” - è questo il nome del portale - nato in Scandinavia alla fine del 2010 ha contato oltre 850mila

iscritti in un solo anno di vita, divenendo un caso di successo nel panorama dei siti d’incontri. Qual è l’elemento che lo caratterizza? E’ pensato esclusivamente per individui sposati, o impegnati in altri tipi di relazioni sentimentali, che vogliano godersi una scappatella in totale segretezza … Spagna e Olanda sono stati gli unici due Paesi in cui il servizio è stato oggetto di critiche, ma a difesa del concept che ve ne è alla base il suo fondatore Sigurd Vedal ha replicato che la sua ideazione risponde ad un reale fenomeno sociale qual è quello del tradimento (più del 60% delle coppie è infedele); che molto spesso proprio l’adulterio si traduce in un ottimo strumento per rinvigorire e “riappassionare” i coniugi inghiottiti dalla noia della propria relazione stabile. Il meccanismo di funzionamento è lo stesso dei più comuni social network: ogni iscritto ha un proprio profilo personale, contatti selezionati a proprio piacimento, chat istantanee per dialogare. Ciò che cambia sono il punto d’inizio e il punto d’arrivo della relazione. Tutto ha vita con un semplice “occhiolino virtuale”, ma il modo in cui termina naturalmente dipende dalla volontà e dal grado di interesse degli amanti.


Novembre 2011 • ECONOMIA

ITALIA: SVEGLIATI!!!!

Ormai per quanto difficile da mandar giù possiamo dire che ci siamo abituati, già, abituati a sentire che la borsa vada in rosso ogni giorno, che ci sono fabbriche che chiudono e lavoratori che scioperano senza speranza, abituati a sentire le solite chiacchiere in tv e sui giornali di politici a dir poco irresponsabili che pur governandoci antepongono la loro pensione (per molti è indispensabile finire il mandato)al rilancio di un paese che economicamente ristagna e che sta progressivamente indietreggiando verso una recessione certa. Siamo sulla bocca di tutti i maggiori paesi europei e del mondo ma non per le nostre scoperte o per i nostri prestigiosi marchi made in italy, ma per i soliti pettegolezzi notturni di “qualcuno”o per il “dolce far niente”di qualcun altro. Purtroppo non possiamo negarlo finora ci siamo adagiati sull’idea di un Italietta che bene o male è sempre andata avanti, questo perché la nostra mentalità e soprattutto quella del popolo meridionale è profondamente

egoistica ma ancor più menefreghista, priva di solidarietà sociale e di larghe vedute che mira al profitto personale ed immediato anziché coltivare valori e alimentare aspettative di un futuro migliore. Provo un forte senso del pudore nel pensare a come veniamo visti dagli stranieri sebbene non siam emigranti. Non ci stiamo rendendo conto che non solo lo Stato esiste soltanto per mantenere una burocrazia del tutto deficitaria ma bensì non ha strumenti intellettuali né finanziari per rilanciare un sistema economico nazionale che garantisce larghi profitti a pochi e in maniera distorta penalizza fortemente le aziende basate sul capitale umano. Non abbiamo fatto nulla per modificare un sistema finanziario che è composto da mercati che sembrerebbero regolamentati ma che in realtà governano speculativamente le sorti dei patrimoni di milioni di noncuranti risparmiatori che si sono visti bruciare in pochi mesi oltre il 30% del valore dei titoli di stato in portafoglio per

11

non parlare dei titoli azionari, un sistema bancario fortemente concorrenziale e poco trasparente che spinge sempre più verso una’alta diffidenza e che oggi con la svalutazione subita nei propri attivi di bilancio è costretto silenziosamente a ritirarsi dal mercato degli impieghi privando le aziende anche le più idonee del supporto finanziario necessario per sopravvivere sul mercato. Ormai siamo dinanzi ad un vortice pericoloso che sta risucchiando un po’alla volta tutto quanto di buono esisteva nel nostro amato paese. Spero che qualcuno di coloro che ne ha il potere si svegli presto una mattina e con la massima razionalità adotti delle scelte consapevoli che potranno non dico rilanciare il Paese ma porre le basi per una faticosa risalita. Oggi non possiamo non affrontare seriamente il tema della “patrimoniale secca”che come per la “Eurontax”di Prodi garantirebbe una consistente diminuzione del debito pubblico unitamente ad una riforma delle pensioni più adeguata alle aspettative di vita e alla media europea per non parlare della necessaria e concreta riduzione della spesa per il sistema parlamentare e una nuova e rilanciante riforma del mercato del lavoro. Le banche devono essere messe nelle condizioni di tornare a diventare il polmone dell’economia attraverso la riduzione degli effetti distorsivi e di mero antagonismo che comportano uno scollamento del rapporto con il proprio patrimonio clienti. Spero che ognuno di noi si svegli davvero e cominci a pensare al bene dell’intero paese che alla fine sarà il bene anche di se stesso. Giovanni D’Avanzo


12

SPORT • Novembre 2011

Un campionato mediocre

Mai come quest’anno il campionato di calcio sta mostrando un livello mediocre; squadre blasonate che dopo aver vinto tutto si ritrovano con giocatori “ anziani” e senza stimoli. Le provinciali si sono rinforzate e giocano un calcio fatto di pressing e ripartenze anche se l’obiettivo per molte di loro è la salvezza la sorpresa per scalare le posizioni in vetta non si farà attendere. Il Napoli con l’organico che ha non può farsi sfuggire questa ghiotta occasione, deve puntare al campionato e mirare lo scudetto. Anni fa sentivo parlare di

nostri calciatori inesperti, che dovevano crescere, maturare, era vero ma oggi non lo è più! Non ci sono alibi. Dopo la querelle tra presidente e allenatore in estate (assai penosa), credo che oggi Mazzarri dispone di molteplici soluzioni, anche sotto il profilo della possibilità di cambiare il modulo al fine di essere più flessibile rispetto al 3-4-2-1-. Gli avversari ci conoscono ormai e con gli uomini che abbiamo possiamo utilizzare il 4-4-2 senza paura di snaturare il gioco del Napoli. Questo è forse un limite del mister che utilizza

poco anche i nuovi acquisti, perché non provare Chavez? Giovane e veloce molto di più di Lucarelli. Dell’argentino conosciamo solo i filmati youtube e qualche minuto con l’Inter con buona tecnica. Il mini turnover ci vuole per far rifiatare i titolarissimi, non è possibile usare strategie come Verona umilianti per tutti soprattutto per i calciatori. Mazzarri ha un bolide tra le mani e da uomo esperto è necessario che metta da parte il protagonismo e non assuma atteggiamenti strani e inspiegabili, ma si rivesta di chiarezza e di un pizzico di umiltà che non guasta mai. E’ ora di lottare visto che per oltre un mese gli azzurri si sono sdraiati sugli elogi della vittoria sull’INTER e sul pareggio con il Manchester City,oggi la squadra appare sfiorita, lenta e senza gioco. La Champions stanca, ma qualche acquisto più oculato serviva caro Bigon, avevamo bisogno del nuovo Hamsik o del nuovo Cavani per sopperire alle due competizioni e competere sui due fronti. Forse i 40 milioni di euro spesi dal presidente non si vedono e dopo due anni qualche dubbio mi viene. CIRO MIGLIACCIO


Novembre 2011 • SPORT

13

Champions, ripercorrendo il cammino azzurro: Ennesima soddisfazione all’ombra del Vesuvio A cura di Pasquale Cacciola La Champions League, la più prestigiosa manifestazione calcistica del mondo per le squadre di club. Sette anni fa, data della risurrezione azzurra, la coppa “dalle grandi orecchie”sembrava solo un lontano miraggio, eppure, grazie ai sacrifici, all’impegno, alle lotte, e all’enorme voglia di ritornare a essere una realtà degna del nome, il Napoli è tornato nell’olimpo delle divinità calcistiche. Alla 57a edizione del torneo europeo, infatti, figurano anche gli azzurri, nel gruppo A, denominato il “girone della morte” a causa delle pretendenti di altissimo livello che lottano per le prime due posizioni favorevoli per il passaggio del turno: Bayern Monaco, Manchester City e Villareal. I tedeschi conoscono fin troppo bene la coppa dei campioni, tanto da averne addirittura quattro in bacheca. Il City è meno esperto da questo punto di vista, ma pur sempre competitivo grazie al budget dell’inesauribile Khaldoon Khalifa Al Mubarak, imprenditore emiratino e presidente del club inglese dal 2008. Poi c’era quel Villareal, una squadra che fa del gruppo, guidato dall’italiano Giuseppe Rossi, un elemento imprescindibile su cui, per anni, ha costruito tanti buoni risultati in patria e in Europa. Infine c’erano loro, anzi noi, il Napoli, la “cenerentola”del girone, la squadra che, teoricamente, avrebbe dovuto onorare la manifestazione con la sola partecipazione. Effettivamente gli uomini di mister Mazzarri hanno onorato il torneo, ma non come la stragrande maggioranza credeva, ma giocando da realtà

affermata del calcio, capaci di non demordere mai e, soprattutto, di non farsi soggiogare dai grandi palcoscenici offerti dalla competizione del vecchio continente. Tutto parte dal famigerato Etihad Stadium, il tempio del City, la squadra galattica ricca di stelle in qualsiasi zona del campo, i cui protagonisti sono Aguero, Tevez e Dzeko giusto per citarne qualcuno. E’in quella magica serata che i partenopei capiscono il proprio valore, alla fine di 90 minuti super combattuti, dove termina 1 – 1, il Napoli raccoglie un punto di platino. Squadra schierata in campo in modo impeccabile, buon lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco, e ottima prestazione difensiva, il giorno successivo ogni giornale britannico cita e loda l’impresa tattica di Mazzarri, capace di andare addirittura in vantaggio, con il solito Cavani, e di essere raggiunto nel finale solo da un’insidiosa punizione di Kolarov, vecchia conoscenza del calcio italiano. Anche i tifosi azzurri più scettici iniziano a crederci quando, al San Paolo di Fuorigrotta, un Napoli col dente avvelenato affronta e supera, con

un’altra grande prestazione, il Villareal di Juan Carlos Garrido. Nel frattempo il Bayern dimostrava la sua superiorità: 2-0 impartito agli spagnoli al Madrigal, e stesso risultato al City in  Germania, ottenendo il primato in classifica. La squadra di Monaco di Baviera si ferma solo al San Paolo di Fuorigrotta dopo una sfida pienamente combattuta, 1 – 1 .    Ora c’è il rush finale, in contemporanea al pareggio azzurro all’ombra del Vesuvio, il City di Roberto Mancini ha vinto in extremis col Villareal, rendendo, di fatto, tra inglesi e partenopei la sfida per il secondo posto. Agli uomini di Mazzarri ora spetta la difficile trasferta all’Allianz Arena, poi la sfida casalinga col City e poi in spagna per chiudere definitivamente i conti. Molto probabilmente, Napoli – City sarà fondamentale in virtù della qualificazione, anche se, un passo falso degli citizens al Madrigal, dove c’è un Villareal che farà la partita della morte per puntare, almeno, al posto per l’Europa League (3°), sarebbe più che comodo. In ogni caso, indipendentemente dall’esito finale, gli azzurri hanno già pienamente onorato questo torneo. 


14

EXTRA • Novembre 2011

RULLO COMPRESSORE IL CERCOLA IMBATTUTO TRA LE MURA AMICHE

Sarà l’aria del palazzetto, sarà il calore dei tifosi, ma il dato è inconfutabile , ad oggi il Cercola vanta tre vittorie su tre in casa, e due sconfitte esterne. Macinano canestri in successione i ragazzi di Perrella nel palazzetto di viale dei Platani ne hanno fatto le spese Battipaglia, Casaurea e Solofra che hanno alzato bandiera bianca, uscendo sconfitte amaramente dal rettangolo di gioco, con una media scarti di punti vicina ai 30 punti. I diavoli rossi cercolesi sono spietati, segnano da ogni parte del campo. Ora il Mugnano, i ragazzi sono carichi per vincere anche fuori casa. Al palazzetto di V.le dei Platani il Cercola ritornerà a giocare il 5 Novembre alle ore 19:00. Di seguito i risultati della quinta giornata con relativa classifica.

E’ tempo di mercatino!…

Sei interessato ad esporre, a seguire il programma ? wRichiedeteci le informazioni e le modalità di adesione su www. prolococercola.it oppure per info e contatti scrivi a : info@ prolococercola.it o contattaci al 3928653820. Vi aspettiamo!

INFORMATICANDO

a cura di Alessandro di Tuoro

APPLE IPHONE 4S Dopo la delusione per la mancata presentazione dell’iPhone 5 ecco quali sono le sostanziali novità rispetto all’iPhone 4. La prima è che iPhone 4S monta lo stesso processore dell’iPad 2, ovvero l’Apple A5, che consente al telefono di raggiungere prestazioni veramente eccezionali. Il nuovo processore A5 infatti è una CPU dual core che offre fino al doppio delle prestazioni ed una grafica 7 volte più performante. Tutto questo senza compromettere la durata della batteria che è addirittura aumentata grazie alla migliore efficienza del processore Apple A5. La seconda novità riguarda la fotocamera: ora consente di effettuare registrazioni video Full HD a 1080p (con funzione di stabilizzazione dell’immagine) e monta un sensore i 8 megapixel che assicura una qualità superiore e la possibilità di avere ancora più dettagli. Riguardo la connettività questo smartphone supporta la HSDPA a 14.4 Mbps e si può utilizzare in tutto il mondo sia su reti GSM che CDMA. Il telefono sarà disponibile in due colori - bianco e nero - e in tre versioni a seconda della memoria integrata: 16, 32 o 64 GB. Inoltre iPhone 4S integrerà il nuovo iOS 5 con oltre 200 nuove funzioni tra le quali ricordiamo il centro notifiche, iMessage e Twitter integrato. Sarà presente anche iCloud che consente di archiviare musica, foto, email, app, contatti, calendari ed altri documenti nel servizio cloud di Apple. Grande attenzione, infine, è stata data al nuovo assistente vocale SIRI (l’evento di presentazione si chiamava proprio “Let’s talk iPhone”, parliamo all’iPhone e non dell’iPhone). Insomma siamo davanti ad un notevole upgrade soprattutto hardware ma di certo lontano da quelle novità assolute che ci saremmo aspettati dall’”iPhone 5”.


Novembre 2011 • EXTRA

SI VIAGGIARE

di Francesca Luongo - Resp. Agenzia

LA RICETTA DEL MESE

15

a cura di Liana Coppola

“…NON SERVE TANTO IL DESIDERIO DI CREDERE QUANTO QUELLO DI SCOPRIRE, CHE E’ ESATTAMENTE IL SUO OPPOSTO…” (Bertrand Russel) Per poter scoprire luoghi, usanze e culture nuove … PUERTO SVAGO ti accompagnerà in quest’avventura … … Perché non approfittare del PONTE DI OGNISSANTI per visitare le nostre meravigliose capitali europee? L’incantata Amsterdam con i suoi numerosi canali e l’affascinante museo di Van Gogh, la multietnica Berlino centro dell’Europa e città simbolo del progresso, la romantica Parigi nella sua eleganza e nel suo estro, Praga città dal glorioso passato e dal luminoso futuro o Bruxelles, una delle città più rappresentative dell’integrazione europea. Viaggiare con PUERTO SVAGO ti renderà il tutto non un sogno, ma una fantastica realtà … Organizzeremo tutto nei minimi dettagli, ti indicheremo tutte le soluzioni migliori per far sì che tutto sia PERFETTO!!!

ROTOLO DI PASTA SFOGLIA CON NUTELLA Ingredienti per 6 persone

250 gr di pasta sfoglia Nutella 50 gr di gherigli di noce 80 gr di biscotti secchi 20 gr di scorza d’arancia candita (se piace altrimenti senza) Preparazione

Formate con la pasta sfoglia un disco spalmatelo con la nutella, avendo cura di lasciare vuoti 2 cm di margine. Spolverizzate con i gherigli di noce, i biscotti secchi sbriciolati e la scorza d’arancia tagliata a listarelle. Arrotolate il disco di pasta su se stesso chiudendone bene i margini e spennellate con tuorlo d’uovo. Mettete in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti circa.

Recati in agenzia, competenza e cordialità saranno lì ad accoglierti … … PUERTO SVAGO … la garanzia migliore per le tue vacanze!!!

per la tua pubblicità su

CERCOL’INFO info@cercolinfo.it


ospitalitĂ  italiana restaurant

wine bar

hotel

www.villabuonanno.com


Cercol'Info Novembre